Senza titolo-1 - Guida Edilizia

guidaedilizia.it

Senza titolo-1 - Guida Edilizia

www.tecnaria.com

RINFORZO DEI SOLAI

Sistema di

calcolo

aggiornato

NTC2008

Solai collaboranti

calcestruzzo-calcestruzzo

con connettori a vite

e piastra dentata


TECNARIA

Sistemi di rinforzo per solai in latero-cemento

La società Tecnaria S.p.A. specializzata nella produzione e commercializzazione di sistemi di

connessione e fissaggio, dopo i sistemi per strutture miste legno-calcestruzzo ed acciaiocalcestruzzo,

ha messo a punto uno nuovo connettore con vite e piastra dentata, espressamente

studiato per il rinforzo e l’adeguamento sismico di solai in laterocemento e valido anche per le

riprese di getti in calcestruzzo. La tecnica adottata è quella della sovrapposizione di uno strato

nuovo di calcestruzzo al quello esistente: questo accorgimento permette di ottenere travi con

inerzia maggiore. Il connettore con piastra infisso, impedisce lo scorrimento tra i due strati.

Molti edifici costruiti in passato necessitano per il cambio d'uso attuale, d’interventi di restauro ed

adeguamento, in rispetto alle vigenti norme costruttive. Il dispositivo individuato è costituito da una piastra e da

un connettore a piolo autofilettante nella parte inferiore, che si avvita nel calcestruzzo previa esecuzione di un

foro. La piastra stabilizzatrice di base permette al gambo del connettore di contrastare in maniera più efficace

gli sforzi generati da scorrimenti tra i due strati di calcestruzzo da unire. Entrambi gli elementi, per disegno e

materiali impiegati, sono stati studiati per distribuire su una superficie più ampia gli sforzi di taglio in modo da

contrastarli al meglio. Il connettore, una volta fissato alla superficie da trattare, è già pronto a ricevere la gettata

di riporto di calcestruzzo che si fa al di sopra dello strato preesistente.

Non si usano collanti ed il fissaggio avviene a secco.

Il posizionamento dei connettori a piolo e piastra dentata tra la struttura esistente e la soletta di calcestruzzo è necessaria

per legare le due parti e renderle collaboranti tra loro.

Il piolo connettore a vite e piastra dentata Tecnaria è stato ideato ed ampiamente sperimentato per realizzare al

meglio l'unione tra solai in latero-cemento esistenti e calcestruzzo.

I vantaggi del sistema Tecnaria:

- Il fissaggio è a secco e senza uso di collanti.

- Il sistema è stato espressamente studiato per questa applicazione.

- L'attrezzatura per la posa é semplice.

- Il supporto tecnico per i calcoli statici è offerto gratuitamente da Tecnaria

- Tutte le informazioni utili e documenti sono scaricabili dal sito internet www.tecnaria.com

INDICAZIONI PER EDIFICI IN ZONA SISMICA

L'ordinanza 3274 del 20 Marzo 2003: 'Norme tecniche per il progetto, le valutazioni e l'adeguamento sismico degli edifici',

prescrive che i solai devono essere in grado di trasmettere le forze tra i diversi sistemi resistenti verticali e permette di

considerare infinitamente rigidi nel loro piano i solai se realizzati con soletta di almeno 5 cm collegata da connettori a taglio

opportunamente dimensionati. (OPCM 3274 - 4.11.1.6 - 8.1.5.2.).


Connettore a piolo per calcestruzzo: caratteristiche tecniche

Il piolo connettore a vite e piastra dentata TECNA-

RIA per riprese di getto in calcestruzzo consiste di:

25

15

A) Un gambo in acciaio temprato 10.9, Ø 14 mm,

testa esagonale 15 mm e finta rondella, corpo filettato

di Ø 12 mm.

40

4

A

14

4

B) una piastra in acciaio con base rettangolare,

dentata, 60x50 mm di spessore 4 mm. Il connettore

a piolo e la piastra di base in fase di infissione

si uniscono grazie alla particolare conformazione

che hanno.

67

Piolo connettore a vite

107

6

12

Tutte le parti del connettore sono zincate elettroliticamente.

Codice

CTCEM 14/040

diametro x altezza connettore

14 X 40 mm

Voce di capitolato: Piolo connettore a vite e piastra dentata zincati per

riprese di getto in calcestruzzo. Elemento composto da un gambo in

acciaio temprato 10.9, Ø 14 mm, con rondella e testa esagonale 15

mm, corpo filettato Ø 12 mm avente una sezione tronco conica in

corrispondenza dell'inizio della parte filettata che permette l'inserimento

della piastra stabilizzatrice, con foro centrale di dimensioni 60 x 50 x 4

mm ripiegata su due lati.

60

B

piastra dentata

50

I particolari in formato .dwg

sono scaricabili presso il sito

internet www.tecnaria.com

150

50 50

Geometria del campione provato

67 40

superficie di rottura cls

I risultati riportati riguardano connettori che

collegano una struttura a T di calcestruzzo Rck

30 MPa con una soletta di calcestruzzo Rck 30

MPa. Le geometrie delle due parti connesse

sono tali che la superficie di rottura del

calcestruzzo non sia ridotta a causa di sezioni

sottili.

100 100 100

45

Grafici del carico-deformazione dei provini

Campione strumentato predisposto all'esecuzione

della prova. Le prove, in assenza di una normativa

apposita per calcestruzzo, sono state condotte

secondo EC4

taglio per connettore (kN)

40

35

30

25

20

15

10

5

0

n° 8

n° 6

n° 3

n° 4

n° 7

n° 5

n° 9

n° 2

n° 1

0 5 10 15 20 25 30 35

spostamento medio (mm)

Pum PRk Pd Padm δum

δuk

Carico di rottura

medio dei campioni

kN

Carico di rottura

caratteristico

kN

Carico di progetto

(S.L.U.)

kN

Carico ammissibile

(T.A.)

kN

Scorrimento medio dei

campioni al carico

caratteristico

mm

Scorrimento

caratteristico

mm

Comportamento

35.7

26.7

21.4

14.2

20.3

11.6

duttile

Sono riportati in tabella i valori di riferimento, relativi alle prove realizzate presso il Laboratorio di Scienza delle

Costruzioni dell'Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Tali prove sono state realizzate seguendo le

modalità indicate nell'Eurocodice 4 UNI ENV 1994-1-1.


Applicazioni

Intervento mirato a creare una

soletta continua collaborante con i

travetti.

ATTREZZATURA

NECESSARIA

PER LA POSA

Flessibile (per intaglio) con

disco per calcestruzzo Ø

115 mm

Trapano (per eseguire foro)

con punta Ø 11 mm

Avvitatore dotato di buona

coppia (meglio se ad impulsi)

con

Inserto esagonale da 15 mm

Intervento mirato all'incremento

dello spessore della soletta

collaborante.

Intervento mirato all'incremento

dell'inerzia e della resistenza della

sezione evitando l'aumento

eccessivo dei pesi propri.

Metodologia di posa del

connettore su solette

di calcestruzzo

3 Eseguire il foro con un

trapano ed una punta Ø 11

mm per una profondità di circa

8 cm.

1 Mettere a nudo

l'estradosso della superficie

da rinforzare. Eseguire delle

incisioni sul calcestruzzo con

un flessibile: spessore

dell'intaglio 4 mm, profondità

5 mm. Utilizzare un disco

abrasivo per calcestruzzo di

circa 12 cm di diametro.

4 Rimuovere la polvere di cemento

che si deposita sopra

la piastra.

5 Inserire la vite nel foro ed

avvitarla con un avvitatore

elettrico ad impulsi, fino a fine

corsa. Prima di eseguire il

getto bagnare la superficie e

puntellare il solaio

2 Ad intaglio effettuato, posizionare

in esso la parte ripiegata

verso il basso della

piastra. La freccia presente

sulla parte superiore della

piastra deve essere orientata

verso la mezzeria.

IL SOFTWARE PER IL CALCOLO:

un prezioso aiuto per il progettista

Tecnaria offre ai professionisti uno strumento utile ai fini

della progettazione: il programma di calcolo per il rapido

dimensionamento delle modalità d’intervento di rinforzo di

solaio in laterocemento con cappa collaborante tramite

connettori Tecnaria.

Disponibile la versione aggiornata al D.M. 14/01/2008

www.tecnaria.com

TECNARIA S.p.A. Viale Pecori Giraldi 55 - Bassano del Grappa (VI) - Italia - Tel. +39. 0424 502029 r.a.

Fax +39.0424.502386 - E-mail: info@tecnaria.com - http://www.tecnaria.com

More magazines by this user
Similar magazines