Views
3 years ago

BAGNACAVALLO - web matic

BAGNACAVALLO - web matic

• consolidare i

• consolidare i finanziamenti alle cooperative di garanzia, importanti strumenti per agevolare l’accesso al credito e sostenere i processi di rinnovamento delle imprese locali. Commercio e turismo per la promozione del territorio Bagnacavallo ha tutte le caratteristiche per diventare quel “centro commerciale naturale” alternativo alla proposta ormai omologata dei “centri commerciali artificiali”, che la legislazione nazionale e regionale individua come elemento qualificante per una città come la nostra. L’approvazione di un Piano di Marketing territoriale e l’istituzione di un tavolo di lavoro - composto dalle associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato e da diversi operatori commerciali e artigianali del centro di Bagnacavallo - hanno già dato importanti risultati. Occorre proseguire su questa strada e sviluppare ulteriormente il positivo lavoro avviato insieme al mondo del commercio per individuare strategie condivise, mettendo in campo azioni e strumenti che favoriscano la promozione e la valorizzazione dell’intero territorio comunale, in particolare del tessuto commerciale del centro storico. Per questo ci impegniamo a: • consolidare, migliorare, qualificare, le manifestazioni inserite nei quattro calendari: “Maggio a Bagnacavallo. Alla corte di Bacco”, “Bagnacavallo d’estate”, “Festa di San Michele” e “Bagnacavallo d’inverno”, coinvolgendo sempre più gli operatori commerciali nell’organizzazione delle iniziative; • favorire e incentivare la nascita sul territorio di una rete di operatori sempre più qualificati e affiatati che siano in grado di mettere in campo proposte complete, capaci di attrarre un numero sempre maggiore di persone; • continuare e potenziare le attività di promozione dei prodotti tipici locali; • proseguire l’opera di recupero e valorizzazione del centro storico (arredo urbano, illuminazione, manutenzione di strade e piazze, abbattimento delle barriere architettoniche); • accelerare la realizzazione dei parcheggi di via Marconi e via Bedeschi, indicati nell’ottava variante al Piano regolatore generale; • consolidare e valorizzare gli appuntamenti culturali e ricreativi realizzati nelle frazioni (sagre, feste, mercatini e altre iniziative); • individuare forme di incentivazione finanziarie e urbanistiche per favorire, nel centro di Bagnacavallo, l’insediamento di nuove attività commerciali o l’ampliamento di quelle esistenti; • favorire e incentivare il mantenimento dei piccoli negozi di vicinato presenti nelle frazioni, riconoscendo la loro funzione di servizio in particolare per le persone anziane. Multifunzionalità e mercato: le nuove sfide per l’agricoltura Il mondo agricolo locale deve valorizzare tutte le sue eccellenze per affrontare le sfide poste dai cambiamenti in atto. I nostri agricoltori sono da tempo divenuti imprenditori agricoli, ora si tratta di impegnarsi su alcuni temi di rilevanza strategica per il territorio, la sua economia, la sua qualità di vita. Le caratteristiche legate alla morfologia del territorio e alle tipologie di produzione sono elementi identificativi che è importante mantenere, per questo intendiamo l’agricoltura come tutela ambientale e come valorizzazione delle produzioni attraverso marchi e certificazioni, così come già avvenuto con il vino Bursôn e con iniziative basate sulla descrizione della qualità gustativa che promuovono la distintività e, di conseguenza, il consumo dei prodotti locali sicuri e di 19

qualità. Siamo impegnati, insieme ai produttori, a realizzare a Bagnacavallo un mercato agricolo, rispettoso degli indirizzi previsti dall’apposito disciplinare provinciale, e a favorire la presenza, nella rete di distribuzione e nei ristoranti locali, dei prodotti agricoli di qualità provenienti dal nostro territorio. Vogliamo promuovere, nell’ambito della scuola, una maggior diffusione del consumo di frutta e verdura, coerente con il rispetto della stagionalità e della territorialità. L’agricoltura sarà chiamata a svolgere un ruolo centrale per la valorizzazione del territorio e delle sue peculiarità, attraverso le fattorie didattiche, ma anche un ruolo di promozione turistica, ampliando l’offerta agrituristica. Si inserisce in questo contesto il progetto “Il sentiero della memoria” che prevede la realizzazione di un sentiero ciclo naturalistico, di interesse storico-ambientale. Gli obiettivi sono: • rendere fruibile l’argine del fiume Senio, nel tratto in cui attraversa i comuni dell’Unione della Bassa Romagna – Cotignola, Lugo, Bagnacavallo, Fusignano e Alfonsine – attraverso la creazione di un sentiero ciclo pedonale che, oltre a riportare le indicazioni di carattere naturalistico e ambientale, segnali i luoghi storici del periodo della Resistenza; • promuovere e valorizzare la camminata per la pace denominata “Nel Senio della memoria” ed altre iniziative simili; • promuovere, valorizzare e mettere in rete le aziende agricole site sul percorso attraverso azioni di incentivazione volte a favorire il mercato dei prodotti agricoli tipici e di qualità, e a sviluppare servizi di ricezione agrituristica e fattorie didattiche. Siamo impegnati inoltre a sostenere l’imprenditoria agricola, con particolare riguardo al settore della produzione di energia da fonti rinnovabili, privilegiando le soluzioni che offrono reali opportunità per l’agricoltura locale, andando a favorire la realizzazione di piccoli impianti che vedano protagonisti gli agricoltori e che non siano in contrasto con il progetto di valorizzazione dell’ambiente rurale sul quale in questo territorio si sta lavorando da tempo. Il welfare del futuro Quarto progetto PATTO PER LA DIFESA DELLA SOLIDARIETÀ SOCIALE Bagnacavallo città solidale, sicura, che accoglie Il sistema di protezione sociale attuato nel nostro territorio, basato sulla coesione sociale, sulla riduzione delle disuguaglianze, sull’ampliamento dei diritti di cittadinanza, sul sostegno alle persone nel loro percorso di vita e sul rispetto della centralità della persona, si è dotato di nuovi e diversi strumenti tesi a fornire risposte fondate sulla ricerca della qualità delle prestazioni, sulla valorizzazione di tutte le risorse della comunità locale, sull’efficienza, sull’economicità, sull’omogeneità, a livello distrettuale, dei costi, dei criteri di accesso, delle modalità di contribuzione e della qualità delle prestazioni. Le politiche di welfare dovranno contribuire al benessere delle generazioni presenti e future, salvaguardare il necessario equilibrio della società e favorire la coesione e la stabilità sociale. Siamo impegnati per un nuovo welfare universalistico, equo, radicato nelle comunità locali, in grado di rispondere a bisogni complessi di presa in carico e accompagnamento dei cittadini. 20

CerviaSaporediSale_Programma.pdf - web matic
PROVA IN CAMPO HORTECH TRE MATIC SLIM E SLIDE FW - B2B24
PROGRAMMA_VIVA_VITERBO
Programma Elettorale - Ettore FUSCO SINDACO DI OPERA
servizi ai cittadini - Comune di Campagnano di Roma
Impaginato Definitivo - Segnalo.it
Abstract degli interventi programmati - Centro regionale di ...
corciano_note_12_2009.pdf - Comune di Corciano
PLUS Sarcidano - Barbagia di Seulo aggiornamento 2008 - Sociale ...
Bilancio Sociale di Mandato - Comune di Oristano
il Bilancio Sociale 2004 - Comune di Faenza
Presentazione REGIONE - Comune di Lecce
Le politiche “sotto osservazione” - Regione Piemonte
Ingegnerizzazione di nuovi sistemi di governance - CNA ...
Governare il territorio attraverso la ... - Lombardia Mobile