Views
3 years ago

BAGNACAVALLO - web matic

BAGNACAVALLO - web matic

Gli obiettivi del

Gli obiettivi del progetto sono pertanto volti alla: • valorizzazione del territorio attraverso il recupero ecomuseale della sua identità e il collegamento fra antiche tecniche - chiaro esempio di economia sostenibile - e nuove tecnologie; • divulgazione di un’immagine autentica del rapporto uomo - ambiente vallivo - economia di trasformazione; • promozione e valorizzazione del prodotto tipico locale derivato dalle colture autoctone, proponendo la tradizione come linea costante in una società in continua evoluzione. Per quanto riguarda il Podere Pantaleone, dopo il significativo riconoscimento come sito di importanza comunitaria occorre proseguire le opere di sistemazione e di miglioramento per favorire e ampliare la fruizione dell’area, in particolare per quanto riguarda l’organizzazione di visite guidate per gruppi scolastici e adulti e di incontri didattici per insegnanti. L’area deve diventare sempre più un punto di riferimento per una migliore conoscenza della flora e della fauna del nostro territorio. Siamo impegnati a reperire risorse da destinare alla ristrutturazione della vecchia casa situata all’interno del podere e a individuare spazi dove organizzare attività didattiche e trasferire la sezione naturalistica. Siamo impegnati a consolidare le manifestazioni culturali inserite nei calendari stagionali che hanno lo scopo di valorizzare la città e il territorio come centri d’arte, cultura e turismo. Calendari che includono le iniziative curate dal Comune e quelle organizzate dalle associazioni di volontariato e dalle imprese del territorio alle quali chiediamo grande protagonismo e impegno. Il profilo di una città di cultura è strettamente legato, oltre che alla solidità delle proprie istituzioni, anche alla diffusione e alla capacità di iniziativa dell’associazionismo nelle sue varie espressioni. Il Comune ha sempre avuto piena consapevolezza del valore di questa risorsa e con essa è entrato quotidianamente in contatto stringendo collaborazioni e sostenendo iniziative. Con le principali realtà dell’associazionismo culturale sono in corso anche rapporti pluriennali di convenzione al fine di garantire continuità ad alcune iniziative di particolare rilievo. Ci impegniamo a rafforzare e qualificare ulteriormente: • la programmazione cinematografica, teatrale e musicale; • le scuole comunali d’arte e di musica; • le attività culturali e ricreative nelle frazioni; • la manifestazione natalizia “Il Circo della Pace”. L’obiettivo è di qualificare e innovare l’offerta culturale favorendo le nuove idee che puntino a rendere sempre più ricca la programmazione di iniziative nel centro storico e nelle frazioni, coinvolgendo il volontariato e le associazioni culturali e cercando nuove forme di finanziamento sia pubbliche che private e utilizzando anche nuove forme di espressione culturale, artistica e professionale. Sesto progetto IL SAPERE E LA FORMAZIONE La conoscenza, il sapere, la scuola e la ricerca indicano non solo il livello di sviluppo di un Paese, ma anche il suo livello di libertà, democrazia e coesione sociale. L’educazione costituisce la principale rete di supporto alla genitorialità, un’occasione per dialogare e ascoltare, per costruire conoscenze, per prendersi cura degli altri, per comprendere i loro pensieri e le loro esperienze. 27

Il nostro programma intende contribuire a consolidare ed estendere una positiva cultura dell’infanzia e dell’adolescenza, assicurando ai bambini e ai ragazzi il diritto alla salute, allo studio, al gioco, alle relazioni sociali, alla qualità della vita, attraverso azioni tese al riconoscimento delle diversità, all’integrazione e all’inclusione sociale, alla promozione di pari diritti e opportunità formative, in una logica di dialogo, di partecipazione e di condivisione con le famiglie. Occorre promuovere e tutelare il diritto allo studio, sostenendo la qualificazione scolastica (mense, trasporti scolastici, pre e post scuola) per rispondere anche in termini di qualità alle esigenze di un maggior tempo scuola. I provvedimenti del Governo stanno disegnando un sistema scolastico e formativo riproduttore di differenze sociali e culturali non solo tra le persone, ma tra i territori stessi, in netta opposizione con l’idea di una scuola pubblica che garantisca pari opportunità, che accompagni e sostenga i ragazzi nel conseguimento del successo formativo e scolastico, che valorizzi i talenti e le potenzialità di ognuno, che apra nuovi spazi di cultura e di partecipazione e che faccia della formazione permanente un nuovo diritto di cittadinanza. Questi provvedimenti causeranno guasti pesanti e stanno producendo nelle famiglie, tra gli insegnanti e tra gli studenti, un clima di disorientamento e di incertezza. Ci impegniamo a sostenere le iniziative che si pongono come obiettivo la cancellazione dei tagli, per una scuola di qualità, più autonoma, dotata di adeguate risorse finanziarie e di personale. Occorre ridare spazio e contenuti all’autonomia della scuola, valorizzando il personale che vi opera come protagonista attivo e partecipe dei processi di cambiamento, e stipulando un nuovo patto tra scuole e amministrazioni locali. Per attivare tutte le energie necessarie a governare la complessità del nostro tempo. Operare in questa ottica significa essere pronti a contribuire al rinnovamento dei saperi, mettendo a disposizione delle istituzioni scolastiche risorse, competenze e strutture sicure. Significa restituire alle famiglie centralità e importanza, perché esse non siano solo semplici fruitrici di un servizio, ma protagoniste e compartecipi nella costruzione del progetto educativo nelle sue finalità principali: la formazione di persone capaci, critiche, autonome, responsabili e attente. Significa infine assumere un impegno particolare sul versante dell’integrazione e dell’educazione interculturale, dell’inserimento degli alunni disabili, della lotta alla dispersione scolastica e al disagio, al fine di creare un clima di benessere e di sicurezza per tutti i ragazzi e costruire per loro un positivo percorso di vita, di studio e di lavoro. Obiettivo generale è il rafforzamento della vocazione di Bagnacavallo come comunità educante: è importante promuovere il diritto dei bambini a crescere armoniosamente in una famiglia accogliente e responsabile, ma anche a frequentare servizi educativi e scolastici capaci di fare in modo che le potenzialità di successo nella vita siano indipendenti dai privilegi sociali ereditati, a giocare e a vivere in una città amica e solidale, ad appartenere in pieno a una comunità capace di ascoltare le esigenze e le idee dei ragazzi. Il buon livello qualitativo della scuola del nostro territorio, si sostanzia in modo determinante grazie alla collaborazione, che va mantenuta e consolidata, tra Istituto Comprensivo e Amministrazione comunale, che ogni anno viene formalizzata con la sottoscrizione di un Accordo di Programma che identifica e definisce progetti di lavoro, ruoli e impegni reciproci. Anche nei prossimi anni il Comune dovrà assicurare alla scuola i finanziamenti ordinari per i seguenti interventi: • manutenzioni edili, utenze, mobilio, materiale didattico, di pulizia e di pronto soccorso; • attività di qualificazione dell’offerta formativa nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria (laboratori di musica e arte, attività motoria, consulenze per la manifestazione “Città dei bambini”, didattica museale e promozione della lettura, laboratori 28

CerviaSaporediSale_Programma.pdf - web matic
PROGRAMMA_VIVA_VITERBO
La nostra città - Comune di Reggio Emilia
Programma_Alemanno
Programma-Felice-Casson-Sindaco
Notiziario - Gennaio 2005.pdf - Comune di Trebaseleghe
Programma Elettorale - Ettore FUSCO SINDACO DI OPERA
Impaginato Definitivo - Segnalo.it
Abstract degli interventi programmati - Centro regionale di ...
il Bilancio Sociale 2004 - Comune di Faenza
Presentazione REGIONE - Comune di Lecce
servizi ai cittadini - Comune di Campagnano di Roma
corciano_note_12_2009.pdf - Comune di Corciano
PLUS Sarcidano - Barbagia di Seulo aggiornamento 2008 - Sociale ...
Bilancio Sociale di Mandato - Comune di Oristano
PROGETTO PER LA CITTÁ - web matic