Views
3 years ago

BAGNACAVALLO - web matic

BAGNACAVALLO - web matic

L’ascolto e il

L’ascolto e il confronto sono per noi fattori che contribuiscono a determinare quella coesione sociale che da sempre è elemento positivo di crescita complessiva del nostro comune. Certo, nel mondo della globalizzazione dobbiamo sapere che l’appartenenza a una comunità e a una cultura non è più l’unico fattore che può determinare coesione sociale. Infatti, molti di più sono oggi le reti e gli strumenti attraverso i quali i cittadini costruiscono una comune identità. Dobbiamo essere consapevoli di tutto ciò e moltiplicare l’ascolto delle esigenze, saper leggere per tempo i cambiamenti culturali, aumentare le opportunità e le libertà. Da questo punto di vista l’innovazione in ogni settore, le nuove tecnologie e gli strumenti della comunicazione contemporanea potranno essere fondamentali. I cittadini dovranno sempre più sentire il Comune come la loro casa. In tre parole: velocità, semplificazione e trasparenza nella comunicazione, nell’informazione e nelle procedure. Una pubblica amministrazione efficiente e trasparente, al servizio dei cittadini Gli enti locali hanno vissuto profonde trasformazioni negli ultimi venti anni, in termini di competenze, ridefinizione di ruoli e di responsabilità, complessità e complicazioni normative e legislative, sovrapposizioni fra diversi enti, difficoltà di bilancio e carenze di personale nei settori più delicati. Tutto questo ha creato disagio in molti settori e difficoltà nel dare risposte efficaci in tempi ragionevoli. Spesso la risposta burocratica a queste difficoltà è stata l’attenzione alla procedura e alla forma, piuttosto che all’obiettivo e al contenuto dell’atto amministrativo. Per ridare motivazione, snellezza e certezza all’attività comunale, elementi decisivi per realizzare gli obiettivi esposti in questo programma, occorre: • dare un deciso orientamento al progetto e all’efficienza nell’attività amministrativa e valorizzare le competenze interne alla pubblica amministrazione; • procedere a una forte semplificazione dei processi decisionali, delle procedure e dei regolamenti e a un efficace coordinamento delle diverse responsabilità che intervengono nel procedimento amministrativo; • sviluppare l’uso delle nuove tecnologie, ampliando i servizi offerti tramite il sito internet, per migliorare l’efficienza degli uffici e dei servizi comunali e per rapportarsi con le nuove generazioni che usano il web; • semplificare e qualificare il rapporto con i cittadini, con un ampio ricorso ai moderni strumenti di comunicazione; in particolare si dovranno mettere a punto le “carte dei servizi”; • ridurre i costi fissi di funzionamento della pubblica amministrazione, per liberare risorse da investire in funzioni sociali e produttive; • rafforzare il ruolo dei Consigli di Frazione, che hanno garantito per tanti anni una funzione democratica e di presidio del territorio, favorendo la partecipazione diretta dei cittadini alla vita amministrativa del comune, e istituire il Consiglio di Quartiere del capoluogo. Con questi organismi istituzionali intendiamo sviluppare processi innovativi di programmazione partecipata, di verifica della qualità dei servizi e della trasparenza delle procedure comunali; • rivedere il regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale con l’obiettivo di valorizzare ulteriormente il suo ruolo e le sue funzioni di indirizzo e controllo; • promuovere e sviluppare ulteriormente l’attività della Consulta dei ragazzi e delle ragazze e altre esperienze di partecipazione come il Comitato mensa; • adottare gli atti necessari per estendere e valorizzare le forme di partecipazione e di democrazia diretta, anche attraverso la redazione di regolamenti che fissino modalità, 7

termini e tempi dei processi partecipativi, per favorire e snellire i processi decisionali che comunque restano in capo agli organi istituzionali competenti. Associazionismo Nella società locale l’associazionismo è una realtà radicata e diffusa. L’Amministrazione comunale dovrà continuare a garantire le condizioni, affinché questa immensa ricchezza e forza della nostra comunità possa continuare a esprimersi e a diffondersi. Nello specifico dovrà promuovere una maggiore collaborazione tra le associazioni, fornire il supporto organizzativo e il coordinamento per favorire e valorizzare questa risorsa del nostro territorio, cercando di riorganizzare gli spazi ad esse concessi. Questa esperienza potrebbe essere anche un importante banco di prova per la formazione di una consulta delle associazioni di volontariato. Un nuovo strumento che potrebbe contribuire a rafforzare e valorizzare il ruolo delle associazioni, nella consapevolezza che esse giocano una parte decisamente importante nel contribuire ad assicurare una maggior coesione sociale, nel rispetto delle regole, dei principi di pari opportunità e di accesso ai servizi. Il nostro è un territorio ricco di punti e di luoghi di aggregazione per tutte le età. I Centri sociali sono un grande patrimonio. Essi rappresentano un’opportunità di incontro, aggregazione e partecipazione per i nostri concittadini, nonché un primo fondamentale presidio del territorio. In questi ultimi anni si sono investite importanti risorse. È in corso un progetto per riqualificarli, ampliarli e dotarli di strutture sempre più adeguate. Insieme ai temi dell’efficienza, dell’efficacia e della partecipazione, è sempre più diffusa l’esigenza che il Comune si impegni sul terreno della trasparenza e dell’etica pubblica, realizzando un sempre maggior coinvolgimento dei cittadini, a partire dalla fase di formazione delle scelte, anche attraverso la semplificazione dell’accesso agli strumenti tradizionali e innovativi di consultazione diretta. Secondo progetto UNA COMUNITÀ COESA E SICURA Coesione sociale e sicurezza rappresentano le premesse indispensabili affinché una comunità cresca e si sviluppi nella solidarietà e nel benessere. Il tema della sicurezza ha assunto negli ultimi anni particolare rilievo e sta prevalendo in tutte le città un aumento del senso di insicurezza dei cittadini, i quali chiedono sempre più, ai propri amministratori, sollecite ed efficaci politiche di sicurezza urbana. Un senso di insicurezza alimentato, non solo da fenomeni che si qualificano come reati contro la persona e il patrimonio, ma anche da comportamenti incivili e da fenomeni di degrado urbano e sociale. Dobbiamo tenere presente che la percezione delle persone può modificare i comportamenti delle stesse, creando un circolo vizioso che occorre evitare. Occorre dunque dare risposta a questo senso di insicurezza diffusa. Le insicurezze che portano conflittualità e disagio sono molte: difficoltà economiche, incidenti sul lavoro, precarietà del lavoro, rischi ambientali e alimentari e sono da affrontare mettendo in campo molteplici risposte. La sicurezza dei cittadini deve allora essere garantita da una pluralità di approcci, di nuove forme di collaborazione tra i poteri pubblici, statali e locali, che devono coinvolgere tutti i cittadini e devono dare risposte concrete, nella consapevolezza che non si tratta solo di un problema di ordine pubblico. 8

CerviaSaporediSale_Programma.pdf - web matic
Impaginato Definitivo - Segnalo.it
Abstract degli interventi programmati - Centro regionale di ...
PROGRAMMA_VIVA_VITERBO
Programma Elettorale - Ettore FUSCO SINDACO DI OPERA
La nostra città - Comune di Reggio Emilia
Programma_Alemanno
servizi ai cittadini - Comune di Campagnano di Roma
Programma-Felice-Casson-Sindaco
Notiziario - Gennaio 2005.pdf - Comune di Trebaseleghe
corciano_note_12_2009.pdf - Comune di Corciano
PLUS Sarcidano - Barbagia di Seulo aggiornamento 2008 - Sociale ...
Bilancio Sociale di Mandato - Comune di Oristano
il Bilancio Sociale 2004 - Comune di Faenza
Presentazione REGIONE - Comune di Lecce
PROGETTO PER LA CITTÁ - web matic