Views
3 years ago

Leggi il Comunicato Stampa - Sos Bambini Onlus

Leggi il Comunicato Stampa - Sos Bambini Onlus

Le testimonianze delle

Le testimonianze delle mamme: Hala, una mamma tunisina: “Sapevo dire soltanto buongiorno e buonanotte, ora so esprimermi. Non ero capace neppure di pagare le bollette e ora faccio tutto da sola!”, mentre Maria, peruviana, afferma “conoscere meglio l’italiano mi ha dato il coraggio di dire: non ho capito, mi può spiegare meglio?”. Dalle testimonianze delle mamme si capisce perfettamente qual è lo scopo del progetto, ideato da un gruppo di volontarie nel 2004: creare un ponte tra madri immigrate e la realtà scolastica dei loro figli. Faruzia, marocchina. “Impariamo ad esprimerci in modo adeguato in ogni situazione. So aiutare meglio i miei figli”. Le ideatrici infatti hanno voluto aiutare le famiglie immigrate a inserirsi nella nostra società fornendo un percorso d’integrazione per le donne immigrate, di cittadinanza attiva e responsabilità, al fine di costruire le basi per una vera società interculturale. Le volontarie di Sos Bambini, e non solo, aiutano le mamme a imparare la lingua italiana, ma anche a svolgere alcune azioni pratiche, organizzando incontri con esperti sulla salute, su problematiche legate ai permessi di soggiorno, accompagnandole agli incontri con gli insegnanti, aiutandole ad andare dal medico, a fare i documenti e a dialogare con i genitori italiani. Qualcosa in più: All’interno delle scuole, un gruppo di animatrici, formate e coadiuvate da una neuropsichiatra infantile, intrattiene per un paio d’ore i bimbi ancora troppo piccoli per iniziare la scuola mentre le mamme studiano l’italiano. In questo spazio, essi possono entrare in contatto con una realtà diversa da quella familiare, ricevere importanti stimoli linguistici e di socialità che favoriranno il successivo inserimento alla scuola materna. Un progetto che va oltre l’aiuto alle mamme: Insieme al progetto “Scuola delle Mamme” è stato sviluppato anche il progetto “Compiti insieme” presso la scuola primaria “Luigi Cadorna” di via Dolci. Esso è dedicato ai ragazzi dalla terza alla quinta elementare, italiani e stranieri, che presentano difficoltà scolastiche. Lo scopo è focalizzare l’attenzione sulle esigenze dei ragazzi, con diversi background familiari e culturali, e lavorare su diversi aspetti: concentrarsi sul mantenimento dell’attenzione, sulla sicurezza di sé e sul timore di sbagliare, oppure sul colmare le lacune o proporre un metodo di studio. Così facendo i ragazzi hanno acquisito una maggiore autonomia nello studio che ha conosciuto in diversi casi un’evoluzione più o meno sensibile: dalla semplice capacità di indirizzare l’aiuto dell’adulto sui punti di maggiore difficoltà o in sempre minore bisogno di chiedere l’assistenza dello stesso. Nel progetto è previsto inoltre un momento conclusivo, di svago, in cui i ragazzi possono dare sfogo alla fantasia, alla creatività e alla manualità, producendo strumenti di giocoleria o decorando e abbellendo l’ambiente in cui studiano. 2

Sos bambini: chi siamo e cosa facciamo Dal 2004 la mission di SOS Bambini è di migliorare le condizioni di vita dei bambini, dalla nascita all'adolescenza, concentrando l’attenzione sui Paesi con situazioni di infanzia particolarmente disagiata. L’associazione è impegnata anche nel sostegno/adozione a distanza di bambini, ragazze madri e case famiglia e collabora con alcune strutture di Milano dove i volontari più attivi offrono il loro tempo libero durante la settimana o nei week end. La collaborazione con la Scuola delle Mamme rientra in questo caso. L’associazione si avvale di soli volontari e non ha costi di struttura, questo per garantire che i fondi raccolti in beni e in denaro siano utilizzati esclusivamente per i progetti di sostegno. Due volte all’anno, Sos Bambini invia in modo diretto e sicuro medicinali, indumenti, materiali per la scuola e giocattoli, prodotti per l’infanzia e cibo. In estate SB accoglie le candidature di animatori, terapisti, psicomotricisti, sarte, idraulici, muratori e professionisti che vogliano mettere a disposizione il loro tempo per andare nell’orfanotrofio di Sighet (Romania) a giocare, aiutare, portare gioia e competenze agli educatori e ai bambini. La struttura pronta ad accoglierli è funzionale, sicura, pulita. Sovente meta delle visite di SB durante l’anno e periodicamente controllata. Contatti: Silvia Scialpi, Presidente di Sos Bambini 3337562231 Skype: maria.silvia.scialpi Paola Baldacci, volontaria e ufficio stampa 3358310050 Skype: paola.baldacci www.sosbambini.org infotiscali@sosbambini.org 3

Leggi il comunicato stampa - Galleria l'Affiche
Newsletter Gennaio 2013 - Sos Bambini
comunicato stampa - GiArch
comunicato stampa - Disano Illuminazione
Bambine senza parola - Save the Children Italia Onlus
Università: non possiamo seguirli! - ALBA Onlus
Clicca qui per scaricare il comunicato stampa - Galleria Bongiovanni
Leggi la sua esperienza - Sos Bambini Onlus
Comunicato Stampa: Affido Estate_Vacanza Affido ... - SOS Bambini
Comunicato Stampa Milano City Marathon - SOS Bambini
Comunicato Stampa: Sighet Dolls - SOS Bambini
Leggi il Comunicato stampa - Progredir Onlus
Leggi la sua esperienza - Sos Bambini
Leggi la sua esperienza - Sos Bambini
Leggi il Comunicato Stampa - Sos Bambini
Leggi la sua esperienza - Sos Bambini
Leggi la sua esperienza - Sos Bambini
Leggi la sua esperienza - Sos Bambini
bilancio 2011 - Sos Bambini Onlus
Leggi la sua esperienza - Sos Bambini
Leggi il comunicato stampa - Ippocrene
Leggi il comunicato stampa - Turboden
Leggi il COMUNICATO STAMPA - Tua Assicurazioni
leggi il comunicato stampa - Ippocrene
Comunicato stampa degli spettacoli per ragazzi e bambini
Leggi la sua esperienza - Sos Bambini
leggi il comunicato stampa - Associazione Santi Desiderio ed ...
Leggi il comunicato stampa. - Educa