Views
3 years ago

1 Sintesi dei risultati emersi - Indire

1 Sintesi dei risultati emersi - Indire

Accanto alle competenze,

Accanto alle competenze, e come elemento fondamentale di integrazione delle stesse, vengono sempre valorizzate le esperienze. In tutti i sistemi analizzati, si stanno mettendo a punto modalità di riconoscimento e certificazione del bagaglio di esperienze eventualmente già acquisite. La dimensione del contesto organizzativo è altrettanto presente fra gli elementi che definiscono un profilo professionale. I riferimenti a questa dimensione sono talvolta articolati e dettagliati, fino a prendere in considerazione aspetti anche complessi (O*Net). In altri casi vi si fa riferimento per sommi capi (Spagna e Germania). Ciò deriva dalla consapevolezza diffusa che la medesima professione può declinarsi in modo significativamente diverso in relazione a differenti contesti tecnologici o modalità di organizzazione del lavoro (l’operatore di call center in alcuni contesti organizzativi può essere addirittura un knowledge worker ma non tutti gli operatori di call center sono tali). La dimensione delle relazioni riguarda il sistema sociale entro cui una professione viene svolta. Il contesto delle interazioni viene riconosciuto, da tutti i sistemi di classificazione innovativi, come “strutturante” nei confronti di un determinato profilo professionale. Vengono elaborate varie modalità e vari descrittori per il continuum “lavoro isolato – lavoro in team”; o riferiti alla profondità spaziale delle relazioni (“reparto, unità produttiva, impresa, gruppo”, oppure “locale, regionale, nazionale, internazionale”) (ROME). Al tempo stesso sul versante della persona tutte le classificazioni, seppur con modalità differenziate, prevedono descrittori per cogliere l’orientamento personale alle relazioni, la capacità di lavorare con altre persone, e così via. La dimensione dei processi decisionali, seppur non sempre con pari profondità e dettaglio, è comunque presente nei sistemi di classificazione innovativi dei paesi analizzati. I descrittori riguardano, ad esempio la posizione rispetto al sistema gerarchico-funzionale (O*Net), le caratteristiche della professione lungo il continuum “autonomia / dipendenza operativa”, i requisiti richiesti rispetto al prendere decisioni e alla capacità di risolvere problemi, il ricorso e l’utilizzo della funzione di delega (ROME). 1.4.2 Dimensioni e descrittori complementari Le soluzioni adottate nei paesi esaminati si distinguono per il grado di articolazione e la profondità del modello descrittivo di una professione. Accanto alle dimensioni base, sempre presenti, ogni modello sviluppa aree specifiche di descrittori che, innestate sul ceppo-base del modello, ne arricchiscono l’utilità in direzione delle pratiche di orientamento, della costruzione di moduli formativi, del sostegno all’incontro domanda-offerta di lavoro, etc. IRSO 462 sezione D.doc – settembre 2000

Tutti questi elementi aggiuntivi arricchiscono significativamente le capacità di descrizione di una professione in tutti gli approcci visti in campo nei casi nazionali. Il grado di arricchimento e di approfondimento descrittivo-analitico è naturalmente diversificato, presentando caratteristiche di dettaglio più o meno complete. L’affinamento descrittivo del profilo professionale dipende in sostanza da due circostanze: - dalla finalizzazione prioritaria o prevalente della riprogettazione della descrizione dei profili professionali, se spesa per favorire l’incontro domanda offerta, o per sostenere e aggiornare i contenuti degli interventi del sistema formativo, o altro; - dalla sensibilità preponderante del soggetto promotore-gestore verso le aree di possibile finalizzazione (l’orientamento, la formazione, l’incontro domanda offerta, o combinazioni di queste). L’esperienza che più si muove con un’attenzione a largo spettro anche sugli aspetti di complemento nel descrivere una professione, la si trova nel progetto O*Net sviluppato negli USA. Una ricchissima quantità di informazioni e dati va a definire un quadro per singola professione, estremamente articolato e distinto in descrittori propri del lavoro e del posto di lavoro connessi ad ogni professione, e in descrittori relativi al profilo di lavoratore adatto per la specifica professione. Un simile approccio è quanto rende il modello O*Net particolarmente atrezzato per rispondere a varie funzionalità: dall’orientamento all’incontro fra domanda e offerta di lavoro, dalla formazione al governo dei percorsi di carriera. In linea generale, nei casi internazionali analizzati, possiamo isolare e indicare quattro famiglie di descrittori, che dettagliano e affinano la descrizione di un profilo professionale: • Comportamenti attesi e stile di lavoro (Spagna Catalogo de Titulos); • Riconoscimento e carriera: retribuzioni, etc. (O*Net); • Caratteri personali; • Attitudini. Queste le dimensioni complementari più rilevanti. Ve ne sono anche altre naturalmente, per le quali si rimanda ai singoli capitoli nazionali. A differenza delle dimensioni principali, presenti e comuni a tutti i casi nazionali, le dimensioni complementari sono sviluppate non necessariamente in tutti i paesi esaminati. Quando presenti, essi sottolineano “elementi descrittivi di contorno” di sicuro interesse. IRSO 463 sezione D.doc – settembre 2000

SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI - Unioncamere Campania
Problematiche emerse dai risultati dei programmi VEQ in Allergologia
SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI - Unioncamere Campania
Sintesi dei primi risultati nazionali - Agenzia di Sanità Pubblica della ...
Sintesi dei risultati - Trinity College London
Sintesi risultati anni 2003-2004 - Agenzia di Sanità Pubblica della ...
Indagini IEA 2011 PIRLS e TIMSS Sintesi dei risultati - Invalsi
I sistemi di classificazioni delle professioni in Germania - Indire
La Formazione Tecnico - Professionale in Francia - Indire
4 Studi di caso in Germania - Indire
Sezione C Sistemi di classificazione e descrizione delle ... - Indire
2 La Formazione Tecnico-Professionale in Germania - Indire
Risparmi e risultati conseguiti con l'applicazione di - Sintesi
Arrivano gli standard nell'Istruzione e nella Formazione ... - Indire
1 Sintesi da “ I risultati della ricerca “ della società Hay ... - DIDAweb
Sintesi dei risultati - Gifco
Sintesi risultati MULTIDIM - Marche Agricoltura
Sintesi dei risultati (.pdf) - Fondazione Rosselli
sintesi dei risultati della ricerca - Cestim
Sintesi dei risultati - Politecnico di Milano
Sintesi dei metodi e dei risultati - Blog Civicum
Una sintesi dei risultati dell'indagine - Fondazione Rodolfo ...
Introduzione e sintesi dei risultati
Sintesi dei principali risultati 2006 per la provincia di Biella
Sintesi dei risultati del progetto - Porto di Venezia
Sintesi dei risultati conseguiti - Atletica Piacenza
Tribunale Russell sulla Palestina, sintesi dei risultati della IV ...
Sintesi dei risultati dell'analisi SWOT - Unione dei Comuni del ...
scheda del progetto e sintesi dei risultati del monitoraggio - Archivio ...
Ricerca applicata in orticoltura Sintesi dei risultati 2007 - InfoKeeper