Views
3 years ago

Pubblicazione n.14

Pubblicazione n.14

66 Elezione diretta del

66 Elezione diretta del presidente della provincia e del consiglio provinciale - Elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale ISTRUZIONI PER le operazioni degli uffici ELETTORALI DI SEZIONE dell’elettore. Si deve prendere nota di ciò anche nella lista sezionale, a fianco del nome dell’elettore, il quale non può più votare, ai fini del riscontro del numero dei votanti con il numero delle schede spogliate (art. 49, ultimo comma, del testo unico n. 570/1960). Le schede di cui trattasi sono custodite dal presidente nella Busta n. 4-bis [N.B.]. § 67. - Caso in cui l’elettore non restituisca la scheda consegnatagli dal presidente. Della omessa restituzione della scheda deve farsi speciale menzione nel verbale relativo alla elezione cui si riferisce la scheda, con l’indicazione del nome dell’elettore (art. 49, ultimo comma, del testo unico n. 570/1960). Analoga annotazione va fatta nella lista sezionale, accanto al nome dell’elettore, onde se ne possa tenere conto all’atto del riscontro del numero dei votanti con il numero delle schede autenticate (art. 53, n. 3, del testo unico n. 570). § 68. - Caso in cui l’elettore non riconsegna la matita utilizzata per l’espressione del voto. Anche della mancata restituzione della matita deve farsi speciale menzione nei verbali della sezione, con l’indicazione del nome dell’elettore. Il presidente avrà cura di denunciare all’Autorità giudiziaria gli elettori di cui al precedente ed al presente paragrafo, agli effetti dell’applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie comminate dall’art. 99, primo comma, del testo unico n. 570/1960. [N.B.] La Busta in questione sarà contrassegnata dal numero 4-bis (C) o 4-bis (P), a seconda che si voti per le elezioni comunali o per quelle provinciali.

67 Capitolo XV VOTAZIONE DEI RICOVERATI NEI LUOGHI DI CURA § 69. - Operazioni di votazione compiute nell’ufficio elettorale di sezione istituito nei luoghi di cura con almeno 200 posti-letto («sezione ospedaliera»), a norma dell’art. 43 del testo unico 16 maggio 1960, n. 570. Per lo svolgimento delle operazioni di votazione nelle sezioni istituite nei luoghi di cura, vale quanto illustrato nei paragrafi precedenti. Premesso che i ricoverati nei luoghi di cura votano per entrambe le elezioni (comunali e provinciali) se sono iscritti nelle liste elettorali del Comune sede del nosocomio oppure votano soltanto per la elezione del consiglio provinciale se sono iscritti nelle liste di un altro Comune della stessa provincia, si tenga presente che l’elettore, per essere ammesso alla votazione nel luogo di cura, deve esibire, oltre alla tessera elettorale, l’attestazione di cui all’art. 42, terzo comma, lettera b), del testo unico n. 570/1960. Tale attestazione deve essere allegata dal presidente al registro sul quale sono annotati i numeri delle tessere elettorali dei votanti (art. 10 del D.P.R. 8 settembre 2000, n. 299). Si è detto nel paragrafo 25 (III, lettera a, pagina 25) che il Sindaco, per le sezioni ospedaliere, deve consegnare, oltre agli oggetti e alle carte occorrenti per le operazioni dell’ufficio, anche l’elenco degli elettori ammessi a votare nella sezione ai sensi degli artt. 42 e 43 dell’anzidetto testo unico. È da tenere presente in proposito che, se dovesse presentarsi, per esercitare il voto, un elettore in possesso della tessera elettorale e della suddetta attestazione, ma non compreso nel predetto elenco, il presidente dovrà senz’altro ammetterlo al voto, non essendo l’elenco stesso prescritto dalla legge ma consigliato dal Ministero dell’interno per agevolare il compito degli uffici elettorali di sezione. Solo se nel luogo di cura siano state istituite più sezioni, il presidente dovrà accertarsi, prima di ammettere l’elettore al voto, che l’elettore stesso non sia compreso nell’elenco di un’altra sezione. Le schede da consegnare all’elettore di cui trattasi dovranno essere prelevate da quelle già autenticate e dovranno essere sostituite con le modalità indicate nel paragrafo 58. Gli elettori che votano nelle sezioni ospedaliere, ai sensi degli artt. 42 e 43 del citato testo unico, sono iscritti all’atto della votazione, a cura del presidente, nella lista della sezione. Per la registrazione di detti elettori potranno essere usate delle speciali liste (modd. n. 258-AR/m e n. 258-AR/f). Il numero delle tessere elettorali dei votanti viene annotato, a cura di uno scrutatore, nell’apposito registro. Per la raccolta del voto degli elettori impossibilitati a recarsi nella cabina provvederà, come si vedrà in seguito, il seggio speciale previsto dall’art. 9, nono comma, della legge n. 136/1976.

Scarica la pubblicazione - Provincia di Milano
Pubblicazione anno 2008 - UIL
La pubblicazione del Tiro a Segno - Ravenna & Dintorni
dicembre 2011 - Pubblicazioni Ufficiali dello Stato - Istituto ...
Pubblicazione periodica anno LXIII Novembre/Dicembre ... - Unuci
Il Benessere n.9 Settembre 2012 - Il Benessere - pubblicazione ...
Anno n°14 31-07-2010 - teleIBS
N. 24 del 14 giugno 2003 430 il consulente 1081 - Ancl
N. 47 del 14 dicembre 2002 842 il consulente 1081 - Ancl
Decreto n - degli studi per l'innovazione e le organizzazioni-luspio
Il Benessere n.11-12 Nov-Dic 2012 - Il Benessere - pubblicazione ...
N. 15 del 14 aprile 2001 - Ancl
N. 39 del 14 ottobre 2000 - Ancl
potestà elettorale siciliana e requisiti per l'accesso alla carica di ...
Notiziario n.1 - Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria
Dialoghi n. 2005/3-4 (luglio-dicembre 2005)
Istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali di sezione
Istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali di sezione
Istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali di sezione
Istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali di sezione - Elezione ...
In materia elettorale. Corte costituzionale, 14 gennaio 2010, n. 4 ...
estratto istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali di sezione
2014_05_05_Istruzioni_seggi_comunali_2014