Views
3 years ago

Pubblicazione n.14

Pubblicazione n.14

82 Elezione diretta del

82 Elezione diretta del presidente della provincia e del consiglio provinciale - Elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale ISTRUZIONI PER le operazioni degli uffici ELETTORALI DI SEZIONE 3) il numero degli elettori non deambulanti che hanno votato nella sezione, risultanti dalle iscrizioni fatte in calce alla lista di sezione (art. 1, quarto comma, della legge n. 15/1991); 4) il numero dei componenti dell’ufficio sezionale, dei rappresentanti dei gruppi e delle liste di candidati, nonché degli ufficiali ed agenti della Forza pubblica, iscritti in altre sezioni del Comune o di altro Comune della provincia, che hanno votato nella sezione, come risultanti dalle iscrizioni fatte in calce alle liste sezionali (art. 40 del testo unico n. 570); 5) il numero degli elettori appartenenti alle Forze armate od a Corpi militarmente organizzati per il servizio dello Stato, ovvero alle Forze di polizia e al Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, che hanno votato nella sezione per le elezioni provinciali in base all’art. 1, lettera f), del decreto-legge n. 161/1976 e all’art. 49 del testo unico delle leggi per l’elezione della Camera dei deputati approvato con D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 e che sono stati iscritti nella speciale lista aggiunta; 6) il numero dei naviganti che hanno votato nella sezione per le elezioni provinciali in base all’art. 1, lettera f), del decreto-legge n. 161/1976 e all’art. 50 del D.P.R. n. 361/1957 e che sono stati iscritti nella lista di cui al n. 5; 7) il numero degli elettori del Comune o di un altro Comune della provincia non iscritti nelle liste sezionali che sono stati ammessi al voto domiciliare indicando, quale loro dimora, un indirizzo di abitazione ricompreso nell’ambito territoriale della sezione e che hanno effettivamente votato (art. 1 del decretolegge 3 gennaio 2006, n. 1, convertito dalla legge 27 gennaio 2006, n. 22), come risultanti dalle iscrizioni fatte in calce alle liste sezionali e dalle annotazioni di cui all’apposito verbale. Il numero complessivo dei votanti della sezione sarà dato dal totale dei gruppi sopra indicati: esso sarà distinto in maschi e femmine. Nelle sezioni ospedaliere, nelle sezioni alle quali siano assegnati luoghi di cura con meno di 100 posti-letto, nelle sezioni alle quali siano assegnati luoghi di cura con almeno 100 e fino a 199 posti-letto, nelle sezioni alle quali siano assegnati luoghi di detenzione e di custodia preventiva, per l’accertamento del numero dei votanti dovranno naturalmente essere calcolati anche coloro che, in quanto elettori dello stesso Comune in cui è ubicato il luogo di cura o di detenzione o di un altro Comune della provincia, siano stati ammessi a votare ai sensi dell’art. 42 del testo unico n. 570/1960 e dell’art. 8 della legge n. 136/1976. Tali elettori risultano dalle iscrizioni fatte dal presidente nella lista della sezione o nelle apposite liste aggiunte. Accertato in tal modo il numero complessivo di coloro che hanno votato nella sezione e fattane attestazione nel verbale, si procede a controllare il registro sul quale sono stati annotati i numeri delle tessere elettorali dei votanti. L’entità complessiva delle tessere elettorali il cui numero è stato annotato nel registro: a) aumentata del numero degli elettori ammessi a votare in base ad una sentenza o ad attestazione del sindaco, ovvero in base all’attestato sostitutivo della tessera elettorale (art. 7 del D.P.R. n. 299/2000) e che quindi non erano muniti della tessera elettorale;

Elezione diretta del presidente della provincia e del consiglio provinciale - Elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale LE OPERAZIONI DI RISCONTRO DOPO LA VOTAZIONE 83 b) diminuita del numero degli elettori che, pur avendo avuto annotato il numero della propria tessera elettorale, non hanno votato, ovvero hanno votato solo per un’altra consultazione contestualmente in svolgimento (numero riportato nell’apposita tabella del registro contenente i numeri delle tessere elettorali); deve corrispondere al numero complessivo dei votanti per l’elezione del consiglio provinciale, come risultante dal totale delle suddette categorie. II. - L’ufficio determina, successivamente, il numero degli elettori che hanno votato nella sezione per l’elezione del consiglio comunale (art. 53, primo comma, n. 2, del testo unico n. 570/1960). A tale scopo il presidente accerta: 1) il numero degli elettori iscritti nelle liste della sezione autenticate dalla Commissione elettorale circondariale, i quali risultino aver votato. In tale numero andrà ricompreso quello dei votanti tra gli elettori che sono iscritti nelle liste aggiunte per le elezioni comunali perché hanno trasferito la residenza nella provincia di Bolzano ma non hanno ancora ivi maturato il periodo residenziale prescritto dalla legge. Al riguardo occorre tenere presente che nelle liste, accanto al nome di ciascun elettore la cui scheda sia stata deposta nell’urna, si troverà apposta, nella apposita colonna, la firma di uno degli scrutatori (art. 49, terzo comma, del testo unico n. 570); 2) il numero degli elettori cittadini di un altro Stato membro dell’Unione europea, ammessi a votare per le elezioni comunali a norma del decreto legislativo 12 aprile 1996, n. 197, e iscritti nelle apposite liste elettorali aggiunte, autenticate dalla Commissione elettorale circondariale, i quali risultino aver votato. Anche in tali liste, accanto al nome di ciascun elettore la cui scheda sia stata deposta nell’urna, si troverà apposta, nella apposita colonna, la firma di uno degli scrutatori (art. 49, terzo comma, del testo unico n. 570); 3) il numero degli elettori che hanno votato in base a sentenza (art. 39, terzo comma, del testo unico n. 570), o ad attestazione del sindaco (art. 32-bis del D.P.R. 20 marzo 1967, n. 223, come inserito dall’art. 3 della legge 7 febbraio 1979, n. 40) secondo quanto risulta dal verbale delle operazioni elettorali (1); 4) il numero degli elettori non deambulanti che hanno votato nella sezione, risultanti dalle iscrizioni fatte in calce alla lista di sezione (art. 1, quarto comma, della legge n. 15/1991); 5) il numero dei componenti dell’ufficio sezionale, dei rappresentanti dei gruppi e delle liste di candidati, nonché degli ufficiali ed agenti della Forza pubblica, iscritti in altre sezioni dello stesso Comune, che hanno votato nella sezione, come risultanti dalle iscrizioni fatte in calce alle liste sezionali (art. 40 del testo unico n. 570); (1) – Non devono essere compresi in questo numero gli elettori ammessi a votare con attestato del sindaco sostitutivo della tessera elettorale ai soli fini dell’esercizio del diritto di voto per quella singola consultazione (art. 7 del decreto del Presidente della Repubblica 8 settembre 2000, n. 299) in quanto gli elettori medesimi risultano già iscritti nelle liste degli elettori della sezione e quindi, diversamente, verrebbero computati due volte