Views
3 years ago

Strumenti per la formazione 10 - Trentino Salute

Strumenti per la formazione 10 - Trentino Salute

Capitolo 12 La creatina

Capitolo 12 La creatina è un derivato aminoacidico, normalmente contenuto nella carne, con funzione di riserva di fosfati energetici: unita al fosforo essa forma un prodotto di pronto utilizzo a livello muscolare chiamato fosfocreatina. Il suo utilizzo come integratore non è raccomandato (una bustina di 20 g equivale a quanto si può ricavare da oltre 10 chilogrammi di carne!) e non ha alcuna giustificazione scientifica, visto che anche il nostro organismo è in grado di sintetizzarla a partire da glicina, arginina e adenosilmetionina. Inoltre, esistono fondati sospetti che la sua assunzione possa avere anche effetti cancerogeni (AFSSA - Agenzia Francese sulla Sicurezza Sanitaria degli Alimenti, 2001). 140

Capitolo 13 Eccesso alimentare e sedentarietà: l’origine della Sindrome Metabolica A. Mazza, D. Beltramolli 13.1. Il Colesterolo deriva solo dagli alimenti? Il colesterolo è un lipide (o grasso) appartenente alla famiglia degli steroli ed è di origine esclusivamente animale. Fu isolato per la prima volta nella bile, una sostanza prodotta dal fegato che non solo permette l’assorbimento intestinale dei grassi alimentari e di alcune vitamine (A, D, E, K), ma è anche il principale veicolo per eliminare numerose sostanze tossiche, farmaci ed eccessi di colesterolo. Colesterolo presente nel sangue 7% Colesterolo contenuto nelle cellule 93% Solo un piccolissima quantità di colesterolo è contenuta nel sangue (7%), la maggior parte (93%) è contenuto nelle cellule, in particolare nella membrana cellulare, di cui regola la fluidità e la permeabilità. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il colesterolo è indispensabile per il buon funzionamento del nostro organismo, essendo necessario per la sintesi di alcuni ormoni (steroidei e sessuali), di alcune vitamine e dei sali biliari. La sintesi avviene principalmente nel fegato, ma in piccola quantità il colesterolo viene prodotto da tutte le cellule dell’organismo, in particolare nelle ghiandole surrenali e nella cute. L’entità della produzione epatica di colesterolo è controllata dalla concentrazione di colesterolo che si trova all’interno delle cellule, attraverso la regolazione dell’attività di un enzima dal nome molto complesso (idrossi-metil-glutaril-coenzima A reduttasi, in sigla HMGCoA-reduttasi), che converte l’idrossimetilglutaril-CoA in acido mevalonico, precursore del colesterolo. Una concentrazione elevata di colesterolo intracellulare (come si ha in caso di un apporto elevato di colesterolo con gli alimenti) blocca questo enzima e di conseguenza anche la produzione di colesterolo, che avviene nelle cellule del fegato. In questo modo il fegato tenta di compensare un’eccessiva introduzione di colesterolo di provenienza alimentare con la riduzione della propria sintesi di colesterolo, per mantenere costante i suoi livelli nel sangue. 141

PROSPETTIVE DEL TERMALISMO - Trentino Salute
Lago della Serraia - Trentino Salute
scommettiamo sui giovani.pdf - Trentino Salute
Risultati di salute intermedi - Trentino Salute
Seminario - Trentino Salute
Il recupero del parco - Trentino Salute
L'OPERATORE - Trentino Salute
Trento Sud - Mattarello - Trentino Salute
info sanità 34 - Trentino Salute
info sanità 30 - Trentino Salute
Gioco_cartolina 1 - Trentino Salute
alimenti e salute - Avis
MEDICA E CHIRURGICA - Bambino Progetto Salute
Strumenti per la formazione 4 - Trentino Salute
Strumenti per la formazione 8 - Trentino Salute
Libro 1.indb - Trentino Salute
Il consumo di alcolin Trentino - Trentino Salute
Documenti per la Salute 13 - Trentino Salute
Documenti per la Salute 2 - Trentino Salute
Documenti per la Salute 26 - Trentino Salute