Views
3 years ago

Strumenti per la formazione 10 - Trentino Salute

Strumenti per la formazione 10 - Trentino Salute

Capitolo 19 zione del

Capitolo 19 zione del prodotto avvengano senza impiegare ingredienti transgenici e senza entrare in contatto con potenziali “fonti di inquinamento GM”, per garantire un contenuto di OGM più basso del limite dello 0,9% previsto dalla legge europea. La dicitura non OGM significa solamente che la quantità di OGM che accidentalmente potrebbero essere contenuti dall’alimento non superano la soglia di legge dello 0,9%. Lo sapevi che... Alcuni alimenti potrebbero contenere elevate concentrazioni di micotossine o di inquinanti, anche se sono OGM-free: per garantirne la sicurezza i produttori devono eseguire altri controlli e monitorare altri aspetti della filiera. Alcuni alimenti tradizionali possono provocare allergie o intolleranze in molte persone: tra questi ricordiamo ad esempio le noci, i kiwi, gli alimenti che contengono glutine. 19.5. Un dibattito acceso Cercando informazioni sui rischi e i benefici delle piante geneticamente modificate si trova una moltitudine di pareri estremamente diversi, collocati tra gli estremi di chi sostiene che esse sono sostanzialmente equivalenti alle piante tradizionali della stessa specie e le esalta come panacea contro la fame nel mondo, a chi le demonizza dichiarandole dannose per la salute e per l’ambiente oltre ad affermare che sono prive di vantaggi per chi li coltiva. Riassumiamo qui alcuni dei principali aspetti sostenuti da chi è pro e da chi è contro gli OGM (sintetizzando in poche righe un argomento così complesso e articolato comporta inevitabilmente il rischio di appiattire e semplificare eccessivamente le posizioni degli attori coinvolti nel dibattito. Per quanto riguarda i potenziali rischi per la salute umana e per l’ambiente, è importante premettere che non è possibile fare delle dichiarazioni “a tappeto” dicendo “gli OGM non fanno bene” oppure “gli OGM sono sicuri”: si devono valutare singolarmente la sicurezza e l’impatto ambientale di ogni nuova varietà GM (così come ogni nuova varietà ottenuta con metodi tradizionali). Premesso ciò, i sostenitori degli OGM sottolineano il fatto che gli studi finora effettuati non hanno evidenziato effetti nocivi sull’uomo, e forniscono protocolli che permetterebbero agli agricoltori di coltivare le piante GM senza danneggiare l’ambiente. Contrariamente, i detrattori sostengono che non sono disponibili dati sufficienti per poter assicurare che non vi siano effetti negativi sulla salute umana e sull’ambiente e protestano contro il fatto che, finora, molte delle analisi effettuate sono state condotte proprio dalle multinazionali, che sicuramente non possono essere definite imparziali nella vicenda. 214

Capitolo 19 Per quanto riguarda l’impatto economico delle varietà transgeniche, i sostenitori affermano che queste piante hanno rese maggiori e che possono essere coltivate impiegando quantità di insetticidi e antiparassitari inferiori a quelle necessarie per le varietà tradizionali: due fattori che garantirebbero un guadagno agli agricoltori che coltivano OGM. Al contrario, i detrattori controbattono che il costo elevato delle sementi (coperte da brevetti industriali) e la necessità di impiegare più risorse e metodi hi-tec darebbe origine ad un aumento dei costi di produzione rispetto all’agricoltura tradizionale, che annullerebbe il presunto guadagno per gli agricoltori. Pertanto, gli OGM sarebbero vantaggiosi soltanto per le multinazionali che li hanno sviluppati. Un altro OGM è possibile? Gli OGM messi in commercio finora rispondono ad esigenze specifiche di un modello agricolo basato su colture altamente industrializzate e su larga scala. È possibile pensare allo sviluppo di nuove varietà GM, compatibili con modelli agricoli più sostenibili o vicini alle esigenze delle singole realtà locali presenti nelle diverse zone del mondo? Il dibattito sugli OGM dimostra come le scelte che riguardano la nostra alimentazione non siano determinate solo dal bisogno fisiologico di fornire carburante al nostro corpo: sono invece influenzate anche da fattori culturali, sociali ed etici; un chiaro esempio è l’esigenza di acquistare prodotti sostenibili dal punto di vista ambientale, oppure prodotti del commercio equo e solidale. Tutti aspetti che rendono le decisioni più complesse e richiedono quindi un maggior impegno a conoscere e riflettere per agire in modo informato e consapevole. 215

Risultati di salute intermedi - Trentino Salute
Seminario - Trentino Salute
Il recupero del parco - Trentino Salute
info sanità 34 - Trentino Salute
L'OPERATORE - Trentino Salute
PROSPETTIVE DEL TERMALISMO - Trentino Salute
Lago della Serraia - Trentino Salute
scommettiamo sui giovani.pdf - Trentino Salute
info sanità 30 - Trentino Salute
Trento Sud - Mattarello - Trentino Salute
alimenti e salute - Avis
Gioco_cartolina 1 - Trentino Salute
MEDICA E CHIRURGICA - Bambino Progetto Salute
Strumenti per la formazione 4 - Trentino Salute
Strumenti per la formazione 8 - Trentino Salute
Libro 1.indb - Trentino Salute
Il consumo di alcolin Trentino - Trentino Salute
Documenti per la Salute 13 - Trentino Salute
Documenti per la Salute 26 - Trentino Salute
Documenti per la Salute 2 - Trentino Salute