Views
3 years ago

Strumenti per la formazione 10 - Trentino Salute

Strumenti per la formazione 10 - Trentino Salute

Capitolo 5

Capitolo 5 colare - e gli indoli), che svolgono un ruolo protettivo nei confronti del tumore del colon-retto. La cottura rende disponibile il 20% in più di queste sostanze, rispetto al prodotto crudo. I broccoli, inoltre, hanno un buon contenuto in vitamina C e sarebbero protettivi nei confronti del tumore alla prostata. Secondo una recente ricerca del Cancer Institute di New York, basterebbero solamente tre porzioni di broccoli al mese per ridurre del 40% il rischio di sviluppare tumori alla vescica. Spinaci. Queste verdure che si acquistano prevalentemente surgelate vanno consumate rapidamente (entro due o tre giorni perdono consistenza e sapore) e, contrariamente a quello che si crede non sono i vegetali più ricchi di ferro; contengono betacarotene e luteina in quantità superiori rispetto alla grande maggioranza delle altre verdure; proteggono la vista e contrastano la degenerazione maculare, condizione tipica soprattutto degli anziani. Cipolle e aglio. La cipolla è il vegetale con il contenuto più elevato di quercitina, un flavonoide di cui si sta studiando l’azione antitumorale. I flavonoidi sono implicati anche nei meccanismi che regolano la perdita di calcio dall’osso. Le varietà rosse sono ricche di antociani. Assieme all’aglio ed ai porri, sono ricche in solfuri, minerali composti dello zolfo che hanno un effetto protettivo sull’apparato cardiovascolare. L’allisolfuro ha proprietà fluidificanti ed è protettivo nei confronti delle patologie coronariche. L’aglio risulta quattro volte più ricco in polifenoli della cipolla bianca e due volte più del porro e della cipolla rossa. Melograno. Il succo del melograno ha ottime dosi di tannini e antociani. Questi polifenoli possono ridurre il colesterolo e mostrano effetti protettivi nei confronti delle malattie coronariche. Uno studio pubblicato nel 2004 riporta il contenuto in polifenoli in alcuni tipi di frutta: il ribes nero ha la concentrazione più elevata (poco meno di 650 mg ogni 100 g di prodotto), seguito da ribes rosso, fragole selvatiche, more selvatiche, lamponi selvatici. A distanza troviamo prugne e ciliegie. Uva. In particolare quella rossa contiene nella buccia gli antociani; ormai famoso il resveratrolo per il suo effetto protettivo nei confronti delle malattie cardiovascolari (contenuto anche nel vino, come viene a volte un po’ forzatamente fatto notare). L’acido ellagico è un composto presente nell’uva bianca, con proprietà antiossidanti. Mele. L’Istituto Mario Negri di Milano ha evidenziato che il rischio di sviluppare molte forme di tumori possa essere ridotto assumendo mele (meglio con la buccia, che sappiamo rappresenta la difesa più importante per il frutto stesso, ma anche il succo ne contiene buone quantità), che si posizionano al secondo posto nella classifica di frutti a più elevato contenuto di antiossidanti. L’Istituto di S. Michele all’Adige ha valutato la presenza di polifenoli nei diversi tipi di mele: 72

Capitolo 5 la Renetta ha nettamente il contenuto più elevato (oltre 200 mg ogni 100 g di prodotto), seguita a distanza da Stark Delicious, Granny Smith, Morgenduft, Golden Delicioud, Royal Gala, Braebrun e Fuji. Inoltre, in uno studio sulle donne in gravidanza è riportato che l’assunzione delle mele limita il rischio che i bambini abbiano forme asmatiche. Frutti di bosco. Oltre alla presenza di minerali, vitamina C e B, sono molto ricchi di antocianine, contenute in particolare nei mirtilli, forse il frutto a più elevato potere antiossidante, conosciuto per l’effetto preventivo sulle infezioni delle vie urinarie. L’acido ellagico è contenuto nei lamponi e nelle more, i flavonoidi e i tannini nelle fragole. Nei semini di queste ultime sono contenuti dei fitoestrogeni chiamati lignani, utili anche durante la menopausa. Arance. Gli agrumi sono ricchi in flavononi: una di essi, l’esperidina, ha proprietà antiallergiche e in generale antiinfiammatorie; è nota anche la naringina che ha mostrato proprietà antitumorali in particolare favorendo la riparazione del DNA di cellule cancerose coltivate in vitro. Le arance rosse non sono ricche soltanto di vitamina C (il più ricco di tutti è il tarocco) ma anche di antocianine, utili nella fragilità capillare e per la vista, persino per l’ipercolesterolemia. Sottoforma di spremuta il loro consumo deve essere immediato, per non perdere le proprietà antiossidanti. 5.1. La prevenzione dei tumori e delle malattie cardiovascolari Ma esistono condizioni in cui è dimostrato che la dieta mediterranea, ricca di vegetali, olio d’oliva, con la presenza costante di pesce ed un moderato consumo di vino e alimenti di origine animale possa giovare, in particolare negli individui che hanno un alto rischio per malattie coronariche oppure una più elevata propensione a sviluppare un tumore? Gli studi di cui disponiamo affermano che alcuni sottogruppi di popolazione possono trarre un giovamento particolare da questo tipo di alimentazione, ad esempio la donna in gravidanza, i bambini, gli anziani e in generale chi pratica molto sport. Si tratta di momenti, di fasi della vita soggette ad elevato stress ossidativo, dove si produce una maggiore quantità di radicali liberi. In secondo luogo, i gruppi di ricerca che studiano i potenziali benefici legati alla presenza di molecole antiossidanti nella dieta, hanno approfondito il ruolo di queste sostanze nel bloccare i danni genetici provocati dagli agenti ossidanti. Fra i tumori che appaiono in stretta relazione alla qualità dell’alimentazione e al sovrappeso (che - è doveroso ricordare - è di per sé una condizione legata ad una maggiore produzione di radicali liberi) troviamo, in ambito femminile, la neoplasia dell’endometrio (utero), dell’ovaio e della mammella; in quello maschile della prostata. In entrambi i sessi, dell’intestino, dello stomaco, dell’esofago, della bocca, del fegato, della vescica e del rene. 73

Risultati di salute intermedi - Trentino Salute
PROSPETTIVE DEL TERMALISMO - Trentino Salute
scommettiamo sui giovani.pdf - Trentino Salute
Il recupero del parco - Trentino Salute
Trento Sud - Mattarello - Trentino Salute
IL SOSTEGNO PSICOSOCIALE IN ETà EVOLUTIVA - Trentino Salute
Cenni di geologia e termalismo nella provincia di ... - Trentino Salute
L'attività fisica in provincia di Trento - Trentino Salute
Mezzolombardo - Mezzocorona Percorso 5 - Trentino Salute
parole e immagini sull'arte di invecchiare - Trentino Salute
Strumenti di ricerca per gli archivi fra editoria ... - Trentino Cultura
alimenti e salute - Avis
terapia termale nelle malattie reumatiche: mito o ... - Trentino Salute
Alimentazione, attività fisica e salute cardiovascolare - Centro ...
Strumenti per la formazione 4 - Trentino Salute
Strumenti per la formazione 8 - Trentino Salute
L'intervento normativo come strumento di ... - Trentino Salute
Formazione manageriale dei dirigenti sanitari - Trentino Salute
Documenti per la Salute 13 - Trentino Salute
Documenti per la Salute 19 - Trentino Salute
Il consumo di alcolin Trentino - Trentino Salute
Documenti per la Salute 2 - Trentino Salute