Views
3 years ago

Strumenti per la formazione 10 - Trentino Salute

Strumenti per la formazione 10 - Trentino Salute

Capitolo 5 Le evidenze

Capitolo 5 Le evidenze di cui disponiamo non sono un semplice allarmismo e confermano che il principale fattore protettivo nella dieta è rappresentato da un elevato consumo di frutta e verdura e quindi di antiossidanti naturali. Tutto ciò ancor prima del consumo, attento e ridotto, di carni e di grassi saturi di origine animale. Le raccomandazioni che derivano da questi studi si possono riassumere in pochi punti (con lo stesso stile di vita si prevengono non solo i tumori ma anche le malattie cardiovascolari): 1. Scegliere prevalentemente alimenti di origine vegetale, con un’ampia varietà di verdure (in particolare le crucifere che includono broccoli, cavoli e cavoletti di Bruxelles; ma anche i semi di lino che, grazie al contenuto in lignani, si sono dimostrati protettivi nei confronti del tumore alla prostata) e di frutta, di legumi e di alimenti poco raffinati 2. Mantenere un peso forma e non aumentare troppo di peso nel corso dell’età adulta (non più di cinque kg) 3. Mantenersi fisicamente attivi per tutta la vita (camminare a buon passo almeno mezz’ora al dì è la cosa migliore) 4. Mangiare almeno cinque porzioni al giorno (pari a 500-700 g) di verdura o di frutta nel corso di tutto l’anno, approfittando della varietà che offrono tutte le stagioni (il consumo di fibra sembra essere protettivo in particolare per il tumore del colon retto) 5. Basare l’alimentazione quotidiana su cereali e legumi. Preferire prodotti che non abbiano subito importanti trattamenti industriali. Ridurre il più possibile farine e zuccheri raffinati, che incrementano la secrezione di insulina ed il rischio di diabete 6. Le bevande alcoliche sono sconsigliate. Per chi ne facesse uso abituale, si raccomanda di non superare due bicchieri di vino al giorno per gli uomini e uno per le donne 7. L’uso quotidiano di carne rossa è sconsigliato. È preferibile consumare pesce almeno due volte in settimana. Evitare il consumo abituale di carni o pesci cotti ad elevate temperature, alla griglia, o affumicati (si formano nitrosamine cancerogene) e di carni lavorate (i nitriti aggiunti come conservanti possono essere convertiti nello stomaco in nitrosamine cancerogene) 8. Limitare il consumo di grassi, soprattutto di quelli di origine animale 9. Limitare o evitare il consumo di cibi conservati sotto sale e ridurre il sale da cucina 10. Non lasciare a lungo cibi deteriorabili a temperatura ambiente, ma conservarli con cura in frigorifero 11. Colui che segue un’alimentazione varia e con queste raccomandazioni non necessita di integratori alimentari (inclusi minerali e vitamine): è stato osservato che l’eccesso di antiossidanti sottoforma di integratori può essere di per sé causa di produzione di radicali liberi e quindi di danno ossidativo 74

Capitolo 5 12. Non fumare ed evitare di trascorrere molto tempo in luoghi ove l’aria è insalubre (traffico cittadino) 13. Queste raccomandazioni valgono anche per chi ha già avuto un tumore: l’obesità aumenta il rischio di recidive Tab. 13. Dieta e tumori. Cibi Nutrienti Peso corporeo Aumentano rischio Riducono rischio Aumentano rischio Riducono rischio Aumentano rischio Riducono rischio Carni Cibi salati Dolci Vegetali Frutta Cereali integrali Olio di pesce Grassi totali Grassi saturi Proteine animali Zuccheri Sostanze prodotte durante la cottura Grassi poliinsaturi Fibre Vitamine Sovrappeso Obesità addominale Vita sedentaria Normopeso Rapporto basso tra circonferenza vita/ circonferenza fianchi Attività fisica Tumori e alimentazione: studi e certezze Gli alimenti geneticamente modificati: il Progetto Flora Nell’ambito di un progetto denominato “Flora”, uno studio sui topi condotto da un gruppo di ricerca britannico in collaborazione con l’Istituto Europeo di Oncologia ha osservato gli effetti dell’assunzione di alcuni ortaggi tra i quali il pomodoro, modificati geneticamente in modo da triplicare l’attività antiossidante. Per aumentare nei pomodori la produzione di antocianine, i flavonoidi di cui si è parlato in precedenza, presenti in elevata quantità ad esempio nei mirtilli (ne conferiscono il caratteristico colore viola), sono stati aggiunti nel genoma di questi ortaggi due geni presenti nella pianta comunemente nota come “bocca di leone”. La sperimentazione è stata condotta su modelli animali privati della proteina p53: mancando questa proteina, che svolge una importante funzione antitumorale, si sviluppano precocemente diversi tipi di tumore, soprattutto i linfomi. Nello studio, i topi cavia sono stati divisi in tre gruppi: il primo è stato nutrito con cibo comune, nella dieta del secondo è stato aggiunto un 10% di estratto di pomodoro rosso normale, mentre il terzo gruppo ha ricevuto alimenti comuni addizionati con un estratto di pomodori viola. L’ultimo gruppo ha mostrato un significativo allungamento della vita rispetto agli altri due: 182 giorni di sopravvivenza contro i 142 ottenuti con una dieta comune. Nonostante non abbia valutato i possibili effetti negativi e sia stato condotto su cavie animali, 75

Risultati di salute intermedi - Trentino Salute
Il recupero del parco - Trentino Salute
Trento Sud - Mattarello - Trentino Salute
PROSPETTIVE DEL TERMALISMO - Trentino Salute
scommettiamo sui giovani.pdf - Trentino Salute
parole e immagini sull'arte di invecchiare - Trentino Salute
IL SOSTEGNO PSICOSOCIALE IN ETà EVOLUTIVA - Trentino Salute
Mezzolombardo - Mezzocorona Percorso 5 - Trentino Salute
L'attività fisica in provincia di Trento - Trentino Salute
Cenni di geologia e termalismo nella provincia di ... - Trentino Salute
Strumenti di ricerca per gli archivi fra editoria ... - Trentino Cultura
alimenti e salute - Avis
Alimentazione, attività fisica e salute cardiovascolare - Centro ...
terapia termale nelle malattie reumatiche: mito o ... - Trentino Salute
Strumenti per la formazione 4 - Trentino Salute
Strumenti per la formazione 8 - Trentino Salute
L'intervento normativo come strumento di ... - Trentino Salute
Formazione manageriale dei dirigenti sanitari - Trentino Salute
Il consumo di alcolin Trentino - Trentino Salute
Documenti per la Salute 13 - Trentino Salute
Documenti per la Salute 26 - Trentino Salute
Documenti per la Salute 2 - Trentino Salute