Views
3 years ago

Strumenti per la formazione 10 - Trentino Salute

Strumenti per la formazione 10 - Trentino Salute

Capitolo 7 vimenti

Capitolo 7 vimenti involontari, difficoltà a camminare e ridotto sviluppo muscolare, un quadro che una volta instaurato non è completamente reversibile neppure con l’assunzione di un alto dosaggio di vitamina B12. Per questo, anche nel dubbio, può essere utile richiederne il dosaggio nel sangue ed eventualmente assumerla sottoforma di integratore. 90

Capitolo 8 L’alimentazione durante la gravidanza D. Beltramolli Il controllo dell’incremento del peso materno durante la gravidanza (in Italia ogni anno le gravidanze sono circa 530.000) è estremamente importante: il sottopeso o il sovrappeso materno sono legati ad un aumento generale del rischio ostetrico; in particolare è noto che la donna in sottopeso e che non raggiunga in gravidanza un peso raccomandato ha un rischio maggiore di partorire pretermine, di avere una rallentata crescita fetale intrauterina e un basso peso del feto alla nascita. Inoltre, la mortalità e le complicanze perinatali sono aumentate; il neonato può presentare anomalie congenite, problemi nutrizionali, neuropsichici, metabolici e cardiovascolari che possono permanere quando diventerà adulto. Dall’altro lato anche l’obesità favorisce l’insorgenza di alcune complicanze nella madre e nel neonato, di seguito riportate (in parentesi il rischio relativo rispetto alla gestante con peso normale): abortività maggiore; diabete gestazionale; gestosi; infezioni urinarie più frequenti; macrosomia fetale (feto grosso), (2,7 volte); prolassi genitali ed incontinenza urinaria; tromboembolie; difetti del tubo neurale e del sistema nervoso centrale (1,8 volte); malformazioni cardiache (1,5 volte); morte intrauterina fetale (1,7 volte); aumento dei cesarei (rischio chirurgico); obesità infantile. Il guadagno di peso auspicabile per la singola donna dipende dal peso corporeo iniziale della madre e dall’età materna. Donne magre, giovani e primigravide devono raggiungere un peso maggiore. Tab. 15. BMI pregravidico e Incremento ponderale raccomandato al termine della gravidanza. BMI pregravidico (kg/m 2 ) Aumento ponderale (kg) raccomandato Linee Guida ISS, 2004 < 18,5 12,5-18,0 18,5-25 11,5-16,0 26-29 7,0-11,5 > 29 < 7,0 La donna che inizia la gravidanza sottopeso (IMC inferiore a 18,5 kg/m 2 ) necessita di quantità energetiche maggiori e l’aumento di peso auspicabile è fra i 12,5 kg e i 18 kg. In situazione di normopeso (IMC compreso fra 18,5 kg/m 2 e 25,0 kg/m 2 ), l’aumento di peso auspicabile è fra 11,5 kg e 16,0 kg. Una corretta 91

Risultati di salute intermedi - Trentino Salute
scommettiamo sui giovani.pdf - Trentino Salute
PROSPETTIVE DEL TERMALISMO - Trentino Salute
Il recupero del parco - Trentino Salute
Trento Sud - Mattarello - Trentino Salute
IL SOSTEGNO PSICOSOCIALE IN ETà EVOLUTIVA - Trentino Salute
L'attività fisica in provincia di Trento - Trentino Salute
Cenni di geologia e termalismo nella provincia di ... - Trentino Salute
parole e immagini sull'arte di invecchiare - Trentino Salute
Mezzolombardo - Mezzocorona Percorso 5 - Trentino Salute
Strumenti di ricerca per gli archivi fra editoria ... - Trentino Cultura
alimenti e salute - Avis
terapia termale nelle malattie reumatiche: mito o ... - Trentino Salute
Alimentazione, attività fisica e salute cardiovascolare - Centro ...
Strumenti per la formazione 4 - Trentino Salute
Strumenti per la formazione 8 - Trentino Salute
L'intervento normativo come strumento di ... - Trentino Salute
Formazione manageriale dei dirigenti sanitari - Trentino Salute
Documenti per la Salute 13 - Trentino Salute
Documenti per la Salute 19 - Trentino Salute
Il consumo di alcolin Trentino - Trentino Salute