Numero 12 - Dicembre 2011 - Comune di Cembra

comunedicembra.it

Numero 12 - Dicembre 2011 - Comune di Cembra

CEMBRA

Numero 12 - Dicembre 2011


CEMBRA

COMITATO REDAZIONE

Presidente

Antonietta Nardin

Direttore Tecnico

Mara Gottardi

Assistente Tecnico

Roberta Gottardi

3 Il saluto del Sindaco: Un anno molto Intenso

12 Lavori pubblici: Resoconto dai Cantieri

Commissione Edilizia

Appuntamenti Natalizi

13

Monumento della comunità

Visite guidate e cultura

14 Assessorato allo Sport

Minoranza

15

Festa della Repubblica

Gruppo alpini Cembra

16

Intagliatori del legno

17 Scuola Primaria di Cembra

18 Il Riciclabolario

23 Scuola Materna di Cembra

24

SOMMARIO

Circolo Pensionati e anziani

Valle Aperta

Ho Tanta Sete

25

Colonia Estiva

Filodrammatica Doss Caslir

26

Rocky Rock e Fanfara

27 Un grande evento estivo

I Demetra

28 Nicola Fadanelli

Medicina di Montagna

Una Corsa in montagna

29

Orari uffici comunali

30 Numeri Utili

31 Prospettive d’arte Cembrana

Diego Ferrazza

Alessandra Ferrazza

Marcello Orciuoli

Cristina Gottardi

DIRETTORE RESPONSABILE

Daniele Ferrari

Cembra notizie

Registrazione Tribunale di Trento

1289 del 20/04/2006

Redazione

Comune di Cembra

Piazza Marconi, 7 - 38034 Cembra - Trento

cembranotizie@comunedicembra.it

Fotografie di Claudio Gottardi

Impaginazione grafica e stampa:

Grafiche Avisio S.r.l. - Lavis

T 0461 245 445

2


CEMBRA

il saluto del sindaco

UN ANNO MOLTO INTENSO

L’appuntamento di fine anno, oltre a fare gli auguri

di ogni bene per le prossime festività, ci consente

di tracciare un bilancio sull’attività svolta nell’ultimo

periodo e di dare conto della medesima ai

nostri concittadini.

Sono stati mesi di intenso lavoro: in parte i frutti

si vedono già, in parte non ancora, ben sapendo

che, in ambito amministrativo, i tempi di realizzazione

risultino essere ben diversi da quelli del settore

privato. Ma partiamo con ordine.

LE INIZIATIVE ESTIVE

Uno sguardo d’insieme va dato alle varie iniziative

poste in essere per l’estate: esse hanno spaziato

dall’attività ludico - sportiva, destinata alle fasce

più giovani della nostra popolazione; alle manifestazioni

estive, con un carnet di proposte che ha

soddisfatto tutte le esigenze, passando da proposte

più in linea con la tradizione, a quelle più innovative.

Cultura e arte, musica di tutti i tipi e per tutte

le età, eventi per i più piccoli, proposte legate alla

nostra identità cembrana. Corsi di sports, di lingue

straniere, di scultura, di lavorazione dei vimini, di

cucina, rivolti ai teen-agers e poi la gettonatissima

colonia estiva per i più piccoli, oltre al soggiorno

marino per i nostri anziani. L’offerta è stata così

articolata che non è semplice darne conto, ma si

può sintetizzare il tutto dicendo che ogni elemento

della stessa ha trovato ampio consenso e gradimento

e che il tutto verrà riproposto per la prossima

stagione con le medesime iniziative, se possibile

affinate e migliorate. Con un’aggiunta: un

grande grazie a tutti coloro che hanno prestato la

loro opera a livello di assoluto volontariato. Donne

rurali in prima fila, poi Sergio Ferrazza, Marcello

Nardon e Giuseppe Micheli, Valerio Bonfanti,

Nicola Concato, Luciano Ripa, Nicola Gottardi

ed Enrico Zanotelli, i Giovani del Gruppo “Ho

tanta sete”, gli Alpini della locale sezione, la

Fanfara Alpina, il Comitato spontaneo mamme

degli “asiloti”, il Coro vecchie tradizioni, Silvano

Nicolodi, Giorgio Martini, Livio Fadanelli e

ogni altra persona che, con vero spirito di servizio,

ha risposto volentieri alla nostra richiesta di collaborazione.

Una nota particolare va riservata all’impegno delle

contrade a rendere il nostro borgo una comunità

gioiosamente vitale: la sagra di S. Vigilio, poi quella

di S. Pietro ci riportano a tempi antichi dove la

festa di paese era l’unica occasione per avere un

po’ di svago, abbinando i cibi della tradizione alla

ricorrenza religiosa.

Quest’anno si è attivata anche la contrada di

Campagna Rasa, con un’iniziativa assolutamente

inedita, promuovendo la conoscenza interetnica

tra due paesi così diversi, quali l’Italia ed il Brasile,

ed, al tempo stesso, mettendo in campo una

proposta di aiuto concreto ai tanti bambini brasiliani

che vivono in strada e non hanno né una

famiglia né qualcuno che pensi a loro: il ricavato

della festa, infatti, è stato devoluto all’“associazione

Brasil Trentino”, affinché lo inoltri per tale

scopo. L’evento è stato spettacolare e di assoluto

gradimento, tanto che il Palatenda delle nostre feste

era stracolmo di gente. Un grazie particolare a

Nadia Zancanella ed alle sue preziose Collaboratrici

per la splendida riuscita.

Sempre sul fronte delle iniziative, si segnala la festa

di attesa del Natale, proposta dalla Contrada

Campagna Rasa per il giorno 17 dicembre 2011.

3


CEMBRA

IL FUTURO DI PALAZZO BARBI

I mass - media hanno riportato recentemente una

mia intervista relativa alla destinazione di utilizzo

di Palazzo Barbi e dell’edificio già destinato alle

scuole elementari. Come correttamente riportato

dal Giornalista, il Comune di Cembra ha effettuato

una proposta articolata alla Comunità di Valle, al

fine di consentire alla medesima di avere un’idonea

sede per i propri fini. La stessa può essere

riassunta nel modo di seguito indicato:

- disponibilità a dare in concessione tutto Palazzo

Barbi, in base ad idonea perizia di stima;

- disponibilità a vendere Palazzo Barbi alla Comunità

di Valle a prezzo di stima stilata dalla responsabile

dell’ufficio tecnico, ing. Nadia Concin,

in base alla quale il valore di alienazione del bene

è di 2.940.000,00 di euro, che però andrebbe decurtato

del contributo già ottenuto dal Comune di

Cembra per la ristrutturazione di Palazzo Barbi,

pari a 1.070.000,00 di euro. Quindi il costo sarebbe

1.870.000,00 di euro;

- disponibilità a vendere altresì le vecchie scuole

elementari; si tratta di un immobile che ha una

potenzialità di ca 9.000 metri cubi, pari a 3.000

mq, dotato di parcheggi pertinenziali e caratterizzato

dalla possibilità di essere demolito completamente

e quindi con un costo di ricostruzione

assolutamente inferiore a Villa Perlaia di Faver,

che invece non ha potenzialità di aumento di cubatura

ma solo di ricostruzione. Il costo dell’immobile

è stato stimato in 2.200.000,00 di euro,

tenendo conto di tutti gli elementi di decurtazione

della spesa. In proposito c’è la disponibilità anche

a vendere il palazzo delle ex elementari a tranches:

una prima unità, con un costo di alienazione

pari a 1.150.000,00 di euro e un’ altra pari a

1.050.000,00 di euro.

- Disponibilità, in caso di acquisto delle ex scuole

elementari, a concedere in uso gratuito palazzo

Barbi per tre anni, per la precisione fino al

28.02.15, alla Comunità di Valle, fino a che questa

riesca a procedere alla realizzazione della nuova

sede.

Rimanendo in attesa delle decisioni della Comunità

di Valle, va puntualizzato che, con il prossimo

anno, essa prenderà in concessione anche

il piano terra di Palazzo Barbi, come da precisa

richiesta.

LE VECCHIE SCUOLE ELEMENTARI

Va detto che sull’edificio delle vecchie scuole

elementari si incentrano altri interessi: anche la

Famiglia Cooperativa di Cembra ne ha chiesto

l’acquisto di una parte, al fine di realizzarne la nuova

sede. Come già puntualizzato al suo Direttivo,

nel momento in cui si fosse sgombrato il campo

da altre istanze, si provvederà a dare riscontro a

tale richiesta, in comparazione con altre esigenze.

Presso il vecchio edificio scolastico, che poi così

malandato non è, troverà sede la stazione forestale

locale, raddoppiata nell’organico dopo i recenti

accorpamenti; ciò avverrà mediante contratto di

locazione da stipularsi con la Provincia Autonoma

di Trento.

Come già rammentato alle varie associazioni, nei

vari incontri avuti con il Vice Sindaco, che è assessore

nel merito della gestione delle proprietà

comunali date in uso gratuito, il Comune di Cembra

intende proseguire nella scia che lo ha caratterizzato

nell’ultimo ventennio: quella di cercare

di dare risposta a tutte le associazioni, secondo

quelle che sono le loro istanze, le loro esigenze

e le loro peculiarità, senza far pagare nulla a

chicchessia per refusione di spese o quant’altro.

Qualcuno ha interpretato in maniera pessimistica

le osservazioni di Angelo Gottardi, che rammentava

ai fruitori la necessità di fare un uso consono

4


CEMBRA

alla destinazione pubblica degli immobili, cercando

di convivere con altri – quando necessario- e

con la consapevolezza che il bene dato in comodato

gratuito va conservato e mantenuto come se

fosse proprio, quindi anche con varie attenzioni

in termini di pulizia da fare in forma di turnazione

con gli altri fruitori. Nessuna intenzione né di chiedere

refusione spese per riscaldamento o luce,

ma raccomandazione a chiudere porte e finestre

e spegnere gli interruttori quando l’attività e/o la

riunione cessa. Ovviamente queste sono considerazioni

di carattere generale, che non hanno un

destinatario specifico, pertanto nessuno si deve

sentire investito dalle stesse, se non in termini di

impegno di carattere generale.

IL CENTRO D’ACCOGLIENZA IL MUGHETTO

Brevemente vorrei toccare la questione centro di

accoglienza diurno “il Mughetto”. A fronte della

notizia dell’intenzione di spostare i fruitori presso

la sede della RSA, la sottoscritta – pubblicamente,

nel corso dell’assemblea della Comunità di Valle

del 23.06.11 e formalmente, con nota in atti dd. 11

luglio 2011, si determinava nel proporre la messa

a disposizione di spazi presso l’edificio delle ex

scuole elementari, in maniera totalmente gratuita,

eccezion fatta per le spese di manutenzione

ordinaria, oltre che per quelle riferite alla sistemazione

degli spazi necessari. La Giunta comunale

aveva infatti reputato doveroso ed opportuno cercare

di mantenere il servizio all’interno del centro

abitato: se lo scopo è quello di far socializzare

le persone, pensiamo che esse debbano trovare

luoghi idonei non solo dal punto di vista materiale.

Malgrado varie sollecitazioni di familiari dei fruitori

ad operare nel senso di rimanere in paese, l’impegno

della nostra delegata alle politiche sociali,

Luciana Gasperat, e la nostra disponibilità a

operare a tal fine, la proposta non è stata accolta

favorevolmente.

L’ATTIVAZIONE DELL’ASILO NIDO

Tra gli altri argomenti caldi, c’è sicuramente l’attivazione

del servizio di asilo nido. In proposito

la ridda delle osservazioni, qualche volta un po’

sopra le righe, è stata notevole.

Siamo un Comune a reale incremento di tasso demografico,

ossia la popolazione aumenta, anche

per le nascite, oltre che per le immigrazioni, non

solo di cittadini extracomunitari ma anche e soprattutto

per insediamenti di giovani famiglie che

a Cembra trovano casa e servizi rispondenti alle

loro esigenze. Pertanto le giovani coppie hanno

forte la necessità di trovare risposte adeguate al

proprio fabbisogno familiare. Non dobbiamo dimenticare

che la società è cambiata: siamo passati

da una civiltà contadina con la famiglia allargata

ad una con la famiglia mononucleare, molto

spesso priva di riferimenti familiari in zona. Quindi

l’istituto dell’asilo nido non è più un di più, ma la

risposta ad esigenze vere proprie - praticamente

- di tutte le famiglie. In tal senso forte è stata la

richiesta dei genitori, che hanno rivolto una petizione

alla sottoscritta, la quale, a onor del vero,

è dal luglio 2010 che sta cercando di trovare una

sede idonea allo scopo. Scartata quella del vecchio

appartamento delle suore, per indisponibilità

del Direttivo della scuola dell’infanzia a condividere

alcuni spazi, ci si è attivati a trovare delle soluzioni

alternative, tenendo presente che la struttura

deve possedere i caratteri dell’idoneità anche in

termini di giardino ed aree verdi. Per questo si è

raggiunto un accordo con un privato, che – dietro

corresponsione di canone di locazione secondo

parametri di legge – metterà a disposizione l’intero

piano terra della propria villetta, oltre al giardino

e parte del garage interrato. La proposta ha

5


CEMBRA

ottenuto il nulla osta degli Uffici competenti provinciali,

che l’hanno analizzata sotto tutti i profili e

consentirà ai nostri concittadini più piccoli di trovare

spazi educativi adeguati. La gestione del progetto

educativo sarà affidata ad una cooperativa

con apposita procedura di selezione, così come

i servizi di ristoro e di pulizia. In essa troveranno

posto 15 bambini di età compresa tra 3 mesi e

tre anni, secondo apposita graduatoria stilata in

base a precise disposizioni normative. L’asilo nido

di Cembra avrà natura sovracomunale: in esso ci

sarà spazio anche per bambini di Sover, Faver e

Lisignago, come da specifiche richieste dei Sindaci

di tali paesi; esso si allineerà ad un progetto

formativo ed educativo stilato di concerto con

l’assessorato competente della Comunità di Valle,

che sovrintende, in termini di iniziativa globale, a

tutti e tre gli asili nido della Valle di Cembra, tra

cui anche il nostro. Tariffe e quant’altro saranno

determinate dal coefficiente ICEF, come stabilito

dalla normativa vigente.

Va detto che il Comune di Cembra sta facendo un

grande sforzo per attivare questo servizio, anche

in termini di natura finanziaria, ma va rammentato

ai detrattori che la spesa sostenuta per il canone

di locazione trova corrispettivo in entrata, in parte,

nel canone corrisposto per la locazione di parte

delle ex scuole elementari alla Provincia per la

stazione forestale e, in parte, nel canone di concessione

per il piano terra di Palazzo Barbi che

da gennaio 2012 sarà messo a disposizione della

Comunità di Valle, per implementazione dei propri

uffici.

Credo comunque che gli interventi a favore delle

fasce più giovani della nostra popolazione non

abbiano prezzo, soprattutto in termini di ricaduta

sociale.

LA REVISIONE DEL PRG

Con una procedura aperta, ossia in modo tale da

garantire la massima partecipazione dei cittadini,

nei suggerimenti e nelle richieste più diversificate,

anche prima del periodo a ciò deputato e

previsto dalla normativa vigente, si è avviato l’iter

di revisione del Programma regolatore generale.

L’amministrazione comunale ha cercato di

dare compiuta risposta a tutte le istanze, pur con

la puntualizzazione che ogni proposta comunale

deve poi trovare il parere favorevole dei servizi

competenti della Provincia Autonoma di Trento

e deve essere in sintonia con quanto prescritto e

previsto dal Piano Urbanistico Provinciale. Attualmente

siamo nella fase di valutazione da parte del

Servizio urbanistico provinciale; pur non potendo

fare delle anticipazioni, poiché le assicurazioni

sono state solo verbali, si può ragionevolmente

pensare che la variante al PRG possa entrare in

vigore prima dell’estate 2012.

Poiché i tempi della variante generale sono piuttosto

lunghi, si è appena innestato l’iter relativo

ad una Variante puntuale per opere pubbliche.

Tale scelta è stata adottata al fine di accelerare i

tempi di realizzazione di alcune opere pubbliche,

quali quella del parcheggio interrato a servizio del

teatro/oratorio, che necessitava di un adeguamento

della destinazione urbanistica, così come

quella relativa alla realizzazione della piazzola

notturna per l’elicottero, in prossimità del campo

sportivo. Si è poi pensato di dare una diversa destinazione

urbanistica all’edificio delle scuole elementari,

che ci consentisse di utilizzarle al meglio.

Per quanto riguarda l’area dell’ex depuratore, attualmente

di proprietà della Provincia Autonoma

di Trento, si è pensato di destinarlo ad area per

infrastrutture tecnologiche e per impianti di telecomunicazione.

Ciò ci consentirà di farne un utilizzo

funzionale alle esigenze legate all’impianto di pro-

6


CEMBRA

duzione energetica comunale, una volta effettuato

il passaggio di proprietà con la Provincia, che avrà

natura gratuita e che ci consegnerà il bene dopo

averlo bonificato.

Entro gennaio 2012 si presuppone la definizione

della variante puntuale.

INTERVENTI SULLE STRADE

In merito alla questione coltivazione cave di porfido

stiamo procedendo nell’ultimazione dell’iter

riferito al piano di coltivazione ed abbiamo sollecitato

la Provincia, a mezzo del Dirigente generale

ing. Raffaele De Col, a potenziare la strada di

collegamento con la zona delle cave di porfido.

In proposito le prospettive appaiono buone, per lo

meno a voce.

Per quanto riguarda la manutenzione delle strade

di montagna sono stati fatti diversi interventi,

anche se quelli di maggior rilievo riguardano la

strada S. Antonio- loc. Zise, che ha visto anche

il rifacimento del ponte oltre alla pavimentazione

della strada che porta alla Maderlina, località dove

anche il Comune di Cembra ha delle proprietà;

quest’ultimo intervento è stato svolto in collaborazione

con il Comune di Lisignago. Infine diversi

sono stati gli interventi nell’ambito della viabilità

agricola, svolti con la collaborazione del

Consorzio di Miglioramento Fondiario. Il più

rilevante è relativo alla regimazione delle acque

meteoriche in località “Casele”.

L’ACCOGLIENZA DEI PROFUGHI

Ognuno di noi ha avuto modo di sapere e di vedere

che Cembra, a far data dal 23 giugno 2011, ha

fatto la sua parte nell’accoglienza degli stranieri,

profughi provenienti dalla Libia. Non è stata né

una scelta né una richiesta da parte dell’amministrazione

comunale, la quale – invece – non aveva

dato nessuna disponibilità in tal senso, anzi aveva

comunicato formalmente di non avere degli spazi

adeguati per il fine richiesto. I nostri ospiti, di età

compresa tra i 18 ed i 28 anni, sono infatti alloggiati

presso una struttura di proprietà privata data

in disponibilità ad ATAS ancora dal 1992. Malgrado

siano state fatte ben due serate pubbliche finalizzate

a chiarire tutta la fattispecie, una il 4 luglio

e l’altra il 1° agosto u.s., girano ancora molte leggende

metropolitane, che sono delle dicerie destituite

di ogni fondamento, in base alle quali i ragazzi

ospitati nel nostro paese percepirebbero un

assegno mensile di 1200 euro. In realtà essi sono

possessori solo di una carta di credito che dà una

possibilità di spesa pari ad euro 280,00 mensili,

destinati a cibo ed abbigliamento, spendibile anche

presso la nostra Famiglia Cooperativa, dopo

che la sottoscritta aveva ripetutamente segnalato

agli organismi competenti la incongruità del fatto

che gli ospiti potessero avere la facoltà di spesa

solo presso una catena privata di supermercati,

non presente sul nostro territorio comunale. In aggiunta

posseggono una carta di libera circolazione

sui mezzi pubblici del territorio provinciale.

Poiché ritengo che la solidarietà umana si debba

praticare concretamente e non solo a parole, ho

cercato in tutti i modi, percorrendo ogni strada possibile,

di promuovere un progetto di integrazione

dei profughi assegnati a Cembra, che passasse

attraverso una forma di prestazione professionale.

L’impresa è stata assolutamente ardua, anche

perché per i profughi esiste una norma, la legge

Bossi-Fini, che impedisce che gli stessi lavorino

per i primi sei mesi dopo aver ottenuto il decreto

di accoglienza. Siamo riusciti ad attivare un progetto

che consenta loro di prestare la loro opera

gratuitamente, quindi a livello di assoluto volontariato,

con un unico impegno finanziario, pari a

euro 2.100,00, da parte del Comune di Cembra,

quello volto a coprire il premio assicurativo. Tale

7


CEMBRA

progetto di integrazione avrà la durata di 4 mesi,

con decorrenza dal 15 novembre u.s.. Tutti hanno

potuto vedere che le nostre strade sono spazzate

con dovizia e con impegno dai 10 ragazzi che

hanno aderito alla nostra proposta di collaborazione.

Un sentito grazie ad Alessandro Barbacovi

della Cooperativa sociale Aurora, nostro partner

operativo, ai Funzionari dell’Agenzia del Lavoro

della Provincia di Trento, che ci hanno dato il necessario

sostegno finanziario, a Carlo Dallaporta

che ha accettato di seguire il gruppo come caposquadra

e infine, ma non per importanza, a Marco

de Giovanelli, che ha seguito la pratica dal punto

di vista amministrativo.

L’AZIONE 10

Un’assicurazione a tutti coloro che operano nel

gruppo cd. “Azione 10” o che aspirano a farne

parte: le due iniziative, - progetto di integrazione e

di accoglienza per i profughi ed Azione 10 - sono

due cose assolutamente diverse, l’una non esclude

l’altra, e quindi non è messo in forse nessun

posto di lavoro per cembrani dotati dei requisiti

per prestare la propria opera all’interno dell’Azione

10.

Con l’occasione, credo di interpretare il pensiero

di tutti, nell’esprimere soddisfazione e gratitudine

per i nostri “verdi”, una squadra coesa ed operativa,

impegnata quotidianamente nel rendere sempre

Cembra pulita ed ordinata. Qualcuno mi ha

detto che non si era mai vista una manutenzione

straordinaria del cimitero in occasione della festa

di Ognissanti, né delle aree limitrofe, né di Viale IV

Novembre, né del centro storico…è vero, e quindi

onore al merito dei nostri magnifici 6: Carlo Dallaporta,

Guido Ferrazza, Gianni Bonzanin, Antonio

Micheli, Giovanna Dalmonech e Tamara

Bortolotti.

ATTENZIONE ALL’AGRICOLTURA

Il Comune di Cembra ha sempre avuto una grande

attenzione per la green economy ed, in particolare,

per la nostra produzione agricola; per

questo volentieri ha aderito alla proposta promanante

dall’Assessorato competente della Provincia

finalizzato all’attivazione del cd. “mercato

contadino”, ossia la possibilità per gli agricoltori

locali di vendere da sé i propri prodotti, mettendo i

consumatori nella condizione di acquistare dal vicino

prodotti genuini a chilometri zero. Si è quindi

provveduto ad acquistare due casette in legno e

due gazebo, il cui costo sarà rimborsato al 90%

dalla Provincia nell’arco di dieci anni, per mettere

i nostri operatori agricoli nella posizione di commerciare

quanto prodotto. L’invito è rivolto a tutti

gli interessati, è praticamente gratuito, il costo è

infatti pari a 10 euro all’anno, e dà la possibilità

di vendere prodotti agricoli, anche lavorati, come

formaggi, insaccati, conserve, marmellate e sottaceti,

ma anche caldarroste o similari. La sede

è prevista su Viale IV Novembre, nella piazza

antistante la scuola dell’infanzia e l’articolazione

dell’orario e del calendario sarà concertata tra gli

operatori del settore e l’amministrazione comunale.

Per qualsiasi informazione, è disponibile Luciana

Gottardi, in orario d’ufficio.

8


CEMBRA

Siamo perfettamente consapevoli che l’operato

di un’amministrazione comunale si valuta soprattutto

tenendo presente quante opere pubbliche

sono state realizzate, iniziate o progettate. Per

tale questione rinvio all’assessore ai Lavori

pubblici Giovanna Paolazzi ed al delegato Pietro

Cavagna, posso solo anticipare che abbiamo

lavorato molto, nel senso che abbiamo bussato

a tutte le porte, inoltrato tutte le istanze possibili,

perché il problema maggiore è quello di reperire

la copertura finanziaria per ciò che si vuole realizzare.

Il momento contingente non è sicuramente

favorevole: la crisi economica, i vincoli imposti alla

Provincia di Trento per la compartecipazione finalizzata

al rispetto del patto di stabilità, ci hanno

notevolmente penalizzato. Tuttavia confidiamo di

riuscire nell’intento di dare risposte adeguate al

fabbisogno della nostra comunità.

Notizie in breve

A far data dal 5 dicembre 2011 è partito il

nuovo orario degli uffici comunali; essi garantiranno

l’apertura al pubblico tutte le mattine, dal

lunedì al venerdì, il giovedì pomeriggio e, per

il servizio anagrafe e stato civile, anche il sabato

mattina. Per maggiori dettagli riferiti ai singoli servizi,

si rinvia ad apposito specchietto in calce al

presente bollettino d’informazione.

Anche la biblioteca comunale, come molti fruitori

avranno già avuto modo di vedere, ha implementato

il proprio orario di apertura all’utenza: da

qualche mese è aperta al pubblico anche il lunedì

pomeriggio, garantendo all’utenza un’apertura di

sei giorni su sette. Anche qui, per maggiori dettagli,

si rinvia allo specchietto in fondo al bollettino

d’informazione.

Il 29 novembre 2011 si è tenuto un Consiglio

comunale speciale, dedicato quasi esclusivamente

ai giovani, ai neo diciottenni, ossia ai

cittadini dell’oggi. Come lo scorso anno il Comune

di Cembra ha voluto dedicare loro una serata, per

dare una veste ufficiale alla presa di coscienza del

loro ruolo nel mondo degli adulti, per far loro comprendere

quale importanza essi rivestano per il futuro

di tutti. In questa occasione, la comunità cembrana

ha avuto l’onore di ospitare il dr. Francesco

Squarcina, Commissario del Governo per la

Provincia di Trento, il quale ha dato volentieri la

propria disponibilità ad un incontro con le nostre

giovani speranze. Il suo intervento è stato di assoluta

qualità e spessore e, per il paese di Cembra,

è stata l’occasione di ospitare la massima autorità

governativa sul territorio provinciale. Egli ha toccato

varie tematiche, tutte incentrate sull’importanza

dell’impegno di ognuno di noi nella società

civile. Per i nostri ragazzi è stata un’occasione di

crescita e confronto. Alla serata erano presenti altresì

il Consigliere provinciale Alessandro Savoi

ed il Comandante della locale stazione dei carabinieri

Massimiliano Orgiu.

Il 30 ottobre 2011 l’avv. Tommaso Romoli

di Firenze ha inaugurato il suo studio di notaio in

Cembra: un servizio ed un’opportunità per tutti.

Il 12 novembre 2011 l’associazione culturale

albanese “Forum Alb per il Trentino” ha

aperto la sua sede sul territorio di Cembra, per la

precisione in una proprietà privata in via Calovi.

Anche qui reputiamo doveroso fare alcune puntualizzazioni:

nessun intervento, né intermediazione,

né contributo di sorta è stato dato dall’amministrazione

comunale di Cembra. Ciò, contrariamente a

quanto qualcuno asserisce. La mia presenza all’inaugurazione

di detta sede, come pure a quella

della nuova sede della Cassa Rurale di Giovo, avvenuta

una settimana dopo, ha avuto natura puramente

istituzionale, con l’aggiunta di rammentare

ai presenti che l’integrazione passa per la cultura

e per la conoscenza reciproca, come pure attraverso

il rispetto delle regole e della normativa vigente.

E’ recentissima la sentenza del Consiglio di Stato

che dà definitivamente ragione alla seconda

aggiudicataria dell’appalto di affido della gestione

della casa di riposo di Valle. Malgrado il Comune

di Cembra avesse fortemente sostenuto l’inopportunità

di costituirsi in giudizio, risultando l’unico

contrario in Conferenza dei Sindaci, seguito poi da

9


CEMBRA

Valda, tale organismo decise di farlo ugualmente.

Vi terremo informati sugli sviluppi della fattispecie.

Tra le notizie anche quelle tristi, in aprile

ci ha infatti lasciato il maestro Fernando Cortelletti,

già sindaco ed insegnante presso la scuola

elementare di generazioni di cembrani. Il 14 giugno

u.s. lo abbiamo ricordato ufficialmente nel

corso di una seduta del Consiglio comunale, alla

presenza della moglie Lina, dei figli Paolo, Emanuela

e Gianni e dei Familiari. Trascrivo qui uno

stralcio del mio discorso di commemorazione:…

omissis…. “ Una persona che ha dedicato il proprio

tempo alla collettività”……omissis.. “Ognuno

di noi conserverà i propri ricordi relativamente ad

una persona seria, nel vero senso del termine, ad

un concittadino che ci ha fatto andare a testa alta

nel mondo delle istituzioni, ad una persona che ha

usato bene i suoi talenti…..”

A settembre è stata la volta di Riccardo

Nardin, il nostro nonno vigile. La sua dipartita ci

ha lasciato tutti sgomenti ed increduli, era malato

sì, ma nessuno si sarebbe aspettato un tracollo

così repentino. Il vuoto è ancora tangibile, tanto

che nessuno, nemmeno negli uffici comunali,

aveva l’animo di provvedere alla sua sostituzione

nell’incarico che egli svolgeva, a livello pressoché

di mero volontariato. Sempre disponibile, sempre

allegro, cordiale e scrupolosamente attento era un

punto di riferimento per i nostri bambini e ragazzi,

ma anche di insegnanti ed operatori scolastici.

Operoso ed attivo aveva fatto del suo pensionamento

una messa a disposizione della collettività.

Sempre. Per feste e manifestazioni varie. Ci rimane

il ricordo e l’esempio.

E quelle belle, un nostro concittadino Renato

Gottardi, ha ottenuto un prestigioso riconoscimento

al premio internazionale di poesia “Coluccio

Salutati”, ove si è aggiudicato il “Coluccino

2011”. Va detto che in tutta Italia hanno selezionato

216 autori, ne hanno premiati 21 e tra essi il

nostro cembrano.

Siccome le doti artistiche sono spesse ereditarie,

il figlio Massimiliano Gottardi si è qualificato

secondo al concorso artistico per la stesura

dello stemma della Comunità della Valle di Cembra,

mentre la nipote Veronica de Giovanelli è

risultata vincitrice: quindi lo stemma utilizzato dalla

neonata istituzione locale è stato elaborato da

una nostra concittadina!

Sempre in campo artistico, dobbiamo registrare

l’importante riconoscimento, l’ennesimo, ottenuto

dalla maestra Luisa Leonardelli, nell’ambito

della musica per bambini. La prima volta è

stato con una classe della scuola primaria di

Cembra, la seconda con una di Faver. Possiamo

solo dire che non c’è due senza tre….

Il 20 novembre 2011, con una solenne cerimonia

presso il Duomo di Trento, è stato nominato

diacono Italo Poier, originario di Cembra,

sempre legato al suo paese natio. Ho ritenuto

doveroso presenziare in forma ufficiale all’evento,

cercando di far sentire al diretto interessato la

nostra vicinanza, la nostra partecipazione ed il nostro

orgoglio “cembrano” nel vederlo investito di

questa importante funzione religiosa. Con me numerosi

concittadini, cui erano note le sue particolari

doti di umanità. Quest’ultimo, nel ringraziarmi

della presenza, mi pregava di portare il suo saluto

e di estendere il suo sentimento di gratitudine a

tutti voi.

Il 23 novembre 2011 la nostra Fanfara

10


CEMBRA

alpina ha ottenuto un importante riconoscimento

nazionale, nel corso di una cerimonia tenutasi

presso il Consorzio dei Comuni Trentini alla presenza

di un alto funzionario del Ministero della

Cultura. Con essa, rappresentata da Federica

Zanotelli e dal maestro Enrico Leo Di Vincenzo,

altri 39 soggetti tra corpi bandistici e cori. Tra

i quali anche il Coro Castion, che è di Faver, ma

vanta al proprio interno anche nostri compaesani;

a rappresentarli tutti c’era infatti Gino Paolazzi.

In tale occasione sono stata incaricata di fare “gli

onori di casa” dal Presidente del Consorzio dei

Comuni Trentini, Marino Simoni; ho avuto così

modo non solo di apprezzare concretamente quale

tributo alla cultura diano i gruppi musicali e di

coralità amatoriale trentini, ma anche ho potuto,

orgogliosamente, vedere che – fra questi – c’erano

i “nostri”.

Proseguendo nella galleria dei cembrani

che si fanno onore, ricordiamo che Rocco Serafini

e la sua famiglia è stata premiata come una

delle cinque migliori gelaterie artigianali nazionali

dal “Golosario d’Italia”, guida per i patiti del dolce

e del gelato in particolare.

Ringraziamenti

Come avrete potuto constatare le iniziative e le

proposte sono state molteplici, ma le idee - talvolta

- rimangono solo belle idee se non trovano

adeguati finanziamenti; per questo è doveroso

ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto,

che hanno creduto nelle nostre proposte: il già

Presidente del Consiglio regionale, Marco Depaoli;

l’Assessore alla Cultura, rapporti europei e

cooperazione della Provincia Autonoma di Trento,

Franco Panizza; il Presidente di vallata del BIM

Adige, Armando Benedetti; il Presidente della

Cassa rurale di Lavis-Valle di Cembra, Ermanno

Villotti.

ve lo mostriamo in fotografia, la stessa utilizzata

in forma di cartolina per fare gli auguri natalizi istituzionali.

In bella mostra anche la scultura, avente come

soggetto una natività, creata da Mario Stinfel,

“pensionato scultore”, come ama definirsi. Sua la

personale che si può vedere presso Palazzo Maffei

per tutto il mese e fino alla fine delle prossime

festività.

Mi accingo quindi a salutarvi, augurandovi un

2012 ricco di gratificazioni e di soddisfazioni e,

soprattutto, salute e serenità.

Antonietta Nardin

Un grazie speciale va a Giuseppe Micheli, operaio

artista, che anche quest’anno ha creato uno

splendido presepio: tutti gli utenti lo possono vedere

dal vivo nell’entrata degli uffici municipali; qui

11


CEMBRA

RESOCONTO DAI CANTIERI

TUTTE LE OPERE PUBBLICHE

Come già premesso dal Sindaco, stiamo lavorando

alacremente per terminare alcune opere, reperendo

i fondi necessari per i dettagli e le rifiniture,

come nel caso del centro di protezione civile,

che contiamo di ultimare per febbraio/marzo 2012.

Relativamente al cimitero pensiamo di effettuare

i lavori di completamento con l’arrivo della primavera,

per ovvi motivi legati alle condizioni climatiche

ed atmosferiche.

L’arredo urbano e la riqualificazione di piazza

Marconi verranno realizzati a ridosso della primavera

2012: si è infatti reputato opportuno non avviare

l’intervento con la preoccupazione che scendano

le temperature e le ditta incaricata si trovi ad

iniziare e poi a dover sospendere i lavori, in attesa

del miglioramento climatico, creando, in questo

modo, notevoli disagi alla popolazione.

Stiamo attendendo riscontro alla nostra istanza

di finanziamento del parcheggio interrato e delle

opere pertinenziali al teatro/oratorio, si tratta

di una procedura ampia e complessa in quanto

accede ad un finanziamento sui Fondi sviluppo.

Motivazioni, relazioni e nulla osta sono state depositate

e si è ottenuto anche il via libera della

Comunità di Valle, tenuta a pronunciarsi in merito.

Non appena avremo riscontro dal Servizio competente

provinciale, provvederemo alla procedura

d’appalto ed alla stipula dei contratti preliminari

con i soggetti privati interessati all’acquisto dei

singoli garages.

E’ stato affidato lo studio per la messa in sicurezza

dal punto di vista geologico della zona

a monte dell’abitato. Si tratta di un intervento di

assoluta importanza, perché ad esso è legata la

definizione delle azioni da porre in essere per considerare

geologicamente sicura tale zona e, così,

liberarla da tutta una serie di vincoli che la rendono

inedificabile e che non consentono un potenziamento

edilizio dell’esistente. Lo studio va fatto

solo in un determinato periodo storico dell’anno:

quando non c’è neve, né quando gli alberi con il

loro fogliame impediscono l’analisi del territorio.

E’ stata inoltrata domanda congiunta di finanziamento

della riqualificazione dell’edificio scolastico

destinato alla scuola media; congiunta perché,

oltre a Cembra, sono comproprietari anche i

Comuni di Lisignago, Faver, Valda e Grauno.

Si tratta di un intervento non più procrastinabile,

infatti l’edificio è operativo da 35 anni scolastici e

sconta l’usura del tempo. E’ stato previsto il rifacimento

degli impianti, la sostituzione dei serramenti

e dei pavimenti delle aule non a norma, il

rifacimento del cappotto esterno in modo tele da

coibentare adeguatamente la struttura e di renderla

a norma per quanto riguarda le norme sulla

sicurezza.

Entro gennaio si provvederà a inoltrare domanda

di finanziamento anche per la realizzazione

dell’impianto fognario della Campagna Rasa;

in questo caso abbiamo un problema di sdoppiamento

delle acque bianche dalle fognature. E’

notorio che presso il depuratore di Faver è stato

installato da parte della Provincia un contatore e

che è prossima la contabilizzazione degli oneri

di depurazione in base ai quantitativi entranti,

quindi anche quelli delle acque bianche, non più

solo di quelle nere come accade attualmente. Lo

sdoppiamento ci consentirà anche di ridurre i costi

futuri. Questo progetto ci permette di risolvere la

problematica su una buona parte della Campagna

Rasa che copre via Cesare Battisti, un tratto di via

dei Ciclamini e tutte le zone a monte fino a Viale 4

Novembre, quindi contestualmente di riqualificare

e di mettere a norma dal punto della viabilità questi

tratti viari.

Numerosi sono stati gli interventi definiti “minori”,

non per questo meno importanti, di carattere

igienico-sanitario, con la sostituzione di tratti di tubazioni

dell’acqua potabile soprattutto nella zona

di San Carlo. Per quanto riguarda la sicurezza si

è intervenuti con la sostituzione delle recinzioni in

legno su viale Bonfanti e di prossima realizzazione

è la recinzione sul muro sottostante la chiesa

di San Pietro per la sicurezza.

12


CEMBRA

E per finire è arrivata in questi ultimi giorni l’autorizzazione,

da parte del Dirigente del Servizio beni

architettonici della Provincia, alla posa dei pali

d’illuminazione al campo sportivo, consentendo in

questo modo il completamento dell’illuminazione.

Non è stato facile, lo sanno infatti tutti coloro che

ci hanno preceduto e che, reiteratamente, hanno

tentato di risolvere il problema.

A tutti buone feste e cari auguri per il prossimo

anno.

Giovanna Paolazzi e Pietro Cavagna

COMMISSIONE EDILIZIA

GIORNO DATA ORA

Giovedì 19/01/12 15.00

Martedì 07/02/12 15.00

Martedì 06/03/12 15.00

Martedì 03/04/12 15.00

Martedì 08/05/12 15.00

Martedì 05/06/12 15.00

Martedì 03/07/12 15.00

APPUNTAMENTI NATALIZI

dal 7 dicembre 2011 al 6 gennaio 2012

Mostra Presepi di Mario Stinfel - presso Biblioteca

Comunale di Cembra

22 dicembre 2011

Concerto Fanfara Alpina - Teatro Oratorio ore 20.30

26 dicembre 2011

Concerto Coro Sine Nomine -Chiesa di S. Maria

Assunta ore 15.30

5 gennaio 2012

Canti della Stella

LA CHIESA DI SAN PIETRO

MONUMENTO

DELLA COMUNITà

Il quotidiano l’Adige di domenica 25 settembre ha

pubblicato un’intera pagina sulla più antica chiesa

della valle di Cembra: la nostra chiesa di S. Pietro.

Nell’articolo la redattrice - dott.ssa Chiara Radice

- ha illustrato con professionalità ed esperienza,

lasciandosi andare più volte ad entusiastici aggettivi,

una delle chiese più rare di tutto il territorio

trentino. In seguito alla pubblicazione moltissime

sono state le prenotazioni presso l’Azienda di Promozione

Turistica Pinè Valle di Cembra per una

visita al monumento cinquecentesco. Al riguardo

si ringrazia specialmente

la signora

Eliana Sala, che con

dedizione e passione

accompagna

volontariamente gli

amanti d’arte sacra

alla scoperta di questo

luogo mistico. Un

ringraziamento va

anche ad una nostra

compaesana che,

elogiando la Bibbia

dei popoli (serie di

affreschi ndr.), ha

incuriosito la giornalista,

facendo cadere

la scelta dell’articolo

su S. Pietro e contribuendo così a rendere la nostra

preziosa chiesa famosa in tutto il Trentino.

GRAZIE AL PROGETTO VALLE DI CEMBRA IN

VISITE GUIDATE E CULTURA

Da sempre, la Chiesa di San Pietro, considerata

un piccolo gioiello dell’arte gotica alpina, ha destato

la curiosità di appassionati cultori e per molti

anni la visita guidata è stata possibile grazie alla

13


CEMBRA

disponibilità del dott. Alfonso Lettieri.

Nell’estate 2010 parte il progetto “Invitati Speciali

a Cembra” e i “Concerti del Sagrato”, iniziativa

“dedicata” la prima e “interambito” la seconda. Accanto

alle proposte enogastronomiche presso le

strutture di eccellenza, grande successo riscuote

proprio la visita guidata alla Chiesa di San Pietro a

cui, in 2 occasioni vengono affiancati due splendidi

concerti di musica classica strumentale. Degno

di nota, a novembre, l’evento “diamoci del T” del

Consorzio Trentino Salumi, in collaborazione con

vari Enti, tra cui il Comune di Cembra e l’A.P.T.

Piné Cembra che ha fatto segnare oltre 200 visitatori

in una sola giornata. Infine da segnalare

l’importante progetto di realizzazione di un opuscoletto

“fatto dai bambini per i bambini” da parte

della Scuola dell’Infanzia di Cembra.

Nel 2011, la proposta viene inserita di nuovo in

calendario per i mesi di giugno, luglio, agosto e

settembre, oltre ad essere l’appuntamento culturale

più importante nei programmi dei pacchetti

vacanza tematici dedicati all’arte sacra.

Ma già dal mese di maggio 2011, con gli eventi

primaverili ed i primi viaggiatori ed escursionisti

si riaprono le porte dell’edificio sacro. Ad oggi, oltre

600 visitatori (29 visite guidate) tra individuali

e gruppi organizzati (comitive scolastiche delle

elementari, medie e superiori, Università della

Terza Età, Gruppi Anziani, Viaggi organizzati da

Tour Operator, Sat, Escursionisti E5 e Duererweg)

hanno visitato la chiesa. Molto lusinghiero è stato

l’interesse da parte dei Media (stampa, radio, TV

a livello locale, nazionale e dell’area germanica)

che le hanno dedicato alcuni importanti spazi su

quotidiani, reti televisive e sul Web.

Tutto ciò è stato possibile grazie anche alla grande

disponibilità e preparazione dell’insegnante

Eliana Sala di Cembra che con passione ed entusiasmo,

a qualsiasi ora e in qualsiasi giorno, salvo

rare eccezioni, si è dedicata agli ospiti.

Dal canto nostro, anche lo staff A.P.T. affiancato

nell’arco dell’estate da stagisti delle scuole superiori

e da studenti universitari ha cercato di esaudire

le richieste dei turisti in orario d’ufficio, con

brevi aperture della Chiesa (2-3 alla settimana nei

periodi di alta stagione). Importanti sono anche

le proposte della guida turistica dott.ssa Roberta

Gottardi, che non manca mai di inserire nei suoi

programmi la visita guidata a S. Pietro.

Si renderebbe tuttavia necessaria per il futuro la

produzione di un opuscolo in tre lingue, sia perché

quelli esistenti sono in fase di esaurimento,

sia per il sempre crescente numero di visitatori

italiani e stranieri.

Desideriamo ringraziare la parrocchia S.Maria ed

in particolare Don Rodolfo, l’Assessore Fabio Savoi

e l’Amministrazione Comunale di Cembra con

la Biblioteca, per la fiducia accordataci, le stagiste

Deborah Ambrosi (Bedollo), Nicoletta Sartori

(Egna-BZ), Debora Ferrazza (Cembra) e la studentessa

universitaria Mara Gottardi (Cembra)

per aver appoggiato in pieno il nostro impegno nel

cercare di condividere con gli ospiti il ricco patrimonio

storico-artistico della borgata.

Maria Pia dall’Agnol - Apt Pinè Cembra

ASSESSORATO ALLO SPORT

UN SINCERO RINGRAZIAMENTO

Un ringraziamento a dirigenti, atleti e accompagnatori

di tutte le nostre associazioni sportive per

i risultati ottenuti, per l’impegno e per lo sforzo finanziario

a cui vanno incontro in questo delicato

momento, in cui anche i contributi comunali sono

stati ridimensionati.

L’amministrazione comunale ringrazia particolar-

14


CEMBRA

mente:

- la società Ciclistica Valle di Cembra per l’organizzazione

dell’11° Trofeo Comune di Cembra,

gara ciclistica categoria giovanissimi;

- l’A. C. Cembra82 per l’organizzazione del Torneo

di Calcio Ragazzi del 6° Memorial Umberto

Paolazzi;

- l’ass. Ho Tanta Sete per aver organizzato il

torneo di calcetto delle contrade;

- la SAT Cembra per aver organizzato l’11°

Trofeo Lago Santo, gara di corsa in montagna

dell’ormai noto circuito SAT.

Infine l’amministrazione si complimenta con:

Trentino Curling per le vittorie dei cembrani campioni

d’Italia, del team junior e del team in carrozzina

e augura il meglio per gli impegni futuri;

Atletica Valle di Cembra per il crescente numero

di iscritti e per i risultati ottenuti a livello regionale;

Volley Cembra per gli ottimi risultati e per la capacità

di riunire tanti giovani, specialmente nel mondo

femminile; famigliari e collaboratori per l’organizzazione

del 20° Memorial Gottardi Carlo, gara

podistica sempre molto partecipata.

Comunicazione importante: Il campo da calcio

presso S.Rocco è stato dotato da poco di un servizio

di illuminazione parziale notturna, grazie ad

un acquisto vantaggioso che ha permesso di risolvere

un grande problema con una minima spesa.

Infatti, in questo modo sarà finalmente possibile

allenarsi di sera senza doversi spostare in altri paesi.

MINORANZA

CON VOI PER CEMBRA

Gentili lettori, cogliamo l’occasione per ricordare

che il gruppo di minoranza è a disposizione della

popolazione il 1^ venerdì di ogni mese, dalle

ore 18.00 alle ore 19.00, presso la sala assessori

all’ultimo piano del Municipio di Cembra.

Auguriamo a tutti un sereno Natale ed un Felice

Anno Nuovo.

festa della repubblica

150° ANNIVERSARIO

DELL’UNITA’ D’ITALIA

In occasione della Festa della Repubblica del 2

giugno, il Comune di Cembra ha voluto festeggiare

i 150 anni dell’Unità d’Italia. Sfidando il maltempo,

la festa è incominciata alla sera, con una

numerosa sfilata di associazioni d’arma, fanfara,

coro, pompieri, autorità civili e militari attraverso

l’imbandierato viale IV Novembre ed è proseguita

con la deposizione della corona davanti al monumento

ai caduti e la benedizione del parroco,

Don Rodolfo Minati. In piazza San Rocco, ai piedi

della nuova sede della Comunità di Valle presso

Palazzo Barbi, alla presenza dei vari sindaci, degli

assessori della Comunità di Valle, dei consiglieri

comunali, dei vigili del fuoco dei vari paesi e delle

nostre forze dell’ordine, una quarantina di bambini

della scuola materna di Cembra ha cantato l’Inno

d’Italia e lanciato in cielo palloncini tricolore, emozionando

così la folla. La presenza straordinaria di

due dei nostri reduci, il signor Francesco Ferrazza

ed il signor Antonio Gottardi, nonché le parole del

sindaco di Cembra Antonietta Nardin, hanno fatto

riflettere il numeroso pubblico presente. Grazie

alla collaborazione dei coordinatori d’arma, tra cui

il dott. Giorgio Martini, al canto del “Va, pensiero”

eseguito dal coro Vecchie Tradizioni, all’Inno

d’Italia suonato dalla nostra Fanfara ed al buffet

organizzato dal gruppo Alpini di Cembra, la serata

si è rivelata un importante momento di unione

per la nostra gente. L’amministrazione comunale

di Cembra ringrazia tutti i presenti alla manifestazione

ed in particolare quelle mamme del nuovo

comitato di gestione della scuola materna che

hanno organizzato il momento clou della serata:

l’Inno d’Italia, cantato dai bambini dell’asilo.

Il Coordinatore d’Arma

cav. uff. Angelo Gottardi

Il gruppo di minoranza

15


CEMBRA

GRUPPO ALPINI CEMBRA

TANTE ATTIVITà INSIEME

Dopo varie richieste di alcuni nostri concittadini

pubblichiamo volentieri le più significative informazioni

del nostro gruppo.

Composizione:

Numero soci: 130

Direttivo:

Capogruppo - Gottardi Angelo

Vice capogruppo - Largher Samuel

Segretario - Dessimoni Carlo

Cassiere - Bernabè Silvano

Consiglieri - Dallaporta Carlo, Fattori Mario, Fattori

Tarcisio, Gottardi Antonio, Zanotelli Elio

Revisori - Fidenzi Bruno, Gasperat Cristian, Savoi

Vittorio

Rappresentante amici degli alpini - Pelz Paolo

Cassiere chiesetta alpina - Gaigher Ettore

Attività svolte per la comunità:

- Distribuzione brulè e castagne alla manifestazione

“Diamoci del T” (salumi)

- Preparazione buffet Commemorazione Caduti

- Colletta Alimentare: raccolta viveri presso Fam.

Cooperativa e supermercato Conad (tot. raccolto:

più di una tonnellata)

- Organizzazione Festa della Madonna (8 dicembre

- chiesetta Alpina Lago Santo)

- Distribuzione bevande calde ai volontari e pompieri

per sgombero neve

- Distribuzione bevande e dolci per Visita Pastorale

Decanale alla presenza del vescovo di

Trento S.E. Luigi Bressan, del decano Don Vittorio

Zanotelli e del Presidente della Provincia dott.

Lorenzo Dellai.

- Pranzo ai concorrenti del 20° Memorial Gottardi

Carlo

- Preparazione buffet Festa della Repubblica e

150° anniversario dell’Unita d’Italia (2 giugno)

- Cena a seguito dell’esibizione degli ospiti russi

della città di San. Pietroburgo.

Concludiamo invitandovi tutti la notte di Natale

dopo la S. Messa di mezzanotte presso la chiesa

di S. Maria Assunta per un caldo brulè e ricordiamo

che il nostro gruppo ha bisogno di gente

nuova! Ci si può iscrivere come Alpini, ma anche

come Amici degli Alpini - donne comprese, naturalmente

– e chiunque voglia anche solamente

dare una mano, sarà sempre il benvenuto.

Gli Alpini di Cembra

INTAGLIATORI DEL LEGNO

ATTIVITà SVOLTE E PREVISTE

Attività previste per l’anno 2012:

- L’Associazione Intagliatori del Legno Valle di

Cembra organizza con il maestro Egidio Petri da

gennaio ad aprile 2011 un corso di scultura con

circa 36 allievi

Attività svolte durante il 2011:

- 02/01/2011 partecipazione alla mostra dei prese-

16


CEMBRA

pi del Comune di Faver;

- pre-corso di scultura per i principianti;

- corso di scultura con il Mestro Egidio Petri;

- durante il mese di maggio, si è svolto in località

Ponciach (Faver) un simposio di sculture realizzate

nei tronchi degli alberi, con festa degli alberi assieme

ai bambini delle scuole elementari di Faver;

- 09/07/2011 partecipazione alla festa dei “porteghi

e spiazi” a Lavis;

- 20/07/2011 partecipazione alla festa dell’arte

VART a Mezzolombardo;

- 31/07/2011 partecipazione alla Magnalona a

Lona;

- dal 01 al 08 agosto il presidente Marcello Nardon

ed il vice-presidente Dino Tabarelli hanno partecipato

allo “Scalpello d’oro” simposio di scultura a

Sestriere;

- 11/09/2011 partecipazione alla “Desmotegada

dele caore a Cavalese”;

- 23-24-25/09/2011 mostra dei lavori realizzati

durante il corso invernale nell’ambito della festa

dell’uva a Verla di Giovo;

- 16/10/2011 partecipazione alla festa della castagna

a Sardagna;

- 23/10/2011 partecipazione alla festa del “Rocol

del Sauch”.

- Allestimento del presepio dell’associazione che

verrà esposto a visione di tutta la comunità di

Cembra;

SCUOLA PRIMARIA DI CEMBRA

PREMIO FIRICICLO 2011-12-15

Da sempre la scuola Primaria di Cembra è attenta

a tutto ciò che gira attorno alla Natura, dalla preparazione

per la Festa degli Alberi, all’accoglienza

in classe, come esperti, di Guardie Forestali,

all’attivazione del Progetto “En gran de zaldo”,

all’attuazione di laboratori con una mostra come

prodotto finale.

Ancora nel ricordo della gente è la mostra sui rifiuti

allestita a fine anno scolastico 2005/2006. Anche

quest’anno appena trascorso la scuola ha accolto

l’iniziativa proposta dal Gruppo FIR, azienda che

opera nel riciclaggio di scarti industriali ferrosi. Il

progetto denominato “Premio FIRiciclo 2011”, attivato

da più classi, anche della Scuola Secondaria

di Cembra e da altre classi della Valle, è stato portato

avanti attraverso attività di laboratorio.

La fantasia e l’operosità, la capacità innata degli

alunni guidati dagli insegnanti, ha portato a manufatti

diversificati sia come tecniche artistiche,

originalità e realizzazione finale.

Alla distilleria Marzadro di Nogaredo sono convenuti

tutti i lavori prodotti; essi venivano giudicati

sia da visitatori comuni che da persone esperte.

La Scuola Primaria di Cembra ha attirato l’attenzione

con la riproduzione di un’opera famosa nel

mondo “La Gioconda” e una pista per macchinine

(classe quarta), con la bambola della nonna e

l’albero (classe quinta) e con la pista per le biglie

(classe seconda). Anche in quest’occasione gli

alunni hanno dimostrato di sapersi muovere nel

mondo dei Rifiuti, recuperando materiali per costruire

le opere altrimenti di rifiuto. La scuola si

attiva comunque su vari fronti, per portare sempre

più a largo raggio la filosofia del minor uso di rifiuti,

consumando al mercoledì la merenda delle 10.00

a base di frutta a rifiuto 0, essendo non incartata

e proveniente quasi sempre dal Trentino.

……Attenzione ricordiamo che nella campana per

il conferimento del vetro non si può più introdurre

l’alluminio.

scuola primaria di Cembra

17


CEMBRA

UN INSERTO DA CONSERVARE

IL RICICLABOLARIO

Nell’inserto allegato troverete il riciclabolario

realizzato dall’Azienda Speciale per l’Igiene Ambientale,

strumento utile per sapere in ogni momento

dove vanno conferiti tutti i prodotti divenuti

rifiuti a livello domestico.

Come già saprete, il nostro Comune è ritenuto un

Comune virtuoso per quanto concerne la raccolta

differenziata. Assistiamo infatti ad una percentuale

di raccolta differenziata che si assesta intorno all’

81%. Questo rappresenta sicuramente un ottimo

risultato di cui andare fieri, ma, analizzando bene

tutti i dati, si conferma una tendenza all’aumento

lento ma costante della produzione totale di rifiuti.

È evidente che è molto difficile riuscire ad avere,

oltre ad un’ottima percentuale di differenziata,

una diminuzione totale della produzione di rifiuti,

dato l’eccessivo utilizzo di imballaggi per ogni tipo

di prodotto, ma con semplici accorgimenti si può

raggiungere anche questo obbiettivo. Ad esempio,

si può incentivare il consumo di prodotti sfusi

senza imballaggio, come i detersivi sfusi, il latte,…,

che sono a disposizione nel nostro Comune;

non consumare quei prodotti come le insalate

e gli affettati confezionati che, oltre ad aumentare

la quantità di rifiuti, costano molto e contengono

tanti conservanti. Si può inoltre aumentare il compostaggio

domestico della parte organica definita

anche “umido”.

Sarà a Voi già noto che a partire dal prossimo

anno si passerà dalla attuale tassa sui rifiuti all’applicazione

della TARIFFA PUNTUALE che in parte

sarà calcolata attraverso la misurazione della

quantità del rifiuto secco prodotto rappresentato

dal volume del contenitore svuotato (chiavetta

elettronica).

È altresì utile riferire che non sempre la

raccolta differenziata viene esperita in modo corretto,

infatti si assiste ancora a conferimenti di rifiuti

indifferenziati lasciati nei bidoni sbagliati, rifiuti

lasciati per terra ecc... Per questo è stato incaricato

l’Ufficio di Polizia Locale per un controllo più

preciso, ricordando che le sanzioni possono essere

abbastanza pesanti.

Si è notato inoltre che nelle caditoie delle

acque bianche vengono riversati prodotti che

non possono in alcun modo essere rilasciati nelle

fognature siano esse nere o bianche. Si sono

riscontrati in alcuni pozzetti del centro abitato dei

residui di olio, di cemento e detersivi. Si ricorda

che presso il CRM è possibile conferire gli oli sia

alimentari che minerali, che il lavaggio dei veicoli

con detersivi è vietato e che le sanzioni per questi

comportamenti non conformi sono di estrema gravità,

assumendo il carattere di sanzioni di natura

penale con pene accessorie di assoluto rilievo.

Prossimamente verranno organizzate delle

conferenze informative per spiegare le ultime

novità e raccogliere le istanze della cittadinanza

su queste questioni, ricordando che per migliorare

l’ambiente è utile, anzi forse indispensabile, l’impegno

di ogni singola persona, che con semplici

atteggiamenti virtuosi contribuisce a migliorare

l’ambiente.

Voglio infine ringraziare tutti per la collaborazione

e l’impegno che hanno garantito negli

atteggiamenti virtuosi, in particolare nella raccolta

differenziata, cogliendo l’occasione per porgere i

migliori auguri per le prossime festività natalizie.

Per maggiori informazioni è possibile consultare:

Azienda Speciale per l’Igiene Ambientale,

Via G. Di Vittorio, n. 84 - 38015 Lavis (Tn);

www.asia.tn.it ; telefono: 0461 24.11.81;

e-mail: info@asia.tn.it

oppure gli Uffici Tributi e di Polizia Locale del Comune.

L’ASSESSORE AI LAVORI PUBBLICI

AMBIENTE E VIABILITA’

Giovanna Paolazzi

18


CEMBRA

19


CEMBRA

20


CEMBRA

21


CEMBRA

22


CEMBRA

SCUOLA MATERNA DI CEMBRA

PROTAGONISTI TUTTO L’ANNO

Già da qualche anno la scuola è partecipe durante

l’estate con il consueto “asilo estivo” mirato

all’aiutare le mamme lavoratrici nell’accudire i

bambini, ma anche dove ogni altro bimbo può trascorrere

delle belle settimane all’insegna dei giochi

con personale specializzato, esperienza che

verrà riproposta anche la prossima estate. Sono

trascorsi solo un paio di mesi dalla riapertura ordinaria

dell’asilo, e già si possono contare all’attivo

parecchie attività che hanno interessato i bambini

ed i loro familiari.

Primo in ordine di tempo è stato il ritrovarsi l’8

settembre, in occasione del restauro della statua

della Madonnina del giardino, restauro fatto dalla

signora Francesca Dalrì, moglie di un nostro paesano.

Abbiamo salutato il suo felice ritorno, insieme

a tanti cembrani e non, con una S. Messa

celebrata da don Rodolfo. La serata ha avuto un

enorme successo, sia per la numerosa partecipazione,

ma anche per il significato che tanti le

hanno dato. I bambini innanzitutto erano partecipi

e numerosi assieme alle famiglie ed hanno riscoperto

una parte importante e mancante ormai da

qualche tempo dall’asilo, e in tutti gli adulti, specie

nei più anziani, sono riaffiorati tanti ricordi del periodo

prescolare. Anche in questa occasione non

è mancato il grande affetto che Cembra nutre per

l’asilo, del quale la scuola è sempre orgogliosa, e

visto l’interesse che la serata ha avuto, sarà negli

anni a venire riproposta, come una sorta di inaugurazione

dell’anno scolastico, così da dar modo

a tanti di vivere insieme a noi momenti importanti

della vita della scuola.

Al 18 ottobre poi, c’è stata l’ormai tradizionale

“festa d’autunno” un momento molto atteso dai

nostri nonni, dove in questa occasione diventano

i festeggiati per una mattinata a loro dedicata, con

castagne, dolcetti, coretti, vin brulè, tè caldo e vivaci

risate dei bambini.

Il comitato di gestione ha proposto una serata rivolta

ai genitori dal tema “Malattie infettive nelle

comunità scolastiche: come prevenirle e limitarne

la diffusione”, serata condotta dall’assistente sanitaria

Francesca Villotti.

A settembre contavamo all’appello 69 bambini

che con le iscrizioni di gennaio andranno a toccare

quasi la capienza massima della scuola (76).

Le insegnanti hanno già dato inizio al programma,

come sempre ricco e stimolante, ogni anno contraddistinto

da un argomento unico, e sviluppato

sotto ogni sua forma. Quest’anno sarà proposto

“La ruota del tempo”, che vedrà la preziosa collaborazione

del gruppo folkloristico “Coro delle

vecchie tradizioni” per dar modo ai bambini di “imparare”

il tempo trascorso, di com’erano le cose

ai tempi dei nostri nonni, con storie, canzoni, disegni,

escursioni ed anche assaggiando i piatti

di una volta. Ascoltare e vedere cosa circonda i

bambini è un tema tanto caro alle maestre, infatti

tantissime sono state le uscite anche lo scorso

anno in paese, dove, con l’aiuto e la sensibilità dei

nostri paesani e dell’amministrazione comunale, i

bambini hanno potuto fare bagaglio di esperienze

bellissime.

E da parte di tutti i nostri bambini, le insegnanti, le

inservienti, il comitato e l’ente gestore della scuola

materna, vanno all’intera comunità i nostri più cari

auguri di buone feste.

23


CEMBRA

CIRCOLO PENSIONATI E ANZIANI

OLTRE 200 ISCRITTI

Rinominatosi nel dicembre 2010 “Circolo Pensionati

e Anziani San Rocco - Cembra”, con sede,

gentilmente concessa dall’Amministrazione comunale,

presso le ex scuole elementari, Via Cesare

Battisti 1, l’associazione, affiliata al NOI

NAZIONALE, con il n. NT098, come da attestato

dell’08.03.2011, iscritta all’Agenzia delle Entrate

il 30.12.2010 con il n. 96088200223, continua la

sua attività, piuttosto intensa e partecipata, grazie

anche all’attenzione alla medesima riservata dal

competente servizio assistenziale comunale.

Normalmente il Circolo, che raggiunge circa 200

iscritti, promuove annualmente circa 20/25 incontri

straordinari, oltre a quelli settimanali tradizionali

(mercoledì e domenica pomeriggio) e organizza

7/8 gite socio-culturali. Si ricordano le visite ai musei,

come quello del pittore Fortunato Depero a

Rovereto, quello della ceramica e degli stampatori

Remondini di Bassano del Grappa, senza dimenticare

la visita dell’antica distilleria dei F.lli Nardini

(1779), originari di Segonzano. Molto apprezzata

la visita guidata a Castel Thun, al museo degli orologi

nell’omonimo paese di Pesariis (alto Friuli);

apprezzatissima la gita socio-culturale al museo/

gipsoteca dello scultore Antonio Canova, a Possagno

del Grappa, con visita al Tempio, costruzione

simile al Pantheon a Roma e , nel pomeriggio,

visita al Museo di Storia Naturale ed Archeologia

di Montebelluna.

Con il plauso dei 40 partecipanti si ricorda, con

piacere, il soggiorno marino a Cesenatico, tenutosi

dal 29 agosto al 5 settembre u.s.; si coglie

l’occasione per ringraziare l’Amministrazione comunale

di aver offerto il proprio patrocinio, nonché

di aver concesso un gradito contributo ai fini della

migliore riuscita dell’offerta turistica avuta.

Da non dimenticare la fornitura di un lettore dvd e

relativi dischetti, utile come passatempo per i soci

amanti della tv.

Un grazie particolare alla Delegata ai Servizi Sociali,

cons. Luciana Gasperat, ed all’Assessore

Fabio Savoi.

VALLE APERTA

UNA NUOVA ACCOGLIENZA

Care cembrane e cari cembrani,

L’Associazione Valle Aperta vi informa che è

alla continua ricerca di nuovi volontari, persone

di buona volontà che abbiano voglia di mettersi

alla prova in qualcosa di nuovo e di diverso, che

non abbiano paura di mettersi in gioco, ma siano

pronte ad abbandonare certezze e pregiudizi,

per inserirsi in un ambiente familiare, giocoso ed

accogliente e farsi travolgere da un alternarsi armonico

fra occupazione e relax, fra dialoghi seri e

scambi scherzosi, fra gioioso chiasso e momenti

di silenzio, fra conversazioni di gruppo e dialogo

personalizzato, in un vortice di emozioni che permettono

di sperimentare un nuovo modo di relazionarsi

all’altro.

Valle Aperta vi aspetta tutti i giovedì a cena per

gustare in compagnia dell’ottima pizza e per entrare

in contatto con gli operatori, i volontari e gli

ospiti!

Per qualsiasi chiarimento o informazione venite

a trovarci di persona a Ponciach o virtualmente

sul sito www.associazionevalleaperta.it, oppure

chiamateci allo 0461 683318, oppure scriveteci a

info@associazionevalleaperta.it.

Grazie per tutto quello che farete per noi!

“Chi vive senza follia non è così savio come crede”.

(François De La Rochefoucauld)

HO TANTA SETE

Palio Raglio e tanto altro

Ad un anno dalla fondazione, la nostra associazione

ha allargato il suo campo di attività.

Quest’anno infatti possiamo elencare al nostro

attivo la collaborazione con l’Istituto Comprensivo

nell’organizzazione del torneo di calcetto di fine

anno che ha coinvolto con entusiasmo gli studenti

di tutte le classi della scuola media di Cembra e la

collaborazione col Comune per la manifestazione

“’60 The Beat Generation”.

Al riguardo di quella che è invece la nostra prin-

24


CEMBRA

cipale attività, per il secondo anno consecutivo ci

siamo occupati dell’organizzazione della Donkey

Fest che ha accompagnato il più consolidato Palio

Raglio, giunto ormai alla ventottesima edizione. I

nostri giovani associati hanno preso in mano le

redini della storica manifestazione, ridandole vita

e rinnovando alcune vecchie tradizioni.

Innanzitutto abbiamo organizzato il torneo di calcetto

delle contrade, che si è presentato come

un momento di integrazione tra diverse fasce di

età e soprattutto di integrazione culturale, vista la

partecipazione indispensabile dei profughi libici al

festa, la sfilata delle contrade e la corsa degli asini

(vinta da Campagna Rasa con il fantino Andrea

Piffer) hanno sicuramente regalato a tutti attimi di

divertimento.

Concludiamo ringraziando i contradaioli, per tutto

l’impegno profuso nella realizzazione dei magnifici

carri e dello spettacolo, nella speranza che un

tale successo sia solo il primo di tanti altri futuri;

i compaesani che hanno prestato video e foto

personali, senza il contributo dei quali la mostra

non avrebbe potuto vedere la luce; il Tavolo del

Confronto e della Proposta (del Piano Giovani

della Valle di Cembra) che ha creduto in noi e ha

supportato il nostro progetto “Obiettivo Palio”; il

Comune di Cembra per il continuo sostegno e tutti

i convenuti per aver fatto sì che il Palio Raglio e la

Donkey Fest siano stati un così grande successo!

COLONIA ESTIVA

GIOCO E DIVERTIMENTO

gioco.

In secondo luogo abbiamo allestito la mostra “Palio

Raglio, dalla prima all’ultima edizione”, che

con video e foto ha raccontato quasi trent’anni

della nostra storia ed è stata per questo molto apprezzata

dai visitatori. Accanto alla nostra piccola

mostra ha trovato posto anche quella del Comune

di Giovo “Scatti in Val di Cembra”.

Inoltre, abbiamo organizzato una visita alla chiesa

di San Pietro, condotta dall’esperto cicerone

Alfonso Lettieri, che vogliamo ringraziare sentitamente.

Infine, durante i tre giorni della Donkey Fest abbiamo

offerto diversi tipi di intrattenimento: dalle

lezioni di ballo, alla seguitissima animazione per

bambini del gruppo “Street Dancers”, per finire

con i tornei di morra e zibik, accompagnati dall’esibizione

di band valligiane emergenti. Per quel

che riguarda il momento clou di questi tre giorni di

Durante il periodo estivo, precisamente dal 27

giugno al 29 luglio, l’Associazione “Ho tanta sete”

con il patrocinio del Comune di Cembra ha proposto

e realizzato una colonia diurna rivolta ai ragazzi

della scuola primaria e secondaria.

Questo progetto si è preposto di realizzare i seguenti

obiettivi:

- Garantire ai genitori, in modo particolare a coloro

che lavorano, l’opportunità di lasciare i propri

figli in un luogo sicuro nel quale trascorrere le loro

giornate di vacanza;

- Proporre ai ragazzi momenti di creatività, gioco

25


CEMBRA

e socializzazione tali da rendere meno monotone

le vacanze estive;

- Offrire ai nostri giovani l’opportunità di un impiego

estivo al servizio della comunità.

Il progetto ha avuto una durata di cinque settimane

(dal lunedì al venerdì), con la possibilità di scegliere

il tempo pieno o il tempo parziale. Il tema

principale è stato “Il bosco”, attorno al quale sono

ruotate varie attività e discipline, accompagnate

da un’uscita settimanale. Considerata la risposta

positiva del progetto, è nostra intenzione riproporlo

l’anno prossimo, consapevoli di poter offrire un

servizio in costante crescita. Un particolare ringraziamento

a tutti coloro che hanno collaborato a

questa iniziativa, in particolar modo a chi ha contribuito

ad ospitare e accompagnare i ragazzi durante

la settimana.

FILODRAMMATICA doss caslir

QUARANTESIMA STAGIONE

La Filodrammatica Doss Caslir ha iniziato una

nuova stagione teatrale, la quarantesima, portando

in scena a Rovereto, il 22 ottobre 2011, la commedia

“Troppa grazia Sant’Antoni”, rappresentata

anche a Cembra il giorno di Pasqua e seguita da

due repliche a fine aprile.

La commedia, tratta da “Miseria e nobiltà”, scritta

da Edoardo Scarpetta alla fine del 1800, vuole

essere un tributo del regista Luciano Lona e della

Filodrammatica al teatro napoletano.

L’adattamento al nostro dialetto, curato da Riccardo

Gottardi e l’ambientazione negli anni ’30-’40,

sono stati accolti favorevolmente sia dal pubblico

che dalla critica.

Purtroppo proprio nel 40° anniversario della fondazione

la Filodrammatica è rimasta senza teatro

e senza sede, ma festeggerà comunque girando

per i teatri trentini, infatti sono stati confermati i

seguenti spettacoli: il 29 ottobre a Gardolo, il 14

novembre a Povo, il 17 dicembre a Castel Tesino,

e i prossimi appuntamenti:

il 14 gennaio a Sopramonte,

l’ 11 febbraio a Lavis,

il 18 febbraio a Zambana.

Speriamo che vengano avviati al più presto i lavori

per il nuovo teatro per poterci incontrare di nuovo

a Cembra.

ROCKY ROCK E FANFARA

NUOVO PERCORSO FORMATIVO

Dopo un’estate ricca di impegni per entrambe le

nostre associazioni abbiamo deciso di collaborare

insieme per realizzare un percorso formativo nuovo

e stimolante. Oggi vi è la necessità di tenere

vivo l’interesse per l’arte musicale ed è proprio in

questa direzione che l’Associazione Culturale Rocky

Rock e la Fanfara Alpina di Cembra si sono

mosse nel corso dell’anno, ponendo attivamente

il proprio impegno nella diffusione e sostegno della

cultura musicale, valorizzando la musica come

fattore di crescita individuale e sociale, stimolo

all’intelligenza e alla creatività del singolo individuo

e del gruppo.

Abbiamo voluto offrire un’opportunità in più a tutti

coloro che hanno voluto approfondire le conoscenze

tecniche e stilistiche del proprio strumento,

sotto la direzione di musicisti professionisti di

fama nazionale ed internazionale.

Dopo la positiva esperienza del Masterclass per

strumenti percussivi, organizzato a Cembra in primavera

con il professore Dirkijan Van Groningen,

con il quale abbiamo avuto modo di collaborare

già negli anni scorsi in occasione di altri seminari

tematici organizzati dall’Associazione Rocky

26


CEMBRA

Rock, abbiamo deciso di continuare questo percorso

formativo proponendo un Masterclass per

ottoni, tenutosi a Cembra il 26-27 novembre con

i docenti Stefan Hanspeter e Felix Pfeifer e il 3-4

dicembre abbiamo proposto un Masterclass per

Clarinetto e Sax con il professor Marco Milelli. Gli

argomenti trattati nel corso dei Masterclass nascevano

da richieste oggettive presentate da più

giovani musicisti dell’Associazione Rocky Rock

e della Fanfara Alpina di Cembra e dalla loro voglia

di potersi confrontare con professionisti del

settore per poter crescere sia individualmente sia

come gruppo.

Cogliamo così l’occasione per ringraziare la scuola

musicale “Il Diapason” di Trento, per la preziosa

collaborazione tecnica, il Tavolo delle Politiche

Giovanili della Valle di Cembra e tutti i partecipanti.

Auguriamo a tutti buone feste e vi aspettiamo al

tradizionale concerto di Natale della Fanfara Alpina

di Cembra.

UN GRANDE EVENTO ESTIVO

“’60 The Beat Generation”

Il 18 e 19 giugno 2011 l’Assessorato alla Cultura

del Comune di Cembra in collaborazione con alcuni

amici musicisti cembrani - Agostino Moar in

testa – ha organizzato a Cembra, presso la piccola

arena dell’Oratorio, un grande evento musicale,

denominato “’60 The Beat Generation”…

…L’idea è nata quest’estate e, fin dall’inizio, quando

io e l’Ago ne discutevamo, avevamo la sensazione

che sarebbe stato un evento unico.

Dopo i primi incontri con i gruppi della valle ne

abbiamo avuto la conferma, perché l’interesse

e l’entusiasmo erano alle stelle. Credo sia stata

proprio questa la chiave del successo che poi la

manifestazione ha ottenuto.

Dopo mesi di preparazione, proprio come pensavamo,

la manifestazione è stata un trionfo, grazie

soprattutto al lavoro di gruppo: l’associazione Ho

Tanta Sete e la Fanfara Alpina di Cembra si sono

occupate perfettamente della parte ristorativa; alcuni

amici musicisti (Mattia, Maurizio sul palco e

Candido, Giugiola, Massimo al mixer) hanno fatto

un lavoro straordinario con amplificatori, luci e

cavi; Livio Fadanelli, a cui va un grosso ringraziamento,

ha presentato in modo unico le serate,

intrattenendo il pubblico e ricostruendo impeccabilmente

sensazioni e avvenimenti di quei tempi;

Claudio Gottardi ha immortalato con scatti fotografici

i vari gruppi e ha creato un blog dedicato

all’evento (60thebeatgeneration.blogspot.com), in

cui si possono trovare notizie utili, nomi e foto dei

gruppi e i rispettivi brani musicali, eseguiti durante

la manifestazione.

Nel corso dell’evento si sono esibiti ventitré gruppi

della valle di Cembra, proponendo i migliori pezzi

musicali degli anni ‘60, minuziosamente selezionati

da Agostino, vera enciclopedia vivente della

musica pop rock.

Gli artisti che hanno partecipato alla kermes, testimoni

di quell’incredibile epoca di cambiamento,

hanno ridato vita al movimento beat, che si è

allargato in tutta la valle e ha raccolto consenso

anche tra i giovanissimi. Molte sono state le band

giovanili che hanno partecipato all’evento, mostrando

la loro bravura e preparazione musicale,

e anche alcuni gruppi storici si sono ricostituiti per

l’occasione.

Sentire quella musica, reinterpretata ed eseguita

in maniera incredibile da tutti i partecipanti - gran

parte dei quali travestiti da figli dei fiori o da baronetti

inglesi - è stata una cosa entusiasmante.

Giravano persino macchine e moto dell’epoca!

A questo punto non ci rimane che dare appuntamento

a tutti al prossimo “’60 The Beat Generation”,

al quale stiamo già lavorando e che porterà

sicuramente nuove sorprese.

Agostino e Fabio

27


CEMBRA

I DEMETRA

PRIMO POSTO A ROCK TIME

NICOLA FADANELLI

MUSICA D’AUTORE

Nati nel gennaio 2010, i DEMETRA sono un’onesta

compagine di cinque elementi, devota al vecchio

ed intramontabile sound degli anni ‘70, ma

non solo. La band nasce da un’idea di Simone

Iachemet (voce) e Nicola Gentilini (organo Hammond

e tastiere), con l’intenzione di tramutare in

musica le proprie emozioni e parole. Vengono poi

coinvolti nel progetto il fratello di Nicola, Andrea

Gentilini (batteria) e Maurizio Brugnara (basso), i

quali apportano un’influenza funky alla band. Mattia

Nardin (chitarra), completa la formazione con

quel tocco blues che non guasta mai.

Nonostante la giovane età della formazione, i

Demetra riescono a catturare l’attenzione della

scena musicale trentina, aggiudicandosi il primo

posto del concorso Regionale ROCK TIME edizione

2011. La Band decide così di spingersi verso

il concorso internazionale della musica emergente,

il “TOUR MUSIC FEST”. Dopo varie selezioni,

a Brescia e successivamente a Roma, i DEME-

TRA vengono riconvocati come semifinalisti del

concorso dopo essere riusciti a far spiccare il loro

sound fra oltre 2mila band selezionate. Questo,

come ulteriore stimolo per la registrazione del primo

Album, che vedrà i DEMETRA occupati per

tutto il periodo invernale.

È con immenso piacere che ricordiamo la favolosa

impresa del nostro compaesano Nicola Fadanelli,

al Festival Internazionale del Film di Roma.

A 30 anni dalla morte del regista Mario Camerini,

il Festival Internazionale del Film di Roma gli

ha reso omaggio con la proiezione, per la prima

volta, del film muto “Rotaie”, nella sua versione

restaurata dalla Fondazione Cineteca Italiana di

Milano. La visione è accompagnata dalla musica

dal vivo di Carlo Casillo (chitarre, live computers,

glockenspiel), Roberto Caberlotto (fisarmonica),

Nicola Fadanelli (viola), Mariano De Tassis (percussioni,

live eletronic effects), tra temi melodici

e musica elettronica, richiami alla musica futurista

ed effetti evocativi e pulsanti.

I nostri complimenti vivissimi a Nicola per il lavoro

svolto, e un augurio per tutti i suoi progetti futuri!

MEDICINA IN MONTAGNA

NUOVI ESPERTI A CEMBRA

Ultimato il corso con esame finale in Medicina di

montagna.

Il Dr. Maurizio Virdia, medico condotto a Lona Lases,

ed il Dr. Giorgio Martini, farmacista di Cembra,

dopo aver frequentato le due fasi del corso di

Perfezionamento in Medicina di Montagna, svoltesi

a Bressanone e ad Arabba, hanno superato

l’esame presso la Facoltà di Medicina e Chirur-

28


CEMBRA

gia dell’Università di Padova, specializzandosi in

questa branca affascinante della medicina. Negli

ultimi anni la scienza medica sta continuamente

investigando sugli effetti dell’alta quota sull’organismo

umano, scoprendo nuove inesplorate frontiere

con addirittura dei miglioramenti in alcune

patologie per l’uomo che si reca in montagna.

UNA CORSA IN MONTAGNA

VERI CAMPIONI A CEMBRA

orario apertura al pubblico

uffici comunali

in vigore dal 05/12/11

SEGRETERIA / PROTOCOLLO

RAGIONERIA / TRIBUTI

UFFICIO TECNICO - EDILIZIA PRIVATA

(geom. Marino Lorenzo)

MATTINO

dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30

POMERIGGIO

giovedì dalle 14.30 alle 16.00

COMMERCIO / ELETTORALE / LEVA

MATTINO

dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30

UFFICIO ANAGRAFE / STATO CIVILE

MATTINO

lunedì dalle 8.30 alle 12.30

martedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 13.30

giovedì dalle 8.30 alle 12.30

sabato dalle 8.30 alle 11.00

POMERIGGIO

giovedì dalle 14.30 alle 16.00

Il 21 ottobre 2011 è stato un giorno dedicato allo

sport, in particolare alla corsa in montagna: il tempo

splendido ha contribuito notevolmente a rendere

perfetto l’incantevole percorso immerso nei

boschi della Valle di Cembra, ideato da Fabio e

Sergio. La corsa è stata allietata dalla straordinaria

compagnia del 6 volte campione del mondo

di corsa in montagna Jonathan Wyatt e la moglie

Antonella Confortola, campionessa nazionale di

fondo, oltre che di corsa in montagna.

Dott. Giorgio Martini

UFFICIO TECNICO - EDILIZIA PUBBLICA

ing. Concin Nadia

MATTINO

lunedì e martedì dalle 8.30 alle 12.30

mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 13.30

giovedì dalle 8.30 alle 12.30

POMERIGGIO

giovedì dalle 14.30 alle 16.00

BIBLIOTECA

MATTINO

mercoledì e sabato dalle 09.00 alle 12.00

POMERIGGIO

lunedì dalle 14.00 alle 17.00 (solo nel periodo

scolastico)

martedì - venerdì dalle 14.30 alle 18.30

SERA

giovedì dalle 20.00 alle 22.00

29


CEMBRA

NUMERI UTILI

Emergenze:

Carabinieri Cembra: 0461 683019

Stella Bianca Valle di Cembra: 0461 682244

Vigili del Fuoco: 0461 683797

Guardia Medica: 0461 683755 – dalle 20.00 del ven alle 8.00 del lunedì

Servizi Sanitari:

Distretto Sanitario, Cembra: Piazza Marconi,7 – 0461 683711

Ufficio Anagrafe Sanitaria: Lun 8.30 - 12.30; Mar 13.00 – 16.00; Merc8.30 – 10.30

Servizio Prelievi e Analisi: 0461 682158; Cembra: tutti i ven 7.30 – 9.00

Ambulatori: 0461 683016

Farmacia: 0461 683021

Municipio:

0461 683018 – 0461 683583

Biblioteca:

0461 683096

A.P.T. Azienda di Promozione Turistica:

0461 683110

Parrocchia di Cembra:

0461 683017

Poste:

0461 683023

Scuole:

Scuola Elementare: 0461 682227

Scuola Materna: 0461 683070

Scuola Media: 0461 683006

Stazione Corpo Forestale Provinciale:

0461 683047

30


CEMBRA

PROSPETTIVE D’ARTE CEMBRANA

EVENTO “legami frammenti”

Il puzzle qui rapprensentato raccoglie alcuni dei lavori che gli artisti di “Legami frammenti” hanno esposto

nelle splendide sale di palazzo Maffei e palazzo Barbi durante l’estate. Il progetto “legami frammenti”

prospettive d’arte cembrana, ha ottenuto grande riscontro di pubblico e critica ed è per questo che sarà

riproposto anche la prossima estate .Un grande ringraziamento va a tutti coloro che hanno collaborato

in particolar modo ai musicisti intervenuti nelle inaugurazioni.

31


CEMBRA

32

More magazines by this user
Similar magazines