Appuntamenti settimanali - Parrocchia di Gradisca d'Isonzo

parrocchiagradisca.it

Appuntamenti settimanali - Parrocchia di Gradisca d'Isonzo

Appuntamenti settimanali

DOMENICA 18

IIi SETTIMANA DI

PASQUA

LUNEDÌ 19

MARTEDI’ 20

MERCOLEDI’ 21

GIOVEDI’ 22

VENERDI’ 23

SABATO 24

DOMENICA 25

IV SETTIMANA DI

PASQUA

8.30 S. Messa a Santo Spirito (Ida, Lionello, Santa)

9.30 S. Messa a San Valeriano (Giorgio, Rina,

Giovanni,Margherita, Carmelo, Paolo)

11,00 S. Messa in Duomo (Eduardo, Maria)

15,30 in Oratorio Coassini Prima Confessione

dei bambini del primo anno (FESTA DEL

PERDONO)

18,00 S. Messa degli Angeli a San Valeriano

19,00 S. Messa in Duomo (Romeo, Rina, Maria)

18,00 S. Messa in San Giovanni

18,00 S. Messa in San Giovanni (anime del

purgatorio)

18,00 S. Messa in San Giovanni (Violetta,

Bruno)

20,30 Sala Giovanni Paolo II in Oratorio

Coassini — Ultimo incontro sulla “Caritas in

Veritate” - “Rispettare i diritti di ogni

migrante” a cura dell’Ufficio di Pastorale

diocesana “MIGRANTES”

18,00 S. Messa in San Valeriano (Lidia,

Benito, Fausto, Maria)

18,00 S. Messa in San Giovanni (Leonardo)

19,00 S. Messa a San Valeriano

8.30 S. Messa a Santo Spirito (Paolina)

9.30 S. Messa a San Valeriano (Attilio, Elisabetta,

Maria)

11,00 S. Messa in Duomo (Irene, Marino)

15,00 Uscita al Santuario del Preval (Mossa) dei

bambini di Prima Comunione (Carovana) - confessione,

giochi e momento di fraternità.

19,00 S. Messa in Duomo

INFORMAZIONI UTILI

Ufficio parrocchiale:

Via Bergamas, 45 tel. 0481/99148

aperto nei giorni feriali dalle ore

18.00 alle 19.00.

e-mail:parrocchia.gradisca@tin.it

internet:www.parrocchiagradisca.it

Parroco:

d o n M a u r i z i o Q u a l i z z a

(335.5619695)

Diaconi:

Renato Nucera (333.2188483)

San Valeriano (0481/99698);

Franco Molli (328.6829568).

Giorgio Piccagli (328.8292416)

I

18 aprile 2010

III DOMENICA

DI PASQUA

l libro degli Atti ci testimonia

la proibizione di parlare di

Gesù «Non vi avevamo espressamente

proibito di insegnare in questo

nome? ». Anche oggi sono molti

quelli che cercano di assumere le

vesti di “sommi sacerdoti” per far

tacere la Chiesa, ma Pietro risponde

che «Bisogna obbedire a Dio invece

che agli uomini. Il Dio dei nostri

padri ha risuscitato Gesù, che voi

avete ucciso appendendolo a una

croce. ». La posta in gioco cioè è

troppo alta per tacere, c’è in gioco

la vita eterna! Come dire che c’é

un compito nella testimonianza

che è più forte di qualsiasi cosa e

che ha sempre fatto andare avanti

la Chiesa, e così anche oggi … ed è

la presenza del Risorto, così come

ce la descrive il Vangelo. Gesù ci

viene a incontrare nella

quotidianità …

(continua a pag. 2)


(dalla prima) quegli apostoli erano ritornati al loro vecchio lavoro,

alla pesca, fonte di stanchezza, talvolta di aridità, mezzo di

semplice sopravvivenza, la presenza del Signore, il fidarsi della sua

parola rende nuovo il loro lavoro, li riscatta. In altre parole la rete è

efficace non perché i pescatori sono abili, ma perché c'è appunto la

presenza di Gesù risorto, l’efficacia è garantita non solo e anzitutto

dalle capacità di ciascuno, ma prima di tutto dalla coscienza della

presenza del Signore risorto, con il quale mantenersi "in rete". Il

Vangelo ci dice così che la Pasqua e con essa la vita di fede non è

qualcosa di relegabile a certi tempi, momenti o luoghi, ma entra con

forza e verità nella vita quotidiana, non è in altri termini una "fuga",

ma relazione vitale con il Signore, anche se spesso forse nella fatica

della sua volontà. Questa compagnia del Signore raggiunge poi il

suo apice nell’Eucaristia, il pasto nuovo che, secondo la pagina del

vangelo di Giovanni, Gesù stesso prepara per i suoi. E’ l'eucaristia,

“Sacramento che ci tiene in rete con il Signore risorto, nel quale ci viene

data la Parola che riassetta la trama dei giorni e delle opere”, che ci rende

coscienti di essere mandati. Di non essere soli, di poter vincere le

nostre debolezze. Un ultimo particolare del Vangelo di oggi è assai

prezioso, la cosa che più commuove di questa pagina del Vangelo è

che Gesù resta fedele alla promessa fatta a Pietro, nonostante Pietro fosse

stato infedele alla promessa fatta a Gesù di non tradirlo mai, anche a costo

della vita (cf. Mt 26, 35). La triplice domanda di Gesù si spiega con il

desiderio di dare a Pietro la possibilità di cancellare il suo triplice

rinnegamento durante la passione. Dio dà sempre agli uomini una seconda

possibilità; spesso una terza, una quarta e infinite possibilità. Non radia le

persone dal suo libro, al loro primo errore. Questa misericordia di Dio

che abbiamo contemplato domenica scorsa nell’apparizione a

Tommaso e che continua per ciascuno di noi, è il motivo di

speranza e fiducia che ci sprona ad andare avanti, a non mollare,

nonostante i fiumi d’inchiostro o le scritte sui muri, parole deboli al

confronto della Parola fatta carne, crocefissa e risorta.

don Maurizio

VOCE ISONTINA

Questa settimana segnaliamo:

Con fermezza e serenità (pag. 1-3);

Sprar: bilancio di un anno – 19 le persone accolte dal Sistema di

protezione per i richiedenti asilo (pag. 3);

Se si vuole solo screditare(pag. 4);

GRADISCA:

Il “San Giorgio 2010” a Gradisca (pag. 7);

Una messa per i giovani angeli (pag.22);

Serve davvero un parcheggio dietro al castello di Gradisca? (pag. 22);

Vita della comunitÀ

Questa settimana ci ha lasciati Maria Gabriella PAULETIG

in Sansa . Ai familiari i sensi della nostra cristiana

solidarietà.

Oggi accoglieremo con il sacramento del Battesimo i

piccoli Giorgia SABATINO, Meri ZORZENON,

Christian Alessandro RADESSICH in Duomo e Pietro

SELLA nella chiesa di San Valeriano.

Il 20 aprile ricorre il 17° anniversario della

morte del Servo di Dio don Tonino Bello.

INCONTRI CARITAS IN VERITATE

Ultimo incontro Mercoledì 21 aprile sul tema

“Rispettare i diritti di ogni migrante” a cura dell’Ufficio

di Pastorale diocesana “MIGRANTES” in oratorio

Coassini, sala Giovanni Paolo II alle ore 20,30.

Domenica 25 aprile Ore 15,00 ritrovo dei Bambini

della prima Comunione davanti alla chiesa di Santo

Spirito per raggiungere il santuario del Preval

dove vivranno la Confessione in preparazione alla

Messa della Prima Comunione.

Domenica 25 aprile, le zelatrici del seminario

parteciperanno ad un incontro con il nostro

Vescovo, durante il quale consegneranno le

offerte raccolte durante l’anno a favore del seminario.

Chi desidera aderire con un’offerta

può rivolgersi a Mandina Zanetti o a Chiara

Visintin o presso l’Ufficio parrocchiale. Grazie!

More magazines by this user
Similar magazines