Calendario Trial 2009 - Federazione Ciclistica Italiana

federciclismo.it

Calendario Trial 2009 - Federazione Ciclistica Italiana

CRONACHE DELLE GARE

Juniores - 35° Trofeo Comune di Gussago

di Giuseppe Bresciani

GUSSAGO (BS) (22/3) - Alla

prima corsa impegnativa, il ciclismo

bresciano ha ceduto il

primato ai colleghi bergamaschi.

Infatti, l’orobico Giacomo

Mossali della Ciclistica Romanese

si è aggiudicato, seppur

con lieve margine di vantaggio

sul veneto Andrea Toniatti

(Ausonia Pescantina) e sul

bresciano Francesco Sedaboni

(Team Giorgi).

Dopo aver applaudito il doppio

successo della formazione targata

Otelli-Zani, i ciclisti targati

“Leonessa” hanno gareggiato

con estrema lealtà pagando

dazio a favore degli scalatori

come appunto il bergamasco

Mossali il quale, dopo aver saputo

tenere il passo di uno scatenato

Sedaboni sulla doppia

ascesa della vecchia Forcella, e

del favorito Toniatti sulla corta

ma impegnativa salita conclusiva

della Santissima, negli ultimissimi

metri di gara sapeva

GIACOMO MOSSALI

Mossali di misura

Tre in volata con l’orobico della Romanese

che precede Toniatti e Sedaboni

reagire conquistando, seppur

di pochi metri, il primato della

prestigiosa corsa gussaghse organizzata

dal Gruppo Sportivo

Ronco, la cui direzione è retta

dall’ex professionista Guido

Bontempi.

L’impegnativa competizione,

che ha visto schierati al nastro

di partenza ben 166 juniores

provenienti da Lombardia,

Veneto e Piemonte, nonostante

la programmata doppia

ascesa della vecchia Forcella

e lo strappo conclusivo della

Santissima, è stata vivace e veloce.

In molti hanno provato

ad evadere dal gruppo senza

però riuscire ad ottenere ampio

margine d’azione. La gara

entrava nel vivo della bagarre

sui tornanti della Forcella

dove il concesiano Francesco

Sedaboni si assumeva l’onore

e l’onere di pilotare il folto

gruppo. Alla ruota del ciclista

in maglia Giorni, si portavano

Mossali e Toniatti. I tre battistrada,

seppur con il fiato del

gruppo che soffiava nella loro

scia, sapevano raggiungere

l’erta finale della Santissima

per giocarsi la vittoria.

Ordine di arrivo

Nel tratto conclusivo, la stanchezza

rallentava il passo dell’attivo

Sedaboni, lanciando

allo scoperto il grimpeur Toniatti,

il quale però negli ultimissimi

metri veniva affiancato

dall’orobico Mossali che

con grande determinazione

inseriva il proprio nome nel

prestigioso albo d’oro del trofeo

Comune di Gussago

1. Giacomo Mossali (Romanese) km. 95 in 2h25’, media 39,310

2. Andrea Toniatti (Ausonia Pescantina)

3. Francesco Sedaboni (Team Giorgi)

4. Luca Wackermann (Biringhello)

5. Daniele Dall’Oste (Ped. Castanese)

6. Matteo Daperi (Esperia)

7. Davide Villetta (Almenno S. Bartolomeo)

8. Marco Guadagnino (Biringhello)

9. Mauro Marcassoli (Trissa -Bornato)

10. Luca Olivieri (Castanese)

Amatori - Giro del Granducato della Toscana

Sospesa la G.F. Bettini

per un tragico incidente

CASALE MARITTIMO (PI) - Un grave incidente, purtroppo

mortale, a uno dei concorrenti che partecipavano

alla gara, ha funestato la dodicesima edizione della Gran

Fondo Paolo Bettini-La Geotermia, organizzata dal Velo

Etruria Pomarance con partenza ed arrivo in quest’ultima

località. Il drammatico incidente è avvenuto in località Casale

Marittimo, ed è costata la vita al sessantenne cicloamatore

pratese Matteo Lombardi, finito fuori strada.

Gli organizzatori della Gran Fondo, seconda prova del Giro

del Granducato della Toscana, di concerto con la Direzione

di corsa, hanno ritenuto opportuno sospendere immediatamente

la manifestazione in segno di lutto. La stessa Associazione

Sportiva Dilettantistica Velo Etruria Pomarance,

in un comunicato, si dice profondamente rammaricata

per l’incidente occorso, e si unisce al dolore della famiglia,

esprimendo il suo cordoglio per la tragica perdita del loro

caro. Antonio Mannori

il Mondo del Ciclismo n.13

49

More magazines by this user
Similar magazines