Calendario Trial 2009 - Federazione Ciclistica Italiana

federciclismo.it

Calendario Trial 2009 - Federazione Ciclistica Italiana

CRONACHE DELLE GARE

Donne Junior/Elite - Woman’s Bike Race

di Antonio Mannori

CINQUALE DI MONTI-

GNOSO (MS) (22/3) - Splendido

successo per la gara

femminile Woman’s Bike

Race-Gran Premio Autotecnica

Opel-Saab e bella vittoria

per Anna Trevisi, diciassettenne

della Avantec Artuso

Tre Colli, società che ha mostrato

una chiara supremazia

in questa corsa piazzando altre

due atlete nelle prime cinque.

La Trevisi ha superato

nettamente in volata la compagna

di fuga, la svizzera Jessica

Schneeberger, con la quale

si era involata sulla salita della

Fortezza a una quindicina di

chilometri circa dal traguardo,

ed anche l’atleta elvetica

era soddisfatta per essere stata

la prima tra le elite in gara.

In 100 al via, e corsa decisa

da una fuga di sei cicliste prima

della salita della Fortezza,

dove peraltro la selezione non

è mancata. Nel finale il tandem

è emerso chiaramente ed

in volata la Trevisi si è imposta

nettamente. Ottima l’organizzazione

dell’Ocim Group, ma

nessuno aveva dubbi in proposito,

conoscendo la bravura

di Cristian e Mario Ferrari,

di tutti i componenti della

Trevisi su Schneeberger

L’atleta dell’Avantec Artuso Tre Colli ha piegato in volata

la svizzera, che conquista il successo nella categoria superiore

società massese, con Alessio

Baudone in veste di direttore

di gara.

ORDINI DI ARRIVO

ASSOLUTO: 1. Anna Trevisi

(Avantec Artuso Tre Colli) km

68,4, in 1h49’30”, media 37,479;

2. Jessica Schneeberger (Naz.

Svizzera-1^ elite) a 3”; 3. Viviana

Gatto (Avantec Artuso Tre Colli)

a 18”; 4. Susanna Zorzi (idem)

LO SPRINT DI TREVISI

a 27”; 5. Valentina Dal Bon

(Cristoforetti Cordioli); 6. Gobbo;

7. Vanni; 8. Mari; 9. Donato; 10.

Martini A.

JUNIORES: 1. Anna Trevisi

(Avantec Artuso Tre Colli); 2.

Viviana Gatto (idem); 3. Susanna

Zorzi (idem); 4. Valentina Dal

Bon (Cristoforetti Cordioli);

5. Rossella Gobbo (Vecchia

Fontana); 6. Mari; 7. Donato; 8.

Martini; 9. Cecchini; 10. Coltro.

UNDER 21: 1. Jessica

Schneeberger (Nazionale

Svizzera); 2. Chiara Vanni

(Giusfredi Verinlegno); 3. Barbara

Guarischi (Team Dilí Kuota); 4.

Federica Primavera (Cristoforetti

Cordioli); 5. Stefania Vecchio

(Cicli Fiorin-Despar); 6. Neri; 7.

Sommer; 8. Ruggeri; 9. Polona;

10. Scandolara.

La scomparsa di Giuseppe Petrocchi

bandiera del ciclismo marchigiano

Si è spento nei giorni scorsi a Porto San Giorgio, dove risiedeva,

Giuseppe Petrocchi, uno dei pi+ forti corridori della

storia del ciclismo marchigiano. Un incidente durante il

2008 lo aveva notevolmente debilitato e alcune complicazioni

sopravvenute lo hanno costretto alla resa.

Egli era nato a Montegiorgio il 9 febbraio 1920 ed aveva

quindi compiuto da poco gli 89 anni.

Era stato professionista dal 1947 al 1953, gareggiando con

la Viscontea e la Tornado e per più anni svolgendo una pregevole

attività come indipendente, aggiudicando sei vittorie

in gare promiscue o, come diremmo ora, open. Innumerevoli

erano state le sue vittorie in campo regionale.

Corridore solido e coriaceo, adatto alle corse selettive e

ricche di salite, nel 1947 aveva partecipato al Giro d’Italia,

concludendo con un apprezzabile 22° posto. p. p.

il Mondo del Ciclismo n.13

51

More magazines by this user
Similar magazines