Diapositiva 1

www2.iuav.it

Diapositiva 1

Copertina

Parco del Bacchiglione

Zona Allegri,Basso Isonzo,

Selvazzano

Gruppo IUAV - Facoltà di Architettura

Capogruppo Erich R Trevisiol

vs GIUGNO 2004

motto:

Bertaggia Valentina,Brembilla Nicola, El Asmar Rita, Facchini Marica, Ferracin Rosita, Gobbetti Alessandro, Miglioranzi Marco, Povellato

Laura, Rizzato Umberto, Tavan Claudia, Van Dunem Epandi, Apollonio Francesca, Maiullari Massimo


IL METODO

0-CON-PROGETTAZIONE

1-CONTESTO (DEFINIZIONE DELLO STATO DI FATTO +MAPPA ATTORI)

2-SCENARI (DEFINIZIONE degli Scenari esistenti)

3- VISIONING (Definizione componenti della NOSTRA VISIONE)

4- IL PIANO D’AZIONE e le BUONE PRATICHE (Definizione del Piano ‘Azione Generale e

dei Singoli Settori di Progetto)

5-INDICATORI (di risposta e di performance)


Selvazzano

Campagna

Parco Allegri

Bacchiglione sud

FIUME E SUA FASCIA DI

RI SPETTO

65%

ZONA 2 SUD

BACCHIGLIONE

28%

ZONA 1 SUD

BACCHIGLIONE

3%

PARCO BASSO ISONZO

34%

AEROPORTO ALLEGRI

26%

I STI TU TO AGRARI O

9%

ZONA SVINCOLO

1%


ISTITUTO AGRARIO mq. 298.710 area totale

mq. 257.829 area a verde

AEROPORTO ALLEGRI mq. 781.834 area totale

mq. 440.430 area a verde

PARCO BASSO ISONZO mq. 1.301.803 area totale

mq. 959.337 area a verde

ZONA 1 SUD BACCHIGLIONE mq. 450.621 area totale

mq. 135.451 area a verde

ZONA 2 SUD BACCHIGLIONE mq. 760.780 area totale

mq. 640.176 area a verde

ZONA SVINCOLO mq. 56.834 area totale

mq. 52.291 area a verde


NEO-ECOSISTEMA

Aspetto artistico

Abbattimento CO2

Funzione educativa

rivegetazione

Funzione sociale

Funzione ecologica

Funzione economica


9%

49%

12%

24% 6%

condomini 77400 mc

uffici 425405 mc

depositi 50228 mc

hangar 198244 mc

demolizioni 99380 mc

Totale _840657 mc

Totale senza demolizioni _741277 mc


IL PIANO/PROGETTO IN SINTESI

_ PARCO

> TERMINAL LANDSCAPE

> LA PIAZZA DEL PARCO

> FORESTAZIONE _GREEN FOLLIES

O

N

E

L

E

S

S

C

A

R

_ ONE LESS CAR

_ TEMPO LIBERO

> PROMENADE pubbliche indipendenti dalla rete

stradale

> PASSEGGIATA diversi articolati percorsi

_ passeggiata con il cane

_ percorso verso la piazza del parco

_ belvedere lungo il fiume

> BIRD WATCHING

> INSTALLAZIONI ARTISTICHE

> PERCORSO IN BARCA

> ATTIVITA’

_ RINATURAZIONE URBANA

> PARCO DI CAMPAGNA

>

_ FILI

> linee di circolazione

e distribuzione che

uniscono e connetto

le fasce tematiche


PROSPETTIVA A VOLO D’UCCELLO_PRIMA VARIANTE PASSERELLA


La torre


PERCORSO ECOLOGICO

_ PARCO

> TERMINAL LANDSCAPE

> LA PIAZZA DEL PARCO

> FORESTAZIONE _GREEN FOLLIES

O

N

E

L

E

S

S

C

A

R

_ ONE LESS CAR

_ TEMPO LIBERO

> PROMENADE pubbliche indipendenti dalla rete

stradale

> PASSEGGIATA diversi articolati percorsi

_ passeggiata con il cane

_ percorso verso la piazza del parco

_ belvedere lungo il fiume

> BIRD WATCHING

> INSTALLAZIONI ARTISTICHE

> PERCORSO IN BARCA

> ATTIVITA’

_ RINATURAZIONE URBANA

> PARCO DI CAMPAGNA

>

_ FILI

> linee di circolazione

e distribuzione che

uniscono e connetto

le fasce tematiche


Vasche

CUORE

Vasche

Attraversamenti

BUFFER 1

Promenade

Passerella

BUFFER 2


CUORE

286017 mq

BUFFER 1

672380 mq

BUFFER 2

170000 mq


Qualità del Verde

Stato di Fatto

- Tappeto erboso non

qualificato;

- Vegetazione

spontanea ai margini

dell’area.

Abbattimento CO2:

Cuore

16 ettari =

35745 alberi =

5473 tonnellate CO2

Buffer 1

21 ettari =

21000 alberi =

3215 tonnellate CO2

Il Progetto

- Inserimento di essenze

arboree e arbustive

autoctone;

- Abbattimento del tass

di CO2;

- Graduale bonifica del

terreno;

- Rinaturalizzazione

dell’area

TOTALE

8689 tonnellate CO2


EFFICACIA

•Dopo 3-4 anni dall’impianto riducono del 50% i carichi di azoto totale

attraversano.

disciolto nelle acque che le

• L’assorbimento non è influenzato dalla larghezza della fascia.

• Vi è una variazione nella composizione delle sostanze azotate sciolte in acqua: - azoto + sostanze organ

(minor inquinamento)

BENEFICI

AMBIENTALI

• Disinquinamento delle acque superficiali e sub- superficiali

• Biodiversità

• Controllo dell’erosione

• Effetto frangivento

• Ombreggiamento > riduzione della manutenzione delle infestanti

• Funzione schermante e contenimento della diffusione di rumori e polveri inquinanti

BENEFICI

ECONOMICI

•Le FTB sono finanziate dalla Politica Agricola Comunitaria (P.A.C.)

•I piani di Sviluppo rurale prevedono incentivi per gli agricoltori anche per l‘impianto e la manutenzione de

FTB

•Produzioni di legno come combustibile (fabbisogno calorico domestico soddisfatto da circa 7-10 t/anno

legna secca pari a circa 3 t di gasolio, 3.800 mc di metano, 3,2 t di BTZ e 2,9 di GPL)

•Produzioni accessorie: aumento del periodo utile per produzioni apistiche, produzione di frutti eduli,

agricampeggio, ristori rurali, attività turistiche ecocompatibili, educazione ambientale,miglioramento esteti

dell’azienda e quindi maggior “vendibilità” del servizio di ospitalità rurale.

•COSTI DI IMPIANTO: 230-325€ PER 100 m lineari

COSTI DI MANUTENZIONE: 25-80 € PER m lineari ( in relazione al tipo di governo e al punto di produzione)

RICAVI OTTENIBILI: per produzione di legna da ardere da 40 a 70 € e da 80-90 € (in relazione alla qualità)


Bioremediation per il Parco

Allegri Intervento con le piante

BONIFICA e BIOREMEDIATION con le piante


Planimetria di Padova Beach


Lista e green map degli interventi

- Rinaturazione sponde

- Pista ciclo-pedonale e servizi annessi

- Passerella pedonale

- Impianti di fitodepurazione (intervento nel ciclo delle acque dei quartieri

residenziali e trattamento di balneabilità)

- Approdi acquei (pontile per vaporetti e moli fluttuanti per canoe)

- Padova Beach (spiaggia artificiale stagionale e biopiscina)

- Strutture di servizio al parco lineare (landmark)

- Laguna di stoccaggio delle acque piovane a fianco della ex pista aeroportuale


LE ATTIVITA’ DA SVILUPPARE

_ PARCO

> TERMINAL LANDSCAPE

> LA PIAZZA DEL PARCO

> FORESTAZIONE _GREEN FOLLIES

O

N

E

L

E

S

S

C

A

R

_ ONE LESS CAR

_ TEMPO LIBERO

> PROMENADE pubbliche indipendenti dalla rete

stradale

> PASSEGGIATA diversi articolati percorsi

_ passeggiata con il cane

_ percorso verso la piazza del parco

_ belvedere lungo il fiume

> BIRD WATCHING

> INSTALLAZIONI ARTISTICHE

> PERCORSO IN BARCA

> ATTIVITA’

_ RINATURAZIONE URBANA

> PARCO DI CAMPAGNA

>

_ FILI

> linee di circolazione

e distribuzione che

uniscono e connetto

le fasce tematiche


METAPROGETTO

IL PARCO ALLEGRI


“ARREDO URBANO” è

espressione che ind

un preciso settore

ricerca e di proge

finalizzato a riqualifica

e migliorare, IN SEN

FUNZIONALE ED ESTETIC

gli spazi pubblici urb

attraverso la creazione

“oggetti” p

l’accrescimento

servizi e la messa

punto di strutt

adeguate alle nuo

necessità espresse da

collettività [

Ripensiamo all’arre

urbano come SPAZ

URBANO nella s

globalità evitando u

sua riduzione ad

insieme

panchine,cestin

fioriere. In quest’ott

oggi si tende

occuparsi non solo

oggetti ma anche

prodotti e servizi [

progetto

Alessandra Coppa


Last minute market

Attività: Trasformare lo spreco in risorsa, questo è l'obiettivo del progetto

Last Minute Market: un mercato dove per favorire gli indigenti non bisogna

sprecare neppure un minuto e neanche un prodotto. Il recupero dei beni

alimentari, rimasti invenduti per le ragioni più varie, viene concepito come

fornitura di un servizio per chi li può offrire, le imprese commerciali, e per chi

li può domandare: i bisognosi che attraverso gli enti di assistenza ricevono

in dono il cibo della solidarietà. Così l’alimentazione è garantita e i conti

tornano, ma non solo. Il piccolo dettaglio e la ristorazione commerciale e

collettiva, sino ad oggi escluse, vengono coinvolte ampliando

definitivamente lo scenario del recupero assieme alla grande distribuzione

organizzata. E dunque si coniugano a livello territoriale le esigenze delle

imprese for profit e degli enti no profit promuovendo un'azione di sviluppo

sostenibile locale, con ricadute positive a livello ambientale, economico e

sociale. Caratteristica del progetto è che i commercianti aderenti possono

ottenere una agevolazione nei conteggi della TARSU, la tariffa relativa ai

rifiuti solidi urbani, poiché grazie alla donazione generano una diminuzione

di rifiuti. Qualora i prodotti recuperati non venissero smaltiti potrebbero

allora essere impiegati come materia di supporto per la fermentazione

anaerobica nei processi di produzione di biogas. Per avere un’idea

dell’impatto ambientale positivo generato dall’azione di recupero si riporta

il dato del rifiuto annuale (146 t/a/iperm) trasformato in anidride carbonica

seguendo la metodologia del cosiddetto “impatto zero”. Il beneficio

annuale si può stimare compreso tra i 5/18 centesimi di euro per Kg

recuperato, che corrisponde ad un importo compreso tra 6500/24500

euro/a/iperm per un totale di 6.5/25 milioni di euro a scala nazionale.

Localizzazione: nella zona riservata ai servizi del parco Allegri risulterebbe

facilmente accessibile tramite via Sorio.

Necessità: semplici strutture che garantiscano spazi adeguati sia in fase di

trasporto – approvvigionamento che di distribuzione.


Farmer’s market

Attività: è uno spazio riservato a coltivatori ed artigiani che desiderano

vendere direttamente ai consumatori i loro prodotti senza passare per le

grandi distribuzioni, sfruttando la possibilità offerta dalla legge n. 59, la

quale consente di commerciare, su richiesta, autonomamente nel rispetto

delle comuni norme igienico – sanitarie. Organizzato come un piccolo

mercato all’aperto, propone uno spazio dove, sulla tradizione delle fiere di

paese tipiche della nostra zona, si affermi la piccola realtà locale, creando

così un ulteriore momento di aggregazione per la comunità.

Localizzazione: Il luogo più adatto è sicuramente Volta di Brusegana, in

relazione al suo carattere prettamente agricolo ed in memoria della

antica corte amministrativa del monastero delle monache di San Pietro.

Qui infatti giungevano in passato i prodotti agricoli del circondario

seguendo il corso del fiume Bacchiglione.

Necessità: piastra polivalente dove collocare strutture leggere di carattere

temporaneo e prevalentemente mobili.


Banca del tempo

Attività: La Banca del Tempo è un sistema con il quale si offre e si riceve

non denaro, ma tempo: presso il suo sportello si deposita la propria

disponibilità a scambiare prestazioni con gli altri aderenti. Viene creato

così un contatto tra le persone che hanno delle semplici esigenze che

però in quel momento faticano a soddisfare da sole: per esempio ritirare

un certificato, fare la spesa, innaffiare le piante durante una vacanza,

andare a prendere il bambino a scuola, rifare l’orlo ai pantaloni o piccole

riparazioni domestiche. Chi usufruisce della prestazione di un altro

aderente dovrà restituire pari tempo in un’attività di propria scelta e

secondo le proprie disponibilità. Tutte le prestazioni sono valutate in termini

di tempo, cosicché, per esempio, un’ora di aiuto nei compiti e un’ora per

accompagnare qualcuno con l’auto hanno lo stesso valore. Non si tratta

di volontariato perché ciascuno deve prendere per dare, ma prende

quello che gli serve e dà quello che vuole, valorizzando così le proprie

capacità e risolvendo piccoli problemi quotidiani.

Localizzazione: nella zona riservata ai servizi del parco Allegri risulterebbe

facilmente accessibile tramite via Sorio.

Necessità: spazi amministrativi e zona di servizio per gli utenti, è

eventualmente previsto il riutilizzo di edifici connessi all’attuale aeroporto

Allegri.


Banca del sole e dell’energia

Attività:La corretta gestione energetica all’interno dei parchi, delle zone

protette e di quelle rurali si inserisce tra le più recenti strategie volte a

valorizzare le risorse del territorio senza provocare turbamenti agli

ecosistemi presenti. Il corretto inserimento nel paesaggio dei sistemi

energetici, supportato da un’appropriata pianificazione territoriale, può

promuovere uno sviluppo locale sostenibile dal punto di vista socio –

economico ed ambientale. Il perseguimento di questo obiettivo può

portare, nel medio termine, ad un rafforzamento delle economie locali e

ad una riappropriazione del futuro del territorio da parte delle comunità

locali. In quest’ottica la Banca del sole è un meccanismo di sostegno

all’incremento della produzione di energia per mezzo di fonti rinnovabili. Si

tratta di favorire la realizzazione di una rete di piccoli e medio-piccoli

impianti di produzione di energia verde diffusi capillarmente sul territorio. La

Banca del Sole si pone infatti l'obiettivo di offrire tutti i servizi finalizzati a

supportare la realizzazione di un sistema di rete tra produttori e

consumatori di energie alternative per sviluppare insieme un mercato

altrimenti difficilmente accessibile. Studia il finanziamento degli impianti

verdi, mirando inoltre a divulgare i vantaggi che derivano ai piccoli

produttori e ai consumatori dalla produzione e dall'utilizzo delle risorse

naturali e dalla fornitura di servizi per l'ottimizzazione energetica. Banca

Etica sta realizzando lo studio di fattibilità del progetto per conto del

Ministero dell'Ambiente.

Localizzazione: nella zona riservata ai servizi del parco Allegri all’interno del

parco dove potrebbero trovare inoltre spazio strutture di carattere

didattico – funzionale.

Necessità: spazi amministrativi e didattico – espositivi, potrebbe essere

eventualmente previsto il riutilizzo degli hangar dell’aeroporto come

deposito.


Aerosport

Attività: il progetto “aerosport” introduce a Padova

l’idea di uno spazio pubblico che offra strutture per

l’attività sportiva gratuitamente, il costo della

manutenzione degli impianti verrebbe garantito dagli

introiti derivanti dalle molteplici attività di servizio agli

impianti(bar, punti di ristoro, spogliatoi, noleggi …), tutto

ciò su modello di analoghi spazi pubblici realizzati in

nord - Europa.

Localizzazione: i campi da gioco riutilizzano buona

parte della pista aerea, la cui demolizione integrale

risulterebbe molto onerosa. La superficie asfaltata è

ideale per varie discipline (tennis, calcetto, pattinaggio,

pallavolo, basket …). Verrebbe mantenuta così la

memoria dell’impianto aeroportuale, non stravolgendo

il carattere urbano di questa zona. Sarebbe inoltre

risolto il problema della frequentazione negativa tipico

di molti parchi cittadini .

Necessità: allestimento delle dotazioni minime

necessarie agli impianti e dei servizi.

Aeroporto Gatow,Berlino; Ariane Roentz

Schouwburgplein, Rotterdam; West 8


Fattoria didattica

Attività:la creazione di una “fattoria didattica” all’interno dell’istituto

tecnico “duca degli Abruzzi” garantirebbe un corretto svolgimento delle

attività didattiche ed esplicative riguardo le metodologie di produzione

agricola di cereali, soia, bietole, ortaggi, frutta; di allevamento di animali,

compresi i pesci, per la produzione di carne, latte e uova; l’allevamento di

animali di compagnia ed il turismo rurale; di produzione di piante e fiori ed

il giardinaggio, trasformazione dei prodotti, l’agriturismo, le opere e gli

interventi di salvaguardia e risanamento ambientale, la progettazione e

gestione del verde, lo smaltimento dei rifiuti organici anche attraverso il

loro impiego nella produzione di energia alternativa, biogas.

Localizzazione: all’interno dell’area di pertinenza dell’istituto, nei pressi

dell’attuale parcheggio scambiatore.

Necessità: sarebbe utile una struttura nella zona di servizio per laboratori

dove svolgere parte dell’attività didattica ed una zona di accoglienza.


Zona pascolo

Attività: l’istituto tecnico “Duca degli Abruzzi” svolge da anni attività di

ricerca riguardo al miglioramento genetico ed alla selezione di capi bovini

ed equini nel rispetto dell’ecocompatibilità. Per ogni capo adulto ci sono

tre capi di rimonta, per esempio su 90 vacche solo 30 sono esemplari adulti

che producono latte. Attualmente tutto il bestiame è ospitato in stalle che

non possono soddisfare al meglio le tecniche di allevamento moderne,

inoltre è in progetto l’idea di una zona di pascolo per gli animali, come di

norma avviene in gran parte degli allevamenti.

Localizzazione: Il pascolo è previsto nella zona meridionale del Parco

Allegri, occupandone un’area pari a 10 ettari. Questa zona è stata scelta

in funzione della vicinanza con l’istituto, al quale si può accedere

attraverso un sottopasso già esistente, che diventerebbe privato.

Necessità: Per garantire un corretto utilizzo del pascolo, si rende necessaria

la costruzione di un sistema di recinti mobili protetti da corrente alternata,

che permetta la circolazione degli animali, la loro sorveglianza e

l’applicazione del metodo del “prato turnato”. Inoltre è da prevedere la

costruzione di una stalla moderna con un corridoio di servizio centrale,

anche nella previsione del riutilizzo delle deiezioni animali per la produzione

di biogas.


Cooperativa sociale C. O. i. S. L. H. A. – ANTARES

Attività: la cooperativa C. O. i. S. L. H. A. occupa persone con problemi di

handicap seguite da un’ equipe formata da operatori qualificati

enumerosi volontari. Ogni anno, durante il periodo estivo, collabora alla

formazione di disabili mediante stage mirati che possano sfociare in borse

lavoro ed eventuali assunzioni. Svolge manutenzione di verde pubblico e

privato, potature di alto fusto, è impegnata con l’iniziativa “un abete di

solidarietà”, svolge attività di animazione dei parchi da essa gestiti,

collaborando con varie associazioni che operano nel territorio, per favorire

la conoscenza e la comunicazione tra persone diverse culturalmente,

fisicamente e psichicamente. Come cooperativa che si occupa

dell’ambiente, aderisce e promuove iniziative per la tutela del territorio

attraverso l’utilizzo di prodotti a basso impatto ambientale e lo sviluppo di

metodi biologici. ANTARES è una cooperativa sociale presente nel territorio

di Padova con un centro diurno per persone con disagio psichico alle

quali propone attività educative, riabilizzative e socializzanti, utilizzando lo

strumento del contatto con la natura per promuovere la crescita psicofisica

dell’individuo in rapporto con la realtà sociale in cui vive. Essa

propone ai suoi utenti un percorso educativo che permetta lo sviluppo

delle proprie autonomie attraverso l’integrazione sociale, la ricerca

creativa e la manualità artigianale.

Localizzazione: via Col Moschin,3; nuova possibile localizzazione negli

edifici aeroportuali prospicienti.

Necessità:urgente ampliamento della struttura, possibile acquisizione di

nuovo terreno agricolo e di una struttura per il ricovero dei mezzi.


Ostello – Residenza universitaria

Attività: sull’ esempio di molte strutture estere destinate a parco dove è

sempre garantita una zona per il pernottamento e la ristorazione dei

visitatori e data inoltre l’importanza di Padova come città universitaria con

una sempre crescente domanda di spazi adeguati, si è pensato di creare

un unico polo ricettivo che, accorpando le due attività, possa garantire i

servizi in modo funzionale nel rispetto del parco di cui entrerebbe a far

parte.

Localizzazione: è situato nell’area che attualmente ospita le residenze

dell’aviazione, con accesso da via Sorio, dove già esistono viali alberati,

parcheggi ed una piscina.

Necessità: lavori di riconversione delle strutture già esistenti.


Fattoria didattica

Attività:la creazione di una “fattoria didattica” all’interno dell’istituto

tecnico “duca degli Abruzzi” garantirebbe un corretto svolgimento delle

attività didattiche ed esplicative riguardo le metodologie di produzione

agricola di cereali, soia, bietole, ortaggi, frutta; di allevamento di animali,

compresi i pesci, per la produzione di carne, latte e uova; l’allevamento di

animali di compagnia ed il turismo rurale; di produzione di piante e fiori ed

il giardinaggio, trasformazione dei prodotti, l’agriturismo, le opere e gli

interventi di salvaguardia e risanamento ambientale, la progettazione e

gestione del verde, lo smaltimento dei rifiuti organici anche attraverso il

loro impiego nella produzione di energia alternativa, biogas.

Localizzazione: all’interno dell’area di pertinenza dell’istituto, nei pressi

dell’attuale parcheggio scambiatore.

Necessità: sarebbe utile una struttura nella zona di servizio per laboratori

dove svolgere parte dell’attività didattica ed una zona di accoglienza.


Attività e loro dislocazione

Mensa

Banca del tempo

Uffici

Amministrazione parco

Info parco

Sorveglianza

Piscina

Servizi parco

Ostello

Residenza universitaria

Banca etica

Ristorazione

Last minute market

Aerosport

Banca del sole

Depositi cooperative

Custode pascolo


Conteggio superfici ed utenze

AEROSPORT superficie totale: 44000 mq

utenti: max 2650 (15 mq/persona)

BANCA DEL SOLE 1

BANCA DEL SOLE 2

LAST MINUTE MARKET

BANCA ETICA 1

BANCA ETICA 2

FARMER’S MARKET

PARCHEGGI

superficie totale: 1500 mq

utilizzo: uffici 200 mq (10 mq/p)

servizi pubblico 300 mq

zona espositiva 100 mq

personale: 20

superficie totale: 1200 mq

utilizzo: laboratori 500 mq

servizi personale 300 mq

deposito 400 mq

personale: 10

superficie totale: 900 mq

utilizzo: uffici 200 mq

servizi pubblico 200 mq

deposito 500 mq

personale: 20

superficie totale: 800 mq

utilizzo: uffici 400 mq

servizi pubblico 200 mq

servizi personale 200mq

personale: 15

superficie totale: 600 mq

utilizzo: direzionale 600 mq

personale: 40/60

superficie totale: 450 mq

bacino d’utenza: 5000 persone

superficie totale: 12500 mq (2,5 mq/p)

utenti: max 5000

MENSA

superficie totale: 400 mq

utilizzo: sala mensa 200 mq

cucina 50 mq (15 mq/30 posti tavola

+ 0,20 mq/posto aggiuntivo)

servizi personale 80 mq

magazzino 70 mq

personale: 10

utenti: 200

BANCA DEL TEMPO

UFFICI superficie totale: 450 mq

utilizzo: uffici 450 mq

personale: 30

AMMINISTRAZIONE PARCO

INFO PARCO

SORVEGLIANZA

superficie totale: 300 mq

utilizzo: uffici 150 mq

servizi pubblico 100 mq

servizi personale 50 mq

personale: 10

superficie totale: 800 mq

utilizzo: uffici 350 mq

servizi pubblico 300 m

servizi personale 150 m

personale: 15/30

superficie totale: 480 mq

utilizzo: osservazione 100 mq

uffici 100 mq

servizi pubblico 80 mq

pubbliche relazioni 100 mq

personale: 5/10

superficie totale: 200 mq

personale: 8


MENSA

superficie totale: 400 mq

utilizzo: sala mensa 200 mq

cucina 50 mq (15 mq/30 posti tavola

+ 0,20 mq/posto aggiuntivo)

servizi personale 80 mq

magazzino 70 mq

personale: 10

utenti: 200

BANCA DEL TEMPO

UFFICI superficie totale: 450 mq

utilizzo: uffici 450 mq

personale: 30

AMMINISTRAZIONE PARCO

OSTELLO-RES. UNIVERSITARIA

superficie totale: 300 mq

utilizzo: uffici 150 mq

servizi pubblico 100 mq

servizi personale 50 mq

personale: 10

superficie totale: 800 mq

utilizzo: uffici 350 mq

servizi pubblico 300 mq

servizi personale 150 mq

personale: 15/30

PISCINA

RISTORAZIONE

DEPOSITI

INFO PARCO

superficie totale: 10000 mq

utilizzo: servizi pubblico 6000 mq (10 mq/p)

servizi personale 2000 mq

locali accessori 2000 mq

personale: 80

utenti: 200/400

superficie totale: 1500 mq

utilizzo: servizi pubblico 440 mq

attività accessorie 400 mq

ristorazione 250 mq

cucina 60 mq

uffici 150 mq

servizi personale 100 mq

personale: 10/20

utenti: max 400

superficie totale: 4200 mq

utilizzo: ristorazione 1800 mq

servizi personale 1500 mq

magazzino 900 mq

personale: 80

utenti: max 800

superficie totale: 4000 mq

utilizzo: magazzini 4000 mq

superficie totale: 480 mq

utilizzo: osservazione 100 mq

uffici 100 mq

servizi pubblico 80 mq

pubbliche relazioni 100 mq

personale: 5/10

Dati totali: Personale Utenti

MIN MAX

MIN MAX

338 388 1000 4250


Cronoprogramma

Cronoprogramma

DISMISSIONE min1-max2

Verde di

Arredo

Biofito

Depurazione

Torre e Passerella

Fabbricati annessi al Parco

Verde produttivo

1 anno 2 anni 3 anni 4 anni 5 anni


Lista e green map degli interventi

- Rinaturazione sponde

- Pista ciclo-pedonale e servizi annessi

- Passerella pedonale

- Impianti di fitodepurazione (intervento nel ciclo delle acque dei quartieri

residenziali e trattamento di balneabilità)

- Approdi acquei (pontile per vaporetti e moli fluttuanti per canoe)

- Padova Beach (spiaggia artificiale stagionale e biopiscina)

- Strutture di servizio al parco lineare (landmark)

- Laguna di stoccaggio delle acque piovane a fianco della ex pista aeroportuale

More magazines by this user
Similar magazines