scarica il volantino - Gioventù musicale

jeunesse.it

scarica il volantino - Gioventù musicale

3

COMUNE DI BERGAMO

Assessorato all'Istruzione,

Politiche Giovanili, Sport, Tempo Libero

Gioventù Musicale d’Italia

presenta

N E

D’estate 2013

FESTA DI BALLARE

Canti e danze del Rinascimento italiano

FONDAZIONE

BERGAMO

NELLA STORIA

Agenzia Bergamo Statuto

Fondazione Gioventù Musicale d'Italia

Sede di Bergamo: via Bronzetti, 3 - 24124 Bergamo - Tel. 035 213223

info@gmibergamo.it - www.gmibergamo.it


FESTA DELLA MUSICA 2013

Venerdì 21 giugno ore 21.30

Portico di Palazzo della Ragione in Bergamo Alta

FESTA DI BALLARE

Canti e danze del Rinascimento italiano

La Rossignol

FONDAZIONE

BERGAMO

NELLA STORIA

Liliana Pagliari, Simona Pasquali, Clizia Baronio,

Francesco Bocchi, Davide Vecchi, danza;

Roberto Quintarelli, Contraltista, flauti diritti;

Erica Scherl, vielle;

Matteo Pagliari, flauti diritti, traversa, stridulo, cornamusa;

Lucio Testi, ciaramelli, cromorni, bombarda;

Francesco Zuvadelli, organo positivo, ghironda;

Massimo Mazza, percussioni;

Domenico Baronio, liuto, chitarrino, direttore

FESTA DI BALLARE è uno spettacolo dedicato alla musica e alla danza del

Rinascimento italiano. La prima parte è riservata a canti e balli in voga nel

XV secolo, al tempo di Leonardo da Vinci, che fu musicista, compositore,

cantante, coreuta e inventore di strumenti musicali; la seconda al XVI secolo

e in particolare ai "professori di ballare" Fabritio Caroso da Sermoneta e

Cesare Negri milanese, i quali, con le loro opere, autentiche pietre miliari

della storia della danza, hanno contribuito in modo determinante al prestigioso

cammino dell’arte suprema.

Canto, musica e danza vivono in quest’epoca una stagione di incredibile

ricchezza, dove i capolavori si susseguono in un crescendo affascinante e

stupefacente. Nel pensiero rinascimentale divengono simboli dotati di proprio

valore: non semplici suoni o gesti, ma segni indicatori di ambienti e di

convenzioni sociali più complesse, poiché cantare, suonare e ballare sono

cose che occorre fare con altri. Il contesto naturale è la "festa", un insieme

di molteplici azioni come banchetti, mascherate, balli e intermedi: è la nobiltà,

che attraverso la grandiosità degli eventi, celebra il proprio trionfo in

un felice itinerario verso la perfezione dell’arte, della musica e della danza,

in un’epoca in cui esse contribuirono attivamente alla evoluzione del pensiero

umano. Tutto quanto in programma è originale e proviene da codici

manoscritti o da edizioni a stampa del tempo. Lo spettacolo, proposto in

costume, con strumenti e stili esecutivi d’epoca, è il frutto di un rigoroso lavoro

di ricerca e ricostruisce il clima colto ed aristocratico, ma molto godibile

e spettacolare, di una nobile festa cortigiana.

Posto a sedere: offerta libera.

More magazines by this user
Similar magazines