Estate attiva 2013 download

mobile.imst.at

Estate attiva 2013 download

IL MONDO DEI MINATORI DELLA GURGLTAL

La Gurgltal nell’Oberland tirolese è stata in passato una delle

aree minerarie più importanti del Tirolo. Ora nel “Mondo dei

minatori della Gurgltal” di Tarrenz nove edifici autentici chiamano i visitatori alla scoperta di

questo mondo. Lasciatevi catturare dalla suggestione dell’ambiente dei minatori, compiendo un

viaggio nel passato! Nel “Knappenwelt Gurgltal” di Tarrenz, i visitatori possono rivivere in prima

persona gli aspetti interessanti dell’estrazione mineraria medioevale. La sede della miniera, la

residenza dei minatori, il frantoio, la fucina e gli altri edifici illustrano l’attività lavorativa e la vita

sociale dei minatori di quell’epoca.

‣ Orari d’apertura: 01.05.-30.06.2012 e 01.09.-31.10.2012: mart.-dom. ore 10.00-18.00;

01.07.-31.08.2012 lun.-dom. ore 10.00-18.00;

‣ Prezzi: € 6,- per adulti, € 3,- per bambini fino 15 anni, € 12,- per famiglie (2 adulti +2bambini),

ogni ulteriore bambino € 2,-; € 5,- per gruppi da 15 persone in su (ogni 21. persona gratuita).

Biglietto "combi" insieme con il mondo dei minatori € 10,- a persona adulta

MUSEO DELLE TRADIZIONI POPOLARI E GALLERIA DI TARRENZ

In questo museo sono illustrate la storia locale e la cultura contadina dai tempi passati. Orari

d’apertura su richiesta nell’ufficio turistico di Imst.

VIA CLAUDIA AUGUSTA

Costruita originariamente come via di approvvigionamento militare, l’unica “strada

imperiale romana” che attraversa le Alpi collegava nell’antichità la penisola italiana con

il territorio prealpino; mantenendo nei secoli il suo ruolo di importante e trafficata via

commerciale e di transito, la strada mette oggi in collegamento regioni, epoche, genti e

culture, in un insieme di tracce e testimonianze che si respirano, fra l’altro, pedalando in bicicletta sul

percorso ciclabile della Via Claudia Augusta: fra i più diversi paesaggi, dal Danubio, alla piana di

Lechfeld, alla dolce regione collinare bavarese, fra le selvagge e romantiche valli alpine tirolesi, oltre il

Fernpass e il Reschenpass, attraverso i frutteti e i vigneti dell’Alto Adige e del Trentino, in Valsugana e

giù fino all’Adriatico. Due sole lingue e cento dialetti e culture enogastronomiche, città storiche,

pittoreschi villaggi e centinaia di monumenti storici… . www.viaclaudia.org

IMST – CITTÀ DELLE FONTANE

Si potrebbe ritenere che le montagne siano l’elemento caratteristico nella regione vacanze Imst.

Invece anche qui il principio caratteristico è: tutto scorre! I molti volti dell’acqua si ritrovano a ogni piè

sospinto. Negli impianti Kneipp, nelle romantiche forre e nel cuore della città – solo ad Imst ci sono 42

fonti. Non c’è da meravigliarsi quindi che il nome di questa località benedetta da copiose acque sia

ispirato alla definizione latina “Oppidumhumiste”, ovvero fonte zampillante.

CAMMINO DI SAN GIACOMO

Il Cammino di San Giacomo attraversa la regione Imst da Roppen passando per Imst

verso Schönwies in direzione Arlberg. Il Römerbadl a Roppen e la St.-Vigil-Kirche ad

Obsaurs sono degli autentici segnavia lungo il Cammino di San Giacomo attraverso la

valle dell’Inn. www.jakobsweg-tirol.net

More magazines by this user
Similar magazines