15.01.2015 Views

Testo tratto da Medicina & Solidarietà Anno II, n.1 - Ail

Testo tratto da Medicina & Solidarietà Anno II, n.1 - Ail

Testo tratto da Medicina & Solidarietà Anno II, n.1 - Ail

SHOW MORE
SHOW LESS

You also want an ePaper? Increase the reach of your titles

YUMPU automatically turns print PDFs into web optimized ePapers that Google loves.

Assiste nza do m ici I ia re<br />

dei padenti ematoloÉici<br />

Asae-<strong>Ail</strong> Gagliari<br />

della dott ssa Martina PETTINAU Il Medico A.D.E.<br />

Obiettivi dell'Assistenza<br />

Domiciliare<br />

LADE (Assistenza Domiciliare<br />

Ematologica), a cura dell'ASA-E-<br />

AIL di Cagliari, è un servizio nato<br />

nel 2001 con I'obiettivo di fornire<br />

un'assistenza specialistica gratuita<br />

di tipo Ematologico a pazienti affetti<br />

<strong>da</strong> malattia ematologica maligna<br />

che non possono, per vari<br />

motivi, recarsi in ospe<strong>da</strong>le. Tali<br />

motivi possono essere legati alle<br />

complicanze della malattia di base<br />

(come ad esempio fratture ossee,<br />

infezioni ricorrenti, stato di debilitazione<br />

fisica, ecc), di opportunità<br />

clinica (ad esempio uno stato<br />

di immunosoppressione legata ad<br />

un trapianto di midollo osseo), o<br />

ancora dovuti ad età avanzata del<br />

paziente.<br />

Tale servizio offre ai pazienti ematologici<br />

la possibilità di essere visitati<br />

periodicamente nel proprio<br />

domicilio e, per un numero limitato<br />

di pazienti, la possibilità di essere<br />

trasfusi (trasfusione di sangue,<br />

concentrati piastrinici o plasma).<br />

Si tratta di un programma di assistenza<br />

specialistica ematologica<br />

domiciliare che corrispon<strong>da</strong>, qualitativamente<br />

e quantitativamente,<br />

a quanto viene offerto ad un<br />

analogo paziente in condizioni di<br />

recarsi autonomamente presso le<br />

strutture ambulatoriali o di Day<br />

Hospital della U.O. di Ematologia.<br />

Tale programma inoltre permette<br />

di migliorare sensibilmente<br />

la qualità di vita dei pazienti che<br />

possono quindi continuare a godere<br />

dell'ambiente familiare e non<br />

sono costretti a frequenti accessi in<br />

ospe<strong>da</strong>le, per loro disagevoli. Consente<br />

inoltre di limitare il rischio<br />

infettivo per quei pazienti che, per<br />

la loro patologia o per le terapie<br />

praticate; si trovano in uno stato<br />

di immunosoppressione (cioè con<br />

ridotte difese immunitarie).<br />

IJequipe<br />

Lequipe dell'Assistenza Domiciliare<br />

Ematologica è attualmente<br />

costituita <strong>da</strong> due medici Ematologi<br />

e <strong>da</strong> un infermiera professionale.<br />

Esiste inoltre una stretta collaborazione<br />

con i medici specialisti<br />

dell'U.O. di Ematologia e Centro<br />

Thapianti dell'Ospe<strong>da</strong>le "A. Businco"<br />

di Cagliari nonché con il Me-<br />

28


dico Curante di ciascun paziente.<br />

Caratteristiche dei pazienti<br />

Vengono assistiti fino a un massimo<br />

di quindici pazientiresidenti o<br />

domiciliati nei comuni di Cagliari,<br />

Monserrato, Selargius, Quartucciu,<br />

Quartu S. Elena, Elmas, ed<br />

assistiti <strong>da</strong>ll'Azien<strong>da</strong> A.S.L. n" 8.<br />

Due categorie di pazienti:<br />

pazienti affetti <strong>da</strong> malattia emarologica<br />

maligna, di qualsiasi tipo e<br />

fase, seguiti presso l'U.O. di Ematologia<br />

e Centro Tlapianti dell'Ospe<strong>da</strong>le<br />

"A. Businco" di Cagliari<br />

che abbiano le seguenri cararteristiche:<br />

pratichino terapie di contenimento<br />

e/o di supporto o siano nelle fasi<br />

tra un ciclo e l'altro di chemioterapia;<br />

necessitino di prestazioni assistenziali<br />

di non eccessiva complessità,<br />

tali <strong>da</strong> potersi svolgere nell'abitazione<br />

del paziente, senza alcuna<br />

limitazione qualitativa o quantitativa<br />

dell'assisrenza rispetto a quella<br />

di cui usufruirebbe un analogo paziente<br />

autosufficiente presso I'ambulatorio<br />

o il Day Hospital;<br />

per qualsiasi motivo abbiano limitazioni<br />

temporanee o durature<br />

ad accedere autonomamente alle<br />

strutture ospe<strong>da</strong>liere;<br />

abbiano espresso un consenso per<br />

questo tipo di assisrenza;<br />

pazienti affetti <strong>da</strong> malattie emarologiche<br />

maligne di qualsiasi tipo e<br />

fase, seguiti presso l'U.O. di Ematologia<br />

e Cenrro Thapianti dell'Ospe<strong>da</strong>le<br />

'.A. Businco" di Cagliari,<br />

che siano in dimissione proretta<br />

dopo trattamenti intensivi e che<br />

necessitino di moniroraggio o terapia<br />

degli effetti collaterali.<br />

Mo<strong>da</strong>lità di assistenza<br />

Il medico dell'Assistenza Domiciliare<br />

Ematologica prende accordi<br />

con il Medico Curanre del pazierìte<br />

<strong>da</strong> inserire nel programma di<br />

Assistenza. Per quanto riguar<strong>da</strong> le<br />

mo<strong>da</strong>lità di assistenza si possono<br />

distinguere: 1) pazienti che necessitano<br />

esclusivamente di visita<br />

Ematologica specialistica e periodici<br />

esami ematochimici; 2) pazienti<br />

che necessirano di supporto<br />

trasfusionale (emazie concenrrare,<br />

concentrati piastrinici o plasma<br />

fresco congelato).<br />

Per i primi viene effettuata una<br />

prima visita a domicilio nella quale<br />

viene compilata una cartella clinica<br />

che resterà al domicilio del<br />

paziente e a disposizione del suo<br />

Medico Curante; il paziente firma<br />

un consenso informato; le informazioni<br />

relative alle condizioni<br />

cliniche del paziente e all'assistenza<br />

effettuata vengono comunicate<br />

al Medico Specialista della U.O. di<br />

Ematologia ed annorare nella cartella<br />

clinica ospe<strong>da</strong>liera. Per i pazienti<br />

che necessitano di trasfusioni<br />

è necessario invece l'inserimento<br />

in A.D.I. (Assistenza Domiciliare<br />

Integrata), Servizio della A.S.L. n'<br />

8, specificando che il paziente sarà<br />

29


assistito <strong>da</strong>l personale dell'ASAE-<br />

AIL Cagliari per effettuare supporto<br />

trasfusionale periodico, nonché<br />

visite specialistiche ematologiche e<br />

gli esami ematochimici periodici.<br />

I-lassistenzavrà inizio non appena<br />

attiYata I'ADI.<br />

Gli interventi di Assistenza Domiciliare<br />

Fmatologica si svolgono in<br />

un arco di tempo compreso tra le<br />

ore 8 e le ore 20 <strong>da</strong>l lunedì al venerdì.<br />

Sono esclusi interventi che<br />

abbiano caratteristiche di urgenza.<br />

Le visite specialistiche vengono<br />

eseguite <strong>da</strong>l Medico Ematologo e<br />

i prelievi ematochimici <strong>da</strong>ll'infermiera.<br />

Le trasfusioni domiciliari<br />

vengono effettuate con la contemporanea<br />

presenza di medico e infermiera.<br />

I pazienti hanno la possibilità di<br />

contattare telefonicamente sia il<br />

medico che I'infermiere, per comunicazioni<br />

o consigli, per un periodo<br />

compreso tra le ore 8 e le ore<br />

20 <strong>da</strong>l lunedì al venerdì.<br />

Fornitura di materiali ed<br />

emoderivati<br />

Il Servizio Farmaceutico Territoriale<br />

dell'A.S.L. n' 8 fornisce tutto<br />

il materiale necessario.<br />

Gli emoderivati vengono richiesti<br />

al Centro flasfusionale dell'Ospe<strong>da</strong>le<br />

"Brotzu" di Cagliari <strong>da</strong>i medici<br />

dell'U.O. di Ematoloqia.<br />

Esami ematochimici<br />

I prelievi ematici effettuati al domicilio<br />

del paziente vengono portati<br />

ed esaminati nei laboratori dell'Ospe<strong>da</strong>le<br />

Businco: gli emocromi<br />

nel Laboratorio interno all'U.O.<br />

di Ematologia e Centro Thapianti<br />

mentre gli altri esami ematochimici<br />

nel Laboratorio Centrale.<br />

Concludendo I'Assistenza Domiciliare<br />

Ematologica è un servizio<br />

che fornisce un'assistenza specialistica<br />

gratuita, con notevole beneficio<br />

sulla qualità di vita dei pazienti<br />

affetti <strong>da</strong> malattie ematologiche<br />

maligne, nonché una tangibile riduzione<br />

dei costi di ospe<strong>da</strong>lizzazione<br />

a carico dell'Azien<strong>da</strong> Sanitaria<br />

locale.<br />

30

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!