CERVIA MAGAZINE - (Confesercenti) - Cervia turismo - Comune di ...

turismo.comunecervia.it

CERVIA MAGAZINE - (Confesercenti) - Cervia turismo - Comune di ...

Cervia

Con il contributo di

Magazine

2011

omaggio della

di cervia

Informations to enjoy Cervia, Milano Marittima, Pinarella and Tagliata

v iv e r e a l m e g l i o

Cervia,

Milano Marittima,

Pinarella e Tagliata


il saluto

del sindaco

Benvenuti nella città del sale, del verde

e dell’accoglienza

Con grande piacere rivolgo un benvenuto in

città a tutti gli ospiti che hanno scelto Cervia,

Pinarella, Tagliata o Milano Marittima

per le loro vacanze. La città di Cervia è uno scrigno di preziosi tesori,

ambientali, storici, culturali e sociali. È la città del sale, con le sue saline

che ne custodiscono le tradizioni e la cultura, del verde, con le sue

pinete che ne testimoniano la forte vocazione ambientale, dell’accoglienza,

con le numerose strutture ricettive che concretizzano la nostra

proverbiale ospitalità. Molti di voi ci conoscono già, per gli altri saremo

una piacevole scoperta. A tutti un piacevole e sereno soggiorno.

Il Sindaco di Cervia - Roberto Zoffoli

il saluto della

presidente

confesercenti

Attraverso questo giornale, edito dalla Confesercenti

di Cervia ed offerto a voi attraverso

gli operatori turistici ad essa associati, vi dò il benvenuto. Esso si

propone di guidarvi alla scoperta dell’identità storica della città e della

comunità che la vive, e di coinvolgervi fino a farvi sentire, voi stessi,

un po’ “cervesi”; e vi assicuro che è successo già a migliaia e migliaia

di turisti.

Mi auguro che qualcosa del nostro DNA romagnolo e del nostro modo

di vivere rimanga dentro di voi e vi faccia sempre provare la voglia di

ritornare a trovarci. Buone vacanze.

La Presidente Confesercenti - Roberta Penso

S O M M A R I O

Benvenuti - Welcome - Willkommen

Bienvenues - Bienvenidas 2

10 Agosto , San Lorenzo:

un bagno che vale per sette 2

Cervia sposa il suo mare 4

Ma come fanno i marinai 4

Cervia: da città del sale

a capitale del turismo 6

4 passi nel Centro storico 8

Peccati di gola 10

La casa delle aie 11

Cervia Città Giardino 12

Sport e vacanze binomio vincente 17

I dintorni da non perdere 18

Che la musica non ci abbandoni mai 19

Il calendario delle manifestazioni 20

Quando la natura dà spettacolo 22

Il piacere dello shopping 24

La spiaggia più sicura 26

Indirizzi utili 28

ADDRESS

OF THE MAYOR

Welcome to the City of salt, green and warm reception

It is a great honour and pleasure to be here and I would like to extend

a welcome in town to all the guests who have chosen Cervia, Pinarella,

Tagliata or Milano Marittima as a destination for their holidays. The town of

Cervia is a treasure trove of precious environmental, historical, cultural and

social gems. It is the City of salt, with its salt pans that guard the traditions

and the culture related to it, of green, with its pine trees that bear witness to

the strong environmental vocation, and of warm reception, with numerous

accommodation facilities that give substance to our proverbial hospitality.

Many of you already know us, and for others we hope we will prove to be

a pleasant surprise. To all, I would like to wish a pleasant and peaceful stay.

The Mayor of Cervia - Roberto Zoffoli

ADDRESS

OF THE CHAIRWOMAN

OF CONFESERCENTI

It is from the pages of this magazine, published by the Confersercenti

association of Cervia and offered to you by its tour operator members,

that I am glad to welcome you to Cervia. The aim of this magazine

is to help you discovering the historical identity of the place and its

community, and also to give you the chance to feel a bit like if you were

originally from this place... which I can guarantee has already happened

to thousands of tourists.

I hope that something of the DNA and the lifestyle of Romagna will stay

with you when your holiday is over and that this will make you feel like

coming back to see us. Enjoy your holiday!

Roberta Penso – Chairwoman of Confesercenti

s u m m a r y

Benvenuti - Welcome - Willkommen

Bienvenues - Bienvenidos 3

10 August, St. Lawrence:

a dip in the sea worth seven 3

Cervia has been renewing

its wedding vows to the sea 5

Sailing before the wind 5

Cervia: from salt capital

to tourism capital 7

A stroll through the historical

town center 8

The way to a man’s heart... 11

Cervia Garden City

Sport and holidays:

a winning duo 17

Not to be missed: the surroundings 18

Let the music play on and on... 19

Events 20

Nature’s best show 23

The joy of shopping 24

The safest beach in Italy 26

Useful addresses 28

cervia magazine


BENVENUTI - WELCOME

cervia magazine

Complimenti per la scelta; ecco una sintesi

di tutto quello che questa piccola città un po’

speciale vi mette a disposizione.

Cervia, nata come centro di produzione del

sale, oggi è il quarto centro italiano per numero

di alberghi: 391 (118 con piscina) con 26.641

posti letto. L’offerta turistica consta anche di 4.161

appartamenti a destinazione turistica con 17.119

posti letto, 5 campeggi, 30 case per ferie e colonie.

Un’ampia gamma di servizi turistici e commerciali

caratterizza la realtà cervese: 241 ristoranti

e pizzerie, 188 bar, 10 discoteche e sale da ballo,

numerosi negozi e boutiques, che costituiscono

tradizionale meta di passeggiate e shopping.

Con oltre 9 chilometri di arenile caratterizzato da

sabbia finissima e un mare estremamente sicuro,

Cervia è particolarmente indicata per le vacanze

di famiglie e bambini. 230 gli stabilimenti balneari

che garantiscono servizi di prim’ordine e attività di

animazione in spiaggia.

le sue quattro perle

Cervia Nuova. Oggi moderno centro turistico,

mostra i tesori del suo passato, dai monumentali

Magazzini del Sale e la Torre San Michele, al

caratteristico centro storico, alle case dei salinari

create come mura a protezione della città. Da

visitare anche il pregevole teatro ed il caratteristico

borgo marinaro. Una passeggiata lungo il porto

canale è interessante per vivere il fermento del

commercio del pesce, il lavoro dei pescatori impegnati

nell’attività più antica. Ogni giorno spettacoli,

mostre, concerti e attività spesso curiose e

particolari animano questi luoghi della tradizione.

Milano Marittima è il luogo alla moda dai mille

negozi con griffe famose, dalle spiagge esclusive,

dalla intensa vita notturna. Numerosi i personaggi

del mondo dello spettacolo e dello sport che amano

passeggiare lungo le vie del centro e frequentarne

i locali glam.

Centenario della fondazione di Milano

Marittima

La nuova “città giardino”, Milano Marittima,

segna l’inizio del turismo cervese che progressivamente

si sviluppa intorno alle villette stile “liberty”

costruite all’interno della pineta. Ancora prima

della sua fondazione (agosto 1912), il 1 giugno

1911 fu costituita la “Società Milano Marittima

per lo sviluppo della spiaggia di Cervia” un progetto

urbanistico originale che prevedeva lo sviluppo

di una città in cui le residenze turistiche dovevano

perfettamente fondersi, in maniera discreta, con

la natura circostante, senza prevaricarla né violarla.

Si trattava di un moderno luogo di villeggiatura

per la media borghesia lombarda, costituito da

una serie di villini adagiati all’interno della rigogliosa

pineta. Il 20 ottobre 1927 Cervia fu riconosciuta,

con decreto ministeriale, «Stazione di Cura,

Soggiorno e Turismo», grazie anche al contributo

di Milano Marittima che, a partire da quell’anno,

oltre a continuare con la costruzione dei villini nella

pineta, iniziò anche a costruire i primi alberghi,

colonie ed esercizi di ristorazione. Intorno agli anni

‘30 lo sviluppo turistico divenne più intenso, fino

a diventare, ai nostri giorni, uno dei centri balneari

più famosi di tutta Italia ed ambita meta turistica

da parte di giovani e gente dello spettacolo.

La storia di Milano Marittima viene ricordata e

celebrata nella festa del Centenario che con una

ricca varietà di eventi coinvolge residenti e turisti:

“Anello del Pino Live 2011” che, tenendosi

nell’omonima area di Milano Marittima, rievocherà

le origini della località nella ricorrenza del primo

Centenario della sua fondazione, attraverso allestimenti

scenografici, esibizioni di gruppi, dimostrazioni

di produzioni artigianali della tradizione,

degustazione di prodotti tipici locali e spettacoli

per bambini. In programma anche l’”Itinerario

letterario del Centenario”, un percorso-spettacolo

con bus-navetta, che individua le tappe dove verranno

letti dei brani ponendo al centro la figura

di Giuseppe Palanti, indiscusso ideatore del piano

urbanistico della “Città-Giardino”.

Pinarella e Tagliata, rappresentano il regno delle

famiglie e del relax. Sono caratterizzate dalla

lunga spiaggia definita nella guida blu di Legambiente

e Touring Club “perla naturale” della riviera.

La piacevole fascia di pineta che costeggia il

mare offre ombra, zone attrezzate per picnic e giochi

per i bambini. A Pinarella, ogni anno, a metà

Marzo, viene realizzata la “Sagra della seppia”,

un grande evento che dura una settimana e che

ripropone le tradizioni gastronomiche della primavera

cervese nelle quali la seppia è sovrana. Inoltre

l’estate è disseminata di mercatini e manifestazioni

serali a cura degli operatori del luogo. Anche a

Tagliata gli operatori economici, riuniti in Pro Loco,

organizzano eventi e spettacoli serali ed ospita

spesso, nei suoi alberghi, ritiri di gruppi di atleti ai

vertici delle diverse discipline.

10 Agosto, San Lorenzo:

un bagno che vale per sette

La festa più sentita dai cervesi, assieme

allo Sposalizio del Mare, è quella di San

Lorenzo, la cui notte è famosa per le stelle

cadenti. Dice la leggenda che bagnarsi

in mare il 10 di Agosto sia molto salutare,

per le persone e per gli animali, e che

il bagno quel giorno valga per 7. Un tempo

tutte le famiglie contadine dell’entroterra

portavano gli animali in spiaggia

nell’acqua bassa per preservarli, appunto,

dalle malattie. Il programma della

giornata è intenso: la piazza Garibaldi,

nel tardo pomeriggio, ospita una gran

folla vociante in attesa della tombola e

la sera tutti in spiaggia a testa in su ad

ammirare i fuochi d’artificio.


WILLKOMMEN - BIENVENUES

BIENVENIDoS

Congratulations for your choice! Here is a summary of

everything that this small, special town can offer. Cervia,

originally designed as a production centre for salt, is

today the fourth town in Italy for number of hotels: 391

(118 with swimming pool) for a total of 26,641 beds. The

tourism opportunities also include 4,161 flats for tourists

for a total of 17,119 beds, plus 5 camping grounds,

30 holiday homes and holiday camps. A wide range of

tourist and business services characterises Cervia: 241

restaurants and pizzerias, 188 cafés, 10 discos and dance

halls, many shops and boutiques that are a traditional

destination for strolls and shopping. With more than 9

kilometres of shores with fine sand and an extremely safe

sea, Cervia is particularly suited for family and children

holidays. 230 bathing establishments ensure first-rate

services and entertainment on the beach.

ITS FOUR SEA PEARLS

New Town of Cervia. Today a modern tourist destination,

it displays the treasures of its past, from the monumental

Magazzini del Sale (‚Salt Warehouses‘) and the St.

Michael‘s Tower to the distinctive town centre and the

salt-harvesters‘ houses built as walls to defend the

town. Also worth a visit, the refined theatre and the

characteristic fishing village. A stroll along the canal

harbour will prove interesting thanks to the lively fish

trade, with the fishermen attending to the most ancient of

activities. Every day, spectacular exhibitions, concerts and

often-peculiar events make these historical places alive.

Milano Marittima. This is the most glamorous

destination, with its numerous shops for famous

designers, exclusive beaches, and never-ending night

entertainment. Many sport and show business people

love to take a stroll in the town centre and hang out in

the fashionable clubs.

Centenary of the foundation of Milano Marittima

The new ‘garden city’ of Milano Marittima marks the

beginning of tourism in the area of Cervia, which

developed gradually around the Art Nouveau villas in the

pine woods. Even before its foundation in August 1912,

on June 1, 1911 the “Società Milano Marittima per lo

sviluppo della spiaggia di Cervia” (Milano Marittima

Society for the Development of Cervia Beach) was

founded. It provided an original development project

laying the basis for the growth of a place where tourist

residences would discreetly mix with the surrounding

nature without overpowering or spoiling it. It was a

modern holiday resort for the middle class of Lombardy

and it consisted in a series of cottages nestled in the lush

pine forest. On October 20, 1927 Cervia was recognized

by Ministerial Decree as a “Stazione di Cura, Soggiorno

e Turismo” (Treatment, Holiday and Tourism Resort),

also thanks to the contribution of Milano Marittima.

It was, in fact, in that year that the first hotels, camps

and catering businesses began to be established and

built alongside the villas set in the pine woods. In the

1930s, tourism started increasing at a higher rate, and

the area can be considered today as one of the most

famous seaside resorts across Italy and a sought after

tourist destination by young and show business people.

The history of Milano Marittima is remembered and

celebrated in the centenary celebration, which sees a rich

variety of events happening under the name of “Anello

del Pino Live 2011” and involving residents and tourists

alike. This festival will be held in Milano Marittima, and

it is intended to celebrate the origins of the place on

the first centenary of its foundation through theatrical

productions, performances by groups, demonstrations of

traditional handicrafts, tasting of typical local products

and events for children. The program also includes the

“Itinerario letterario del Centenario” (Literary Centennial

Trail), with a shuttle bus that will trace a route through

stops where actors will read passages focusing on the

figure of Giuseppe Palanti, the undisputed author of the

urban plan of the “Garden City”.

Pinarella and Tagliata are the ideal destinations for

families and for relaxing holidays. Their characteristic is

the long beach, which has been defined by the Blue Guide

by Legambiente (the most widespread environmental

NGO in Italy) and the Italian Touring Club as the „natural

pearl“ of the Adriatic Riviera. The pleasant strip of

pinewood running parallel to the beach offers shadow,

areas with picnic facilities and playgrounds for children.

Every year in Pinarella, in mid-March, the “Sagra della

Seppia” (‚cuttlefish festival‘) takes place. It is an important

event lasting for one week and it is characterised by the

traditional spring food of the Cervia area, which features

cuttlefish as the main ingredient. In addition, evening

markets and shows organised by the local tour operators

attract people throughout the summer. Also in Tagliata,

the local tour and business operators organize evening

entertainment and shows. Top athletes in different sports

come here as a base for their training camp.

10 august, St. Lawrence: a

dip in the sea worth seven

The celebration that the people from

Cervia love the most, together with the

Sea Wedding, is St. Lawrence’s, whose

night is known for the falling stars.

According to the legend, to bathe in

the sea on the 10 August is very good

for your health, for both people and

animals, and that it is worth seven

times more than in the other days. In

the past, all the peasant families of the

inland would take their animals to the

beach to make them bathe in the shallow

water so that they would be protected

from illnesses. The program for

the day is quite busy: Piazza Garibaldi,

the main square, hosts in the afternoon

a loud crowd waiting for the traditional

bingo game and, in the evening,

everybody meets on the beach to marvel

at the fireworks.

cervia magazine

Ristorante - Pizzeria

Specialità marinare

Pizzeria con

forno a legna

Cucina messicana

Viale Roma, 56 - 48015 Cervia (Ra) - tel. 0544-71940


DA 566 ANNI, NEL GIORNO DELL’ASCENSIONE

CERVIA SPOSA IL SUO MARE

Nessun cervese potrebbe stare lontano da Cervia, per

nessun motivo, nel giorno dell’Ascensione. E’ un legame

molto forte quello che lega i cervesi alla loro festa

più importante; non per nulla è una delle pochissime, in

Italia, che si celebra da oltre 550 anni senza interruzioni

neppure nei periodi bellici.

Il rito

A metà del pomeriggio un nutrito corteo in costume,

guidato dal clero e dalle massime autorità civili e militari,

muove dalla piazza Garibaldi, lungo il Viale Roma, verso

il porto. Una vota giunti, tutti salgono sui pescherecci

che poi escono formando un festoso convoglio di barche

di ogni dimensione salutato da una folla straripante che

si accalca sui moli. A poche centinaia di metri dal porto i

battelli si dispongono in cerchio; in acqua un gruppo di

ragazzi attente sotto la barca delle autorità dalla quale il

vescovo scaglierà in mare un anello, legato ad un nastro

rosso, dopo aver pronunciato la formula di rito: “benedici,

o signore, il mare Adriatico in cui i cervesi, e coloro

che hanno affari con essi, sono soliti navigare...Benedici

queste acque, le navi che le solcano, i remiganti, i nocchieri,

gli uomini e le merci...” Subito i vigorosi giovani

marinai si gettano alla ricerca dell’anello che viene ripescato,

solitamente, nel giro di pochi secondi, non senza

una “maschia” competizione. Buon presagio per la

pesca è dato dalla rapidità con cui l’anello viene ripescato,

mentre si prevedono sette anni di sventure nel caso,

verificatosi pochissime volte, in cui l’anello vada perduto.

Vi lascio immaginare quali foschi presagi furono fatti, da

parte dei più vecchi, qualche anno fa, quando l’anello fu

ripescato dall’unica donna in gara. A quel punto il corteo

fa rientro in porto con le sirene spiegate ed il vincitore

viene festeggiato fino a notte. La sera continua attorno

alle allegre tavolate lungo il porto canale dove si può

assistere alla cuccagna con il palo, abbondantemente

cosparso di grasso, inclinato sull’acqua.

IL MITO

Correva l’anno 1445 quando, nel giorno dell’Ascensione,

il cardinale Pietro Balbo, veneziano, vescovo di

Cervia, tornava via mare da Venezia, dove si era recato

per dirimere alcune delicate questioni di stato, quando

l’imbarcazione sulla quale navigava fu colta da una

furiosa tempesta. Vistosi perduto il vescovo, rivolgendo

parole di preghiera al cielo e di benedizione alle acque,

gettò alle onde il suo anello pastorale. Improvvisamente

il mare si calmò e la piccola corte riusci ad approdare

sana e salva nel porto di Cervia. Da quel giorno il

vescovo, in segno di riconoscenza, istituì la cerimonia

dello sposalizio del mare.

La realtà

Probabilmente il giovane cardinale, esponente di una

potente famiglia veneziana e nipote del papa Eugenio

IV (lui stesso sarebbe diventato papa col nome di Paolo

II), voleva riproporre a Cervia una cerimonia propria della

sua città di origine. Certamente l’edizione cervese fu

molto più modesta ma, a differenza di Venezia dove la

cerimonia cadde in disuso dopo la caduta della “Serenissima”,

qui il rito è giunto fino ai giorni nostri. Oggi,

pur rimanendo una festa chiaramente religiosa, lo Sposalizio

del Mare, ha assunto anche la funzione di apertura

della stagione turistica, tanto da essere preceduto

da un fine settimana di manifestazioni e spettacoli.

cervia magazine

... MA COME FANNO I MARINAI

le marinerie dell’Adriatico ritornano a vivere gli antichi splendori

I colori ocra, ruggine e sabbia delle vele “al terzo”

si stagliano sullo sfondo del blu intenso del mare

e del cielo. Sono le signore del mare, le barche da

lavoro d’epoca dell’alto Adriatico, tornate a nuova

vita grazie al lavoro appassionato di un gruppo di

cultori delle tradizioni della marineria. In Adriatico,

contrariamente al Tirreno, il diporto nautico è più

recente; per questo le imbarcazioni d’epoca sono

soprattutto quelle da lavoro: un lavoro durissimo e

pericoloso, un’economia di sussistenza o quasi, ma

che ha lasciato un patrimonio di conoscenze e di

tecniche interessantissimo, che ora viene valorizzato

anche grazie alle varie associazioni d’appassionati

sorte in ogni porto. Durante l’estate sono numerosi

i raduni d’imbarcazioni d’epoca organizzati dalle

varie marinerie: uno dei primi in ordine cronologico

è, appunto, quello che porta a Cervia decine di barche

“al terzo” in occasione dello Sposalizio del Mare,

nel giorno dell’Ascensione. In quel giorno, infatti, si

teneva la tradizionale “cursa di batel” (oggi si direbbe

la “regata” dei pescherecci) mossi dalla sola forza

del vento. Infatti fino alla seconda guerra mondiale

i pescherecci lavoravano esclusivamente a vela (la

motorizzazione fu introdotta a partire dai primi anni

’50). È difficile per noi oggi immaginare i ritmi ed i

pericoli di quell’epoca: l’apprensione con la quale le

donne aspettavano il ritorno delle barche nelle giornate

di maltempo doveva essere grande, se si pensa

alle condizioni di navigazione ed alle tecnologie,

assai primitive, a disposizione: le comunicazioni con

coloro che stavano a terra si limitavano, di fatto, ai

colori ed alla simbologia riportata nelle vele, diverse

per ogni famiglia. La particolarità dei colori deriva

dalle “terre”, cioè dalle polveri usate dai marinai

per tingere le vele.

Già si è detto delle origini del “Borgo” dei marinai:

Cervia è storicamente legata alla produzione del

sale; i cervesi dei secoli precedenti al XIX non erano

marinai in quanto si dedicavano esclusivamente

alla salina, sia prima che dopo la costruzione di

Cervia Nuova. Furono le popolazioni del Polesine e

della laguna veneta (soprattutto Chioggia) a trasferirsi,

dapprima saltuariamente e poi in modo stabile,

su questi lidi per esercitare la pesca lontano dalle

“inflazionate” acque natìe. Tracce evidenti dell’origine

veneta degli abitanti del borgo dei pescatori

si trovano nei cognomi (Ravagnan, Padovan, Penso,

ecc.) ma anche nell’uso frequente della farina gialla

e della polenta in cucina. Si dice, infatti, che il confine

fra l’influenza della marineria veneta e quella

marchigiana corre fra Cervia e Cesenatico perché,

mentre a Cesenatico il pesce destinato alla graticola

si condisce con pane grattugiato, a Cervia viene trattato,

invece, con la farina gialla.

Il mercatino dei pescatori

In Via Nazario Sauro, lungo il porto canale sul lato

sud, nel cuore del centro storico, ogni mattina, dalle

8.00, i pescatori vendono il pesce fresco, appena

sbarcato dai pescherecci. Anche per chi è alloggiato

in albergo e non ha la possibilità di cucinare, il mercatino

dei pescatori merita una visita per la vivacità

e la simpatia dei protagonisti, uomini duri di una

volta. Al di là dell’apparenza rude, i marinai saranno

ben lieti di spiegare ai turisti le tecniche di pesca e le

ricette tipiche della loro tradizione. Merita una visita,

specie di sera, l’attiguo circolo dei marinai, vero

covo di personaggi. Tutte le sere, d’estate, i marinai

si mescolano ai turisti ai tavoli del circolo, a cantare

a squarciagola stornelli non sempre casti.


FOR 566 YEARS, ON ASCENSION DAY

CERVIA HAS BEEN RENEWING

ITS WEDDING VOWS TO THE SEA

Uno sposalizio che

guarda alla Germania

un patto d’amicizia nello sfondo

della tradizionale festa cervese

Momento eccezionale della 567^ edizione dello Sposalizio

del Mare è il gemellaggio tra la città di Cervia

e di Aalen, la bella cittadina della regione tedesca

dell’Ostalbkreis. Rievocare il passato per proiettarsi al

futuro. È con questo spirito che viene celebrata la tradizionale

manifestazione cervese, rinnovata fino ad ora

per più di cinque secoli. Nella cornice dello Sposalizio

del Mare 2011 viene siglato il patto di gemellaggio tra

le due città, consolidando così un’amicizia già nata due

anni prima, sempre in occasione dello Sposalizio del

Mare, per il quale Aalen fu partner.

I “cugini” tedeschi, eleggendo negli ultimi 50 anni

questo tratto di costa a meta turistica abituale, hanno

creato un legame che ha unito le due Nazioni. Gli

eventi che trovano spazio in questa edizione e che

accompagnano l’ufficializzazione del gemellaggio,

sono ispirati proprio alla città ospite e alla cultura

tedesca, sapientemente miscelate con le tradizioni

romagnole.

Dagli stand gastronomici ai concerti musicali, ogni

tradizione cervese ritrova la sua “gemella” nella cultura

della cittadina tedesca.

No Cervia inhabitant could stay far from their

town, for whatever reason, on Ascension Day.

It is a very strong tie between the people of

Cervia and their most important celebration,

which has all the good reasons to be one of the

few ones that have been celebrated for more

than 550 years without breaks, not even during

a war.

THE RITUAL

In the mid-afternoon, a pageant led by the religious,

civil and military authorities will start from Piazza

Garibaldi, moving down Viale Roma, and towards the

harbour. Once at their destination, the pageant actors

and the authorities board the fishing boats, which will

leave the harbour as a festive varied fleet greeted by

an overflowing crowd milling around the piers. A few

hundred meters from the harbour, the boats form a

circle while a group of young men waits in the water

under the boat of the authorities for the Bishop to

throw a ring tied to a red ribbon after saying the

ritual words: „Bless my Lord the Adriatic Sea, sailed

by people from Cervia and by those who do business

with them... Bless these waters, the boats sailing

across them, the oarsmen, the helmsmen, the people,

and the goods...“ The vigorous young seamen dive

to look for the ring that is usually fished out in a few

seconds, after a manly competition. A good omen for

…………. SAILING BEFORE THE WIND...

the Adriatic marines relive the splendour of the past

The ochre, rust and sand colours of the lugsails stand

out on the deep blue background of the sea and the

sky. They are the masters of the sea, the old workboats

of the Northern Adriatic, now restored to their

original beauty thanks to the passion and work of a

group of marine experts. In the Adriatic sea, pleasure

boating is more recent than in the Tyrrhenian sea,

hence the period boats are mainly those that were

used for work purposes: a really hard and dangerous

job, which, despite being almost a subsistence economy,

has left a truly interesting wealth of knowledge

and techniques, exploited also thanks to the several

associations of enthusiasts in every harbour. During

the summer, numerous period boat gatherings take

place thanks to the organization by different marines.

One of the first ones, in chronological order, is

the one taking to Cervia dozens of lugsail boats on

the occasion of the Sea Wedding, on Ascension Day.

On this day the traditional “cursa di batel” (a regatta

featuring fishing boats) takes place and relies only

on the wind power. Until World War II, fishing boats

only had sails (engines were only introduced in the

50s). It is quite difficult for us to imagine the pace and

also the dangers of that time: the anxiety of women

waiting for their men to come back when the weather

was particularly bad must have been great, if

one only thinks about the sailing conditions and the

primitive technologies available back then. Communication

with those who stayed on land was limited to

the colours and symbols on the sails, unique to each

family. The special colours used originate from the

‘earth’, that is the powders used by seamen to paint

their sails. We have already mentioned the origin of

the fishing village: Cervia is historically linked to salt

production and its inhabitants, before the 19th century,

were not seamen - as they worked exclusively on

the salt pans - either before and after the foundation

of the new town of Cervia. It was the people from the

Polesine area and from the Venetian lagoon (mainly

from the town of Chioggia) to move on these shores,

at first temporarily and then permanently, and to go

fishing far from the exploited waters off the native

coast. Clear traces of the Venetian origin of the inhabitants

of the fishing village can be found in their surnames

(Ravagnan, Padovan, Penso, etc.) and also in the

use of cornmeal and polenta as their traditional food.

It is commonly said that the boundaries of the influence

of the Venetian marine and the Marche one can be

marked between Cervia and Cesenatico, because, while

in Cesenatico grilled fish is rolled in breadcrumbs, in

Cervia they use cornmeal.

Fishermen’s Market

In Via Nazario Sauro, along the south end of the

canal harbour, in the heart of the historical town

centre, every morning from 8 o’clock fishermen sell

their catch, freshly unloaded from the fishing boats.

Also for those who are staying in a hotel and do not

have facilities where to cook, the fishermen’s market

deserves a visit thank to its lively atmosphere and the

warmth of its protagonists, the last hard men from

a bygone era. Despite their rough appearance, these

fishermen will be more than happy to illustrate

tourists their fishing techniques and the typical recipes

of their culinary tradition. A visit should be paid,

especially in the evening, to the close-by fishermen

club, a haunt for characters. Every summer evening,

fishermen sit together with tourist at the club tables,

singing ditties, at times audacious ones, at the top of

their voice.

future fishing is the quick finding of the ring, while

seven years of bad luck will follow if the ring gets

lost, which has seldom happened in the past. Just

imagine what grim expectations were held the older

generation when, some years ago, the only woman

in the group fished back the ring. The historical boats

then go back to the harbour with their sail unfurled

and the winner is celebrated until night falls. The

evening carries on with people gathering around

the lively tables arranged along the canal harbour,

where it is possible to see the climbing of the greasy

pole lying parallel to the water.

THE MYTH

In 1445, on Ascension Day, the Cardinal Pietro

Balbo, from Venice, and Bishop of Cervia, was

returning by boat from Venice, where he had

been busy dealing with some political issues,

when the boat where he was on was caught in

a terrible storm. Fearing the worst, the Bishop

started praying, and, while blessing the sea, he

threw his pastoral ring into the waves. The sea

was suddenly calmed and the Bishop and his

retinue managed to dock safely in the harbour

of Cervia. Since that day, the Bishop celebrated

the Sea Wedding as an act of gratitude.

THE FACTS

The young Cardinal, member of an

influential Venetian family and nephew

of Pope Eugene IV - would eventually

become Pope himself taking the name

of Paul II - wanted to bring to Cervia

a celebration typical of his native

town. The version in Cervia was surely

a more modest affair but, differently

from the Venetian one that stopped

being celebrated after the end of the

„Serenissima“ Republic, here the ritual

has survived to these days. Nowadays,

despite it being a distinctly religious

celebration, the Sea Wedding also

marks the opening of the tourist season,

being preceded by a whole week of

entertainment events and shows.

A BOND THAT LOOKS

TO GERMANY

A pact of friendship in the

background of the traditional

Cervia celebration

Marking the 567th edition of the “Sposalizio

del Mare” (Wedding of the Sea) is the twinning

between the towns of Cervia and Aalen, located

in the beautiful Ostalbkreis district of Germany.

Recalling the past to project into the future, this

is the spirit that pervades the celebrations for

the traditional event in Cervia, which has been

repeated yearly for over five centuries. In the

occasion of the 2011 edition of the Wedding

of the Sea, the two towns have signed the

twinning agreement, thereby strengthening a

friendship already established two years ago,

again during the celebrations for the Wedding

of the Sea, for which Aalen was a partner. Over

the past 50 years, our German cousins have

elected this stretch of coast as their preferred

tourist destination, thus creating a bond that has

united the two countries. The events featured in

this edition and accompanying the formalization

of the twinning have taken inspiration from the

guest town and the German culture, carefully

blended with the traditions of Romagna. From

the food stalls to music concerts, each tradition

in Cervia finds its match in the ‘twin’ culture of

the German town.

cervia magazine


Cervia: da città del sale

a capitale del turismo

cervia magazine

La Cervia attuale ha “solo” trecento anni. Infatti

alla fine del 17° secolo Cervia vecchia, che sorgeva

qualche chilometro a monte, in mezzo alle saline,

era diventata invivibile a causa delle numerose

pestilenze e carestie proprie di quel secolo, tanto

da mettere a rischio la stessa produzione del sale.

Per questo ne fu deciso il trasferimento sul litorale,

accanto ai grandi magazzeni sorti per stivare

l’enorme quantità di sale prodotto ogni anno (oltre

300.000 quintali) e per facilitarne la spedizione,

sia via terra che via mare. La città vecchia fu letteralmente

smontata e, coi materiali di risulta, fu

costruita, in località più salubre, una nuova città,

sulla base di un progetto unitario e razionale.

la fondazione:

un quadrilatero

Il progetto si fondava su di un quadrato, poi divenuto

in corso d’opera un rettangolo, tuttora ben

visibile, le cui mura esterne erano costituite dalle

case dei salinari (molte delle quali sono ancora

oggi abitate da ex salinari o loro discendenti),

mentre al centro stavano i palazzi delle famiglie

patrizie, dell’amministrazione e del clero. L’accesso

era garantito da tre porte, una verso Ravenna

a nord, una verso Rimini a sud ed una verso il

mare ad est (due purtroppo sono andate distrutte

durante l’ultimo conflitto mondiale).

Quella che portava al mare e che si affacciava sul

viale “bagni” (oggi viale Roma) conserva l’aspetto

originale. La piazza centrale, oggi detta Garibaldi

è stata recentemente riportata all’antico splendore;

particolarmente suggestiva la brulicante piazza

Pisacane, che i cervesi chiamano piazzetta delle

erbe.

Il centro storico

Ben presto la città si estese oltre le sue mura. Particolarmente

interessante sono la Torre San Michele,

sorta a guardia della città e del sale dalle frequenti

incursioni corsare, ed il Magazzeno del Sale detto

“Torre”, capace di contenere 130.000 quintali di

sale. Da questo complesso al mare, lungo l’asta del

porto canale, si svolge il “borgo dei Marinai” con

le sue tipiche case colorate.

Inizialmente estraneo alla città (i marinai erano

considerati dei forestieri da parte dei salinari, in

quanto, per lo più, di origine comacchiese e chioggiotta)

oggi il borgo è parte integrante del centro

storico.

Solo nel 1712 fu costruito, dall’altro lato del canale

un secondo Magazzeno (detto “darsena”) in

grado di contenere altri 100.000 quintali di sale.

Tra la fine dell’ottocento e l’inizio del novecento

sorgono poi i graziosi villini dei “forestieri” benestanti,

richiamati dalla salubrità della brezza marina

e dall’incipiente fenomeno del turismo.

Fra questi il più noto era quello del premio Nobel

Grazia Deledda che trascorse lunghi periodi a

Cervia trovando ispirazione per alcuni suoi capolavori.


CERVIA: FROM SALT CAPITAL

TO TOURISM CAPITAL

The ‚new‘ town of Cervia is only 300 years old. At the

end of the 17th century, the ‚old‘ town of Cervia, which

was situated half kilometre towards the inland and

among the salt pans, had become unsuitable to live

in due to the great number of diseases and famines

that occurred in that period, so much so that the very

production of salt was at risk. It was thus decided

to move it by the coast, near the salt warehouses

built to store the enormous quantity of salt extracted

every year (more than 30,000 tonnes) and to make it

easier to dispatch it, both on land and by sea. The old

town was totally dismantled and the debris were then

used to build a new town in a healthier location and

according to a unique and rational plan.

ITS FOUNDATION:

A FOUR SIDED PLAN

The plan was based on a square shape, afterwards

stretched during its realization to become a rectangle,

still clearly visible, which external walls housed the salt

harvesters‘ dwellings (many of them are still inhabited

by ex salt harvesters or their offspring), while the

centre was occupied by the palaces for noble families,

the public administration and the religious authorities.

Access was granted through three gates: the northern

one towards Ravenna, the southern one towards

Rimini and the eastern one towards the sea - two

of them were destroyed during the Second World War.

The gate opening towards the sea and at the beginning

of the ‚bagni‘ (‚baths‘) avenue (today, viale Roma) still

retains its original aspect. The central square, today

called piazza Garibaldi, has been recently restored

to its old splendour. Piazza Pisacane has a special

atmosphere, and it is called ‚Piazzetta delle Erbe‘

(‚Herbs Square‘) by the Cervia people.

THE HISTORICAL TOWN CENTRE

Not much after its foundation, the ‚new‘ town spread

outside the limit of its walls. Worth of note, the St.

Michael‘s Tower, built to defend the town and the salt

from pirates‘ raids, and the Salt Warehouse, also called

‚Torre‘ (‚Tower‘), with a capacity of 13,000 tonnes of

salt. From this building to the sea, along the straight

canal harbour, the ‚fishing village‘ displays its coloured

traditional houses.

Initially separated from the town - fishermen were

considered ‚foreigners‘ by the salt harvesters since

they were mostly from the area of Comacchio and

Chioggia - the village is nowadays considered part of

the historical town centre.

As recently as 1712, on the other

side of the canal, a second salt

warehouse called ‚Darsena‘ (‚wet

dock‘) was built to contain another

10,000 tonnes of salt. Between

the end of the 19th century and

the beginning of the 20th, small

elegant villas belonging to welloff

‚foreigners‘ were built to give

their owners the chance to enjoy

the healthy sea breeze and as they

were attracted by the fashionable

first years of tourism.

The most famous among these

villas belonged to Grazia Deledda,

Nobel Prize for Literature, who

spent a long time in Cervia, where

she could look for inspiration for

some of her masterpieces.

cervia magazine


4 passi nel centro storico

Provenendo dal Viale Roma e varcata la soglia

della grande porta a mare si accede alla piazzetta

detta “delle erbe”, tradizionale punto di incontro

dei cervesi: a sinistra si nota la facciata della vecchia

pescheria, oggi sala mostre ed esposizioni.

Caratteristici, all’interno, i banchi di marmo sui

quali si vendeva il pesce.

Prima di oltrepassare l’ampio portico del Comune,

attraverso il quale si accede alla grande piazza

Garibaldi, a sinistra si può notare, cementata a

muro, la raccolta delle misure ufficiali cui i mercanti

dovevano attenersi e che provengono dalla

vecchia Cervia.

Una volta giunti sulla piazza principale non si può

sfuggire al fascino della sua architettura settecentesca

e della sua atmosfera salottiera, specie di

sera, che vi si tengano spettacoli o meno.

Monumenti

principali

Meritano una visita il palazzo comunale, dei primi

del ‘700 (particolare la torre dell’orologio e la

statua in cotto dell’Assunta), la cattedrale, dello

stesso periodo, con dipinti di Francesco e Barbara

Longhi, la Chiesa del Suffragio del 1722, che

conserva un crocifisso ligneo ed un organo del

Callido, la Chiesa di S. Antonio da Padova a cui

sono devoti i marinai del borgo (conserva, infatti,

interessanti ex voto molti dei quali ritraggono,

appunto, scene di mare) ed il magazzeno del sale

“torre” (l’altro è ancora inagibile), una sorta di

“cattedrale laica” i cui rossi mattoni trasudano

ancora il sale contenuto per secoli; oggi è un elegante

centro esposizioni.

A STROLL THROUGH THE

HISTORICAL TOWN CENTRE

cervia magazine

Coming from Viale Roma and passing through the

gate opened towards the sea, you enter a small

square called ‚delle erbe‘ (‚herbs‘ square), where

Cervia people traditionally meet: on the left, you will

notice the facade of the old fish market, today used

as exhibition centre.

Inside it, the characteristic white marble stalls, where

fish used to be sold.

Before going through the wide portico of the Town

hall to enter Piazza Garibaldi, you may notice, on the

wall on the left, the official measurement standards

that had to be referred to in trade and which are

originally from the old town of Cervia.

Once in the main square, you will be struck by its

18th century architecture and its drawing-room like

atmosphere, especially in the evening, whether there

may be shows on or not.

main Monuments

Worth visiting: the Town Hall, dating from the

beginning of the 18th century with a clock tower

and the terracotta statue of the Assumption, the

cathedral, of the same period, with paintings by

Francesco and Barbara Longhi, the Chiesa del

Suffragio built in 1722, housing a wooden crucifix

and an organ by Callido, the church of S. Antonio da

Padova, worshipped by the fishermen of the village

(numerous votive offerings in this church depict sea

scenes), and the ‚Torre‘ salt warehouse (the other

one is still closed), which could be considered a sort

of ‚secular cathedral‘ which red bricks are still oozing

with the salt that has been contained in the place for

centuries and which is today used as an exhibition

centre.

Per la vostra pubblicità su

Cervia Magazine

contattare

Confesercenti di Cervia • via Levico, 21/C • Tel. 0544.911011


cervia magazine


peccati di gola

Sapori di mare

Gli intenditori sanno che il pesce dell’alto Adriatico

è il più saporito d’Italia a causa dei bassi fondali e

dei numerosi apporti fluviali provenienti da tutta la

valle Padana. È il pesce azzurro a farla da padrone

nei mercati ittici e sulle tavole imbandite, anche se la

rapida distribuzione garantita dal mercato, oggi giorcervia

magazine

dalla storia... alla tavola

I galeotti che venivano mandati a lavorare, e spesso

a morire, nelle saline di Cervia, nel duro lavoro

di estrazione del sale dalle bianche vasche esposte

al sole, non avrebbero potuto immaginare il paradiso

in cui questa città si sarebbe trasformata di lì a

qualche secolo. Oggi Cervia vanta un patrimonio di

alberghi, di ristoranti, di impianti sportivi e di locali

notturni da fare invidia alle più rinomate zone turistiche

del mondo. Cervia è rinomata anche per la

sua gastronomia. Non è una novità che in Romagna

si mangi bene, ma Cervia presenta alcune caratteristiche

che la distinguono dal territorio circostante,

anche per quanto riguarda la buona tavola. Infatti

la civiltà salinara ed i prodotti della secolare pineta,

unita alla gastronomia tipica della sua marineria,

danno vita a piatti semplici ma gustosissimi.

Il sale “dolce” di Cervia

Si è già detto delle caratteristiche organolettiche del

sale di Cervia detto, appunto, il “sale dolce” per l’impatto

delicato che ha sul palato, dovute alla lentezza

dei tempi di evaporazione delle acque nei bacini

salanti a causa del clima e della latitudine. Provate a

chiedere alle massaie di Cervia se sarebbero disposte

ad usare, in cucina, un sale diverso da quello nostrano;

la risposta sarebbe certamente negativa.

Sapori di valle e di pinete

Ma il sale non è l’unico elemento distintivo della

cucina locale. La pineta offre prodotti sconosciuti

al grande pubblico ma non ai nostri ristoratori

più attenti ed ai cervesi d.o.c.:i pinoli raccolti dalle

pigne fatte essiccare al sole nelle aie delle case

coloniche hanno costituito, nei secoli, una delle

fonti di lavoro per i cervesi; il nero tartufo di pineta,

gli stridoli, gli asparagi selvatici e le altre erbe

che trovano il loro habitat nelle zone vallive e nelle

acque salmastre erano frequentemente usate nella

cucina povera locale.

no, garantisce ogni sorta di rifornimento. Sono ormai

note a tutti le proprietà nutrizionali del pesce azzurro

consigliato da medici e dietologi; meno noti sono i

mille e mille modi di cucinarlo di cui è ricca la tradizione

locale. Infatti, nei tempi passati, quando le tecniche

di conservazione e di distribuzione non erano

così evolute ed i pescherecci scaricavano in banchina

solo il pesce di stagione, la necessità di presentare la

stessa specie ittica per un lungo periodo stimolava la

fantasia dei cuochi (spesso erano gli uomini a prendersi

cura della cucina) che elaboravano una varietà

enorme di ricette.

In vino veritas

La produzione vinicola romagnola ha fatto passi da

gigante in questi ultimi anni. Un tempo considerata

produzione di massa e di basso costo, non in grado

di competere con i più blasonati vini della tradizione

toscana o piemontese, oggi i vini romagnoli non

hanno nulla da invidiare ai primi della classe: l’albana,

il sangivese, il trebbiano, il pagadebit (così chiamato

perché, più resistente e meno delicato degli

altri, era quello che consentiva, nelle annate più scarse,

di coprire comunque i costi e di pagare i debiti)

sono prodotti, oggi, con una cura ed una tecnologia

così raffinata da conquistare posizioni sempre più

prestigiose nel mercato internazionale. Nello specifico

territorio cervese vanno segnalati i vini del Bosco

Eliceo (sottile striscia costiera che dal Delta del Po si

spinge, appunto, fino a Cervia).

Sapori di campagna

Un’altra componente fondamentale della ristorazione

locale è quella legata alla tradizione agricola

che Cervia ha in comune con il resto della

Romagna. Un tempo zona di valli e di risaie, poi

bonificate come gran parte della “bassa Romagna”,

il territorio a monte delle saline presenta le

colture per le quali la Romagna pede-collinare va

fiera e che esporta in tutt’Europa e che trova il suo

centro di distribuzione più attrezzato nel mercato

ortofrutticolo di Cesena. A differenza della cucina

emiliana, nella quale il maiale è protagonista

assoluto, in quella Romagnola trovano un posto di

rilievo il “castrato” e gli ovini in genere, retaggio,

forse, della forte presenza romana, testimoniata

ad esempio dal reticolo stradale e poderale lasciato

dalla centuriazione e, perché no, dai frequenti

contatti via mare con l’oriente.


THE WAY TO A MAN’S HEART...

FROM HISTORY TO THE TABLE

The convicts sent to work, and often to die, in the salt

pans of Cervia, would have never been able, so taken

by the toil of extracting salt from the white pans under

the scorching heat, to imagine how sweet Cervia would

turn out to be for people visiting it centuries later. Today

Cervia boasts a wide range of hotels, restaurants, sports

facilities and nightclubs to easily compete with the

most famous tourist destinations in the world. Cervia is

also renowned for its food. It is no news to anyone that

Romagna offers good food, but some characteristics of

Cervia tradition make it stand out from the surrounding

places, also when food is involved. The civilisation

revolving around salt and the products of the ageold

pinewood, together with the typical food of the

fishing tradition, has created extremely simple and

flavoursome dishes.

THE ‚SWEET‘ SALT OF CERVIA

The organoleptic characteristics of the salt from Cervia,

called ‚sweet‘ salt because of its delicate taste, have

already been dealt with elsewhere: they are to be

ascribed to the slow evaporation rate of the water in

the salt basins due to climate and latitude. Try to ask the

housewives of Cervia if they would ever use a different

kind of salt for their cooking: they would surely answer

with a clear “no!”

FLAVOURS FROM VALLEYS

AND PINEWOODS

Salt however is not the only distinctive ingredient

in local food. The pinewood offers several products

that are unknown to the wider audience, but not to

dedicated restaurateurs and to real Cervia people. The

pine nuts collected from the pine cones left to dry in the

courtyards of the farmhouses have been source of work

for the people from Cervia throughout the centuries;

the black truffle of the pinewood, the “stridoli” (an

indigenous wild herb), wild asparagus, and other herbs

whose habitat is in the valleys and the brackish water,

were all frequently used in the local peasant food.

TASTES OF THE SEA

Connoisseurs will surely know that fish from the

northern Adriatic is the tastiest in Italy thanks to the

shallow water and the great number of rivers from

the Po Valley ending there. Mackerel, sardines and

anchovies dominate the fish markets and the tables of

the area, although there is the chance, thanks to the

fast delivery processes, to enjoy all sorts of fish freshly

brought to your tables. Everybody knows about the

nutritional properties of mackerel & co. as doctors and

dieticians advise, but still relatively unknown are the

infinite ways to cook this kind of fish that are suggested

by the local traditional cooking. In the ‚olden days‘,

when preservation and distribution techniques were

not as advanced as today‘s and fishing boats would

unload on the dock only the freshly fished fish, cooks -

mainly men - were motivated to find a way to present

the same kind of fish for a whole season and they came

up with a great variety of recipes.

IN VINO VERITAS - THERE IS

TRUTH IN WINE...

The wine production in the Romagna region has greatly

evolved in the past few years, as it was once considered

la casa delle aie

a ‚cheap‘ mass production unable to compete with

the more renowned wines from Tuscany or Piedmont.

Romagna wines are today at the same level of the top

class ones: albana, sangiovese, trebbiano, pagadebit

(or ‚debt payer‘, taking its name from the fact that it is

more resistant and less delicate than the other wines

and thus it was used to pay for the production costs

and for the debts in case of poor crops) are produced

today with such a great care and advanced technology

that they can now be listed among the most prestigious

wines on the international market. Specifically, in the

Cervia area, or ‚terroir‘, worth of note are the wines of

the Eliceo wood, a fine strip of coastal land stretching

from the Po Delta to Cervia.

TASTES OF THE COUNTRYSIDE

Another fundamental factor in local food is linked to the

farming tradition that Cervia shares with the rest of the

Romagna region. Once an area of valleys and rice fields,

then reclaimed as most of the lower Romagna region,

the land beyond the salt pans is characterised by crops

that make the part Romagna at the foot of the hills

proud of them. These crops are then exported to the

whole of Europe and their leading distribution centre

is the fruit and vegetable market of Cesena.

Differently from the Emilia regional food,

where the pork features prominently, the

Romagna culinary tradition privileges mutton

and ovine animals in general. This preference

could be traced back to the Roman rule, also

witnessed, for example, by the street plan and

farm distribution established by the Roman

typical land division, or centuriation, and, last

but not least, to the frequent exchanges with

the eastern countries thanks to the marine

trade.

Tutti conoscono la “Casa delle Aie”, uno dei più celebri

ritrovi dei buongustai e testimonianza della tradizione

romagnola. Non tutti sanno che, in origine,

era destinata alla produzione dei pinoli. L’architetto

Camillo Morigia, infatti (lo stesso che aveva disegnato

la tomba di Dante a Ravenna) la progettò nel 1790

su incarico del Comune per sostituire la precedente (distrutta da un incendio) in funzione, appunto, della raccolta

delle pigne (allora la pineta era molto più estesa e circondava la casa fino a lambire le saline). Le pigne

venivano esposte al sole estivo, in ampi piazzali (le “Aie” appunto) affinché si seccassero rilasciando i preziosi semi

che costituivano, all’epoca, un’importante voce per l’economia locale, assieme (ovviamente) al sale. Oggi ospita, oltre

al ristorante molto caratteristico dove si servono rigorosamente specialità romagnole, un’intensa attività culturale.

Everyone knows “Casa delle Aie”, one of the most renowned meeting places for gourmets, where the traditions of

Romagna are still alive. Not everybody knows, however, that it was originally dedicated to pine nut production. In 1790,

Camillo Morigia (the architect who also designed Dante’s grave in Ravenna) was commissioned by the Town Council to

plan a building to replace the previous one, destroyed by a fire. It was meant to house the pine cones collected in the

surrounding pinewood, which was then much bigger and extended up to the salt pans. Pine cones were left to dry outside

in the summer sun, in large areas called “Aie” (barnyards). They would then release their precious seeds, an important

item for the local economy - together with salt - of course. Today, it houses a restaurant full of atmosphere, where

typical regional dishes are served, as well as a lively cultural association.

cervia magazine

Viale Colombo 54 • 48015 Cervia (RA) • Tel. 0544.71328• www.ristorantealpirata.com


cervia città giardino

dedicata ai festeggiamenti dei 150 anni dell’Unità d’Italia

Arrivata alla 39^ edizione, considerata tra

le più importanti manifestazioni dedicate

all’architettura del verde “Cervia Città

Giardino – Maggio in Fiore” sarà dedicata

quest’anno al 150° dell’Unità d’Italia,

ricordando nelle composizioni e negli

allestimenti floreali il momento storico da

cui nasce la nostra Nazione. Ogni anno

si incontrano a Cervia i tecnici, i maggiori

esperti, i maestri giardinieri d’Italia e d’Europa

per creare e sperimentare, per trovare

un’occasione di confronto e interscambio

di tecniche, modalità di intervento, metodi

e novità nella gestione del verde pubblico e

privato, più di 270.000 piante di fiori e migliaia

di metri quadrati di tappeto erboso.

cervia magazine

cervia garden city

Dedicated to the 150th anniversary of Italian

Unification.

Now in its 39th year the 2011 “Cervia Garden City”

event will be continuing the tradition of hosting

the most skilful gardeners from famous Italian and

foreign cities to create the most important “open

air flower show”, by technicians, experts and

masters of green areas. Parks, flower beds, green

sculptures and all the other creations will therefore

be on show, like an outdoor exhibition that lasts all

summer long. Each year more than 270.000 plants

and flowers are used, and thousands of square

metres of lawn. This year’s event is dedicated to

the 150th anniversary of Italian Unification. The

historic moment of the birth of our Nation will

be commemorated in the floral compositions and

arrangements.

giardini allestiti dalle città

Gardens created by Towns

Giardino

In piantina

Aalen-Ostalbkreis/Germania. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8

Abtsgmünd-Ostalbkreis/Germania. . . . . . . . . . . . . 8

Adelmannsfelden-Ostalbkreis/Germania. . . . . . 8

Bagnacavallo.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12

Bartholomä-Ostalbkreis/Germania. . . . . . . . . . . . . 8

Belluno.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12

Bologna.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1

Bolzano. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12

Bopfingen-Ostalbkreis/Germania.. . . . . . . . . . . . . . 8

Bormio e Valdisotto.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16

Budapest/Ungheria.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5

Camera di Commercio di Sassari.. . . . . . . . . . . . . . 10

Flora & Pietro - Olmeno (SS)

Cervia .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16 e 20

Civitanova Marche. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15

Erfurt/Germania.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9

Faenza.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7

Firenze.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8

Hüttlingen-Ostalbkreis/Germania.. . . . . . . . . . . . . . 8

Innsbruck/Austria.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12

Istituto Agrario G. Garibaldi di Cesena

e città di Cesena. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14

Jelenia Gora/Polonia.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3

Kirchheim-Ries-Ostalbkreis/Germania. . . . . . . . . 8

Liceo Agrario Brive Objat Limusin/Francia.. . . . 6

Lugo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12

Malahide/Irlanda. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12

Maranello.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8

Merano.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12

Milano .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8

Monaco di Baviera/Germania . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9

Neresheim-Ostalbkreis/Germania. . . . . . . . . . . . . . 8

Palermo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5

Pacevo/Serbia. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9

Pilsen/Repubblica Ceca.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7

Praga/Repubblica Ceca.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7

Ravenna.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4

Roma. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5

Schwäbisch Gmünd-Ostalbkreis/Germania. . . 8

Stoccarda/Germania. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5

Università di Pisa - Facoltà di Agraria. . . . . . . . . 9

Vienna/Austria.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12

Wroclaw/Polonia. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12

giardini allestiti da associazioni e Ditte

Other Gardens in the town

Giardino

In piantina

Andrea Psenner - Giovani Piante Bolzano.. . . 2

Ass.ne Ital. Direttore e Tecnici Pubblici Giardini. . . 10

Aurelio Bagnolini in arte

Castano Cervia (RA). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7

Casa delle Farfalle & C.

Milano Marittima (RA). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4

Central Garden - F.lli Maroni

Martorano di Cesena (FC). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5

CNA e Confartigianato Cervia (RA).. . . . . . . . . . . 9

Garden Plants di Gastone Greggi

Forlimpopoli (FC). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2

Giardinerie del Friuli Venezia Giulia.. . . . . . . . . . . 8

Planta Piante Giovani Bressanone (BZ).. . . . . . . 2

Rotelle Landscape & Outdoors - Arte Giardini

di Massimo Antonelli S. Stefano di Magra (SP) . 3

Sì Frutta - Cervia (RA). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1

Verde Mare Garden Porto Garibaldi (FE).. . . . . 6

Vivai Margheriti Chiusi (SI). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3


Volturno

2 Giugno

ina

3

8

6

12

12

8

12

8

9

8

5

9

7

7

4

5

8

5

9

12

12

tina

2

10

7

4

5

9

nal

2

8

2

3

1

6

3

SALINE

Parco

della Salina

Salina

Camillone

SALINE

RAVENNA

S.S. 16 Adriatica Romea Nord

FORLÍ

Rotonda

Battista

Goia

Centro

Agri

turistico

Le

Ghiaine

Bosco

di primavera

Ascione

Terme

Parco Naturale

29.079 metri

di piste e sentieri

ciclabili

Bosco

di inizio

Millennio

Rotonda

Pietro

Zangheri

Sottopasso

ciclo

pedonale

Parco

Delta del Po

Stazione

Sud

Happy

Valley Kart

Stazzone

M. Fantini

CESENA

Canoa

Kajak

Club

Casa

delle Aie

Bova

Un Bosco

per Kyoto

PINETA

Albero

preistorico

Wollemia

Nobilis

Stazione

ferroviaria

Pineta Formica

Palazzo dei

Congressi

Cervia

Avventura

RIMINI

PINETA

G. Di Vittorio

Rotonda

Pertini

2

Centro Ippico

Le Siepi

Piazzale

Resistenza

Golf

Casa delle

Farfalle & Co.

Palestra

all’aria

aperta

Centro

Storico

Caduti per la Libertà

Cosmonauti

Jelenia Gora

Aula

didattica

Stadio

G. Todoli

Rotonda

Viale

Milano

Piazzale

dei Salinari

Municipio

Rotonda

Vincenzo

Giudice

Pinarella

5

Circolo

Tennis

4 i

3

15

1

9

Parco

del

Gelso

Nullo Baldini

Ravenna

Milano

Dei Mille

Milazzo

Emilia

Piazza

Repubblica

N. Sauro

Palazzetto

dello sport

Piazza

Premi

Nobel

Tritone

Piscina

Comunale

Sicilia

Titano

Viale Mezzanotte

Piazzale

dell'Acquario

Matteotti

Piazzale

Genova

Rotonda

Torino

C. Colombo

Italia

Anello

del Pino

5

3

9 6

6 i

8

Rotonda

1 o Maggio

7

Rotonda

Don Minzoni

Rotonda

Titano

14 8

16

i

i

Piazza

A. Costa

Viale Roma

20

Piazzale

Napoli

10

4

12

Forlì

Rotonda

Cadorna

Cervia

Informa

Rotonda

G. Deledda

Rotonda E.

De Amicis

7

Piazza

Unità

i

1

10

Rotonda

della

Pace

Porto

turistico

PINETA

Parco

Treffz

Rotonda

Mascagni

Corelli

Tagliata Pinarella CERVIA Milano Marittima

MARE

ADRIATICO

ADRIATIC

SEA

Un particolare ringraziamento a

Arredamenti F.lli Gasperoni S.n.c.

di Gasperoni Mauro e C. - Montaletto

Associazione Casa delle Aie

Associazione Cervia Bonsai

Associazione Cervia Incontra l’Arte

Associazione Gruppo Civiltà Salinara

Associazione Menocchio

Casfogi - Cervia

Centroflora di Greggi G. e C.

Forlimpopoli

Ceramiche Claudia Farneti - Montaletto

Consiglio di Zona di Milano Marittima

Di Vittorio - Terme

Consiglio di Zona di Pinarella e Tagliata

Consulta del Volontariato

delle bambine e dei ragazzi - Cervia

Corpo Forestale dello Stato

DAMA - Cervia

Deltambiente

Direzione Didattica 2° e 3° circolo

Hotel Roma & Trevi - Cervia

I.P.S.S.A.R. - Cervia

L. Ron Hubbard Associazione

RE.TRA - Savio di Cervia

Ristorante Al Caminetto

Milano Marittima

Rotary Club Cervia Cesenatico

Scuola Primaria G. Mazzini

Milano Marittima

Select Hotels

Cervia e Milano Marittima

Severi Hotels - Pinarella

Terme di Cervia

Tonni Torri Hotels - Milano Marittima

Vivai Bazzocchi - Cervia

Vivai Saldini - Novate Milanese

e a tutto il personale del Comune

di Cervia impegnato nella realizzazione

del prestigioso evento

Targa donata dal Presidente della

Repubblica, Giorgio Napolitano, quale

suo premio di rappresentanza alla

39 a edizione della rassegna floreale

Cervia Città Giardino”

cervia magazine


Scolo Cupa

Nullo

Via delle Aie

Tiziano

Pergolesi

Parco

della

1 2 3 4 5

A

Milano Marittima

6 7

4 5

Cervia

XXVII Traversa

XXVI Traversa

Lido di Savio

B

C

D

Le Siepi

Via Baldini

Pista ciclabile

XXV Traversa

XXIV Traversa

XXIII

Via A. Ascione

XXII Traversa

XXI

XX

9

XIX Traversa

Pineta

XVIII Traversa

Trav.

XVII

Stazzone

Casa delle Aie

Trav.

XVI

XV

Trav.

XIV

Trav.

XIII

Traversa

Parco Fondatori M. Marittima

Anello del pino

Matteotti

Adriatic Golf Club

XII

Traversa

XI

Sentiero del Però

Traversa

X

Traversa

IX

Traversa

VIII

Traversa

VII

P.le

Genova

VI

Traversa

V Trav. Parco

Treffz

Golf House

Piazzale

Torino

Traversa

IV

Canoa e Kajak Club

Centro

Congressi

Museo della civiltà

contadina, parco

delle ghiaine

Traversa

III

II

Traversa

I Traversa

P.le Napoli Matteotti

Chiesa

Stella Maris

Casa delle Farfalle

Laghi Bassona

Spalato

Tirana Podgora

Ariosto Ortigara

Ravenna

Forlì

2 Giugno 2 Giugno

Jelenia Gora

Murri

Canale del Pino

Rot.

Bufalini

Monti

Manzoni

Monti

Morgagni

Missiroli

Grassi

Malpighi

Tasso

Rizzoli

Golgi

Forlanini

Rot.

1° Maggio

Leopardi

Sentiero delle Terme

Ippocrate

Eustachio

Galeno

PT

Pineta

Schiassi

Venezia

Zara

Romagna

Nigrisoli

Corsica

Bologna

Gramsci

Verdi

Rismondi

Raffaello

Corridoni

Michelangelo

Battisti

Rot.

Cadorna

D. Chiesa Cadorna

TERME

Filzi Toti

V. Veneto

Petrarca

Stadio dei Pini

G. Todoli

Terme di Cervia

Milano

Canale M. del Pino

Carducci

Baracca

Rot.

Minzoni

Ghiberti

Oberdan

Stazzone

Giorgione

Spontini

Palestrina

Cimarosa

Dante

Tiepolo

Vasari

Rossini

Veronese

Leopardi

Del Sarto

Parco Naturale

Piazzale

Botticelli

Ponchelli

Cellini

Pisanello

Giotto

Paganini

Correggio

Caravaggio

Cimabue

Mascagni

Dante

Melozzo da Forlì Varese

Modigliani

Mantegna

Tintoretto

P.le

Donatello Milano

Carpaccio

Caruso

G. di Vittorio

Tulipani

Palanti

Donizetti

Camelie

Bellini

Mercadante

Rovigo

Treviso

Gladioli

Bucaneve

Garofani

Cilea

Verona

Puccini

Boito

Toscanini

Leoncavallo

Rot. A.Corelli P.le

Canova

G. di Vittorio

Belluno

Novara

Padova Udine

Malva Nord

Margherite

Anemoni

Gigli

Chiappini

Bramante

Paisiello

V. Veneto

G. di Vittorio

22 Ottobre

Mughetti

Papaveri

Magnolie

Dalie

Oriani

M. Rosa

Azalee

Isonzo

Gelsomini

Girasoli

Ginestre

Via Maccanetto

G.Aliprandi

N. Sauro

Spallicci

Oriani

Guerrini Paratoie Bonaldo

M. Nero

M. Grappa

Piave

M.Bianco

Cervino

Rose

Alfieri

Parini

Goia

Gervasi

Leonardo

Piazzale

P. Artusi

Machiavelli

Gessi

Gerani

Po

Piazza

A. Costa

Evangelisti

Bertoni

Cavour S

Scaletta

Fantini

Malva Nord

Ciclamini

Giovanni XXIII

Palazzone

Fiordalisi

Gardenie

Glicini

Lungomare D'Annunzio

Colombo

M. Polo Marconi

Miramare

Tronco Polo

P.le dei

Salinari

Pignocchi

Martiri

Roma

Bellucci

Rot.

Pertini

Giacinti

Mimose

Roma

Fiume

Rotonda

Pellico

Trieste

Pola

Rimembranza

Circ. Sacchetti

Piazza

Resistenza

Meucci

Fermi

Archimede

Martiri Fantini

Orchidea

Volturno

Piazza

Garibaldi

Ospedale

Via delle Viole

Romea Nord

Nievo

Galilei

Torricelli

Galvani

Curie

Volta

Dei Mille

Pitagora

Micco

one

Bracc

lero

Dem

Pacin

G.Garda

Romea

S.S. 254 Salara

Via Bassona

Ravenna km 22

1 2 3 4 5

8

Forlì km 28

elenco delle strade

Circ.ne Sacchetti

20 Settembre

Corso

20 Settembre

PT

Mazzolani

Circ.ne Sacchetti

3 2

G. Bruno

Piazza

Pisacane

1

Piazza

Garibaldi

Circ.ne Sacchetti

A. Ressi

Savonarola

20 Settembre

Mazzini

20 Settembre

Circ.ne Sacchetti

Abruzzi (v.). . . . . . . . . . .AB8910

Acquario (P.le dell’) . . . . . B10

Agrigento (v.). . . . . . . . . . . B10

Aie, delle (v.) . . . . . . . . . . . D12

Albano (v.) . . . . . . . . . . . . . . C7

Alfieri (v.) . . . . . . . . . . . . . . . C5

Aliprandi G (P.le) . . . . . . . . . B5

Amendola (v.) . . . . . . . . . . . C6

Anello del Pino (v.) . . . . . . . B2

Anemoni . . . . . . . . . . . . . . . . C4

Apollo (v.) . . . . . . . . . . . . . . B7

Archimede (v.). . . . . . . . . . . C5

Arezzo (v.) . . . . . . . . . . . . . . B9

Arianna (v.) . . . . . . . . . . . . . B7

Ariete (v.) . . . . . . . . . . . . . . AB10

Ariosto (v.). . . . . . . . . . . . . . . B3

Artusi (P.le) . . . . . . . . . . . . . . C5

Ascione (v.) . . . . . . . . . . . . . . D1

Aspromonte (v.) . . . . . . . . . . B6

Atlante (v.). . . . . . . . . . . . . . . B7

Azalee (v.) . . . . . . . . . . . . . . . D5

Bacco (v.). . . . . . . . . . . . . . . . B7

Baldini (v.) . . . . . . . . . . . . .BCD1

Baracca (v.) . . . . . . . . . . . . . . B4

Bassona (Via) . . . . . . . . . . . . D2

Battisti (v.). . . . . . . . . . . . . . . B4

Belfiore (v.) . . . . . . . . . . . . . . B6

Bellini (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B4

Bellucci (v.) . . . . . . . . . . . . . . B5

Belluno (v.) . . . . . . . . . . . . . . B5

Bernini G. L. (P.le) . . . . . . . . . C4

Bertoni (v.). . . . . . . . . . . . . . . B5

Bixio (v.). . . . . . . . . . . . . . . .B56

Boito (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . B5

Bologna (v.). . . . . . . . . . . . . . B4

Bolsena (v.) . . . . . . . . . . . . .B34

Bonaldo (v.). . . . . . . . . . . . . . B5

Bottego (v.) . . . . . . . . . . . . . . B6

Botticelli (Ple) . . . . . . . . . . . . C4

Bova (v.). . . . . . . . . . . . . . . . C56

Bracciano (v.) . . . . . . . . . . . . C5

Braies (Via) . . . . . . . . . . . . . . C6

Bramante (v.). . . . . . . . . . . . C45

Brianza (v.) . . . . . . . . . . . . . A10

Bruno (v.). . . . . . . . . . . . . . . . C5

Bucaneve (v.) . . . . . . . . . . . . C4

Bufalini (rot.). . . . . . . . . . . . . D3

Caboto (v.). . . . . . . . . . . . . . . B6


Caprera

Marsala

Belfiore

Glori

Porta Pia

Saturno

6

7

8 9 10

Tagliata

Pinarella

A

Pineta Tagliata

Sicilia

Monferrato

Irpinia

Lomellina

Brianza

Caserta

Puglie

Salentino

Siracusa

Ariete

Val d'Ossola

Stazi

li

Bixio

Piazza

XXV Aprile

affi

Monreale

Palermo

Mameli

Colombo

Quarto

Solferino

iano

Sapri

Calatafimi

Lungomare

Ricci

Mentana

Garda

Capua

M. Fumauiolo

Manara

Vespucci

Volturno

Villafranca

Cairoli

M. Amiata

Caboto

Aspromonte

Malva Sud

Curiel

Bottego

Milazzo Milazzo

Venere

Volturno

M. Rotondo Mercurio

Velletri

Rosselli

Giove

Fusconi

Italia

Levico

Urano

Nettuno

Levico

Lesina

Braies

Viverone

Modena

Pegaso

Properzio

Deledda

Plutone

Orione

Casello Marmolada

Molveno

Nemi

Bolsena

Ferrara

Pinarella

Parma

Cerere

Piacenza

Palazzetto

dello Sport

Eolo

Caduti per la Libertà

Albano

Diana

Minerva

Bacco

M. Nevoso

Titano

Giunone

Vulcano

Arianna

Gran Paradiso

De Amicis

Falterona

Etna

Lucrezio

Plinio

T. Livio

Monviso

Verbano

Italia

Medusa

Tacito

P.le

Mediterraneo

Stromboli

Vesuvio

Ercole

Marte

Apollo

Teseo

Publio Cornelio

Catullo

Gran Sasso

Trasimeno

Ovidio

Petronio

Casello del Diavolo

Lucania

Campana

Liguria

Emilia

Atlante

Virgilio

Lario

Orazio

Polesine

Cicerone

Plauto

Fienilone

Umbria

Toscana

Lombardia

P.zza

Unità

PT

P.zza

Repubblica

Platone

Ficocle

Marche

Val Tiberina

Via Pirandello

Tritone

V.le Quasimodo

P.zza

Premi Nobel

V.le Montale

Largo

Molise

E.G. Segrè

Rot.Pleiadi

Trentino

Pinarella

Rot.delle Iadi

Titano

Caduti per la Libertà

Pineta Pinarella

San Marino

Italia

Venezia-Giulia

Calabria

Sardegna

Piemonte

Val d'Arno

Abruzzi

Val di Taro

Piazzali

Val Brembana

Val di Fiemme

Val Pusteria

Vla di Non

Val Padana

P.li Val Camonica

Val Passiria

Go-Kart

Val Sesia

Val Sassina

Mezzanotte Mezzanotte

Val Sugana

Val d'Aosta

Cosmonauti

Val di Fassa

Val di Sole

Val Badia

Val Venosta

Vallombrosa

Siena

Arezzo

Aquaria

Park

Lazio Lazio

Piscina Comunale

Lazio

Abruzzi

Cesena Km 16

Km 9

Carnia

Valtellina

Friuli

Gargano

Murgie

Valgardena

Puglie

Puglie

Pinarella

Cosmonauti

Agrigento

Maremma

Montefeltro

Langhe

Casentino

Sagittario

Gemelli

Capricorno

S.S. 16 (Adriatica) Romea Sud

P.le

de l’Acquario

P.le dei

Zodiaco

Pesci

Cesenatico

Garfagnana

Canavese

Sicilia

Mugello

B

Rimini Km 24

C

S.S. 71 Bis Bollana

Pineta Formica

Gobetti

P.le F.lli Cervi

Iseo

Vannucci

Canale delle Saline

Bova

Amendola

ocrito

Eraclito

Misurina

Galimberti

Collina

Ficocle

Eu

Talete

otti

no

Euclide

Copernico

Stazione Sud

del Parco del Delta Del Po

Lago Pineta Formica

Sud

Bova

Ferrara

Venezia

Salina Camillone

Bologna

Ravenna

Saline di Cervia

Cervia

Milano

Marittima

6

7 8 9

Firenze

Rimini

Roma

Cadorna (v.). . . . . . . . . . . . . . B4

Cadorna (rot.) . . . . . . . . . . . . B4

Caduti per la Libertà (v.) .BC678

Cairoli (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B6

Calabria (v.) . . . . . . . . . . . . .BC8

Calatafimi (v.) . . . . . . . . . . .B56

Camelie (v.) . . . . . . . . . . . . . . D4

Campania (v.) . . . . . . . . . . .B78

Canavese (v.). . . . . . . . . . . . B10

Canova (v.). . . . . . . . . . . . . . . C4

Caprera (v.) . . . . . . . . . . . . . . B5

Capricorno (v.). . . . . . . . . . . B10

Capua (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B6

Caravaggio (v.) . . . . . . . . . . . C4

Cardano G. (Via) . . . . . . . . .D56

Carducci (v.) . . . . . . . . . . . .BC4

Carnia (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B9

Carpaccio (v.) . . . . . . . . . . . . C4

Caruso (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B4

Casello (v.). . . . . . . . . . . . . . . C6

Casello del Diavolo (v.). . . . . C7

Casentino (v.) . . . . . . . . . . . B10

Caserta (v.) . . . . . . . . . . . . . A10

Catullo (Via) . . . . . . . . . . . . . C7

Cavour (v.) . . . . . . . . . . . . . . . C5

Cellini (v.). . . . . . . . . . . . . . . . C4

Cerere (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B7

Cervi (p.le). . . . . . . . . . . . . . . C6

Cervino (v.) . . . . . . . . . . . . . . C5

Chiappini (v.) . . . . . . . . . . . .B45

Chiesa (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B4

Cicerone (v.) . . . . . . . . . . . . . B8

Ciclamini (v.) . . . . . . . . . . . . . C5

Cilea (v.). . . . . . . . . . . . . . . .B45

Cimabue (v.) . . . . . . . . . . . . . C4

Cimarosa (v.) . . . . . . . . . . . . . B4

Collina (v.) . . . . . . . . . . . . . . . C6

Colombo (v.le). . . . . . . . . . .B56

Copernico (v.) . . . . . . . . . . .CD6

Corelli A. (Rotonda) . . . . . . . B4

Cornelio (Via) . . . . . . . . . . . . B7

Correggio (v.). . . . . . . . . . . . . C4

Corridoni (v.) . . . . . . . . . . . . . B4

Corsica (v.). . . . . . . . . . . . . . . B4

Cosmonauti (Via dei) . .C89B910

Costa A. (P.zza) . . . . . . . . . . . B5

Curie (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . C5

Curiel (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . C6

Dalie (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . D5

D’Annunzio (lung.) . . . . . . . . B5

Dante (v.). . . . . . . . . . . . . . .B45

De Amicis (v.) . . . . . . . . . . . . B7

Deledda (lung.) . . . . . . . . . .B67

Del Sarto A. (Via) . . . . . . . . . C4

Democrito (v.) . . . . . . . . . . . C56

Diana (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . B7

Di Vittorio (v.) . . . . . . . . . .CD45

Don Minzoni (Rotonda) . . . . B4

Donatello (pl.e). . . . . . . . . . . B4

Donizetti (v.) . . . . . . . . . . . . . B4

Due Giugno (v.) . . . . . . . .B2345

Emilia (v.). . . . . . . . . . . . . . . . B8

Eolo (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . . B7

Eraclito (v.) . . . . . . . . . . . . . C56

Ercole (v.). . . . . . . . . . . . . . . . B7

Etna (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . . B7

Euclide (v.). . . . . . . . . . . . . . . D6

Eulero (v.) . . . . . . . . . . . . . . . C5

Eustachio (v.) . . . . . . . . . . . . D3

Evangelisti (v.). . . . . . . . . . .BC5

Falterona (v.) . . . . . . . . . . . . . C7

Fermi (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . C5

Ferrara (v.) . . . . . . . . . . . . . .B67

Ficocle (v.) . . . . . . . . . . . . .CD89

Fienilone (Via). . . . . . . . . . .BC8

Filzi (v.). . . . . . . . . . . . . . . . . . B4

Fiordalisi (v.) . . . . . . . . . . . . . C5

Fiume (v.). . . . . . . . . . . . . . . . B5

Forlanini (v.) . . . . . . . . . . . . . D3

Forlì (Via) . . . . . . . . . . . . . . . . B3

Friuli (Via) . . . . . . . . . . . . . . . B9

Fusconi (v.) . . . . . . . . . . . . . . C6

Galeno (v.) . . . . . . . . . . . . . .D34

Galilei (v.) . . . . . . . . . . . . . . . C5

Galimberti (v.) . . . . . . . . . . . . C6

Galvani (v.) . . . . . . . . . . . . . C56

Garda (v.). . . . . . . . . . . . . . . . C6

Gardenie (v.) . . . . . . . . . . . . . C5

Garfagnana (v.) . . . . . . . . . . B10

Gargano (v.). . . . . . . . . . . . . B10

Garibaldi (p.zza) . . . . . . . . . . C5

Garofani (v.). . . . . . . . . . . . . . D4

Gelsomini (v.) . . . . . . . . . . . . C5

Gemelli (v.) . . . . . . . . . . . . . B10

Genova (p.le). . . . . . . . . . . . . B3

Gerani (v.) . . . . . . . . . . . . . . . C5

Gervasi (v.) . . . . . . . . . . . . . . B5

Gessi (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . B5

Ghiberti (v.) . . . . . . . . . . . . . . C4

Giacinti (v.) . . . . . . . . . . . . . . C5

Gigli (v.) . . . . . . . . . . . . . . . D4-5

Ginestre (v.). . . . . . . . . . . . . . C5

Giorgione (v.). . . . . . . . . . . . . C4

Giotto (v.). . . . . . . . . . . . . . . . C4

Giovanni XXIII (v.) . . . . . . . . . C5

Giove (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . B6

Girasoli (v.) . . . . . . . . . . . . . . C5

Giunone (v.). . . . . . . . . . . . . . B7


Gladioli (v.) . . . . . . . . . . . . . C45

Glicini (v.). . . . . . . . . . . . . . . . C5

Glori (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . . B6

Gobetti (v.) . . . . . . . . . . . . . . C6

Goia (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . . B5

Golgi (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . D3

Gramsci (v.) . . . . . . . . . . . . .B34

Gran Paradiso (v.) . . . . . . . . . C7

Gran Sasso (v.) . . . . . . . . . . . C7

Grassi (v.). . . . . . . . . . . . . . . . D3

Guerrini (v.) . . . . . . . . . . . . . . B5

Iadi (Rotonda delle) . . . . . . . C8

Ippocrate (v.). . . . . . . . . . . . . D3

Irpinia (v.) . . . . . . . . . . . . . . A10

Iseo (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . . C6

Isonzo (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B5

Italia (v.le) . . . . . . . . . . . .B6789

Jelenia Gora (v.). . . . . . . . . .BC3

Langhe (v.). . . . . . . . . . . . . . B10

Lario (v.). . . . . . . . . . . . . . . . . C7

Lazio (v.) . . . . . . . . . . . . . . .BC9

Leonardo (v.) . . . . . . . . . . . . . C5

Leoncavallo (v.) . . . . . . . . . . . B5

Leopardi (v.) . . . . . . . . . . . .BC4

Lesina (v.) . . . . . . . . . . . . . . . C6

Levico (Via) . . . . . . . . . . . . . . C6

Liguria (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B8

Lombardia (v.) . . . . . . . . . . . . B8

Lomellina (v.). . . . . . . . . . . . A10

Lucania (v.) . . . . . . . . . . . . . . B7

Lucrezio (Via) . . . . . . . . . . . . B7

Maccanetto (v.) . . . . . . . . . .D45

Macchiavelli (v.) . . . . . . . . . . C5

Magnolie (v.) . . . . . . . . . . . . . D5

Malpighi (v.) . . . . . . . . . . . . . D3

Malva Nord (v.) . . . . . . . . . . C45

Malva Sud (v.) . . . . . . . . . . C678

Mameli (v.). . . . . . . . . . . . . . . B6

Manara (v.) . . . . . . . . . . . . . . B6

Mantegna (v.) . . . . . . . . . . . . B4

Manzoni (v.). . . . . . . . . . . . . . B3

Marche (v.) . . . . . . . . . . . . . . B8

Marco Polo (V.le) . . . . . . . . . B5

Marco Polo (tronco) . . . . . . . B5

Marconi (v.) . . . . . . . . . . . . . . B5

Maremma (v.) . . . . . . . . . . . B10

Margherite (v.) . . . . . . . . . . C45

Marmolada (v.) . . . . . . . . . . . C6

Marsala (v.) . . . . . . . . . . . . . . B5

Marte (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . B7

Martiri Fantini (v.) . . . . . . .CD56

Mascagni (v.). . . . . . . . . . . . . B4

Matteotti (v.) . . . . . . . . . . . B123

Mazzini (v.) . . . . . . . . . . . . . . C5

Mazzolani (v.) . . . . . . . . . . .BC5

Mediterraneo (p.le) . . . . . . . B7

Medusa (v.) . . . . . . . . . . . . . . B7

Melozzo da Forlì (v.) . . . . . . . B4

Mentana (v.) . . . . . . . . . . . . . B6

Mercadante (v.). . . . . . . . . .B45

Mercurio (v.) . . . . . . . . . . . . . B6

Meucci (v.) . . . . . . . . . . . . . . . C5

Mezzanotte (v.) . . . . . . . . . . . B9

Miccoli (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B5

Michelangelo (v.) . . . . . . . .BC4

Milano (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B4

Milazzo (v.) . . . . . . . . . . . . . . B6

Mille, dei (v.) . . . . . . . . . . . . . B5

Mimose (v.) . . . . . . . . . . . . . . C5

Minerva (v.) . . . . . . . . . . . . . . B7

Minzoni (rot.) . . . . . . . . . . . . B4

Miramare (v.). . . . . . . . . . . . . B5

Missiroli (v.). . . . . . . . . . . . . . D3

Misurina (v.) . . . . . . . . . . . . . C6

Modena (v.) . . . . . . . . . . . . . . B6

Modigliani (v.) . . . . . . . . . . . . B4

Molveno (v.) . . . . . . . . . . . . . C6

Molise (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B8

Monferrato (v.) . . . . . . . . . . A10

Monreale (v.) . . . . . . . . . . . . . B6

Monte Amiata (v.) . . . . . . . . . C6

Monte Bianco (v.) . . . . . . . . . C5

Monte Feltro (v.) . . . . . . . . . B10

Monte Fumaiolo (v.) . . . . . . . C6

Monte Grappa (v.). . . . . . . . . B5

Monte Nero (v.). . . . . . . . . . . B5

Monte Nevoso (v.) . . . . . . . . C7

Monte Rosa (v.). . . . . . . . . . . C5

Monte Rotondo (v.). . . . . . . . B6

Monti (v.) . . . . . . . . . . . . . . .BC3

Monviso (v.). . . . . . . . . . . . . . C7

Morgagni (v.). . . . . . . . . . . . . D3

Mugello (v.) . . . . . . . . . . . . . B10

Mughetti (v.) . . . . . . . . . . .CD45

Murgie (v.) . . . . . . . . . . . . . . B10

Murri (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . D3

Napoli (p.le) . . . . . . . . . . . . . B3

Nazario Sauro (V.). . . . . . . .B45

Nemi (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . C6

Nettuno (v.) . . . . . . . . . . . . . . B6

Nievo (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . C5

Nigrisoli B (Via). . . . . . . . . . . D4

Novara (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B5

Oberdan (v.) . . . . . . . . . . . . . B4

Orazio (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B7

Orchidea (v.) . . . . . . . . . . . . . D5

Oriani (v.). . . . . . . . . . . . . . .BC5

Orione (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B6

Ortigara (v.) . . . . . . . . . . . . . . B3

Ospedale (v.). . . . . . . . . . . . . C5

Ovidio (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B7

Pacinotti (v.) . . . . . . . . . . .CD56

Padova (v.). . . . . . . . . . . . . .B45

Paganini (v.) . . . . . . . . . . . . . B4

Paisiello (v.). . . . . . . . . . . . . . B5

Palanti (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B4

Palazzone (v.) . . . . . . . . . . . . C5

Palermo (v.) . . . . . . . . . . . . . . B6

Palestrina (v.) . . . . . . . . . . . . B4

Papaveri (v.) . . . . . . . . . . . .CD5

Paratoie (v.). . . . . . . . . . . . . . B5

parini (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . B5

parma (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B7

Pegaso (v.). . . . . . . . . . . . . . . B6

Pellico (rot.). . . . . . . . . . . . . . B5

Pergolesi (v.) . . . . . . . . . . . . . B4

Pertini S. (Rotonda) . . . . . . . C5

Pesci (P.le dei). . . . . . . . . . . B10

Petrarca (v.) . . . . . . . . . . . . .CB4

Petronio (Via) . . . . . . . . . . . . C7

Piacenza (v.) . . . . . . . . . . . . . B7

Piave (v.) . . . . . . . . . . . . . . .BC5

Piemonte (v.). . . . . . . . . . . . . B8

Pignocchi (v.). . . . . . . . . . . . . B5

Pinarella (v.) . . . . . . . .B678910

Pineta Formica (v.) . . . . . . . . C6

Pirandello L. (Via) . . . . . . . . . B8

Pisacane (p.zza) . . . . . . . . .BC5

Pisanello (v.) . . . . . . . . . . . . . C4

Pitagora (v.). . . . . . . . . . . . . . D5

Platone (v.) . . . . . . . . . . . . .B78

Plauto (v.) . . . . . . . . . . . . . .BC8

Pleiadi (Rotonda) . . . . . . . . . B8

Plinio (v.) . . . . . . . . . . . . . . .BC7

Plutone (v.) . . . . . . . . . . . . . . B6

Po (v.). . . . . . . . . . . . . . . . . . . B5

Podgora (v.). . . . . . . . . . . . . . B3

Pola (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . . B5

Polesine (v.). . . . . . . . . . . . .B78

Ponchielli (v.) . . . . . . . . . . . . B4

Porta Pia (v.) . . . . . . . . . . . . . B6

Premi Nobel (P.zza). . . . . . . . B8

1º Maggio (rot.). . . . . . . . . . . B3

Properzio . . . . . . . . . . . . . . . . B6

Puccini (v.). . . . . . . . . . . . . . . B5

Puglie (v.). . . . . . . . . . . . . . . B10

Quarto (v.) . . . . . . . . . . . . . .B56

Quasimodo S (Via) . . . . . . . . B8

Raffaello (v.) . . . . . . . . . . . .BC4

Ravenna (v.). . . . . . . . . . . . .BC3

Reggio Emilia (Viotto) . . . . . B6

Repubblica (p.zza) . . . . . . . . B8

Resistenza (p.zza). . . . . . . . . C5

Ressi (v.) . . . . . . . . . . . . . . .BC5

Ricci (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . . B6

Rismondi (v.) . . . . . . . . . . . . . B4

Rizzoli (v.) . . . . . . . . . . . . . . . D3

Roma (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . B5

Romagna (v.le) . . . . . . . . . .B34

Romea Nord (Via) . . . . . . . . . D5

Romea Sud (Via). . . . . . . . . . D6

Rose (v.). . . . . . . . . . . . . . . .CD5

Rosselli (v.) . . . . . . . . . . . . . . C6

Rossini (v.). . . . . . . . . . . . . . . B4

Rovigo (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B4

Sacchetti (circ.ne). . . . . . . .BC5

Saffi (v.) . . . . . . . . . . . . . . .BC56

Sagittario (v.) . . . . . . . . . . AB10

Salentino (v.). . . . . . . . . .AB910

Salinari (P.le dei). . . . . . . . . . B5

San Marino (v.) . . . . . . . . . . . B8

Sapri (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . B6

Sardegna (v.). . . . . . . . . . . . . B8

Sarto del (v.) . . . . . . . . . . . . . C4

Saturno (v.) . . . . . . . . . . . . . . B6

Sauro (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . B5

Savonarola (v.) . . . . . . . . . . . C5

Scaletta (v.) . . . . . . . . . . . . . . C5

Schiassi (v.) . . . . . . . . . . . . . . D3

Segré (l.go) . . . . . . . . . . . . . . B8

Sicilia (v.) . . . . . . . . . . . . . AB10

Siena (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . B9

Siracusa (v.). . . . . . . . . . . . . A10

Solferino (v.) . . . . . . . . . . . . . B6

Spalato (v.) . . . . . . . . . . . . . . B3

Spallicci (v.). . . . . . . . . . . . . . B5

Spontini (v.). . . . . . . . . . . . . . B4

Stazione (v.) . . . . . . . . . . . . . C5

Stazzone (v.) . . . . . . . . . . . . C34

Stromboli (v.) . . . . . . . . . . . . B7

Tacito (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . B7

Talete (v.). . . . . . . . . . . . . . .D56

Tasso (v.) . . . . . . . . . . . . . . .BC3

Teseo (Via). . . . . . . . . . . . . . . B7

Tiepolo (v.) . . . . . . . . . . . . . . B4

Tintoretto (v.) . . . . . . . . . . . . B4

Tirana (v.). . . . . . . . . . . . . . . . B3

Titano (v.) . . . . . . . . . . . . . .B78

Tito Livio (Via). . . . . . . . . . . . B7

Tiziano (v.). . . . . . . . . . . . . .B34

Torino (p.le). . . . . . . . . . . . . . B3

Torricelli (v.). . . . . . . . . . . . . . C5

Toscana (v.) . . . . . . . . . . . . . . B8

Toscanini (v.) . . . . . . . . . . . . . B5

Toti (v.). . . . . . . . . . . . . . . . . . B4

Trasimeno (v.) . . . . . . . . . . . . C7

Traversa I-VII (v.). . . . . . . . . . B3

Traversa VIII (v.) . . . . . . . . .B23

Traversa IX-XIX (v.) . . . . . . . . B2

Traversa XX (v.) . . . . . . . . . . B12

Traversa XXI (v.) . . . . . . . . . . B1

Traversa XXII (v.) . . . . . . . . . AB1

Traversa XXIII (v.) . . . . . . . . . B1

Traversa XXIV-XXVII (v.) . . . . .AB1

Trentino (v.) . . . . . . . . . . . . . . B8

Treviso (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B4

Trieste (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B5

Tritone (v.) . . . . . . . . . . . . . .BC8

Tulipani (v.) . . . . . . . . . . . . . . D4

Udine (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . B5

Umbria (v.) . . . . . . . . . . . . . . B8

Unità (p.zza) . . . . . . . . . . . . . B8

Urano (v.). . . . . . . . . . . . . . . . B6

Val Badia (v.) . . . . . . . . . . . . . B9

Val Brembana (P.le) . . . . . .B89

Val Camonica (P.zza). . . . . .B89

Val D’Aosta (v.) . . . . . . . . . . . B9

Val d’Arno (v.) . . . . . . . . . . . . B8

Val di Fassa (v.) . . . . . . . . . . . B9

Val di Fiemme (p.le) . . . . . . . B8

Val di Non (v.) . . . . . . . . . . .B89

Val di Sole (v.) . . . . . . . . . . . . B9

Val di Taro (v.) . . . . . . . . . . . . B8

Val d’Ossola (v.) . . . . . . . . .AB9

Val Gardena (v.) . . . . . . . . . B10

Vallombrosa (v.) . . . . . . . . . . B9

Val Padana (v.) . . . . . . . . . . . B9

Val Passiria (v.) . . . . . . . . . . . B9

Val Pusteria (v.). . . . . . . . . . . B8

Valsassina (v.) . . . . . . . . . . . . B9

Valsesia (v.) . . . . . . . . . . . . . . B9

Valsugana (v.) . . . . . . . . . . . . B9

Valtellina (v.) . . . . . . . . . . . B910

Valtiberina (v.). . . . . . . . . . . . B8

Val Venosta (v.) . . . . . . . . . . . B9

Vannucci (v.) . . . . . . . . . . . . . C6

Varese (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B5

Vasari (v.). . . . . . . . . . . . . . . . B4

Velletri (Via). . . . . . . . . . . . . . B6

Venere (v.) . . . . . . . . . . . . . . . B6

Venezia (v.) . . . . . . . . . . . . . . B3

Venezia Giulia (v.) . . . . . . . . . B8

XX Settembre (v.) . . . . . . . .BC5

XXV Aprile (p.zza) . . . . . . . .B56

XXII Ottobre (v.) . . . . . . . . . . C5

Verbano (v.). . . . . . . . . . . . . . C7

Verdi (v.) . . . . . . . . . . . . . . .B34

Verona (v.) . . . . . . . . . . . . . .B45

Veronese (v.) . . . . . . . . . . . . . B4

Vespucci (v.) . . . . . . . . . . . . . B6

Vesuvio (v.) . . . . . . . . . . . . . . B7

Via Villa Glori. . . . . . . . . . . . . B6

Villafranca (v.) . . . . . . . . . . . . B6

Viola (v.). . . . . . . . . . . . . . . . . D5

Virgilio (v.) . . . . . . . . . . . . . .BC7

Vittorio Veneto (v.) . . . . . . .B45

Viverone (v.) . . . . . . . . . . . . . C6

Volta (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . C6

Volturno (v.). . . . . . . . . . . . .B56

Vulcano (v.) . . . . . . . . . . . . .B78

Zara (v.) . . . . . . . . . . . . . . . . . B4

Zodiaco (v.) . . . . . . . . . . . . . B10

Zoffoli V. (Galleria) . . . . . . . . B5

DA VEDERE

1. Palazzo Comunale

2. Cattedrale

3. Chiesa del Suffragio

4. Chiesa di S. Antonio da Padova

5. Magazzino del Sale Torre

6. Magazzino del Sale Darsena

7. Torre S. Michele

8. Santuario Madonna del Pino

9. Casa delle Aie

ZU SEHEN

1. Palazzo Comunale

2. Kathedrale

3. Kirche des Suffragio

4. Kirche des S. Antonio

da Padova

5. Salzlager Torre

6. Salzlager Darsena

7. Torre S. Michele

8. Weihstaette Madonna

del Pino

9. Casa delle Aie


sport e vacanze binomio

vincente

nazionale ed internazionale, promuove eventi di

grande prestigio. Il nuovo Centro Sportivo Comunale

di Cervia dispone di un moderno Palazzetto

dello Sport, con una capienza di circa 2.000 posti;

di un bocciodromo con 4 campi al coperto e di

spazi ed attrezzature all’aperto per atletica leggera,

basket, calcio, pallavolo. A Cervia sono funzionanti

ben 7 centri sportivi dotati di campo da calcio

ed altre attrezzature sportive. Lo Stadio dei Pini

“Germano Todoli” ospita ogni anno manifestazioni

calcistiche di rilievo.

Se Cervia ha raggiunto una posizione di assoluto

rilievo fra le località turistiche italiane lo deve

anche all’ampia dotazione di impianti sportivi ed

alla mole di eventi organizzati. Non a caso il primo

campo da golf della riviera è nato a Cervia, nella

splendida cornice della pineta; inserito nello stesso

scenario troviamo il circolo canoisti che organizza

escursioni tra valli e pinete. Il Porto Turistico pre-

senta una dotazione di circa 350 posti barca per

la nautica da diporto. A Cervia operano tre circoli

nautici e varie scuole di vela, windsurf e sci nautico.

Un centinaio sono i campi da tennis in terra

rossa. Il Circolo Tennis Cervia ha ospitato in passato

importanti manifestazioni come la “Coppa

Davis”. Il Centro Ippico “Le Siepi”, che costituisce

una delle strutture all’avanguardia in campo

SPORT AND

HOLIDAYS:

A WINNING DUO

The fact that Cervia has gained a prime spot

among the Italian tourist destinations is also

due to the wide range of sports facilities and

the variety of events that have been organised.

It is not by chance that the first golf course on

the Adriatic Riviera was created here in Cervia,

in the luscious surroundings of the pinewood

and in the same setting as the canoe club, which

organises excursions and trips through valleys

and pinewoods. The Marina offers approximately

350 berths for leisure boating. In Cervia there

are three boat clubs and several schools for

sailing, windsurfing and water ski. There are also

approximately hundred clay tennis courts. In the

past, the Cervia Tennis Club hosted important

events like the Davis Cup. The new Town Sports

Complex of Cervia is equipped with a Sports

Hall that can hold up to 2,000 people, an indoor

bowls area with 4 greens and outdoor areas and

equipment for athletics, basketball, football and

volleyball. In Cervia, 7 sports centres offer football

pitches and other sports facilities and equipment.

The Stadio dei Pini “Germano Todoli” stadium

hosts every year important football events. Last

but not least, a public swimming pool has been

opened some years ago, offering 8 lanes and a

swimming pool for children..

cervia magazine


I DINTORNI

DA NON PERDERE

cervia magazine

La Romagna è un arcipelago di sorprese e di conferme.

Non c’è che l’imbarazzo della scelta, quindi, per

chi desideri scoprire angoli suggestivi. La città più

vicina (appena 7 km) è Cesenatico, sorella di Cervia

per tipologia e dimensione, eppure con un carattere

molto diverso: più legata al mare ed alla pesca (Cervia,

al contrario, ha legato la sua storia alle saline),

conserva un borgo marinaro molto pittoresco ed un

museo all’aperto (anzi galleggiante) di barche storiche

da lavoro, unico nel suo genere e visibile da lontano

grazie alle vele colorate che vengono issate al

mattino ed ammainate alla sera. A 20 chilometri c’è

Ravenna, una delle città d’arte più interessanti d’Italia,

capitale del mosaico, con le sue basiliche ed i

tesori bizantini, che richiederebbe un intero fascicolo

solo per una sommaria descrizione. Ci limiteremo, in

questa sede, a consigliare di lasciare l’auto e servirsi

del treno o di uno dei tour organizzati dalle agenzie

cervesi. Sulla strada, pochi chilometri prima di Ravenna,

è impossibile non vedere Mirabilandia, la città

dei divertimenti, che si fa notare da lontano grazie

alla sua grande ruota panoramica. Faenza è la patria

della ceramica, ma non solo. Oltre che per il celebre

Museo Internazionale della Ceramica ed i numerosi

laboratori artigianali, Faenza è nota per il Palio del

Niballo, antica contesa che vede acerrimi avversari

i rioni nei quali la città è divisa e che si corre, ogni

anno, all’inizio dell’estate. Gli amanti della collina

non hanno che da scegliere. Brisighella, con la sua

rocca, è famosa per le feste medievali, Riolo per le

Terme, Casola per il giardino delle erbe officinali, Bertinoro

per i vini, Gradara per il castello che fu teatro

del dramma di Paolo e Francesca. L’elenco potrebbe

continuare, ma non è sbagliato neppure partire senza

meta ed andare casualmente alla scoperta di borghi

ed osterie; tanto non si sbaglia mai.

NOT TO BE MISSED:

THE SURROUNDINGS

Romagna is a constellation of surprises and certainties.

You will be spoilt for choice, so here are some

suggestions for those who want to discover special

corners of this region. The closest town (just 7

kilometres away) is Cesenatico, similar to Cervia for

extension and location, but distinctively different:

more linked to the sea and the fishing trade (Cervia‘s

history is instead connected to the salt pans), the town

preserves a very characteristic fishing village and an

outdoor - actually, a floating - museum of historical

work boats, which is unique in its kind and which can

be seen from the distance thanks to the coloured sails

that are hoisted in the morning and struck at night.

20 kilometres away there is Ravenna, one of the most

interesting cities of art in Italy. Capital of mosaics, with

its basilicas and Bizantine treasures, it would need a

whole booklet just to describe them partially. We just

wish to suggest here to leave your car and go there

by train or with one of the tours organised by travel

agencies in Cervia. On the road to Ravenna, a few

kilometres before reaching it, Mirabilandia stands

out with its unmistakable skyline: the place for fun

and entertainment, which can be seen from far away

thanks to its huge Ferris wheel. Faenza is the home of

ceramics, but not only. In addition to the International

Ceramic Museum and the many craftsmen workshops,

Faenza is known for the ‚Palio del Niballo‘, a century

old horse-race contest where the different quarters

of the town act as bitter enemies at the beginning of

each summer. Hill enthusiasts will be spoilt for choice.

Brisighella, with its fortress, is famous for its medieval

festivals, Riolo for its Thermal Spas, Casola for the

medical herb garden, Bertinoro for its wines, Gradara

for the castle where the tragic end of the two young

lovers took place, Paolo and Francesca. The list could

be endless, and it would not be a mistake to set off

without a destination and thus casually discover the

villages and inns. You will not be disappointed.


che la musica non ci

abbandoni mai...

Sarà il carattere dei romagnoli e la loro naturale

predisposizione per la musica, sarà la presenza

di tante attività turistiche che creano opportunità

occupazionali per i musicisti, sarà la presenza di un

istituto musicale, fatto sta che Cervia ha sempre

potuto contare su un numero di musicisti superiore

alla media delle altre città.

Numerose, inoltre, sono le manifestazioni musicali

che si svolgono durante l’anno.

Vengono organizzate una serie di rassegne musicali

originali quali: i concerti nei cortili del Centro

Storico, i concerti nella pineta, i concerti all’alba

sulla spiaggia, sullo sfondo del sole che si alza

dal mare, i concerti dentro lo storico Magazzino

del sale, i concerti in salina davanti ad un magico

tramonto, ecc. Inoltre il celebre “Ravenna Festival”

decentra alcuni dei suoi concerti più importanti

nella città di Cervia (si veda pagina 20).

LET THE MUSIC PLAY ON AND ON...

Maybe it is the personality of the people of

the Romagna region and their natural bent for

music or the many tourism activities that create

job opportunities for musicians, or maybe it is

its music school, but one thing is sure: Cervia

has always been able to count on a number

of musicians beyond the average of the other

towns.

In addition, there is a wealth of music events

throughout the year. The music associations

organizes a series of original music shows, such

as: concerts in the town centre, concerts in the

pinewood of Pinarella and Milano Marittima,

concerts at dawn on the beach with the light of

the sun rising from the sea, indoor concerts at the

Salt Warehouse, concerts at the salt pans during

magical sunsets, etc.

Finally, under the famous “Ravenna Festival”

organization, some of its most important concerts

are held in the town of Cervia (see page 20).

cervia magazine


30 aprile/13 maggio/28 maggio/22 settembre

Festival Chitarristico internazionale

“Luigi Legnani”

16^ edizione - Teatro Comunale di Cervia

Ogni anno si susseguono sul palcoscenico ospiti

di grande fama provenienti da tutto il mondo:

una vetrina di giovani talenti e chitarristi di fama

mondiale. Il festival, dedicato al grande maestro

Luigi Rinaldo Legnani, è stato premiato con targa

d’argento dal Presidente della Repubblica Italiana.

Maggio/Settembre

Cervia Città Giardino

39^ edizione

Migliaia le piante e i fiori che ogni anno vengono

utilizzati per dar vita alla mostra a cielo aperto di

aiuole e giardini realizzati da architetti del verde

di ogni parte del mondo. Di particolare prestigio

il riconoscimento del Presidente della Repubblica,

che nel maggio 2010, oltre all’’adesione, ha

donato una targa con la specifica menzione: Il

Presidente della Repubblica alla 38^ edizione della

rassegna floreale Cervia Città Giardino. (vedere

servizio a pag. 12)

22 maggio

Festa della Pineta

Stadio dei Pini “Germano Todoli”

Tradizionale festa per grandi e piccini per

coinvolgere tutti nell’amore per il verde e

per la secolare pineta, patrimonio preziosissimo

della nostra località. Esposizione

mostre fotografiche dedicate a: Cervia,

l’antica “città del sale”, borgo di pescatori

e sede di una millenaria pineta.

Dal 19-05-2011 al 15-09-2011,

tutti i giovedì

Borgomarina Vetrina di Romagna

Via Nazario Sauro – Cervia

9^ Edizione (vedere pag. 24)

Tutti i giovedì dal 19 maggio al 15 settembre nel

borgo dei pescatori i ristoranti propongono menù

a prezzo convenzionato, mentre il mercatino espone

artigianato locale e prodotti biologici. Ogni giovedì

anche iniziative culturali alle ore 21 in Piazzale

Aliprandi.

2/5 giugno

567° Sposalizio del mare

Centro storico e Porto Canale

(Vedere servizio a pagg. 4 e 5)

Dal 1° giugno al 15 settembre (tutti i

giovedì e le domeniche)

Visite guidate alla Salina Camillone

MUSA – Salina Camillone, Via Nazario Sauro 1

Iniziativa di MUSA, il museo del sale cervese con

le visite guidate gratuite alla salina Camillone, ultima

salinetta lavorata ancora con il metodo artigianale

della raccolta multipla e parte integrante

del museo.

il calendario

delle manifestazioni

Dal 7 giugno al 13 settembre (tutti i

martedì)

Quattro passi in Centro Storico

Il passato salinaro della città, il suo trasferimento

dall’area delle saline, il caratteristico centro storico,

la piazza, le chiese, il teatro, la pietra delle misure,

i magazzini del sale e la Torre San Michele vengono

illustrati in un interessante percorso guidato.

Dal 21 giugno al 15 settembre (tutti i

martedì)

Salinaro per un giorno

MUSA – Salina Camillone, Via Nazario Sauro 1

Si proverà l’emozione di diventare salinaro per un

giorno e di estrarre il sale insieme ai salinari. Questa

esperienza nell’antica salina verrà condotta da

esperti salinari.

24 giugno – 26 giugno

Festival delle Arti

Piazzale dei Salinari – Cervia

10^ edizione

Emozioni artistiche per tutte le espressioni della

creatività. In Piazzale dei Salinari i numerosissimi

artisti al lavoro rapiscono il pubblico adulto, mentre

i bambini partecipano a laboratori a loro dedicati:

mosaico, pasta di sale, cartapesta, pittura su

stoffa, disegno, body art, cartonage, costruzione

di aquiloni.

30 giugno – 18 e 28 luglio – 5 agosto

Onde Sonore

Viale Gramsci e Rotonda 1° Maggio – Milano

Marittima - 3^ edizione

Un calendario ricco di appuntamenti per la realizzazione

di una rassegna di musica acustica, rigorosamente

dal vivo e di qualità, per intrattenere turisti

e residenti con spettacoli di livello e prestigio.

Le serate estive di musica avranno cadenza quindicinale

nei giovedì di giugno, luglio, agosto e settembre.

1° luglio

Notte Rosa

Cervia – Milano Marittima

Il colore rosa, preso a simbolo di ospitalità, si sfuma

in mille tonalità sulla coloratissima spiaggia

di Milano Marittima e Cervia, dove i locali alla

moda e le feste più “in” dell’estate si affiancano

a un programma itinerante e ricco di sorprese che

coinvolge ogni attività turistica per la festa della

Notte Rosa.

1° luglio 2011

Ravenna Festival

Piazza GaribaldiCervia

Ravenna Festival a Cervia 5^ edizione

Ravenna Festival, giunto alla sua XXII edizione,

offre spettacoli di indiscutibile rilievo. E’

una manifestazione multidisciplinare che opera

con produzioni originali dall’opera ai concerti,

alla danza, al jazz, alla musica etnica,

al teatro drammatico, alla sperimentazione, al

cinema, ai convegni e alle esposizioni.

12 e 18 luglio, 9 e 23 agosto

Concerti al Magazzino del Sale

Cervia Magazzino del Sale Torre, Via Nazario

Sauro - ore 21,00

Nell’ambito dell’offerta di appuntamenti culturali,

i concerti al Magazzino del Sale si svolgono

in uno degli ambienti più suggestivi di

Cervia.

23 luglio, 6 e 15 agosto

Concerti all’alba

Milano Marittima Spiaggia libera, Viale Forlì

- ore 6,00

Aurore musicali in riva al mare.

15/16 luglio 2011

21° Vip Master Tennis

Circolo Tennis Milano Marittima

Grandi campioni dello sport, personaggi dello

spettacolo, della televisione e della moda

parteciperanno a questa sfida appassionante

a colpi di racchetta, richiamando migliaia di

spettatori, appassionati e giornalisti.

24, 25 e 26 luglio, 6 e 7 agosto

Il Sarchiapone – Premio Walter

Chiari

Selezioni: Piazzetta Pisacane - Cervia

Finale: Piazza Garibaldi - Cervia - 20^ edizione

Omaggio a uno dei più istrionici personaggi

della storia dello spettacolo italiano, mantenendone

vivo il ricordo attraverso il concorso

per giovani talenti comici a lui intitolato. Sul

palco si alternano una decina di cabarettisti

emergenti, provenienti da tutta Italia, che

saranno esaminati da una giuria di esperti,

ma anche da un “severo” pubblico di alcune

migliaia di spettatori.

20 luglio 2011

La Rotta del Sale

11^ edizione Piazzale dei Salinari - Cervia

Suggestivo spettacolo di saluto per la parten-


events

za delle barche storiche alla volta di Venezia fra

musica, racconti, storia e suggestioni legate alla

realtà salinara della città. La manifestazione ripropone

anche il forte legame storico tra Cervia e la

Serenissima Repubblica di Venezia.

calendario mondiale dei più importanti appuntamenti

di “sand sculptures” organizzati negli USA

e in Oriente.

10 agosto 2011

Notte di San Lorenzo

Cervia – Piazza Garibaldi e Spiaggia Libera

Fascino, magia e mistero fanno da filo conduttore

alla festa di San Lorenzo, una giornata speciale

che sfocia in una cascata di fuochi d’artificio sulla

spiaggia libera di Cervia.

Dal 16-08-2011 al 21-08-2011

Il Palio della Voga – 20^ edizione

Cervia – Comparto Magazzini del Sale

La sfida a colpi di remo fra i bagnini di salvataggio

della costa. Sul porto canale, una settimana di iniziative

dedicate a grandi e piccini.

Dal 26-07-2011 al 30-07-2011

Filosofia sotto le stelle

Piazzale dei Salinari – Cervia e luoghi vari

Originale e avvincente rassegna del pensiero filosofico

sotto il cielo stellato delle notti estive. Tanti

i nomi prestigiosi del mondo filosofico che si scambieranno

punti di vista e idee.

Dall’8-8-2011 al 15-10-2011

World Master di Sculture di Sabbia

14^ edizione

8/10 agosto: gara

11 agosto/15 ottobre: mostra

Spiaggia Libera Lungomare G. Deledda - Cervia

Sulle rive dell’Adriatico, si danno appuntamento

una ventina di campioni suddivisi in 10 gruppi

da due persone provenienti da ogni parte del

pianeta. L’evento, unico in Italia, si inserisce nel

Dal 09-09-2011 all’11-09-2011

Sapore di Sale – 15^ edizione

Cervia - Centro storico e comparto Magazzini del

Sale

Dal passato dell’antica Città del Sale, la rievocazione

della storica Rimessa del Sale, la riscoperta

di antichi mestieri e sapori legati all’”Oro bianco”

ed alla sua tradizione attraverso una sagra ricca di

momenti conviviali.

24 e 25 settembre

21° International Sprintkite News

Cervia - Spiaggia Libera, Lungomare G. Deledda

Manifestazione interamente dedicata all’aquilonismo

acrobatico e da trazione sotto tutti i vari

aspetti. Un’occasione per trascorrere uno splendido

week-end sulla grande spiaggia di Cervia che

si trasformerà in campo di volo per gli aquiloni

acrobatici.

cervia magazine

eco-power

3 0 %

E N

E R G

I A

L

P U

I T AParco

1969-2010: 41 anni di divertimento per i più piccoli a Cervia

cigni

d a l 1 9 6 9 i l d i v e r t i m e n t o p e r i p i ù p i c c o l i a C e r v i a

- trenino dei cigni

- macchinine go kart

- baby boat

- piscina palline

- animali dondolanti

- video games

in via Sicilia n. 20

Tagliata di Cervia

Tel. 333 6011977


Quando La natura dà spettacolo

TRE ESPERIENZE DA NON PERDERE IMMERSI NEI

COLORI E NELLE EMOZIONI DELLA NATURA

LA CASA DELLE FARFALLE & CO., in via Jelena

Gora 6/d a Milano Marittima, adiacente alla pineta

ed al campo da golf, vi accoglie con un percorso

didattico alla scoperta del mondo degli insetti e delle

farfalle in particolare in tutte le fasi della loro vita, col

supporto di audiovisivi e giochi didattici. Ma l’emozione

più forte vi aspetta all’ingresso nella grande

serra che riproduce i vari habitat naturali. Immediatamente

verrete circondati da centinaia di farfalle dai

mille colori che volano in libertà; qualcuna, se siete

fortunati, si poserà proprio su di voi. Niente paura: è

di e secolari, con diversi gradi di difficoltà.

Anche qui niente paura: i ragazzi di Atlantide vi forniranno

l’attrezzatura di sicurezza, obbligatoria per iniziare

il percorso (casco ed imbracatura) e vi accompagneranno

per farvi provare l’ebbrezza dell’avventura

in tutta sicurezza. Per info tel. al 347/1496519

e visitare il sito www.atlantideavventura.it.

Alla fine del percorso la passeggiata potrà continuare

con la visita del vasto parco naturale popolato da

varie specie di animali: uccelli acquatici, caprette,

cervi ed altri ospiti pascolano tranquillamente in un

cervia magazine

una sensazione magnifica; e poi i ragazzi della Cooperativa

Atlantide (tutti esperti biologi) vi accompagneranno

spiegandovi i segreti del loro mondo.

La visita è particolarmente indicata per i bambini,

compresi quelli che hanno raggiunto da tempo la

maggiore età.

Per ulteriori informazioni (orari, prenotazioni, ecc.) e

per consultare il programma delle iniziative speciali e

degli spettacoli a tema tel. allo 0544 995671 e visitare

il sito www.atlantide.net/casadellefarfalle.

IL CERVIAVVENTURA consiste in un area collocata

all’interno del Parco Naturale di Cervia (ingresso

a fianco allo stabilimento termale, in zona Terme) ed

attrezzata con un percorso “avventura” composto di

passerelle sospese che collegano le piante più granhabitat

naturale, la pineta, in grado di offrire ombra

e tranquillità e costituendo una valida alternativa

alla spiaggia nelle ore più calde. Per dissetarsi e provare

alcuni originali spuntini a km zero ci si potrà fermare

al nuovo punto ristoro Binario 9e3/4, all’interno

del Parco Naturale (tel. 347/2165388).

IL CENTRO VISITE SALINA DI CERVIA vi permetterà

di scoprire il mondo legato alla produzione

del sale, parte essenziale della storia della comunità

cervese, ma vi consentirà, allo stesso tempo, di

godere di un paesaggio di grande suggestione. La

salina può essere visitata seguendo diversi itinerari:

quello naturalistico, quello produttivo e quello storico.

I percorsi hanno origine dal nuovo Centro Visite.

La salvaguardia naturalistica della Salina di Cervia è

affidata al Corpo Forestale incaricato della vigilanza

che, a norma dei vincoli previsti dal decreto istitutivo

della Riserva Naturale, vieta il libero accesso all’area

protetta. Le visite sono quindi consentite solo se

accompagnati dalle Guardie Forestali o dal personale

del Centro Visite Salina di Cervia.

Percorso naturalistico: passeggiata in salina – l’itinerario

naturalistico è dedicato alla scoperta di flora e

fauna della Salina di Cervia.

Percorso produttivo: in salina in barca – un suggestivo

percorso tra le vie d’acqua della Salina di Cervia

dedicato alla produzione del sale.

Percorso storico: da Cervia Nuova a Cervia Vecchia

– itinerario in bicicletta alla scoperta della millenaria

Salina di Cervia. Il percorso prevede la visita a

MUSA, il Museo del Sale, alla Camillone e si conclude

al sito dove sorgeva Cervia vecchia

Per ulteriori informazioni tel. allo 0544/973040 e

www.salinadicervia.it.


NATURE’S BEST SHOW

three unmissable experiences to enjoy the

colours and emotions of nature

The BUTTERFLY HOUSE, located in Milano Marittima,

via Jelena Gora 6/d – close to the pinewood

and the golf course – welcomes you with an educational

path to discover the world of insects, and

especially butterflies, in all the stages of their life

with the support of audio-visual aids and educational

games. You will be amazed when stepping

inside the big greenhouse, where different natural

habitats have been recreated. You will be immediately

surrounded by hundreds of colourful butterflies

flying freely. If you’re lucky, some might gently land

on you. Don’t be afraid: It’s a great experience! The

team of Cooperativa Atlantide – all expert biologists

– will guide you through to reveal all the secrets of

this colourful world. Our guided tours are particularly

suitable for children…included those who have

long celebrated their 21st! For more information

about opening times, booking, etc., as well as our

special events and themed shows program, please

call +39 0544995671, or go to www.atlantide.net/

casadellefarfalle.

CERVIAVVENTURA is an area within the Cervia

Natural Park (entrance next to the spa in the Thermal

area) boasting an “adventure” path: suspended

walkways among centuries-old trees, with different

levels of difficulty. Also here...have no fear: The Atlantide

team will provide you with all the safety equipment

(helmet and harness) to be worn on the course

and will safely guide you through this thrilling adventure.

Once you have finished the course, you may

continue your visit of this great natural park, which

hosts a wide variety of animals. Water birds, goats,

deer, and other inhabitants graze in a natural environment,

the pinewood, which offers shadow and

peace. A worthwhile alternative to the beach during

the hottest hours.

For information, call +39 3471496519 or go to

www.atlantideavventura.it.

The SALT PAN VISITOR CENTRE will introduce you

to the world of salt production, which has played a

fundamental role in the history of the community of

Cervia. You will also be able to enjoy a landscape of

great atmosphere. To visit the salt pan, you can choose

among different itineraries: the nature, the production

and the history tour. Tours start from the new

Visitor Centre. The Forestry Department is responsible

for the safeguard of the Cervia Salt Pan environment.

It protects the park and, in compliance with the rules

established by the founding decree of the Natural

Reserve, controls access to the protected area. Visitors

are only allowed if accompanied by the Forest

Rangers, or if taking part to the tours offered by the

Cervia Salt Pan Visitor Centre.

Nature Itinerary: A walk through the salt pan – follow

the nature itinerary to discover plants, flowers

and wildlife of the Cervia Salt Pan.

Production Itinerary: The salt pan by boat – a suggestive

tour on the Cervia Salt Pan waterways

focused on salt extraction and production.

History Itinerary: From the New to the Old town of

Cervia – a bike tour to discover the millennial Cervia

Salt Pan. The itinerary also includes a visit to

MUSA - the Museum of Salt, and to the Camillone

- the artisan salt pan, and ends at the site once

occupied by the Old town of Cervia.

For more information, call +39 0544973040 or go

to www.salinadicervia.it.

cervia magazine


cervia magazine

il piacere

dello shopping

artigiani, produttori

agricoli, artisti, mostre e

ricette per le vie della città

Alcune vie commerciali, d’estate, si trasformano

in altrettanti salotti: il giovedì sera in via Nazario

Sauro (che i cervesi chiamano “Borgo Marina”)

il mercoledì sera, a settimane alterne, a Pinarella,

nell’angolo fra via Emilia e via Pinarella ed a

Tagliata in via Sicilia, il venerdì nel centro commerciale

di Pinarella.

Le automobili lasciano il posto ai tavoli posti al

centro della strada dai ristoranti che propongono

menu della tradizione marinara a prezzi promozionali,

ed ai banchi degli artigiani e dei produttori

della campagna romagnola che espongono i

loro prodotti tipici: vini, formaggi, salumi, miele

e prodotti naturali, liquori, le famose tele stampate

con le tecniche secolari, ed i prodotti nati

dalla fantasia e dalla manualità sapiente degli

artigiani. Pittori, artisti di strada e bande musicali

si mescolano alla gente. Ma i personaggi

più autentici ed originali si incontrano al circolo

pescatori, a metà del viale Nazario Sauro; la

curiosità viene attratta dalle note di una chitarra

e di una fisarmonica e dalle voci che intonano le

canzoni che tutti conoscono. Il vino fa il resto, ed

è impossibile non farsi coinvolgere dall’allegria

della brigata come si faceva nelle osterie dei porti

di tutto il mondo.

THE JOY

OF SHOPPING

CRAFTSMEN, FARMERS,

ARTISTS, EXHIBITIONS AND

RECIPES ALONG THE STREETS

OF THE TOWN

During the summer, some of the business streets

turn into elegant meeting places: every Thursday

evening in Via Nazario Sauro (still called by the

people of Cervia „Borgo Marina“, or fishing

village); every other Wednesday evening in

Pinarella, at the corner of Via Emilia and Via

Pinarella, and in Via Sicilia in Tagliata; on Fridays

at the shopping centre of Pinarella.

Cars make space for tables in the middle of the

street, set by restaurants with menus offering

traditional seafood dishes at discounted prices,

and for stalls of craftsmen and farmers from

the Romagna countryside who display their

traditional products: wines, cheeses, cured meat,

honey and natural products, spirits, the famous

fabric printed with antique techniques, and the

fruits of the imaginative skill of craftsmen.

Painters, street artists and music bands mix with

the public.

However, the most authentic and original

characters gather at the fishermen club, halfway

down via Nazario Sauro: the notes of their wellknown

songs always attract curious people. Wine

plays its part and it is impossible to resist the

happy atmosphere of the company, just like it

used to be in the inns of the harbours around

the world.


Mercati “rionali”

Savio (annuale) mercoledì 08,00 - 13,00 Via Senna

wednesday 08,00 - 13,00

Cervia (annuale) giovedì 08,00 - 13,00 Piazza Andrea Costa

thursday 08,00 - 13,00

Cervia Mare (06 maggio -30 settembre) venerdì 17,00 - 24,00

friday 17,00 - 24,00

Viale Roma

Milano Marittima lunedì 17,00 - 24,00 I^ Traversa mare

(02 maggio -26 settembre)

(02. Mai -26. Sept.) monday 17,00 - 24,00

Pinarella (da aprile a dicembre) martedì 08,00 - 13,00 Piazza Premi Nobel

tuesday 08,00 - 13,00

e Via Quasimodo

Pinarella (17 maggio -20 settembre) martedì 17,00 - 24,00 Viale Italia ang. De Amicis

tuesday 17,00 - 24,00

Tagliata (21 maggio -10 settembre) sabato 17,00 - 24,00 Piazzale dei Pesci

saturday 17,00 - 24,00

Borgo Marina - Vetrina di Romagna giovedì 17.30 - 24,00 Via Nazario Sauro

(19 maggio - 15 settembre) thursday 17,30 - 24,00 Uhr

Mercati “specializzati”

“Il Giardino dei Semplici” martedì 17,00 - 24,00 Milano Marittima

(dal 24 maggio al 13 settembre) tuesday 17,00-24,00 Viale Bologna

Mostra mercato

(fra Rotonda I° Maggio

dell’Erboristeria

e Viale Romagna)

Mercato dell’antiquariato mercoledì 17,00-24,00 Cervia

del collezionismo e delle cose usate wednesday 17,00-24,00 Centro Storico

(dal 18 maggio al 14 settembre)

Piazza Garibaldi

Mercato dell’Erboristeria lunedì 17,00 - 24,00 Pinarella

dei prodotti officinali e biologici monday 17,00 - 24,00 Piazza dell’Unità

(dal 06 giugno al 05 settembre)

Mostra mercato

dell’Erboristeria

Mercatino domenica 18,00 - 24,00 Tagliata

delle Erbe sunday 18,00 - 24,00 Piazzale dei Pesci

(dal 12 giugno al 04 settembre)

Mostra mercato

dell’Erboristeria

Mercato “Le api, le farfalle, i fiori, giovedì 18,00 - 24,00 Cervia

mostra del giardino terrestre” dalle 18 alle 24 Viale Italia

(dal 02 giugno al 01 settembre)

(fra Viale Milazzo

e Viale Urano)

Mercato dell’antiquariato venerdì 17,30-0,30 Pinarella

(dal 03 giugno al 09 settembre)

Piazza della Repubblica

Aghi di pino mercoledì 25/05 - 08/06 -22/06 Pinarella

Aghi di pino in Retrò 29/06 - 06/07 - 20/07 - 27/07 Viale Emilia-Viale Italia

Raduno di auto e moto d’epoca 03/08 - 17/08 - 24/08 - 31/08

29/06-27/07-24/08 07/09 dalle 18 alle 24

Prodotti enogastronomici, tipici, locali e regionali. Artigianato, angoli culturali

La via delle cose dimenticate mercoledì 15/06 -29/06 Tagliata

13/07 - 27/07 - 10/08 - 24/08 Via Sicilia

giovedì 08/09

dalle 20 alle 24

Prodotti enogastronomici, tipici, locali e regionali. Artigianato, angoli culturali

cervia magazine


la spiaggia più sicura

d’italia

La sabbia fine ed il fondale che degrada dolcemente

sono una prerogativa preziosa che ha fatto

il successo della riviera romagnola e delle spiagge

cervesi.

Esse infatti consentono l’elioterapia, il gioco dei

bimbi, le passeggiate sul bagnasciuga ed i bagni in

mare in assoluta sicurezza, anche grazie all’attenta

sorveglianza dei ragazzi del servizio di salvataggio

che vigilano, in spiaggia come in acqua, sui caratteristici

pattini rossi, che tutto si svolga in piena

tranquillità e senza rischi.

Gli oltre 200 stabilimenti balneari, fra i più moderni

ed attrezzati d’Italia, rispondono, nel migliore

dei modi, a tutte le esigenze dei turisti. Negli ultimi

anni iniziative sempre nuove arricchiscono le

giornate dei villeggianti attraverso corsi di fitness,

giochi ed animazione per grandi e piccini, tornei

sportivi e feste a tema.

Vi sono stabilimenti più vocati alla tranquillità ed

all’eleganza, altri frequentati prevalentemente dai

giovani ed altri ancora che sono il regno dagli

amanti degli sport di spiaggia (qui sono nate quasi

tutte le nuove mode e le tendenze). In tutti è facile

incontrare volti noti del mondo dello sport e dello

spettacolo. Ogni anno si tengono manifestazioni

che registrano una massiccia partecipazione di

pubblico (vedi calendario degli eventi). Fra le altre

si tiene un raduno internazionale di aquilonisti, un

campionato di costruzione di castelli e sculture di

sabbia, campionati di beach volley, di foot volley,

racchettoni ecc...

THE SAFEST BEACH IN ITALY

cervia magazine

The fine sand and the shallow water gradually

becoming deeper are a special quality that has

contributed to the success of the Romagna Riviera

and the beaches of Cervia.

They are ideal for sunbathing, children‘s games,

strolls on the strand and absolutely safe bathing,

also thanks to the supervision and close watch of

the lifeguards, who, on the characteristic small red

twin-hulled boats, make sure that everything goes

smoothly and without dangers both on the strand

and in water. More than 200 bathing establishments,

among the most modern and best equipped in Italy,

meet the demands of the tourists in the best possible

way. In recent years, new initiatives have contributed

to entertaining holidaymakers: fitness lessons, games

and live entertainment for children and adults, sports

competitions and theme parties.

Some bathing establishments are more tranquil

and elegant, others are the haunts of young people

and others still are the destination for beach sports

enthusiasts (it is here where almost all the new

trends and fads originate). In each of them it is easy

to meet celebrities of sport and show business.

Every year, the events held here attract huge crowds

(see the calendar of events). Among others, there

is an international gathering of kiters, a contest for

sand sculptures and castles, competitions of beach

volley, foot volley, beach tennis, etc.


PORTO COSTAVERDE s.r.l.

E D I L I Z I A P R E F A B B R I C A T A

costruzione di stabilimenti

b a l n e a r i e c a b i n e m a r e

Via Senio 17 - 48100 Ravenna - Tel. 0544.471199

Fax 0544.479224 - www.portocostaverde.ac.gs

cervia magazine

Aperto da aprile a settembre

dalle ore 9 a tarda notte

Tel. 0544 994295

Viale Titano, 62 • 48015 Pinarella (RA)

Tel. e Fax 0544/971869

www.agenziasintoni.it • info@agenziasintoni.it


✆Uffici informazioni turistiche (IAT)

Milano Marittima (annuale)

Piazzale Napoli n. 39-41 - Tel. 0544 993435

Cervia (stagionale)

Via Evangelisti n. 4 - Tel. 0544 974400

Pinarella (stagionale)

Viale Tritone n. 15/B - Tel. 0544 988869

Tagliata (stagionale)

Viale Italia n. 374 - Tel. 0544 987945

Cervia INforma” sportello comunale

al servizio di cittadini e imprese

Viale Roma, n. 33 - Cervia

Tel. 0544-914011 - Fax 0544-914019

cerviainforma@comunecervia.it

parco naturale

Viale Forlanini - Cervia Terme - Tel. 0544-992885

Centro Visite delle Saline

Parco Delta del Po - Staz. Sud - Cervia

Via Bova, 61 - Tel. 0544-973040 Fax 0544-

974548 - salinadicervia@atlantide.net

cervia magazine

indirizzi utili / useful ADdRESSEs

Centro congressi

Via Jelenia Gora, 12 - Cervia

Tel. 0544-995596

eventi@milanomarittimacongressi.it

biblioteca Comunale di cervia

Via Circ.ne Sacchetti, 111 - Cervia

Tel. 0544-979384 - Fax 0544-971592

torre@sbn.provincia.ra.it

musa - Museo del Sale

Magazzeno del Sale

Via N. Sauro - Cervia

Tel./fax 0544/977592 - Cell 338-

9507741 musa@comunecervia.it

Museo della Civiltà Contadina

Via Romea Nord, 180 - Cervia

Tel. 0544-994501 - Fax 0544-994712

stazione FS

V.le Stazione,36 - Cervia

F.S. Informa N. Verde 8488-88088

associazione club

“cervia volante”

Via Val D’Ossola, 8 - Cervia

Tel: 0544 986155 - 348 3129301

www.cerviavolante.it

Basket cervia

c/o Centro Sportivo Via Pinarella, 66 - Cervia

Tel. 0544-975740 - Fax 0544-72467

info@basketcervia.it

BEACH stadium

Lungomare G. Deledda, 6 - Cervia

Tel. 0544-974395/72236 - Fax 0544-975757

beachstadium@bvcsport.com

game city romagna bowling

Via Romea Nord, 231 - Savio

Tel. 0544-927982 - Fax 0544-928041

gamecitycervia@gmail.com

PALLAVOLO CERVIA

Via Malva Sud, 19 - Cervia

www.pallavolocervia.it - zanspad@fastwebnet.it

carabinieri

Emergenze: Tel. 112

Via Circ.ne Sacchetti, 11 - Cervia

Tel. 0544-973232 Fax 0544 991159

stra524410@carabinieri.it

V.le Matteotti, 169 - Milano Marittima

Tel. 0544-997000 - Fax 0544-997020

cpra524400cdr@carabinieri.it

polizia municipale

Piazza Garibaldi, 21 - Cervia

Tel. 0544-979251 - Fax 0544-970476

pm@comunecervia.it

POLIZIA (Distaccamento estivo)

Via Tritone - Pinarella - Tel. 0544-988925

Fax 0544-987554

vigili del fuoco Emergenze: Tel. 115

corpo forestale dello stato

Via Emilia, 78 - Pinarella Tel. 0544-980193

cs.cervia@corpoforestale.it

radio taxi

V.le Stazione, 36/a - Cervia - info@taximinibus.it

Prenotazioni: Tel. 0544-973737 - Fax 0544-916294

centrale operativa ambulanza

Emergenza sanitaria: Tel. 118

Il portale della

compagnia arcieri “Cervia

G. Di Vittorio - Milano Marittima

www.arciericervia.com - info@arciericervia.com

go kart “kartodromo happy valley kart”

S.S. 16 Adriatica, 74 - Cervia

Tel.0544-987304 - Fax 0544-982224

www.happyvalleykart.it - info@happyvalleykart.it

Palazzetto dello sport

Via Pinarella, 66 - Cervia

Tel. 0544-979235 - Fax 0544-71445

società ciclistica “aquilotti kriterion

cervia”

c/o Centro Sportivo Via Pinarella, 66 - Cervia

Tel. 0544-71954/338-1866608

Pista di atletica

c/o Centro Sportivo Via Pinarella, 66/B - Cervia

Tel. 0544-979235/971672

Bocciodromo Via Pinarella, 26 - Cervia

Tel. 0544-972099/72262

Guardia medica per residenti: N. Verde 800-244244

Guardia medica per turisti Tel. 0544-917613

Guardia veterinaria Tel. 0544-286152

ospedale

Via Ospedale, 17 - Cervia

Tel. 0544-917650 - Fax 0544-917651

www.confesercentiravenna.it

assistenza medico-generica turistica

(giugno-settembre)

Telefono: 0544-917613

Via Ospedale, 17 - Cervia

Via Titano, 53 - Pinarella

Viale Romagna, 17 - Milano Marittima

Uffici postali

Via Giordano Bruno, 6 - Cervia

Tel. 0544-915501 / 915511

V.le Ravenna, 11-13-15 - Milano Marittima

Tel. 0544-992907

Piazza Unità, 42-44 - Pinarella

Tel. 0544-988838-987378

ufficio oggetti smarriti

Presso Servizio Economato del Comune di Cervia

Tel. 0544-979240

canile comunale

Via delle Ghiaine, 186 - Tel. 0544-995667

Possibilità di collegamento diretto per i soci e comunicazioni in tempo reale

con i servizi (modem o casella postale).

All’interno della “Città Mercato” virtuale, le vetrine dei nostri associati.

La Confesercenti di Cervia è in via Levico, 21/C • Tel. 0544.911011

Sport divertimenti / sport and fun

Piscina comunale

Piazzale Val d’Isère, 1 - Pinarella

di Cervia - Tel. 0544-973104 - Fax 0544-956479

piscina.cervia@sportiva.it

Pista pattinaggio e skateboard

c/o Parco 5 Pini Via Tritone, 85 - Pinarella

Tel./Fax 0544-988046 - info@parco5pini.com

ADRIATIC GOLF CLUB

Via Jelenia Gora, 6 - Milano Marittima

Tel. 0544-992786 - Fax 0544-993410

www.golfcervia.com - info@golfcervia.com

Realizzazione e raccolta pubblicitaria:

Confesercenti Cervia

Testi: Gastone Guerrini

Stampa: Tipografia Moderna, Ravenna

Si ringrazia l’Assessorato al Turismo del Comune

di Cervia per la preziosa collaborazione.

Alcune foto sono dell’archivio privato di

Giorgio Montanari.


Benvenuti

in Banca!

Ph. W. SCUDELLARI - CERVIA - TUTTIFRUTTI - 2011

bpr.it

More magazines by this user
Similar magazines