in tasca Uno cento mille

mediaworld

in tasca Uno cento mille

primo piano

Uno cento mille

LA “RIVOLUZIONE PERMANENTE” TECNOLOGICA

CHE STA TRASFORMANDO LA NOSTRA VITA IN OGNI SUO

ASPETTO STA PER CAMBIARE MODIFICANDO ANCHE

IL NOSTRO MODO DI LEGGERE, RENDENDOLO

PIÙ COMODO, PRATICO ED ECONOMICO

di Luigi Lo Forti

libri

in tasca

È

diffi cile immaginare un oggetto che nel

tempo si sia mantenuto più simile a se

stesso di un libro stampato. Nei suoi sei

secoli di vita (volendo fare coincidere la

sua nascita con l’invenzione della stampa a caratteri

mobili, nel 1450), infatti, la sua fi sionomia generale

non si è modifi cata se non per dimensioni e qualità

dei materiali, oltre che per alcuni dettagli strutturali (il

tipo di rilegatura, la qualità della carta e dell’inchiostro

E-book e iPhone

L’E-BOOK READER CHE NON TI ASPETTI

Nonostante la qualità e la specializzazione dei

lettori di e-book che si stanno affacciando sul

mercato raccogliendo consensi e ottimi riscontri

commerciali, il vero traino all’esplosione del fenomeno

della lettura in digitale potrebbe rivelarsi…

l’iPhone. Proprio l’agognato smartphone Apple,

insieme all’iPod Touch può utilizzare il software

gratuito Stanza (scaricabile gratuitamente da App

Store) per trasformarsi in una biblioteca portatile.

Semplice da utilizzare e coadiuvato da un’interfaccia

intuitiva, Stanza permette la lettura di migliaia

di titoli gratuiti o a pagamento. Anche il display,

che si potrebbe pensare troppo piccolo e quindi

stancante per gli occhi, si rivela invece adatto allo

scopo. In più, è interessante notare che la società

che ha prodotto Stanza è stata rilevata da Amazon,

COME I LIBRI,

ANCHE NEI PARTICOLARI

Lungi dall’essere un semplice lettore di fi le di testo,

l’e-book reader può replicare in maniera sempre più

convincente anche alcuni elementi fi sici dei classici libri,

rendendo al meglio anche le illustrazioni e quei piccoli

particolari grafi ci che danno più personalità alle pagine.

utilizzati). Per quasi 600 anni, la cultura, le idee e le

notizie sono state diffuse a un pubblico sempre più

ampio attraverso le parole scritte, che hanno viaggiato

attraverso il tempo e i continenti per collegare un

mondo che diventava sempre più grande. Adesso

anche per il libro (e per i giornali) è arrivato il momento

di cambiare: arriva l’e-book, e il suo impatto promette

di essere in grado di cambiare non solo il mercato editoriale,

ma anche e soprattutto il modo di leggere.

che ha da tempo aperto una grande libreria

online di e-book: infatti, il programma permette

la sincronizzazione tra computer (PC e Macintosh)

e lettori portatili. È insomma probabile

che sarà proprio l’iPhone di Apple, uno strumento

già enormemente diffuso e affermato, a

rappresentare il traino decisivo per il mercato

dell’e-book.

BOOKEEN CYBOOK GEN 3

COSÌ GIOVANE,

E GIÀ UN CLASSICO

Leggermente

più “anziano”

dell’Opus, il Gen

3 si mantiene del

tutto competitivo

in un mercato

giovane ma già

molto vivace.

Merito, naturalmente,

del fatto

che questo modello

possiede

tutte le caratteristiche

per cui

un e-book reader

risulta davvero uno strumento di lettura

di grande utilità e di comodo utilizzo: è

leggero, dalle dimensioni estremamente

contenute ma allo stesso tempo dotato di

un display più che suffi ciente a visualizzare

parole e immagini, al punto da rivelarsi

anche un ottimo lettore di “e-comic”

(fumetti in formato digitale). A completare

il tutto, vi è anche la possibilità di leggere

fi le audio MP3, rendendolo così anche un

pratico lettore di audio-book.

Caratteristiche tecniche

DISPLAY: 6” (15,5 cm circa), risoluzione

600x800 pixel, 4 livelli di grigio,

tecnologia E-Ink

MEMORIA INTERNA: 16 MB RAM, 8 MB ROM

CAPACITÀ: 64 MB, espandibile con SD card

ALIMENTAZIONE: batteria al litio-polimeri

FORMATI SUPPORTATI: testi senza protezione:

HTML, TXT, PDF, PRC, PalmDoc; testi

con DRM: Mobipocket; immagini: JPEG,

GIF, PNG; contenuti audio MP3

CONNETTIVITÀ: USB 2.0, connettore

Mini USB-B, SD card slot

DIMENSIONI: 18,8x11,8x0,85 cm (AxLxP)

PESO: 174 gr

Le parole in digitale

Il valore di un libro, è ovvio, dovrebbe risiedere esclusivamente

nei suoi contenuti: non per nulla, si è soliti

dire che “non bisogna giudicare un libro dalla sua copertina”.

Tuttavia, bisogna fare i conti con il fatto che si

tratta anche di un oggetto fi sico, dotato di dimensioni

e peso, che viene maneggiato, conservato, trasportato;

un oggetto fi sico, quindi, con tutti i limiti e gli

inconvenienti dovuti al suo ingombro. Oggi, la possibilità

di digitalizzare i testi offre un’alternativa che fi n

dalla sua prima comparsa ha generato entusiasmi e

aspettative, vincendo gradualmente le resistenze e

perplessità di chi non riesce a immaginare le parole

disgiunte dalla carta stampata.

Basti pensare che, secondo quanto riportato dal

Digital Publishing Forum, se in tutto il 2008 l’intero

mercato degli e-book valeva 50 milioni di dollari, nel

solo primo trimestre del 2009 sono già stati sfi orati i

26 milioni, con un aumento addirittura del 53%, e si

prevede che l’incremento continuerà in termini esponenziali,

tanto che il presidente di Book Oven, una

casa editrice online (http://bookoven.com), è sicuro

che entro il 2014 il 20% dei libri venduti saranno in

formato digitale.

segue a pag. 87

84 85

iREX REX DR 1000S

MOLTO PIÙ

DI UN LETTORE

Con uno schermo

da 10,2”, il DR

1000S di iRex

non si limita a

svolgere il proprio

compito di

lettore di e-book

classico, ma è

particolarmente

adatto alla lettura

dei quotidiani:

grazie al sofware

PressReader è

possibile scaricare una selezione della

migliore stampa internazionale da leggere

off-line. Si rivela anche un preziosissimo

aiuto nel lavoro e nello studio, permettendo

di scrivere appunti a mano sui documenti

visualizzati, come se lo stilo fosse

una matita e lo schermo un foglio di carta.

Caratteristiche tecniche

DISPLAY: 10,2” (26 cm circa), risoluzione

1.024x1.280 pixel, 16 livelli di grigio,

tecnologia E-Ink e touch sensor

MEMORIA: 128 MB RAM

CAPACITÀ: 1 GB con scheda SD

BATTERIA: batteria ricaricabile al litio

FORMATI SUPPORTATI: testi senza protezione:

Adobe PDF, TXT, HTML; testi con DRM:

Mobipocket PRC; immagini: JPEG, PNG,

GIF, TIFF, BMP

CONNETTIVITÀ: porta mini USB, slot per

SD card

DIMENSIONI: 26,5x21,7x1,19 cm (AxLxP)

Peso: 535 gr


primo piano: e-book

Molto più che un fi le di testo

In fondo, l’idea di commercializzare i libri in formato

digitale sembrerebbe il classico uovo di Colombo:

da decenni, ormai, Internet abbonda di fi le di testo

che possono essere letti direttamente sullo schermo,

stampati o salvati nel proprio Hard Disk. In realtà, per

potere essere paragonabile al suo omologo cartaceo,

un libro digitale (e-book) deve potere offrire molto

di più che un semplice testo. Chi lo legge non deve

rimpiangere il passato, ma godere dei vantaggi offerti

dal nuovo strumento che sostituisce in tutto e per

tutto il vecchio. Questo, in fondo, sottende il concetto

stesso di progresso: l’automobile che sostituisce il

cavallo, il PC che prende il posto della macchina per

scrivere e la calcolatrice, l’iPod che amplia e migliora

le capacità del walkman…

Dunque, per potere davvero sperare di venire considerato

degno di affi ancare il tradizionale libro, l’e-book

deve trovare un mezzo per essere letto e goduto nella

maniera più comoda e gradevole possibile. Così, accanto

a quella della forma che prende il contenuto

(dalla parola scritta a quella digitalizzata), si assiste

oggi alla rivoluzione del mezzo: dal libro stampato

all’e-book reader.

Uno scrigno pieno di parole

Il grande vantaggio offerto da un lettore di e-book

rispetto a un libro tradizionale è del tutto evidente:

all’interno di un apparecchio il cui ingombro è paragonabile

a quello del suo progenitore, è infatti possibile

caricare diversi titoli oppure sostituirli, modifi cando

ogni volta la piccola biblioteca che in questo modo

può essere portata dovunque, dovendo sopportare

un ingombro davvero minimo. Oggi, un lettore che

segue a pag. 89

La protezione dei contenuti

FILE CON IL LUCCHETTO?

Uno dei punti più controversi in merito ai

libri digitali scaricabili dalle varie librerie

online, così come del resto qualunque

altro fi le scaricabile, è quello che riguarda

la protezione dei contenuti, che vengono

salvaguardati dai tentativi di copia e di

diffusione non autorizzata attraverso i

cosiddetti DRM (Digital Rights Management),

vale a dire i sistemi tecnologici che,

oltre a tracciare il percorso degli e-book

(l’identità digitale di chi li scarica, l’eventuale

tempo di permanenza sullo strumento

di lettura nel caso di fi le “noleggiati” a

tempo defi nito), fornisce indicazioni sui

diritti d’autore. I DRM, quindi, per loro

stessa natura fungono da guardiani nei

confronti dei contenuti scaricati: così

facendo, però, possono limitare anche pesantemente l’utilizzo del

prodotto (che viene regolarmente acquistato, esattamente come

se si trattasse di un libro tradizionale) da parte dello stesso acquirente,

che a volte si trova a potere leggere il fi le su un numero

limitato di dispositivi. Paradossalmente, questa situazione rischia

di danneggiare soprattutto chi acquista gli e-book dalle librerie

uffi ciali, piuttosto che chi li scarica illegalmente, poiché può

DOVUNQUE E COMUNQUE

Il grande vantaggio offerto da un lettore di e-book è

quello di poter portare con sé chiusi in una semplice

borsetta o addirittura in tasca, la propria libreria intera;

in più, la leggibilità dei testi è sempre ottimale, anche

quando la luce solare batte sul dsplay, proprio come se

si trattasse di un libro su carta.

limitare pesantemente l’utilizzo del prodotto.

Una prima risposta al problema sembra

defi nirsi in tempi brevi, con la defi nizione

di un sistema DRM “interoperabile” tra i

vari tipi di lettori, così da rimuovere una

delle limitazioni più grandi e fastidiose. Una

soluzione ancora più drastica sarebbe quella

di rimuovere i DRM in maniera completa:

nonostante le resistenze di molti editori,

l’idea di un “open e-book” riscuote sempre

più interesse, soprattutto da quando perfi no

iTunes, il più grande negozio di contenuti

audio scaricabili, ha annunciato la vendita di

fi le musicali liberi da DRM delle più grandi

case di produzione discografi ca (EMI, Sony

BMG, Warner Music e Universal) in formato

AAC. Una decisione, quest’ultima, nata non

solo dalla consapevolezza delle limitazioni che l’applicazione

del sistema di protezione comporta per i compratori, ma anche

dall’impatto relativamente poco signifi cativo che di contro le copie

illegali del materiale sembrano esercitare sul mercato. Infatti, il

fatto di potere utilizzare i fi le digitali scaricati legalmente in piena

libertà, senza le limitazioni derivanti dal sistema di protezione,

rappresenta un convincente incentivo all’acquisto.

87


primo piano: e-book

LA BIBLIOTECA DI ALESSANDRIA?

ESISTE ED È ONLINE!

Trasformati in fi le digitali, i libri si sono trasferiti sul web,

dove hanno trovato sconfi nati scaffali virtuali per essere

ordinati, catalogati e resi disponibili per la consultazione

e l’acquisto. L’offerta online cresce velocemente e in

maniera esponenziale: per esempio, Project Gutenberg,

il primo produttore di e-book gratuiti, attiva dal 1971, e

i suoi affi liati offrono un totale di oltre 100.000 titoli da

scaricare senza nessuna spesa obbligatoria (il progetto è

fi nanziato da donazioni spontanee).

possa disporre di una memoria di 2 GB può ospitare

mediamente circa 1.500 volumi, un’intera biblioteca

che può essere trasportata dovunque, senza nessuna

diffi coltà. Basterebbe questo a fare meritare all’ebook

reader l’interesse degli amanti della lettura, i

quali possono in questo modo portare in tasca o nella

borsa i libri che preferiscono, senza dovere scegliere

tra l’uno e l’altro per questioni di spazio e di peso.

In realtà, il lettore di e-book può essere capace di

molto altro ancora: permette perfi no di “maltrattare”

le pagine virtuali con becche, note e sottolineature,

come se si trattasse davvero di libri tradizionali.

Funzionamento semplicissimo

Se il libro è uno dei manufatti più semplici creati dall’uomo

(ha una sola funzione e - a meno che non si

sappia leggere - il suo scopo e il suo funzionamento

sono immediatamente intuibili), l’e-book reader non

è davvero molto più complesso: tutti i modelli attualmente

in commercio offrono sistemi di caricamento

molto lineari e del tutto simili a quelli che vengono

messi in pratica quando si tratta di importare su un

lettore contenuti multimediali di altra natura. Dunque,

è possibile collegare il proprio lettore al computer attraverso

una tradizionale porta USB oppure, nel,caso

degli ultimi modelli, sfruttando la tecnologia wireless,

che garantisce la possibilità di acquistare e scaricare

titoli ovunque. Anche i comandi per la semplice lettura

sono semplici e comodi: prendervi confi denza è

davvero questione di pochi minuti, e anche chi ha da

sempre una certa idiosincrasia per le apparecchiature

segue a pag. 91

E-book e ambiente

DIGITALE E…

VERDE

Al pari di quello che sta capitando

nel mondo dell’informazione, dove il

confronto tra giornalismo cartaceo e

online ha da tempo assunto i connotati

di un vero e proprio scontro tecnologico,

anche nella produzione libraria

uno degli ambiti in cui i due medium

(in questo caso, il libro cartaceo e l’ebook)

si fronteggiano è quello dell’impatto

ambientale: quale tra i due è più

ecocompatibile? A questa domanda

ha provato a rispondere uno studio di

Cleantech Group che, riferendosi a un

e-book campione, ha confrontato la

quantità di CO 2 derivata dalla produzione

e dall’impiego del lettore digitale con

quello scaturito dalla produzione di un

libro su supporto cartaceo: il pareggio

si raggiunge quando si utilizza l’e-book

reader per leggere 23 libri (22,5 per

essere esatti) di medio formato. Più

in generale, in accordo con i risultati

ottenuti, l’e-book si rivela in grado di

evitare l’emissione di 1.074 kg di anidride

carbonica se viene utilizzato per leggere

tre libri al mese per quattro anni.

BOOKEEN CYBOOK OPUS

GRANDE LIBRERIA,

MASSIMA

ACCESSIBILITÀ

Il grande pregio distintivo

di questo lettore, del resto

condiviso con l’altro modello

di casa Bookeen, il Gen 3, è

senza dubbio la sua estrema

maneggevolezza (appena un

etto e mezzo di peso per uno

spessore di appena 1 cm) coniugato

a una grande semplicità

di utilizzo. Scaricare i contenuti

dal computer è semplicissimo e

non richiede software aggiuntivo

né operazioni di sincronizzazione,

l’interfaccia è semplice e

completa e basta un pulsante per

adattare le dimensioni dei caratteri

alla misura che si ritiene più

confortevole per i propri occhi.

In più, l’immagine nel display è

ruotabile a seconda del modo in

cui si impugna il lettore, offrendo

una visione sempre ottimale.

Caratteristiche tecniche

DISPLAY: 5” (12 cm circa), risoluzione

600x800 pixel, 4 livelli di

grigio, tecnologia E-Ink

MEMORIA: 32 MB RAM

CAPACITÀ: 1 GB (supporta le

Micro SD card)

BATTERIA: batteria al litio-polimeri

FORMATI SUPPORTATI: testi senza

protezioni: HTML, TXT; immagini,

JPEG, GIF, PNG; testi con DRM:

Adobe ePUB/PDF

CONNETTIVITÀ: Mini USB, slot

per micro SD

DIMENSIONI:

15,1x10.8x1 cm (AxLxP)

PESO: 150 gr

89


primo piano: e-book

L’E-BOOK CHE DIVENTA QUADERNO

Con un display da più di 25 cm e l’applicazione della

tecnologia touchscreen, un e-book reader può diventare lo

strumento perfetto per leggere il giornale, gestire documenti

di lavoro e addirittura scrivere appunti: il DR 1000S di iRex ne

fornisce una prova lampante.

elettroniche non troverà alcuna diffi coltà a girare le

pagine, inserire segnalibri e sfruttare appieno tutte le

funzioni offerte dal lettore. Anche in questo senso,

dunque, il passaggio da carta a digitale non presenta

alcuna controindicazione.

Lettura senza problemi

Un altro elemento che rende i lettori di e-book una

reale alternativa al libro è certamente rappresentato

dalla leggibilità dei contenuti, che non ha ormai più

nulla da invidiare a quello delle pagine stampate.

Merito in primo luogo dei materiali utilizzati per il monitor,

che nei modelli di maggiore qualità permette

la lettura da qualunque angolazione, nonché quando

ci si trova all’aperto, eliminando i rifl essi che di solito

rendono fastidioso leggere da un monitor. Anche la

defi nizione è di grande impatto, potendo rendere

distinguibili ben 16 sfumature di grigio che restituiscono

agli occhi di chi legge la pagina con lo stesso

impatto visivo che avrebbe avuto su carta. Tale implementazione

permette inoltre di visualizzare le foto

delle pagine dei giornali caricati nel lettore in maniera

ottimale, anche in questo caso non facendo rimpiangere

il supporto cartaceo. Anche la maneggevolezza

è un fattore che gioca a vantaggio dell’e-book reader,

oltre al fatto di fare risparmiare spazio e alleggerire

la borsa o lo zaino (alcuni modelli arrivano a pesare

meno di 150 grammi). Dove l’e-book reader non può

affrontare il libro tradizionale ad armi pari è nel fatto di

non potere godere di un’autonomia infi nita, dal momento

che si tratta di uno strumento che necessita

di energia elettrica. Tuttavia, anche da questo punto di

vista le prestazioni dei nuovi modelli sono sempre più

Elettrodo superiore

trasparente

Subcapsule

di pigmento

bianco caricate

positivamente

Fluido chiaro

Occhio

Stato chiaro Stato scuro

DALL’ELETTRONE ALLA LETTERA

All’interno delle microcapsule, le subcapsule bianche e nere si dispongono in funzione

del campo elettrico generato, andando così a comporre le singole lettere. L’immagine è tratta

dal sito www.eink.com.

E-Ink

L’INCHIOSTRO DIGITALE

Una delle caratteristiche che ha permesso all’e-book di guadagnare il favore

di un pubblico sempre più vasto ed entusiasta riguarda la leggibilità e l’esperienza

di lettura che questo strumento è in grado di offrire, sempre più simile

a quello proposto dal suo omologo cartaceo anche per quello che concerne

l’impatto visivo. Merito soprattutto del cosiddetto “inchiostro elettronico”, l’E-

Ink, un sistema sviluppato dal MIT di Boston che, integrando fi sica, chimica ed

elettronica, permette la visualizzazione dei testi ad alta defi nizione in modo da

simulare in maniera molto realistica le lettere scritte e consentirne una lettura

che non affatichi gli occhi e risulti quanto più riposante e gradevole possibile.

Per ottenere tale risultato, viene impiegato l’Electronic Ink, un materiale composto

da milioni di microcapsule il cui diametro è paragonabile a quello dei

capelli umani e contenenti particelle nere (caricate negativamente) e bianche

(positive) immerse in un fl uido trasparente. In presenza di un campo elettrico

generato da una carica negativa, le particelle bianche migrano verso la parte

superiore della microcapsula e quelle nere rimarranno nascoste nel fondo;

invertendo il campo, avverrà il fenomeno opposto. L’inchiostro elettronico

viene stampato su un fi lm che è associato a uno strato di circuiti, grazie ai quali

è possibile gestire il comportamento delle microcapsule (che sono sospese in

un mezzo liquido nel quale sono liberi di muoversi ) e “disegnare” i caratteri

potenzialmente su qualunque superfi cie, che in questo modo si trasforma in un

vero e proprio foglio. Oltre alla migliore leggibilità, l’E-Ink migliora l’effi cienza

del lettore che lo utilizza: infatti, il consumo di energia avviene solo quando

viene richiamata una pagina, altrimenti il dispositivo si comporta come se

fosse in stand-by.

sorprendenti: le batterie ricaricabili più effi cienti permettono

di leggere diverse migliaia di pagine prima

di esaurirsi; lo Shinebook di Longshine, per esempio,

è dotato di una batteria che permette di girare 8.000

pagine, prima di esaurirsi.

Un passo avanti

Un lettore di e-book non si accontenta di essere considerato

una versione digitale del classico libro, ma

sfrutta la sua natura altamente tecnologica per offrire

a chi lo impiega alcune caratteristiche uniche, che ne

fanno uno strumento duttile e in grado di gestire funzionalità

che vanno oltre la riproduzione delle pagine

per la lettura: esiste infatti la possibilità di sfruttare la

funzione Text to Speech, in grado di trasformare le

segue a pag. 93

La disposizione delle subcapsule

all’interno delle microcapsule

determina la resa ad

alta risoluzione del display

Subcapsule

di pigmento nero

caricate

negativamente

Elettrodo inferiore

91


primo piano: e-book

ANCHE PER LO STUDIO E IL LAVORO

Come gli smartphone, anche l’e-book reader tende alla

multifunzionalità: considerata la sua vocazione a gestire

documenti di testo e immagini con buona defi nizione

in bianco e nero, viene naturale impiegarlo in maniera

intensiva anche per il lavoro e lo studio, risparmiando

spazio ed evitando la scomodità di trascinarsi borse

e zaini pieni di cartellette e appunti.

parole scritte in audio, così come quella di caricare

direttamente gli audio-book, vale a dire la versione

recitata dei libri. Inoltre, la possibilità offerta da molti

modelli di utilizzare schede, come per esempio le SD

o le MicroSD, per ampliare la memoria interna, aumenta

così ulteriormente lo spazio a disposizione per

caricare libri, giornali e - quando il lettore lo permette

- anche fi le audio. In alcuni casi, poi, il lettore è dotato

di tastiera QWERTY o della tecnologia touchscreen

per trasformarsi anche in un quaderno dove prendere

appunti. In più, la possibilità di visualizzare immagini

a buona defi nizione permette al lettore di rendere giustizia

perfi no ai fumetti.

I contenuti

I libri che possono essere letti da un e-book reader

sono formattati in modo da mantenere un impatto

estetico e un’organizzazione interna del tutto simile a

quella dei libri normali: insomma, cambia il supporto,

ma non il risultato fi nale. Tuttavia, non esiste un solo

formato valido: i contenuti possono infatti essere preparati

utilizzando diverse estensioni. I formati principali

sono tre (Adobe PDF, Microsoft Lit e OEBPS), e

ogni lettore può denunciare una compatibilità diversa,

a seconda delle piattaforme supportate. Se non tutti i

lettori sono in grado di leggere qualunque tipo di fi le,

molte librerie online offrono la possibilità di scegliere

quale formato scaricare, rendendo quindi tutti i titoli

NON DI SOLE

PAROLE VIVE

IL LETTORE…

Oltre che lettori di fi le

di testo, gli e-book

reader possono

diventare anche

ottimi visualizzatori di

fumetti, come dimostra

effi cacemente il Booken

Cybook Gen 3.

disponibili per chiunque disponga di uno di questi apparecchi.

Per essere defi nito propriamente un libro

digitale, un e-book deve potere essere gestito esattamente

come un volume cartaceo: deve cioè essere

fornito di una copertina e di pagine numerate da sfogliare,

così che, una volta familiarizzatosi con il diverso

supporto, il lettore possa riconoscere all’e-book lo

stesso valore del suo equivalente cartaceo e ritrovi lo

stesso piacere nel leggere una pagina digitale invece

che una di carta.

I tempi sono maturi

L’idea del libro digitale non è nata in questi ultimi

anni: le sue origini vengono fatte risalire al 1971 e il

progetto viene attribuito a Michael Hart, il fondatore

di Project Gutenberg, un ente che si propone come

una grande biblioteca pubblica online che attraverso

una rete di organizzazioni affi liate raccoglie oggi più

di 100.000 titoli. Tuttavia, solo recentemente l’e-book

ha iniziato a essere riconosciuto come una realtà

concreta accessibile a tutti, proprio in virtù di un costante

miglioramento tecnologico dei lettori, che ha

reso possibile trasportare su supporti portatili e maneggevoli

i contenuti che altrimenti avrebbero potuto

essere utilizzati solo attraverso un PC. I risultati non

si sono fatti attendere: secondo quanto comunicato

dall’International Digital Publishing nel primo trimestre

del 2009 l’intero mercato del libro digitale ha

fatturato 25,8 milioni di dollari, mentre nel solo mese

di aprile si sono superati i 12 milioni, a dimostrazione

di una crescita che sembra assumere un ritmo

esponenziale. A permettere un tale successo è intervenuto

prima di tutto l’innalzamento della qualità e

della funzionalità dei nuovi modelli di e-book reader:

la battaglia che si è scatenata tra le grandi realtà commerciali

non ha fatto altro che accelerare in maniera

impressionante il miglioramento delle prestazioni dei

lettori, mentre si sono moltiplicate le librerie virtuali

che offrono una scelta di titoli che si fa di giorno in

giorno più vasta e completa.

LONGSHINE SHINEBOOK

SOTTILE E VERSATILE

Disponibile in tre versioni, a

seconda del formato dei documenti

che è possibile visualizzare

(quella DRM free, che legge i fi le

senza protezioni DRM, quella

in grado di leggere i fi le Adobe

DRM e quella capace di aprire i

Mobipocket DRM), lo Shinebook

conta su uno schermo da 6”

per visualizzare molti tipi di fi le

diversi. Inoltre, le molte funzioni

accessorie contribuiscono a

rendere il lettore particolarmente

eclettico: può integrare anche un

lettore di fi le audio MP3 (di serie

in quello DRM free, opzionale

negli altri) e ha lo schermo

ruotabile, così da permettere una

visualizzazione sempre ottimale.

Caratteristiche tecniche

DISPLAY: 6” (15,5 cm circa), risoluzione

600x800 pixel, 4 livelli di

grigio; tecnologia E-Ink

MEMORIA INTERNA: 64 MB RAM

CAPACITÀ: 512 MB (380 MB accessibili),

fi no a 4 GB con SD card

ALIMENTAZIONE: batteria

agli ioni di litio

FORMATI SUPPORTATI: Adobe

Reader Mobile 9 (PDF, ePUB)

per la versione DRM Adobe e

Mobipocket (PRC) per la versione

DRM Mobipocket; formati liberi e

immagini: HTML, TXT, PDF, PRC,

CHM, BMP, JPEG, PNG, DJVU,

ePUB, FB2, PRC, DOC; contenuti

audio: MP3

CONNETTIVITÀ: USB, SD card slot

DIMENSIONI:

18,8x11,8x0,9 cm (AxLxP)

PESO: 180 gr

93

More magazines by this user
Similar magazines