News Architetti N° 26

metra.it

News Architetti N° 26

all

F O R M E E

COLORI PER

L’ EDILIZIA

MARZO 2007

news

NUMERO VENTISEI

questo numero

Pag. 1

Editoriale

15 anni di Concorso “Sistema

d’Autore” Metra:

il percorso evolutivo

Focus XV Concorso

Pag. 2/3

Primo Piano

Premio Migliore tesi di

laurea sull’alluminio:

la seconda edizione

Pag. 4

News

Saiedue: la vetrina

delle novità Metra

Box: “La riconversione

del Borgo Wührer”

in monografia

www.metra.it

www.finestremetra.it

15 anni di Concorso “Sistema d’Autore” Metra:

il percorso evolutivo

La cerimonia di premiazione del Concorso “Sistema

d’Autore” Metra è quest’anno per Metra un’ulteriore

occasione di festa, per diversi motivi: il traguardo dei

quindici anni, la sempre più elevata ricerca qualitativa

dei progetti presentati, la nuova impostazione delle sezioni

per la prossima XVI edizione che sarà illustrata

nel nuovo bando, la mostra celebrativa che, a tappe,

raggiungerà diverse realtà espositive e sedi universitarie,

la concomitante premiazione della seconda edizione

del Premio biennale “Migliore tesi di laurea sull’alluminio”

e il lancio del nuovo bando per la terza edizione

2007-2008.

Il fatto più eclatante di questa quindicesima edizione è

la particolare valenza estetica e realizzativa delle opere

presentate, a cui i Sistemi Metra hanno contribuito in

modo da risultare determinanti per la riuscita del progetto.

Come non mai, il Concorso “Sistema d’Autore” Metra

si qualifica come punto di riferimento importante per

il mondo dell’edilizia e dell’architettura, non solo italiano,

perché valorizza la capacità costruttiva delle diverse

realtà imprenditoriali che ne fanno parte. La stessa

mostra celebrativa ripercorre, attraverso una selezione

di opere emblematiche, la storia del concorso, offrendo

uno spaccato della ricerca esecutiva, della costante crescita

professionale raggiunta progressivamente, nell’ambito

di progetti di diversa entità.

In occasione dei suoi quindici anni il Concorso si mette

in mostra attraverso opere già conosciute al grande

pubblico, come il Pirelli Headquarters a Milano e il

Complesso Museale dell’Ara Pacis a Roma, o che presto

lo diventeranno, come la Biblioteca nella ex Chiesa

di San Ponziano a Lucca. Tre realizzazioni in cui l’involucro

edilizio assume connotazioni differenti, ma altrettanto

importanti: nel caso di Milano si trasforma in principale

elemento di monumentalità, a Roma contenitore

di un monumento antico, mentre a Lucca contenitore antico

di un nuovo inserimento a carattere monumentale.

Insieme ad esse i molti interventi di edilizia residenziale,

soprattutto unifamiliare, in Italia, ma anche in Gran

Bretagna, Belgio e Romania. A ribadire che il concorso

Metra è soprattutto composto da tipologie edilizie strettamente

legate al luogo di appartenenza, che spesso

fanno propria la tradizione storico-materica locale, ma

dove l’impiego dell’alluminio trova utilizzo perché influisce

sul miglioramento della qualità abitativa nelle nuove

costruzioni così come nelle ristrutturazioni e nei restauri.

E lo dimostrano anche le trenta opere premiate in questa

edizione, di cui tre Menzioni speciali, nelle quali Metra

è stata in grado di sviluppare e concretizzare le idee di

molti progettisti, anche di fama internazionale, proponendo

nuove soluzioni esteticamente e tecnologicamente

avanzate. Le stesse proposte che hanno consentito alla

società di costruire la propria storia, il Concorso “Sistema

d’Autore” Metra e istituire il premio per la “Migliore

tesi di laurea sull’alluminio”, che coinvolge le nuove generazioni

di progettisti, sempre più attente alla sperimentazione,

la medesima spinta innovativa su cui Metra, da

sempre, imposta la propria filosofia aziendale.

FOCUS XV CONCORSO

CONCORSO “SISTEMA D’AUTORE”

METRA

La premiazione della quindicesima

edizione ha luogo il 15 marzo

alle ore 10.00 presso la Sala

Italia del palazzo dei Congressi

del SaieDue.

LA MOSTRA ITINERANTE

Una mostra per un anniversario importante.

Così al Saiedue, congiuntamente

alla cerimonia di premiazione

dell’edizione 2006 del Concorso

“Sistema d’Autore” Metra,

verrà allestita, presso la Sala Italia

del Palazzo dei Congressi, anche

una mostra che ne celebra i quindici

anni : una selezione di 17 opere

emblematiche sul contributo apportato

dai Sistemi Metra all’evoluzione

dell’edilizia e dell’architettura,

non solo in Italia. Una mostra

che, partendo da Bologna, troverà

sede, attraverso un percorso itinerante,

negli show room Metra e

negli atenei che ne faranno richiesta.

A ribadire che l’evoluzione nel

settore delle costruzioni coinvolge

tutti gli operatori interessati e procede

a passo spedito.

INSERTO SPECIALE VINCITORI

All Metra News, in occasione della cerimonia di premiazione del

Concorso “Sistema d’Autore” Metra, raddoppia il proprio spazio

aggiungendo dodici pagine di presentazione di tutti i vincitori,

suddivisi nelle tradizionali sezioni Porte e Finestre, Persiane,

Facciate Continue, Altre Realizzazioni, Estero e Menzioni

Speciali; a queste due ultime sezioni sono state accorpate anche

i vincitori della quattordicesima edizione. Accanto alle immagini

una scheda che riporta i dati fondamentali della realizzazione

premiata: nome del progettista e del serramentista, il Sistema

Metra e il tipo di finitura utilizzati, la motivazione della giuria.

1


Premio Migliore tesi

2Primo

la seconda edizione

PianoAl SaieDue, in concomitanza con la cerimonia di

premiazione del XV Concorso “Sistema d’Autore”

Metra, verranno assegnati alle migliori tesi di

laurea valorizzate dal Premio biennale Metra,

tre premi ex aequo e due menzioni speciali.

Hanno aderito in tanti, in numero maggiore alle aspettative,

alla seconda edizione del concorso bandito da Metra,

in collaborazione con gli atenei italiani. Sono infatti

ben 52 i progetti che hanno accolto la sfida, lanciata

da Metra con il Premio biennale “Migliore tesi di laurea

sull’alluminio”, allo scopo di favorire le attività di ricerca

in ambito accademico “su un metallo dalla straordinaria

versatilità, che in soli 50 anni ha conquistato un crescente

interesse da parte di architetti e progettisti”, come ha

ribadito il Dr. Bruno Bertoli, Presidente Metra, in occasione

del lancio del bando di concorso nel 2005.

Per l’elevato valore dei lavori presentati all’edizione

2005-2006 la giuria ha attribuito tre premi ex aequo

e due menzioni speciali, che vengono consegnati in occasione

del SaieDue di Bologna, congiuntamente alla

premiazione del XV Concorso “Sistema d’Autore” Metra.

Un’importante cerimonia per due eventi che hanno

come protagonista l’alluminio, materiale altamente innovativo.

Il Premio Metra, in sole due edizioni, si è affermato come

punto di riferimento per i neo-laureati, che vi hanno aderito

con entusiasmo proponendo un numero elevato di progetti

di grande dettaglio dal punto di vista costruttivo.

L’Ing. Mario Bertoli, nella duplice veste di Amministratore

Delegato Metra e Presidente della commissione giudicatrice,

durante l’apertura dei lavori di selezione ha

ringraziato i membri della giuria per il loro ruolo culturale

multidisciplinare, strumento di fondamentale impor-

I tre premi ex aequo

Titolo

Ospitalità temporanea low cost per la città degli

eventi

Ateneo

Politecnico di Milano Facoltà di Design

Candidato

Sara Bazzoli

Relatore

Prof.ssa Collina

Correlatore

Prof.ssa Gerosa, Prof. Cervetta

Motivazione

La soluzione progettata è il frutto di valutazioni di carattere

interdisciplinare (architettura, cinema, ecc.) sui

temi dell’ospitalità temporanea e del nomadismo. Il

progetto è stato sviluppato con attenzione rivolta all’inserimento

del modulo abitativo in spazi aperti o

chiusi. Sono stati sviluppati dettagli dei particolari ed

anche gli schemi di montaggio.

tanza per la comprensione e la valutazione dei lavori

iscritti al concorso, in tutti i loro aspetti inerenti ai seguenti

argomenti:

• Facciate continue, serramenti e manufatti

per l’edilizia;

• Edifici-Bioclimatici;

• Risparmio energetico, Isolamento acustico

e Termico in edilizia;

• Inquinamento, Ciclo di vita dei prodotti

(Life Cycle Assessment), Ambiente;

• Energia prodotta da Fonti rinnovabili;

• Strutture ad uso civile ed industriale;

• Arredo;

• Trasporti;

• Pneumatica.

La giuria composta, oltre che dal Presidente Mario Bertoli,

anche da Aldo Colonetti, Direttore IED Istituto Europeo del

Design e della rivista Ottagono, Mario Conserva, Amministratore

di Edimet, Saverio Gaboardi, Presidente ISFOR

2000, Cesare Muccio, Presidente Alubuild, Simone Peli

di “Building Group European Aluminium Association”,

Roberto Roberti, Direttore del Dipartimento Ingegneria

Meccanica dell’Università degli Studi di Brescia, e coadiuvata

dalla commissione tecnica (gli ingegneri Ernesto

Carretta, Antonino Latino e Andrea Mafezzoni), ha assegnato

i seguenti premi.


di laurea sull’alluminio:

Titolo

Progetto di un ponte pedonale mobile in lega leggera all’imbocco

della Sacchetta a Trieste

Ateneo

Università di Trieste Facoltà di Ingegneria Civile

Candidato

Lara Bertagna

Relatore

Prof. Noè

Correlatore

Ing. Clemente

Motivazione

Il lavoro svolto integra, nel complesso, aspetti funzionali,

estetici e prestazionali partendo da una ricerca approfondita

relativa alle tipologie dei ponti mobili. Particolare

risalto assume l’analisi e la verifica della risposta strutturale

nell’osservanza dell’Eurocodice 9 (Normativa Europea

sul calcolo delle strutture in alluminio).

Titolo

Progetto di un padiglione in alluminio all’interno della riqualificazione

urbana del lungomare di Crotone

Ateneo

Università di Roma La Sapienza Facoltà di Architettura

Candidato

Diego Rizza

Relatore

Prof. Leschiutta

Motivazione

Apprezzata l’originalità e la funzionalità del progetto e

il suo inserimento nel contesto paesaggistico.

Due Menzioni Speciali

Titolo

Idee per la progettazione di uno spazio coperto/aperto

per ospitare la vendita dei libri e trasformare il luogo in

un ambiente di sosta

Ateneo

Università di Genova Facoltà di Architettura

Candidato

Gabriele Mantero

Relatori

Prof. Falcidieno, Prof. Casiddu

Motivazione

Apprezzata l’integrazione dell’elemento di arredo urbano

nel contesto della riqualificazione di Piazza Colombo

a Genova, in particolare la doppia funzionalità (bancarella,

panchina) e la semplicità dei componenti progettati

con l’obiettivo dell’economicità del prodotto.

Titolo

Le strutture reticolari spaziali: calcolo di una struttura in

alluminio

Ateneo

Università di Napoli Facoltà di Architettura

Candidato

Antonio Volpe

Relatori

Prof. Perrone

Motivazione

Elevato approfondimento dei temi trattati, dalla ricerca

delle soluzioni geometriche all’analisi dei processi produttivi

per i nodi strutturali già esistenti in commercio. Il

cuore del lavoro vede la proposta di un giunto innovativo,

con la verifica strutturale, di una costruzione che ne

vede l’impiego al suo interno.

3


SaieDue: la vetrina delle novità Metra

Padiglione 20 Stand A 30/B 29

La ventiseiesima edizione del SAIEDUE, la manifestazione fieristica bolognese dedicata al mondo delle finiture d’interni, del recupero e delle tecnologie

per l’edilizia, si ripropone nuovamente con il comparto dell’alluminio. Presso il Sates, il Salone delle Tecnologie e dei Sistemi per l’involucro edilizio, Metra

espone e presenta, insieme ai prodotti già affermati, una serie di Sistemi innovativi riccamente illustrati e descritti anche nei nuovi cataloghi aziendali. Costantemente

Metra arricchisce la propria gamma di prodotti con soluzioni, finiture e accessori, che rispondono o anticipano le sempre nuove richieste del

mercato, non solo italiano.

4News

Nuovi Sistemi:

• Poliedra-Sky Fast 80

Sistema di facciata a cellule prefabbricate, che consente di ridurre i tempi di montaggio e di separare il procedimento di fabbricazione

di facciata da quello di posa in opera, mantenendo notevoli standard qualitativi. Il montaggio del Sistema avviene

mediante il sollevamento e messa in posa delle cellule di facciata interamente preassemblate in officina. Diverse le soluzioni

estetiche proposte: pressore e copertina con cartella esterna a vista; semistrutturale con telaio esterno a vista; strutturale con effetto

“tutto vetro”. Tutte permettono la realizzazione di moduli fissi o apribili con la possibilità dell’inserimento di vetri, pannelli

o lamiere, oltre all’abbinamento con altri Sistemi Metra, fra cui i frangisole. Il sistema è costituito da montante e telaio termicostrutturale

in alluminio, guarnizioni di tenuta e finitura in EPDM (Dutral) e doppio vetro esterno con intercapedine.

• NC 65 STH Porta d’ingresso

• Scorrevoli:

- NC-S Roma

- NC-S 50 STH Roma

- NC-S 65 Miami

- NC-S 65 Tahiti

- NC-S 65 STH Miami: serramento a taglio termico con il quale vengono realizzati infissi (finestre e porte-finestra)

a due ante posizionate su 2 binari, con apertura massima di metà della lunghezza. Il passaggio di calore (trasmittanza

termica) viene notevolmente ridotto dalla completa separazione, mediante barrette in poliammide rinforzate con fibra

di vetro, tra la parte del profilo a contatto con l’ambiente interno e quella a contatto con l’ambiente esterno, così

come le dispersioni vengono limitate dalle camere d’aria all’interno del profilato. Il Sistema (con telaio e anta a 90°)

presenta le seguenti caratteristiche: dimensione della base fra 57/75 mm; guarnizione a spazzola per la tenuta aria-acqua;

spessore massimo dei vetri di 28 mm; portata massima per anta di 160 kg.

Novità evolutive di Sistemi esistenti:

• Garden Door

Portafinestra (Sistema NC 82 STH) progettata per il mercato nord-americano e sottoposta a test AAMA-WDMA-

CSA completi, per soddisfare le specifiche più severe sia a livello estetico che tecnico. Tipologia di serramento che presenta

le seguenti caratteristiche progettuali: schermatura antipioggia, guarnizioni in EPDM, cerniere regolabili, serrature multipunto,

barriera termica in poliammide, angoli a 45° rinforzati con squadrette per rendere la struttura più resistente. Garden

Door è disponibile nella versione portafinestra a uno o due battenti con apertura verso l’interno o verso l’esterno, con

o senza luci, e in una vasta gamma di finiture, con certificazione AAMA, e di colori.

• Scuretto Padova

Nuova versione di persiana, che deriva dalle tipologie tradizionalmente utilizzate nel Veneto.

Le ante hanno apertura a battente (una o due) o impacchettamento laterale, con dimensione

base di 55 mm.

• NC 50 I - NC 50 STH - NC 65 STH

Nuova linea estetica raggiata in affiancamento alle linee esistenti (classica, sagomata,

base); nodo centrale della finestra a due ante a dimensione ridotta (T+Z), senza T di riporto;

nuova cerniera con linea complanare interna per tipologia anta, anta ribalta sulle

serie NC 50 I, NC 50 STH.

• NC 50 STH - NC 65 STH

Sicurezza all’effrazione WK2 - WK3; finestra ad anta e ribalta con dimensionamento

fino a BxH= 1380x1930, certificata secondo EN V 1627-1630

• NC 50 STH - Linea Ferro

Serie specifica per i centri storici; nodo centrale della finestra a due ante con dimensione

totale inferiore a 100 mm; realizzazioni di tipologie combinate con parti fisse, finestre,

porte finestre e porte con serrature multipunto a montante; porte con soglie ribassate

e provviste di guarnizioni magnetiche per la tenuta A/E/V; cerniere filiformi per

porte balcone.

• POLIEDRA-SKY 50 CV

Nuova serie per facciate e coperture con elementi vetrati, fissati alla struttura portante,

senza telai.

• POLIEDRA-SKY 50 - POLIEDRA-SKY 60

Nuovi bracci per finestre a sporgere con portate aumentate.

• NC-S 150 STH RODOS

Serie termica specifica per grandi dimensioni e portate fino a 300 kg per anta, disponibile

anche nella versione motorizzata.

Accessori

• Cerniere guarnizioni, ecc.

I Sistemi Metra sono stati completati con nuovi accessori e guarnizioni. In particolare

sono state completate la gamma delle cerniere frontali delle porte d’ingresso e quella

degli accessori per scorrevoli. Ex novo sono state studiate la gamma di cerniere filiformi

per porte d’ingresso con regolazione millimetrica e di accessori per il montaggio delle

soglie delle porte d’ingresso per aumentare le prestazioni di tenuta termica, acustica,

aria e acqua; la linea ferramenta MR 540 I per anta, anta ribalta, 200-300 kg. fuori

squadro, wk2 e wk3, per velocizzare il montaggio e garantire maggiore sicurezza; le

martelline e maniglie porta.

• Cerniere a fissaggio rapido per porte

Nuovi modelli MH 1, cerniere registrabili con linea estetica, originale, per la serie Metra;

fissaggio rapido delle cerniere, sull’infisso a taglio termico, mediante viti dirette.

“La riconversione del Borgo

Wührer” in monografia

La cerimonia di premiazione del XV Concorso

“Sistema d’Autore” Metra è l’occasione per

presentare il numero speciale della rivista

“I Beni Culturali”, BetaGamma editrice, dedicato

a “La riconversione dello stabilimento della Birra

Wührer a Brescia”, fra i progetti vincitori della

sezione “Porte e finestre” della XIV edizione del

Concorso. Alla pubblicazione hanno collaborato:

l’Arch. Alberto Maria Racheli, progettista

del piano di recupero; Metra, per quanto

riguarda la sostituzione dei vecchi infissi in ferro

con nuovi infissi di alluminio, di uguale estetica,

ma con prestazioni tecniche molto elevate,

progettati appositamente per la ristrutturazione

del Borgo Wührer; Serralluminio per la

costruzione e installazione dei serramenti. La

monografia è strutturata su una serie di interventi,

riccamente documentati da disegni e fotografie,

che ricostruiscono la vicenda costruttiva dell’ex

complesso industriale anche in rapporto con la

città, la genesi e metodologia dell’intervento di

recupero degli

edifici storici

e il progetto

d’integrazione con

nuove costruzioni.

Coordinamento editoriale e art direction www.esprithb.it

More magazines by this user
Similar magazines