Intimo più mare n° 199 - Marzo 2015

editorialemoda

www.intimopiumare.com

Moda

trend

A-I 2015/16

COURCHEVEL,

SNOWHITE,

L’ETÀ DEL

BRONZO,

PLAZA DE

TOROS

FOCUS ON

Fenomeno

sport & outerwear

APPUNTI DI STILE

DKNY

Mondo

uomo

STILI E COLLEZIONI PER

I CONSUMATORI 2.0

STILISTI

Trussardi

CLICK

English text

LINGERIE

FIORI DI CHIARA


www.oscalito.it - info@oscalito.it

1936

MAN IS BACK


Info: +39 059 7362111 • SHOP AT LIUJO.COM


Info: +39 059 7362111 • SHOP AT LIUJO.COM


INCHIESTA 199.indd 1 24/02/15 12:18

SOMMARIO

marzo 2015 n. 199

14 FOCUS ON - L’ONDA DELL’OUTERWEAR

30 CAPSULE & LIMITED

32 BUSINESS NEWS

33 SPECIALE UOMO

34 INCHIESTA - GENERAZIONE Y

46 STILISTI - TRUSSARDI, L’HERITAGE DEL LEVRIERO

50 HANRO - FASCINO RILASSATO

54 OSCALITO - PRECIOUS WELLNESS

58 FASHION SHOW AUTUNNO-INVERNO 2015/16

SPORTY POSH, VARIAZIONI TARTAN,

LOOSE PAJAMAS, OVERNIGHT

62 TREND UOMO AUTUNNO-INVERNO 2015/16

SMART SCOT, EVERYDAY SPORTS, ALLOVER PRINTS

66 NOVITÀ UOMO

68 MAN WORLD

69 SPOT & TESTIMONIAL

70 NOVITÀ INTIMO

76 NOVITÀ MARE

80 TREND DONNA AUTUNNO-INVERNO 2015/16

SKIN DECOR, L’ETÀ DEL BRONZO, FIFTY SHADES,

DENTELLE NOIRE, PLAZA DE TOROS, COURCHEVEL,

SNOWHITE, KNIT & LACE, TRICOT DOUX

94 TREND CALZE AUTUNNO-INVERNO 2015/16

LEATHER & LACE, ARABESQUE

33

34

L’

UOMO

Un nuovo uomo si affaccia sul

palcoscenico del settore: attento

al look, alla qualità, alla ricerca di

un’esperienza di acquisto completa.

E le aziende sono pronte a soddisfarlo.

Nuovi trend e collezioni per il

consumatore 2.0

PuNto blANco

50

58


SOMMARIO

marzo 2015 n. 199

98 PRODOTTI NEWS

102 SUPERSIZE INTIMO

104 SHAPEWEAR INTIMO

106 VISTO SU BLINT International

110 APPUNTI DI STILE - DKNY, URBAN FASHION

112 AUBADE - ALL THAT JAZZ

118 TWIN-SET SIMONA BARBIERI - A NEW FEMININITY

122 LA FABBRICA DEL LINO - PERFECT LAYERING

126 LISANZA - ANIMAL HOUSE

130 BACIRUBATI - THOUSAND SHADES

132 OROBLÙ TOTAL LOOK

TOTAL LOOK 24 HOURS

136 MARJOLAINE - TERRITOIRES INCONNUS

140 DANA PISARRA - MAGLIERIA SARTORIALE

142 FIORI DI CHIARA - ERAS OF STYLE

146 LOVE STORIES - HAND PAINTING

150 FOCUS ON - QUOTE ROSA PER LO SPORT

160 SALONI

142

136

112

118

150


Le Bonitas spa, t. 0574 47941 * blumarine.com


focuson

di Monica Lugli

Sempre più aziende

del settore lanciano

collezioni di abbigliamento

esterno. Un vademecum

delle principali proposte,

con interviste ai produttori

sul perché di questa scelta

CLICK

English text

L’ONDA DELL’

OUTERWEAR

Non solo top e leggings, come accadeva qualche tempo fa, ma

anche maglioni, gonne, abiti, accessori, perfino giacconi, cappotti

e pellicce. L’ingresso dell’outerwear nel nostro settore è stato

rapido e deciso. Sempre più aziende tradizionalmente attive nella

produzione di corsetteria, lingerie, calze o beachwear decidono di

lanciare una collezione di abbigliamento esterno. La tendenza è

uscita prepotentemente anche dalle ultime edizioni dei saloni di

settore, dove sempre più frequentemente negli stand si vedono slip,

reggiseni, calze e bikini lasciare il posto a pantaloni, gonne, vestiti

e capispalla. Abbiamo individuato alcuni fra gli esempi più rappresentativi

di questo fenomeno e abbiamo parlato con i produttori,

concentrandoci, al di là dell’aspetto moda, sulle motivazioni che

hanno spinto le aziende a intraprendere questa strada, sull’accoglienza

delle nuove linee da parte dei clienti e dei consumatori finali,

e sui risultati economici raggiunti finora. Un altro chiaro segno di

come si evolve il settore, che si apre all’ingresso di merceologie

finora estranee per offrire ai dettaglianti un’alternativa anticrisi, e

ai consumatori nuove esperienze di acquisto e nuove emozioni, da

cui scaturiranno -si spera- nuovi desideri.

IL PERCHÉ DI UNA SCELTA

Vediamo innanzitutto chi sono le aziende che, in tempi e modi

diversi, hanno deciso di seguire questa strada.

C’è chi da sempre, pur producendo altro, ha un DNA “da esterno”,

quindi si può dire che a compiere questo passo sia arrivato in modo

del tutto naturale.

Ne è un esempio Grazia’lliani, noto brand bolognese di lingerie

che dall’autunno-inverno 2012/13 produce Grazia’lliani Soon,

una collezione che comprende abiti e capi in maglia per l’inverno

e che nella versione estiva si declina in costumi da bagno e fuori

acqua. Come racconta la responsabile commerciale Caterina

Chiesi “le nostre collezioni di lingeria hanno sempre avuto una forte


componente esternabile, così abbiamo deciso di creare una capsula

dedicata all’abbigliamento per dare più chiarezza alla proposta.

Non abbiamo certo la pretesa di fare concorrenza ai ‘cugini ricchi’

dell’abbigliamento -puntualizza Chiesi- la nostra collezione ha un

mood diverso, con capi che sono da vedere come accessori a un

look più composto”.

Anche Pierre Mantoux, rinomata azienda di calze e bodywear

made in Italy, storicamente ha sempre trattato capi esternabili

come body, sottogiacca, abitini, senza contare le calze e i collant

ad altissimo contenuto moda per completare i look delle passerelle

del prêt-à-porter. Patrizia Giangrossi, presidente dell’azienda, spiega

che “abbiamo sempre prodotto collant, non solo a marchio Pierre

Mantoux, ma anche le collezioni per i più grandi stilisti al mondo. Per

noi il collant è un accessorio moda da indossare ed esibire, quindi

esterno. La nostra offerta di prodotto lifestyle nasce dall’esigenza

di avere un total look coerente con l’immagine del brand. Infatti

i nostri collant si integrano bene al resto dell’offerta: leggings e

maglie, abitini destrutturati e casacche ed infine accessori come

sciarpe, guanti e borse”.

Max Mara, un nome che non ha bisogno di presentazioni, nella linea

Max Mara Bodywear ha inserito, a partire dalla primavera-estate

2015, i primi total look, per arrivare a presentare una collezione

completa nella stagione successiva. “Abbiamo pensato a capi

per il tempo libero in generale, che possono essere indossati sia

all’esterno che all’interno, in quanto sono funzionali e allo stesso

tempo confortevoli e mantengono lo stile contemporaneo che

identifica la donna Max Mara” fanno sapere dall’azienda.

P.L.U.S., azienda di Castel Goffredo che produce calze e bodywear

con il noto marchio Omero, ha da sempre in collezione capi

seamless in microfibra coordinabili al legwear.

“Nel tempo abbiamo esteso la produzione ai

capi in mischie naturali o sintetiche, sempre

restando in un ambito di proposte sottogiacca

-racconta Kirsi Nousiainen, responsabile marketing

dell’azienda-ambito che abbiamo deciso

di estendere all’abbigliamento tagliato e cucito a

partire dalla collezione primavera-estate 2013,

in seguito alle richieste dei nostri clienti, sempre

in un’ottica di total look coordinabile alle nostre

proposte di collant”.

Anche un’azienda con una forte tradizione nella

corsetteria come Christies è presente da tempo

nell’outerwear, come ci dice Barbara Dall’Argine,

responsabile dello showroom milanese:

“Christies à porter, la prima linea di esterno, è nata più di dieci

anni fa. Circa tre anni e mezzo fa abbiamo lanciato Shape Dress by

Christies à porter, che ne rappresenta l’evoluzione. Il motivo che ci

ha spinto verso questa scelta è il desiderio di dare alle consumatrici

un’offerta più ampia; capi originali, sfiziosi e funzionali, che rimandino

comunque sempre al core business dell’azienda. Nel nostro caso, il

trait-d’union tra le collezioni di intimo ed esterno sono i materiali”.

CSP International nel suo brand Oroblù propone capi outerwear

da una quindicina d’anni, come puntualizza la marketing manager

Laura Vacchelli “dapprima sottoforma di capi in microfibra seamless,

e in un secondo momento di bodywear esternabile tagliato

In apertura, outfit Pepita 24/7.

In alto, da sinistra. Kirsi

Nousiainen/ P.L.U.S. Laura

Vacchelli/CSP International.

Chiara Fiorini/Giada Lingerie.

Una proposta Grazia’lliani Soon.

Qui sopra da sinistra. Barbara

Dall’Argine/Christies. Sabrina

Tonti/Gruppo Intimo Italiano.

Gloria Muñoz/Janira.

A fianco, Caterina Chiesi/

Cherchez La Femme.


focuson

Qui sopra da sinistra. Lupetto maculato Lisanza.

Antonella Milazzi/Maristella Mare. Andrea

Marchetti/Intimamoda. Patrizia Giangrossi/

Pierre Mantoux. Sotto da sinistra. Un look Olivia

dress.a.porter. Due proposte Max Mara Bodywear.

e cucito. Grazie ai buoni risultati ottenuti

con queste proposte, Oroblù ha analizzato

il mercato di riferimento e, grazie al knowhow

del Gruppo CSP International -forte

sia sul fronte delle calze sia su quello della

corsetteria- nel 2014 è stata lanciata Oroblù

Total Look, una collezione che offre una

perfetta coordinabilità fra le proposte di

abbigliamento e le calze”.

L’azienda spagnola Janira ha sessan’anni

di esperienza nella produzione

di calze e collant, e ha sempre

avuto una forte predisposizione

all’outerwear. “Già più di vent’anni

fa - racconta Gloria Muñoz, export

manager “abbiamo iniziato a

produrre maglieria intima,

poi nel tempo questo tipo

di capi ha visto un’evoluzione

verso l’esternabile:

dapprima con dettagli da

lasciar intravedere sotto

una giacca, poi via via i

capi sono diventati sempre

più ‘mostrabili’, fino ad essere

identificati come veri e propri

articoli di abbigliamento esterno.

Attualmente il numero di

capi da esterno è uguale a

quello dei prodotti underwear.

Lo sviluppo dei leggings è

andato di pari passo con il

successo dei pantaloni: più le

donne li indossavano, meno

calze si vendevano. I nostri primi

modelli erano realizzati con lo

stesso materiale dei collant, ma

ben presto, grazie alla grande

esperienza di Janira nella

confezione, abbiamo iniziato

a proporre prodotti in tessuto

tagliato-cucito. I nostri articoli di

abbigliamento sono presenti sul

mercato spagnolo da quattro anni

e su quello italiano da due”.

Alla sua seconda stagione, Pepita 24/7,

il brand di abbigliamento di Gruppo Intimo

Italiano, importante produttore pistoiese

di lingerie, sta riscuotendo un notevole

successo, come conferma la titolare Sabrina

Tonti: “La collezione sta andando

benissimo, quindi la nostra idea di puntare

sull’abbigliamento si è rivelata una scelta

giusta. Abbiamo deciso di percorrere questa

strada dopo i risultati positivi dei test effettuati

nei nostri negozi monomarca, da cui

abbiamo individuato un trend di mercato

che andava nella direzione dell’outerwear.


focuson

A fianco, un outfit Janira.

In basso, Jerry Tommolini

e i capi della collezione

invernale Pin-Up Stars.

Pin-uP StarS: ESOrdiO cOn SfiLata

Un vulcanico Jerry Tommolini ha accolto

lo scorso gennaio stampa e gli agenti

nella sede dell’azienda, a Bologna, per

presentare con una sfilata la prima collezione

invernale del brand

Pin-up Stars, disegnata

come sempre in collaborazione

con

Alessandra Clò. In

realtà non è un vero

e proprio debutto, visto

che anni fa c’era già stato

un fl ash invernale: ma allora si

trattava di corsetteria e, come

spiega Jerry “nonostante la

buona accoglienza da parte

dei clienti, l’azienda ai tempi

era ancora piccola e non

abbastanza strutturata per

produrre su due stagioni,

per cui abbiamo preferito

concentrarci sul

mare, il nostro core

business, che era in

forte crescita. Adesso

abbiamo l’organizzazione e il know-how

per proporre una collezione autunnoinverno,

non più di corsetteria, ma di

vero e proprio abbigliamento esterno,

un’idea nuova che pensiamo possa

essere vincente per i negozi”. Infatti

l’idea a Jerry Tommolini è venuta

proprio da una rifl essione sul settore

e sui consumatori. “Oggi le

esigenze sono cambiate. Capi come

l’homewear in senso stretto, tute e

felpe, a mio parere non trovano

più una rispondenza nei gusti

delle consumatrici, sempre più

orientate alla scelta di articoli

multifunzione. L’intimista oggi

è a un bivio: continuare a

proporre le stesse cose,

che la gente non vuole

più, oppure cercare

altre strade, integrando

l’offerta con proposte nuove.

Noi abbiamo ideato questa

mini collezione completamente

made in Italy, composta da una

quarantina di pezzi alternativi: si

va dalla pelliccia al costume da

bagno agli accessori. L’idea di

base era inserire molti argomenti

di vendita in una collezione abbastanza

limitata come numero di

referenze. Abbiamo puntato su

evergreen opportunamente

rivisitati, evitando di inserire

segmenti démodé

o inflazionati, o nei quali non potevamo

proporre prodotti competitivi”. La sfilata

ha presentato una collezione frizzante,

in cui gli articoli che da sempre sono nei

nostri armadi - montoni, giacche

tuxedo, caban, mantelle - sono

reinterpretati e impreziositi da

elementi decorativi di forte

impatto, dalle frange ai ricami,

agli intrecci punto cavallo. Cura

artigianale per le lavorazioni eseguite

da laboratori specializzati

con sede nel nostro territorio

-perlopiù nella zona di Bologna,

ad eccezione della pelle, che

viene lavorata in Toscana - sono

la peculiarità di Pin-Up, che

non smentisce il suo DNA

artigianal-creativo. “I ricami

sono eseguiti a mano, le pellicce

provengono esclusivamente

dalla filiera alimentare, le stampe

sono create ad hoc, i processi di

tintura ottemperano alle rigide

normative europee: abbiamo

voluto dare un’impronta esclusiva

a questa collezione, volevamo garantire

la fruibilità di un prodotto

bello da vedere, piacevole da

indossare, ben realizzato. Il

tutto a un prezzo competitivo,

per dare ai clienti uno

strumento vincente contro

la crisi, anche se va detto

che questa non sempre è la

causa delle scarse vendite dei

negozi. Chi ha l’offerta giusta

va bene anche in periodi

diffi cili”. La collezione

autunno-inverno di

Pin-Up Stars è rivolta

ai clienti del

brand, quindi in

gran parte ai

punti vendita

specializzati,

“anche se noi

da sempre,

vendiamo

anche a un

certo numero

di abbigliamentisti”.

Ma la

linea invernale è

nata soprattutto da

un’esigenza legata ai

punti vendita monomarca

Pin-Up Stars, per i quali

abbiamo ideato anche capi

speciali”.

La scelta vincente è una proposta fresca,

costantemente rinnovata, che proponiamo

anche ai retailer plurimarca particolarmente

attenti all’evoluzione del settore”.

“Con una forte tradizione nella maglieria

intima, Lisanza ha iniziato quattro anni fa a

proporre alcuni capi di esterno a completamento

della collezione di intimo” spiega

Enrico Mascia, responsabile commerciale

dell’azienda. “Con questa proposta abbiamo

assecondato una richiesta del mercato,

suscitando il plauso dei nostri clienti che

hanno accolto molto bene i capi. Un

successo confermato anche dal costante

ampliamento della collezione, che ogni anno

si arricchisce di nuovi modelli: la maggiore

crescita riguarda soprattutto la collezione

primavera-estate, che ormai è composta

per circa il 50% di outerwear”.

Scelta dettata soprattutto da una precisa situazione

di mercato anche per Intima Moda,

che nel 2010 ha lanciato yOu Verdissima

per rispondere alle mutate motivazioni di

acquisto delle consumatrici e ai cambiamenti

in atto a livello distributivo. Andrea

Marchetti, direttore marketing, puntualizza

che “soprattutto nei comparti lingerie e

corsetteria si è registrata una contrazione

importante della domanda, che ha portato

alla concentrazione della quota di consumi

più significativa su una fascia prezzo decisamente

bassa. A livello di distribuzione, lo

sviluppo delle catene, degli outlet, della GD e


focuson

In questa pagina dall’alto.

Tricot pied-de-coq di Chiara Fiorini.

Knitwear ricamato di Emamò.

Un look Eric & Me by Hanro.

l’evoluzione delle vendite online hanno tolto

signifi cative quote di mercato ai multimarca

indipendenti specializzati, con conseguente

calo di frequentazione dei suddetti punti

vendita da parte delle consumatrici. Ci

siamo quindi chiesti come aiutare i clienti a

far fronte alla nuova situazione, e abbiamo

cercato nuovi argomenti perché potessero

rafforzare il rapporto con le loro clienti: così

è nata YOU”.

La voglia di mettersi in gioco, di sperimentare

le proprie capacità su prodotti al di fuori

del settore intimo, e la sempre crescente

richiesta di capi esternabili è stata la molla

che ha fatto scattare in chiara fiorini -titolare

di Giada Lingerie-, la voglia di lanciare

l’omonima linea di outerwear nel 2012.

“Abbiamo creato questa linea con l’idea di

dare alle donne uno strumento per creare

look personalizzati. Quando abbiamo cominciato

a proporla ai punti vendita di intimo, è

stata subito molto apprezzata: un successo

che ci ha convinto a rivolgerci anche agli

abbigliamentisti. In soli due anni abbiamo

registrato un ottimo risultato di sell out e

abbiamo riscontrato che le consumatrici

tornano in negozio la stagione successiva”.

Per i produttori di beachwear l’escursione

nell’outerwear è cosa ormai assodata, in

quanto da diverse stagioni al classico copricostume

si stanno sempre più sostituendo

abiti e coordinati perfetti anche per la

città. La novità, in questo caso, è il

lancio della collezione invernale, che

permette alle aziende di presidiare il

mercato durante tutto l’anno.

Emamò è uno dei nomi di punta del

beachwear fashion che debutta

con una collezione invernale. Di

questa scelta ci parla il marketing

manager di Emamoda, Giovanni

Buggio: “Le ragioni che ci hanno

guidato in questa scelta sono

essenzialmente due, entrambe

strategiche, una legata alle caratteristiche

del marchio e una

alle caratteristiche del mercato.

Per quanto riguarda il marchio,

Emamò è sempre stato un prodotto

trasversale, nel quale la

rilevanza della componente

‘abbigliamento’, pur in un

contesto beachwear, risulta

molto marcata; la cosa ha

un risvolto anche nella

composizione del parco

clienti, che vede diversi

punti vendita di abbigliamento

accanto agli specialisti

del mare. Per quanto riguarda il

mercato, crediamo che esista la necessità

nella nostra clientela di riferimento

-appunto i negozi specializzati- di trovare

nuove soluzioni per la stagione invernale;

tradizionalmente le vendite dei

segmenti corsetteria e lingerie

hanno sempre coperto i mesi

dell’anno in cui i costumi da

bagno non erano venduti, o

erano meno venduti, ma

non è un mistero che

questo modello sia entrato

in crisi, e che i migliori tra

i nostri clienti abbiano già

iniziato, a volte con soluzioni

di grande successo, ad

orientarsi su altre categorie

merceologiche. Per quanto

riguarda la distribuzione, abbiamo

scelto di focalizzarci sui nostri

clienti della linea mare, quindi

i punti vendita specialistici,ma

non mancano puntate nel mondo

dell’abbigliamento esterno: i dati sono

ancora parziali, ma il mercato ha reagito

positivamente, anche se a seconda

delle zone la composizione

degli ordini è differente. Credo

comunque che sia stata colta

appieno l’intenzione strategica,

per questo ci aspettiamo soddisfazioni

dal progetto”.

Maristella Mare, azienda di

Oleggio produttrice di swim- e

beachwear, nelle sue collezioni

Olivia e Olivia Gold ha

sempre incluso una serie di

capi fuoriacqua che potevano

essere indossati anche

in città ma, come ci dice

Antonella Milazzi, titolare

dell’azienda e stilista,

“Olivia dress.à.porter

è una vera e propria

collezione esterna invernale.

Con questo

lancio abbiamo voluto

dare continuità

alla nostra offerta

estiva, una cosa che

la clientela ci aveva già

richiesto. La proposta è

stata quindi pensata per

i punti vendita clienti,

specializzati in abbigliamento

mare e intimo,

ma le caratteristiche

per prezzo e offerta

la rendono appetibile

anche per i negozi di

abbigliamento, cosa

che vorrebbe anche

stimolare la nostra rete

vendita ad ampliare il

portfolio clienti. L’accoglienza

nei negozi

è stata molto positiva,

c’è curiosità e voglia

di aprirsi a nuove

categorie merceologiche

per offrire

alle consumatrici

un servizio a 360

gradi”.

cOn ERIC & ME hanrO ritOrna aLLE OriGini

La maison svizzera di abbigliamento intimo Hanro ha iniziato la sua attività negli anni

Trenta producendo abbigliamento esterno. E oggi ritorna alle origini lanciando Eric

& Me by Hanro, un nuovo brand che identifi ca appunto una collezione di outerwear

in vendita presso gli abbigliamentisti e i reparti di abbigliamento dei più importanti

department store. Il nome è un omaggio ai fratelli Madeleine ed Eric Handschin,

nipoti del fondatore, che lanciarono il prêt-à-porter di Hanro, segmento che è

stato prodotto con successo fino agli anni Ottanta. Eric & Me by Hanro

si distingue per il design minimal, le linee fluide e i materiali naturali.

Fanno parte della collezione proposte di maglieria, abiti, gonne, pantaloni,

top realizzati con una grande attenzione al fi t e ai dettagli. La collezione

autunno-inverno 2015/16 sarà nei negozi a partire dal prossimo settembre.


Fall Winter 2015-16

Prodotto e distribuito da Gianni Cappelli S.r.l. viale Europa, 198/b - 51039 Quarrata (PT) ITALY Tel. 0573 738590 - Fax 0573 774363 | www.giannicappelli.com - info@giannicappelli.com | Export Office PICIEMME S.r.l Tel. +39 0573 705254 - info@piciemmesrl.it | www.giodamare.it


focuson

LE collezioni

Grazia’lliani Soon

La proposta per l’autunno-inverno si compone

di una parte di maglieria, leggera e

caldissima, coordinabile con abiti e bluse in

ricercate tinte unite o nelle stampe tipiche

dell’universo Grazia’lliani. Nella versione

estiva, i capi si declinano in costumi da bagno

e fuori-acqua perfetti anche per la città.

Soon è nata per essere inserita nei negozi

specializzati, con una fascia prezzo media

riferita al comparto dell’abbigliamento. “La

nuova proposta è stata accolta molto bene

dai nostri clienti -racconta Caterina Chiesi- e,

a giudicare dai riassortimenti, anche dalle

consumatrici: in particolare, i dati relativi

alle vendite della primavera-estate 2015

sono molto soddisfacenti. Il successo va in

parte ricercato anche nel fatto che, a parità

di qualità, i capi Soon hanno un prezzo molto

interessante rispetto a ciò che si trova nel

prêt-à-porter”.

Pierre Mantoux

La caratteristica principale della collezione

è la scelta dei tessuti e dei modelli - dice

Patrizia Giangrossi- il pizzo, materiale

d’elezione nelle proposte legwear, anche

nell’abbigliamento è un filo conduttore,

con linee dedicate: questi sono anche

i nostri best-seller, dieci modelli in sei

colori, con casacche da abbinare ai

leggings-pantaloni. Distribuiamo il

nostro outerwear essenzialmente

nei punti vendita di intimo,

anche se ultimamente stiamo

incrementando il numero degli

abbigliamentisti: nessuna rete

vendita dedicata, ma un unico

agente che seleziona i negozi

al fine di garantire una corretta

distribuzione del prodotto. I

nostri clienti apprezzano lo

stile Pierre Mantoux, e con

questa linea hanno avuto

modo di inserire maglie,

sottogiacca, leggings che

hanno generato un ottimo

sell out. Inoltre abbiamo

ampliato l’offerta con

l’inserimento di una

serie di capi easywear

dalla connotazione

glamour chic; i primi

risultati delle vendite

autunno-inverno 2015/16 sono

molto incoraggianti”.

Max Mara Bodywear

La caratteristica principale è

l’utilizzo del jersey abbinato alla

maglieria e a materiali preziosi

come la seta. Lo stile è pulito,

essenziale ed estremamente femminile. La

fascia prezzo è accessibile ad un’ampia parte

di mercato. Attualmente la collezione è distribuita

nei negozi di intimo e in alcuni store

Max Mara e ha ricevuto molti consensi sia da

parte dei dettaglianti, sia delle clienti finali. I

capi della collezione sono stati pensati per

una specifica occasione d’uso, che spesso è

trascurata nelle collezioni di abbigliamento;

infatti consentono di mantenere uno stile

raffinato anche nei momenti di totale libertà.

Omero

“La nostra proposta è una sorta di ‘easywear’

dedicato alla donna che, seppur sempre

impegnata e di corsa, mantiene un occhio

attento alle tendenze moda e cura la propria

immagine” dice Kirsi Nousiainen parlando

della collezione Omero. “Si compone di

capi semplici, freschi, giovani, come maxi

maglie, abiti e T-shirt spiritose, curati nei

dettagli e nei filati, a completamento di un

look che trova sempre la propria chiave di

volta nei collant coordinati. Le collezioni di

abbigliamento sono vendute negli stessi

punti vendita dell’intimo, ma riscuotono

successo principalmente nei negozi che

negli anni hanno saputo trasformarsi in mini

boutique specializzate, capaci

di offrire alla propria clientela

consulenza stilistica e prodotti

total look. Questi negozi evoluti

hanno accolto positivamente

l’offerta di abbigliamento non

solo per compensare i periodi

di maggior flessione nelle

vendite di collant -quale il periodo

estivo- ma soprattutto

per offrire alle proprie clienti

una consulenza di stile più

completa. Abbiamo veicolato

i nuovi prodotti soprattutto

attraverso il canale dei social

network, al fine di farci conoscere

da una più ampia fetta

di mercato, e per cercare di

catturare l’attenzione di un

target di donne più giovani

rispetto alle consumatrici

abituali. La collaborazione

con le più quotate fashion

blogger italiane ci ha restituito

feedback di apprezzamento

del prodotto e di ricerca

dei nostri punti vendita per

completare l’acquisto. Di stagione

in stagione registriamo

notevoli incrementi nelle

vendite, e i primi riscontri

della prevendita del prossimo

autunno-inverno sono

molto positivi. Maglie e cardigan,

abbinabili a leggings

e treggings sono fra i capi

che vendiamo di più”.

Sopra, abito Omero.

A fianco, una proposta Shape Dress

by Christies à porter.

Shape Dress

by Christies à porter

“La linea Shape Dress si distingue per il materiale

di cui è composta e per la conseguente

caratteristica di modellare la silhouette”

spiega Barbara Dall’Argine.

“Il risultato sono capi confortevoli, accessibili,

alla moda e soprattutto shaping, grazie

ad un’elevata percentuale di Lycra dislocata

in corrispondenza dei punti critici (vita, pancia,

fianchi e cosce). Abiti, pantaloni, top e

capispalla sono realizzati in tessuto elastico

e traspirante, di facile manutenzione, e sono

il risultato di lavorazioni eseguite nel pieno

rispetto dell’ambiente. Ogni stagione la collezione

si amplia, suggerendo non solo capi

minimal che giocano sui contrasti di colore,

ma anche varianti più ricche e molto glam,

con abbinamenti di tessuti differenti (Lycra

ed ecopelle, Lycra e felpa), frastagli di pizzo

in tono o a contrasto, applicazioni metalliche

o di piume, sempre e comunque nell’ottica

di tagli asciutti per un fitting sculpting, ad


LISANZA Spa - via Angera, 60 - 21018 Sesto Calende (VA) - Italy - tel. +39 0331977221 - fax +39 0331977348 - info1@lisanza.it - www.lisanza.it


focuson

eccezione di qualche variante dalla linea

più morbida. La fascia prezzo, considerando

le lavorazioni e il made in Italy imprescindibile,

è medio alta. Inizialmente proposta

nei punti vendita di intimo, la collezione è

stata poi inserita anche nei migliori negozi

di abbigliamento, grazie ad una strategia

aziendale che ha scelto di proporre Shape

Dress ad alcuni show-room di abbigliamento,

rivolgendo così in automatico la linea ad

un altro canale. Da quando la linea è stata

presentata registra una crescita continua,

pari al 30% per ogni stagione, di conseguenza

è stata costantemente ampliata: era

nata come capsule con soli 12 capi, oggi

ne presenta più di 70. Shape Dress piace

per le sue qualità di comfort, vestibilità,

praticità e contenuto tecnico e moda: nei

negozi di abbigliamento di un certo livello è

stata affiancata ai marchi premium”.

Oroblù Total Look

“Il concetto della proposta coordinabile

abbigliamento-intimo-calze è molto apprezzato

dalle consumatrici, che possono

trovare un reggiseno strutturato ma alla

moda da abbinare al capo esternabile e alle

calze, cosa che i marchi di abbigliamento

non offrono” dice Laura Vacchelli parlando

delle ragioni del successo di Oroblù Total

Look. “Inoltre, la collezione si rivolge alle

donne slim e curvy perché lo stile ben si

presta a dare femminilità e moda a tutti i tipi

di donna, anche alle forme più generose,

grazie alla sua elegante semplicità . Oroblù

Total Look, unitamente alle collezioni mare,

coordinate come stile, è un valido strumento

di vendita per il trade, grazie all’ampiezza

della proposta nei modelli e nelle taglie.

Con questo progetto, molto apprezzato

in Italia e all’estero, Oroblù ha fornito un

importante supporto ai migliori clienti offrendo

soluzioni di partnership studiate ad

hoc e personalizzate per i clienti al fine di

csbla, il lifestyle wear

firmato cosabella

Sentirsi comode e a proprio agio

senza sacrificare lo stile: un’esigenza

di molte donne, che Cosabella

ha fatto propria dando vita a

CSBLA, la nuova linea di lifestyle

wear realizzata con tessuti di ultima

generazione provenienti da

diverse parti del mondo. Il focus è

sulla qualità e sui dettagli; il team

stilistico di Cosabella ha puntato su

linee semplici e confortevoli e su

capi versatili per un’eleganza contemporanea,

understated, per tutte

le occasioni.

valorizzare l’esposizione della collezione e

la visibilità del marchio”.

Janira

“La collezione Janira per il prossimo

autunno-inverno presenta in particolare

una serie di maglie sottogiacca impreziosite

da dettagli raffinati, come la pelle

ricamata su tulle, le esclusive applicazioni

guipure, le paillettes,

le lavorazioni devoré su tessuti

pregiati e naturali” spiega

Gloria Muñoz descrivendo la

collezione. “Gli stili sono diversi,

si va dall’ispirazione casual

street ai look più femminili

e sofisticati. Per quanto

riguarda i leggings, proponiamo

un’ampia varietà di

motivi e materiali; si va

dai modelli più urban,

con stampe e ricami in

pelle, a quelli di gusto

più romantico, quasi

bohemien. Vendiamo

prevalentemente

ai negozi

di intimo, ma

anche ad alcune

boutique di abbigliamento

esterno

che normalmente

non trattano capi

shaping, ma che ci contattano

per proporre alle

consumatrici articoli che le

facciano vedere e sentire

più belle. Supportiamo i

clienti con materiale POS

e con le nostre campagnevetrina

due volte all’anno.

Per noi è di vitale importanza

l’esposizione dei prodotti

nel punto vendita,

quindi puntiamo molto su questi strumenti

POS -come il totem che ospita i leggings

con il loro particolare pack- in modo da

favorire l’acquisto di impulso. Strategie che

ci hanno dato ragione, visto che abbiamo

triplicato il volume di vendita rispetto allo

scorso anno! Un successo che ci ha portato

alla decisione di ampliare la collezione di

capi outerwear”.

Pepita 24/7

“Pepita 24/7 è stata accolta così

bene che il sell-out è stato a dir poco

sorprendente -dice una trionfante

Sabrina Tonti- tanto che abbiamo

aggiunto capi sul pronto per far

fronte alle richieste dei clienti. La

collezione si articola in quattro

uscite: due stagionali, più un pronto

sull’estivo e uno sull’invernale. Il segreto

del successo? Una proposta

nuova, di ricerca, un’offerta variegata,

la voglia di fare cose diverse

trasposta nella collezione, che come

noi è dinamica, allegra, versatile, in

continua evoluzione; i capi sono fruibili

da donne con età ed esigenze diverse,

con un prezzo molto interessante.

Non ultimo, il nostro nome, che

ormai per tante consumatrici è una

garanzia. Abbiamo lavorato tanto

sulla fidelizzazione, portando avanti

il tandem marchio=lifestyle, chiamando

a raccolta le fan del brand su facebook, e

con eventi nei negozi... Se credi nel tuo

lavoro e lo fai bene, i risultati arrivano!”

Lisanza

“L’outerwear Lisanza non è

una vera e propria collezione,

quanto un completamento

della linea di intimo - dice

Enrico Mascia- Abbiamo

notato che i punti vendita


Nella pagina a fianco dall’alto,

un outfit YOU Verdissima

e una proposta CSBLA.

Qui a fianco, abito in pizzo Pierre

Mantoux. Sotto, shirt con frange

e leggings Oroblù Total Look.

nostri clienti iniziavano a proporre capi di

esterno, così abbiamo dato vita a questa

proposta che mantiene lo stesso stile e lo

stesso livello di prezzo della collezione bodywear;

l’abbiamo inserita nei punti vendita

clienti, prima in Italia e poi all’estero, ed è

stata molto gradita, grazie al look brioso

ed elegante, alla qualità dei materiali e alla

cura dei dettagli”.

YOU Verdissima

“La collezione sviluppa una gamma di

prodotti pensati per poter essere ben integrati

e proposti all’interno di uno spazio

con le caratteristiche dei punti vendita del

nostro circuito di intimisti” spiega Andrea

Marchetti. “Con un gusto molto femminile

e romantico, la proposta è articolata su

maglieria, abiti, sottovesti e top. Modelli

easywear che ben si affiancano e si integrano

al mondo underwear e beachwear.

Per quanto riguarda la distribuzione, fermo

restando che, in particolare alcune nostre

agenzie del Centro-nord hanno a portafoglio

alcuni negozi di abbigliamento esterno,

dopo un test effettuato con la collezione

autunno-inverno 2014 sui punti vendita di

abbigliamento esterno, abbiamo rinunciato

a quel canale, perché abbiamo capito che

lo sviluppo di una distribuzione anche nel

circuito dell’abbigliamento esterno avrebbe

comportato sforzi e investimenti con un

ritorno soddisfacente in un arco temporale

minimo di 6/8 stagioni. I primi dati di vendita

della nuova collezione invernale sono molto

entusiasmanti, forse anche per effetto di

una più efficace strategia di prezzo. Le

consumatrici scelgono YOU per completare

i loro acquisti di intimo Verdissima con un

brand che ne rispecchi il mood e per avere

a prezzi concorrenziali prodotti alternativi e

non massificati”.

Chiara Fiorini

“Mantelle, cardigan, sottogiacca sono solo

alcuni dei capi studiati per essere abbinati

in libertà e creare look sempre diversi”

dice Chiara Fiorini. “Abbiamo ideato una

collezione che desse la possibilità alle

donne di abbinare i capi per creare

look personalizzati con pezzi

molto versatili. Perché vestirsi

è raccontarsi. Alle donne piace

cambiare, perciò offriamo otto

nuovi colori a stagione. I materiali

sono mohair, lana, micromodal

per l‘inverno e cotone, lino,

seta per l’estate. Nonostante

la qualità delle materie

prime e l’ottima vestibilità

del prodotto made in

Italy, i prezzi restano

contenuti, anche per

questo la collezione

è stata subito molto

apprezzata nei punti

vendita di intimo; dopo

questi primi riscontri

positivi, l’abbiamo inserita

anche nei negozi

di abbigliamento. Il

sell out è stato ottimo

fin dalla prima stagione”.

Emamò

“Il mood della collezione è

un tempo libero chic” così

Giovanni Buggio descrive

l’outerwear Emamò “fatto di

capi facili da indossare, ma

dalla natura elaborata e dal

sapore bohemien. Le nostre

creazioni sono adatte

ad occasioni informali,

addirittura a situazioni

di relax, ma possono

rivelarsi, con qualche

accorgimento, perfette

per look più elaborati. La collezione

presenta una parte di maglieria, sia tagliata

sia calata,con cardigan, maglioni, leggings,

e una parte di abiti tagliati, che possono essere

indossati anche in abbinamento con la

maglieria. Abbiamo voluto dare una connotazione

total look alla collezione, studiando i

vari capi perché possano essere facilmente

coordinabili. I nostri best seller sono il poncho

full ricamo, in maglia calata lavorata ad

intreccio, e l’abito con stampa piazzata e

ricamo. Abbiamo inserito l’outerwear negli

stessi negozi in cui siamo già presenti con

la linea mare, quindi una maggioranza

di specializzati con qualche puntata nel

mondo dell’abbigliamento esterno. Uno

dei motivi per cui le consumatrici possono

scegliere di acquistare Emamò al posto di

un brand di abbigliamento esterno, è che

noi possiamo contare su una grande fedeltà

al marchio da parte delle consumatrici, visto

che lo stile Emamò è molto amato, e che

in certe fasce di prezzo, per una clientela

raffinata e amante del capo esclusivo, non

esistono al momento collezioni che offrano

il concetto di ‘tempo libero chic’ che il nostro

brand esprime. Non ultimo, contiamo

sul profondo legame che i migliori retailer

specializzati hanno saputo sviluppare con

la loro clientela”.

Olivia dress.a.porter

“La collezione parte da un’offerta di capi

in maglieria e jersey composti da abiti, top

e giacchine, ovvero il fulcro della richiesta

outerwear da parte dei punti vendita di

intimo, e fa una puntata anche su capi

ancora più ‘esterni’ come camicie,

gonne, pantaloni, addirittura due

capispalla, un piumino e una

giacca di eco pelliccia” spiega

Antonella Milazzi parlando di Olivia

dress.a.porter. “l clienti hanno recepito

bene il nuovo progetto, anche

se al momento i dati relativi alle

vendite non ci permettono ancora

di fare un bilancio della stagione.

Posso dire che i negozianti negli

ordini hanno privilegiato gli abiti,

ma anche le proposte di total look

suggerite da noi, veri e propri outfit

completi anche di accessori,

come la collana. Il retailer si sta

evolvendo sempre più nella

direzione di un’offerta completa,

a volte addirittura diventa

consulente di stile della cliente

finale, che riconosce questo

ruolo al personale del suo negozio

di fiducia ed è disposta

ad acquistare tutto in quel

luogo, se l’offerta risponde

al suo gusto, perché oggi

anche il fattore tempo ha

la sua importanza”.


Tex Zeta S.p.A. ritratti.com


capsule&limited

GONZALES UNDERWEAR

Roaring Twenties

Per l'autunno-inverno 2015/16 la collezione GONZALES UN-

DERWEAR, disegnata dalla stilista spagnola Carmen González,

si arricchisce di una linea di capi ispirati alla Berlino

degli anni Venti. La capsule si intitola Anita B., in onore

della celebre cabarettista Anita Berber, icona di quegli anni.

Elegante e seducente, sceglie tagli grafici, texture laccate e

colori soft, come oro, nero, salmone e nude, con qualche

pennellata di bordeaux, argento e rosso.

Fra i materiali spiccano pizzo Chantilly, cotone, seta

e tessuti ad effetto rete.

Info: Gonzales Underwear - tel. +34 637211215

www.gonzales-underwear.com

Coordinato

della capsule

Anita B. di

Gonzales

Underwear.

CADOLLE PER CARIOCA COLLECTION

Un tuffo in mare

Due grandi marchi del settore uniscono le forze per creare una capsule collection

davvero speciale. Si tratta delle francesi CADOLLE e CARIOCA COLLECTION, specializzate

in corsetteria la prima e in moda mare la seconda. La capsule si compone

di tre costumi da bagno interi, dalla forte personalità, concepiti per esaltare la silhouette

femminile. In questo nuovo progetto Cadolle disegna i capi, mentre Carioca

Collection si occupa della loro realizzazione.

Info: Cadolle - tel. +33 (0) 140126412 - www.cadolle.com

Carioca Collection - tel. +33 495247765 - www.cariocacollection.com

Qui a fianco da

sinistra, costume

intero della capsule

Corallo e bustino

della capsule

Corsetti, entrambe di

Parah.

Costume intero

della capsule

Cadolle & Carioca

Collection.

PARAH - BIS DI CAPSULE

Con l'autunno-inverno 2015/16 nell'universo PARAH arrivano due nuove

capsule collection. La prima è dedicata ai corsetti, presentati in due versioni,

bustino e stringivita. Con questa proposta esternabile Parah abbraccia

un capo di tendenza che sintetizza alla perfezione le caratteristiche di lusso

e seduzione proprie del marchio. Ogni corsetto è strutturato con stecche

rigide e foderato in cotone, mentre un intreccio di raso caratterizza la parte

posteriore. Jacquard damascato, velluto ricamato con micro paillette e

dainetto con stampa a caldo effetto pitone sono i materiali protagonisti. La

seconda capsule, Corallo, è dedicata al mare. Costumi interi, bikini e fuori

acqua esprimono tutto il know-how e la tradizione stilistica Parah, con linee

creative che avvolgono il corpo. I capi sono arricchiti dall'applicazione di

balze in macramé, elementi Swarovski e ricami. Una stampa allover, di vaga

ispirazione Jap, si abbina alle tre basi cromatiche della collezione: nero, blu

mare e giallo sole.

Info: Parah spa - tel. +39 0331704200 - info@parah.com www.parah.com


Prodotto e distribuito da

S.p.A. Italy - Tel. +39 059 2924911 - info@intimamoda.it - www.intimamoda.it - www.verdissima.it


usinessnews

DIRK BIKKEMBERGS

AFFIDA UNDER- E BEACHWEAR A PEROFIL

Zeis Excelsa, proprietaria del brand Dirk Bikkembergs, e Perofil hanno firmato un contratto di

licenza per la creazione, la produzione e la distribuzione delle linee underwear, loungewear

e sockswear uomo e junior, e del beachwear per uomo, donna e junior. Il contratto prevede

una collaborazione a livello mondiale. Con quest’ultimo accordo Zeis Excelsa prosegue

sulla strada delle partnership d’eccellenza, avviate con aziende leader nei vari settori per

l’ampliamento dell’offerta merceologica a marchio Dirk Bikkembergs. Maurizio Pizzuti,

presidente di Zeis Excelsia, spiega che “abbiamo deciso di affidare a Perofil lo sviluppo di

una categoria merceologica di estrema rilevanza per il brand, e siamo sicuri che è il partner

giusto per garantire la nostra leadership

nel settore under- e beachwear anche in

futuro”. Alberto Perolari, amministratore

delegato di Perofil, afferma che “grazie

a questa collaborazione Perofil amplia il

suo portfolio prodotti: Dirk Bikkembergs

rappresenta il perfetto complemento ai

brand dell’azienda - Perofil, Luna di Seta

Milano ed Ermenegildo Zegna Underwear-,

in quanto le sue linee di prodotto sono

complementari alle nostre per tipologia e

target di consumatori”.

Perofil spa - tel. +39 035 31933

Maurizio Pizzuti, presidente di Zeis Excelsia,

e Alberto Perolari, amministratore delegato di Perofil.

HOM

PASSA A

HUBERGROUP

Passa di mano il premium brand francese

di intimo uomo Hom; Triumph International,

proprietaria del marchio dal 1986, l’ha

ceduto a HuberGroup, realtà austriaca che

ha in portafoglio i brand Huber, Skiny

e Hanro, oltre al produttore di tessuti a

maglia Arula. La cessione è avvenuta

essenzialmente

perché Triumph

Internatonal

intendeva

tornare a

focalizzarsi

sul suo core

business,

l’intimo

donna, mentre

HuberGroup

era alla ricerca

di un brand

Régine Weimar, direttrice

generale di Hom, il brand

recentemente acquisito da

HuberGroup.

per espandere

la sua attività

nel segmento

uomo hautde-gamme.

Per assicurare continuità e

preservare il DNA e il savoir-fair del brand,

le due parti sono giunte ad un accordo

di cessione totale del business Hom.

Régine Weimar, managing director di Hom,

resterà alla guida del brand, che manterrà

l’headquarter a Marsiglia, e Triumph

International fornirà il suo supporto nella

fase di transizione.

Info: www.hom.com

copyright-Cerrie-Simpson-Neolimn-photographer-poole

FLEUR OF ENGLAND

un’imprenditrice

da premio

Fleur Turner, fondatrice di Fleur of

England, brand britannico di corsetteria

haute-de-gamme, ha vinto un importante

riconoscimento per lo sviluppo registrato

negli anni dalla sua società. Si tratta

del prestigioso National NatWest Venus

International Business Award, nato per

celebrare i successi femminili in campo

imprenditoriale. I vincitori sono stati scelti

fra 13.225 candidature e 34.066 voti.

Fleur Turner, con altre 21 vincitrici, è stata

premiata alle finali nazionali del Venus

Business Women Award, che hanno avuto

luogo nella spendida cornice dell’Audleys

Wood Hotel, nell’Hampshire. Turner ha

detto che “la mia azienda è piccola ma

sa pensare in grande, produciamo articoli

di nicchia ma siamo conosciuti a livello

internazionale, e presenti in 23 Paesi”.

Info: www.fleurofengland.com

Fleur Turner, titolare di Fleur of England, ha vinto il

National Natwest Venus International Business Award.

IN BREVE

Dalla stagione autunno-inverno

2015/16 lo storico calzificio di

Desenzano Story Loris produrrà

e distribuirà in licenza le

collezioni di calzetteria per uomo

e donna de La Perla. La nuova

collezione, presentata a Pitti

Immagine Uomo, comprende

modelli classici in chiffon di

cotone egiziano o in filo di Scozia

con punta rimagliata a mano, e

capi più caldi in lana merino o in

cachemire-seta.

Info: Story Loris -

tel. +39 030 9990531

Suzanne Mraz è il nuovo direttore

finanziario di HuberGroup. 41

anni, dopo gli studi economici a

Vienna e negli Stati Uniti, Mraz

ha lavorato per Siemens Austria,

poi dal 2007 per KHD Konzern

ricoprendo diversi ruoli, tra cui

quello di responsabile finanziario

nella filiale di Nuova Delhi. Di

ritorno in Austria dopo quattro

anni, ha messo la sua esperienza

al servizio di HuberGroup.

Barbara, storico marchio

francese di corsetteria, ritorna

in Italia grazie a Sistema Tessile

di Ponteranica (BG), l’azienda

produttrice dell’intimo a marchio

Fraly. Da due anni Sistema

Tessile aveva stretto un accordo

con Barbara per sviluppo della

sua linea di maglieria, progetto

che ha dato grandi soddisfazioni

ad entrambe le parti, e che

è sfociato nell’accordo di

distribuzione. In un primo tempo

saranno interessate solo alcune

aree, coperte dagli agenti della

rete vedita Fraly, che proporranno

Barbara ai migliori clienti.

Info: Sistema Tessile

tel. +39 035575707

Il brand tedesco di calzetteria

ad alta performance per uomo

e donna ITEM m 6 , prodotto

da Medi GmbH & Co. KG, è

distribuito in Italia dall’agente

generale Massimo Gazzaniga,

che vanta un’esperienza

trentennale nel settore,

dapprima come amministratore

delegato di NigaCalze, poi come

consulente per importanti gruppi

di intimo e calze.

Info: Massimo Gazzaniga

tel. +39 335 6969191

3Elle srl di Querceta (LU) attiva

nella distribuzione di brand

tedeschi di calze e accessori,

ha siglato un accordo con

Premium Bodywear per la

distribuzione dell’underwear Olaf

Benz e Manstore. Michela Lauro,

responsabile di 3Elle, spiega

che la scelta è caduta su queste

collezioni per il loro stile fashion

e per la qualità. I due brand,

attualmente presenti in Piemonte

e Lazio, sono distribuiti nei punti

vendita specializzati.

Info: 3Elle

tel. +39 0584768822


UOMO

L’

Un nuovo uomo si affaccia sul

palcoscenico del settore: attento

al look, alla qualità, alla ricerca di

un’esperienza di acquisto completa.

E le aziende sono pronte a soddisfarlo.

Nuovi trend e collezioni per il

consumatore 2.0

PuNto blANco


inchiesta

di Mariacristina Righi

CLICK

English text

GENERAZIONE Y

Impegnati nel sociale, in battaglie ecologiche o politiche,

multiconnessi, in gruppo ma individualisti. Amano scegliere

come vestirsi, ma vogliono più uno stile che una tendenza.

Sono i consumatori più corteggiati dai brand

Slip e boxer di

Forniture Militari

di Ragno.

Dandy, metrosexual, übersexuel, hipster. Gli uomini si stanno

sempre più differenziando per stili e sono più interessati alla moda

rispetto al passato. Fanno shopping di abbigliamento, soprattutto

esterno, ma iniziano a comprare anche l’underwear. Ci tengono

agli accostamenti giusti, camicia-calze-boxer. Certamente non sono

fashion victim ma consumatori attenti e più informati. E vogliono

avere libertà di scelta, dagli accessori fino all’underwear.

I codici si sono piano piano evoluti, soprattutto grazie al web 2.0

che ha permesso alle nuove generazioni (e non solo) di avvicinare le

marche direttamente, ma anche gli uomini tra loro attraverso social

network e blog. Se fi nora le donne sono sempre state le maggiori

acquirenti di intimo maschile per gli uomini di casa, oggi sono gli

uomini in prima persona che prendono la parola nei forum sul web,

rifl ettono sul loro look in base all’occasione d’uso e si divertono a

completare il loro guardaroba. Per quanto riguarda l’intimo l’evoluzione

è un po’ meno visibile, ma andando a guardare l’offerta nello

specifi co è interessante constatare che le categorie di prodotto sono

quasi identiche a quelle presenti sul mercato femminile.

Virginie Kollmann-Caillet è conservatrice al Musée du Peigne et de

la Plasturgie à Oyonnax (precedentemente direttore del museo della

camicia e dell’eleganza maschile a Argenton-sur-Creuse). Virginie

pensa che la moda maschile evolva oggi in base ai movimenti della

società e all’immagine che l’uomo vuole dare all’interno di questa.

La moda per l’uomo è un modo per affermare il suo status sociale

e creare il suo stile.

“Gli uomini comprano meno ma meglio - ha spiegato Virginie

Kollmann-Caillet in un suo studio per il Salon de la Lingerie di

Parigi che ha dedicato all’uomo lo spazio personalizzato Super

Heroes - Privilegiano i materiali naturali, la qualità del prodotto, la

provenienza certificata. Nell’underwear cercano soprattutto il lato

funzionale e la durata nel tempo.

Tendono a rivolgersi in prevalenza ai grandi marchi conosciuti,

che da una parte sono l’espressione di un certo potere d’acquisto,

ma anche della garanzia di un valore sicuro. La moltiplicazione

delle collezioni ha portato con sé un desiderio di un approccio più

autentico. Piuttosto che aderire incondizionatamente alle tendenze,

gli uomini cercano di costruirsi uno stile che li rappresenti. Le nuove

generazioni, i più giovani, sono i responsabili dell’evoluzione attuale

della moda, che grazie a loro unisce seduzione, comfort, innovazione

e conferma di uno stile. E il boom delle nuove tecnologie, dei tessuti

intelligenti e il cambio di mentalità apre molte nuove opportunità

al mercato dell’intimo uomo”.


A sinistra, canotta e slip Lisanza Uomo Active.

Qui sotto, pigiama Hanro. A destra, un outfit di Perofil.

Sotto, homewear B.Man.

GLI UOMINI DELLA GENERAZIONE Y

Dopo la Generazione X, quella 2.0 e in attesa della Z, gli uomini

responsabili del cambiamento attuale appartengono alla Generazione

Y. Una conferenza presentata da Benoît Wojtenka, co-fondatore di

BonneGueule.fr, con la partecipazione di Eric Briones (Darkplanneur),

direttore del planning strategico di Publicis EtNous e coautore

di Génération Y et le luxe, Régis Pennel, fondatore di L’exception.

com, Nicolas Gabard, fondatore di Husbands, ha messo a fuoco

le diverse tipologie di consumatori Y.

Ma chi sono questi uomini?

Hanno un’età compresa tra 14 e 34 anni, quindi sono nati tra il 1980

e il 2000. Impegnati (nel sociale, in qualche battaglia ecologica o

politica), multiconnessi, senza complessi, in gruppo ma individualisti

sono le caratteristiche di questa generazione. Amano scegliere come

vestirsi, ma vogliono più uno stile che una tendenza, e cercano di

comprendere la moda. Non hanno nessuna fiducia nei politici per

migliorare il mondo. Sono aperti al lusso ma disposti a criticare.

I COMPORTAMENTI D’ACQUISTO DELL’UOMO Y

L’uomo della Generazione Y vuole sapere cosa acquista, il prodotto

deve avere il prezzo giusto, soprattutto in relazione alla qualità: un

buon prodotto con un buon prezzo. È sensibile alla qualità, ma

anche alla tendenza e al design. Non vuole comprare del marketing,

la dimensione prezzo ha grande importanza. Non è disposto

a pagare per non avere in cambio un prodotto di pari valore. Vuole

avere più informazioni possibile su quello che compra. Il prodotto

deve dare formazione, non solo informazione. Tutto deve essere

collegato, dalla fabbricazione all’acquisto. Deve raccontare una

storia. Far riflettere. C’è grande curiosità da parte dell’uomo Y e

i marchi vogliono dare risposte. Finora le campagne dei marchi

di lusso hanno fatto poca comunicazione sul prodotto. L’uomo Y

non rinnova sistematicamente il guardaroba. Un’altra novità è la

prossimità, la confidenza che si deve stabilire tra il consumatore

e la marca. I brand di lusso non devono essere inaccessibili, ma

garantire vicinanza e personalizzazione, passione, onestà, qualità,

divertimento.

L’uomo Y è quello che oggi ha il più alto potere d’acquisto ed è lui

l’obiettivo principale dei marchi di lusso da qui al 2020. Indirizzandosi

all’uomo Y si riescono a colpire tutte le altre generazioni.

Non ha problemi di morale verso il lusso, a differenza dell’uomo

della Generazione X. Per lui il lusso è sinonimo di acquisto perfetto,

senza senso di colpa, con un utilizzo intelligente. La maggior parte

dei giovani non si vergogna di acquistare un prodotto di lusso, ma

mostra dubbi sul termine e resta comunque interessato anche al

low-cost. È finita anche l’era del lusso accessibile perché non ha

la qualità del vero lusso. Però l’uomo Y vuole verificare il valore del

prodotto, sapere come spende il suo denaro e il lusso deve agire

attraverso microazioni di generosità legate all’acquisto. Detesta

il marketing ma è nel suo DNA. Il mondo del lusso quindi deve

reinventarsi. Per lui tutto è concreto e legato al prodotto. Il fast

fashion in questo ambito è il ritorno ai grandi classici. Come comunicare

all’uomo Y? E come far convivere con la boutique il web, il

canale dove ora questa generazione acquista di più? Burberry per

esempio nel suo flagship l’ha integrato. La possibilità è data dalla

sinergia tra pubblicità e contenuto del brand per spiegare il valore

del prodotto, integrato poi dal punto vendita, dove chi vende è il

miglior alleato di questa sinergia. Non c’è più l’acquisto per status

ma per affermare la propria personalità. Spesso l’uomo arriva in

negozio a cercare qualcosa che è già nella sua testa. Il prezzo deve

far parte dell’informazione e la chiave è il servizio. Il web viene

prima dell’acquisto in negozio e gli uomini si stanno sempre più

avvicinando all’acquisto nello spazio fisico del negozio. Nel 2001


inchiesta

un acquisto di abbigliamento uomo su due era fatto dalle

donne. Adesso la percentuale è 8 fatti dall’uomo su 10.

“L’uomo Y vuole conoscere l’origine del prodotto - ha

detto Régis Pennel alla conferenza - Questa è la più

grande evoluzione del prodotto. I consumatori di oggi

hanno bisogno di comprenderlo al meglio e anche i

negozi devono reinventarlo e reinventarsi, cercando

di far entrare marchi non noti ma con un buon rapporto

qualità-prezzo. Questo è l’unico modo perché

possano sopravvivere. Devono far sognare il cliente

con una selezione mirata di prodotti e raccontarne

la storia. Devono far tornare ai consumatori la voglia

di acquistare. I giovani creatori piacciono all’uomo Y

perché può identificarsi con il loro stile. Trovano più senso

Gli uomini si stanno sempre

più differenziando per stili

e sono più interessati alla

moda rispetto al passato

nell’acquisto di queste collezioni rispetto ai marchi di lusso perché

non va a finanziare campagne di pubblicità costose. Nei comportamenti

d’acquisto la donna acquista d’impulso, l’uomo ci riflette

ed è concentrato sulla durata. L’uomo compra il 60-70% del suo

guardaroba al momento dei saldi. La donna compra tutto l’anno.

L’uomo va guidato nell’acquisto che deve essere personalizzato”.

IL PUNTO DI VISTA DEI PRODUTTORI

Scendendo direttamente sul campo abbiamo chiesto ad alcuni produttori

particolarmente rappresentativi chi sono i loro consumatori

ideali o la tipologia alla quale si rivolgono, se comprano da soli il

loro underwear, calze e pigiami e cosa preferiscono.

Alberto Sciatti (Piciemme/Ceceba Bodywear)

Le tre linee di Ceceba Bodywear (Götzburg, Tom Tailor e Ceceba)

hanno grande potenzialità per la scelta, qualità eccezionale, il servizio

e il campionario molto vasto, con moltissime referenze never

Sopra, calze Omero.

Sotto, due proposte

Timonier.

out of stock. Fondamentalmente ci rivolgiamo a due consumatori,

uno più giovane con Tom Tailor e una parte di Ceceba, l’altro più

elegante e classico con Götzburg. In quest’ultima collezione e in

Cecba c’è anche una parte molto tecnica, con capi dal controllo

termico studiati appositamente per gli sport estremi, la montagna,

che possono entrare anche nei negozi di sport, ma con prezzi

più bassi rispetto ai marchi più famosi. Ceceba è un’azienda di

tradizione, nata nel 1889, che ha visto succedersi tre generazioni

ed è leader in Germania. Ci auguriamo che anche in Italia possa

inserirsi altrettanto bene, con il successo che si merita. Con la prima

collezione presentata (p-e 2015) abbiamo conquistato circa 40

negozi, ma contiamo di crescere già da questa collezione invernale.

Kirsi Nousiainen (P.L.U.S./Omero)

A partire dall’autunno-inverno 2015/16 Omero pensa al maschile

e lancia la sua prima linea di calze per uomo. Filati e finiture di

ottima qualità, come da tradizione Omero: morbido bordo comfort

al polpaccio e punte piatte rimagliate. Il nostro consumatore tipo è

un uomo adulto (dai 35 anni in su) che veste elegante e con stile

e a volte osa con qualche fantasia sobria. Spesso è la moglie che

acquista per lui. In ogni caso chi compra di preferenza sceglie

articoli classici come filo di scozia, cotone Makò, lana pregiata e a

volte qualche fantasia sobria.

Agostino Trucco (Trucco Tessile/Alpina, Boglietti,

Ghiro)

I nostri tre marchi hanno tutti linee uomo, di pigiameria, intimo

continuativo e non, che offrono prodotti diversi. Il target è un consumatore

over 30 che spende per un prodotto made in Italy con

determinati tessuti e requisiti. C’è chi cerca capi più funzionali, di

uso quotidiano con altre caratteristiche. Noi offriamo tutto quello

che non c’è nella grande distribuzione e nel livello basso. La gamma

dei prodotti va dalla pura lana funzionale per l’uomo più agé al

tessuto più moda con finezze particolari fino al filo di scozia. Alpina

propone l’intimo funzionale tradizionale, ha più famiglie sviluppate

in numerosi codici e si rivolge a una fascia di età più elevata. Boglietti

ha diversi tessuti e codici, si colloca in una fascia di prezzo

più alta e si presenta con un prodotto più fashion, tenendo sempre

in considerazione la tradizione e la storicità del brand. Ghiro è il

prodotto per l’export e si concentra in sei linee in tessuti e fibre

naturali più pregiate, pochi codici e una produzione interamente

italiana. La fascia di prezzo è più alta. Si colloca in una nicchia di

mercato di livello alto anche all’estero. Ha un pack particolarmente

d’immagine con progetti di comunicazione. Garantiamo comunque

qualità e servizio in qualunque fascia di prezzo.

Nemerio BareNghi (Liabel)

Il nostro è un target maturo, non di tendenza. Liabel è un’azienda

multicanale, dalla gdo alla propria insegna Liabel fino al web. Il

dettaglio specializzato si mantiene stabile in relazione alle dinamiche

del mercato. Il web è più in crescita e siamo leader nella gdo. Non

si smette mai di lavorare sull’uomo. Un progetto recente è Eco Life


inchiesta

che utilizza la nuovissima fibra New Life, ottenuta dalla rielaborazione

meccanica di bottiglie riciclate con basso impatto di sfruttamento

dell’energia. Si genera fibra ad alta prestazione, da utilizzare come

intimo per lo sport o in alternativa a lana e caldo cotone.

Paolo Carletto (Maglificio Corona/Lisanza)

L’uomo per noi è un comparto abbastanza stabile e continuativo

perché produciamo un prodotto classico. Non ci sono grossi scossoni

ma nemmeno grandi crescite. Segnaliamo un buon incremento nel

mercato arabo mentre il nostro paese più forte è la Germania. Per il

99% sono ancora le donne a comprare per l’uomo con una quota

crescente delle vendite online sul nostro sito. Il best-seller sono i

modelli in Filoscozia con scollo a V e girocollo, mentre in inverno

resistono bene i capi in lana-seta.

Stephan Hohmann (Hanro)

Non possiamo parlare di un age group, ma piuttosto di un uomo

che compra belle scarpe e abbigliamento esterno di qualità. Un

uomo che non ostenta il lusso. Può essere una percentuale anche

minima, ma importante. In caso è l’uomo che vuole differenziarsi

e che sceglie. L’uomo che compra per sé e che ha le idee chiare

su quello che vuole. Le nostre collezioni si trovano in negozi che

vendono prevalentemente uomo, boutique di abbigliamento, grandi

magazzini di livello alto. In Italia abbiamo un’alta percentuale di

vendite uomo, il 50% delle nostre vendite totali. Tra i best-seller ci

sono gli shorts nel cotone più fine (Cotton superior e Cotton sport)

delle migliori qualità, come Giza e soprattutto Pima. Sta andando

molto bene anche il loungewear, il nuovo nightwear da indossare

anche fuori dalla camera da letto.

Lorenzo Giambruno (Linclalor/B.Man)

B. Man è un marchio che amiamo definire contemporaneo. Rivolto

all’uomo disinvolto che ama essere sempre in sintonia con il mondo

e trasferire alla pigiameria e all’intimo il gusto dell’abbigliamento.

Il consumatore tipo è l’uomo moderno con un età compresa tra i

25 e i 50 anni. Compra da solo e sceglie indifferentemente il mixand-match

come il pigiama già composto.

Da sinistra,

capi Olaf Benz

e Ceceba.

Alberto Sciatti

Silvia Zannier

Luca Bazoni

Stephan Hohmann

Doriano Serafini

Kirsi Nousiainen

Paolo Carletto

Lorenzo Giambruno


inchiesta

Silvia Zannier (Cotonella)

Il nostro consumatore tipo è l’uomo classico che in un prodotto cerca

il comfort e il benessere, niente fronzoli o colori particolari, ma un

prodotto sicuro e di qualità, protetto da un marchio garanzia come

Cotonella. A volte compra da solo, ma spesso delega alla partner

l’acquisto del prodotto di cui si fida e del quale ha già testato le

performance. Compra di preferenza slip, boxer e maglie classiche

in cotone, prevalentemente nei colori bianco e nero.

Luca Bazoni (CSP International Fashion Group)

Il consumatore tipo ci si augura prima di tutto sia sempre una

figura maschile, perché purtroppo ancora troppi uomini demandano

a terzi l’onere di acquistare articoli di intimo e pigiameria.

Detto questo credo che ogni produttore di intimo uomo si auguri

di poter avvicinare un consumatore esigente che veda il momento

dell’acquisto come un piacere e non come una pura necessità, e

che soprattutto metta in testa il prodotto come prima caratteristica

da valutare. Il nostro augurio è che compri da solo o che almeno

abbia il piacere di scegliere il prodotto in autonomia.

La scelta al momento dell’acquisto è differente a seconda del consumatore.

Come linee guida però si può affermare che per le parti

basse i consumi maggiori sono sulle basi in cotone elasticizzato

mentre per le parti alte si prediligono capi freschi e confortevoli

come il filo di scozia o le mischie in cotone e Modal.

Doriano Serafini (Perofil)

L’uomo sta andando bene e in generale sta vivendo un momento di

interesse perché il consumatore sta cominciando a comprare per

se stesso. C’è un’inversione di tendenza, prima più latente, oggi più

evidente e questo non può che favorire chi produce linee uomo.

Per quanto ci riguarda, con due marchi importanti abbiamo la possibilità

di rivolgerci all’uomo classico ed elegante ma anche a chi

non disdegna un discorso più moderno, al quale è dedicata la linea

Homme/wear. Questa linea ci ha fatto capire che anche l’uomo

vuole vestirsi comodo in casa senza stare in tuta, ma cerca un tipo

di abbigliamento che lo faccia sentire a proprio agio. Si vende bene

anche la collezione di calze, coloratissima. L’uomo sta riscoprendo

Marco De Martini

un modo per creare il proprio look con la calza anche colorata, con

disegni floreali, rombi, quadri. La collezione Bikkembergs, ultima

arrivata da Perofil, si rivolge a un consumatore ancora più portato

al colore e alla personalizzazione. Il nostro target di riferimento è

molto diverso secondo le linee. Non è solo una questione di età,

ma di consumo e occasione d’uso. Molto spesso le scelte sono

determinate dal modo di pensare la propria vita e anche nell’intimo

vestirsi in un certo modo serve a esprimere la propria personalità.

La nostra varietà di marchi può rispondere in maniera differente a

tutte le richieste. Siamo fiduciosi e soddisfatti. Il riscontro che abbiamo

da consumatori e addetti ai lavori è molto positivo.

Paola Bonizzoni (Jowa/Timonier)

Il nostro consumatore tipo è un uomo non giovanissimo, dai 30

in su, che ama la comodità, il bel prodotto, la buona vestibilità.

Apprezza i nostri tessuti molto belli, di qualità. La quota di mercato

può aumentare se l’uomo comincia a comprare per se stesso. In

effetti abbiamo verificato che il consumatore che prova il nostro

prodotto poi ci resta fedele.

Marco De Martini (Schiesser Italia)

Il nostro consumatore tipo è generalmente una persona consapevole

di quello che vuole e di quello che compra. Il nostro è un

prodotto che si apprezza portandolo tutti i giorni, che necessita peraltro

anche di un rivenditore disposto a spiegarne le caratteristiche

peculiari. Un consumatore che non si fa attrarre solo dalla marca o

da un semplice “questo prodotto è in cotone quindi è buono”, ma

che vuole saperne di più su caratteristiche tipo la qualità del cotone,

temperatura dei lavaggi, termoregolazione della temperatura

corporea, test a livello medico e certezza che all´interno dei filati

non ci siano componenti che mettono a rischio la salute.

In virtù di questo, il nostro è un consumatore che spesso è protagonista

del suo acquisto, non vuole assolutamente rischiare che gli

portino a casa un prodotto diverso.

Sicuramente il prodotto Basic risulta quello maggiormente apprezzato

dal nostro consumatore, soprattutto serie come il 95/5 in Pima

Cotton (prodotto a filo lungo che garantisce uno straordinario comfort,

lunga durata, elasticità e morbidezza), o prodotti più classici

come l’Original in 100% cotone Makò a filo lungo, tubolare con caratteristiche

tipo il taglio funzionale (parte dietro stondata più lunga

o la manica a cuneo per una maggiore libertà di movimento).

Rimangono comunque molto apprezzate le linee di pigiameria e

soprattutto le linee di Mix & Relax, che consentono al consumatore

di costruire liberamente il proprio abbigliamento.

Matteo Restelli

Giuseppe Ferrucci

Piercarlo Rodella

Moreno Cremaschi (Falke Italia)

Il nostro consumatore tipo è un uomo attento alle tendenze moda,

ma allo stesso tempo molto esigente, sensibile alle innovazioni tecniche,

sia in termini qualitativi che di ricerca evolutiva. Per rispondere

alla crescente richiesta di performance della calza non solo

per quello che riguarda il wellness, abbiamo da anni attivato un

progetto di collaborazione con la nazionale austriaca di sci, in cui

gli atleti testano per noi alcune innovazioni.

Un banco di prova per il vero motore

dello sport agonistico, le gambe, che ha

prodotto risultati stupefacenti. È quello

che vuole il nostro consumatore, e noi applichiamo

questa nuova tecnologia anche

sui prodotti di serie, migliorando notevolmente

lo stato dell’arte. Non solo calze ma

ausili dedicati ad ogni momento e attività

della giornata.

Il nostro consumatore acquista generalmente

da solo, ma non è raro che lo

faccia anche per la famiglia, ad esempio

per i figli, ai quali abbiamo dedicato una

Moreno Cremaschi


WWW.HANRO.COM

VISIT US AT THE FOLLOWING TRADE SHOWS

ALMERE – BRANDBOXX · ANTWERP – LINGERIE PRO · BIRMINGHAM – MODA

COPENHAGEN – CIFF · DORTMUND – WÄSCHE UND MEHR · FLORENCE – IMMAGINE ITALIA & CO.

HAMBURG – CLIPPER ELB LODGE · LONDON – PURE · MUNICH – SUPREME BODY & BEACH · NEW YORK – CURVE

OSLO FASHION WEEK · PARIS – SALON INTERNATIONAL DE LA LINGERIE · SALZBURG – BRANDBOXX

STOCKHOLM FASHION WEEK · WALLAU – DESSOUS MESSE · ZURICH – TMC


inchiesta

Sopra e sotto, underwear e calze Cesare Paciotti.

Parigamba Julipet.

T-shirt e

parti basse

Schiesser 95/5.

ricerca specifica. È evoluto, non si fa acquistare i prodotti da altri,

bensì è facile che lui stesso acquisti anche per la donna. Acquista

prodotti tecnici e di moda, ma anche tanto colore. Anche in articoli

classici abbiamo proposto e stiamo vendendo molto colore, perché

la classe si vede nella capacità di stupire con una nota vivace e ben

coordinata. Burlington poi è tornato di grande moda e lì i colori e

le combinazioni degli argyle, almeno 48 per ogni articolo, aiutano

a personalizzare il proprio stile anche ad accessoriare un rigoroso

gessato.

Piercarlo Rodella (Hom)

Nel 2014 abbiamo confermato le cifre 2013 con lo stesso numero

di clienti. Stiamo cercando di ampliare l’offerta e qualitativamente

c’è continuità in una collezione con molti articoli permanenti che

diano rotazione sul punto vendita. Grande importanza è data ai

tessuti, in linea con il savoir-faire di Huber che nasce come produttore

di tessuti e questo si vedrà molto a livello produttivo in futuro.

Abbiamo buoni risultati sui pigiami. Nella collezione invernale abbiamo

inserito prodotti di gusto italiano per disegno, stile e peso del

tessuto, tipo il caldo cotone. Con una collezione molto concentrata

in pigiameria è giusto avere una gamma che soddisfi più consumatori.

Dall’autunno-inverno 2015/16 ci sarà solo il marchio Hom,

non più i segmenti Ego e Black Addict, per enfatizzare la comunicazione

del prodotto, con un nuovo pack e materiale per il negozio.

Giuseppe Ferrucci (Ferrucci)

Produciamo in Italia e il nostro nome dalle radici storiche merita di

essere conservato in Italia. Produciamo da molti anni pigiameria e

homewear con buon rapporto qualità-prezzo. Il nostro consumatore

tipo è over 30, di buon gusto, che guarda alla qualità dei tessuti.

Un uomo che ha bisogno di un pigiama da portare anche in casa,

che è presentabile in qualsiasi momento della giornata. Un abbigliamento

casa adatto anche per ricevere eventuali ospiti, con un

pizzico di buon gusto e anche un bel pack.

Matteo Restelli (Manifattura di Valduggia/Ragno)

Per noi parlare di consumatore tipo è molto difficile, in quanto

abbiamo una gamma di prodotti trasversale adatta ad un target

eterogeneo. Possiamo rispondere alle esigenze di un pubblico giovane,

attento alle tendenze moda con la proposta Forniture Militari

di Ragno, con Julipet e Trussardi siamo in grado di soddisfare coloro

che ricercano un prodotto alto di gamma. Infine, ma non ultima, la

linea alta di gamma di Ragno con i prodotti ad alta performance:

Kontakt extra skin, SilKotton mercerised cotton e WSK. Generalmente

abbiamo notato che l’acquisto per l’uomo spesso viene fatto

dalla sua compagna, tuttavia negli ultimi anni si sta verificando un

fenomeno interessante: l’incremento dei single, i quali dedicano

molto tempo e cura alla ricerca dell’abbigliamento esterno e intimo.

L’intimo non viene più considerato come semplice indumento, ma

come complemento moda che spesso viene mostrato. Da qui nasce

l’esigenza per i produttori di realizzare capi sempre più sofisticati e

glama. Per quanto riguarda le preferenze negli acquisti, sicuramente

l’underwear, dal basico al più sofisticato, gioca un ruolo importante

nella nostra produzione, perché ci consente di raggiungere un

numero molto ampio di clienti. Il cliente tipo Julipet preferisce il

filo di scozia di altissima qualità con elastico in maglia ricoperto.

Forniture Militari di Ragno è un concept completo declinato in un

prodotto contemporaneo, dal pack innovativo. Ragno nel comparto

alto di gamma punta su Kontakt extra skin un cotone ultra sottile e

ultra leggero, e su un pack molto raffinato.

L’uomo Y è quello che oggi ha

il più alto potere d’acquisto ed

è lui l’obiettivo principale dei

marchi di lusso da qui al 2020

NICOLETTA MONTANARI (Lady Gioia Fashion/Cesare

Paciotti Underwear e calze)

“Le Calze Uomo Cesare Paciotti occupano, ormai da diversi anni,

una posizione importante all’interno della collezione Underwear

cresciuta notevolmente da un paio di stagioni, dopo l’introduzione

della linea One Size che ha affiancato la tradizionale in 4 taglie.

Nella prossima stagione entrambe le linee si presentano con nuovi

modelli, colorati e più fashion che si affiancano ai più “sobri”

in Filo di Scozia, anche ricamati. La calza è ormai un accessorio

importante e ricercato nell’abbigliamento uomo e Cesare Paciotti

mantiene sempre un’alta qualità, proponendo solo calze prodotte

in Italia con i filati più pregiati e rimagliate a mano”.


TIMONIER - distribuito da JOWA Srl - Magnago (MI) - via Pace, 3 - tel. +39 0331 305060 - fax +39 0331 659316 - info@timonier.it - www.timonier.it


inchiesta

Dall’alto a sinistra in senso orario, le vetrine di Nadia Gagliardone,

Intimamente, Lina Pace, Brancacci Corredi.

Michele e Angela Petrone (Lina Pace, Sorrento)

Il nostro consumatore tipo è un uomo tra i 30 e i 40 anni, molto

attento alla propria immagine e alla qualità dei prodotti. L’uomo

italiano ricerca anche uno stile particolare, mentre la clientela

straniera apprezza la comodità e il made in Italy. Comprare da solo

è una prerogativa dei clienti più giovani, mentre la fascia dai 50 anni

in su generalmente è accompagnata dalla donna. La preferenza è

per il settore dell’intimo, parigamba e slip. Poi seguono nell’ordine

calzetteria, pigiami e costumi.

IL MOMENTO DELL’ACQUISTO

Come si comporta l’uomo Y al momento dell’acquisto? Abbiamo

selezionato un piccolo campione di boutique qualificate, specializzate

anche nell’intimo maschile.

Nadia Gagliardone (Gagliardone, Saluzzo)

Il nostro è un negozio di provincia, che esiste da cento anni. Da

noi vengono uomini di tutte le età, dal ragazzino di 20 anni con

gli amici e la fidanzata per comprarsi i boxer con l’elastico logato,

all’uomo maturo che cerca l’intimo di filoscozia o di lana cachemire

di ottima qualità.

Certamente se penso al target che acquista per lo più da solo è un

uomo tra i 35 ed i 55 anni, che cura molto la sua immagine. Per

l’intimo ritiene importante il massimo confort, è attento alla qualità,

ai dettagli. Un uomo che ha già trovato il suo stile, ma mantiene uno

sguardo sempre attento alle novità. Purtroppo spesso, per questo

tipo di cliente, la proposta sul mercato non è sufficiente! Si parla

molto di tempo libero, ma non esiste un prodotto realmente interessante.

Il concetto di pigiama è completamente stravolto. Vendiamo

pantaloni senza giacca, T-shirt al posto di maglie intime, ma anche

le aziende americane come Ralph Lauren e Calvin Klein che sono

state pioniere in questo senso, non hanno sufficiente proposta per

soddisfare fino in fondo l’esigenza e, anzi, enfatizzare le richieste

partendo da un bisogno che esiste realmente e che contrasta la

tecnicità che propone il mondo dello sportswear.

Stiamo tornando a vendere le calze, intese come accessorio, ma

solo colorate. Sicuramente il diktat del mondo dell’abbigliamento

si fa sentire. Un tocco di colore in un mondo tutto grigio!

Marco Fagnoni e Lidia Cometti (Intimamente,

Desenzano)

Serviamo una fascia d’età prevalentemente compresa tra i 25 e

i 60 anni. Un uomo abbastanza modaiolo e attento al prodotto.

Un buon 80% della nostra vendita maschile avviene con il diretto

interessato, che ormai ha trovato piacere nell’entrare in negozio,

vedere le novità e farsi consigliare tra i vari prodotti quello che si

addice più alle sue esigenze. Costumi e intimo sono le tipologie di

prodotto che vanno per la maggiore.

Nunzio di caro (Brancacci Corredi, Gela)

Il nostro consumatore finale è l’uomo che ama diversificarsi da tutti,

elegante, casual, di tendenza. Ama acquistare articoli particolari

dalle calze all’intimo, dai pigiami alle vestaglie. Infatti la mia scelta

dei marchi è molto attenta, per offrire al consumatore finale solo

il meglio. Generalmente l’uomo compra in compagnia, ma l’uomo

di tendenza ama acquistare da solo e farsi consigliare dal negoziante.

Compra solo il meglio, da noi ama acquistare calze, slip,

pigiami, giacche, vestaglie, accappatoi, set per il mare. Le linee da

uomo più vendute sono Polo Ralph Lauren, Paul Smith, Versace,

Dsquared 2 , Moschino, Julipet, La Perla Uomo.

Marzia Cestari (Unoeuna, Torino)

Il nostro consumatore tipo è un uomo di età compresa tra i 35 e i

70 anni, signorile e informato. Nella metà dei casi compra da solo,

altrimenti con la moglie o compagna. Acquista soprattutto intimo,

calze, un po’ meno biancheria da notte. Quest’ultima infatti vienepiù

spesso regalata dalle mogli o dalle mamme.

L’UOMO IN CIFRE

Kantar Worldpanel per Eurovet ci fornisce i dati del mercato

dell’underwear maschile nel 2014 in Francia.

Fatturato intimo uomo: 596,5 milioni di e (613,7 nel 2013) per 102,5

milioni di pezzi venduti (104,42 nel 2013)

Budget medio di spesa annuale in intimo uomo: 29 e (30 nel 2013)

L’intimo uomo è calato in valore (-3%) e in volume (-2%).

L’homewear conserva il 53,3% del mercato in valore (+0,5 in rapporto al 2013)

Il calo del 2014 dipende da tre fattori principali:

■ Il calo negli acquisti che influenza anche il calo in valore (-10%) da

parte di una clientela meno numerosa (-4%) e di un prezzo medio più

basso (-0,7%).

■ Il calo importante degli slip, che attira sempre meno consumatori

(-14%).

■ La defezione del pubblico femminile (-9% in valore e - 6% in volume).

Sono calate del 3% le donne che comprano per l’uomo e in più hanno

ridotto il budget da 26 a 24 e.

Gli uomini comprano autonomamente per i 2/3 di tutto questo mercato.

Numero di prodotti acquistati in un anno: 5,1 al prezzo medio di e 5,8

Il boxer rappresenta il 62% degli acquisti di intimo in volume ed è stabile

dal 2012


In questa pagina, Dario Casalini,

una proposta Oscalito e il nuovo pack.

Oscalito

IL RILANCIO DELL’UOMO

Come per le collezioni donna, l’intimo uomo Oscalito è realizzato

con pregiate fibre naturali e mischie raffinate (lana, lana-seta, filoscozia,

micromodal) lavorate nel totale rispetto dell’ambiente per il

benessere di chi li indossa.

“Oscalito è conosciuto principalmente per la collezione donna -

spiega Dario Casalini, da due anni alla guida di Maglificio Po che

produce le collezioni Oscalito - Ma da sempre produciamo, con

la stessa filosofia, anche una collezione per uomo: abbigliamento

intimo di qualità, dall’ottima vestibilità, comodo, pratico, adatto alla

vita quotidiana dell’uomo moderno”.

Negli anni le collezioni Oscalito si sono mantenute fedeli a un

concept di altissima qualità.

“Non abbiamo mai seguito le mode passeggere dei tessuti tecnici

o delle fibre sintetiche -continua Casalini- E abbiamo visto che

l’uomo che sceglie Oscalito, come la donna, cerca un prodotto di

elevata qualità, un intimo che dura nel tempo e che fa stare bene”.

Per questo l’azienda ha deciso di puntare sul rilancio della collezione

uomo.

“È stata fatta una rivisitazione della collezione e ideato un nuovo

packaging, con confezioni declinate in tre diversi colori che corrispondono

alle tre famiglie di tessuti -spiega Casalini- Per il cotone

è stato scelto il blu, il marrone per la lana e la lana seta, il viola per

il micromodal. La scelta dei modelli va da quelli più intimi ai più

esternabili in versione girocollo, scollo a V o dolcevita. Tutti capi

caldi e accoglienti, belli anche da mostrare”.

E per conquistare l’uomo che magari ancora non conosce il

brand, Oscalito si rivolge alla donna con una campagna mirata:

Regala Oscalito all’uomo che ami.

“Forti del successo che le collezioni Oscalito hanno tra le donne

abbiamo scelto come testimonial indiretto la nostra fedele consumatrice,

che conosce il nostro prodotto e lo propone alla famiglia,

al marito, ai figli. La scelta di Oscalito diventa così un’esperienza

piacevole da condividere”.

Per il rilancio è stato fatto il restyling di alcuni modelli della collezione,

mantenendo però immutata l’alta qualità che dipende

non soltanto da una produzione quasi artigianale, ma anche dalla

scelta di fibre e filati di grande qualità.

“Non utilizziamo fibre sintetiche ma soltanto fibre naturali perché

sono quelle che meglio garantiscono salubrità e comfort a chi le

indossa sulla pelle -prosegue Dario Casalini- I nostri fornitori di

filati sono tutti italiani e le materie prime di eccellenza. Ma per

comunicarlo al consumatore non basta la semplice etichetta con

la composizione, è fondamentale raccontare la storia della fibra,

del filato e di cosa sta dietro ogni nostro prodotto, complemento

perfetto di chi per l’abbigliamento esterno sceglie la qualità.

Ci rivolgiamo anche a quei consumatori che comprano in modo

autonomo e che vogliono studiare il prodotto in modo più approfondito.

Nel nuovo packaging troveranno all’esterno la descrizione

complessiva del capo ma anche una brevissima descrizione della

materia prima utilizzata. Poi abbiamo studiato anche un catalogo

dal look accattivante, in formato diverso dal solito, con molte

informazioni sulle singole fibre, a disposizione del consumatore

prima dell’acquisto preso i punti vendita. In più la comunicazione

del prodotto e del filato passa attraverso i social media, il sito, un

blog tecnico che spiega in modo approfondito l’uso dei filati e la

manutenzione dei capi”.

Nel prossimo futuro sono previsti corner Oscalito in quei negozi

che vogliono proporre un’offerta completa.

“Il rilancio è partito ufficialmente con la presentazione della collezione

autunno-inverno 2015/16 al Salon de la Lingerie di Parigi

-commenta Casalini-Vogliamo arrivare ai mercati stranieri dove

siamo già presenti con la collezione donna e c’è bisogno di arrivare

con una forza adeguata al mercato. Siamo già forti con la donna

in mercati come Francia, Germania, Gran Bretagna, Russia, Paesi

scandinavi, Belgio e Olanda. Ora puntiamo a Giappone, Corea,

Stati Uniti con un occhio di riguardo verso i mercati arabi che mostrano

segnali di interesse”.


stilisti

di Monica Lugli

CLICK

English text

TRUSSARDI

La maison bergamasca ha creato

un lifestyle contemporaneo e

all’insegna dell’eccellenza. Oggi

entra nel settore body-, lounge- e

swimwear grazie a un accordo

con Tollegno 1900

L’HERITAGE DEL LEVRIERO

La storia della maison Trussardi è fatta di artigianalità,

duro lavoro, eccellenza di prodotto.

Dal 1911 -anno in cui Dante Trussardi ha dato inizio

all’attività aprendo un laboratorio per la produzione

di guanti di lusso- ad oggi, la maison si è costantemente

evoluta, fi no a raggiungere una notorietà

internazionale grazie all’imprenditorialità di Nicola,

nipote del fondatore, che a fi ne anni Sessanta entra

in azienda e decide di trasformarla in un gruppo

industriale. Nicola è uno stilista-imprenditore, il suo

obiettivo è dar vita a un lifestyle brand in grado di

caratterizzare i diversi aspetti del quotidiano, sempre

nel segno dell’eccellenza. Trussardi è la prima casa

di moda, nel 1973, ad adottare un simbolo (l’ormai

noto levriero) per identifi care tutti i suoi prodotti:

elegante e dinamico, questo nobile animale dona ai

capi e agli accessori del brand un’allure esclusiva

e al tempo stesso contemporanea, suffragata dalla

scelta di materiali di primissima qualità e dalla

maniacale cura dei dettagli. Tre anni più tardi apre

la prima boutique monomarca, in via Sant’Andrea

a Milano, e il Gruppo inizia ad acquisire notorietà

al di fuori dei confi ni nazionali, espandendosi nei

mercati europei e americano. Il decennio successivo

vede l’ingresso della griffe nell’abbigliamento,

con le prime collezioni uomo e donna; il grande

pubblico impara a conoscere e ad apprezzare Trussardi

grazie alle indimenticabili sfi late al Teatro alla

Scala e in Piazza del Duomo, aperte a tutti. Negli

anni Trussardi ha contribuito alla ridefi nizione del

made in Italy con importanti collaborazioni, fra cui

Alitalia, Agusta e Alfa Romeo, oltre ad importanti

interventi in campo artistico, come quello con il


Piccolo di Milano e con il suo direttore

Giorgio Strehler, che culminano nel 1986

nella nascita del Palatrussardi, piattaforma

per eventi musicali che ospita artisti di

rilevanza internazionale. La lungimiranza

di Nicola Trussardi porta la maison nei

nuovi mercati dell’Europa dell’Est, del

Medio e dell’Estremo Oriente già nei primi

anni Novanta.

Per rispondere alle esigenze di un pubblico

più giovane, nel 2005 nasce Tru

Trussardi, il brand che identifica una

collezione raffinata e moderna, concepita

come una proposta trasversale di capi

coordinabili per look diversi, dal bon ton

alle contaminazioni street, tutti accomunati

dall’inconfondibile gusto del brand.

L’espressione più informale della moda

Trussardi è il brand Trussardi Jeans, l’interpretazione

del denim secondo i canoni

di qualità ed eleganza tipici della maison.

Negli anni, ai modelli storici sono stati

affiancati nuovi fit per rispondere al gusto

della clientela più giovane e attenta alla

moda, con tessuti e trattamenti d’avanguardia.

Oltre che nell’abbigliamento

e negli accessori il Gruppo è presente,

grazie a prestigiosi accordi di licenza,

anche nel mondo del childrenswear

(con IPP srl), dell’eyewear (con Gruppo

Charmant), dell’orologeria (con Morellato),

della profumeria (con ICR-ITF), per citare

In apertura, Gaia Trussardi, direttore creativo della

maison, e un outfit Tru Trussardi Nightwear per

l’autunno-inverno 2015/16. Qui sopra, Tomaso

Trussardi (a destra), amministratore delegato del

Gruppo, con Lincoln Germanetti, AD di Tollegno

1900, l’azienda a cui è stata affidata la licenza per

le linee Trussardi Jeans Underwear, Tru Trussardi

Nightwear e Tru Trussardi Beachwear. A sinistra e

sotto, due proposte Trussardi Jeans Undewear per la

primavera-estate 2015.

alcune collaborazioni. Alla fine del 2014,

Trussardi ha messo a segno due colpi

importanti: il lancio di Trussardi Casa, in

collaborazione con Luxury Living Group,

e l’ingresso nel mondo dell’intimo e della

moda mare grazie a un importante accordo

con Tollegno 1900, il gruppo piemontese

a filiera completa a cui fanno capo anche

i marchi di underwear maschile Ragno e

Julipet. L’accordo riguarda la produzione

e la distribuzione delle collezioni maschili

di intimo, nightwear e mare a marchio

Trussardi Jeans Underwear, Tru Trussardi

Nightwear e Tru Trussardi Beachwear. Al

debutto con l’autunno-inverno 2015/16,

le collezioni saranno distribuite sia nelle

boutique monomarca Trussardi sia nel

dettaglio multimarca, in Italia e all’estero.

L’accordo nasce dalla volontà di due realtà

italiane di celebrare il made in Italy, il knowhow

italiano, la storicità e il dinamismo.

Oggi al timone del Gruppo bergamasco ci

sono i figli di Nicola: Tomaso è amministratore

delegato, Gaia direttore creativo.

A proposito dell’accordo per la licenza dei

tre brand, Tomaso Trussardi ha dichiarato

che “questo nuovo progetto ci aiuterà ad

estendere il concetto lifestyle del brand

a 360 gradi”.

Anche per Tollegno 1900, l’ingresso della

licenza Trussardi nel portfolio marchi

rappresenta un grande traguardo, come

ha spiegato l’amministratore delegato

Lincoln Germanetti: “Riteniamo che inserire

un brand prestigioso come Trussardi

all’interno del nostro portfolio di marchi

ci consentirà di avere una presenza più

incisiva sia in Italia che all’estero. A livello

nazionale Trussardi ha infatti un heritage

molto forte, legato a tradizione ed elevata

qualità, aspetti che si ritrovano peraltro

anche nella nostra azienda. Inoltre,


stilisti|Trussardi

all’estero, la sua brand awareness sarà

la chiave di volta per presidiare il canale

wholesale alto di gamma già servito con

le collezioni Julipet”.

LE COLLEZIONI

Trussardi Jeans Underwear

Per la collezione autunno-inverno

2015/16 un’ampia gamma di slip e boxer

in morbido jersey coordinabili alle T-shirt,

proposti in cromie classiche quali bianco,

nero, blu e grigio. I capi presentano dettagli

glam come elastici con logo a contrasto

o stampati a micro motivi. Completano la

collezione le T-shirt in cotone délavé con

cuciture grintose e discrete, da coordinare

ai boxer tartan o con micro stampe

geometriche. Trussardi Jeans Underwear

è disponibile in una capsule già per la

primavera-estate 2015, con proposte in

jersey bielastico in bianco, blu aviazione

e verde army polverosi. Linee fascianti

e elastico effetto denim caratterizzano

slip e boxer da coordinare alle T-shirt

con logo stampato. Ci sono poi modelli

più basic caratterizzati da elastici con

grande logo. Bianco, nero, blu elettrico

e grigio mélange sono i colori per questa

proposta. La collezione è completata da

una serie di T-shirt di ispirazione street

style, perfette sulle bermuda in felpa

effetto denim.

Tru Trussardi Nightwear

Un homewear ricercato, contemporaneo

e luxury, declinato nei toni del blu

mélange, grigio e verde army, con dettagli

come stemmi, profili a contrasto,

stampe. I capi ispirati alla tuta sportiva

sono finalizzati al massimo comfort, e la

felpa diventa un must have. I pigiami

sono proposti in interlock stampato

blu o grigio mélange o in popeline a

stampa geometrica blu e bordeaux e in

twill di cotone mélange grigio scuro e

blu denim. Dettagli come i profili personalizzati,

i ricami in seta, o i patch in

ecopelle rifiniscono questi capi. Infine,

a completare la proposta, una gamma

di ‘cinque tasche’ in felpa elasticizzata

effetto denim, girocolli e full zip con

finiture in contrasto e patch ricamato,

maglie in jersey con stampe e patch

personalizzati.

Qui A FIANCO,

UNA PROPOSTA

TRU TRUSSARDI NIGHTWEAR

PER L’AUTUNNO-INVERNO 2015/16.

TOLLEGNO 1900

via Matteotti 115 - 28077 Prato Sesia

Italia - tel +39 0163 853611


hanro

FASCINO

rilassato


In queste pagine,

da sinistra. Stile bohemian chic per la maglia

in cotone con taschino, abbinata ai pantaloni

in filato di flanella con motivo check.

Il pigiama in filato con strisce satin tono su tono

è abbinato alla vestaglia con collo sciallato.

Tessuti pregiati,

grande comfort

e stile impeccabile

raccontano

un intimo maschile

dall’eleganza

décontracté.

Autunnoinverno

2015/16


hanro

In questa pagina.

Un coordinato per il

gentleman moderno:

la vestaglia con

collo stampato stile

mosaico e il pigiama

con coulisse.

Nella pagina accanto.

Cotone ed elastan

per i boxer a righe

abbinati alla T-shirt.


HANRO INTERNATIONAL GmbH - Exerzierplatz 1 - 6841 Mäder - Austria - tel +43 (0) 5523 505-0 - www.hanro.com

Hanro Italia srl - via Massimo d’Azeglio 66 - 40123 Bologna - tel. +39 051226398 - info@hanro.com


oscalito

Un made in Italy

d’eccezione fatto

di pregiate fibre naturali

e mischie raffinate, linee

sartoriali e un’attenzione

costante al benessere.

New Oscalito Man Collection

PRECIOUS

WELLNESS


In queste pagina,

vogatore spalla larga e slip

in puro cotone egiziano.

Il massimo della qualità

per il benessere quotidiano.

Nella pagina accanto,

completo manica corta

serafino e calzamaglia in

cotone termotex. Protezione,

calore e traspirazione

naturale della pelle.


oscalito

sopra, manica corta girocollo in lana e seta lavorate in pregiata mischia intima.

sotto, manica lunga girocollo in pura lana per un intimo caldo e confortevole.


Manica corta scollo “v”

e slip in filo di scozia.

Una fibra finissima

per capi brillanti e resistenti.

maglificio po srl - via Asiago 59/8 - 10142 Torino - tel. 011 4114814 - info@oscalito.it - www.oscalito.it


fashionshowa-i2015/16

4

2

1

3

5

SPORTY POSH

6

9

8

7

1. Hogan

2. Jockey

3. Astrid Andersen

4. Hogan

5. Maharishi

6. Andrea Pompilio

7. Dirk Bikkembergs

8. Philipp Plein

9. Punto Blanco

10. Astrid Andersen

10


2

5

1

4

3

6

8

7

VARIAZIONI TARTAN

9

10

1. Jockey

2. Custo Barcelona

3. Topman

4. Jockey

5. Rochas

6. Jockey

7. Jockey

8. 3.1 Phillip Lim

9. Jockey

10. Moschino


fashionshowa-i2015/16

6

1

4

3

5

2

LOOSE PAJAMAS

7

9

8

10

1. Krizia Robustella

2. Ermenegildo Zegna

3. CdG

4. Dunhill

5. Mirto

6. Bonjour et Bonne Nuit

7. Dolce&Gabbana

8. Olga Frua

9. Moschino

10. Dolce&Gabbana


1

3

4

6

5

2

7

OVERNIGHT

9

8

10

3.1 PHILLIP LIM – www.31philliplim.com

ANDREA POMPILIO – www.andreapompilio.it

ASTRID ANDERSEN – www.astridandersen.com

BONNE JOUR ET BONNE NUIT – www.bipbip.it

CUSTO BARCELONA – www.custo.com

DIRK BIKKEMBERGS – www.bikkembergs.com

DOLCE & GABBANA – www.dolcegabbana.it

DUNHILL – www.dunhill.com

ERMENEGILDO ZEGNA – www.zegna.com

HOGAN – www.hogan.com

JOCKEY – www.jockey.com

KRIZIA ROBUSTELLA – www.kriziarobustella.com

MAHARISHI – www.maharishistore.com

MOSCHINO – www.moschino.com

OLGA FRUA – www.olgafrua.com

PHILIPP PLEIN – www.plein.com

PUNTO BLANCO – www.puntoblanco.com

STELLA JEAN – www.stellajean.it

ROCHAS – www.rochas.com

TOPMAN – www.topman.com

1. Andrea Pompilio

2. Stella Jean

3. Emidio Tucci

4. Jockey

5. Stella Jean

6. Mirto

7. Stella Jean

8. Bradley

9. Dolce&Gabbana

10. Jockey


trenduomoai2015/16

1

2

1. CECEBA

2. DAKS

3. EMPORIO ARMANI UNDERWEAR

4. JULIPET

5. PEROFIL

3

SMART SCOT

4

5

CECEBA

www.ceceba.com

EMPORIO ARMANI UNDERWEAR

www.armani.com

JULIPET

www.julipet.it

PEROFIL

www.perofi l.it


1

2

4

3

5

EVERYDAY

SPORTS

6

1. EMPORIO ARMANI UNDERWEAR

2. TIMONIER

3. PUNTO BLANCO

4. COTONELLA

5. VERDIANI

6. HOM

EMPORIO ARMANI UNDERWEAR

www.armani.com

TIMONIER

www.timonier.it

PUNTO BLANCO

www.puntoblanco.com

COTONELLA

www.cotonella.com

VERDIANI

www.verdiani.it

HOM

www.hom.com


trenduomoai2015/16

1 2

1. CECEBA

2. JOCKEY

3. HOM

4. GUESS UNDERWEAR

5. MUCHACHOMALO*

3

4

ALLOVER PRINTS

5

CECEBA

www.ceceba.de

JOCKEY

www.jockey.com

HOM

www.hom.com

GUESS UNDERWEAR

www.guess.eu

MUCHACHOMALO*

www.muchachomalo.com


Burlington • P.O. Box 1109 • D-57376 Schmallenberg/Germany


novitàuomo

Boxer di

Muchachomalo*.

L'undewear di No Publik.

NO PUBLIK

STREET FIGHTERS

Libertà, creatività e sfrontatezza sono

le parole chiave per definire il brand di

underwear NO PUBLIK, rivolto ad una fascia

di pubblico dai quindici ai vent'anni.

Le collezioni uomo e donna condividono

lo spirito giovanile e metropolitano. Le

stampe grafiche ad alta definizione sono

protagoniste per boxer, slip e T-shirt

realizzati in microfibra di poliestere

o in cotone elasticizzato.

I cinturini elastici sono larghi ed

esibiscono il logo del brand.

Info: Dutexdor

tel. +33 (0) 320009999

www.nopublik.com

MCBOXERS

COLOURFUL

INSIDE

McBOXERS è una proposta belga

di boxer maschili lanciata lo

scorso gennaio in occasione del

Salon International de la Lingerie

di Parigi, che arriverà nei negozi

con l'autunno 2015. I capi sono

realizzati in tessuto di 100% cotone

della migliore qualità, senza l'aggiunta di fi bre

sintetiche, e sono stati concepiti per durare nel

tempo. Un'altra caratteristica del marchio è la

varietà e freschezza della palette cromatica. I

creativi di McBoxers sono gli stessi del brand

di beachwear maschile Color-Code, lanciato

nell'estate 2014 e accolto molto bene dai

buyer e dai consumatori fi nali.

Info: McBoxers

tel. +32 (0) 28808024

www.mcboxers.com

Un capo McBoxers.

MUCHACHOMALO*

THE INNER BAD BOY

MUCHACHOMALO* in spagnolo vuol dire "ragazzo cattivo", ma questo brand di

underwear e beachwear arriva direttamente dall'Olanda, con tutta la grinta e lo

spirito dissacrante proprio dei suoi creativi. Si tratta di un vero e proprio lifestyle,

dal gusto hipster, ribelle, cool e rilassato. La collezione comprende proposte

per uomo, donna e bambino. Si caratterizza per le sue stampe coloratissime

e originali, concepite come opere d'arte e disegnate a mano da stilisti e artisti

in esclusiva per il brand: ogni print racconta una storia sul bad boy che c'è in

ogni uomo. La collaborazione più recente è sfociata in un'edizione limitata di

due boxer maschili con pattern disegnati dal famoso artista di tatuaggi Henk

Schiffmacher. I boxer, con il logo del brand a contrasto sul cinturino, sono i

protagonisti della linea dedicata all'uomo, core business del brand.

Info: Muchachomalo*

tel. +31 251220051

www.muchachomalo.com

Una proposta di Òkun.

ÒKUN BEACHWEAR

AFRICAN BEAT

Il brand di beachwear ÒKUN è una creazione

dell'anglo-nigeriano Bola Marquis e nasce dalla

voglia di condividere le vibrazioni positive del

continente africano attraverso i suoi colori e i suoi

print. Òkun signifi ca "l'oceano" in lingua yoruba e

sposa uno spirito panafricano: dal tessuto congolese

Kuba al ghanese Adinkra, dal Kikoy keniota

allo Shwe Shwe sudafricano, la collezione presenta

stampe contemporanee ispirate ai simboli delle

diverse tradizioni africane. Parte della produzione

avviene in Africa, e il 2% del ricavato viene donato

a fondazioni attive nel continente.

Info: Òkun Beachwear

tel. +44 7958306420

www.okunbeachwear.com


NOTTEMANIA

STILE & RELAX

Presentato lo scorso febbraio al salone

Immagine Italia & Co. di Firenze, NOTTE-

MANIA è un marchio di pigiameria maschile

e femminile di Confezioni Manuela,

azienda storica del settore. La collezione

autunno-inverno 2015/16 si articola in

cinque mood diversi: Golden luxury, The

new romantic, Always trendy, Time to

relax e Much more than Christmas. La

palette cromatica punta sui colori classici

dell'inverno e non mancano, neppure

nella pigiameria maschile, microprint e

dettagli sfiziosi.

Info: Confezioni Manuela srl

tel. +39 0573534484

www.confezionimanuela.com

Un boxer della

linea in cotone

Giza di ZD Zero

Defects.

ZD ZERO DEFECTS

COMFORT A 360º

100% made in Spain, il marchio di intimo ZD ZERO DEFECTS impiega materiali

naturali della miglior qualità e lavorazioni artigianali, con un investimento continuo

in ricerca, innovazione e sviluppo del prodotto. Il risultato è una collezione underwear

che si distingue per morbidezza, comodità e vestibilità. La linea maschile offre

diversi modelli di slip, T-shirt, canotte e calzini, articolati in quattro linee a seconda

del materiale impiegato: cotone egiziano stretch a fibra lunga, per adattarsi al corpo

come una seconda pelle; filo di soia riciclabile e anallergico, dalle proprietà idratanti e

antibatteriche; filo di Scozia traspirante, morbido e luminoso; cotone Giza ultrasottile,

una delle materie prime più nobili sul mercato, setoso, fresco e confortevole.

Info: Textil Ze.De S.A.

tel. +34 937901324 - www.zdzerodefects.com

HIDDEN EYE

PASSIONE LOUNGEWEAR

Creato da Arnaud Guilbert, HIDDEN EYE è un marchio

francese specializzato in homewear maschile avvolgente,

comodo e di qualità. I capi possono essere

indossati tanto in casa come fuori, nel tempo libero

o nei momenti di relax, dal terrazzo al giardino di

casa o al supermercato. I modelli possiedono un

tocco moderno, ma con un'estetica minimalista

e senza tempo. La palette cromatica è classica

e si declina in diverse sfumature di blu, grigio e

marrone.

Info: Hidden Eye

tel. +33 (0) 686660899

www.hidden-eye.fr

L'homewear esternabile di Hidden Eye.

Il nightwear

maschile di

Olga Frua.

Pigiami di

Nottemania.

OLGA FRUA

ARS DORMIENDI

Vestire la notte per un riposo autentico, rigeneratore della

mente e del corpo, è la mission di OLGA FRUA, brand italiano

di nightwear che si ispira all'arte italiana del corredo dei

primi anni del Novecento. Olga Frua veste uomini, donne e

letti, con una scelta di materiali e lavorazioni che è al contempo

etica ed estetica. I suoi pezzi travalicano il tempo e le

mode, e sono realizzati esclusivamente in tessuti naturali made

in Italy. Una palette cromatica di colori primari, finissimi

ricami à-jour e stampe floreali abbinate a dettagli dall'allure

contemporanea rendono unico ogni capo.

Info: Z.ED srl

olga@olgafrua.com

www.olgafrua.com


manworld

Il nightwear di

Zimmerli of

Switzerland.

Capi della

capsule The

White Briefs

in 100% lana

merino.

ZIMMERLI

of switzerland

PER BON VIVANT

ZIMMERLI OF SWITZERLAND dedica

la collezione per l'autunno-inverno

2015/16 a tutti gli uomini che vogliono

essere impeccabili anche in casa.

Materiali di qualità e modelli senza

tempo si declinano nelle tonalità blu,

verde oliva e prugna. Per la notte,

il brand sceglie l'eleganza discreta

dei pattern plaid e Paisley, mentre il

loungewear in cotone e micromodal

esibisce uno stile sportivo e versatile.

Info: Zimmerli of Switzerland

tel. +41 627874000

www.zimmerli.com

THE WHITE BRIEFS

100% Merino

All'ultima edizione di Pitti Immagine

Uomo il brand svedese di intimo

maschile THE WHITE BRIEFS ha

presentato un'interessante collaborazione

con The Woolmark Company e

Nick Wooster, noto fashion influencer.

Il risultato è una capsule sartoriale e

ultra raffinata, con capi in maglia, short

sportivi, slip e vestaglie in 100% lana

merino, in una palette di grigio scuro,

nero e blu, con qualche pennellata di

verde oliva.

Info: The White Briefs

tel. +46 41130152

www.thewhitebriefs.com

LASHEVAN

fresh

underwear

LASHEVAN, brand coreano

di underwear, offre un intimo

maschile brevettato dalla particolare

struttura 3D. La parte anteriore è realizzata

in uno strato unico di tessuto

Tencel di Lenzig, 100% naturale e

con estratto di eucalipto: antibatterico e

ultratraspirante, rende i capi perfetti per

gli uomini dalla pelle sensibile. Accorgimenti

tecnici specifici evitano che il capo

si sposti o si arrotoli. Colori e microprint

di tendenza donano un tocco fashion alla

collezione.

Info: Lashevan

tel. +82 234484455

www.lashevan.com

Boxer Bugatti.

BUGATTI

INTIMO SEDUCENTE

La collezione maschile del brand tedesco

BUGATTI si rinnova con tagli e modelli originali:

minimale, a quadretti, in stile etnico, a righe o

con divertenti stampe grafiche, convince sia

dal punto di vista estetico che da quello della

qualità e del comfort. La palette cromatica va

dalle tonalità più scure alle sfumature audaci

come giallo limone o lava.

Info: Bugatti GmbH

tel. +49 5221884117

www.bugatti-fashion.com

SKINY

EVERYDAY LOOK

Con l'autunno-inverno 2015/16 SKINY lancia Skiny Per4mance, una nuova

linea di capi underwear basici dal fit perfetto e ultraconfortevoli grazie all'assenza

di cuciture e a una tecnica di lavorazione anatomica. La serie impiega

una mischia ultraleggera, antibatterica e traspirante, di cotone elasticizzato e

Lenzing Modal, per un single jersey di alta qualità made in Austria. Il tocco

in più lo dà il cinturino dall'effetto metallizzato con il logo del brand.

Info: Skiny Bodywear

www.skiny.com

Boxer della linea

Skiny Per4mance

di Skiny.

L'intimo di Lashevan.


spot&testimonial

CALVIN KLEIN

MUSIC & FASHION

Il musicista, ballerino, attore e cantautore Justin

Bieber e la top model Lara Stone saranno i testimonial

p-e 2015 di CALVIN KLEIN UNDERWEAR e CALVIN

KLEIN JEANS in una campagna scattata a New York

dai fotografi Mert Alas e Marcus Piggott. Le immagini

raggiungeranno più di 20 Paesi nei canali digital,

outdoor e stampa. Per il brand sarà la campagna più

digital di sempre, grazie all'amplifi cazione prevista

sui social grazie al coinvolgimento tanto dei follower

di Calvin Klein come di quelli di Justin Bieber.

Justin Bieber

in uno scatto

per Calvin Klein

Underwear.

Un'immagine della campagna p-e

2015 di Pin Up Stars.

PIN-UP STARS

POP & THE CITY

La fotografa Nima Benati cattura l’anima della collezione primavera-estate

2015 di PIN-UP STARS in una campagna sexy, divertente e ironica, con la

città di New York come sfondo. Uno styling d'impatto, con make-up marcato

e acconciature strutturate, sottolinea l’essenza della donna Pin-Up Stars.

EMPORIO

ARMANI

CALVIN HARRIS

TESTIMONIAL

Per la sua campagna p-e 2015

EMPORIO ARMANI UNDERWEAR

sceglie come testimonial Calvin

Harris. Il dj autore e produttore

musicale di fama internazionale

ha posato a Los Angeles per

l'obiettivo del fotografo

Boo George.

Calvin Harris per

Emporio Armani

Underwear.

Cecilia Rodríguez per Venere.

VENERE

ARRIVA CECILIA

È Cecilia Rodríguez, sorella di Belén, modella, attrice

e showgirl, la nuova testimonial del marchio italiano di

lingerie VENERE. La venticinquenne argentina debutterà

come volto del brand a partire dalla collezione autunnoinverno

2015/16.

GOLDEN LADY

UN SUCCESSO

STREPITOSO

A Parigi si parla già di febbre

GOLDEN LADY, per riferirsi al successo

senza precedenti ottenuto

dal brand mantovano di legwear

con la sua campagna che vede

protagonista la cantante rock Miley

Cyrus. In particolare, la campagna

promuove tra le giovanissime (e non

solo) la collezione di calze seamless.

Miley Cyrus per Golden Lady.


novitàintimo

LA COSTA DEL ALGODÓN

femminilità romantica

LA COSTA DEL ALGODÓN nasce sulle rive atlantiche della Spagna da un progetto

di Chipi Tornos e Isabel Pedemonte. Si tratta di una proposta di lingerie

di lusso, originale e sofisticata. Lunghi kimono, vestaglie, pigiami, camicie

da notte e caftani sono i pezzi forti del brand, che impiega i migliori cotoni

organici portoghesi, taffeta, seta e nastri di gros-grain francese per tagli comodi

e linee fluide, in armonia con la silhouette femminile. Le stampe rendono le

proposte inconfondibili e si ispirano alla pittura su carta e ai motivi vintage

scovati dalle stiliste nei mercatini di Parigi, Lisbona, Barcellona e Londra.

Info: La Costa del Algodón - tel. +34 660 414554

www.lacostadelalgodon.com

Un capo di

Chambres.

La lingerie di La Costa del Algodón.

MAISON DE PAPILLON

DONNE IN VIAGGIO

Una transizione senza soluzione di continuità fra

travelwear, loungewear e prêt-à-porter per donne

dinamiche e moderne. È la filosofia di MAISON DE

PAPILLON, il brand newyorchese fondato da Danielle

Salinas e Shriya Bisht, dedicato alle donne in cerca di

stile ed eleganza ma non disposte a sacrificare il comfort.

Capi dalle linee fluide, senza tempo, perfetti per chi

nell'arco della stessa giornata passa dal formale al casual,

dall'appuntamento business all'aperitivo.

Info: Maison de Papillon tel. +1 6463704414

www.maisondepapillon.com

Una proposta

di Maison de

Papillon.

Un pigiama

della linea Coco

di Zhoulii.

CHAMBRES

HOT IN THE CITY

Fondato da Sandra Näsström,

CHAMBRES è un brand svedese

di lingerie e loungewear moderno

e raffinato. La collezione è

stata creta in un'ottica mix &

match, con capi di alta qualità,

funzionali e dall'eleganza rilassata.

La seta e la maglieria in seta a

effetto batik sono protagoniste,

in una palette cromatica calda,

dominata dai toni dell'arancione.

Una collezione che fa propria la

filosofia dello slow fashion, con

pantaloni, maglie, vestiti, kimono

e vestaglie senza tempo, che

rinunciano ai ritmi frenetici della

stagionalità.

Info: Chambres

tel. +46 86783535

www.chambres.se

ZHOULIi - ASIAN FLAIR

ZHOULII per la sua collezione autunnoinverno

2015/16 si ispira alla pittura e

alla calligrafia cinese del periodo Ming. Il

brand presenta una proposta di lingerie

pensata per le donne dall'eleganza

décontracté. I capi sono realizzati in satin

di seta della migliore qualità, popeline

di cotone e crêpe de Chine, con stampe

geometriche e sensuali silhouette. Fra

le novità di questa stagione spicca la

serie Coco, dal gusto androgino e senza

tempo; la serie Bardot, più stravagante

e femminile, con kimono, top, slip e

vestaglie; la serie Jagger, ispirata allo stile

esotico e sexy del celebre musicista rock.

Info: Zhoulii - tel. +44 7765445036

info@zhoulii.com


LISANZA Spa - via Angera, 60 - 21018 Sesto Calende (VA) - Italy - tel. +39 0331977221 - fax +39 0331977348 - info1@lisanza.it - www.lisanza.it


novitàintimo

25 TH HOUR

IL TEMPO DELLE DONNE

Disegnata a Milano e confezionata a mano a Istanbul,

25 th hour è un brand di corsetteria ideato dalla stilista

turca Seda Oturan. La collezione prende il nome da

quell'ora in più che tutte le donne vorrebbero rubare alla

routine quotidiana per destinarla alla cura del corpo e ad

esaltare la propria femminilità. Pizzo e seta dall'allure rétro

caratterizzano la proposta, che sceglie tagli sensuali, con

effetti see-through e tagli inattesi. La palette cromatica è soft

e romantica.

Info: 25 th Hour - contact@25thhourstore.com

www.25thhourstore.com

Un coordinato di 25 th Hour.

Capi di Mise en Cage.

MISE EN CAGE

Chic and daring

Il brand francese MISE EN CAGE, fondato dalla designer

Florence Abelin, si lascia trasportare volentieri dalla

sensualità più spinta e dall'erotismo. La sua corsetteria

di lusso sceglie materiali moderni e sofisticati, dalle

elevate performance tecniche. Le stringhe, versatili

e rimovibili, sono la firma inconfondibile di questo

marchio dal deciso gusto bondage. Sempre grazie alle

stringhe i vari pezzi possono essere collegati fra di loro

per creare, ad esempio, un body sensuale a partire dal

top e dalla culotte. Molti dei capi sono stati concepiti

per essere indossati anche come abbigliamento esterno.

Info: Mise en cage - tel. +33 (0) 145545132

www.misencage.com

KOCOLALA - PLEASURE to meet you

Il brand inglese KOCOLALA propone una corsetteria seducente,

ispirata alle linee del corpo femminile e alla sensualità insita in

ogni donna. Satin e chiffon di seta, pizzo ed elementi Swarovski

sono i materiali protagonisti, combinati sapientemente fra

di loro in un raffinato gioco di texture. Reggiseni (brasiliani,

imbottiti o a triangolo), parti basse, vestiti e body prediligono le

trasparenze, le aperture audaci e i dettagli bondage, il tutto in

una palette cromatica di nero e oro. Non mancano accessori

hot come copricappezzoli e reggicalze.

Info: Kocolala - info@kocolala.com - www.kocolala.com

Una proposta di Corsetorium.

L'intimo seducente di Kocolala.

CORSETORIUM - BEYOND LUST

Kunza, stilista britannica formatasi nell'atelier di Vivienne

Westwood, firma la corsetteria di lusso di CORSETORIUM. Il

brand, 100% made in the UK, impiega solo i migliori pizzi e la

migliore seta sul mercato. Ogni pezzo è disponibile in edizione

limitata e combina tecniche sartoriali della tradizione con un

design unico. Fit perfetto, attenzione maniacale per i dettagli e

il comfort dei capi (anche in taglie grandi) contraddistinguono

questa proposta dalla vocazione esternabile.

Info: Corsetorium - tel. +44 07960392575

www.corsetorium.com


Prodotto e distribuito da S.p.A. Italy - Tel. +39 059 2924911 - info@intimamoda.it - www.intimamoda.it - www.verdissima.it


novitàintimo

Bodywear di Blackspade.

BLACKSPADE

NATURAL

FEELING

Il brand turco di bodywear

BLACKSPADE si ispira alla

natura incontaminata delle

coste dell'Egeo e all'indole

rilassata dei loro abitanti. La

collezione è un connubio di

lavorazioni all'avanguardia

e di materiali naturali come

cotone, seta e cachemire, uniti

alla microfibra per un fit e un

comfort senza paragoni. Tutti i

modelli di parti basse, canotte

e T-shirt sono disponibili in

taglie da XS a 5XL, in un'ampia

scelta di pattern e colori.

Info: Narkonteks

tel. +90 232 4408686

www.blackspade.com

MA P'TITE CULOTTE

INTIMO CREATIVO

MA P'TITE CULOTTE è un marchio made in France fondato da

Charline Goutal e Laurent Michel-Amadry. Originale, giovanile

e divertente, propone un intimo dallo stile essenziale e fresco,

che si distingue per l'impiego di una particolare qualità di

jersey anallergico, leggero, traspirante e dalla mano vellutata.

I capi offrono un effetto seconda pelle, non segnano e non

perdono la forma anche dopo numerosi lavaggi in lavatrice.

Oltre alle proposte di corsetteria, la collezione per l'autunnoinverno

2015/16 offre numerosi capi a metà tra sportswear

e loungewear. Il packaging sfizioso fa di Ma P'tite Culotte il

regalo ideale per stupire.

Info: Les Culottées sas - tel. +33 609060051

www.maptiteculotte.com

Coordinato

Ma P'tite Culotte.

Una proposta Madame Aime.

MADAME AIME

LOVIN' PARIS

Il brand francese MADAME AIME (già Monette

Paris) offre una collezione di intimo moderno e

raffinato, totalmente made in France, concepito

per essere indossato sotto all'abbigliamento dalle

linee minimal e dall'allure chic. Per l'autunnoinverno

2015/16 il DNA urbano del marchio

si sposa con pattern vegetali nelle tonalità

autunnali. Trasparenze e texture particolari

caratterizzano i materiali, che costruiscono capi

dalle linee geometriche e femminili.

Info: 7 Fashion - tel. +33 1 53691905

www.madame-aime.com

Slip e

reggiseno

Chichi

Castelnango.

CHICHI CASTELNANGO PARIS

FRENCH COUTURE SPIRIT

Il know-how della corsetteria francese e i migliori materiali made in France

sono i tratti distintivi di CHICHI CASTELNANGO PARIS, il brand di intimo couture

fondato dalla giovane stilista parigina Mathilde Hossard. Metropolitana,

moderna e delicata, la donna di Chichi Castelnango Paris si distingue e seduce

con pizzi di Calais dai motivi grafici, seta doppiata con jersey, tulle ricamato

con cristalli e tagli asimmetrici che valorizzano la sensualità della schiena. La

purezza del bianco e la raffinatezza del nero dominano la collezione.

Info: Chichi Castelnango Paris - tel. +33 633279198 - www.castelnangoparis.fr


Prodotto e distribuito da Gianni Cappelli S.r.l. viale Europa, 198/b - 51039 Quarrata (PT) ITALY Tel. 0573 738590 - Fax 0573 774363 | www.giannicappelli.com - info@giannicappelli.com | Export Office PICIEMME S.r.l Tel. +39 0573 705254 - info@piciemmesrl.it | www.swamiandlove.it


novitàmare

BELUSSO

CALIFORNIA DREAM

Kirsten Ehrig-Sarkisian, fondatrice del brand

californiano BELUSSO, interpreta alla perfezione

il concetto di luxury-swimwear e arricchisce

i suoi costumi con elementi in oro 14 carati

e pietre semipreziose come turchese, citrini,

coralli e corniole. Ogni capo è stato disegnato

per garantire un fit perfetto e coniugare le

ultime tendenze della moda con lo stile resort. I

fuoriacqua sono una parte fondamentale della

collezione e sono realizzati esclusivamente con

i migliori tessuti italiani. Tra le fan del marchio si

contano celebrities come Eva Longoria, Mariah

Carey, Audrina Partridge, Elizabeth Banks, Ali

Larter, Jane Seymour e Jade Jagger.

Info: Belusso

tel. +1 3234599918

www.belusso.com

Top, slip e

fuoriacqua

di Punto M.

Swimwear La Nouvelle.

Costume intero di Belusso.

PUNTO M

MODA A KM 0

Monica Ganzerli è la stilista e fondatrice del brand

PUNTO M, una proposta di beachwear ricca di stile

che comprende costumi da bagno e fuoriacqua.

Fra i primi, i due pezzi sono protagonsiti, con

modelli che vanno dai più semplici ai più

strutturati, per garantire un'ottima vestibilità

anche nelle taglie più grandi. Tra i fuoriacqua

spiccano gli abitini leggeri dalla

vocazione esternabile. Le collezioni Punto

M non solo sono realizzate interamente

in Italia, ma prestano una grande

attenzione alla sostenibilità dell'intera

filiera produttiva. I passaggi commerciali sono ridotti

al minimo, mentre per la produzione il brand ha scelto come

partner solo aziende locali con esperienza nella fabbricazione

di beach wear e piccoli laboratori artigianali.

Info: Punto M

tel. +39 059573780 - www.puntomgroup.it

LA NOUVELLE

NATURAL BEAUTY

LA NOUVELLE è un nuovo marchio di beachwear

e underwear nato da un progetto della stilista

Alix de Moussac e della consulente di moda

Aurélie Grandemenge. Dedicato alle donne

emancipate e sofisticate, il brand si ispira per

la sua prima collezione alle atmosfere del film

Il giardino delle vergini suicide, alle canzoni

di Serge Gainsbourg sussurrate da Jane

Birkin, allo stile rock di Marianne Faithful e

alla voce inconfondibile di Nico.

Info: La Nouvelle

tel. +33 0 41363018

www.lingerielanouvelle.com

TATU COUTURE

CROCIERA

GLAMOUR

TATU COUTURE, il noto brand britannico

di intimo disegnato da Luisa

Sidoli, lancia per l'autunno-inverno

2015/16 la sua prima collezione di

beachwear cruise. Una proposta di

costumi da bagno dalle linee iconiche

ispirate al jet set glamour degli

anni Settanta, con capi curatissimi

nei dettagli, dall'allure sexy e concepiti

per esaltare le linee del corpo.

Ricorre, anche nella linea mare, il

motivo tatuaggio trompe-l'œil che rese

famosa la corsetteria del brand.

Info: Tatu Couture

tel. +44 1926298145

www.tatucoutute.com

Una proposta Tatu Couture cruise.


MANUAE

PARADISE BEACH

Nipote di setaioli lionesi, la designer Manuae

O'Mara, cresciuta in Svizzera, studi in Francia e

in Italia, ha dato vita a MANUAE, una collezione

di costumi da bagno e fuori acqua che è

l'espressione più alta di un DNA couture e di una

passione sfrenata per le cose belle e realizzate con

accuratezza. I modelli sono femminili, sensuali,

ricercati, tanto che i costumi si trasformano in

preziosi ornamenti per il corpo. Ogni capo è

realizzato interamente a mano: il brand, francosvizzero,

lavora esclusivamente con i migliori

fornitori europei: Lycra Invista, pizzi di Calais,

ricami di San Gallo, voile di Como sono i materiali

scelti. Per bimbe e ragazzine ci sono le proposte

della linea Manuae Girls.

Info: Manuae

tel. +41 216255701 - www.manuae-bikini.com

LATITID

DALLA SPAGNA AL

BRASILE

Il brand portoghese LATITID nasce

dall'intuizione di Fernanda Santos,

Inês Fonseca e Marta Fonseca. La

collezione si distingue per i tagli

puliti e raffinati, che donano allure al

corpo, per i colori, scelti e abbinati

ad arte, per i tessuti di grande

qualità. Latitid è una variante della

parola latitude (latitudine) perché

nell'ambizione delle tre fondatrici

c'era l'idea di far conoscere il brand

anche al di fuori dei confini nazionali:

traguardo raggiunto, visto che oggi

Latitid è già nota anche in Spagna

e Brasile, e che la collezione è stata

una delle protagoniste dell'ultima

edizione di Mode City a Parigi.

Info: Latitid - tel. +351 229 996794

eliane@fernandasantos.pt

Intero Mademoiselle Amélia.

Bikini Manuae.

MADEMOISELLE

AMÉLIA

COME AMELIA

EARHART

Ispirata alla personalità e alla voglia

di scoprire di Amelia Earhart, prima

donna pilota ad aver attraversato

l'Atlantico, MADEMOISELLE AMÉlia

combina savoir-faire e moda in un

prodotto unico, contemporaneo e

altamente personalizzabile, visto

che offre la possibilità di combinare

parti alte e basse a piacimento

per crearsi il proprio look. Lo stile

è minimal, grafico, con silhouette

che valorizzano il corpo e dettagli

d'impatto come le spalline doppie

incrociate sul dorso, gli slip alti in

vita, i profili a contrasto.

Info: Mademoiselle Amélia

tel. +33 6 529821

www.mademoiselle-amelia.com

Una proposta

Latitid.

MARYSIA

MINIMAL

CHIC

Costume

Marysia.

La designer di origine

polacca

Maria Dobrzanska Reeves, creatrice del

brand MARYSIA, ha dato alla sua collezione

di alta gamma un'impronta

di estetica

di lusso e fit ineguagliabile.

Stampe

originali, dettagli chic

quali smerli,

ruche e volant, sono esaltati dai colori, scelti con

cura per una donna che ama distinguersi anche sulla

spiaggia o a bordo piscina. Marysia propone costumi

da bagno e fuori acqua realizzati con una grande

attenzione alla qualità e alla vestibilità. Presentata

con successo a Tranöi Preview di Parigi, la collezione

è venduta nei punti vendita più prestigiosi degli Stati

Uniti e dell'Europa.

Info: Barefoot Chic Showroom

tel. +44 207 3516757 - www.marysiaswim.com


Specialisti in coppe differenziate fino alla G

STUDIO 50 s.r.l. - 40011 Anzola Emilia (BO) - tel. 051 825887 - studio50srl@hotmail.it

www.lisca.com


trendai2015/16

LISCA

JIMMY CHOO

MADIS

SKIN DECOR

AUGUST GETTY

PARAH

COSABELLA

CHRISTIAN LOUBOUTIN

SIMONE PÉRÈLE

VALERY PRESTIGE

CHRISTIES

MAISON LEJABY


VERDISSIMA

OROBLÙ TOTAL LOOK

AMBRA

CHRISTIES

GUCCI

L’ETÀ DEL BRONZO

BONITA LOLA

RITRATTI

ALDO

VALERY PRESTIGE

MILLESIA

MOSCHINO


trendai2015/16

COSABELLA

RITRATTI

TEMPTATION by OROBLÙ

PALADINI

BISBIGLI

SAINT LAURENT

FOLY

FIFTY SHADES

FOLY

MILLESIA

PARAH

ELLUS

PHILIPP PLEIN

JUDITH LEIBER COUTURE


trendai2015/16

LISE CHARMEL

EXILIA

AMBRA

ANEMONE LINGERIE

IMPLICITE

ANTINÉA LISE CHARMEL

VALENTINO

DOROTHY PERKINS

DENTELLE NOIRE

LUNA

MAISON LEJABY

MILLESIA


Luna Italia srl, Via Legnone 7, 22063 Cantù (CO), Italia - tel. +39 031 720820 fax +39 031 720831 - www.lunaitalia.it - info@lunaitalia.it

Essentials


trendai2015/16

MILLESIA

FOLY

AMBRA

CLAIRE’S

BARBARA

ANDRÉS SARDÁ

PLAZA DE TOROS

HUIT

CHANTELLE

MARJOLAINE

DOLCE&GABBANA

CHRISTIES

ANTIGEL LISE CHARMEL


G.R.T. - viale Industria, 2 - 12051 ALBA (CN) - Italia - tel. +39 (0) 173 442100 - fax +39 (0) 173 33460 - www.ambralingerie.it


trendai2015/16

PEPITA

www.gruppointimoitaliano.com

COURCHEVEL

CLAIRES

ETSI

BISBIGLI

www.bisbigli.com

CHEEK by LISCA

www.lisca.com

PERSONAL SHOES

ASOS

LINGADORE

www.lingadore.com

TOPSHOP


ARMONILLA

UGG AUSTRALIA

SNOWWHITE

TATÀ

www.gruppointimoitaliano.com

H&M

TWIN-SET SIMONA BARBIERI

www.twinset.com

UGG AUSTRALIA

GRAZIA’LLIANI

www.grazialliani.com

BONITALOLA

www.isidelingerie.com

BONITALOLA


trendai2015/16

UGG AUSTRALIA

GIADA

www.giadalingerie.com

KNIT&LACE

JÁLOE

www.imec.it

VERDISSIMA

www.verdissima.it

TWIN-SET SIMONA BARBIERI

www.twinset.com

PEPITA

www.gruppointimoitaliano.com

D.A.T.E.

BONITALOLA


PRADA

FENDI

TRICOT DOUX

YOUVERDISSIMA

www.verdissima.it

FIORI DI CHIARA

www.fioridichiara.com

GRAZIA’LLIANI

www.grazialliani.com

GRAZIA’LLIANI SOON

www.grazialliani.com

UGG AUSTRALIA


Prodotto e distribuito da Gianni Cappelli S.r.l. viale Europa, 198/b - 51039 Quarrata (PT) ITALY Tel. 0573 738590 - Fax 0573 774363 | www.giannicappelli.com - info@giannicappelli.com | Export Office PICIEMME S.r.l Tel. +39 0573 705254 - info@piciemmesrl.it | www.swamiandlove.it

Fall Winter 2015-16


trendai2015/16

PIERRE MANTOUX

www.pierremantoux.com

LEATHER&LACE

OROBLÙ

www.oroblu.com

TRASPARENZE

www.calzetrasparenze.com

WOLFORD

www.wolford.com

DOLCE&GABBANA

www.dolcegabbana.it


OMERO

www.omerocollant.com

EMILIO CAVALLINI

www.emiliocavallini.com

CHARLOTTE OLYMPIA

www.charlotteolympia.com

ARABESQUE

OMERO

www.omerocollant.com

FRANZONI

www.franzonicalze.it

OROBLÙ

www.oroblu.com


Prodotto e distribuito da: Manicardi Sergio s.r.l. - Modena - Italy - tel. (39) 059 332206 - fax (39) 059 3369175 - info@leilieve.com - www.leilieve.com


prodottinews

Gli accessori che completano

il look Bonitalola e l'espositore

del progetto T'incateno.

BONITALOLA

FROM HEAD TO TOE

L'obiettivo del brand BONITALOLA è arrivare a

creare un total look che parte dalla corsetteria

per arrivare al beachwear, passando per lingerie

e accessori. Borse, sciarpe, ma anche guanti, cappelli

e stole in cui dominano gli effetti pelliccia sono gli ultimi

arrivati in casa Bonitalola. Non c'è che l'imbarazzo

della scelta e lo stile è in perfetta armonia con i capi del

brand. Sempre tra le novità del marchio c'è il progetto

T'Incateno, una serie di braccialetti a catena colorati,

chiusi dai lucchetti diventati famosi con i libri (e i fi lm)

di Federico Moccia. L'idea è semplice: ci si incatena a

coppie (i braccialetti sono doppi e uniti da un anello),

si scatta un selfi e e con un colpo di forbice ci si separa

tagliando l'anello di congiunzione, restando però uniti da

due bracciali identici.

Info: Bonitalola - tel. +39 336823824

Il pigiama e

un coordinato

per la sposa di

Grazia'lliani.

RADÀ

UN GIOIELLO DI BUSTIER

Il brand RADÀ è famoso per le sue

splendide collezioni di accessori,

soprattutto gioielli. Il desiderio di brillare

che da sempre distingue ogni collezione

di gioielli Radà ha contaminato anche

l'underwear. Reggiseni e bustier in

nero e color sabbia sono decorati dai

raggi luminosi di pietre dure e cristalli

trasparenti per uno stile glam-chic che è

diventato ormai inconfondibile in tutto il

mondo. Tutti i modelli sono disponibili in

tre taglie (S-M-L).

Info: Radà

tel. +39 0543721929

www.rada.it

Due modelli Radà

impreziositi da

cristalli e pietre dure.

GRAZIA'LLIANI

UN SOGNO

ROMANTICO

Con la collezione autunno-inverno

2015/16 GRAZIA'LLIANI lancia una

piccola linea per la sposa. Due camicie

da notte lunghe, una corta, un pigiama,

tre modelli di reggiseno (push-up, con

ferretto, triangolo) e quattro slip in

cui domina il pizzo macramé, il tutto

realizzato esclusivamente in bianco.

Una mantellina corta in bouclé effetto

pelliccia completa la linea.

Info: Cherchez La Femme

tel. +39 051381726 - www.grazialliani.com


prodottinews

Guanti della linea

Trend-Accessoires

di Wolford.

BIBI & BIBI

SENSITIVE FASHION

BIBI & BIBI è una collezione di intimo

interamente dedicata alle donne che lottano

contro il cancro al seno o le sue conseguenze.

Il brand cerca di colmare il vuoto fra l'intimo

tradizionale, che non tiene conto delle necessità

specifiche di queste donne, e un intimo "da

sanitaria", puramente funzionale. I ferretti

impiegano materiali speciali e morbidissimi,

dalla densità variabile, per adattarsi alle diverse

tipologie di seno ricostruito. Le fodere in cotone

con aloe vera sono antibatteriche, delicate e

piacevoli al tatto. Pizzo di Calais, seta e piccoli

accessori in oro e argento arricchiscono i capi.

Info: Bibi & Bibi

tel. +33 0781304936 - www.bibi-bibi.fr

Un coordinato

di Bibi & Bibi.

WOLFORD

TOTAL LOOK

Gli accessori sono una componente

fondamentale nella creazione di

un look, e per la primavera-estate

2015 il brand di underwear e

legwear WOLFORD li propone

in sintonia con il mood della

sua collezione. La linea Trend-

Accessoires propone sciarpe e

foulard in tonalità estive, come

rosso e blu marino, oppure

in fresche colorazioni pastello.

Guanti, colletti e preziosi braccialetti

sono decorati con elementi Swarovski

o applicazioni metalliche.

Wolford propone infine un

assortimento di cinture

moderne e versatili, che

giocano con il color block, le

chiusure lampo e gli inserti

laccati o in pelle.

Info: Wolford Italia

tel. +39 02866205

www.wolford.com

Il reggiseno Virginia di Corin

e un'immagine-risultato dello

studio per la creazione del

Perfect Bra, che evidenzia

le zone di maggior pressione

esercitata dal reggiseno.

CORIN

HEALTH & INNOVATION

Lo scorso gennaio il brand polacco CORIN ha

presentato al salone di Parigi due interessanti

novità. La prima è stata battezzata Perfect

Bra ed è una tecnologia frutto di mesi

di sperimentazione e ricerca. Lo scopo

era creare un capo attento alla salute

della donna, che eviti compressioni non

necessarie, spesso causa di arrossamenti,

edemi e infiammazione ai linfonodi. Per

realizzare questo progetto, il team di Corin ha

collaborato con ingegneri dell'Università di Lodz

e con oncologi specializzati in chirurgia del seno.

Avvalendosi di un programma in grado di simulare in 3D

l'interazione del reggiseno con il corpo e di una tecnica di

termovisione che individua i punti di maggior frizione, l'azienda

ha elaborato un modello di reggiseno più comodo e sicuro, che

è già stato incorporato nelle serie continuative Beverly e Xenia

e in tutte le proposte della collezione autunno-inverno 2015/16.

La seconda novità è il reggiseno Virginia, che incorpora, oltre

agli accorgimenti del Perfect Bra, la tecnologia Spacer, un

tessuto 3D traspirante e leggerissimo che crea un cuscinetto

d'aria fra due strati di tessuto per un comfort eccezionale.

Info: Corin - tel. +48 422270058 - www.corin.eu


MAGLIFICIO CORONA srl - via Mario Greppi 109 - Angera (VA) - Italia - tel. +39 0331960170 - corona@tread.net


supersizeintimo

Capi di Harlow

& Fox.

Cordinato

della serie

Ophelia di

Rosa Faia.

ROSA FAIA

STILE PLUS

Fra le novità di ROSA FAIA per l'autunno-inverno

2015/16 c'è Ophelia, una nuova linea raffinata

e moderna. Si caratterizza per una stampa

filigranata disponibile in due versioni

cromatiche, nero o papaia (quest'ultima

in edizione limitata), con reggiseno

impreziosito da un cristallo

Swarovski fra le coppe.

Ophelia sceglie una morbida

microfibra, cuciture

interne, bordi ultrapiatti

e spalline rinforzate sulla

schiena. Due i modelli di

reggiseno, disponibili fino

alla coppa E -preformato con

ferretto e preformato con ferretto e

coppe imbottite-, che possono essere

abbinati a tre modelli di parti basse.

Info: Anita Italia srl

tel. +39 031304842

www.anita.com

HARLOW & FOX

HAUNTED BEAUTY

HARLOW & FOX è un brand inglese di corsetteria e

lingerie di lusso specializzato nelle taglie grandi, con

reggiseni disponibili in coppe DD-G. I capi in seta

sono da sempre il punto di forza del marchio, e sono

protagonisti anche nella collezione autunno-inverno

2015/16, ispirata alle atmosfere della letteratura gotica

inglese e delle misteriose country house barocche.

La seta, nelle tonalità indaco, nero inchiostro e verdeazzurro,

si sposa con un pizzo nero dal design intricato,

mentre un sontuoso devoré damascato caratterizza le

vestaglie in velluto, arricchite da un sofisticato ricamo

laser-cut. La collezione è realizzata integralmente nel

Regno Unito.

Info: Harlow & Fox

tel. +44 0 1273468645 - www.harlowandfox.co.uk

MAGIE ITALIANE

SINERGIE VINCENTI

MAGIE ITALIANE, marchio interamente made

in Italy della storica azienda di intimo Spiman,

offre un'ampia gamma di capi continuativi in

grado di soddisfare ogni esigenza di vestibilità

e comfort. Body e reggiseni impiegano

cotone elasticizzato contenitivo,

arricchito da un elegante pizzo

ricamato, o un micromodal ideale per

le esigenze della vita quotidiana. La

linea Silhouette, ultima nata del marchio,

offre un connubio fra raffinatezza delle

forme e accorgimenti modellanti. Oltre

a un prodotto di qualità, l'azienda agisce

in sinergia costante con il punto vendita,

offrendo tutto l'occorrente per allestire

il corner Magie Italiane, e un listino

consigliato al pubblico, per consentire ai

partner interessanti margini di guadagno.

Info: Spiman srl

tel. +39 059690329 - www.spiman.it

Coordinato di Magie Italiane.

Il reggiseno Trenta

della nuova linea

Extended di Cosabella.

COSABELLA

EXTENDED APPEAL

La collezione autunno-inverno 2015/16

di COSABELLA amplia la sua offerta

pensando nelle donne curvy, che ora

potranno disporre della corsetteria

ultracolorata del brand con tutto il

comfort e le performance tecniche

richieste dalle taglie grandi. La nuova

linea si chiama Extended e arriva

fino alla coppa G. Fra le proposte, il

reggiseno a triangolo senza ferretto

Trenta e il best-seller della linea

Never Say Never in quattro versioni:

il reggiseno con ferretto Bustie,

Sweetie (con o senza imbottitura) e

il balconcino Demie. La linea offre

inoltre diversi modelli di parte basse,

disponibili fino alla taglia XL.

Info: Collezioni srl

tel. +39 0596229322 - www.cosabella.com


www.apvd.it

Linea

Made in Italy

Intimo Donna Conformato

Coppe differenziate B-C-D-E-F

facebook.com/MagieItaliane

w w w . m a g i e i t a l i a n e . i t


shapewearintimo

Un coordinato

shaping di

Panache Black.

L'underwear modellante La Figurelle.

LA FIGURELLE - FIFTIES GLAMOUR

Per l'autunno-inverno 2015/16 LA FIGURELLE risponde alla richiesta del

mercato di shapewear moda con una collezione dallo spirito boudoir chic. Il

brand fondato da Geraldine Courtney propone una linea modellante pensata

per la sposa, una linea sensuale con il nero come protagonista e una linea

elegante e femminile in tonalità champagne. Oltre alle ottime performance

modellanti, la collezione si propone vestire le donne con capi glamour, che

stimolino il desiderio e la fi ducia in se stesse. Cromie ricche, nastri delicati,

pizzi e fi occhetti arricchiscono i capi.

Info: La Figurelle - tel. +353 876719587 - www.lafigurelle.com

PANACHE BLACK

DECADENT ALLURE

Stampe barocche e tribali caratterizzano la proposta di

PANACHE BLACK per la prossima stagione fredda, arricchite

da dettagli romantici e sofi sticati pizzi, in una palette

cromatica di verde petrolio, blu e tonalità metalliche. Nelle

proposte shapewear della collezione il tessuto è doppiato

da un delicato pizzo per rendere i capi più sofi sticati.

Le soluzioni tecniche garantiscono il comfort dei capi

nel quotidiano, mentre l'ampia scelta di taglie e coppe

caratterizza tutti i marchi del gruppo Panache.

Info: Panache - tel. +44 1142418888

www.panache-lingerie.com

WOLFORD - PURE LOOK

WOLFORD sceglie per l'autunno-inverno 2015/16 capi

funzionali dalle strutture definite, materiali leggeri e

trasparenti, motivi filigranati e colori tenui, articolati

in tre temi. Il primo si distingue per la semplicità

e trasparenza dei materiali e per i tagli morbidi

dall'effetto second skin in una palette di pastelli invernali.

Un moderno motivo a righe, è protagonista del secondo

tema, alternato a elementi trasparenti e coprenti. Infine

il terzo tema passa dal rosso fuoco al nero classico

per calze coprenti e bodywear di lusso, che sfruttano

il contrasto tra opaco e lucido, illuminati da perle ed

elementi Swarovski e arricchiti da un prezioso pizzo.

Info: Wolford Italia - tel. +39 02866205

www.wolford.com

Una proposta

di Wolford.

Due modelli

della serie

Vision di

Wacoal.

WACOAL

SHAPE & SEDUCE

La collezione autunno-inverno

2015/16 di

WACOAL offre di-

verse proposte modellanti. Oltre

ai capi più essenziali della

serie Ultimate side Smoother

(culotte alta e short), nella

serie Vision -caratterizzata da

un pizzo Leavers elasticizzato

e ultrapiatto- si trovano capi

basici molto attenti all'aspetto

estetico, con un delizioso

motivo fl oreale esclusivo

del brand. Tra le proposte,

due modelli di slip, un

body, una gonna e uno

shaper dress, da abbinare

a reggiseno classico con o

senza ferretto, triangolo o

balconcino imbottito.

Info: Piciemme

tel. +39 0573705254

www.wacoal.fr


TEX ZETA S.p.A. via Don Pedrinelli, 65 24030 Carvico (Bg) Italy Ph. +39 035 4382601 www.imec.it


vistosu

Vi presentiamo una nuova rubrica

realizzata in collaborazione con Blint

International -la rivista spagnola del

nostro Gruppo- che vi terrà aggiornati

sulle proposte delle aziende locali.

Capo della

serie Ceylan

di Selmark.

Capo della

serie Greta

di Selmark.

SELMARK - seduzione tutti i giorni

L'autunno-inverno 2015/16 di SELMARK si articola in quattro linee. Greta è la linea

dei basici chic, impreziosita da un ricamo di arabeschi su tulle plumetis e jacquard a

effetto 3D, in una palette di blu notte e rosso. Massima propone un motivo allover su

pizzo di seta per un interessante contrasto di texture: qui il colore è protagonista con

gli abbinamenti verde-melanzana, blu-oro e grigio-carminio, oltre alle tonalità basiche.

La serie di capi shapewear Grazia offre un mix di motivi floreali, tricot liscio e tulle

modellante, e si presenta in nero, avorio, nude e blu denim. Declinata in nero o in

rosso la serie Ceylan è dedicata alle occasioni speciali: tessuto leggermente lucido, un

motivo di fiori flock, profili in velluto e Swarovski danno il tocco deluxe.

Info: Agenzia Carraro - tel. +39 335240662

agenzia.alessandrocarraro@gmail.com - www.selmark.es

Coordinato della

serie Passione

Italiana di Promise.

LEONISA - CURVE DA ESIBIRE

LEONISA offre un'ampia gamma di capi d'intimo, performanti e attenti

all'estetica. Un omaggio alle curve della donna latina, con capi che modellano

senza costringere né appiattire le forma, e che possono essere

esibiti senza complessi, perché grazie al design e ai materiali impiegati

regalano un look sexy ed elegante. Numerose le opzioni a seconda

della zona del corpo che si desidera scolpire: diversi modelli di parti

basse, body con o senza coppe, shorts, tutine, abiti, guaine, leggings.

A bianco, nero e nude si aggiunge un'elegante tonalità blu notte.

Info: Leonisa Europa - tel. +34 936525555 - www.leonisa.com

Capi shaping di Leonisa.

PROMISE - METROPOLITAN FLAIR

Sei linee ispirate ad altrettanti luoghi, compongono la collezione

autunno-inverno 2015/16 di PROMISE. Passione Italiana

gioca con le sovrapposizioni di pizzo e tulle trasparente,

in nero o lampone. Magnolia è un basico sensuale che mixa

tessuto jacquard e pizzo; fra le proposte, un reggiseno supersize

comodo e leggero. Àmour a Paris sceglie una microfibra

stampata su sfondo blu Klein e pizzo nero. Seduction in

Barcelona unisce pizzo con tulle plumetis e dettagli in satin.

La proposta più romantica è Romance in Vienna, in blu

Klein e rosa, con il pizzo come protagonista. Night in London

si illumina di cristalli applicati su pizzo nero o nude.

Info: Promise - marisa@promise.es - www.promise.es


Pigiama della

collezione a-i

2015/16 di

Guasch.

EMPERATRIZ

NOZZE DA SOGNO

Sono tre le linee in cui si articola

la collezione 2015 di EMPERA-

TRIZ, brand spagnolo specializzato

in corsetteria e lingerie per

la sposa. Angeli e cigni ispirano

la serie Ethereal, arricchita da

un ricamo quasi impalpabile

e dettagli come piccole piume

applicate. Tresór è la serie più fedele

allo spirito del marchio, che

qui abbandona il minimalismo

e si concede dettagli e texture

inattese. Epoque è la serie più

romantica, di gusto rétro: ricami,

pizzi e materiali preziosi reinterpretano

lo spirito ornamentale

degli anni Venti e Trenta con un

risultato molto elegante.

Info: Parera Grupo

tel. +34 932745402

www.emperatriz.com

GUASCH

ELEGANZA AL MASCHILE

GUASCH è un'azienda di Barcellona con oltre 150 anni di esperienza

nel mondo del tessile. Attualmente il brand è presente

nei cinque continenti con le sue proposte di night- e homewear

maschile, e lo scorso gennaio ha debuttato al Salon International

de la Lingerie di Parigi. La collezione autunno-inverno 2015/16

abbina al know-how dell'azienda l'innovazione e i contenuti

moda, con un risultato elegante e confortevole, declinato in

tessuti di altissima qualità.

Info: Guasch Hermanos s.l.

tel. +34 938010125 - www.guasch.es

ORY - femminile ed eterea

La collezione sposa Aurora di ORY si concentra in tre

elementi chiave: materiali di alta qualità, modellistica

impeccabile e un design pulito per far scomparire

i capi sotto all'abito nuziale. Tutto questo senza

dimenticare quei dettagli che rendono speciale la

corsetteria per la sposa. Sensualità e delicatezza

sono garantite dall'impiego di pizzo Leavers, ricco di

sfumature e trasparenze, e da un tricot opaco molto

morbido. Un piccolo fiocco di satin con una perla nel

mezzo arricchisce i capi ed evoca i gioielli che passano

di generazione in generazione e che normalmente

si donano il giorno delle nozze. Diversi modelli di

parti basse e reggiseno (in coppe A-D), un body, una

parigina con le coppe e un reggicalze sono i capi a

disposizione, proposti in nero, champagne e sabbia.

Info: Trade Consultant di Carlo Mortani & C.

tel. +39 054751325 - www.ory.es

Una proposta

della collezione

Aurora di Ory.

Capi della serie

Epoque di

Emperatriz.

Slip Punto Blanco.

PUNTO BLANCO

SMART UNDERWEAR

L'intimo maschile di PUNTO BLANCO per

l'autunno-inverno 2015/16 si ispira nella

rivoluzione digitale, proponendo una

collezione dallo spirito versatile, contemporaneo

e in continua evoluzione. I

capi classici si rinnovano, pur restando

una fonte fondamentale di ispirazione,

la palette cromatica gioca con i contrasti

fra tonalità fredde e calde, chiare e scure,

mentre originali effetti e sensazioni

si ottengono grazie ai materiali nuovi e

d'avanguardia. Boxer, short, slip -anche

in modelli rétro-, leggings e T-shirt sono

alcuni dei capi a disposizione.

Info: Punto Blanco

tel. +34 938035252

export@puntoblanco.com

www.puntoblanco.com


Gla

Mour

MaGne

tiCo


christies


Design couture, materiali preziosi,

sensualità a effetto see-through:

il guardaroba underwear per

l’autunno-inverno 2015/16

è da indossare under-out


christies


christies


CHRISTIES SRL

Quistello (Mn) - Tel. 0376618905 - info@christieslingerie.it - www.christieslingerie.it

Show room: Milano - Tel. 0289409541 - showroom@christieslingerie.it


appunti di stile

di Mariacristina Righi

CLICK

English text

DKNY

URBAN FASHION

Internazionale, eclettica, divertente. DKNY

rappresenta l’energia e lo spirito di New York.

Questa linea è stata creata per rispondere

con un lifestyle a molte esigenze di look

della donna di oggi dalle ore di lavoro al

weekend, dal jeanswear alla sera. Fashion

e easy,, DKNY è un mix di stili che riunisce

le diverse generazioni in tutto il mondo.

DKNY veste donne moderne, metropolitane,

attente alla moda, di età compresa

tra i 25 e i 45 anni, con un lifestyle dalle

molteplici sfaccettature e molte esigenze

di guardaroba. Stile, funzionalità, qualità e

valore aggiunto sono i fattori chiave nelle

loro decisioni in fatto di abbigliamento.

La collezione DKNY Intimates ha un look

seduttivo e soft, è disponibile in una buona

scelta di colori neutri e tessuti per avere il

mix perfetto. Uno stile sport, casual e cool

che si adatta perfettamente anche a Cara

Delevingne, la testimonial scelta per la

campagna primavera-estate 2015 di DKNY

Intimates. Cara Delevingne ha iniziato a

lavorare con il brand circa due anni fa.

Partita con la collezione prêt-à-porter Cara

ha anche disegnato una sua capsule e ora

è la testimonial della collezione Sleepwear

e Intimates per la primavera-estate 2015.

In poche stagioni la modella londinese è

diventata un fenomeno sui social media con

8,1 milioni di fan su Instagram e un milione

di follower su Twitter in crescita costante.

Cara Delevingne ha vinto il concorso Model

of the year nel 2012 e ha sfi lato per brand

come Chen, Moschino, Jason Wu, Fendi,

Stella McCartney e Chanel.

“Da bambina ho sempre giocato a travestirmi

- ha detto Cara Delevingne in un’intervista

- E ora in effetti continuo a farlo! La moda

per me è un mezzo creativo. DKNY è una

collezione metropolitana e in tendenza, ma

soprattutto personalizzabile. Indossando

questi capi ognuna di noi può veramente

essere se stessa”.

“Tutto ciò che faccio è una questione di

cuore, corpo e anima - ha detto Donna

Karan, direttore creativo della società internazionale

che porta il suo nome - Per me

creare una collezione è un’espressione del

mio essere donna, con le complicazioni, i

sentimenti e le emozioni”.

Donna Karan ha sempre detto che il suo

istinto femminile è alla base del successo

della società che ha fondato nel 1984 con

suo marito Stephan Weiss. La società è

quotata in borsa dal 1996. Cinque anni

dopo è stata acquisita dal gruppo LVMH,

“Creare una collezione è una sfida - ha detto

Donna Karan - Quella di bilanciare il comfort

con il lusso, la praticità con la seduzione”.

E Donna Karan riesce a vincere la sfi da,

dalla semplicità di un body al glamour di un

abito dipinto a mano in edizione limitata. Il

concept creato da Donna Karan si basa su

sette pezzi facili, coordinati e coordinabili in

modo da dar vita a un intero guardaroba in


A destra, dall’alto e a sinistra, in basso,

la collezione DKNY Intimates creata da Donna

Karan e interpretata da Cara Delevingne.

Da sinistra, la stilista Donna Karan

e alcune immagini di Cara Delevingne

scattate durante le riprese della

campagna.

Una collezione di intimo

e lingerie con l’energia

e lo spirito di New York,

creata da Donna Karan

e interpretata da Cara

Delevingne

grado di vestire ogni donna dalla matina a

alla sera, nelle ore di lavoro e nei weekend,

in estate come in inverno, in primavera e

in autunno.

“Creo le mie collezioni per un uomo e una

donna cittadini del mondo - ha detto Donna

Karan - Persone creative che al mattino non

sanno cosa succederà quel giorno. Ecco

perché New York è parte del marchio. Dà,

il tempo e lo stile alle collezioni”.

Le collezioni Donna Karan parlano un linguaggio

fashion e multiculturale, ispirato dalla

vita e dallo stile innato proprio dell’artista.

I suoi materiali privilegiati sono cachemire,

pelle, tessuti stretch quasi sempre studiati

e sviluppati in esclusiva, così come le linee

che avvolgono e scolpiscono il corpo. Per

Donna Karan una collezione non è solo una

serie di abiti, ma un vero e proprio lifestyle.

Per esempio l’idea dio come vestire le gambe

ha ispirato la linea Donna Karan Hosiery, la

ricerca del reggiseno perfetto Donna Karan

Intimates e così via con gli occhiali ideali

(Donna Karan Eyewear), le scarpe, le borse

e tutte le diverse linee che compongono

l’universo Donna Karan.

Per vestire la figlia Gabby, infine, nel 1989

ha creato la linea DKNY.

DKNY INTIMATES

Maidenform Brands Intl Ltd

Bay B1 Shannon Free Zone West

Shannon, County Clare Irlanda

tel. +353 61771430

michelle.brennan@hanes.com

www.dkny.com


aubade

Un viaggio nei Roaring Twenties

fra sensuali fruscii, motivi in stile

Art Déco e materiali preziosi

Autunno-inverno 2015/16

ALL

THAT

JAZZ


In questa pagina. Delicato e chic il coordinato

con stringi vita realizzato in pizzo Leavers di

Calais e Lycra satin. Nella pagina accanto.

Ispirazione Art Deco per il completo in pizzo

jacquard di Calais con ricami a intreccio.


aubade

Coordinato push-up e

culotte nel colore Diamant

Rose in pizzo Leavers

di Calais e Lycra satin.


CTur sintiumquis as poris nonseca

boriostiis et et ligene consedit aut

quibus quatur sinihillamet ullupta

simaio. Nam qui ventibus

Pizzo a intarsio

combinato a seta

e chiffon per il

coordinato

con vestaglia.


marjolaine

aubade

Tinte seducenti per

il completo che unisce

il pizzo jacquard di Calais

e una trama a intreccio.


Geometrie e fiori

per la sottoveste

in seta profilata con

pizzo a contrasto.

AUBADE - Paris - France - Tel. +33 0170992000- mail: vbrandalesi@aubadepro.com- www.aubade.com


TWIN-SET

SIMONA

BARBIERI

In queste pagine,

da sinistra. Coprispalle

a stampa animalier sul

balconcino doppiato in pizzo.

Completo balconcino e slip

profilati a contrasto abbinato

alla coperta super soft

stampata. Cropped cardigan

sul completo aspetto pelle

triangolo e brasiliana.


A NEW

FEMININITY

Una ragazza che ama giocare con

lo stile e gli abbinamenti di carattere.

L’autunno-inverno 2015/16

ha un piglio deciso e sempre ladylike


TWIN-SET

SIMONA

BARBIERI


In queste pagine,

da sinistra. Maxi cuore ricamato

per la camicia da notte abbinata

alle parigine. Maglia in pizzo a rose

con profili a contrasto abbinata

ai leggings e alla sciarpa con pietre

al fondo. Pigiama con motivi a rilievo

sul completo push-up e perizoma

con pizzo a contrasto.

TWIN-SET SIMONA BARBIERI SPA - via della Chimica 21 - 41012 Carpi (MO) - Italia - tel. +39 059 6257511 - info@twin-set.it - www.twin-set.it


la fabbrica del lino

In questa pagina.

Una combinazione di motivi

jacquard per la maxi stola

indossata sul top con ricami

a rilievo.

Nella pagina accanto.

Il cardigan con allacciatura

asimmetrica è abbinato

al coordinato a righe.


PERFECT LAYERING

Una palette cromatica

delicata per una collezione

Autunno-inverno 2015/16

che ama unire capi

di lingerie a maglieria.

Le fantasie si incontrano

in mix inaspettati.


la fabbrica del lino


In questa pagina.

La felpa con collo in maglia

e manicotti a contrasto

è abbinata ai pantaloni

con maxi tasche.

Nella pagina accanto.

Un mix di cromie

e lavorazioni diverse per la

maglia dalla linea a trapezio.

Prodotto interamente da Bergianti & Pagliani S.r.l. Via del Commercio 10 | 41012 Carpi (MO) Italy - T. + 39 059 686 818 | F. + 39 059 685 553 - sales@lafabbricadellino.com - www.lafabbricadellino.com - #lafabbricadellino


LISANZA

ANIMAL

HOUSE

Un grintoso wild print per i capi stylish

dell’autunno-inverno 2015/16


Viscosa elasticizzata

made in Italy per il

lupetto con stampa

animalier allover.


LISANZA

Profili animalier per

i capi in costina di

lana-seta: canotta

senza maniche (in

questa pagina) e

per il girocollo e

il cardigan (nella

pagina accanto).


LISANZA Spa - via Angera, 60 - 21018 Sesto Calende (VA) - Italy - tel. +39 0331977221 - fax +39 0331977348 - info1@lisanza.it - www.lisanza.it


acirubati

Una ragazza che ama

esprimere le sue mille

sfumature, dentro

e fuori casa.

Easy e romantica

o rock’n’chic?

Tutto è possibile.

Autunno-inverno

2015/16

Thousand shades

In questa pagina.

Camicia da notte con stampa asimmetrica

e dettagli in colore a contrasto, abbinata

alle calze con profili in pizzo.

Nella pagina accanto. Ispirazione grunge

per la maglia a più lavorazioni, indossata

sui leggings con inserti in ecopelle.


BACIRUBATI prodotto e distribuito da PIERRE MANTOUX by Ilcat - 20090 Segrate (MI) - Italy

ph.+390227207577 - fax +390226301050 - pierremantoux@pierremantoux.com - www.bacirubati.it


OROBLÙ TOTAL LOOK


Non solo calze

per Oroblù che propone

una collezione completa

con corsetteria e

abbigliamento da coordinare

con stile e personalità per

Autunno-inverno 2015/16

TOTAL

LOOK

24 HOURS

In questa pagina.

Maglia a maniche corte

con pizzo a contrasto

abbinata ai pantaloni.

Nella pagina accanto, da sinistra.

Reggiseno bustier in pizzo indossato

sotto il cardigan e la minigonna a vita

alta; collant a stampa geometrica

a completamento.

Coordinato giacca asimmetrica

e gonna a tubino in pizzo, abbinati

al push-up a contrasto.


OROBLÙ TOTAL LOOK


In questa pagina.

Maglia bicolore sulla blusa stampata

con maniche trequarti e gli shorts

a vita alta. Collant a fantasia

a completamento

Nella pagina accanto, da sinistra.

Blusa in mix di stampe su shorts

a vita alta e collant a pois.

In abbinamento, la sciarpa in maglia.

T-shirt con colletto a camicia e blazer

con bottoni automatici abbinati

ai pantaloni tartan.

CSP INTERNATIONAL FASHION GROUP Spa - Ceresara (MN) - Italia - tel. +39 0376 8101 - customer.dettaglio@cspinternational.com - www.oroblu.com


marjolaIne

Eletto creatore

dell’anno 2015, il

marchio esplora

nuovi stili e tecniche

per presentare i suoi

materiali d’elezione:

la seta e il pizzo di

Calais si coniugano

in una lingerie

d’inaspettata

seduzione.

Autunno-inverno

2015/16

TERRITOIRES

INCONNUS


Il fruscio elegante della seta

incontra il carattere acceso del

pizzo di Calais che arricchisce

i profili della sottoveste con

spalline sottili.


marjolaine

Sopra, un’incrostazione elaborata di pizzo a contrasto per la sottoveste in seta abbinata alla vestaglia in coordinato.

Sotto, ricami artigianali a rilievo e intrecci seducenti per la sottoveste che valorizza le forme.


La sottoveste in seta unisce la

stampa floreale romantica al tocco

prezioso del pizzo di Calais.

Distribuito da LUCIANO GRASSO - Torino - Tel. 0116964524 - mail: lcn.gra@tin.it - www.marjolaine.fr


dana pisarra

Organzino di seta, lana

merinos e cachemire,

sapientemente miscelati alla

seta, convergono in questa

proposta di maglieria,

arricchita da inserti in pizzo,

macramé o intarsi di balze

Valenciennes frastagliate

a mano. Una collezione

dalle finiture ricercate

che si spinge oltre la moda

intima con top, canotte,

dolcevita e abitini, pensati

per essere esternati anche

come sottogiacca.

Autunno-inverno

2015/16

maglieria

sartoriale


Linea Blu Italia srl – via Stelvio, 43 – 20150 Gorla Maggiore (Va) - Italia - tel.+39 0331/611030 - fax +39 0331/610187 - info@lineabluitalia.it - www.danapisarra.it


fiori di chiara

L’indole raffinata degli anni

Venti, il fascino bon-ton

dei Cinquanta, l’energia degli

intramontabili Eighties:

l’intimo fa un viaggio

nelle epoche più evocative

in fatto di stile.

Autunno-inverno 2015/16

eras of

style


In questa pagina. Dettagli sfiziosi per la mini vestaglia in felpa strech con coulisse in raso al collo e balza arricciata al fondo.

è abbinata alla camicia da notte d’ispirazione Fifties in jersey di micromodal elasticizzato con rifiniture in tulle a pois e stampa pin-up.

Nella pagina accanto. La Tour Eiffel è protagonista del completo in punto milano garzato color lino.


fiori di chiara

Stampa principe di Galles per la casacca di jersey micromodal con fondo sagomato e applicazioni in pizzo,

indossata con i pantaloni grigio mélange con coulisse in vita e tasche alla francese.


Il pigiama petrolio rifinito da piccole

ruches fantasia è indossato sotto

la giacca in felpa stretch con stampa

spinata e fantasia maxi rose,

con collo e polsi a contrasto.

GIADA LINGERIE - San Lazzaro di Savena - Bologna - tel. +39 0516258654 - info@giadalingerie.com


love stories


HAND

PAINTING

Il brand di Amsterdam alla sua terza stagione

conferma la sua vena creativa. Nella collezione

Autunno-Inverno 2015/16 alterna capi

di abbigliamento a coordinati slip e reggiseno

per dar vita a un total look sempre più originale.


love stories

Le stampe create in esclusiva dal team stilistico

continuano a essere il segno distintivo della collezione

Love Stories, anche per la prossima stagione fredda.


LOVE STORIES intimates - Brouwersgracht 266-1 Amsterdam - Olanda - tel. + 31-646107520 - www.lovestoriesintimates.com - Italia: Alberto Martelli - tel. +39 3356878001 - albialmm@libero.it


focus on

di Valérie Charier e Mariacristina Righi

Con il boom del

fitness nell’universo

femminile si

moltiplicano le

collezioni mirate di

intimo e leisurewear,

un’ottima carta

da giocare per

le boutique

specializzate

QUOTE

ROSA PER

al

LO SPORT

Ancora una volta dietro questo trend ci sono star e celebrities.

Gwyneth Paltrow e Madonna con i workout di Tracy Anderson

creati su misura per loro, Elisabetta Canalis e il CrossFit, l’ultimo

programma di allenamento presentato da Reebok, Helena

Christensen e la sua linea per lo yoga. E l’elenco non finisce qui.

Il boom di sport e fi tness, soprattutto tra il pubblico femminile

non è recentissimo e nei vari decenni ha avuto picchi molto alti,

quasi sempre legati al successo di un film o di una particolare

attività, come per esempio l’aerobica e Flashdance negli anni

Ottanta. Il successo dell’attività fi sica di questi anni è legato

fenomeno di costume che mette al primo

posto il benessere e la performance.

“Un tempo le palestre erano un universo

maschile, in particolare le sale pesi - spiega

Claudio Vacchi, presidente Federazione Italiana

Fitness - Ma molto è cambiato in questi

CLICK

English text


In apertura

dall’alto, outfit

Liu Jo Sport e

coordinati Anita

Active. Qui a

fianco, una

proposta Freya.

Sotto, coordinato

sportivo di Lisca.

ultimi anni, al punto che si può tranquillamente dire che le donne

oggi siano in maggioranza (anche 55-60% degli iscritti). Oggi le

donne prediligono dunque la palestra in età adulta. Gli uomini

invece hanno anche altre passioni a livello sportivo, come il

calcetto, la partita a tennis, la corsa. Le motivazioni che spingono

le donne verso la palestre sono essenzialmente due. Il fattore

estetico: le donne sono sempre più attente a tenersi in forma e

toniche per mantenere un bel fisico anche con il passare degli

anni. Il fattore salute: le donne tengono al proprio benessere e

credono che una regolare attività fisica possa prevenire malattie

e problematiche varie. Per quanto riguarda le discipline preferite,

ormai anche per le donne la sala pesi non è più un tabù. Ci sono

però discipline prese d’assalto dal pubblico femminile come

Pilates, yoga, ginnastica dolce e i vari corsi che richiedono uno

sforzo anaerobico. Anche corsi, un tempo solo maschili, come

boxe e kick-boxing, attirano sempre più donne, così come i vari

corsi di ginnastica funzionale. Non c’è più, dunque, in palestra

una grande differenza tra ciò che piace agli uomini e ciò che

piace alle donne. La presenza delle palestre in Italia tiene conto

del numero di abitanti delle diverse zone ed è uguale un po’

ovunque. Ma regioni come Lombardia, Emilia-Romagna e Lazio

sono più all’avanguadia rispetto a Liguria, Friuli o Sardegna. In

quelle tre regioni si concentrano anche le palestre con maggiore

qualità di servizi”.

Insomma, le donne sono sempre più attive e i brand di intimo e

mare si stanno tutti attivando con proposte più o meno tecniche

dedicate a chi va in palestra o semplicemente a correre. Le

collezioni che seguono la tendenza sportiva vanno aumentando

e si aggiungono a quelle dei marchi specificatamente sport già

presenti sul mercato, da Arena a Nike, da Adidas a Puma. Lo

sport è diventato sempre più uno stile di vita che si accompagna

all’attività fisica in senso stretto e questo segmento di mercato

ha grandi potenzialità ancora tutte da sfruttare. Un capitolo a

parte poi riguarda la corsa (meglio conosciuta come running o

trail quando si corre in mezzo alla natura), che raccoglie sempre

più fan soprattutto tra le donne.

DONNE & SPOrT

È in atto una grande democratizzazione dello sport tra le donne.

Il successo

dell’attività

fisica di questi

anni è legato

al fenomeno

di costume

che mette al

primo posto il

benessere e la

performance

In tutti i paesi d’Europa sono sempre più numerose le donne

che praticano uno sport. Il 37% delle donne europee (dei 28

paesi membri) afferma di praticare regolarmente o abbastanza

regolarmente uno sport anche se italiane, greche e polacche

sono ancora sotto la media. Tra le attività più praticate c’è il

running. Tanto per fare un esempio, la corsa La Parisienne (6,7

km attraverso la capitale francese) creata nel 1997, è passata da

1.500 partecipanti nella prima edizione a 28.000 nel 2013. E il

profilo di chi partecipa si è democratizzato nel tempo, attirando

un numero sempre più grande di donne, in particolare negli

ultimi due anni. La sportiva che si dedica corpo e anima alla

sua disciplina preferita (magrissima, al limite dell’anoressia) è

sempre più rara.

“Negli anni la partecipante al nostro evento è aumentata di peso

e ha rallentato il passo - ha sottolineato Jennifer Aknin, direttore

della celebre corsa parigina - Anzi, vediamo sempre più spesso

donne in sovrappeso”.


focus on

Qui sopra, da sinistra, tuta Rosapois, insieme gym-glam

di Pepita 24/7 e canotta con paillettes Liu Jo Sport.

Dall’anno scorso La Parisienne ha creato con l’ospedale parigino

Pitié-Salpétrière, un programma speciale con dei coach dalla

formazione specifica per rispondere ai bisogni delle donne in

sovrappeso. Un altro segnale di democratizzazione del running:

il 68% delle donne che partecipa alla corsa La Parisienne vive

in coppia e il 49% ha figli (secondo uno studio realizzato nel

2012 dagli organizzatori). Il 56% delle partecipanti ha un’età

compresa tra i 26 e i 40 anni mentre il 22% ha tra i 41 e i 50

anni. Il 43% ha sempre fatto sport e nella stessa percentuale

ha ripreso a farlo.

UNA CONSUMATRICE DA EDUCARE

Le donne che cominciano a correre in modo amatoriale comprano

per prima cosa un paio di scarpe adatte e sono ancora

numerose quelle che non capiscono l’utilità di un reggiseno

specifico per lo sport.

“Io credo che più della metà delle donne che corrono La Parisienne

non portino un reggiseno specifico per lo sport -commenta

Jennifer Aknin- Inoltre quando decidono di comprare un reggiseno

adatto alla loro pratica sportiva, non sanno dove trovarlo.

Se per l’acquisto vanno in un negozio di articoli sportivi, è molto

facile che si sbaglino, a meno che non incontrino una consulente

alle vendite molto informata su quel prodotto specifico”.

Ecco quindi l’utilità di avere un coach, un consulente, soprattutto

per chi comincia. Geneviève Conte è la coach per La Parisienne

e consiglia le donne che vogliono iniziare con il running. Per lei

il problema del reggiseno è ricorrente, amplificato tra l’altro dalla

scarsa conoscenza dei danni provocati dall’uso di un reggiseno

non specifico per lo sport. In più, con la presenza sempre più

numerosa alla corsa di donne in sovrappeso che si rivolgono

a lei per una consulenza, Geneviève ha testato alcuni modelli

per aiutare chi inizia.

“È piuttosto difficile trovare un buon reggiseno per lo sport

perché pochi offrono un vero sostegno alle donne con un seno

importante - spiega - La forma brassière, prima scelta delle consumatrici

che si avvicinano allo sport e al running in particolare,

non basta a sostenere chi necessita delle coppe più grandi”.

Dopo molti test le marche che Geneviève Conte consiglia sono

quelle specializzate nell’intimo e non nell’abbigliamento sportivo.

Vendite in AUMENTO

L’accelerazione delle vendite nel segmento intimo sportivo è

un fenomeno piuttosto recente. E tutte le marche interpellate

lo confermano: le vendite in questo segmento sono aumentate

nelle ultime stagioni. Nelle boutique specializzate questa crescita

si nota parecchio. Freya propone dei modelli sport dal 2010,

a seguito di una richiesta partita in particolar modo dagli Stati

Uniti. Non ci sono dubbi che questo fenomeno derivi soprattutto

dal trend che prevede di mangiare meglio e muoversi di

più promosso da Michelle Obama. Triumph propone modelli

segnalati per lo sport dal 1980, ma esistono prodotti adatti

alla pratica sportive dal 1956. Anita, che da dieci anni ha in

collezione reggiseni per lo sport, ha visto crescere le vendite

di questo segmento dal 4% del fatturato al 10% del 2013. Le

vendite di reggiseni per lo sport Berlei sono passate da zero a

un terzo del fatturato in due anni, da quando cioè la marca ha

iniziato a proporre dei reggiseni per lo sport. In realtà si tratta

di una riproposta, in quanto in passato esisteva già Shock

Absorber, un brand che è stato poi venduto. Ora l’obiettivo di

Berlei è quello di far arrivare le vendite del segmento sport al

50% del fatturato, lanciando uno o due nuovi modelli ogni anno.

Le donne sono sempre più

attive e i brand di intimo

e mare si stanno tutti

attivando con proposte più

o meno tecniche dedicate

a chi va in palestra o

semplicemente a correre.

il BOOM DELLO SPORT

Da Rosapois a Twin-Set Simona Barbieri, da Bacirubati a Pepita

24/7. Quasi tutti i brand più importanti nel settore intimo e lingerie

hanno più o meno recentemente lanciato linee e capsule

con un occhio di riguardo all’utilizzo per l’attività sportiva. Il loro

interesse per questo segmento prova che lo sport è sempre più


un concept e uno stile di vita. Molti capi si possono utilizzare

quindi nella vita quotidiana. Finora nel guardaroba femminile

l’unico pezzo preso dallo sport e utilizzato fuori contesto erano

le scarpe che hanno avuto molte declinazioni fashion. Oggi

leggings e sweat-shirt, rivisitazioni delle classiche tute, short e

canotte dalla chiara matrice sportiva si indossano sempre più

fuori da palestre e percorsi per il running. O addirittura passano

senza problemi dalle situazioni informali a quelle più formali. La

collezione di Alexander Wang per H&M è un ottimo esempio

di questo trend in grande crescita.

Tra le new entry ci sono Active Deluxe di Twin-Set Simona

Barbieri e Triathlon di Cosabella. Active Deluxe di Twin-Set

Simona Barbieri è il guardaroba essenziale per le fan dello sport

che comprende una serie di short, leggings, felpe, short, ma

anche top, slip e culotte per completare il look Twin-Set Simona

Barbieri e da indossare in palestra o per il running.

Triathlon di Cosabella è la collezione di abbigliamento per lo

sport e swimwear funzionale per il workout in palestra e le attività

in acqua. La collezione è realizzata in un tessuto bielastico

antipilling per rispondere alle necessità di chi pratica sport con

capi che garantiscano massima performance e versatilità, un sostegno

muscolare elevatissimo, tempi di asciugatura ultraveloci,

protezione dai raggi UV (SPF 50) e dal cloro. Comprende top a

maniche lunghe, canotte, boxer, Capri e reggiseni in tre diversi

livelli di sostegno. La Fabbrica del Lino ha lanciato la sua linea

di abbigliamento nel 2008; il suo DNA richiama la praticità,la

raffinatezza e l’eleganza. Tute, pantaloni e top sono pensati anche

per i momenti dedicati allo sport: sovrapponendo e abbinando

i diversi capi si possono creare look ad alto contenuto moda.

REGGISENO MUST-HAVE

Polivalente o specifico per ogni sport, il reggiseno è il pezzo

chiave della tendenza. Su questo punto le marche hanno una

visione unanime: le vendite di corsetteria sport si concentrano

sui reggiseni. Per Freya per esempio, rappresentano circa il 90%

delle vendite del segmento sport. Tutti i brand però continuano

a proporre anche gli slip coordinati, nella versione short in particolare.

Non mancano però gli string che rendono più facile

il movimento in discipline come la danza, lo yoga e il Pilates.

L’approccio dei brand però è molto diverso quando si parla

di reggiseni sport. Freya e Panache propongono reggiseni

polivalenti, perfetti per ogni tipo di sport dove l’accento è sul

Qui sopra, da sinistra, top e

leggings di Cosabella Triathlon,

un outfit di Panache e un

coordinato di Anita Active.

Polivalente o

specifico per ogni

sport, il reggiseno

è il pezzo chiave

della tendenza

sport

sostegno. Altri brand invece declinano la loro proposta in modelli

diversi in funzione dello sport praticato. Questo è per esempio

il caso di Berlei, che propone otto diversi modelli di reggiseno,

ognuno adatto per una specifica attività sportiva (equitazione,

running, trekking, etc). L’offerta sport di Triumph si declina in tre

diverse categorie in funzione dell’intensità dell’impatto. La serie

Medium è destinata alle attività sportive poco intense, come il

nordic walking e il ciclismo. La categoria High è consigliata per

le attività dal più alto impatto (tennis e sport con la palla). La

linea Extreme è la proposta per le attività sportive più intense

(corsa e lotta). Anche nelle collezioni Anita ritroviamo questo

tipo di segmentazione in funzione dello sforzo: Light support,

Firm support et Maximum support con un sostegno crescente

in relazione ai diversi sport.

UN APPROCCIO TECNICO

Ogni brand ha scelto la sua interpretazione specifica della

linea sport. Lo stile è la chiave di lettura dei marchi che non si

propongono con modelli molto tecnici, anche se il sostegno è

un must-have per i reggiseni. Per Berlei la priorità assoluta va

al sostegno, seguito dal comfort e dalla morbidezza: i reggiseni

sport sono concepiti come un pezzo unico, con il minor numero

possibile di elastici e coppe termosaldate. Anita, forte della

sua competenza tecnica, soprattutto nei reggiseni con coppe

grandi, ha creato dei reggiseni per lo sport dalla costruzione

appositamente studiata per bloccare il peso del seno contro il

corpo e ridurre al minimo i suoi movimenti. Anche per Pana-


focus on

che l’obiettivo è quello di realizzare dei reggiseni in grado di

evitare movimenti eccessivi e scorretti del seno che possono

danneggiare in maniera irreversibile i legamenti di Cooper. I test

prodotto hanno provato che i reggiseni sport di Panache sono

in grado di ridurre i movimenti del seno dell’83%. Anche per

Freya gli aspetti tecnici sono al primo posto nella creazione di

un reggiseno per lo sport, mentre al secondo c’è il prezzo. Non

si deve dimenticare la forza delle catene nel mondo sport che

finora hanno puntato quasi esclusivamente sul prezzo. Gossard

invece mette al primo posto stile e silhouette, senza dimenticare

naturalmente il sostegno, ma l’obiettivo è quello di potenziare la

fiducia e la sicurezza in se stesse delle consumatrici che non

mettono la performance al primo posto al momento della loro

pratica sportiva.

IL CONTRIBUTO DEGLI SPORTIVI

Molto spesso le marche specializzate realizzano le linee sport in

collaborazione con atleti famosi perché la parte tecnica risponda

realmente alle necessità di chi pratica un’attività sportiva anche

solo per hobby. Dal 1973 Arena realizza una collezione con il

campione di nuoto Mark Spitz. Berlei ha lanciato nel 2013 il

reggiseno AquaTrek, sviluppato con la consulenza di una triatleta

con l’obiettivo di poterlo utilizzare sia in acqua che fuori.

Freya ha lavorato in collaborazione con una giocatrice inglese

di netball (disciplina che deriva dal basket) per mettere a punto

uno dei suoi reggiseni sportivi. Di recente anche la campionessa

di nuoto Laure Manaudou ha lanciato una sua linea di costumi

Qui sopra, la squadra di pallavolo Liu Jo Volley con il presidente, Vannis Marchi.

(ph. Salvatore Marrone).

da bagno. Anche per la stagione autunno-inverno 2015/16

continua la collaborazione con Francesca Piccinini, capitano

della squadra Liu Jo Volley di Modena e testimonial d’eccezione

della collezione Liu Jo Sport dalla stagione p-e 2014. La sua

capsule è composta da una serie di capi in morbido velluto con

dettagli in raso (felpe, pantaloni, T-shirt e canotte) impreziositi

dall’immancabile numero 12 e da un ricamo a tema floreale

che arricchisce la proposta.

“Francesca Piccinini si confronta con l’ufficio stile della linea

Liu Jo Sport ormai da tre stagioni per quanto riguarda la cre-

Alcune proposte

Twin-Set

Simona Barbieri

Active Deluxe.


LA RUNNER FRANCESE

In Francia negli ultimi anni è esploso il fenomeno running soprattutto

tra le donne. Nel 2013 sono state registrate 5.971 corse e 57

maratone (il 66% con un numero di partecipanti compreso tra 100 e

500). E le donne sono sempre più presenti. Basta guardare i dati.

• 3,4 milioni di donne francesi praticano la corsa (1,4 milioni in

più rispetto al 2013)

• il 42% delle donne corre da meno di due anni e il 73% ha

cominciato prima dei 30 anni

• l’87% delle donne francesi pensa che il running permetta loro

di riflettere meglio

• Le più giovani (21-25 anni) rappresentano solo il 9% delle

donne che partecipano alla corsa La Parisienne.

Il 22% si trova nella fascia d’età compresa tra 26 e 30 anni,

il 17% ha un’età compresa tra 31 e 35 anni e

il 17% tra 36 e 40 anni

• La taglia media di reggiseno delle partecipanti alla corsa

La Parisienne è la 90B

• Il running è una sfida personale: il 73% delle partecipanti alla

corsa La Parisienne in generale corre da sola

(Fonti: Le baromètre du running, Kantar media, marzo 2014, Studio realizzato

dagli organizzatori della corsa La parisienne, 2012)

Britta Uschkamp, stilista di

lingerie e runner, indossa un

reggiseno della collezione

beribboned.

In Francia negli

ultimi anni è esploso

il fenomeno running

soprattutto tra le

donne

Le donne europee e lo sport

Con quale frequenza pratichi uno sport?

Regolarmente

Mai o raramente

BRITTA CORRE

La stilista Britta Uschkamp è riuscita a unire quello che lei ha definito lo

spirito originale della sua beribboned (per via dei nastri) lingerie con quello

del running, anch’esso beribboned.

“Ho dato vita al mio brand Britta Uschkamp lingerie, design & phantasies

nel 2007 con una collezione di intimo che da quel momento è diventata

famosa proprio per l’uso concettuale e interattivo dei nastri -spiega Britta-

Nel 2014 ho deciso di usare la parola beribboned per comunicare quest’idea

più facilmente. Poi per divertimento, nel 2008, ho partecipato a una corsa

sui tacchi e nel 2012 ho preso parte alla mia prima corsa ufficiale (La

Parisienne). Quest’anno parteciperò alla mia prima maratona a Parigi, dove

vivo. Mi piace allenarmi con le mie app Nike+ e NTC e con i club di runner

parigini Nike (@nikestmichelrunners) e Adidas (@boostlesabbesses).

Il corpo umano che influenza le mie collezioni è un corpo che preferisce lo

sport alla chirurgia estetica. Volevo combinare quest’idea con la passione

per il running ma soprattutto darne una dimostrazione chiara e visibile. La

prima volta che ho scelto un outfit beribboned è stato per una corsa a Ekiden

l’anno scorso in novembre. Tutto il mio team indossava anche gonne di tulle

che avevo creato per una sfilata di lingerie. Poi ho completato il look con un

mio reggiseno beribboned in occasione della Corrida de Noel il mese dopo.

Quest’anno ho intenzione di declinare l’outfit in molti colori, in armonia con

i temi delle varie corse alle quali parteciperò. Chi vuol essere una runner

beribboned deve correre con un mix di divertimento, libertà, ambizione e

spirito di gruppo ed è una runner che personalizza i suoi outfit per la corsa

con forbici e nastri, per meglio adattarli al suo corpo e al suo stato d’animo”.

Tuta sport-chic

di Bacirubati.

azione della capsule che porta il suo nome - spiega Marco

Marchi, vicepresidente e Head of Style di Liu Jo - Insieme alle

designer della collezione Francesca cerca infatti di condividere

ispirazioni, temi e attitudini di stagione da riproporre in maniera

pratica nei capi stessi della capsule. Dal punto di vista stilistico la

produzione dei figurini e dei modelli è opera dell’ufficio stile, ma

Francesca segue costantemente il processo della realizzazione

dei capi e cerca di allinearsi alle attività di prodotto, seguendole,

così da aiutare le designer a trasferire nella collezione tutta la

sua passione e la sua personalità. Le collezioni sono vendute

in alcuni monomarca Liu Jo e in alcuni multimarca. Non nei

negozi sportivi propriamente detti perché non si tratta infatti di


focus on

Ogni brand ha scelto

la sua interpretazione

specifica della linea sport

una linea active o tecnica ma piuttosto di leisurewear”.

E questi sono solo alcuni dei tantissimi esempi di collaborazione

tra mondo dello sport e industria dell’abbigliamento.

SPORT A COLORI

Se i colori sono fondamentali per le collezioni sport che puntano

più sulla moda e sul look, hanno comunque molta importanza

(rappresentano circa il 20% delle vendite) anche per chi crea

collezioni più tecniche, nonostante nella maggior parte dei casi

bianco e nero siano le tinte dominanti. Anita ha notato una crescita

importante della richiesta di modelli colorati, per questo ha

inserito tra i continuativi alcuni modelli dai colori più nuovi e vivaci

rispetto ai classici bianco e nero. Anche Freya ha moltiplicato

la presenza del colore nelle linee sport, sia come dettaglio che

all-over. Attualmente i modelli colorati rappresentano il 30%

delle vendite nel segmento sport. Il restante 70% è monopolio

dei basici nero e nudo (il bianco è considerato un colore difficile

nello sport dal brand del gruppo Wacoal). Le collezioni Berlei

hanno giocato all’inizio sui colori a contrasto, mentre la maggior

parte dell’offerta (70%) si è sempre concentrata sul bianco e

sul nero. Ma anche qui qualcosa sta cambiando con l’ingresso

di colori vivaci e insoliti come rosso, corallo, malva, viola, nudo

e perfino una stampa animalier. Anche Panache ha lo stesso

tipo di approccio per quanto riguarda i colori, con la proposta

di una diversa tonalità e una stampa moda a ogni stagione.

UN’OTTIMA CARTA DA GIOCARE

Dal punto di vista della distribuzione i produttori di underwear e

le boutique specializzate con le collezioni sport possono avere

un’ottima carta da giocare. Soprattutto la vendita dei reggiseni è

ancora piuttosto complessa. Secondo i produttori di intimo che

hanno linee sport, gli addetti alle vendite dei negozi specializzati

in abbigliamento sportivo sono quasi sempre uomini. Questo

mette a disagio la consumatrice che cerca un reggiseno o un

outfit. Negli altri canali l’offerta è quasi inesistente e a chi vuole

comprare questi prodotti finora non restava che Internet. Non a

caso le vendite di intimo sportivo in questo canale rappresentano

il 40% del totale per Berlei. Triumph ha fatto una partnership

nel 2010 con la catena Go Sport in Francia passando così dalla

presenza in 45 punti vendita Go Sport nel 2011 ai 120 del 2014.

Di fatto tutte le marche di intimo che hanno linee sportive lo

sottolineano: i punti vendita ideali per queste collezioni sono i

negozi multimarca specializzati in intimo. È lì che le consumatrici

possono trovare personale femminile competente, una vera

consulenza e dei modelli creati da produttori di corsetteria e

non di abbigliamento sportivo. In più va ricordato che la coach

della corsa La Parisienne raccomanda alle aspiranti runner di

scegliere modelli di marche di intimo e non di sport.


In questa pagina,

una proposta Liu Jo

Sport. Nella pagina

a fianco da sinistra,

due outfit La

Fabbrica del Lino e

una proposta Max

Mara Bodywear.


THE LEADING

TRADE SHOW

FOR INTIMATES

BEACHWEAR

AND SWIMWEAR

FABRICS

Contatto: 02/43 43 531 - info@salonifrancesi.it

04I05I06 LUGLIO 2015 I Paris Expo I Porte de Versailles I Padiglione 1

interfiliere.com


Contatto: 02/43 43 531 - info@salonifrancesi.it

04I05I06 LUGLIO 2015 I Paris Expo I Porte de Versailles I Padiglione 1

lingerie-swimwear-paris.com


saloni

CLICK

CURVE NY NEW YORK

SUCCESSO CONFERMATO

Stabile il numero dei top buyer dell’East Coast al salone di New York,

nonostante neve e temperature bassissime

English text

Restano stabili le presenze dei visitatori ai

due saloni organizzati negli Stati Uniti da

Curvexpo, CurveNV Las Vegas per la West

Coast e CurveNY New York per la East Coast

con 2.000 buyer presenti al primo e 2.700

per il secondo. I due saloni (nelle loro

versioni estiva e invernale) rappresentano

l’appuntamento da non mancare per i buyer

americani del settore lingerie, mare e calze

con 150 marchi a Las Vegas e 350 a New

York. Infatti tra i visitatori registrati ci sono

tutti i maggiori buyer di department store,

boutique specializzate e shop online. Il

nuovo sito web con i collegamenti diretti

agli espositori ha avuto come risultato oltre

700 appuntamenti, a dimostrazione che il

salone rappresenta veramente un’occasione

di business.

Nonostante la tempesta di neve alla vigilia

dell’apertura e le temperature bassissime,

il clima generale di CurveNY New York è

stato comunque ottimista e positivo. Gli

espositori hanno trovato nuovi contatti e

fatto ordini. Abbastanza soddisfatti anche le

società italiane presenti direttamente, cioè

Perofil con il brand omonimo, Ermenegildo

Zegna e Luna di Seta, Maglificio Po con

Oscalito, Trasparenze, Paladini Lingerie

e Cherchez la Femme con Grazia’lliani e

Soon. Molto frequentate anche le conferenze,

idea vincente di Eurovet per i saloni

francesi, replicata con successo anche

negli Stati Uniti. Tutto esaurito anche in

questa edizione del salone per l’Eveden Fit

School. Il fit perfetto è un must-have per le

consumatrici americane e i negozi devono

poter fornire una consulenza competente.

Promostyl ha portato al salone un’anticipazione

sui trend della primavera-estate

2016 e dell’autunno-inverno 2016/17, in

vista della prossima edizione di Interfilière

New York (la seconda), in programma il 21

settembre. Grande successo anche per la

Qui sopra, da sinistra, un’immagine dell’ultima edizione di CurveNY e Pierre-Nicolas Hurstel, amministratore

delegato di Curvexpo. Sotto, lo stand Wacoal al salone.

seconda edizione della Lingerie Fashion

Night, cocktail party con sfilata, organizzato

da Eurovet insieme a Lycra a Location 05

con la presenza di oltre 250 top buyer dei

più importanti department store, boutique

e shop online.

“L’edizione di febbraio di CurveNY è organizzata

negli stessi giorni dei saloni della

moda, mentre quella di agosto coincide

con la market week, presentazioni in showroom

che accolgono i grandi buyer - ha

detto Pierre-Nicolas Hurstel, amministratore

delegato di Curvexpo - Scelte strategiche

per la partecipazione dei top buyer dell’East

Coast, compresi gli stati americani del nord

e il Canada. Da quando lavoriamo in sinergia

con Eurovet il salone è notevolmente

migliorato nell’immagine. Dai saloni di

Parigi sono arrivati a CurveNY le idee The

Selection e la selezione di nuovi brand di

nicchia dell’area Limited Edition. Da parte

nostra abbiamo portato a Parigi il nostro

Customer Service molto personalizzato che

qui permette anche ai marchi più piccoli di

avere appuntamenti in fiera con le migliori

boutique. Abbiamo lanciato un nuovo format

per il sito del salone che sarà utilizzato anche

per le altre fiere di Eurovet.

Il sito è uno strumento

per prendere contatti con

i brand e continua anche

dopo la fine del salone”.

Il fatturato del mercato

americano dell’intimo è

di 14 miliardi di dollari

(underwear e corsetteria

74,5%, lingerie e homewear

25,5%). Le catene specializzate

hanno il 35% del

mercato (Victoria’s Secret

si prende da sola il 22%), i supermercati

il 45%, le boutique specializzate di livello

alto il 20%, i department store il 12% e il

resto se lo dividono siti e vpc. Il fatturato

del mercato del beachwear è di 3,5 miliardi

di dollari (44,7% del mercato e di questa

percentuale il 7O%riguarda il mare donna).

“Le top boutique specializzate sono circa

250 in tutti i cinquanta stati - ha spiegato

Pierre-Nicolas Hurstel - E i nostri saloni

sono i migliori alleati per i brand europei che

vogliono affrontare il mercato americano.

Non è necessario avere dall’inizio un agente

sul posto. Meglio prendere contatti al salone

poi andare direttamente a visitare i clienti.

Per quanto riguarda il gusto del mercato,

si può dire che lusso e buon gusto sono

universali. Le più belle boutique degli Stati

Uniti cercano marchi eccezionali, collezioni

e proposte fuori dal comune. Sulla East Coast

è più forte il gusto europeo, mentre la West

ha uno stile più americano”.

Per la prossima edizione di CurveNV Las

Vegas è stato siglato un accordo tra UBM

Advanstar/Magic Marketplace e Eurovet/

Curvexpo. Un’alleanza strategica per

lanciare CurveNV@Magic a Las Vegas due

volte all’anno, a febbraio e agosto. La prima

edizione è in programma dal 17 al 19 agosto.

Magic Marketplace è il più grande salone

internazionale della moda con moltissime

sezioni e 30mila visitatori a ogni edizione. In

questo modo a Las Vegas due volte all’anno

si andrà a creare il più grane polo della

moda, dall’abbigliamnto esterno all’intimo

e al beachwear.

Info: Curvexpo, New York, NY 10016

tel. +1-212-9938585

www.curvexpo.com


CPM - MOSCOW

MODE LINGERIE & SWIM

UN MERCATO

CHE RESISTE

Debutta il nuovo format per l’intimo

e il beachwear nato dalla partnership

tra Igedo ed Eurovet

marzo 2015199

trimestrale di moda, cultura e tendenze

per l’abbigliamento intimo, corsetteria,

lingerie, calzetteria, costumi da bagno

e abbigliamento mare.

redazione, amministrazione,

pubblicità, abbonamenti

publishing, administrative,

advertising, subscriptions dept.

Intimo più Mare

41124 Modena (Italy) - via Giardini, 476/N

tel. +39 059342001 - fax +39 059351290

www.intimopiumare.com

info@editorialemoda.com

Tra il 24 e il 27 febbraio 2015, 16.100

visitatori hanno affollato i padiglioni dell’Expocentre

di Mosca per assistere a CPM

Moscow, il salone della moda più importante

dell’Est Europa. La presenza di oltre 1.100

collezioni per l’autunno-inverno 2015/16

provenienti da 34 paesi diversi, conferma

che il mercato russo interessa ancora e che

mantenere le posizioni è fondamentale.

“Ho saputo che molti buyer russi hanno

preferito risparmiare soldi rinunciando a

visitare altre fiere europee per fare ordini

al salone moscovita - commenta Christian

Kasch, project director di CPM - E durante

Due momenti

dell’edizione invernale

2015 di CPM Moscow.

CPM ho visto originali proposte fashion,

ma anche molte soluzioni creative per

la distribuzione offerte dai nostri clienti.

Ancora una volta CPM si è dimostrata una

piattaforma in grado di mettere assieme

moda, affari e persone”.

Anche in questa edizione sono state molto

apprezzate le oltre 40 sfilate che si sono

svolte nei quattro giorni dell’appuntamento,

così come il programma di seminari, che

ha registrato il tutto esaurito.

Una prima edizione di successo per il nuovo

format Lingerie & Swim (già Body & Beach),

il segmento di CPM dedicato all’intimo e alla

moda mare organizzato

congiuntamente da Igedo

ed Eurovet. Anche se

lo spazio a disposizione

era ridotto, espositori e

visitatori si sono detti

soddisfatti dalla qualità

dell’offerta e dagli scambi

commerciali nati.

“L’intimo ha finalmente

trovato una casa a Mosca”

afferma Alexander

Zulian, direttore commerciale

di Mey.

Info: Igedo Company

tel. +49-211-439601

www.cpm-moscow.com

Direttore Editoriale - Publisher

ETTORE ZANFI

Redazione - Editorial Staff

MONICA LUGLI

mlugli@editorialemoda.com

MARIACRISTINA RIGHI

mcrighi@editorialemoda.com

Hanno collaborato - Contributors

GERALD D. SIMMS (English text)

ANDREA LATTANZI (redazione)

LUCIA NAVA (redazione)

MATTEO ZANFI (grafica)

Pubblicità - Advertising Dept.

MARIA PIA ARMILLI

mparmilli@editorialemoda.com

LUIGI FRATERRIGO GAROFALO

lfraterrigo@editorialemoda.com

Milano: redazione - pubblicità

Editorial Staff - Advertising Dept.

GISELLA CICOGNANI

cicognani@fastwebnet.it

Foreign adv sales Spain, Portugal

FERNANDO CID OSORO

fernandocid@blint.es

Europe and other countries

ANDREA LATTANZI

alattanzi@editorialemoda.com

Grafi ca - Graphic

MARCO MONZONI

mmonzoni@editorialemoda.com

FABRIZIO VENTURI

fventuri@editorialemoda.com

Diffusione e Abbonamenti

Circulation and Subscription Dept.

MELISSA BOSI

mbosi@editorialemoda.com

Amministrazione

Administrative Dept.

amministrazione@editorialemoda.com

Reg. Trib. Civ. e Pen. Modena n. 727 del 29/7/1983

Nr. Registro R.O.C. N. 158861

Direttore Resp. - Editor in Chief

ETTORE ZANFI

Proprietà - Property of:

EDITORIALE MODA srl - Modena

Stampato da - Printed in Italy by:

Litopat spa - Verona

ISSN: 1127-0497

La riproduzione degli articoli e delle fotografie è permessa solo

su autorizzazione scritta citando la fonte. Il materiale fotografico

pubblicitario o promozionale sarà restituito se richiesto entro 60 gg.

Questa rivista Le è stata inviata tramite abbonamento: l’indirizzo

in nostro possesso verrà utilizzato, oltre che per l’invio della rivista,

anche per l’inoltro di altre riviste e di proposte di abbonamento.

Ai sensi della legge 196/03 è Suo diritto richiedere la cessazione

dell’invio e l’aggiornamento dei dati in nostro possesso.


saloni

In questa pgina, l’ingresso del salone e un coordinato

di Ritratti nella sfilata collettiva dell’ultima

edizione di Immagine Italia & Co.

Nel box, Alessandro Legnaioli, CEO di Immagine

Italia & Co. by Mare d’Amare.

IMMAGINE ITALIA & CO.

BY MARE D’AMARE

FERVONO I PREPARATIVI

IMMAGINE ITALIA & CO.

PARTENZA SOTTO LA NEVE

Il salone fiorentino recupera nel weekend

e accoglie oltre seimila visitatori

Il giorno di apertura dell’ottava edizione di

Immagine Italia & Co. organizzata alla Fortezza

da Basso di Firenze, è stato funestato

dalle condizioni meteorologiche non proprio

favorevoli. Ma nonostante la partenza un po’

al rallentatore, il salone fiorentino dedicato

a intimo, calze e lingerie ha recuperato nei

due giorni successivi, registrando oltre

seimila visitatori, allineandosi alle presenze

della precedente edizione. Da segnalare

anche la presenza di buyer da paesi extraeuropei

come Cina, Vietnam e Thailandia.

Pochi ma buoni i buyer presenti anche il

primo giorno di fiera. Lo hanno confermato

gli espositori. Nel secondo e terzo giorno

i corridoi affollati hanno confermato le

aspettative di organizzatori ed espositori.

Nel totale delle presenze in fi era sono compresi

anche i top buyer esteri e i negozi vip

italiani selezionati e ospitati dalla Camera

di Commercio di Pistoia che organizza

Immagine Italia &Co.

La loro partecipazione è il risultato di un’importante

strategia di internazionalizzazione

portata avanti dall’ente camerale, con la

preziosa partnership di Pistoia Promuove,

nei mesi che precedono l’evento.

I buyer ospiti rappresentano catene di

negozi, boutique di lusso,

distributori, importatori e shop

online provenienti da Arabia

Saudita, Austria, Belgio, Cipro,

Egitto, Francia, Germania, Grecia,

Inghilterra, Kuwait, Libano,

Lituania, Polonia, Portogallo,

Repubblica Ceca, Russia,

Spagna, Turchia, Ucraina.

“Siamo soddisfatti dei risultati

ottenuti - commenta Stefano

Morandi, presidente della Camera

di Commercio di Pistoia

- Riuscire oggi a mantenere il

trend degli anni passati è un

segnale incoraggiante. Il merito

di questo risultato è in primo

luogo delle aziende che, anche

quest’anno hanno proposto

collezioni di alto livello, in perfetta sintonia

con la qualità indiscutibile del nostro made

in Italy. Un ringraziamento a tutti coloro

che hanno contribuito e sostenuto questo

ambizioso progetto”.

Info: Segreteria organizzativa

tel. +39-0573991483-88

immagineitalia@pt.camcom.it

www.immagineitalia.org

Il team della prossima edizione di Immagine

Italia by Mare d’Amare in programma dal 18 al

20 luglio alla Fortezza da Basso a Firenze ha

già messo a punto le iniziative per raggiungere

gli obiettivi del 2015.

“Uno dei nostri primi obiettivi è quello di

aumentare la visibilita del salone - spiega

Alessandro Legnaioli, CEO del salone fi orentino

- Vogliamo far parlare di Immagine Italia

by Mare d’Amare non solo le riviste e i siti

specializzati. Abbiamo studiato un’idea che

è anche propedeutica alla presentazione

delle collezioni degli espositori. Lanceremo

il primo concorso per corti amatoriali

e professionali. Un fashion trailer di un

massimo di cinque minuti per incentivare

l’uso del video nell’intimo e mare. C’è l’idea

di un accordo con una tv nazionale per la

presentazione dei finalisti. Ci saranno due

categorie (intimo e mare) e quattro possibili

generi (sexy, comico, animazione e noir).

L’unica discriminante sarà quella di utilizzare

capi delle collezioni degli espositori. Per i

corti amatoriali ci saranno premi in vacanze.

Per i professionali saranno in denaro e un

contratto per realizzare filmati in fiera nel

2016”.

L’organizzazione ha in programma di invitare

duecento boutique top italiane e almeno 50

estere. “Offriremo una notte per due persone

in un hotel quattro stelle in centro

a Firenze a chi fisserà prima dell’inizio

del salone tre appuntamenti - continua

Legnaioli -e due notti per chi ne fisserà almeno

cinque più la partecipazione ai nostri

eventi. Vogliamo investire sugli espositori

che lavorano molto e bene con i negozi

italiani e collaborare maggiormente con loro.

Cercheremo di incentivare queste aziende a

fare sconti in fiera e offriremo

spazi chiusi per poter curare

gli ordini nella massima privacy.

I negozianti che aderiranno

a questa iniziativa riceveranno

inoltre un voucher per i loro

clienti finali che permette di

partecipare all’estrazione di

30 weekend per due persone

a Firenze nel 2016 con posto

in prima fila alle sfilate del

salone”.

Gli organizzatori faranno un

fuorisalone il sabato cercando di coinvolgere

le aziende spagnole presenti a cucinare

paella e sangría. “L’obiettivo è quello di

far restare i visitatori fino all’ora di chiusura

del salone. Se alle 17 inizia l’happy hour, i

visitatori sono più disposti a fermarsi e così

anche gli espositori si rilassano”.

Domenica sera è previsto l’evento clou in una

location storica di Firenze più altre sorprese in

via di defi nizione.

Info: tel. +39 3348764606

www.maredamare.eu

contatto retail: tel. +39 055 703975

buyer@maredamare.eu


FAIRS ARE GETTING BORING.

RESCUE YOURSELF.

M A R E D A M A R E . E U


saloni

MODE CITY PARIS

INTERFILIÈRE

NUOVE ARCHITETTURE

Ridistribuzione degli spazi, percorso rivisitato

e un focus sulla creatività sono alcune

delle novità dei saloni parigini di luglio

In programma dal 4 al 6 luglio 2015, nel

padiglione 1 di Paris Expo-Porte de Versailles,

Mode City Paris, l’appuntamento

internazionale più importante per il settore

del beachwear e dell’intimo. Oltre 450

marchi, provenienti da 40 paesi diversi,

presenteranno le collezioni per l’estate

2016. Sono attesi oltre 15mila visitatori

(70% internazionali). Il salone parigino si

conferma come il primo appuntamento

fieristico della stagione e punta a lanciare

a livello internazionale le tendenze per

l’estate 2016.

Tra le novità, una nuova confi gurazione

degli spazi, con i due saloni (Mode City e

Interfilière) che condivideranno un ingresso

unico. I visitatori preregistrati accederanno

all’evento da un ingresso al centro del

padiglione, e percorreranno una passerella

sopraelevata in grado di offrire una visione

a 360º dei due saloni. Nell’intenzione degli

organizzatori, questo percorso consentirà

di leggere al meglio l’ampiezza e la varietà

dell’offerta. Un altro obiettivo di questa edizione

è quello di ottenere una distribuzione

più equilibrata degli stand. Il salone avrà

una struttura ad anfi teatro, nel cuore lo

spazio dedicato al segmento Limited Edition,

intorno a questo gli stand dei marchi

leader. Il nuovo percorso che collega i sei

universi in cui si articola l’offerta del salone

(Just fashion, Accesories, Designer Label,

The Essentials, Cocooning, Limited Edition

e Super Heroes) è stato rivisto e segnalato

con una linea blu sul pavimento per facilitare

la circolazione e rendere la visita più

organica e di facile lettura. L’edizione di

luglio punterà i riflettori sulla creatività, mettendo

al centro l’universo Limited Edition,

dedicato ai giovani stilisti con un’offerta di

circa 80 nuovi marchi ogni anno. Sempre

in questo spirito, anche il Forum delle

tendenze realizzato in collaborazione con

Trend Union sarà protagonista al pari dei

servizi e consigli personalizzati per aiutare

i compratori a orientarsi fra le proposte del

salone. Il momento relax è rappresentato

da La Plage, uno spazio lounge con summer

shop, esposizioni artistiche, ristoranti

temporanei, musica live e animazioni

Qui sopra, la planimetria con il nuovo layout di Mode

City e Interfilière. A sinistra, un’immagine della

scorsa edizione di Interfilière.

benessere, che funzionerà inoltre come

collegamento fra Mode City e Interfi lière.

Anche Interfi lière Paris, il salone dedicato

ai tessuti e agli accessori per l’intimo e il

mare, annuncia interessanti novità per

l’appuntamento di luglio. In un’edizione

coloratissima ispirata alla festa indiana

dei colori Holi, il tema centrale sarà lo

sportswear, con un focus sui tessuti e sugli

accessori dedicati allo sport e all’activewear

nel mondo dell’intimo e del beachwear.

Verrà riproposto Momenti di Passione, il

forum concepito per ispirare e informare

che in questa edizione si concentrerà sulla

tendenza activewear e sport. Il Forum Innovazione

sarà dedicato alle ultime novità in

fatto di tessuti e accessori tecnici per l’intimo

dalle grandi performance, in particolare nei

settori sportivo, medico e cosmetotessile.

Il tradizionale Forum Generale sarà dedicato

alle tendenze lingerie e loungewear per

l’a-i 2016/17. Interfi lière prosegue l’operazione

Star fiber, diretta a informare i visitatori

sulle novità e le innovazioni proposte dai

produttori di fibre, così come non mancherà

la guida Evolution che per festeggiare i

suoi 25 anni di esistenza, lascia la parola

agli stilisti e ai partner della concertazione

colore del salone. Infi ne, per festeggiare il

suo trentesimo anniversario Interfi lière ha

organizzato una serata speciale, in una location

ancora segreta, di cui sappiamo solo

che offre una vista spettacolare sull’hôtel

des Invalides, il Grand Palais, la torre Eiffel,

il ponte Alessandro III e sulla Senna.

Info: Saloni internazionali francesi

tel. +39-024343531

www.lingerie-swimwear-paris.com

www.interfi liere.com


The premier international magazine

for professionals in Lingerie

JANVIER - FÉVRIER - MARS 2015 CRÉATIONS LINGERIE

181

CREA181_UNEv2.indd 1 05/01/2015 10:52

Créations Lingerie

71 rue Ordener 75018 Paris

tel : +33 (0)1 55 29 53 06

www.creations-lingerie.com


saloni

SALON INTERNATIONAL

DE LA LINGERIE

UN CALO ANNUNCIATO

Calano i visitatori al salone parigino

dedicato al settore intimo e calze

Inevitabile il calo che ha interessato la più

recente edizione del Salon International

de la Lingerie di Parigi. La situazione

complessa dovuta a più fattori (la crisi

economica, la minaccia del terrorismo, tra

le cause più importanti) ha comunque fatto

arrivare al padiglione 1 di Paris Expo-Porte

de Versailles durante i tre giorni del salone

un buon numero di visitatori di qualità e

decision maker interessati alle collezioni di

calze, lingerie e underwear per l’autunnoinverno

2015/16. Il calo riguarda soprattutto

i dettaglianti francesi, italiani e inglesi, ma

il Salon International de la Lingerie ha

registrato un maggior numero di boutique

spagnole, danesi, greche. Da notare inoltre

l’aumento dei buyer dei siti di e-commerce,

in crescita del 10% rispetto al 2014.

Vista la situazione economica molto difficile,

ci si aspettava una diminuzione dei visitatori

russi che è in effetti arrivata (- 40%). Più

contenuto il calo dei buyer dell’Ucraina. I

visitatori russi hanno comunque confermato

la loro presenza in Russia a Moscow Mode

Lingerie and Swim e a Parigi in luglio per

Mode City .

Per quanto riguarda i paesi extraeuropei si

registra un aumento del numero di visitatori

dal Medio Oriente (+ 9%, in particolare

Libano e Kuwait) e una crescita significativa

dei visitatori da Australia, Nord America (in

particolare gli Stati Uniti) e dal Sudafrica.

In definitiva un bilancio positivo per un

contesto economico così poco favorevole.

Da segnalare tra i visitatori una serie di

nuove boutique di lingerie e grandi magazzini

internazionali come Alsterhaus,

Oberpollinger - Karstadt Premium, Kadewe,

Karstadt Bahnhofplatz-Karstadt Warenhaus,

Karstadt Warenhaus, Groupe Galeria

Kaufhof - Carsch Haus (Germania), Brown

Thomas & Co e Arnotts (Irlanda), Isetan

Mitsukoshi, Hankyu Hanshin Department

Stores, Iwatatamitsukosshi Department

Store, Ito Yokado, Takashimaya Yokohama,

Barneys Japan (Giappone), Harrods, John

Qui sopra, la premiazione di Marjolaine e di Piave Maitex come Creatori dell’anno e la collezione Marjolaine, grande protagonista

del finale della sfilata The Selection al Salon de la Lingerie. A destra, in alto, un momento della scorsa edizione di SIL/Interfilière.

Lewis, Fenwick, Selfridges e Bentalls (Regno

Unito), Globus, Jelmoli, Grieder Bon

Genie, Brunschwig Group e Brunschwig &

Cie S.A (Svizzera), Vroom & Dreesmann e

De Bijenkorf (Paesi Bassi), El Corte Inglès

(Spagna), El Palacio De Hierro e Servicios

Liverpool (Messico), Galeries Lafayette,

Printemps e Le Bon Marché (Francia),

Gruppo Coin e La Rinascente (Italia), Harvey

Nichols (Emirati Arabi Uniti), La Maison

Simons - Quebec (Canada), Magasin Du

Nord (Danimarca), Sok Chain Management

(Finlandia), Steen & Strom (Norvegia),

Mercury Distribution - Tsum (Russia),

Neiman Marcus e Nordstrom (Stati Uniti),

Pyrenees Distribucio (Andorra), Saks Kazakhstan

(Kazakhstan), The New Mashbir

Lazarchan (Israele).

Nello specifico la top ten visitatori segnala

al primo posto la Francia seguita da Italia,

Germania, Regno Unito, Spagna, Belgio,

Svizzera, Stati Uniti, Paesi Bassi e Giappone.

Grande successo per gli spazi dedicati

ai due segmenti specifici, calze e intimo

uomo. Beautiful Legs ha riunito oltre 18

marchi specializzati in calze e una sfilata di

gambe sempre molto affollata. Da parte loro

gli espositori sono stati complessivamente

soddisfatti della partecipazione dei buyer

e della valorizzazione della loro offerta in

fiera. L’uomo era di nuovo protagonista nello

spazio Super Heroes con una proposta più

completa di 22 marchi contro i 12 del 2014

in posizione strategica al

centro del salone.

È piaciuto anche Trends

Market, la nuova area

tendenze del salone. Un

nuovo spazio didattico

e più vicino alle aspettative

dei dettaglianti.

Ha registrato un grande

interesse anche il servizio

di coaching vetrine che ha

attirato molti negozianti.

La dimostrazione che i

workshop e la formazione

sono indispensabili per

lavorare meglio è stata la

sempre grande affluenza

alle conferenze.

Molto affollate anche le

sfilate che permettono ai

buyer di vedere le collezioni indossate. La

collezione di lingerie di seta e pizzo di Calais

di Marjolaine, brand vincitore del premio

Creatore dell’anno, è stata grande protagonista

del finale della sfilata The Selection

che presenta le scelte del team del salone.

Al salone di Parigi espositori e visitatori si

sono interrogati sulla scelta di Eurovet di

confermare le date di luglio di Mode City

mentre gli altri saloni della moda hanno

deciso di tornare all’inizio di settembre. Le

date di luglio, in concomitanza con l’inizio

dei saldi e con il più importante periodo di

vendita del beachwear, lasciano perplessi

molti buyer che già nel 2014 non hanno

partecipato a Mode City.

Info: Saloni internazionali francesi

tel. +39-024343531

www.lingerie-swimwear-paris.com


INTERFILIÈRE

PUNTO DI RIFERIMENTO

INTERNAZIONALE

Aumento di espositori per il salone francese

dedicato ai complementi per l’industria

del settore intimo e mare

PROSSIMI

APPUNTAMENTI

INTERFILIÈRE HONG KONG

Dove: HK Convention & Exhibition

Centre, Wanchai (Hong Kong)

Quando: 18-19 marzo 2015

Cosa c’è: tessuti, filati, accessori

Info: eurovet.fr

In questa pgina, due momenti

dell’edizione di Interfilière Paris

di gennaio.

La più recente edizione di Interfi lière, la

numero 30, ha potuto contare su 171

espositori (+13% rispetto all’edizione di

gennaio 2014) che hanno riscontrato

una buona affluenza di visitatori con una

crescita del 3% per i produttori di intimo e

mare (stabili nel 2014 rispetto al 2013) e

un calo del 5% per le catene specializzate.

Per quanto riguarda i paesi di provenienza

dei visitatori tra quelli in crescita troviamo

Spagna, Polonia, Canada,

Colombia, mentre sono

in calo Corea del Sud,

Giappone e Hong Kong. La

top ten dei visitatori vede

al primo posto la Francia,

seguita da Italia, Regno

Unito, Germania, Spagna,

USA, Polonia, Paesi Bassi,

Belgio, Giappone. Come

per il Salon de la Lingerie,

anche il salone dedicato ai

tessuti e ai complementi

per l’industria di intimo

e mare ha sofferto per le

problematiche legate alla

situazione nazionale e internazionale, ma

i più importanti produttori del settore erano

comunque presenti anche se con un team

ridotto. Questa tendenza, partita durante

gli ultimi due anni, si è ormai consolidata.

Tuttavia al salone lo scorso gennaio sono

arrivati per la prima volta nuovi grandi nomi

come Lululemon Athletica, Mansoon, Nike,

Uniqlo. I visitatori sono andati alla ricerca

delle novità più interessanti, le innovazioni

che permettono di creare delle collezioni

diverse, prodotti dal forte valore aggiunto.

Lo confermano le parole di Olivier Noyon

(Noyon Dentelles). “I clienti sono veramente

attivi - ha detto - Cercano delle soluzioni.

Ognuno cerca di trovare qualche cosa che

gli permetta di rendere la propria offerta

più accattivante, eccezionale, diversa

dalle altre”. Stessa opinione per Liebaert.

“I clienti vogliono vedere tutto - ha detto

Joan Bebronne - E prendersi il tempo di

studiare le proposte che potranno permettere

loro di differenziarsi’. Dopo il pizzo e

il ricamo, la seta ha conquistato lo spazio

The Exception, dedicato all’innovazione e

ai progressi tecnologici. E sotto la direzione

di Daniel Henry, specializzato nella nobilitazione,

sono stati presentati nuovi prototipi.

Il Forum Tendenze è stato presentato con un

nuovo formato, molto apprezzato da stilisti

e designer. Il premio Creatore dell’anno

2015 è andato invece alla storica società

italiana Piave Maitex.

Info: Saloni internazionali francesi

tel. +39-024343531

www.interfi liere.com

INTERNATIONAL LINGERIE SHOW

& LINGERIE CLASSIQUE

Dove: Rio Hotel, Las Vegas

Quando: 30 marzo-1º aprile 2015

Cosa c’è: corsetteria, bodywear, calze

Info: spectrade.com

CHINA SOURCING FAIR -

Underwear & Swimwear

Dove: Asia World Expo, Hong Kong

Quando: 27-30 aprile 2015

Cosa c’è: intimo, mare, tessuti e

accessori

Info: chinasourcingfair.com/hk/uwd

SALÃO LINGERIE BRASIL SUL

Dove: Bento Goncalves, San Paolo

Quando: 16-18 giugno 2015

Cosa c’è: intimo, mare, tessuti e

accessori

Info: salaomodabrasil.com.br

MODE CITY PARIS/INTERFILIÈRE

Dove: Porte de Versailles, Parigi

Quando: 5-7 luglio 2015

Cosa c’è: intimo, mare, tessuti,

accessori

Info: lingerie-swimwear-paris.com

MIAMI SWIMSHOW

Dove: Convention Center, South Beach

Quando: 18-21 luglio 2015

Cosa c’è: intimo, moda mare

Info: swimshow.com

IMMAGINE ITALIA & CO.

BY MARE D’AMARE

Dove: Fortezza da Basso,Firenze

Quando: 18-20 luglio 2015

Cosa c’è: intimo, moda mare

Info: immagineitalia.org

CURVENY NEW YORK

Dove: Javits Center, New Yorl

Quando: 2-4 agosto 2015

Cosa c’è: intimo, moda mare

Info: curvexpo.com

CURVENV@MAGIC

Dove: Convention Center, Las Vegas

Quando: 17-19 agosto 2015

Cosa c’è: intimo, moda mare

Info: curvexpo.com


abbonamenti subscriptions abbonam

9 771127 049005

5 0 1 9 9

ENGLISH TEXT

COPERTINA 199.indd 1 26/02/15 17:21

4 0 0 1 2

9 771127 049012

COPERTINA 12.indd 1 31/10/14 15:00

9 772013 208001

5 0 0 7 2

ENGLISH TEXT

01 COVER 72.indd 1 16/01/15 09:37

aubade

BLUMARINE BEACHWEAR MARA HOFFMAN

Inspirations, ideas and trends in fabrics and accessories for the 2016 beachwear season

L’etnico con il twist inedito di un tocco digital.

I colori sono brillanti e sempre proposti in mix creativi

Here we have ethnic with an unprecedented digital twist.

The colors are brilliant and always featured in creative mixes.

1. AGRABA (E), art. 16550, col. 1

2. MAGLIFICIO RIPA (I)

3. TEXICO (I), art. 13412, col. 33, dis. 1636JIZ, 100%, PA, ↔ 145 cm

4. DOGI (E), art. 50647, 16%/94%, EA/PA, ↔ 145 cm

5. LIOR (I)

6. ANGKORTEX (E)

7. INNOTEX (D), Mallorca 17, dis. 4499463, PA/EA

8. LINEA PRESTIGE (I)

9. ANNA LLOP DISSENY (E), ref. 16246-1

10. LINEA PRESTIGE (I)

11. TEXICO (I), art. Mary, col. 33, dis. 1628, 85%/15%, PE/EA, ↔ 145 cm

12. PUNTIBLOND (E)

13. JERSEY LOMELLINA (I), art. B-FIT, col. 66CD Profumo, 43%/43%/14, PE/PA/EA, 225 g/m 2 , ↔ 150 cm

14. VALTER (I)

15. JUNIOR HAGEN (UK)

16. JUNIOR HAGEN (UK)

17. VALTER (I)

Trendtessuti_12.indd 2 30/10/14 17:10

Servicio fotográfico realizado por la redacción

Fotógrafo Gianluca Cisternino - dirección artística Daniela Pelagalli

estilismos Elena Guidobono - maquillaje y peinados Chiara Cima

14

16

JOHN GALLIANO

OSKLEN

DETTAGLI_natura 12.indd 2 31/10/14 12:51

17

15

VERDISSIMA

Una nueva tonalidad

glamorosa de verde para el

conjunto push-up y braguita

de encaje con aplicaciones

de estrás y detalles de raso

jacquard. Jersey Manila Grace.

Cinturón de plata Cheap

Monday. Anillos Ellen Conde.

Collares Sharra Pagano.

ANDRÉS SARDÁ

MOVIMENTO

WILD FOX

REDAZ NOSTRO BLINT72.indd 1 14/01/15 11:17 REDAZ NOSTRO BLINT72.indd 2 14/01/15 11:17

OSKLEN

DETTAGLI_natura 12.indd 3 31/10/14 12:51

6

1

2

7

In questa pagina. delicato e chic il coordinato

con stringi vita realizzato in pizzo Leavers di

Calais e Lycra satin. Nella pagina accanto.

Ispirazione art deco per il completo in pizzo

jacquard di Calais con ricami a intreccio.

AUBADE R199.indd 2 16/02/15 17:46 AUBADE R199.indd 3 16/02/15 17:46

INCHIESTA 199.indd 1 24/02/15 12:18

sì è lei

SIELEI_R72.indd 2 12/01/15 09:23

1

7

2

8

3

8

9

3

4

4

5

1. Hogan

2. Jockey

3. Astrid Andersen

4. Hogan

5. Maharishi

6. Andrea Pompilio

7. Dirk Bikkembergs

8. Philipp Plein

9. Punto Blanco

10. Astrid Andersen

9 10

1. Punto Blanco

2. Amapô

3. Amapô

4. Desigual

5. Amapô

6. Cavalera

7. Amapô

8. Amapô

9. Desigual

10. Desigual

6

10

5

fiori di chiara

Fioridichiara R199.indd 2 17/02/15 12:03

fashion show_199.indd 2 16/02/15 16:04 fashion show_199.indd 3 16/02/15 16:04

6 SHORE ROAD BY POOJA / A.Z ARAUJO / AGUACLARA SWIMWEAR / AQUARELLA SWIMWEAR /

BEACH BUNNY FEATURING THE BLONDS / BELUSSO / CAFFÉ SWIMWEAR / CM CIA.MARÍTIMA /

CLOVER CANYON / DOLORES CORTÉS / GOTTEX / INDAH / L*SPACE BY MONICA WISE / LILIANA MONTOYA SWIM /

LULI FAMA / MAAJI SWIMWEAR / MARA HOFFMAN SWIM / MIKOH / MINIMALE ANIMALE /

POKO PANO / PROFILE BLUSH BY GOTTEX / / FRANKIE’S BIKINIS / SAUVAGE / SINESIA KAROL / SUBOO /

TOXIC SADIE SWIMWEAR / WE ARE HANDSOME / WILDFOX SWIM

CM CIA.MARÍTIMA

_sfil_MIAMI 12.indd 1 31/10/14 14:06

SFILATE UOMO 12.indd 1 29/10/14 17:31 SFILATE UOMO 12.indd 2 29/10/14 17:31

FRED&GINGER

www.fredandginger.com

PRADA

CHANEL N.5

OROBLÙ TOTAL LOOK

www.oroblu.com

PHILIPPE FERRANDIS

TWIN-SET SIMONA BARBIERI

www.twinset.com

VERDISSIMA

www.verdissima.it

ZARA

VERDISSIMA

www.verdissima.it

MANOLO BLAHNIK

1

1

1. Superdry

2. Philipp Plein

3. Moschino

4. Superdry

5. Superdry

6. Superdry

7. Superdry

8. Moschino

9. Dsquared 2

10. Superdry

6

7

8

2

2

7

3

9

3 4

4

10

8

10

RITRATTI MILANO

La versión más reciente

(ecocuero y encaje) del bestseller

Star Cup con braguita

haciendo juego. Chaqueta Zara.

Anillos Ellen Conde. Pendientes

Sharra Pagano.

1. Jockey

2. Custo Barcelona

3. Topman

4. Jockey

5. Rochas

6. Jockey

7. Jockey

8. 3.1 Phillip Lim

9. Jockey

10. Moschino

REDAZ NOSTRO BLINT72.indd 5 14/01/15 11:17

TREND_SATEN_DANTAN_72.indd 2 15/01/15 11.36 TREND_ATAME_72.indd 2 15/01/15 11.37

pARAh

www.parah.com

ChARLOttE OLyMpIA

DAMARIS

www.damaris.co.uk

pAIgE nOvICk

EMpORIO ARMAnI UnDERWEAR

www.armani.it

COSABELLA

www.cosabella.com

ALExAnDER MCqUEEn

6

jIMMy ChOO

tEMptAtIOn by OROBLù

www.oroblu.it

9

5

5

Moda

trend

A-I 2015/16

COURCHEVEL,

SNOWHITE,

L’ETÀ DEL

BRONZO,

PLAZA DE

TOROS

FOCUS ON

Fenomeno

sport & outerwear

APPUNTI DI STILE

DKNY

www.intimopiumare.com

Mondo

uomo

STILI E COLLEZIONI PER

I CONSUMATORI 2.0

STILISTI

Trussardi

LINGERIE

FIORI DI CHIARA

Intimo più Mare

INTIMO PIÙ MARE

www.intimopiumare.com

La rivista leader del settore.

Un indispensabile strumento di lavoro per i

vostri acquisti e per individuare le tendenze

più innovative e più commerciali del settore.

Un panorama completo sulle collezioni di

abbigliamento intimo, mare e calze per donna e

uomo, degli stilisti e delle aziende. I reportage dai

saloni e dalle passerelle internazionali. L’economia

dei mercati. I trend che fanno moda.

4 edizioni all’anno

Gennaio, marzo, giugno, settembre

Prezzo copia singola: € 20,00

The leading trade magazine.

An indispensable professional tool for purchase

which helps you in recognizing the most innovative

and commercial trends in the sector. Detailed

information regarding intimate apparel, swimwear

and hosiery collections for both women and men

of designers and trade companies. Reportages

from international fairs and fashion catwalks.

Financial columns and the latest fashion trends.

4 issues per year

January, March, June, September

NEW

TIMING

Un viaggio nei Roaring Twenties

fra sensuali fruscii, motivi in stile

Art Déco e materiali preziosi

Autunno-inverno 2015/16

ALL

THAT

JAZZ

L’

UOMO

Un nuovo uomo si affaccia sul

palcoscenico del settore: attento

al look, alla qualità, alla ricerca di

un’esperienza di acquisto completa.

E le aziende sono pronte a soddisfarlo.

Nuovi trend e collezioni per il

consumatore 2.0

PuNto blANco

fashionshowa-i2015/16

SPORTY POSH

L’indole raffinata degli anni

Venti, il fascino bon-ton

dei Cinquanta, l’energia degli

intramontabili Eighties:

l’intimo fa un viaggio

nelle epoche più evocative

in fatto di stile.

Autunno-inverno 2015/16

VARIAZIONI TARTAN

eras of

style

www.beachwearonstage.com

Fashion

close-up

LUSH GREENERY

/ IN THE NET

FANCY MERMAIDS

/ MODERN TRIBES

EVANESCENT

COLORS

/WHITE CROCHET

DECORATIVE

GARDEN

/KIMONO PASSION

PALM TREES

1000

2015

BEACHWEAR

swimsuits

MOSCHINO

MILAN

PARIS

NEW YORK

LONDON

MOSCOW

MADRID

BARCELONA

MIAMI

RIO DE JANEIRO

SAO PAULO

GRAN CANARIA

SUMMER

2016

FABRIC TRENDS

BEACHWEAR ON STAGE

Tutto il beachwear del mondo.

Oltre 300 pagine di sfilate, per informare gli

operatori professionali del settore.

Dalle passerelle mondiali, le sfilate di moda mare

dei più quotati stilisti internazionali e delle maggiori

aziende produttrici.

1 edizione all’anno

Novembre

Prezzo copia singola: € 30,00

All the beachwear in the world.

More than 300 pages of fashion shows,

providing information for industry members

throughout the field.

From all over the world, the most talked-about

beach- and swimwear fashion shows

presented by the best-known designers

and most important producers.

1 issue per year

November

LUSH GREENERY

Dalle passerelle internazionali,

un focus sui dettagli della prossima

stagione calda: stampe, lavorazioni,

tagli e design. Tutte le tendenze

per l’estate 2015

FASHION

CLOSE-UP

From the international catwalks,

a close-up look at the fashion details

for the upcoming warm season:

prints, workmanship, cuts and styles.

All the hot trends for summer 2015

TRENDS 2016

SUMMER FABRICS

Ispirazioni, idee e tendenze di tessuti e accessori per il beachwear 2016

NEW TRIBAL

From Paris, Milan, Florence,

London, Gran Canaria,

Sao Paulo, Rio de Janeiro

the coolest

beachwear for

SuMMeR 2015

MIAMI

mercedes-benz fashion week swim

SPORTY GUY

www.beachwearonstage.com

SAMOA FLAIR

REPORTAJE

Al hilo de...

El detalle

del mañana

DISEÑADORES

Britta

Uschkamp

ENTRE CINTAS

BAÑO

LENCERÍA ÍNTIMA

TENDENCIAS

Avance moda

Tendencias

ÍNTIMO

o-i 2015/16

BLINT INTERNATIONAL

La rivista leader del settore in Spagna.

Strumento di lavoro indispensabile per i vostri

acquisti, per conoscere il mercato spagnolo e

le sue tendenze più innovative e commerciali.

Panorama completo sulle collezioni di

abbigliamento intimo, mare e calze per donna e

uomo, degli stilisti e delle aziende con reportage

dai saloni e dalle passarelle internazionali.

L'economia del mercato.

3 edizioni all’anno

Gennaio, aprile, settembre

Prezzo copia singola: € 20,00

style time

Las tonalidades de

verde que marcan

tendencia, los tops

y complementos

más sensuales.

O las prendas en

ecocuero y lurex.

Todas las opciones

para crear el look

del otoño-invierno

2015/16

SWAMI

The leading trade magazine in Spain.

An indispensable professional tool for your

purchase, which helps you to discover the

spanish market and the most innovative and

commercial trends. Detailed information

regarding intimate apparel, swimwear and hosiery

collections for both women and men of designers

and trade companies.

Reportages from international fairs and fashion

catwalks.

3 issues per year

January, April, September

she is

GLAMOur

Tonos cálidos

y una elegancia

sensual y relajada

caracTerizan la

propuesTa de esTa

marca iTaliana

para la Temporada

o-i 2015/16

BLINTENDENCIAS LENCERÍA

BLINTRENDS UNDERWEAR [ O-I 2015/16 ]

SATÉN D’ANTAN

¡átAME!

www.blint.es


enti subscriptions abbonamenti sub

Po

Da Milano,

Parigi, Londra,

New York,

Barcellona,

Madrid, Berlino,

Rio de Janeiro,

San Paolo

le proposte in maglia

degli stilisti per

la P-E 2015

From Milan,

Paris, London

New York,

Barcelona,

Madrid, Berlin,

Rio de Janeiro,

Sao Paulo

the designers’ knits for

S-S 2015

ANGELO MARANI

KOS cop 180.indd 1 14/10/14 14:49

FENDI

ENGLISH TEXT

ISSN: 1127-0470

4 0 1 8 0

9 7711277 047001

COPERTINA 180.indd 1 17/10/14 10:56

Po

KOS cop 180.indd 1 14/10/14 14:49

>BRAIN&BEAST

>CUSTO BARCELONA

>DESIGUAL

>JOSEP ABRIL

>KRIZIA ROBUSTELLA

>SLAZENGER

SFIL_barcellona 180.indd 1 07/10/14 17:50

SSHEENA

SSHEENA R180.indd 2 30/09/14 10:10 SSHEENA R180.indd 3 30/09/14 10:10

>ANGELO MARANI

>ANTEPRIMA

>ANTONIO MARRAS

>BOTTEGA VENETA

>CIVIDINI

>BYBLOS MILANO

>DSQUARED2

>DOLCE & GABBANA

>EMPORIO ARMANI

>ETRO

>FAY

>FAUSTO PUGLISI

>FENDI

>GIORGIO ARMANI

>GUCCI

>ICEBERG

>I’M ISOLA MARRAS

>JIL SANDER

>KRISTINA TI

>LAURA BIAGIOTTI

>LES COPAINS

>MARCO DE VINCENZO

>MISSONI

>N.21

>PHILIPP PLEIN

>PRADA

>STELLA JEAN

>TRUSSARDI

>VERSACE

_sfil_MILANO_180.indd 1 09/10/14 12:06

Andrea Crews

Lee Roach

Moschino

Comme des Garçons

DETTAGLI_Rete _180.indd 2 14/10/14 13:02

Akris

Valentino

Moschino

Carmen Marc Valvo

Gioielli fatti a

mano e tessuti

interamente lavorati

a maglia esprimono

il DNA della

creatività made

in Italy.

DETTAGLI_Reti_180.indd 2 14/10/14 14:05

Christopher Ræburn

Anel Yaos

Comme des Garçons

João Pimenta

DETTAGLI_Rete _180.indd 3 14/10/14 13:02

JUCCA

JUCCA R180.indd 2 23/09/14 15:20

Derek Lam

Versace

Peter Som

DETTAGLI_Reti_180.indd 3 14/10/14 14:05

>ACNE STUDIOS

>AGNÈS B.

>ANDREA CREWS

>CERRUTI 1881

>COMME DES GARÇONS

>DIOR HOMME

>DRIES VAN NOTEN

>GIVENCHY

>HENRIK VIBSKOV

>HERMÈS

>ISSEY MIYAKE

>JULIEN DAVID

>JUNYA WATANABE

>JUUN.J

>KENZO

>KOLOR

>KRIS VAN ASSCHE

>LOUIS VUITTON

>MIHARAYASUHIRO

>PAUL SMITH

>RAF SIMONS

>SAINT LAURENT

>VALENTINO

>WOOYOUNGMI

SFIL_parigi 180.indd 1 07/10/14 17:25

Milly

www.maglieriaitaliana.com

MODA

P-E 2015

Smart Energy

Stilisti

Giulia Marani

Guglielmo Capone

Strategie

consumatori e retail di domani

da Pitti Immagine Filati

Fili & stili per l’A-I 2015/16

ALL’INTERNO/INSIDE

Knitwear On Stage

MEN’S AND WOMEN’S

FASHION SHOWS

SPECIALE SFILATE

DA MILANO, PARIGI, LONDRA, NEW YORK,

BARCELLONA, MADRID, BERLINO,

RIO DE JANEIRO, SAN PAOLO

LE PROPOSTE

IN MAGLIA DEGLI

STILISTI PER

la P-E 2015

FASHION SHOWS

FROM MILAN,

PARIS, LONDON,

NEW YORK,

BARCELONA,

MADRID, BERLIN,

RIO DE JANEIRO,

SAO PAULO

THE DESIGNERS’

KNITS FOR

S-S 2015

NEW

TIMING

ETRO

MAGLIERIA ITALIANA

L'unica rivista specializzata in maglieria e filati.

1.000 capi di maglieria donna e uomo in oltre 300

pagine. Un panorama completo sulle collezioni, le

sfilate degli stilisti, i filati e colori, le tendenze moda,

le principali fiere italiane ed estere del settore.

All’interno KNITWEAR ON STAGE, la sezione

di Maglieria Italiana dedicata alle sfilate degli

stilisti affermati ed emergenti. Dalle più importanti

passerelle del mondo, le COLLEZIONI DONNA E

UOMO per la stagione successiva.

2 edizioni all’anno

(entrambe dedicate alle collezioni donna e uomo)

Marzo, ottobre

Prezzo copia singola:

€ 30,00

Sheena

is a punk

rocker

La New York dei Ramones, il

Futurismo e un nuovo lifestyle

per la donna contemporanea

ispirano Sabrina Mandelli,

designer di moda e gioielli, per

la primavera-estate 2015

close up

SMART

Gli USA anni ‘80 e la Deauville d’antan

ispirano capi e abbinamenti che

puntano su leggerezza ed equilibrio.

Primavera-estate 2015

WEAVES

The only magazine specialized in knitwear and yarns.

1.000 knitwear items for men’s and women’s in more

than 300 pages. Complete and detailed information

on knitwear collections for both women and men,

on designer fashion shows, on yarns and colours,

fashion trends, on main Italian and foreign fairs of

the sector.

Inside, the KNITWEAR ON STAGE section, dedicated

to fashion shows of important and nascent designers.

The COLLECTION OF BOTH WOMEN AND MEN of

next season from the most important fashion shows

of the world.

2 issues per year

(both issues with women’s and men’s collections)

March, October

www.maglieriaitaliana.com

Da Milano,

Parigi, Londra,

New York,

Barcellona,

Madrid, Berlino,

Rio de Janeiro,

San Paolo

le proposte in maglia

degli stilisti per

la P-E 2015

From Milan,

Paris, London

New York,

Barcelona,

Madrid, Berlin,

Rio de Janeiro,

Sao Paulo

the designers’ knits for

S-S 2015

BARCELLONA

080 barcelona fashion

ANGELO MARANI

FENDI

Foto Ugo Camera

MILANO

moda donna

close up

Foto Ugo Camera

INTHENET

PARIGI

mode masculine

Foto Ugo Camera

Moda, tendenze, sfilate, interviste, dossier economici,

reportage, saloni, distribuzione, consumi,fashion,

trends, fashion SHOWS, interviews, economical reports,

reportage, exhibitions, retail, market reports

La rivista per chi ama la fotografia

Abbonati subito a

Rivista trimestrale di cultura fotografica e immagini.

130 pagine, oltre 200 fotografie, alta qualità di stampa.

Dalle anticipazioni sulle tendenze creative a livello

internazionale alle ricerche dei giovani autori.

Tutte le declinazioni dell’arte fotografica contemporanea.

Info: abbonamenti@gentedifotografia.com

www.facebook.com/gentedifotografia

www.gentedifotografia.it

via Giardini 476, scala N - 41124 Modena - Italia - tel. +39 059340533 - fax +39 059351290


abbonamenti subscriptions abbonam

..................................................................................................................

Società / Company name

..................................................................................................................

Nome e Cognome / Name and Surname

..................................................................................................................

Ruolo / Position

..................................................................................................................

Indirizzo / Address

..................................................................................................................

CAP / Zip Code

..................................................................................................................

Città / Town

..................................................................................................................

Provincia / Country

..................................................................................................................

Tel. / Phone

..................................................................................................................

Cell. / Mobile

..................................................................................................................

Fax

ABBONAMENTO SOLO PER L’ITALIA:

Visita www.editorialemoda.com

oppure compila il modulo e invialo per posta o fax a:

EDITORIALE MODA SRL

via Giardini, 476/N - 41124 Modena - Italy

tel. +39 059342001 - fax +39 059351290

abbonamenti@editorialemoda.com

PAGAMENTO ANTICIPATO TRAMITE:

Bonifico bancario IBAN: IT34 X 05034 12903 000000004952

CCP n. 11238417 - EDITORIALE MODA srl (allegare ricevuta)

Carta di credito: VISA Mastercard Scadenza


Nome e cognome titolare della carta

Firma

SUBSCRIPTION ONLY FOR ABROAD:

Security Code

ULTIME 3 CIFRE SUL RETRO, A DESTRA

Fill in the form and send it by mail or fax to:

A.I.E. - AGENZIA ITALIANA DI ESPORTAZIONE SRL

via A. Manzoni, 12 - 20089 Rozzano (MI) - Italy

tel. +39 025753911 - fax +39 0257512606 - info@aie-mag.com

..................................................................................................................

E-mail

..................................................................................................................

Web

..................................................................................................................

P. IVA / Codice Fiscale / Company VAT

PAYMENT IN ADVANCE BY:

Cheque

International money order

American Express Card

Diners Club International

Carta Sì Visa-Access-Eurocard-Mastercard

Bank Americard VISA

Bank transfer IBAN:

IBAN IT 25 X 05584 33580 000000006209

..................................................................................................................

Data / Date


Expiry date

Security Code

Negozio / Indipendent Retailer

Buyer

Grande Magazzino / Dept. Store

Grossista / Wholesaler

Fabbricante / Manufacturer

Rappresentante / Agent

Designer

Altro / Other ______________

Name of card holder

Signature

I suoi dati fanno parte dell’archivio elettronico dell’Editoriale Moda S.r.l., nel rispetto della L. 196/03. Non saranno oggetto di comunicazione o diffusione a terzi. E’ nel suo diritto richiedere la

cessazione dell’invio e/o l’aggiornamento dei dati in nostro possesso. Se non desidera ricevere ulteriori comunicazioni, barri la casella

Your personal/company information is part of AIE Spa’s electronic data base and, as such, handled in full compliance with Italian Law 196/03 (the so-called privacy law). This information will not be

the object of communications nor will be shared with third parties. You have the right to request that we stop sending communications and/or updating the data in our possession. If you do not wish

to receive any further communications, please check the box

IPM 199

DESIDERO SOTTOSCRIVERE UN ABBONAMENTO ANNUO A:

I WOULD LIKE TO ORDER A YEARLY SUBSCRIPTION TO (PRIORITY MAIL ONLY):

DAL N°

STARTING

FROM N°

Italia

Europe

America

Africa

Asia

Oceania

OUR MAGAZINE

DISTRIBUTORS WORLDWIDE

www.intimopiumare.com/distributors.cfm

NEW

TIMING

4 edizioni all’anno / 4 issues per year

€ 60,00 € 130,00 € 140,00 € 170,00

SOLE AGENT FOR DISTRIBUTION AND

SUBSCRIPTIONS ABROAD:

NEW

TIMING

1 edizione all’anno / 1 issue per year

3 edizioni all’anno / 3 issues per year

2 edizioni all’anno / 2 issues per year

€ 30,00 € 50,00 € 55,00 € 60,00

€ 50,00

€ 90,00

€ 50,00 (only Spain)

€ 100,00 € 105,00

€ 50,00 € 100,00 € 110,00 € 120,00

A.I.E.

AGENZIA ITALIANA DI ESPORTAZIONE SRL

via A. Manzoni, 12

20089 Rozzano (MI) Italy

tel. +39 02 5753911

fax +39 02 57512606

info@aie-mag.com

www.aie-mag.com


annuncieconomici

Questa rubrica consente agli abbonati e agli inserzionisti di inserire un annuncio gratuito all'anno nella rivista.

Ai sensi della Legge Biagi (d.lgs. n. 276 del 10/9/03) è vietata la pubblicazione di ricerche di personale

anonime. Gli annunci che contengono riferimenti a persone fisiche devono obbligatoriamente riportare il nome

dell’azienda o in alternativa un numero telefonico di rete fissa presente sugli elenchi, che renda riconoscibile

l’azienda stessa. Gli annunci di diversa natura (acquisto/vendita attività, macchine, stock, ecc.) possono essere

redatti anche in forma anomima; in questo caso, le risposte arriveranno al nostro Ufficio Annunci e Vi saranno

inoltrate successivamente (questo servizio prevede un rimborso spese di Euro 93,60 IVA compresa da allegare

all’annuncio). Non si accettano messaggi pubblicitari fra gli annunci. Per informazioni diverse su questa

rubrica contattare 059 342001 o inviare e-mail a abbonamenti@editorialemoda.com

Studio stilistico con pluriennale esperienza nei

settori corsetteria - moda mare - abb. esterno per

uomo e donna, in grado di fornire al cliente dalla

scelta dei tessuti-figurino-prototipi e sviluppo taglie,

offre collaborazione.

Info: tel. e fax 0426950159

Acquisto rimanenze di negozio o di fabbrica,

inerenti ad abbigliamento intimo, lingerie, costumi

da bagno. Pagamento in contanti, massima

serietà ed esperienza.

Info: imercantideuropa@alice.it - fax 069487427

cell. 3474536367

Stilista, modellista, esperto nelle fasi di assemblaggio

offre collaborazione per realizzazione prototipi.

Sede in Sestri Levante (GE)

Lingue parlate: inglese, spagnolo, francese

Info: 349 6713973

Azienda specializzata ritira stock, fine serie e rimanenze

di fine stagione dal vostro punto vendita.

Si garantisce la massima serietà. Pagamento

in contanti.

Info: uff. 0456767948 - cell. 3933316678

info@youbynico.com (uff. acquisti)

STORM IN A TEAPOT, giovane brand di ricerca

beachwear, cerca agenti per ampliamento rete

vendita. Se interessati inviare CV a:

info@storminateapot.com

Info: www.storminateapot.com

Da oltre un anno LYMA International Srl gestisce,

sviluppa e vende nel mondo intero le collezioni

di tessuti stampati per il Beachwear e

l’Intimo delle collezioni Liantex e la Vie en Rose.

LYMA International è specializzata nella stampa

digitale e tradizionale su tutti i tipi di tessuti elasticizzati

ma anche sempre di più su tessuti per

l’abbigliamento con stampa di alta tecnologia. Il

team creativo insieme ai tecnici qualificati e ai

commerciali assicurano un servizio di qualità e

su misura ai clienti del comparto beachwear, intimo

e moda, desiderosi di essere seguiti al meglio

nello sviluppo delle proprie collezioni.

Info: info@lymainternational.com

Laboratorio specializzato confeziona corsetteria-reggiseni

su misura per qualsiasi taglia e necessità,

modelli personalizzati anche su idea del

cliente, reggiseni con o senza ferretto. Il mestiere

della bustaia in versione moderna.

Info: Entos di Silvia Dal Prà - Mestre (Ve)

cell. 3922932703 - silvydalpra@hotmail.it

ANGOLOB Lab è un un team di professionisti

di Bologna. Offre un servizio integrato, dallo

stile all’industrializzazione del prodotto intimo,

lingerie e mare, per le specifiche esigenze delle

aziende, che potranno scegliere una collaborazione

complessiva o per singole professionalità.

Info: www.angoloblab.it - info@angoloblab.it

tel. +39 324 929 5183

Mappo Video: video editing, motion graphic e

installazioni multimediali specializzati in produzione

audiovisiva, dalla realizzazione di promo

aziendali ai videoclip, alla documentazione di

ogni tipo di evento pubblico e privato. Curiamo

l’ideazione e la creazione di contenuti multimediali

per video scenografie statiche o interattive.

Info: tel. 392 9848336 - 333 6236056

info@mappovideo.com - www.mappovideo.com

Negozio abbigliamento intimo donna e mare sito

Per la pubblicazione del proprio annuncio su Intimo più mare

compilare in stampatello il presente tagliando ed indirizzare a:

EDITORIALEMODA - via Giardini, 476/N - 41124 MODENA

tel. 059342001 - fax 059351290 - abbonamenti@editorialemoda.com

Nome dell’abbonato .....................................................................................................................

abbonamento effettuato il ...........................................................................................................

Indirizzo .........................................................................................................................................

CAP ........................ Città ......................................................................................... Prov. (........)

Tel. ........................................................................ Fax .................................................................

Testo ..............................................................................................................................................

........................................................................................................................................................

........................................................................................................................................................

........................................................................................................................................................

........................................................................................................................................................

........................................................................................................................................................

........................................................................................................................................................

nel lussuoso salotto della città, cedesi.

Marchi trattati: La Perla, Ritratti, Verde Veronica,

Verdissima, Cosabella, Luna di Seta, Argentovivo,

Pierre Mantoux, Emamò, Eurocorset, Gossard,

Aubade, Lisanza, Twin-Set, Domani, Maryan

Mehlhorn, Domani

Info: tel. 081421180 - 3923691140

Acquistiamo a stock capi di abbigliamento firmato

intimo, mare e accessori da boutique. Massima

riservatezza. Pagamento contanti.

Info: STOCK EXPORT MODA

via del Commercio, 20 - 60100 Ancona (Italia)

tel. 336631515 - fax 0712861001

videotelefono 3400907457

tel. estero 0057/31036 62399

Cartagena (Colombia)

stockexportmoda@hotmail.com

General Manager: Marius Buratti

La Sagimar prende contatto e seleziona con

serietà commerciale i vari negozi interessati alla

vendita in esclusiva di zone, della produzione

femminile “MODA POSITANO” made in Italy:

camicie, camicioni, vestiti, caftani, spolverini,

top, canotte, casacche, bermuda, pantaloni,

gonne, maglie, completi, ecc...

Inoltre produce camicie e bermuda “moda

Positano” casual uomo.

Info: tel. 0818011551 - info@sagimar.it

Acquistiamo a stock abbigliamento, intimo, mare

e pigiameria firmati per esportazione in Bulgaria

da negozi e aziende. Massima riservatezza e

pagamento contanti.

Info: Lepa snc - tel. e fax 0541623550

cell. 3936554311 - ugolepri@alice.it

Wakinuku Catcher è un innovativo reggiseno

giapponese che si avvale di una tecnologia che

sposta le masse grasse situate sotto le ascelle

e sotto la schiena verso i pettorali, facendo aumentare

il volume con un effetto modellante e

riplasmante sul seno stesso.

Wakinuku Catcher cerca agenti in Italia

Per maggiori informazioni sul marchio

www.rakuten.co.jp/iloveheaven

Contatto: kasazaki@ilove-heaven.com

Massimo Celeste Creations propone collezioni

di lingerie e swimwear. I punti di riferimento

sono le sfilate prêt-à-porter di Parigi, il nero, la

sabbia bianca, lo streetwear e i social network.

Clienti internazionali. Testimonial appartenenti al

mondo dell’abbigliamento di alta gamma, sfilate,

modelle, web influencers. Il passato è nella

direzione creativa del marchio Spektre che ha

introdotto gli occhiali da sole specchiati in tutti i

circuiti del fashion. Siamo interessati a candidature

di agenti commerciali e showrooms, anche

nel campo dell’abbigliamento.

Info: www.massimoceleste.com

info@massimoceleste.com

P.S. Se richiesto in lingua estera allegare la traduzione. Indicare se le risposte devono essere inviate a Editoriale Moda (in questo caso allegare assegno

di Euro 93,60 IVA compresa quale rimborso spese; sarà rilasciata regolare fattura quietanziata).

IPM 199

I suoi dati fanno parte dell’archivio elettronico dell’Editoriale Moda S.r.l., nel rispetto della L. 196/03. Non saranno oggetto di comunicazione o diffusione a terzi.

È nel suo diritto richiedere la cessazione dell’invio e/o l’aggiornamento dei dati in nostro possesso. Se non desidera ricevere ulteriori comunicazioni, barri la casella


BAÑO

LENCERÍA ÍNTIMA

TENDENCIAS

Avance moda

Tendencias

ÍNTIMO

o-i 2015/16

REPORTAJE

Al hilo de...

El detalle

del mañana

DISEÑADORES

Britta

Uschkamp

ENTRE CINTAS

Oltre 3.500

negozi specializzati

in Spagna

leggono

Blint International

SWAMI

LA RIVISTA SPAGNOLA DI

INTIMO E SWIMWEAR

Moda • Tendenze • Sfilate • Interviste• Aziende • Fiere

Testi in spagnolo e inglese

www.blint.es

Spagna: +34 934081201 +34 682286141 - info@blint.es

Italia: 059342001 - alattanzi@editorialemoda.com - www.editorialemoda.com


ENGLISH TRANSLATION

FOCUS ON on page 14

THE WAVE OF OUTERWEAR

Increasing numbers of underwear manufacturers are introducing

collections our outerwear. A guide to the main products, including

interviews with the manufacturers to discover the motives

behind their decision

Not just tops and leggings, as was the case just a few years ago, but

also sweaters, skirts, dresses, accessories and even coats, overcoats

and furs. The entry of outerwear into our sector has been

rapid and dramatic. More and more companies traditionally active

in the production of foundation garments, lingerie, hosiery and

beachwear are deciding to introduce an outerwear collection. This

trend has become especially conspicuous at the most recent edition

of the sector's trade fairs, where it is increasingly common to

find the booths showing, not only brief, bras, hosiery and bikinis,

but also pants, skirts, vests and coats. We have focused on some

of the most representative examples of this phenomenon and have

spoken with the producers regarding the factors that have motivated

them to pursue this particular course of action, regarding the

reception of the new lines on the part of the customers and regarding

the economic results that have been thus far achieved. Another

clear sign of how the sector is evolving, a segment opening up to

the inclusion of merchandise categories that up until now have

been considered inappropriate and incompatible, in order to offer

retailers and alternative capable of combating the crisis, while offering

consumers new shopping experiences, new emotional stimuli,

incentive intended to unleash - one hopes - new desires.

The why behind the decision

First of all, let's take a look at just who these innovative companies

are, the firms that each in their own way, at their own pace, have

decided to pursue this course of action.

There are those that, although producing clearly other items, have

always seemed to have a latent capacity, so to speak, for outerwear.

In their case, one could say, taking this step has occurred in a

completely natural sort of way.

One example of this trend would be Grazia’lliani, the well-known

brand of lingerie from Bologna, which since the autumn-winter

season of 2012/13 as been manufacturing Grazia’lliani Soon, a collection

that includes dresses and knit garments for the winter and

in the summer version features swimsuits and beachwear. As explained

by the firm's head of sales, Caterina Chiesi “our collections

of lingerie have always boasted a large component of items to also

be worn as outerwear, so we decided to create a capsule release

devoted to outerwear in order to more clearly define our product

selection. We certainly don't intend to compete with our 'rich cousins'

making outerwear", Caterina Chiesi was eager to point out. "Our

collection has a different sort of mood, featuring garments that are

intended to be seen as accessories to a more complete look".

Also Pierre Mantoux, the well-known hosiery and bodywear company,

epitomizing the finest the tradition of Italian design excellence,

has historically always featured garments that can also be worn as

outerwear, like bodysuits, shells and little frocks, not to mention the

stockings and pantyhose with their high levels of fashion content

for completing the looks on the international prêt-à-porter catwalks

with a touch of class. Patrizia Giangrossi, president of the company,

explained that “we have always produced pantyhose, not just

with the Pierre Mantoux, but also for the collection of the greatest

designers in the world. For us pantyhose represent a fashion accessory

to be worn and proudly vaunted, therefore outerwear. Our

selection of lifestyle products developed out of the need to have

a total look that would be in keeping with the brand image. As a

matter of fact, out pantyhose fit in very nicely with the rest of the

selection: leggings, sweaters, deconstructed little frocks and cassocks

as well as an ample array of scarves, gloves and handbags".

Max Mara, a big name in the world of fashion that needs no introduction,

has included - starting with the spring-summer season of

2015 - in its Max Mara Bodywear line the first total looks, with plans

to present a complete collection for the following season. “We have

created a group of garments for leisure time in general, items which

can be worn both as outerwear and underwear, as they are both

functional and, at the same time, comfortable, while displaying the

signature contemporary style that has come to identify Max Mara”,

we were informed by the company.

P.L.U.S., the company from Castel Goffredo that turns out hosiery

and bodywear with the well-known Omero brand, has always included

seamless garments made from microfiber in their collections

which can be coordinated with the legwear. “Over the years

we have expanded the line of products to include garments in natural

blends or fine synthetics, always remaining in a context of shells

(items for wearing under jackets)", explained Kirsi Nousiainen, the

head of marketing for the company, "an area we decided to expand

to cut and sewn clothing starting with the spring-summer collection

for 2013, in response to repeated requests on the part of our

customers, always in a context of looks that can be seamlessly coordinated

with our pantyhose selections".

Even a company with a strong tradition in foundation garments like

Christies has been venturing into the rewarding realm of outerwear

for some time now, as we were told by Barbara Dall’Argine, the

head of the Milan showroom: “Christies à porter, the first line of

outerwear garments, came into being more than ten years ago.

About three and a half years ago we then introduced Shape Dress

by Christies à porter, which represents a further evolution in this

process. The factor that motivated us to take this step is the desire

to provide women shoppers with a genuinely ample selection; original,

whimsical yet highly functional garments, items that nevertheless

are all firmly rooted in the core business of the company. In

our case, the connection between the underwear and outerwear

collections is to be found in the fine materials".

CSP International with its Oroblù brand has been showing outerwear

garments for some fifteen years by now, as was pointed out by

the firm's marketing manager, Laura Vacchelli, “at first in the form

of seamless microfiber garments, and later the cut and sewn bodywear

that was also suitable for sporting as outerwear. Thanks to the

good results we have had with these products, Oroblù has analyzed

the market of interest and, thanks to the incomparable know-how

of the CSP International Group - strong both on the hosiery front as

well as that of foundation garments - in 2014 we were able to introduce

Oroblù Total Look, a collection that offers perfect coordination

potential between the clothing selection an hosiery items".

The Spanish company, Janira, boasts some sixty years of experience

in the production of stockings and pantyhose, and it has always

had a strong predisposition for outerwear. “Even some twenty

years ago", explained Gloria Muñoz, the firm's export manager,

“we had begun manufacturing knit intimate apparel, then over the

years this type of garments underwent an evolution in the direction

of outerwear potential: at first timidly in the form of details one

could allow to peek out from under a jacket, than very gradually

the garments began evolving into more 'showable' items, eventually

to the point of being identified as proper outwear. Currently, the

number of outerwear garments is equal to the number of underwear

products. The amazing development in the popularity of leggings

moved along at the same pace as the success of the pants:

the more women wore them, the less stocking one was able to


ENGLISH TRANSLATION

sell. Our very first models were made from the same material as

the pantyhose, but in no time, thanks to the enormous experience

Janira has in the field of making garments, we began manufacturing

products in cut and sewn fabric. Our clothing items have been

available in the Spanish marketplace for four year and in Italy for

two years".

Now in its second season, Pepita 24/7, the clothing brand presented

by Gruppo Intimo Italiano, a major Pistoia manufacturer

of lingerie, is enjoying considerable success, as corroborated by

the owner, Sabrina Tonti: “The collection is performing extremely

well, demonstrating that our scheme of focusing on outerwear has

turned out to be a wise choice. We decided to pursue this course

of action in the wake of the positive results of tests conducted in

our single-label stores, tests that revealed a market trend clearly

moving in the direction of outerwear. The winning choice is a fresh

selection, constantly renewed and updated, which we also make

available to multi-label retailers who are especially alert to the latest

developments in this dynamic sector".

“Backed by a strong tradition in the area of knit intimate apparel,

four years ago Lisanza began offering outerwear garments by way

of completing the underwear collection", explained Enrico Mascia,

the company's head of sales. “With this selection we have effectively

responded to a market demand, meeting with the wholehearted

approval of our customers who welcomed these products

with open arms (and pocketbooks). This successful move has also

led to the constant expansion of the collection, which is further expanded

each successive year by exciting new models: the greatest

growth regards the spring-summer collection, which by this point is

composed of fully 50% outerwear items".

A similar course was dictated by clear market signals for Intima

Moda, a company which in 2010 launched YOU Verdissima in order

to respond to changing shopping behaviors on the part of female

consumers and changes already underway at the distribution level.

Andrea Marchetti, the marketing director, was eager to point out

that “especially in the lingerie and foundation garment categories

one had registered a significant drop in demand, a development

which led to a concentration of consumption at the less rewarding

lower priced end of the market spectrum. When it comes to distribution

considerations, the development of the chain operations,

the discount outlets, the large-scale distributors and the continuing

growth in online sales conspired to divert a significant share

of the market from the independent specialized multi-label retailers,

with a consequent drop in shopper traffic on the part of the

all-important female consuming public. Noticing this problem, we

asked ourselves what we could do to help our customers deal with

this challenging new situation, and we sought to come up with new

stimuli, new enticements that would enable them to reinforce their

relationship with their shoppers. And this line of reasoning eventually

led to YOU”.

A willingness to take chances, to experiment with one's abilities,

focusing on products outside the tradition definition of the intimate

apparel sector, and the growing demand for garments that could

also be used as outerwear were the stimuli which eventually led

Chiara Fiorini, the owner of Giada Lingerie, to introduce the line of

outerwear bearing her own name in 2012. “We created this line

with the idea of providing women with the means for creating a

customized, original look. When we began showing it to the underwear

retailers it was immediately welcomed with great enthusiasm:

a success which understandably encouraged us to also present it

to sellers of outerwear clothing. In just two years we have been able

to register excellent retail sales results and we have noticed that

the female shoppers are coming back to the stores the following

season".

For the manufacturers of beachwear the excursion into the realm of

outerwear is by now a customary, almost routine sort of undertaking,

since for many seasons now rather than the classic beachwear

intended to be thrown over a swimsuit has been increasingly replaced

by dresses and coordinated which are also perfectly suitable

for urban occasions. The main new development in this case

is the introduction of winter collections, which enable the manufacturers

to cover the market throughout the entire arc of the year.

Emamò is one of the leading names in the area of fashion-forward

beachwear, a firm taking up the gauntlet and coming out with a

winter collection. We spoke about this decision with the marketing

manager of Emamoda, Giovanni Buggio: “The reasons that led us

to take this course of action were essentially two, both strategic in

nature, one related to the characteristics of the brand, and one

to the situation in the marketplace. When it comes to the brand,

Emamò has always been known for its transversal, across-theboard

appeal, an identity in which the 'clothing' component, albeit

in a beachwear context, has always been extremely conspicuous;

this matter also has a great deal to do with the composition

of our poor of customers which include a number of retail outlets

specializing in beachwear located right next to outerwear clothing

stores. When it comes to the market considerations, we feel that

the there is a genuine need on the part of our main customers,

i.e. specialized stores, to find new solutions for the winter season;

traditionally sales in the areas of foundation garments and lingerie

have somehow managed to cover the month of the year during

which the stores were unable to sell swimsuits, or sold them on a

greatly reduced basis, but it's no secret that this model is no longer

viable and that the best of our customers have already started,

often with extraordinarily good results, orienting themselves toward

other product categories. When it comes to the distribution front,

we have decided to focus on our beachwear customers, that is,

the specialized retail outlets, but there are also a few customers

from the realm of outerwear clothing: the figures are still partial, but

the market appears to have reacted in a positive manner, even if

depending on the zone the composition or the orders is different.

Nonetheless, I believe our strategic intention has been understood

and well received. For this reason we are hopeful about the success

of the project".

Maristella Mare, a company in Oleggio that manufactures swimand

beachwear, when it comes to its Olivia and Olivia Gold collections

has always included a series of beachwear items that were

perfectly suitable for wearing in even an urban setting, but, as we

were told by Antonella Milazzi, the company owner and designer,

“Olivia dress.à.porter constitutes a genuine collection of winter

outerwear clothing. With the introduction of this line we wanted to

provide something that represented a continuation of our summer

selection, a request that our customers had already clearly voiced.

The selection was therefore conceived for customer stores, specializing

in beachwear and intimate apparel, but the characteristics in

terms of price points and selection also render these items attractive

to stores specializing in outerwear, a factor that should also

stimulate our sales network and expand our portfolio of customers.

The reception of these items in the stores has been very positive.

There's a lot of curiosity and eagerness to explore new categories of

products in order to offer women shoppers a 360-degree, comprehensive

shopping service over the arc of the entire year".

The collections

Grazia’lliani Soon

The selection of autumn-winter is composed of a knit portion,

lightweight, but very warm, which can be coordinated with dresses

and blouses in sophisticated solid, plain tones or in typically prints

typical of the world of Grazia’lliani. When it comes to the summer

version, the garments include swimsuits and beachwear, the latter

being also perfectly suitable for town occasion. Soon has been

created to be included in specialized stores in the mid-range price

bracket of the outerwear clothing segment. “The new selection has

been very well received on the part of our customers", explained

Caterina Chiesi, "and, based on the reorders, also by the shoppers:

in particular, the figures regarding sales for the spring-summer season

of 2015 have been very gratifying. The success is in part to be


ENGLISH TRANSLATION

found in the fact that, compared with items of equal quality, the

Soon garments boast very attractive price points compared with the

sorts of items generally available in a prêt-à-porter context”.

Pierre Mantoux

"The principal characteristic of this collection is the selection of

fine fabrics and interesting models", explained Patrizia Giangrossi.

"Lace, the featured material in the legwear selections, also serves

as a leitmotif in the outerwear clothing, featuring delicate styling:

these items also happen to be our bestsellers, ten models in six

colors, featuring cassocks that are suitable for combining with

leggings-pants. We distribute our outerwear essentially in the underwear

retail outlets, even if we have recently been increasing the

number of traditional outerwear retail stores: we don't even have a

dedicated sales network, just a single lone agent who selects the

stores in order to ensure proper distribution of the product. Our

customers are enthusiastic about the Pierre Mantoux style, and

with this line they have been able to include sweaters, shells and

leggings which have contributed significantly to reinforcing winter

retail sales. In addition, we have expanded the selection with the

inclusion of a series of easywear garment with a glamorous-chic

flair; the initial results of the autumn-winter sales for the 2015/16

season are very encouraging".

Max Mara Bodywear

The principal outstanding characteristic of this fine line is the use

of jersey, combined with knit and various luxurious materials, such

as silk. The style is clean, essential and consummately feminine.

The price points are accessible to a wide range of the market. Currently,

the collection is being distributed in intimate apparel stores

and in certain Max Mara stores, and it has been very well received

on the part of both the retailers and the shoppers themselves. The

garments in the collection have been designed for a specific use

occasion, one that often tends to be overlooked and neglected in

outerwear collections; as a matter of fact, these items enable a

woman to maintain a sophisticated look, even when just lounging

around and enjoying complete leisure freedom.

Omero

“Our collection could be defined as a sort of ‘easywear’ line devoted

to women who, although always busy and constantly on the go, are

nevertheless concerned with fashion trends and making sure that

their appearance is never neglected", explained Kirsi Nousiainen,

speaking proudly of the Omero collection. “It is composed of simple,

fresh and youthful garments, items such as maxi-sweaters,

dresses and playful T-shirts, all featuring fine craftsmanship and

quality materials, items suitable for handsomely complementing

a look, the keystone of which continues to be the coordinated

pantyhose. The collections of outerwear clothing are sold in the

same stores as the intimate apparel, but tend to enjoy the greatest

success in stores that have managed to transform themselves

into mini-specialized boutiques, capable of offering their customers

style consultation and an array of total-look products. These

evolved stores have very positively welcomed the selection of outerwear

items, not only in order to compensate for the periods when

sales in pantyhose tend to slump, such as the hot months of the

summer, but above all in order to be able to offer their customers

more complete, comprehensive style consultation services. We

have promoted the new products primarily by means of the canal

of the social networks in order to get ourselves known to a wider

cross-section of the market and in order to try and capture the

attention of younger women than those who are customarily our

shoppers. The inestimable collaboration on the part of the most

popular Italian fashion bloggers has provided us with feedback

regarding product appreciation and the efforts on the part of our

stores to complete their purchases. Season after season we are

registering significant increases in sales and the initial feedback

regarding pre-sales reactions to the up-coming autumn-winter collection

are very positive. Sweaters and cardigans, which can be

readily combined with leggings and treggings, are among the bestselling

items, adding a great deal of interest".

Shape Dress by Christies à porter

“The Shape Dress line is distinguished by the material from which

it is made and the resulting capacity the shape and sculpt the figure",

explained Barbara Dall’Argine. “The result is comfortable,

affordable, fashionable garments that, above all, provide shaping

thanks to an elevated percentage of Lycra which has been strategically

distributed to be most effective in the critical areas (waist,

tummy, hips and tighs). The fabric used for making dresses, pants,

tops and coats are elastic and wonderfully breathable, not to mention,

easy to maintain, the result of scrupulously carried out manufacturing

processes with a constantly vigilant eye, keenly focused

on safeguarding the environment. Each season the collection is

expanded, adding not just minimal garments that play with beguiling

chromatic contrasts, but also variants that are richer and

more glamorous, featuring exciting, original combinations of different

fabrics and materials (Lycra and synthetic leather, Lycra and

fleece), fancy-cut lace in matching or contrasting tones, special

metallic or feather applications, but always and everywhere with

an eye to slenderizing, simple styles, designed to provide optimal

shaping, as opposed to certain models included in the more softly

styled line. The price range, considering the sort of workmanship

and the indispensable insistence on all the products being exclusively

made in Italy, is only in the medium-high range. Originally

carried by intimate apparel stores, the collection has also been put

into the best outerwear stores, thanks to a company strategy that

has decided to present Shape Dress to a number of outerwear apparel

showrooms, thereby automatically targeting another canal

with this line. Since the line was first introduced it has continued

to perform better and better, increasing some 30% each season.

And so we have been constantly expanding it. It was originally conceived

as a limited capsule release, featuring just 12 garments, but

today it boasts fully 70. Shape Dress is popular thanks to the practical

comfort it provides, not to mention technological performance

contents and, of course, fashion. In the better outerwear apparel

stores it has been featured right alongside the premium brands".

Oroblù Total Look

“The concept of providing a coordinated combination of outerwear

items designed to go with intimate apparel and hosiery is very popular

with women shoppers, who this way can find a fashionable

structured bra to combine with an underwear item also suitable

as outerwear, including hosiery, a convenience not offered by the

traditional outerwear manufacturers”, explained Laura Vacchelli,

speaking of the reasons behind the success of Oroblù Total Look.

“In addition, the collection targets both slim and curvy women because

the style lends itself to providing femininity and fashion content

to any type of woman, even those with the most prosperous

curves, thanks to its elegant simplicity. Oroblù Total Look, along

with the beachwear collections, coordinated in terms of style, is a

valid sales tool for the retail sector, thanks to the wide selection of

models and styles. With this project, very well-received both in Italy

and abroad, Oroblù has provided important support to its best customers,

offering special custom-tailored partnership arrangements

to the customers in order to showcase the proper display of the

collection and highlight the visibility of the brand".

Janira

“For the upcoming autumn-winter season, Janira will be presenting

a series of knit shells, embellished with sophisticated detailing,

such as leather embroidered onto tulle, its exclusive waspy

corset applications, shimmering sequins and dainty dévoré effects

on luxurious and natural fabrics", explained Gloria Muñoz, proudly

describing the collection. “The styles are diverse, ranging from a

casual, street inspiration to the most feminine and sophisticated

looks. When it comes to the leggings, we are showing a wide variety

of motifs and materials; the selection ranges from the most

urban models, featuring prints and leather embroidery, to those

with a more romantic appeal, almost bohemian. Primarily we sell


ENGLISH TRANSLATION

our products through intimate apparel stores, but they are also carried

by certain outerwear stores that don’t normally deal in shaping

garments; these stores contact us in order to be able to offer their

shoppers items that make them look and feel more beautiful. We

gladly support our customers with a variety of POS materials and

with our window campaigns twice a year. For us the way the products

are displayed in the store is of vital importance, so we focus

a great deal of time and effort on POS tools, a variety of attractive

props, such as the so-called 'totem' display unit which holds

the leggings with their eye-catching packs in a manner designed

to encourage impulse buying. Such strategies have proven to be

quite effective, given the fact that we have managed to actually

triple sales over last year! A remarkable and highly gratifying success

which has led us to the decision to expand the collection of

outerwear garments".

Pepita 24/7

“Pepita 24/7 was so well-received that the retail sales performance

was, to say the least, amazing", reported a triumphant Sabrina Tonti,

"so good, in fact, that we added garments on a ready-to-order

basis in order to keep up with customer demand. The collection

is divided into four separate releases: two seasonal ones, plus a

ready-to-order summer group and a winter selection. As for explaining

the remarkable success of the collection, a sophisticated

new array of products, a variegated selection, an eagerness to explore

new ways of doing things. And this was all apparently visible

in the collection, which like us is dynamic, full of fun, highly versatile

and in a state of constant evolution. The garments appeal to

women of vastly different ages and needs, boasting very attractive

price point. And last but not least, our name, which by this point

in time has come to represent a guarantee for shoppers. We have

worked very hard on building customer loyalty, emphasizing the

dynamic connection between the energy of the brand and our customers'

lifestyle, rallying our fans on Facebook and attracting them

with fun and original events in the stores. If you really believe in

what you're doing and do it well, with all your heart, positive results

are sure to roll in!".

Lisanza

“The Lisanza outerwear is not what you could call a full-fledged

collection; it's more a complement to the line of intimate apparel",

explained Enrico Mascia. "We had noticed that our customers had

started carrying outerwear items, so we decided to get on the bandwagon

and came out with outerwear garments ourselves, items that

maintain the same style and price points as the bodywear collection;

we introduced these new items first in the stores here in Italy

and the reception was extremely gratifying, so we did the same

thing outside of Italy with similar gratifying results, thanks to the

whimsical, elegant look, the quality of the materials and fine craftsmanship

when it comes to the detailing".

YOU Verdissima

“The collection features a range of products intended to lend themselves

readily to mixing and matching and displayed within a space

distinguished by the characteristics of the stores that are part of our

circuit of underwear retailers", explained Andrea Marchetti. “Boasting

a look that is very feminine and romantic, the selection includes

knits, dresses, slips and tops. Easywear models all happen to go

well together and are easy to coordinate with the world of underwear

and beachwear. When it comes to the distribution, keeping in

mind that especially some of our agents in the Central-North part of

Italy have a portfolio including a number of outerwear stores, having

conducted a test with the fall-winter 2014 collection, we have

decided not to go with that particular channel, because we realized

that the development of a distribution network in the outerwear

channel as well would have required sizable expenditures in terms

of energy and investments and that we wouldn't have seen a satisfactory

return for at least 6/8 seasons. The first figures regarding

the sales of the new winter collection are very promising, perhaps

also thanks to a more effective pricing strategy. In any case, women

shoppers are opting for YOU Verdissima in order to complete their

purchases of Verdissima intimate apparel with a brand which reflects

the same mood and in order to acquire alternative products

that are not mass-produced at a competitive price".

Chiara Fiorini

“Cloaks, cardigans and shells (for wearing under a jacket) are just

some of the garments designed to be freely mixed and matched

in order to create original new looks that are always different", explained

Chiara Fiorini. "We have come up with a Chiara Fiorini collection

capable of providing women with an opportunity to imaginatively

mix and match garments in order to create customized looks

with a variety of versatile small items. Because, at the end of the

day, dressing is all about communicating to the world who we are.

And since women love to change, we have decided to offer them

eight new colors each season. The materials used are mohair, wool

and micro-modal for the winter and cotton, linen and silk for the

summer. Despite the excellent quality of the primary materials and

the excellent fit of products exclusively made in Italy, the prices are

not excessive. This latter consideration is one of the main reasons

why the collection was to popular with intimate apparel stores. In

the wake of these positive initial results, we have also included it

outerwear clothing stores. The retail sales results have been excellent

right from the very first season".

Emamò

“The mood of this collection evokes chic leisure time pleasures",

observed Giovanni Buggio in an attempt to describe the Emamò

outerwear collection, “composed of garments that are easy to wear,

but with an elaborate nature and intriguingly Bohemian allure. Our

singular creations are suitable for informal occasions, perfect for

simply lounging around and relaxing, but by making a few simple

adjustments, they can reveal themselves perfect for more elaborate

looks. The collection features a knit part, both cut and fullyfashioned,

with cardigans, sweaters and leggings, as well as a part

consisting of cut and sewn dresses which can be worn with the

lovely knits. We wanted to imbue the collection with a total-look sort

of identity, designing the various garments to lend themselves readily

to creative mix and match combinations. Our bestsellers are the

full embroidered poncho item featuring fully-fashion knit work and

cable stitching, and the dress with the placed print and embroidery.

We have included the outerwear in the same stores where we are

already present with our smart beachwear line, in other words a

majority of specialized retail outlets, plus a handful of stores carrying

outerwear clothing. One of the reasons that may account for

women deciding to purchase an Emamò item instead of something

produced by an outerwear clothing brand is that we can count on

enormous brand loyalty on the part of our shoppers, given the fact

that the Emamò is so popular and that in certain price ranges, for

a sophisticated customer who is fond of exclusive garments, there

do not currently exist any collection which off the concept of 'chic

leisure time' which our brand so effortlessly embodies. Last but no

least, we are able to count on the profound bond the specialized

retailers have managed to cultivate with their customers".

Olivia.dress.a.porter

“The collection is built around a selection of knit and jersey garments,

composed of dresses, tops and little jackets, in other words

the basic core of outerwear items requested by stores specializing

in intimate apparel. There is also a smattering of items that

can qualify as outerwear, such as shirts, skirts, pants and even

two coats, a down-filled jacket and a coat in sinthetic leather",

explained Antonella Milazzi, speaking about Olivia dress.a.porter.

“The customers have been very open to the new project, even if

at the moment the sales figures don't yet allow us to draw any

conclusions about the success of the season. I can say that when it

comes to orders the retailers have shown a marked preference for

dresses, as well as the total-look pieces we have been suggesting,

genuine little outfits, even completed by coordinated accessories

such as necklaces. The retail community is moving increasingly


ENGLISH TRANSLATION

in the direction of a complete selection, at times even acting as

fashion/style consultant for the shopper, who is happy to delegate

this role to the personnel of their favorite, trusted shops and even

inclined to purchase everything, the whole works, in one convenient,

trusted venue if the selection satisfies their needs in terms of

complete selection and taste, because nowadays the time factor is

often of crucial importance".

PIn-UP STARS

Debut with fashion show

This January a volcanic Jerry Tommolini welcomed the press and

sales agents into the company headquarters in Bologna to present

a fashion show featuring the first winter collection of the Pin-Up

Stars brand, designed, as usual, in collaboration with Alessandra

Clò. Actually, it's not a real debut, given the fact that years ago there

was a winter flash release. But back then it consisted of foundation

garments and, as Jerry is quick to point out “despite the favorable

reception on the part of the customers, at the time the company

was still small and simply not set up to produce for two distinct seasons,

so we preferred to concentrate our effort on the beachwear,

our core business, which was growing quickly. But now we have the

necessary organization and know-how to also offer an autumn-winter

collection, no longer consisting of foundation garments, though,

but rather a collection of genuine outerwear apparel, a new idea

that we think could be very worthwhile for the stores". As a matter

of fact, the idea came to Jerry Tommolini while he was thinking

about the sector and his shoppers. “Today women's needs have

changed. Garments like homewear in the narrowest sense of the

term, jumpsuits and workout outfits, in my opinion no longer really

appeal to shoppers who have moved on with their tastes, increasingly

oriented toward multipurpose items. The purveyor of intimate

apparel nowadays finds himself at a crossroads: continue carrying

the same sorts of items, things people really don't appear to be

interested in anymore, or seek out other courses of action, bolstering

the selection with exciting new products. For our part, we have

come up with this mini-collection, completely made in Italy, composed

of some forty alternative items: it ranges from furs to swimsuits,

from beachwear to accessories. The underlying idea was to

insert a number of product categories in a fairly limited collection in

terms of actual items. We have focused on traditional evergreens,

but revamped and imbued with exciting new flair, avoiding the inclusion

of segments that are by now out of fashion or simply being

done the same way by everyone. Not to mention products that we

simply could not have manufactured competitively.” The fashion

show featured a scintillating collection in which the sort of items

we have become accustomed to finding in our closets, such as

sheepskin coats, tuxedo jackets, car coats and capes, have been

refurbished in embellished with dramatic, eye-catching decorative

elements, from fun fringe to embroidery work and blanket stitch.

Scrupulously fine craftsmanship for the needlework carried out by

specialized workshops located in this local area -primarily right in

the area of Bologna, with the exception of the leather, which is

crafted in Tuscany - are a distinctive, signature feature of Pin-Up,

which doesn't disappoint in terms of remaining true to its creativeartisanal

DNA. “The embroidery work is all done by hand. The furs

come exclusively from the food industry (no animals slaughtered

just for their furs and hides). The prints have been specially created.

The dying processes all observe the strict guidelines of the

European Union. We wanted to imbue this collection with a very

exclusive flair, while guaranteeing the usability of products that are

beautiful to see, a pleasure to wear and very well-made. And we

insisted on doing all of this without out sacrificing the benefit of an

affordable, competitive price, in order to provide customers with a

winning tool in the struggle to overcome the financial crisis, even

if it's necessary to add that the current economic situation cannot

always be blamed as the primary cause of poor sales for the stores.

Those who have the right selection manage to do well even during

challenging financial times". The autumn-winter collection of Pin-

Up Stars is intended for the brand's customers, i.e. specialized

retail outlets, “even if we have always also intended our products

for a certain number of outerwear clothing retailers. But the winter

line developed primarily out of a need associated with single-label

Pin-Up Stars retail outlets, for whom we have also designed some

special garments".

With Eric & Me Hanro Gets Back To Its Roots

The Swiss fashion house known for its intimate apparel, Hanro,

started doing business back in the Thirties of the last century, producing

outerwear apparel. And now it's getting back to its roots by

launching Eric & Me by Hanro, a new brand featuring a collection of

outerwear intended to be sold by outerwear retailers and clothing

departments of the most important department stores. The name

of the collection constitutes an homage to the sister and brother,

Madeleine and Eric Handschin, the founder's grandchildren, who

launched the prêt-à-porter by Hanro, a segment that was successfully

manufactured until the end of the Eighties. Eric & Me by

Hanro is distinguished by its minimal design, fluid lines and quality

natural materials. The collection is composed of knits, dresses,

skirts and tops, all made with scrupulous attention to the fit and

detailing. The autumn-winter collection for 2015/16 will be available

in stores beginning next September.

csbla, lifestyle wear by Cosabella

Feeling comfortable and ease without foregoing the pleasure of

style: this is a reasonable request by a number of women and one

that has been taken seriously by Cosabella which has just come

out with CSBLA, the new line of lifestyle wear made from the latest

generation of fabrics sourced from various parts of the world. The

focus of this collection is on quality and detailing; the design team

at Cosabella has focused on three simple, comfortable lines, featuring

versatile garments for a look distinguished by contemporary,

understated elegance that is suitable for any occasion.

SURVEY on page 34

THE Y GENERATION

Involvement in social causes, ecological and political battles,

multi-connected, forming activist groups, but highly individual.

They are fond of selecting their attire, but are more concerned

with style than trends. These are the male shoppers most eagerly

courted by the brands

Dandies, metrosexuals, übersexuals and hipsters. These men are

increasingly differentiating themselves in terms of styles, showing

much more interest in fashion than in the past. They shop for clothing,

especially outerwear, but are also beginning to purchase their

own underwear. They are concerned with the right combinations,

shirt-socks-boxer shorts. Clearly they are not fashion victims but

rather discerning, increasingly informed shoppers. And they want

to have freedom of choice, from their accessories to their underwear.

The codes have been gradually evolving, thanks primarily to

e-commerce which has enabled the younger generations (but not

exclusively) to interact with the brands directly; but men are also

interacting more with one another by means of the social networks

and blogs. If up until now the women have been the primary shoppers

for the men in their household, today it is the men who are

beginning to voice their opinions in the various forums on the Internet,

expressing opinions and exchanging questions about their

looks based on occasion of use, having a jolly old time completing

their own wardrobes. When it comes to underwear the evolution

is a little less visible, but taking a closer, more detailed look at the

selection of products available, it is interesting to observe that product

categories are almost identical to those offered to the women.

Virginie Kollmann-Caillet is a docent at the Musée du Peigne et de

la Plasturgie in Oyonnax (previously the director of the Museum

of shirts and masculine elegance in Argenton-sur-Creuse). Virginie


ENGLISH TRANSLATION

believes that men’s fashions are evolving today based on movements

in the society and the image that men want to project in

these contexts. For men fashion represents a way of affirming their

social status and creating their own style. “Men buy less items but

of higher quality” explained Virginie Kollmann-Caillet in a study she

conducted for the Salon de la Lingerie in Paris which set up a special

customized devoted to the men entitled, Super Heroes. "When

it comes to underwear they are primarily interested in the functional

aspect and long wear. They tend to rely primarily on large,

well-known brands, which on the one hand are the expression of

a certain purchase power, but also the guarantee of sure value.

The increase in the number of collections has brought with it a desire

for a more authentic approach. Rather than slavishly following

every trend that comes down the pike, men try to create a style that

represents them. The new generations, the younger men, are the

ones responsible for the current evolution on the fashion landscape

which thanks to them combines seduction, comfort, innovation

and confirmation of a style. And the boon in the new technologies,

in intelligent fabrics and the change in mentality are opening new

opportunities for the men’s intimate apparel market”.

The men of theY generation

In the wake of the X generation, the 2.0 generation, and as we wait

for the Z generation, the men responsible for the current change

belong to the Y Generation. A conference presented by Benoît Wojtenka,

co-founder of BonneGueule.fr with the participation of Eric

Briones (Darkplanneur), the head of strategic planning for Publicis

EtNous and the co-author of Génération Y et le luxe, Régis Pennel,

the founder of L’exception.com, Nicolas Gabard, founder of Husbands,

illustrated the various different types of Y consumer.

Just who are these Y men?

They are aged between 14 and 34, which is to say that they were

born between 1980 and 2000. Involved (in social causes, in some

sort of ecological or political battle), multi-connected, free of complexes,

forming activist groups, but individualists at heart: these are

the distinguishing characteristics of this generation. They are fond

of selecting their own clothing, but are more concerned with developing

a style than following trends, making an effort to actually

understand fashion. They have no faith in politics as a means of improving

the world. They are open to luxury but inclined to criticize.

The shopping behavior of Y men

Y Generation men want to know what they are purchasing; the

product has to have the right price, especially in relation to the

quality it offers: a good product with a good price. He is sensitive

to quality, but also aware of trends and the issue of design.

He doesn’t want to spend his money on marketing fluff; the price

consideration is of enormous importance. He is not inclined to

pay unless he feels he is getting his money’s worth. He is eager

to have as much information as possible about what he is buying.

The product should provide education, not just information.

Everything has to be connected, from the manufacturing to the

actual purchase. It should tell a story. Give rise to thought. Y men

display a high level of curiosity and the brands want to provide answers.

Up until now the advertising campaigns conducted by the

brands have provided little substantial communication regarding

the actual product. Y man does not systematically renew his wardrobe.

Another new development is the proximity, the confidence

that must be established between the consumer and the brand.

The luxury brands should not be inaccessible, but provide access

and customization, passion, honesty, quality and fun. The Y man

is the one who currently boasts the greatest purchase power and

he will continue to be the primary target of the luxury brands from

now until 2020. By focusing on targeting the Y man, it is possible

to appeal to all the other generations. He has no moral compunctions

when it comes to luxury, as opposed to the X Generation man.

For the Y Generation man luxury is synonymous with perfect shopping,

perfect buying, free of guilt, based on intelligent utilization.

The majority of young men are not ashamed to purchase a luxury

product, although they express doubts about the term and are nevertheless

still interested in low-cost products. The age of accessible

luxury is over because these products lack the allure of genuine

luxury. The Y man, however, insists on testing and checking the

value of the product, knowing how he spends his money and luxury

must operate in terms of micro-actions of generosity associated

with the purchase. Although he clearly loathes marketing it is in

his DNA. The realm of luxury must therefore reinvent itself. For the

Y man everything is concrete and associated with the product. In

this context fast fashion represents a return to the great classics.

How is one to communicate effectively with the Y man? And how

is it possible to enable the brick-and-mortar stores to coexist with

the Internet, the channel where this generation currently does most

of its purchasing? Burberry, for example, in its flagship store has

already integrated it. The opportunity is provided by the synergy

between advertising and brand content for explaining the value of

the product, coupled by the retail outlet where the shopper happens

to be the best ally of this synergy. Men are no longer purchasing

in order to demonstrate their status, but rather in order to

affirm their personality. Frequently men will walk into a store to find

something they already have in mind. The price has to be part of

the information and the most crucial key is customer service. The

Internet comes before a purchase made in a store and men are becoming

increasingly inclined to make their actual purchases in the

physical space of a store. In 2001 on purchase out of every 2 men’s

clothing purchases were made by women. Now the proportion has

skyrocketed to 8 purchases made by men out of 10. “Y men want

to know where a product comes from”, explained Régis Pennel, at

the conference. “This is the most significant factor in the evolution

of the product. Today’s consumers need to understand what they

are buying better and consequently even stores have to redefine

them and reinvent themselves, as they make as effort to include

less well-known brands that offer good value in terms of the pricequality

ratio. This is the only way the brick-and-mortar stores will be

able to stay in existence. They have to ignite the shoppers’ imagination

and kindle dreams with a carefully selected array of products

in an effort to generate a story. They have to rekindle the shoppers’

desire to purchase. The young designers like the Y man because

they can identify with their vision of style. Y men find that it makes

more sense to buy these collections by relative newcomers rather

than those of established luxury brands because they don’t feel like

the price goes to financing costly advertising campaigns. When it

comes to shopping behavior women are famous for their tendency

to make impulse purchases; men, on the other hand think things

over and evaluate such rational factors as how low an item is likely

to last. Men purchase some 60-70% of their wardrobes during

end-of-season sales. Women shop and make purchases throughout

the course of the year. Men must bee assisted when they are

shopping and this service must be personalized”.

The Manufacturers’ Point of View

Moving right out into the field, we asked a number of especially

representative manufacturers who their ideal shoppers would be

and whether the type of people they are targeting purchase exclusively

their underwear, hosiery and pajamas and what they prefer.

Matteo Restelli (Manifattura di Valduggia/Ragno)

For us pining down in a precise manner what an average consumer

of our products would be is very difficult as we have a farranging

array of products suitable for a highly mixed target. More

specifically, we are able to satisfy the needs of young consumers,

concerned with fashion trends, with the Forniture Militari by Ragno

line while, at the same time, we are equally capable of appealing to

those in quest of high-end products with our Julipet and Trussardi

lines, exclusive products that combine top quality primary materials,

scrupulous study of the garment in order to offer maximum

comfort to the wearer. And, last but not least, there’s the high-end

Ragno line with its high-performance products: Kontakt extra skin,

SilKotton mercerized cotton and WSK.


ENGLISH TRANSLATION

Generally speaking, we have noticed that men have their female

companions do their shopping. Nevertheless, in recent years we

have been witnessing the emergence of an interesting phenomenon:

the expansion of a well-defined market category, that of the

single, a gentleman who devotes a great deal of time and care to

the task of seeking out and acquiring clothing, both outerwear and

intimate apparel. Underwear is no longer considered as a simple

item of clothing, it has been gradually transformed into an important

fashion accessory which one often even eagerly reveals. This

development has led to the need for manufacturers to come up

with items that are increasingly sophisticated and glamorous, while

at the same time, on the part of the shopper, one has been witnessing

a tendency seek out absolute quality, perfecting their shopping

experience.

When it comes to the issue of purchase preferences, as I already

mentioned, for us it’s far from easy to define in a comprehensive

manner the profile of our typical, average customer due to the wide

variety of products we offer. Without a doubt underwear, from the

most basic to the most sophisticated, plays and important role in

the context of our product range because it enables us to reach

a very wide range of shoppers. The typical Julipet customer, for

example, prefers top-quality lisle cotton with elastic bands covered

in a fine knit sheath in order to ensure peerless comfort. Forniture

Militari by Ragno represents a complete intimate apparel concept

with a contemporary flair, embellished with contrasting elastic

band, presented in innovative packs which serve as lovely gifts. A

unique product I would have to say. When it comes to the high end

of the market, Ragno counts on Kontakt extra skin, an ultra-fine,

ultra-soft cotton that is wonderfully comfortable. And once again in

this case the pack is very sophisticated; it has been developed to

showcase the product’s intrinsic characteristics as well as those of

the entire product range.

Alberto Sciatti (Piciemme/Ceceba Bodywear) "The tree lines of

Ceceba Bodywear (Götzburg, Tom Tailor and Ceceba) offer enormous

potential when it comes to selection, excellent quality, service

and an extremely vast range of products, with a number of topselling

items that are never out stock. Basically, we are targeting

two types of shopper, a younger one with Tom Tailor and part of

the Ceceba line, and another more elegant, classic gentleman with

Götzburg. In the case of the latter collection and Ceceba there is

also an extremely technological component, with garments providing

thermal control specially designed for extreme sports and

mountaineering, products which can also be carried by sporting

goods stores, but featuring lower prices than the more famous

brands. Ceceba is a traditional sort of company, founded way back

in 1889; it has been handed down through three generations and

is the market leader in Germany. It is our hope that it will be able

to successfully break into the Italian market as well, attaining the

level of appreciation which it deserves. With the first collection presented

(spring/summer 2015) we managed to make our way into

fully 40 stores, but we are continuing to grow since the presentation

of the winter collection".

Kirsi Nousiainen (P.L.U.S./Omero) "Starting with the fall-winter collection

for 2015/16 Omero has decided to get involved in the men’s

sector, launching its like of men’s hosiery. Top-quality yarns and

finished work, in compliance with the Omero tradition: soft, comfortable

border at the calf and flat reinforced toes. Our typical average

customer is an adult male (35 years old and upward) who is

fond of dressing elegantly and with style, a man who at times wants

to indulge the whim of understated patterns. Frequently it is the

wife who does the shopping for him. In any case, the person doing

the shopping tends to prefer classic items like lisle cotton, makò

cotton, luxurious wool and, as mentioned, sometimes understated

patterns".

Agostino Trucco (Trucco Tessile/Alpina, Boglietti, Ghiro) "Our three

brands all feature men’s lines of pajamas, both continuative and

seasonal underwear, all boasting a range of various different products.

The target is a consumer over 30 years of age who is willing

to spend for a product made in Italy, which means with certain

fine fabrics and high standards. There are also those who are

looking for more functional garments, items for everyday use with

other characteristics. We offer everything that is not found in the

large-scale distribution channels and not low quality. The range of

products extends from functional pure wool for more mature gentlemen

to more fashionable fabrics with special fine gauges and

lisle cotton. Alpina features functional traditional intimate apparel

and there are numerous lines developed in a variety of different

style variations. It targets an older age group. Boglietti features various

fabrics and item descriptions; it has a higher prices and offers

more fashionable products, always keeping in mind the tradition

and time-honored legacy of the brand. Ghiro is the product for export

and offers six lines of fabrics and more luxurious natural fibers,

only a few style variations and products which are entirely made in

Italy. The price range in this case is higher. It caters to a top-level

market niche, also outside of Italy, boasting a particularly exclusive

pack design with communication projects. In any case we guarantee

quality and service whatever the price range".

Nemerio Barenghi (Liabel) "Our target is a mature one, not a trendy

sort of customer. Liabel is a multi-channel company, supplying everyone

from large-scale operations to its own stores and Internet

sellers. The specialized retail market is remaining steady compared

with the ups and downs of the market at large. The Internet share

is growing and we are the leaders when it comes to large-scale

distributors. The company constantly endeavors to expand and

improve its men’s range. A recent project is called Eco Life, featuring

the brand new New Life fiber, obtained from the mechanical

processing of recycled bottles and boasting low-impact expenditure

of energy. High-performance fibers are created which are suitable

for use in areas like intimate apparel for the world of sports or,

on the other hand, wool and warm cotton".

Paolo Carletto (Maglificio Corona/Lisanza) "The men’s division for

us represents a relatively stable and continuative area because we

put out a classic product. There are not a lot of peaks and valleys

and nor is there a great deal of growth. We have noticed strong

growth in the Arab market, while our best-performing country is

Germany. In 99% of the cases it is still the women who do the buying

for the men, with a growing share of sales being conducted online

from our website. The best-sellers are the models in lisle cotton

with V-necks and round collars, while through the winter months

sales continue to be good for the woo-silk blend items".

Stephan Hohmann (Hanro) "We can’t really talk in terms of an age

group, but rather a type of gentleman who prefers understated

luxury. It may be only a small percentage, but nevertheless and important

one. The gentleman who does his own purchasing is clear

about what he is looking for. Our collections are carried by stores

that sell primarily to gentlemen, clothing stores, large high-end department

stores. In Italy we have a particularly high percentage of

sales to men, fully 50% of our total sales. Among the best-sellers

there are the shorts in the finest cotton (Cotton superior and Cotton

sport) of the best quality possible, such as Giza and, above all,

Pima. We are also registering very satisfactory performance in the

area of loungewear, the new nightwear designed to also be worn

beyond the confines of the bedroom".

Lorenzo Giambruno (Linclalor) "B. Man is a brand that we like to define

as contemporary. We cater to a nonchalant sort of man who is

fond of keeping up with the world and eager to translate his tastes

in outerwear clothing to his pajamas and intimate apparel. Our typical

average consumer is a modern fellow aged between 25 and 50.

He shops by himself and tends to be interested equally in matched

and mix & match pajamas".

Silvia Zannier (Cotonella) "Our typical average customer is a classic

gentleman who is looking for comfort and a sense of well-being

when he purchases a product, eschewing frills and fancy ornamentation

as well as offbeat colors, focusing on a secure, quality


ENGLISH TRANSLATION

product, backed by the guarantee provided by a brand such as

Cotonella. Sometimes he shops alone, but he often delegates to

his partner the task of purchasing a product he trusts and has

already tested in terms of performance. He prefers to purchase

briefs, boxer shorts and classic t-shirts in cotton, primarily in tones

of black and white".

Luca Bazoni (CSP International Fashion Group) "When it comes to

our typical, average customer, first and foremost we hope that it

is man because all too often men unfortunately delegate the task

of shopping for their underwear and pajamas to trusted third parties.

Having said this, I believe that every manufacturer of men’s

intimate apparel hopes to appeal to a demanding sort of gentleman

who regards shopping as a pleasure rather than a mere necessity

and one who, above all, sees it as his prerogative to evaluate the

product. Our hope is that this gentleman shops on his own or, at

least, experiences the pleasure of selecting a product independently.

The crucial selection process while shopping is different for

every consumer. In general, however, one may safely say that for

the lower items most of the purchases involve elasticized cotton,

while for the upper part they tend to prefer fresh, comfortable garments

in materials like lisle cotton or blends of cotton and modal".

Doriano Serafini (Perofil) "The men’s segment is performing well

and in general is experiencing a period of heightened interest,

because consumers are beginning to do their own shopping and

buying. There’s been a turnaround in behavior. Previously only latent

and tentatively expressed, today it is more conspicuous and

this cannot but help manufacturers of men’s lines. As far as we’re

concerned, with two important brands we have the ability to target

classic, elegant gentlemen as well as those more open to exploring

modern trends, for whom there is the Homme/wear line. This

line has made us realize that even gentlemen are eager to dress

in a comfortable way around the house, but without resorting to

workout gear or similar solutions. Today’s men are looking for handsome

items that allow them to feel relaxed and at ease. We are also

doing well with the collection of brightly colored socks. Men are

rediscovering a way of creating their own look with socks, including

colorful versions featuring floral patterns, lozenges and checks.

The Bikkembergs collection, the latest to arrive at Perofil, targets a

consumer who is more attracted to color and customization. Our

target varies greatly depending on the particular line. It’s not only a

question of age, but shopping behaviors and occasion of use. Quite

often choices are determined by the way in which people think

about their lives and even when it comes to intimate apparel, this

also serves to express a person’s personality to a certain extent. Our

variety of brands is suited to satisfy any need in a different way. We

are confident and satisfied. The feedback we are receiving from the

shoppers and industry people is very positive".

Paola Bonizzoni (Jowa/Timonier) "Our typical average shopper is a

man who is no longer young, from 30 years of age on up, a fellow

who is fond of comfort, an attractive product and good fit. He appreciates

our very attractive, top-quality fabrics. The market share

could easily grow if men would start shopping for themselves. As a

matter of fact, we have noticed that shoppers who try our products

tend to stay loyal to us".

Marco De Martini (Schiesser Italia) "Our typical customer is generally

a person who knows what he wants and what he it buying. Ours

is the sort of product that has to be worn on an every day basis to

fully appreciate, a product that requires a seller capable of explaining

all its special features. A shopper who is not simply attracted

by a particular brand, but rather someone who is eager to find

out more about the characteristics, like the type of cotton, washing

temperature, regulation of body heat, the certainty that the yarns

don’t harbor some sort of hidden health risks. Based on all of this,

our customer happens to be a consumer who often does his own

shopping, not wanting to risk having someone else bring home a

different inferior product. Obviously, the Basic product turns out to

be the one that is most popular with our shoppers, especially lines

like the 95/5 in Pima Cotton (which provides extraordinary comfort,

elasticity and wonderful softness), or more classic products

like Original in 100% long-staple, tubular Makò cotton, featuring

properties like functional fit, or pajama lines, especially the Mix &

Relax lines which enable creative shoppers to freely choose their

own combinations".

Moreno Cremaschi (Falke Italia) "Our typical average customer is

a man who is fashion conscious but, at the same time, quite demanding

and interested in the latest technological breakthroughs.

In order to satisfy the ever-growing demand for performance, also

when it comes to hosiery, several years ago we initiated a program

of collaboration with the Austrian national ski team, whereby the

athletes try out and test our latest innovations. This is what our customers

want and we apply this new technology even to our industrially

produced lines, significantly improving the state of the art. Not

just hosiery, but all sorts of auxiliary products devoted to improving

the quality of any moment or activity. Our typical average customer

generally shops alone, but it is not unusual for him to also do so for

his family. Our typical average consumer is evolved; he does not

let other dictate which products he should purchase, indeed, it is

quite likely that he actually does the shopping for the woman in his

life. He purchases high-tech and fashion-forward products, often in

a wide array of colors. Burlington is once again right in vogue and

here the colors and combinations of the argyle patterns, at least

48 for each item, help to customize one’s individual style or simply

accessorize a rigorous pinstriped suit".

Piercarlo Rodella (Hom) "In 2014 we managed to match the figures

for 2013 with the same number of customers. We are doing our

utmost to expand the selection while in the qualitative sense maintain

the same high standards. Great importance has been given to

the fabrics, in keeping with the unparalleled savoir-faire of Huber

which started out as a manufacturer of fabrics and this will be apparent

in the future when it comes to the quality of the products.

We have had good results in terms of pajamas. With a collection

primarily focusing on the pajama category it seem only right to offer

a range that satisfies more consumers. Beginning with the autumnwinter

season for 2015/16 there will only be the Hom brand, no

longer the Ego and Black Addict segments, in order to reinforce

product advertising and communication efforts".

Giuseppe Ferrucci (Ferrucci) "We do our manufacturing in Italy and

our name, with its historical roots, deserves to be conserved right

here in Italy. For a number of years we have been manufacturing

pajamas and homewear they offer good quality for the money. Our

typical, average consumer is over 30 years of age, has good taste

and is very conscious of the excellent quality of the fabrics. He is a

gentleman who needs pajamas that he can also wear while lounging

around in the house, an item of clothing that is presentable at

any time, for any occasion during the course of the day".

The shopping experience

How the Y man behaves while shopping. We have selected a small

sample group of qualified boutiques, specializing also in men’s intimate

apparel.

Nadia Gagliardone (Gagliardone, Saluzzo) "Ours is a store located

in a small town and has been in operation for some one hundred

years, frequented by men of all ages. Clearly, if I think of the target

who shops for the most part on his own it would have to be men

between 35 and 55 years of age. When it comes to underwear he

feels maximum comfort if of the greatest importance; he is also

concerned with quality and detailing. Unfortunately, all too often for

these type of customer the selection of goods available on the market

is insufficient! The pajama concept has been completely turned

on its head. We sell bottoms with tops, T-shirts instead of underwear

tops, but even the American companies, like Ralph Lauren

and Calvin Klein, which have been trailblazers in this sense, simply

do not offer enough option to fully satisfy the needs. We are once

again beginning to sell hosiery, regarded as an accessory, but only

colorful models. Clearly the dictates of the world of outerwear attire


ENGLISH TRANSLATION

make themselves heard. A touch of color in a world of gray! "

Marco Fagnoni and Lidia Cometti (Intimamente, Desenzano) "We

serve an age-group primarily between 25 and 60. A fairly fashion-conscious

sort of gentleman who takes a keen interest in the

product. Fully 80% of our men’s sales are transacted directly with

the interested party, who by this point in time has begun enjoying

coming into the shop and exploring the latest new products, taking

advantage of advice and recommendations regarding locating what

best meets his needs".

Michele and Angela Petrone (Lina Pace, Sorrento) "Our typical

average shopper is a man between the ages of 30 and 40, very

concerned about his appearance and the quality of the products.

Italian men tend to be in quest of a particular style, whereas foreign

customers appreciate comfort and the Italian design and manufacturing.

Shopping alone is the prerogative of the younger set,

while men around 50 years of age are generally accompanied by

a woman".

Nunzio Di Caro (Brancacci Corredi, Gela) "Our typical average shopper

is the sort of man who likes to stand out from the crowd; he’s

elegant, casual and trendy. He is also fond of buying special items.

Indeed, I have focused very carefully on a particular selection of

brands in order to offer my shoppers only the very best. The more

trendy gentlemen prefer to shop alone and take advice from the

shopkeeper. He only purchases the best; in our store he is fond of

purchasing hosiery, briefs, pajamas, jackets, bathrobes and beachwear

sets by Ralph Lauren, Paul Smith, Versace, Dsquared2, Moschino,

Julipet and La Perla Uomo".

Marzia Cestari (Unoeuna, Turin) "Our typical average customer is

a mature fellow between the ages of 35 and 70, gentlemanly and

savvy. About half the time he shops by himself, otherwise with his

wife or companion. He primarily purchases intimate apparel and

hosiery, a bit less nightwear. This latter category is generally given

to him as a gift by his wife or mother".

Men by the number

Kantar Worldpanel for Eurovet has provided us with the 2014 market

figures for men’s underwear in France.

Total men’s intimate apparel sales 596.5 million euros (613.7 in

2013) accounting for 102.5 million pieces sold (104.42 in 2013)

Average annual spending budget allocated for men’s intimate apparel

29 euros (30 in 2013)

Men’s intimate apparel had dropper 3% in terms of value and 2%

in terms of volume.

The homewear category accounts for 53.3% of the market in terms

of value (up 0.5 from the 2013 results)

The drop in 2014 is explained by 3 principal factors

• The drop in purchases which also influences the drop in value

(-10%) on the part of less numerous customers (-4%) and a lower

average price (-0,7%).

• The significant drop in briefs which are appealing to less and less

shoppers (-14%).

• The defection of the fair sex from the equation (-9% in value and

-6% in volume). A drop of 3% was registered in the number of

women who are buying for men, a phenomenon that also led to a

reduction in the budget allocated for men’s intimate apparel from

26 to 24 euros.

Men are doing their own unaccompanied shopping in 2/3 of the

cases across this entire market.

The number of products purchased in a year 5.1 at an average

price of 5.8 euros

Boxer shorts account for fully 62% of all intimate apparel purchases

in terms of volume and this figure has been stable since 2012

OSCALITO

Relaunching Men’s Underwear

As is the case for the women’s collections, the men’s underwear

by Oscalito is made from luxurious natural fibers and sophisticated

blends (wools, wool-silk, lisle cotton, micro-modal) manufactured

and processed with scrupulous respect for the environment and

the well-being of the person destined to wear the garments.

“Oscalito is known primarily for it fine women’s collection”, explained

Dario Casalini, for the last two years at the helm of Maglificio

Po, the company which manufactures the Oscalito collections.

“But we have also always been producing, with the same commitment

and philosophy, for gentlemen: quality intimate apparel,

featuring excellent fit, comfort and practical performance features.

We have never been inclined to follow the fleeting trends involving

various high-tech fabrics or synthetic fibers”, Casalini was

eager to point out. “We have, instead, consistently observed how

the gentlemen who opt to purchase Oscalito are in search of a

product offered elevated quality”. For this reason the company

decided to focus on the revamping of its men’s collection. “This

thorough overhaul process of the collection involved developing a

whole new packaging concept, featuring packs in three different

colors, corresponding to the three families of fabrics” continued

Casalini. “In the case of cotton blue was selected, brown for wool

and the wool-silk blend, and, finally, purple for the micro-modal. All

the garments are warm and cozy, items a gentleman can be proud

to expose in public”. And in order to win the loyalty of gentlemen

who were perhaps unaware of the brand, Oscalito decided to reach

out to women with a targeted advertising campaign: Give Oscalito

to the man you love. For the re-launching the product underwent

a restyling in the case of several of the models in the collection,

while always maintaining the commitment to top quality, based,

not only on practically handcrafted production methods, but also

the choice of the excellent fibers and yarns. “We don’t use any

synthetic fibers, just natural ones because they are the ones most

likely to guarantee the health and comfort of the person wearing

these intimate items against their bare skin”, explained Casalini.

“Our yarn suppliers are all Italians and the primary materials are

excellent. But in order to communicate this to the shoppers it’s

not enough to simply attach a fiber-content label; it’s necessary to

tell the story of the fiber. We also address our efforts to appeal to

the sort of shopper who shops autonomously, people who want to

learn as much as they can about what they are purchasing. The

new packaging features on the outside a comprehensive description

of the garment contained inside. In addition, we have utilized a

catalogue featuring engaging looks in a different format than usual,

with lots of worthwhile information about the individual fibers”. In

the near future the company is planning to open Oscalito corners

in those stores willing to commit to a full selection of their products.

“The re-launch initiative was officially kicked off with the presentation

of the autumn-winter collection for 2015/16 at the prestigious

Salon de la Lingerie in Paris”, Casalini proudly explained. "We want

to start serving the foreign markets where we are already present

with the women’s collection and it’s necessary to undertake this expansion

with rigor and adequate energy for the market concerned.

We are already strong with our women’s products in key markets

like France, Germany, Great Britain, Russia, the Scandinavian

countries, Belgium and Holland. Now we are focusing on Japan,

South Korea and the United States with a keen eye to the Arab

markets which are already showing encouraging signs of interest”.

FASHION DESIGNERS on page 46

TRUSSARDI - The greyhound legacy

The Bergamo fashion house has created a creative lifestyle distinguished

by a commitment to excellence. It is currently getting

involved in the body-, lounge- and swimwear business, thanks to

a deal with Tollegno 1900

The story of the Trussardi fashion house is based on fine craftsmanship,

hard work and product excellence.

Ever since 1911 - the year in which Dante Trussardi started the


ENGLISH TRANSLATION

business, opening a workshop for the production of luxury gloves -

to the present day, this celebrated fashion house has continued to

grow and evolve, eventually achieving international notoriety thanks

to the entrepreneurial acumen of Nicola, the founder's grandson,

who in the late Sixties joined the company, deciding to transform

it into a major company. Nicola was a designer-entrepreneur; his

goal was to create an exclusive lifestyle brand capable or reflecting

the various aspects of everyday life, always marked by excellence

and luxury. In 1973 Trussardi was the first fashion house to adopt

a symbol (the by now well-known greyhound) in order to identify all

its products: elegant and dynamic, this noble creature imbues the

garments and accessories with an exclusive and, at the same time,

highly contemporary allure, an image further reinforced by the insistence

upon only the very best materials and a maniacal attention

to details. Three years later they opened their first single-label boutique

on the stylish via Sant’Andrea in Milan, and the firm began to

establish its reputation on the international landscape, expanding

into the lucrative European and American markets. The following

decade saw the designer label become involved in the world of

clothing, with the first men's and women's collections; the general

public came to know and appreciate Trussardi thanks to the unforgettable

fashion shows at the La Scala Opera House and in Piazza

del Duomo, open to one and all. Over the years the fashion house

contributed to the redefinition of Italian fashion design know-how,

with important collaborative efforts, including such illustrious partners

as Alitalia, Agusta and Alfa Romeo, not to mention significant

contributions in the realm of the arts, such as the one with the Il

Piccolo Teatro di Milano and its director, Giorgio Strehler, which

culminated in 1986 with the creation of the Palatrussardi, a platform

of musical events hosting artists of international importance.

Nicola Trussardi's farsighted vision enabled the fashion house to

break into new markets in Eastern Europe, the Middle East and

Far East by the early Nineties. In order to satisfy the demands of

an increasingly young public, in 2005 the firm introduced Tru Trussardi,

a brand which identifies a sophisticated, highly sophisticated

collection, conceived to serve as a versatile selection of multipurpose

garments which can be mixed and matched to create a wide

variety of different looks, from preppy-formal to street-influenced

looks, all sharing the unmistakable fine taste of the fashion house.

The most informal expression of the Trussardi family of products is

represented by the Trussardi Jeans brand, a rendering of denim in

keeping with the canons of quality and elegance associated with

the fashion house. Over the years the established models were

expanded to include new styles and cuts in order to satisfy the

tastes of younger, fashion-conscious customers, introducing stateof-the-art

fabrics and treatments. In addition clothing and accessories

for adults, the company also features, thanks to exclusive

licensing agreements, an ample selection of childrenswear, eyewear,

watches and fragrances, to name just a few of the licensing

arrangements. Toward the end of 2014, Trussardi managed to pull

off two important business developments: the introduction of Trussardi

Casa, in collaboration with Luxury Living Group, and its entry

into the world of intimate apparel and beachwear, thanks to a major

deal with Tollegno 1900, the Piedmont company which does all its

own manufacturing work and boasts two prestigious brands of its

own, Ragno and Julipet. The agreement between Trussardi and

Tollegno 1900 regards the manufacturing and distribution of the

men's underwear, nightwear and beachwear flourishing the following

brands, respectively: Trussardi Jeans Underwear, Tru Trussardi

Nightwear and Tru Trussardi Beachwear. Slated to make their debut

for the autumn-winter season of 2015/16, these collections will

be distributed both in the Trussardi single-label boutiques as well

as selected multi-label underwear outlets in Italy and abroad. This

new agreement is the result of the determination of two celebrated

Italian fashion companies to showcase the Italian flair for fashion

design, peerless Italian know-how, a time-honored legacy of fashion

and craftsmanship and forward-looking dynamism. Today the

company helm is manned by Nicola's children: Tomaso, acting as

the chief executive officer; and Gaia, the head of design. In regard

to the licensing deal behind the three above mentioned brands,

Tomaso Trussardi was quick to point out that “this new project will

help us to expand the lifestyle concept of the brand in a genuinely

comprehensive manner". And from the perspective of Tollegno

1900, having been able to include the prestigious Trussardi licensing

deal into its portfolio of brands represent a major accomplishment,

as was explained by the firm's chief executive officer, Lincoln

Germanetti: “We feel that the inclusion of a prestigious brand such

as Trussardi to our portfolio of brands will enable us achieve a more

incisive presense both in Italy and abroad. As a matter of fact, on

the national domestic level Trussardi boasts an extremely powerful

heritage, associated with time-honored traditions and elevated

quality, characteristics that also happened to distinguish our own

company. In addition, outside of Italy its brand awareness will serve

as the keystone for bolstering the high-end wholesale market already

served by our Julipet collections".

STYLE NOTES on page 110

DKNY - URBAN FASHION

A collection of intimate apparel and lingerie imbued with the

spirit of New York, created by Donna Karan and interpreted by

Cara Delevingne

International, eclectic and lots of fun, DKNY embodies the energy

and spirit of New York City. This line was created in order to

respond to the very demanding, varied lifestyle of contemporary

women, meeting their needs through the work day to the weekend,

featuring from jeanswear to evening items. Fashionable, yet easy,

DKNY is a mix of styles that appeals to the various generations

throughout the world. DKNY dresses modern, metropolitan women

who are fashion-conscious; they range in age from 25 to 45, living

a multi-faceted, demanding lifestyle requiring a suitable wardrobe.

Style, performance, quality and added value are the key factors

in their decisions when it comes to clothing. The DKNY Intimates

collection boasts a soft, seductive look and is available in a wide

range of neutral colors and fabrics, intended to provide a perfect

mix. A sporty, casual and very cool style that lends itself perfectly

to the needs of Cara Delevingne, the spokeswoman selected for

the spring-summer 2015 di DKYY Intimates advertising campaign.

Cara Delevingne began working with the brand some two years

ago. Starting with the prêt-à-porter collection, Cara also went on to

design a capsule release and now she is acting as the spokeswoman

for the Sleepwear and Intimates collection for spring-summer

2015. In the course of just a few seasons this amazing model from

London has established herself as a genuine phenomenon on the

social media with fully 8.1 million fans on Instagram and a million

followers on Twitter. Cara Delevingne won the Model of the year

competition in 2012 and has modeled clothing for a number of

brands, including Moschino, Jason Wu, Fendi, Stella McCartney

and Chanel. “When I was a little girl I always enjoyed play dressup”,

explained the charming Cara Delevingne in and interview.

“And now I’m actually doing it for a living! To me fashion is a creative

expression. DKNY is a trendy, metropolitan collection, but most

importantly it can by easily customized. Wearing these wonderful

garments each and every one of us can genuinely be herself”.

“Everything I do is a matter of heart, body and mind”, explained

Donna Karan, the head designer for the international company that

bears her name. “For me creating a collection is an expression of

my being a woman, with all the complications, feeling and emotions

that involves”. Donna Karan has always said that her feminine

instinct is the basis of the success of the company she founded

back in 1984 with her husband, Stephan Weiss. The company has

been listed on the New York stock exchange since 1996. Five years


ENGLISH TRANSLATION

later is was purchased by the LVMH Group.

“Creating a collection is a genuine challenge”, Donna Karan was

quick to say. “The trick is to strike a balance between comfort and

luxury, practical performance and sex appeal”.

And Donna Karan routinely manages to meet this challenge, from

the simplicity of a bodysuit to the glamour of a hand-painted, limited-edition

dress. The concept created by Donna Karan is based on

seven easy pieces, mixed and matched in such a way as to create

an entire wardrobe. “I create my collection for a man and woman

citizen of the world”, Donna Karan was eager to explain. “Creative

people who in the morning are not sure how the rest of the day is

going to play out. This is why the city of New York is an integral part

of the brand. It literally dictates the pace and style of the collection”.

The Donna Karan collections speak a multicultural fashion

language, inspired by the life and innate style of this talented artist.

Her favorite materials are cashmere, leather and stretch fabric, almost

always exclusively developed and designed, like the lines that

enfold and gently sculpt the body. For Donna Karan a collection is a

genuine expression of a lifestyle. For example, wondering how best

to dress women’s legs inspired the Donna Karan Hosiery line, the

quest for the perfect bra, Donna Karan Intimates, and so on with

glasses, the footwear, the handbags and all the other lines. And

finally, in order to dress her daughter Gabby, in 1989 she ended up

coming out with the DKNY line.

FOCUS ON on page 150

MORE AND MORE WOMEN DO SPORTS

With fitness boom hitting the realm of women’s concerns one

is witnessing an increase in the number of specially designed

underwear and leisurewear collections

This trend is being spearheaded by famous stars and celebrities.

Gwyneth Paltrow and Madonna with the custom-tailored workouts

created specifically for them by Tracy Anderson, Elisabetta Canalis

and the CrossFit phenomenon, the latest training program being

promoted by Reebok, Helena Christensen and her line for the practice

of yoga. And the long list does not end here. The boom in

sport and fitness, especially among the fairer sex is hardly a recent

phenomenon, experiencing enormous peaks in terms of interest

over the last several decades, almost always associated with the

success of a film or particular activity.

“In the old days gyms were the dominion of men, especially the

weight rooms”, explained Claudio Vacchi, the president of the Italian

Fitness Federation. “But a lot has changed in recent years,

to the point that one can confidently state that women constitute

a majority in the gyms (accounting for 55-60% of the members).

Nowadays, women tend to prefer gym activities when they reach

adulthood. Men, on the other hand, still have a lot of other competing

interests, including various sports, including soccer, tennis and

running. There are basically two factors that primarily motivate women

to join a gym, The aesthetic factor and the health factor. There

are other activities women eagerly flock to participate in, such as

Pilates, yoga, soft gymnastics and various courses requiring anaerobic

exertion. Even rough, aggressive activities, once the exclusive

prerogative of men, such as boxing and kick-boxing are attracting

more and more women. In other words, there is no longer a significant

different between the range of activities that attract men and

those of interest to women. The presence of gyms in Italy is based

roughly on the number of inhabitant of the various regions and is

pretty much the same everywhere. But certain regions, such as

Lombardy, Emilia-Romagna and Lazio are in the vanguard compared

with Liguria, Friuli or Sardinia. The former three regions also

boast the highest concentration of gyms boasting higher quality

services”.

The list of brands which have recently entered into the sports market,

in lingerie or swimwear, is continuously growing. Naturally it

adds to the specialists who are already in this market. Indeed, sport

has become a way of life as much as a physical practice, but does

the market look promising? The answer is a definite yes. We notice

that amongst others, running (sometimes called "trail" when in the

natural environment) is gathering an increasing number of followers,

particularly amongst women. They view it, aside from being a

healthier lifestyle choice, as a way to relax and even reflect.

Democratisation of Sport Amongst Women

First evidence: women, throughout Europe are increasingly participating

in sports. 37% of Europeans (talking about UE with 28

countries) confirm that they regularly or fairly regularly practise a

sport. Only the Italians, Greeks and Poles are below this average. In

particular, running is becoming more popular. For example, the La

Parisienne course (6.7km through the French capital), created in

1997, increased from 1,500 participants from its creation to 28,000

in 2013. The profile of the participant was democratised, attracting

a larger profile of women particularly in the previous two years, explains

Jennifer Aknin. People who dedicate their body and soul to

sport in order to lose weight, or even those suffering from anorexia,

are becoming more rare. "The participant has both gained weight

and slowed the pace of race," she adds "We increasingly see very

overweight women". Incidentally, last year La Parisienne created,

along with Pitié-Salpétrière Hospital in Paris, a special programme

with coaches trained to the needs of overweight women. Another

sign of running democratisation: 68% of women who run La Parisienne

are in a relationship and 49% have children (according to a

study carried out in 2012 by the organisers). The majority of them

(56%) are between 26 and 40 years old and 22% are even 41 to 50

years old. There are also many which declare that they have always

participated in a sport which they are now getting back into (43%

in each case). We can therefore see that the spectrum of amateur

running is now rather large...

A Consumer to Educate

Women who run as a hobby firstly equip themselves with sports

trainers. However many of them do not see the initial benefit of

buying a sports bra. "I estimate that more than half of the women

who run La Parisienne do not wear a sports bra", testifies Jennifer

Aknin, director of the famous course. "Furthermore, even when

women are contemplating buying a bra dedicated to their chosen

sport, they do not know where to look. If they go to a sports shop,

unless they speak to a sales advisor who is clued up on the subject,

they are likely to make a mistake with their purchase". This is why

it is useful to have a 'coach', especially for complete novices. Geneviève

Conte, coach for La Parisienne, trains women who want to

start running. For her, the bra issue is recurring, amplified by the

misreading of injuries provoked by wearing an ill-fitting bra. In addition,

as she sees an influx of more and more overweight women

to training sessions, who do not know where to equip themselves,

she has taken it upon herself to test certain styles, as a guide for

beginners. "It is after all quite difficult to find a good sports bra

on the market, as very few offer a good support for these women

who have a bust", she explains to us. The sports bra style, the first

one consumers turn to, is not appropriate for those with a fuller

chest. After numerous tests, the brands which she recommends

are lingerie brands and not sport, and the shops and websites she

advises are themselves also lingerie, not sport, specialists.

The Acceleration of Sports Sales is Recent

All the brands questioned attest: sales have increased in the last

two seasons. For specialists, this acceleration is significant. Freya

has offered sports items since 2010, following requests from the

United States in particular. No doubt the policy of eating better and

being more active, promoted overseas by the First Lady, has something

to do with it. Today, sports sales represent less than 5% of

the brand's total sales, but "We are in full growth", announces Evelyne

Piegay, director of Europe sales. Triumph has offered sports

styles since 1980, but we have seen products adapted for sports


ENGLISH TRANSLATION

purposes since 1956. In France today, sporty ranges represent 4%

of their sales. Anita, who has worked with sports bras for 10 years,

has seen its sports sales progress from 4% turnover to around 10%

in 2013. At Berlei, sports bra sales went from nothing to a third of

their turnover in two years (bearing in mind that the brand has only

offered sports bras for two years) but it was stuck in this area for a

long time, as Shock Absorber, before being sold, was an umbrella

brand. Berlei aims to increase its sports sales to 50% of its turnover,

by launching one or two new models per year.

Non specialist brands are recently even beginning to focus their

attention on sportswear. It is still difficult to make an assessment of

their sales, however the mere fact that they are interested largely

proves that sport has now become a way of life which is available

daily. Until now, trainers were the only item in our wardrobe which

was known for its range in fashion. Now we wear them everyday.

Other clothing items are now following this trend, such as sweatshirts

for example. Who knows, maybe tomorrow sports bras will

have their own fashion range and follow in their footsteps?

The Sport Boom

From Rosapois to Twin-Set Simona Barbieri, from Bacirubati to

Pepita 24/7: almost all the most important brands in the underwear

and lingerie sector have recently introduced lines and capsule

releases geared to satisfying the needs of customers engaging in

athletic activities. The interest on the part of the manufacturing

community demonstrates that sport is gaining importance as an influence,

developing into a full-fledged lifestyle concept. Many of the

garments, of course, may also be used for everyday occasions. Up

until now in the realm of women’s apparel the only item reflecting

an interest in sport has been shoes and utilized in an out-of-context

manner such shoes have found multiple expressions in the field

of fashion. Today leggings and sweatshirts, revamped versions of

classic workout or training apparel, shorts and tank tops, with a

clear athletic function, are being increasingly donned outside of

the gym and off the running track. One even finds them making

a smooth transition from informal occasions to more formal ones.

The collection by Alexander Wang for H&M constitutes and excellent

example of the quickly growing trend.

Among the new entries in this growing category one finds Active

Deluxe by Twin-Set Simona Barbieri and Triathlon by Cosabella.

Active Deluxe by Twin-Set Simona Barbieri represents a basic wardrobe

for fans and participants in active sports, including a series

of shorts, leggings and sweatshirts as well as tops, briefs and

French knickers for completing the Twin-Set Simona Barbieri look

and intended to be worn either in the gym or while out running.

Triathlon by Cosabella is a collection of clothing for sport and function

swimwear for working out in the gym and enjoying various

water activities. The collection is made from a two-way stretch fabric

designed to eliminate pilling in order to satisfy the needs of

those eager to engage in athletic activities wearing garment which

guarantee maximum performance and versatility, high levels of muscle

support, super-quick drying time, protection from harmful UV

radiation (SPF 50) and corrosive chlorine. This handsome collection

includes long-sleeved tops, tank tops, boxer shorts, Capris and

bras featuring three different levels of support.

Versatile or Sports-Specific, the Bra is the Key Piece

Whatever the positioning of their offer, brands are all in agreement:

the key sports item for corsetry is centred around the bra. At Freya

for example, they represent around 90% of sports sales. For all

that, the brand continues to offer lower body sports support, namely

shorts. "We want to develop sports corsetry in sets, always with

a bra and matching underwear at least", explains Evelyne Piegay

(Freya). The lower body piece is nearly always in the form of shorts

and they also offers a g-string, which is a favourite particularly for

women who do yoga.

Brands' approaches differ however according to the versatility needed

in sports bras. For Freya, "our DNA being support, we equip

our sports bras with maximum support, which enables customers

to practise any type of sport". One reason which Panache shares:

"despite everything, even less demanding sports still require a high

degree of technical ability from sports lingerie" comments Zehra

Gezer, marketing director. Others offer different styles, according

to the sport practised. In the case of Berlei, for summer 2015

they offer eight different styles of bra, each adapted for a specific

sport (horse riding, running, trekking, etc.). At Triumph, the range

is sorted into three categories, in accordance with the intensity of

the sport. The Medium range is for sports activities which are not

very intensive, such as Nordic walking and cycling; the High category

is recommended for more impactive activities (tennis and

ball sports); the Extreme line is offered for the most intense sports

activities (running and combat sports). At Anita, we can find this

same system categorising their range: Light support, Firm support

and Maximum support for increasing support. "We did so because

you can play tennis for example in many different ways!" exclaims

Clemens Friemel, marketing and sales director.

Zoom On The Technical Approach...

Everyone has their own interpretation of the key functionality factors

in a sports bra. The primary feature for non specialised brokers

is the style, even if they focus on support. Specialists will firstly pay

attention to technicality and support, even if, as we can see, style

is becoming increasingly important. Furthermore, at Berlei, the absolute

priority is support, then comfort and softness (which is why

all sports bras are displayed in a cover, made with the least amount

of elastic as possible and heat-sealed lower cups. Anita has used

its technical corset base and knowledge of deep cups to offer a

sports bra construction which "is about keeping the weight [of the

breasts] against the body and reducing movements of the weight"

explains Katrin Prillwitz, responsible for design and development.

The brand's final sports innovation, a Butterfly X-band, combines

various seamless materials without creating too much thickness to

avoid friction (a real sourcce of discomfort when practicing sport).

Panache also offers bras which prevent movement of the breasts,

which "irreversibly damages the Cooper’s ligaments", says Zehra

Gezer. "Independent testing has shown our sports bras reduce

bounce by 83%”, she adds. Likewise at Freya, specialists in deep

cups, technicality is the first characteristic of a sports bra, the second

is the price. "You cannot pass a certain threshold because the

customer does not follow. This is undoubtedly due to the power of

sports channels, which are referents in terms of price positioning",

analyses Evelyne Piegay. At Gossard it is the opposite, they focus

on style and shape, not to mention support of course, but the aim is

"to boost self confidence", for those who do not make performance

in their sport their main goal.

Athletes Also Add Their Seal of Approval…

Most of the specialist brands develop their range in collaboration

with athletes, to ensure they relate to the most technical needs.

Arena launched a collection in partnership with the swimming

champion Mark Spitz at its very beginning in 1973.

In 2013 Berlei proudly launched their new AquaTrek bra, developed

together with a champion tri-athlete with the goal of being able

to utilize it both in the water and out. Freya worked in collaboration

with an English netball player (a discipline that developed from

basketball) in order to develop and design its athletic bras. And

recently the swimming champion, Laure Manadou, introduced her

own line of swimsuits. For the autumn-winter season of 2015/16

the collaborative effort is continuing with Francesca Piccinini, the

captain of the Liu Jo Volley team of Modena and spokeswomen

for the Liu Jo Sport collection since the spring-summer season of

2014. Its capsule release is composed of a series of garments in

soft velvet flourishing details in satin (sweatshirts, pants, T-shirts

and tank tops), embellished by the indispensable number 12 and

by floral-theme embroidery work which enhances the selection.

“By this point Francesca Piccinini has been working with the style

office of the Liu Jo Sport line for three seasons, contributing to

the creation of the capsule release which bears her name”, ex-


ENGLISH TRANSLATION

plained Marco Marchi, vice-president and Head of Style for Liu Jo.

“Together with the designers of the collection, Francesca strives

to explore and explain inspirations, themes and seasonal attitudes

which can then be translated into the design of the garments in the

capsule release. When it comes to the actual design process, the

production of figurines and models is the task of the style office,

but Francesca continually oversees the process of creating the garments,

trying to provide worthwhile product suggestions, following

every step of the process in order to help the designers translate

as accurately as possible her passion and personality into the collection.

The collections are sold in a number of Liu Jo single-label

retail outlets as well as selected multi-label stores. They are not sold

in sporting goods stores as such because we are not talking about

an activewear or technical line in the strictest sense of the terms,

but rather stylish leisurewear”.

These are just some of the most outstanding examples of beneficial,

highly rewarding collaborative efforts between the world of

sport and the clothing industry.

Colours Raise the Tone

Colour is a key feature for brands who are trying to create the look

and it is also becoming an essential characteristic for specialists.

Triumph continues to use a classic colour scheme (mainly black

and white) but breaks the monotony with coloured edges. Anita

notes a growing significance for the need to use colours, to such

an extent that their permanent range, which is "never out of stock,"

includes colourful sports bras. Basic tones are also dominant and

colour now represents 20% of sales. "Nowadays, sportswomen are

not willing to make anymore compromises. They want to feel attractive

and capable, and want to rely more than 100% on their

equipment", comments Katrin Prillwitz. Similarly, Freya multiplies

its colour offerings, whether that be touches of colour or an all over

shade. "The more we play around with strong colours, the better it

works", observes Evelyne Piegay. While basic colours (black and

nude, white is considered by the brand to be an awkward sports

colour) continue to dominate sales, colour raises the tone. They represent

30% of sports sales. At Berlei, the collections firstly played

around with contrasting colours on the lining or selective detailing.

The items were still based on black and white (which still represent

70% of sales). But now, we can find red, coral, mauve, violet and

nude at Berlei. "We have even launched an animal print", adds

Elise Recour, French export manager. Panache has the same approach

to introducing colours seasonally: the brand offers a new

fashion colour and a new print each season; but these colours are

only introduced for a limited time.

Distribution: Lingerie Has A Real Card to Play!

"The distribution of sports bras is quite complex", announces Elise

Recour (Berlei and Gossard). According to her, sales assistants in

specialist sports shops are often men; so dialogue is both embarrassing

for them and for the consumer. Departments stores have

little to offer. As a result, consumers do not know where to turn and

look for information and purchase on the Internet. Sales through

this channel represent 40% of the total sports sales for Berlei. In

2010, Triumph, as well as sales through retailers and mail order,

established a partnership with Go Sport in France, to be at the

heart of sport. Currently, the brand's sports bras are distributed to

120 Go Sport points of sale (compared to 45 in 2011).

In fact, ideally, all brands emphasise it: lingerie multi brands would

be most suitable for women, as this is where they can find competent

sales assistants, real advice and corsetry items. Besides we

must bear in mind the advice from the La Parisienne race coach

with regards to the number of tests conducted in real time... she

recommends that amateur runners choose lingerie brands and not

sports bran

Zoom On The French Running Woman

We took statistics from 5,971 race tracks in 2013 in France and 57

marathons (of which the majority, exactly 66%, welcome between

100 and 500 participants) (1) . Women are increasingly present at

these events:

• 3.4 million French women practice running; that is 1.4 million

more than in 2013

• 42% have been running for less than 2 years and 73% started to

run before 30 years of age

• Reason for motivation: 87% of French women believe that running

gives them a better ability to reflect

• Young people (21 to 25 years old) only represent 9% of women

who run La Parisienne. 22% of them are between 26 and 30 years

old, 17% are between 31 and 35 years old and 17% between 36

and 40 years old

• Women who run La Parisienne are on average a 90B

• Running is a personal challenge: 73% of women who participate

in La Parisienne generally run alone

(Sources: Le baromètre du running, Kantar media, March 2014

Study carried out by La Parisienne in 2012)

BRITTA RUNS

“My brand britta uschkamp lingerie, design & phantasies started

out in 2007 with a lingerie collection, best known for the conceptual,

interactive use of ribbons" says Britta. "In 2014 I decided to

use the word beribboned to communicate this idea more easily.

Just for fun, in 2008, I participated in a high-heels race. In 2012 I

took part in my first official race (La Parisienne). This year I will run

my first marathon (in Paris). I like to train with my Nike+ and NTC

apps as well as the Nike (@nikestmichelrunners) and Adidas (@

boostlesabbesses) runclubs in Paris. The human body that influences

my lingerie-collection is a free body. It is a body that prefers

sports more than plastic surgery, shapewear and corsets. I wanted

to combine this idea with my running activity and make a clear visual

statement. The first time I chose a beribboned outfit for a race

was at the Ekiden in November 2014. My team all dressed up with

tulle-skirts I had made for a lingerie-show. The first time I refined

this look with a beribboned bra to match the tulle-skirt was at the

Corrida de Noel in December 2014. For 2015 I will decline this outfit

in many colours, fitting the theme of each race I participate in.

A beribboned runner is a runner whose running practice

is a mix of fun, freedom, ambition and community-spirit.

A beribboned runner is a runner who costumizes their runningoutfits

with scissors and ribbons to best fit their body and mood”.

EXHIBITIONS on page 160

CURVE NY/ CURVE NV

A RELIABLE SUCCESS

The East Coast buyer numbers held their own at the New York

fair, despite record snows and arctic temperatures

Buyer attendance figures are remaining stable for the two fairs held

in the United States by Curvexpo: CurveNV Las Vegas for the West

Coast; and CurveNV New York for the East Coast, with some 2,000

buyers in attendance at the former and 2,700 at the latter. These

two fairs (with their summer and winter sessions) represent the

must-see trade show event for the American buyers in the lingerie,

underwear, beachwear and hosiery sectors, with some 150 brands

in Las Vegas and fully 350 showing in New York. Indeed, among

the registered fairgoers one finds all the major buyers from department

stores, specialized boutiques and online stores. The new

website featuring direct connections with the exhibitor managed

to generate over 700 appointments, demonstrating that this fair is

really about doing business rather than just looking and chatting.

Despite the blizzard the evening before the opening and record low

temperatures, the general mood at CurveNV New York was sunny

and bright, quite optimistic and positive. The exhibitors were able

to connect with potential new customers and received plenty of

orders. A high level of satisfaction was also expressed by the Italian

companies on hand, i.e. Perofil, with their brand by the same

name, Ermenegildo Zegna and Luna di Seta, Maglificio Po with


ENGLISH TRANSLATION

Oscalito, Trasparenze, Paladini Lingerie and Cherchez la Femme

with Grazia’lliani and Soon. The conferences were also very well

attended, a winning idea on the part of Eurovet for the French trade

fairs, successfully transplanted to the United States. And there

was standing room only once again at this edition of the fair for the

Eveden Fit School. A perfect fit is obviously an indispensable musthave

for American women shoppers and the stores have to be able

to provide competent assistance and advice. Promostyl brought to

the fair an anticipation of the trends for the spring-summer season

of 2016 and the autumn-winter of 2016/17, a preview of the

upcoming edition of Interfiliere New York (the second one), slated

to take place on 21 September. A major success was also tallied up

by the second edition of the glamorous Lingerie Fashion Night, a

cocktail party complete with a fashion show, organized by Eurovet

together with Lycra at Location 05 and attended by more than 250

top buyer from the most important department stores, boutiques

and online stores.

“The February edition of CurveNY is held on the same days as the

fashion fairs, while the August session coincides with market week,

presentations in showrooms which attract the big buyers”, explained

Pierre-Nicolas Hurstel, the chief executive officer of Curvexpo.

“Strategic decisions for the participation of the top buyers from the

East Coast, including the northern tier states in America and Canada

Canada. Since we started working in close synergy with Eurovet

the fair has improved markedly in terms of image. The Paris fairs

get credit for providing lots of new energy and ideas, more specifically,

The Selection and the broad array of new niche brands in

the Limited Edition area. For our part, we have brought to Paris our

highly customized customer service which enables even the smallest

brands to be assured of appointments right during the fair with

the best stores. We have launched a new format for the fair website

which will also be utilized for the other fairs provided by Eurovet.

The website is an invaluable tool for the brands when it comes to

establishing new contacts and continue to function in a number of

beneficial ways once the fair has closed its doors”.

Total sales for the American intimate apparel market amounts to a

whopping 14 billion dollars (underwear and foundation garments

74.5%, lingerie and homewear 25.5%). The specialized chain operations

account for 35% of the market (all by itself, Victoria’s Secret

accounts for 22%), the supermarkets 45%, high-end specialized

boutiques 20% and the big department stores 12%. Total sales

for the beachwear market, on the other hand, amount to some 3.5

billion dollars (44.7% of the intimate apparel market and women’s

beachwear makes up fully 70% of this market).

“There are some 250 top specialized boutiques in all the fifty states”,

explained Pierre-Nicolas Hurstel. “And our fairs are the best

allies of the European brands who want to break into and serve the

American market. Thanks to the fairs it’s not necessary for European

manufacturers to have a local agent right from the beginning.

It’s wisest to establish contacts at the fair and then go to visit the

customers where they actually do business. When it comes to the

tastes of the American market, one could say that luxury and good

taste are universals. The most exclusive boutiques in the United

States are always on the lookout for exceptional brands, unusual

collections and products that are not available everywhere else. On

the East Coast there is a greater interest in what one could describe

as European styles, while the West prefers a more American look”.

In regard to the upcoming edition of CurveNV Las Vegas, a deal

has been reached between UBM Advanstar/Magic Marketplace

and Eurovet/Curvexpo. This constitutes a strategic alliance for launching

CurveNV@Magic in Las Vegas two times a year, in February

and August. The first session is slated to take place from 17 to 19

August. Magic Marketplace happens to be the biggest international

fashion fair with lots and lots of sections and some thirty thousand

buyers at each edition. In this way having two fairs a year in Las

Vegas will help create the biggest fashion center in the world, featuring

everything from outerwear to intimate apparel and beachwear.

CPM - MOSCOW MODE LINGERIE & SWIM

A ROBUST MARKET

The debut of a new format for under- and beachwear fashion,

fruit of the partnership between Igedo and Eurovet

From 24 to 27 February 2015, some 16,100 buyers thronged the

pavilion of the Expocentre facility in Moscow to attend CPM Moscow,

the most important fashion fair in Eastern Europe. The presence

of over 1,100 collection for fall-winter 2015/16 coming from

34 different countries confirms that the Russian market hasn’t lost

its attraction and that maintaining ground is essential.

Christian Kasch, the project director for CPM had this to say: “I

knew that lots of Russian buyers had preferred to save money by

skipping other European fairs in order to spend their money placing

orders at this big Moscow Trade Show. And during the course

of CPM I saw lots of original fashion-forward products, as well as

creative solutions for the distribution sector offered by our customers.

Once again CPM proved itself to be a valid platform, capable of

bringing together fashion, business and people”.

Once again at this edition people were very pleased with the more

than 40 fashion shows that were held during the four days of the

fair, not to mention the varied program of seminars which was fully

booked. A successful first edition for the new Moscow Mode Lingerie

& Swim format (previously Body & Beach), the segment of

CPM devoted to underwear and beachwear organized jointly by

Igedo and Eurovet. Even though the space had been reduced, both

exhibitors and buyers expressed satisfaction regarding the quality

of the selection and brisk commercial exchanges which had been

enabled. “Intimate apparel has finally found a proper showcase

in Moscow”, extolled Alexander Zulian, the head of sales for Mey.

MODE CITY Paris - INTERFILIÈRE

NEW ARCHITECTURAL ARRANGEMENTS

Redistribution of the spaces, a revamped layout and a focus on

creativity are some of the new developments in store for the July

Paris trade shows

Slated to take place from 4 to 6 July 2015 in pavilion 1 of the

Paris Expo-Porte de Versailles facility, Mode City Paris, is the most

important trade show for the beachwear and intimate apparel sector.

Over 450 brands, coming from 40 different countries will be

presenting their collection for the summer of 2016. One expects

the event to draw more than 15,000 buyers (fully 70% from outside

of France). This big Parisian fair will once again kick off the fair

season, focusing on introducing the trends for the summer of 2016

on a truly international scale.

Among the new developments, there will be a whole new configuration

of the spaces, with the two fairs (Mode City and Interfilière)

sharing a single main entrance: the pre-registered buyers will access

the event through an entrance in the center of the pavilion

and move along an elevated catwalk capable of providing a comprehensive

360º overview of the two fairs. It is the intention of the

providers that this walkway will enable participants to better take in

and appreciate the full extent and variety of the selection. Another

objective of this edition is to achieve a more balanced distribution

of the booths. The fair will boast an amphitheater construction and

in the heart of this arrangement one will find the Limited Edition,

surrounded by the booths of the leading brands. The new suggested

route or pathway which connects the six universes featuring

the various categories of items arrayed at the fair (Just fashion, Accessories,

Designer Label, The Essentials, Cocooning, Limited Edition

and Super Heroes) has been revamped and highlighted with

a blue line on the floor to be followed in order to facilitate moving

through the event, while rendering the visit more organic and enabling

people to keep their bearings. The July edition will endeavor

to highlight creativity, placing right in the center the Limited Edition

universe, devoted to young, up-and-coming designers, featuring a


ENGLISH TRANSLATION

selection of some 80 new brands each year. In keeping with this

same spirit, the trend Forum, created in collaboration with Trend

Union, will be featured with the same intensity of attention as the

various services and customized advice, intended to help the buyers

orient themselves in the rich array of products being exhibited

at the fair. An opportunity for relaxing calmly thinking things over is

represented by La Plage, an attractive, comfortable lounge space

featuring a selection of summer shops, artistic exhibits, temporary

restaurants, live music and wellness activities, serving also as a

connection between Mode City and Interfilière.

Also Interfilière Paris, the fair devoted to fabrics and accessories

for under- and beachwear, has announced a host of interesting

new developments for the July session. In the context of a brightly

colored edition, inspired by the Indian festival celebrating color,

the central theme will be the sportswear category, with a focus on

the fabrics and accessories devoted to sport and activewear in the

world of under- and beachwear. They will once again be offering

Moments of Passion, the forum designed to inspire and inform.

For this session it will be concentrating on activewear and sport

trends. The Innovation Forum, on the other hand, will be devoted

to the latest breakthroughs when it comes to high-tech fabrics and

accessories for high-performance underwear, in particular in the

athletic, medical and cosmo-textile sectors. The traditional General

Forum will be devoted to the lingerie and loungewear trends for

fall-winter 2016/17. Interfilière is continuing with its Star fiber initiative,

intended to inform buyers about the latest breakthroughs,

developments and innovations offered by the fiber manufacturers.

And once again visitors will be able to avail themselves of the handy

Evolution guide which, in commemoration of its 25 th anniversary,

will be featuring the opinions and comments of the designers and

partners regarding the fair’s celebration of color. And finally, by way

of celebrating it thirtieth anniversary, Interfilière has organized a

very special evening to be held in an as yet undisclosed, secret location.

All we can say about this spectacular location is that it offers

a breathtaking view of the Hôtel des Invalides, the Grand Palais, the

Eiffel Tower, The Pont Alexandre III and the River Seine.

IMMAGINE ITALIA & Co.

KICKED OFF UNDER THE SNOW

The Florentine fair make up for losses over the weekend, managing

to host over six thousand buyers

The opening day of the eighth session of Immagine Italia &Co., held

at the Fortezza da Basso facility in Florence, was sabotaged by the

far from favorable meteorological conditions.

But despite the rather slow beginning, the big Florentine fair, featuring

intimate apparel, hosiery and lingerie, more than compensated

for any lost time and opportunities in the following days, registering

over six thousand buyers, matching the attendance figures

for the previous edition. We would like to make special mention of

the contingents of buyers from nations outside of Europe, such as

China, Vietnam and Thailand. And although there were only a few,

the quality of buyers on the first day of the fair was extremely high.

This was confirmed by the exhibitors. By the second half of the

third day the thronged aisles more than confirmed the expectations

of the fair providers and exhibitors.

The overall attendance figures for the fair also included the top

buyers and VIP Italian stores selected and hosted by the Chamber

of Commerce of Pistoia which puts on the Immagine Italia &Co.

event.

Their participation was the result of an important strategy of providing

the fair with a more international scope carried out by various

chambers of commerce with the invaluable partnership of Pistoia

Promuove during the critical months leading up to the event itself.

The buyers in attendance represented chain operations, luxury

boutiques, distributors, importers and online shops from such

far-flung lands as Saudi Arabia, Austria, Belgium, Cyprus, Egypt,

France, Germany, Greece, England, Kuwait, Lebanon, Lithuania,

Poland, Portugal, the Czech Republic, Russia, Spain, Turkey and

Ukraine.

“We are very pleased with the results achieved”, commented

proudly Stefano Morandi, president of the Pistoia Chamber of Commerce.

“In today’s climate, just being able to maintain the performance

of past years and sessions is a very encouraging sign. The

reason for this gratifying accomplishment is, first and foremost, to

be found with the attending manufacturers themselves, who once

again this year presented extremely high-level collection, in perfect

keeping with the undisputed quality of our time-honored made in

Italy legacy of fine craftsmanship and flair for design. I would like

to extend a special thanks to all those who have contributed and

supported this ambitions project”.

IMMAGINE ITALIA & CO. BY MARE D’AMARE

PREPARATIONS IN FULL SWING

The team charged with preparing for the upcoming edition of Mare

d’Amare, slated to take place from 18 to 20 July at the Fortezza da

Basso facility in Florence, has already set forth the initiatives for

achieving the objectives of 2015.

“One of our first goals is to provide greater visibility for this fair”,

explained Alessandro Legnaioli, CEO of the Florentine trade show.

“We want to generate a buzz and get lots of people talking about

Immagine Italia by Mare d’Amare, not just the specialized publications

and websites. We have developed a concept that is preparatory

to the presentation of the collections by the exhibitors. We will

launch the first competitions for amateur and professional short

films. A sort of fashion trailer of, at most, five minutes intended to

encourage the use of video in the under- and beachwear sector.

There’s an idea being floated around regarding a deal with a national

TV channel for the presentation of the finalists. There will be

two categories (under- and beachwear) and four possible genres

(sexy, comic, animation and film noir). The only requirement will

be the obligation to utilize garments from the collections being presented

by the exhibitors at the fair. For the winners of the amateur

short films there will be holiday prizes. For the professional the

prizes will be financial, plus a contract to create short films at the

2016 edition of the fair”.

The fair organizers are planning on inviting some two hundred top

Italian boutiques and at least 50 foreign ones. “We will offer one

night for two people in a four-star hotel in the center of Florence to

anyone who prior to the event makes three appointments for meetings

at the fair”, continued Legnaioli, "and two nights for anyone

who makes at least five appointments in addition to participating in

our events. We want to invest in the exhibitors who work intensively

and well with the Italian stores and collaborate primarily with them.

We will try to motivate these companies to grant discounts in the

fair and we will offer them closed spaces in which they can process

their orders in complete privacy. The shop owners who participate

in this initiative will also receive vouchers for their shoppers which

will enable them to participate at the drawings for 30 weekends for

two people in Florence in 2016, guaranteeing front row seats to the

fashion shows at the fair. The organizers will hold an event outside

the fair on Saturday, trying to involve the Spanish manufacturers in

attendance, preparing paella and sangria. The goal is to motivate

the buyers to stick around until the fair closes. If the happy hour

begins at 5 in the afternoon, the buyers are more likely to remain on

hand and this way the exhibitors will also be happier and relaxed”.

As always there will be a big Sunday evening closing event, a special

affair held in an evocative historic location in Florence, including

further surprises that are currently being worked on.

SALON INTERNATIONAL DE LA LINGERIE

AN ANTICIPATED DROP

A drop in the number of visitors in attendance at the Parisian fair

devoted to the intimate apparel sector


ENGLISH TRANSLATION

The drop in buyers at the recent edition of the Salon International

de la Lingerie was inevitable. Despite the complex situation due to a

number of contributing factors (the economic crisis and the threat

of terrorism being the most important ones) pavilion 1 of the Paris

Expo-Porte de Versailles facility nevertheless saw a good number

of visitors in attendance during the three days of the trade show.

They included quality buyers and decision makers interested in

the collections of hosiery, lingerie and underwear for the autumnwinter

season of 2015/16. The drop was most conspicuous among

the French, Italian and English retailers, but the Salon International

de la Lingerie registered a greater number of buyers from Spanish,

Danish and Greek boutiques. One should also mention the

increase in buyers represent e-commerce sties, up fully 10% over

what one saw in 2014.

Given the very difficult economic situation, they expected a drop

in Russian buyers which, indeed, was the case (- 40%). A smaller

drop was posted for the contingent of buyers from Ukraine. The

Russian buyers, however, did show up in droves in their native and

at the Moscow Mode Lingerie and Swim and in Paris in July for

Mode City.

When it comes to the countries beyond the borders of Europe one

say an increase in the number of buyers from the Middle East (+

9%, in particular Lebanon and Kuwait) and a significant increase

in buyers from Australia, North America (in particular the United

States) and from South Africa.

This was clearly a positive result for such an unpropitious economic

context. One was pleased to note among the buyers a series of

new lingerie boutiques and large international department stores,

such as Alsterhaus, Oberpollinger - Karstadt Premium, Kadewe,

Karstadt Bahnhofplatz-Karstadt Warenhaus, Karstadt Warenhaus,

Groupe Galeria Kaufhof - Carsch Haus (Germany), Brown Thomas

& Co and Arnotts (Ireland), Isetan Mitsukoshi, Hankyu Hanshin

Department Stores, Iwatatamitsukoshi Department Store, Ito

Yokado, Takashimaya Yokohama, Barneys Japan (Japan), Harrods,

John Lewis, Fenwick, Selfridges and Bentalls (the United Kingdom),

Globus, Jelmoli, Grieder Bon Genie, Brunschwig Group and

Brunschwig & Cie S.A (Switzerland), Vroom & Dreesmann and De

Bijenkorf (Holland), El Corte Inglés (Spain), El Palacio De Hierro

and Servicios Liverpool (Mexico), Galeries Lafayette, Printemps

and Le Bon Marche (France), Gruppo Coin and La Rinascente

(Italy), Harvey Nichols (United Arab Emirates), La Maison Simons

- Quebec (Canada), Magasin Du Nord (Denmark), Sok Chain Management

(Finland), Steen & Strom (Norway), Mercury Distribution

- Tsum (Russia), Neiman Marcus and Nordstrom (the United

States), Pyrenees Distribucio (Andorra), Saks Kazakhstan (Kazakhstan)

and The New Mashbir Lazarchan (Israel).

More specifically, the list of the top ten buyers contingents in attendance

say first place taken by France, followed by Italy, Germany,

the United Kingdom, Spain, Belgium, Switzerland, the United

States, Holland and Japan. Great success for the spaces devoted

to two specific segments, hosiery and men’s underwear. Beautiful

Legs brought together over 18 brands specialized in hosiery and a

fashion show of beautiful legs, always very crowded. For their part

the exhibitors were on the whole satisfied with the participation of

the buyers and the way the fair managed to showcase their products.

Men’s products were once again the protagonists in the new

Super Heroes space, featuring a more complete selection of 22

brands, up considerably from the 12 in 2014, an initiative that was

presented right in the center of the fair.

Fairgoers also expressed kudos for Trends Market, the new trend

area at the fair. It’s a new didactic space and comes closer to meeting

the expectations and needs of the retailers. There was also a lot

of interest in the window display coaching service which attracted

a lot of retailers, eager to learn more. The indisputable fact that

workshops and training are indispensable for achieving better sales

and more effectively operating a shop was amply demonstrated by

the high attendance figures for the various conferences.

Fairgoers also thronged the fashion shows, indispensable opportunities

for the buyers, allowing them to view the collections actually

worn by real people. The collection of lingerie in silk and Calais lace

by Marjolaine, the brand which won the Creator of the Year award,

was the featured protagonist of the fashion show grand finale, The

Selection, featuring the selections of the fair team. This big Parisian

fair provided buyers and exhibitors an opportunity to discuss the

wisdom of Eurovet’s decision to confirm the July dates for Mode

City, while the other fashion fairs have decided to return to the beginning

of September. The July dates, right at the same time as

the beginning of the summer-end sales and coming at the peak of

the sales period for beachwear, left many a buyer very perplexed,

industry members who had already failed to show up at Mode City

in 2014.

INTERFILIÈRE

AN INTERNATIONAL CLEARING HOUSE

Increases in the number of exhibitors at the French fair featuring

complements for the under- and beachwear industries

The most recent edition of Interfilière, the 30 th , to be precise, was

able to boast fully 171 exhibitors (up a whopping 13% compared

with the January edition of 2014) who were pleased with the good

attendance on the part of the buyers, 3% for the manufacturers

of under- and beachwear (stable in 2014 compared with 2013)

and a drop of 5% for the specialized chain operations. When it

comes to the buyers’ countries of origin, among those with growing

contingents we find Spain, Poland and Colombia, while drops were

posted for South Korea, Japan and Hong Kong.

The list of the top ten in terms of buyer attendance was headed by

France, followed by Italy, the United Kingdom, Germany, Spain,

USA, Poland, Holland, Belgium and Japan. As in the case of the

Salon de la Lingerie, also the fair devoted to fabrics and complements

for the intimate apparel and beachwear industry suffered

due to problems associated with the national and international

situation, but the most important manufacturers of the sector were

nevertheless on hand, although with reduced staffs.

The trends, which started over the course of the last two years, is

by now well established. Nevertheless, the fair this January saw the

arrival for the first time of some really big names, like Lululemon

Athletica, Mansoon, Nike and Uniqlo.

The buyers proceeded to seek out the most interesting new products,

the innovations and breakthroughs that make it possible to

come up with creative collections that are exciting and different,

composed of products boasting a high level of added value. This

was confirmed by the comments made by Olivier Noyon (Noyon

Dentelles). “The customers are very busy, checking out everything”,

he said. "They are on the lookout for interesting new solutions.

Everyone tries to find something that will enable them to

render their collection more attractive, beguiling and exceptional,

different from the run of the mill”. The same opinion more or less

was expressed by Liebaert. “The customers want to see everything”,

commented Joan Bebronne. “And they need time to study

the innovative products and breakthroughs that may allow them to

distinguish their collections from the others”.

After lace and embroidery, it was silk that triumphed in The Exception

space, devoted to innovation and technological breakthroughs.

It is under the able direction of Daniel Henry, a specialist in finishing

processes and treatments. Here they presented a number of

new prototypes.

The Trend Forum was presented this session with a whole new format

that was very well received by the creative people, especially

by the designers.


SEASON REPEATS & SPECIALS

2015


Art. 20046, 22042

PEARL

01 02 22

20046

B, C, D, E 75–95

20047

B, C, D, E 70–95

20048

F, G 70–90

20049

A, B 70–90

C 70–85


Art. 20049, 22041

Art. 20050, 22042

20050

B, C, D 70–90

E 70–85

22040

36–48

22041

36–46

22042

36–46

23053

B, C, D, E 75–95


Art. 20029 (20030), 22035

OLIVIA

Art. 20031 (20032), 22037

02 BM P1

20028*

B, C, D 75–105

*02, P1

20029

B, C, D 75–105

E 75–100

20030

F 75–100

G 75–95

20031

B, C, D, E 70–95

20032

F, G 70–90


Art. 23041

22035

36–48

22037

36–46

22036

40–50

23041*

B, C, D, E 75–95

*02, P1


Art. 980 (981), 2752

LORELLA

Art. 980 (981), 2752

BN

NR

DC

P1

979

B, C, D, E 75–95

980

B, C 70–95

D, E 70–90

981

F 70–90

982

A, B 70–90

C 70–85


Art. 982, 2753

Art. 979, 2754

2752

36–48

2753

36–46

2754

36–46


Art. 992, 2698

IRINA

Art. 940, 2698, 1058

01 02

A1

937

B, C, D, E 75–100

939

B, C 70–95

D, E 70–90

938

F 70–90

940

AA, C 70–85

A, B 70–90

992*

A, B 70–90

*01, 02


Art. 939 (938), 2697

2697

36–48

2698

36–46

2702

36–46

1058

S–L


Art. 20069, 22060

SONIA

02 22

20069

C, D, E 75–100

22060

38–50

23079

C, D, E 75–100


Art. 23079


Art. 20072

RAFAELA

02 22

20072

C, D, E 75–95

20073

C, D, E 75–95


781

C, D 75–100

E 75–95

F 75–85

MINIMIZER

ANA

Art. 781

02 PX


I

I

S

I

L

E

Art. 2762

INVISIBLE

N

V

B

2762

S–XL

Art. 2748

02 22

02 22

ANTI-CELLULITE PANTIES

BEAUTY SLIM

2748

S–XL


Art. 21002

Art. 3528

21002

S–XXL

SLIM

SKIRT

NP

3528

S–XXL

BODY LINER

OLINA

02

P1


• PIEMONTE / VAL D’AOSTA:

Perrero Claudio 335-5876416 - Calafato Antonio 335-5876395

• LOMBARDIA: Gimigliano Fabrizio 335-8070080

• LIGURIA: Traverso Marco 336-252136

• BZ - TN - VR - BL: Gnes Marta 348-4420255

• PD - VE - VI - TV - RO: Benedetti Enrico 349-4323115

• FRIULI: Bassi Angelo 348-5833716 - Giurgevich Bruno 347-5579344

• EMILIA: Milani Annibale 335-6165003

• ROMAGNA / MARCHE / ABRUZZI / MOLISE: Studio 50 srl

• TOSCANA / UMBRIA: Tiezzi Massimo 338-7311760

• LAZIO: Leuzzi Raffaele 335-6593083

• CAMPANIA: Avagliano Walter 335-6201245

• PUGLIA / BASILICATA: Aulisio Nadir 347-0803904

• SICILIA OCCID.: Giacone Francesco 348-6907290

• SICILIA ORIENT.: Pistone Filippo 348-6906278

• SARDEGNA: Palmisano Rosa 347-2987970

Distribuito da STUDIO 50 SRL

tel. 051825887 - cell. 3333357713 - studio50srl@hotmail.it

www.lisca.com


@ISCRIVITI ALLA NOSTRA

NEWSLETTER

SU www.intimopiumare.com

Sarai sempre aggiornato sulle

novità del settore

Scoprirai i nuovi marchi e le

ultime tendenze moda

Ogni quindici giorni riceverai

completamente gratis,

tramite posta elettronica,

le notizie più interessanti dal mondo

dell’intimo

e della moda mare

info: newsletter@intimopiumare.com - t. +39 059342001

www.facebook.com/intimopiumaremagazine

More magazines by this user
Similar magazines