Scarica la versione in PDF compatibile con iPad - RovigoOggi.it

rovigooggi.it

Scarica la versione in PDF compatibile con iPad - RovigoOggi.it

Calcio Polesine News - Progetto ideato e ralizzato da Digital Ink srl - via Giovanni Miani, 62 - 45100 Rovigo

supplemento a RovigoOggi.it Aut. Trib. Rovigo n° 06/08 Reg. Stampa del 07/08/2008 - direttore responsabile Irene Lissandrin

CALCIO

Polesine

News

n.4 - 6 dicembre 2012

Luca Milan

portiere del Rovigo Lpc

costantemente tra

i migliori in campo

Arriva

la capolista

I

l calcio è semplice, le ricette

per vincere sono sempre le

stesse, un buon portiere, un

attaccante che la butti dentro

e un centrocampo che funziona.

Il Rovigo Lpc ha trovato la combinazione

giusta, ci ha messo un pò di tempo,

ma con un numero 1 fra i pali, e non solo

per quello che porta dietro la maglia, poteva

essere solo questione di tempo.

La lingua fuori non è quella di Alex Del

Piero dopo un eurogol, ma è quella di

Luca Milan, il portierone polesano è un

lusso per una squadra di Eccellenza ed

è una garanzia di professionalità e concretezza.

Il derby vinto contro l’Adriese

ha dato morale alla truppa di Lino Carravieri

che domenica ospita la capolista

Marano. Crederci non è peccato, sognare

neppure, con un portiere così e con

Sabatini in grande spolvero, se ci ha provato

Renzi, ci possono provare anche i

biancazzurri.


Pag. 2 Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012

LA NOVITA’

Il progetto

biancazzurro

Largo ai giovani, è questo il credo del Rovigo Lpc

ell’ultima settimana hanno

N

vinto tutte le formazioni,

dalla prima squadra ai

giovanissimi. Stiamo parlando

del Rovigo Lpc che,

oltre alla prima squadra di

Lino Carravieri, punta molto sui giovani

grazie al “Progetto Biancazzurro”,

un vivaio che, organizzato assieme

ad altre località della città, punta sulla

crescita del “prodotto nostrano” e regala

già soddisfazioni ai dirigenti, come

conferma il responsabile del settore

giovanile del Rovigo Lpc Gianfranco

Fiorenzato: “Il progetto biancazzurro

prosegue benissimo. L’organizzazione

sta raccogliendo i frutti sperati dopo

quattro mesi di attività. La collaborazione

va avanti a gonfie vele con San

Bortolo, San Pio X, Duomo, Granzette,

Borsea”. Bilancio più che positivo.

“Sono molto soddisfatto perché, al di là

dei risultati, siamo riusciti a raccogliere

un gruppo di giovani in tutte le fasce

di età che possono fare bene anche in

prospettiva futura per la prima squadra”.

Il punto cardine del progetto resta

sempre quello… “L’obiettivo è inserire

nel giro di un biennio il maggior numero

di ragazzi di Rovigo nella squadra della

città. Il nostro sogno sarebbe quello di

avere una squadra composta dai giovani

di Rovigo”. E’ cambiato qualcosa

nel programma dopo le dimissioni di

Paolo Dal Fiume con Lino Carravieri

che ha lasciato la Juniores per approdare

all’Eccellenza? “Dopo l’addio Dal

Fiume è stato sostituito da Carravieri e

Zamarco ha preso il posto di quest’ultimo

nella Juniores. Siamo primi in

classifica e sapevamo di avere giovani

interessanti. Speriamo di consolidare la

posizione nelle prossime settimane facendo

respirare ai ragazzi aria di prima

squadra”. A Rovigo si allenano juniores,

allievi e giovanissimi ma… “Non

dimentichiamoci anche degli esordienti,

a undici e a nove, e dei pulcini. Queste

squadre si allenano al Duomo però

giocano come progetto biancazzurro al

Gabrielli, così come gli altri esordienti

che si allenano a San Bortolo ma giocano

sempre qui a Rovigo”.

Simone Chiarion

Il responsabile del settore

giovanile del Rovigo Lpc

Gianfranco Fiorenzato

Gli Esordienti del Rovigo Lpc

VOTA IL CONCORSO

I magnifici cinque della settiman sono:

FILIPPO COSTANTINI (cen. Adriese) – I granata tornano alla vittoria superando il Sarego in casa.

L’ala destra, al rientro dopo la squalifica, è il grande protagonista del successo. Insostituibile.

ALESSIO SABATINI (att. Rovigo Lpc) – Colpisce ripetutamente. Porta in vantaggio i biancazzurri

contro il Boca dal dischetto, poi raddoppia e triplica su azione. Cecchino.

MATTEO ZACCONELLA (dif. Loreo) – Ci prova da tutte le parti con la sua specialità (punizione).

Innesca l’azione che decreta il rigore e decide la partita con la Stientese. Ricopre più ruoli. Fondamentale.

DAVIDE PIZZO (att. Tagliolese) – Trova con una trasformazione balistica il pareggio della Tagliolese

sul difficile campo di Due Carrare. Trascinatore.

DAVIDE PICCINARDI (all-att. Badia Pol) – Il mister della prima della classe… entra in campo, va

a battere una punizione a tempo scaduto e segna il gol-vittoria a Polesella che lascia il primato al

Badia. Effetto sorpresa.


Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012 Pag. 3

Calcio Polesine News - Progetto ideato e ralizzato da Digital Ink srl - via Giovanni Miani, 62 - 45100 Rovigo

supplemento a RovigoOggi.it Aut. Trib. Rovigo n° 06/08 Reg. Stampa del 07/08/2008 - direttore responsabile Irene Lissandrin

4

SERIE

D

Il Porto Tolle ad un

punto dalla vetta

L’INTERVISTA

Luca Milan

la saracinesca

6

CALCIO

Polesine

News

Arriva

la capolista

l calcio è semplice, le ricette

per vincere sono sempre le

stesse, un buon portiere, un

I attaccante che la butti dentro

e un centrocampo che funziona.

Il Rovigo Lpc ha trovato la combinazione

giusta, ci ha messo un pò di tempo,

ma con un numero 1 fra i pali, e non solo

per quello che porta dietro la maglia, poteva

essere solo questione di tempo.

La lingua fuori non è quella di Alex Del

Piero dopo un eurogol, ma è quella di

Luca Milan, il portierone polesano è un

lusso per una squadra di Eccellenza ed

è una garanzia di professionalità e concretezza.

Il derby vinto contro l’Adriese

ha dato morale alla truppa di Lino Carravieri

che domenica ospita la capolista

Marano. Crederci non è peccato, sognare

neppure, con un portiere così e con

Sabatini in grande spolvero, se ci ha provato

Renzi, ci possono provare anche i

biancazzurri.

n.4 - 6 dicembre 2012

Luca Milan

portiere del Rovigo Lpc

costantemente tra

i migliori in campo

8

ECCELLENZA

Rovigo, tre partite

per rifiorire

12

ECCELLENZA

Adriese la fine

di un incubo

10

IL POSTER

L’eurogol

di Oscar Cavallari

Digital Ink è lieta di presentare ai lettori

del proprio quotidiano RovigoOggi.it

il supplemento interamente dedicato

al calcio della provincia di Rovigo.

Il format dell’e-Magazine, già sperimentato

con successo con l’antesignano

RugbyRovigoNews, è interamente

sostenuto dagli inserzionisti

pubblicitari a cui va il nostro più sincero

ringraziamento per aver creduto

nell’iniziativa capace di offrire in termini

di visibilità un ritorno ben maggiore

rispetto ad una versione stampata.

Internet è la risposta alle richieste dei

nostri lettori: un giornale ricco di contenuti

di qualità, una visione a 360°

sul mondo del calcio giocato in Polesine,

immagini capaci di raccontare

azioni, passione, gioie e delusioni,

fruibile sempre e comunque, 24 ore

al giorno e per sempre, sfogliabile e

scaricabile per la lettura off-line.

Buon divertimento

info: redazione@rovigooggi.it

16

PRIMA

CAT.

Sorpresa Loreo

e Cerilli superstar

14

PROMOZIONE

Continua la crisi

del Porto Viro

18

SECONDA CAT.

Se la giocano in quattro

con il Badia favorito

Vota il calciatore

della settimana

Da questa stagione RovigoOggi.it e Calcio

Polesine News sono lieti di presentare

uno speciale concorso che assegnerà al

miglior calciatore del Polesine un premio

speciale ed un riconoscimento da parte

della redazione.

A decidere l’esito saranno i nostri lettori

che votando settimanalmente i cinque

giocatori in nominations avranno la possibilità

di far scalare la classifica all’atleta

che meglio si è comportato in settimana.

Non vince chi ha preso più voti nell’arco

della stagione agonistica ma chi totalizza

più punti. Le nominations sono a cura del

giornalista Simone Chiarion. Leggi il regolamento

completo e le votazioni della

settimana.


Pag. 4 Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012

SERIE D

Giacomo

Marangon

è tornato

a fare il fenomeno

Ad un punto

dalla vetta

con tifosi

da primato

I

I Delta Porto Tolle prosegue

nella sua altalena di

emozioni. La formazione

di Fabrizio Zuccarin

quando ha l’opportunità

di colpire e acciuffare le

prime della classe non colpisce a

pieno, lo dimostra anche il pareggio

di Cerea. Ma se i mezzi passi falsi

di Cerea e Tamai ci sono stati, va

comunque anche detto che il Delta

è in serie utile e prosegue nella sua

marcia fra vittorie e pareggi. Una

marcia lunga nove turni che continua

a far rimanere i bassopolesani

in lizza per la promozione diretta

nel calcio professionistico. Un solo

punto, infatti, divide il Delta Porto

Tolle dalla capolista Virtus Vecomp.

Nell’ultimo turno i bassopolesani

hanno rifilato un tris al Montebelluna,

grazie alle reti di Marangon (dal

dischetto), Depetris (finalmente titolare)

e Conti (nella ripresa), mentre

la capolista è riuscita a pareggiare

con otto gol (4-4!) sul terreno del

quotato San Donà Jesolo.

Sale però il rammarico per non

esser riusciti a vincere a Cerea,

considerato che i veronesi, sette

giorni dopo, sono andati a pareggiare

contro l’Union Quinto, ultimo

in classifica con soli tre punti totali

conquistati in oltre tre mesi di campionato.

Resta il fatto che il Delta

si giocherà il campionato con il Vecomp,

la Sambonifacese e, soprattutto,

il Pordenone, che resta forse

l’avversaria più quotata in alta classifica.

Da sottolineare il costante e

magnifico supporto dei tifosi locali,

il vero diamante dello sport bassopolesano:

stadio Comunale sempre

gremito e numerosi supporters anche

in trasferta.

Simone Chiarion


Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012 Pag. 5

Fabrizio Zuccarin:

“Ce la giochiamo

con altre quattro”

I

l Delta Porto Tolle continua a vincere in casa e, dopo

la sfida contro il Montebelluna il tecnico Fabrizio Zuccarin

è entusiasta dalla mole di palle-gol prodotte dai

suoi: “Nell’ultima partita abbiamo costruito almeno dieci

occasioni da rete. Vittoria meritata contro il Montebelluna,

ho visto una squadra concentrata, gli ospiti hanno

giocato a viso aperto e la partita è stata vera, siamo venuti fuori

noi”. Il Delta è secondo in classifica, dopo un avvio stentato ha iniziato

ad inanellare risultati utili. Siete i favoriti del torneo? “Anche nei

momenti peggiori non mi sono mai nascosto, continuo a dire che

possiamo giocarci il campionato, ma non saremo i soli. Assieme a

noi ci sono Virtus Vecomp, Pordenone, Sambonifacese e Real Vicenza”.

Zuccarin vuole fare promesse o dire qualcosa ai sostenitori

del Porto Tolle? “Ai tifosi dico solo che sono sempre bravi, in tutte le

giornate ci sostengono. Sono il nostro dodicesimo uomo in campo”.

Mister Zuccarin

ora ci crede

SERIE D

16 giornata 2/12/2012

Delta Porto Tolle-Montebelluna 3-0

Giorgione-Sanvitese 1-4

Legnago-Sacilese 2-1

Pordenone-Kras 3-2

Sambonifacese-Real Vicenza 1-0

San Donà-V.Vecomp 4-4

San Paolo-Este 0-1

Tamai-Belluno 1-1

Trissino-Clodiense 1-0

PROSSIMO TURNO

17 giornata 9/12/2012

Belluno-Cerea

Montebelluna-Pordenone

Clodiense-San Donà

Este-Sambonifacese

Legnago-Delta Porto Tolle

Kras-San Paolo

Real Vicenza-Tamai

Sacilese-Trissino

Sanvitese-U.Quinto

SERIE D

Classifica

Vecomp 33

Pordenone 33

Delta Porto Tolle 32

Sambonifacese 31

Real Vicenza, 29

Trissino 29

Clodiense 26

San Donà 25

Este 23

Legnago 23

San Polo 21

Belluno 21

Giorgione 20

Sacilese 20

Tamai 19

Montebelluna 18

Cerea 17

Kras 11

Sanvitese 11

U.Quinto 3

Leandro Depetris voto 6,5

I voti

del Delta

Porto Tolle

MARANGON 7.5

GHERARDI 6,5

DEPETRIS 6.5

CONTI 7

A Legnago

per la prova

di maturità

D

opo le vittorie casalinghe e

reduci dall’ultima trasferta

con un solo punto a Cerea,

il Delta è atteso alla

vera prova di maturità del

campionato nella partita

fuori casa contro il Legnago. Attenzione,

perché il Virtus Vecomp primo della classifica,

è atteso da una sfida interna facile,

almeno sulla carta, contro il Giorgione.

Con il Vecomp vincente l’unico risultato

utile per rimanere secondi e in scia è la

vittoria e… vincere a Legnago non sarà di

certo facile per il Delta Porto Tolle. Zuccarin

dovrà confidare sull’estro di Giacomo

Marangon, parso in ottima forma nelle

ultime uscite. Il tecnico, per scardinare

la retroguardia del Legnago, potrebbe

ancora puntare su Depetris, reduce da

una partita da titolare condita con gol. Nel

prossimo turno da osservare anche le sfide

di Sambonifacese, Pordenone e Real

Vicenza, le avversarie che teme il Delta,

anche se… non sottovalutiamo il Trissino.

La Sambo sarà di scena ad Este, il

Pordenone andrà a Montebelluna, il Real

Vicenza ospiterà il Tamai, mentre il Trissino

andrà a Sacile. Nell’alta classifica la

partita più dura sembra proprio quella del

Delta Porto Tolle…

MAIESE 6.5

PETTARIN 6 SPETIC 6

TRICOLI 6

DELBINO 7

POLITTI 6.5

DALL’ARA 6


Pag. 6 Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012

L’INTERVISTA

Il primo giorno del nuovo Rovigo con il ds Longato

La prima vittoria con mister Carravieri in panchina

Luca Milan

la saracinesca

“Il ritorno al calcio

professionistico?

Ben venga, ma adesso

penso solo al Rovigo Lpc”

L

uca Milan, navigato

portiere

polesano classe

1983, comincia

a giocare

a calcio nel settore

giovanile del Rovigo, poi

approda nell’importante

piazza di Padova a cavallo

del nuovo millennio,

quando era poco più di un

“allievo”. Nel vivaio biancoscudato

qualche apparizione

nella Berretti e in

pianta stabile in Primavera.

A volte, in amichevole,

con la prima squadra,

poi il rientro a Rovigo in

Serie D nell’annata con

Daniele Simeoni in panchina

e Fiorin, Grassi e

Parlato in campo (tutti e

tre poi tecnici). Dopo il

ballottaggio fra i pali con

Conti e l’arrivo di Furlan,

Milan va in prova a Mantova

con altri sei portieri.

Vince il suo provino. Resta

pertanto a Mantova

vincendo il campionato di

C2 nel 2003, confermandosi

l’anno successivo nel

2002, vincendo ancora il

torneo e approdando in

Serie B. In porta a Mantova

c’era Bellodi, con Luca

Milan dodicesimo pronto

a subentrare in caso di

squalifica e infortunio del

titolare. Il polesano fa

qualche presenza in campionato

ed è il numero

uno in Coppa Italia. Dopo

l’esperienza con il Mantova

il portierone nostrano

aveva bisogno e voglia di

tornare titolare, così accetta

l’offerta della Sambonifacese

in Serie D.

Ben sei anni di carriera da

numero uno della Sambo

con la promozione in Serie

C, ora Lega Pro.

Poi l’addio a San Bonifacio,

nell’estate del 2011,

e l’approdo temporaneo

a Monselice che lo stesso


Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012 Pag. 7

Classe 1983, comincia

a giocare a calcio

nel settore giovanile

del Rovigo, poi approda

nell’importante piazza

di Padova a cavallo

del nuovo millennio.

Luca Milan: “Parare un rigore è sempre una soddisfazione”

il problema della regola dei giovani,

come in Serie D. Una regola che penalizza

il portiere e gli esterni, perché di

norma gli under sono utilizzati in quei

ruoli. Ma il portiere credo sia il ruolo

più delicato”.

Ma c’è la possibilità di rivedere

Luca Milan in Lega Pro?

“Le speranze di tornare nel calcio pro-

sbagliati e altri episodi arbitrali”.

Luca Milan-para rigori.

“Un po’ come per un attaccante fare

gol. Un portiere tocca la palla in media

tre minuti in una partita, parare un

rigore è sempre una soddisfazione”.

Elogio per i compagni della difesa.

“Ultimamente concediamo poco,

anzi... è dall’inizio dell’anno che la no-

completa fiducia come fosse la prima

scelta. Adesso c’è Lorenzetto con me

che giocava con la Piovese l’hanno

scorso che meriterebbe di esser titolare”.

C’è un episodio… nella carriera,

che ricorda con molta curiosità?

“A Mantova. Giocavamo di sera contro

la Pro Sesto, Bellodi espulso e

Contro il Trissino

l’anno scorso

una delle sue

parate più belle

Luca Milan spiega così: “La società ha

puntato tutto su una squadra giovane,

volendo un under fra i pali. Avevo un

paio di trattative in Lega Pro, non ci

siamo accordati per la regola dei giovani

e sono andato a giocare a Monselice

(Eccellenza) tramite il direttore

sportivo Carlo Contarin. Conoscevo

anche Masitto, Sadocco e Ballarin che

erano già nell’ambiente e sono andato

lì subito”.

Qualche mese a Monselice e, circa un

anno fa, il suo ritorno a Rovigo, con

il Lapecer. “Qualche problema c’era a

Monselice e avevo sempre detto che

mi sarebbe piaciuto tornare a Rovigo,

c’è stata l’opportunità e sono tornato

molto volentieri”. Il portiere non nasconde

le proprie emozioni. “Parlando

seriamente e sinceramente sono molto

contento di giocare con la maglia

della mia città, sono contento, vivo qui

ed è una soddisfazione per me difendere

i pali del Gabrielli”.

Non c’è rammarico per non essere

ancora fra i professionisti?

“Qualche anno in più fra i professionisti

l’avrei fatto ma… c’è sempre stato

fessionistico sono poche ma se dovesse

esserci la possibilità ben venga…

anche se adesso penso solo al Rovigo

Lpc, non ad altre situazioni”.

I biancazzurri hanno iniziato male

ma… si stanno riprendendo. “I punti

che ci mancano adesso sono quelli

delle primissime giornate dove potevamo

fare senz’altro meglio, anche se

c’era tanta gente nuova e c’è voluto un

po’ più di tempo per trovare automatismi

e amalgama”.

Ha contato l’addio di Paolo Dal Fiume

dopo un solo turno di campionato?

“A me è dispiaciuto che sia andato via

Paolo Dal Fiume, buon tecnico e ottima

persona però anche Lino Carravieri

può dire la sua in questo campionato

e ci sta preparando al meglio. Non

credo sia stato facile trovarsi di colpo

in prima squadra, subentrare così, ma

lo sta facendo molto bene”.

Rovigo Lpc: binomio qualità-quantità…

quando arriverà?

“Adesso sta arrivando la quantità. La

qualità si è vista subito. Siamo stati

anche parecchio sfortunati, fra gol

stra difesa dimostra la qualità che ha”.

Ma a quale società si sente più legato?

“A San Bonifacio giocavo e sentivo

più mio il risultato, certo che a Mantova

ho visto quasi il calcio che conta.

A Padova ero troppo giovane, ero

comunque ancora nelle giovanili...

Diciamo che con la Sambonifacese

ho conquistato il professionismo sul

campo”.

Fra i compagni che ha avuto spezza

una lancia a favore di Rachid Arma,

attaccante. “Sono contento che Arma

sia a Carpi con Cioffi tecnico, entrambi

a Mantova con me. Arma ha qualità

e si è meritato tantissimo l’opportunità

che ha”.

E fra i portieri?

“Anania e Furlan sono due ottimi

portieri. Sono molto contento di aver

giocato contro Carretta che è anche

un amico”.

Che ruolo ha il dodicesimo?

“E’ fondamentale, sia negli allenamenti

e deve avere la possibilità di

dire la sua. Deve dare sicurezza alla

squadra, i compagni devono avere

mancavano cinque minuti alla fine. Finite

le sostituzioni, va in porta la punta

Dario Hubner che para una conclusione

avversaria. E ovviamente ho giocato

la partita dopo per la squalifica

di Bellodi”.

Tornando al Rovigo Lpc… dove

può arrivare questa squadra?

“Spero più in alto possibile. Come potenziale

della rosa spererei di essere

nei play-off, però il pallone è sempre

rotondo e può succedere sempre di

tutto. Non è una frase fatta. Le motivazioni

a volte son più forti delle

qualità”.

Nel girone di ritorno che derby sarà

quello con l’Adriese?

“Li ho visti contro di noi ma gli mancavano

troppi giocatori. Sul campo

abbiamo meritato, speriamo di essere

assieme entrambe nella parte migliore

della classifica, anche perchè così

nel ritorno sarebbe un gran bel derby,

spettacolare”.

Simone Chiarion


Pag. 8 Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012

Alessandro Castellan

(nella foto a sinistra)

è ritornato in gran forma.

E’ sicuramente tra

i protagonisti

della rinascita

del Rovigo Lpc

R

ovigo Lpc come il Milan? Partenza

di campionato difficilissima e, nelle

ultime settimane, solo successi. La

squadra di Lino Carravieri è infatti

reduce da una bella serie di risultati

con il fiore all’occhiello della

vittoria nel derby contro l’Adriese. Un buon 2-1

conquistato in rimonta, con la perla dell’eurogol

siglato da Oscar Cavallari, una “cartolina” per la

Serie D, lasciata a Porto Tolle nell’estate scorsa.

E proprio il gol di Cavallari contro i granata

potrebbe essere quell’elemento che proietta il

Rovigo Lpc nel posto dove dovrebbe stare a fine

campionato: quello dei play-off. Una risalita in

classifica che dovrà contare soprattutto nel girone

di ritorno, anche perché la squadra della cit

dovrà tornare nel calcio nazionale dopo averlo

lasciato con la società di Scerra. Pavarin e company

hanno faticato, trovando però ora una serie

di risultati, grazie alle parate di Milan (strepitoso

anche nel neutralizzare i tiri dal dischetto), alla

solidità difensiva e, soprattutto, alla possibilità,

finalmente, di sfruttare le fascie, con il rientrante

Castellan. Bene anche Giuriola che si sta dimostrando

un acquisto utile, così come Sabatini.

Proprio l’attaccante nell’ultima uscita ha addirittura

siglato una tripletta che ha steso il Boca

Ascesa. Gli ingredienti ci sono tutti, il Rovigo Lpc

il futuro… può sperare d’esser roseo.

Simone Chiarion

ECCELLENZA

3 partite

per rifiorire

Lino Carravieri:

“Motivati per

affrontare

il Marano”

L’

ambiente del Rovigo Lpc è logicamente rigenerato

dopo i nove punti nelle ultime tre partite.

La fiducia è al top e Lino Carravieri si gode

il successo sul Boca Ascesa (1-3 esterno): “E’

stata una vittoria meritata, potevamo anche

portare a casa un risultato più rotondo. Nel

primo tempo vincevamo due a zero ma potevamo almeno

essere anche quattro a zero. Il Boca nella ripresa è rimasto

in dieci e ha trovato il gol sull’autorete di Castellan che ha

sfiorato una punizione mettendo fuori tempo Milan. Lì

abbiamo un po’ sofferto ma poi la squadra si è distesa

bene, abbiamo trovato il terzo gol e Carani, che è

subentrato per Marzola, poteva trovare ancora la

via della rete”. Una serie di tre vittorie che può

portare il Rovigo Lpc a lottare per un posto

play-off. Si può guardare ora all’alta classifica?

“Domenica prossima giocheremo

con il Marano, lì ci teniamo a fare bella

figura. Hanno fatto anche dei nuovi

acquisti, questo ci motiva ancora

di più. Chiaro che mi piacerebbe

continuare ad avere questi

risultati”.


Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012 Pag. 9

ECCELLENZA

12 giornata 2/12/12

Adriese-Sarego 2-1

Boca-Rovigo Lpc 1-3

Castelnovo-Santa Lucia 0-2

Marano-Abano 1-1

Pozzonovo-Vigasio 1-3

Somma-Montecchio 1-1

Thermal-Marosticense 2-0

Villafranca Vr-Caldiero 1-0

PROSSIMO TURNO

13 giornata 9/12/12

Abano-Pozzonovo

Caldiero-Boca

Marosticense-Adriese

Sarego-Somma

Montecchio-Vigasio

Rovigo Lpc-Marano

Santa Lucia-Thermal

Villafranca Vr-Castenovo

La sfida

più importante

Vincere il prossimo match

significherebbe alimentare

una speranza più che concreta

di poter virare verso i play-off

G

rande partita domenica prossima al

Gabrielli di Rovigo. La squadra di

Lino Carravieri aspetta la capolista

Marano. I primi in classifica hanno

già dominato l’Adriese in Polesine e

cercheranno di fare tre punti anche a

Rovigo. I biancazzurri però sono reduci da tre belle

vittorie e vogliono continuare con i risultati positivi.

Il duro scoglio Marano potrà realmente dirci a che

punto è il progetto della squadra del direttore generale

Gianluca Sattin. Un Rovigo Lpc che deve

essere all’altezza del campionato per poter tornare

presto nei tornei nazionali. Battere il Marano

significherebbe alimentare una speranza più che

concreta di poter virare verso i play-off in una stagione

che, ad inizio settembre, pareva solo di sofferenza.

Contro il Marano tornerà a disposizione

anche Oscar Cavallari che ha saltato l’incontro con

il Boca Ascesa per squalifica. Una pedina fondamentale

in più per lo scacchiere di Lino Carravieri.

ECCELLENZA

Classifica

Marano 26

Vigasio 23

Thermal 22

Montecchio 21

Abano 19

Villafranca 19

S.Lucia 18

Marosticense 17

CI RISIAMO

Rovigo Lpc 17

Adriese 15

Sarego 15

Castelnovo 12

Caldiero 12

Pozzonovo 9

Boca 9

Somma 6

Quei fari spenti non li abbiamo capiti

Occhio

a Carmine

Marrazzo

punta di diamante

del Marano

I voti

dopo le prime

dodici partite

di campionato

del Rovigo Lpc

GHIROTTI 6

MACCHIA 6

CAVALLARI 7

SABATINI 7

GIURIOLA 6,5

ALOZIE 6

MORETTO 6 VANDINI 6

MILAN 7,5

VECCHIATTINI 6

CASTELLAN 6,5

Alessio Sabatini,

Oscar Cavallari

e Paolo Macchia

festeggiano

dopo la vittoria

nel derby

contro l’Adriese

25 novembre 2012, in scena allo stadio Gabrielli

c’è il derby. Rovigo Lpc ed Adriese ad inizio ripresa

brancolano nel buio e ci piacerebbe tanto sapere

cosa mai abbiano visto il sindaco Bruno Piva e gli

assessori Bimbatti e Bellinazzi comodamente seduti

i tribuna vip. Problema vecchio che si ripete da

innumerevoli stagioni, e neppure la nuova Giunta

comunale ha portato la luce allo stadio Gabrielli.


Pag. 10 Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012

Digitalink 2012


Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012 Pag. 11

Rovigo Lpc - Adriese 2-1

32’ della ripresa, Oscar

Cavallari raccoglie un pallone

respinto dalla difesa granata

su azione di calcio d’angolo,

si coordina e realizza il gol

“spaziale” che decide il derby.

Una rete da incorniciare.

L’eurogol


Pag. 12 Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012

ECCELLENZA

IL COMMENTO

Vito Antonelli:

“Sarebbe stato

un delitto non

battere il Sarego”

La fine

di un incubo

In casa Adriese si festeggia il ritorno alla

vittoria dopo aver battuto 2-1 in rimonta il

Sarego. Così il centrocampista Vito Antonelli:

“Questa è la magia del calcio. Contro

il Sarego abbiamo fatto una grande partita

sotto tutti i punti di vista, fisico, palleggio,

tecnico e di giocate. Non vincere sarebbe

stato un delitto”. Si sono però visti gli spettri

anche nell’ultimo incontro di campionato.

“Sembrava non dovesse girare anche contro

il Sarego… loro avevano trovato un gol

alla prima occasione. Nel secondo tempo

siamo rientrati giocando bene, consci di potercela

fare e non era facile, visti gli ultimi

risultati. Abbiamo trovato il pareggio con

Nonnato che ci ha dato grinta, loro sono

rimasti in dieci e il mio gol è arrivato a dieci

minuti dalla fine”. Possiamo dire che è una

vittoria scaccia-crisi? “Speriamo di sì. Avevamo

bisogno di punti come il pane, soprattutto

per la classifica ed il morale. Vittoria

frutto di una grande partita. Se avessimo

perso questa partita sarebbe stata dura da

digerire perché abbiamo dominato dall’inizio

alla fine”.

Natalicchio, voto 6

ECCELLENZA

12 giornata 2/12/12

Adriese-Sarego 2-1

Boca-Rovigo Lpc 1-3

Castelnovo-Santa Lucia 0-2

Marano-Abano 1-1

Pozzonovo-Vigasio 1-3

Somma-Montecchio 1-1

Thermal-Marosticense 2-0

Villafranca Vr-Caldiero 1-0

PROSSIMO TURNO

13 giornata 9/12/12

Abano-Pozzonovo

Caldiero-Boca

Marosticense-Adriese

Sarego-Somma

Montecchio-Vigasio

Rovigo Lpc-Marano

Santa Lucia-Thermal

Villafranca Vr-Castenovo

ECCELLENZA

Classifica

Marano 26

Vigasio 23

Thermal 22

Montecchio 21

Abano 19

Villafranca 19

S.Lucia 18

Marosticense 17

Rovigo Lpc 17

Adriese 15

Sarego 15

Castelnovo 12

Caldiero 12

Pozzonovo 9

Boca 9

Somma 6

Nonnato in gol contro il Rovigo Lpc

a vittoria di domenica

L

scorsa per 2-1 sul Sarego

ha posto fine ai brutti

risultati dell’Adriese. Una

fila di partite negative

che aveva portato un

solo punto su sei giornate giocate,

costate la panchina a Beppe Pregnolato

prima dell’incontro con il Rovigo

Lpc. Nella prima uscita della “triade”

composta da Lugarini-Dal Col-Moretti

l’Adriese ha perso nel derby 2-1 al

Gabrielli ma con l’attenuante di avere

troppe assenze. Mancavano, infatti,

Costantini, Fig, Florindo, Pagliarini,

Cisotto e Bovolenta contro i biancazzurri.

Nella partita successiva, con il

rientro di qualche titolare (Costantini

in primis) i granata hanno saputo ritrovare

la via della vittoria, nonostante

fossero sotto 0-1 in casa, al Bettinazzi,

nella ripresa, contro il Sarego, sono

riusciti a ribaltare il risultato, avendo la

forza di pareggiare prima con Nonnato

e vincere poi con Antonelli.

Simone Chiarion


Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012 Pag. 13

Dopo il cambio del tecnico con la soluzione

interna composta dalla triade

Lugarini-Dal Col-Moretti, il primo successo

dopo la batosta del Gabrielli

Thomas Fig

I voti

dopo le prime

dodici partite

di campionato

del’Adriese

BOVOLENTA 6

NONNATO 6.5

ANTONELLI 7

FIG 6

CAZZADORE 6

COSTANTINI 7

CISOTTO 6

MAZZAGALLO 5.5

NATALICCHIO 6

SONCIN 6

CARRETTA 6.5

Pronti per la

partita a scacchi

L’assenza

di Costantini

nel derby

con il Rovigo Lpc

è pesata molto.

Al suo rientro

i granata hanno

trovato subito

la vittoria

L’Adriese a Marostica a caccia di punti

N

ella prossima giornata di

campionato l’Adriese andrà

a Marostica, celebre

per la famosa partita a

scacchi che si tiene nella

sua piazza principale.

Sarà una partita intensa

però anche la prossima, con la sfida alla

Marosticense. Il team di Lugarini, Dal

Col e Moretti dovrà dare continuità al

successo conseguito nell’ultima domenica

al Bettinazzi. Il rientro sulla fascia

destra di Costantini è stato determinante

contro il Sarego (il giocatore era

squalificato a Rovigo, nel derby, e… si è

vista l’assenza). Costantini può essere

l’arma in più per l’Adriese, un uomo di

altra categoria, sicuramente sprecato

per l’Eccellenza. L’ala destra può mettere

palloni interessanti per le punte (Nonnato,

Sabatini e Cazzadore) o, volendo,

puntare direttamente alla porta. Occhio

anche a Nonnato, a segno nelle ultime

domeniche, cercherà di violare anche la

rete dei locali nel prossimo match.


Pag. 14 Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012

PROMOZIONE

Continua la crisi

del Porto Viro

Anche dopo

il cambio

del tecnico

Bellemo & C.

non vivono

un buon momento

onostante qualche miglioramento con il

N

cambio del tecnico (via Pasquale Di Girolamo,

settimana fa Gino Bovolenta si

è seduto sulla panchina bassopolesa)

prosegue il campionato difficile del Porto

Viro. La squadra con giocatori del calibro

di Vendemmiati, Nordio e Bellemo resta in

zona play-out e, dopo gli appelli estivi che miravano

ad un torneo da vertice, ora vanno rivisti tutti i piani.

Bovolenta ha raccolto qualche punto in più, qualche

pareggio sudato ma… le vittorie tardano ad arrivare e

le domeniche passano. Sembra un incubo quello che

vivono a Porto Viro, una squadra piena di potenzialità

che non riesce a far sue le partite. Serve ancora qualcosa,

anche un pizzico di fortuna.

Di contro va tutto per il meglio, almeno nelle ultime

settimane, a Trecenta. L’Union At di Lucio Merlin continua

nel suo campionato da parte alta della classifica

ed è reduce da una bella serie di risultati, anche se

nell’ultima domenica non è riuscita ad andare oltre

lo 0-0 casalingo contro il Saonara Villatora.

Lo Scardovari, nelle ultime partite, ha pagato le

troppe assenze e la rosa scarna, arrivando a

perdere addirittura 0-7 in casa contro

la prima della classe, la

Vigontina.

Ifeanji Ajuzie

(Altpololesine)

voto 6,5

La squadra di Kristian Maistrello però resta in un limbo

di classifica, senza allarmarsi troppo, rimanendo

fuori dalle sabbie mobili della graduatoria.

In bassa classifica c’è, invece, l’Altopolesine. La formazione

di Andrea Osti fatica a trovare la via della

rete e, nelle ultime prestazioni, non è mai riuscita a

vincere. Nelle ultime settimane qualche pareggio di

troppo (compreso quello interno contro il Conselve)

e la sconfitta con il gol ritrovato (2-1) in

casa della capolista.

Simone Chiarion

Alessandro

Vertuani

(Union At)

voto 7

Kristian Maistrello:

“Danneggiati

dalle numerose

assenze,

ora tireremo

fuori l’orgoglio”

a classifica dello Scardovari

non è insoddisfa-

L

cente ma la formazione

bassopolesana è reduce

da sconfitte brucianti

(compreso lo 0-7 casalingo

contro la capolista Vigontina). I

pescatori, però, sono stati condizionati

dalle troppe assenze. Lo conferma

anche il tecnico Kristian Maistrello:

“Non mi piace trovare scuse

ma è così, abbiamo avuto troppe

assenze. Con il Villafranca abbiamo

meritato di perdere mentre contro il

Vigontina e la Solesinese abbiamo

giocato troppo decimati, così anche

con il Loreggia. Sono tre partite che

siamo più che decimati. Ci

mancano sei-sette titolari ma

almeno alla Solesinese abbiamo

fatto sudare la vittoria”. Come sopperire

a tutti questi infortuni? “Possiamo

tirare fuori orgoglio e carattere

fino a quando ci sistemeremo, anche

sul mercato”. La Vigontina vincerà il

campionato? “Li ho visti bene ma non

posso giudicare da una partita dove

eravamo così rimaneggiati. Anche il

Mestrino sembrava forte ma contro

loro abbiamo fatto bene”. Porto Viro

così in basso, se lo sarebbe immaginato?

“No, sinceramente non riesco

proprio a spiegarmi la situazione ma

c’è sempre l’anno con sorprese”.


Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012 Pag. 15

PROMOZIONE

12 giornata 2/12/2012

Vigontina-Altopolesine 2-1

Union At-Saonara 0-0

Villafranca-Porto Viro 1-1

Solesinese-Scardovari 2-1

Campetra-Campodarsego 2-2

Casalserugo-Longare 2-4

Conselve-Vigodarzere 2-1

Loreggia-Mestrino 0-1

PROSSIMO TURNO

13 giornata 9/12/2012

Saonara-Villafranca

Campodarsego-Vigontina

Longare-Loreggia

Mestrino-Solesinese

Porto Viro-Campetra

Scardovari-Altopolesine

Union At-Conselve

Vigodarzere-Casalserugo

Mattia Natali

(Union At)

PROMOZIONE

Classifica

Vigontina 28

Mestrino 24

Campodarsego 23

Union At 21

Loreggia 18

Saonara 17

Scardovari 15

Longare 15

Villafranca 14

Solesinese 14

Vigodarzere 14

Campetra 13

Porto Viro 11

Altopolesine 11

Conselve 9

Casalserugo 4

Luca Varagnolo

(Scardovari)

I best 11

del campionato

di Promozione

MARASTONI 6.5

(ALTOPOLESINE)

NORDIO 7

(UNION AT)

PANCALDI 6.5

(UNION AT)

ROSSI 6,5

(UNION AT)

VERTUANI 7

(UNION AT)

CODIGNOLA 6,5

(PORTO VIRO)

NATALI 6.5

(UNION AT)

VARAGNOLO 6.5

(SCARDOVARI)

DERVISHI 6,5

(UNION AT)

VENDEMMIATI 6.5

(PORTO VIRO)

AJUZIE 6.5

(ALTOPOLESINE)

I pescatori

ospitano

l’Altopolesine

fida tutta polesana al “De Bei”

S

di Scardovari dove i Pescatori

di Kristian Maistrello attendono

i ragazzi di Andrea Osti.

L’Altopolesine potrebbe approfittare

delle numerose assenze

in casa bassopolesana, ritornando

così alla vittoria dopo un periodo di astinenza.

Ma anche allo Scardovari servono punti,

nonostante le assenze Finotti e company

potranno fare leva sul carattere e sull’orgoglio.

Si prospetta una partita da 1X2.

Facile, almeno sulla carta, l’impegno

dell’Union Azzurra Trecenta. Dervishi, Cestaro

e Vertuani proveranno a segnare nella

rete del Conselve. Lucio Merlin affronta

Corrado Rodighiero, il mister polesano

subentrato sulla panchina della pericolante

padovana, è reduce dal primo successo ma

dovrà stare molto attento perché l’Union At

è in forma, nonostante il pari interno contro

il Saonara senza reti.

Il Porto Viro torna a giocare in casa, alla

ricerca spasmodica della vittoria perduta.

Vendemmiati e company dovranno sconfiggere

il Campetra per dare il via ad un nuovo

campionato.


Pag. 16 Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012

PRIMA CATEGORIA

E’ il Loreo

l’anti-Arzergrande

Il portierone

del San Vigilio

Giuseppe

Cerilli

protagonista

dell’ultima

domenica

di campionato

I

n Prima Categoria

guida la classifica l’Arzergrande.

I padovani

hanno anche espugnato

Boara Pisani

rimandando al mittente

le velleità di primato della truppa

di Michele Selleri. John Torres e

compagni, così, anziché pensare

al sorpasso… si ritrovano quarti,

scavalcati dall’ottimo Loreo e dalla

sorprendente Fiessese.

Il Loreo di Pino Augusti continua a

vincere e a convincere. Con uomini

d’altra categoria come Zacconella

e Poncina colleziona buone prestazioni.

Nell’ultima domenica i secondi

a tre punti dalla vetta hanno

vinto in casa contro la Stientese di

Marcello Gulmini (gol su rigore di

Poncina). La stessa Stientese può

puntare ai play-off. La Fiessese,

terza, ha domato e battuto il San

Vigilio nell’ultimo turno. La formazione

di Pietro Marzanati è reduce da

due promozioni consecutive ed è…

inarrestaile.

In netta ripresa la Tagliolese. La

squadra di Gregnanin ha collezionato

4 punti fra la gara interna contro

il Ponte San Nicolò (gol di Finotti) e

il pari per 1-1 a Due Carrare (rete

di Pizzo su punizione). Bene anche

il Papozze nell’ultima domenica.

Dopo la sconfitta casalinga nel tempo

di recupero contro la Fiessese è

arrivato un bel pari sul terreno del

quadrato Ponte San Nicolò.

In sostanza l’unica polesana che

pare in difficoltà è il San Vigilio, formazione

che stenta a trovare continuità

ed è reduce da due sconfitte

brucianti, contro Loreo e Fiessese.

Simone Chiarion

In netta ripresa la Tagliolese.

La squadra di Pizzo

(foto nel tondo) ha

collezionato 4 punti

fra la gara interna contro

il Ponte San Nicolò

e il pari per 1-1 a Due

Carrare (rete di Pizzo

su punizione).

Il difensore della Fiessese Giovanni Marangoni


Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012 Pag. 17

LA PAROLA AL MISTER

Pino Augusti: “E’ un campionato

equilibrato”

Il Loreo è secondo, a tre punti dalla capolista.

Suona la carica bassopolesana da

quando sulla panchina c’è Pino Augusti. Il

mister tiene i piedi per terra: “Fino ad ora

abbiamo fatto risultati nonostante le defezioni.

Se iniziamo a recuperare gli infortunati

possiamo dire la nostra”. Arzergrande

prima della classifica, è la rivale più accreditata?

“Il campionato è molto equilibrato.

Il Boara Pisani è la squadra più attrezzata

ma anche la Stientese e la Fiessese le ho

viste molto bene. L’Arzegrende? E’ prima

con merito”. Nell’ultimo turno il Loreo ha

battuto la Stientese con un gol di Poncina

su rigore. “Primo tempo molto equilibrato,

poi abbiamo cambiato ritmo facendo un

buon secondo tempo e segnando su un

rigore sacrosanto”.

Lorenzo Casna

(Boara Pisani)

L’1-0 patito a Loreo

a mister Gulimini

non è andato giù

I best 11

del campionato

di Prima cat

Giorgio Stradaroli difensore centrale del Papozze

CASNA 6.5

(BOARA PISANI)

PONCINA 7,5

(LOREO)

STRADAROLI 6.5

(PAPOZZE)

ZACCONELLA 7

(LOREO)

CERILLI 7

(S.VIGILIO)

TORRES 7,5

(BOARA PISANI) FUSETTI 7

(TAGLIOLESE)

MALIKI 7

(TAGLIOLESE)

CABERLETTI 6,5

(STIENTESE)

MARANGONI 6.5

(FIESSESE)

GATTI 6,5

(TAGLIOLESE)

Luca Domeneghini (Stientese)

PRIMA CATEGORIA

12 giornata 2/12/12

Due Carrare-Tagliolese 1-1

Boara Pisani-Arzergrande 1-2

Cavarzere-Legnarese 4-1

Castelbaldo-Atheste 2-3

Fiessese-S.Vigilio 2-1

Loreo-Stientese 1-0

Ponte S.Nicolò-Papozze 0-0

Pontecorr-La Rocca 1-4

PROSSIMO TURNO

13 giornata 9/12/12

Arzergrande-Ponte S.Nicolò

Atheste-La Rocca

Due Carrare-Boara Pisani

Legnarese-Pontecorr

Papozze-Loreo

S.Vigilio-Cavarzere

Stientese-Castelbaldo

Tagliolese-Fiessese

PRIMA CATEGORIA

Classifica

Arzergrande 26

Loreo 23

Fiessese 22

Boara Pisani 21

Stientese 19

P. S.Nicolò 19

Cavarzere 19

Due Carrare 18

Atheste 18

Tagliolese 17

Papozze 12

La Rocca 12

Castelbaldo 12

San Vigilio 10

Legnarese 9

Pontecorr 5

Polesane contro

a Papozze

e Taglio di Po

G

randi sfide tutte in famiglia nella prossima giornata

di campionato. A Papozze arriva il lanciatissimo

Loreo. La squadra di Pino Augusti ha un ruolo di

marcia portentoso in trasferta, mentre il team allenato

da Alessandro Mantoan è reduce dall’ultima

bruciante partita casalinga, persa all’ultimo minuto

contro la Fiessese. E proprio la Fiessese sarà protagonista

nell’altro derby polesano della giornata. La Tagliolese di Palmiro

Encio Gregnanin ospita sul proprio terreno la squadra di

Pietro Marzanati, due formazioni in salute, reduci da brillanti e

lusinghiere partite. Oltre alle sfide polesane occhio anche ad

altre partite. Il Boara Pisani di Michele Selleri cerca il riscatto

sul difficile terreno del Due Carrare mentre il San Vigilio deve

trovare punti salvezza nella sfida interna contro il Cavarzere.

Sfida interessante anche a Stienta, dove il team di Marcello

Gulmini deve tornare alla vittoria contro il coriaceo Castelbaldo.


Pag. 18 Calcio Polesine News - n 4 del 6 dicembre 2012

SECONDA CATEGORIA

Daniele

Petrosino

bomber

del Badia Polesine

capo classifica

Simone

Braggion

(Pettorazza)

SECONDA CAT.

12 giornata 2/12/2012

Boara Polesine-La Vittoriosa 2-2

Canaro-Vis Lendinara 0-1

Frassinelle-Blucerchiati 0-1

Crespino-San Pio 1-0

Polesella-Badia Pol. 2-3

Granzette-Bottrighe 1-2

Arquà-S.Martino 0-1

Villanovese-Pettorazza 2-0

Il Pettorazza

di bomber Braggion

nell’ultimo turno

è inciampato

a Villanova del Ghebbo.

Potrà rifarsi domenica

in casa contro

l’agguerrito Crespino

Badia,

Crespino,

Villanovese e

Vis Lendinara

se la giocano

PROSSIMO TURNO

13 giornata 9/12/2012

Badia Polesine-Villanovese

Blucerchiati-San Martino

Boara Pol.-Polesella

Bottrighe-Canaro

La Vittoriosa-Granzette

Pettorazza-Crespino

San Pio-Frassinelle

Vis Lendinara-Arquà

SECONDA CAT.

Classifica

Badia 27

Crespino 25

Villanovese 24

Vis Lendinara 21

San Martino 20

San Pio 18

Frassinelle 18

Arquà 17

Boara Pol. 16

Pettorazza 14

Blucerchiati 14

Granzette 13

La Vittoriosa 12

Polesella 9

Bottrighe 8

Canaro 5

I

l Badia, anche se con sofferenza, mantiene

il primato in solitario. E’ però servito un gol

del tecnico Piccinardi, a tempo scaduto,

per scardinare il Polesella e tornare a casa

con una vittoria e mantenere i due punti di

vantaggio sul Crespino. La seconda della

classifica, con una rete di Crepaldi, ha prevalso in casa

contro il San Pio e resta lì, pronta, a tallonare la capolista.

In posizione ottimale anche la Villanovese, terza. Faedodoppietta,

stende il Pettorazza. La squadra di Donegà è

anche l’unica imbattuta del torneo. Si fa sotto pure la Vis

Lendinarese che, dopo il cambio del mister (da Meneghini

a Targa), ha fatto sei punti in due partite ed è in zona

Badia, anche se con sofferenza,

mantiene il primato in solitario.

E’ però servito un gol

del tecnico Piccinardi (foto a lato),

a tempo scaduto, per scardinare

il Polesella e tornare

a casa con una vittoria

play-off. Buone nuove anche per i Blucerchiati che, con

il nuovo tecnico Bortolotti, tornano al successo battendo

il Frassinelle. Ultimo in classifica il Canaro, da solo, dopo

che il Bottrighe ha trovato la seconda vittoria del torneo

in casa di uno spento Granzette. Da segnalare anche il

rendimento altalenante del Boara Polesine e dell’Arquà

(la squadra di Saterri alterna successi e sconfitte), il buon

momento del San Martino, la neopromossa che convince

La Vittoriosa (punti importanti anche con big come Badia

e Villanovese) e i passi falsi del Pettorazza, nonostante

la vena realizzativa del mai domo Braggion sia sempre

la stessa.

Simone Chiarion


Calcio Polesine News - n 47 del 6 dicembre 2012 Pag. Pag. 197

Davide Piccinardi:

“Nostro obiettivo

sono i play-off, ma…”

G

rande protagonista della Seconda

Categoria il tecnico-goleador del

Badia, Davide Piccinardi. Sua la

rete della vittoria della capolista

nell’ultimo turno, contro il Polesella:

“Non parliamo solo del mio

gol, si rischia di sminuire l’impegno

profuso dalla squadra. Il Badia dopo il primo

tempo un po’ opaco è entrato in campo con un

piglio diverso, con la volontà di fare punteggio

pieno”. Piccinardi aggiunge: “Ho diverse

defezioni ed inizio ad avere difficoltà con

i punti di riferimento. Ci vuole un giusto

mix fra esperienza e giovani. Alla fine

sono andato in campo per dare un po’

di equilibrio e non mandare i giovani

allo sbaraglio”. Quali rivali temete

maggiormente? “Ad inizio stagione

pensavo Vis Lendinara e i Blucerchiati…

e forse anche il Pettorazza.

Il Vis sta risalendo, poi ci sono

anche Crespino e Villanovese, ce la

giocheremo con queste squadre ma

noi rimaniamo con i piedi per terra.

Il nostro obiettivo iniziale era entrare

nei play-off e rimaniamo concentrati

facendo il massimo”.

Matteo Tomasi

portiere

del Crespino

TERZA CAT. GIR. A

10 giornata 2/12/2012

Buso-Ficarolese 0-1

Costa-Santelenese 1-2

Grignago-Salara 0-0

Lendinarese-Duomo 1-1

Audace-Due Torri 2-2

Roverdicre-Deserto 1-1

TERZA CAT. GIR. A

Classifica

Grignano 23

Salara 21

Deserto 18

Ficarolese 17

Costa 14

Santalenese 13

TERZA CAT. GIR. B

10 giornata 2/12/2012

Baricetta-Turchese 2-2

Ca Emo-Guarda 2-0

Gavellese-Pontecchio 2-1

Anguillara-Zona Marina 3-0

Mediopolesine-Villadose 0-1

Rosolina-Beverare 3-2

TERZA CAT. GIR. B

Classifica

Turchese 24

Mediopolesine 22

Anguillara 18

Ca Emo 16

Villadose 15

Beverare 15

Roverdicre 12

Due Torri 10

Audace 8

Buso 8

Lendinarese 8

Duomo 5

Pontecchio 15

Rosolina 12

Zona Marina 10

Guarda 9

Baricetta 7

Gavellese 7

Ait Mhaud Hakim

del Vis Lendinara

costantemente

nei top 11

di Calcio Polesine News

Supersfida

Badia-Villanovese!

N

ella prossima domenica il torneo

di Seconda Categoria presenta

un gran bel match-clou con la

partita fra la prima della classe

Badia Polesine e la terza (unica

imbattuta) Villanovese. Vero

banco di prova per la capolista

che affronta una formazione super, in forma,

che può contare su Bianchi e Faedo, decisivi

anche in zona gol. Qualche problema di

assenze per Davide Piccinardi che, qualora

lo ritenesse, potrebbe riproporsi in campo. Il

Crespino guarda da vicino il big-match e può

proporsi come alternativa nella zona vertice.

Albieri e compagni andranno a giocare sul

terreno del Pettorazza. Fra le altre sfide da

segnalare il bel duello di Lendinara fra la Vis

di Targa e l’Arquà di Saterri e lo scontro fra i ritrovati

(?) Blucerchiati, in cerca di conferme, e

l’ostico San Martino. Match in coda: Bottrighe

ospita Canaro.

Il best 11

di Seconda

categoria

PIGOZZO 6.5

(S.M. ARQUA’)

Pierluigi Bianchi

della Villanovese

ha il rendimento

tra i più costanti

del campionato

BRAGGION 7

(PETTORAZZA)

DAL GESSO 6.5

SIMIOLI 6,5

(S. MARTINO) BIANCHI 7 (VILLANOVESE)

(VILLANOVESE)

ANDREASI 6.5

(LA VITTORIOSA)

TOMASI 6,5

(CRESPINO)

PETROSINO 7

(BADIA POL.)

GALASSI 6,5

(BADIA POL.)

HAKIM 7

(VIS LENDINARA)

GRAHAM BELL 7

(CRESPINO)


Il telefono prende benissimo, ma allo stadio Gabrielli la visibilità è minima

FOR FOOTBALL

More magazines by this user
Similar magazines