Architetto Nicola Eynard - Ordine degli Ingegneri della Provincia di ...

ordineingegneri.bergamo.it

Architetto Nicola Eynard - Ordine degli Ingegneri della Provincia di ...

PROGETTARE L’ACCESSIBILITA’:

PER L’ABOLIZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

“CULTURA SENZA BARRIERE”

Accessibilità e Centro Storico

Bergamo, Auditorium Casa del Giovane, 25.05.2011


CITTA’ STORICA E ACCESSIBILITA’:

DUE POSSIBILI APPROCCI CULTURALI

1 - Architettura storica come valore a sé, assoluto, eterno e

immutabile nel tempo; qualcosa di perfetto, circondato da

un’aurea sacrale e quindi intangibile.

2 - A. Bellini: «Abbiamo molte difficoltà, insormontabili

difficoltà, nell’immaginare un monumento che non sia stato

prodotto per gli uomini, che sia tutelato e conservato in sé,

come un’astrazione, e non per la fruizione (…) Un bene non è

tale se non è fruibile, la pura contemplazione non appartiene

all’architettura».

Architetto Nicola Eynard


NORMATIVA

BARRIERE ARCHITETTONICHE E BENI ARCHITETTONICI

L. 13/1989, ART.4

1. Per gli interventi di cui all’art.2, ove l’immobile sia soggetto

a vincolo di cui all’art.1 della L.1497/1939, le autorità

competenti al rilascio dell’autorizzazione provvedono entro

90 giorni dalla presentazione della domanda, impartendo,

se necessario, apposite prescrizioni.

2. La mancata pronuncia entro detto termine equivale ad

assenso.

4. L’autorizzazione può essere negata solo ove non sia

possibile realizzare le opere senza serio pregiudizio del

bene tutelato.

5. Il diniego deve essere motivato.

Architetto Nicola Eynard


NORMATIVA

BARRIERE ARCHITETTONICHE E BENI ARCHITETTONICI

L.R. 6/1989 ART.20.1

Le concessioni di edificazione per restauro, risanamento

conservativo e le autorizzazione per manutenzione

straordinaria possono essere motivatamente rilasciate in

deroga a quanto previsto dall’allegato, nel caso di:

esistenza di vincoli stabiliti ai sensi della normativa vigente a

tutela dei beni ambientali, artistici, archeologici, storici e

culturali, che non consentano interventi edilizi coerenti con le

finalità della Legge.

Architetto Nicola Eynard


NORMATIVA

BARRIERE ARCHITETTONICHE E BENI ARCHITETTONICI

DPR 503/96, art.19 Deroghe e soluzioni alternative

Comma 3: Per gli edifici soggetti a vincolo di cui alle Leggi

1497/1939 e 1089/1939 la deroga è consentita nel caso in

cui le opere di adeguamento costituiscono pregiudizio per

valori storici ed estetici del bene tutelato; in tal caso il

soddisfacimento del requisito di accessibilità è realizzato

attraverso opere provvisionali ovvero, in subordine, con

attrezzature d'ausilio e apparecchiature mobili non

stabilmente ancorate alle strutture edilizie. La mancata

applicazione delle presenti norme deve essere motivata con

la specificazione della natura e della serietà del pregiudizio.

Architetto Nicola Eynard


dalla norma alla pratica…

Roma, chiesa di S.Luigi dei Francesi

Architetto Nicola Eynard


dalla norma alla pratica…

Architetto Nicola Eynard


dalla norma alla (buona) pratica…

Roma, Mercati Traianei

Architetto Nicola Eynard


uone pratiche

Acquileia, Duomo

Architetto Nicola Eynard


uone pratiche

Sito di Stonehenge, Gran Bretagna

Architetto Nicola Eynard


uone pratiche

Roma, Mercati Traianei

Architetto Nicola Eynard


uone pratiche

Roma, Parco delle Basiliche

Architetto Nicola Eynard


uone pratiche

Cambridge, Modello Centro Storico

Architetto Nicola Eynard


PROGETTO PER L’ACCESSIBILITA’ AI MAGGIORI

MONUMENTI DI BERGAMO ALTA

STUDIO URBANISTICO DEI

PERCORSI E DELLE RELAZIONI

ARCUS Arte Cultura Spettacolo

SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E

PER IL PAESAGGIO DELLA LOMBARDIA

COMUNE DI BERGAMO

2005 - 2008

Architetto Nicola Eynard


GLI EDIFICI MONUMENTALI, IL CONTESTO, LE RELAZIONI

Architetto Nicola Eynard


L’APPROCCIO PLURIESIGENZIALE

Lo studio considera il punto di vista di tutti i fruitori dello spazio fisico e

dell’insieme molto vario e concreto delle loro esigenze e bisogni. Non solo,

dunque, l’adulto sano e produttivo e nemmeno solo il disabile in sedia a ruote, ma

diversi possibili utenti con differenti capacità motorie, sensoriali e psichiche

(bambini, anziani, sordi, non vedenti, ipovedenti, gestanti, ……

Architetto Nicola Eynard


PROGETTAZIONE PARTECIPATA

Di fronte alla complessità dei temi affrontati,

abbiamo avviato un processo inclusivo, che

includa cioè i principali soggetti che si

occupano di disabilità, accessibilità e turismo

culturale, in modo da farli partecipare alle

scelte.

Il loro contributo aiuta a focalizzare meglio le

criticità e ad elaborare soluzioni che rispondano

ai bisogni reali del maggior numero di persone

possibile.

Architetto Nicola Eynard


PROGETTAZIONE PARTECIPATA

Federazione

Associazioni

Nazionali dei

Disabili

Associazione

nazionale

mutilati e

invalidi civili

Gruppo Guide Città di Bergamo

Associazione

nazionale mutilati e

invalidi per lavoro

Associazione

Disabili

Bergamaschi

Unione Italiana

Ciechi

Comitato

Provinciale

Bergamasco per

l’abolizione delle

barriere

architettoniche

Architetto Nicola Eynard


Architetto Nicola Eynard


IL RILIEVO HA PER OGGETTO LE BARRIERE

ARCHITETTONICHE E LOCALIZZATIVE

ARCHITETTONICHE

(FISICHE):

QUALSIASI OSTACOLO CHE LIMITA

O NEGA L’USO A TUTTI I CITTADINI

DI SPAZI, EDIFICI E STRUTTURE

PERCORSI E PAVIMENTAZIONI IN CITTADELLA

LOCALIZZATIVE

(SENSORIALI E COGNITIVE):

OGNI OSTACOLO O IMPEDIMENTO

DELLA PERCEZIONE

CONNESSO ALLA POSIZIONE,

ALLA FORMA O AL COLORE

DI STRUTTURE ARCHITETTONICHE

E DEI MEZZI DI TRASPORTO

Architetto Nicola Eynard


PER OGNI ELEMENTO RILEVATO E’ STATO FORMULATO UN GIUDIZIO

SULLA FRUIBILITA’ RELATIVO SIA ALLE DISABILITA’ MOTORIE CHE A

QUELLE SENSORIALI

Architetto Nicola Eynard


ELEMENTI RILEVATI

• APPRODI MEZZI PUBBLICI

• APPRODI MEZZI PRIVATI

• PENDENZE DEI PERCORSI

• PAVIMENTAZIONI

• PRESENZA DI “GUIDE NATURALI”

• PRESENZA DI BARRIERE FISICHE E PERCETTIVE

• ACCESSO AI MONUMENTI

• PRESENZA DI SERVIZI DI PUBBLICA UTILITA’

Architetto Nicola Eynard


APPRODI MEZZI PUBBLICI

ANALISI DELLA PRESENZA DI

MEZZI DI TRASPORTO PUBBLICO

E DELLA FRUIBILITA’ DEI MEZZI,

DELLE FERMATE E DELLE

CONNESSIONI TRA FERMATE E

PERCORSI PEDONALI

FERMATA DELLA LINEA 1 IN COLLE APERTO

Architetto Nicola Eynard


APPRODI MEZZI PRIVATI

ANALISI DELLA DOTAZIONE

DI POSTI AUTO PER

PARCHEGGIO PUBBLICO

RISERVATO,

LIBERO

E A PAGAMENTO

POSTO AUTO RISERVATO IN COLLE APERTO

Architetto Nicola Eynard


PENDENZE DEI PERCORSI

ANALISI DELLE PENDENZE

FINALIZZATA ALLA

VALUTAZIONE DELLA

ACCESSIBILITA’ DA PARTE

DI PERSONE CON

DIFFICOLTA’ MOTORIE

VIA PORTA DIPINTA

Architetto Nicola Eynard


PENDENZE DEI PERCORSI

SI EVIDENZIANO SITUAZIONI DI DIFFICILE FRUIZIONE DEI PERCORSI NELLA ZONA EST DI CITTA’ ALTA

PER CHI HA DIFFICOLTA’ MOTORIE A CAUSA DELLE PENDENZE ELEVATE

Architetto Nicola Eynard


PAVIMENTAZIONI

IL TIPO DI PAVIMENTAZIONE E LE SUE CONDIZIONI DI MANUTENZIONE SONO DETERMINANTI PER

L’ACCESSIBILITA’ IN MODO DIFFERENTE A SECONDA DEI CASI: UNA PAVIMENTAZIONE COSTITUITA

DA PARTI IN ACCIOTTOLATO E PARTI IN LASTRE DI PIETRA ARENARIA E’ INACCESSIBILE PER UN

DISABILE SU CARROZZINA, PUO’ ESSERE PERICOLOSA PER UN IPOVEDENTE O COSTITUIRE INVECE

UN VALIDO PUNTO DI RIFERIMENTO PER UN NON VEDENTE

Architetto Nicola Eynard


PAVIMENTAZIONI

PASSAGGIO TRA CITTADELLA E

PIAZZA MASCHERONI

PIAZZA DUOMO

PORTA SANT’AGOSTINO

VIA COLLEONI-VICOLO SANT’AGATA

Architetto Nicola Eynard


Architetto Nicola Eynard


BARRIERE FISICHE E PERCETTIVE

FARA, MANCANZA DI ATTRAVERSAMENTO

PEDONALE: BARRIERA PERCETTIVA

PORTA SANT’AGOSTINO, DISSUASORI:

BARRIERA PERCETTIVA E FISICA

CITTADELLA, AUTOMOBILI IN SOSTA

SUL PERCORSO: BARRIERA FISICA

CITTADELLA, GRADINO ALL’INGRESSO

DEI BAGNI: BARRIERA FISICA

Architetto Nicola Eynard


GUIDE PERCETTIVE NATURALI

INDIVIDUAZIONE DELLE GUIDE NATURALI UTILI PER L’ORIENTAMENTO DEI CIECHI E

DEGLI IPOVEDENTI: ELEMENTI URBANI CHE PRODUCONO SEGNALI UDITIVI, TATTILI,

OLFATTIVI E IGROTERMICI, SUDDIVISI IN LINEE E PUNTI DI RIFERIMENTO

Architetto Nicola Eynard


GUIDE NATURALI

FONTANA CONTARINI: PUNTO DI RIFERIMENTO

TATTILE UDITIVO E IGROTERMICO

VIA SOLATA, PANIFICIO:

PUNTO DI RIFERIMENTO OLFATTIVO

VIALE DELLE MURA, TRAFFICO VEICOLARE:

LINEA DI RIFERIMENTO SONORA

VIA PORTA DIPINTA, CORTINA MURARIA

CONTINUA: LINEA DI RIFERIMENTO VISIVA,

TATTILE E SONORA

Architetto Nicola Eynard


ACCESSO AI MONUMENTI

INGRESSO ALLA ROCCA

INGRESSO BIBLIOTECA ANGELO MAJ

INGRESSO SALA DEI GIURISTI

E PALAZZO DELLA RAGIONE

Architetto Nicola Eynard


SERVIZI DI PUBBLICA UTILITA’

L’ANALISI EVIDENZIA LA POLARIZZAZIONE DEI SERVIZI LUNGO L’ASSE DELLA CORSAROLA

Architetto Nicola Eynard


STRATEGIE DI AZIONE

RACCORDO PERCORSI–MONUMENTI:

SALVAGUARDANDO L’INTEGRITA’

DEI MANUFATTI STORICI, INSERIRE

DISPOSITIVI PER IL SUPERAMENTO

DEI DISLIVELLI E RAFFORZARE LA

SEGNALAZIONE DEGLI INGRESSI

PERCORSO DI SPINA:

ATTREZZARE, TRA COLLE APERTO

E LA STAZIONE DELLA

FUNICOLARE, UN PERCORSO CHE,

CON POCHI E MIRATI INTERVENTI,

DIVENTI ACCESSIBILE AD UNA

UTENZA AMPLIATA

PERCORSO DEI 5 SENSI:

VALORIZZARE LE

POTENZIALITA’ DI CITTA’ ALTA

PER UNA FRUIZIONE

MULTISENSORIALE,

INTEGRANDO LA RICCHEZZA DI

FONTI PERCETTIVE ESISTENTI

Architetto Nicola Eynard


Architetto Nicola Eynard


Colle Aperto SCHEDA A 2 Parcheggio disabili

Localizzazione Criticità Buone pratiche

Mancanza di parcheggi per la sosta autoveicoli

per disabili.

Difficoltà di accesso al vialetto pedonale.

Obiettivo dell’intervento

Rendere visibile e riconoscibile con apposita

segnaletica l’area di manovra per le carrozzine.

Rendere agibile il marciapiede.

Aggiungere un posto auto per disabili.

Immagine Stato di fatto Descrizione dell’intervento proposto Schema grafico dell’intervento

Aggiunta di un nuovo posto auto disabili

adiacente a quello già esistente.

Apertura di vialetto pedonale di accesso al

posto auto disabili e rifacimento di segnaletica

su asfalto.

Requisiti dei manufatti

Vialetto in asfalto come prosecuzione del

marciapiede esistente.

Aiuola con cordolo in pietra.

Architetto Nicola Eynard


Da piazza Mercato delle scarpe alla Rocca SCHEDA E3A-B Via Solata

Localizzazione Criticità Schema grafico dell’intervento

Posto auto riservato non adeguato alla sosta di

persone in carrozzina a causa dell’assenza di

area di sbarco, per la presenza di

pavimentazione in acciottolato ed eccessiva

pendenza verso via Rocca

Obiettivo dell’intervento

Eliminazione del posto auto riservato e

realizzazione di nuovo parcheggio

Immagine Stato di fatto Descrizione dell’intervento proposto Immagine Stato di fatto

Rimozione del cartello e trattamento

dell’acciottolato per eliminazione del trattamento

cromatico e simbolo in giallo

Trasferimento del posto auto in via Solata con

rimozione di parte della pavimentazione in

acciottolato e realizzazione di una fascia

laterale in arenaria o materiale similare con

maggiore resistenza meccanica

Requisiti dei manufatti

Realizzazione di fascia laterale di dimensioni

pari a 150 cm. collegate con il percorso

pedonale in pietra lungo via Solata di

collegamento con via Alla Rocca

Posto auto riservato in acciottolato dimensioni

minime 250 cm.

Architetto Nicola Eynard


Da Colle Aperto a Cittadella SCHEDA A 3 Ingresso bagni pubblici

Localizzazione Criticità Pianta

Dislivello da superare all’ingresso del luogo

pubblico.

Pavimentazione inadeguata per accedere ai

bagni; difficoltà di passaggio per persone che si

muovono in sedia a ruote, crescenti in caso di

maggiore affollamento lungo il percorso.

Obiettivo dell’intervento

Miglioramento della percorribilità del passaggio

per persone in sedia a ruote, con o senza

accompagnatore e possibilità per le stesse di

accedere alla struttura.

Agevolazione nell’orientamento per persone

non vedenti e ipovedenti.

Immagine Stato di fatto Descrizione dell’intervento proposto Schema grafico dell’intervento

Realizzazione di rampa di accesso alla struttura

pubblica in lastre di pietra.

Posa di apposita segnaletica tattile per condurre

persone non vedenti e ipovedenti alla rampa di

ingresso.

Formazione nuovo serramento di ingresso in

ferro e vetro con porta scorrevole automatica

Requisiti dei manufatti

Pavimentazione della rampa antisdrucciolo,

omogenea e regolare; complanarità delle lastre.

Serramento con apertura di luce netta 90 cm;

vetro antisfondamento.

Architetto Nicola Eynard


Architetto Nicola Eynard


Da Cittadella a piazza Vecchia SCHEDA B 1 Attraversamento piazza Mascheroni

Localizzazione Criticità Schema grafico dell’intervento

Difficoltà di orientamento per non vedenti ed

ipovedenti a causa della mancanza di guide

naturali.

Pericolo per persona non vedente o ipovedente.

Obiettivo dell’intervento

Rendere percepibile con apposita segnaletica

tattile il percorso principale.

Fornire informazioni sui luoghi attraversati

(piazza, edifici principali, area verde di sosta)

Immagine Stato di fatto Descrizione dell’intervento proposto Schema grafico dell’intervento

Rafforzamento della percezione tattile della

fascia in lastre di granito già esistente sul lato

sud del percorso principale.

Collocazione di due mappe tattili montate su

supporti metallici, in corrispondenza delle due

estremità del percorso agli spigoli sud.

Inserimento di tre fasce trasversali in lastre di

granito, alle due estremità del percorso ed in

corrispondenza dell’accesso all’area verde di

sosta.

Requisiti dei manufatti

Fasce in lastre di granito: largh. min. 90 cm

colore grigio chiaro; trattamento superficiale con

scanalature longitudinali. Mappe tattili in lamiera

d’alluminio.

Architetto Nicola Eynard


Dalla Fara a piazza Mercato delle scarpe SCHEDA F4 Via di Porta Dipinta

Localizzazione Criticità Schema planimetrico dell’intervento

Pavimentazione in granito di larghezza

insufficiente

Difficoltà di percezione del percorso pedonale

Obiettivo dell’intervento

Agevolare la percorribilità del tratto di

marciapiede alle persone con difficoltà motorie

Aumentare la percezione del percorso pedonale

per i non vedenti

Immagine Stato di fatto Descrizione dell’intervento proposto Schema grafico dell’intervento

Sostituzione della pavimentazione in granito con

lastre in arenaria e collocazione di una nuova

fontana in corrispondenza delle lastre in porfido

di separazione fra la zona asfaltata della strada

e quella in porfido

Spostamento della segnaletica verticale in

posizione meno pericolosa

Rifacimento della segnaletica orizzontale

deteriorata

Requisiti dei manufatti

Realizzazione di percorso pedonale arenaria

tipo Forte Colombino di dim. 1,5 m.

Manutenzione dell’area verde.

Fontana con medesime caratteristiche di quelle

dislocate sulle Mura

Architetto Nicola Eynard


Architetto Nicola Eynard


Architetto Nicola Eynard


Architetto Nicola Eynard


Da Piazza Vecchia a S.Maria Maggiore SCHEDA C 1 Piazza Duomo: dispositivi di orientamento

Localizzazione Criticità Buone pratiche: Roma, S. Croce in Gerusalemme

Piazza Duomo: snodo urbano con difficoltà

di orientamento per non vedenti ed

ipovedenti a causa della scarsità di guide

naturali.

Mancanza di informazioni, consultabili da

chiunque agevolmente e in autonomia, sul

complesso monumentale prospiciente

Piazza Duomo (Palazzo della Ragione,

Cappella Colleoni, Battistero, Santo Spirito,

Duomo, S. M. Maggiore).

Obiettivo dell’intervento

Fornire indicazioni sullo specifico contesto

urbano in cui ci si trova, sui percorsi

alternativi possibili, sugli edifici del

complesso monumentale

Immagine Stato di fatto Descrizione dell’intervento proposto Schema grafico dell’intervento

Collocazione di una mappa visivo-tattile

montata su supporto metallico.

Inserimento di segnale tattile a pavimento

per indicare la presenza della mappa.

Requisiti dei manufatti

Mappa visivo-tattile in ottone con supporto

di lamiera d'acciaio verniciato.

Inserimento di segnale tattile a pavimento

con scanalature parallele (codice di

direzione e codice di attenzione-servizio

Loges), realizzato in pietra arenaria tipo

Pietra Forte Colombino.

Architetto Nicola Eynard


Da Piazza Vecchia a S.Maria Maggiore SCHEDA C 3 Piazza R. Giuliani: posto auto riservato

Localizzazione Criticità Schema planimetrico dell’intervento

Mancanza di posto auto riservato nei pressi

del complesso monumentale Cappella

Colleoni - S. Maria Maggiore – Duomo e a

servizio del percorso longitudinale sud

(Piazza Mercato delle Scarpe - Via Donizetti

- Piazza Giuliani - Piazza Rosate e

Piazzetta S.M. Maggiore - Via Arena).

Obiettivo dell’intervento

Formazione di posto auto riservato in

Piazza Giuliani adiacente al percorso

pedonale reso più agevole, al fine di

migliorare la fruibilità del percorso e

consentire un accesso più agevole al

complesso monumentale.

C.2

C.3

C.4

Immagine Stato di fatto Descrizione dell’intervento proposto Schema grafico dell’intervento

Intervento sulle pavimentazioni coerente

con quello previsto a partire da Piazza

Duomo verso tra Piazza Giuliani e poi

Piazza Rosate; indicazione del posto auto

riservato con elementi di pavimentazione di

pietra e adeguata segnaletica orizzontale e

verticale.

Requisiti dei manufatti

Pavimentazione: lastre di pietra arenaria

tipo Pietra Forte Colombino, con

lavorazione antisdrucciolo e posa regolare e

complanare. Segnaletica verticale:

segnaletica con cartello di dimensioni

contenute su palo. Segnaletica orizzontale

con verniciatura idonea sulla

pavimentazione lapidea.

Architetto Nicola Eynard


Da Piazza Vecchia a S.Maria Maggiore SCHEDA C 7 ingresso posteriore a S. Maria Maggiore

Localizzazione Criticità Schema planimetrico dell’intervento

Percorso per raggiungere l’ingresso posteriore a

S.Maria Maggiore, tortuoso e con pietra

sconnessa

Presenza di catena di ferro a corda blanda di

fronte l’ingresso posteriore della chiesa: barriera

fisica e percettiva che impedisce il passaggio a

disabili motori e costituisce pericolo di inciampo

per disabili sensoriali

Obiettivo dell’intervento

Miglioramento della percorribilità del percorso

per persone in sedia a ruote, con o senza

accompagnatore; per consentire loro l’ingresso

alla chiesa in autonomia. Eliminazione del

pericolo di inciampo per persone non vedenti e

ipovedenti.

Incremento comunicativo con inserimento di

una mappa visivo-tattile.

Immagine Stato di fatto Descrizione dell’intervento proposto Schema grafico dell’intervento

Intervento sulle pavimentazioni: inserimento di

fascia trasversale (con segnalazione tattile) che

colleghi il percorso in lastre di pietra con il

piccolo sagrato di ingresso posteriore alla

chiesa. Eliminazione della catena a corda

blanda. Posizionamento di mappa visivo tattile,

descrittiva dell'intorno urbano.

Requisiti dei manufatti

Pavimentazione: lastre di granito con finitura

antisdrucciolo;

Pavimentazione tattile: lastre di granito con

scanalatura fitta (codice Loges di attenzione),

larghezza 60 cm

Mappa visivo-tattile in ottone con supporto di

lamiera d'acciaio verniciato.

IX

Architetto Nicola Eynard


Architetto Nicola Eynard


Ex convento S.Agata: un possibile collegamento verticale ?

Architetto Nicola Eynard


Ex convento S.Agata: un possibile collegamento verticale ?

Architetto Nicola Eynard


“CULTURA SENZA BARRIERE”

PROGETTO PER L’ACCESSIBILITA’ AI

MAGGIORI MONUMENTI DI CITTA’ ALTA

Gruppo di lavoro:

Arch. Francesco Agliardi

Arch. Concetta Coco

Arch. Nicola Eynard

www.habilis.coop

COOPERATIVA

More magazines by this user
Similar magazines