12.05.2015 Views

Parte generale (4554KB) - Lettere e Filosofia - Università degli Studi ...

Parte generale (4554KB) - Lettere e Filosofia - Università degli Studi ...

Parte generale (4554KB) - Lettere e Filosofia - Università degli Studi ...

SHOW MORE
SHOW LESS

Create successful ePaper yourself

Turn your PDF publications into a flip-book with our unique Google optimized e-Paper software.

FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

INDICE

Presentazione della Facoltà .............................................................................................................................................................................. 3

Organi Uffi ciali della Facoltà ............................................................................................................................................................................. 3

Organizzazione didattica .................................................................................................................................................................................. 5

Orientamento .................................................................................................................................................................................................... 5

Servizi didattici, scientifi ci e logistici ................................................................................................................................................................. 5

Dipartimenti ....................................................................................................................................................................................................... 7

Centro Tecnologie Multimediali – Presidio I.T.M. – Facoltà di Lettere .............................................................................................................. 7

Portineria ........................................................................................................................................................................................................... 9

Biblioteca e servizi bibliotecari .......................................................................................................................................................................... 9

Indicazioni utili ................................................................................................................................................................................................... 10

Tirocini e stages ................................................................................................................................................................................................ 11

Progetto didattica on line .................................................................................................................................................................................. 11

Opportunità internazionali ................................................................................................................................................................................. 11

Programma Socrates/Erasmus ........................................................................................................................................................................ 11

Il Programma doppia laurea ............................................................................................................................................................................. 14

Accordi bilaterali ................................................................................................................................................................................................ 14

Programma Leonardo da Vinci ......................................................................................................................................................................... 15

Incaricato per i soggetti portatori di handicap .................................................................................................................................................. 15

Misure di facilitazione per gli studenti con dislessia ......................................................................................................................................... 15

Calendario accademico a.a. 2006-2007 ........................................................................................................................................................... 16

Regolamento didattico del corso di Laurea in Scienze Storiche ...................................................................................................................... 17

Regolamento didattico del corso di Laurea in Mediazione linguistica e Comunicazione letteraria ................................................................. 21

Regolamento didattico del corso di Laurea in Scienze dei Beni culturali ........................................................................................................ 28

Regolamento didattico del corso di Laurea in Filosofi a ................................................................................................................................... 38

Regolamento didattico del corso di Laurea specialistica in Gestione e Conservazione dei Beni culturali ..................................................... 42

Regolamento didattico del corso di Laurea specialistica in Storia della Civiltà europea ................................................................................. 49

Regolamento didattico del corso di Laurea specialistica in Filosofi a e Linguaggi della modernità ................................................................. 52

Regolamento didattico del corso di Laurea specialistica in Lingue e Letterature moderne euroamericane ................................................... 58

Regolamento didattico del corso di Laurea specialistica in Scienze linguistiche per le Imprese,

la Comunicazione internazionale e il Turismo .................................................................................................................................................. 62

Regolamento didattico del corso di Laurea specialistica in Filologia e Critica letteraria ................................................................................. 65

Linee guida della tabella delle attività didattiche offerte nell’a.a. 2006-2007 ................................................................................................... 70

Tabella attività didattiche a.a. 2006-2007 ......................................................................................................................................................... 72


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

2


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

La guida contiene informazioni generali sulla Facoltà, i Regolamenti didattici dei Corsi di laurea e l’elenco delle attività didattiche offerte

nell’a.a. 2006-2007. Per un quadro più dettagliato dei Corsi di laurea si rinvia alle guide specifi che che saranno disponibili all’avvio delle

lezioni. Per i programmi di insegnamento occorre consultare http://www.unitn.it/servizi_online. Si consiglia inoltre di consultare il sito della

Facoltà di Lettere e Filosofi a: http://www.lett.unitn.it/

PRESENTAZIONE DELLA FACOLTÀ

La Facoltà di Lettere e Filosofi a dell’Università degli Studi di Trento è stata istituita con Legge 14 agosto 1982, n. 590, e ha iniziato la

sua attività con l’anno accademico 1984-1985. Dall’anno accademico 2001-2002, in applicazione del D.M. 509/1999, ha modifi cato il suo

ordinamento e offre cinque corsi di laurea triennali: Filosofi a, Lettere (con i percorsi classico e moderno), Mediazione linguistica e Comunicazione

letteraria (con i percorsi in Lingue e Letterature moderne e Mediazione linguistica per le Imprese e il Turismo), Scienze dei Beni

culturali (con i percorsi: archivistico-librario, archeologico, beni musicali e storico-artistico), Scienze storiche.

Le lauree triennali consentono l’accesso a diverse attività professionali (nel pubblico impiego, nel terziario, nel giornalismo, nell’editoria,

nei sistemi bibliotecari, nei sistemi museali, nelle istituzioni culturali in genere). Gli ordinamenti didattici, consultabili on line sul sito della

Facoltà, specifi cano per ciascun corso di studio i possibili sbocchi professionali.

Dall’anno accademico 2002-2003 la Facoltà di Lettere e Filosofi a offre una laurea specialistica (biennale) in Filosofi a e Linguaggi della modernità

(classe 18/S). A partire dall’anno accademico 2004-2005 sono attivate altresì le lauree magistrali in Gestione e Conservazione dei

Beni culturali (classe 95/S), Filologia e Critica letteraria (classe 16/S), Lingue e Letterature moderne euroamericane (classe 42/S), Storia

della Civiltà europea (classe 98/S), Scienze linguistiche per le Imprese, la Comunicazione internazionale e il Turismo (classe 43/S).

ORGANI UFFICIALI DELLA FACOLTÀ

Organi deliberanti:

Preside di Facoltà

prof. Fabrizio Cambi

Consiglio di Facoltà

Il Consiglio di Facoltà è composto dai professori di ruolo e fuori ruolo (ordinari e associati) della Facoltà, dai ricercatori, da una rappresentanza

degli studenti e del personale tecnico-amministrativo.

PROFESSORI ORDINARI E STRAORDINARI

Battafarano Italo Michele

Belloni Luigi

Beschin Giuseppe

Cambi Fabrizio

Cenni Serena

Dalmonte Rossana

Degl’Innocenti Antonella

Ferrari Fulvio

Frioli Donatella

Gatti Paolo

Giangiulio Maurizio

Moretti Gabriella

Nicoletti Michele

Nider Valentina

Palusci Oriana

Pirillo Nestore

Poesio Massimo

Raaijmakers Mariette

Taravacci Pietro

Zambon Francesco

PROFESSORI ASSOCIATI

Andreotti Giuliana

Bacchi Andrea

Baggio Serenella

Bellabarba Marco

Bombardelli Olga

Ciappelli Giovanni

Comboni Andrea

Cordin Patrizia

Di Ricco Alessandra

Dufi et Jean Paul

Fambrini Alessandro

Gandini Leonardo

Giacomoni Paola

Giorgi Andrea

Giuliani Massimo

Giunta Claudio

Ieranò Giorgio

Infurna Marco

Liverani Elena Maria

Longo Lucia

Manca Anna Gianna

Migliario Elvira

Neiger Ada

Pedrotti Annaluisa

Pietrini Sandra

Pietromarchi Luca

Ricci Garotti Federica

Rizzante Massimo

Togni Roberto

Troncon Renato

Wos Jan W.

Zangara Vincenza

Zucal Silvano

3


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

RICERCATORI

Albertoni Giuseppe

Baroni Anselmo

Bidese Ermenegildo

Bonel Elena

Canals Pinas Jordi

Chironi Giovanni Bonaventura

Covi Giovanna

Dai Prà Elena

Della Lucia Maria

De Luise Fulvia

Demattè Claudia

Di Blasio Francesca

Federici Eleonora

Francesconi Sabrina

Galli Aldo

Grimaldi Stefano

Gubert Carla

Lorenzini Sara

Parenti Alessandro

Pinto Roberto

Possenti Elisa

Rescia Laura

Riley Catherine

Tamassia Paolo

Uvietta Marco

Zamparelli Roberto

RAPPRESENTANTI STUDENTI

Bampi Filippo

Brogiato Marco

Fadini Matteo

Filippi Luisa

Sette Roberto

Tomasi Renzo

Tomisich Carolina

RAPPRESENTANTI PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO

Carrara Vittorio

Dei Tos Annita

Organi consultivi:

Giunta di Presidenza

La Giunta di Presidenza è composta dal Preside, dal Preside vicario, dai Direttori dei Dipartimenti, dai Responsabili dei corsi di studio e

da una rappresentanza degli studenti.

Comitato paritetico per la didattica

Il Comitato paritetico per la didattica è composto da tre docenti, tra i quali il Preside, nominati dal Consiglio di Facoltà e da tre studenti scelti

tra i rappresentanti eletti in Consiglio di Facoltà.

Responsabili corsi di laurea triennali

Lettere – prof. Paolo Gatti (paolo.gatti@lett.unitn.it, tel. +39 0461 882735)

Filosofi a – prof. Nestore Pirillo (nestore.pirillo@lett.unitn.it, tel. +39 0461 881775)

Scienze dei Beni culturali – prof. Andrea Giorgi (andrea.giorgi@lett.unitn.it, tel. +39 0461 882726)

Scienze storiche – prof. Giovanni Ciappelli – giovanni.ciappelli@lett.unitn.it, tel +39 0461 882716)

Mediazione linguistica e Comunicazione letteraria – prof.ssa Valentina Nider – valentina.nider@lett.unitn.it, tel. +39 0461 882714)

Responsabili corsi di laurea specialistica

Filologia e Critica letteraria – prof. Luigi Belloni (luigi.belloni@lett.unitn.it, tel. +39 0461 882729)

Filosofi a e Linguaggi della modernità – prof. Michele Nicoletti (michele.nicoletti@lett.unitn.it, tel.+39 0461 881767)

Gestione e Conservazione dei Beni culturali – prof.ssa Annaluisa Pedrotti (annaluisa.pedrotti@lett.unitn.it, tel. +39 0461 882701)

Storia della Civiltà europea – prof. Maurizio Giangiulio (maurizio.giangiulio@lett.unitn.it, +39 0461 882713)

Lingue e Letterature moderne euroamericane – prof. Luca Pietromarchi (luca.pietromarchi@lett.unitn.it, tel. +39 0461 881737)

Scienze linguistiche per le Imprese, la Comunicazione internazionale e il Turismo – prof.ssa Oriana Palusci

(oriana.palusci@lett.unitn.it, tel. +39 0461 881703)

Rappresentanti degli studenti in Consiglio di Facoltà

Filippo Bampi, Marco Brogiato, Matteo Fadini, Luisa Filippi, Roberto Sette, Renzo Tomasi, Carolina Tomisich.

Si ricorda che ai sensi degli art. 6 e 9 del Regolamento Generale di Facoltà per le questioni connesse alla didattica è competente il Responsabile

del corso di studio, il quale - coadiuvato da Commissioni composte di docenti e (a titolo consultivo) di studenti - sottopone le

pratiche alla Giunta e al Consiglio di Facoltà (al quale spetta la responsabilità didattica).

4


ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

L’attività didattica si articola generalmente in moduli didattici, in seminari e in esercitazioni. È previsto inoltre lo svolgimento di attività di tirocinio.

L’attività didattica si svolge in due semestri: I semestre inizio lezioni 18 settembre 2006 (tutti i corsi tranne Laurea specialistica in Scienze

linguistiche per le Imprese, la Comunicazione internazionale e il Turismo), 2 ottobre 2006 Laurea specialistica in Scienze linguistiche per

le Imprese, la Comunicazione internazionale e il Turismo; fi ne lezioni: 22 dicembre 2006 (con possibilità di recupero nella settimana 8-13

gennaio 2007); II semestre inizio lezioni: 12 febbraio 2007; fi ne lezioni 31 maggio 2007.

Ciascun modulo didattico è di 20 ore e corrisponde a 3 crediti. Ogni modulo didattico costituisce una entità autonoma ed è registrato autonomamente.

Gli studenti che frequentano insegnamenti impartiti in altre Facoltà dovranno adeguarsi, per quel che concerne la durata in

ore dei moduli e il numero di crediti ad essi corrispondente, al regolamento della Facoltà ospite.

Le esercitazioni svolte dai collaboratori linguistici di lingua madre avranno durata annuale.

ORIENTAMENTO

Responsabile di Facoltà per l’orientamento:

prof. Silvano Zucal (silvano.zucal@lett.unitn.it)

Studio n. 51, Sede, tel. +39 0461 881744.

Commissione orientamento

dott. Anselmo Baroni (corsi di laurea triennale e specialistica in Scienze storiche)

dott. Stefano Grimaldi (corsi di laurea triennale e specialistica in Scienze dei Beni culturali)

prof. Andrea Comboni (corsi di laurea triennale e specialistica in Lettere)

prof.ssa Federica Ricci Garotti (percorso laurea triennale e corso di laurea specialistica in Mediazione Linguistica per le imprese e il Turismo)

dott.ssa Claudia Demattè (percorso laurea triennale e corso di laurea specialistica in Lingue e Letterature moderne)

prof. Massimo Giuliani (corsi di laurea triennale e specialistica in Filosofi a)

SERVIZI DIDATTICI, SCIENTIFICI E LOGISTICI

Presidenza

Via S. Croce 65 (I° piano)

fax +39 0461 881799

Preside: prof. Fabrizio Cambi – fabrizio.cambi@lett.unitn.it

Preside vicario: prof. Pietro Taravacci – pietro.taravacci@lett.unitn.it

Assistente al Preside: dott.ssa Rita Rizzi - rita.rizzi@lett.unitn.it

Assitente alla didattica: dott.ssa Patrizia Paoli – patrizia.paoli@lett.unitn.it

Segreteria di Presidenza

sig.ra Giorgia Nardon – Segretaria del Preside

tel. +39 0461 881755

e-mail: giorgia.nardon@lett.unitn.it

sig.ra Claudia Biasi

tel. +39 0461 881756

e-mail: claudia.biasi@lett.unitn.it

sig.ra Alessandra Depedri

tel. +39 0461 881752

e-mail: alessandra.depedri@lett.unitn.it

dott.ssa Michela Longhi

tel. +39 0461 881795

e-mail: michela.longhi@lett.unitn.it

sig. Paolo Serra - Orari e logistica

tel. +39 0461 881712

e-mail: paolo.serra@lett.unitn.it

Orario: dal lunedì al venerdì: 11.00 - 12.00

5


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Ufficio corsi di Studio

e-mail: ucs@lett.unitn.it

Sportello (Facoltà di Lettere, I piano, SEDE – orario dal lunedì al venerdì: 11.00 – 12.00)

dott. Paolo Bertolini

tel. +39 0461 881784

dott.ssa Cristina Merlo

tel. +39 0461 881710

dott.ssa Micaela Paoli

tel. +39 0461 881704

Orario: dal lunedì al venerdì: 11.00 - 12.00

Laboratorio di microfilmatura e fotografia digitale

sig. Paolo Chisté - paolo.chiste@lett.unitn.it, tel+39 0461 883493

Presidio didattico di Lettere

Lo studente vi si può rivolgere per chiedere informazioni e assistenza per l’espletamento delle seguenti pratiche:

• preiscrizione, immatricolazione e iscrizione ai vari corsi di studio;

• piani di studio e abbreviazioni di carriera;

• registrazione esami di profi tto;

• trasferimenti e passaggi di corso con convalida esami;

• riconoscimento esami in seguito alla partecipazione a programmi di mobilità internazionale e di doppia laurea;

• domande di ammissione all’esame di laurea e procedure per il conseguimento del titolo;

• tasse universitarie: importi, scadenze e modalità di pagamento;

• attività di sportello: rilascio certifi cati, libretto di iscrizione e informazioni;

• immatricolazioni studenti stranieri.

Contatti: e-mail: presidiodidatticolettere@amm.unitn.it

Sportello (Facoltà di Lettere, I piano, SEDE – orario dal lunedì al venerdì: 10.00 – 12.00 e martedì anche 14.00-16.00)

Fax +39 0461 882982

Sig.ra Barbara Siboni – Responsabile Presidio didattico

tel. +39 0461 882173

dott.ssa Anna Degasperi

tel. +39 0461 882984

Sig.ra Cinzia Parolari

tel. +39 0461 882183

dott.sa Michela Vinotti

tel. +39 0461 882171

6


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

DIPARTIMENTI

Dipartimento di Filosofia, Storia e Beni culturali

Tel. +39 0461 881729-77, fax +39 0461 881751, direzione.fsbc@lett.unitn.it

Direttore

prof. Maurizio Giangiulio

Segreteria amministrativa e segreteria convegni

sig.re Maris Marzadro, Antonella Neri

Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Filologici

Tel. +39 0461 881753, fax +39 0461 881751, direzione.sllf@lett.unitn.it

Direttore

prof. Paolo Gatti

Segreteria amministrativa e segreteria convegni

dott.ssa Fabrizia Patton

Servizi editoriali - editoria@lett.unitn.it

dott.ssa Lia Coen - lia.coen@lett.unitn.it, tel. +39 0461 881722

Servizi informatico-musicali del Dipartimento di Filosofi a, Storia e Beni culturali

dott. Marco Russo - marco.russo@lett.unitn.it, tel. +39 0461 881761

Presidio amministrativo-contabile

Tel. +39 0461 881727, fax +39 0461 881751

Orario di ricevimento: lunedì e venerdì 10.30-12.00; martedì e giovedì 8.30-10.00;

mercoledì 10.30-12.00 e 14.30-16.00.

Responsabile

dott.ssa Annita dei Tos – annita.deitos@amm.unitn.it

Segreteria

sig.ra Ida Franch, dott.ssa Mariarosa Nicolodi, dott.ssa Viviana Tartarotti, sig.ra Lorena Ziller

CENTRO TECNOLOGIE MULTIMEDIALI - PRESIDIO I.T.M. FACOLTÀ DI LETTERE

Presidente: prof. Giovanni Ciappelli - giovanni.ciappelli@lett.unitn.it Tel. +39 0461 882716

Responsabile: sig. Stefano Bernardini - stefano.bernardini@lett.unitn.it Tel. +39 0461 881726

Sostituto: sig. Luca Cigalotti - luca.cigalotti@lett.unitn.it Tel. +39 0461 881708

Il Centro Tecnologie Multimediali Presidio I.T.M. della Facoltà di Lettere opera sin dalla sua costituzione (1989), nell’integrazione, miscelazione

e fusione delle diverse tecnologie mediali, realizzando e gestendo sia soluzioni innovative, sia servizi off e on line in linea con le nuove

aspettative delle strutture didattiche e di ricerca della Facoltà e con i continui sviluppi dell’ICT. Attualmente le competenze specialistiche

sono strutturate su quattro unità operative (Audiovisivi, Informatico, Linguistico e Multimediale) che consentono oltre alla differenziazione

per settore delle attività svolte, una più rapida individuazione per l’utente del settore d’interesse.

Dal 26 febbraio 2003 si è dotato di una propria carta dei servizi al fi ne di migliorare il livello di effi cacia ed effi cienza dei propri servizi.

http://www.lett.unitn.it/CTM/CTM/Carta_Servizi.pdf

Le attività specifi che di ciascun settore possono essere così individuate:

Settore Audiovisivi: produzione di documentari, video a scopo didattico, testi creativi e Cd-rom come forme alternative di espressione e

di insegnamento.

7


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Riferimento: sig. Claudio Del Frari - claudio.delfrari@lett.unitn.it Tel. +39 0461 881730

Orario: lunedì e giovedì 9.00-12.45 - 14.30-17.30, martedì, mercoledì, venerdì 9.00-13.00

Regia Video:Tel. +39 0461 881720

Studio Video/Sala Videoconferenze: Tel. +39 0461 881758

Settore informatico: gestisce i sistemi di elaborazione, Server (e-mail, www, fi les, printer) WS, Pc utenti, stampanti e i relativi accessi wired e

wireless (login, per Esse3 solo verifi ca e reset), le procedure inerenti la sicurezza, gli aggiornamenti e le manutenzioni. Sviluppa e presidia le

reti di telecomunicazione (4Lan) e le sale didattiche informatizzate.

Riferimenti: sig. Luca Cigalotti - luca.cigalotti@lett.unitn.it Tel. +39 0461 881708, sig. Giosuè Pacifi co - giosue.pacifi co@lett.unitn.it Tel. +39

0461 881745

Orario: martedì, mercoledì, giovedì 9.00-12.45 - 14.30-16.30, lunedì, venerdì 9.00-13.00

Inoltre il settore informatico gestisce, supporta e sviluppa le attività relative al Web publishing, supportando anche il funzionamento del

sistema di elaborazione informatizzata degli orari.

Riferimento: sig.ra Anna Pallaver - anna.pallaver@lett.unitn.it, Tel. +39 0461 881772

Orario: mercoledì, giovedì 9.00-12.45 - 14.30-17.30

Settore Linguistico: fornisce adeguati supporti multimediali per l’apprendimento e la didattica delle lingue straniere moderne. Gestisce la

Mediateca, la Self Access Area e coordina la gestione degli impianti multimediali d’aula.

Riferimento: dott.ssa Sara Giovinazzi - sara.giovinazzi@lett.unitn.it - +39 0461 881793

Orario: martedì, mercoledì, giovedì 9.00-12.45 - 14.30-16.30, lunedì, venerdì 9.00-13.00

Settore Multimedia: Supporta la produzione e l’elaborazione della documentazione multimediale digitale per la didattica avanzata. Cura

la gestione dell’Advanced Multimedia System, degli impianti multimediali d’aula e degli impianti satellitari.

Riferimento: sig. Nicola Chistè - nicola.chiste@lett.unitn.it - +39 0461 881707

Orario: martedì, mercoledì, giovedì 9.00-12.45 e 14.30-16.30, lunedì, venerdì 9.00-13.00

Il Centro Tecnologie Multimediale gestisce inoltre le seguenti strutture didattiche, laboratori, impianti e apparati speciali della Facoltà.

Sala Informatica: consente allo studente di svolgere tutte quelle attività, inerenti al proprio percorso formativo, che si basano sulle più

moderne tecnologie informatiche. La sala dispone di 31 personal computer.

Accesso: autonomo (user e password - Esse3 -) o con docente

Orario: lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì 8.00-19.00, sabato 8.00-12.00

Settore di riferimento: Informatico

Laboratorio Multimediale 1: all’interno di questo laboratorio docenti e studenti possono trovare il meglio delle attuali tecnologie multimediali

al servizio della didattica avanzata. La struttura dispone di 25 postazioni studenti oltre a quella del docente.

Accesso: con docente

Orario: martedì, mercoledì, giovedì 9.00-13.00 - 14.30-16.30, lunedì e venerdì 9.00-13.00

Settori di riferimento: Linguistico, Audiovisivi, Informatico e Multimedia

Laboratorio Multimediale 2: amplia le performance tecnologiche di LM1 allargando il supporto alle attività didattiche in ambiti Cad (Computer

Aided Design) e Gis (Geographical Information System). È dotato di 17 postazioni.

Accesso: con docente

Orario: martedì, mercoledì, giovedì 9.00-13.00 - 14.30-16.30, lunedì e venerdì 9.00-13.00

Settori di riferimento: Linguistico, Audiovisivi, Informatico e Multimedia

Mediateca: dispone di circa 3300 titoli su differenti supporti (CC, VHS, CD-DA, CD-Rom, DVD, Files) disponibili su richiesta per la visione

nei laboratori, nelle aule attrezzate o nella Self-Access Area.

Accesso: assistito/autonomo

Orario: martedì, mercoledì, giovedì 9.00-13.00 - 14.30-16.30, lunedì e venerdì 9.00-13.00

Settori di riferimento: Linguistico e Audiovisivi

Self-Access Area: è la naturale estensione dei Laboratori didattici e della mediateca consentendo tutte quelle attività didattiche integrative

che lo studente svolge in piena autonomia. Dotata di 21 postazioni di cui 14 multimediali con LCD-PC e 7 postazioni Audio/Video dotate di

lettori SVHS/VHS/DVD/CD-DA/AMS e ingressi ausiliari collegati al sistema satellitare di Facoltà per la visione di contributi in lingua on line.

Sulle postazioni oltre alle connessioni wired è possibile connettersi alla rete in modalità wireless.

8


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Accesso: autonomo, per le postazioni multimediali (user e password - Esse3 -)

Orario:martedì, mercoledì, giovedì 9.00-13.00 - 14.30-16.30, lunedì e venerdì 9.00-13.00

Settori di riferimento: Linguistico, Audiovisivi, Informatico Multimedia

Laboratorio Acquisizioni: attivato per soddisfare le esigenze di docenti e studenti relative alle necessità di acquisizione e archiviazione

digitale di documenti e immagini.

Accesso: autonomo su richiesta

Orario: martedì, mercoledì, giovedì 9.00-12.45, 14.30-16.30 lunedì, venerdì 9.00-13.00

Settore di riferimento: Multimedia

Zone Wireless: Sono disponibili più aree con copertura di rete senza fi lo che consentono a tutti gli utenti di accedere con il proprio computer

portatile ai servizi di rete analogamente a quanto avviene nelle strutture a connessione fi ssa.

Accesso: autonomo previa confi gurazione

Orario: lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì 8.00-19.00 sabato 8.00-12.00

Settore di riferimento: Informatico

Punto Informativo: è disponibile nell’atrio della Facoltà un chiosco informativo multimediale attraverso il quale lo studente può accedere

ai servizi on line di Ateneo ed ai principali network televisivi informativi on line.

Accesso: autonomo

Orario: lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì 8.00-23.45 sabato 8.00-20.00

Settore di riferimento: Informatico, Audiovisivi

Per ulteriori informazioni: infoctm@lett.unitn.it, sito web: http://www.lett.unitn.it/CTM/home.htm

Portineria

Tel. +39 0461 881721, +39 0461 881717

Sig.ra Manuela Meoni, sig.ra Elgin Moya, sig. Andrea Pontalti, dott. Nicola Spagnolli

Orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 23.45, il sabato dalle ore 8.00 alle ore 20.

receptionlettere@amm.unitn.it

Portineria sede staccata di C.so Tre Novembre 132 (III piano)

sig. Bruno Pallaver (Tel. +39 0461 881723 - Fax +39 0461 882728).

Orario: lunedì e venerdì 9.00-14.00, martedì, mercoledì e giovedì 9.00-12.30 e 14.30 - 16.30.

BIBLIOTECA E SERVIZI BIBLIOTECARI

Orario dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 23.45

il sabato dalle ore 8.00 alle ore 20.00

Responsabile: dott. Vittorio Carrara; Tel. +39 0461 881713, e-mail vittorio.carrara@unitn.it

Consultazione e prestito, informazioni e assistenza agli utenti: Cooperativa CAeB; Tel. +39 0461 881716, +39 0461 881711, e-mail bibliolettere@biblio.unitn.it

Settore periodici, consultazione cd-rom: dott. Fabrizio Zanella; Tel. +39 0461 881715,

e-mail fabrizio.zanella@unitn.it

Servizi d’informazione e ricerca bibliografi ca:

per ricerche più mirate e approfondite: sig. Carlo Favale; tel. +39 0461 881706,

e-mail: carlo.favale@unitn.it,

per informazioni di primo orientamento: tel. +39 0461 881776,

e-mail: referencelettere@unitn.it (lunedì - venerdì ore 9.00 - 13.00; martedì-mercoledì ore 14.30-16.00).

9


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

La Biblioteca presso la Facoltà di Lettere e Filosofi a è parte del Sistema bibliotecario di Ateneo, struttura autonoma dotata di un proprio

statuto e di un proprio bilancio, articolata in servizi centrali (direzione, acquisti, catalogazione, prestito interbibliotecario) e in servizi decentrati

(poli) presso le Facoltà.

Il Sistema bibliotecario di Ateneo aderisce al Catalogo Bibliografi co Trentino (CBT), un consorzio di cui fa parte la quasi totalità delle biblioteche

comunali, delle istituzioni culturali, sociali e scientifi che presenti sul territorio provinciale. Tale consorzio promuove e arricchisce il catalogo

unico informatizzato di tutte le biblioteche trentine e la condivisione del materiale bibliografi co tramite il prestito interbibliotecario.

Descrizione e servizi:

STRUTTURA: al piano terra della Facoltà si trovano il servizio di consultazione e prestito, la sala cataloghi e due sale di lettura in cui sono

collocate alcune opere di consultazione e le annate correnti dei periodici. Il personale addetto, oltre a seguire le operazioni relative alle

richieste di materiale, è disponibile per informazioni e assistenza agli utenti. Nel seminterrato si trovano il deposito dei libri e dei periodici,

una saletta di studio riservata a coloro che per esigenze di ricerca hanno necessità di accedere direttamente agli scaffali (docenti, laureandi,

utenti di volta in volta autorizzati) e una postazione per la consultazione di CD-ROM.

PATRIMONIO: attualmente la biblioteca del Polo di Lettere dispone di circa 125.000 monografi e e 1.250 periodici. L’incremento del materiale

bibliografi co (circa 5.000 nuovi titoli l’anno) corrisponde alle necessità della ricerca e della didattica. La selezione degli acquisti è

curata da docenti e bibliotecari, ma qualunque utente può avanzare proposte che saranno opportunamente valutate. Tutte le opere possono

essere consultate in sede; alcune sono escluse dal prestito domiciliare (testi in programma d’esame, opere rare, di pregio o di ampia

consultazione, cd-rom).

PRESTITO ORDINARIO: l’iscrizione al prestito può avvenire in qualunque biblioteca della Provincia aderente al CBT. Essa implica il diritto

al prestito presso tutte le biblioteche del consorzio presenti in Trentino, nel rispetto dei regolamenti adottati da ciascuna biblioteca. Il regolamento

del Sistema bibliotecario di Ateneo ammette il prestito a domicilio di 10 opere per gli studenti dei primi anni e per gli utenti esterni,

e di 20 opere per gli studenti laureandi (lauree quadriennali o specialistiche). Il servizio di distribuzione e prestito termina mezz’ora prima

dell’orario di chiusura.

PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO: si può accedervi rivolgendosi al personale presso il banco principale, qualora riguardi richieste di

materiale bibliografi co presente in CBT. Negli altri casi il servizio è offerto dall’Uffi cio prestito interbibliotecario sito presso la sede centrale,

in via Verdi. Oltre al recupero di singoli volumi è possibile quello di articoli o saggi riprodotti in fotocopia. Il prezzo a carico dell’utente per

ogni singolo titolo fornito, in prestito o in fotocopia, ammonta a 4 €.

INTERNET: la Biblioteca di Ateneo dispone di un proprio Web facilmente raggiungibile tramite i vari siti Internet dell’Ateneo o direttamente

all’indirizzo: http://www.biblio.unitn.it/. Il Web della Biblioteca presenta numerose possibilità di accesso a risorse on line di tipo bibliografi co:

cataloghi di biblioteche universitarie europee ed extra-europee, banche dati cui la Biblioteca è abbonata. Altre informazioni (cataloghi speciali,

nuove acquisizioni, testi dei corsi d’esame) sono rintracciabili all’indirizzo: http://www.lett.unitn.it/lettere/biblio.html.

È di particolare interesse, inoltre, il sito Internet per gli umanisti, consultabile all’indirizzo: http://biblio.lett.unitn.it/carl.htm. La Biblioteca dispone

di due postazioni per il collegamento a Internet riservate agli studenti, i quali possono però accedere più numerosi a questo servizio

tramite le attrezzature allestite dal locale presidio informatico. Il personale della Biblioteca è comunque a disposizione per ricerche guidate

e informazioni.

INDICAZIONI UTILI

Il giorno 13 settembre 2006 alle ore 10 nella Facoltà avrà luogo la presentazione dei singoli corsi di studio.

- Per iniziare le seguenti pratiche: iscrizione, abbreviazione di carriera, riconoscimento esami Socrates/Erasmus e corsi singoli, equipollenza,

tesi di laurea, rilascio certifi cati di iscrizione o esami sostenuti lo studente deve rivolgersi al Presidio didattico (Facoltà di Lettere

e Filosofi a, I piano) nel seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00; martedì anche dalle 14.00 alle 16.00.

- Le date di inizio dei singoli moduli, gli orari di lezione/esercitazione, gli avvisi di sospensione o variazione delle lezioni ed esercitazioni

sono consultabili all’indirizzo orari http://orari.lett.unitn.it

- Gli orari di lezione/esercitazione sono esposti nelle apposite bacheche nell’atrio del piano terra.

- Gli avvisi di sospensione o variazione delle lezioni ed esercitazioni, delle date d’esame o altro saranno affi ssi alla bacheca studenti

situata al piano terra. Sono consultabili anche on line all’indirizzo http://orari.lett.unitn.it

10


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

- Per l’utilizzo delle fotocopiatrici site nell’atrio del piano terra si possono acquistare presso la copisteria (situata sotto la Mensa del

Centro S. Chiara) tessere da 5 euro.

- I moduli che attestano la presenza ad un esame degli studenti lavoratori si possono ritirare in Portineria e sono compilati a cura del

Presidente della commissione d’esame di profi tto.

TIROCINI E STAGES

Lo stage/tirocinio è un’esperienza formativa importante per il futuro laureato. Esso consiste in un periodo di formazione svolto in azienda,

ente o istituzione, a complemento o integrazione del percorso universitario. Per lo studente svolgere uno stage può essere un’occasione

per: mettere in pratica le conoscenze apprese; condividere con altri la costruzione di un risultato; fare propri aspetti legati alla professionalità,

alle tecnologie e all’organizzazione del lavoro; conoscere le proprie aspirazioni e progettare con più consapevolezza il proprio

futuro professionale. Per l’azienda/ente aderire ad un programma di stage con l’Ateneo signifi ca: dare corso ad idee e progetti pensati

e mai realizzati; gestire attività che richiedano l’apporto di risorse nuove, l’aggiornamento scientifi co e creatività; relazionarsi sul campo

con potenziali collaboratori; avere accesso a qualifi cati laboratori di ricerca. La Divisione rapporti con le imprese (Molino Vittoria, via Verdi

n. 6, terzo piano, tel. +39 0461 883200, fax +39 0461 882921, imprese@unitn.it) cura i tirocini e gli stages come parte integrante del rafforzamento

di partnerships con il mondo produttivo e dei servizi a livello locale, nazionale e internazionale. Il delegato del Rettore per gli

stages d’Ateneo è il prof. Michele Andreaus. Il delegato della Facoltà di Lettere e Filosofi a è la prof.ssa Annaluisa Pedrotti (tel. +39 0461

882701, annaluisa.pedrotti@lett.unitn.it). I responsabili per gli stages dei corsi di laurea sono: la dott.ssa Carla Gubert per il Corso di studio

in Lettere e-mail: carla.gubert@lett.unitn.it; il dott. Paolo Tamassia per il Corso di studio in Lingue e Letterature moderne euroamericane

e-mail: paolo.tamassia@lett.unitn.it; la prof.ssa Olga Bombardelli per il Corso di studio in Filosofi a e-mail: olga.bombardelli@lett.unitn.it; il

dott. Alessandro Parenti per il Corso di studio in Mediazione Linguistica e comunicazione letteraria e-mail: alessandro.parenti@lett.unitn.it;

la prof.ssa Annaluisa Pedrotti per il Corso di studio in Beni Culturali e-mail: annaluisa.pedrotti@lett.unitn.it; la prof.ssa Elvira Migliario per

il Corso di studio in Scienze Storiche e-mail: elvira.migliario@lett.unitn.it

Tutte le informazioni utili per quel che concerne le attività formative e di tirocinio nella Facoltà di Lettere e Filosofi a sono reperibili nel sito

della facoltà alla voce “Tirocinii o altre attività formative” a partire dalla pagina: http://www.lett.unitn.it/LETTERE/tirocinii.html

PROGETTO DIDATTICA ON LINE

Nel portale, reperibile all’indirizzo http://www.didatticaonline.unitn.it/, sono presenti due aree principali, quella della didattica e quella della

formazione permanente. Per quel che concerne l’area della didattica, si trovano tutti i corsi on line, divisi per facoltà. Esistono due tipi di

corsi: i corsi di supporto alla didattica tradizionale e i corsi on line sostitutivi. Nei primi il docente continua a svolgere la maggior parte delle

lezioni in aula e utilizza il portale per pubblicare i contenuti, attivare i forum, pubblicare la bibliografi a o la webografi a. Nei corsi sostitutivi la

maggior parte degli eventi didattici, dei contenuti e delle discussioni sono in rete, anche se si continua, quando possibile, a tenere alcuni

incontri in aula per facilitare la conoscenza reciproca di studenti e docente. Gli insegnamenti che prevedono il ricorso a tale forma di didattica

segnalano tale intenzione nel programma pubblicato all’interno della guida.

Per maggiori informazioni rivolgersi a: Laboratorio d’Ateneo Innovazione Didattica Accademica Tel. +39 0461 883265, Fax +39 0461

881198 didatticaonline@unitn.it

OPPORTUNITÀ INTERNAZIONALI

http://www.unitn.it/internazionale/mobilita_coop.htm

La dimensione internazionale dell’Ateneo viene perseguita e sviluppata grazie a un’intensa attività di cooperazione con partner e università

straniere. L’internazionalizzazione, caratteristica distintiva dell’Università di Trento e della Facoltà di Lettere e Filosofi a, si articola sia sul

fronte della mobilità docenti, di ricercatori e studenti, sia sul fronte dello sviluppo e la cooperazione scientifi ca.

PROGRAMMA SOCRATES/ERASMUS

Il programma si prefi gge di rafforzare la qualità e di accrescere la dimensione europea dell’insegnamento superiore, stimolando la cooperazione

transnazionale tra le università, accrescendo la mobilità, migliorando la trasparenza e il pieno riconoscimento accademico degli

11


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

studi e delle qualifi che all’interno dell’Unione Europea. Erasmus assegna borse di mobilità a studenti e docenti ed è aperto alla partecipazione

di tutti i tipi di istituti d’istruzione superiore e abbraccia tutte le discipline ed i livelli di studio, incluso il dottorato.

I Responsabili per la Facoltà di Lettere e Filosofi a del Programma Socrates/Erasmus sono il prof. Francesco Zambon tel. +39 0461 881766

francesco.zambon@lett.unitn.it e la dott.ssa Giovanna Covi giovanna.covi@lett.unitn.it tel. +39 0461 881723 che si avvalgono del supporto

amministrativo dell’uffi cio corso di studio ucs@lett.unitn.it, orario di ricevimento dal lunedì al venerdì 11.00-12.00.

Il programma permette di trascorrere un periodo di studio (da 3 a 12 mesi) presso un’università di uno dei Paesi aderenti al programma,

senza dover pagare le tasse presso l’Istituto ospitante, garantendo la possibilità di seguire i corsi e di sostenere gli esami che verranno

riconosciuti dall’Istituzione di origine.

Possono partecipare gli studenti iscritti a corsi di laurea di I livello (lauree triennali), a corsi di laurea di II livello (lauree specialistiche) e a dottorati

di ricerca. Per poter prendere parte al programma è necessario aver conseguito almeno 60 crediti, avere una conoscenza adeguata della lingua

del Paese ospitante e soddisfare gli altri requisiti specifi cati nelle Direttive Socrates di Ateneo e nel Regolamento Erasmus della Facoltà.

La Commissione Europea mette a disposizione degli studenti in partenza un contributo per la mobilità, il cui ammontare viene stabilito

annualmente a livello nazionale. L’Università degli Studi di Trento offre un contributo mensile aggiuntivo oltre ad un’ulteriore integrazione

una tantum attribuita ai più meritevoli.

Il bando esce di norma nel mese di novembre.

Le Direttive di Ateneo per la mobilità studenti nel programma Socrates/Erasmus e il Regolamento Erasmus di Facoltà sono disponibili alla

pagina: http://www.unitn.it/internazionale/se/direttive.htm

Destinazioni 2006/07

AUSTRIA

REPUBBLICA CECA

GERMANIA

Pädagogisches Institut Des Bundes In Niederösterreich

Karl-Franzens Universität Graz

Leopold-Franzens-Universität Innsbruck

Pädagogische Akademie Des Bundes In Tirol

Univerzita Palackeho V Olomouci

University Karlovy

Vysoka Skola Verejne Spravy A Mezinarodnich Vztahu V Praze

Rheinische Friedrich-Wilhelms-Universität Bonn

Universität Bremen

Technische Universität Dresden - Tu Dresden

Katholische Universität Eichstätt

Universität Erfurt

Albert-Ludwigs-Universität Freiburg Im Breisgau

Friedrich-Schiller-Universität Jena

Universität Leipzig

Philipps-Universität Marburg

Universität-Gesamthochschule Siegen

Bayerische Julius-Maximilians-Universität Würzburg

Baden

Graz

Innsbruck

Innsbruck

Olomouc

Prague

Prague

Bonn

Bremen

Dresden

Eichstätt

Erfurt

Freiburg Im Breisgau

Jena

Leipzig

Marburg

Siegen

Würzburg

DANIMARCA Roskilde Universitetscenter Roskilde

12


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

SPAGNA

Universitat De Barcelona

Universidad Del País Vasco

Universidad De Castilla-La Mancha

Universidad De Granada

Universidad Complutense De Madrid

Universidad De Santiago De Compostela

Universidad De Valencia

Universidad De Sevilla

Université De Franche-Comté

Université De Caen Basse-Normandie

Université De Savoie

Barcelona

Bilbao

Ciudad Real

Granada

Madrid

Santiago de Compostela

Valencia

Sevilla

Besançon Cedex

Caen Cedex

Annecy le Vieux

FRANCIA

Université Stendhal-Grenoble Iii Grenoble Cedex 9

Université’ Lumiere Lyon 2 Lyon cedex 07

Université De La Sorbonne Nouvelle-Paris III Paris Cedex 05

Université Marc Bloch (Strasbourg Ii)

Strasbourg Cedex

GRECIA Aristoteleio Panepistimio Thessalonikis Thessaloniki

IRLANDA National University Of Ireland - Galway Galway

ISLANDA Háskóli Íslands Reykjavik

PAESI BASSI

PORTOGALLO

Rijksuniversiteit Groningen

Katholieke Universiteit Nijmegen

Universidade De Coimbra

Instituto Politecnico De Tomar

Groningen

Nijmegen

Coimbra

Tomar

POLONIA Uniwersytet Warszawski Warszawa

ROMANIA Universitatea Din Craiova Craiova

FINLANDIA Humanistinen Ammattikorkeakoulu Kauniainen

GRAN BRETAGNA

University Of Essex

University Of Exeter

University Of St. Andrews

Colchester, Essex

Exeter

St. Andrews

Informazioni:

Uffi cio Socrates-Erasmus

E-mail: socrates@unitn.it

Tel. +39 0461 883237 (studenti in entrata)

Tel. +39 0461 883239 (studenti in uscita)

13


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

IL PROGRAMMA DOPPIA LAUREA

http://www.unitn.it/internazionale/doppia_laurea.htm

La Facoltà di Lettere e Filosofi a ha attivato un programma di Doppia Laurea con la Technische Universität Dresden. Attualmente possono

partecipare al programma con l’ateneo tedesco gli studenti afferenti ai corsi di laurea specialistica in Filologia e Critica letteraria e in Lingue

e Letterature Euroamericane. La partecipazione permette il conseguimento di un titolo di laurea specialistica italiano e del corrispondente

titolo tedesco Magister/Magistra Artium.

Referente didattico del programma presso la Facoltà è il prof. Fabrizio Cambi.

Come si partecipa al programma

La partecipazione al programma Doppia Laurea è subordinata alla presentazione di una domanda di candidatura e ad un procedimento di

selezione per titoli ed esami. Il bando di partecipazione viene pubblicato due volte all’anno: nel mese di aprile per la partenza nel I semestre

e nel mese di novembre per la partenza nel II semestre. Il procedimento di selezione prevede una verifi ca di conoscenza della lingua tedesca

e un colloquio motivazionale con una Commissione esaminatrice. Al modulo di candidatura i candidati devono allegare, sia in italiano

sia nella lingua straniera, le motivazioni della scelta, le certifi cazioni di conoscenza della lingua, il curriculum vitae.

Come si consegue la doppia laurea

Sostenendo una parte del piano degli studi presso l’Università partner con un soggiorno minimo di 18 mesi (tre semestri) e una parte

corrispondente ad un semestre presso l’Università degli Studi di Trento (conseguendo un numero di crediti pari a 30) in base agli accordi.

Lo studente può inoltre decidere se redigere e discutere il proprio lavoro di tesi presso la propria università di origine oppure presso l’università

straniera.

Tasse e Contributi / Borse di Studio

I partecipanti sono esonerati dal pagamento delle tasse universitarie presso l’Università partner. Presso l’Università di origine sono invece

tenuti a versare la tassa di iscrizione, mentre sono esonerati dal pagamento dei contributi universitari. È prevista l’assegnazione di una

borsa di studio da parte dell’Università di Trento pari a Euro 3099,00 lordi annui, nonché da parte dell’Opera Universitaria, secondo i

requisiti di reddito e patrimonio prefi ssati.

È dovuto il pagamento della tassa provinciale per il diritto allo studio a meno che lo studente non ne venga esonerato dall’Opera Universitaria.

ACCORDI BILATERALI

Per gli studenti, laureati e dottorandi della Facoltà di Lettere e Filosofi a è possibile trascorrere un periodo di studio/ricerca presso uno degli

Atenei all’estero con i quali l’Università di Trento ha sottoscritto convenzioni di cooperazione e mobilità.

Nell’ambito di suddetti accordi, a scadenza annuale, vengono pubblicati dei bandi di selezione per l’attribuzione di borse di studio o rimborsi

spesa per periodi della durata minima di due mesi e massima di un anno accademico.

Le Università partner della Facoltà di Lettere e Filosofi a sono:

Binghamton University, USA

California University, USA

Ecole Nationale Supérieure Lettres et Sciences Humaines de Lyon, Francia

West Virginia University, USA

University of Sherbrooke, Canada

Universidade Vale do Itajaì, Santa Caterina, Brasile

Universidad de la Habana, Cuba

14


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

L’elenco completo delle convenzioni attivate e in via di defi nizione è disponibile sul sito, all’indirizzo:

http://www.unitn.it/internazionale/progetti_coop_inter.htm

Informazioni:

Uffi cio Doppia Laurea e Accordi Bilaterali

E-mail: doppialaurea@unitn.it

Tel. +39 0461 883231/33/41

PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI

http://www.unitn.it/internazionale/leonardo_da_vinci.htm

Nell’ambito del Progetto Leonardo l’Università di Trento coordina, anche grazie a un vasto partenariato formato da università ed imprese

italiane ed europee, il progetto denominato AT&Q - Advanced Technologies and Qualità. Questo progetto prevede l’assegnazione di borse

per tirocini, la cui fi nalità principale è di sviluppare professionalità specialistiche soprattutto nel settore delle nuove tecnologie e della qualità,

nonché l’organizzazione di scambi per promuovere l’aggiornamento delle competenze professionali.

Le borse Leonardo sono riservate ai candidati che non abbiano compiuto i 29 anni di età al momento dell’iscrizione al bando e che non

abbiano intrapreso alcuna attività lavorativa; studenti iscritti almeno al penultimo anno di un corso di laurea triennale (ultimi due anni di un

corso di laurea quadriennale) o ad un corso post-laurea; laureati che non abbiano conseguito la laurea da più di 18 mesi. La mobilità è

aperta a tutti i Paesi europei.

In quanto legato al contratto della Commissione Europea, il bando non esce con scadenza fi ssa. È comunque disponibile una mailing list

che raccoglie i nominativi degli interessati a cui viene inviata direttamente copia del bando:

http://www.unitn.it/internazionale/leonardo_da_vinci/mailing_list.htm

Informazioni:

Uffi cio Programmi Comunitari e Consorzi

E-mail: programmieuropei@amm.unitn.it

Tel. +39 0461 883235 (laureati)

Tel. +39 0461 883236 (studenti)

NB: All’indirizzo http://www.unitn.it/internazionale/news_coop.htm si trovano pubblicati tutti i bandi e le selezioni per la partecipazione ai

programmi di mobilità internazionale attivati dall’Università degli Studi di Trento.

INCARICATO PER I SOGGETTI PORTATORI DI HANDICAP

La Facoltà di Lettere e Filosofi a ha un incaricato per i soggetti portatori di handicap, che coadiuva l’azione svolta dall’Opera Universitaria

ed è a disposizione degli interessati, per agevolare il diritto allo studio e rendere loro più agevole la vita all’Università.

I soggetti coinvolti possono rivolgersi all’Opera Universitaria per problemi di carattere generale e alla prof.ssa Olga Bombardelli, delegata

di Facoltà per questioni interne, anche per i rapporti con i docenti (Tel. +39 0461 882737; e-mail: olga.bombardelli@lett.unitn.it; ricevimento:

giovedì, ore 12, studio 18, Corso Tre Novembre, 132, servito di ascensore).

MISURE DI FACILITAZIONE PER GLI STUDENTI CON DISLESSIA

Sono previste facilitazioni per i soggetti con diffi coltà specifi che di apprendimento (DSA), come la dislessia, sia nei test di ammissione sia

nel percorso di studio.

Gli interessati sono invitati a segnalare le proprie esigenze all’Opera Universitaria, allegando documentazione relativa ad una diagnosi

specialistica dalla quale risultino le misure individuali consigliate per favorire l’apprendimento. (Opera Universitaria – Servizio Disabili – Via

Prepositura, 48 – Tel. +39 0461 265997 – e-mail: morelli@operauni.tn.it – forumdisabili@operaunitn.it)

15


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

CALENDARIO ACCADEMICO A.A. 2006/2007

TEST D’INGRESSO

4 settembre 2006

Test d’ingresso al corso di laurea specialistica in Scienze linguistiche per le Imprese, la Comunicazione internazionale e il Turismo: ore 11.30-13.30

Test d’ingresso al corso di laurea triennale in Mediazione linguistica e Comunicazione letteraria: ore 15-17

PROVA DI CONOSCENZA DI LINGUA ITALIANA PER STUDENTI NON COMUNITARI RESIDENTI ALL’ESTERO:

4 settembre 2006: ore 8-10.30

PRESENTAZIONE CORSI DI LAUREA

13 settembre 2006 ore 10

I SEMESTRE

Inizio lezioni:

18 settembre 2006 (tutti i corsi tranne Laurea specialistica in Scienze linguistiche per le Imprese, la Comunicazione internazionale e il Turismo)

2 ottobre 2006 Laurea specialistica in Scienze linguistiche per le Imprese, la Comunicazione internazionale e il Turismo

Fine lezioni: 22 dicembre 2006 (con possibilità di recupero nella settimana 8-13 gennaio 2007)

SOSPENSIONI PER ESAMI

Secondo appello obbligatorio della sessione autunnale ed eventuali esami di fi ne modulo a.a. 2006-2007:

sabato 4 novembre, lunedì 6 novembre, giovedì 9 novembre, venerdì 10 novembre, sabato 11 novembre, lunedì 13 novembre e martedì

14 novembre.

Dal 15 gennaio 2007 al 10 febbraio 2007 fi ne modulo e sessione invernale (straordinaria)

II SEMESTRE

Inizio lezioni: 12 febbraio 2007

Fine lezioni: 31 maggio 2007

Esami sessione estiva dal 4 giugno 2007 al 31 luglio 2007

Esami sessione autunnale dal 27 agosto 2007 al 15 settembre 2007

FESTIVITÀ

1 novembre 2006 6 gennaio 2007 1 maggio 2007 15 agosto 2007

8 dicembre 2006 8-9 aprile 2007 2 giugno 2007

25-26 dicembre 2006 25 aprile 2007 26 giugno 2007

VACANZE

Vacanze natalizie dal 23 dicembre 2006 al 7 gennaio 2007

Vacanze pasquali dal 5 aprile 2007 al 15 aprile 2007

N.B. ESAMI DI PROFITTO

È possibile fare esami di fi ne modulo entro 4 settimane dalla conclusione del modulo nei giorni di venerdì (a partire dalle 14), sabato e lunedì (tutto

il giorno); ove l’esame sia previsto per due moduli accorpati l’appello potrà essere fi ssato entro 4 settimane dalla fi ne del secondo modulo)

TESI DI LAUREA

14 settembre 2006 (tutti i corsi di studio tranne LT in Mediazione linguistica per le Imprese e il Turismo)

11 ottobre 2006 (Mediazione linguistica per le Imprese e il Turismo)

29 novembre 2006

20 dicembre 2006

31 gennaio 2007

28 febbraio 2007

21 marzo 2007

23 maggio 2007

20 giugno 2007

25 luglio 2007

20 settembre 2007

16


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

I Regolamenti didattici sottoriportati si riferiscono all’a.a. 2006-2007. Si ricorda che gli studenti iscritti devono attenersi al regolamento

vigente nell’a.a. di immatricolazione.

REGOLAMENTO DIDATTICO

DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE STORICHE

Emanato con D.R. n. 616 di data 13 settembre 2004

Il Corso di Laurea in Scienze Storiche appartiene alla classe delle lauree in Scienze Storiche (classe 38).

La struttura didattica responsabile è la Facoltà di Lettere e fi losofi a.

Art. 1 - Requisiti per l’accesso

Per l’accesso al corso di laurea in Scienze Storiche è richiesto il possesso di un titolo di studio di scuola media superiore e l’aver sostenuto

la prova di accesso alla facoltà.

Art. 2 - Obiettivi formativi

Gli obiettivi formativi del corso di laurea in Scienze Storiche sono imperniati su una solida formazione di base, fondata sulla padronanza delle

metodologie di ricerca applicate alle diverse tipologie di fonti storiche. Tale formazione è aperta ai successivi approfondimenti che possono

essere conseguiti nei corsi di laurea specialistica, di master e di dottorato, nonché nelle scuole di specializzazione. La formazione del laureato

consente l’accesso ad attività lavorative che richiedono familiarità con la cultura umanistica in senso lato ed i metodi scientifi ci delle scienze storiche

in particolare, e che richiedono altresì una mentalità aperta e fl essibile, predisposta al rapido apprendimento di metodologie innovative.

Questi obiettivi sono perseguiti attraverso insegnamenti attuati in piccoli gruppi di studenti, e attraverso percorsi coordinati fra insegnamenti

dei diversi settori scientifi co-disciplinari. L’insegnamento si fonda sulla partecipazione attiva degli studenti (mediante stesura di lavori scritti,

esposizioni orali, lavori di gruppo fi nalizzati all’approfondimento di problemi specifi ci).

Il laureato in Scienze storiche dovrà essere in grado di utilizzare almeno una tra le lingue principali dell’Unione Europea (inglese, francese,

tedesco, spagnolo, russo) a livello intermedio, e di leggere e comprendere testi scientifi ci in una seconda lingua straniera a livello almeno

elementare. (Per l’individuazione precisa dei livelli da raggiungere in ciascuno dei tre anni nelle diverse lingue si rinvia al documento relativo

alla “Defi nizione dei livelli linguistici per i Corsi di Studio della Facoltà di Lettere e Filosofi a”). Possiederà competenze informatiche

adeguate (possesso della European Computer Driving Licence, e ulteriori conoscenze), e dovrà inoltre possedere conoscenze nel campo

della geografi a, dell’arte, della letteratura e della fi losofi a.

Le competenze e le abilità conseguite consentiranno ai laureati (eventualmente in combinazione con i corrispondenti percorsi di specializzazione)

di orientarsi verso profi li professionali diversifi cati, tra i quali: insegnante di scuola media inferiore o superiore; bibliotecario;

archivista; funzionario di istituzione culturale; redattore editoriale.

Art. 3 - Attività formative

Per il conseguimento degli obiettivi formativi sopra menzionati, ferma restando la facoltà della struttura didattica responsabile di derogare

dal piano proposto, il Corso di laurea in Scienze Storiche prevede il seguente piano di attività formative, distinte per settori scientifi co-disciplinari

di riferimento (con indicazione dei crediti corrispondenti) e distribuite nell’arco del triennio secondo la successione sotto indicata:

Laurea in Scienze Storiche

Organizzazione didattica del I anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Metodologia della ricerca storica M-STO/02 3 9 A

Geografi a M-GGR/01 3 9 A

Letteratura italiana L-FIL-LET/10 2 6 C

Storia dell’arte medievale L-ART/01 1 3 C

Prima lingua straniera:

Lingua Inglese I

Lingua Tedesca I

Lingua Francese I

Lingua Spagnola I

Lingua Russa I

1 6 E

17


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

II lingua straniera a scelta tra:

Lingua Inglese II

Lingua Tedesca II

Lingua Francese II

Lingua Spagnola II

Lingua Russa II

Archivistica

Paleografi a latina

Paletnologia

Storia greca

Storia romana

Filosofi a teoretica

Filosofi a morale

Estetica

Storia della fi losofi a

Pedagogia generale

M-STO/08

M-STO/09

L-ANT/01

L-ANT/02

L-ANT/03

M-FIL/01

M-FIL/03

M-FIL/04

M-FIL/06

M-PED/01

1 3 E

3 9 A

2 6 B

2 6 B

A scelta dello studente 3 D

60

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Storia medievale M-STO/01 3 9 B

Storia moderna M-STO/02 3 9 B

Storia dell’arte moderna L-ART/02 2 6 C

Italiano scritto 2 6 F

Prima lingua straniera:

Lingua Inglese I

Lingua Tedesca I

Lingua Francese I

Lingua Spagnola I

Lingua Russa I

1 6 E

Tirocinio o Altre (art. 10, comma 1, lettera f) 6 F

Paletnologia

Storia greca

Storia romana

Letteratura greca

Letteratura latina

Filologia romanza

Letteratura italiana

Letteratura italiana moderna e contemporanea

Storia della lingua italiana

Antropologia culturale

Economia politica

Storia del pensiero economico

L-ANT/01

L-ANT/02

L-ANT/03

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/09

L-FIL-LET/10

L-FIL-LET/11

L-FIL-LET/12

M-DEA/01

SECS-P/01

SECS-P/04

2 6 B

2 6 C

1 3 A

A scelta dello studente 6 D

63

18


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Organizzazione didattica del III anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Storia contemporanea M-STO/04 3 9 B

Storia dell’Europa orientale M-STO/03 3 9 B

Storia del cristianesimo e delle chiese M-STO/07 3 9 B

Informatica umanistica 3 9 F

Archivistica

Paleografi a latina

Paletnologia

Storia greca

Storia romana

Storia medievale

Storia moderna

Storia di una regione nell’età moderna

Storia della scienza e delle tecniche

Studi ebraici

M-STO/08

M-STO/09

L-ANT/01

L-ANT/02

L-ANT/03

M-STO/01

M-STO/02

M-STO/02

M-STO/05

L-OR/08

1 3 A

3 9 G

Prova fi nale 9 E

57

TOTALE 180

Art. 4 - Modalità di svolgimento della didattica

Per tutte le attività di cui all’art. 3 e per le attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche, ogni credito comporta almeno 7

ore di didattica frontale.

Art. 5 - Tirocini

I tirocini (o altre attività formative ritenute equivalenti) previsti all’art. 3 debbono essere svolti presso:

strutture della pubblica amministrazione, archivi, biblioteche, istituzioni scolastiche, musei, strutture produttive e di ricerca legate all’informatica,

all’editoria e al giornalismo, istituzioni preposte al dialogo interculturale, enti e associazioni culturali, ordini professionali.

Art. 6 - Modalità di svolgimento degli esami e delle altre verifiche di profitto

Le attività formative di cui all’art. 3 e le altre attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche sono valutate per mezzo di prove

scritte e/o orali, tenendo eventualmente conto di prove sostenute durante tutto il periodo di attività. La valutazione è espressa in trentesimi

con eventuale lode. Una valutazione espressa con due soli gradi (“approvato” o “non approvato”) è prevista per le seguenti attività formative:

Italiano scritto, seconda lingua straniera.

Art. 7 - Riconoscimento dei crediti

La struttura didattica responsabile può riconoscere attività formative svolte presso altri corsi di studio, anche di altre Università, o competenze

del tipo indicato nel comma 7 dell’articolo 5 del decreto n. 509 del 3.11.1999. I relativi crediti sono attribuiti tenendo conto del

contributo dell’attività al raggiungimento degli obiettivi formativi del corso di laurea. Regole specifi che per i riconoscimenti più comuni,

quali quelli riguardanti attività di corsi affi ni nella stessa Facoltà, sono raccolte in apposite tabelle, aggiornate periodicamente a cura della

struttura didattica responsabile.

Art. 8 - Modalità dello svolgimento della prova finale

Al conseguimento di almeno 90 crediti lo studente può concordare con il relatore l’argomento della prova fi nale. La prova fi nale per il conseguimento

della laurea in Scienze storiche consiste nella discussione pubblica di un elaborato scritto (minimo trenta cartelle di duemila

battute) che viene preparato dallo studenti con la guida di un relatore scelto fra docenti e ricercatori titolari di corso. Relatore può essere

anche un docente di altra Facoltà, con il quale lo studente abbia sostenuto almeno un modulo relativo al settore scientifi co-disciplinare

cui appartiene la materia oggetto della prova fi nale. La discussione è rivolta anche a valutare la preparazione generale dello studente. Per

l’elaborato e la discussione è previsto un massimo di 5 punti. Un bonus straordinario di 2 punti aggiuntivi per la prova fi nale può essere attribuito

dalla Commissione agli studenti che abbiano prodotto un elaborato fi nale avente carattere di eccellenza. Il voto di laurea è espresso

in centodecimi con eventuale lode. Esso valuta il curriculum dello studente, la preparazione e la maturazione da questi raggiunta al termine

19


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

del corso di laurea. La commissione sarà formata da cinque docenti uffi ciali; tra cui il relatore dell’elaborato e potrà essere integrata da

docenti esterni alla Facoltà ed sperti laddove si ritenga necessario.

Art. 9 - Tutorato e orientamento

Ogni studente del primo anno viene affi dato ad un tutore che lo aiuta ad organizzare in modo profi cuo le sue attività formative. Il tutorato

affronta in particolare i problemi legati alla transizione fra scuola superiore e università.

L’organo didattico competente contribuisce alle attività di orientamento rivolte agli studenti che intendono iscriversi all’Università, agli

studenti dei primi anni del corso di laurea che intendono meglio defi nire o modifi care il percorso scelto ed agli studenti dell’ultimo anno del

corso di laurea che intendono proseguire gli studi o inserirsi nelle attività lavorative.

20


REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA

IN MEDIAZIONE LINGUISTICA E COMUNICAZIONE LETTERARIA

FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Il Corso di Laurea in Mediazione linguistica e Comunicazione Letteraria appartiene alla classe delle lauree in Scienze della Mediazione

linguistica (classe 3).

La struttura didattica responsabile è la Facoltà di Lettere e fi losofi a.

Art. 1 - Requisiti per l’accesso

Per l’accesso al corso di laurea in Mediazione linguistica e Comunicazione Letteraria (Percorso I “Lingue e Letterature Moderne”, e Percorso

II “Mediazione Linguistica per il Turismo e le Imprese”) sono richieste le seguenti conoscenze di base:

a. capacità e attitudini essenziali:

capacità di comprensione verbale: lo studente deve essere in grado di interpretare correttamente il signifi cato di un brano (o di una

lezione), di effettuarne una sintesi per iscritto e di rispondere a quesiti basati soltanto su ciò che in esso è contenuto.

b. conoscenze di base:

una discreta competenza di almeno una delle seguenti lingue straniere: Percorso I, francese, inglese, spagnolo, tedesco o russo - Percorso

II, francese, inglese, spagnolo, tedesco; uno spiccato interesse per le lingue e le culture straniere, una propensione per gli scambi culturali e

i contatti interpersonali; una mentalità fl essibile e curiosa nei confronti delle nuove professionalità che operano nel settore internazionale.

I requisiti necessari per il corso in Mediazione linguistica e Comunicazione Letteraria sono il possesso di un titolo di istruzione secondaria

di secondo grado nonché il superamento di un test di ammissione.

Art. 2 - Obiettivi formativi

Gli obiettivi formativi del corso di laurea in Mediazione linguistica e Comunicazione Letteraria sono imperniati su una solida formazione di

base, aperta a successivi approfondimenti che possono essere conseguiti nei corsi di laurea specialistica, di master e di dottorato, nonché

nelle scuole di specializzazione. La formazione del laureato consente l’accesso ad attività lavorative che richiedono familiarità con la cultura

umanistica in senso lato ed i metodi scientifi ci nell’ambito delle lingue e delle culture straniere in particolare, e che richiedono altresì

una mentalità aperta e fl essibile, predisposta al rapido apprendimento di metodologie innovative.

I laureati nei corsi di laurea della classe devono:

possedere una solida base culturale e linguistica in almeno due lingue, oltre l’italiano, e nelle relative culture;

possedere sicure competenze linguistico-tecniche orali e scritte;

possedere un’adeguata preparazione generale in campo economico-giuridico;

essere in grado di utilizzare gli strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione;

possedere adeguate conoscenze delle problematiche di specifi ci ambiti di lavoro (istituzioni pubbliche, imprese produttive, culturali, turistiche,

ambientali) in relazione al territorio con riferimento anche alle dinamiche interetniche e interculturali;

essere capaci di operare con autonomia organizzativa e di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro.

I laureati della classe svolgeranno attività professionali nel campo: dei rapporti internazionali, a livello interpersonale e di impresa e nell’ambito

del turismo, della redazione, in lingua, di testi e di ogni altra attività di assistenza linguistica alle imprese e negli ambiti istituzionali.

Ai fi ni indicati, i curricula (Percorso I “Lingue e Letterature Moderne”, e Percorso II “Mediazione linguistica per il Turismo e le Imprese”) dei

corsi di laurea della classe:

comprendono attività linguistico-formative fi nalizzate al consolidamento della competenza scritta e orale dell’italiano e delle altre lingue di

studio e all’acquisizione delle conoscenze fondamentali necessarie alla mediazione interlinguistica e interculturale;

comprendono l’introduzione alla traduzione, ai fi ni della mediazione linguistica scritta, di testi inerenti alle attività dell’impresa o del turismo;

prevedono gli insegnamenti economici e giuridici funzionali all’ambito di attività previsto;

prevedono tirocini formativi presso aziende, istituzioni e università, italiane o estere;

comprendono l’introduzione alla rifl essione sulla struttura delle lingue scelte (fonologica, morfologica, sintattica ecc.) nonché all’analisi

contrastiva delle lingue studiate e la lingua italiana.

Il tempo riservato allo studio personale o ad altre attività formative di tipo individuale è pari almeno al 50 per cento dell’impegno orario

complessivo, con possibilità di percentuali minori per singole attività formative ad elevato contenuto sperimentale o pratico.

Il laureato in Mediazione linguistica e Comunicazione Letteraria (Percorso I), oltre a una buona preparazione in lingua e letteratura italiana

e in linguistica generale, dovrà possedere una solida competenza in due lingue straniere europee (Per l’individuazione precisa dei livelli

da raggiungere in ciascuno dei tre anni nelle diverse lingue si rinvia al documento relativo alla “Defi nizione dei livelli linguistici per i Corsi

di Studio della Facoltà di Lettere e Filosofi a”, tenendo conto dei parametri indicati dal Consiglio d’Europa ([ALTE]) e dovranno possedere

21


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

altresì una approfondita conoscenza del patrimonio letterario e culturale delle civiltà di cui queste sono espressione. Dovranno possedere

inoltre conoscenze e competenze fi lologiche, storiche, geografi che e fi losofi che ed acquisire gli strumenti indispensabili per adoperare le

tecnologie informatiche (possesso della European Computer Driving Licence, e ulteriori conoscenze).

Le competenze e le abilità conseguite consentiranno ai laureati:

di svolgere attività professionali presso enti e istituzioni culturali;

di svolgere compiti di comunicazione internazionale e di divulgazione culturale;

di operare nell’ambito delle diverse istituzioni italiane all’estero (Istituti di Cultura, Consolati, Ambasciate);

di inserirsi come operatore linguistico in Istituti stranieri in Italia;

di svolgere attività di tipo editoriale, in particolare nell’ambito della traduzione;

di proseguire gli studi universitari accedendo ad una laurea specialistica di tipo fi lologico-letterario o di avanzare nella carriera professionale

già intrapresa;

di operare nell’ambito della comunicazione multimediale per l’elaborazione di contenuti WEB in più lingue.

Il laureato in Mediazione linguistica e Comunicazione Letteraria (Percorso II) dovrà possedere una buona conoscenza dei settori seguenti:

Lingua e letteratura italiana, due Lingue di studio e culture dei rispettivi paesi, Principi di linguistica generale e applicata, Geografi a del turismo,

Discipline storico-artistiche. Per l’individuazione precisa dei livelli da raggiungere in ciascuno dei tre anni nelle diverse lingue si terrà

conto dei parametri indicati dal Consiglio d’Europa (Common European Framework of Reference for Language Learning and Teaching):

in entrambe le lingue di studio, alla fi ne del I anno, lo studente deve aver raggiunto il livello B1, alla fi ne del II il B2, alla fi ne del III il C1. Il

laureato sarà dunque in grado di utilizzare due tra le lingue principali dell’Unione Europea (inglese, francese, spagnolo, tedesco) a livello

avanzato. Possiede competenze informatiche adeguate (possesso della European Computer Driving Licence, e ulteriori conoscenze).

Per i due percorsi del corso in Mediazione linguistica e Comunicazione Letteraria, oltre alle lezioni frontali e seminariali del docente di

Lingua (Percorso I, francese, inglese, spagnolo, tedesco, russo - Percorso II, francese, inglese, spagnolo, tedesco -) verranno fornite agli

studenti ore di esercitazione di natura linguistica.

Art. 3 - Attività formative

Per il conseguimento degli obiettivi formativi sopra menzionati, ferma restando la facoltà della struttura didattica responsabile di derogare

dal piano proposto, il Corso di laurea in Mediazione linguistica e Comunicazione Letteraria prevede il seguente piano di attività formative,

distinte per settori scientifi co-disciplinari di riferimento (con indicazione dei crediti corrispondenti) e distribuite nell’arco del triennio secondo

la successione sotto indicata:

Organizzazione didattica del I anno

Laurea in Mediazione linguistica e Comunicazione Letteraria

Percorso I: “Lingue e Letterature Moderne”

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Prima lingua:

Lingua e traduzione Inglese I

Lingua e traduzione Tedesca I

Lingua e traduzione Francese I

Lingua e traduzione Spagnola I

Lingua e traduzione Russa I

Seconda lingua:

Lingua e traduzione Inglese I

Lingua e traduzione Tedesca I

Lingua e traduzione Francese I

Lingua e traduzione Spagnola I

Lingua e traduzione Russa I

Letteratura della prima lingua:

Letteratura Inglese I

Letteratura Tedesca I

Letteratura Francese I

Letteratura Spagnola I

Letteratura Russa I

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/21

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/21

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/03

L-LIN/05

L-LIN/21

3 9 B

3 9 B

2 6 A

22


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Letteratura della seconda lingua:

Letteratura Inglese I

Letteratura Tedesca I

Letteratura Francese I

Letteratura Spagnola I

Letteratura Russa I

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/03

L-LIN/05

L-LIN/21

2 6 A

Letteratura italiana L-FIL-LET/10 3 9 A

Linguistica generale

Glottologia

Storia della lingua italiana

Glottodidattica

Diritto internazionale

Diritto dell’Unione Europea

Una disciplina storica o geografi ca

Storia moderna

Storia dell’Europa orientale

Storia contemporanea

Geografi a economico-politica

Storia economica

Storia del pensiero economico

L-LIN/01

L-LIN/01

L-FIL-LET/12

L-LIN/02

IUS/13

IUS/14

M-STO/02

M-STO/03

M-STO/04

M-GGR/02

SECS-P/12

SECS-P/04

2 6 A

2 6 C

2 6 C

2 6 C

63

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Prima lingua:

Lingua e traduzione Inglese II

Lingua e traduzione Tedesca II

Lingua e traduzione Francese II

Lingua e traduzione Spagnola II

Lingua e traduzione Russa II

Seconda lingua:

Lingua e traduzione Inglese II

Lingua e traduzione Tedesca II

Lingua e traduzione Francese II

Lingua e traduzione Spagnola II

Lingua e traduzione Russa II

Letteratura della prima lingua:

Letteratura Inglese II

Letteratura Tedesca II

Letteratura Francese II

Letteratura Spagnola II

Letteratura Russa II

Letteratura della seconda lingua:

Letteratura Inglese II

Letteratura Tedesca II

Letteratura Francese II

Letteratura Spagnola II

Letteratura Russa II

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/21

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/21

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/03

L-LIN/05

L-LIN/21

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/03

L-LIN/05

L-LIN/21

2 6 B

2 6 B

2 6 A

2 6 A

Italiano scritto L-FIL-LET/12 2 6 A

23


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Filologie relative alle letterature prescelte:

Filologia germanica

Filologia romanza

Filologia slava

L-FIL-LET/15

L-FIL-LET/09

L-LIN/21

2 6 G

Storia della fi losofi a I M-FIL/06 2 6 G

Storia dell’arte medievale

Storia dell’arte moderna

Storia dell’arte contemporanea

Storia del teatro e dello spettacolo

Storia e critica del cinema

L-ART/01

L-ART/02

L-ART/03

L-ART/05

L-ART/06

2 6 G

Una disciplina a scelta dello studente 2 6 D

54

Organizzazione didattica del III anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Prima lingua:

Lingua e traduzione Inglese III

Lingua e traduzione Tedesca III

Lingua e traduzione Francese III

Lingua e traduzione Spagnola III

Lingua e traduzione Russa III

Seconda lingua:

Lingua e traduzione Inglese III

Lingua e traduzione Tedesca III

Lingua e traduzione Francese III

Lingua e traduzione Spagnola III

Lingua e traduzione Russa III

Letteratura della prima lingua:

Letteratura Inglese III

Letteratura Tedesca III

Letteratura Francese III

Letteratura Spagnola III

Letteratura Russa III

Letteratura della seconda lingua:

Letteratura Inglese III

Letteratura Tedesca III

Letteratura Francese III

Letteratura Spagnola III

Letteratura Russa III

Filologie relative alle letterature prescelte:

Filologia germanica

Filologia romanza

Filologia slava

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/21

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/21

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/03

L-LIN/05

L-LIN/21

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/03

L-LIN/05

L-LIN/21

L-FIL-LET/15

L-FIL-LET/09

L-LIN/21

2 6 B

2 6 B

3 9 A

3 9 A

2 6 G

Una disciplina a scelta dello studente 1 3 D

Informatica umanistica 3 9 F

Tirocinio o Altre (art. 10, comma 1, lettera f) 6 F

Prova fi nale 9 E

63

TOTALE CREDITI 180

24


Organizzazione didattica del I anno

Laurea in Mediazione linguistica e Comunicazione Letteraria

Percorso II “Mediazione Linguistica per il Turismo e le Imprese”

FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Lingua straniera a scelta tra:

Lingua Inglese I

Lingua Tedesca I

Lingua Francese I

Lingua Spagnola I

Lingua straniera a scelta tra:

Lingua Inglese I

Lingua Tedesca I

Lingua Francese I

Lingua Spagnola I

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

3

3

12

(mod. A=3)

(mod. B=3)

(mod. C=6)

12

(mod. A=3)

(mod. B=3)

(mod. C=6)

Nozioni giuridiche fondamentali IUS/01 2 6 C

Economia aziendale SECS-P/07 2 6 C

Una materia a scelta dello studente tra:

Glottologia

Linguistica generale

Linguistica applicata

Storia della lingua italiana

Filologia romanza

Lingua e letteratura catalana

Una materia a scelta dello studente tra le

discipline culturali e letterarie:

Filologia germanica

Storia della lingua francese

Storia della cultura ispanica

Lingua portoghese

Storia della cultura inglese

Lingue e letterature anglo-americane

Storia della cultura tedesca

Storia della cultura francese

Letteratura italiana

Letteratura italiana moderna e contemporanea

L-LIN/01

L-LIN/01

L-LIN/01

L-FIL-LET/12

L-FIL-LET/09

L-FIL-LET/09

L-FIL-LET/15

L-LIN/04

L-LIN/05

L-LIN/09

L-LIN/10

L-LIN/11

L-LIN/13

L-LIN/03

L-FIL-LET/10

L-FIL-LET/11

3 9 A

2 6 A

3 9 A

60

A

A

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Lingua straniera a scelta tra:

Lingua Inglese II

Lingua Tedesca II

Lingua Francese II

Lingua Spagnola II

Lingua straniera a scelta tra:

Lingua Inglese II

Lingua Tedesca II

Lingua Francese II

Lingua Spagnola II

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

3

3

12

(mod. A=3)

(mod. B=3)

(mod. C=6)

12

(mod. A=3)

(mod. B=3)

(mod. C=6)

mod. A tipo A

mod. B tipo B

mod. C tipo B

mod. A tipo A

mod. B tipo B

mod. C tipo B

25


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Gestione delle imprese SECS-P/08 2 6 C

Italiano scritto L-FIL-LET/12 2 6 A

Geografi a del turismo M-GGR/02 2 6 C

Una materia a scelta dello studente tra le

discipline culturali e letterarie (seconda Lingua):

Filologia germanica

Storia della lingua francese

Storia della cultura ispanica

Lingua portoghese

Storia della cultura inglese

Lingue e letterature anglo-americane

Storia della cultura tedesca

Storia della cultura francese

L-FIL-LET/15

L-LIN/04

L-LIN/05

L-LIN/09

L-LIN/10

L-LIN/11

L-LIN/13

L-LIN/03

2 6 A

Una materia a scelta dello studente 2 6 D

Storia dell’arte medievale*

Storia dell’arte moderna*

Storia dell’arte contemporanea*

*A seconda degli insegnamenti attivati

L-ART/01

L-ART/02

L-ART/03

2 6 G

Organizzazione didattica del III anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Lingua straniera a scelta tra:

Lingua Inglese III

Lingua Tedesca III

Lingua Francese III

Lingua Spagnola III

Lingua straniera a scelta tra:

Lingua Inglese III

Lingua Tedesca III

Lingua Francese III

Lingua Spagnola III

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

3

3

60

12

(mod. A=3)

(mod. B=3)

(mod. C=6)

12

(mod. A=3)

(mod. B=3)

(mod. C=6)

Storia contemporanea M-STO/04 1 3 C

Diritto del turismo IUS/02 2 6 C

Una materia a scelta dello studente 1 3 D

Informatica umanistica 2 6 F

Tirocinio o Altre (art. 10, comma 1, lettera f) 9 F

Prova fi nale 9 E

60

B

B

TOTALE 180

Art. 4 - Modalità di svolgimento della didattica

Per tutte le attività di cui all’art. 3 e per le attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche, ogni credito comporta almeno 7

ore di didattica frontale.

Art. 5 - Tirocini

I tirocini previsti all’art. 3 debbono essere svolti presso strutture della pubblica amministrazione (laboratori, aziende, imprese, enti, agenzie

turistiche; (scuole, biblioteche, musei, enti ed istituzioni culturali). Per accedere al tirocinio, che si svolgerà nel terzo anno degli studi, lo

26


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

studente deve aver superato almeno 8 esami tra cui Lingua e traduzione I e Lingua e traduzione II (sia del primo che del secondo anno),

un esame di carattere economico/giuridico per un totale di almeno 70 crediti.

Art. 6 - Modalità di svolgimento degli esami e delle altre verifiche di profitto

Le attività dei docenti di cui all’art. 3 e le altre attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche sono valutate per mezzo di

prove scritte e/o orali, tenendo eventualmente conto di prove sostenute durante tutto il periodo di attività. La valutazione è espressa in

trentesimi con eventuale lode. Una valutazione espressa con due soli gradi (“approvato” o “non approvato”) è prevista per le seguenti attività

formative: Informatica, esercitazioni in lingue straniere (detta “prova di competenza linguistica”). Per il Percorso I “Lingue e Letterature

straniere” la prova scritta in lingua straniera (“prova di competenza linguistica”) volta ad accertare il raggiungimento del livello linguistico

previsto per il corrispondente anno di corso, è parte integrante dell’esame di “Lingua e traduzione”. Per il Percorso II “Per il Turismo e le imprese”

la prova di “competenza linguistica” è propedeutica all’esame dell’ultimo modulo di lingua straniera (Modulo C) previsto per ciascun

anno. Per i due percorsi tale prova scritta dovrà essere sostenuta solo al termine delle lezioni tenute dai CEL, di durata annuale.

Gli esami di una lingua straniera possono essere sostenuti esclusivamente dopo il superamento degli esami dell’anno di studio precedente

della stessa lingua.

Art. 7 - Riconoscimento dei crediti

La struttura didattica responsabile può riconoscere attività formative svolte presso altri corsi di studio,

anche di altre Università, o competenze del tipo indicato nel comma 7 dell’articolo 5 del decreto n. 509 del 3.11.1999. I relativi crediti sono

attribuiti tenendo conto del contributo dell’attività al raggiungimento degli obiettivi formativi del corso di laurea.

Art. 8 - Modalità dello svolgimento della prova finale

La prova fi nale per il conseguimento della laurea in Mediazione linguistica e Comunicazione Letteraria consiste nella discussione pubblica

di un elaborato scritto, di un minimo di trenta cartelle dattiloscritte, che viene preparato dallo studente con la guida di un relatore scelto fra

i docenti. L’elaborato scritto può essere sostituito dall’elaborazione di un programma multimediale. L’elaborato, come anche il programma

multimediale, dovrà essere redatto in una delle due lingue triennali di studio e dovrà rifl ettere anche l’esperienza maturata durante il tirocinio.

La discussione è rivolta anche a valutare la preparazione generale dello studente.

Il voto di laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode. Esso valuta il curriculum dello studente, la preparazione e la maturità scientifi

ca da lui raggiunta al termine del corso di laurea.

La commissione sarà formata da almeno tre docenti uffi ciali dei corsi, tra cui il relatore dell’elaborato.

Art. 9 - Tutorato e orientamento

Ogni studente del primo anno viene affi dato ad un tutore che lo aiuta ad organizzare in modo profi cuo le sue attività formative. Il tutorato

affronta in particolare i problemi legati alla transizione fra scuola superiore e università.

L’organo didattico competente contribuisce alle attività di orientamento rivolte agli studenti che intendono iscriversi all’Università, agli

studenti dei primi anni del corso di laurea che intendono meglio defi nire o modifi care il percorso scelto ed agli studenti dell’ultimo anno del

corso di laurea che intendono proseguire gli studi o inserirsi nelle attività lavorative.

Il tutor è previsto anche per il tirocinio al fi ne di seguire e verifi care le attività sostenute dallo studente.

27


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

REGOLAMENTO DIDATTICO

DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI BENI CULTURALI

Il Corso di Laurea in Scienze dei beni culturali appartiene alla classe delle lauree in Scienze dei beni culturali (classe 13).

La struttura didattica responsabile è la Facoltà di Lettere e fi losofi a.

Art. 1 - Requisiti per l’accesso

Per l’accesso al corso di laurea in Scienze dei beni culturali sono richieste le seguenti conoscenze di base (a seconda dei corsi):

nozioni di cultura generale

conoscenze linguistiche

Art. 2 - Obiettivi formativi

Gli obiettivi formativi del corso di laurea in Scienze dei beni culturali (con 4 percorsi: Storico-artistico; Beni musicali; Archeologico; Archivistico-librario)

sono imperniati su una solida formazione di base, aperta a successivi approfondimenti che possono essere conseguiti

nei corsi di laurea specialistica, di master e di dottorato, nonché nelle scuole di specializzazione, inclusa quella per la formazione degli

insegnanti. La formazione del laureato consente l’accesso ad attività lavorative che richiedono familiarità con la cultura umanistica in senso

lato ed i metodi scientifi ci delle scienze storiche, fi lologico-letterarie e fi losofi che e che richiedono altresì una mentalità aperta e fl essibile,

predisposta al rapido apprendimento di metodologie innovative.

La laurea triennale attivata dalla facoltà di Lettere dell’Università di Trento nella classe delle lauree nelle Scienze dei beni culturali ha

come fondamento una buona formazione di base dal punto di vista lato sensu culturale e storico – base senza la quale è vano ogni approccio

alle differenziate prospettive poste dai temi connessi alla conoscenza e conservazione dei beni culturali, e punta inoltre a creare

un laureato che disponga di abilità fondamentali ed irrinunciabili (padronanza di una lingua straniera, conoscenza di una seconda lingua

straniera, abilità informatiche di base, conoscenza dei fondamenti della legislazione sui beni culturali). Prevede quattro distinti percorsi

(archivistico-librario, archeologico, musicale, storico artistico). Si qualifi ca per una particolare attenzione agli aspetti pratici e al tirocinio, in

collegamento stretto con il contesto territoriale e con le istituzioni assise sul territorio preposte alla tutela conservazione e valorizzazione

dei beni culturali. È aperta alle collaborazioni ed integrazioni con le discipline scientifi che.

Il laureato in Beni culturali possiede dunque una buona conoscenza dei settori di base delle discipline storico-artistiche, beni musicali,

archeologiche e archivistico-librarie.

È in grado di utilizzare almeno una tra le principali lingue europee (inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo) a livello intermedio e leggere

e comprendere testi scientifi ci in una seconda lingua straniera livello almeno elementare. Possiede competenze informatiche adeguate

(possesso della European Computer Driving Licence e ulteriori conoscenze).

Art. 3 - Attività formative

Per il conseguimento degli obiettivi formativi sopra menzionati, ferma restando la facoltà della struttura didattica responsabile di derogare

dal piano proposto, il Corso di laurea in Scienze dei Beni culturali prevede il seguente piano di attività formative, distinte per settori scientifi

co-disciplinari di riferimento (con indicazione dei crediti corrispondenti) e distribuite nell’arco del triennio secondo la successione sotto

indicata:

Laurea in Scienze dei Beni Culturali

Percorso archivistico - librario

Organizzazione didattica del I anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Cultura classica

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/04

1 3 C

Geografi a M-GGR/01 1 3 B

Storia del teatro e dello spettacolo

Storia e critica del cinema

Teoria e tecnica del sistema radiotelevisivo

Storia della musica

Etnomusicologia

L-ART/05

L-ART/06

L-ART/06

L-ART/07

L-ART/08

1 3 B

28


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Prima lingua straniera:

Lingua Inglese I

Lingua Tedesca I

Lingua Francese I

Lingua Spagnola I

Lingua Russa I

II lingua straniera a scelta tra:

Lingua Inglese II

Lingua Tedesca II

Lingua Francese II

Lingua Spagnola II

Lingua Russa II

Letteratura latina

Letteratura latina medievale

Agiografi a

Letteratura greca

Filologia classica

Storia del teatro antico

Letteratura italiana

Letteratura italiana moderna e contemporanea

Paletnologia

Storia greca

Storia romana

Storia medievale

Storia moderna

Storia di una regione nell’età moderna

Storia contemporanea

Storia della scienza e delle tecniche

Storia del cristianesimo e delle chiese

Metodologia della ricerca storica

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/05

L-FIL-LET/05

L-FIL-LET/10

L-FIL-LET/11

L-ANT/01

L-ANT/02

L-ANT/03

M-STO/01

M-STO/02

M-STO/02

M-STO/04

M-STO/05

M-STO/07

M-STO/02

1 6 E

1 3 E

2 6 C

2 6 A

3 9 A

Filologia italiana L-FIL-LET/13 1 3 B

Archivistica M-STO/08 1 3 B

Paleografi a latina M-STO/09 1 3 B

Biblioteconomia M-STO/08 1 3 B

Legislazione dei beni culturali IUS/10 3 9 B

60

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Prima lingua straniera:

Lingua Inglese I

Lingua Tedesca I

Lingua Francese I

Lingua Spagnola I

Lingua Russa I

1 6 E

Italiano scritto 2 6 F

Archivistica

Biblioteconomia

Paleografi a latina

Filologia italiana

M-STO/08

M-STO/08

M-STO/09

L-FIL-LET/13

3 9 B

3 9 B

Tirocinio o Altre (art. 10, comma 1, lettera f) 6 F

29


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Paletnologia

Storia greca

Storia romana

Storia medievale

Storia moderna

Storia di una regione nell’età moderna

Storia contemporanea

Storia della scienza e delle tecniche

Storia del cristianesimo e delle chiese

Metodologia della ricerca storica

Storia dell’arte medievale

Storia dell’arte moderna

Storia dell’arte contemporanea

Letteratura latina

Letteratura latina medievale

Agiografi a

Letteratura greca

Filologia classica

Storia del teatro antico

Organizzazione didattica del III anno

L-ANT/01

L-ANT/02

L-ANT/03

M-STO/01

M-STO/02

M-STO/02

M-STO/04

M-STO/05

M-STO/07

M-STO/02

L-ART/01

L-ART/02

L-ART/03

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/05

L-FIL-LET/05

3 9 A

2 6 B

3 9 C

60

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Archivistica

Avviamento alla bibliografi a

Paleografi a latina

Filologia italiana

M-STO/08

M-STO/08

M-STO/09

L-FIL-LET/13

1 3 B

Museografi a ICAR/16 1 3 B

Tirocinio o Altre (art. 10, comma 1, lettera f) 9 F

Paletnologia

Storia greca

Storia romana

Storia medievale

Storia moderna

Storia di una regione nell’età moderna

Storia contemporanea

Storia della scienza e delle tecniche

Storia del cristianesimo e delle chiese

Metodologia della ricerca storica

Antropologia

Archeometria

Restauro materiali cartacei

Restauro dipinti

Chimica Fisica

L-ANT/01

L-ANT/02

L-ANT/03

M-STO/01

M-STO/02

M-STO/02

M-STO/04

M-STO/05

M-STO/07

M-STO/02

BIO/08

CHIM/02

CHIM/02

CHIM/02

CHIM/02

2 6 A

3 9 C

Architettura del paesaggio ICAR/15 1 3 A

Informatica umanistica 2 6 F

A scelta dello studente 4 12 D

Prova fi nale 9 E

60

TOTALE CREDITI 180

30


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Laurea in Scienze dei Beni culturali

Percorso archeologico

Organizzazione didattica del I anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Cultura classica

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/04

1 3 C

Metodologia della ricerca archeologica L-ANT/10 2 6 A

Prima lingua straniera:

Lingua Inglese I

Lingua Tedesca I

Lingua Francese I

Lingua Spagnola I

Lingua Russa I

II lingua straniera a scelta tra:

Lingua Inglese II

Lingua Tedesca II

Lingua Francese II

Lingua Spagnola II

Lingua Russa II

Letteratura latina

Letteratura latina medievale

Agiografi a

Letteratura greca

Filologia classica

Storia del teatro antico

Letteratura italiana

Letteratura italiana moderna e contemporanea

Filologia italiana

Paletnologia

Storia greca

Storia romana

Metodologia della ricerca archeologica

Storia della fi losofi a I

Storia della fi losofi a II

Storia della fi losofi a antica

Storia della fi losofi a medievale

Storia medievale

Storia moderna

Storia di una regione nell’età moderna

Storia contemporanea

Storia della scienza e delle tecniche

Storia del cristianesimo e delle chiese

Metodologia della ricerca storica

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/05

L-FIL-LET/05

L-FIL-LET/10

L-FIL-LET/11

L-FIL-LET/13

L-ANT/01

L-ANT/02

L-ANT/03

L-ANT/10

M-FIL/06

M-FIL/06

M-FIL/07

M-FIL/08

M-STO/01

M-STO/02

M-STO/02

M-STO/04

M-STO/05

M-STO/07

M-STO/02

1 6 E

1 3 E

2 6 C

2 6 A

3 9 A

Museografi a ICAR/16 3 9 B

Legislazione dei beni culturali IUS/10 3 9 B

57

31


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Prima lingua straniera:

Lingua Inglese I

Lingua Tedesca I

Lingua Francese I

Lingua Spagnola I

Lingua Russa I

1 6 E

Italiano scritto 2 6 F

Paletnologia L-ANT/01 2 6 B

Archeologia e storia dell’arte greca e romana L-ANT/07 2 6 B

Archeologia medievale L-ANT/08 2 6 B

Tirocinio o Altre (art. 10, comma 1, lettera f) 9 F

Antropologia BIO/08 3 9 C

Museologia L-ART/04 1 3 B

Geografi a M-GGR/01 2 6 B

A scelta dello studente 2 6 D

63

Organizzazione didattica del III anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Paletnologia

Archeologia e storia dell’arte greca e romana

Archeologia medievale

L-ANT/01

L-ANT/07

L-ANT/08

4 12 B

Tirocinio o Altre (art. 10, comma 1, lettera f) 6 F

Geografi a fi sica e geomorfologia GEO/04 1 3 B

Paleontologia e paleoecologia

Archeometria

Restauro materiali cartacei

Restauro dipinti

Chimica Fisica

Filologia italiana

Archivistica

Paleografi a latina

Biblioteconomia

Botanica generale

Architettura del paesaggio

GEO/01

CHIM/02

CHIM/02

CHIM/02

CHIM/02

L-FIL-LET/13

M-STO/08

M-STO/09

M-STO/08

BIO/01

ICAR/15

3 9 C

1 3 B

2 6 A

Informatica umanistica 2 6 F

A scelta dello studente 2 6 D

Prova fi nale 9 E

60

TOTALE CREDITI 180

32


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Laurea in Scienze dei Beni culturali

Percorso beni musicali

Organizzazione didattica del I anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Cultura classica

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/04

1 3 C

Architettura del paesaggio ICAR/15 2 6 A

Prima lingua straniera:

Lingua Inglese I

Lingua Tedesca I

Lingua Francese I

Lingua Spagnola I

Lingua Russa I

1 6 E

II lingua straniera a scelta tra:

Lingua Inglese II

Lingua Tedesca II

Lingua Francese II

Lingua Spagnola II

Lingua Russa II

Letteratura latina

Letteratura latina medievale

Agiografi a

Letteratura greca

Filologia classica

Storia del teatro antico

Letteratura italiana

Letteratura italiana moderna e contemporanea

Filologia italiana

Paletnologia

Storia greca

Storia romana

Metodologia della ricerca archeologica

Metodologia della ricerca storica

Storia della fi losofi a I

Storia della fi losofi a II

Storia della fi losofi a antica

Storia della fi losofi a medievale

Storia medievale

Storia moderna

Storia di una regione nell’età moderna

Storia contemporanea

Storia della scienza e delle tecniche

Storia del cristianesimo e delle chiese

Storia della musica

Etnomusicologia

Museologia

Storia del teatro e dello spettacolo

Storia e critica del cinema

Teoria e tecnica del sistema radiotelevisivo

Filologia romanza

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/05

L-FIL-LET/05

L-FIL-LET/10

L-FIL-LET/11

L-FIL-LET/13

L-ANT/01

L-ANT/02

L-ANT/03

L-ANT/10

M-STO/02

M-FIL/06

M-FIL/06

M-FIL/07

M-FIL/08

M-STO/01

M-STO/02

M-STO/02

M-STO/04

M-STO/05

M-STO/07

L-ART/07

L-ART/08

L-ART/04

L-ART/05

L-ART/06

L-ART/06

L-FIL-LET/09

1 3 E

2 6 C

2 6 A

4 12 A

2 6 B

Legislazione dei beni culturali IUS/10 3 9 B

33


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Filologia italiana

Archivistica

Paleografi a latina

Biblioteconomia

L-FIL-LET/13

M-STO/08

M-STO/09

M-STO/08

1 3 B

60

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Prima lingua straniera:

Lingua Inglese I

Lingua Tedesca I

Lingua Francese I

Lingua Spagnola I

Lingua Russa I

1 6 E

Italiano scritto 2 6 F

Storia della musica L-ART/07 3 9 B

Tirocinio o Altre (art. 10, comma 1, lettera f) 9 F

Storia e critica del cinema

Teoria e tecnica del sistema radiotelevisivo

Storia del teatro e dello spettacolo

Etnomusicologia

L-ART/06

L-ART/06

L-ART/05

L-ART/08

2 6 B

Museologia L-ART/04 2 6 B

Storia dell’arte medievale

Storia dell’arte moderna

Storia dell’arte contemporanea

Letteratura greca

Letteratura latina

Filologia classica

Letteratura latina medievale

Agiografi a

Storia del teatro antico

L-ART/01

L-ART/02

L-ART/03

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/05

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/05

2 6 B

3 9 C

A scelta dello studente 1 3 D

60

Organizzazione didattica del III anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Storia della musica

Storia e critica del cinema

Teoria e tecnica del sistema radiotelevisivo

L-ART/07

L-ART/06

L-ART/06

3 9 B

Etnomusicologia L-ART/08 3 9 B

Tirocinio o Altre (art. 10, comma 1, lettera f) 6 F

Antropologia

Paleontologia e paleoecologia

Archeometria

Restauro materiali cartacei

Restauro dipinti

Chimica Fisica

BIO/08

GEO/01

CHIM/02

CHIM/02

CHIM/02

CHIM/02

3 9 C

Museografi a ICAR/16 1 3 B

34


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Informatica umanistica 2 6 F

A scelta dello studente 3 9 D

Prova fi nale 9

60

TOTALE CREDITI 180

Organizzazione didattica del I anno

Laurea in Scienze dei Beni culturali

Percorso storico - artistico

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Cultura classica

Prima lingua straniera:

Lingua Inglese I

Lingua Tedesca I

Lingua Francese I

Lingua Spagnola I

Lingua Russa I

II lingua straniera a scelta tra:

Lingua Inglese II

Lingua Tedesca II

Lingua Francese II

Lingua Spagnola II

Lingua Russa II

Letteratura latina

Letteratura latina medievale

Agiografi a

Letteratura greca

Filologia classica

Storia del teatro antico

Archivistica

Paleografi a latina

Biblioteconomia

Archivistica

Paleografi a latina

Letteratura italiana

Letteratura italiana moderna e contemporanea

Filologia italiana

Storia dell’arte medievale

Storia dell’arte moderna

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/05

L-FIL-LET/05

M-STO/08

M-STO/09

M-STO/08

M-STO/08

M-STO/09

L-FIL-LET/10

L-FIL-LET/11

L-FIL-LET/13

L-ART/01

L-ART/02

1 3 C

1 6 E

1 3 E

2 6 C

1 3 B

2 6 B

2 6 A

3 9 B

Museografi a ICAR/16 2 6 B

Legislazione dei beni culturali IUS/10 3 9 B

57

35


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Prima lingua straniera:

Lingua Inglese I

Lingua Tedesca I

Lingua Francese I

Lingua Spagnola I

Lingua Russa I

1 6 E

Italiano scritto 2 6 F

Storia dell’arte medievale L-ART/01 2 6 B

Storia dell’arte moderna L-ART/02 2 6 B

Storia dell’arte contemporanea L-ART/03 3 9 B

Tirocinio o Altre (art. 10, comma 1, lettera f) 9 F

Museologia

Storia della musica

Storia e critica del cinema

Teoria e tecnica del sistema radiotelevisivo

Etnomusicologia

Storia del teatro e dello spettacolo

Letteratura latina

Letteratura latina medievale

Agiografi a

Letteratura greca

Filologia classica

Storia del teatro antico

L-ART/04

L-ART/07

L-ART/06

L-ART/06

L-ART/08

L-ART/05

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/05

L-FIL-LET/05

2 6 B

3 9 C

A scelta dello studente 2 6 D

63

Organizzazione didattica del III anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Storia dell’arte medievale

Storia dell’arte moderna

L-ART/01

L-ART/02

2 6 B

Tirocinio o Altre (art. 10, comma 1, lettera f) 6 F

Metodologia della ricerca archeologica

Metodologia della ricerca storica

Paletnologia

Storia greca

Storia romana

Metodologia della ricerca archeologica

Metodologia della ricerca storica

Storia della fi losofi a I

Storia della fi losofi a II

Storia della fi losofi a antica

Storia della fi losofi a medievale

Storia medievale

Storia moderna

Storia contemporanea

Storia della scienza e delle tecniche

Storia del cristianesimo e delle chiese

Storia di una regione nell’età moderna

L-ANT/10

M-STO/02

L-ANT/01

L-ANT/02

L-ANT/03

L-ANT/10

M-STO/02

M-FIL/06

M-FIL/06

M-FIL/07

M-FIL/08

M-STO/01

M-STO/02

M-STO/04

M-STO/05

M-STO/07

M-STO/02

1 3 A

2 6 A

36


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Antropologia

Archeometria

Restauro materiali cartacei

Restauro dipinti

Chimica Fisica

Botanica generale

Architettura del paesaggio

BIO/08

CHIM/02

CHIM/02

CHIM/02

CHIM/02

BIO/01

ICAR/15

3 9 C

2 6 A

Geografi a M-GGR/01 1 3 B

Informatica umanistica 2 6 F

A scelta dello studente 2 6 D

Prova fi nale 9 E

60

TOTALE CREDITI 180

Art. 4 - Modalità di svolgimento della didattica

Per tutte le attività di cui all’art. 3 e per le attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche, ogni credito comporta almeno 7

ore di didattica frontale.

Art. 5 - Tirocini

I tirocini o altre attività ritenute equivalenti, previsti all’art. 3, possono essere svolti presso aziende, strutture della pubblica amministrazione,

laboratori e scavi archeologici.

Art. 6 - Modalità di svolgimento degli esami e delle altre verifiche di profitto

Le attività di cui all’art. 3 e le altre attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche sono valutate per mezzo di prove scritte

e/o orali, tenendo eventualmente conto di prove sostenute durante tutto il periodo di attività. La valutazione è espressa in trentesimi con

eventuale lode. Una valutazione espressa con due soli gradi (“approvato” o “non approvato”) è prevista per le seguenti attività formative:

Italiano scritto, Informatica umanistica, seconda lingua straniera.

Art. 7 - Riconoscimento dei crediti

La struttura didattica responsabile può riconoscere attività formative svolte presso altri corsi di studio, anche di altre Università, o competenze

del tipo indicato nel comma 7 dell’articolo 5 del decreto n. 509 del 3.11.1999. I relativi crediti sono attribuiti tenendo conto del contributo

dell’attività al raggiungimento degli obiettivi formativi del corso di laurea.

Art. 8 - Modalità dello svolgimento della prova finale

Al conseguimento di almeno 90 crediti lo studente può concordare con il relatore l’argomento della prova fi nale. La prova fi nale per il conseguimento

della laurea in Scienze dei beni culturali consiste nella discussione pubblica di un elaborato scritto che viene preparato dallo

studente con la guida di un relatore scelto fra docenti, ricercatori e contrattisti titolari di corso. Relatore può essere anche un docente di

altra Facoltà, con il quale lo studente abbia sostenuto almeno un modulo relativo al settore scientifi co-disciplinare cui appartiene la materia

oggetto della prova fi nale. La discussione è volta anche a valultare la preparazione generale dello studente. Per l’elaborato e la discussione

è previsto un massimo di 5 punti. Un bonus straordinario di 2 punti aggiuntivi per la prova fi nale può essere attribuito dalla commissione agli

studenti che abbiano prodotto un elaborato fi nale avente carattere di eccellenza. Il voto di laurea è espresso in centodecimi con eventuale

lode. Esso valuta il curriculum dello studente, la preparazione e la maturità scientifi ca da lui raggiunta al termine del corso di laurea. La

commissione sarà formata da cinque docenti uffi ciali; tra cui il relatore dell’elaborato e potrà essere integrata da docenti esterni alla Facoltà

ed esperti laddove si ritenga necessario.

Art. 9 - Tutorato e orientamento

Ogni studente del primo anno viene affi dato ad un tutore che lo aiuta ad organizzare in modo profi cuo le sue attività formative. Il tutorato

affronta in particolare i problemi legati alla transizione fra scuola superiore e università.

L’organo didattico competente contribuisce alle attività di orientamento rivolte agli studenti che intendono iscriversi all’Università, agli

studenti dei primi anni del corso di laurea che intendono meglio defi nire o modifi care il percorso scelto ed agli studenti dell’ultimo anno del

corso di laurea che intendono proseguire gli studi o inserirsi nelle attività lavorative.

37


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

REGOLAMENTO DIDATTICO

DEL CORSO DI LAUREA IN FILOSOFIA

Emanato con D.R. n. 680 di data 11.10.2004

Il Corso di Laurea in Filosofi a appartiene alla classe delle lauree in Filosofi a (classe 29).

La struttura didattica responsabile è la Facoltà di Lettere e fi losofi a.

Art. 1 - Requisiti per l’accesso

Per l’accesso al corso di laurea in Filosofi a sono richieste le seguenti conoscenze di base:

- nozioni di cultura generale

- conoscenze linguistiche

Art. 2 - Obiettivi formativi

Gli obiettivi formativi del corso di laurea in Filosofi a sono imperniati su una solida formazione di base, aperta a successivi approfondimenti

che possono essere conseguiti nei corsi di laurea specialistica, di master e di dottorato, nonché nelle scuole di specializzazione, inclusa

quella per la formazione degli insegnanti. La formazione del laureato consente, direttamente o dopo un breve tirocinio, l’accesso ad attività

lavorative che richiedono familiarità con la cultura umanistica in senso lato ed i metodi scientifi ci delle scienze fi losofi che in particolare, e

che richiedono altresì una mentalità aperta e fl essibile, predisposta al rapido apprendimento di metodologie innovative.

Assumendo come dati gli obiettivi formativi della classe delle lauree in fi losofi a forniti dal MIUR, il Corso di laurea in fi losofi a dell’Università

di Trento si caratterizza secondo questo particolare profi lo:

- centralità del rapporto col mondo tedesco e più in generale mitteleuropeo;

- confronto tra mondi culturali diversi e analisi delle interazioni comunicative;

- importanza della rifl essione fi losofi ca sulla natura, in rapporto alla peculiarità del territorio;

- rapporto tra rifl essione fi losofi ca e scienze delle religioni, data la tradizione storica e le risorseculturali e istituzionali del territorio;

- rapporto tra rifl essione fi losofi ca e scienze sociali, data la recente tradizione storica e le risorse culturali e istituzionali del territorio;

- rapporto tra fi losofi a e stili della narrazione artistica, in correlazione all’istituzione del Museo di Arte contemporanea di Trento e Rovereto

(MART);

- tradizione fi losofi ca da privilegiare: la costruzione della modernità.

In questo modo, tenendo conto degli obiettivi caratterizzanti le scienze fi losofi che e il peculiare profi lo del corso di laurea di Trento, la

formazione del laureato in fi losofi a consente, insieme all’acquisizione della cultura specifi ca e di competenze mirate, anche la capacità di

muoversi in diversi ambiti del mondo scientifi co e produttivo, con particolare riferimento all’industria culturale, agli operatori della comunicazione,

dell’informazione e dell’ambiente, ai settori dell’organizzazione del lavoro.

Il laureato in fi losofi a possiede dunque una buona conoscenza dei settori di base nell’ambito delle discipline fi losofi che sia in chiave teoretica

che in chiave storica.

È in grado di utilizzare almeno una tra le lingue principali dell’Unione Europea (inglese, francese, tedesco, spagnolo) a livello avanzato

e di leggere e comprendere testi scientifi ci in una seconda lingua straniera livello almeno intermedio. Possiede competenze informatiche

adeguate (possesso della European Computer Driving Licence, e ulteriori conoscenze).

Art. 3 - Attività formative

Per il conseguimento degli obiettivi formativi sopra menzionati, ferma restando la facoltà della struttura didattica responsabile di derogare

dal piano proposto, il Corso di laurea in Filosofi a prevede il seguente piano di attività formative, distinte per settori scientifi co-disciplinari di

riferimento (con indicazione dei crediti corrispondenti) e distribuite nell’arco del triennio secondo la successione sotto indicata:

Laurea in Filosofia

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Prima lingua straniera:

Lingua Inglese I

Lingua Tedesca I

Lingua Francese I

Lingua Spagnola I

Lingua Russa I

1 6 E

38


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Storia della fi losofi a I M-FIL/06 3 9 B

Storia greca

Storia romana

Storia medievale

Storia moderna

Storia dell’Europa orientale

Storia contemporanea

Storia del cristianesimo e delle chiese

Storia economica

Storia delle dottrine politiche

L-ANT/02

L-ANT/03

M-STO/01

M-STO/02

M-STO/03

M-STO/04

M-STO/07

SECS-P/12

SPS/02

4** 12 C

Filosofi a politica SPS/01 3 9 B

Estetica

Filosofi a e teoria dei linguaggi

M-FIL/04

M-FIL/05

3 9 B

Filosofi a teoretica M-FIL/01 3 9 B

63

** max 3 moduli per insegnamento

Organizzazione didattica del III anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Informatica umanistica INF/01 3 9 C

Storia della fi losofi a II M-FIL/06 3 9 B

Storia della scienza e delle tecniche

Filosofi a della scienza

Logica

Fisica generale (I^ unità)

Relatività

Meccanica quantistica

Introduzione alla fi sica quantistica (I^ unità)

Antropologia

M-STO/05

M-FIL/02

M-FIL/02

FIS/01

FIS/02

FIS/02

FIS/02

BIO/08

2 6 B

1 3 C

A scelta dello studente*** 5 15 D

Tirocinio o Altre (art. 10, comma 1, lettera f) 6 F

Prova fi nale 9 E

57

TOTALE 180

*** Lo studente può scegliere tra gli insegnamenti a statuto dell’Ateneo oppure può optare per uno dei percorsi proposti purché approvato dal Responsabile del percorso

stesso. La tipologia di ogni percorso sarà indicata nel libretto dei “Programmi di insegnamento” in allegato al presente regolamento.

I percorsi previsti sono:

- fi losofi a e scienze dell’educazione (Responsabile prof.ssa Olga Bombardelli)

- fi losofi a e discipline artistiche (Responsabile prof. Giuseppe Beschin)

- fi losofi a e scienze della comunicazione (Responsabile dott. Renato Troncon)

- fi losofi a teoretica e scienze delle religioni (Responsabile prof. Massimo Giuliani)

- storia della fi losofi a e delle scienze (Responsabile prof.ssa Paola Giacomoni)

- fi losofi a morale e scienze della politica (Responsabile prof. Michele Nicoletti)

Art. 4 - Modalità di svolgimento della didattica

Per tutte le attività di cui all’art. 3 e per le attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche, ogni credito comporta almeno 7

ore di didattica frontale.

39


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Art. 5 - Tirocini

I tirocini (o altre attività formative ritenute equivalenti) previsti all’art. 3 debbono essere svolti presso strutture della pubblica amministrazione,

scuole, biblioteche, laboratori, aziende, strutture produttive e di ricerca legate all’informatica, editoria e giornalismo, librerie, musei e

conservatori, amministrazioni pubbliche e ospedaliere, ordini professionali, realtà socio-assistenziali e di privato-sociale, istituzioni preposte

alla tutela ambientale, istituzioni preposte al dialogo interculturale e interreligioso.

Art. 6 - Modalità di svolgimento degli esami e delle altre verifiche di profitto

Le attività di cui all’art. 3 e le altre attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche sono valutate per mezzo di prove scritte

e/o orali, tenendo eventualmente conto di prove sostenute durante tutto il periodo di attività. La valutazione è espressa in trentesimi con

eventuale lode. Una valutazione espressa con due soli gradi (“approvato” o “non approvato”) è prevista per la seconda lingua straniera

Art. 7 - Riconoscimento dei crediti

La struttura didattica responsabile può riconoscere attività formative svolte presso altri corsi di studio, anche di altre Università, o competenze

del tipo indicato nel comma 7 dell’articolo 5 del decreto n. 509 del 3.11.1999. I relativi crediti sono attribuiti tenendo conto del

contributo dell’attività al raggiungimento degli obiettivi formativi del corso di laurea.

Art. 8 - Modalità dello svolgimento della prova finale

La prova fi nale per il conseguimento della laurea triennale in Filosofi a consiste nella discussione pubblica di un elaborato scritto, che viene

preparato dallo studente con la guida di un relatore scelto fra i docenti di cui si è seguito almeno un modulo. Per tale elaborato è previsto

un minimo di 40 cartelle di 2000 battute. La discussione è rivolta anche a valutare la preparazione generale dello studente. Per l’elaborato

e la discussione è previsto un massimo di 5 punti. Un bonus straordinario di 2 punti aggiuntivi per la prova fi nale può essere attribuito dalla

Commissione esclusivamente agli studenti che, laureandosi entro i tre anni, abbiano prodotto un elaborato fi nale avente carattere di eccellenza

(per conoscenza delle fonti, per rigore metodologico, per capacità argomentative). Il voto di laurea è espresso in centodecimi con

eventuale lode. Esso valuta il curriculum dello studente, la preparazione e la maturità scientifi ca da questi raggiunta al termine del corso di

laurea. La commissione è composta da cinque docenti (di cui almeno tre dei corsi di base o caratterizzanti).

Art. 9 - Tutorato e orientamento

Ogni studente del primo anno viene affi dato ad un tutore che lo aiuta ad organizzare in modo profi cuo le sue attività formative. Il tutorato

affronta in particolare i problemi legati alla transizione fra scuola superiore e università. L’organo didattico competente contribuisce alle attività

di orientamento rivolte agli studenti che intendono iscriversi all’Università, agli studenti dei primi anni del corso di laurea che intendono

meglio defi nire o modifi care il percorso scelto ed agli studenti dell’ultimo anno del corso di laurea che intendono proseguire gli studi o inserirsi

nelle attività lavorative.

Art. 10 Allegati: tipologia dei percorsi

a) fi losofi a e scienze dell’educazione:

gli studenti che scelgono il percorso di “fi losofi a e scienze dell’educazione” sono tenuti ad optare per discipline pedagogiche o vicine

all’area educativa in tutti i casi in cui il piano degli studi lo permetta:

- I anno: fra le discipline demoetnoantropologiche scegliere in via prioritaria Pedagogia generale (M-PED/O1) e Didattica generale

(M-PED/03) al fi ne dell’acquisizione dei 9 crediti previsti;

- III anno: i crediti a scelta dello studente (15) sono da dedicare a studi di tipo pedagogico, didattico e psicologico;

- il tirocinio andrà svolto nelle scuole o in settori analoghi (7 crediti).

La combinazione delle scelte effettuate dovrà costituire un percorso organico in modo da costituire una base solida di preparazione

per lo studente nell’area della fi losofi a e delle scienze dell’educazione.

La tesi fi nale andrà svolta in àmbito pedagogico-didattico.

b) fi losofi a e discipline artistiche:

- I anno: fra le discipline demoetnoantropologiche scegliere Antropologia culturale (M-DEA/O1) per il conseguimento dei 9 crediti

previsti e fra quelle letterarie Sociologia della letteratura (L-FIL-LET/14) per l’acquisizione dei 6 crediti del settore;

- II anno: tra le discipline storiche si conseguono i 12 crediti previsti optando per Storia contemporanea (M-STO/04), Storia greca (L-

ANT/02) e Storia romana (L-ANT/O3) e nell’alternativa fra Filosofi a e Teoria dei Linguaggi ed Estetica si sceglie Estetica (M-FIL/04)

conseguendo i 9 crediti previsti;

- III anno: Storia della scienza e delle tecniche (M-STO/O5) ottenendo i 6 crediti previsti e tra le discipline scientifi che si sceglie

Antropologia (BIO/O8). I crediti liberi (15) vanno conseguiti nell’ambito delle seguenti discipline: Storia dell’arte medievale (L-ART/

O1), Storia dell’arte moderna (L-ART/O2), Storia della musica (L-ART/O7), Storia del teatro e dello spettacolo (L-ART/O5), Storia

e critica del cinema (L-ART/O6);

- il tirocinio andrà svolto nei musei o nei conservatori o comunque in strutture che abbiano attinenza con la realtà del mondo delle arti.

La prova fi nale dovrà essere svolta sotto la guida del docente di Estetica, di Filosofi a teoretica o di Filosofi a morale.

40


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

c) fi losofi a e scienze della comunicazione:

- I anno: fra le discipline letterarie Sociologia della letteratura (L-FIL-LET/14) al fi ne dell’acquisizione dei 6 crediti previsti e fra le

discipline demoetnoantropologiche Antropologia culturale (M-DEA/O1) al fi ne dell’acquisizione dei 9 crediti previsti;

- II anno: nell’ambito delle discipline storiche la scelta va fatta a favore di Storia delle dottrine politiche (SPS/O2) e di Storia economica

(SECS/O2) per raggiungere i 12 crediti in quel settore e tra Filosofi a e teoria dei linguaggi ed Estetica (M-FIL/O4) si opta per

Estetica per ottenere i 9 crediti previsti;

- III anno: i crediti (15) a scelta dello studente sono da dedicare a studi di fi losofi a e teoria dei linguaggi (M-FIL/O5), sociologia delle

organizzazioni e marketing;

- i tirocini andranno svolti in settori come: editoria, giornalismo, enti museali, uffi ci stampa, partecipazione all’organizzazione di

convegni. La prova fi nale andrà redatta in àmbito da concordare con il responsabile del percorso (prof. Renato Troncon).

d) fi losofi a teoretica e scienze della religione:

- I anno: fra le discipline demoetnoantropologiche l’opzione va ad Antropologia culturale (M-DEA/O1) al fi ne dell’acquisizione dei 9

crediti previsti;

- II anno: fra le discipline storiche l’opzione va a Storia del cristianesimo e delle Chiese (M-STO/O7) per tre moduli (9 crediti);

- III anno: nell’ambito delle discipline scientifi che l’opzione va ad Antropologia (BIO/08). I crediti (15) a scelta dello studente sono da

utilizzare per Studi ebraici (L-OR/O8) per 6 crediti, Agiografi a (L-FIL-LET/O8) e Filosofi a della religione (M-FIL/01) (modulo della

laurea specialistica della prof.ssa Hanna Barbara Gerl) per gli ulteriori 9 crediti;

- i tirocini andrebbero svolti di preferenza in settori come: strutture dedite al dialogo interculturale e interreligioso, librerie con settori

specializzati nell’editoria religiosa, editoria e giornalismo religioso.

La prova fi nale andrà redatta in ambito da concordare con i docenti di fi losofi a teoretica, fi losofi a morale, fi losofi a della religione, Studi

ebraici.

e) storia della fi losofi a e delle scienze:

- I anno: tra le discipline letterarie optare per Letteratura tedesca o inglese;

- II anno: tra le discipline storiche e sociologiche la scelta è libera;

- III anno: nei crediti a scelta optare per Ecologia e per le discipline scientifi che optare per una delle discipline fi siche;

- il tirocinio andrà svolto in istituzioni museali, biblioteche, editoria, istituzioni preposte alla tutela ambientale, amministrazioni pubbliche.

La prova fi nale andrà redatta nell’ambito di Storia della fi losofi a e delle discipline scientifi che.

f) fi losofi a morale e scienze della politica:

- -I anno: per l’area demo-socio-antroplogica si consigliano tre moduli di Antropologia culturale o di Sociologia;

- II anno: per l’area storica e per i quattro moduli previsti si consiglia la frequenza dei corsi di Storia contemporanea e/o Storia delle

dottrine politiche;

- III anno: per i crediti liberi (15) l’opzione obbligatoria va a Studi ebraici (6 crediti) mentre si consigliano i seguenti corsi:

*a Lettere e Filosofi a tutti gli altri corsi di fi losofi a non frequentati, Storia contemporanea, greca,medievale, moderna,romana;

*a Sociologia: Scienza politica, Sociologia del mutamento, Sociologia politica, Storia delle dottrine politiche, Storia delle istituzioni

politiche, Filosofi a del diritto;

*a Giurisprudenza: Storia del pensiero giuridico moderno, Storia delle dottrine politiche Filosofi a del diritto.

- si consigliano tirocini in Italia e all’estero presso: Uffi ci studi di enti pubblici; Fondazioni e biblioteche specializzate nel settore delle

etiche applicate o degli studi politici; comitati di Bioetica nelle strutture sanitarie; riviste, giornali, agenzie di informazione; centri di

ricerca sui diritti umani, sui problemi della pace, sui problemi ambientali. La tesi fi nale andrà svolta in Filosofi a politica o in Filosofi a

morale.

41


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA

IN GESTIONE E CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI

Il Corso di Laurea specialistica in Gestione e conservazione dei beni culturali appartiene alla classe delle lauree specialistiche in Storia

dell’arte (classe 95/S).

La struttura didattica responsabile è la Facoltà di Lettere e Filosofi a.

Art. 1 - Requisiti per l’accesso

Ai fi ni dell’accesso alla laurea specialistica in Gestione e conservazione dei beni culturali è prioritaria la laurea triennale in Scienze dei

beni culturali (classe 13). Gli studenti in possesso di altra laurea triennale che intendano frequentare questo biennio, dovranno conseguire

i crediti necessari al raggiungimento del numero previsto per i diversi ambiti disciplinari dall’Ordinamento del Corso di laurea triennale in

Scienze dei beni culturali della Facoltà di Lettere e Filosofi a dell’Università degli Studi di Trento.

Art. 2 - Obiettivi formativi qualificanti

La laurea specialistica in Gestione e conservazione dei Beni Culturali della facoltà di Lettere e Filosofi a dell’Università degli Studi di Trento

si pone come obiettivo l’approfondimento di tematiche inerenti la conoscenza e la tutela del patrimonio storico-artistico, archeologico,

documentario, musicale e dello spettacolo dall’antichità ai nostri giorni, con particolare attenzione all’ambito territoriale trentino ed altoatesino

e, più in generale, al contesto culturale di area alpina.

I laureati in questo corso di laurea specialistica devono:

• possedere avanzate competenze sia di carattere storico che metodologico nelle diverse aree e nei diversi settori nei quali si articola lo

studio dell’archeologia e delle arti dall’antichità all’età contemporanea;

• acquisire conoscenze teoriche e applicate dei problemi della gestione e della conservazione dei beni culturali;

• approfondire le problematiche specifi che relative alla storia o alla conservazione in un determinato settore archeologico, storico-artistico,

documentario o storico-musicale;

• essere in grado di utilizzare pienamente i principali strumenti informatici negli ambiti specifi ci di competenza;

• essere in grado di utilizzare, in forma scritta e orale, almeno due lingue dell’Unione Europea oltre l’italiano, con riferimento anche ai

lessici disciplinari.

La laurea specialistica si articola in tre percorsi fi nalizzati all’acquisizione di conoscenze di base e specialistiche nell’ambito della storia

dell’arte, della cultura artistico-musicale contemporanea e della gestione dei beni culturali.

Tali percorsi sono:

1. Storia e conservazione del patrimonio storico-artistico (nella tabella indicato con S.A.)

2. Cultura artistica e musicale del Novecento (nella tabella indicato con XX)

3. Gestione dei beni culturali (nella tabella indicato con G.)

I laureati nei corsi di laurea specialistica della classe potranno svolgere:

- attività di docenza e di ricerca

- funzioni di elevata responsabilità in istituzioni specifi che, quali musei, sovrintendenze e altre istituzioni pubbliche (province, comuni,

etc.).

- consulenza specialistica per settori dell’industria culturale (organizzazione di mostre e convegni, consulenza in ambito privato, etc.),

della comunicazione e dello spettacolo.

Gli atenei organizzano, in accordo con enti pubblici e privati, stages e tirocini.

Art. 3 - Attività formative

Per il conseguimento degli obiettivi formativi sopra menzionati, ferma restando la facoltà della struttura didattica responsabile di derogare

dal piano proposto, il Corso di laurea specialistica in Gestione e conservazione dei beni culturali prevede il seguente piano di attività formative,

distinte per settori scientifi co-disciplinari di riferimento (con indicazione dei crediti corrispondenti) e distribuite nell’arco del biennio

secondo la successione sotto indicata:

42


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Laurea specialistica in Gestione e conservazione dei beni culturali

Percorso in Storia e conservazione del patrimonio storico-artistico (S.A.)

Organizzazione didattica del I anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Estetica

Filosofi a e teoria dei linguaggi

Storia della fi losofi a

Estetica

Filosofi a e teoria dei linguaggi

Storia della fi losofi a

Sociologia della cultura

Storia greca

Storia romana

Geografi a

Storia medievale

Storia moderna

Storia di una regione nell’età moderna

Storia contemporanea

Storia della scienza e delle tecniche

Storia delle religioni

Storia del cristianesimo e delle chiese

M-FIL/04

M-FIL/05

M-FIL/06

M-FIL/04

M-FIL/05

M-FIL/06

SPS/08

L-ANT/02

L-ANT/03

M-GGR/01

M-STO/01

M-STO/02

M-STO/02

M-STO/04

M-STO/05

M-STO/06

M-STO/07

1 3 A

1 3 C

2 6 A

Storia dell’arte medievale L-ART/01 3 9 B

Storia dell’arte contemporanea

Museografi a

Storia dell’architettura

Museologia

Storia della critica d’arte

Storia delle tecniche artistiche

Storia e tecnica del restauro

Etruscologia e antichità italiche

Archeologia e storia dell’arte greca e romana

Archeologia medievale

Diritto privato

Istituzioni di diritto pubblico

Legislazione dei beni culturali

Diritto dell’Unione europea

Economia aziendale

Gestione delle imprese

Organizzazione aziendale

Storia del teatro e dello spettacolo

Storia e critica del cinema

Teoria e tecnica del sistema radiotelevisivo

Storia della fotografi a

Storia della musica

Etnomusicologia

Archivistica

Biblioteconomia

Paleografi a latina

Diplomatica

L-ART/03

ICAR/16

ICAR/18

L-ART/04

L-ART/04

L-ART/04

L-ART/04

L-ANT/06

L-ANT/07

L-ANT/08

IUS/01

IUS/09

IUS/10

IUS/14

SECS-P/07

SECS-P/08

SECS-P/10

L-ART/05

L-ART/06

L-ART/06

L-ART/06

L-ART/07

L-ART/08

M-STO/08

M-STO/08

M-STO/09

M-STO/09

2 6 B

2 6 B

3 9 B

3 9 C

3 9 G

60

43


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Organizzazione didattica del II anno (Percorso S. A.)

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Storia dell’arte contemporanea

Museografi a

Storia dell’architettura

L-ART/03

ICAR/16

ICAR/18

2 6 B

Museologia L-ART/04 1 3 A

Storia dell’arte moderna

Storia dell’arte regionale

Storia dell’arte dei paesi europei

Etruscologia e antichità italiche

Archeologia e storia dell’arte greca e romana

Archeologia medievale

Antropologia culturale

Storia delle tradizioni popolari

Storia delle religioni

Chimica dell’ambiente e dei beni culturali

Fisica sperimentale

Fisica applicata a beni culturali

Mineralogia

Petrologia e petrografi a

Georisorse minerarie e applicazioni mineralogico-petrografi

che per l’ambiente ed i beni culturali

L-ART/02

L-ART/02

L-ART/02

L-ANT/06

L-ANT/07

L-ANT/08

M-DEA/01

M-DEA/01

M-STO/06

CHIM/12

FIS/01

FIS/07

GEO/06

GEO/07

GEO/09

3 9 B

2 6 B

1 3 C

1 3 C

A scelta dello studente 1 3

Prova finale 27

Laurea specialistica in Gestione e conservazione dei beni culturali

Percorso in Cultura artistica e musicale del Novecento (XX)

Organizzazione didattica del I anno (Percorso XX)

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Estetica

Filosofi a e teoria dei linguaggi

Storia della fi losofi a

Estetica

Filosofi a e teoria dei linguaggi

Storia della fi losofi a

Sociologia della cultura

Storia greca

Storia romana

Geografi a

Storia medievale

Storia moderna

Storia di una regione nell’età moderna

Storia contemporanea

Storia della scienza e delle tecniche

Storia delle religioni

Storia del cristianesimo e delle chiese

M-FIL/04

M-FIL/05

M-FIL/06

M-FIL/04

M-FIL/05

M-FIL/06

SPS/08

L-ANT/02

L-ANT/03

M-GGR/01

M-STO/01

M-STO/02

M-STO/02

M-STO/04

M-STO/05

M-STO/06

M-STO/07

120

1 3 A

1 3 C

2 6 A

Storia dell’arte contemporanea L-ART/03 3 9 B

44


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Storia dell’arte medievale

Storia dell’arte moderna

Museografi a

Storia dell’architettura

Museologia

Storia della critica d’arte

Storia dell’arte regionale

Storia dell’arte dei paesi europei

Storia delle tecniche artistiche

Storia e tecnica del restauro

Etruscologia e antichità italiche

Archeologia e storia dell’arte greca e romana

Archeologia medievale

Diritto privato

Istituzioni di diritto pubblico

Legislazione dei beni culturali

Diritto dell’Unione europea

Economia aziendale

Gestione delle imprese

Organizzazione aziendale

Storia del teatro e dello spettacolo

Storia e critica del cinema

Teoria e tecnica del sistema radiotelevisivo

Storia della fotografi a

Storia della musica

Etnomusicologia

Archivistica

Biblioteconomia

Paleografi a latina

Diplomatica

L-ART/01

L-ART/02

ICAR/16

ICAR/18

L-ART/04

L-ART/04

L-ART/02

L-ART/02

L-ART/04

L-ART/04

L-ANT/06

L-ANT/07

L-ANT/08

IUS/01

IUS/09

IUS/10

IUS/14

SECS-P/07

SECS-P/08

SECS-P/10

L-ART/05

L-ART/06

L-ART/06

L-ART/06

L-ART/07

L-ART/08

M-STO/08

M-STO/08

M-STO/09

M-STO/09

3 9 B

2 6 B

3 9 B

2 6 C

3 9 G

60

Organizzazione didattica del II anno (Percorso XX)

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Storia dell’arte medievale

Storia dell’arte moderna

Storia dell’arte regionale

Storia dell’arte dei paesi europei

Museografi a

Storia dell’architettura

L-ART/01

L-ART/02

L-ART/02

L-ART/02

ICAR/16

ICAR/18

2 6 B

Museologia L-ART/04 1 3 A

Storia dell’arte contemporanea L-ART/03 2 6 B

Storia del teatro e dello spettacolo

Storia e critica del cinema

Teoria e tecnica del sistema radiotelevisivo

Storia della fotografi a

Storia della musica

Etnomusicologia

Antropologia culturale

Storia delle tradizioni popolari

Storia delle religioni

L-ART/05

L-ART/06

L-ART/06

L-ART/06

L-ART/07

L-ART/08

M-DEA/01

M-DEA/01

M-STO/06

3 9 C

1 3 C

45


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Chimica dell’ambiente e dei beni culturali

Fisica sperimentale

Fisica applicata a beni culturali

Mineralogia

Petrologia e petrografi a

Georisorse minerarie e applicazioni mineralogico-petrografi -

che per l’ambiente ed i beni culturali

CHIM/12

FIS/01

FIS/07

GEO/06

GEO/07

GEO/09

1 3 C

A scelta dello studente 1 3

Prova fi nale 27

TOTALE 120

Laurea specialistica in Gestione e conservazione dei beni culturali

Percorso in Gestione dei beni culturali (G.)

Organizzazione didattica del I anno (Percorso G.)

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Estetica

Filosofi a e teoria dei linguaggi

Storia della fi losofi a

Estetica

Filosofi a e teoria dei linguaggi

Storia della fi losofi a

Sociologia della cultura

Storia greca

Storia romana

Geografi a

Storia medievale

Storia moderna

Storia di una regione nell’età moderna

Storia contemporanea

Storia della scienza e delle tecniche

Storia delle religioni

Storia del cristianesimo e delle chiese

Museologia

Storia della critica d’arte

Storia dell’arte regionale

Storia dell’arte dei paesi europei

Storia delle tecniche artistiche

Storia e tecnica del restauro

M-FIL/04

M-FIL/05

M-FIL/06

M-FIL/04

M-FIL/05

M-FIL/06

SPS/08

L-ANT/02

L-ANT/03

M-GGR/01

M-STO/01

M-STO/02

M-STO/02

M-STO/04

M-STO/05

M-STO/06

M-STO/07

L-ART/04

L-ART/04

L-ART/02

L-ART/02

L-ART/04

L-ART/04

1 3 A

1 3 C

2 6 A

1 3 A

Museografi a ICAR/16 1 3 B

Storia dell’arte contemporanea

Storia dell’architettura

Diritto privato

Legislazione dei beni culturali

Diritto amministrativo

Diritto dell’Unione europea

Economia aziendale

Gestione delle imprese

Organizzazione aziendale

L-ART/03

ICAR/18

IUS/01

IUS/09

IUS/10

IUS/14

SECS-P/07

SECS-P/08

SECS-P/10

2 6 B

6 18 B

46


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Storia del teatro e dello spettacolo

Storia e critica del cinema

Teoria e tecnica del sistema radiotelevisivo

Storia della fotografi a

Storia della musica

Etnomusicologia

Archivistica

Biblioteconomia

Paleografi a latina

Diplomatica

Organizzazione didattica del II anno (Percorso G.)

L-ART/05

L-ART/06

L-ART/06

L-ART/06

L-ART/07

L-ART/08

M-STO/08

M-STO/08

M-STO/09

M-STO/09

3 9 C

3 9 G

60

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Storia dell’arte medievale

Storia dell’arte moderna

Storia dell’arte regionale

Storia dell’arte dei paesi europei

Storia dell’arte contemporanea

Storia dell’architettura

Antropologia culturale

Storia delle tradizioni popolari

Storia delle religioni

Chimica dell’ambiente e dei beni culturali

Fisica sperimentale

Fisica applicata a beni culturali

Mineralogia

Petrologia e petrografi a

Georisorse minerarie e applicazioni mineralogico-petrografi -

che per l’ambiente ed i beni culturali

Etruscologia e antichità italiche

Archeologia e storia dell’arte greca e romana

Archeologia medievale

Diritto amministrativo

Diritto dell’Unione europea

Economia aziendale

Gestione delle imprese

Organizzazione aziendale

L-ART/01

L-ART/02

L-ART/02

L-ART/02

L-ART/03

ICAR/18

M-DEA/01

M-DEA/01

M-STO/06

CHIM/12

FIS/01

FIS/07

GEO/06

GEO/07

GEO/09

L-ANT/06

L-ANT/07

L-ANT/08

IUS/10

IUS/14

SECS-P/07

SECS-P/08

SECS-P/10

3 9 B

1 3 C

1 3 C

1 3 B

3 9 B

Paletnologia L-ANT/01 1 3 G

A scelta dello studente 1 3

Prova fi nale 27

TOTALE 120

Art. 4 - Modalità di svolgimento della didattica

A livello di laurea specialistica le attività didattiche si svolgono secondo modalità di insegnamento frontale e seminariale che prevedono

una partecipazione attiva degli studenti.

Art. 5 - Modalità di svolgimento degli esami e delle altre verifiche di profitto

Le attività formative di cui all’art. 3 e le altre attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche sono valutate per mezzo di prove

47


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

scritte e/o orali, tenendo eventualmente conto di prove sostenute durante tutto il periodo di attività. La valutazione è espressa in trentesimi

con eventuale lode.

Art. 6 - Riconoscimento dei crediti

La struttura didattica responsabile può riconoscere attività formative svolte presso altri corsi di studio, anche di altre Università, o competenze

del tipo indicato nel comma 7 dell’articolo 5 del decreto n. 509 del 3.11.1999. I relativi crediti sono attribuiti tenendo conto del

contributo dell’attività al raggiungimento degli obiettivi formativi del corso di laurea. Regole specifi che per i riconoscimenti più comuni,

quali quelli riguardanti attività di corsi affi ni nella stessa Facoltà, sono raccolte in apposite tabelle, aggiornate periodicamente a cura della

struttura didattica responsabile.

Art. 7 - Modalità dello svolgimento della prova finale

La prova fi nale per il conseguimento della Laurea specialistica consiste nella produzione di un elaborato scritto caratterizzato da elementi

di originalità, preparato sotto la guida di un relatore scelto tra i docenti delle discipline presenti a regolamento e con l’ausilio di almeno un

correlatore. La discussione sarà svolta alla presenza di almeno 5 commissari, computando anche eventuali commissari esterni.

Il voto di laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode. Esso valuta il curriculum dello studente, la dissertazione e la discussione

sostenuta in sede d’esame. La distinzione della lode, da riservarsi a tesi di particolare originalità, è proposta dal correlatore e deve essere

conferita all’unanimità.

48


REGOLAMENTO DIDATTICO

DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN STORIA DELLA CIVILTÀ EUROPEA

Emanato con D.R. n. 616 di data 13.09.2004

FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Il Corso di Laurea specialistica in Storia della Civiltà europea appartiene alla classe delle lauree specialistiche in Storia Moderna (classe

98/S).

La struttura didattica responsabile è la Facoltà di Lettere e Filosofi a.

Art. 1 - Requisiti per l’accesso

Dà accesso diretto alla laurea specialistica in Storia della Civiltà europea la laurea triennale in Scienze storiche (classe 38) attivata presso

la Facoltà di Lettere e Filosofi a dell’Università di Trento e presso le altre università italiane. Titoli accademici diversi conseguiti presso

università italiane o straniere saranno valutati dagli organi didattici competenti.

Art. 2 - Obiettivi formativi qualificanti

I laureati nei corsi di laurea specialistica della classe devono:

• possedere avanzate competenze delle metodologie proprie delle scienze storiche, nonché delle tecniche di ricerca richieste per il

reperimento e l’utilizzo critico delle fonti archivistiche e bibliografi che e delle analisi statistiche e demografi che;

• possedere una preparazione specifi ca del pensiero e delle metodologie delle scienze sociali ed economiche;

• possedere una formazione specialistica approfondita dei momenti e degli aspetti salienti della storia moderna nelle sue differenti

dimensioni, compresa quella di genere, allargando progressivamente l’orizzonte dall’Europa ai paesi extraeuropei;

• dimostrare autonoma capacità di ricerca nel campo della storia moderna;

• essere in grado di utilizzare fl uentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell’Unione Europea oltre l’italiano, con riferimento

anche ai lessici disciplinari.

I laureati nei corsi di laurea specialistica della classe potranno esercitare funzioni di elevata responsabilità in attività connesse ai settori dei

servizi e dell’industria culturale e degli istituti di cultura e di ricerca di tipo specifi co; in centri studi e di ricerca, pubblici e privati; in istituzioni

governative e locali nei settori dei servizi culturali e del recupero di attività, tradizioni e identità locali; nell’editoria specifi ca ed in quella

connessa alla diffusione dell’informazione e della cultura storica.

Art. 3 - Attività formative

Sono previste due tipologie di attività formative: gli insegnamenti (attribuiti a specifi ci settori scientifi co-disciplinari) e le altre attività formative

(tesi, apprendimento delle lingue straniere, acquisizione attività comunicative e lavoro di gruppo). Il lavoro formativo svolto dallo studente

consiste nelle ore di lezione, di esercitazione, di seminario, o di altro genere richieste dal corso di insegnamento, cui vanno aggiunte le ore

di studio personale, o comunque di impegno individuale non formalizzato.

Per il conseguimento degli obiettivi formativi sopra menzionati, ferma restando la facoltà della struttura didattica responsabile di derogare

dal piano proposto, il Corso di laurea specialistica in Storia della Civiltà europea prevede il seguente piano di attività formative, distinte

per settori scientifi co-disciplinari di riferimento (con indicazione dei crediti corrispondenti) e distribuite nell’arco del biennio secondo la

successione sotto indicata:

Laurea specialistica in Storia della Civiltà Europea

Organizzazione didattica del I anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Geografi a

Statistica

Demografi a

Archivistica

Paleografi a latina

Storia moderna

Storia di una regione nell’età moderna

Metodologia della ricerca storica

M-GGR/01

SECS-S/01

SECS-S/04

M-STO/08

M-STO/09

M-STO/02

M-STO/02

M-STO/02

2 6 A

3 9 A

3 9 B

49


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Storia delle dottrine politiche

Storia delle istituzioni politiche

Storia costituzionale

Storia della fi losofi a

Storia dell’arte moderna

Storia della scienza e delle tecniche

Storia economica

Storia del pensiero giuridico moderno

Storia del diritto canonico

Storia del diritto italiano

Diritto comune

Storia delle codifi cazioni moderne

Storia del cristianesimo e delle chiese

Letteratura latina medievale

Organizzazione didattica del II anno (Percorso A)

SPS/02

SPS/03

SPS/03

M-FIL/06

L-ART/02

M-STO/05

SECS-P/12

IUS/19

IUS/19

IUS/19

IUS/19

IUS/19

M-STO/07

L-FIL-LET/08

4 12 B

4 12 B

3 9 C

57

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Paletnologia

Storia greca

Storia del diritto romano

Istituzioni di diritto romano

Storia del diritto europeo

Storia dell’Europa orientale

Storia contemporanea

Storia della fi losofi a

Storia romana

Storia medievale

Storia moderna

Storia di una regione nell’età moderna

Metodologia della ricerca storica

Storia del pensiero giuridico moderno

Storia del diritto canonico

Storia del diritto italiano

Diritto comune

Storia delle codifi cazioni moderne

Storia del cristianesimo e delle chiese

L-ANT/01

L-ANT/02

IUS/18

IUS/18

IUS/19

M-STO/03

M-STO/04

M-FIL/06

L-ANT/03

M-STO/01

M-STO/02

M-STO/02

M-STO/02

IUS/19

IUS/19

IUS/19

IUS/19

IUS/19

M-STO/07

4 12 G

4 12 A

2 6 B

2 6 C

A scelta dello studente 2 6 D

Prova fi nale 21 E

Organizzazione didattica del II anno (Percorso B)

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Storia del pensiero politico contemporaneo

Storia delle istituzioni parlamentari

Storia costituzionale comparata (XX sec.)

Storia dei partiti e dei movimenti sociali e politici

Storia della scienza

Storia economica e sociale del Novecento

SPS/02

SPS/03

SPS/03

SPS/03

M-STO/05

SECS-P/12

120

5 15 B

3 9 B

50


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Storia contemporanea

Storia dell’integrazione europea

Storia e critica del cinema

M-STO/04

M-STO/04

L-ART/06

4 12 G

A scelta dello studente 2 6 D

Prova fi nale 21 E

TOTALE 120

Art. 4 - Modalità di svolgimento della didattica

A livello di laurea specialistica le attività didattiche si svolgono secondo modalità di insegnamento frontale e seminariale che prevedono

una partecipazione attiva degli studenti.

Art. 5 - Modalità di svolgimento degli esami e delle altre verifiche di profitto

Al termine di ciascuna attività formativa o di una sua parte lo studente è tenuto a una verifi ca del raggiungimento degli obiettivi formativi

previsti. Nel caso degli insegnamenti tale verifi ca è svolta sotto la forma di esami, scritti o orali, tenendo eventualmente conto di prove

sostenute durante tutto il periodo di attività; per le altre attività formative la verifi ca è svolta mediante specifi che prove di valutazione. Il voto

degli esami è espresso in trentesimi con eventuale lode.

Art. 6 - Riconoscimento dei crediti

La struttura didattica responsabile può riconoscere attività formative svolte presso altri corsi di studio, anche di altre Università, o competenze

del tipo indicato nel comma 7 dell’articolo 5 del decreto n. 509 del 3.11.1999. I relativi crediti sono attribuiti tenendo conto del

contributo dell’attività al raggiungimento degli obiettivi formativi del corso di laurea.

Regole specifi che per i riconoscimenti più comuni, quali quelli riguardanti attività di corsi affi ni nella stessa Facoltà, sono raccolte in apposite

tabelle, aggiornate periodicamente a cura della struttura didattica responsabile.

Art. 7 - Modalità dello svolgimento della prova finale

La prova fi nale consiste nella elaborazione e nella discussione di una dissertazione scritta, il cui tema ricollochi nell’ambito di una delle

discipline previste nel regolamento degli studi. La dissertazione deve dimostrare competenza scientifi ca, padronanza delle metodologie

di ricerca, capacità di indagine storica autonoma. Per essere ammessi alla prova fi nale, occorre aver conseguito tutti i crediti nelle attività

formative previste. All’attività formativa relativa alla prova fi nale per il conseguimento del titolo e alla relativa discussione orale sono attribuiti

21 crediti complessivi.

51


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

REGOLAMENTO DIDATTICO

DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FILOSOFIA E LINGUAGGI DELLA MODERNITÀ

Emanato con D.R. n. 616 di data 13.09.2004

Il Corso di Laurea specialistica in Filosofi a dei linguaggi e della modernità appartiene alla classe delle lauree specialistiche in Filosofi a

teoretica, morale, politica ed estetica (18/S).

La struttura didattica responsabile è la Facoltà di Lettere e Filosofi a.

Art. 1 - Requisiti per l’accesso

Dà accesso diretto alla laurea specialistica in “Filosofi a e Linguaggi della modernità” la laurea triennale in Filosofi a (classe 29) attivata

presso la Facoltà di Lettere e Filosofi a dell’Università degli Studi di Trento e presso le altre università italiane. Titoli accademici diversi

conseguiti presso università italiane o straniere saranno valutati dagli organi didattici competenti.

Art. 2 - Obiettivi formativi qualificanti

La laurea specialistica in Filosofi a e Linguaggi della modernità della Facoltà di Lettere e Filosofi a dell’Università degli Studi di Trento si pone

come obiettivo l’approfondimento fi losofi co della confi gurazione delle diverse modalità comunicative e dei diversi linguaggi (delle scienze,

delle arti, del “religioso”, del “politico”, dei media e della interazione formativa) a partire dalla grande svolta della modernità senza tuttavia

perdere di vista una contestualizzazione storica più ampia.

I laureati in questo corso di laurea specialistica devono:

• acquisire in modo approfondito gli strumenti metodologici e teorici degli studi fi losofi ci a livello avanzato;

• portare a piena maturazione la conoscenza dell’evoluzione storica del pensiero fi losofi co;

• essere in grado di affrontare in modo originale le questioni generali e specifi che che interessano l’essere umano nell’ambito del dibattito

antropologico colto nella sua evoluzione storica;

• possedere la capacità di interpretare, anche in modo inedito, le interazioni tra uomo ed ambiente naturale nella consapevolezza del

loro mutare storico;

• possedere una comprensione adeguata della dimensione fi losofi ca ermeneutica dei rapporti tra le diverse tradizioni con particolare

riguardo a quelle religiose, alle loro culture e ai loro linguaggi;

• acquisire una capacità interpretativa dei problemi della comunicazione nei diversi contesti di vita sia in termini conoscitivi sia in termini etici;

• far propri gli strumenti essenziali di una rifl essione estetica in grado di contribuire alla lettura delle diverse forme di espressione artistica

che caratterizzano le culture dei popoli;

• possedere le conoscenze essenziali dell’etica, della fi losofi a politica, del diritto e delle scienze sociali contemporanee, rivolgendo

particolare attenzione al nesso tra fi losofi a e discipline giuridiche, mediche, biologiche, ecologiche, economiche;

• padroneggiare, in forma scritta e orale, due lingue dell’Unione Europea, con riferimento anche al lessico fi losofi co.

I laureati in questo corso di laurea specialistica possono svolgere, oltre ad attività di docenza e di ricerca, lavori di elevata specializzazione

e responsabilità nei seguenti ambiti:

- editoria;

- gestione di biblioteche o musei;

- mostre, premi letterari ed altre attività culturali che richiedano particolari competenze in campo estetico, letterario e storico-artistico;

- centri stampa e/o di comunicazione intermediale, servizi di pubbliche relazioni, direzione del personale nel settore amministrativo in

enti pubblici o aziende private;

- organizzazione di corsi di aggiornamento nel campo della bioetica, dell’etica ambientale e più in generale dell’etica applicata diretti in

particolare agli operatori sanitari e degli altri settori interessati; consulenza continuata nei medesimi settori;

- collaborazione a servizi sociali e uffi ci preposti alla promozione di attività culturali nella pubblica amministrazione;

- marketing e pubblicità creativa;

- assistenza per l’ideazione e la gestione di corsi di formazione professionale.

Inoltre la laurea in “Filosofi a e Linguaggi della modernità” è requisito per l’ammissione al concorso che regola l’accesso al dottorato di

ricerca in Filosofi a attivato in convenzione con le Università di Verona e Bologna.

Art. 3 - Attività formative

Sono previste due tipologie di attività formative: gli insegnamenti (attribuiti a specifi ci settori scientifi co-disciplinari) e le altre attività formative

(tesi, apprendimento delle lingue straniere, acquisizione attività comunicative e lavoro di gruppo). Il lavoro formativo svolto dallo studente

52


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

consiste nelle ore di lezione, di esercitazione, di seminario, o di altro genere richieste dal corso di insegnamento, cui vanno aggiunte le ore

di studio personale, o comunque di impegno individuale non formalizzato.

I curricula che consentono di conseguire la laurea in Filosofi a e Linguaggi della modernità devono comprendere attività formative dei tipi

indicati per un numero minimo di crediti, come indicato nelle tabelle sottostanti.

La laurea specialistica si articola in tre percorsi fi nalizzati all’acquisizione di conoscenze fondamentali nei vari campi del pensiero fi losofi co

e alla connessione con altri saperi specialistici all’interno di un sistema coerente di conoscenze teoriche. Tali percorsi sono:

1. Filosofi a, etica e religione: è un percorso che, con un approccio prevalentemente teoretico, intende sviluppare un’ermeneutica dei

linguaggi dell’etica, della politica e della religione come luoghi di espressione dell’umano. Si rivolge a coloro che intendono acquisire

conoscenze fi losofi che per l’insegnamento e la ricerca, ma anche a quanti vogliono affrontare le problematiche della società multiculturale,

in cui è forte il pluralismo etico e religioso, con gli strumenti interpretativi della fi losofi a.

2. Storia della fi losofi a e storia delle idee: è un percorso storico-fi losofi co che pone al centro lo studio della modernità con un’attenzione

da un lato ai linguaggi della scienza e della natura, e dall’altro ai linguaggi della società. Fornisce una qualifi cata preparazione sia in

vista dell’insegnamento e della ricerca che in vista di professioni che riguardino lo studio e la tutela dell’ambiente.

3. Filosofi a e comunicazione nell’educazione e nelle arti: è un percorso che si vuole accostare al mondo della comunicazione attraverso

un’ottica fi losofi ca. Ciò signifi ca indagare criticamente la natura del fenomeno comunicativo nelle sue dimensioni epistemologiche e

antropologiche, ma anche analizzare le diverse forme di comunicazione (artistica, letteraria, educativa, ecc.). Si rivolge a studenti che

intendono dedicarsi all’insegnamento e alla ricerca, ma anche a quanti sono interessati a lavorare nel campo della comunicazione sulla

base di una forte competenza culturale.

Laurea specialistica in Filosofia dei linguaggi e della modernità

Percorso in Filosofia, etica e religione

Organizzazione didattica del I anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Filosofi a teoretica M-FIL/01 1 3 A

Filosofi a della religione M-FIL/01 1 3 B

Epistemologia delle scienze umane M-FIL/02 1 3 B

Bioetica M-FIL/03 1 3 A

Etica sociale M-FIL/03 1 3 B

Filosofi a politica SPS/01 2 6 A e B

Storia delle idee fi losofi che e scientifi che M-FIL/06 2 6 A

Storia della fi losofi a moderna e contemporanea M-FIL/06 2 6 A e B

Storia della scienza e delle tecniche M-STO/05 1 3 B

Estetica M-FIL/04 1 3 B

Estetica cinematografi ca L-ART/06 1 3 B

Storia del cristianesimo e delle chiese M-STO/07 1 3 B

Studi ebraici L-OR/08 2 6 C

Storia della medicina MED/02 1 3 C

A scelta dello studente tra le discipline attivate

dalla Facoltà o mutuabili da altri corsi di laurea

Educazione e integrazione europea

Storia delle dottrine politiche

A scelta dello studente tra le discipline attivate

dalla Facoltà o mutuabili da altri corsi di laurea

Storia economica

Storia del pensiero economico

M-PED/01

SPS/02

SECS-P/12

SECS-P/04

1 3 B

1 3 C

Totale 60

53


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Semiotica M-FIL/05 1 3 B

Storia della fi losofi a moderna e contemporanea

Storia delle idee fi losofi che e scientifi che

M-FIL/06

M-FIL/06

1 3 B

Sociologia della cultura SPS/08 1 3 B

A scelta dello studente tra le discipline attivate dalla Facoltà

o mutuabili da altri corsi di laurea

Letteratura greca

Letteratura latina

Letteratura cristiana antica

Letteratura latina medievale

Letteratura italiana

Letteratura italiana moderna e contemporanea

Letteratura francese I

Lingua e traduzione francese I

Letteratura spagnola I

Lingua e letterature ispano-americane

Lingua e traduzione spagnola I

Letterature portoghese e brasiliana

Lingua portoghese

Letteratura inglese I

Lingue e letterature angloamericane

Lingua e traduzione inglese I

Letteratura tedesca I

Lingua e traduzione tedesca I

Letteratura russa I

Lingua e traduzione russa I

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/06

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/10

L-FIL-LET/11

L-LIN/03

L-LIN/04

L-LIN/05

L-LIN/06

L-LIN/07

L-LIN/08

L-LIN/09

L-LIN/10

L-LIN/11

L-LIN/12

L-LIN/13

L-LIN/14

L-LIN/21

L-LIN/21

2 6 C

A scelta dello studente 15 D

Prova fi nale 30 E

Totale 60

Organizzazione didattica del I anno

Laurea specialistica in Filosofia dei linguaggi e della modernità

Percorso in Storia della filosofia e storia delle idee

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Filosofi a teoretica M-FIL/01 1 3 A

Filosofi a della religione M-FIL/01 1 3 B

Epistemologia delle scienze umane M-FIL/02 1 3 B

Bioetica M-FIL/03 1 3 A

Etica sociale M-FIL/03 1 3 B

Filosofi a politica SPS/01 2 6 A e B

Storia delle idee fi losofi che e scientifi che M-FIL/06 2 6 A

Storia della fi losofi a moderna e contemporanea M-FIL/06 2 6 A e B

Storia della scienza e delle tecniche M-STO/05 1 3 B

Storia della medicina MED/02 1 3 C

54


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

A scelta dello studente tra le discipline attivate dalla Facoltà

o mutuabili da altri corsi di laurea

Storia economica

Storia del pensiero economico

SECS-P/12

SECS-P/04

1 3 C

Studi ebraici L-OR/08 2 6 C

Estetica M-FIL/04 1 3 B

Estetica cinematografi ca L-ART/06 1 3 B

A scelta dello studente tra le discipline attivate dalla Facoltà

o mutuabili da altri corsi di laurea

Storia del cristianesimo e delle chiese

Sociologia della cultura

M-STO/07

SPS/08

2 6 B

Totale 60

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

A scelta dello studente tra le discipline attivate dalla Facoltà

o mutuabili da altri corsi di laurea

Storia delle dottrine politiche

Storia del pensiero giuridico moderno

Architettura del paesaggio

Storia delle idee fi losofi che e scientifi che

Storia della fi losofi a moderna e contemporanea

A scelta dello studente tra le discipline attivate dalla Facoltà

o mutuabili da altri corsi di laurea

Letteratura greca

Letteratura latina

Letteratura cristiana antica

Letteratura latina medievale

Letteratura italiana

Letteratura italiana contemporanea

Letteratura francese I

Lingua e traduzione francese I

Letteratura spagnola I

Lingua e letterature ispano-americane

Lingua e traduzione spagnola I

Letterature portoghese e brasiliana

Lingua portoghese

Letteratura inglese I

Lingue e letterature angloamericane

Lingua e traduzione inglese I

Letteratura tedesca I

Lingua e traduzione tedesca I

Letteratura russa I

Lingua e traduzione russa I

SPS/02

IUS/19

ICAR/15

M-FIL/06

M-FIL/06

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/06

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/10

L-FIL-LET/11

L-LIN/03

L-LIN/04

L-LIN/05

L-LIN/06

L-LIN/07

L-LIN/08

L-LIN/09

L-LIN/10

L-LIN/11

L-LIN/12

L-LIN/13

L-LIN/14

L-LIN/21

L-LIN/21

1 3 B

2 6 B

2 6 C

A scelta dello studente 15 D

Prova fi nale 30 E

Totale 60

55


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Laurea specialistica in Filosofia dei linguaggi e della modernità

Percorso in Filosofia e comunicazione nell’educazione e nelle arti

Organizzazione didattica del I anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Filosofi a teoretica M-FIL/01 1 3 A

Filosofi a della religione M-FIL/01 1 3 B

Epistemologia delle scienze umane M-FIL/02 1 3 B

Bioetica M-FIL/03 1 3 A

Etica sociale M-FIL/03 1 3 B

Filosofi a politica SPS/01 2 6 A e B

Storia delle idee fi losofi che e scientifi che M-FIL/06 2 6 A

Storia della fi losofi a moderna e contemporanea M-FIL/06 2 6 A e B

Storia della scienza e delle tecniche M-STO/05 1 3 B

Studi ebraici L-OR/08 2 6 C

Storia della medicina MED/02 1 3 C

A scelta dello studente tra le discipline attivate dalla Facoltà

o mutuabili da altri corsi di laurea

Sociologia dell’educazione

Sociologia della cultura

A scelta dello studente

Storia economica

Storia del pensiero economico

SPS/08

SPS/08

SECS-P/12

SECS-P/04

2 6 B

1 3 C

Estetica M-FIL/04 1 3 B

Estetica cinematografi ca L-ART/06 1 3 B

Totale 60

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Semiotica M-FIL/05 1 3 B

Educazione e integrazione europea M-PED/01 1 3 B

A scelta dello studente tra le discipline attivate dalla Facoltà

o mutuabili da altri corsi di laurea

Sociologia delle comunicazioni di massa

Teoria e tecniche delle comunicazioni di massa

A scelta dello studente tra le discipline attivate dalla Facoltà

o mutuabili da altri corsi di laurea

Letteratura greca

Letteratura latina

Letteratura cristiana antica

Letteratura latina medievale e umanistica

Letteratura italiana

Letteratura italiana contemporanea

Letteratura francese I

Lingua e traduzione francese I

Letteratura spagnola I

Lingua e letterature ispano-americane

SPS/08

SPS/08

1 3 B

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/06

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/10

L-FIL-LET/11

L-LIN/03

L-LIN/04

L-LIN/05

L-LIN/06 2 6 C

56


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Lingua e traduzione spagnola I

Letterature portoghese e brasiliana

Lingua portoghese

Letteratura inglese I

Lingue e letterature angloamericane

Lingua e traduzione inglese I

Letteratura tedesca I

Lingua e traduzione tedesca I

Letteratura russa I

Lingua e traduzione russa I

L-LIN/07

L-LIN/08

L-LIN/09

L-LIN/10

L-LIN/11

L-LIN/12

L-LIN/13

L-LIN/14

L-LIN/21

L-LIN/21

A scelta dello studente 15 D

Prova fi nale 30 E

Totale 60

Art. 4 - Tutorato e orientamento

La Facoltà defi nisce ed attua le attività di tutorato e di orientamento rivolte agli studenti iscritti così come a tutti coloro che potrebbero

essere interessati ad iscriversi alla laurea specialistica.

Ai primi esse si propongono di fornire supporti informativi, consigli ed indicazioni circa le scelte relative ai vari percorsi formativi offerti dalla

Facoltà, ai curricula, alle possibilità di studio all’estero, all’elaborazione della tesi di laurea ed alle opportunità di occupazione e di ulteriore

specializzazione e ricerca dopo la laurea. Ai secondi esse intendono presentare l’offerta didattica della Facoltà e fornire elementi utili a

scegliere se accedere ai corsi di laurea specialistica e a quale facoltà e corso di laurea iscriversi.

Art. 5 - Modalità di svolgimento della didattica

A livello di laurea specialistica le attività didattiche si svolgono secondo modalità di insegnamento frontale e seminariale che prevedono

una partecipazione attiva degli studenti.

Art. 6 - Modalità di svolgimento degli esami e delle altre verifiche di profitto

Al termine di ciascuna attività formativa o di una sua parte lo studente è tenuto a una verifi ca del raggiungimento degli obiettivi formativi

previsti. Nel caso degli insegnamenti tale verifi ca è svolta sotto la forma di esami, scritti o orali, tenendo eventualmente conto di prove

sostenute durante tutto il periodo di attività; per le altre attività formative la verifi ca è svolta mediante specifi che prove di valutazione. Il

voto degli esami è espresso in trentesimi con eventuale lode; quello delle prove di valutazione è espresso con i gradi: “approvato” e “non

approvato”.

Art. 7 - Riconoscimento dei crediti

La struttura didattica responsabile può riconoscere attività formative svolte presso altri corsi di studio, anche di altre Università, o competenze

del tipo indicato nel comma 7 dell’articolo 5 del decreto 3/11/99 n. 509. I relativi crediti sono attribuiti tenendo conto del contributo

dell’attività al raggiungimento degli obiettivi formativi del corso di laurea.

Regole specifi che per i riconoscimenti più comuni, quali quelli riguardanti attività di corsi affi ni nella stessa Facoltà, sono raccolte in apposite

tabelle, aggiornate periodicamente a cura della struttura didattica responsabile.

Art. 8 - Modalità dello svolgimento della prova finale

La prova fi nale consiste nella elaborazione e nella discussione di una dissertazione scritta, intesa ad accertare sia le competenze tecniche

e scientifi che sia l’attitudine alla ricerca. Per essere ammessi alla prova fi nale occorre aver conseguito tutti i crediti nelle attività formative

previste dal piano di studi.

La discussione sarà svolta alla presenza di almeno cinque commissari, computando anche eventuali commissari esterni. Per la valutazione

dell’elaborato e della discussione sono previsti al massimo 8 punti con differenziazione per fasce interne. Il voto di laurea è espresso in

centodecimi con eventuale lode. Sono previsti due correlatori nel caso di tesi ritenute meritevoli della menzione della lode. Alle attività

formative relative alla prova fi nale per il conseguimento del titolo e alla relativa verifi ca sono attribuiti 30 crediti complessivi.

57


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Emanato con D.R. n. 1133 di data 02.12.05

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA

IN LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROAMERICANE

Il Corso di Laurea specialistica in Lingue e letterature moderne euroamericane appartiene alla classe delle lauree specialistiche in Lingue

e letterature moderne euroamericane (42/S).

La struttura didattica responsabile è la Facoltà di Lettere e Filosofi a.

Art. 1 - Requisiti per l’accesso

Hanno accesso diretto al Corso di Laurea specialistica in Lingue e Letterature euroamericane coloro che siano in possesso della laurea

triennale in Lingue e letterature moderne, conseguita presso la Facoltà di Lettere e Filosofi a dell’Università degli Studi di Trento o presso altri

Atenei italiani. Titoli accademici diversi, conseguiti presso università italiane o straniere saranno valutati dagli organi didattici competenti.

Gli studenti iscritti ai corsi di laurea specialistica della classe dovranno:

- possedere una buona preparazione in lingua e letteratura italiana e in linguistica generale;

- possedere buone nozioni storico-letterarie in relazione a due delle letterature moderne insegnate nel Corso triennale (francese, inglese,

russa, spagnola, tedesca), nonché buone conoscenze dei generi letterari;

- possedere una competenza linguistica, sia orale che scritta, in due lingue straniere europee, corrispondente al livello C1 della tabella

europea di riferimento;

- possedere una buona conoscenza delle nozioni teoriche e della pratica della traduzione di testi appartenenti alle due letterature scelte;

- avere una sicura padronanza delle tecniche di analisi e di compilazione di testi in lingua;

- essere in possesso di conoscenze e competenze fi lologiche, storiche, geografi che e fi losofi che ed acquisire gli strumenti indispensabili

per adoperare le tecnologie informatiche (possesso della European Computer Driving Licence, e ulteriori conoscenze).

Art. 2 - Obiettivi formativi qualificanti

La laurea specialistica in Lingue e Letterature euroamericane della Facoltà di Lettere e Filosofi a dell’Università degli Studi di Trento si pone

come obiettivo precipuo lo studio specialistico di due lingue e letterature sia in una prospettiva attenta alle relazioni fra le diverse tradizioni

culturali dell’Occidente, sia con l’intento di approfondire lo studio del testo letterario, nei suoi aspetti tanto tematici quanto formali e retorici,

mediante le metodologie della ricerca linguistica, fi lologica e critico-letteraria.

Al termine della laurea specialistica in Lingue e Letterature euroamericane i laureati dovranno possedere

• una competenza linguistica avanzata, di livello C2 (secondo i parametri stabiliti dalla Comunità Europea);

• una elevata capacità traduttiva in ambito letterario e culturale in genere, relativa alle due lingue prescelte;

• una conoscenza approfondita delle tradizioni letterarie e dei contesti culturali relativi alle lingue prescelte. In particolare lo studente

dovrà essere in grado di svolgere con metodo scientifi co l’analisi del testo, dovrà inoltre possedere competenze teorico-letterarie e una

solida prospettiva comparativa.

I laureati in questo corso di laurea specialistica possono svolgere attività professionali qualifi cate nei seguenti ambiti:

• Promozione, organizzazione e responsabilità primaria nell’ambito della formazione.

• Editoria: le competenze linguistiche e letterarie acquisite nel corso del biennio permetteranno ai nostri laureati di svolgere funzioni di

traduttore, soprattutto in campo umanistico, di redattore e nell’attività di editing.

• Giornalismo e centri di comunicazione intermediale nei quali sia richiesta una competenza linguistica e interculturale.

• Istituti di cooperazione internazionale, culturale ed economica, di promozione e coordinamento delle attività culturali nella pubblica

amministrazione.

• Settori dei servizi e dell’industria culturale e delle istituzioni di ricerca di tipo specifi co, tanto italiane che europee.

• Insegnamento: nonostante non rappresenti più l’unico sbocco professionale per i laureati in materie umanistiche, la scuola continua ad

essere un ambito in cui le competenze dei nostri laureati trovano un’adeguata valorizzazione.

La Laurea specialistica in Lingue e Letterature euroamericane è requisito indispensabile per l’ammissione ai corsi di Dottorato in “Narratività

e Letterature Comparate” attivato dal Dipartimento di Scienze Filologiche e Storiche dell’Università degli Studi di Trento, in convenzione

con la Facoltà di Lettere dell’Università di Macerata.

Art. 3 - Attività formative

Per il conseguimento degli obiettivi formativi sopra menzionati, ferma restando la facoltà della struttura didattica responsabile di derogare

58


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

dal piano proposto, il Corso di laurea specialistica in Lingue e letterature moderne euroamericane prevede il seguente piano di attività formative,

distinte per settori scientifi co-disciplinari di riferimento (con indicazione dei crediti corrispondenti) e distribuite nell’arco del biennio

secondo la successione sotto indicata:

Laurea specialistica in Lingue e letterature moderne euroamericane

Organizzazione didattica del I anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Filologia romanza

Filologia germanica

Filologia slava

Glottologia

Storia della lingua italiana

Glottodidattica

L-FIL-LET/09

L-FIL-LET/15

L-LIN/21

L-LIN/01

L-FIL-LET/12

L-LIN/02

2 6 A

2 6 A

Letterature comparate L-FIL-LET/14 2 6 A

Letteratura italiana moderna e contemporanea L-FIL-LET/11 1 3 A

Storia medievale

Storia moderna

Storia contemporanea

Prima lingua:

Lingua e traduzione Inglese I

Lingua e traduzione Tedesca I

Lingua e traduzione Francese I

Lingua e traduzione Spagnola I

Lingua e traduzione Russa I

Seconda lingua:

Lingua e traduzione Inglese I

Lingua e traduzione Tedesca I

Lingua e traduzione Francese I

Lingua e traduzione Spagnola I

Lingua e traduzione Russa I

Letteratura della prima lingua:

Letteratura Inglese I

Letteratura Tedesca I

Letteratura Francese I

Letteratura Spagnola I

Letteratura Russa I

Lingue e letterature anglo-americane

Letteratura della seconda lingua:

Letteratura Inglese I

Letteratura Tedesca I

Letteratura Francese I

Letteratura Spagnola I

Letteratura Russa I

Lingue e letterature anglo-americane

Storia dell’arte moderna

Storia dell’arte contemporanea

Storia del teatro e dello spettacolo

Storia e critica del cinema

Storia della musica

Etnomusicologia

M-STO/01

M-STO/02

M-STO/04

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/21

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/21

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/03

L-LIN/05

L-LIN/21

L-LIN/11

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/03

L-LIN/05

L-LIN/21

L-LIN/11

L-ART/02

L-ART/03

L-ART/05

L-ART/06

L-ART/07

L-ART/08

2 6 A

2 6 B

2 6 B

2 6 B

2 6 B

1 3 C

59


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Antropologia culturale

Storia della fi losofi a

Geografi a

Storia della scienza e delle tecniche

M-DEA/01

M-FIL/06

M-GGR/01

M-STO/05

2 6 C

60

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Prima lingua:

Lingua e traduzione Inglese II

Lingua e traduzione Tedesca II

Lingua e traduzione Francese II

Lingua e traduzione Spagnola II

Lingua e traduzione Russa II

Seconda lingua:

Lingua e traduzione Inglese II

Lingua e traduzione Tedesca II

Lingua e traduzione Francese II

Lingua e traduzione Spagnola II

Lingua e traduzione Russa II

Letteratura della prima lingua:

Letteratura Inglese II

Letteratura Tedesca II

Letteratura Francese II

Letteratura Spagnola II

Letteratura Russa II

Lingue e letterature anglo-americane

Letteratura della seconda lingua:

Letteratura Inglese II

Letteratura Tedesca II

Letteratura Francese II

Letteratura Spagnola II

Letteratura Russa II

Lingue e letterature anglo-americane

Filologia classica

Studi ebraici

Lingue e letterature della Cina e dell’Asia Sud-Orientale

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/21

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/21

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/03

L-LIN/05

L-LIN/21

L-LIN/11

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/03

L-LIN/05

L-LIN/21

L-LIN/11

L-FIL-LET/05

L-OR/08

L-OR/21

2 6 B

1 3 B

2 6 B

2 6 B

1 3 C

A scelta dello studente 2 6 D

Prova fi nale 30 E

Totale 60

Art. 4 - Modalità di svolgimento della didattica

La didattica del Corso di laurea specialistica si fonda principalmente su attività seminariali e su attività di ricerca volte a stimolare metodologie

attive di apprendimento.

Per tutte le attività di cui all’art. 3 e per le attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche, ogni credito comporta almeno 7

ore di didattica frontale.

Art. 5 - Modalità di svolgimento degli esami e delle altre verifiche di profitto

Le attività formative di cui all’art. 3 e le altre attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche sono valutate per mezzo di prove

scritte e/o orali, tenendo eventualmente conto di prove sostenute durante tutto il periodo di attività. La valutazione è espressa in trentesimi

con eventuale lode

60


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Art. 6 - Riconoscimento dei crediti

La struttura didattica responsabile può riconoscere attività formative svolte presso altri corsi di studio, anche di altre Università, o competenze

del tipo indicato nel comma 7 dell’articolo 5 del decreto n. 509 del 3.11.1999. I relativi crediti sono attribuiti tenendo conto del

contributo dell’attività al raggiungimento degli obiettivi formativi del corso di laurea. Regole specifi che per i riconoscimenti più comuni,

quali quelli riguardanti attività di corsi affi ni nella stessa Facoltà, sono raccolte in apposite tabelle, aggiornate periodicamente a cura della

struttura didattica responsabile.

Art. 7 - Modalità dello svolgimento della prova finale

Al conseguimento di almeno 90 crediti lo studente può concordare con il relatore l’argomento della prova fi nale. Tale prova fi nale per il

conseguimento della laurea specialistica in Lingue e Letterature euroamericane, consiste nella discussione pubblica di un elaborato scritto,

che viene redatto dallo studente con la guida di un relatore, scelto tra i docenti di una disciplina presente nel Regolamento del corso di

laurea stesso e nella quale il candidato abbia conseguito almeno 6 crediti. Il lavoro di tesi dovrà dimostrare l’utilizzo, da parte del laureando,

delle metodologie critico-letterarie e delle competenze linguistiche acquisite nella didattica frontale e seminariale del Biennio. La discussione

è rivolta anche a valutare la preparazione generale dello studente.

Non si stabilisce una lunghezza massima della tesi, in considerazione della varietà delle tipologie di tesi, ma si richiede, di contro, che

l’elaborato contenga un minimo di 60.000 caratteri (circa 30 cartelle) in una delle due lingue di specializzazione.

Alle attività formative relative alla prova fi nale per il conseguimento della laurea specialistica e alla relativa discussione fi nale sono attribuiti

complessivamente 30 crediti.

Per l’elaborato e la discussione è previsto un massimo di 6 punti. Un bonus straordinario di 2 punti aggiuntivi per la prova fi nale può essere

attribuito dalla Commissione alle tesi aventi carattere di eccellenza o in possesso di una competenza linguistica particolarmente elevata. Il

voto di laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode. Esso valuta il curriculum dello studente, la preparazione e la maturazione da

questi raggiunta al termine del corso di laurea. La commissione sarà formata da cinque docenti uffi ciali, tra cui il relatore dell’elaborato, e

potrà essere integrata da docenti esterni alla Facoltà ed esperti laddove si ritenga necessario.

61


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

REGOLAMENTO DIDATTICO

DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE LINGUISTICHE PER LE IMPRESE,

LA COMUNICAZIONE INTERNAZIONALE E IL TURISMO

Emanato con D.R. n. 514 del 12.07.2006

Il Corso di Laurea specialistica in Scienze linguistiche per le Imprese, la Comunicazione internazionale e il Turismo appartiene alla classe

delle lauree specialistiche in Scienze Linguistiche e la Comunicazione internazionale(LS 43/S).

La struttura didattica responsabile è la Facoltà di Lettere e Filosofi a.

Art. 1 - Requisiti per l’accesso

Sono ammessi alla laurea specialistica in “Scienze linguistiche per le Imprese, la Comunicazione internazionale e il Turismo” gli studenti

che supereranno un test d’ingresso selettivo.

I requisiti per presentarsi al test di selezione sono:

- la laurea triennale in Mediazione Linguistica per le imprese e il turismo (classe 3) attivata presso la Facoltà di Lettere e Filosofi a dell’Università

di Trento;

- la laurea triennale in Mediazione Linguistica e Comunicazione Letteraria (classe 3) attivata presso la Facoltà di Lettere e Filosofi a

dell’Università di Trento;

- altro titolo accademico triennale o quadriennale conseguito in Italia o all’estero che sarà valutato dagli organi didattici competenti.

Gli studenti che intendono iscriversi al corso di laurea specialistica della classe 43/S dovranno:

- possedere una competenza in due lingue straniere a livello C1;

- conoscere in modo adeguato la storia della cultura relativa alle lingue di studio;

- avere conoscenze di base in campo informatico, economico e giuridico;

- avere un’ottima conoscenza delle basi della linguistica teorica.

Art. 2 - Obiettivi formativi qualificanti

Obiettivo principale è quello di fornire un’eccellente preparazione linguistica funzionale all’inserimento nel mercato del lavoro con compiti

di organizzazione di eventi e gestione delle relazioni con partner nazionali e internazionali.

Al conseguimento della laurea specialistica i laureati dovranno:

- aver raggiunto il livello C 2 (tabella europea) in entrambe le lingue di studio;

- possedere una solida conoscenza della cultura e della civiltà relative alle lingue straniere studiate;

- conoscere le lingue di specialità e i linguaggi settoriali nell’ambito delle lingue studiate, oltre che i linguaggi pubblicitari;

- possedere nozioni di economia, giurisprudenza e informatica funzionali allo svolgimento di ruoli di elevata responsabilità nelle aziende.

I laureati in questo corso di laurea specialistica potranno svolgere attività professionali di alta qualifi cazione nei seguenti ambiti:

- aziende di produzione e distribuzione che individuano almeno parte del loro pubblico all’estero;

- aziende operanti nei diversi settori del turismo (artistico, storico, enologico-gastronomico, naturalistico, sportivo ecc.);

- organizzazioni operanti nell’ambito dei rapporti economici internazionali.

Art. 3 - Attività formative

Per il conseguimento degli obiettivi formativi sopra menzionati, ferma restando la facoltà della struttura didattica responsabile di derogare

dal piano proposto, il Corso di laurea specialistica in Scienze linguistiche per le Imprese, la Comunicazione internazionale e il Turismo

prevede il seguente piano di attività formative, distinte per settori scientifi co-disciplinari di riferimento (con indicazione dei crediti corrispondenti)

e distribuite nell’arco del biennio secondo la successione sotto indicata:

62


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Laurea specialistica in scienze linguistiche per

le imprese, la comunicazione internazionale e il turismo

Organizzazione didattica del I anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Lingua e linguistica inglese I

Lingua e linguistica tedesca I

Lingua e linguistica spagnola I

Lingua e linguistica francese I

Lingua e linguistica inglese I

Lingua e linguistica tedesca I

Lingua e linguistica spagnola I

Lingua e linguistica francese I

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/07

L-LIN/04

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/07

L-LIN/04

3 9 B

3 9 B

Economia e politica del turismo SECS-P/02 2 6 A

Storia della cultura inglese

Storia della cultura tedesca

Storia della cultura ispanica

Storia della cultura francese

Geografi a del turismo

Antropologia culturale

Storia contemporanea

Sociologia dei processi culturali e comunicativi

Sociologia dell’ambiente e del territorio

Storia dell’arte moderna

Storia dell’arte contemporanea

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/05

L-LIN/03

M-GGR/02

M-DEA/01

M-STO/04

SPS/08

SPS/10

L-ART/02

L-ART/03

3 9 C

2 6 A

3 9 A

1 3 C

Informatica INF/01 1 3 C

54

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Lingua e linguistica inglese II

Lingua e linguistica tedesca II

Lingua e linguistica spagnola II

Lingua e linguistica francese II

Lingua e linguistica inglese II

Lingua e linguistica tedesca II

Lingua e linguistica spagnola II

Lingua e linguistica francese II

Economia e programmazione del territorio

Economia politica

Storia della cultura inglese

Storia della cultura tedesca

Storia della cultura ispanica

Storia della cultura francese

Storia contemporanea

Sociologia dell’ambiente e del territorio

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/07

L-LIN/04

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/07

L-LIN/04

SECS-P/02

SECS-P/01

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/05

L-LIN/03

M-STO/04

SPS/10

3 9 B

3 9 B

2 6 A

3 9 C

2 6 A

Materia a scelta dello studente 2 6 D

Tirocinio o Altre attività 10 F

63


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Prova fi nale 11 E

66

TOTALE 120

Art. 4 - Tutorato e orientamento

La Facoltà defi nisce ed attua le attività di tutorato e di orientamento.

Le attività di tutorato si propongono di fornire agli studenti iscritti supporti informativi, consigli ed indicazioni circa le scelte relative ai vari

percorsi formativi offerti dalla Facoltà, ai curricula, alle possibilità di studio all’estero, all’elaborazione della tesi di laurea ed alle opportunità

di occupazione e di ulteriore specializzazione e ricerca dopo la laurea. Le attività di orientamento intendono presentare l’offerta didattica

della Facoltà e fornire elementi utili a scegliere se accedere ai corsi di laurea specialistica e a quale facoltà e corso di laurea iscriversi.

Art. 5 - Modalità di svolgimento della didattica

La didattica si fonda in modo preponderante su attività seminariali e su attività di ricerca atte a stimolare metodologie attive di apprendimento.

Per tutte le attività di cui all’art. 3 e per le attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche, ogni credito comporta almeno 7

ore di didattica frontale.

Art. 6 - Modalità di svolgimento degli esami e delle altre verifiche di profitto

Le attività formative di cui all’art. 3 e le altre attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche sono valutate per mezzo di

prove scritte e/o orali, tenendo eventualmente conto di prove sostenute durante tutto il periodo di attività. Il voto degli esami è espresso in

trentesimi con eventuale lode; quello delle prove di valutazione è espresso con i gradi: “approvato” e “non approvato”.

Art. 7 - Riconoscimento dei crediti

La struttura didattica responsabile può riconoscere attività formative svolte presso altri corsi di studio, anche di altre Università, o competenze

del tipo indicato nel comma 7 dell’articolo 5 del decreto n. 509 del 3.11.1999. I relativi crediti sono attribuiti tenendo conto del

contributo dell’attività al raggiungimento degli obiettivi formativi del corso di laurea. Regole specifi che per i riconoscimenti più comuni,

quali quelli riguardanti attività di corsi affi ni nella stessa Facoltà, sono raccolte in apposite tabelle, aggiornate periodicamente a cura della

struttura didattica responsabile.

Art. 8 - Modalità dello svolgimento della prova finale

La prova fi nale per il conseguimento della laurea specialistica in Scienze linguistiche per le Imprese, la Comunicazione internazionale e il

Turismo consiste nella discussione pubblica di un elaborato scritto, che viene preparato dallo studente con la guida di un relatore, scelto

fra i docenti di una disciplina prevista nel Regolamento del percorso seguito e nella quale il candidato abbia conseguito almeno 6 crediti. Il

lavoro di tesi viene scritto in una delle due lingue di studio dello studente e deve portare un contributo scientifi co o professionale originale

alla disciplina. Per la valutazione dell’elaborato e della discussione sono previsti al massimo 8 punti di cui 3 per la qualità dell’espressione

orale dello studente in lingua straniera. Il voto di laurea è espresso in centodecimi con eventuale lode in considerazione del curriculum dello

studente, e della preparazione e maturazione da questi raggiunta al termine del corso di laurea.

La commissione è composta da almeno 5 docenti della Facoltà tra cui il relatore dell’elaborato e potrà essere integrata da docenti esterni

e da esperti.

64


REGOLAMENTO DIDATTICO

DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FILOLOGIA E CRITICA LETTERARIA

FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Il Corso di Laurea specialistica in Filologia e Critica letteraria appartiene alla classe delle lauree specialistiche in Filologia Moderna

(16/S).

La struttura didattica responsabile è la Facoltà di Lettere e Filosofi a.

Art. 1 - Requisiti per l’accesso

Gli studenti dei corsi di laurea specialistica della classe dovranno:

- possedere una buona competenza delle metodologie proprie delle scienze fi lologiche, linguistiche e letterarie;

- conoscere momenti e aspetti fondamentali della storia linguistica e letteraria d’Europa;

- avere una sicura padronanza delle tecniche di analisi e di compilazione di testi;

- essere in grado di utilizzare in testi specialistici, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell’Unione europea, oltre l’italiano.

Art. 2 - Obiettivi formativi qualificanti

Obiettivo principale è l’approfondimento storico e critico dei testi della tradizione classica e medievale, e di quelli della letteratura italiana,

analizzati secondo prospettive di tipo fi lologico, linguistico, storico-culturale e comparatistico.

Al termine della laurea specialistica i laureati dovranno:

- possedere solide basi teoriche relative ai processi di comunicazione e ai meccanismi della produzione e della ricezione letteraria;

- possedere i fondamenti della conoscenza storica dello sviluppo della lingua italiana;

- avere una conoscenza approfondita nell’ambito delle lingue e delle letterature classiche e del medioevo latino, o in quello delle lingue

e delle letterature del medioevo romanzo e dell’età moderna e contemporanea;

- possedere gli strumenti teorici per lo studio comparatistico delle lingue e delle letterature europee, in diatopia e in diacronia;

- dimostrare un’autonoma capacità di ricerca nel campo dell’indagine linguistica e letteraria.

I laureati in questo corso di laurea specialistica potranno svolgere attività professioni di elevata qualifi cazione nei seguenti ambiti:

- insegnamento;

- industria editoriale e della comunicazione;

- istituzioni culturali specifi che, quali archivi di stato, biblioteche, sovrintendenze, centri culturali, fondazioni.

Art. 3 - Attività formative

Per il conseguimento degli obiettivi formativi sopra menzionati, ferma restando la facoltà della struttura didattica responsabile di derogare

dal piano proposto, il Corso di laurea specialistica in Filologia e Critica letteraria prevede il seguente piano di attività formative, distinte

per settori scientifi co-disciplinari di riferimento (con indicazione dei crediti corrispondenti) e distribuite nell’arco del biennio secondo la

successione sotto indicata:

Laurea specialistica in Filologia e Critica letteraria

percorso in storia della tradizione classica e medievale

Organizzazione didattica del I anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Archeologia e storia dell’arte greca e romana L-ANT/07 2 6 G

Storia greca L-ANT/02 2 6 G

Storia romana L-ANT/03 3 9 A (1)

Letteratura latina L-FIL-LET/04 2 6 B (2)

Letteratura greca L-FIL-LET/02 2 6 B (2)

Filologia latina

Filologia classica

Storia del teatro antico

Letteratura latina medievale

Agiografi a

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/05

L-FIL-LET/05

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/08

2 6 B (2)

Storia della lingua italiana L-FIL-LET/12 2 6 A (2)

65


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Letteratura italiana

Letteratura italiana moderna e contemporanea

Letteratura francese I

Letteratura inglese I

Letteratura spagnola I

Letteratura tedesca I

Letteratura russa I

Archeologia medievale

Storia dell’arte medievale

Storia della musica

Storia del teatro e dello spettacolo

Storia della fi losofi a

Storia della fi losofi a medievale

L-FIL-LET/10

L-FIL-LET/11

L-LIN/03

L-LIN/10

L-LIN/05

L-LIN/13

L-LIN/21

L-ANT/08

L-ART/01

L-ART/07

L-ART/05

M-FIL/06

M-FIL/08

1 3 B (3)

1 3 C (1)

2 6 C (3)

A scelta dello studente 1 3 D

60

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Letteratura latina

Letteratura greca

Filologia latina

Filologia classica

Storia del teatro antico

Letteratura latina medievale

Agiografi a

Storia medievale

Storia del cristianesimo e delle chiese

Archeologia medievale

Storia dell’arte medievale

Storia della musica

Storia del teatro e dello spettacolo

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/02

L-FIL-LET/04

L-FIL-LET/05

L-FIL-LET/05

L-FIL-LET/08

L-FIL-LET/08

M-STO/01

M-STO/07

L-ANT/08

L-ART/01

L-ART/07

L-ART/05

2 6 B (2)

2 6 B (2)

2 6 A (1)

2 6 C (1)

A scelta dello studente 2 6 D

Prova fi nale 30 E

60

Laurea specialistica in Filologia e Critica letteraria

percorso in italianistica e critica letteraria

Organizzazione didattica del I anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Letteratura italiana

Letteratura italiana moderna e contemporanea

Storia della lingua italiana

Filologia italiana

Letteratura inglese I

Letteratura tedesca I

Letteratura francese I

Letteratura spagnola I

L-FIL-LET/10

L-FIL-LET/11

L-FIL-LET/12

L-FIL-LET/13

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/03

L-LIN/05

3 9 A (2)

2 6 B (3)

Letteratura italiana L-FIL-LET/10 2 6 A (2)

Letteratura italiana moderna e contemporanea

Filologia italiana

L-FIL-LET/11

L-FIL-LET/13

3 9 A (2)

66


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Filologia romanza L-FIL-LET/09 3 9 B (1)

Storia della lingua italiana L-FIL-LET/12 2 6 A (2)

Letterature comparate

Sociologia della letteratura

Storia dell’arte medievale

Storia dell’arte moderna

Storia e critica del cinema

Storia della musica

Storia del teatro e dello spettacolo

L-FIL-LET/14

L-FIL-LET/14

L-ART/01

L-ART/02

L-ART/06

L-ART/07

L-ART/05

2 6 B (1)

2 6 C (1)

Linguistica generale L-LIN/01 1 3 B (1)

60

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Letteratura italiana L-FIL-LET/10 1 3 B (3)

Letteratura italiana L-FIL-LET/10 1 3 A (2)

Letteratura italiana moderna e contemporanea

Filologia italiana

L-FIL-LET/11

L-FIL-LET/13

2 6 A (2)

Storia della lingua italiana L-FIL-LET/12 1 3 A (2)

Letterature comparate

Sociologia della letteratura

Estetica

Storia della fi losofi a

Filosofi a morale

L-FIL-LET/14

L-FIL-LET/14

M-FIL/04

M-FIL/06

M-FIL/03

1 3 B (1)

1 3 C (3)

A scelta dello studente 3 9 D

Prova fi nale 30 E

60

Laurea specialistica in Filologia e Critica letteraria

percorso di letterature comparate

Organizzazione didattica del I anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Letteratura italiana

Letteratura italiana moderna e contemporanea

Storia della lingua italiana

Filologia italiana

Lingua e traduzione inglese I

Lingua e traduzione tedesca I

Lingua e traduzione francese I

Lingua e traduzione spagnola I

Lingua e traduzione russa I

Letterature comparate

Sociologia della letteratura

Letteratura italiana

Filologia italiana

L-FIL-LET/10

L-FIL-LET/11

L-FIL-LET/12

L-FIL-LET/13

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/21

L-FIL-LET/14

L-FIL-LET/14

L-FIL-LET/10

L-FIL-LET/13

3 9 A (2)

2 6 G

2 6 B (1)

1 3 A (2)

Letteratura italiana moderna e contemporanea L-FIL-LET/11 2 6 A (2)

Storia della lingua italiana L-FIL-LET/12 1 3 A (2)

67


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Filologia romanza

Filologia germanica

Letteratura inglese I

Letteratura tedesca I

Letteratura francese I

Letteratura spagnola I

Letteratura russa I

Lingua e traduzione inglese II

Lingua e traduzione tedesca II

Lingua e traduzione francese II

Lingua e traduzione spagnola II

Lingua e traduzione russa II

Storia dell’arte medievale

Storia dell’arte moderna

Storia dell’arte contemporanea

Storia del teatro e dello spettacolo

Storia e critica del cinema

Storia della musica

L-FIL-LET/09

L-FIL-LET/15

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/03

L-LIN/05

L-LIN/21

L-LIN/12

L-LIN/14

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/21

L-ART/01

L-ART/02

L-ART/03

L-ART/05

L-ART/06

L-ART/07

3 9 B (1)

2 6 B (3)

1 3 G

2 6 C (1)

57

Organizzazione didattica del II anno

DISCIPLINA SETTORE N. MODULI N. CREDITI TIPO CREDITI

Letteratura inglese I

Letteratura tedesca I

Letteratura francese I

Letteratura spagnola I

Letteratura russa I

Letteratura inglese II

Letteratura tedesca II

Letteratura francese II

Letteratura spagnola II

Letteratura russa II

Letterature comparate

Sociologia della letteratura

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/03

L-LIN/05

L-LIN/21

L-LIN/10

L-LIN/13

L-LIN/03

L-LIN/05

L-LIN/21

L-FIL-LET/14

L-FIL-LET/14

1 3 B (3)

2 6 B (3)

1 3 B (1)

Letteratura italiana moderna e contemporanea L-FIL-LET/11 1 3 A (2)

Letteratura italiana

Filologia italiana

Filologia romanza

Filologia germanica

Estetica

Storia della fi losofi a

Filosofi a morale

L-FIL-LET/10

L-FIL-LET/13

L-FIL-LET/09

L-FIL-LET/15

M-FIL/04

M-FIL/06

M-FIL/03

1 3 A (2)

1 3 B (1)

1 3 C (3)

A scelta dello studente 3 9 D

Prova fi nale 30 E

TOTALE 63

68


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Art. 4 - Modalità di svolgimento della didattica

La didattica si fonda in modo preponderante su attività seminariali e su attività di ricerca atte a stimolare metolologie attive di apprendimento.

Per tutte le attività di cui all’art. 3 e per le attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche, ogni credito comporta almeno 7

ore di didattica frontale.

Art. 5 - Modalità di svolgimento degli esami e delle altre verifiche di profitto

Le attività formative di cui all’art. 3 e le altre attività a scelta dello studente aventi analoghe caratteristiche sono valutate per mezzo di prove

scritte e/o orali, tenendo eventualmente conto di prove sostenute durante tutto il periodo di attività. La valutazione è espressa in trentesimi

con eventuale lode.

Art.6 - Riconoscimento dei crediti

La struttura didattica responsabile può riconoscere attività formative svolte presso altri corsi di studio, anche di altre Università, o competenze

del tipo indicato nel comma 7 dell’articolo 5 del decreto n. 509 del 3.11.1999. I relativi crediti sono attribuiti tenendo conto del

contributo dell’attività al raggiungimento degli obiettivi formativi del corso di laurea. Regole specifi che per i riconoscimenti più comuni,

quali quelli riguardanti attività di corsi affi ni nella stessa Facoltà, sono raccolte in apposite tabelle, aggiornate periodicamente a cura della

struttura didattica responsabile.

Art.7 - Modalità dello svolgimento della prova finale

La prova fi nale per il conseguimento della laurea specialistica in Filologia e Critica letteraria consiste nella discussione pubblica di un elaborato

scritto, che viene preparato dallo studente con la guida di un relatore, scelto fra i docenti di una disciplina prevista nel Regolamento

del percorso seguito e nella quale il candidato abbia conseguito almeno 6 crediti. Il lavoro di tesi deve portare un contributo originale alla

ricerca nella disciplina. Per la valutazione dell’elaborato e della discussione sono previsti al massimo 8 punti. Il voto di laurea è espresso

in centodecimi con eventuale lode: esso è proposto in considerazione del curriculum dello studente, e della preparazione e maturazione

da questi raggiunta al termine del corso di laurea. La commissione è composta da cinque docenti della Facoltà e potrà essere integrata

da docenti esterni e da esperti.

69


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

LINEE GUIDA DELLA TABELLA DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE OFFERTE NELL’ A. A. 2006-2007

La tabella seguente riporta l’elenco, in ordine alfabetico, delle ATTIVITÀ DIDATTICHE offerte presso la Facoltà di Lettere e

Filosofia nell’a.a. 2006/2007 ossia:

a) i moduli di insegnamento previsti dal complesso dei Regolamenti didattici dei Corsi di studio attivati nell’a.a. 2006/2007; essi

rientrano nelle tipologie dei crediti

A - insegnamenti di base, B - insegnamenti caratterizzanti, C - insegnamenti affi ni e sono contraddistinti dal settore scientifi co- disciplinare

(S.S.D.) presente sui singoli Regolamenti didattici;

b) le altre attività formative previste dai Regolamenti didattici nella tipologia di crediti F o E – altre attività formative, quali l’Italiano

scritto, l’Informatica umanistica (per alcuni corsi di studio costituisce Insegnamento di cui al punto a), le Lingue per i corsi di studio

ex-Lettere, la Filosofi a propedeutica, l’Avviamento alla Geografi a, il Latino e il Greco;

c) le esercitazioni quali attività didattiche non previste dai Regolamenti didattici ma deliberate dalla Facoltà quali attività di supporto agli

insegnamenti offerti ai punti a) e b).

Per ciascuna delle attività didattiche viene indicato il DOCENTE O L’ESERCITATORE che svolgerà le lezioni frontali o con modalità online

previste nella misura di:

- 20 ore per ciascuno dei moduli di insegnamento di cui al punto a) salvo alcune eccezioni indicate nell’apposita colonna (n. ore);

- 20 ore per ciscuna delle attività formative previste al punto b) svolte da numerosi docenti (in considerazione della diffusione di tali

attività su tutti i corsi di studio triennali della Facoltà) coordinati da un unico docente titolare indicato nella colonna “Docente titolare di

altra attività formativa”;

- un numero di ore variabile è invece previsto per le attività di esercitazione (colonna n. ore) svolte a sostegno di altri insegnamenti.

La tabella riporta inoltre le indicazioni relative ai Corsi di studio triennali (LT) E specialistici (LS), che fruiscono delle singole attività

didattiche riportate in elenco. Ciascun percorso è contrassegnato da sigle la cui legenda è riportata in calce alla tabella.

Il CODICE ESSE3, attribuito alle attività didattiche di cui ai punti a) e b), risulta utile per la consultazione sul sito www.didatticaonline.unitn.it

del Syllabus e di altre informazioni utili relative all’offerta didattica dell’anno accademico 2006/2007 e degli anni accademici precedenti.

Sul medesimo sito sono inoltre reperibili le mutuazioni di insegnamenti attivati presso altre Facoltà dell’Ateneo.

Nelle NOTE sono riportate altre indicazioni utili tra le quali le mutuazioni interne alla Facoltà di Lettere e Filosofi a.

Le indicazioni riguardanti il SEMESTRE possono subire delle variazioni e pertanto devono essere verifi cate sul sito

http://orari.lett.unitn.it/.

70


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

LEGENDA

PERCORSI DEI CORSI DI STUDIO TRIENNALI (LT)

FIL

LT FILOSOFIA

LE-C

LT LETTERE - percorso classico

LE-M

LT LETTERE - percorso moderno

LIN

LT LINGUE E LETTERATURE MODERNE

MED

LT MEDIAZIONE LINGUISTICA PER LE IMPRESE E IL TURISMO

BC-AL

LT SCIENZE DEI BENI CULTURALI - percorso archivitico librario

BC-ARC LT SCIENZE DEI BENI CULTURALI - percorso archeologico

BC-BM LT SCIENZE DEI BENI CULTURALI - percorso beni musicali

BC-SA

LT SCIENZE DEI BENI CULTURALI - percorso storico artistico

STO

LT SCIENZE STORICHE

MC-LIN LT MEDIAZIONE LINGUISTICA E COMUNICAZIONE LETTERARIA - percorso lingue e letterature moderne

MC-ML

LT MEDIAZIONE LINGUISTICA E COMUNICAZIONE LETTERARIA - percorso mediazione linguistica per il turismo

e le imprese

PERCORSI DEI CORSI DI STUDIO SPECIALISTICI (LS)

LSFIL-FER LS FILOSOFIA E LINGUAGGI DELLA MODERNITÀ - percorso fi losofi a, etica e religione

LSFIL-STO LS FILOSOFIA E LINGUAGGI DELLA MODERNITÀ - percorso storia della fi losofi a e storia delle idee

LSFIL-FC

LSFILO-STO

LSFILO-ITA

LSFILO-LC

LSBC-SA

LSBC-XX

LSBC-G

LSLIN

LSSTO

LSMED

LS FILOSOFIA E LINGUAGGI DELLA MODERNITÀ - percorso fi losofi a e comunicazione nell’educazione e nelle

arti

LS FILOLOGIA E CRITICA LETTERARIA - percorso storia della tradizione classica e medievale

LS FILOLOGIA E CRITICA LETTERARIA - percorso italianistica e critica letteraria

LS FILOLOGIA E CRITICA LETTERARIA - percorso letterature comparate

LS GESTIONE CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI - percorso storia e conservazione del patrimonio storicoartistico

LS GESTIONE CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI - percorso cultura artistica e musicale del Novecento

LS GESTIONE CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI - percorso gestione dei beni culturali

LS LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROAMERICANE

LS STORIA DELLA CIVILTÀ EUROPEA

LS SCIENZE LINGUISTICHE PER LE IMPRESE, LA COMUNICAZIONE INTERNAZIONALE E IL TURISMO

71


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

AGIOGRAFIA A DEGL’INNOCENTI L-FIL-LET/08

S. S. D.

dell’insegnamento

LE-C/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/

30000 20 I

AGIOGRAFIA A DEGL’INNOCENTI L-FIL-LET/08 LSFILO-STO/ 30998 20 II

AGIOGRAFIA B DEGL’INNOCENTI L-FIL-LET/08

LE-C/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/

30001 20 II

AGIOGRAFIA B DEGL’INNOCENTI L-FIL-LET/08 LSFILO-STO/ 30999 20 II

AGIOGRAFIA C DEGL’INNOCENTI L-FIL-LET/08

ANTROPOLOGIA A GRIMALDI BIO/08

ANTROPOLOGIA B GRIMALDI BIO/08

ANTROPOLOGIA C GRIMALDI BIO/08

ARCHEOLOGIA E

STORIA DELL’ARTE

GRECA E ROMANA

ARCHEOLOGIA E

STORIA DELL’ARTE

GRECA E ROMANA

ARCHEOLOGIA E

STORIA DELL’ARTE

GRECA E ROMANA

ARCHEOLOGIA E

STORIA DELL’ARTE

GRECA E ROMANA

LE-C/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/

FIL/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/

FIL/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/

FIL/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/

A RAAIJMAKERS L-ANT/07 LE-C/LIN/BC-ARC/

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

30002 20 II

30003 20 I

30004 20 I

30005 20 II

30006 20 I

B RAAIJMAKERS L-ANT/07 LE-C/LIN/BC-ARC/ 30007 20 II

B RAAIJMAKERS L-ANT/07

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

30987 20 II

C RAAIJMAKERS L-ANT/07 LIN/BC-ARC/ 30324 20 II

72


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ARCHEOLOGIA E

STORIA DELL’ARTE

GRECA E ROMANA

E DE TOMMASO L-ANT/07 LIN/BC-ARC/ 30835 20 II

ARCHEOLOGIA E

STORIA DELL’ARTE

GRECA E ROMANA

- ESERCITAZIONI

A POLLA RAAIJMAKERS L-ANT/07 20 II

ARCHEOLOGIA E

STORIA DELL’ARTE

GRECA E ROMANA

- ESERCITAZIONI

B ANDREOLI RAAIJMAKERS

L-ANT/07 40 II

ARCHEOLOGIA

MEDIEVALE

A RICERCATORE L-ANT/08

LE-C/LE-M/BC-

ARC/

LSFILO-STO/ 30008 20 II

ARCHEOLOGIA

MEDIEVALE

A RICERCATORE L-ANT/08

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

31030 20 II

ARCHEOLOGIA

MEDIEVALE

B RICERCATORE L-ANT/08

LE-C/LE-M/BC-

ARC/

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/

30009 20 II

ARCHEOLOGIA

MEDIEVALE

C CAVADA L-ANT/08

LE-C/LE-M/BC-

ARC/

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/

30010 20 I

ARCHEOLOGIA

MEDIEVALE -

ESERCITAZIONI

ESERCITATORE

DA NOMINARE

DA DEFINIRE L-ANT/08 20 II

ARCHEOLOGIA

MEDIEVALE -

ESERCITAZIONI

ESERCITATORE

DA NOMINARE

DA DEFINIRE L-ANT/08 20 II

ARCHEOMETRIA A GIALANELLA CHIM/02

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

30672 20 I

ARCHITETTURA DEL

PAESAGGIO

A ANDREOTTI ICAR/15

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

LSFILO-STO/ 30011 20 II

ARCHITETTURA DEL

PAESAGGIO

B ANDREOTTI ICAR/15

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

LSFILO-STO/ 30012 20 II

ARCHIVISTICA A GIORGI M-STO/08

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

30013 20 II

EQUIVALE A LEGI-

SLAZIONE DEI BENI

CULTURALI B -LT

73


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

ARCHIVISTICA A GIORGI M-STO/08

S. S. D.

dell’insegnamento

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/LS-

STO/

30952 20 I

ARCHIVISTICA B GIORGI M-STO/08

BC-AL/BC-SA/

STO/

30014 20 II

ARCHIVISTICA C GIORGI M-STO/08

BC-AL/BC-SA/

STO/

30015 20 II

ARCHIVISTICA E BIGHELLI M-STO/08

BC-AL/BC-SA/

STO/

30575 20 II

ARCHIVISTICA B CHIRONI M-STO/08 XX/LSBC-G/LS-

LSBC-SA/LSBC-

STO/

30953 20 II

ARCHIVISTICA C GIORGI M-STO/08 XX/LSBC-G/LS-

LSBC-SA/LSBC-

STO/

31031 20 I

ARCHIVISTICA F CHIRONI M-STO/08 BC-AL/BC-SA/

STO/

30876 20 II

ARCHIVISTICA -

ESERCITAZIONI

BRUNELLI GIORGI M-STO/08 60 II

ARCHIVISTICA -

ESERCITAZIONI

CAGOL GIORGI M-STO/08 60 II

AVVIAMENTO ALLA

BIBLIOGRAFIA

A GROFF M-STO/08 LE-C/LE-M/BC-AL/ 30291 20 I

PER LE VALE COME

ATTIVITA’ F

AVVIAMENTO ALLA

GEOGRAFIA - ALTRE

ATTIVITA’ FORMATIVE

A AGOSTINI ANDREOTTI LE-M/ 30891 20 I

BIBLIOTECONOMIA A CHIRONI M-STO/08

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

31025 20 I

BIBLIOTECONOMIA A GROFF M-STO/08

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

30766 20 II

PER LE VALE COME

ATTIVITA’ F

74


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

BIBLIOTECONOMIA B ZANETTE M-STO/08 ARC/BC-BM/BC-

LE-M/BC-AL/BC-

SA/

30877 20 II

BIOETICA A MORDACCI M-FIL/03

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

30788 20 I

BOTANICA GENERALE A

DOCENTE DA

NOMINARE

BIO/01 BC-ARC/BC-SA/ 30633 20 I

BOTANICA GENERALE B ROTTOLI BIO/01 BC-ARC/BC-SA/ 30878 20 I

BOTANICA GENERALE

- ESERCITAZIONI

A

ESERCITATORE

DA NOMINARE

DA DEFINIRE BIO/01 20 I

CHIMICA

DELL’AMBIENTE E DEI

BENI CULTURALI

A DEFLORIAN CHIM/12

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

31076 20 II

CHIMICA FISICA A MONTAGNA CHIM/02

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

31032 14 I

CHIMICA FISICA B MONTAGNA CHIM/02

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

31033 12 I

CHIMICA FISICA

- ATTIVITA’ DI

LABORATORIO

A MONTAGNA CHIM/02

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

31032 18 I

CHIMICA FISICA

- ATTIVITA’ DI

LABORATORIO

A TOSELLO CHIM/02

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

31032 18 I

CHIMICA FISICA

- ATTIVITA’ DI

LABORATORIO

B GUELLA CHIM/02

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

31033 3 I

CHIMICA FISICA

- ATTIVITA’ DI

LABORATORIO

B MANCINI CHIM/02

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

31033 9 I

CULTURA CLASSICA A GIANGIULIO L-FIL-LET/02

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

30017 20 II

DIDATTICA GENERALE A TODESCHINI M-PED/03 FIL/LE-M/ 30019 20 II

DIDATTICA GENERALE B BOMBARDELLI M-PED/03 FIL/LE-M/ 30020 20 II

EQUIVALE A FISICA

SPERIMENTALE (A)

LS-BC

EQUIVALE A FISICA

SPERIMENTALE (B)

LS-BC

IN COMPRESENZA

CON LA DOTT.SSA

TOSELLO

N. 9 ORE SU DUE

GRUPPI IN COM-

PRESENZA CON IL

PROF. MONTAGNA

IN COMPRESENZA

CON LA DOTT.SSA

MANCINI

IN COMPRESEN-

ZA CON IL DOTT.

GUELLA

75


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

ECONOMIA AZIENDALE A BONEL SECS-P/07 MC-ML/

S. S. D.

dell’insegnamento

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

30303 20 I

ECONOMIA AZIENDALE B BONEL SECS-P/07 MC-ML/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

30304 20 I

ECONOMIA E POLITICA

DEL TURISMO

A CLAUSER SECS-P/02 LSMED/ 32022 20 II

ECONOMIA E POLITICA

DEL TURISMO

B DELLA LUCIA SECS-P/02 LSMED/ 32023 20 II

EDUCAZIONE E

INTEGRAZIONE

EUROPEA (JEAN

MONET)

A BOMBARDELLI M-PED/01 LSFIL-FER/LSFIL-

FC/

30849 20 II

ERMENEUTICA

FILOSOFICA

A GIULIANI M-FIL/01 FIL/ 30635 20 I

ESTETICA A TRONCON M-FIL/04

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-LC/

30022 20 II

ESTETICA A TRONCON M-FIL/04

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

30926 20 I

ESTETICA B TRONCON M-FIL/04

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/STO/LSFILO-

ITA/LSFILO-LC/

30023 20 II

ESTETICA B TRONCON M-FIL/04

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

31035 20 I

ESTETICA C TRONCON M-FIL/04

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/STO/LSFILO-

ITA/LSFILO-LC/

30024 20 II

ESTETICA

CINEMATOGRAFICA

A GANDINI L-ART/06

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

30795 20 II

ETICA SOCIALE A BOFFI M-FIL/03

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

30789 20 I

76


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ETNOMUSICOLOGIA A CASSIO L-ART/08

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/

LSLIN/ 30025 20 I

ETNOMUSICOLOGIA B CASSIO L-ART/08

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/

LSLIN/ 30026 20 I

ETNOMUSICOLOGIA C CASSIO L-ART/08

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/

LSLIN/ 30027 20 II

FILOLOGIA CLASSICA A BELLONI L-FIL-LET/05

LE-C/LIN/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/

LSLIN/ 30028 20 I

FILOLOGIA CLASSICA A IERANO’ L-FIL-LET/05 LSFILO-STO/ 30995 20 II

FILOLOGIA

GERMANICA

A BAMPI L-FIL-LET/15 MED/MC-LIN/MC-

LE-C/LE-M/LIN/

ML/

30031 20 I

FILOLOGIA

GERMANICA

A FERRARI L-FIL-LET/15 LSFILO-LC/LSLIN/ 31014 20 I

FILOLOGIA

GERMANICA

B FERRARI L-FIL-LET/15 LSFILO-LC/LSLIN/ 31015 20 I

FILOLOGIA

GERMANICA

B FERRARI L-FIL-LET/15

LE-C/LE-M/LIN/

MED/MC-LIN/MC-

ML/

30032 20 I

FILOLOGIA

GERMANICA

C BAMPI L-FIL-LET/15 MED/MC-LIN/MC-

LE-C/LE-M/LIN/

ML/

LSFILO-LC/ 30033 20 I

FILOLOGIA

GERMANICA

D FERRARI L-FIL-LET/15

LE-C/LE-M/LIN/

MED/MC-LIN/MC-

ML/

30034 20 II

FILOLOGIA

GERMANICA

E FERRARI L-FIL-LET/15

LE-C/LE-M/LIN/

MED/MC-ML/

30782 20 II

FILOLOGIA ITALIANA A COMBONI L-FIL-LET/13 FIL/LE-C/LE-M/ 30035 20 I

FILOLOGIA ITALIANA A GIUNTA L-FIL-LET/13

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/

31004 20 II

FILOLOGIA ITALIANA B COMBONI L-FIL-LET/13

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

30036 20 I

EQUIVALE A LET-

TERATURA ITALIA-

NA (A) LS-LE

77


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

FILOLOGIA ITALIANA B COMBONI L-FIL-LET/13

FILOLOGIA ITALIANA C COMBONI L-FIL-LET/13

FILOLOGIA ITALIANA D COMBONI L-FIL-LET/13

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

S. S. D.

dell’insegnamento

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/

31005 20 I

30037 20 II

30038 20 II

FILOLOGIA LATINA A MORETTI L-FIL-LET/04 LSFILO-STO/ 30993 0 I

FILOLOGIA LATINA A MORETTI L-FIL-LET/04 LE-C/ 30039 20 I

FILOLOGIA LATINA B MORETTI L-FIL-LET/04 LE-C/ 30040 20 I

FILOLOGIA ROMANZA A INFURNA L-FIL-LET/09

FILOLOGIA ROMANZA A ZAMBON L-FIL-LET/09

FILOLOGIA ROMANZA B INFURNA L-FIL-LET/09

FILOLOGIA ROMANZA B ZAMBON L-FIL-LET/09

FILOLOGIA ROMANZA C INFURNA L-FIL-LET/09

FILOLOGIA ROMANZA C ZAMBON L-FIL-LET/09

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-BM/STO/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-BM/STO/

MC-LIN/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-BM/STO/

MC-LIN/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSLIN/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSLIN/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/

30042 20 II

31006 20 II

31007 20 II

30043 20 II

30044 20 II

31008 20 II

EQUIVALE A LET-

TERATURA ITALIA-

NA (B) LS-LE

MUTUATO DA

FILOLOGIA LATINA

MOD. B LT

EQUIVALE A FILO-

LOGIA LATINA A

-LS-LE

FILOLOGIA ROMANZA A INFURNA L-FIL-LET/09 MED/MC-LIN/MC-

ML/

30898 20 I

78


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

FILOSOFIA DELLA

RELIGIONE

FILOSOFIA E TEORIA

DEI LINGUAGGI

A ZUCAL M-FIL/01

A MARTINI M-FIL/05 FIL/

FILOSOFIA MORALE A BESCHIN M-FIL/03

FILOSOFIA MORALE B BESCHIN M-FIL/03

FILOSOFIA MORALE C BESCHIN M-FIL/03

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/STO/LSFILO-

ITA/LSFILO-LC/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/STO/LSFILO-

ITA/LSFILO-LC/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/STO/LSFILO-

ITA/LSFILO-LC/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

30675 20 II

30736 20 II

30049 20 I

30050 20 I

30051 20 I

FILOSOFIA POLITICA A NICOLETTI SPS/01 FIL/ 30053 20 I

FILOSOFIA POLITICA A NICOLETTI SPS/01

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

30790 20 I

FILOSOFIA POLITICA B NICOLETTI SPS/01 FIL/ 30470 20 I

FILOSOFIA POLITICA C NICOLETTI SPS/01 FIL/ 30905 20 I

FILOSOFIA POLITICA B VIROLI SPS/01

FILOSOFIA

PROPEDEUTICA

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

FILOSOFIA

PROPEDEUTICA

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

FILOSOFIA

PROPEDEUTICA

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

FILOSOFIA

PROPEDEUTICA (A)

- ESERCITAZIONI

FILOSOFIA

PROPEDEUTICA (B)

- ESERCITAZIONI

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

30791 20 II

A FARINA PIRILLO FIL/ 30054 20 I

B BERTOLDI PIRILLO FIL/ 30055 20 II

C BROCCHIERI PIRILLO FIL/ 30056 20 I

BRENTARI PIRILLO 20 I

CRISTELLON PIRILLO 20 II

79


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

FILOSOFIA

PROPEDEUTICA (C)

- ESERCITAZIONI

MARTINI PIRILLO 20 I

FILOSOFIA TEORETICA A BOFFI M-FIL/01

S. S. D.

dell’insegnamento

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

30927 20 II

FILOSOFIA TEORETICA A ZUCAL M-FIL/01

FIL/LE-M/LIN/

STO/

30058 20 I

FILOSOFIA TEORETICA B ZUCAL M-FIL/01

FIL/LE-M/LIN/

STO/

30059 20 I

FILOSOFIA TEORETICA C ZUCAL M-FIL/01

FIL/LE-M/LIN/

STO/

30060 20 I

FILOSOFIA TEORETICA D ZUCAL M-FIL/01 FIL/ 30061 20 I

(MODULO DI

BASE)

FISICA SPERIMENTALE A MONTAGNA FIS/01

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

31037 0 I

MUTUATO DA

CHIMICA FISICA

MOD. A

FISICA SPERIMENTALE B MONTAGNA FIS/01

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

31038 0 I

MUTUATO DA CHI-

MICA FISICA MOD.

B - GRATUITO

GEOGRAFIA A ANDREOTTI M-GGR/01

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-ARC/

BC-SA/STO/

30063 20 II

GEOGRAFIA A DAI PRA’ M-GGR/01

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/LSSTO/

32024 20 II

GEOGRAFIA B ANDREOTTI M-GGR/01

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-ARC/

BC-SA/STO/

30064 20 II

GEOGRAFIA C ANDREOTTI M-GGR/01

LE-C/LE-M/BC-

AL/BC-ARC/BC-

SA/STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/LSSTO/

30065 20 II

80


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

GEOGRAFIA DEL

TURISMO

A DAI PRA’ M-GGR/02 MED/MC-ML/ 30069 20 I

GEOGRAFIA DEL

TURISMO

A DAI PRA’ M-GGR/02 LSMED/ 32005 20 I

GEOGRAFIA DEL

TURISMO

B ANDREOTTI M-GGR/02 LSMED/ 32006 20 II

GEOGRAFIA DEL

TURISMO

B DAI PRA’ M-GGR/02 MED/MC-ML/ 30070 20 II

GEOGRAFIA DEL

TURISMO -

ESERCITAZIONI

B PASQUALI DAI PRA’ M-GGR/02 20 II

GEOGRAFIA FISICA E

GEOMORFOLOGIA

A ANGELUCCI GEO/04 BC-ARC/ 30521 20 I

GEOGRAFIA FISICA E

GEOMORFOLOGIA

B ANGELUCCI GEO/04 BC-ARC/ 30923 20 II

GESTIONE DELLE

IMPRESE

A DELLA LUCIA SECS-P/08 MED/MC-ML/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

30710 20 II

GESTIONE DELLE

IMPRESE

B DELLA LUCIA SECS-P/08 MED/MC-ML/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

30895 20 I

GESTIONE DELLE

IMPRESE

C BONEL SECS-P/08

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

32003 20 I

GLOTTODIDATTICA A RICCI GAROTTI L-LIN/02 LIN/MC-LIN/ 30861 20 I

GLOTTODIDATTICA A RICCI GAROTTI L-LIN/02 LSLIN/ 31028 20 II

GLOTTOLOGIA A CORDIN L-LIN/01

LE-C/LIN/MED/

MC-LIN/MC-ML/

30071 0 I

GLOTTOLOGIA A CORDIN L-LIN/01 LSLIN/ 31029 20 II

GLOTTOLOGIA B CORDIN L-LIN/01

LE-C/LIN/MED/

MC-LIN/MC-ML/

30072 20 II

MUTUATO DA LIN-

GUISTICA GENERA-

LE (B) LE

EQUIVALENTE

A LINGUISTICA

GENERALE D per

LS-LE

81


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

S. S. D.

dell’insegnamento

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

GLOTTOLOGIA C PARENTI L-LIN/01 LE-C/LIN/MED/

MC-LIN/MC-ML/

30351 20 I

GRECO

PROPEDEUTICO

ELEMENTARE - ALTRE

ATTIVITA’ FORMATIVE

A CASALI BELLONI LE-C/ 30866 20 I

GRECO

PROPEDEUTICO

ELEMENTARE - ALTRE

ATTIVITA’ FORMATIVE

B CASALI BELLONI LE-C/ 30892 20 I

INFORMATICA

UMANISTICA

A ECDL INF/01 30074

da

defi -

nire

CONSULTARE IL

SITO

INFORMATICA

UMANISTICA

B

(B1)

POESIO INF/01

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

30075 20 II

INFORMATICA

UMANISTICA

B

(B2)

POESIO INF/01

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

30075 20 II

INFORMATICA

UMANISTICA

B

(B3)

POESIO INF/01

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

30075 20 II

INFORMATICA

UMANISTICA

C

(C1)

ZAMPARELLI INF/01

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

30076 20 II

82


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

INFORMATICA

UMANISTICA

INFORMATICA

UMANISTICA

INFORMATICA

UMANISTICA

INFORMATICA

UMANISTICA -

ESERCITAZIONI

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

C

(C2)

ZAMPARELLI INF/01

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

30076 20 II

C

(C3)

ZAMPARELLI INF/01

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

30076 20 II

D POESIO INF/01

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

30869 20 II

TUT-

TI I

MO-

DULI

ESERCITATORE

DA NOMINARE

POESIO 80 II

A BOCCHER BAGGIO

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

30077 20 I

A CORETTI BAGGIO

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

30077 20 II

A DALLA BRIDA BAGGIO

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

30077 20 I

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

A MORESCHINI BAGGIO FIL/LE-C/LE-M/

30077 20 I

83


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

A MOTTER BAGGIO

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

A PASCHETTO BAGGIO

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

A SCALFI BAGGIO

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

A ZAMPIERI BAGGIO FIL/LE-C/LE-M/

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

B BARATTER BAGGIO

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

B DALLA BRIDA BAGGIO

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

B DI GENNARO BAGGIO

S. S. D.

dell’insegnamento

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

30077 20 I

30077 20 II

30077 20 II

30077 20 I

30078 20 II

30078 20 II

30078 20 II

84


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

B DOSSI BAGGIO

B LARGAIOLLI BAGGIO

B LARGAIOLLI BAGGIO

B MIORELLI BAGGIO

B MORESCHINI BAGGIO FIL/LE-C/LE-M/

B NESLER BAGGIO

B NESLER BAGGIO

B NIRO BAGGIO

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

30078 20 II

30078 20 II

30078 20 II

30078 20 II

30078 20 II

30078 20 II

30078 20 II

30078 20 II

85


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

B RAVAGNI BAGGIO

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

B RAVAGNI BAGGIO

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

B TOVAZZI BAGGIO

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

B TOVAZZI BAGGIO

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

B ZAMPIERI BAGGIO FIL/LE-C/LE-M/

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

B

ON-

LINE

MAISTRELLO BAGGIO

ITALIANO SCRITTO

- ALTRE ATTIVITA’

FORMATIVE

B

ON-

LINE

RIZZI BAGGIO

S. S. D.

dell’insegnamento

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML/

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

30078 20 II

30078 20 II

30078 20 II

30078 20 II

30078 20 II

30078 20 II

30078 20 I

86


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

LATINO

PROPEDEUTICO -

ESERCITAZIONI

LATINO

PROPEDEUTICO -

ESERCITAZIONI

LATINO

PROPEDEUTICO

- ALTRE ATTIVITA’

FORAMTIVE

LATINO

PROPEDEUTICO

- ALTRE ATTIVITA’

FORAMTIVE

LATINO

PROPEDEUTICO

- ALTRE ATTIVITA’

FORAMTIVE

LATINO

PROPEDEUTICO

- ALTRE ATTIVITA’

FORAMTIVE

LATINO

PROPEDEUTICO

- ALTRE ATTIVITA’

FORAMTIVE

LATINO

PROPEDEUTICO

- ALTRE ATTIVITA’

FORAMTIVE

LEGISLAZIONE DEI

BENI CULTURALI

LEGISLAZIONE DEI

BENI CULTURALI

BONANDINI MORETTI 20 I

DALSASSO MORETTI 20 II

A BONANDINI MORETTI LE-M/ 30909 20 I

B BONANDINI MORETTI LE-M/ 30910 20 I

C DALSASSO MORETTI LE-M/ 30911 20 II

D DALSASSO MORETTI LE-M/ 30912 20 II

E LEVEGHI MORETTI LE-C/ 30913 20 II

F LEVEGHI MORETTI LE-C/ 30914 20 II

A

DOCENTE DA

NOMINARE

IUS/10

A SIMONATI IUS/10

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

30085 20 II

31023 20 II

PERCORSO PER

MODERNISTI

(SINTASSI) IN

ALTERNATIVA

AL PRECEDENTE

- BONANDINI

PERCORSO PER

MODERNISTI

(SINTASSI) IN

ALTERNATIVA

AL PRECEDENTE

- BONANDINI

PERCORSO PER

MODERNISTI

(PRINCIPIANTI

ASSOLUTI (MOR-

FOLOGIA))

PERCORSO PER

MODERNISTI

(PRINCIPIANTI

ASSOLUTI (MOR-

FOLOGIA))

87


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

S. S. D.

dell’insegnamento

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

LEGISLAZIONE DEI

BENI CULTURALI

B GIORGI IUS/10

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

30494 0 II

MUTUATO DA AR-

CHIVISTICA MOD.

A LT

LEGISLAZIONE DEI

BENI CULTURALI

B SIMONATI IUS/10

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

31097 20 II

LEGISLAZIONE DEI

BENI CULTURALI

C

DOCENTE DA

NOMINARE

IUS/10

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

30495 20 II

LETTERATURA

FRANCESE I

A PIETROMARCHI L-LIN/03

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

30928 20 II

EQUIVALE A LETTE-

RATURA FRANCE-

SE II A LS-LL

LETTERATURA

FRANCESE I

A TAMASSIA L-LIN/03 FIL/LIN/MC-LIN/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30086 20 I

EQUIVALE A LETTE-

RATURA FRANCE-

SE II A LL

LETTERATURA

FRANCESE I

B PIETROMARCHI L-LIN/03 FIL/LIN/MC-LIN/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30087 20 I

EQUIVALE A

LETTERATURA

FRANCESE II B LL

LETTERATURA

FRANCESE I

B TAMASSIA L-LIN/03

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

30929 20 II

EQUIVALE A LETTE-

RATURA FRANCE-

SE II B LS-LL

LETTERATURA

FRANCESE II

A PIETROMARCHI L-LIN/03 LSFILO-LC/LSLIN/ 31039 0 II

MUTUATO DA

LETTERATURA

FRANCESE I A (LS)

LETTERATURA

FRANCESE II

A TAMASSIA L-LIN/03 LIN/MC-LIN/ 30089 0 I

MUTUATO DA

LETTERATURA

FRANCESE I A

LETTERATURA

FRANCESE II

B PIETROMARCHI L-LIN/03 LIN/MC-LIN/ 30090 0 I

MUTUATO DA

LETTERATURA

FRANCESE I B

88


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

LETTERATURA

FRANCESE II

B TAMASSIA L-LIN/03 LSFILO-LC/LSLIN/ 31040 0 II

LETTERATURA

FRANCESE III

LETTERATURA

FRANCESE III

LETTERATURA

FRANCESE III

A TAMASSIA L-LIN/03 LIN/MC-LIN/ 30836 20 II

B PIETROMARCHI L-LIN/03 LIN/MC-LIN/ 30837 20 II

C PIETROMARCHI L-LIN/03 LIN/MC-LIN/ 30838 20 II

LETTERATURA GRECA A BELLONI L-FIL-LET/02

LETTERATURA GRECA A BELLONI L-FIL-LET/02

LETTERATURA GRECA B BELLONI L-FIL-LET/02

LETTERATURA GRECA B IERANO’ L-FIL-LET/02

LETTERATURA GRECA C BELLONI L-FIL-LET/02

LETTERATURA GRECA

- ESERCITAZIONI

LETTERATURA GRECA

- ESERCITAZIONI

LETTERATURA

INGLESE I

LETTERATURA

INGLESE I

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/

30091 20 I

30946 20 I

30947 20 II

30092 20 I

30093 20 II

FRASSONI BELLONI L-FIL-LET/02 20 II

TAUFER BELLONI L-FIL-LET/02 20 I

A CENNI L-LIN/10 FIL/LIN/MC-LIN/

A DI BLASIO L-LIN/10

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

30094 20 I

30930 20 II

MUTUATO DA

LETTERATURA

FRANCESE I B (LS)

EQUIVALE A

LETTERATURA

INGLESE II MOD. B

LS-LL

89


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

LETTERATURA

INGLESE I

LETTERATURA

INGLESE I

LETTERATURA

INGLESE II

LETTERATURA

INGLESE II

LETTERATURA

INGLESE II

LETTERATURA

INGLESE II

LETTERATURA

INGLESE III

LETTERATURA

INGLESE III

LETTERATURA

INGLESE III

LETTERATURA

ITALIANA

LETTERATURA

ITALIANA

B CENNI L-LIN/10

B CENNI L-LIN/10 FIL/LIN/MC-LIN/

S. S. D.

dell’insegnamento

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30931 20 II

30295 20 I

A CENNI L-LIN/10 LSFILO-LC/LSLIN/ 31041 20 I

A DI BLASIO L-LIN/10 LIN/MC-LIN/ 30095 20 I

B DI BLASIO L-LIN/10 LIN/MC-LIN/ 30096 20 I

B DI BLASIO L-LIN/10 LSFILO-LC/LSLIN/ 31042 0 II

A DI BLASIO L-LIN/10 LIN/MC-LIN/ 30307 20 I

B COPPOLA L-LIN/10 LIN/MC-LIN/ 30775 20 I

C COPPOLA L-LIN/10 LIN/MC-LIN/ 30776 20 I

A BARATTER L-FIL-LET/10

A GIUNTA L-FIL-LET/10

FIL/LIN/MED/BC-

AL/BC-ARC/BC-

BM/BC-SA/STO/

MC-LIN/MC-ML/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30097 20 I

30932 0 II

MUTUATO DA

LETTERATURA

INGLESE I MOD. A

LS-LL

MUTUATO DA FILO-

LOGIA ITALIANA

(A) LS-LE

90


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

LETTERATURA

ITALIANA

LETTERATURA

ITALIANA

LETTERATURA

ITALIANA

LETTERATURA

ITALIANA

LETTERATURA

ITALIANA

LETTERATURA

ITALIANA

LETTERATURA

ITALIANA

LETTERATURA

ITALIANA

LETTERATURA

ITALIANA MODERNA E

CONTEMPORANEA

LETTERATURA

ITALIANA MODERNA E

CONTEMPORANEA

A

GIUNTA L-FIL-LET/10 LE-C/LE-M/ 30097 20 I

B COMBONI L-FIL-LET/10

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30933 0 I

B GIUNTA L-FIL-LET/10 LE-C/LE-M/ 30098 20 I

C DI RICCO L-FIL-LET/10

LE-C/LE-M/STO/

MC-LIN/

30099 20 I

C GIUNTA L-FIL-LET/10

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30934 20 II

D COMBONI L-FIL-LET/10

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

31043 20 II

D GIUNTA L-FIL-LET/10

FIL/LE-C/LE-M/

MED/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/MC-LIN/

MC-ML/

30100 20 I

E DI RICCO L-FIL-LET/10 LE-M/ 30101 20 I

A ZAMBON L-FIL-LET/11

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

30935 20 I

A

(A-L)

GUBERT L-FIL-LET/11

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

30104 20 I

MUTUATO DA FILO-

LOGIA ITALIANA

(B) LS-LE

91


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

LETTERATURA

ITALIANA MODERNA E

CONTEMPORANEA

LETTERATURA

ITALIANA MODERNA E

CONTEMPORANEA

LETTERATURA

ITALIANA MODERNA E

CONTEMPORANEA

LETTERATURA

ITALIANA MODERNA E

CONTEMPORANEA

LETTERATURA

ITALIANA MODERNA E

CONTEMPORANEA

LETTERATURA

ITALIANA MODERNA E

CONTEMPORANEA

LETTERATURA

ITALIANA MODERNA E

CONTEMPORANEA

LETTERATURA

ITALIANA MODERNA E

CONTEMPORANEA

A

(M-Z)

RIZZANTE L-FIL-LET/11

B GUBERT L-FIL-LET/11

B RIZZANTE L-FIL-LET/11

C RIZZANTE L-FIL-LET/11

C

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

S. S. D.

dell’insegnamento

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

30104 20 I

30936 20 II

30105 20 II

30937 20 II

RIZZANTE L-FIL-LET/11 MED/MC-ML/ 30106 20 I

D ZAMBON L-FIL-LET/11

E

F

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

30453 20 I

RIZZANTE L-FIL-LET/11 MC-ML/ 31044 20 II

GUBERT L-FIL-LET/11 MC-ML/ 31045 20 II

LETTERATURA LATINA A TAUFER L-FIL-LET/04

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/

30940 0 I

MUTUATO DA LET-

TERATURA LATINA

MOD. B LT

92


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

LETTERATURA LATINA A TAUFER L-FIL-LET/04

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

30107 20 I

LETTERATURA LATINA B MORETTI L-FIL-LET/04

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/

30941 0 I

LETTERATURA LATINA B TAUFER L-FIL-LET/04

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

30108 20 I

LETTERATURA LATINA C MORETTI L-FIL-LET/04

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

30109 20 I

LETTERATURA LATINA

- ESERCITAZIONI

LEVEGHI MORETTI L-FIL-LET/04 20 I

LETTERATURA LATINA

MEDIEVALE

A CASTALDI L-FIL-LET/08

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

30110 20 I

LETTERATURA LATINA

MEDIEVALE

A GATTI L-FIL-LET/08

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LS-

STO/

30938 20 I

LETTERATURA LATINA

MEDIEVALE

B GATTI L-FIL-LET/08

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

30111 20 I

LETTERATURA LATINA

MEDIEVALE

B GATTI L-FIL-LET/08

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LS-

STO/

30939 20 II

LETTERATURA LATINA

MEDIEVALE

C GATTI L-FIL-LET/08

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

30112 20 I

LETTERATURA RUSSA

I

A PROFESSORE L-LIN/21

FIL/LE-M/LIN/MC-

LIN/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-LC/

30113 20 II

MUTUATO DA LET-

TERATURA LATINA

MOD. C LT

EQUIVALE A LET-

TERATURA LATINA

A LS-LE

EQUIVALE A LET-

TERATURA LATINA

B LS-LE

EQUIVALE A LET-

TERATURA RUSSA

II A e III A LT

93


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

LETTERATURA RUSSA

I

A PROFESSORE L-LIN/21

S. S. D.

dell’insegnamento

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-LC/LSLIN/

30948 20 II

EQUIVALE A LET-

TERATURA RUSSA

II A (TRAMUTATO

IN B) LS-LL

LETTERATURA RUSSA

I

B PROFESSORE L-LIN/21

FIL/LE-M/LIN/MC-

LIN/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-LC/

30114 20 II

EQUIVALE A LET-

TERATURA RUSSA

II B e III B LT

LETTERATURA RUSSA

I

B PROFESSORE L-LIN/21

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-LC/LSLIN/

30949 20 II

EQUIVALE A LET-

TERATURA RUSSA

II B (TRAMUTATO

IN A) - LS

LETTERATURA RUSSA

II

A PROFESSORE L-LIN/21 LIN/MC-LIN/ 30115 0 II

MUTUATO DA LET-

TERATURA RUSSA

I MOD. A

LETTERATURA RUSSA

II

A PROFESSORE L-LIN/21 LSFILO-LC/LSLIN/ 31046 0 II

MUTUATO DA LET-

TERATURA RUSSA

I A (TRAMUTATO IN

B) LS-LL

LETTERATURA RUSSA

II

B PROFESSORE L-LIN/21 LSFILO-LC/LSLIN/ 31047 0 II

MUTUATO DA LET-

TERATURA RUSSA

I B (TRAMUTATO IN

A) LS-LL

LETTERATURA RUSSA

II

B PROFESSORE L-LIN/21 LIN/MC-LIN/ 30327 0 II

MUTUATO DA LET-

TERATURA RUSSA

I MOD. B

LETTERATURA RUSSA

III

A PROFESSORE L-LIN/21 LIN/MC-LIN/ 30308 0 II

MUTUATO DA LET-

TERATURA RUSSA

I MOD. A

LETTERATURA RUSSA

III

B PROFESSORE L-LIN/21 LIN/MC-LIN/ 30777 0 II

MUTUATO DA LET-

TERATURA RUSSA

I MOD. B

LETTERATURA RUSSA

III

C PROFESSORE L-LIN/21 LIN/MC-LIN/ 30778 20 II

94


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

LETTERATURA

SPAGNOLA I

LETTERATURA

SPAGNOLA I

LETTERATURA

SPAGNOLA I

LETTERATURA

SPAGNOLA I

LETTERATURA

SPAGNOLA II

LETTERATURA

SPAGNOLA II

LETTERATURA

SPAGNOLA II

LETTERATURA

SPAGNOLA II

LETTERATURA

SPAGNOLA III

LETTERATURA

SPAGNOLA III

LETTERATURA

SPAGNOLA III

LETTERATURA

TEDESCA I

A DEMATTE’ L-LIN/05 FIL/LIN/MC-LIN/ LO-ITA/LSFILO-

LSFILO-STO/LSFI-

LC/

30116 20 I

A NIDER L-LIN/05

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

30942 20 II

B NIDER L-LIN/05 FIL/LIN/MC-LIN/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30294 20 II

B TARAVACCI L-LIN/05

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

30943 20 II

A TARAVACCI L-LIN/05 LSFILO-LC/LSLIN/ 31048 0 II

A TARAVACCI L-LIN/05 LIN/MC-LIN/ 30118 20 I

B NIDER L-LIN/05 LSFILO-LC/LSLIN/ 31049 20 I

B TARAVACCI L-LIN/05 LIN/MC-LIN/ 30119 20 I

A NIDER L-LIN/05 LIN/MC-LIN/ 30309 20 I

B NIDER L-LIN/05 LIN/MC-LIN/ 30658 20 I

C TARAVACCI L-LIN/05 LIN/MC-LIN/ 30659 20 II

A CAMBI L-LIN/13 LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

30944 20 II

EQUIVALE A LETTE-

RATURA SPAGNO-

LA II A LS-LL

MUTUATO DA

LETTERATURA

SPAGNOLA I B

- LS-LL

95


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

LETTERATURA

TEDESCA I

A FAMBRINI L-LIN/13 FIL/LIN/MC-LIN/

S. S. D.

dell’insegnamento

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30651 20 I

LETTERATURA

TEDESCA I

LETTERATURA

TEDESCA I

LETTERATURA

TEDESCA II

B CAMBI L-LIN/13 LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

B FAMBRINI L-LIN/13 FIL/LIN/MC-LIN/

A CAMBI

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30945 20 II

30652 20 II

L-LIN/13 LIN/MC-LIN/ 30839 20 I

EQUIVALE A LETTE-

RATURA TEDESCA

II A (LS-LL)

LETTERATURA

TEDESCA II

LETTERATURA

TEDESCA II

LETTERATURA

TEDESCA II

LETTERATURA

TEDESCA III

LETTERATURA

TEDESCA III

LETTERATURA

TEDESCA III

LETTERATURE

COMPARATE

LETTERATURE

COMPARATE

LETTERATURE

COMPARATE

A CAMBI L-LIN/13 LSFILO-LC/LSLIN/ 31050 0 II LETTERATURA TE-

MUTUATO DA

DESCA I B (LS-LL)

B CAMBI

B CAMBI

L-LIN/13 LIN/MC-LIN/ 30840 20 I

L-LIN/13 LSFILO-LC/LSLIN/ 31051 20 II

A BATTAFARANO L-LIN/13 LIN/MC-LIN/ 30841 20 I

B BATTAFARANO L-LIN/13 LIN/MC-LIN/ 30842 20 I

C BATTAFARANO L-LIN/13 LIN/MC-LIN/ 30843 20 I

A DE ANGELIS L-FIL-LET/14 FIL/LE-C/LE-M/ 30126 20 II

A NEIGER L-FIL-LET/14

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSLIN/

31009 20 I

B NEIGER L-FIL-LET/14 FIL/LE-C/LE-M/ 30127 20 I

96


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

LETTERATURE

COMPARATE

LETTERATURE

COMPARATE

LINGUA E

LETTERATURA

CATALANA

LINGUA E

LETTERATURA

CATALANA

LINGUA E

LETTERATURA

CATALANA

LINGUA E

LETTERATURA

CATALANA

LINGUA E

LETTERATURA

CATALANA -

ESERCITAZIONI

LINGUA E

LETTERATURA

CATALANA -

ESERCITAZIONI

LINGUA E

LINGUISTICA

FRANCESE I

LINGUA E

LINGUISTICA

FRANCESE I

LINGUA E

LINGUISTICA

FRANCESE I

LINGUA E

LINGUISTICA INGLESE

I

LINGUA E

LINGUISTICA INGLESE

I

B NEIGER L-FIL-LET/14

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSLIN/

30986 20 II

C DE ANGELIS L-FIL-LET/14 FIL/LE-C/LE-M/ 30128 20 II

A

MARSAL

RICOMA’

L-FIL-LET/09 LIN/MED/MC-ML/ 30741 20 I

B

MARSAL

RICOMA’

L-FIL-LET/09 LIN/MED/MC-ML/ 30742 20 I

C

MARSAL

RICOMA’

L-FIL-LET/09 LIN/MED/MC-ML/ 30743 20 II

D

MARSAL

RICOMA’

L-FIL-LET/09 LIN/MED/MC-ML/ 30922 20 II

MARSAL

RICOMA’

L-FIL-LET/09 20 I

MARSAL

RICOMA’

L-FIL-LET/09 20 II

A DUFIET L-LIN/04 LSMED/ 32007 20 II

B RESCIA L-LIN/04 LSMED/ 32008 20 I

C DUFIET L-LIN/04 LSMED/ 32009 20 II

A PALUSCI L-LIN/12 LSMED/ 32010 20 I

B FEDERICI L-LIN/12 LSMED/ 32011 20 II

97


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

LINGUA E

LINGUISTICA INGLESE

I

LINGUA E

LINGUISTICA

SPAGNOLA I

LINGUA E

LINGUISTICA

SPAGNOLA I

LINGUA E

LINGUISTICA

SPAGNOLA I

LINGUA E

LINGUISTICA TEDESCA

I

LINGUA E

LINGUISTICA TEDESCA

I

LINGUA E

LINGUISTICA TEDESCA

I

LINGUA E

TRADUZIONE

FRANCESE I

LINGUA E

TRADUZIONE

FRANCESE I

LINGUA E

TRADUZIONE

FRANCESE I

LINGUA E

TRADUZIONE

FRANCESE I

C PALUSCI L-LIN/12 LSMED/ 32012 20 II

A CANALS PINAS LSMED/ 32013 20 I

B LIVERANI L-LIN/07 LSMED/ 32014 20 II

C ARES ARES L-LIN/07 LSMED/ 32015 20 II

A RICCI GAROTTI L-LIN/14 LSMED/ 32016 20 I

B VOLTMER L-LIN/14 LSMED/ 32017 20 I

C VOLTMER L-LIN/14 LSMED/ 32018 20 II

A BERNARDI L-LIN/04 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30129 20 II

A BERNARDI L-LIN/04

B BERNARDI L-LIN/04

S. S. D.

dell’insegnamento

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-LC/LSLIN/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-LC/LSLIN/

30976 20 II

30977 20 II

B DUFIET L-LIN/04 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30130 0 I

MUTUATO DA

LINGUA FRANCESE

I MOD. B di ML

98


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

LINGUA E

TRADUZIONE

FRANCESE I

LINGUA E

TRADUZIONE

FRANCESE II

LINGUA E

TRADUZIONE

FRANCESE II

LINGUA E

TRADUZIONE

FRANCESE II

LINGUA E

TRADUZIONE

FRANCESE II

LINGUA E

TRADUZIONE

FRANCESE III

LINGUA E

TRADUZIONE

FRANCESE III

LINGUA E

TRADUZIONE INGLESE

I

LINGUA E

TRADUZIONE INGLESE

I

LINGUA E

TRADUZIONE INGLESE

I

LINGUA E

TRADUZIONE INGLESE

I

LINGUA E

TRADUZIONE INGLESE

I

LINGUA E

TRADUZIONE INGLESE

II

C BERNARDI L-LIN/04 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30328 20 II

A RAVAZZOLO L-LIN/04 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30131 20 II

A TAMASSIA L-LIN/04 LSFILO-LC/LSLIN/ 31052 20 II

B PIETROMARCHI L-LIN/04 LSFILO-LC/LSLIN/ 31053 20 II

B RAVAZZOLO L-LIN/04 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30132 20 II

A PIEROPAN L-LIN/04 LIN/MC-LIN/ 30311 20 I

B PIEROPAN L-LIN/04 LIN/MC-LIN/ 30312 20 I

A BINELLI L-LIN/12 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30133 20 I

A STEWART L-LIN/12

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-LC/LSLIN/

30982 20 II

B BINELLI L-LIN/12 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30497 20 I

B STEWART L-LIN/12

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-LC/LSLIN/

30983 20 II

C PROFESSORE L-LIN/12 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30498 20 II

A PROFESSORE L-LIN/12 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30134 20 II

99


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

LINGUA E

TRADUZIONE INGLESE

II

A PROFESSORE L-LIN/12 LSFILO-LC/LSLIN/ 31054 20 II

LINGUA E

TRADUZIONE INGLESE

II

B PROFESSORE L-LIN/12 LSFILO-LC/LSLIN/ 31055 20 II

LINGUA E

TRADUZIONE INGLESE

II

B PROFESSORE L-LIN/12 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30314 20 II

LINGUA E

TRADUZIONE INGLESE

III

A BINELLI L-LIN/12 LIN/MC-LIN/ 30313 20 I

LINGUA E

TRADUZIONE INGLESE

III

B BINELLI L-LIN/12 LIN/MC-LIN/ 30783 20 II

LINGUA E

TRADUZIONE RUSSA I

A CRIVELLER L-LIN/21 LIN/MC-LIN/

S. S. D.

dell’insegnamento

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-LC/

30135 20 I

LINGUA E

TRADUZIONE RUSSA I

A URKHANOVA L-LIN/21 LSFILO-LC/LSLIN/ 31012 20 II LINGUA E TRADU-

ZIONE RUSSA II A

EQUIVALE A

LS-LL

LINGUA E

TRADUZIONE RUSSA I

B CRIVELLER L-LIN/21 LIN/MC-LIN/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-LC/

30136 20 I

LINGUA E

TRADUZIONE RUSSA I

B URKHANOVA L-LIN/21 LSFILO-LC/LSLIN/ 31013 20 II LINGUA E TRADU-

ZIONE RUSSA II B

EQUIVALE A

LS-LL

LINGUA E

TRADUZIONE RUSSA I

C URKHANOVA L-LIN/21 LIN/MC-LIN/ STO/LSFIL-FC/

LSFIL-FER/LSFIL-

LSFILO-LC/

30137 20 I

100


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

LINGUA E

TRADUZIONE RUSSA II

LINGUA E

TRADUZIONE RUSSA II

LINGUA E

TRADUZIONE RUSSA II

LINGUA E

TRADUZIONE RUSSA II

LINGUA E

TRADUZIONE RUSSA

III

LINGUA E

TRADUZIONE RUSSA

III

LINGUA E

TRADUZIONE

SPAGNOLA I

LINGUA E

TRADUZIONE

SPAGNOLA I

LINGUA E

TRADUZIONE

SPAGNOLA I

LINGUA E

TRADUZIONE

SPAGNOLA I

LINGUA E

TRADUZIONE

SPAGNOLA I

LINGUA E

TRADUZIONE

SPAGNOLA II

LINGUA E

TRADUZIONE

SPAGNOLA II

A URKHANOVA

L-LIN/21 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30138 20 I

B URKHANOVA

L-LIN/21 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30139 20 I

A CRIVELLER L-LIN/21 LIN/MC-LIN/ 30315 20 I

B URKHANOVA

L-LIN/21 LIN/MC-LIN/ 30870 20 I

A DEMATTE’ L-LIN/07 STO/LSFIL-FC/

LSFIL-FER/LSFIL-

LSFILO-LC/LSLIN/

30978 20 I

A DEMATTE’

L-LIN/07 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30140 20 I

B ARES ARES L-LIN/07

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-LC/LSLIN/

30979 20 II

B CRIVELLARI

L-LIN/07 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30141 20 II

C CRIVELLARI

L-LIN/07 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30142 20 II

A

DOCENTE DA

NOMINARE

L-LIN/07 LSFILO-LC/LSLIN/ 31059 20 II

A DEMATTE’

L-LIN/07 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30143 20 I

A URKHANOVA L-LIN/21 LSFILO-LC/LSLIN/ 31056 0 II LINGUA E TRADU-

ZIONE RUSSA I A

MUTUATO DA

LS-LL

B URKHANOVA L-LIN/21 LSFILO-LC/LSLIN/ 31057 0 II LINGUA E TRADU-

ZIONE RUSSA I B

MUTUATO DA

LS-LL

101


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

LINGUA E

TRADUZIONE

SPAGNOLA II

LINGUA E

TRADUZIONE

SPAGNOLA II

LINGUA E

TRADUZIONE

SPAGNOLA III

LINGUA E

TRADUZIONE

SPAGNOLA III

LINGUA E

TRADUZIONE

TEDESCA I

LINGUA E

TRADUZIONE

TEDESCA I

LINGUA E

TRADUZIONE

TEDESCA I

LINGUA E

TRADUZIONE

TEDESCA I

LINGUA E

TRADUZIONE

TEDESCA I

LINGUA E

TRADUZIONE

TEDESCA II

LINGUA E

TRADUZIONE

TEDESCA II

B FOX L-LIN/07 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30144 20 II

B TARAVACCI L-LIN/07 LSFILO-LC/LSLIN/ 31058 20 I

A DEMATTE’

L-LIN/07 LIN/MC-LIN/ 30317 20 I

B CANALS PINAS L-LIN/07 LIN/MC-LIN/ 30318 0 I

A BERETTA L-LIN/14

S. S. D.

dell’insegnamento

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-LC/LSLIN/

30984 20 II

A BIDESE L-LIN/14 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30145 20 I

B BERETTA L-LIN/14

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-LC/LSLIN/

30985 20 II

B BIDESE L-LIN/14 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30146 20 II

C BIDESE L-LIN/14 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30147 20 II

A BERETTA L-LIN/14 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30148 20 I

A BERETTA L-LIN/14 LSFILO-LC/LSLIN/ 31060 20 I

MUTUATO DA

LINGUA SPAGNOLA

III B - ML

102


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

LINGUA E

TRADUZIONE

TEDESCA II

LINGUA E

TRADUZIONE

TEDESCA II

LINGUA E

TRADUZIONE

TEDESCA III

LINGUA E

TRADUZIONE

TEDESCA III

B BERETTA L-LIN/14 LIN/MC-LIN/ LSFILO-LC/ 30149 20 II

B BERETTA L-LIN/14 LSFILO-LC/LSLIN/ 31061 20 I

A BERETTA L-LIN/14 LIN/MC-LIN/ 30319 20 I

B BERETTA L-LIN/14 LIN/MC-LIN/ 30320 20 I

LINGUA FRANCESE I A MULLER L-LIN/04 MED/MC-ML/ 30150 20 I

LINGUA FRANCESE I A1

CIAL + DOCENTE

INTERNO

RESCIA

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

30599 0 II

LINGUA FRANCESE I B DUFIET L-LIN/04 MED/MC-ML/ 30151 20 I

LINGUA FRANCESE I B1 COLOMBO

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

30600 20 II

LINGUA FRANCESE I C RESCIA L-LIN/04 MED/MC-ML/ 30152 20 II

LINGUA FRANCESE II A MULLER L-LIN/04 MED/MC-ML/ 30153 20 I

LINGUA FRANCESE II B RESCIA L-LIN/04 MED/MC-ML/ 30155 20 I

LINGUA FRANCESE II C MURANO L-LIN/04 MED/MC-ML/ 30156 20 II

LINGUA FRANCESE III A DUFIET L-LIN/04 MED/MC-ML/ 30374 20 I

LINGUA FRANCESE III B RESCIA L-LIN/04 MED/MC-ML/ 30772 20 I

LINGUA FRANCESE III C DUFIET L-LIN/04 MED/MC-ML/ 30773 20 II

LINGUA INGLESE I

LINGUA INGLESE I

A

(A-L)

A

(M-Z)

RILEY L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30158 20 I

CONVENTO L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30158 20 I

RINVIO AL SITO DI

FACOLTÀ

EQUIVALE A

LINGUA E TRADU-

ZIONE FRANCESE

MOD. B PER PER-

CORSO DI LL

103


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

LINGUA INGLESE I

LINGUA INGLESE I

LINGUA INGLESE I

LINGUA INGLESE I

B

(A-L)

B

(M-Z)

C

(A-L)

C

(M-Z)

LINGUA INGLESE I A1

LINGUA INGLESE I

B1

(A-L)

LINGUA INGLESE I

B1

(M-Z)

LINGUA INGLESE II

LINGUA INGLESE II

LINGUA INGLESE II

LINGUA INGLESE II

LINGUA INGLESE II

LINGUA INGLESE II

A

(A-L)

A

(M-Z)

B

(A-L)

B

(M-Z)

C

(A-L)

C

(M-Z)

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

S. S. D.

dell’insegnamento

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

RICERCATORE L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30159 20 II

CONVENTO L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30159 20 II

RICERCATORE L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30160 20 II

CONVENTO L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30160 20 II

CIAL + DOCENTE

INTERNO

CONVENTO

BINELLI

FEDERICI

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

30591 0 II

30592 20 II

30592 20 II

RINVIO AL SITO DI

FACOLTÀ

FRANCESCONI

L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30162 20 I

FRANCESCONI

L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30162 20 I

FRANCESCONI

L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30163 20 I

FRANCESCONI

L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30163 20 I

FRANCESCONI

L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30164 20 II

RICERCATORE L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30164 20 II

104


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

LINGUA INGLESE III

LINGUA INGLESE III

LINGUA INGLESE III

LINGUA INGLESE III

LINGUA INGLESE III

LINGUA INGLESE III

LINGUA INGLESE III

- ESERCITAZIONI

LINGUA INGLESE III

- ESERCITAZIONI

A

(A-L)

A

(M-Z)

B

(A-L)

B

(M-Z)

C

(A-L)

C

(M-Z)

LINGUA PORTOGHESE A

LINGUA PORTOGHESE B

LINGUA PORTOGHESE C

LINGUA RUSSA I A1

LINGUA RUSSA I B1

OPPIZZI L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30373 20 I

FEDERICI L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30373 20 I

OPPIZZI L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30640 20 I

FEDERICI L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30640 20 I

PALUSCI L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30642 20 II

FEDERICI L-LIN/12 MED/MC-ML/ 30642 20 II

DEFANT PALUSCI L-LIN/12 30 I

DEFANT PALUSCI L-LIN/12 30 II

RITA DOS

SANTOS

RITA DOS

SANTOS

RITA DOS

SANTOS

CIAL + DOCENTE

INTERNO

CIAL + DOCENTE

INTERNO

DOCENTE DA

NOMINARE

DOCENTE DA

NOMINARE

L-LIN/09 LIN/MED/MC-ML/

L-LIN/09 LIN/MED/MC-ML/

L-LIN/09 LIN/MED/MC-ML/

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

30901 20 I

30902 20 II

31085 20 II

30808 0 II

30809 0 II

LINGUA SPAGNOLA I A IMONDI L-LIN/07 MED/MC-ML/ 30166 20 I

LINGUA SPAGNOLA I A1

CIAL + DOCENTE

INTERNO

CANALS

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

30603 0 II

LINGUA SPAGNOLA I B ARES ARES L-LIN/07 MED/MC-ML/ 30167 20 I

RINVIO AL SITO DI

FACOLTÀ

RINVIO AL SITO DI

FACOLTÀ

RINVIO AL SITO DI

FACOLTÀ

105


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

S. S. D.

dell’insegnamento

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

LINGUA SPAGNOLA I B1 TARDITO

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

30604 20 II

LINGUA SPAGNOLA I C LIVERANI L-LIN/07 MED/MC-ML/ 30168 20 II

LINGUA SPAGNOLA II A ARES ARES L-LIN/07 MED/MC-ML/ 30170 20 I

LINGUA SPAGNOLA II

B

(…Z)

LIVERANI L-LIN/07 MED/MC-ML/ 30171 20 I

LINGUA SPAGNOLA II

B

(A…)

LIVERANI L-LIN/07 MED/MC-ML/ 30171 20 I

LINGUA SPAGNOLA II

C

(..Z)

CANALS PINAS L-LIN/07 MED/MC-ML/ 30172 20 II

LINGUA SPAGNOLA II

C

(A…)

CANALS PINAS L-LIN/07 MED/MC-ML/ 30172 20 II

LINGUA SPAGNOLA III A LIVERANI L-LIN/07 MED/MC-ML/ 30679 20 I

LINGUA SPAGNOLA III B CANALS PINAS L-LIN/07 MED/MC-ML/ 30680 20 I

EQUIVALE A

LINGUA E TRADU-

ZIONE SPAGNOLA

III B - LL

LINGUA SPAGNOLA III

C

(..Z)

IMONDI L-LIN/07 MED/MC-ML/ 30681 20 II

LINGUA SPAGNOLA III

C

(A…)

IMONDI L-LIN/07 MED/MC-ML/ 30681 20 II

LINGUA TEDESCA I A RICCI GAROTTI L-LIN/14 MED/MC-ML/ 30174 20 I

LINGUA TEDESCA I A1

CIAL + DOCENTE

INTERNO

BIDESE

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

30595 0 II

RINVIO AL SITO DI

FACOLTÀ

LINGUA TEDESCA I B CAMPANALE L-LIN/14 MED/MC-ML/ 30175 20 I

106


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

LINGUA TEDESCA I B1 BERETTA

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

30596 20 II

LINGUA TEDESCA I C VOLTMER L-LIN/14 MED/MC-ML/ 30176 20 II

LINGUA TEDESCA II

LINGUA TEDESCA II

LINGUA TEDESCA II

LINGUA TEDESCA II

A

(…Z)

A

(A…)

B

(…Z)

B

(A…)

MARTINELLI L-LIN/14 MED/MC-ML/ 30178 20 I

MARTINELLI L-LIN/14 MED/MC-ML/ 30178 20 I

RICCI GAROTTI L-LIN/14 MED/MC-ML/ 30179 20 I

RICCI GAROTTI L-LIN/14 MED/MC-ML/ 30179 20 I

LINGUA TEDESCA II C ABEL L-LIN/14 MED/MC-ML/ 30180 20 II

LINGUA TEDESCA III A BETTONI L-LIN/14 MED/MC-ML/ 30365 20 I

LINGUA TEDESCA III B RICCI GAROTTI L-LIN/14 MED/MC-ML/ 30770 20 I

LINGUA TEDESCA III C VOLTMER L-LIN/14 MED/MC-ML/ 30771 20 II

LINGUE E

LETTERATURE ANGLO-

AMERICANE

LINGUE E

LETTERATURE ANGLO-

AMERICANE

LINGUE E

LETTERATURE ANGLO-

AMERICANE

LINGUE E

LETTERATURE ANGLO-

AMERICANE

LINGUE E

LETTERATURE ANGLO-

AMERICANE

LINGUE E

LETTERATURE DELLA

CINA E DELL’ASIA

SUD-ORIENTALE

A COVI L-LIN/11 LIN/MED/MC-ML/ 30182 20 I

A COVI L-LIN/11

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSLIN/

30950 20 I

B COVI L-LIN/11 LIN/MED/MC-ML/ 30183 20 II

B COVI L-LIN/11

C COVI L-LIN/11 LIN/MED/MC-ML/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSLIN/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSLIN/

30951 20 II

30184 20 II

A MERCHIONNE L-OR/21 LSLIN/ 32000 20 I

107


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

S. S. D.

dell’insegnamento

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

LINGUE E

LETTERATURE DELLA

CINA E DELL’ASIA

SUD-ORIENTALE

B MERCHIONNE L-OR/21 LSLIN/ 32001 20 I

LINGUE E

LETTERATURE DELLA

CINA E DELL’ASIA

SUD-ORIENTALE

C MERCHIONNE L-OR/21 LSLIN/ 32032 20 II

LINGUE E

LETTERATURE DELLA

CINA E DELL’ASIA

SUD-ORIENTALE

D MERCHIONNE L-OR/21 LSLIN/ 32033 20 II

LINGUE E

LETTERATURE DELLA

CINA E DELL’ASIA

SUD-ORIENTALE

- ESERCITAZIONI

GU MERCHIONNE L-OR/21 30 I

LINGUE E

LETTERATURE DELLA

CINA E DELL’ASIA

SUD-ORIENTALE

- ESERCITAZIONI

GU MERCHIONNE L-OR/21 30 II

LINGUISTICA

APPLICATA

A PARENTI

L-LIN/01 MED/MC-ML/ 30185 20 II

LINGUISTICA

APPLICATA

B PARENTI

L-LIN/01 MED/MC-ML/ 30186 20 II

LINGUISTICA

GENERALE

A CORDIN L-LIN/01 MED/MC-ML/ 30188 20 I

LINGUISTICA

GENERALE

B CORDIN L-LIN/01 LE-M/LIN/MC-LIN/ 30189 20 I

EQUIVALE A GLOT-

TOLOGIA (A) LE

LINGUISTICA

GENERALE

C CORDIN L-LIN/01

FIL/LE-M/LIN/MC-

LIN/

30190 20 I

108


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

LINGUISTICA

GENERALE

LINGUISTICA

GENERALE

LINGUISTICA

GENERALE -

ESERCITAZIONI

METODOLOGIA

DELLA RICERCA

ARCHEOLOGICA

METODOLOGIA

DELLA RICERCA

ARCHEOLOGICA

METODOLOGIA

DELLA RICERCA

ARCHEOLOGICA

METODOLOGIA

DELLA RICERCA

ARCHEOLOGICA

METODOLOGIA

DELLA RICERCA

ARCHEOLOGICA

- ESERCITAZIONI

METODOLOGIA

DELLA RICERCA

ARCHEOLOGICA

- ESERCITAZIONI

METODOLOGIA

DELLA RICERCA

ARCHEOLOGICA

- ESERCITAZIONI

METODOLOGIA

DELLA RICERCA

ARCHEOLOGICA

- ESERCITAZIONI

METODOLOGIA DELLA

RICERCA STORICA

D CORDIN L-LIN/01 LSFILO-ITA/ 30191 0 II

E SALVI L-LIN/01 LE-C/ 30734 30 II

VETTORI CORDIN L-LIN/01 40 I

A PEDROTTI L-ANT/10

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/

30198 20 I

B RAAIJMAKERS L-ANT/10

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/

30199 20 I

C ATTOUI L-ANT/10

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/

30200 20 I

D ANGELUCCI L-ANT/10 BC-ARC/ 30924 20 I

A CHISTE’ RAAIJMAKERS L-ANT/10 30 I

A MARCONI

PEDROTTI L-ANT/10 10 I

A TECCHIATI PEDROTTI L-ANT/10 10 I

B,C ATTOUI

RAAIJMAKERS L-ANT/10 40 I

A LUZZI M-STO/02

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

30195 20 I

MUTUATO DA

GLOTTOLOGIA A

- LS-LE

109


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

METODOLOGIA DELLA

RICERCA STORICA

B CIAPPELLI M-STO/02

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

30196 20 I

METODOLOGIA DELLA

RICERCA STORICA

C CIAPPELLI M-STO/02

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

LSSTO/ 30197 20 I

MUSEOGRAFIA A TOGNI ICAR/16

S. S. D.

dell’insegnamento

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

31021 20 II

MUSEOGRAFIA A TOGNI ICAR/16 ARC/BC-BM/BC-

LE-M/BC-AL/BC-

SA/

30201 20 II

MUSEOGRAFIA B TOGNI ICAR/16 ARC/BC-BM/BC-

LE-M/BC-AL/BC-

SA/

30202 20 II

EQUIVALE A MU-

SEOLOGIA MOD. C

MUSEOGRAFIA C TOGNI ICAR/16 LE-M/BC-ARC/BC-

BM/BC-SA/

30203 0 II

MUTUATO DA MU-

SEOLOGIA MOD. B

MUSEOGRAFIA -

ESERCITAZIONI

A,B,C ESERCITATORE

DA NOMINARE

TOGNI L-ART/04 80 II

MUSEOLOGIA A TOGNI L-ART/04 BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/

30712 20 II

MUSEOLOGIA B TOGNI L-ART/04 BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/

30713 20 II

EQUIVALE A

MUSEOGRAFIA

MOD. C

MUSEOLOGIA C TOGNI L-ART/04 BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/

30714 0 II

MUTUATO DA

MUSEOGRAFIA

MOD. B

NOZIONI GIURIDICHE

FONDAMENTALI

A

IORIATTI IUS/01 MED/MC-ML/ 30204 20 II

NOZIONI GIURIDICHE

FONDAMENTALI

B

DOCENTE DA

NOMINARE

IUS/01 MED/MC-ML/ 30350 20 II

110


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

PALEOGRAFIA LATINA A FRIOLI M-STO/09

PALEOGRAFIA LATINA A FRIOLI M-STO/09

PALEOGRAFIA LATINA B CHIRONI M-STO/09

PALEOGRAFIA LATINA B FRIOLI M-STO/09

PALEOGRAFIA LATINA C FRIOLI M-STO/09

LE-C/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

LE-C/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

LE-C/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/LS-

STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/LS-

STO/

30954 20 I

30207 20 I

30955 20 II

30208 20 I

30209 20 I

PALEOGRAFIA LATINA D FRIOLI M-STO/09 LE-C/BC-AL/STO/ 30210 20 I

PALEOGRAFIA LATINA E PAOLINI M-STO/09 LE-C/BC-AL/STO/ 30761 20 I

PALEONTOLOGIA E

PALEOECOLOGIA

A FRISIA GEO/01 BC-ARC/BC-BM/ 30767 20 II

PALETNOLOGIA A PEDROTTI L-ANT/01

PALETNOLOGIA B MARZATICO L-ANT/01

PALETNOLOGIA C PEDROTTI L-ANT/01

PALETNOLOGIA D PEDROTTI L-ANT/01

PALETNOLOGIA E PEDROTTI L-ANT/01

PALETNOLOGIA -

ESERCITAZIONI

PALETNOLOGIA -

ESERCITAZIONI

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

30211 20 I

30212 20 II

LSBC-G/LSSTO/ 30213 20 I

LSBC-G/LSSTO/ 30745 20 II

LSBC-G/ 30830 20 II

A SALZANI PEDROTTI L-ANT/01 20 I

C CONCI PEDROTTI L-ANT/01 20 I

111


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

PALETNOLOGIA -

ESERCITAZIONI

PALETNOLOGIA -

ESERCITAZIONI

PEDAGOGIA

GENERALE

PEDAGOGIA

GENERALE

PEDAGOGIA

GENERALE

PEDAGOGIA

GENERALE

D CAVULLI PEDROTTI L-ANT/01 26 II

D TEDESCO PEDROTTI L-ANT/01 14 II

A BOMBARDELLI M-PED/01 FIL/LE-C/LE-M/

STO/

B BOMBARDELLI M-PED/01 FIL/LE-C/LE-M/

STO/

C BOMBARDELLI M-PED/01 FIL/LE-C/LE-M/

STO/

D

MARANGON

PAOLO

M-PED/01

RESTAURO DIPINTI A D’ORAZIO CHIM/02

RESTAURO MATERIALI

CARTACEI

SOCIOLOGIA DELLA

LETTERATURA

SOCIOLOGIA DELLA

LETTERATURA

SOCIOLOGIA DELLA

LETTERATURA

SOCIOLOGIA DELLA

LETTERATURA

SOCIOLOGIA DELLA

LETTERATURA

STORIA

CONTEMPORANEA

A PONTALTI CHIM/02

FIL/LE-C/LE-M/

STO/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

30214 20 I

30215 20 I

30216 20 I

32031 20 II

30727 20 II

30728 20 I

A NEIGER L-FIL-LET/14 FIL/LE-C/LE-M/ 30220 20 I

A NEIGER L-FIL-LET/14

B

ON-

LINE

B

ON-

LINE

NEIGER L-FIL-LET/14 FIL/LE-C/LE-M/

NEIGER L-FIL-LET/14 FIL/LE-C/LE-M/

C NEIGER L-FIL-LET/14 FIL/LE-C/LE-M/

S. S. D.

dell’insegnamento

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/

31010 20 II

30221

DA

DE-

FINI-

RE

30221 0 I

30222 20 I

B LORENZINI M-STO/04 LSSTO/LSMED/ 31086 20 I

I

112


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

STORIA

CONTEMPORANEA

STORIA

CONTEMPORANEA

STORIA

CONTEMPORANEA

STORIA

CONTEMPORANEA

STORIA

CONTEMPORANEA

STORIA

CONTEMPORANEA

STORIA

COSTITUZIONALE

STORIA

COSTITUZIONALE

STORIA

COSTITUZIONALE

COMPARATA

STORIA

COSTITUZIONALE

COMPARATA

STORIA DEI CONCETTI

FILOSOFICI

C STUHLPFARRER M-STO/04 LSSTO/

DA DE-

FINIRE

20 II

A CORNI M-STO/04

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/

30223 20 I

B CORNI M-STO/04

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/

30224 20 I

D CORNI M-STO/04 LSMED/ 32034 20 II

C LORENZINI M-STO/04

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/

30225 20 I

D LORENZINI M-STO/04

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/MC-ML

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/LSSTO/

30349 20 II

A MANCA SPS/03 LSSTO/ 31089 20 I

B MANCA SPS/03 LSSTO/ 31090 20 I

A MANCA SPS/03 LSSTO/ 31093 20 II

B MANCA SPS/03 LSSTO/ 31099 0 I

A RICERCATORE M-FIL/06 FIL/ 30739 20 II

EQUIVALE A STO-

RIA COSTITUZIO-

NALE COMPARATA

(B) LS-STO

MUTUATO DA

STORIA COSTITU-

ZIONALE MOD. B

113


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

STORIA DEI PARTITI

E DEI MOVIMENTI

SOCIALI E POLITICI

A MANCA SPS/03 LSSTO/ 31065 20 II

STORIA DEL

CRISTIANESIMO E

DELLE CHIESE

A ZANGARA M-STO/07

S. S. D.

dell’insegnamento

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/LS-

STO/

31066 20 II

STORIA DEL

CRISTIANESIMO E

DELLE CHIESE

A ZANGARA M-STO/07

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

30814 20 I

STORIA DEL

CRISTIANESIMO E

DELLE CHIESE

B ZANGARA M-STO/07

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/LS-

STO/

31067 20 II

STORIA DEL

CRISTIANESIMO E

DELLE CHIESE

B ZANGARA M-STO/07

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

30815 20 I

STORIA DEL

CRISTIANESIMO E

DELLE CHIESE

C ZANGARA M-STO/07

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

30816 20 I

STORIA DEL

PENSIERO POLITICO

CONTEMPORANEO

A SCHIERA SPS/02 LSSTO/ 31092 20 II

STORIA DEL TEATRO

ANTICO

A IERANO’

L-FIL-LET/05 LSFILO-STO/ 30997 20 II

STORIA DEL TEATRO

ANTICO

A IERANO’ L-FIL-LET/05 ARC/BC-BM/BC-

LE-C/BC-AL/BC-

SA/

30918 20 I

114


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

STORIA DEL TEATRO

ANTICO

STORIA DEL TEATRO

ANTICO

STORIA DEL TEATRO E

DELLO SPETTACOLO

STORIA DEL TEATRO E

DELLO SPETTACOLO

STORIA DEL TEATRO E

DELLO SPETTACOLO

STORIA DEL TEATRO E

DELLO SPETTACOLO

STORIA DEL TEATRO E

DELLO SPETTACOLO

STORIA DELLA

CULTURA FRANCESE

STORIA DELLA

CULTURA FRANCESE

STORIA DELLA

CULTURA FRANCESE

STORIA DELLA

CULTURA INGLESE

STORIA DELLA

CULTURA INGLESE

B IERANO’ L-FIL-LET/05 ARC/BC-BM/BC-

LE-C/BC-AL/BC-

SA/

30919 20 I

C SEVIERI L-FIL-LET/05

LE-C/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/

30920 20 II

A PIETRINI L-ART/05 BC-AL/BC-BM/BC-

LE-C/LE-M/LIN/

SA/MC-LIN/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

30226 20 I

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSBC-SA/

LSBC-XX/LSBC-

G/LSLIN/

A PIETRINI L-ART/05 LSFILO-STO/

31087 20 I

B PIETRINI L-ART/05 BC-AL/BC-BM/BC-

LE-C/LE-M/LIN/

SA/MC-LIN/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

30227 20 I

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSBC-SA/

LSBC-XX/LSBC-

G/LSLIN/

B PIETRINI L-ART/05 LSFILO-STO/

31088 20 II

C PIETRINI L-ART/05 BC-AL/BC-BM/BC-

LE-C/LE-M/LIN/

SA/MC-LIN/

LSFILO-STO/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSBC-SA/

LSBC-XX/LSBC-

G/LSLIN/

30228 20 II

A FERRARI L-LIN/03 MED/MC-ML/ 30354 20 II

A RESCIA L-LIN/03 LSMED/ 32019 20 II

B FERRARI L-LIN/03 MED/MC-ML/ 30355 20 II

A FEDERICI L-LIN/10 MED/MC-ML/ 30899 20 I

A PALUSCI L-LIN/10 LSMED/ 32025 20 I

115


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

S. S. D.

dell’insegnamento

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

STORIA DELLA

CULTURA INGLESE

STORIA DELLA

CULTURA INGLESE

STORIA DELLA

CULTURA ISPANICA

STORIA DELLA

CULTURA ISPANICA

STORIA DELLA

CULTURA ISPANICA

STORIA DELLA

CULTURA TEDESCA

STORIA DELLA

CULTURA TEDESCA

STORIA DELLA

CULTURA TEDESCA

STORIA DELLA

CULTURA TEDESCA

STORIA DELLA

FILOSOFIA ANTICA

STORIA DELLA

FILOSOFIA E

DEL PENSIERO

SCIENTIFICO

STORIA DELLA

FILOSOFIA I

STORIA DELLA

FILOSOFIA I

B PALUSCI L-LIN/10 LSMED/ 32026 20 II

B PALUSCI L-LIN/10 MED/MC-ML/ 30900 20 I

A CANALS PINAS L-LIN/05 LSMED/ 32020 20 II

A FOX L-LIN/05 LIN/MED/MC-ML/ 30248 20 I

B CRIVELLARI

L-LIN/05 LIN/MED/MC-ML/ 30403 20 II

A FAMBRINI L-LIN/13 LIN/MED/MC-ML/ 30250 20 I

A FAMBRINI L-LIN/13 LSMED/ 32027 20 II

B FAMBRINI L-LIN/13 LIN/ 30251 20 II

DA

DEFI-

NIRE

ANDERSON L-LIN/13

A RICERCATORE M-FIL/07

FIL/BC-ARC/BC-

BM/BC-SA/

DA DE-

FINIRE

20 II

30260 20 I

A RICERCATORE M-FIL/06 FIL/ 30644 20 I

A GIACOMONI M-FIL/06

B GIACOMONI M-FIL/06

FIL/LE-M/LIN/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/MC-LIN/

FIL/LE-M/LIN/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/MC-LIN/

30254 20 II

30255 20 II

116


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

STORIA DELLA

FILOSOFIA I

STORIA DELLA

FILOSOFIA II

STORIA DELLA

FILOSOFIA II

STORIA DELLA

FILOSOFIA II

STORIA DELLA

FILOSOFIA MEDIEVALE

STORIA DELLA

FILOSOFIA MODERNA

E CONTEMPORANEA

STORIA DELLA

FILOSOFIA MODERNA

E CONTEMPORANEA

STORIA DELLA

FILOSOFIA MODERNA

E CONTEMPORANEA

STORIA DELLA

FOTOGRAFIA

STORIA DELLA

FOTOGRAFIA

STORIA DELLA

LINGUA FRANCESE

STORIA DELLA

LINGUA FRANCESE

C GIACOMONI M-FIL/06

FIL/LE-M/LIN/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/MC-LIN/

30256 20 II

A PIRILLO M-FIL/06

FIL/LE-M/LIN/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

30257 20 I

B PIRILLO M-FIL/06

FIL/LE-M/LIN/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

30258 20 I

C PIRILLO M-FIL/06

FIL/LE-M/LIN/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

30259 20 I

A BESCHIN M-FIL/08 BC-ARC/BC-BM/

FIL/LE-C/LE-M/

BC-SA/

LSFILO-STO/ 30261 20 II

A PIRILLO M-FIL/06

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/LSSTO/

30676 20 II

B PIRILLO M-FIL/06

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/LSSTO/

30677 20 II

C RICERCATORE M-FIL/06

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/

30852 20 II

A MAGGI L-ART/06

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

31024 20 II

B MAGGI L-ART/06

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

31068 20 II

A INFURNA L-LIN/04 MED/MC-ML/ 30262 20 I

B PIETROMARCHI L-LIN/04 LIN/MED/MC-ML/ 30299 20 I

VALE COME STO-

RIA DELLA FILOSO-

FIA PER TUTTE LE

ALTRE LS

VALE COME STO-

RIA DELLA FILOSO-

FIA PER TUTTE LE

ALTRE LS

117


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

STORIA DELLA

LINGUA ITALIANA

A BAGGIO L-FIL-LET/12

LE-M/LIN/STO/

MC-LIN/

30264 20 II

STORIA DELLA

LINGUA ITALIANA

A BAGGIO L-FIL-LET/12

S. S. D.

dell’insegnamento

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

31000 20 II

STORIA DELLA

LINGUA ITALIANA

B BAGGIO L-FIL-LET/12

LE-M/LIN/MED/

STO/MC-LIN/MC-

ML/

30265 20 II

STORIA DELLA

LINGUA ITALIANA

B BAGGIO L-FIL-LET/12

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

31001 20 II

STORIA DELLA

LINGUA ITALIANA

C BAGGIO L-FIL-LET/12

LE-M/LIN/MED/

MC-LIN/MC-ML/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

30266 20 II

STORIA DELLA

LINGUA ITALIANA

C DIGIOVINAZZO L-FIL-LET/12

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/LSLIN/

31069 20 I

STORIA DELLA

LINGUA ITALIANA

D TUTTLE L-FIL-LET/12 LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

DA DE-

FINIRE

20 II

STORIA DELLA

LINGUA ITALIANA

- ESERCITAZIONI

DI GENNARO BAGGIO L-FIL-LET/12 20 II

STORIA DELLA

MEDICINA

A CONCI MED/02

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

30678 20 I

STORIA DELLA

MUSICA

A DALMONTE L-ART/07 BC-AL/BC-BM/BC-

LE-C/LE-M/LIN/

SA/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30267 20 I

STORIA DELLA

MUSICA

A DALMONTE L-ART/07

LSFILO-STO/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSBC-SA/

LSBC-XX/LSBC-

G/LSLIN/

31002 20 I

118


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

STORIA DELLA

MUSICA

STORIA DELLA

MUSICA

STORIA DELLA

MUSICA

STORIA DELLA

MUSICA

STORIA DELLA

MUSICA

STORIA DELLA

MUSICA

STORIA DELLA

MUSICA -

ESERCITAZIONI

STORIA DELLA

SCIENZA E DELLE

TECNICHE

STORIA DELLA

SCIENZA E DELLE

TECNICHE

STORIA DELL’ARTE

CONTEMPORANEA

STORIA DELL’ARTE

CONTEMPORANEA

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSBC-SA/

LSBC-XX/LSBC-

G/LSLIN/

B DALMONTE L-ART/07 LSFILO-STO/

31003 20 II

B DALMONTE L-ART/07 BC-AL/BC-BM/BC-

LE-C/LE-M/LIN/

SA/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30268 20 I

C UVIETTA L-ART/07

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30269 20 I

C UVIETTA L-ART/07

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

32021 20 II

D UVIETTA L-ART/07

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30270 20 II

D

ON-

LINE

DALMONTE L-ART/07 LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

32004 20 II

RUSSO DALMONTE L-ART/07 20 I

A MAZZOLINI M-STO/05

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/LSSTO/

30964 20 II

B MAZZOLINI M-STO/05

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/LSSTO/

30965 20 II

A NICOLETTI L-ART/03 LSMED/ 32028 20 I

A BACCHI L-ART/03

LIN/BC-AL/BC-

BM/BC-SA/MC-

LIN/MC-ML/

LSFILO-LC/LSLIN/ 30229 20 I

119


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

STORIA DELL’ARTE

CONTEMPORANEA

B NICOLETTI L-ART/03

S. S. D.

dell’insegnamento

LIN/BC-AL/BC-

BM/BC-SA/MC-

LIN/MC-ML/

LSFILO-LC/ 30230 20 I

STORIA DELL’ARTE

CONTEMPORANEA

B PINTO L-ART/03

LSFILO-LC/LSBC-

SA/LSBC-XX/

LSBC-G/LSLIN/

31020 20 I

STORIA DELL’ARTE

CONTEMPORANEA

C PINTO L-ART/03

LIN/BC-AL/BC-

BM/BC-SA/MC-

LIN/MC-ML/

LSFILO-LC/LSLIN/ 30231 20 II

STORIA DELL’ARTE

CONTEMPORANEA

C PINTO L-ART/03

LSFILO-LC/LSBC-

SA/LSBC-XX/

LSBC-G/LSLIN/

31070 20 II

STORIA DELL’ARTE

CONTEMPORANEA

- ESERCITAZIONI

ESERCITATORE

DA NOMINARE

PINTO L-ART/03 30 II

STORIA DELL’ARTE

DEI PAESI EUROPEI

A LONGO L-ART/02

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

31071 20 II

STORIA DELL’ARTE

MEDIEVALE

A GALLI L-ART/01

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/STO/MC-LIN/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30232 20 I

STORIA DELL’ARTE

MEDIEVALE

A GALLI L-ART/01

LSFILO-STO/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSBC-SA/

LSBC-XX/LSBC-G/

31016 20 I

STORIA DELL’ARTE

MEDIEVALE

B GALLI L-ART/01

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/MC-LIN/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

30233 20 I

EQUIVALE A

STORIA DELL’ARTE

MODERNA D (BC)

STORIA DELL’ARTE

MEDIEVALE

B GALLI L-ART/01

LSFILO-STO/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSBC-SA/

LSBC-XX/LSBC-G/

31017 20 II

120


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

STORIA DELL’ARTE

MEDIEVALE

STORIA DELL’ARTE

MEDIEVALE

STORIA DELL’ARTE

MEDIEVALE

STORIA DELL’ARTE

MEDIEVALE

STORIA DELL’ARTE

MODERNA

STORIA DELL’ARTE

MODERNA

STORIA DELL’ARTE

MODERNA

STORIA DELL’ARTE

MODERNA

STORIA DELL’ARTE

MODERNA

STORIA DELL’ARTE

REGIONALE

STORIA DELL’ARTE

REGIONALE

STORIA DELLE

DOTTRINE POLITICHE

STORIA DELLE IDEE

FILOSOFICHE E

SCIENTIFICHE

C

C

DOCENTE DA

NOMINARE

BARBAVARA DI

GRAVELLONA

L-ART/01

L-ART/01

D CODROICO L-ART/01

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/MC-LIN/

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/MC-LIN/

LSFILO-STO/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSBC-SA/

LSBC-XX/LSBC-G/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

LSFILO-STO/LSFI-

LO-ITA/LSFILO-

LC/

31018 20 II

30234 20 I

30879 20 I

E BOLLATI L-ART/01 MC-ML/ 30880 20 II

A LONGO L-ART/02

B BACCHI L-ART/02

C LONGO L-ART/02

E LONGO L-ART/02

F

DOCENTE DA

NOMINARE

A LONGO L-ART/02

B

DOCENTE DA

NOMINARE

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/STO/MC-LIN/

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/STO/MC-LIN/

LE-M/LIN/BC-AL/

BC-BM/BC-SA/

STO/MC-LIN/

LE-M/LIN/BC-AL/

BC-BM/BC-SA/

STO/MC-LIN/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSLIN/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSLIN/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/

30235 20 I

30236 20 I

30237 20 I

30854 20 II

L-ART/02 MC-ML/ 30832 20 II

L-ART/02

B SCHIERA SPS/02

A GIACOMONI M-FIL/06

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSSTO/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/LSSTO/

31026 20 II

31077 20 II

30960 20 I

30792 20 I

121


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

STORIA DELLE IDEE

FILOSOFICHE E

SCIENTIFICHE

STORIA DELLE IDEE

FILOSOFICHE E

SCIENTIFICHE

STORIA DELLE

ISTITUZIONI

PARLAMENTARI

STORIA DELLE

ISTITUZIONI

POLITICHE

STORIA DELL’EUROPA

ORIENTALE

STORIA DELL’EUROPA

ORIENTALE

STORIA DELL’EUROPA

ORIENTALE

STORIA

DELL’INTEGRAZIONE

EUROPEA

STORIA DI UNA

REGIONE NELL’ETA’

MODERNA

STORIA DI UNA

REGIONE NELL’ETA’

MODERNA

STORIA DI UNA

REGIONE NELL’ETA’

MODERNA

B GIACOMONI M-FIL/06

C RICERCATORE M-FIL/06

S. S. D.

dell’insegnamento

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/LSSTO/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/

30793 20 I

30853 20 I

A MANCA SPS/03 LSSTO/ 31091 20 II

A BLANCO SPS/03 LSSTO/ 30961 20 II

A CIAPPELLI M-STO/03

B PIANCIOLA M-STO/03

C PIANCIOLA M-STO/03

FIL/LIN/MED/STO/

MC-LIN/

FIL/LIN/MED/STO/

MC-LIN/

FIL/LIN/MED/STO/

MC-LIN/

30239 20 II

LSSTO/ 30240 20 II

LSSTO/ 30300 20 II

A GILBERT LSSTO/ 31073 20 II

A NUBOLA M-STO/02

B BELLABARBA M-STO/02

C BELLABARBA M-STO/02

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/LS-

STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/LS-

STO/

30755 20 I

30756 20 I

30757 20 I

122


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

STORIA E CRITICA DEL

CINEMA

A GANDINI L-ART/06

STORIA E CRITICA DEL

CINEMA

A GANDINI L-ART/06

STORIA E CRITICA DEL

CINEMA

B GANDINI L-ART/06

STORIA E CRITICA DEL

CINEMA

C GANDINI L-ART/06

STORIA ECONOMICA A LEONARDI SECS-P/12

STORIA ECONOMICA B BONOLDI SECS-P/12

STORIA GRECA A GIANGIULIO L-ANT/02

STORIA GRECA A GIANGIULIO L-ANT/02

STORIA GRECA B BARONI L-ANT/02

STORIA GRECA B GIANGIULIO L-ANT/02

STORIA GRECA C GIANGIULIO L-ANT/02

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/MC-LIN/

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/MC-LIN/

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/MC-LIN/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

FIL/LE-C/LE-M/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSLIN/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSLIN/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/LSLIN/

LSFILO-ITA/LSFI-

LO-LC/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/LS-

STO/

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/LS-

STO/

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/LS-

STO/

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/LS-

STO/

30275 20 I

31011 20 I

30276 20 I

30277 20 I

30386 20 I

30966 20 I

30988 20 II

30278 20 I

30279 20 I

30989 20 II

30280 20 I

123


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

S. S. D.

dell’insegnamento

STORIA GRECA D BARONI L-ANT/02

STORIA GRECA E CASTELLI L-ANT/02

STORIA MEDIEVALE A ALBERTONI M-STO/01

STORIA MEDIEVALE A ALBERTONI M-STO/01

STORIA MEDIEVALE B ALBERTONI M-STO/01

STORIA MEDIEVALE B LETT M-STO/01

STORIA MEDIEVALE C ALBERTONI M-STO/01

STORIA MEDIEVALE D ALBERTONI M-STO/01

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

LE-C/LE-M/LIN/

BC-AL/BC-ARC/

BC-BM/BC-SA/

STO/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/LSSTO/

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/LSSTO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

30915 20 I

30916 20 I

31075 20 I

30281 20 II

30282 20 II

DA DE-

FINIRE

20 II

30283 20 II

30284 20 II

124


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

STORIA MODERNA A BELLABARBA M-STO/02

STORIA MODERNA A CIAPPELLI M-STO/02

STORIA MODERNA B BELLABARBA M-STO/02

STORIA MODERNA B CIAPPELLI M-STO/02

STORIA MODERNA C CIAPPELLI M-STO/02

STORIA MODERNA C NICCOLI M-STO/02

STORIA ROMANA A BARONI L-ANT/03

STORIA ROMANA A MIGLIARIO L-ANT/03

STORIA ROMANA B MIGLIARIO L-ANT/03

STORIA ROMANA B MIGLIARIO L-ANT/03

STORIA ROMANA C BARONI L-ANT/03

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/MED/BC-AL/

BC-ARC/BC-BM/

BC-SA/STO/MC-

LIN/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/STO/

FIL/LE-C/LE-M/

LIN/STO/

LIN/BC-AL/BC-

ARC/BC-BM/BC-

SA/STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/LSSTO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

LSLIN/LSSTO/

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/LS-

STO/

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/LS-

STO/

30285 20 II

30956 20 II

30957 20 I

30286 20 II

30287 20 II

30958 20 II

30288 20 I

30990 20 II

30991 20 II

30289 20 I

30290 20 I

125


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

ATTIVITÀ DIDATTICA MOD.

DOCENTE o ESER-

CITATORE

DOCENTE TITO-

LARE DI ALTRA

ATTIVITÀ

FORMATIVA

S. S. D.

dell’insegnamento

L T

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

L S

CORSI DI STUDIO

CHE FRUISCONO

DELL’ATTIVITÀ

DIDATTICA

CODICE

ESSE3


ORE

SEM. NOTE

STORIA ROMANA C MIGLIARIO L-ANT/03

LSFILO-STO/

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/LS-

STO/

30992 20 II

STORIA ROMANA D MIGLIARIO L-ANT/03 FIL/LIN/STO/ 30817 20 I

STORIA ROMANA E CASTELLI L-ANT/03 FIL/LIN/STO/ 30906 20 I

STUDI EBRAICI A GIULIANI L-OR/08 STO/ LSLIN/ 30896 20 I

STUDI EBRAICI A GIULIANI L-OR/08

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

30580 20 I

STUDI EBRAICI B GIULIANI L-OR/08 STO/ 30897 20 I

STUDI EBRAICI B GIULIANI L-OR/08

LSFIL-FER/LSFIL-

STO/LSFIL-FC/

30700 20 I

TEORIA E TECNICA

DEL SISTEMA

RADIOTELEVISIVO

A RICERCATORE L-ART/06

LSBC-SA/LSBC-

XX/LSBC-G/

30925 20 II

TEORIA E TECNICA

DEL SISTEMA

RADIOTELEVISIVO

A RICERCATORE L-ART/06

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/

32029 20 II

TEORIA E TECNICA

DEL SISTEMA

RADIOTELEVISIVO

B RICERCATORE L-ART/06

BC-AL/BC-BM/BC-

SA/

32030 20 II

126


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA


FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!