PATALOGO vol. 20

ubuperfq

V0020.pdf

BENETTON.


il Patologo venti

Annuario 1997 dello spettacolo


il Patologo venti

Annuario 1997 dello spettacolo

Teatro

Ubulibri


Finito di stampare nel mese di novembre 1997

presso Grafiche Granata - Quinto de' Stampi

©Copyright 1997 by Ubulibri

via Ramazzini 8,20129 Milano

Tutti i diritti riservati

Fotocomposizione e copertina: Body &Type - Milano


il Patologo venti Teatro

Direzione editoriale

Franco Quadri

Suggerì trice

Renata Molinari

Caposervizio

Serena Merlini

con la supervisione e il sostegno morale di Antonio Calbi

Redazione

Cristina Ventrucci, Manlio Benigni, Paride Marseglia, Arianna Malosti (stagiaire)

Segreteria di redazione

Angela Lombardozzi

La sezione speciale Venf anni è stata ideata e diretta da Renata Molinari.

"Il metapatalogo", che ne fa parte, è stato progettato, realizzato e impaginato

da Oliviero Ponte di Pino.

Traduzioni di Manlio Benigni, Roberto Menin, Francoise Bohr, Franco Quadri.

A.D.

Pierluigi Cerri

Copertina e impaginazione

Andrea Lancellotti

Ringraziamo Emanuele Luzzati, Paolo Landi, Francesca Spinazzi, Colette Godard, Ronaldo, la Nunzi,

Marianna Di Sano, Cherif, Giovanna Marinelli, Donatella Ferrante, Renzo Tian, Andrée Ruth Shanimah,

Andrea Bisicchia e il Teatro Franco Parenti, Maroly Lettoli, Nelsy Leidi e il Link, Rodolfo Di Giammarco,

Marcello Norberth, Tommaso Le Pera, Antonello Pischedda, Barbara Nativi, Jean-Marie Amartin,

Roberto Menin, Roberta Bianchi, Paolo Ruffini, Luca Scarlini, Paolo Bogo, Massimo Marino,

Francesca Alfano Miglietti, Romeo Castellucci e la Societas, Enzo Moscato, Sarah Kane, Michael Billington,

Marco Martinelli e Ermanna Montanari, Antonio Tarantino, Anna Bandettini, Mariangela Gualtieri,

Giancarlo Cauteruccio, Ruggero Cappuccio, Pippo Delbono, Armando Punzo, Roberto Andò, Fulvio Ianneo,

Gabriele Vacis, Roberto Giambrone, Fanny & Alexander, Branko Popovic, i Motus, Umberto Albini,

Claudio I-onghi, Olivier Schmitt, René Solis, Francoise Griind, Anne Rey, Peter Kammerer, Franco Laera,

Elisabetta Di Mambro, Nicolò Stabile, Margherita Fusi, Giacomo Agosti, Anna Cremonini, Elena Tripodi,

Biblioteca DAMS, Biblioteca Centrale Bologna, Biblioteca Archiginnasiale, Ufficio Stampa della Scala,

Fiammetta Girola e Arturo Invernici del Bergamo Film Meeting, Luigi Sponzilli, Roberto Agostini,

Massimo Lastrucci, Fausto Malcovati, Aldo Grasso, Giulio Lupieri, Silvia Bergero, Enrico Arosio,

Emanuela Canali, Lorenzo Quadri, Barbara Minghetti, Eleonora Crugnola, Fabio Paracchini, Elena De Angeli,

Ettore Capriolo, Gianni Manzella, Giorgio Sebastiano Brizio, Sandro Lombardi, Cristina Pariset,

il professor Granata e Grafiche Granata, Body & Type. Si ringraziano i gruppi, le compagnie e i teatri

che ci hanno fornito i materiali e i critici che hanno risposto al referendum Ubu.

il Patologo venti è stato realizzato su Macintosh LC II, Macintosh Performa 630, Macintosh Classic,

Power Macintosh 7500, con macchine da scrivere Triumph e l'utilizzo di fax Philips.


La stagione 1996/97

Repertorio di un anno

a cura di Serena Merlini e Cristina Ventrucci

(elenco e dati degli spettacoli prodotti e rappresentati nel corso della stagione)

La vetrina

Vetrina di una stagione

a cura di Massimo Marino

I convegni

I libri

Le mostre

I premi

I premi

I premi Ubu per il teatro 1977-1996

Referendum Ubu 1997

(Hanno risposto: Antonio Audino, Sandro Avanzo, Giulio Baffi, Roberto Barbolini, Vincenzo Bonaventura,

Giorgio Sebastiano Brizio, Antonio Calbi, Claudia Cannella, Roberto Canziani, Gianfranco Capitta,

Ettore Capriolo, Moreno Cerquetelli, Mario Cervio Gualersi, Antonella Chini, Rita Cirio, Sergio Colomba,

Franco Cordelli, Masolino d'Amico, Titti Danese, Elena De Angeli, Rodolfo Di Giammarco, Enrico Fiore,

Nico Garrone, Gastone Geron, Gigi Giacobbe, Roberto Giambrone, Maria Grazia Gregori, Carlo Infante,

Gianni Manzella, Massimo Marino, Claudio Meldolesi, Isabella Mezza, Renata Molinari, Valeria Ottolenghi,

Renato Palazzi, Paolo Petroni, Magda Poli, Walter Porcedda, Andrea Porcheddu, Maurizio Porro,

Giorgio Pullini, Franco Quadri, Giovani Raboni, Domenico Rigotti, Ugo Ronfani, Paolo Ruffini, Luca Scarlini,

Enzo Siciliano, Mariateresa Surianello, Francesco Tei, Giuseppe Vannucchi, Cristina Ventrucci,

Ugo Volli, Ettore Zocaro)

I premi Ubu 1997

Premio Giuseppe Bartolucci 1997

Premio Francesca Alinovi 1997

La politica del teatro. Teoria e pratica

Una legge per tutte le stagioni. Intrigo e amore

a cura di Oliviero Ponte di Pino

In memoria

Fin de partie

a cura dì Paolo Bogo

(William Burroughs, Alien Ginsberg, Giuseppe Anedda, Guido Aristarco, Roland Armstuz,

Giuseppe Bartolucci, Michael Bentine, Irving Caesar, Gianni Cajafa, Giovanni Calendoli, Jacques Canettì,

Dante Cappelletti, Marcel Carnè, Fiorenzo Carpi, Maria Casarès, Ezio Maria Caserta, Virginia Cherrill,

Bruno Corbucci, Willem de Kooning, Giuseppe De Santis, José Danoso, Man Edwal, Nusrat Fateh,

Ali Khan, Edmo Fenoglio, Marco Ferreri, Gabriel Figueroa, Annie Fratellini, Berthold Goldschmidt,

Maurizio Grande, Marcel Gyarmathy, Eddie Harris, Bohumil Hrabal, King Hu, Walter Kerr,

Yorozuya Kinnosuke, Michael Kirby, Masaki Kobayashi, Fela Kuti, Dorothy Lamour, Laura La Piante,

John Leeds, Marcello Mastroianni, Ruggero Mastroianni, Alvinio Misciano, Robert Mitchum, Bill Monroe,

Rose Will Monroe, Renzo Montagani, Conlon Nancarrow, Yuri Nikulin, Rose Ouelette, Paolo Panelli,

Christie Pascal, Roger Pinget, Eugène Polyakov, Giorgio Prosperi, Juliet Prowse, William Reynolds,

Sviatoslav Richter, Karl Ridderbusch, Fabio Rinaudo, Luigi Rovere, Dominique Serreau, Tupac Shakur,

Emil Stern, James Stewart, Tony Thomas, Roland Topor, Victor Vasarely, Gianni Versace, Franco Volpi,

Fred Zinnemann)

I festival

Catalogo dei festival

Italia

a cura di Paolo Ruffini e Cristina Ventrucci

(Natura dèi teatri, Festival d'Autunno-Teatro Olimpico, Oriente Occidente, Benevento Città Spettacolo,

Incontro Nazionale dei Teatri Invisibili, Intercity London 1996, Teatro Festival Parma, Festival d'autunno,

La danza contemporanea, Vetrina Europa, MilanoOltre, Festival di Palermo sul Novecento, L'Arte dell'Ascolto,

Incontrazione Teatro Festival, Tarn Tarn, Taormina Arte '96, Teatri 90, Wollen sie mit mir tanzen?,

Biennale dei giovani artisti dell'Europa e del Mediterraneo, TS Festival, Video Festival Riccione Ttw,


Teatrorizzonti, Passaggio a Pontedera, Teatrodifrontiera, Custodi del Tempo, Festival Opera Prima-Martino

Ferrari, Ravenna Festival, Spoleto Festival-Festival dei Due Mondi, Asti Teatro, Santarcangelo 97,

Il Filo d'Arianna, Campsirago Teatro, Festival delle Ville Vesuviane, Inteatro, Estate Fiesolana,

Taormina Arte '97, La Versiliana, Dionisie, Festival teatrale di Borgio Verezzi, Kalò Nero, Teatro e Colline,

Estate Teatrale Veronese, Chieri per un Festival, Echi, Volterra Teatro, Festa del Teatro a San Miniato,

Mercantia, Festival della Terra delle Gravine, MittelFest, Lavori in pelle, Cantiere Internazionale d'Arte,

Estate a Radicondoli '97, Drodesera, Crisalide, Gli spazi del teatro, Il Festival della Val D'Orcia - XII Festival

di Montalcino, Magna Grecia Festival, Todi Festival '97, Arrivano dal mare, Segni Barocchi Festival)

128 Certi festival stranieri

a cura di Luca Scarlini

(Welt in Basel, Bitef, Berliner Festwochen, Festival d'Automne, Festival dell'Unione dei Teatri d'Europa,

Brown-Forman Classic in Context Festival, New Jewish Plays, Humana Festival of New American Plays,

Via Maubeuge-Via Charleroi/Danses, Kórtars Magyar Dràmafestztivàl, Theatertreffen, Midsummer,

Wiener Festwochen, Life, Festival de Théàtre des Amériques, Grec, Festival d'Avignon, Salzburger Festspiele,

Edinburgh International Festival, Tampereen teatterikesa, Festival der Kulturen)

Chiamiamolo Teatro della Crudeltà

135 Una scena dionisiaca e feroce dopo i cent'anni di Artaud

135 Nel Giulio Cesare della Societas Raffaello Sanzio la carne delle parole.

137 Lingua, Carne, Soffio. Tragitto epidemia per Antonin Artaud

(La conferenza al Vieux Colombier. Vita vissuta d'Artaud l'Imbecille).

139 Nei leoni e nei lupi: la lingua bestiale dei corpi, delle bastonate, del rito osceno, del riso

(La scrittura; I personaggi attori).

140 Pinter ieri e oggi sotto il peso della minaccia (L'autore, la violenza e La serra; Ceneri alle ceneri:

la memoria della violenza).

142 New Angry Men o Nuovi Elisabettiani? La generazione di Blasted al Royal Court (Un fenomeno legato

a una repressione inglese; La reazione di Sarah Kane allo scandalo; Una scena di Blasted di Sarah Kane;

La difesa di Edward Bond; Da Shopping & Fucking a Mojo).

144 East Palace, West Palace. Genet a Pechino con Zhang Yuan (La contaminazione con l'Opera Kunqu;

Il regista e la condizione omossessuale in Cina; La vicenda tra verità e finzioni).

146 Corpi e anticorpi. Il teatro tra performance e arti visive: progetto di territori corporali di Francesca Alfano

Miglietti (Materiali da FrankoB. Mamma I can't singpan 4, Marcelli Antunez Roca Epizoo. Viva la muerte,

Ron Athey, ClareAnnMatz Nobody. Essenza; Krypton Corpo sterminato).

150 Commentario estratto dalle 100 parti della vita immaginaria di Fanny & Alexander.

152 Pensieri dei Motus per un Orlando Furioso inseguendo si disco la meccanica del desiderio.

153 Un corpo-territorio mutante inorganico per il Masque Teatro.

Atene Duemila

155 Fare i conti con i Greci

155 Quattro volti di Medea (Dalla casa al carro di Umberto Albini; La linea antropologica di Siracusa per Missiroli,

Job, Moriconi; Un'assassina extracomunitaria di oggi per Marco Bernardi e Patrizia Milani a Bolzano;

Estranea e dea per Luca Ronconi con Franco Branciaroli; Reputi di Medea al Teatro Kismet).

159 Le Antigoni (I sette contro Tebe nei Quartieri Spagnoli di Sarajevo; ^Antigone di Pagliaro ai confini del Medio

Oriente; Una zingara macedone al Transteatro per Fabrizio Bartolucci; Un'eroina esistenzialista nella Francia

occupata di Anouilh per Villoresi-Pomodoro).

163 Antigone e Edipo (Verso Colono tra le parole e il degrado per Calenda, Cappuccio e Piera Degli Esposti).

165 Edipo è ancora tra noi (Il progetto del Teatro del Lemming; La nascita della tragedia per le strade di Roma

con Barberio Corsetti).

167 O'Neill si addice a Ronconi (Gli Atridi dalla psicanalisi al cinema).

168 Dei, uomini e ninfe nei Dialoghi con Leucò (Pavese da Trionfo a Cherif).

169 Lo studio si addice alle Baccanti (Lo spazio della Solari-Vanzi; Un pensiero scatenante

per Tarn Teatro-Dark Camera; Con Aiace all'ombra dell'eroe).

170 Aristofane nostro contemporaneo? (Atene sull'Adriatica. All'inferno in un autogrill con Marco Martinelli

e i suoi senegalesi, tra i dialetti d'Italia; La città ideale in cui viviamo con Gabriele Vacis, Teatro Settimo,

i loro comici. Banda Osiris...: Gli uccelli).

Nomadi

175 Randagi tra la scena e la vita

175 Pippo Delbono: quando i barboni si mettono in mostra (Sergio, Bobò, Mr. Puma, Amanda... Pepe e io;

L'inizio dello spettacolo; Un momento difficile da dimenticare; Una domanda a Pippo Delbono).

176 Quando i barboni sono "uomini sessuali": l'ultimo Tarantino per Cherif (Due brani del testo;

Due angeli sconfitti).

178 I "negri" di Punzo dentro e fuori dalla Fortezza (Perché / negri. La censura del Ministero;

La rentrée della Compagnia a Volterra).

180 Ovadia è Jizchak Lowy l'amico ebreo del Caso Kafka.

181 Marco Paolini alla scoperta di Venezia (// Milione).

183 II viaggio delle Amazzoni con Thierry Salmon dal progetto di Palermo verso Temiscira (L'assalto al cielo).

184 I fantasmi di Scaldati parlano la vecchia lingua dei quartieri (La locanda invisibile).


185 Migranti persi nel Mediterraneo con Baliani.

186 Gruppo Laminarie: viaggio e spettacolo a Mostar (// poema della forza).

187 E dalla Bosnia i Rom portano in scena la loro identità (Rom Stalker).

188 Zingaro Zen. L'uomo e il cavallo, vite parallele (Eclypse).

Shakespeare cinema

191 Kenneth Branagh e gli altri

di Manlio Benigni

191 II mio Reich per un cavallo: Riccardo III tra Londra e New York (Gli Shakespeare di Laurence Olivier al cinema;

Riccardo ///sulla scena secondo Richard Eyre e Ian McKellen; Gli Shakespeare di Orson Welles al cinema).

193 Attraverso lo specchio: un Amleto di più tra Fame e Quarto potere (Riapre il Globe dopo tre secoli e mezzo;

Hamlet secondo Branagh; Hamlet in scena al Barbican di Londra).

196 Romeo e Giulietta oggi tra pulp e kitsch.

Quanti Woyzeck!

199 II soldatino proletario alienato è ancora un "eroe" del nostro tempo. Con molte facce

199 Musica di corpi e di spazi nel nostro quotidiano (Ritorna nella lirica, da Parigi a Berlino, la celebrata edizione

di Barenboim-Chéreau).

201 Un dramma sociale? No, uno scontro di monadi (Sinopoli-Flimm-Wonder alla Scala,

ventanni dopo Abbado-Ronconi-Aulenti).

202 La naturalezza di una tragedia moderna (Il capolavoro di Abbado-Stein a Salisburgo).

203 Un soldato-donna dalla sessualità perduta (Un Kinderspiel del Teatro Reon tra prosa, danza e scultura).

205 La dissociazione di una vittima reale e metaforica (Lo spettacolo di Nanni Garella per Nuova Scena

con il duo Alessandro Haber-David Toole).

206 Un perdente estraniato in paranoia (Sarah Kane incorpora Buchner nel proprio mondo).

207 Un personaggio del destino Qosef Nadj: da una performance allo spettacolo).

208 Pezzi del mondo sconfitto di Marie (Una performance di Branko Popovic al Festival Théàtre en Compagnie

di Bruxelles).

209 Un rifacimento contemporaneo e degli studi (Una ripresa per il Teatro delle Briciole; La 'poesia personale'

del Cauchemar Concret Teatro al Teatro di Messina: umanità e disumanità).

Nel tempo di Ubu

211 Una maschera per tutti i paesi

211 Oggi come ieri: parola d'ordine "merdre" (Ritorna la Trilogia della candela verde montata

dal Teatro della Tosse per il suo ventennale).

212 Una figura infantile e mostruosa (Con Alfonso Santagata alla maniera siculo-napoletana).

212 Un dittatore sudamericano (Le gag e le canzoni di Cesar Brie per il Teatro de Los Andes).

213 Ubu sotto processo dopo l'apartheid (Dal Sudafrica l'edizione della Handspring Puppet Company).

213 Ubu in Romagna (Una lettera di Marco Martinelli ci illustra il progetto Jarry di Ravenna Teatro).

Venf anni di Patalogo

218 Vent'anni

di Renata Molinari

218 La lunga avventura del libro del caso

di Franco Quadri

223 La fine dell'adolescenza, nel tempo

di Luigi Sponzilli

223 Lassù Caradosso 6 attraverso il terrazzo rose e limoni...

di Roberto Agostini

223 Apprendista di sostegno

di Massimo Lastrucci

224 Ubulibri, leggendario porto di mare

di Fausto Malcovati

225 Un laboratorio totale

di Aldo Grasso

225 Una missione e uno stile di vita

di Giulio Lupieri

226 La mano patalogica: cronache dal settore cinema

di Silvia Bergero

227 La cellula "Patalogo"

di Enrico Arosio

228 Tanghi, valzer e tanta passione

di Emanuela Canali

229 I migliori modi di amare il teatro

di Barbara Minghetti

229 La Bète

di Antonio Calbi


231 Alle 18 precise i Premi Ubu, no?

di Eleonora Crugnola

231 Pata-1424

di Fabio Paracchini

232 Contributo per un indice analitico

di Elena De Angeli

236 Andirivieni del collaboratore esterno

di Roberto Menin

237 L'orgoglio di amare il teatro

di Ettore Capriolo

238 La casa vuota

di Gianni Manzella

239 Stili di vita

di Giorgio Sebastiano Brizio

239 L'arte della memoria

di Sandro Lombardi

241 Vent'anni di patafoto

255 II metapatalogo

255 Patalogato a mano (Una premessa; Istruzioni e riflessioni)

di Renata Molinari e Oliviero Ponte di Pino

258 Istruzioni per l'uso

di Oliviero Ponte di Pino

260 II metapatalogo

Indici del repertorio di un anno

278 Indice degli spettacoli

282 Indice delle compagnie

283 Indice dei registi

285 Photocredits


Dario Fo

Premio Nobel per la Letteratura


Repertorio di un anno

a cura di Serena Merlini

e Cristina Ventrucci

Nella pagina a fronte, Carlo Cecchi

nella Serra di Harold Pinter.

• In ordine alfabetico per compagnia e gruppo segue l'elenco

degli spettacoli dell'anno, comprendente quasi

tutto quanto è stato prodotto in Italia e rappresentato

perla prima volta tra il 16giugno 1996 e il 15giugno

1997.

• Un indice di questo repertorio per spettacoli, compagnie

e registi figura a chiusura del volume.

A. Artisti Associati

Shirley Valentine di Willy Russell. Traduzione di Nina

Camillo. Regia di Alberto Marchetti. Costumi di

Stefano Nicolao. Interpreti: Giannina Salvetti, Vincenzo

Porfidia. Todi, Todi Festival, Palazzo delle Arti, 24

agosto 1996.

Abano Danza

Coproduzioni:

Satyricon: vedi Roberto Castello

Compagnia Abbondanza-Bertoni

Uno studio per uno spettacolo da camera. Coreografie

di Michele Abbondanza, Antonella Bertoni. Interpreti:

Michele Abbondanza, Alessandro Bedosti,

Federica Bognetti, Antonella Bertoni, Mariatullia Pedrotti,

Alessandro Rossi, Laura Scudelli. Dro, Drodesera

Festival, 3 agosto 1996.

Abraxa Teatro

Enigmi magici. Testo e regia di Emilio Gennazzini.

Costumi di Matilde Guiducci. Interpreti: Ilaria Cenci,

Giampiero Cutinelli, Massimo Grippa, Antonella Mottin,

Giulia Clarkson, Elisa Poggelli, Francesca Tranfo.

Massa Carrara, 26 giugno 1996.

La giocata dei fantocci. Un omaggio al teatro.

Drammaturgia, regia, scene, luci di Emilio Genazzini.

Costumi di Matilde Guiducci. Musiche di Massimo

Grippa, Emilio Genazzini. Interprete: Massimo Grippa.

Roma, 13 giugno 1997.

Riprese:

// tramonto diAvalon

Accademia Armata

Riprese:

Oracoli (cfr. il Patalogo diciannove)

Accademia degli Artefatti

Preludio (n. 8). Ideazione e regia di Fabrizio Arcuri.

Interpreti: Miriam Abutori, Paolo Bultrini, Mauro Santoriello,

Paola Ciammarughi, Paola Cannizzaro, Daniela

Preite, Tiziana Novelli, Marco Grossi, Nicola Danesi,

Elio Castellana, Elena Bermani, Tania Mitman,

Andrea Carfagna, Renato Mancinelli, Simona Vitale,

Domenico Matrici, Alberto Bellandi, Gianluca Torelli,

Sabina Piantoni, Massimiliano Bultrini, Lavinia Cannizzaro,

Naima Vitale Cappiello, Laura Riccioli, Maurizio

Formigoni, Tony Allotta, Morgana Marchesi, Dario

Garofalo, Silvia Teresa, Gianlugi Capone, Manuel

Gonzales, Domenico Di Fabio. Roma, Teatro degli Artisti,

15 giugno 1997.

Riprese:

Dati: 1) il bianco; 2) il silenzio; 3) ^2 (cfr. il Patalogo

diciotto); Altri altari (cfr. il Patalogo diciannove)

Accademia Nazionale d'Arte

Drammatica Silvio D'Amico

Visioni, apparizioni, tentazioni: Studio per visioni

di Gesù con Afrodite di Giuliano Scabia. Regia di

Alessandro Marinuzzi. Scene e costumi di Andrea Stanisci.

Luci di Sergio Rossi. Coreografie di Monica Vannucchi.

Interpreti: Giovanni Carta, Elio Crifò, Alessandra

Fallucchi, Andrea Giuliano, Moira Grassi, Eva

Martelli, Laura Pazzaglia, Mariangeles Torres, Alfredo

Troiano. Roma, Teatro II Vascello, 23 maggio 1997.

Accademia Perduta

Romagna Teatri

Beethoven nei campi di barbabietole da Le jardin

aux betteraves di Roland Dubillard. Traduzione e

drammaturgia di Ugo Ronfani. Regia e interpretazione

di Enzo Vetrano e Stefano Randisi. Scene di Giancarlo

Basili, Leonardo Scarpa. Luci di Maurizio Viani. Asti,

AstiTeatro, Sala Pastrone, 30 giugno 1996.

I tre porcellini di e con Danilo Conti, Antonella Piroli.

Musiche di Davide Castiglia. Coproduzione Tanti

Cosi Progetti. Forlì, Teatro il Piccolo, 10 dicembre

1996.

Riprese:

// bosco delle storie, La gazza ladra (cfr. il Patalogo diciannove)

Actores Alidos

Boghes. Voci di Paolo Pillonca, Gianfranco Angei. Regia

di Gianfranco Angei. Luci di Mauro Piras. Interpreti:

Valeria Pilia, Alessandra Leo, Roberta Locci,

Manuela Sanna, Stefano Cabiddu, Stefano Ledda, Valeria

Parisi. Quartu Sant'Elena (Ca), Teatro Centrale,

30 maggio 1997.

Riprese:

Vero verissimo falso verissimo; Il mestiere dell'attore

(cfr. il Patalogo nove)

Teatro Aenigma

La vita è solo un'ombra... che passa sulla terra...

ispirato a Gnanca Ona busia di Clelia Marchi. Drammaturgia

e regia di Vito Minoia. Decorazioni di Marta

Fontana. Musiche di Luciano Daini. Interpreti: Giuliana

Mencarini, Romina Mascaioli, Luciano Daini. Urbino,

Teatro La Vela, 19 aprile 1997.

Agar

Aequos di Paola Bianchi e Nicola Zonca. Coreografie

di Paola Bianchi e Paola Chiama. Musiche di Nicola

Zonca. Luci di Paolo Rodighiero. Interpreti: Paola

Chiama, Paola Bianchi. Coproduzione Tarn Teatromusica.

Parma, Vetrina Italia, Teatro al Parco, 2 ottobre

1996.

Riprese:

Flatus, un canto da (cfr. il Patalogo diciannoveII gruppi

90)

Agorà

Riprese:

Francesca da Rimini (cfr. il Patalogo diciannove)

Akròama

Sguardo occidentale. Progetto e regia di Lelio Lecis.

Interpreti: Iiu Shan li, Ding Gui Ling, Zhang Ju Ping,

Wang Wen Zeng, Huang Yan Zhong, Elisabetta Pod-

0

sr

o'

3

CC


CO


1. Stefano Rondisi e Enzo Vetrano,

in Beethoven nei campi

di barbabietole;

2. L'Accademia degli Artefatti

in Dati-;

3. Ludovica Modugno

e Gigi Angelillo in

Deliri disarmati;

4. L'attrice cinese Zhang ju Ping

in Sguardo occidentale

di Akròama;

5. L'Amleto secondo

Tom Stoppare:

Rosencrantz e Guildestern

sono morti;

6. Il vangelo dei buffi

di Ugo Otiti

per Arca Azzurra Teatro;

7. L'occhio del lupo da

Daniel Pennac per l'Archivolto.

da, Claudia Meyer, Barbara Cadeddu, Raffaella Perra,

Alice Capitanio, Rosalba Piras, Carla Orrù, Lorna

Schirru, Gianni Loi, Hao Tian Yi, Wang Xiaodong,

Zhao Xu, Yin Hang Franco Saba. Collaborazione con

l'Opera di Pechino. Monserrato (Ca), Teatro Akròama,

15 febbraio 1997.

L'Albero Società Teatrale

Deliri disarmati di Guido Ceronetti. Regia di Lorenzo

Salveti. Scene di Bruno Buonincontri. Costumi di

Bartolomeo Giusti. Luci di Sandro Ciattaglia. Interpreti:

Gigi Angelillo, Ludovica Modugno. Asti, AstiTeatro,

Palazzo Ottolenghi, 6 luglio 1996.

Riprese:

Esercizi di stile (cfr. il Patalogo tredici)

Gruppo Alcuni

Il blublù. Testo e regia di Sergio Manlio. Costumi,

pupazzi, interpretazione di Laura Fintina. Piombino

Dese, Nuova Ompi, 14 dicembre 1996.

Il prof nel paese delle meraviglie. Testo e regia di

Sergio Manfio. Interpreti: Sergio e Francesco Manfio.

Belluno, Centro Giovanni XXIII, 15 dicembre 1996.

Riprese:

La donna del mistero; Bibo (cfr. il Patalogo diciotto);

Gli amici di Calzino, Galassia (cfr. il Patalogo diciannove)

Aldo, Giovanni & Giacomo

Riprese:

/ corti (cfr. il Patalogo diciannove)

Amorevole Compagnia Pneumatica

Gengis Khan. Opera rock bestiale di e con Riccardo

Paccosi e Anna Rispoli. Bologna, Teatro di Leo, 17

maggio 1997.

Riprese:

Macbeth (!) ovvero l'estromissione del potere dal Teatro

ovvero il trionfo dell'amore (cfr. il Patalogo diciannove/!

gruppi 90)

Teatro dell'Angolo

Per un pugno di yogurt Testo e regia di Guido Ceronetti.

Interpreti: Luigina Agostino, Alessandro Pisci,

Manuela Tamietti. Asti, AstiTeatro, Sala Pastrone, 8

luglio 1996.

Diario mediterraneo di Nino D'Antrona. Interpreti:

Nino D'Antrona, Elena Presti. Torino, Teatro Araldo,

7 novembre 1996.

Passaggi di Gian Luca Favetto. Regia di Beppe Rosso.

Interpreti: Barbara Volza, Vanni Zinola. Alba, Teatro

Moretta, 28 novembre 1996.

Qua, là vocabolando di Franco Passatore. Interpreti:

Pasquale Buonarota, Luigina D'Agostino, Alessandro

Pisci, Roberta Triggiani. Torino, 15 gennaio 1997.

Riprese:

Opera pia; Robinson & Crusoe, Pigiami (cfr. il Patalogo

nove); Terra promessa/Terre promise, Il sentiero (cfr. il

Patalogo dodici); Una notte e le mille (cfr. il Patalogo

diciassette); Salvador (cfr. il Patalogo diciannove)

Apas

Rudens di Tito Maccio Plauto. Traduzione di Alberto

Bassetti. Regia di Alvaro Piccardi. Scene e costumi di

Paolo Bernardi. Musiche di Stefano Marcucci. Luci di

Franco Ferrari. Interpreti: Flavio Bucci, Claudio Angelini,

Luigi Mezzanotte, Maurizio Marchetti, Vito Faciolla,

Sergio Mancinelli, Irma Ciaramella, Monica Samassa.

Sarsina, Arena Plautina, 29 agosto 1996.

Teatro Aperto

Cuore di infinita distanza da Clarice Lispector. Regia

di Renzo Martinelli. Musiche dal vivo di Ferruccio

Prassi. Interpreti: Federica Fracassi, Michele Masiero.

Rovigo, Festival Opera Prima - Martino Ferrari,

Teatro Sociale, 13 giugno 1997.

Riprese:

Lenti in amore (cfr. il Patalogo diciannove/Igruppi 90)

Teatro dell'Arca

Traduzione della prima lettera ai Corinti di Giovanni

Testori. Drammaturgia di Andrea Soffiantini e

Antonio Syxty. Regia e luci di Antonio Syxty. Interprete:

Andrea Soffiantini. Rimini, Meeting dell'amicizia

fra i popoli, Spiaggia di San Giuliano, 20 agosto 1996.

Rosencrantz and Guildenstern are dead di Tom

Stoppard. Regia di Letizia Quintavalla, Bruno Stori.

Scene e costumi di Emanuela Pischedda. Musiche di

Alessandro Nidi. Luci di Chicco Bagnoli. Interpreti:

Stefano Braschi, Franco Palmieri, Giampiero Pizzol.

Cervia, Arrivano dal mare, 25 agosto 1996.

Arca Azzurra Teatro

Il vangelo dei buffi. Testo, regia, scene, costumi, luci

di Ugo Chiti. Musiche di Quirino Trovato. Interpreti:

Massimo Salvianti, Marco Natalucci, Patrizia Corti,

Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Ilaria Daddi, Dimitri

Frosali, Lucia Socci, Marco Zannoni. Fiesole, Estate

Fiesolana, Teatro Romano, 27 luglio 1996.

Voci. Due monologhi da Le voci di Claudio Magris,

Silvana di Ugo Chiti. Regia di Ugo Chiti. Interpreti:

Marco Natalucci, Lucia Socci. Verona, Teatro Laboratorio,

7 marzo 1997.

Visita a Kafka. Testo e regia di Ugo Chiti. Costumi di

Giuliana Colzi. Luci di Marco Messeri. Interpreti: Patrizia

Corti, Massimo Salvianti, Giuliana Colzi, Lucia

Socci, Marco Natalucci, Paolo Ciotti, Giorgio Noè, Simone

Petri, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Ilaria

Daddi. San Casciano Val di Pesa, Teatro Niccolini, 8

maggio 1997.

Riprese:

Allegretto... per bene ma non troppo (cfr. il Patalogo dieci);

La provincia di Jimmy (cfr. il Patalogo tredici/Gli

spettacoli dell'anno); Paesaggio con figure (cfr. il Patalogo

diciassette/L'Italia delle drammaturgie)

Teatro dell'Archivolto

L'occhio del lupo da Daniel Pennac. Drammaturgia

e regia di Giorgio Gallione. Scene e costumi di Guido

Fiorato. Interprete: Riccardo Maranzana. Asti, Asti-

Teatro, Sala Pastrone, 5 luglio 1996.

Il mare in un imbuto. Testo e regia di Giorgio Gallione.

Musiche di Paolo Silvestri. Coreografie di Claudia

Monti e Giovanni Di Cicco. Luci di Fabio Cingano.

Interpreti: Luca Bizzarri, Elsa Bossi, Giovanni Di Cicco,

Cristiano Fabbri, Valentina Farone, Dario Greco,

Simona Guarino, Barbara Innocenti, Riccardo Maranzana,

Claudia Monti, Rosanna Naddeo, Gabriella Pic-


ciau, Giorgio Scaramuzzino. Genova, Teatro Duse, 3

dicembre 1996.

Riprese: .

Denti aguzzi, Favole a quadretti (cfr. il Patalogo sedici);

La grammatica della fantasia (cfr. il Patalogo diciassette);

Bonaventura e i cavoli a merenda (cfr. il Patalogo

diciotto) ; Amlieto. Il principe non si sposa, Le farfalle di

Montale (cfr. il Patalogo diciannove)

Area Piccola Perugia

I tragici della città - Prove di Amleto da William

Shakespeare. Testo e regia di Luca Labarile. Luci di

Loredana Oddone e Cristian Sorci. Interpreti: Francesco

Bolo Rossini, Luca Labarile, Emanuele Montelione,

Filippo Timi. Perugia, Teatro Sant'Angelo, 31 gennaio

1997.

Lello Arena

La Compagnia della Luna

Riprese:

Canti di scena (cfr. il Patalogo diciotto)

Teatro Argot

Antigone di Jean Anouilh. Regia di Maurizio Panici.

Scene e costumi di Arnaldo Pomodoro. Musiche di

Massimo Nunzi. Luci di Valentino Brossa. Interpreti:

Pamela Villoresi, Alessandra Acciai, Dora Romano,

Pietro Genuardi, Bruno Armando, Evelina Meghnagi,

Fulvio Falzarano, Massimiliano Croce. Taormina, Teatro

Greco, 26 luglio 1996.

Vedi anche: Atene Duemila

Naja. Testo e regia di Angelo Longoni. Scene di Gian

Maurizio Fercioni. Costumi di Iia Aiello. Luci di Valentino

Brossa. Interpreti: Stefano Accorsi, Lorenzo

Amato, Enrico Lo Verso, Francesco Siciliano, Adelmo

Togliani. Longiano, Teatro Petrella, 30 ottobre 1996.

Nuovo allestimento, vedi anche il Patalogo dodici.

Privacy. Testo e regia di Duccio Camerini. Scene di

Tiziano Fario. Costumi di Piera Marini. Musiche di

Paolo Vivaldi. Luci di Luca Barbati. Interpreti: Pasquale

Anselmo, Lucrezia Lante della Rovere, Duccio Camerini,

Lorenzo Gioielli, Blas Roca Rey. Roma, Teatro

Argot Studio, 28 febbraio 1997.

Coproduzioni:

Sopra e sotto il ponte: vedi Teatro Stabile del

Friuli-Venezia Giulia

Riprese:

Bruciati (cfr. il Patalogo diciassette); Testimoni (cfr. il

Patalogo diciannove)

Aries Associazione Culturale

La bella verità di Carlo Goldoni. Adattamento di Riccardo

Barbera. Regia di Enzo Aronica. Musiche di Nicolò

Piccinini. Interpreti: Walter Corda, Lidia Biondi,

Elisabetta De Palo, Maria Luisa Bigai, Riccardo Barbera,

Luigi Tontoranelli. Roma, Fontanone del Gianicolo,

3 luglio 1996.

Uno spicchio di luna di e con Gloria Sapio e Paola

Sambo. Roma, Teatro dell'Orologio, 4 luglio 1996.

La disputa di Marivaux. Adattamento di Maria Luisa

Bigai. Regia di Enzo Aronica. Costumi di Annalisa di

Piero. Musiche di Alessandro Molinari. Interpreti:

Gianluigi Pizzetti, Maddalena Recino, Raffaele Cangale,

Antonella Caron, Fabio Pasquini, Silvio Rossi. Firenze,

Chiostro delle Oblate, 18 luglio 1996.

Giovanna la pazza di Anna Carabetta. Regia di lidia

Biondi. Scene e costumi di Elga Williams. Interpreti:

Anna Carabetta, Lidia Biondi. Roma, Fontanone del

Gianicolo, 31 agosto 1996.

Sulle spine. Testo e regia di Daniele Falleri. Scene di

Enzo Cucchi. Canzone di Donatella Rettore. Interpreti:

Urbano Barberini, Rick Nicolosi, Maria Luisa Finocchi.

Santa Croce sull'Arno, Teatro Verdi, 10 aprile

1997.

Il negozio all'angolo. She loves me. Libretto di Joe

Masteroff. Musiche di Jerry Bock. Liriche di Edward

Sheldon. Traduzione di Teresa Pascarelli. Regia di

Giuseppe Dipasquale. Scene e costumi di Angela Cailaro.

Movimenti di Marise Flach. Orchestrazione di

Fabrizio Pieroni. Interpreti: Paolo Ferrari, Bruce Mc-

Guire, Teresa Pascarelli, Franca D'Amato, Stefano

Gragnani, Franco Mirabella, Sebastiano Vinci, Camillo

Mascolino, Nadia Perciabosco, Maria Cristina Navarra,

Daniela Fabrizi. Musicisti: Alessandro Mambella.

Marco Mursia, Alessandro D'Aloja, Michele Tisei,

William Peci, Francesco Cecchini. Roma, Piccolo Eliseo,

15 aprile 1997.

Aringa e Verdurini

Riprese:

A Saintrotwist (cfr. il Patalogo undici)

Arlenika Monreale Teatri

Amleto guida di Antonella Gullo, Maurizio Jania, Cinzia

Rossi. Scene di Giuseppe Cutino. Luci di Giò De

Corcelli. Interpreti: Antonella Gullo, Maurizio Jania,

Cinzia Rossi. Monreale, Teatro Studio al Mattatoio, 25

marzo 1997.

Coproduzioni:

L'assalto al cielo: vedi Teatro Biondo-Stabile di

Palermo

Teatro Arsenale

Pericle, principe di Tiro di William Shakespeare.

Traduzione di Roberto Sanesi. Regia di Marina Spreafico.

Scene di Joe Tilson. Costumi di Giulia Bonaldi.

Musiche di Guido Pormi. Luci di Fulvio Michelazzi.

Interpreti: Alle Bonicalzi, Giovanni Calò, Valentina Colorni,

Maria Eugenia D'Aquino, Mario Ficarazzo, Luca

Fusi, Riccardo Magherini, Annig Raimondi, Marina

Spreafico. Milano, Teatro Arsenale, 9 gennaio 1997.

Tofano innamorato. Amanti e beffati nella Commedia

dellArte. Testo e regia di Riccardo Magherini. Musiche

di Lorenzo Gasperoni. Luci di Fulvio Michelazzi.

Interpreti: Alle Bonicalzi, Valentina Colorni, Fanny

Fortunati, Luca Fusi. Milano, Teatro Arsenale, 6 marzo

1997.

Riprese:

La terra desolata (cfr. il Patalogo diciannove)

Arte della Commedia

Teatro Nazionale

Pirandhorror. // Novecento è finito. Testo e regia di

Marco Maltauro. Scene e costumi di Paola Bizzarri.

Musiche di Marco Schiavoni. Interpreti: Franco Mescolini,

Paila Pavese, Marco Quaglia, Celeste Brancata,

Mario Patanè. Roma, Teatro Spazio Uno, 21 ottobre

1996.

5?

O

B

era

o

3

co

CO

Pensaci, Giacomino! di Luigi Pirandello. Regia di

Marco Maltauro. Costumi di Giuliano Zompi. Musiche

di Diego Dall'Oste. Luci di Valerio Di Filippo. IncO

co


. Naja di Angelo Longoni,

riproposto dal Teatro Argot;

2. Pericle, principe di Tiro

prodotto dall'Arsenale;

3. Mario Scaccia con Valentina

Rubini in Pensaci. Giacomino!;

4. Gianni Bissaca e Claudia

Facchini nel Cantico delle

Creature di Assemblea Teatro;

5. e 6. Due momenti de

Il corpo è una folla spaventata

col regista Giorgio Barberio

Corsetti e Gabriele Benedetti.

terpreti: Mario Scaccia, Federica Bern, Giuseppe Grisafi,

Nicola d'Eramo, Laura Allegrini, Federica di Bella,

Francesco Colella, David Sebasti, Daniela Piazza,

Rosalba Ammendolea, Valentina Rubini. Roma, Teatro

Nazionale, 5 maggio 1997.

Coproduzioni:

Un capriccio: vedi Teatro Stabile del Friuli-Venezia

Giulia

Arte Spettacolo International

Alice che cerca la barca di Daniela Coelli da Lewis

Carroll. Scene di Mario Courier. Costumi di Franca

D'Errico. Luci di Claudio Baldassarre. Interpreti: Lea

Barletti, Daniela Coelli, Lucya Lisboa, Luciana Zanella.

Roma, Teatro San Genesio, 29 ottobre 1996.

Faust di Christopher Marlowe. Traduzione di Giovanni

Antonucci. Regia di Daniele Valmaggi. Scene di Mario

Courier. Costumi di Franco D'Errico. Interpreti:

Claudio Giannetto, Daniele Valmaggi, Daniela Coelli,

Vincenzo Scartini, Katia Biondi, Cesare Picotti, Giuseppe

Alagna, Jossi Delli Colli, Anna Lucci, Giada Ramovecchi.

Roma, Teatro San Genesio, 21 novembre

1996.

Natale Antico. Scene della Natività tratte da Sacre

Rappresentazioni dei secoli XV-XVII. Regia di Daniele

Valmaggi. Costumi di Franca D'Errico. Interpreti:

Claudio Giannetto, Giuseppe Alagna, Katia Biondi,

Anna Lucci, Giada Ramovecchi, Leila Bersiani, Mirella

Borrelli, Marco Lo Muscio (organo), Coro Orazio

Vecchi. Roma, Chiesa San Paolo entro le Mura, 21 dicembre

1996.

Dante, Inferno. Regia di Daniele Valmaggi. Costumi

di Franca D'Errico. Interpreti: Daniele Valmaggi, Giuseppe

Alagna, Giada Ramovecchi, Marco Lo Muscio

(organo), Ensemble Orazio Vecchi. Roma, Chiesa Anglicana

Ali Saints', 29 gennaio 1997.

Teatro Artigiano

L'ex donna della mia vita di Josiane Balasko. Regia

di Silvio Giordani. Interpreti: Paola Quattrini, Pietro

Longhi. Milano, Teatro Manzoni, 25 febbraio 1997.

Artisti Molisani Associati

Un biglietto di teatro, un solo penny di Maria Pia

Daniele. Regia di Stefano Sabelli. Interpreti: Eva Rosaria

Sabelli, Gioia Scola, Roberto Antonelli, Stefano Sabelli.

Trieste, TS Festival, Teatro Sloveno, 19 maggio

1997.

Assemblea Teatro

Anfibi. Testo e regia di Angelo Cacefli e Luca Fagioli.

Interpreti: Luca Fagioli, Totino Setzi. Torino, Teatro

Agnelli, 8 luglio 1996.

Una goccia di miele da un giorno di fiori. Progetto

di Renzo Sicco. Interpreti: Gisella Bein, Cristina Voglino,

Monica Fantini, Antonella Dell'Ara, Paolo Sicco,

Silvia Laise, Igor Bellei, Fausto Bonvini, Omar Camello,

Darma Vitali, Elisa Cattaneo, Elisabetta Pogliani,

Roberto Leardi, Giovanni Maria Lolli. Imola, Villa Faraldi,

25 luglio 1996.

Grazie Ludwig di e con Luca Domenicali e Danilo

Maggio. Produzione Microband. Imola, Villa Faraldi,

28 luglio 1996.

Al bergo Bergonzoni di Alessandro Bergonzoni. Regia

di Renzo Sicco. Scene e luci di Paolo Sicco. Interpreti:

Gisella Bein, Claudio Caorsi, Tiziana Catalano,

Monica Fantini, Guido Ruffa, Luisella Tamietto. Torino,

Teatro Agnelli, 28 novembre 1996.

Cantico delle creature. Testo e regia di Marcello

Chiarenza. Musiche di Carlo Cialdo Capelli. Interpreti:

Gianni Bissaca, Claudia Facchini. Torino, Teatro

Agnelli, 23 gennaio 1997.

Riprese:

In fra li casi (cfr. il Patalogo cinque/sei); Pollicino (cfr.

il Patalogo diciassette); Frullallero, Fuochi (cfr. il Patalogo

diciotto); Il contadino che allevava parole, Pellerossa,

Il rossetto sull'ostia (cfr. il Patalogo diciannove)

ATA Teatro

La finta serva. Ovvero il furbo punito di Marivaux.

Traduzione di Vincenzo Cerami. Regia di Luca De Fusco.

Scene di Firouz Galdo. Costumi di Giusi Giustino.

Musiche di Nicola Piovani. Interpreti: Valeria Ciangottini,

Mascia Musy, Gianni Giuliano, Lauro Versari,

Dely De Majo, Francesco La Ruffa. Pergine Valsugana,

Pergine Spettacolo Aperto, 1 Luglio 1996.

Teatro Ateneo

Una prigione di vetro di Mario Dentane. Regia di

Roberto Tomaello. Luci di Riccardo Costa. Interpreti:

Valentina Valsania, Roberto Tomaello, Maurizio

Sguotti, Piero Capurso, Christian Nicoletta, Anna

Achillea. Genova, Teatro Garage, 6 gennaio 1997.

Riprese:

Resuscitatio Drusianae et Callimachi (cfr. il Patalogo

diciassette)

Atir

Riprese:

La storia dell'amore di Eloisa e Abelardo, Romeo e Giulietta,

Benvoglioo.', Alexander, Merico

Atlantide Produzioni

Notturno di donna con ospiti: vedi Giuliana De

Sio

Compagnia dell'Atto

Il mercante di Venezia di William Shakespeare. Traduzione

di Stefano Tatuilo. Regia e scene di Nucci Ladogana.

Costumi di Santi Migneco. Musiche di Fiorenzo

Carpi. Interpreti: Nando Gazzolo, Renato Campese,

Diana De Toni, Alberto Di Stasio, Domenico

Clemente, Gioietta Gentile, Elio Bertolotti, Roberto

Della Casa, Adriano Evangelisti, Pietro Conversano,

Cristina Aubry, Fernando Spadaccino, Giorgio Carminati.

Marina di Pietrasanta, La Versiliana, 27 luglio

1996.

Lontano nel tempo. Tenco: quella notte a Sanremo.

Testo e regia di Renato Giordano. Scene di Tommaso

Bordone. Costumi di Teresa Acone. Luci di Luca Santini.

Interpreti: Giampiero Fortebraccio, Vittorio De

Bisogno. Roma, Teatro Tordinona, 30 gennaio 1997.

Salvataggi. Testo e regia di Dominick Tambasco. Scene

di Rita Patriti e Silvia La Padula. Costumi di Paola

Marchesin. Interpreti: Mimmo Mancini, Paolo Sassanelli,

Elena Ormezzano. Roma, Teatro Argot, 20 maggio

1997.


Attori & Tecnici

Al cuoco al cuoco di Vittorio Caffè. Regia di Attilio

Corsini. Interpreti: Maurizio Romoli, Chiara Sasso,

Benito Deotto, Francesca Capua, Stefano Altieri, Sara

Masini, Carlo Lizzani, Massimiliano Caprara. Roma,

Teatro Vittoria, 13 novembre 1996.

57 quaranta 598 (il numero è leggermente cambiato).

Regia di Attilio Corsini. Scene e costumi di

Santi Migneco. Musiche di Claudio Gregori e Lillo Petrolo.

Interpreti: Viviana Toniolo, Claudio Gregori, Enrico

Cosimi, Anna Lisa Di Nola, Lillo Petrolo, Simone

Colombari, Fabio Taddeo, Marco Turriziani, Stefano

Messina, Paolo Di Orazio. Coproduzione Latte e i suoi

derivati. Roma, Teatro Vittoria, 26 novembre 1996.

Black Comedy da Peter Shaffer. Traduzione di Guidarino

Guidi. Regia di Attilio Corsini. Scene di Uberto

Bertacca. Interpreti: Viviana Toniolo, Stefano Altieri,

Anna Lisa Di Nola, Giulio Pizzirani, Bianca Maria Leili,

Simone Colombari, Carlo Lizzani. Roma, Teatro Vittoria,

10 aprile 1997.

Riprese:

Rumori fuori scena (cfr. il Patalogo sette); La nonna

(cfr. il Patalogo nove)

Aura Teatro

Petri di e con Enzo Alaimo. Regia di Renzo Alaimo e

Agata Arancio. Scene di Michele Modaferri. Catania,

Teatro Club, 21 dicembre 1996.

Il Baraccone

Fedra, un mito, una donna di e con Cecilia Polizzi

da Euripide, Seneca, Ovidio, Jean Racine, Algernon

Charles Swinburne, Gabriele D'Annunzio, Miguel de

Unamuno, Marida Boggio. Ostia Antica, Teatro Romano,

25 luglio 1996.

Vedi anche: Atene Duemila

Il Baraccone A.r.1. XXX

La bisbetica domata di William Shakespeare. Regia

e musiche di Renato Giordano. Scene di Tommaso

Bordone. Costumi di Teresa Acone. Interpreti: Elisabetta

Gardini, Stefano Santospago, Glenda Cima, Roberto

Baldassari, Enzo Saturni, Cesare Celli, Gerardo

Amato, Vittorio De Bisogno, Aldo Puglisi, Gaia Zoppi,

Joseph Scarlata, Manuela Arcuri, Alessandro Graziano.

Borgio Verezzi, Festival Teatrale, 25 luglio 1996.

Luca Barbareschi

Riprese:

Piantando chiodi nel pavimento con la fronte (cfr. il Patalogo

diciannove/Fox & Gould)

Giorgio Barberio Corsetti

Il corpo è una folla spaventata di Giorgio Barberio

Corsetti con la collaborazione di Gioia Costa da Antonin

Artaud, Arthur Rimbaud, Vladimir Majakovskij.

Regia di Giorgio Barberio Corsetti. Scene di Giorgio

Barberio Corsetti e Cristian Taraborrelli. Costumi di

Cristian Taraborrelli. Musiche di Daniel Bacalov. Luci

di Piergiorgio Foti. Interpreti: Giorgio Barberio Corsetti,

Gabriele Benedetti. Santarcangelo, Santarcange-

10 dei Teatri, 6 luglio 1996.

La nascita della tragedia. Un notturno. Testo e regia

di Giorgio Barberio Corsetti. Scene di Giorgio Barberio

Corsetti e Cristian Taraborrelli. Costumi di Cristian

Taraborrelli. Maschere di Costanza Micardi. Video

e immagini di Fabio Iaquone. Luci di Piergiorgio

Foti. Musiche di Daniel Bacalov. Interpreti: Giorgio

Barberio Corsetti, Simona Angioni, Alessandro Lanza,

Filippo Timi, Mariella Lo Sardo, Gabriele Benedetti,

Gaetano Mosca, Roberto Rustioni, Franco Cittì, Federica

Santoro, Milena Costanzo, Walter Leonardi, Valentina

Diana, Daniel Bacalov (pianoforte), Fabrizio

Spera (percussioni), Gianfranco Tedeschi (contrabbasso).

Roma, Acquario Romano, 2 ottobre 1996.

Vedi anche: Atene Duemila

11 risveglio. Appuntì per una mitologia contemporanea.

Progetto e regia di Giorgio Barberio Corsetti.

Scene di Flavio Favelli e Officine Alchemiche-Link.

Costumi di Olivia Spinelli. Video di Avie Rossi, Opificio

Ciclope-Link, Alberto Luis Tognazzi. Interpreti:

Gabriele Benedetti, Alessandro Lanza, Walter Leonardi,

Federica Santoro, Filippo Timi, Fabio Longordo,

Massimiliano Martìnez, Ugo Vallami, Sandro Mabellini,

Giuseppe Buringhel, Tony Contartese, Marco Petroni,

Anna Coppola, Lucia Amara, Francisca Paz

Rojas, Luisa Barbano, Cristina Chinassi, Silvia Magnani,

Luisa Panni, Lucia Mascino, Alessia Berardi, Francesca

Mazzoni, Stefano Zorzanello (sax soprano e

flauto), Daniela Cattivelli (sax alto, sax tenore, voce),

Piero Galantino (contrabbasso), Olivia Bignardi (clarinetto).

Bologna, Link, 12 maggio 1997.

Riprese:

Mefistofele (cfr. il Patalogo diciotto)

Peppe Barra

Una tragedia tutta da ridere. Testo e regia di Gianfelice

Imparato. Scene e costumi di Annalisa Giacci.

Interpreti: Peppe Barra, Enzo Cannavate, Nadia Rinaldi,

Gianfelice Imparato, Patrizio Trampetti. Roma,

Teatro Parioli, 22 ottobre 1996.

Lengua serpentina da Giambattista Basite. Testo e

regia di Peppe Barra. Interpreti: Peppe Barra, Emidio

Ausiello (percussioni), Gino Cannavacciuolo (violino),

Savio Riccardi (pianoforte). Genova, Teatro della Tosse

in Sant'Agostino, Sala Aldo Trionfo, 3 marzo 1997.

Beat '72

Il soldato di Angelo Leonico. Regia di Nuccio Siano.

Interpreti: Gianluca Bemporad, Giuseppe Bisogno,

Nanni Coppola, Mario Grossi, Anna Maria Loliva, Paolo

Lorimer, Isabella Martelli, Maurizio Palladino, Sandra

Toffolatti. Anagni, Festival del Teatro Medievale e

Rinascimentale, Abside della Cattedrale, 4 luglio 1996.

10/10 Dieci Decimi di Alessandro Rossi. Regia di

Duccio Camerini. Scene di Francesco Ghisu. Costumi

di Claudia Scuti. Interpreti: Giampiero Ingrassia, Pietro

De Silva, Alessandra Costanzo. Todi, Todi Festival,

Teatro Nunziatina, 29 agosto 1996.

Babbo Natale è uno stronzo di Balasko, Chazel,

Lhermitte, Moynot, Clavier, Jugnot. Traduzione di Luca

Barcellona. Regia di Claudio Insegno. Scene e costumi

di Sandra Renzi. Musiche di Jacopo Fiastri. Interpreti:

Daniela D'Angelo, Gabriele Cirilli, Gianluca

Ramazzotti, Nathalie Guetta, Paolo Giovannucci, Paolo

Bonanni. Todi, Todi Festival, Teatro Comunale, 30

agosto 1996.

Victoria Station di Harold Pinter. Regia di Pier Paolo

Sepe. Scene di Francesco Ghisu. Costumi di Sabrina

Chiocchio. Interpreti: Daniele Fracassi, Mimmo La

Rana, Francesco Meoni, Luciano Scarpa. Roma, Teatro

Colosseo, 16 ottobre 1996.

Il bosco di David Mamet. Regia di Pietro Bontempo.

Costumi di Gabriella Laurenzi. Interpreti: Carmen

Giardina, Pietro Bontempo. Roma, Teatro Colosseo,

14 novembre 1996.

:

0

x

sr

o"

3

n


1. Alessandro Bergonzoni,

uno per tutti in Zius;

2. Tato Russo nella

shakespeariana

Commedia degli equivoci;

3. e 4. Il Biondo invade Palermo:

Le mille e una notte,

regia di Maurizio Scaparro,

con Massimo Ranieri

e Laura Del Sol;

laia Forte e Spiro Scimone

««//'Amleto al Teatro Garibaldi

di Carlo Cecchi;

5. Arturo Brachetti

in Technicolor perla Compagnia

della Rancia;

6. Jolanda Cappi

Cacciatrice di sogni

per il Teatro del Buratto.

Riprese:

Fiori di ictus (cfr. il Patalogo diciannove)

Le Belle Bandiere

Cavalieri erranti... e altri matti da legare. Testo e regia

di Elena Bucci e Marco Sgrosso. Luci di Loredana

Oddone. Interpreti: Elena Bucci, Marco Sgrosso, Carluccio

Rossi, Elena Zauli. Urbino, Urbino Nascimenti,

Teatro Sanzio, 11 agosto 1996.

Riprese:

Cunelomdebur 1945-1995 (cfr. il Patalogo diciotto); Lunario,

Gli occhi dei matti (cfr. il Patalogo diciannove)

Matteo Belli

Trittico per un altare di Matteo Belli. Interpreti:

Matteo Belli e la Corale Ferretti. Polverigi, Inteatro,

29 giugno 1996.

Perseverare humanum est Piccolo mosaico di storie

bibliche e moderne di e con Matteo Belli. Musiche di

Paolo Vivaldi. Costumi di Ileana Belli. Castelnuovo,

VolterraTeatro, Razza del Popolo, 22 luglio 1996.

Teatro Bellini

La commedia degli equivoci da William Shakespeare.

Regia di Tato Russo. Scene di Russo Lori. Costumi

di Giusi Giustino. Coreografie di Aurelio Gatti. Musiche

di Patrizio Marrone. Interpreti: Tato Russo, Mario

Aterrano, Alfonso Capuano, Gianna Coletti, Franco

D'Amato, Rino Di Martino, Giovanni Esposito, Maria

Letizia Gorga, Ernesto Mahieux, Gennaro Piccirillo,

Clelia Rondinella, Dario Sallusto, Katia Terlizzi, Jossia

Ntat, Claudia Cotti Zelati, Marisella Crespo, Emanuela

Del Zompo, Monica Goldfluss, Silvia Gubiolo, Ernesto

Mesa. Verona, Teatro Romano, 28 agosto 1996.

Masaniello di Tato Russo e Patrizio Marrone. Regia

di Tato Russo. Scene di Russo-Di Ronza. Costumi di

Giusi Giustino. Coreografie di Aurelio Gatti. Interpreti:

Barbara Cola, Gigi Finizio, Antonella D'Agostino, Lello

Abate, Susi Sebastiano, Antonio Murro, Peppe Mastrocinque,

Massimo Sorrentino, Diego Longobardi,

Pino L'Abbate, Christian Moschettino, Marco Brancata,

Marcello Romolo, Ciro Capano, Antonio Romano,

Maria Letizia Gorda, Ernesto Lama, Gianni De Feo,

Ernesto Mahieux, Salvatore Misticone, Antonio Milo,

Sergio Sivori, Michele Danubio, Laura Leo, Rossana

Valdes, Yamila Rumayor, Angela Bonfitto, Annamaria

Colasanto, Rita Del Santo, Massimo Cimaglia, Aldo

Fortunato, Maurizio Esposito, Francesco Vecchione,

Enzo Romano, Madeline Alonso, Norma Ciervo, Bepi

Calvagna. Napoli, Teatro Bellini, 24 ottobre 1996.

Carmelo Bene

Nostra Signora srl

Macbeth Horror Suite di Carmelo Bene da William

Shakespeare. Interpreti: Carmelo Bene, Silvia Pasello.

Roma, Festival d'Autunno, Teatro Argentina, 1 ottobre

1996.

Vedi anche: I festival/Festival d'Autunno (Roma)

Alessandro Benvenuti

Gino detto Smith e la panchina sensibile. Testo e

regia di Alessandro Benvenuti. Scene e costumi di

Paolo Bernardi. Musiche di Patrizio Fariselli. Luci di

Maurizio Viani. Interpreti: Alessandro Benvenuti, Andrea

Muzzi. Pistoia, Teatro Manzoni, 31 ottobre 1996.

Riprese:

Benvenuti in casa Gori (cfr. il Patalogo undici); Ritorno

in casa Gori (cfr. il Patalogo diciotto)

Alessandro Bergonzoni

Zius. Zigotes di e con Alessandro Bergonzoni. Regia

di Claudio Calabro. Scene di Mauro Bellei. Produzione

I Piccioni di Piazza Maggiore. Parma, Teatro Due,

20 marzo 1997.

Riprese:

La cucina del frattempo (cfr. il Patalogo diciotto)

Teatro Biondo

Stabile di Palermo

Le mille e una notte. Frammenti di un sogno mediterraneo.

Drammaturgia di Antonio Gala. Traduzioni

di Otello Lottini, Antonio Gala, Benito Pellegrin, Francesca

Corrao. Regia di Maurizio Scaparro. Scene di

Emanuele Luzzati. Impianto scenico di Roberto Francia.

Costumi di Santuzza Cali. Musiche di Eugenio

Bennato. Movimenti di Orlando Forioso. Coreografie

di Cinzia Cona. Interpreti: Massimo Ranieri, Laura

Del Sol, Gregor Acuna, Mauro Di Domenico, Mimmo

Epifani, Orlando Forioso, Moira Grassi, Philippe Granarolo,

Salvatore Lazzaro, Antonella Morea, Fernando

Pannullo, Natale Russo, Simona Sanzò, Sergio Tonon,

Sara Tramma, Arnaldo Vacca. Collaborazione Festival

de Marseille, Festival des Iles di Marseille, Alquimia

di Siviglia, Teatro La Fenice di Venezia. Palermo, Santa

Maria dello Spasimo, 1 luglio 1996 (vedi anche il

Patalogo diciannove/Il Patacalendario).

Amleto al Teatro Garibaldi di William Shakespeare.

Traduzione di Cesare Garboli. Regia di Carlo Cecchi.

Scene e costumi di Titina Maselli. Musiche di Aimone

Mantero. Interpreti: Carlo Cecchi, Maurizio Donadoni,

laia Forte, Valerio Binasco, Gianfelice Imparato,

Spiro Scimone, Marica Pugliatti, Francesco Sframeli,

Vito Favata, Arturo Cirillo, Leonardo Pischedda, Vincenzo

Ferrera, Massimiliano Geraci, Maurizio Maiorana,

Antonio Lo Presti, Donatello Furino, Mario

Bajardi (violino), Fabrizio Cuntrera Opercussioni). Palermo,

Palermo di Scena, Teatro Garibaldi, 10 settembre

1996 (vedi anche il Patalogo diciannove/Amleto

dei maestri).

La figlia dell'aria di Calderon de la Barca. Traduzione

di Enrica Cancelliere. Regia di Roberto Guicciardini.

Scene e costumi di Lorenzo Ghiglia. Coreografie di

Deanna Losi. Luci di Franco Caruso. Interpreti: Aldo

Reggiani, Anna Teresa Rossini, Lombardo Fornara,

Edoardo Siravo, Bob Marchese, Fiorenza Brogi, Luisa

Guicciardini, Lucia Chirico, Gigi Borruso, Antonio Silvia,

Manfredi Scaffidi Abbate, Anna Teresa Rossini,

Luigi Lo Cascio, Tiziana Cona, Patrizia De Bari, Daniela

Megna, Maurizio Nardi, Silvia Varelli. Palermo,

Teatro Biondo, 6 novembre 1996.

L'assalto al cielo da Pentesilea di Heinrich von Kleist.

Regia di Thierry Salmon. Drammaturgia di Renata

Molinari. Scene e costumi di Patricia Saive. Luci di

Vincent Longuemare. Interpreti: Marie Bach, Serena

Barone, Tadzio Baudoux, Stefania Bonafede, Eric Castex,

Lorenzo D'Angelo, Elvira Feo, Dimitri Linder, Simonetta

Goezi, Cecilia Kankonda, Stefano Lodirio, Filippo

Luna, Maria Grazia Mandruzzato, Giovanni Martorana,

Pietro Massaro, Mariano Nieddu, Tamayo

Okano, Paola Pace, Giusva Pecoraino, Laura Peduzzo,

Giuditta Perriera, Sabrina Petyx, Enrico Roccaforte,

Fabrice Rodriguez, Candy Saulnier, Almerica Schiavo,

Roberta Vitale, Nadia Volpe. Coproduzione Arlenika

Monreale Teatri. Palermo, Progetto Amazzone, Cantieri

Culturali alla Zisa, 19 novembre 1996.

Vedi anche I festival/VolterraTeatro: Temiscira 3 e

Nomadi

La locanda invisibile di Franco Scaldati. Trilogia delle

Ombre. Regia di Roberto Guicciardini. Scene di Pie-


o Guicciardini. Costumi di Daniela Cernigliaro. Coreografie

di Antonietta Daviso. Interpreti: Franco Scaldati,

Gaspare Cucinella, Giacomo Civiletti, Antonella

Di Salvo, Alessandro Badagliaccio, Fiorenza Brogi,

Donatella Cerlito, Carmen Cutrera, Cetty Genovese,

Marianna Lucchese, Bob Marchese, Nunzio Pace, Antonella

Sampino, Vito Savalli, Manfredi Scaffidi Abbate,

Patrizia De Bari, Luisa Guicciardini, Deanna Losi,

Maurizio Nardi, Ada Totaro, Ben Hassine Hassan Sabri,

Appiah-Kubi Mabel, Melino Imparato. Palermo,

Teatro Biondo, 15 aprile 1997.

Il Santo Clandestino dalla Commedia famosa del

Santo nero Rosambuco della città di Palermo di Lope

de Vega. Testo e regia di Beatrice Monroy. Ideazione

e drammaturgia di Matteo Bavera e Beatrice Monroy.

Scene e costumi di Gaetano Cipolla. Musiche di Peter

Kowald. Luci di Giancarlo Cauteruccio. Interprete:

Antonio Campobasso. Palermo, Chiostro di Santa Maria

del Gesù, 24 aprile 1997.

Il cammino. // cammino. Sulla collina. Domani parleremo

di te di Beniamino Joppolo. Regia di Gigi Borruso.

Scene di Fabrizio Lupo. Costumi di Daniela Cernigliaro.

Luci di Franco Caruso. Interpreti: Roberto

Burgio, Ludovico Caldarera, Ester Cucinotti, Maria

Cucinotti, Gloria Liberati, Antonio Silvia, Giovanni Lo

Monaco, Federica Viola. Palermo, Teatro Biondo, 8

maggio 1997.

Amado mio. Mon enfant di Franco Silvestri. Regia di

Antonio Raffaele Addamo. Scene e costumi di Dora

Argento. Luci di Franco Caruso. Interpreti: Antonio

Raffaele Addamo, Pasquale Platania. Rituali di seduzione

e modalità alternative di compensazione affettiva

nella coppia "trendy" oltre il primo lustro di convivenza

di Nadia Mesi. Interpreti: Marica Pugliatti, Pasquale

Platania, Katiuska Falbo. Palermo, Teatro Biondo, 15

maggio 1997.

Coproduzioni:

Il caso Kafka: vedi Crt Artificio

Il sentire del nulla e Canti marini 3 e 4: vedi Virgilio

Sieni

Un patriota per me: vedi Ert-Emilia Romagna

Teatro

Riprese:

Del classico P.P.P; Candido (cfr. il Patalogo diciannove)

Bis

Bideri Spettacoli

Donne in bianco di Isabelle De Botton, Michele

Bermier, Mimie Mathy. Regia di Tonino Pulci. Scene

di Alessandro Chiti. Costumi di Adriana Gianturco.

Musiche di Stefano Marcucci. Interpreti: Francesca

Reggiani, Marioletta Bideri, Paola Tiziana Cruciani.

Casalecchio di Reno, Teatro Comunale, 22 novembre

1996.

Bloom

culture teatri libera associazione

Miranda ovvero Visioni dall'isola di pietra di Paolo

Billi e Massimo Marino. Regia di Paolo Billi. Scene

di Italo Grassi. Costumi di Loredana Putignani. Luci di

Juray Saleri. Musiche di Antonello Bartoli. Interpreti:

Francesca Mazza, Moreno Bernardi, Francesca Cimmino,

Sandra Cosatto, Mauro Madera, Luisa Renga,

Simona Rota, Giovanna Scardoni. Bologna, Quartiere

Pilastro, 3 maggio 1997.

Festival Teatrale di Borgio Verezzi

Inferno di Dante Alighieri. Regia di Lorenzo Salveti.

Scene di Bruno Buonincontri. Interpreti: Andrea Jonasson,

Renato De Carmine, Paola Quattrini, Nestor

Isaac Saied, Ida Di Benedetto, Giampiero Becherelli,

Aldo Reggiani, Paola Gassman, Ugo Pagliai, Gianfranco

Jannuzzo, Guia Jelo. Borgio Verezzi, Cava dei Fossili,

5 agosto 1996.

Teatro delle Briciole

Le animucce di Cechov di Bruno Stori da La voglia

di dormire. La principessa. La rondinella di Anton Cechov.

Regia di Letizia Quintavalla. Musiche di Alessandro

Nidi. Interprete: Paola Crecchi. Parma, Teatro al

Parco, 12 dicembre 1996.

L'omino della sabbia di Marina Allegri da Rien

Poortvliet e Wil Huygen. Regia di Maurizio Bercini.

Scene di Maurizio Bercini, Patrizio Dall'Argine, Morello

Rinaldi. Costumi di Patrizia Caggiati. Interpreti:

Bruna Fogola, Morello Rinaldi. Parma, Teatro al Parco,

25 dicembre 1996.

Il miracolo di Lucheria di Marina Allegri da Reliquia

vivente di Ivan Turgenev. Regia di Letizia Quintavalla.

Musiche di Alessandro Nidi. Interpreti: Bruna

Fogola, Morello Rinaldi. Parma, Teatro al Parco,

18 gennaio 1997.

Tincenerisco di Marina Allegri. Regia di Maurizio

Bercini. Musiche di Leonardo Vecchi. Interpreti: Veronica

Ambrosini, Patrizio Dall'Argine, Gianmaria Dazzi.

Parma, Teatro al Parco, 3 marzo 1997.

Riprese:

Laccalappiatopi (cfr. il Patalogo nove); Un bacio... un

bacio ancor... un altro bacio... (cfr. il Patalogo sedici);

J.C. Woyzeck (vedi anche ivi: Quanti Woyzeck), // caso

ritrovato e rifatto del vescovo matto. Canti briganti.

Con la bambola in tasca (cfr. il Patalogo diciotto); Metasequoia

glyptostroboides, Pierino e il lupo (cfr. il Patalogo

diciannove)

Arturo Brachetti

Brachetti in technicolor. 100 personaggi in cento anni

di cinema di Arturo Brachetti e Saverio Marconi

con la collaborazione di Gino & Michele. Regia di Saverio

Marconi. Scene di Aldo De Lorenzo. Costumi di

Zaira De Vincentiis. Coreografie di Fabrizio Angelini.

Arrangiamenti e musiche di Aldo Passarmi. Interpreti:

Arturo Brachetti, Kevin Moore, Crescenza Guarnieri,

Massimo Sarzi Amadé, Toni Traversa, Franco Bergesio,

Costantino Berto. Produzione Compagnia della

Rancia. Perugia, Teatro Morlacchi, 11 novembre 1996.

Flavio Bucci

Rudens: vedi Apas

Riprese:

Uno, nessuno, centomila (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro del Buratto

La cacciatrice di sogni di Rocco D'Onghia. Regia di

Silvano Piccardi. Scene di Luca Massiotta. Luci di

Marco Zennaro. Interprete: Jolanda Cappi. Milano,

Teatro Verdi, 5 marzo 1996.

I racconti nel castello di e con Gianfranco Bella, Jolanda

Cappi, Heike Coletta, Sergio Mussida, Marco

Muzzolon, Aurelia Pini, Umberto Tabarelli, Olga

Vinyals Martori. Scene di Luca Massiotta. Milano, Castello

Sforzesco, 11 luglio 1996.

Riprese:

Cappuccetto bianco (cfr. il Patalogo undici); Sotto la ta-

H

c

X

ET

— •

0

3

o

«0

(0

05


CC

CO

^1


1. Emesto Calindri

è Mercadet l'affarista di Balzac;

2. Tra due popoli... le narrazioni

di Cada Die;

3. Claudio Di Palma

e Ciro Damiano in Desideri

mortali di Ruggero Cappuccio;

4. Marina Malfatti tra Enrico

Dusioe Mino Bellei in Candida,

regia di Squarzina;

5. e 6. Perduti e Perfettissime

sorelle, nuove produzioni

della Casa degli Alfieri.

vola, Pane blu (cfr. il Patalogo quattordici); Una piazza,

due piazze, un castello (cfr. il Patalogo diciassette);

Fly Butterfly (cfr. il Patalogo diciotto); Per un dito di

polvere, Sheherazade (cfr. il Patalogo diciannove)

Bustric

Atterraggio di fortuna di e con Sergio Bini. Scene e

costumi di Eric Pujallet. Monteverdi, VòlterraTeatro,

19 luglio 1996.

Associazione Teatro di Butì

Il maiale, il Pirandello e il Cristo in croce. Regia

di Dario Marconcini e Paolo Billi. Interpreti: Andrea

Bacci, Ludo Bacci, Andrea Balducci, Anna Baroni, Enrico

Baschieri, Luisa Baschieri, Gianni Buti, Claudio

Fabiani, Lori Filippi, Mario Filippi, Nello Landi, Annalisa

Lari, Catia Leporini, Marzia Leporini, Stefano

Maio, Paola Marcone, Mauro Monni, Enrico Pelosini,

Alessandra Paoli, Teresa Paoli, Ramona Sichi. Buti,

Passaggio a Pontedera, Teatro Francesco di Bartolo,

29 maggio 1997.

Vedi anche: I festival/Passaggio a Pontedera

Cada Die Teatro

Tra due popoli... Testo e regia di Giancarlo Biffi. Interpreti:

Emanuela Cau, Grazia Dentoni, Mauro Mou,

Silvestro Ziccardi. Quartu Sant'Elena, Casa Sarritzu,

28 giugno 1996.

Nico. Testo e interpretazione di Alessandro Lay. Regia

di Giancarlo Biffi. Scene di Giancarlo Biffi e Alessandro

Lay. Rimini, Quadrare il Circolo, 28 novembre

1996.

Riprese:

Armarù, Il più bello dei mari (cfr. il Patalogo sedici);

La bella gioventù (cfr. il Patalogo diciassette); Diserzione

(cfr. il Patalogo diciotto); L'Antigone (cfr. il Patalogo

diciannove. Vedi anche ivi: Atene Duemila)

Ernesto Calindri

Mercadet l'affarista da Honoré de Balzac. Traduzione

e adattamento di Luigi Lunari. Regia di Antonio

Moretti. Scene di Roberto Comottì. Costumi di Antonella

Poletti. Interpreti: Ernesto Calindri, Liliana Feldmann,

Andrea Montuschi, Gianluca Machelli, Gerardo

Amato, Miriam Mesturino, Ugo Bologna, Cesare

Capitani, Enrico Bertorelli, Enrico Baroni, Luca Sandri.

Produzione Tuttoteatro. Milano, Teatro Manzoni,

18 marzo 1997.

Riprese:

Gigi (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro Canzone

Schweyk nella seconda guerra mondiale di Bertolt

Brecht. Traduzione di Luigi Lunari. Regia di

Adriana Martino. Scene e costumi di Lorenzo Ghiglia.

Musiche di Hanns Eisler e Benedetto Ghiglia. Interpreti:

Emilio Bonucci, Nestor Garay, Miranda Martino,

Mario Podeschi, Nicola D'Eramo. Roma, Teatro

Centrale, 4 dicembre 1996.

Storie di ordinaria misoginia. Testo e regia di

Adriana Martino da Patricia Highsmith. Scene e costumi

di Andrea Stanisci. Musiche di Benedetto Ghiglia.

Interpreti: Patrizio Cigliano, Giacomo Zito, Mario

Podeschi, Valentina Martino Ghiglia, Alessandra

Muccioli. Roma, Teatro Tordinona, 12 maggio 1997.

Riprese:

Morte nella notte di Natale (cfr. il Patalogo diciannove)

Ruggero Cappuccio

Teatro Segreto

Nel tempo di un tango. Testo e regia di Ruggero

Cappuccio. Scene e costumi di Carlo Poggioli. Musiche

di Paolo Vivaldi. Interpreti: Aldo Bufi Landi, Ciro

Damiano, Claudio Di Palma, Lello Giulivo, Gea Lionello,

Gea Martire. Benevento, Benevento Città Spettacolo,

Auditorium Calandra, 7 settembre 1996.

Vedi anche: I festival/Benevento Città Spettacolo

Riprese:

Shakespea Re di Napoli (cfr. il Patalogo diciotto/La

Sfinge); Desideri mortali (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro Carcano

Candida. Mistero in tre atti di George Bernard Shaw.

Traduzione e regia di Luigi Squarzina. Scene e costumi

di Alberto Verso. Interpreti: Marina Malfatti, Mino

Bellei, Armando Bandini, Enrico Dusio, Stefania Graziosi,

Renato Giordano. Coproduzione Emmevu Teatro.

Milano, Teatro Carcano, 25 febbraio 1997.

Il diario di Anna Frank da Frances Goodrich e Albert

Hackett. Traduzione di Francesca Serra e Paolo

Collo. Regia di Pierluigi Cominotto. Scene di Elio Sanzogni.

Interpreti: Lucia Piani, Katia Restori, Pierluigi

Cominotto, Alberto Bergamini, Graziella Cerri, Barbara

Federico, Enzo Giraldo, Deborah Pala, Francesco

Porfido, Marco Vergani. Coproduzione Teatro del Mediterraneo.

Milano, Teatro Carcano, 15 aprile 1997.

Truculento di Tito Maccio Plauto. Traduzione di

Giusto Monaco. Regia di Giancarlo Sammartano. Scene

di Gaetano Tranchino. Costumi di Zaira De Vincentiis.

Interpreti: Marcello Bartoli, Luca Biagini,

Lombardo Fornara, Sebastiano Tingali. Nuovo allestimento,

produzione Inda 1993. Milano, Teatro Carcano,

6 maggio 1997.

Riprese:

Gente di facili costumi (cfr. il Patalogo diciotto)

Teatro del Carretto

Riprese:

Romeo e Giulietta, Biancaneve (cfr. il Patalogo nove)

Il Carro di Jan

Inventando il mare da // fallait inventer la mer di

Jean-Pierre Spilmont. Regia di Edoardo Donatini e Alberto

Spurio Pompili. Musiche di Lorenzo Brusci. Luci

di Roberto Innocenti. Interpreti: Francesco Botti,

Andrea Ciofini, Fulvio Fattucchi, Donatella Gambini,

Amina Kovacevich, Uberto Kovacevich, Fernando

Maraghini. Arezzo, Il Teatro e il Sacro, Cartiera di

Giovi, 20 agosto 1996.

... e muoio di non morire da Giovanni della Croce.

Drammaturgia, regia e musica di Bruno De Franceschi.

Interpreti: Mira Andriolo, Monica Demuru, Andrea

De Luca, Elena Arcuri, Giorgio Rossi, Marco

Lanzara, Gruppo da camera dell'Orchestra d'Arezzo e

dell'Orchestra Città di Grosseto. Coproduzione Sosta

Palmizi. Arezzo, Il Teatro e il Sacro, Santa Maria delle

Grazie, 31 agosto 1996.

Carte Bianche

Compagnia della Fortezza

I negri da Jean Genet. Regia di Armando Punzo. Scene

e costumi di Valerio Di Pasquale e Carmen Lopez

Luna con la collaborazione di Luisa Raimondi e Gianni


Gronchi. Musiche di Pasquale Catalano. Luci di Fabio

Sajiz. Interpreti: Ignazio Cocco, Luigi Riccio, Antonio

Cinque, Adriano Amata, Giuseppe Raineri, Nicola Bello,

Giorgio Granatelli, Domenico Di Sarlo, Mirko

Gianduia, Alberto Casaroli, Ludovico Di Leva, Franco

Capasso, Michele Ferraro, Nicola Camarda, Roberto

Sanna, Graziano Salis, Leonardo Priolo, Carmelo Ferrugia,

Antonio Linguanti, Barhane Bouzid, Giovanni

Chessa, Valerio Di Pasquale. Volterra, VolterraTeatro,

24 luglio 1996 (vedi anche il Patalogo diciannove/I ritorni).

Vedi anche: Nomadi

Un volo infinito... ispirato a La scatola dei ricordi di

Remigio Raimondi di e con Annet Henneman. Scene

di Rosanna Marcolungo. Volterra, VolterraTeatro,

I.T.C. Niccolini, 24 luglio 1996.

Riprese:

Etty (cfr. il Patalogo diciassette)

Casa degli Alfieri

Perfettissime sorelle di Luciano Nattino e Nadia

Mantovani. Regia di Luciano Nattino. Scene di Maurizio

Agostinetto. Interpreti: Lorenza Zambon, Angela

Malfitano, Lelia Serra. Santarcangelo, Santarcangelo

dei Teatri, Teatro Supercinema, 12 luglio 1996.

Perduti. Storia di Gelsomino. Testo e regia di Luciano

Nattino. Scene di Maurizio Agostinetto. Interpreti:

Stefano lotti, Giada Balestrini, Antonello Cassinotti.

Piacenza, Teatro GiocoVita, 7 novembre 1996.

La roba di e con Antonio Catalano. Regia di Luciano

Nattino. Voghera, Teatro in Classe, 1 febbraio 1997.

Sotf altra luce che l'usata errando. Testo e regia di

Luciano Nattino. Interprete: Eleonora Marino. Voghera,

Teatro in Classe, 12 aprile 1997.

Riprese:

Van Gogh (cfr. il Patalogo dodici) ; // valzer del caso (cfr.

il Patalogo quindici); Maudie e Jane, Mi uccideranno

in maggio (cfr. il Patalogo diciotto); Moby Dick (cfr. il

Patalogo diciannove)

Roberto Castello

Satyricon da Petronio. Coreografie di Roberto Castello.

Musiche di Daniele Sepe e Steve Piccolo. Scene di

Tiziana Draghi. Costumi di Lucilla Morosi. Luci di

Moreno Petreni. Interpreti: Alessandra Moretti, Cristina

Rizzo, Daniela Gallo, Gianni Santoro, Massimiliano

Barachini, Monica Bianchi, Paolo Mereu, Roberto Castello.

Coproduzione Abano Danza. Abano Terme,

Abano Danza, 22 agosto 1996.

Cauchemar Concret Teatro

Johann Christian Woyzeck di Georg Buchner. Regia

di Loriano Della Rocca. Musiche di Antonio Belfiore.

Interpreti: Michele Andrei, Lucilla Bernardini, Michele

Costantino, Federica Toci, Vanessa Crespina,

Cristiana Ionda, Elisa Consagra, Andrea Mitri, Andrea

Golino (percussioni). Barberino di Mugello, Progetto

Woyzeck-Uomo 1997-2000 da Buchner a Pasolini, 11

aprile 1997.

Vedi anche: Quanti Woyzeck

Riprese:

Exescuriale (cfr. il Patalogo diciannove)

Chille de la Balanza

I costruttori di imperi di Boris Vian. Traduzione di

Massimo Castri. Regia di Claudio Ascoli. Scene e costumi

di Sissi Abbondanza. Luci dei Fratelli Edison.

Interpreti: Sissi Abbondanza, Mariarosa Pala, Francesca

Masi, Marco Ballerini, Claudio Ascoli. Firenze,

Teatro Tenda, 3 marzo 1997.

II viaggio Artaud Van Gogh la follia da Van Gogh il

suicidato dalla società di Antonin Artaud. Drammaturgia

e regia di Claudio Ascoli. Musiche di Alessio Rinaldi.

Luci di Fortunato Martini. Interpreti: Francesca

Tommasi, Sissi Abbondanza. Firenze, Noi la guerra la

libertà, Ex Ospedale Psichiatrico San Salvi, 18 marzo

1997.

Compagnia Cinieri-Palazzo

Dante racconta... l'avventura del monachesimo

(frati, prelati e monaci dall'Inferno al Paradiso).

Regia di Cosimo Cinieri e Irma Palazzo. Interpreti: Cosimo

Cinieri, Maurizio Di Chio, Damiano Rosa. Firenze,

Teatro della Pergola, 29 marzo 1997.

La Beat Generation - Show in versi di Irma Palazzo.

Regia di Cosimo Cinieri e Irma Palazzo. Interprete:

Cosimo Cinieri. Firenze, Teatro della Pergola, 4

aprile 1997.

in versi - Piano bar contemporaneo di Irma

Palazzo su versi di Mario Luzi. Regia di Cosimo Cinieri.

Interpreti: Cosimo Cinieri, Andrea Bianchi (tastiere).

Firenze, Teatro della Pergola, 18 aprile 1997.

Duetto d'amore di Cosimo Cinieri. Regia di Cosimo

Cinieri e Irma Palazzo. Interpreti: Cosimo Cinieri,

Paola Mannoni. Firenze, Teatro della Pergola, 29 aprile

1997.

Riprese:

Canzoniere italiano (cfr. il Patalogo quattordici); Garda

Lorca in flamenco (cfr. il Patalogo sedici)

Teatro Città Murata

Gioco al massacro. Testo e regia di Bruno Stori dal

romanzo di Henry-Frédéric Blanc. Scene e costumi di

Laura Butti. Musiche di Mauro Buttafava. Luci di Giuseppe

Di Bello. Interpreti: Giuseppe Adduci, Daniele

Braiucca, Stefano Bresciani, Alessandro Diliberto, Stefano

Orlandi. Milano, Teatro Verdi, 3 dicembre 1996.

Riprese:

Splendido diurno

Clesis Arte

Una vecchia relazione amorosa - Ortensia ha

detto "Me ne frego!" da Georges Feydeau. Regia di

Carlo Merlo. Scene di Valentina Bazzucchi. Costumi

di Bice Minori. Interpreti: Michela Conti, Irene Amedeo,

Valeria De Seta, Ercole Damiano, Barbara Mecucci,

Yavan Wolde, Francesco D'Ignazio, Lucia Federici,

Francesca De Filippis, Antonio Buttari, Ileana De

Gregorio, Maria Giovanna La Corte, Marco Alesii, Federica

Bonavolontà, Filomena D'Alessandro, Julia

Bernis, Silvia Corona, Caterina Cingolani, Rita Pasqualoni.

Roma, Teatro Euclide, 18 giugno 1996.

Atelier Carlo Colla & figli

Il pifferaio magico. Testo e regia di Eugenio Monti

Colla. Scene di Franco Citterio. Costumi di Eugenio

Monti Colla. Luci di Franco Citterio e Enzo Oddone.

Animatori e interpreti: Carlo Colla, Carlo III Colla, Eugenio

Monti Colla, Franco Citterio, Mariagrazia Citterio,

Piero Corbella, Mariapia Lanino, Tiziano Marcolegio,

Lisa Mazzotti, Sheila Perego, Norma Pescio, Giovanni

Schiavolin, Loredana Alfieri, Marco Balbi, Fabio

Mazzari, Lisa Mazzotti, Gianni Quillico, Franco San-

3

O

•s.

HT

•JC

o

3

n

50

CO


CO

CO

•vi


1. Sergio Fantoni in

Dal matrimonio al divorzio

di Feydeau;

2. Barilo, ultimo lavoro

della Colonia Penale;

3. e 4. Colori Proibiti: Filippo

Metz e Francesca Borromeo

nei Vinti di Stefano Napoli;

5. Ancora Feydeau con

La dama di chez Maxim's

con Delia Frediani e Daniele

Formica;

6. Micol Pambieri, Lauretta

Masiero e Riccardo Peroni

in Non ti conosco più

per la Contrada dì Trieste;

7. La mattanza del Cresi.

germano, Roberto Carusi. Produzione Associazione

GruppoAriani. Milano, Atelier Carlo Colla, 1 marzo

1997.

Riprese:

// ballo Excelsior

La Colonia Penale

Barilo di Sabina Villa e Amedeo Romeo. Regia di Sabina

Villa. Scene di Enzo Contini. Luci di Tommaso

Rossi. Musiche di Alberto Faregna, Massimiliano Toffalori,

Alessia Vicardi. Interpreti: Francesca Contini,

Amedeo Romeo, Massimiliano Toffalori, Alessia Vicardi.

Milano, Impronte, Crt Salone, 20 maggio 1997.

Riprese:

Mal di casa (cfr. il Patalogo diciannove/Igruppi 90)

Colori Proibiti

Associazione Culturale

Vinti. Testo e regia di Stefano Napoli. Video di Fabio

Pagani. Interpreti: Marinella Bonini, Francesca Borromeo,

Cristiana Di Segni, Simonetta Giordano, Paola

Iurlaro, Stefano Mariani, Giuseppe Mazza, Filippo

Metz, Raffaella Montani, Simona Palmiero, Luigi Paolo

Patano, Nicoletta Speziani. Roma, Teatro Ulpiano,

11 aprile 1997.

Riprese:

Nel fondo dell'occhio (cfr. il Patalogo sedici); Amara

(cfr. il Patalogo diciotto)

Comunità Teatrale s.r.l.

Il re muore di Eugène Ionesco. Regia di Giancarlo

Sepe. Interpreti: Paolo Ferrari, Maria Paiato, Pietro

De Silva. Marina di Pietrasanta, La Versiliana, 13 luglio

1996.

L'ereditiera di Henry James. Regia di Giancarlo Sepe.

Scene di Carlo De Marino. Costumi di Sabrina

Chiocchio. Musiche di Harmonia Team. Interpreti:

Paolo Ferrari, Laura Mazzi. Marina di Pietrasanta, La

Versiliana, 13 luglio 1996.

Crimini di Augusto Zucchi. Regia di Davide Montemurri.

Interpreti: Marina Giulia Cavalli, Augusto Zucchi.

Taormina, Taormina Arte, Palazzo dei Congressi,

7 dicembre 1996.

Vedi anche: I festival/Taormina Arte

Riprese:

Un marito ideale (cfr. il Patalogo diciannove)

La Congrega degli Indomiti

Orfeo da Ovidio, Virgilio, Angelo Poliziano, Alessandro

Striggio, Francesco Maria Calzabigi, Rainer Maria

Rilke, John Milton, Jean Cocteau, Guillaume Apollinaire.

Regia di Caterina Panti Liberovici. Drammaturgia

di Livia Ferrari. Scene di Alberto Calbiani. Luci di Camilla

Piccioni. Interpreti: Cristian Giammarini, Tatiana

Lepore, Enrico Dusio, Caterina Panti Liberovici. Firenze,

Progetto Guarda l'Europa, Chiostro delle Oblate,

3 luglio 1996.

Consorzio 90

La dama di chez Maxim's di Georges Feydeau. Regia

di Livio Calassi. Scene di Renato Lori. Costumi di

Mariano Tufano. Musiche di Antonio Iglio. Luci di Patrick

Latronica. Interpreti: Dalia Frediani, Daniele Formica,

Gastone Pescucci, Mariangela Colonna, Francesco

Procopio, Letizia Netti, Enzo Romano, Michele

Danubio, Maria Donnarumma, Rosangela Nardiello,

Linda Landolfi, Marisa Carluccio, Toni Allotta, Armando

Carino, Luigi Iacuzio. Viterbo, Teatro dell'Unione,

1 febbraio 1997.

Sorelle, madri, spose...: vedi Leopoldo Mastelloni

La Contemporanea 83

Dal matrimonio al divorzio di Georges Feydeau.

Traduzione di Piero Ferrerò. Regia di Sergio Fantoni.

Scene di Emanuele Luzzati. Costumi di Santuzza Cali.

Musiche di Nicola Campogrande. Interpreti: Sergio

Fantoni, Sergio Albelli, Maria Ariis, Maurizio Gueli,

Francesco Migliaccio, Carla Monzon, Marcello Vazzoler.

Coproduzione Teatro Stabile di Torino. Seregno,

Teatro San Rocco, 25 ottobre 1996.

Riprese:

La scuola delle mogli (cfr. il Patalogo diciotto)

Contenitori di Immagini

Kienetigos di Bernardetta Lucchetti e Pino Grossi da

Auto da fè di Elias Canetti. Regia e scene di Pino Grossi.

Costumi di Vanna Rugora. Musiche di Marco Guidi.

Interpreti: Bernardetta Lucchetti, Elisabetta Schinco,

Fabiola Scrocco, Domiziano Cristofaro, Pino Grossi.

Roma, Teatro Furio Camillo, 23 ottobre 1996.

La Contrada/Il Cristallo

El mulo Carleto di Angelo Cecchelin. Regia di Francesco

Macedonio. Scene di Sergio D'Osmo. Costumi

di Claudio Bergamo. Musiche di Livio Cecchelin. Interpreti:

Ariella Reggio, Orazio Bobbio, Paola Bonesi,

Raniero Brumini, Riccardo Canali, Liliana Decaneva,

Mari Delconte, Adriano Giraldi, Luciano Pasini, Maria

Grazia Plos, Marzia Postogna, Laura Antonelli, Silvia

Califano, Oksana Dyatlova, Emanuela Russo, Deborah

Tiberio, Claudia Ziliotto, Livio Cecchelin, Cristiano

Ongaro, Rudy Ongaro, Tony Kozina. Trieste, Teatro

Cristallo, 11 ottobre 1996.

Non ti conosco più di Aldo De Benedetti. Regia di

Patrick Rossi Gastaldi. Scene di Sergio D'Osmo. Costumi

di Fabio Bergamo. Musiche di Carlo Moser. Interpreti:

Maria Grazia Plos, Adriano Giraldi, Micol

Pambieri, Orazio Bobbio, Riccardo Peroni, Lauretta

Masiero, Paola Bonesi, Michela Cadel, Ariella Reggio.

Trieste, Teatro Cristallo, 6 dicembre 1996.

L'illuminato di Giorgio Amodeo. Regia, scene e costumi

di Gabbris Ferrari. Musiche di Carlo Moser. Interpreti:

Giorgio Amodeo, Livia Carmignani, Gualtiero

Giorgini, Luigi Marangoni, Thierry Parmentier. Trieste,

Teatro Cristallo, 6 febbraio 1997.

Il fuoco del radio. Dialoghi con Marie Curie di Simona

Cerrato e Luisa Crismani. Regia di Luisa Crismani.

Scene di Sergio D'Osmo. Interpreti: Ariella

Reggio, Elke Burul, Marzia Postogna. Trieste, Teatro

Miela, 1 marzo 1997.

Riprese:

Galina veda (cfr. il Patalogo diciannove)

La Corte Ospitale

La principessa Maleine di Maurice Maeterlinck.

Drammaturgia di Roberto Tessali. Regia di Sergei Issaev.

Scene di Raymundo Sesma. Interpreti: Elisabetta

Femiano, Alessandra Fallucchi, Giovanni Carta, Roberta

Cartocci, Giuseppe Tuminiello, Maurizio Bellandi,

Rosario Tedesco, Marta Richeldi. Modena, Teatro

San Geminiano, 20 giugno 1996.


Atelier sur la performance. Laboratorio a cura di

Esther Ferrer con Gigliola Leporato, Lisa Zuccoli,

Giuliana Ferrarmi, Laura Muraglia, Giancarlo Terzi,

Enrico Piccinini, Luciano Casoli, Francesco Gelati, Elisabetta

Fermano, Monica Morini, Anna Magnani, Domenico

Ammendola, Simona Paterlini. Reggio Emilia,

spettacolo itinerante, 30 giugno 1996.

Locus Solus di Raymond Roussel. Drammaturgia di

Nanni Balestrini. Laboratorio condotto da Franco

Brambilla con Roberto Giraldo Hincaplè, Liliana Rodo

Molina Medina, Ana Cristina Vargas Montoya,

Giuseppe Tuminiello, Luigi Coppola, Alberto Micelotta,

Angela Saieva, Jesus Alberto Garces Lambert,

Marcela Salive. Modena, Teatri di frontiera, ex

AMCM, 8 giugno 1997.

Vedi anche: I festival/Teatri di frontiera

Riprese:

Sintesi e simultaneità (cfr. il Patalogo diciannove)

Leila Costa

Riprese:

Stanca di guerra (cfr. il Patalogo diciannove)

Giobbe Covatta

Primate assoluto di e con Giobbe Covatta. Roma,

Teatro di Libera, 8 luglio 1996.

Crasc

Centro di Ricerca sull'Attore

e Sperimentazione Culturale

Scatole dnesi. Testo e regia di Rodolfo Matto da Inchiesta

su Mortin di Robert Pinget. Luci di Piero Simonetti.

Interpreti: Beatrice Baiono, Rodolfo Matto,

Giampiero Mirra, Paola Tortora. Napoli, Teatro Leopardi,

30 ottobre 1996.

Intifada e altre fiabe. Testo e regia di Pino Miraglia.

Interpreti: Beatrice Baiono, Lucio Colle, Marco Gargiuolo,

Rodolfo Matto. Napoli, Teatro Leopardi, 25

aprile 1997.

Crest

Il racconto della balia. Testo e regia di Mauro Maggioni.

Scene di Eran Wolf. Interpreti: Marina Lupo,

Sandra Novellino, Angela Presta. Taranto, Centro Teatro

Crest, 8 novembre 1996.

Novelle di Luigi Pirandello. Regia di Gianni Sollazzo.

Interpreti: Marina Lupo, Benito Vespucci. Massafra

(Ta), 11 marzo 1997.

Riprese:

Cani e Gatti; Peter Pan; Assalto al paradiso; Hànsel e

Gretel, Pollicino, Cappuccetto; La mattanza (cfr. il Patalogo

diciannove)

Il Crogiuolo

Lasciami cantare una canzone. Testo e regia di

Mario Faticoni. Costumi di Alessandro Lai. Interpreti:

Mario Faticoni, Eloisa Deriu, Salvatore Spano, Corrado

Salis, Vittorio Sicbaldi. Cagliari, Teatro dell'Arco,

29 agosto 1996.

Io, Feuerbach di Tankred Dorst Regia di Francesco

Origo. Costumi di Alessandro Lai. Musiche di Alessandro

Olla. Interpreti: Mario Faticoni, Roberto Boassa,

Anna Mereu. Cagliari, Teatro dell'Arco, 19 dicembre

1996.

Torna caro ideal! Testo e regia di Francesco Origo e

Mario Faticoni. Costumi di Alessandro Lai. Interpreti:

Marinella Daga, Mario Faticoni, Enrico Di Maria. Cagliari,

Teatro dell'Arco, 15 maggio 1997.

Riprese:

Borgo estatico; Suono di pietra; In cerca di Brecht (cfr.

il Patalogo dieci); Alla città morta -1943 (cfr. il Patalogo

sedici); Le nozze dei piccolo-borghesi (cfr. il Patalogo

diciannove)

Crt

Centro di Ricerca per il Teatro

Gioventù senza Dio dal romanzo di Odon von Horvàth.

Drammaturgia di Marco Baliani e Renata Molinari.

Regia e scene di Marco Baliani. Costumi di Maria

Maglietta. Luci di Marco D'Andrea. Interpreti: Bruno

Stori, Coco Leonardi, Giancarlo Previati, Rita Falcone,

Lucia Chiaria, Nicola Sisti Ajmone, Mirto Baliani, Valerio

Baroni, Federico Bertozzi, Gianluca Frigerio, Carlo

Ottolini. Milano, Crt Salone, 27 febbraio 1997.

Remengòn - Voci dalla guerra di e con Silvio Castiglioni

da Nuto Revelli. Luci di Marco D'Andrea. Longiano,

Teatro Petrella, 22 marzo 1997.

Coproduzioni:

Cave canem: vedi Egumteatro

Riprese:

Woyzeck (cfr. il Patalogo diciotto/Teatro delle Briciole.

Vedi anche ivi: Quanti Woyzeck); Pantagruele, Panurgo

e la Canga (cfr. il Patalogo diciannove)

Crt Artificio

Il caso Kafka di Roberto Andò e Moni Ovadia. Regia

di Roberto Andò. Scene e costumi di Gianni Carluccio.

Luci di A. J. Weissbard. Progetto musicale di Moni

Ovadia. Elaborazione musicale di Alfredo Lacosegliaz.

Interpreti: Moni Ovadia, Lee Colbert Olek Mincer,

Alexandre Velia, Ivo Bucciarelli, Luca Bonvini, Vladimir

Denissenkov, Janos Hasur, Alfredo Lacosegliaz,

Massimo Marcer, Patrick Novara, Nicola Zuccaia,

Emilio Vallorani. Coproduzione Teatro Biondo - Stabile

di Palermo. Milano, Teatro Studio, 21 gennaio 1997.

Riprese:

Oylem Goylem (cfr. il Patalogo sedici/Klezmer); Ballata

di fine millennio (cfr. il Patalogo diciannove)

Cssu

Centro Servizi e Spettacoli di Udine

A Mestre si cambia. Dieci quadri teatrali a duecento

anni di distanza dal trattato di Campoformido. Testo e

regia di Paolo Patui. Interpreti: Francesco Accomando,

Manuel Buttus, Giorgio Monte, Claudio Moretti,

Mara Contardo, Alberto Gubian, Riccardo Mattei,

Maurizio Persello. Udine, Teatro San Giorgio, 13 dicembre

1996.

Gloria del teatro immaginario. Commedia camminante

di Giuliano Scabia. Regia di Alessandro Marinuzzi.

Scene e costumi di Andrea Stanisci. Luci di Alberto

Bevilacqua. Interpreti: Emanuele Carucci Viterbi,

Luigi Lo Cascio, Rita Maffei. Udine, Teatro San

Giorgio, Teatro Contatto, 8 gennaio 1997.

La famiglia Schroffenstein di Heinrich von Kleist.

Studio. Traduzione di Ervino Pocar. Regia di Antonio

Syxty. Scene e costumi di Annelisa Zaccheria. Luci di

Alberto Bevilacqua. Interpreti: Giorgio Monte, Rita

Maffei, Fabio Sonzogni, Manuel Buttus, Patricia Zanco,

Francesco Accomando, Maddalena Vadacca, Roberta

Sferzi, Luigi Lo Cascio, Gigi Del Ponte, Patrizia

Burul. Udine, Teatro Capannone, 20 febbraio 1997.


. e 2. Due spettacoli del Centro

Servizi e Spettacoli di Udine:

Gloria del teatro immaginario,

novità di Giuliano Scabia

e A Mestre si cambia,

scritto e diretto da Paolo Fatui;

3. Stefano Abbati e Dario

D'Ambrosi nella ripresa di Volare.

Riprese:

Tracce di un sacrifìcio (cfr. il Patalogo diciannove)

Cta 104

Tutto rotto niente da buttare di Rossana Quattrocchi.

Regia di Federica di Bella. Interprete: Francesco

Innocenzi. Taormina, Taormina Arte, Palazzo dei Congressi,

10 gennaio 1997.

Sconosciuti fino all'alba di Antonio Caruso. Regia di

Federica di Bella. Interpreti: Sabrina Pangallo, Antonio

Caruso. Taormina, Taormina Arte, Palazzo dei

Congressi, 12 gennaio 1997.

Ctb

Centro Teatrale Bresciano

Edmenegarda di Giovanni Prati. Regia di Monica

Conti. Drammaturgia di Monica Conti e Filippo Soldi.

Costumi di Claudia Calvaresi. Interpreti: Patrizia Zappa

Mulas, Roberto Trifirò, Antonio Zanoletti, Beatrice

Faedi, Andrea Dotti. Brescia, Sere d'Estate, Cortile

del Palazzo Martinengo, 11 luglio 1996.

Schifo di Robert Schneider. A cura di Cesare Lievi. Interprete:

Graziano Piazza. Parma, Bar del Teatro Due,

17 settembre 1996.

Esuli di James Joyce. Traduzione e regia di Nanni

Garella. Scene e costumi di Antonio Fiorentino. Musiche

di Stefano Falqui e Stefano Zoffoli. Luci di Luigi

Saccomandi. Interpreti: Graziano Piazza, Sabrina Capucci,

Marzio Gandini, Sara D'Amario, Nanni Garella,

Maria Teresa Giudici. Brescia, Teatro Santa Chiara, 4

dicembre 1996.

Grigi. Paesaggi industriali e vita lavorativa nella poesia

dagli anni Sessanta agli anni Ottanta da Vittorio

Sereni, Franco Fortini, Francesco Leonetti, Giancarlo

Majorino, Lamberto Pignotti, Giovanni Giudici, Elio

Pagliarani, Basilio Reali, Ferruccio Brugnaro, Giovanni

Testori, Dario Fo. Regia di Andrea Taddei. Interpreti:

Carla Chiarelli, Giovanni Battista Storti. Brescia,

Teatro Santa Chiara, 4,11,18,21 febbraio 1997.

Corsia degli incurabili di Patrizia Valduga. Regia di

Gianfranco Varetto. Scene e costumi di Eugenio Liverani.

Luci di Luigi Saccomandi. Interprete: Gianfranco

Varetto. Brescia, Teatro Santa Chiara, 1 marzo 1997.

Coproduzioni:

Festa d'anime: vedi Ert - Emilia Romagna Teatro

L'ultimo ospite: vedi Quelli che restano

Ctf

Centro Teatro di Figura

L'Iliade ripresa di Luì Angelini, Paola Serafini, Stefano

Giunchi. Musiche di Stefano Bertoli. Interpreti: Luì

Angelini, Paola Serafini. Cervia, Arrivano dal mare,

Teatro Comunale, 22 agosto 1996.

Racconti attorno al fuoco di e con Sergio Diotti e

Vladimiro Strinati. Musiche di Stefano Del Vecchio.

Cervia, Arrivano dal mare, Magazzeno del sale, 23

agosto 1996.

Riprese:

// ritorno del fulesta

Cubatea

Né calda, né fredda... solo tiepida di e con Claudia

Poggiani. Roma, Teatro dei Satiri, 25 febbraio 1997.

Dario D'Ambrosi

Cose da pazzi o (cose dei pazzi) di e con Dario

D'Ambrosi. Milano, Teatro Franco Parenti, Sala Piccola,

17 marzo 1997.

Riprese:

Volare (cfr. il Patalogo diciotto)

Dark Camera

Riprese:

IM lingua nova (cfr. il Patalogo diciannove)

Luca De Filippo

Elledieffe

Riprese:

Penziere mieje. Uomo e galantuomo (cfr. il Patalogo diciannove)

Pippo Delbono

Barboni. Testo e regia di Pippo Delbono. Interpreti:

Bobò (Vincenzo Cannavacciuolo), Piero Corso, Armando

Cozzuto, Pippo Delbono, Lucia della Ferrera,

Gustavo Giacosa, Simone Goggiano, Elena Guerrini,

Sergio Longobardi, Marina Mondini, Mr. Puma, Pepe

Robledo. Coproduzione Teatro Nuovo - Il Carro. Napoli,

Teatro Nuovo, 15 marzo 1997.

Vedi anche: Nomadi

Riprese:

La rabbia (cfr. il Patalogo diciannove)

Delitti in biblioteca

Do you like futurismo? da Luigi Rognoni, Beppe

Soggetti, Filippo Tommaso Marinetti, Enrico Settimelli,

Bruno Corra, Francesco Balilla Pretella. Regia di

Franca Graziano. Luci di Moreno Gemelli. Interpreti:

Marco Bruni, Franca Graziano, Federico Marciano,

Anna Montanari, Beppe Soggetti, Lorenza Spadaro,

Pierluigi Boggeri, Elena Capra, Bruno Cerutti, Giovanni

Di Stefano, Daniela Frigione, Olga Lania, Maria

Minchioni, Marcello Paglione, Fabio Savino. San Martino

Siccomario, Centro Polifunzionale La Gaba, 19

febbraio 1997.

Il processo di Franca Graziano da Memoria di Adriano

Sofri e II giudice e lo storico di Carlo Ginzburg. Interpreti:

Marco Bruni, Bruno Cerutti, Franca Graziano,

Anna Montanari, Beppe Soggetti. Pavia, Piazza

della Vittoria, 1 maggio 1997.

Giuliana De Sio

Notturno di donna con ospiti di Annibale Ruccello.

Regia di Enrico Lamanna. Scene di Sergio Tramonti.

Costumi di Teresa Acone. Interpreti: Giuliana De Sio,

Rino Marcelli, Totò Onnis, Walter Da Pozzo, Dora Romano,

Antonio Conte. Produzione Atlantide Produzioni.

Benevento, Benevento Città Spettacolo, Teatro Comunale,

12 settembre 1996.

Vedi anche: I festival/Benevento Città Spettacolo

Diaghilev

Antigone di Sofocle. Traduzione di Dario Del Corno.

Regia di Walter Pagliaro. Scene di Alberto Andreis.

Costumi di Elena Mannini. Luci di Tommaso Damiani.

Interpreti: Micaela Esdra, Tamara Triani, Gianni

-t

C

ce

«a

0

3

n


1. Ancora Eduardo per Corto

Giuffrè, regista e interprete

di Non ti pago;

2. Requiem - Un sogno a Lisbona

da Antonio Tabucchi con

Roberto Posse, Stefania Graziosi

e Antonio Fattorini;

3. Cave canem ovvero Ghelderode

ripensato da Egumteatro.

Conversano, Luca Della Bianca, Massimo Reale, Sergio

Reggi, Piero Di Iorio, Franco Alpestre. Roma, Teatro

della Villa, 7 gennaio 1997.

Vedi anche: Atene Duemila

La tana di Franz Kafka. Traduzione di Giuseppe Farese.

Regia di Walter Pagliaro. Interprete: Paola Mannoni.

Roma, Teatro della Villa, 28 gennaio 1997. Nuovo

allestimento.

Diana

Organizzazione Italiana Spettacoli

Non ti pago di Eduardo De Filippo. Regia di Carlo

Giuffrè. Scene e costumi di Aldo Buti. Musiche di

Francesco Giuffrè e Antonio Lauritano. Luci di Vincenzo

Zotto. Interpreti: Carlo Giuffrè, Antonella Morea,

Maria Laura Rondanini, Massimo Andrei, Teresa

Del Vecchio, Massimilano Gallo, Anna D'Onofrio, Fabrizio

La Marca, Claudio Veneziano, Aldo De Mino,

Piero Pepe. Faenza, Teatro Masini, 11 ottobre 1996.

Bentornata passerella di Nino Marino e Gino Rivieccio.

Regia di Marco Parodi. Scene di Aldo De Lorenzo.

Costumi di Graziella Pera. Coreografie di Luigi

Casavola. Musiche di Pino Perris. Interpreti: Gino Rivieccio,

Pamela Prati, Sergio Basile, Gianluca Ramazzotti,

Gisella Sofio e il Balletto Paradis Follies. Milano,

Teatro Manzoni, 18 febbraio 1997.

Riprese:

La fortuna con la F maiuscola (cfr. il Patalogo diciotto);

Gilda Mignonette (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro di Dioniso

Riprese:

Cuori: un poster dei Cosmos (cfr. il Patalogo diciannove)

Diritto & Rovescio

Requiem - Un sogno a Lisbona di Alberto Bassetti

da Antonio Tabucchi. Regia di Teresa Pedroni. Scene

e costumi di Roberto Posse. Interpreti: Antonio Fattorini,

Stefano Gragnani, Roberto Posse, Stefania Graziosi,

Gianluigi Pizzetti, Andrea Lavagnino. Siracusa,

Teatro Greco, 4 agosto 1996.

Zozos di Giuseppe Manfridi. Regia di Claudio Beccaccini.

Scene di Simone Bertuomo. Musiche di Massi-

miliano Pace. Interpreti: Adriana Russo, Riccardo Barbera,

Andrea Pirolli. Roma, Teatro dell'Orologio, 8

gennaio 1997.

Harem di Alberto Bassetti. Regia di Giorgio Albertazzi.

Interpreti: Giuseppe Pambieri, Adriana Russo,

Ajanta Barilli, Fiorella Rubino, Sonia Topazio, Adelaide

Di Bitonto. Cerignola, 1 marzo 1997. Nuovo allestimento,

vedi anche: il Patalogo diciannove.

Compagnia Donati & Olesen

Avanti Marx! di e con Giorgio Donati, Jacob Olesen,

Ted Keijser. Regia di Riccardo Magherini. Scene di

Laura de Josselin de Jong. Costumi di Dorien de Jonge.

Torino, Teatro Juvarra, 28 dicembre 1996.

Il Teatro delle Donne

Lesso, lussuria, lussazioni di Sonia Grassi, Donatella

Diamanti e Paolo Migone. Scene di Stefano Aguzzoni

e Gian Franco Bossari. Interprete: Sonia Grassi.

Firenze, Teatro Puccini, 14 marzo 1997.

Recital di e con Silvia Guidi da L'amore con Erode di

Costanza Caglia e Morte di una pornostar di Lina Prosa.

Coproduzione Fondazione Toscana Spettacolo.

Scandicci, Teatro Studio, 25 marzo 1997.

Teatro Due Mondi

Riprese:

Fiesta, Belli pagliacci, Il mare del tempo perduto (cfr. il

Patalogo quattordici); Favole degli uomini e degli animali

(cfr. il Patalogo diciotto) ; La fattoria degli animali

(cfr. il Patalogo diciannove)

:riflessi

società di pensieri

Salvo o della santa voglia. Regia di Andrea Adriatico.

Drammaturgia di Stefano Casi. Interpreti: Patrizia

Bernardi, Rocco Bernasconi, Daniela Cotti, Gabriella

Fabbri, Stefania Gelli, Roberto Ledda, Davide Pujatti,

Barbara Pulliero. Bologna. Teatri di Vita, 17 gennaio

1997.

Riprese:

Ferita (cfr. il Patalogo diciotto)

Cave canem da Michel de Ghelderode. Regia di Annalisa

Bianco e Virginio Liberti. Scene di Vittoria Di

Pace. Costumi di Claudia Botta e Mina Mantova. Luci

di Marco D'Andrea. Interpreti: Giulio Baraldi, Massimiliano

Civitati, Arturo Cirillo, Simone Contu, Alessandro

Genovesi, Silvia Gorla, Walter Maconi, Marcello

Mazzarella, Virginio Liberti, Andrea Petoletti, Paolo

Pierobon, Alessandro Riceci. Coproduzione Crt - Centro

di Ricerca per il Teatro. Milano, Impronte, Crt Salone,

2 maggio 1997.

Riprese:

Olà! (cfr. il Patalogo diciannove/1gruppi 90)

Teatro Eliseo

L'amico del cuore. Testo e regia di Vincenzo Salemme.

Scene di Tonino Festa. Costumi di Silvia Polidori.

Musiche di Antonio Boccia. Interpreti: Maurizio Casagrande,

Vincenzo Salemme, Carlo Buccirosso, Nando

Paone, Elisabetta Pedrazzi, Cetty Somella, Nicola Di

Pinto, Barbara Arnone. Roma, Piccolo Eliseo, 8 ottobre

1996.

Il giuoco delle parti di Luigi Pirandello. Regia di Gabriele

Lavia. Scene e costumi di Paolo Tommasi. Interpreti:

Umberto Orsini, Laura Marinoni, Massimo Lodolo,

Alberto Ricca, Gianni De Lellis, Giorgio Contigiani,

Alkis Zanis, Roberto Valerio, Claudio Gié, Francesco

Vicino, Nana Torbica. Novara, Teatro Coccia, 10

ottobre 1996.

Scene da un matrimonio di Ingmar Bergman. Regia

di Gabriele Lavia. Scene di Alessandro Camera. Interpreti:

Gabriele Lavia, Monica Guerritore. Coproduzione

Compagnia Gabriele Lavia. Roma, Piccolo Eliseo,

14 gennaio 1997.

Riprese:

Gente di facili costumi (cfr. il Patalogo undici); Due di

noi, Master Class con Maria Callas (cfr. il Patalogo diciannove)

Emmevu Teatro

Coproduzioni:

Candida: vedi Teatro Carcano


1. e 2. Due immagini

ài Festa d'anime di Cesare Lievi

per l'Erte il ab;

3. La Fabbrica dell'Attore:

A. come Alice anni *90

con Manuela Kustermann;

4. Milvia Marigliano negli

Amanti sinceri di Marivaux

per il Filodrammatici;

5. ART di Yasmina Reza

con Paolo Graziosi,

Giobbe Covatta

e il regista Ricky Tognazzi;

6. Angela Finocchiaro

nel nuovo allestimento della

Stanza dei fiori di china.

Ente Teatro Cronaca

Riprese:

Avanspettacolo (cfr. il Patalogo diciannove)

Ert

Emilia Romagna Teatro

Festa d'anime. Testo e regia di Cesare Lievi. Scene

di Margherita Palli. Costumi di Luigi Perego. Luci di

Gigi Saccomandi. Movimenti coreografici di Daniela

Schiavone. Interpreti: Franco Castellano, Barbara Valmorin,

Gianfranco Varetto, Lucia Vasini, Aide Aste,

Marco Cavicchioli, Maddalena Costagli, Antonio Fabbri,

Silvia Filippini, Michele Nani, Carlo Ottolini, Emanuela

Villagrossi. Coproduzione Ctb - Centro Teatrale

Bresciano. Modena, Teatro Storchi, 21 novembre

1996.

Un patriota per me di John Osborne. Traduzione di

Agostino Lombardo. Regia di Giancarlo Cobelli. Scene

di Enrico Serafini. Costumi di Alberto Spiazzi. Luci

di Guido Levi. Interpreti: Massimo Belli, Giampiero

Ciccio, Lorenzo Ciompi Benelli, Nicola D'Eramo, Pasquale

Esposito, Remo Foglino, Cristina Giachero,

Giorgio Ginex, Sandro Giordano, Gabriele Greco, Bedy

Moratti, Filippo Morelli, Giuliano Oppes, Alessandro

Pala, Salvatore Palombi, Enzo Robutti, Franco

Sciacca, Gualtiero Scola, Simone Spinazzé, Gian Paolo

Valentini, Carlo Valli. Coproduzione Teatro Biondo-

Stabile di Palermo, Teatro Stabile del Friuli-Venezia

Giulia. Reggio Emilia, Teatro Ariosto, 18 gennaio

1997. Nuovo allestimento, vedi anche: il Patalogo quattordici/

Gli spettacoli dell'anno.

Riprese:

Il giudizio universale; Donna Rosita nubile (cfr. il Patalogo

diciannove)

Eti

Ente Teatrale Italiano

Migranti. Progetto / porti del Mediterraneo. Regia di

Marco Baliani. Drammaturgia di Marco Baliani, Maria

Maglietta, Alessandra Ghiglione, Letizia Quintavalla

con la collaborazione di Tahar Ben Jelloun, Ismail

Kadaré, Amin Maalouf, Predrag Matvejevic, Vassilis

Vassilikòs. Interpreti: Veronica Ambrosini, Roberto

Anglisani, Edmond Budina, Stefano Cipiciani, Monserrat

Merino Cuervo, Elisa Cuppini, Gabriele Duma,

Michele Fiocchi, Valeria Frabetti, Ali Guentas, Ève

Guerrier, Sigal Harari, Angela Iurilli, Teresa Ludovico,

Maria Maglietta, Francesca Mainetti, Lola Manzano,

Francesco Palagiano, Carlo Presotto, Morello Rinaldi,

Carlo Maria Rossi, Mahmoud Said, Nesrin Uskanat.

Coproduzione Dèlphinos. Roma, Festival d'Autunno,

Teatro Valle, 24 settembre 1996.

Vedi anche: Nomadi e I festival/Festival d'Autunno

(Roma)

Amour, Luxe et Pauvreté. Amore, lusso e povertà.

Un seminario sul music-hall a cura di Alfredo Arias

con la collaborazione di Susana Lastreto, Renn Lee,

Thierry Smiths, René de Ceccaty, Lidia Breda. Interpreti:

Anne Beaupain, Lucia Chiaria, Federico Fioresi,

Melania Giglio, Marion Levy, Alessandro Lombardo,

Fanny Marcq, Vincent Minne, Paolo Orlandelli, Alessandro

Pala, Maria Antonia Pingitore, Magali Pinglaut,

Ian Henrik Schiuder, Laetizia Solari, Marie-Céline

Tuvache, Isabelle Wéry, Debora Zuin. Progetto

Ecole des Maitres. Fagagna (Ud), Sala Vittoria, 22 ottobre

1996.

Extramondo

Riprese:

Semplicemente complicato (cfr. il Patalogo diciannove/1gruppi

90)

La Fabbrica dell'Attore

Teatro II Vascello

Freud mein Freund 97. Testo e regia di Gianni Colosimo.

Scene di Gianni Colosimo e Enrico Ferratelli.

Luci di Roberto Ranieri. Interpreti: Gianni Colosimo,

Enrico Ferratelli. Roma, Teatro II Vascello, 29 dicembre

1996.

Riprese:

As You Like It (cfr. il Patalogo diciotto/Shakespeare in

Italia '95); A come Alice (cfr. il Patalogo diciannove)

La Famiglia delle Ortiche

Dialoghi con Leucò di Cesare Pavese. Regia di Cherif.

Scene di Arnaldo Pomodoro. Costumi di Glhi-Lu

Pesaro. Musiche di Paolo Terni. Luci di Mario Feliciangeli.

Interpreti: Giuseppe Pambieri, Lia Tanzi, Antonio

Iuorio, Umberto Raho, Gianluigi Fogacci, Giorgia

Basile, Pino Censi, Giulia Weber, Alessandra Celi.

Taormina, Taormina Arte, Palazzo dei Congressi, 22

dicembre 1996.

Il bacio della donna ragno di Manuel Puig. Traduzione

di Angelo Morino. Regia di Antonio Syxty. Scene

e costumi di Annelisa Zaccheria. Interpreti: Fabio

Sonzogni, Antonio Latella. Roma, Teatro Argot, 7 gennaio

1997.

Non ora (Fottuti). Testo e regia di Ciro Pinolo. Scene

e costumi di Mark Kanieff. Interpreti: Ciro Pipolo,

Danilo Della Calce, Giacomo Vigni, Guendalina Zampagni,

Vittorio Ferrante, Giangiacomo Ladisa, Davide

Pepe. Roma, Teatro Furio Camillo, 5 maggio 1997.

Riprese:

Stabat Mater (cfr. il Patalogo diciassette/L'Italia delle

drammaturgie); Ironia ha sonno e chiede un caffè (cfr.

il Patalogo diciannove)

Fanny & Alexander

Ponti in core di e con Fanny & Alexander. Ravenna,

CFP. Benedetti, 1 ottobre 1996.

Vedi anche: Chiamiamolo teatro della crudeltà

Riprese:

Con mano devota (cfr. il Patalogo diciannove/1 gruppi 90)

Farneto Teatro

Sogno di una notte di mezza estate di William

Shakespeare. Regia di Maurizio Schmidt Scene di Gilad

Azikri. Costumi di Gilad Azikri e Silvia Tramparulo.

Luci di Nevio Cavina. Musiche di Ramberto Ciammarughi.

Interpreti: Carolina Baggi, Giorgio Branca,

Cristiano Cattin, Fabrizia Mutti, Carlo Ottolini, Stefano

Pesce, Alfonso Postiglione, Fausto Russo Alesi, Silvia

Tramparulo, Elisabetta Vergani. Cordano (Pg),

Pieve del Vescovo, 11 agosto 1996.

Fascino Pgt

Smaranzà di Rodolfo Laganà e Valter Lupo. Scene e

costumi di Francesco Priori. Musiche di Rocco Papaleo.

Interprete: Rodolfo Laganà. Roma, Teatro Paridi,

12 dicembre 1996.

Separazione di Tom Kempinski. Traduzione di Margherita

d'Amico. Regia di Patrick Rossi Gastaldi. Scene

di Alessandro Chiti. Costumi di Mariolina Bono.

Luci di Mario Carletti. Musiche di Paolo Vivaldi. Interpreti:

Margherita Buy, Luca Zingaretti. Roma, Teatro

Paridi, 4 febbraio 1997.


Uomini targati Eva. Testo e regia di Pino Ammendola

e Nicola Pistoia. Interpreti: Eva Grimaldi, Pino Ammendola,

Fabrizio Bracconeri, Nicola Pistoia, Piermaria

Cecchini. Roma, Teatro Parioli, 4 marzo 1997.

Coproduzioni:

ART: vedi Fox & Gould

Festival dei Due Mondi

Romolo il Grande di Friedrich Durrenmatt. Regia di

Giovanni Pampiglione. Scene e costumi di Jan Polewka.

Musiche di Krzysztof Szwajgler. Interpreti: Mario

Scaccia, Erica Blanc, Luisa Maneri, Francesco

Pannofino, Federico Pacifici, Ernesto Lama, Pietro

Montandon, Walter Da Pozzo, Renzo Rossi, Enrico Di

Giovanni, Massimo Loreto, Raffaele Esposito, Franco

Mirabella, Glauco Onorato, Paolo Montevecchi. Spoleto,

Festival dei Due Mondi, 12 luglio 1996.

Teatro Filodrammatici

II misantropo e il cavaliere di Eugène Labiche.

Traduzione di Luigi Lunari. Regia di Claudio Beccari.

Scene e costumi di Angelo Poli. Musiche di Danilo Lorenzini

e Giuseppe Azzarelli. Interpreti: Marco Balbi,

Natale Ciravolo, Alberto Faregna, Rosa Leo Servidio,

Milvia Marigliano. Milano, Teatro Filodrammatici, 6

novembre 1996.

Gli amanti sinceri di Marivaux. Traduzione di Sandro

Bajini. Regia di Claudio Beccari. Scene di Vittoria

Pituello. Costumi di Angelo Poli. Musiche di Danilo

Lorenzini e Giuseppe Azzarelli. Interpreti: Marco Balbi,

Adriana De Guilmi, Alberto Faregna, Rosa Leo

Servidio, Milvia Marigliano, Gianni Azzarelli. Milano,

Teatro Filodrammatici, 15 gennaio 1997.

Riprese:

Un amor tra cani e gatti ovvero L'Arcadia in Brenta

(cfr. il Patalogo diciannove)

Angela Finocchiaro

La stanza dei fiori di china di Giancarlo Cabella.

Regia di Ruggero Cara. Scene e costumi di Gianluca

Massiotta. Musiche di Hubert Wetkenper. Luci di

Maurizio Viani. Interprete: Angela Finocchiaro. Produzione

A.GI.DI. Bagnacavallo, Teatro Goldoni, 9 novembre

1996. Nuovo allestimento, vedi anche il Patalogo

diciotto.

Riprese:

La misteriosa scomparsa di W (cfr. il Patalogo diciotto)

Dario Fo e Franca Rame

La Bibbia dell'Imperatore, la Bibbia dei villani di

Dario Fo. Interpreti: Dario Fo, Franca Rame. Benevento,

Benevento Città Spettacolo, Teatro Romano 6

settembre 1996.

Vedi anche: I festival/Benevento Città Spettacolo

Riprese:

Mistero buffo

Fondazione Sipario Toscana

Ragazzi terribili di Donatella Diamanti. Regia di

Alessandro Garzella. Interpreti: Luca Fagioli, Francesca

Mainetti, Roberta Moneta, Federico Vanni. Cascina,

Vetrina Italia, 4 ottobre 1996.

Riprese:

Questioni di centimetri (cfr. il Patalogo quattordici); Le

bugie di Anna e Chiara, Caino e Abele nell'isola della

guerra. Una voce quasi umana (cfr. il Patalogo diciassette);

Bulle & impossibili (cfr. il Patalogo diciannove)

Fox & Gould

L'anello di Erode di Lucilla Lupaioli. Regia di Furio

Andreotti. Scene di Alessandro Vannucci. Costumi di

Alberto Moretti. Luci di Danilo Facco. Interpreti: Alberto

Alemanno, Stefano Macchi, Claudio Santamaria

Ferrare Massimo De Santis, Marco Morabito, Massimiliano

Violante. Todi, Todi Festival, Sala Jacopone,

24 agosto 1996.

Cardio gay. Testo e regia di Giancarlo Sepe. Scene di

Carlo De Marino. Costumi di Sabrina Chioccino. Interpreti:

Sergio Di Stefano, Pino Tufillaro. Roma, Garofano

Verde, Teatro La Comunità, 11 gennaio 1997.

Diario di qualcuno di John Lahr dai diari di Joe Orton.

Traduzione di Manuel Giliberti. Regia di Salvo Bitonti.

Interpreti: Elena Croce, Paolo Lorimer, Cristina

Borgogni, Riccardo Polizzy Carbonelli, Luca Dresda.

Roma, Garofano Verde, Teatro La Comunità, 1 febbraio

1997.

ART di Yasmina Reza. Traduzione di Giuseppe Man- H

fridi. Regia di Ricky Tognazzi. Scene di Alberto An- J

dreis. Costumi di Maurizio Millenotti. Musiche di Ni- eccola

Piovani. Luci di Sergio Rossi. Interpreti: Giobbe Q

Covatta, Paolo Graziosi, Ricky Tognazzi. Coproduzione

Fascino Pgt Carpi, Teatro Comunale, 27 febbraio

1997.

Making Porn di Ronnie Larsen. Traduzione di Fabio *

Canino e Bruno Montefusco. Regia di Bruno Monte- g

fusco. Interpreti: Fabio Canino, Adriano Evangelisti, W

Filippo Morelli, Roberta Formilli, Massimiliano Cro- O

ce. Marco Amati. Roma, Garofano Verde, Teatro La g

Comunità, 4 giugno 1997.

M

Another Country di Julian Mitchell. Traduzione di

Davide Bulgarelli. Regia di Riccardo Reim. Interpreti: J*'

Fabrizio Apolloni, Sebastiano Bianco, Francesco Bran- ?

chetti, Antonio Carraro, Gianni D'Ianni, Massimiliano —

Franciosa, Luca Negroni, Fabio Pasquini, Giacomo c©

Rosselli. Roma, Garofano Verde, Teatro La Comunità, CO

12 giugno 1997.

Letto a tre piazze: vedi Zuzzurro & Gaspare

Coproduzioni:

Trash: vedi Enrico Montesano

Riprese:

Manolo, Piantando chiodi nel pavimento con la fronte

(cfr. il Patalogo diciannove)

Compagnia Monica Francia

Riprese:

Fragole e sangue (cfr. il Patalogo diciassette/.-riflessi società

di pensieri)

Teatro Franco Parenti

Io, l'erede di Eduardo De Filippo. Regia di Andrée

Ruth Shammah. Scene e costumi di Gian Maurizio

Fercioni. Musiche di Michele Tadini. Luci di Marcello

Jazzetti. Interpreti: Sante Calogero, Marta Comerio,

Gabriella Franchini, Miro Landoni, Elisa Lepore, Gabriella

Poliziano, Tommaso Ragno, Corrado Tedeschi,

Carlina Torta, Giovanni Vettorazzo. Milano, Teatro

Franco Parenti, 14 ottobre 1996.

Vizio di famiglia di Edoardo Erba. Regia di Giampiero

Solari. Scene e costumi di Elisabetta Gabbioneta.

Musiche di Michele Tadini. Luci di Marcello Jazzetti.


1., 2. e 3. La stagione

del Franco Parenti: Tommaso

Ragno e Corrado Tedeschi in Io,

l'erede di Eduardo, per la regia

di Andrée Ruth Shammah;

Una scena delle Anime morte

di Gogol, secondo Guido

De Monticelli:

Anna Nogara nella Deposizione

di Emilio Tadini;

4. e 5. Due volte Pippo, da solo

e al fianco di Lello Arena,

Mezz'Uomo che inventò

la televisione, novità della ditta

Garinei & Giovannino

6. Il Teatro Ghione propone

John Gabriel Borkman di Ibsen,

col regista Mario Maranzana

tra Milena Vukotic e Ileana

Ghione.

Interpreti: Rosalina Neri, Maria Amelia Monti, Gigio

Alberti, Mario Sala, Angela Jaia Neri. Milano, Teatro

Franco Parenti, 29 novembre 1996. Nuovo allestimento,

vedi anche: il Patalogo diciannove/Teatro Nuova

Edizione.

Le anime morte di Nikolaj Gogol. Riduzione di Guido

De Monticelli e Roberta Arcelloni. Regia di Guido

De Monticelli. Scene e costumi di Carla Ricotti. Musiche

di Mario Borciani. Luci di Marcello Jazzetti. Interpreti:

Giorgio Bongiovanni, Paolo Calabresi, Francesco

Cordella, Sergio Leone, Max Mazzotta, Fabrizio

Bascialla, Gianluca Balducci, Giorgio Volpi, Marco Bidin,

Sabrina Scacchetti, Lea Cirianni, Federica Quaglieri,

Valerio Baroni, Simona Sagone, Giuliano Brunazzi,

Angelo Zampieri, Cinzia Veronesi, Francesco

Casale, Giuliano Brunazzi. Collaborazione con la

Scuola di Teatro di Bologna. Milano, Spazio Krizia, 9

dicembre 1996.

La deposizione di Emilio Tadini. Regia di Andrée

Ruth Shammah. Ideazione spazio di Gian Maurizio

Fercioni. Sonorizzazione di Michele Tadini. Luci di

Marcello Jazzetti. Inteprete: Anna Nogara. Milano,

Teatro Franco Parenti, Spazio Nuovo, aprile 1997.

Riprese:

Caro Professore, Il racconto de L'incendio di via Keplero

(cfr. il Patalogo diciannove)

Compagnia di Teatro I Fratellini

Bartoli - Cantarelli - Marcucci

Riprese:

Le sedie (cfr. il Patalogo diciannove)

Giorgio Gaber

Gaber 96/97. Canzoni e monologhi di Giorgio Gaber

e Sandro Luporini. Luci di Franco De Agazio. Interpreti:

Giorgio Gaber, Luigi Campoccia (tastiere),

Claudio de Mattei (basso), Gianni Martini (chitarre),

Luca Ravagni (tastiere e fiati), Enrico Spigno (batteria).

Bagnacavallo, Teatro Goldoni, 2 ottobre 1996.

Gag

Gruppo dei Giovani Artisti Genovesi

Lettura allucinante dei poeti maledetti. Progetto e

regia di Daniela Capurro. Interpreti: Valentina Beotti,

Armando Ceccaroni, Cristina Chiaiso, Claudio Di Maria,

Mathias Kunkler, Elisabetta Nucci, Susanna Paccione,

Luca Poli, Stefano Reggiardo, Valerio Titone.

Borgio Verezzi, Festival Teatrale, 29 agosto 1996.

Natale, Epifania, Fuga in Egitto e Purificazion.

Sacra rappresentazione perugina del 1300. Regia di

Daniela Capurro. Interpreti: Bianca Alloisio, Federica

Bianco, Laura Brera, Armando Ceccaroni, Lucilla Degli

Abbati, Francesco Franzosi, Giorgia Gollo, Stefano

Reggiardo, Simona Macri, Lorenza Sciamanna, Valerio

Titone, Silvia Viarengo. Celle Ligure, Chiesa della

Consolazione, 23 dicembre 1996.

Galleria Toledo

Core pazzo. Testo e regia di Laura Angiulli. Scene di

Rosario Squillace. Luci di Cesare Accetta. Interpreti:

Nino D'Angelo, Tonino Tahiti. Napoli, Teatro Mercadante,

25 dicembre 1996.

Riprese:

Pulcinella e la dama bianca di Otello (cfr. il Patalogo

diciannove/I gruppi 90)

Garinei & Giovannini

Un paio d'ali di Pietro Garinei e Sandro Giovannini.

Regia di Pietro Garinei. Scene di Uberto Bertacca. Costumi

di Silvia Frattolillo. Musiche di Gorni Kramer.

Coreografie di Gino Landi. Interpreti: Maurizio Micheli,

Sabrina Fenili, Maurizio Mattioli, Aurora Banfi,

Sergio Zecca, Sonia De Michelis, Elio Veller, Cristina

Arrò, Morena Barcone, Patrizia Bergo, Beatrice Bernaudo,

Gianluca Bessi, Manolo Casalino, Silvia Delfino,

Fabio Fabbri, Silvia Floridi, Serena Guzzon, Andrea

Jacopini, Elia Lo Tauro, Mari Mazzan, Mario Misurata,

Andrea Moscas, Mauro Nati, Pamela Pagano,

Roberto Ricciuti, Elena Ronchetti, Arezia Sigovich,

Riccardo Trucchi, Marco Paolo Tucci, Giovanna Vannini,

Francesco Vitiello. Roma, Teatro Sistina, 17 dicembre

1996.

L'uomo che inventò la televisione di Enrico Vaime

e Jaia Fiastri. Regia di Pietro Garinei. Scene di Uberto

Bertacca. Costumi di Silvia Frattolillo. Musiche di

Claudio Mattone. Coreografie di Gino Landi. Interpreti:

Pippo Baudo, Lello Arena, Gigliola Cinquetti, Luigi

Montini, Pietro De Silva, Alida Mancini, Peppe Quintale,

Andrea Spina, Riccardo Borsini, Paola Cortellesi,

Marco Di Folco, Tenerezza Fattore, Cristina Ginevri,

Gianni Lanni, Lira, Mauro Mascitti, Cristiana Polegri,

Alessandro Reale, Gabriella Scalise, Michel Jean Audisso,

Guglielmo Battistelli, Emilio De Biase, Sandro

Deidda, Sergio Esposito, Pino Iodice, Aldo Perris, Pino

Perris, Sergio Vitale, Rocco Zifarelli. Livorno, Teatro

La Gran Guardia, 14 febbraio 1997.

Riprese:

Alle volte basta un niente, Bobbi sa tutto (cfr. il Patalogo

diciannove)

Vittorio Gassman

Parole fedeli e infedeli. Interprete: Vittorio Gassman.

Benevento, Benevento Città Spettacolo, Auditorium

Calandra, 14 settembre 1996.

Vedi anche: I festival/Benevento Città Spettacolo

Anima e corpo: vedi Teatro Stabile del Friuli - Venezia

Giulia

Cooperativa II Gaviale

Soldato Leo Meter di Stefano Jotti e Paolo Dalla Sega

da Lettere a Barbara di Leo Meter e Testardaggine

di Hermann Hesse. Interprete: Stefano Jotti. Dro,

Drodesera Festival, Parco Ca' del Nemoler, 2 agosto

1996.

Gemelli Ruggeri

Gemelli ribelli di Massimo Martelli, Roberto Alinghieri,

Stefano Nosei, Eraldo Turra, Luciano Manzalini.

Regia di Massimo Martelli. Scene di Enrico Lomaestro.

Costumi di Claudia Zucchi. Interpreti: Stefano

Nosei, Luciano Manzalini, Eraldo Turra. Produzione

L'Uovo. Mantova, Teatro all'aperto, 9 luglio 1996.

Geppy Gleijeses

Gitiesse Spettacoli

Cantata per la festa dei bambini morti di mafia di

Luciano Violante. Regia di Geppy Gleijeses. Scene di

Paolo Calafiore. Costumi di Ludovica Pagano. Musiche

di Franco Battiate. Interpreti: Regina Bianchi, Marilù

Prati, Nunzia Greco, Gaetano Valerio Aronica, Lorenzo

Gleijeses, Valentina Arru. Ercolano, Festival

delle Ville Vesuviane, Villa Campolieto, 20 luglio 1996.

La signorina Giulia di August Strindberg. Adattamento

e regia di Marco di Stefano. Interpreti: Marco


Di Stefano, Brigitte Christensen. Napoli, Galleria Toledo,

3 dicembre 1996.

Camera con crimini di Sam Bobrick e Ron Clark.

Regia di Luigi Russo. Scene di Ludovica Pagano. Interpreti:

Luigi Russo, Francesca Satta Flores, Luigi

Cantore. Torino, Teatro Fregoli, 5 dicembre 1996.

Virginia e sua zia di Manlio Santanelli. Regia di Daniela

Silvia Cenciotti. Scene di Luigi Sacco. Costumi di

Ludovica Pagano. Interprete: Luigia Perna. Napoli,

Galleria Toledo, 1 maggio 1997.

Riprese:

Uscita d'emergenza; L'albergo del libero scambio (cfr. il

Patalogo diciannove)

Teatro Ghione

Zoo di vetro di Tennessee Williams. Traduzione di

Gerardo Guerrieri. Regia di Alvaro Piccardi. Scene e

costumi di Lorenzo Ghiglia. Musiche di Stefano Marcucci.

Interpreti: Ileana Ghione, Marina Lorenzi, Thomas

Trabacchi, Mino Manni. Roma, Teatro Ghione,

12 novembre 1996.

John Gabriel Borkman di Henrik Ibsen. Traduzione

di Claudio Magris. Regia di Mario Maranzana. Scene

e costumi di Lorenzo Ghiglia. Interpreti: Ileana Ghione,

Mario Maranzana, Milena Vukotic, Mico Cundari,

Mino Manni, Giulia Mombelli, Flaminia Fegarotti. Roma,

Teatro Ghione, 14 gennaio 1997.

La bisbetica domata di William Shakespeare. Traduzione

di Ivelise Ghione. Regia di Enrico Pozzi. Scene

di Silvia Suppa. Musiche di Richard Berkeley Dennis.

Interpreti: Riccardo Polizzy Carbonelli, Monica

Ferri, Renzo Rossi, Luciano Turi, Alberto Donatelli,

Roberto Attias, Lucio Arisci, Maurizio Di Carmine,

Alessandra Arlotti, Massimiliano Caprara, Francesca

Ciocchetti, Cosimo Mamone, Enrico Pozzi. Roma,

Teatro Ghione, 4 febbraio 1997.

Giallomare Minimal Teatro

Favolando. Ideazione e regia di Renzo Boldrini. Interpreti:

Renzo Boldrini, Vania Pucci, Alessandro Verdecchia.

Torino, Teatro Araldo, 14 febbraio 1997.

Giardini Pensili

Trance Bakxai di e con Isabella Bordoni, Rupert Huber,

Roberto Paci Dalò dalle Baccanti di Euripide. Riccione,

Riccione Ttw, Colonia Reggiana, 24 maggio

1997.

Vedi anche: I festival/Gli spazi del teatro

Riprese:

Metrodora (cfr. il Patalogo diciannove)

E.A.O. Giglio

Brel, se c'è solo l'amore di Duilio Del Prete e Annabella

Cerliani. Regia di Enzo Balestrieri. Costumi di

Graziella Pera. Interpreti: Duilio Del Prete, Giulia Urso,

Guido Morbello. Roma, Giardini della Filarmonica,

22 luglio 1996.

I peggiori anni della nostra vita di Enrico Vaime.

Regia di Patrick Rossi Gastaldi. Scene di Alessandro

Chiti. Costumi di Graziella Pera. Musiche di Paolo Vivaldi.

Interpreti: Gianfranco D'Angelo, Francesca

Nunzi, Mario Modeo. Porto Sant'Elpidio, Villa Murri,

29 luglio 1996.

Orlando. Testo, regia e scene di Salvo Bitonti. Interprete:

Cristina Borgogni. Siracusa, Festival Platea

Estate, 16 settembre 1996.

Nata ieri di Garson Kanin. Traduzione e regia di Giuseppe

Patroni Griffi. Scene e costumi di Aldo Terlizzi.

Interpreti: Valeria Marini, Duilio Del Prete, Stefano

Santospago, Franco Acampora, Kaspar Capparoni,

Mimma Lovoi, Antonella Fanigliulo, Piero Caretto. Fabriano,

Teatro Comunale, 18 ottobre 1996.

Sono pazzo di me di Mario Scaletta e Lucio Caizzi.

Regia di Mario Scaletta. Interpreti: Lucio Caizzi, Katarina

Vassilissa. Roma, Teatro Colosseo, 7 maggio

1997.

Riprese:

Malemamme (cfr. il Patalogo diciannove)

Compagnia Emanuele Giglio

Riprese:

Riccardo III (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro GiocoVita

Al limitare del deserto di Dzevad Karahasan. Traduzione

di Fulvio Ferrari. Drammaturgia di Nicola Lu- H

suardi e Dzevad Karahasan. Regia e scene di Fabrizio 5

Montecchi. Costumi di Anusc Castiglioni. Musiche di r+

Roberto Neulichedl. Interpreti: Massimo Arbarello, Q

Francesca Bizzarri, Antonella Enrietto. Piacenza, Teatro

San Matteo, 20 dicembre 1996.

Riprese:

^

Lillan e il gatto; Pescetopococcodrillo; L'uccello di fuoco *

(cfr. il Patalogo diciotto)

a

&

O

Gene Gnocchi 5

Decathlon di Francesco Freyrie e Gene Gnocchi. Re- t- 1

già di Daniele Sala. Interpreti: Gene Gnocchi, Roberto ^O

Cacciali. Produzione Ite - Idee di Teatro Contemporaneo.

Fidenza, Teatro Comunale, 10 dicembre 1996. ?

Beppe Grillo

Riprese:

Recital (cfr. il Patalogo diciotto)

Gruppo Artisti Associati

Teatro San Filippo

La stanza della strega da Stanley F. Wright. Testo e

regia di Paolo Trenta. Scene di Aldo Venezia. Costumi

di Sarah Casacci e Daniela Rostirolla. Musiche di Stefano

Maccagno. Interpreti: Marzia Battaglia, Federica

Gastaldi, Rosanna Masala, Fabrizio Feria, Lorenzo Audisio,

Simone Schinocchia. Torino, Oratorio San Filippo,

10 aprile 1997.

Sulla via maestra da Anton Cechov. Regia di Paolo

Trenta. Scene di Aldo Venezia. Costumi di Sarah Casacci

e Daniela Rostirolla. Interpreti: Paolo Trenta,

Elena Cortese, Cristina Lagorio, Clementina Giunzioni,

Davide Antonacci, Antonella Brustolin, Lorenzo

Audisio, Graziano Trevisi, Angelo Morbillo, Fabrizio

Feria, Simone Schinocca, Pietro Nevolo, Roberta Pinna.

Torino, Oratorio San Filippo.

Gruppoevento

Riprese:

La pazza della porta accanto (cfr. il Patalogo diciannove)

M

CO

co


2. Valeria Marini è Nata ieri,*

3. Simona Moro e Luca Occelli

nello Scapino del Gruppo

della Rocca;

4. Il cromuele di Girolamo

Gratiani, regia di Stefano

Tomassini per Infidi Lumi;

5. Una scena di Bakunin

secondo Isolateatro;

6. Max Malatesta

e Giulio Scarpati

nel Lorenzaccio di De Musset,

regia di Maurizio Scaparro.

Gruppo della Rocca

Suk. Testo e regia di Oliviero Corbetta. Interpreti: Oliviero

Corbetta, Michele Di Mauro, Rufin Doli, Germana

Pasquero, Paola Roman, Giorgio Li Calzi. Torino,

Arsenale della Pace, 21 ottobre 1996.

Scapino da Molière. Regia di Filippo Crivelli. Scene

di Emanuele Luzzati. Costumi di Santuzza Cali. Coreografie

di Claudia Lawrence. Interpreti: Mauro

Mannoni, Luca Occelli, Simona Moro, Roberto Scappin,

Mattia Mariani, Silvia Nati, Bob Marchese, Fiorenza

Brogi, Esther Ruggiero. Savigliano, Teatro Milanollo,

11 gennaio 1997.

Werther o de la malattìa della morte da Goethe.

Drammaturgia e interpretazione di Roberto Petrolini.

Regia di Daniele Maxent. Torino, Teatro Adua, 20

marzo 1997.

Nel catalogo figurate come uomini. Testo e regia

di Gian Luca Favetto. Scene di Leandro Agostini. Interprete:

Michele di Mauro. Torino, Teatro Adua, 28

aprile 1997.

Gruppo Libero

Come se l'infanzia non finisse mai da Alberto Savinio,

Oscar Wilde, Antoine de Saint-Exupéry. Regia di

Bianca Maria Pirazzoli e Giulio Bulla. Costumi di LiberAtorio.

Musiche di Giorgio Bulla e Luciano Ciavarella.

Interpreti: Bianca Maria Pirazzoli, Mariapia Papandrea,

Giorgio Bulla, Marco Rebecchi. Bologna, Sala

Teatro San Martino, 3 dicembre 1996.

Ecce Homo. Testo e regia di Bianca Maria Pirazzoli e

Giorgio Bulla. Scene e costumi di LiberAtorio. Musiche

di Giorgio Bulla e Luciano Ciavarella. Interpreti:

Bianca Maria Pirazzoli, Maria Pia Papandrea, Marco

Rebecchi, Giorgio Bulla. Bologna, Sala Teatro San

Martino, 27 gennaio 1997.

Riprese:

Gromitolo, Lunaticus, Piccolo circo magico; Nate nel

vento (cfr. il Patalogo diciassette); Una pietra sulla sabbia,

Mondotondo (cfr. il Patalogo diciannove)

Corrado Guzzanti

(cfr. il Patalogo dician­

Riprese:

Millenovecentonovantadieci

nove)

Sabina Guzzanti

Riprese:

Non io, Sabina e le altre

Gruppo Iarba

Una donna di Ragusa da Maria Occhipinti. Drammaturgia

e regia di Nino Romeo e Graziana Maniscalco.

Interprete: Graziana Maniscalco. Ragusa, Sala Falcone

Borsellino, 3 aprile 1997.

Riprese:

Fatto in casa (cfr. il Patalogo sedici); Enoch Arden, La

rondine, l'usignolo e l'upupa (cfr. il Patalogo diciotto);

Sachib e Marianna (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro dell'Idra

Non guardarmi di me. Regia di Eugenio Sideri.

Drammaturgia di Eugenio Sideri, Alessandra Sansavini,

Sergio Scarlatella. Musiche di Tozinho. Interprete:

Alessandra Sansavini. Ravenna, Valtorto, 15

maggio 1997.

Riprese:

L'Escuriale (cfr. il Patalogo diciotto/Igruppi 90)

L'Impasto

Nel furore di e con Alessandro Berti e Michela Lucenti.

Coproduzione Ravenna Teatro. Ravenna, Le vie

dei canti, Teatro Rasi, 19 aprile 1997.

Riprese:

Skankrèr (cfr. il Patalogo diciannove/Igruppi 90)

Teatro all'improvviso

Il canto della rana. Testo, regia e scene di Dario

Moretti. Costumi di Anja Seedler. Musiche di Carlo

Cialdo Capelli. Interpreti: Dario Moretti, Giorgio Gabrielli,

Massimiliano Mari, Simone Zanchini (fisarmonica).

Mantova, Teatreno, 27 ottobre 1996.

Riprese:

Art (cfr. il Patalogo tredici/Teatro GiocoVita); Faustino

(cfr. il Patalogo diciassette); Storie fuori dal guscio

(cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro degli Incamminati

Medea di Euripide. Traduzione di Umberto Albini.

Regia di Luca Ronconi. Scene di Francesco Calcagnini.

Costumi di Jacques Reynaud. Luci di Sergio Rossi.

Interpreti: Franco Branciaroli, Evelina Meghnagi, Angelo

Pireddu, Paola Bigatto, Elisabetta Piccolomini,

Benedetta Cesqui, Barbara Gai Barbieri, Melania Giglio,

Silvia Jannazzo, Valentina Martino Ghiglia, Silvana

Morandi, Irene Noce, Leonardo De Carmine, Alfonso

Vèneroso, Massimiliano Alocco, Marco Toloni,

Antonio Ruggiero, Jacopo Scappin. Bergamo, Teatro

Donizetti, 13 dicembre 1996.

Vedi anche: Atene Duemila

Incertimomenti

Sogno (ma forse no) di Luigi Pirandello. Regia di

Giovanni Ferri. Scene di Lucilla Luvieri. Interpreti:

Angela Polselli, Claudio Tombini, Maria Paola Benedetti.

Monte Cerignone, Perturbamenti, Rocca, 24

agosto 1996.

L'amore delle pietre di Giovanni Ferri. Scene di Giovanni

Ferri. Video di Michele Marchionni. Interpreti:

Giorgio Donini, Angela Polselli. Rimini, Iperbolica,

Quadrare il Circolo, 20 marzo 1997.

Inda

Istituto Nazionale del Dramma Antico

Ciclope di Euripide. Regia di Giancarlo Sammartano.

Scene di Gaetano Tranchino. Costumi di Giorgio Ricchelli.

Musiche di Germano Mazzocchetti. Interpreti:

Marcello Bartoli, Sebastiano Tringali, Luca Biagini. Siracusa,

Ciclo di Spettacoli Classici, Teatro Greco, 1 luglio

1996.

Truculento: vedi Teatro Carcano

Riprese:

Dyskolos (cfr. il Patalogo diciannove)


Infidi Lumi

Il cromuele. Tragedia del co: Girolamo Gratiani.

Adattamento e regia di Stefano Tomassini. Musiche di

Massimo Berzolla. Interpreti: Fabio Camoni, Matteo

Federici, Ernesto Rossi, Roberto Taino, Stefano Tomassini.

Gruppo Strumentale Ricercare: Antonio De

Lorenzi, Gabrielle Shek, Marzia Castellini, Cinzia Maramotti,

Umberto Panichi, Maddalena Scagnelli, Guido

Passerini, Fabio Torrembini, Maurizio Saletti,

Francesco Quaranta, Walter Pandini, Claudio Pavesi,

Raffaella Adriana Egivi, Chiara Titani, Daniele Sacchi,

Giancarlo Della Casa, Barbara Rettagliati, Massimo

Berzolla. Coro: Marzia Castellini, Friederike Dudda,

Adriana Egivi, Maddalena Scagnelli, Anna Solinas, Lucia

Tagliaferri, Antonio Cerreto, Bruno Gandolfi, Daniele

Moro, Fabio Torrembini. Controtenore: Michel

Vangoethen. Direttore: Massimo Berzolla. Casalbuttano

(Cr),Teatro Bellini, 3 maggio 1997.

Teatro Invito

Riprese:

// partigiano Johnny

Gli Ipocriti

Lorenzaccio di Alfred De Musset. Traduzione di Paolo

Emilio Poesio. Regia di Maurizio Scaparro. Scene e

costumi di Roberto Francia. Musiche di Pasquale

Scialò. Interpreti: Giulio Scarpati, Leda Negroni, Fernardo

Pannullo, Piero Sammataro, Patrizia Zappa Mulas,

Max Malatesta, Giulio Pizzirani, Antonella Schirò,

Maximilian Nisi, Massimo Romagnoli, Simeone Latini,

Salvatore Lazzaro, Frida Bruno, Massimiliano Andrigetto.

Coproduzione Teatro Olimpico di Vicenza.

Vicenza, Festival dAutunno, Teatro Olimpico, 21 settembre

1996.

Vedi anche: I festival/Festival d'Autunno (Vicenza)

Riprese:

Ferdinando (cfr. il Patalogo diciannove)

Centro Teatro Ipotesi

Il bicchiere della staffa di Harold Pinter. Regia di Pino

Petruzzelli. Interpreti: Pino Petruzzelli, Domenico

Baldini, Martina Pittaluga, Greta Baldani, Federico

Branca. Genova, Palazzo Ducale, 28 maggio 1997.

Isolateatro/Il Canovaccio

Bakunìn da // figlio di Bakunìn di Sergio Atzeni.

Adattamento e regia di Gaetano Marino. Luci di Federica

Puddu. Interpreti: Lilli Fois, Roberta Perra, Dino

Pinna, Giorgio Pinna, Caterina Scalas. Quartu Sant'Elena,

Isolateatro, 1 aprile 1997.

Riprese:

Delitti esemplari (cfr. il Patalogo diciotto III Canovaccio)

Istituto del Dramma Popolare

di San Miniato

Il re pescatore di Julien Gracq. Traduzione di Annuska

Palme Sanavio. Adattamento e regia di Krzysztof

Zanussi. Scene e costumi di Aldo Buti. Interpreti: Giulio

Brogi, Vincenzo Bocciarelli, Piero Caretto, Riccardo

Garrone, Francesco Meoni, Ludovica Tinghi, Katia

Ciliberti, Elisabetta Carpineti, Flavia Villani, Francesca

Lucia, Gina Pagni, Luca Meme, Pasquale Laselva,

Alessio Boldrini, Jan Corsini, Mario Landi, Sergio

Zingoni, Samuele Lombardo, Claudia Mugnaini. San

Miniato, Festa del Teatro, Piazza del Duomo, 19 luglio

1996.

Ite

Idee di Teatro Contemporaneo

Forbici follia di Paul Portner. Traduzione e regia di

Gianni Williams. Scene di Studio Magma. Interpreti:

Emanuela Grimalda, Roberto Malandrino, Tita Ruggeri,

Stefano Sarcinelli, Paolo Maria Veronica, Gianni

Williams. Bologna, Teatro Ruvido, 27 giugno 1996.

Va dove ti porta il clito: vedi Daniele Luttazzi

Decathlon: vedi Gene Gnocchi

Riprese:

Don Chisciotte: la storia vera di Guerino e suo cugino;

Splendori e miserie della famiglia Tormiento (cfr. il Patalogo

diciannove)

Japigia Teatro

Riprese:

Amleto e la statale 16 (cfr. il Patalogo diciannove/I

gruppi 90)

Kinkaleri

Super di e con Massimo Conti, Gina Monaco, Matteo

Bambi, Luca Cammilletti, Cristina Rizzo, Marco Mazzoni.

Scandicci, Iperavanguardia, Teatro Studio, 9

aprile 1997.

Riprese:

Doom (cfr. il Patalogo diciannove/Igruppi 90)

Teatro Kismet/O.perA.

Peter Pan. Testo e regia di Teresa Ludovico. Scene e

luci di Paolo Baroni. Costumi di Caterina Cassanelli.

Musiche di Giovanni Tamborrino. Interpreti: Michelangelo

Campanale, Vito Carbonara, Roberta Carrieri,

Giulio De Leo, Gianna Grimaldi, Angela Iurilli. Bari,

Teatro Kismet, 1 marzo 1997.

Reputi di Medea. Testo e regia di Teresa Ludovico.

Musiche di Giovanni Tamborrino. Coproduzione Laterza

Musica. Roma, Giovani generazioni a Sud, Teatro

Valle, 28 maggio 1997.

Coproduzioni:

All'inferno!: vedi Ravenna Teatro/Teatro delle Albe

Riprese:

Cappuccetto rosso (cfr. il Patalogo quattordici); Le avventure

di Pinocchio, Vangelio, I segni dell'anima (cfr.

il Patalogo diciannove)

Koreja

Giardini di plastica Regia e scene di Salvatore Tramacere.

Interpreti: Cristina Mileti, Fabrizio Pugliese, Ippolito

Chiarello. Lecce, Teatro Paisiello, 1 settembre 1996.

Riprese:

Desa: l'asino che vola. L'angelo caduto (cfr. il Patalogo

diciannove)

Krypton

La via del sexo di Nino Gennaro. Regia di Massimo

Verdastro. Scene di Giancarlo Cauteruccio e Marco

Bianchi. Costumi di Claudia Calvaresi. Interpreti:

Massimo Verdastro, Elena Trimarchi, Tommaso Taddei.

Palermo, Cantieri Culturali della Zisa, 7 settembre

1996. Nuovo allestimento, vedi anche: il Patalogo diciannove.

H

t-D

83

H

c

te

c

3

n

co

'O

C73

co

CO

•vi


1. Corpo sterminato;

nuova produzione di Krypton;

2. King Lear n. 1. riscrittura

shakespeariana

di Leo de Berardinis;

3. Laura Curino, coautrice

e interprete di Olivetti;

4. La famiglia Schroffenstein.-

Kleist secondo Lenz Rifrazioni;

5. Jacques e il suo padrone

da Milan Kundera col regista

Renato Carpentieri, Ideilo Serao

e Roberta Spagnuolo.

Corpo sterminato di Antonio Caronia. Regia di Giancarlo

Cauteruccio. Costumi di Rossella Cancelli, Vanessa

Chiocchini, Caterina Donnini, Simona Madonna.

Interpreti: Michel Andrei, Avabidha, Natalia Bavar,

Roberto Benizi, Christine Berlee, Valeria Borrero, Lucilie

Bresson, Chiara Chelotti, Francesco Cogoni, Elena

D'Anna, Laura Federici, Antonella Fera, Luca Fiaschi,

Marco Gheri, Cristiana Incelli, Silvana Lapietra,

Lorenza Lorenzi, Svila Makhoudia, Gianluca Malgeri,

Costanza Mazzonis, Francesca Messinese, Mimmo

Montano, Katerina Moraki, Diego Mracevic, Sabina

Nannetti, Giovanni Napolitano, Cheik Ngom, Lilia Pagano,

Lara Papini, Daniela Persamperi, Antonia Pilgrim,

Carla Righi, Alessandro Russo, Claudia Sereni,

Angela Spano, Loredana Valoroso. Scandicci, Teatro

Studio, 12 maggio 1997.

Coproduzioni:

Il trattamento: vedi Laboratorio Nove

Riprese:

Una divina di Palermo (cfr. il Patalogo sedici/Voltaire

Monreale Teatri); Giorni felici (cfr. il Patalogo diciannove)

Laboratorio Nove

La purificazione. The cleaning di Helen Edmundson.

Traduzione di Maria Nadotti. Regia di Dominic Dromgoole.

Scene e costumi di Dimitri Milopulos. Luci di

Valerio Pazzi. Interpreti: Simona Arrighi, Pietro Bontempo,

Fulvio Cauteruccio, Cristina Cornelio, Oscar

De Summa, Sandra Garuglieri, Giancarlo Lodi, Roberto

Posse. Firenze, Intercity London 1, Teatro della limonaia,

16 settembre 1996.

Il trattamento. The treatment di Martin Crimp. Traduzione

di Riccardo Duranti. Regia di Roxana Silbert.

Scene di Dimitri Milopulos. Costumi di Cecilia Imiotti

e Davide Mondin. Luci di Valerio Pazzi. Interpreti:

Alessandro Baldinotti, Antonio Branchi, Paola Briani,

Roberto Gioffrè, Silvia Guidi, Renata Palminiello, Silvano

Panichi, Alessandro Quattro. Coproduzione

Krypton. Scandicci, Intercity London 1, Teatro Studio,

23 settembre 1996.

Immagina di annegare. Imagine drowing di Terry

Johnson. Traduzione e regia di Barbara Nativi. Scene e

costumi di Caterina Livi Bacci. Musiche di Marco Baraldi.

Luci di Valerio Pazzi. Interpreti: Monica Bauco,

Luca Caminetti, Leonardo Capuano, Chiara Di Stefano,

Silvana Gasparini, Riccardo Naldini. Firenze, Intercity

London 1, Teatro della limonaia, 30 settembre 1996.

Strani stranieri. Strange strangers di Magda Nabb.

Regia di Barbara Nativi. Scene e costumi di Dimitri

Milopulos. Musiche di Marco Baraldi. Interpreti: Miranda

Legge, Riccardo Naldini. Sesto Fiorentino, Intercity

London 1, Teatro della Limonaia, 21 ottobre

1996.

Vedi anche: I festival/Intercity London 1

Riprese:

Le cognate (cfr. il Patalogo diciassette); Carezze, Dracula,

Non solo per me (cfr. il Patalogo diciotto)

Laboratorio Teatro Settimo

Uccelli da Aristofane. Traduzione e adattamento di

Antonia Spaliviero e Gabriele Vacis. Regia di Gabriele

Vacis. Scene, luci e immagini di Lucio Diana e Roberto

Tarasco. Interpreti: Michele Di Mauro, Francesco

Salvi (Eugenio Allegri), Maria Cassi, Leonardo Brizi,

Simona Barbero, Sandra Zoccolan, Sandro Berti,

Gianluigi Cartone, Roberto Cartone, Carlo Macrì, Kal

Dos Santos, Paolo Pizzimenti. Spoleto, Festival dei

Due Mondi, Teatro Romano, 27 giugno 1996.

Vedi anche: Atene Duemila

Canto delle città. Drammaturgia di Laura Curino,

Gian Luca Favetto, Mani Gotovac, Gabriele Vacis. Regia

di Gabriele Vacis. Scene, luci, immagini di Lucio

Diana e Roberto Tarasco. Interpreti: Simona Barbero,

Barbara Bonriposi, Anna Coppola, Laura Curino, Emma

Dante, Christian Di Domenico, Paola Drazic-

Zekic, Igor Hajdarhodic, Tatiana Lepore, Antonio Pizzicato,

Edoardo Ribatto, Mirko Satalic, Mirej Stanic,

Riccardo Tordoni, Sandra Zoccolan. Coproduzione

Mittelfest, Kazaliste Marina Drzica, Festival di Dubrovnik.

Cividale del Friuli, Mittelfest, 27 luglio 1996.

Olivetti di Laura Curino e Gabriele Vacis. Regia di Gabriele

Vacis. Interprete: Laura Curino. Settimo Torinese,

Garybalditeatro, 9 dicembre 1996.

Totem. Letture, suoni, lezioni. Condotto e realizzato

da Alessandro Baricco e Gabriele Vacis. Scene, luci e

immagini di Lucio Diana e Roberto Tarasco. Interpreti:

Roberto Tarasco, Lucio Diana, Andrea Ayassot, Alfredo

Barbieri, Maurizio Bettelli, Simone Briatore, Nicola

Campogrande, Matteo Cantini, Cecilia Fonsatti,

Elena Gallafrio, Lucilla Giagnoni, Saverio Miele, Michele

Mo, Margherita Monnet, Elfix Puleo, Marco

Puxeddu, Paolo Sciamilo, Arianna Scommegna. Savigliano,

Teatro Milanollo, 7 febbraio 1997.

Storie d'aria. Testo e regia di Bruna Pellegrini e

Adriana Zamboni. Scene di Alessandro Bigatti. Costumi

di Daniela Cavallo. Musiche di Marisa Nocera. Interpreti:

Adriana Zamboni, Massimo Violato. Settimo

Torinese, Garybalditeatro, 14 marzo 1997.

Riprese:

In risaia; Stabat mater (cfr. il Patalogo quattordici);

Dei liquori fatti in casa, Passione (cfr. il Patalogo quindici);

Novecento (cfr. il Patalogo diciotto); Aquarium,

Magica medicina (cfr. il Patalogo diciannove)

Laminarie

Poema della forza da Simone Weil e da Prometeo incatenato

di Eschilo e Scolpire il tempo di Andrej

Tarkovskij. Regia di Febo Del Zozzo. Interpreti: Febo

Del lazzo, lino Greco, Fabiana Terenzi, Bruna Gambarelli.

Longiano, Teatro Petrella, 30 aprile 1997.

Riprese:

Tu misura assoluta di tutte le cose (cfr. il Patalogo diciannove/I

gruppi 90)

Compagnia Gabriele Lavia

Coproduzioni:

Riccardo II: vedi Teatro Stabile di Torino

Scene da un matrimonio: vedi Teatro Eliseo

I Legnanesi

Stracci. Testo e regia di Alvaro Testa. Scene e costumi

di Angelo Poli. Musiche di Paki Capitale. Coreografie

di Elena Zannin. Interpreti: Angelo Mortarino,

Lino Mario, Rino Maraschi, Giuseppe Parini, Libero

Galimberti, Danilo Parini, Enrico Dalceri, Francesco

Curia, Maurizio Albe, Giovanni Mercuri, Alessandro

De Santis, Mauro Ciapparelli, Massimiliano Sozzi,

Pierluigi Vegetti, Mauro Rimoldi, Francesco Radrizzani,

Flavio Ciapparelli, Francesco Di Blasi, Fabio

Ferrario, Daniele Marcon, Andrea Vignati, Fabrizio

Pangrazi, Paolo Leva. Milano, Teatro Smeraldo, 28

dicembre 1996.

Lenz Rifrazioni

Anfitrione di Heinrich von Kleist. Traduzione di Barbara

Bacchi. Regia di Maria Federica Maestri e Francesco

Pititto. Scene e costumi di Giuliana Di Bennar-


do. Luci di Ghislaine de Montaudouin. Interpreti: Michele

Arduini, Tiziana Castelluccio, Elisa Cecere, Vincenzo

Cecere, Adriano Engelbrecht, Pierluigi Felicitati,

Elisa Orlandini, Sandra Soncini, Pierpaolo Zoni.

Parma, Lenz Teatro, 26 novembre 1996.

Vedi anche: Atene Duemila

La marchesa di *** di Francesco Pititto da Heinrich

von Kleist. Traduzione di Giaime Pintor. Regia di

Francesco Pititto. Scene di Giuliana Di Bennardo. Costumi

di Giuliana Di Bennardo e Maria Federica Maestri.

Interpreti: Ghislaine de Montaudouin, Adriano

Engelbrecht, Elisa Orlandini, Patrizia Mattioli. Parma,

Lenz Teatro, 4 marzo 1997.

Romeo and Juliet Studio di Maria Federica Maestri

e Francesco Pititto. Interpreti: Antonella Baroni, Michele

Abbondanza. Parma, Lenz Teatro, 5 aprile 1997.

I bambini di Kohlhaas. Oratorio da Michael Kohlhaas

di Heinrich von Kleist. Drammaturgia di Maria

Federica Maestri. Regia di Adriano Engelbrecht. Scene

e costumi di Maria Federica Maestri. Interpreti: Tiziana

Castelluccio, Michele Arduini, Federico Benedetti,

Federica Biondo, Francesco Dondi, Caterina

Manini. Parma, Lenz Teatro, 27 aprile 1997.

La famiglia Schroffenstein di Heinrich von Kleist.

Traduzione di Barbara Bacchi. Drammaturgia e regia

di Maria Federica Maestri e Francesco Pititto. Scene

di Giuliana Di Bennardo. Luci di Ghislaine de Montaudouin.

Interpreti: Adriano Engelbrecht, Pierluigi

Felicitati, Elisa Orlandini, Sandra Soncini, Michele Arduini,

Mariolina Carfani, Tiziana Castelluccio, Vincenzo

Cecere, Ernesto Greci, Antonella Buratti, Alessandro

Castiglione, Silvia Guareschi, Filippo Mori, Fabrizio

Tonelli. Parma, Lenz Teatro, 22 maggio 1997.

Riprese:

* * * ola prova del fuoco (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro di Leo

King Lear. Laboratorio a cura di Ruggero Cappuccio,

Leo de Berardinis, Alfonso Santagata con Claudia Angrisani,

Monica Angrisani, Gianluca Ansanelli, Giuseppe

Basta, Alfonso Benadduce, Luigi Biondi, Attilio

Nonadies, Ciro Borriello, Valentina Capone, Nadia

Carlomagno, Davide Compagnone, Alessandra Crocco,

Leo de Berardinis, Alessandra D'Elia, Marco Di

Campii San Vito, Raffaele Di Florio, Gina Ferri, Sabrina

Ferri, Antonio Iavazzo, Raffaella Iliceto, Liz Letizia,

Carmen Manzo, Lucia Milite, Giampaolo Morelli, Fabrizia

Sacchi, Annamaria Senatore.

Verdi, 27 settembre 1996.

Salerno, Teatro

King Lear n. 1 di Leo de Berardinis da William Shakespeare.

Traduzione di Agostino Lombardo. Regia,

scene, ideazione luci di Leo de Berardinis. Costumi di

Loredana Putignani. Maschere di Stefano Perocco di

Meduna. Luci di Maurizio Viani. Interpreti: Leo de Berardinis,

Antonio Alveario, Elena Bucci, Valentina Capone,

Donato Castellaneta, Marco Di Campii San Vito,

Gino Paccagnella, Fabrizia Sacchi, Cinzia Sartorello,

Marco Sgrosso. Salerno, Teatro Verdi, 21 dicembre

1996.

Riprese:

Studio sul Don Giovanni di Mozart •

Patalogo diciannove)

Cinzia Leone

Da Ponte (cfr. il

Questo spazio non è in vendita di Cinzia Leone e

Fabio Di Iorio con la collaborazione di Donatella Diamanti,

Maria Antonietta Bertoli e Prospero di Veroli.

Regia di Vittorio Caffè. Interprete: Cinzia Leone. Roma,

Tenda di viale Tiziano, 6 febbraio 1997.

Lesitaliens

Riprese:

Rabelais (cfr. il Patalogo diciannove)

Libera Mente

Riprese:

Senza naso né padroni (cfr.

Carro - Teatro Nuovo)

Libera Scena Ensemble

Patalogo diciannove III

Jacques e il suo padrone di Milan Kundera da Denis

de Diderot. Traduzione di Alessandra Mura. Regia

di Renato Carpentieri. Scene di Arcangela Di Lorenzo.

Costumi di Carla Accoramboni. Musiche di Nico Casu

e Lello Filaci. Luci di Cesare Accetta. Interpreti: Renato

Carpentieri, Lello Serao, Enzo Salomone, Roberta

Spagnuolo, Salvatore D'Onofrio, Atta Zarrillo, Maria

Vignolo, Niko Mucci. Napoli, Teatro Mercadante, 3 dicembre

1996.

Teatro Libero

I miserabili. Scene dì vita in villa. Testo e regia di

Riccardo Reim. Scene di Tommaso Bordone. Costumi

di Stefano Cioncolini. Musiche di Massimiliano Pace.

Interpreti: Philippe Leroy, Gianna Breil, Lucio Saronni,

Alessandra Arcidiacono, Daniela Di Bitonto, Elisabetta

De Palo, Marco Betocchi, Luca Negroni. Todi,

Todi Festival, Teatro Comunale, 23 agosto 1996.

Cantata per la festa dei bambini morti di mafia di

Luciano Violante. Regia di Ginella Bertacchi. Interpreti:

Gianna Breil, Ginella Bertacchi, Antonio Guidi, Fabio

Bonini. Milano, Teatro Libero, 12 marzo 1997.

Delirio a due di Eugène Ionesco. Regia di Silvano

Piccardi. Scene di Luca Massiotta. Interpreti: Gianna

Breil, Antonio Guidi, Gigi Rosatelli. Milano, Teatro Libero,

28 aprile 1997.

Teatro Libero di Palermo

El Salvador di Rafael Lima. Traduzione di Antonia

Brancata e Maria Teresa Petruzzi. Regia e scene di Beno

Mazzone. Interpreti: Francesco Foti, Adriano

Giammarco, Francesco Gulizzi, Massimiliano Lotti,

Marco Pagani, Valeria Pipino, Antonio Piovanelli. Palermo,

Incontroazione, Teatro Libero, 12 novembre

1996.

Vedi anche: I festival/Incontrazione

Il volo transatlantici). Testo e regia di Ted Keijser.

Scene di Raffaele Ajovalisit. Musiche di Bert Vermijs.

Luci di Claudio Pirandello. Interpreti: Turi D'Anca,

Piero Macaluso, Mari Siragusa. Palermo, Sala Liberty,

I dicembre 1996.

Ove l'anima si perde nell'idea dell'infinito. Testo

e regia di Lia Chiappara. Interpreti: Lia Chiappara,

Massimiliano Lotti, Francesco Gulizzi, Filippo Marsala.

San Martino alle Scale, Teatro dell'Abbazia, 3 dicembre

1996.

II corpo e l'anima. Testo e regia di Lia Chiappara.

Interpreti: Domenico Bravo, Chiaraluce Fiorito, Francesco

Gulizzi, Piero Macaluso, Caterina Parisi. Palermo,

Teatro Libero, 21 maggio 1997.

Link

Rom Stalker. Progetto e regia di Loredana Putignani

con Rosa Nikolic', Dragan Nikolic', Goran Joksimo-

H

n

a

o

— "

O

3

n

M

CO

te

C5

ce


1. Nella giungla delle città

di Bertolt Brecht con Sandro

Lombardi e Roberto Trifirò;

2. Fratellini di e con

Francesco Silvestri;

3. Sa razza di Girolamo Raggi

per la regia di Rita Tamburi.

vie', Zlatko Bojic', Ljliana Petrovic', Svetlana Markovic',

Husein Memeti, Maria Feratovic', Gevrie Memeti,

Mikica Markovic', Slobodan Petrovic', Dobrisav

Markovic'. Bologna, Link, 13 marzo 1997.

Oreste Lionello

Quel signore che venne a pranzo di Moss Hart e

George Simon Kaufman. Riduzione e adattamento di

Ciro De Sanctis. Regia di Ennio Coltorti. Interpreti:

Oreste Lionello, Ivana Monti, Renato Cortesi, Cristiana

Lionello, Paola Giannetti. Milano, Teatro Nazionale,

22 ottobre 1996.

Teatro Una

Teatro degli Eguali

Fratellini di Francesco Silvestri. Regia di Marco Guzzardi.

Scene e costumi di Edoardo Sanchi e Simona

Ferrari. Luci di Gianni Camocardi. Interpreti: Francesco

Silvestri, Walter Del Gaiso. Milano, Fuoriserie,

Teatro lina, 25 febbraio 1997.

Sinceramente bugiardi di Alan Ayckbourn. Traduzione

di Luigi Lunari. Regia di Antonio Syxty. Scene di

Annelisa Zaccheria Costumi di Erica Ferrazzini. Interpreti:

Antonio Ballerio, Giovanni Battaglia, Roberta

Fossati, Siili Togni. Milano, Teatro Litta, 6 maggio

1997.

Riprese:

// fantasma di Canterville (cfr. il Patalogo diciannove)

Daniele Luttazzi

Va dove ti porta il dito di e con Daniele Luttazzi.

Produzione Ite - Idee di Teatro Contemporaneo. Bergamo,

Blobhouse, 12 ottobre 1996.

1 Magazzini

Cleopatràs di Giovanni Testori. Regia di Federico

Tiezzi. Interpreti: Sandro Lombardi, Giancarlo Cardini

(pianoforte). Ravenna, Ravenna Festival, Teatro Rasi,

2 luglio 1996.

Nella giungla delle atta di Bertolt Brecht Traduzione

e regia di Federico Tiezzi. Scene e costumi di Pasquale

Grossi. Luci di Juray Saleri. Interpreti: Sandro

Lombardi, Roberto Trifirò, Roberto Secchi, Dorotea

Asladinis, Marta Richeldi, Emanuela Villagrossi, Annibale

Pavone, Bruno Viola, Massimo Verdastro, Gianluigi

Fogacci, Ken Ponzio. Coproduzione Teatro di Messina.

Messina, Teatro Vittorio Emanuele, 5 marzo 1997.

Riprese:

Edipus (cfr. il Patologo diciassette/L'Italia delle drammaturgie)

Malebranche

Trummerswing (Lo swing delle macerie) di Claudio

Tornati. Regia di Mauro Maggioni. Scene e costumi

di Romeo Liccardo. Luci di Paolo Sala. Interpreti:

Roberto Recchia, Raffaella Russo. Calamandrana (At),

Festival Teatro e Colline, 10 luglio 1996.

Giuseppe Manfridi

Riprese:

La partitella (cfr. il Patalogo diciannove)

Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa

Happy Days in Marcido's Field di Marco Isidori da

Giorni felici di Samuel Beckett Regia di Marco Isidori.

Scene e costumi di Daniela Dal Cin. Interpreti: Maria

Luisa Abate, La Signorina Ludmilla, Lai Marzia,

Nuova Simona Rosso, Matteo Lantero, Arcangela,

Bruna Gherner, Simone Salvemini. Torino, Teatro Laboratorio

dei Marcido, 18 aprile 1997.

Scene dal Don Giovanni di Molière. Testo e regia

di Marco Isidori. Scene e costumi di Daniela Dal Cin.

Interpreti: Maria Luisa Abate, Grazia Di Giorgio, Argia

Coppola, Valter Pipino. Bra, Centro Polivalente

Giovanni Arpino, 31 maggio 1997.

Riprese:

La locandiera di Carlo Goldoni è inciampata nel teatrino

dei Marcido: conseguenze... (cfr. il Patalogo diciotto)

; Visi fa Pinocchio ma sfar lo mondo desterebbe in

ver (cfr. il Patalogo diciannove)

Giovanna Marini

Partenze. Venf anni dopo la morte di Pier Paolo

Pasolini di Giovanna Marini. Interpreti: Patrizia Bovi,

Francesca Breschi, Patrizia Nasini, Giovanna Marini.

Volterra, VolterraTeatro, Piazza dei Priori, 27 luglio

1996.

Riprese:

La vita sotto e sopra i mille metri (cfr. il Patalogo diciannove)

Compagnia Teatrale Masca

Sa razza. Gli italiani non sono un popolo razzista.

Semplicemente si odiano tra loro di Giordano Raggi.

Regia di Rita Tamburi. Luci di Ugo Vignola. Interpreti:

Francesco Biscione, Valentino Villa, Vittorio Attene,

Daniele Romita. Todi, Todi Festival, Sala Jacopone, 30

agosto 1996.

Gruppo di Lavoro Masque Teatro

La montagna dei segni. Regia di Lorenzo Bazzocchi.

Immagini pittoriche di Catia Gatelli. Interpreti:

Catia Gatelli, Lorenzo Bazzocchi, Claudia Pedriali,

Egizia Lunari, Monica Petracci. San Giorgio di Valpolicella-Biotto

(Vr), Pietre mobili, Cava Preara sui sengi,

7 settembre 1996.

Riprese:

NurMut (cfr. il Patalogo diciannove/I gruppi 90)

Vedi anche: Chiamiamolo teatro della crudeltà

Leopoldo Mastelloni

Passerotto di e con Leopoldo Mastelloni. Produzione

Cà Bianca Formula Quattro. Taormina, Taormina Arte,

Palazzo dei Congressi, 11 dicembre 1996.

Vedi anche: I festival/Taormina Arte

Sorelle, madri, spose... di e con Leopoldo Mastelloni.

Scene di Walter Frediani. Costumi di lina Cardone.

Luci di Giuseppe Perrella. Coproduzione Consorzio

90. Napoli, Teatro Bellini, 13 aprile 1997.

Compagnia Glauco Mauri

La tempesta di William Shakespeare. Traduzione di

Dario Del Corno. Regia di Glauco Mauri. Scene e costumi

di Uberto Bertacca. Musiche di Arturo Annecchino.

Interpreti: Glauco Mauri, Roberto Sturno, Felice

Leveratto, Marco Bianchi, Amerigo Fontani, Carlo

Caprioli, Pino Michienzi, Giuseppe Cucco, Raffaele

Esposito, Ernesto Lama, Gaia Aprea, Vincenzo Bocciarelli.

Ancona, Teatro Ventidio Basso, 11 gennaio

1997. Nuovo allestimento, vedi anche: il Patalogo diciannove.


1. La tempesta di Shakespeare

con Glauco Mauri

e Roberto Sturno;

2. Graziano Piazza, Roberto

Trifirò e Thomas Trabacchi

in Stretta sorveglianza di Genet

al Fabbricone di Prato;

3. Biade Runner a teatro ovvero

Bersagli, con Severino Saltarelli

e Luigi Lodoli;

4. Vittorio Franceschi e Giorgio

Biavati Caduti dalle nuvole

per Nuova Scena;

5. Enrico Montesano in Trash;

6. Antonio Latella

è II mio amico Hitìer di Mishima,

regia di Tito Piscitelli.

Riprese:

Broadwaykabaret; Edipo (cfr. il Patalogo diciotto)

Piero Mazzarella

Quando la suocera la esagere. Adattamento e regia

di Rino Silveri dalla pochade di Alexandre Bisson e

Antony Mars. Interpreti: Piero Mazzarella, Maurizio

Colombi, Elena Petrini, Loredana Angelini, Stefano

Narsili, Alessandra Richiardi, Riccardo Botta, Era Somazzi.

Milano, Teatro della Quattordicesima, 24 marzo

1997.

Riprese:

La famiglia Brambilla in vacanza; On terron de Milan

Anna VI azzannati ro

Riprese:

La parigina (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro del Mediterraneo

Coproduzioni:

Il diario di Anna Frank vedi Teatro Carcano

Teatro Metastasio

Stretta sorveglianza di Jean Genet. Traduzione di

Franco Quadri. Regia di Monica Conti. Scene e costumi

di Giacomo Andrico. Interpreti: Roberto Trifirò,

Graziano Piazza, Thomas Trabacchi, Franco Sangermano.

Prato, Teatro Fabbricone, 26 maggio 1997.

Coproduzioni:

Il ritorno dalla villeggiatura: vedi Teatro Stabile

dell'Umbria

Canti marini 1 e 2: vedi Virgilio Sieni

Riprese:

Le smanie per la villeggiatura (cfr. il Patalogo diciotto);

Le avventure della villeggiatura (cfr. il Patalogo diciannove/I

ritorni)

Meta-Teatro

RomeoGiuliettaAmletoeMacbeth. Testo e regia di

Marco Carlaccini. Costumi di Antonella D'Orsi Massimo.

Musiche di Claudio Rovagna. Interpreti: Patrizia

D'Orsi, Marco Carlaccini, Rossella Pastorino, Claudio

Rovagna. Foligno, Segni barocchi, Abbazia Sansovino,

14 settembre 1996.

Baciate dal ragno da / demoni di Dostoevskij. Regia

e interpretazione di Maria Teresa Di Clemente. Roma,

La scena sensibile, Argot Studio, 24 settembre 1996.

Shakespeare's Jazz and Blue's di Pippo Di Marca.

Interpreti: Severino Saltarelli, Paul Harden (strumenti

elettronici), Claudio Mapelli (sax e percussioni), Maurizio

Musi (chitarra e percussioni), Nicola Raffone

(batteria e percussioni). Roma, Caffè Caruso, 2 dicembre

1996.

Bersagli da Biade Runner. Drammaturgia e regia di

Pippo Di Marca. Scene e costumi di Luisa Taravella.

Luci di Ugo Vignola. Interpreti: Severino Saltarelli,

Luigi Lodoli, Maria Asiride, Rossella Bua, Gianluigi

Capone, Angelo Cerella, Salvo Genovesi. Roma, Teatro

degli Artisti, 1 aprile 1997.

Riprese:

La tana (cfr. il Patalogo diciannove)

Compagnia Pino Micol

Riprese:

Cyrano de Bergerac (cfr. il Patalogo diciannove)

Moby Dick

Teatri della Riviera

Appunti foresti di e con Marco Paolini. Mira, Teatro

di Villa dei Leoni, 23 ottobre 1996.

Il Milione. Quaderno veneziano di Marco Paolini con

la collaborazione di Francesco Niccolini. Scene di Graziano

Pompili. Musiche di Stefano Olivan, Francesco

Corona, Davide Pezzin, Paki Zennaro, Pitura Freska.

Luci di Paolo Rodighiero. Interpreti: Marco Paolini,

Stefano Olivan, Francesco Corona, Davide Pezzin.

Mestre, Teatro Toniolo, 18 aprile 1997.

Riprese:

Gli album di Marco Paolini: Adriatico, Tiri in porta,

Liberi tutti (cfr. il Patalogo diciassette); Il racconto del

Vajont, Gli album di Marco Paolini: Aprile 74 e 5 (cfr.

il Patalogo diciotto)

Teatro Moderno

Suite di compleanno di Robin Hawdon. Regia di

Claudio Insegno. Interpreti: Annalisa Cucchiara, Claudio

Insegno, Barbara Terrinoni, Pierluigi Misasi, Franco

Mannella. Roma, Teatro Manzoni, 3 dicembre 1996.

Sorelle, ma solo due di Franca Valeri. Regia, scene e

costumi di Aldo Terlizzi. Interpreti: Franca Valeri, Gabriella

Franchini. Roma, Teatro Valle, 28 dicembre

1996.

Teatro delle Moline

Teatro Nuova Edizione

Bestie! Testo e regia di Luigi Gozzi dai Racconti fantastici

di Tommaso Catani. Scene di Bettina John. Costumi

di Elisabetta Muner. Musiche di Antonia Gozzi

e Guglielmo Pagnozzi. Interpreti: Marinella Manicardi,

Marcello Foschini, Marco Morellini, Dario Manera.

Bologna, Bologna Sogna, Cortile del Museo Civico

Medievale, 18 luglio 1996.

Terra di nessuno di Marcello Fois. Interpreti: Marinella

Manicardi, Michele Cosentini, Mauro Manzoni

(sax), Fabrizio Festa (tastiere), Maurizio Bossi (basso

elettrico), Nicola Negrini (contrabbasso). Bologna,

Teatro delle Moline, 17 dicembre 1996.

Il collo della bottiglia. Testo e regia di Mario Giorgi.

Scene di Pasquale Zanellato. Costumi di Betta Muner.

Interpreti: Francesca Ballico, Dalia Zipoli, Antonia

Gozzi. Bologna, Teatro delle Moline, 18 dicembre

1996.

Riprese:

Lieto fine (cfr. il Patalogo diciannove)

Festival Internazionale

di Montalcino/Val D'Orcia

Tango americano di Rocco D'Onghia. Regia di Franco

Forte. Scene e luci di Gianni Carluccio. Musiche di

Richard Galliano. Interpreti: Dorotea Aslanidis, Daniela

Margherita, Marcello Romolo, Fernando Maraghini.

Montalcino, Teatro degli Astrusi, 23 luglio 1996.

Anteprima.

L'anniversario di Raffaella Battaglini. Regia di Giampiero

Solari. Interpreti: Ruggero Dondi, Paolo Graziosi,

Tommaso Ragno, Lucia Vasini. Montalcino, Teatro

degli Astrusi, 10 agosto 1996. Anteprima.


Come vanno le cose Beatrice? La tragedia dei Cenci

di Giancarlo di Giovine. Drammaturgia di Jean-Pierre

Jacquet. Regia di Stefania De Santis. Scene e costumi

di Tiziano Fario. Musiche di Enrico Venturini e

Luigi Cinque. Luci di Loie Hamelin. Interpreti: Stefano

Abbati, Lisa Ferlazzo Natoli, Nadia Ristori, Tiziano Fario.

Montalcino, Fortezza, 21 agosto 1996.

Motus

O.rlando F.urioso. Studio di e con i Motus. Regia di

Sacripante, re di Circassia. Sonic Intervention di Lost

Legion. Rimini, Macchinazioni, Quadrare il Circolo,

30 maggio 1997.

Vedi anche: Chiamiamolo teatro della crudeltà

Vedi anche: Quanti Woyzeck

Riprese:

Fagiolino e Biavati caduti dalle nuvole; Donna di dolori

(cfr. il Patalogo quindici/Teatro Stabile di Torino);

Arlecchino il servitore di due padroni (cfr. il Patalogo

diciannove)

Enrico Montesano

Riprese:

Catrame (cfr. il Patalogo diciannove/I gruppi 90)

Cooperativa Nuove Parole

OD

Trash. Non si butta via niente di Enrico Vaime, Ferruccio

Fantone, Enrico Montesano. Regia di Giorgio

Gallione. Scene di Antonio Panzuto. Costumi di Laura

Costantini. Luci di Sergio Rossi. Interpreti: Enrico

Montesano, Antonello Rapuano, Giuseppe Timbro,

Vittorio Silvestri, Sergio Di Natale, Salvatore Piedepalumbo,

Marco Zurzolo e la Ecological Jazz Band di

Marco Zurzolo. Coproduzione Fox & Gould. Roma,

Palatenda, 4 marzo 1997.

Clelia Moretti

Innerwald di e con Clelia Moretti. San Benedetto del

Tronto, Incontro Nazionale dei Teatri Invisibili, Centro

Sociale Totem e Tabù, 17 settembre 1996.

Nuova Compagnia di Teatro

Luisa Mariani

Provaci ancora Sam di Woody Alien. Regia di Andrea

Buscemi. Interpreti: Andrea Buscemi, Francesca

Censi, Cristiano Militello, Carla Guido, Roberto Merlino.

Roma, Teatro Colosseo, 1 aprile 1997.

La Nuova Complesso Camerata

Riprese:

La nuova gioventù (cfr. il Patalogo sedici/Il Crogiuolo);

Verdi. Un maestro racconta l'Emilia, Il ritorno è un addio

alla fanciullezza (cfr. il Patalogo diciannove/I gruppi

90)

Evgenij Onegin da Aleksandr Puskin. Traduzione di

Ettore Lo Gatto. Riduzione di Paolo Pacca. Regia di

Flavio Ambrosini. Scene e costumi di Ferruccio Bigi.

Luci di Lorenzo Giuggioli. Interpreti: Massimo Loreto,

Anna Pedrini. Milano, Teatro Arsenale, 15 aprile 1997.

Teatro Nuovo - Il Carro

Aiace. Testo e regia di Marco Leone da Sofocle. Scene

e costumi di Candida Neri. Interprete: Antonio Latella.

Napoli, Teatro Nuovo, 4 dicembre 1996.

Vedi anche: Atene Duemila

Detto Naples di e con Bruno Leone e Tonino Taiuti.

Regia di Tonino Taiuti. Napoli, Teatro Mercadante, 25

marzo 1997.

Claudio Morgana

Compagnia Esecutivi per lo Spettacolo

Tempeste da William Shakespeare di e con Claudio

Morganti. Longiano, Santarcangelo dei Teatri, Teatro

Petrella, 5 luglio 1996.

Enzo Moscato

Lingua, Carne, Soffio. Tragitto-epidemia per Antonin

Artaud. Ideazione scenica e regia di Enzo Moscato.

Luci di Cesare Accetta. Interpreti: Enzo Moscato,

Gino Grossi, Carmine Masullo, Ciro Moscato, Salvio

Moscato, Francesco Moscato jr. Longiano, Santarcangelo

dei Teatri, Teatro Petrella, 13 luglio 1997.

Vedi anche: Chiamiamolo teatro della crudeltà

Riprese:

Compleanno (cfr. il Patalogo sedici); Embargos (cfr. il

Patalogo diciassette/L'Italia delle drammaturgie); Ritornanti

(cfr. il Patalogo diciotto)

Nuova Scena

Arena del Sole

Lo spettro blu - Cabaret di Giuseppe di Leva. Regia

di Nanni Garella. Costumi di Antonio Fiorentino. Coreografie

di Daniela Schiavone. Luci di Gigi Saccomandi.

Interpreti: Silvano Pantesco, Stefania Stefanin, Mara

Di Maio, Angela Mezzanotti, Andrea Serra Giaretta,

Ljuba Bortolani, Leila Fanti, Marco Dalpane, Massimo

Semprini, Antonio Gerard Coatti, Giorgio Casadei, Vincenzo

Vasi, Mirko Sabatini, Marco Dalpane. Bologna,

Chiostro dell'Arena del Sole, 1 luglio 1996.

Woyzeck di Georg Buchner. Traduzione di Claudio

Magris. Regia di Nanni Garella. Scene e costumi di

Antonio Fiorentino. Coreografie di Emilyn Claid. Musiche

di Stefano Falqui e Stefano Zoffoli. Luci di Gigi

Saccomandi. Interpreti: Alessandro Haber, Ruggero

Cara, Umberto Bortolani, Stefania Stefanin, Sara D'Amario,

Silvano Melia, Andrea Serra Giaretta, Gianluca

Balducci, Giorgio Volpi, Andrea Caimmi, David Toole,

Helen Baggett, Charlotte Derbyshire, Chantalle Nassari,

Kuldip Singh-Barmi, Sue Smith. Collaborazione

CandoCo Dance Company. Bologna, Arena del Sole, 8

aprile 1997.

Sulfur di Johann Spies. Regia di Davide Iodice. Testo

e interpretazione di Sergio Longobardi e Silvestro

Sentiero. Napoli, Teatro Mercadante, 27 maggio 1997.

Coproduzioni:

Barboni: vedi Pippo Delbono

Riprese:

Cravattati; Il mio amico Hitler, Senza naso né padroni

(cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro delle Nuvole

Riprese:

I fabbricatori di sogni, Sulla sostanza dell'amore (cfr. il

Patalogo diciannove/Igruppi 90)

Occupazioni Farsesche

Pinocchio e il filo del cuore... Collodissimo! di

Jean-Pierre Spilmont Regia di Alessandra Bedino. Interpreti:

Marco Natalucci, Antonella Questa, Francesca

Barbagli. Firenze, Teatro delle Laudi, 3 dicembre 1996.


Le 2. La stagione deli'Out Off

un omaggio a Jean-Luc Godard

con Nouvelle Vague

secondo Syxty e Traverso;

ÌMura Ferrari e Tatiana Winteler

in Intrattenendo Sloane di Joe

Orton, regia di Lorenzo Loris;

3. Marco Guadagno, Cristina

Aubry e Ennio Coltorti in

Figli di cane di Karst Woudstra;

4. Una scena d'assieme

di Vita e morte di Ramiro

dell'Orco di Giorgio Celli;

5. Teatro di Piazza o d'Occasione:

Canto Naatoyee;

6". La confessione da Tolstoj, di

e con Franco Di Francescantonio;

7. Mario Prosperi è Mussolini

per il Teatro Politecnico.

Confessione dalle Confessioni di Lev Tolstoj. Regia di

Riccardo Sottili. Drammaturgia e interpretazione di

Franco Di Francescantonio. Barberino di Mugello,

Teatro Comunale, 14 febbraio 1997.

Teatro Officina

E amò le armi che grondano pianto di e con Massimo

De Vita e Anna Sella. Dipinti di Marco Cadioli.

Milano, Teatro Officina, 14 febbraio 1997.

Ariette paradisiache e poesie infernali di e con

Massimo De Vita su testi di Totò, Salvatore Di Giacomo,

Ferdinando Russo, Nino Martoglio, Eduardo De

Filippo, Raffaele Viviani, Eduardo Scarpetta, Massimo

De Vita. Milano, Teatro Officina, 28 febbraio 1997.

Quaderni di Menippo e altre inezie di Sandro Bajini.

Regia di Antonio Grazioli. Interpreti: Marco Chianca,

Pierluigi Durin, Teresa Bombino, Alice Maffi, Mario

Pizzamiglio, Barbara Zappa. Milano, Teatro Officina,

4 aprile 1997.

Riprese:

Una voce per i vangeli

Teatro Olimpico di Vicenza

Lorenzaccio: vedi Gli Ipocriti

Vedi anche: I festival/Festival d'Autunno (Vicenza)

Onda Teatro

Paradis. Testo e regia di Bobo Nigrone. Costumi di

Roberta Vacchetta e Elena Gaudio. Luci e fonica di

Lionella Gioberto. Interprete: Mariapaola Pierini. Moretta

di Alba, Teatro e Montagna, 30 novembre 1996.

Oriente - Storia del principe Siddharta. Testo e

regia di Bobo Nigrone. Coreografie di Maria Paola

Pierini. Costumi di Roberta Vacchetta e Elena Gaudio.

Interpreti: Bobo Nigrone, Mariapaola Pierini, Antonella

Boschetto. Alessandria, Teatro Comunale, 5

maggio 1997.

Riprese:

Gli eroi (cfr. il Patalogo diciannove)

Opus Personae

Hybris - insolenza... tracotanza... danno... follia...

oltraggio... Testo e regia di Cesi Barazzi con la

collaborazione di Ilaria De Vecchi. Luci di Dino Stasi.

Interpreti: Federicapaola Capecchi, Barbara Todeschini,

Andrea Comi, Barbara Fiorentino, Stefania Apuzzo,

Cosimo Capriglia, Salvatore Stimolo, Andrea Tibaldi,

Michela Zonca. Sesto San Giovanni, Centro Civico

Luigi Biagi, 8 maggio 1997.

Orestìadi di Gibellina

Pallida madre, tenera sorella di Jorge Semprun.

Traduzione di Erri De Luca. Regia di Piero Maccarinelli.

Scene e costumi di Titina Maselli. Luci di Tommaso

Balsamo. Interpreti: Gianrico Tedeschi, Anna

Nogara, Elisabetta Arosio, Vito Di Bella, Paolo Graziosi,

Moni Ovadia, Boabid Said, Enrico Stassi, Toti

Giambertone, Rino Azzaretto, Sandro Dieli, Giovanni

Pontillo, Manfredi Siragusa, Ninni Truden, Salvatore

Zummo, Vladimir Denissenkov (baian). Gibellina,

Teatro ai Ruderi, 24 settembre 1996.

Teatro dell'Orologio

Vita vissuta di Antonin Artaud da Antonin Artaud.

Traduzione e adattamento di Antonio Campobasso.

Regia e interpretazione di Marco Guadagno. Roma,

Teatro dell'Orologio, 15 novembre 1996.

Figli di cane di Karst Woudstra. Regia di Rosamaria

Rinaldi. Interpreti: Cristina Aubry, Ennio Coltorti,

Marco Guadagno. Roma, Teatro dell'Orologio, 12

maggio 1997.

Riprese:

Bastardo acustico (cfr. il Patalogo diciotto/Antonio

Campobasso); Amerika (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro dell'Ossimoro

Riprese:

Aspettando Godot (cfr. il Patalogo diciannove)

OutOff

Intrattenendo Sloane di Joe Orton. Traduzione di

Laura del Bono e Elio Nissim. Adattamento di Gigio

Alberti e Lorenzo Loris. Regia di Lorenzo Loris. Scene

di Elisabetta Frazuoli. Costumi di Nicoletta Ceccolini.

Luci di Alessandro Canali. Interpreti: Elena Callegari,

Laura Ferrari, Camilla Frontini, Tatiana Winteler. Milano,

Teatro Out Off, 8 gennaio 1997.

Nouvelle Vague. Omaggio a Jean-Luc Godard di Roberto

Traverso. Regia di Antonio Syxty. Scene e costumi

di Annelisa Zaccheria. Interpreti: Nicoletta Mandela,

Paolo Scheriani, Giovanni Battaglia (voce fuoricampo).

Milano, Teatro Out Off, 18 febbraio 1997.

Riprese:

Una bellissima domenica a Crève Coeur (cfr. il Patalogo

diciannove)

Compagnia Ugo Pagliai

e Paola Gassman

Riprese:

Harvey (cfr. il Patalogo diciannove)

Compagnia Pambieri-Tanzi

Il mercante di Venezia di William Shakespeare. Traduzione

di Enrico Groppali. Regia di Antonio Syxty.

Scene e costumi di Emanuele Pischedda. Luci di Maurizio

Mantobbio. Interpreti: Giuseppe Pambieri, Lia

Tanzi, Micol Pambieri, Antonio Latella, Giovanni Battaglia,

Giancarlo Condé, Daniela Allegra. Milano, Teatro

Nuovo, 22 ottobre 1996.

Il Pantano

Nell'ora della lince di Per Olov Enquist. Traduzione

di Maria Pia D'Agostini. Regia di Claudio Frosi. Costumi

di Maria Pia Paolelli. Luci di Roberto Tamburoni.

Interpreti: Carla Cassola, Stefano Onofri, Antonella

Rendina. Roma, Teatro Due, 23 aprile 1997. Nuovo allestimento,

vedi anche il Patalogo sedici.

Antonio Panzuto

Coproduzioni:

Prima del silenzio: vedi Tee

Marche

Teatro Stabile delle


Francesco Paolantoni

The school of the art of the Louis di e con Francesco

Paolantoni. Milano, Teatro Ciak, 10 dicembre

1996.

Teatro Perché

Compagnia d'Arte

Vita e morte di Ramiro dell'Orco di Giorgio Celli.

Regia e scene di Gabriele Marchesini. Costumi di Elisabetta

Muner. Luci di Andrea Testa. Musiche di Paolo

Vivaldi. Interpreti: Gabriele Marchesini, Ivano Marescotti,

Massimo Antonio Rossi, Giuliana Cevenini,

Massimiliano Sassi. Cesena, Teatro Bonci, 22 marzo

1997.

Compagnia Enzo Pezzella

Anima persa. Coreografia di Enzo Pezzella. Musiche

di Philippe Cam. Scene di Bartolomé Cornila. Luci di

Xavier Lauwers. Interpreti: Manuella Cortes Thonon,

Samantha Birt, Vincent Kuentz, Imma Zcong Sarries,

Pierre Renaux. Produzione Irina Sels per l'ASBL

Strombola. Coproduzione Santarcangelo dei Teatri, La

Chapelle des Brigittines (ASBLAthalyc). Santarcangelo,

Santarcangelo dei Teatri, Sala Polivalente, 5 luglio

1996.

Teatro di Piazza o d'Occasione

Spacekids. Viaggio nel sistema solare. Progetto e regia

di Davide Venturini. Computer graphic e regia

multimediale di Fabio Bardella e Emanuele Nespeca.

Coreografie di Alain Nahi. Luci di Emanuele Nespeca

e Fabrizio Gambineri. Interpreti: Monica Demuru,

Alain Nahi, Sandro Mabellini. Prato, Teatro Metastasio,

16 dicembre 1996.

Storie naturali di Marco Colangelo, Edoardo Donatini

e Davide Venturini. Scene e immagini di Livia Cortesi.

Interpreti: Ornella Esposito, Pasquale Scalzi. Prato,

Teatro Metastasio, 3 marzo 1997.

Canto Naatoyee. Leggende indiane tra l'uomo e la natura

di Marco Colangelo, Edoardo Donatini e Davide

Venturini. Regia di Marco Colangelo. Scene di Livia

Cortesi. Luci di Beatrice Ficalbi e Fabrizio Gambineri.

Interpreti: Ornella Esposito, Alain Nahi, Michele Andrei.

Prato, Teatro Metastasio, 3 aprile 1997.

Riprese:

// principe ranocchio, Le fiabe di Babilonia, Viaggio illustrato

(cfr. il Patalogo tredici) ; Pollicino (cfr. il Patalogo

diciassette)

La Piccionaia

I Carrara

Alice dentro lo specchio. Teleracconto di Titino

Carrara e Carlo Pressotto. Regia di Titino Carrara. Interprete:

Paola Rossi. Vicenza, Parco Risorgimento, 16

luglio 1996.

I signori sporcelli di Titino Carrara e Carlo Pressotto

da Gli sporcelli di R. Dahl. Regia di Titino Carrara.

Interprete: Martina Pittarello. Vicenza, Parco Risorgimento,

16 luglio 1996.

... e fu così che la guerra fini. Teleracconto di Carlo

Pressotto, Giacomo Verde, Paola Rossi. Regia e interpretazione

di Carlo Pressotto. Muggia, Festival

Spettacolo Ragazzi, 18 ottobre 1996.

La storia di Montefiore di Retti Grunchi da Fiabe

dalle colline dei rifiuti di Latife Tekin. Regia di Armando

Carrara. Scene di Luciano Lora. Luci di Ezio Zonta.

Interpreti: Marco Artusi, Martina Pittarello, Retti

Grunchi. Vicenza, Teatro Astra, 26 ottobre 1996.

L'uccellin belverde di Titino Carrara e Carlo Pressotto.

Regia di Titino Carrara. Scene di Mauro Zocchetta.

Costumi di Nicolao Atelier. Luci di Graziano

Pretto. Interpreti: Annalisa Peserico, Paola Rossi,

Francesca Zanandrea. Vicenza, Teatro Astra, 9 novembre

1996.

L'uomo, la bestia e la virtù di Luigi Pirandello. Regia

di Armando Carrara. Scene di Luciano Lora. Costumi

di Nicolao Atelier. Luci di Ezio Zonta. Interpreti: Armando

Carrara, Argia Laurini, Tommaso Carrara, Titino

Carrara, Marco Artusi, Martina Pittarello, Valentina

Brusaferro. Vicenza, Teatro Astra, 18 gennaio 1997.

Riprese:

La buffa beffa del beffardo beffato, Il gigante soffiasogni

(cfr. il Patalogo quindici); Il piacere dell'onestà (cfr. il

Patalogo diciotto); ... e le comete, La vendetta di Capitan

Fracassa (cfr. il Patalogo diciannove)

I Piccioni di Piazza Maggiore

Zius: vedi Alessandro Bergonzoni

Teatro dei Piccoli Principi

Visioni d'Africa. Testo e regia di Alessandro libertini

e Véronique Nah. Scene e costumi di Alessandro

libertini. Coproduzione Théàtre des Jeunes Années,

Théàtre Athenor, Théàtre Massalia, Teatro Studio

Scandicci. Interprete: Véronique Nah. Parma, Vetrina

Europa, Teatro al Parco, 28 settembre 1996.

Piccolo Parallelo

Lievi scarti dalla luna. Testo, regia e luci di Enzo G.

Cecchi. Interpreti: Enzo G. Cecchi, Simonetta Favari,

Danilo Belloni, Gianmarco Zappalaglio. Romanengo

(Cr), Altri Percorsi, Teatro Galilei, 18 febbraio 1997.

Scarpe di gomma. Testo e regia di Enzo G. Cecchi.

Interpreti: Enzo G. Cecchi, Enrica Fontanini, Luciana

Mandotti, Giorgia Scalmani, Salvo Trovato, Tommaso

Urselli. Romanengo (Cr), Teatro Galilei, 14 giugno

1997.

Riprese:

Caravaggio... i furori (cfr. il Patalogo diciotto); Contadini,

servi, famei (cfr. il Patalogo diciannove)

Piccolo Teatro di Bari

Puglia Teatro

La Sciammerghe di Eugenio DAttoma. Regia di Rino

Bizzarro. Interpreti: Nietta Tempesta, Italo Interesse,

Roberto Romeo, Angelo Simplicio, Giuliano Bizzarro.

Bari, Piccolo Teatro, 8 marzo 1997.

Lo squillo del successo. Testo e regia di Rino Bizzarro.

Scene di Italo Interesse. Luci di Michele Camastra.

Interpreti: Rino Bizzarro, Anna Brucioli, Elia Di

Pinto, Italo Interesse, Angelo Simplicio, Giuliano Bizzarro.

Bari, Piccolo Teatro, 12 aprile 1997.

Piccolo Teatro di Milano

L'avaro di Molière. Traduzione di Giorgio Strehler e

Patrizia Valduga. Regia di Lamberto Puggelli da un'idea

di Giorgio Strehler. Scene e costumi di Luciano

Damiani. Musiche di Fiorenzo Carpi. Movimenti mimici

di Marise Flach. Interpreti: Paolo Villaggio,

Alessio Boni, Michele Bottini, Paolo Calabresi, Sante

Calogero, Ettore Conti, Giancarlo Dettoli, Pia Lanciotti,

Riccardo Mantani Renzi, Maximilian Mazzotta,

Laura Pasetti, Ottavia Piccolo, Tommaso Ragno, Ma-


1. e 2. Due spettacoli

di Pontedera Teatro:

una scena di Leone

di Nicoletta Robello;

Sergio Tonon e Stefano Franzoni,

negli Studi sulle Idi dì marzo,

dal Giulio Cesare di Shakespeare:

3. Paolo Poli nella sua novità,

I viaggi di Gulliver.

ria Grazia Solano. Milano, Teatro Lirico, 23 gennaio

1997.

Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi. Adattamento

e regia di Stefano De Luca. Musiche di Marco

Mojana. Interpreti: Marta Comerio, Francesco Cordella,

Maximilian Mazzotta, Tommaso Ragno, Giorgia

Senesi, Tiziano Tononi (percussioni), Emiliano Turazzi

(clarinetto), Carmelo Torre (fisarmonica). Milano,

Piccolo Teatro, 15 febbraio 1997.

Arlecchino servitore di due padroni di Carlo Goldoni.

Edizione del cinquantenario. Regia di Giorgio

Strehler. Scene di Ezio Frigerio. Costumi di Franca

Squarciapino. Musiche di Fiorenzo Carpi. Movimenti

mimici di Marise Flach. Interpreti: Ferruccio Soleri,

Giorgio Bongiovanni, Laura Pasetti, Paolo Calabresi,

Stefano Quatrosi, Giorgia Senesi, Sergio Leone, Gianfranco

Mauri, Nicoletta Maragno, Maximilian Mazzotta,

Francesco Cordella, Maria Grazia Solano, Alighiero

Scala, Luca Criscuoli, Alberto Bortolotti, Gianni

Bobbio, Alessandro Castelli, Ivo Meletti, Celio Regoli.

Milano, Piccolo Teatro, 14 maggio 1997.

Elvira, o la passione teatrale. Sette lezioni di Louis

Jouvet. Regia di Giorgio Strehler. Scene di Ezio Frigerio.

Costumi di Luisa Spinatelli. Interpreti: Giorgio

Strehler, Giulia Lazzarini, Lorenzo Volpi, Tommaso

Minniti, Luigi Distinto, Barbara Esposito, Elena Ferrari,

Greta Zamparmi, Francesco Guidi. Milano, Teatro

Studio, 10 giugno 1997. Nuovo allestimento, vedi anche

il Patalogo dieci.

Riprese:

L'isola degli schiavi (cfr. il Patalogo diciotto); Milva

canta un nuovo Brecht, Gli ultimi tre giorni di Fernando

Pessoa, La storia della bambola abbandonata (cfr. il

Patalogo diciannove)

Michele Placido

Riprese:

Uno sguardo dal ponte (cfr. il Patalogo diciannove/Michele

Placido - Atlantide Produzioni)

Plexus T

Coproduzioni:

La luna degli attori: vedi Compagnia Proclemer

Albertazzi

Riprese:

// prigioniero della seconda strada, Il visitatore (cfr. il

Patalogo diciannove)

Lucia Poh'

Le Parole e Le Cose

In attesa della catastrofe. Antologia di Stefano Benni.

Regia di Lucia Poli. Scene e costumi di Tiziano Fario.

Musiche di Jaqueline Perrotin e Franco Marini.

Movimenti coreografici di Oretta Bizzarri. Interpreti:

Lucia Poli, Laura Kibel, Maurizio Fabbri. Roma, Teatro

Flaiano, 7 gennaio 1997.

Paolo Poh

I viaggi di Gulliver di Ida Omboni e Paolo Poli da Jonathan

Swift. Regia di Paolo Poli. Scene di Emanuele

Luzzati. Costumi di Santuzza Cali. Musiche di Jaqueline

Perrotin. Interpreti: Paolo Poli, Pino Strabioli, Paolo

Calci, Alfonso De Filippis, Paolo Portanti, Rosario

Spadola. Firenze, Teatro Verdi, 12 novembre 1996.

Teatro Politecnico

Studi sull'Edipo re di Sofocle. Drammaturgia di Attilio

Scalpellini, Mariano Aprea, Alberto Di Stasio.

Traduzione di Mariano Aprea. Regia di Alberto Di Stasio.

Costumi di Pippo Miraudo. Interpreti: Alberto Di

Stasio, Gloria Pomardi, Fabio Grossi, Antonio Mastellone,

Fabio Pasquini, Gianni Caruso, Mariano Aprea,

Attilio Scarpellini. Roma, Teatro Politecnico, 19 settembre

1996.

Tre sull'altalena di Luigi Lunari. Regia di Claudio

Messini. Interpreti: Angelo Generali, Gianfranco

Guerra, Massimo Manini, Anna Paganini Bresaola.

Roma, Teatro Politecnico, 13 ottobre 1996.

La voragine di Enrico Bernard. Regia di Giuseppe

Marini. Scene e costumi di Helga H. Williams. Luci di

Roberto De Rubis. Interpreti: Mario Colucci, Giulio

Turli. Roma, Teatro Politecnico, 8 marzo 1997.

La chiave del silenzio. Testo e regia di Gianni Conversano.

Maschere di Marco Ruberti. Coreografie di

Patrizia Picano. Musiche di Pino Cangiolosi. Interpreti:

Elena Arcuri, Stefania Gerbaudi, Sonia Libico, Sergio

Mancinelli, Sofia Pagano, Sergio Raimondi, Giampaolo

Samà, Daniela Siboni. Roma, Teatro Politecnico,

21 maggio 1997.

Marilyn, una bellissima bambina di Paola Lorenzoni.

Regia di Daniela Stanga. Costumi di Elga Williams.

Luci di Roberto De Rubis. Interpreti: Paola Lorenzoni,

Mario Prosperi, Teresa Ronchi, Giuseppe Marini. Roma,

Teatro Politecnico, 14 giugno 1997.

Riprese:

La donna dì Samo; Mussolini (cfr. il Patalogo sedici)

Pontedera Teatro

Csrt

Leone. Un'innocenza umanamente nuova. Testo e regia

di Nicoletta Robello. Scene e luci di Sergio Zagaglia.

Costumi di Miranda Tamberi. Interpreti: Ernesto

Bimbi, Vivetta Baldini, Elda Caponi, Franca Ghiara,

Maura Lazzeretti, Annamaria Mosti, Maria Teresa Orlandini,

Aurelie Pieracci, Miranda Tamberi, Giuliano

Boldrini. Pontedera, Teatro di via Manzoni, 17 gennaio

1997.

Agilulfo. Una rigorosa inesistenza dedicato a // cavaliere

inesistente di Italo Calvino. Drammaturgia e regia

di Roberto Bacci con la collaborazione di Carlos Augusto

Carvalho. Interpreti: Maria Teresa Capranica,

Annalisa D'Amato, Giulietta De Bernardi, Anna Fascendini,

Raffaele Gangale, Lucia Mascino, Matilde

Politi. Pontedera, Teatro di via Manzoni, 21 febbraio

1997.

Studi per le Idi di Marzo. Progetto di Paola Teresa

Bea e Lino Pedullà dal Giulio Cesare di William Shakespeare.

Testo di lino Pedullà. Regia di Paola Teresa

Bea. Scene e luci di Fabio Sajiz. Costumi di Lucilla

Morosi. Interpreti: Stefano Franzoni, Sergio Tonon.

Pontedera, Teatro di via Manzoni, 29 aprile 1997.

Riprese:

Fiabe nazi (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro Popolare di Roma

Mai stata sul cammello? di Aldo Nicolaj. Regia di

Adriana Innocenti e Piero Nuti. Interpreti: Adriana Innocenti,

Lina Bernardi. Milano, Teatro Filodrammatici,

15 ottobre 1996.

L'arcobaleno dei titani di Rodolfo Chirico. Regia di

Riccardo Reim. Interpreti: Adriana Innocenti, Piero

Nuti, Daniele Romita, Miriam Mesturino. Reggio Calabria,

Teatro Comunale, 8 gennaio 1997.


1. Giorgio Albertazzi e Anna

Proclemer in La luna degli attori

di Ken Ludwig;

2. Lo spirito dei luoghi,

progetto di Fabrizio Crisafulli

perii Pudore Bene in Vista;

3. Un momento dell'Amoroso

contagio ovvero il Decamerone

secondo Pupi e Fresedde;

4. Ancora la compagnia di Angelo

Savelli festeggia i vent'anni

con Mamma di Annibale Ruccello;

5. Fernanda Calati e Maurizio

Salvalalio in Lessico amoroso

di Quelli di Grock;

6. e 7.1 musical della Rancia:

Grease con Lorella Cuccarini

e Giampiero lngrassia;

Raffaele Paganini in

Cantando sotto la pioggia

I dolci delitti del vecchio Far West di Ugo Ronfani

da Ambroise Bierce. Regia di Adriana Innocenti. Interpreti:

Piero Nuti, Massimo Bizzarri, Marco Carbonaro.

Milano, Teatro Filodrammatici, 4 marzo 1997.

Teatri Possibili

Le nozze dei piccolo-borghesi di Bertolt Brecht. Regia

di Corrado D'Elia. Interpreti: Carla Monti, Antonio

Lo Faro, Corrado D'Elia, Giorgia Senesi, Gianlorenzo

Brambilla, Corrado Invernizzi, Silvia Ferreri, Cristina

Golotta. Milano, Teatro Dimetto, 9 gennaio 1997.

Teatro Potlach

Turandot di Clelia Falletti. Regia di Pino Di Buduo.

Scene di Luca Ruzza. Luci di Mario Genna. Interpreti:

Daniela Regnoli, Ivan Tanteri, Nathalie Mentha, Marcella

Grassi. Cosenza, Teatro Rendano, 10 aprile

1997.

Shakespeare al centro d'Italia di Clelia Falletti.

Scene di Luca Ruzza. Luci di Mario Genna. Interpreti:

Ivan Tanteri, Nathalie Mentha, Geraint Britton, Rosario

Cicero e l'Ensemble Antiqua Viva, Acquaragia

Drom. Rieti, Piazza San Rufo, 10 maggio 1997.

Riprese:

Progetto Città invisibili (cfr. il Patalogo diciotto)

La Premiata Ditta

Soap di Roberto Ciufoli, Francesca Draghetti, Tiziana

Foschi, Pino Insegno. Regia di Guglielmo Ferro. Scene

di Stefano Pace. Costumi di Paola Iantorni. Musiche

di Stefano Mainetti. Interpreti: Roberto Ciufoli,

Francesca Draghetti, Tiziana Foschi, Pino Insegno,

Rossana Di Lorenzo, Roberto Stocchi, Joyce Pitti Leoni.

Concordia, Teatro del Popolo, 2 novembre 1996.

Compagnia Proclemer-Albertazzi

La luna degli attori. Moon over Buffalo di Ken

Ludwig. Traduzione di Antonia Brancati. Adattamento

di Giorgio Albertazzi. Regia di Tonino Pulci. Scene di

Alessandro Chiti. Costumi di Mariolina Bono. Musiche

di Bruno Coli. Interpreti: Anna Proclemer, Giorgio

Albertazzi, Alessandra Casella, Vittorio Viviani,

Federico Grassi, Silvana Bosi. Coproduzione Plexus T.

San Marino, Teatro La dogana, 11 gennaio 1997.

Riprese:

La governante (cfr. il Patalogo diciotto/Giorgio Albertazzi

- Giga)

Progetto Genesio

Don Giovanni e il suo servo di Rocco Familiari. Regia

di Augusto Zucchi. Scene di Nicola Rubertelli. Costumi

di Zaira De Vincentiis. Interpreti: Gabriele Ferzetti,

Corrado Pani. Rieti, Teatro Vespasiano, 15 febbraio

1997.

Riprese:

// clan delle vedove; Corpse! (cfr. il Patalogo diciannove)

Progetto Guarda l'Europa

La crociata dei bambini di Marcel Schwob. Regia di

Giuseppe Di Leva. Musiche di Riccardo Luciani. Interpreti:

Paolo Bessegato, Ester Galeazzi, Mario Pachi, il

coro di voci bianche Guido Monaco, l'ensemble musicale

diretto da Mauro Ceccanti. Firenze, Chiostro delle

Oblate, 21 giugno 1996.

Gigi Proietti

Prove per un recital: vedi Tretredicitrentatré

Teatro Proposta

Il viaggio. Drammaturgia, regia e scene di Walter

Manfré da Ugo Chiti, Edoardo Erba, Vittorio Franceschi,

Aurelio Grimaldi, Giuseppe Manfridi, Francesco

Silvestri. Interpreti: Athina Cenci, Carlo Cerciello,

Adriano Chiaramida, Vincenzo Crivello, Luigi Diberti,

Valeria D'Obici, Giulio Farnese, Maria Teresa Martuscelli,

Maria Monti, Paolo Triestino, Imma Villa. Taormina,

Taormina Arte, Stazione Ferroviaria, 3 gennaio

1997.

Riprese:

La confessione (cfr. il Patalogo diciassette/Walter Manfré)

Pro.s.i.L

Banane firmate di Martino Ragusa. Regia di Rossana

Patrizia Siclari. Interpreti: Luciana De Falco, Valeria

Nicoletta, Laura Jacobbi, Cristina Del Sordo, Marina

Palma, Ely Siosopulos, Rossella Rocchi. Roma, Teatro

Spazio Uno, 24 aprile 1997.

Teatro Puccini

Valzer. L'impossibile intruglio di Marcello Steiner di

Alberto Severi. Regia di Sergio Staine Scene, costumi

e luci di Paolo Calafiore. Interpreti: Andrea Buscemi,

Francesca Gamba, Silvia Guidi. Abbadia San Salvatore

(Si), Attuata Teatro, 2 agosto 1996.

Il Pudore Bene in Vista

Restituzione. Installazione/performance di Fabrizio

Crisafulli. Tuscania, Tuscania Festival, Lavatoio delle

Sette Cannelle, 12 settembre 1996.

Vedi anche: I festìval/Tuscania Festival

Spirito dei luoghi da Marco Tullio Cicerone, Albert

Camus, Marcello Sambati. Progetto di Fabrizio Crisafulli.

Interpreti: Marcus Acauan, Marzia Andronico,

Barbara Cardogna, Massimo Corsaro, Barbara de Luzenberger,

Valerio Di Pasquale, Sonia Fabbrocino,

Carmen Lopez Luna, Barbara Montironi, Marcello

Sambati, Barbara Sartori, Giovanna Summo. Fornita,

Tomba di Cicerone, 19 settembre 1996.

Polvere. Installazione/performance di Fabrizio Crisafulli.

Collaborazione tecnica di Luigi Scoglio e Barbara

Montironi. Rimini, Lada 96, Palazzo Lettimi, 31 ottobre

1996.

Riprese:

Centro e ali (cfr. il Patalogo diciannove)

Compagnia II Punto

La banda degli onesti. Testo e regia di Antonello

Avallone. Interpreti: Antonello Avallone, Mimmo La

Rana, Vincenzo Battista, Carlo Di Maio, Giovanna Rotellini,

Antonio De Rosa, Giorgio Romanelli, Franca

Abategiovanni. Roma, Teatro Flaiano, 22 aprile 1997.

Pupi e Fresedde

L'amoroso contagio ovvero l'ultimo Decamerone.

Testo e regia di Angelo Savelli. Scene e costumi di

Mirco Rocchi. Interpreti: Massimo Grigò, Sandro Mabellini,

Patrizia Pirgher, Andrea Bruno, Amedeo Bo-


elli, Manuela Di Napoli, Patrizia Ficini, Maria Giovanna

Manunta, Giuditta Natali, Marzia Risaliti. Firenze,

Teatro di Rifredi, 27 ottobre 1996.

L'uomo, la bestia e la virtù di Luigi Pirandello. Regia

e scene di Marco Sodini. Costumi di Rosanna

Monti. Musiche di Giorgio Lazzarini. Luci di Gianni

Pollini. Interpreti: Monica Bucciantini, Vincenzo Calenzo,

Marco Sodini, Giulia Weber, Vito Favata, Gabriele

Mori, Eleonora Rizzo, Marco Rustioni. Pescia,

Teatro Pacini, 1 marzo 1997.

Riprese:

Carmela e Paolino - Varietà sopraffino (cfr. il Patalogo

quattordici); Le novelle della nonna; Il giornalino di

Gian Burrasca (cfr. il Patalogo diciassette); Don Pilone,

Mamma (cfr. il Patalogo diciannove)

Il Quadro

Mostri a due sessi da Donna malata di Dario Bellezza

e Cerimonia privata di Antonio Veneziani. Regia di

Agostino Martella. Interpreti: Giorgio Crisafi, Pietro

Bontempo. Roma, Teatro Spazio Uno, 15 febbraio

1997.

Quelli di Grock

Data di nascita di Susanna Baccari e Valeria Cavalli.

Regia di Susanna Baccari. Interpreti: Alessandro Larocca,

Andrea Ruberti. Pisa, Vetrina Italia, 2 ottobre

1996.

Lessico amoroso (Progetto Renard) da Pain de menage

e Le plaisir de rompre di Jules Renard. Drammaturgia

e regia di Claudio Orlandini. Scene di Ombretta

Nai. Costumi di Francesco Zucca. Interpreti: Maurizio

Salvalalio, Fernanda Calati. Milano, Teatro Greco, 18

febbraio 1997.

Riprese:

Per piccina che tu sia; In-contro; Kinesis (cfr. il Patalogo

tredici); La ruota degli Elfi (cfr. il Patalogo sedici);

Caos (cfr. il Patalogo diciassette); Cinema, cinema (cfr.

il Patalogo diciotto); Sorelledi (cfr. il Patalogo diciotto)

Quelli che restano

Nord - Descrizione di un quadro e altri testi di

Heiner Muller. Traduzione e regia di Werner Waas.

Scene di Massimo Bellando Randone. Costumi di Mariella

Visalli. Interpreti: Martino D'Amico, Paolo Musio,

Fabrizio Parenti. Ventimiglia, Teatro di Confine, 9

luglio 1996.

L'ultimo ospite di Herbert Achternbusch. Traduzione

e regia di Werner Waas. Scene di Massimo Bellando

Randone. Costumi di Mariella Visalli. Luci di Gigi

Saccomandi. Interpreti: Carla Chiarelli, Martino D'Amico,

Piero Di Iorio, Sergio Mascherpa, Paolo Musio,

Fabrizio Parenti, Gianfranco Varetto. Coproduzione

Ctb - Centro Teatrale Bresciano, Teatro Santa Chiara,

4 aprile 1997.

Riprese:

L'affaire Ubu (vedi anche ivi: Il tempo di Ubu), La

rana (cfr. il Patalogo diciotto)

Questa Nave

Le farse di Arlecchino di e con Paolo Papparotto.

Marghera, Teatrino di via Pasini, 18 gennaio 1997.

Rosso cupo. Testo e regia di Antonino Varvara. Interprete:

Francesca d'Este. Marghera, Teatrino di via Pasini,

9 aprile 1997.

Riprese:

Me ne vado, ti lascio nella sera (cfr. il Patalogo diciannove/I

gruppi 90)

Rag Doli Produzioni

Le ceneri del Che dal romanzo di Athos Bigongiali.

Regia di Paolo Pierazzini. Costumi di Gabriella Montilla.

Luci di Gianni Pollini. Interpreti: Mira Andriolo, Roberto

Mantovani, Richard Navarro, Paolo Pierazzini,

Yolanda Prieto, Rodolfo Rodriguez, Miguel Rosario,

Giovanna Rossi. Roma, Teatro dell'Orologio, 14 novembre

1996.

Internet e frammenti. Shakespeare, sogni ed emozioni.

Ideazione e musiche di Francesco Verdinelli. Testi

a cura di Roberta Lerici. Scene di Mario Romano. Interpreti:

Carla Cassola, Roberta Lerici, Francesca

Gamba, Rick Helweg, Michael Moore, Jonathan Reason,

Jelle Rom. Roma, Teatro II Vascello, 18 novembre

1996.

Compagnia della Rancia

03

Cantando sotto la pioggia. Singing in the Rain di


1. L'ultimo ospite dì

Achternbusch, coproduzione

di Quelli che restano con il Ctb;

2. Ermanna Montanari

strega di Lus e Stefano Cortesi

suo fantasma;

3. Alfonso Santagata e gli altri

in Petìto Strenge;

4. Massimo Corsaro in Quattro

lamenti ovvero Pessoa e Caproni

per Segnale Mosso;

5. Ghenos, una ripresa

di Virgilio Sieni;

6. Francesco Sframeli e l'autore

Spiro Scimone in Bar;

7. L'Ultima stagione in serie A

con Gianluca Ferrato

e l'autore Mauro Mandolini.

dello Zolfo Almagià, 28 giugno 1996.

Vedi anche: Atene Duemila

Lus di Nevio Spadoni. Regia di Ermanna Montanari.

Collaborazione drammaturgica di Marco Martinelli.

Luci di Giancarlo Cottignoli. Interpreti: Ermanna Montanari,

Stefano Cortesi. Ravenna, Valtorto, 28 maggio

1997. Per anteprima: vedi il Patalogo diciannove.

Coproduzioni:

Nel furore: vedi L'impasto

Riprese:

Narrazione della pianura; Nessuno può coprire l'ombra

(cfr. il Patalogo quindici); I ventidue infortuni di Mor

Arlecchino, Griot Fulér (cfr. il Patalogo sedici); Incantati

(il Patalogo diciassette); Furistir (cfr. il Patalogo diciannove)

Ravenna Teatro

Compagnia Drammatico Vegetale

Mi disegni per favore una pecora? di e con Ezio

Antonelli, Pietro Fenati, Elvira Mascanzoni. Regia di

Pietro Fenati. Scene e figure di Ezio Antonelli. Musiche

di Luciano Titi. Cervia, Arrivano dal mare, Palestra

Pascoli, 24 agosto 1996.

Il vento di Ezio Antonelli, Pietro Fenati, Elvira Mascanzoni.

Regia di Pietro Fenati. Scene di Ezio Antonelli.

Musiche di Bruno Tommaso. Interpreti: Elvira

Mascanzoni, Francesco Orlando, Luciano Titi. Ravenna,

Santa Maria delle Croci, 23 ottobre 1996.

Riprese:

Non è Pinocchio è una bugia

Eugenio Ravo

Riprese:

Passando da Pessoa (cfr. il Patalogo diciannovefi gruppi

90)

Re Nudo

Adriatico. Canto per la memoria. Testo e regia di

Piergiorgio Cini. Scene di Domenico e Paolo Massacri.

Luci di Massimiliano Massacri. Coreografie di Paola

Chiama. Interpreti: Paola Chiama, Francesca Cini,

Piergiorgio Cini, Rosanna Listrani, Enrica Loggi, Fiorenzo

Massacci, Riccardo Massacci, Luciano Napoli,

Rita Pepe, Maria Sforza, Roberta Sperantini. San Benedetto

del Tronto, Teatro Comunale ex Pomponi, 1

giugno 1997.

Remondi & Caporossi

Club Teatro

Riprese:

Romitori (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro Reon

Woyzeck. Ein Kinderspiel. Testo e regia di Fulvio Ianneo

da Georg Buchner. Scene di Dario Moretti. Costumi

di Anja Seedler. Musica di Tiziano Popoli. Interpreti:

Anna Amadori, Fulvio Ianneo, Barbara Caviglia

(Nadia Malverti), Stefano Venturi (Michele Andrei),

Guglielmo Pagnozzi, Tiziano Popoli. Mantova, Teatreno,

11 gennaio 1997.

Vedi anche: Quanti Woyzeck

Poemetto assassino. Testo e regia di Fulvio Ianneo.

Interprete: Anna Amadori. Roma, Il cantiere, 15 maggio

1997. Anteprima.

Riprese:

Maritata (cfr. il Patalogo diciotto)

Teatro del Rimbalzo

Storia di Pia. Testo, regia e interpretazione di Ombretta

Zaglio da L'imperatrice di Spinetta di Paul Heyse.

Marengo (At), Cascina Cellerino, 14 giugno 1996.

Riprese:

Leggenda di Aleramo (cfr. il Patalogo diciassette); Alluvionata,

Contafiabe (cfr. il Patalogo diciotto); Fiabe

(cfr. il Patalogo diciannove)

Ruotalibera

Quello della luna. Testo e regia di Tiziana Lucattini.

Scene di Massimiliano Persico. Costumi di Valentina

Bazzucchi. Luci di Fabrizio Giometti. Interpreti: Gianni

Solazzo, Fabio Traversa. Vico Equense, Angeli a

Sud, Teatro all'aperto, 15 settembre 1996.

Pelledoca. Testo e regia di Marcella Tersigni. Scene

di Valentina Bazzucchi e Massimiliano Persico. Musiche

di Flavio Monaco. Luci di Alessandro Vittori. Interpreti:

Alessandro Braccini, Brunella Petrini. Cascina,

Vetrina Italia, Teatro Politeama, 6 ottobre 1996.

Riprese:

Racconti d'Africa; Scarpette Rosse (cfr. il Patalogo sedici);

Piccoli uomini (cfr. il Patalogo diciotto); La macchina

di Don Chisciotte (cfr. il Patalogo diciannove)

Compagnia Teatrale

Enrico Maria Salerno

Zoo Paradiso di Riccardo de Torrebruna. Regia di

Fabio Cavalli. Scene di Augusta Dulio. Costumi di Maria

Luisa Marchetti. Luci di Alberto Trabucco. Interpreti:

Carlo Valli, Cristina Giachero, Antonio Mastellone.

Roma, Teatro La Comunità, 7 novembre 1996.

Alfonso Santagata

Associazione Culturale Katzenmacher

Entrambi di e con Giuseppe Battiston e Massimiliano

Speziani. Produzione Delta Studios. Santarcangelo,

Santarcangelo dei Teatri, Teatrino della Collegiata, 11

luglio 1996.

Petìto Strenge. Ideazione e regia di Alfonso Santagata

da Antonio Petìto. Interpreti: Massimiliano Speziani,

Giuseppe Battiston, Elisabetta Ratti, Alfonso Santagata,

Daria Panettieri. Modena, Teatro San Geminiano,

28 novembre 1996.

Riprese:

Polveri (cfr. il Patalogo diciotto); Tamburnait (cfr. il

Patalogo diciannove)

Teatro dei Sassi di Matera

Magnifico teatro luminarlo. Ideazione e regia di

Massimo Lanzetta. Drammaturgia di Cristina Gualandi.

Interpreti: Massimo Lanzetta, Angela di Nardo,

Paola Carbone, Giovanna Staffieri, Rita Felicetti, Ciro

Bruno, Silvio Signore, Massimo D'Abbado (percussioni,

tub-bass), Grazia Negro (tromba, nacchere), Franca

Pampaloni (fisarmonica), Giorgio Simbola (trombone,

chitarra, bombardino). Napoli, Teatro Mercadante,

4 febbraio 1997.


Scena Verticale

La stanza della memoria di e con Saverio La Ruina

e Dario De Luca. Musiche di Daniele Mandarino. San

Benedetto del Tronto, Incontro dei Teatri Invisibili,

Teatro Pomponi, 19 settembre 1996.

Senza Sipario

(cfr. il Patalogo di­

Riprese:

Puppen in der Gullen; Viaggiatori

ciannove)

preti: Francesca Airaudo, Alessia Canducci, Giovanni

Casadei, Mirco Gennari. Roma, Teatro dell'Orologio,

28 giugno 1996.

Sicilia Teatro

Scuola d'Arte Drammatica

Paolo Grassi

Edipo da Edipo re di Sofocle. Progetto e regia di Antonio

Pizzicato. Interpreti: Diana Hobel, Giuliana Musso,

Edoardo Ribatto, Riccardo Tordoni. Milano, Teatro

Verdi, 1 aprile 1997.

Le serve di Jean Genet Progetto e regia di Emanuele

Bottali. Intepreti: Tommaso Banfi, Federico Bertozzi,

Fabrizio Pagella. Milano, Teatro Franco Parenti, 11

aprile 1997.

Uccidiamo il chiaro di luna.... Danze, voci, suoni,

del Futurismo italiano. Coreografie di Silvana Barbarini

dalle danze descritte da Filippo Tommaso Marinetti

nel Manifesto del 1917. Intermezzo musicale di Giancarlo

Cardini. Bombardamento di Adrianopoli: direzione

del coro di Emanuele De Checchi. Interpreti: Leszek

Chmielski, Debora Gambetta, Simone Magnani,

Francesca Marconi, Antonella Marra, Claudia Pintus,

Angelo Rea, Marco Ripellino, Diego Roveroni, Loredana

Scianna, Elena Tegaldo, Elisa Zucchetti. Milano,

Scuola d'Arte Drammatica, 6 maggio 1997.

Sera d'autunno da Friedrich Diirrenmatt Progetto e

regia di Benedetta Frigerio. Interpreti: Vanessa Massi,

Michele Nani, Paolo Romano, Sophie Ciaudo. Milano,

Teatro Franco Parenti, 8 maggio 1997.

Thankyoueveryone. Ideato da Carlo G. Gabardini,

Andrea Gattinoni, Max Papeschi, Bolo Rossini, Valeria

Sanna. Parole di Carlo G. Gabardini, Andrea Gattinoni,

Max Papeschi. Regia di Max Papeschi. Musiche di

Lorenzo Imperatori, Jacopo O.Z., Andrea Salvi. Effetti

speciali di Jacopo Rondinelli. Interpreti: Carlo G. Gabardini,

Andrea Gattinoni, Bolo Rossini, Valeria Sanna.

Milano, Scuola d'Arte Drammatica, 20 maggio

1997.

Coproduzioni:

Terrore e miseria: vedi Teatridithalia

Teatro Scientifico

Il martirio di San Sebastiano di Gabriele D'Annunzio.

Traduzione e regia di Ezio Maria Caserta. Scene e

costumi di Romeo Licciardo. Interpreti: Giorgio Albertazzi,

Toni Candeloro, Jana Balkan, Isabella Caserta,

Gerardo Giandomenico, Edoardo Siravo, Bindo Toscani.

Verona, Castello di Villafranca, 6 luglio 1996.

Riprese:

Ne ho mangiata troppa (cfr. il Patalogo diciotto/Luca

Sandri)

Spiro Scimone e Francesco Sframeli

Bar di Spiro Scimone. Regia di Valerio Binasco. Scene

e costumi di Titina Maselli. Interpreti: Spiro Scimone,

Francesco Sframeli. Taormina, Taormina Arte, Palazzo

dei Congressi, 9 gennaio 1997.

Riprese:

Nunzio (cfr. il Patalogo diciotto/Teatro Stabile di Firenze)

Segnale Mosso

Il Corpo Aliato di Marzia Andronico e Massimo Corsaro.

Spazio scenico di Felicita Platania. Interpreti: Felicita

Platania, Benedetto Caldarella, Agata Monterosso,

Salvatore Fallico, Stefania Pettinato. Catania, Ex

Arboris, Vecchia Falegnameria, 29 ottobre 1996.

Con occhi sempre puri di e con Marzia Andronico e

Massimo Corsaro da Paul Eluard. Tuscania, Teatro

Pocci, 24 maggio 1997.

Riprese:

Canti del Gul Mullà (cfr. il Patalogo diciotto); Quattro

lamenti (cfr. il Patalogo diciannove/1 gruppi 90)

Compagnia del Serraglio

Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello. Regia di

Mauro Bolognini. Scene e costumi di Uberto Bertacca.

Interpreti: Sebastiano Lo Monaco, Giustino Durano,

Cristina Noci, Claudio Mazzenga, Isa Bellini. Marina

di Pietrasanta, La Versiliana, 3 agosto 1996.

Riprese:

Questa sera si recita a soggetto (cfr. il Patalogo diciannove)

Compagnia Virgilio Sieni Danza

Trilogia del presente/Orestea. Coreografia di Virgilio

Sieni. Scene di Virgilio Sieni e Tiziana Draghi.

Costumi di Miuccia Prada. Luci di Paolo Rodighiero e

Loie Hamelin. Musiche di Alexander Balanescu eseguite

dal Balanescu Quartet. Interpreti: Virgilio Sieni,

Monica Baroni, Cinzia Cascianini, Marina Giovannini,

Giuseppina Santagati, Leone Barilli, Fabrizio Favale,

Marco Mazzoni. Produzione Teatro Comunale di Ferrara,

Estate fiesolana, Luminitza Music Ltd., L'Eclisse.

Fiesole, Estate fiesolana, Teatro Romano, 1 agosto

1996.

Sulla sparizione/Soli. Coreografie e scene di Virgilio

Sieni. Luci di Roberto Innocenti. Interpreti: Virgilio

Sieni, Monica Baroni, Marina Giovannini, Sarah Siliani,

Leone Barilli, Fabrizio Favale. Prato, Teatro Fabbricone,

4 gennaio 1997.

Quartetti sul vento. Variazioni sull'identico. Coreografie

e scene di Virgilio Sieni. Musiche di Salvatore

Sciarrino, Fabrizio de Rossi Re, Giovanni Tamborrino.

Luci di Roberto Innocenti. Interpreti: Virgilio Sieni,

Monica Baroni, Cinzia Cascianini, Marina Giovannini,

Giuseppina Santagati, Fabrizio Favale, Marco Mazzoni.

Prato, Teatro Metastasio, 13 febbraio 1997.

Canti marini 1 e 2. Coreografie e scene di Virgilio

Sieni. Luci di Loie Hamelin. Interpreti: Virgilio Sieni,

Monica Baroni, Cinzia Cascianini, Fabrizio Favale,

Marina Giovannini, Marco Mazzoni, Giuseppina Santagati.

Prato, Teatro Fabbricone, 20 marzo 1997.

5T

o

3

n

Sala d'attesa di Loris Pellegrini. Regia di Michele

Bertelli. Oggetti di scena di Antonio Casadei. Inter­

Il sentire del nulla. Coreografie e scene di Virgilio

Sieni. Musiche di Giovanni Damiani. Luci di Loie Ha-


1. Stefania Orsola Garello

e Pieluigi Gallo in Porci con le ali

secondo Giovanni Lombardo

Radice;

2. Mario Scarpetta torna

in famiglia in O'scarfalietto

di Eduardo Scarpetta;

3. Anja Ròttgerkamp

nella coreografia di Raffaella

Giordano per ...et anima mea... ;

4. Pelle d'asino per la Raffaello;

5. e 6. Per Teatridithalia

Ferdinando Bruni è Caligola

e regista di Madame de Sade

con Ida Marinelli.

melin. Interpreti: Virgilio Sieni, Monica Baroni, Cinzia

Cascianini, Marina Giovannini, Marco Mazzoni, Giuseppina

Santagati, Fabrizio Favale, Stefania Ammirata,

Angela Anselmo, Paola Cassare, Silvia Cimino, Clara

Congera, Melissa Mackie, Giuseppe Romeo, Giada

Scimeni, Ivana Testa, Adalgisa Badano, Teresa Burderi,

Gaetano Costa, Marco Crescimanno, Giovanni Damiani,

Lelio Giannetto, Dario Lo Cicero, Gabriele Politi.

Coproduzione Teatro Biondo - Stabile di Palermo.

Palermo, Teatro Massimo, 19 maggio 1997.

Canti marini 3 e 4. Coreografie e scene di Virgilio

Sieni. Musiche di Giovanni Damiani. Luci di Loie Hamelin.

Interpreti: Virgilio Sieni, Monica Baroni, Cinzia

Cascianini, Fabrizio Favale, Marina Giovannini, Marco

Mazzoni, Giuseppina Santagati. Coproduzione Teatro

Biondo - Stabile di Palermo. Palermo, Cantieri Culturali

alla Zisa, 23 maggio 1997.

Riprese:

Rosso cantato (cfr. il Patalogo diciotto); Ghenos, Ritratto

d'una voce (cfr. il Patalogo diciannove)

Francesco Silvestri

Mio capitano. Testo e regia di Francesco Silvestri.

Scene di Luca Cerrao. Costumi di Pasquale Mellone.

Luci di Pasquale Vitiello. Musiche di Sandro Cerino.

Interpreti: Rino De Masco, Rosario Sparno, Sandro

Cerino, Danilo Rovani, Giuseppe Cucco, Walter Del

Gaiso, Carlo Cerciello, Francesco Silvestri, Fortunato

Cerilino, Roberto Nisivoccia, Fulvio Mauriello. Ponticelli

(Na), Cortile del Capitano, 3 agosto 1996.

Fratellini: vedi Teatro Lina - Teatro degli Eguali

Skené

Itaca. Cinque esercitazioni sul tema del ritorno. Testo e

regia di Marzia Loriga e Giovanni Battista Storti. Scene

e luci di Luigi Mattìazzi. Costumi di Elsa Cavagnoli.

Interpreti: Ivan Albertini, Francesca Amato, Alma

Bernabò, David Bottani, Liliana Cardillo, Noemi Cardin,

Maria Teresa Clerici, Sara D'Angelo, Elena De

Razza, Luca Fumagalli, Simona Galgano, Elena Giandrini,

Mariano Meregalli, Eros Zanotti. Novate Milanese,

Teatro Comunale, 23 marzo 1997.

Società per Attori

Porci con le ali di Lidia Ravera e Giovanni Lombardo

Radice. Regia di Giovanni Lombardo Radice. Scene

di Alessandro Chiti. Costumi di Lia Morandini. Musiche

di Francesco Marini. Interpreti: Stefania Orsola

Garello, Pierluigi Gallo, Biancamaria Lelli, Sergio Basile,

Alida Mancini, Patrizio Cigliano, Simonetta Cartia,

Stefano Ricci, Cristiana Polegri, Sebastiano Vinci.

Coproduzione OSI '85 e Teatro della Cometa. Roma,

Teatro della Cometa, 6 settembre 1996.

L'ultima stagione in serie A di Mauro Mandolini.

Regia di Lorenzo Gioielli. Scene e costumi di Claudia

Cosenza. Musiche di Maurizio Fabrizio. Interpreti:

Gianluca Ferrato, Mauro Mandolini. Todi, Todi Festival,

Palazzo delle Arti, 24 agosto 1996.

Riprese:

Testimoni (cfr. il Patalogo diciannove)

Societas Raffaello Sanzio

Pelle d'asino da Perrault. Regia e scene di Romeo

Castellucci e Chiara Guidi. Interpreti: Giunta Biserna,

Carmen Castellucci, Claudia Castellucci (Chiara Bocchini),

Paolo Guidi, Luisella Leonetti, Ivan Salomoni,

Paolo Tonti, Enrichetto Mozzoni. Cesena, Teatro Comandini,

3 novembre 1996. Per anteprima vedi II Patalogo

diciannove.

Giulio Cesare di Romeo Castellucci da William Shakespeare

e gli storici latini. Declamatio di Chiara Guidi.

Actio di Claudia Castellucci. Interpreti: Alvaro Biserna,

Giovanni Rossetti, Lele Biagi, Elena Bagaloni,

Cristiana Bertini, Dalmazio Masini, Adam Peter

Brien, Ivan Salomoni. Coproduzione Wiener Festwochen/Vienna,

Kunsten Festival Des Arts 98/Bruxelles.

Prato, Teatro Fabbricone, 5 marzo 1997.

Vedi anche: Chiamiamolo teatro della crudeltà

Riprese:

Da Lucifero (cfr. il Patalogo diciassette); Buchettino,

Orestea (cfr. il Patalogo diciotto/Apocalisse 2000)

Compagnia Solari-Vanzi

Alle mie vittime (sempre con grande passione e

molto marcato) di e con Gustavo Frigerio da I canti

di Maldoror di Lautréamont. Musiche di Henryk

Nikolay Gorecki. Luci di Luca Storari. Polverigi, Inteatro,

30 giugno 1996.

La cura di Viktor di Alessandra Vanzi e Patrizia Bettini.

Regia di Alessandra Vanzi. Luci di Valerio Geroldi.

Interpreti: Alessandra Vanzi, Victor Cavallo, Patrizia

Bettini. Pescara, Florian Espace, 31 ottobre 1996.

Studio su Le baccanti da Euripide. Traduzione di

Edoardo Sanguineti. Regia di Marco Solari. Scene di

Marco Solari e Roberto Ricci. Costumi di Patrizia

Sgamma. Luci di Valerio Geroldi. Interpreti: Alessandra

Vanzi, Gustavo Frigerio, Marco Solari, Lea Barletti,

Simona Barberini, Manuela Di Salvia, Camilla Fusco,

Debora Giannetti. Roma, Teatro degli Artisti, 15

maggio 1997.

Vedi anche: Atene Duemila

Riprese:

Dialogo (cfr. il Patalogo quattordici); Casi (cfr. il Patalogo

quindici); L'uomo in scatola: il canto delle balene

(cfr. il Patalogo diciannove)

Il Sole e La Luna

Pomeriggio di festa di Stefano Satta Flores. Regia di

Marina Pizzi. Scene di Daniela Morante. Interpreti:

Mario Scarpetta, Milla Sannoner, Michelangelo Ragni,

Veronica Mazza.

'O scarfalietto di Eduardo Scarpetta. Regia di Livio

Galassi. Scene di Tonino Di Ronza. Costumi di Giusi

Giustino. Interpreti: Alessandra Di Somma, Sergio Assisi,

Mario Scarpetta, Letizia Netti, Giovanni Esposito,

Francesco Procopio, Marcello Romolo, Michele Danubio,

Enzo Romano, Antonella Lori, Veronica Mazza,

Massimo Sorrentino.

Le Sorelle Suburbe

Le sorelle suburbe straparlano d'amore di e con

Tiziana Catalano e Luisella Tamietto. Regia di Richi

Ferrerò. Torino, Teatro Araldo, 31 dicembre 1996.

Sosta Palmizi

E la tua veste è bianca. Una danza d'amore. Coreografie

e interpretazione di Giorgio Rossi. Luci di Marco

Cassini. Quartu Sant'Elena, 30 luglio 1996.

...et anima mea.... Coreografie di Raffaella Giordano.

Interpreti: Didier Bastide, Ana Cognini, Lara Martelli,

Bianca Papafava, Aldo Rendina, Anja Ròttgerkamp.

Collaborazione drammaturgica di Danio

Manfredini. Costumi di Cidalia Da Costa. Luci di Maurizio

Viani. Coproduzione Centre National de Dance


Contemporaine d'Angers, L'Esquisse. Castiglioncello,

Festival della Riviera, 3 agosto 1996.

Coproduzioni:

... e muoio di non morire: vedi II Carro di Jan

Riprese:

L'azzurro necessario, Balocco (cfr. il Patalogo sedici)

Stanze Luminose

Teatroinaria

Uno spicchio di luna di e con Paola Sambo e Gloria

Sapio. Roma, Teatro dell'Orologio, Sala Caffè Teatro,

4 aprile 1997.

Arancio di Franco Cordelli. Regia e musiche di Alessandro

Berdini. Scene di Lorenzo Ciccarelli. Costumi

di Eva Coen. Luci di Valerio Ceroidi. Interpreti: Gianni

Caruso, Nicola d'Eramo, Alberto Di Stasio, Giorgio

Ginex, Ugo Margio, Alessandro Pala, Guidarello Pontani,

Luigi Rigoni. Roma, Teatro II Vascello, 7 aprile

1997.

Riprese:

La radio a galena (cfr. il Patalogo diciotto)

Studio Momus

Voilà, Bohème! Una commedia di pazzie amorose.

Regia ed elaborazioni musicali di Massimo Giovara.

Scene e costumi di Roberta Vacchetta. Coreografie di

Mariapaola Pierini e Antonella Boschetto. Luci di

Francesco Dell'Elba. Intepreti: Antonella Boschetto,

Gabriella Dario, Francesco Dell'Elba, Massimo Giovara,

Alessandra Lappano, Stefania Luberti, Mariapaola

Pierini. San Benedetto del Tronto, Incontro Nazionale

dei Teatri Invisibili, Teatro Pomponi, 21 settembre

1996.

Tarn Teatromusica

Il lamento di Arianna. Drammaturgia e regia di

Laurent Dupont e Brigitte Lallier-Maisonneuve. Musiche

di Philippe Le Goff. Luci di Paolo Cafiero. Interpreti:

Brigitte Lallier-Maisonneuve, Roberto Graiff,

Laurent Dupont. Coproduzione Théàtre Athenor,

Théàtre Massalia. Parma, Vetrina Europa, Teatro al

Parco, 28 settembre 1996.

Vedi anche: I festival/Vetrina Europa

Pes. Regia di Laurent Dupont. Interpreti: Roberto Andreon,

Manuela Bovo, Daniela Farnese, Damiano Michieletto,

Livio Pacella, Matteo Perin, Alejandra Quintero

Vega, Simone Sgarbossa, Anita Speranza, Chiara

Marea Taglioni, Davide Tardivo. Padova, Teatro Maddalene,

9 ottobre 1996.

Baccanti. Studio da Euripide. Drammaturgia di Pierangela

Allegro, Marcello Sambati, Michele Sambin.

Luci di Paolo Cafiero. Interpreti: Pierangela Allegro,

Flavia Bussolotto, Silvana Gaspari, Michele Sambin,

Cinzia Zanellato. Bologna, Teatro San Martino, 18

aprile 1997.

Vedi anche: Atene Duemila

Coproduzioni:

All'inferno!: vedi Ravenna Teatro

Aequos: vedi Agar

Riprese:

Blu di Giotto (cfr. il Patalogo diciassette); Natura selvatica

(cfr. il Patalogo diciannove)

Tanti Cosi Progetti

Coproduzioni:

I tre porcellini: vedi Accademia Perduta/Romagna

Teatri

Riprese:

La punta dei capelli (cfr. il Patalogo diciannove/1gruppi

90)

Tcm Roma Quattro Pochade

Normali perversioni di Beatrice Morgia e Giorgia

De Cristofaro. Regia di Gerardo Galdi. Interpreti: Beatrice

Morgia, Fulvio Calderoni, Mario Spinocchio,

Gaia Zoppi, Massimo Del Rio. Roma, Teatro Tordinona,

4 marzo 1997.

Riprese:

Chi ha paura di Virginia Wolf? (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatré

Chi ha paura del lupo cattivo? di Enrico Luttman.

Regia di Walter Manfrè. Interpreti: Roberto Trifirò,

Andrea Panzini. Roma, Teatro Colosseo, 21 ottobre

1996.

Teatri Uniti

I sette contro Tebe di Eschilo. Traduzione di Edoardo

Sanguineti. Regia di Mario Martone e Andrea Renzi.

Scene di Sergio Tramonti. Costumi di Ortensia De

Francesco. Luci di Pasquale Mari. Musiche di Adriano

Casale. Interpreti: Marco Baliani, Anna Bonaiuto,

Roberto De Francesco, Vincenzo Saggese, Andrea

Renzi, Maurizio Bizzi, Antonello Cossia, Salvatore

Cantalupo, Lucia Vitrone, Giovanna Giuliani, Francesca

Cutolo. Napoli, Teatro Nuovo, 19 dicembre 1996.

Vedi anche: Atene Duemila

Riprese:

Sconosciuti e lontani; E... Litoranea (cfr. il Patalogo dieci);

L'uomo dal fiore in bocca (cfr. il Patalogo tredici);

Terremoto con madre e figlia (cfr. il Patalogo diciassette);

Una solitudine troppo rumorosa (cfr. il Patalogo diciotto);

Il misantropo (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatridithalia

Madame De Sade di Yukio Mishima. Regia, scene e

costumi di Ferdinando Bruni. Coregrafie di Adriana

Borriello. Interpreti: Ida Marinelli, Relda Ridoni, Rossana

Piano, Anna Coppola, Alessandra Antinori, Corinna

Agustoni. Milano, Teatro dell'Elfo, 4 novembre

1996 (vedi anche / rubini di una sposa fedele/il Patalogo

diciannove).

Terrore e miseria da Bertolt Brecht. Traduzione di

Emilio Castellani. Regia di Gigi Dall'Aglio. Scene di

Fabrizio Palla. Costumi di Enza Bianchini. Luci di Paolo

Latini. Interpreti: Nadia Fulco, Aram Kian, Adriana

Londono, Francesco Micheli, Stefano Orlandi, Stefano

Pesce, Maria Pilar Perez, Francesco Puleo, Fausto

Russo Alesi, Arianna Scomegna, Serena Sinigaglia.

Coproduzione Scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi.

Milano, Teatro dell'Elfo, 14 gennaio 1997.

Caligola di Albert Camus. Traduzione di Franco Cuomo.

Regia di Elio De Capitani. Scene e costumi di Carlo

Sala. Luci di Nando Frigerio. Interpreti: Ferdinando

Bruni, Licia Maglietta, Ruggero Dondi, Massimo Giovara,

Luciano Scarpa, Alberto Mancioppi, Massimo

Somaglino, Fabiano Fantini, Luca Toracca, Antonio

Cantarutti, Cristian Giammarini, Marina Remi. Milano,

Teatro Portaromana, 20 febbraio 1997.

La morte e la fanciulla di Ariel Dorfman. Traduzione

di Guido Almansi e Claude Béguin. Studio a cura di

Elio De Capitani. Interpreti: Cristina Crippa, Ruggero

Dondi, Giancarlo Previati. Milano, Teatro dell'Elfo, 4

giugno 1997.

o'

3

re


1. Le Danze dell'Arcano

secondo Kassim Bayatly;

2. Pipistrelli in rosa

per il TeatroGruppo;

3. Giampiero Ciccio è Brutus

secondo Ninni Bruschettà;

4. e 5. Lo Stabile di Catania

e gli scrittori siciliani:

Turi Ferro sulla destra

guarda una scena del Gattopardo;

Giulio Brogi è protagonista

delle Menzogne della notte,

novità postuma dal romanzo

di Gesualdo Bufalino;

6. Una scena da Wedekind

in Di notte, probabilmente.

Li

1 1

Ci' 1

Riprese:

Le amare lacrime di Petra von Kant (cfr. il Patalogo dodici);

La bottega del caffè (cfr. il Patalogo quindici); A-

mleto (cfr. il Patalogo diciotto/Shakespeare in Italia

'95), I Turcs tal Friùl (cfr. il Patalogo diciotto/Gli ultimi);

Ijola che dilati la camicia (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatrino Clandestino

L'idealista magico di e con Teatrino Clandestino.

Bologna, Link, 14 gennaio 1997.

Riprese:

Mondo (Mondo) (cfr. il Patalogo diciannove/I gruppi

90)

Compagnia il Teatro

Riprese:

O miedeco de pazze (cfr. il Patalogo diciassette/L'Italia

delle drammaturgie); Tatuaggi (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatroaperto

La bisbetica domata di William Shakespeare. Regia

di Guido Ferrarmi. Scene di Fabio Sottili. Costumi di

Renata Fiorentini. Musiche di Stefano Zuffi e Ombretta

Franco. Luci di Poppy Marcolin. Interpreti: Sandra

Cavallini, Aldo Sassi, Mario Sucich, Raffaello Lombardi,

Alessandra Cortesi, Federica Balestri, Simone Ferriani,

Massimiliano Frabetti, Umberto Fiorelli, Domenico

Lannutti, Andrea Cristallini, Francesco Pappalardo,

Francesco De Vito, Lorenzo Spiri. Bologna, Teatro

Dehon, 3 ottobre 1996.

Il Cardinale Lambertini di Alfredo Testoni. Regia di

Luciano Leonesi. Scene di Coca. Costumi di Renata

Fiorentini. Interpreti: Guido Ferrarini, Aldo Grassi,

Gianni Montanari, Tanino De Rosa, Mario Sucich,

Gian Pietro Tenan, Alessandra Cortesi, Sandra Cavallini,

Alida Piersanti, Grazia Ghetti, Franco Scalone, Tiziano

Tommesani, Arrigo Grazia, Retro Bignami, Raffaello

Lombardi, Francesco Pappalardo, Massimiliano

Frabetti, Federica Balestri, Susanna Tabaroni, Umberto

Fiorelli, Domenico Lannutti. Mirandola, Teatro

Nuovo, 14 dicembre 1996.

Giulietta e Romeo di William Shakespeare. Regia di

Guido Ferrarini. Scene di Fabio Sottili. Costumi di Renata

Fiorentini. Luci di Fabrizio Paluzzi. Musiche di

Stefano Zuffi e Ombretta Franco. Interpreti: Alessan-

dra Cortesi, Raffaello Lombardi, Aldo Sassi, Sandra

Cavallini, Arrigo Grazia, Lea Capriotti, Andrea Filippini,

Umberto Fiorelli, Francesco Friggione, Andrea

Golfari, Domenico Lanutti, Marco Mussoni, Vittoria

Orlando, Fabrizio Paladin, Sabrina Pece, Fabio Petix,

Lorenzo Spiri. Bologna, Teatro Dehon, 22 aprile 1997.

Riprese:

// borghese gentiluomo (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro dell'Arcano

Danze dell'Arcano. Drammaturgia e regia di Kassim

Bayatly. Costumi e oggetti di Laura Rubino. Luci di

Mario Socci. Interpreti: Roberta Bongini, Kassim

Bayatly. Calenzano (Fi), Chiesa di San Donato, 17 luglio

1996.

Teatro degli Artisti

Il giardino inesistente di e con Rachele Caputo e

Franco Senica. Roma, Teatro degli Artisti, 26 novembre

1996.

Lei di e con Rossella Or. Roma, Teatro degli Artisti, 3

aprile 1997.

Teatro della Città di Catania

Riprese:

Sole (cfr. il Patalogo diciannove)

Cooperativa Teatro per l'Europa

La bambola spezzata di Maureen O'Brien. Regia di

Franco Però. Interpreti: Isabel Russinova, Toni Bertorelli.

Taormina, Taormina Arte, Palazzo dei Congressi,

6 dicembre 1996.

Teatro di Genova

Un mese in campagna di Ivan Turgenev. Traduzione

di Milli Martinelli. Regia di Mario Sciaccaluga. Scene

di Hayden Griffin. Costumi di John Bright. Musiche

di Andrea Nicolini. Luci di Piero Niego. Interpreti:

Andrea Jonasson, Giampiero Bianchi, Camillo Milli,

Ugo Maria Morosi, Gianna Piaz, Marco Sciaccaluga,

Orietta Notari, Giorgio Lupano, Laura Nardi, Aleksandar

Cyjetkovic, Federica Granata, Jurij Ferrini, Matteo

Dondi. Genova, Teatro della Corte, 18 dicembre 1996.

L'imbalsamatore di Renzo Rosso. Regia di Guido De

Monticelli. Scene e costumi di Graziano Gregori. Musiche

di Mario Borciani. Luci di Piero Niego. Intepreti:

Vittorio Franceschi, Alberto Giusta, Vito Favata, Simona

Guarino. Genova, Teatro Duse, 4 aprile 1997.

Coproduzioni:

Il lutto si addice ad Elettra: vedi Teatro di Roma

Riprese:

Io, Ivanov (cfr. il Patalogo diciannove)

TeatroGruppo

Marito in tre giorni. Testo e regia di Vito Boffoli da

Vous n'avez rien a déclarer?,àì Hennequin e Weber.

Coreografie di Lydia Turchi. Scene di Vittorio Fedeli

e Damiano Adelfio. Costumi di Daniela Catone. Musiche

di Gianluca Boffoli. Luci di Vittorio Fedeli. Interpreti:

Gianluca Boffoli, Alessandra Caruso, Daniela

Catone, Vittorio Cortez, Fabiana De Bellis, Sonia De

Meo, Vittorio Fedeli, Bruno Manfredi, Pepi, Wilma

Perla, Tiberio Tassinari, Gianni Terenzi. Roma, Teatro

Euclide, 1 novembre 1996.

Pipistrelli in rosa. Testo e regia di Vito Boffoli. Coreografie

di Lydia Turchi. Scene e luci di Vittorio Fedeli.

Costumi di Daniela Catone. Musiche di Gianluca

Boffoli. Interpreti: Luca Biasini, Gianluca Boffoli, Alessandra

Caruso, Daniela Catone, Vittorio Cortez, Fabiana

De Bellis, Sonia De Meo, Vittorio Fedeli, Simone

Mariani, Pepi, Wilma Perla, Angelo Sdogati. Roma,

Teatro Euclide, 1 marzo 1997.

Riprese:

A braccia aperte (cfr. il Patalogo sedici)

Teatro del Lemming

Edipo. Una tragedia dei sensi, per uno spettatore da

Sofocle. Regia e musiche di Massimo Munaro. Interpreti:

Antonia Bertagnon, Fiorella Tommasini, Roberto

Domeneghetti, Franco Cecchetto, Tina Turco, Barbara

Chinaglia, Demis Silvestrini, Roberta Turrini,

Carlo Griguolo, Barbara Bellini. Rovigo, Torre Pighin,

25 marzo 1997.

Vedi anche: Atene Duemila

Riprese:

Cinque sassi (cfr. il Patalogo diciotto); Il Galileo delle

api (cfr. il Patalogo diciannove/I gruppi 90)


Teatro di Messina

Brutus. Studio sul Giulio Cesare di William Shakespeare.

Traduzione di Alessandro Serpieri. Regia di

Ninni Bruschettà. Scene di Mariella Bellantone. Costumi

di Elena Mannini. Musiche di Dino Scuderi. Luci

di Juray Saleri. Interpreti: Salvatore Arena, Giovanni

Boncoddo, Giampiero Ciccio, Antonio Lo Presti, Giovanni

Moschetta, Totò Onnis, Salvatore Palombi, Maurizio

Puglisi, Massimo Reale, Margherita Smedile,

Marina Sorrenti. Messina, Teatro Vittorio Emanuele,

Sala Laudano, 13 novembre 1996.

Coproduzioni:

Nella giungla delle città: vedi I Magazzini

Riprese:

Jesus Christ Superstar, Enrico TV (cfr. il Patalogo diciotto/Ente

Teatro di Messina)

Teatro di Roma

Le cugine da Italo Svevo. Regia di Massimo De Francovich.

Scene e costumi di Jacques Reynaud. Musiche

di Paolo Terni. Interpreti: Roberto Baldassari,

Giancarlo Judica Cordiglia, Manuela Mandracchia,

Monica Mignolli, Guido Morbello, Franca Penone,

Marta Richeldi, Nicola Scorza. Roma, Teatro Centrale,

9 gennaio 1997.

Il lutto si addice ad Elettra di Eugene O'Neill. Traduzione

di Cesare Garboli e Giorgio Amitrano. Regia

di Luca Ronconi. Scene di Margherita Palli. Costumi

di Milena Canonero e Ambra Danon. Luci di Sergio

Rossi. Interpreti: Massimo Popolizio, Mariangela Melato,

Elisabetta Pozzi, Roberto Alpi, Riccardo Bini, Valeria

Milillo, Marisa Fabbri. Coproduzione Teatro di

Genova, Teatro Stabile di Parma. Roma, Teatro Argentina,

20 febbraio 1997.

Vedi anche: Atene Duemila

Davila Roa di Alessandro Baricco. Regia di Luca

Ronconi. Scene di Daniele Spisa. Costumi di Gabriele

Mayer. Collaborazione coreografica di Micha Van

Hoecke. Luci di Sergio Rossi. Interpreti: Massimo

De Francovich, Maurizio Gueli, Francesco Siciliano,

Gian Paolo Poddighe, Valter Malosti, Pierluigi Cicchetti,

Paolo Ricchi, Antonio Zanoletti, Pierfrancesco

Favino, Francesco Gagliardi, Stefano Lescovelli, Daniele

Salvo, Clemente Pernarella, Aldo Vinci, Jacopo

Serafini, Luigi Saravo, Massimo Poggio, Massimo De

Rossi, Luigi Diberti, Massimiliano Sbarsi, Giovanni

Crippa, Galatea Ranzi, Michele Orlando, Angelo Giraldi,

Christian Brogna. Roma, Teatro Argentina, 9

aprile 1997.

Riprese:

Verso Peer Gynt (cfr. il Patalogo diciotto); Zio Vanja (il

Patalogo diciannove/Vanno Cechov), Quer pasticciaccio

brutto de via Merulana (cfr. il Patalogo diciannove/I

ritorni)

Teatro di Sacco

Di notte, probabilmente. Affabulazione intorno a

Risveglio di primavera di Frank Wedekind. Drammaturgia

di Roberto Biselli e Daniele Celli. Regia di Roberto

Biselli. Scenografia e luci di Domenico Madera.

Costumi di Carla Gariazzo. Interpreti: Daniele Celli,

Carla Gariazzo, Claudio Luciani, Sabina Proietti. San

Benedetto del Tronto, Incontro Nazionale dei Teatri

Invisibili, Teatro Pomponi, 22 settembre 1996.

Teatro e Società

La lunga notte di Medea di Corrado Alvaro. Regia

di Marco Camiti. Scene di Marco Camiti e Stephanie

Engeln. Costumi di Romeo Gigli. Musiche di Federico

Sanesi e Domenico Mezzatesta. Interpreti: Caterina

Vertova, Luigi Diberti, Maurizio Donadoni, Barbara

Valmorin, Sergio Leone, Flavio Albanese, Patrizia Bettini,

Rossana Piano. Ostia Antica, Teatro Romano, 17

luglio 1996.

Vedi anche: Atene Duemila

Libere stanze. Testo e regia di Silvio Fiore. Scene e

costumi di Santi Migneco. Musiche di Sophie Le Castel.

Interpreti: Ivana Monti, Nello Mascia, Raffaello

Benedetti, Cristina Liberati, Vanna Logi, Monica Samassa,

Cinzia Gangarella, Elena Narducci. Rovigo,

Teatro Sociale, 8 febbraio 1997.

Teatro Stabile Abruzzese

La scuola del teatro pubblico di Renato Nicolini.

Regia di Beppe Navello. Musiche di Germano Mazzocchetti.

Interpreti: Pietro Bontempo, Rita Charbonnier,

Augusto Fornari, Claudia Muzii, Carlo Ragone.

L'Aquila, Teatro Comunale, 15 dicembre 1996.

La donna nell'armadio e II caso Papaleo di Ennio

Flaiano. Regie di Egisto Marcucci e Beppe Navello.

Scene e costumi di Giorgio Ricchelli. Musiche di Germano

Mazzocchetti. Interpreti: Antonio Iuorio, Luca

Biagini, Claudia Muzii, Giuseppe Ranieri, Margareta

von Kraus. L'Aquila, Teatro Comunale, 13 marzo 1997.

Coproduzioni:

La rosa tatuata: vedi Tee - Teatro Stabile delle

Marche

Riprese:

// misantropo (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro Stabile di Bolzano

Medea di Euripide. Traduzione di Umberto Albini.

Regia di Marco Bernardi. Scene di Gisbert Jaekel. Costumi

di Roberto Band. Musiche di Dante Borsetto.

Luci di Andrea Travaglia. Interpreti: Leda Celani, Libero

Sansavini, Patrizia Milani, Chiara Muti, Mario

Pachi, Carlo Simoni, Alvise Battain. Bolzano, Teatro

Comunale, 22 ottobre 1996.

Vedi anche: Atene Duemila

Piazza della Vittoria di Roberto Cavosi. Regia di

Marco Bernardi. Scene di Gisbert Jaekel. Costumi di

Roberto Band. Luci di Andrea Travaglia. Interpreti:

Patrizia Milani, Carlo Simoni, Alvise Battain, Davide

Jamunno, Maria Cristina Marocco, Giovanni Sorenti,

Renato Perina, Maria Pia Zanetti, Luigi Ottoni, Elena

Ursitti, Paolo Berretta, Riccardo Zini, Libero Sansavim,

Maurizio Ranieri, Mario Pachi, Antonio Caldonazzi,

Fabio Cocifoglia. Bolzano, Teatro Comunale, 8 aprile

1997.

Riprese:

La locandiera (cfr. il Patalogo diciassette); Il contrabbasso

(cfr. il Patalogo diciotto)

Teatro Stabile di Catania

Cara professoressa di Ljudmila Razumovskaja. Traduzione

di Mauro Belardi. Regia di Romano Bernardi.

Scene e costumi di Stefania Benelli. Musiche di Paolo

Buonvino. Interpreti: Alessandra Cacialli, Giovanni

Rizzuti, Cosimo Coltraro, Luana Toscano, Salvo Piro.

Palermo, Sala Liberty, 11 novembre 1996.

Il Gattopardo di Biagio Belfiore da Giuseppe Tornasi

di Lampedusa. Regia di Lamberto Puggelli. Scene di

Roberto Laganà. Costumi di Alberto Spiazzi. Musiche

di Giovanni Sollima. Interpreti: Turi Ferro, Ida Carrara,

Salvo Valentino, Debora Bernardi, Ersilia Saverino,

Leonardo De Colle, Marcello Perracchio, Emanuela

Di Martino, Pippo Pattavina, Conchita Puglisi, Miko

H

^

-t

0

sr

o

3

CO

CO

Ci

co

co


1., 2. e 3. La stagione dello Stabile

del Friuli - Venezia Giulia:

Vittorio Gassman nel suo talkshow

d'addio;

Daniela Giovanetti e Fabio

Camilli in Irma la dolce diretti

da Calenda, regista anche di Piera

Degli Esposti e Stefano Galante

in Un'indimenticabile serata

di Campanile.

li ' 1

HI

Magistro, Paolo De Giorgio, Leonardo Martino, Giacinto

Ferro, Anna Moleti, Gianni Alderuccio, Salvatore

Saitta, Sergio Seminara, Ileana Rigano, Nellina Laganà,

Rossana Bonafede, Orazio Mannino, Ignazio

Pappalardo, David Coco, Vittorio Di Paola, Alfredo

Lanza, Umberto Ceriani. Catania, Teatro Verga, 11 novembre

1996.

I Don di Pippo Marchese. Regia di Armando Pugliese.

Scene di Sergio Tramonti. Costumi di Giuseppe

Andolfo. Musiche di Pippo Russo. Interpreti: Anna

Malvica, Margherita Mignemi, Camillo Masclino,

Tuccio Musumeci, Turi Giordano, Mimmo Mignemi,

Barbara Gallo, Angelo Tosto, Gaetano Campisi, Riccardo

Maria Tarci, Olivia Spigarelli, Turi Bonaccorso.

Catania, Teatro Musco, 14 novembre 1996.

Le menzogne della notte di Gesualdo Bufalino. Riduzione

teatrale di Rita e Edo Gari. Regia di Guglielmo

Ferro. Scene di Stefano Pace. Costumi di Francoise

Raybaud. Musiche di Massimiliano Pace. Interpreti:

Giulio Brogi, Antonio Reina, Miko Magistro, Salvo

Piro, Camillo Mascolino, Marcello Perracchio, Tony

Lo Presti, Gaetano Lizzio, Rosario Minardi, Sergio Valastro,

Daniele Gonciaruk, Antonio Castro. Catania,

Teatro Verga, 7 gennaio 1997.

Tiritituf. Testo e regia di Ezio Donato. Scene e costumi

di Giuseppe Andolfo. Musiche di Carlo Insolia. Coreografie

di Marcello Ferrara. Interpreti: Gianni Anzalone,

Riccardo Maria Tarci, Berta Ceglie, Emma Di

Martino, Rossana Bonafede, Margherita Mignemi,

Gianluca Enria, Bruno Torrisi, Turi Bonaccorso, Cosimo

Coltraro, Silvia Asmundo, Sara Emmolo, Loredana

Marino, Elena Ragaglia, Olivia Spigarelli. Catania,

Teatro Musco, 22 gennaio 1997.

La giara di Luigi Pirandello. Regia, scene e costumi di

Roberto Laganà. Musiche di Edoardo Bennato. Coreografie

di Alessandra Panzavolta. Interpreti: Pippo

Pattavina, Tuccio Musumeci, Angelo Tosto, Vitalba

Andrea, Mariella Lo Giudice, Mimmo Mignemi, Sergio

Seminara, Barbara Gallo, Ersilia Saverino, Leonardo

Marino, Alessia Tomasini, Rosario Marco Amato,

Maurizio Cuce, Orazio Mannino, Pasquale Platania,

Emanuele Puglia, Santo Santonocito, Ornello Brunetto,

Carmela Buffa Calleo, Daniela Danieli, Serena

Mazzone, Gloria Picitto, Rossella Luana Toscano, Alberto

Alibrandi (clavicembalo). Catania, Teatro Verga,

4 febbraio 1997.

Riprese:

// visitatore (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro Stabile di Firenze

La serra di Harold Pinter. Traduzione di Carlo Cecchi

e Alessandra Serra. Regia di Carlo Cecchi. Scene e

costumi di Titina Maselli. Luci di Giancarlo Salvatori.

Interpreti: Carlo Cecchi, Raffaella Azim, Valerio Binasco,

Maurizio Donadoni, Lorenzo Loris, Giorgio Lanza,

Massimiliano Mecca. Coproduzione Teatro Stabile

di Torino. Torino, Teatro Carignano, 18 febbraio 1997.

Riprese:

Nunzio (cfr. il Patalogo diciotto), Finale di partita (cfr.

il Patalogo diciotto/Apocalisse 2000)

Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia

Anima e corpo. Talk-show d'addio. Testo e regia di

Vittorio Gassman. Scene e costumi di Bruno Bonincontri.

Interpreti: Vittorio Gassman, Luciano Lucignani,

Attilio Cucari, Marco Alotto, Emanuele Salce, Antonetta

Capriglione. Trieste, Politeama Rossetti, 4 ottobre

1996.

Un'indimenticabile serata. Ovvero Gli asparagi e

l'immortalità dell'anima da Achille Campanile. Regia

di Antonio Calenda. Scene e costumi di Pier Paolo Bisleri.

Interprete: Piera Degli Esposti. Bologna, Teatro

Dehon, 31 ottobre 1996.

Edipo a Colono da Sofocle. Riscrittura evocativa di

Ruggero Cappuccio. Regia di Antonio Calenda. Scene

e costumi di Bruno Buonincontri. Musiche di Germano

Mazzocchetti. Movimenti coreografici di Aurelio

Gatti. Luci di Claudio Schmid. Interpreti: Piera Degli

Esposti, Roberto Herlitzka, Ester Galazzi, Dodo Gagliarde,

Gino Monteleone, Paolo Fagiolo, Antonio Tallura,

Paolo Galante, Maurizio Zacchigna. Trieste, Politeama

Rossetti, 6 febbraio 1997.

Vedi anche: Atene Duemila

Chissà se un giorno butteremo le maschere. Applauso

a scena aperta per Eugenio Montale di e con

Virginio Gazzolo. Trieste, Politeama Rossetti, Ts Festival,

20 aprile 1997.

Ma cos'è questa crisi? di Dodo Gagliarde e Enrico

Protti. Regia di Enrico Protti. Interpreti: Dodo Gagliarde,

Sara Alzetta, Livia Bonifazi, Paolo Fagiuolo, Maurizio

Zacchigna. Trieste, Ts Festival, Teatro dei Fabbri,

24 aprile 1997.

Eris, la guerra di Troia di Antonella Caruzzi. Regia

di Roberto Piaggio. Immagini e scene di Francesco

Tullio Altan. Musiche di Aldo Tarabella. Interpreti:

Carla Manzon, Barbara Canari. Trieste, Ts Festival,

Auditorium Museo Revoltella, 26 aprile 1997.

Sopra e sotto il ponte di Alberto Bassetti. Regia di

Maurizio Panici. Scene di Nunzio. Musiche di Paolo

Vivaldi. Interpreti: Ivana Monti, Bruno Armando,

Massimiliano Franciosa, Sabrina Knaflitz, Adelmo Togliani,

Bed Cerchiai. Coproduzione Teatro Argot.

Trieste, Ts Festival, Teatro Sloveno, 1 maggio 1997.

Le due sorelle di Alberto Bassetti. Regia di Antonio

Calenda. Scene e costumi di Bruno Buonincontri. Luci

di Claudio Schmid. Interpreti: Claudia Poggiani, Daniela

Giovanetti. Trieste, Ts Festival, Teatro Sloveno,

2 maggio 1997.

Il guerriero, l'amazzone, lo spirito della poesia

nel verso immortale del Foscolo di Carlo Emilio

Gadda. Regia di Virginio Gazzolo. Scene e costumi di

Pier Paolo Bislieri. Interpreti: Virgino Gazzolo, Angela

Cardile, Giancarlo Cortesi. Trieste, Ts Festival, Politeama

Rossetti, 3 maggio 1997.

La coscienza di Ulisse ovvero Svevo e Joyce in

proscenio. Testo e regia di Silvio Fiore. Interpreti: Silvio

Fiore, Giulio Pizzirani, Fernando Pannullo, Marisa

Marchio, Ludovico Bramanti. Trieste, Ts Festival, Auditorium

Museo Revoltella, 4 maggio 1997.

Istrione, cantastorie e maschera di Silvano Torrieri.

Regia di Enrico Protti. Scene e costumi di Pier Paolo

Bislieri. Interpreti: Silvano Torrieri, Livia Bonifazi.

Trieste, Ts Festival, Auditorium Museo Revoltella, 4

maggio 1997.

Il maestro e 'U scemo del villaggio di e con Bruno

Cartello. Trieste, Ts Festival, Auditorium Museo Revoltella,

8 maggio 1997.

Ballerina, ballerina di Marko Sosic. Traduzione di

Daria Betocchi. Regia e scene di Branko Zavrsan. Interprete:

Lucka Pockaj. Trieste, Ts Festival, Teatro dei

Fabbri, 9 maggio 1997.

Un capriccio di Ghigo De Chiara. Regia di Nino Mangano.

Scene e costumi di Pier Paolo Bislieri. Interpreti:

Valeria Ciangottini, Andreja Blagojevic. Coproduzione

Arte della Commedia, Teatro Nazionale. Trieste, Ts

Festival, Politeama Rossetti, 9 maggio 1997.

Una moglie. I mesi incantati di Marida Boggio. Interprete:

Relda Ridoni. Trieste, Ts Festival, Teatro Sloveno,

16 maggio 1997.

H

n

n

c

X.

u

70.

— •

C

3

fb

CD

CC

creo

CC

«4


1. Una delle facce

di Antonio Rezza;

2. e 3. Giulio Cesare

secondo Gigi Dall'Aglio:

la scena del tirannicidio

e un primo piano

di Paolo Boccili

e Maurizio Donadoni.

Alida Valli che nel Quaranta iera putela di Claudio

Grisancich. Regia di Mario Licalsi. Interpreti: Orazio

Bobbio, Ariella Reggio. Trieste, Ts Festival, Teatro

Cristallo, 17 maggio 1997.

La morte di Winkelmann. Testo e regia di Franco

Però. Scene e costumi di Pier Paolo Bislieri. Interpreti:

Paolo Bonacelli, Massimo De Rossi. Trieste, Ts Festival,

Auditorium Museo Revoltella, 18 maggio 1997.

Vedi anche: I festival/Ts Festival

Irma la dolce di Alexandre Breffort. Musiche di

Marguerite Monnot. Traduzione e adattamento di Roberto

Cavosi. Regia di Antonio Calenda. Scene e costumi

di Bruno Buonincontri. Coreografie di Aurelio

Gatti. Luci di Claudio Schmid. Interpreti: Daniela Giovanetti,

Paolo Triestino, Fabio Camilli, Gian Maria

Stopper, Guido Silveri, Claudio Bonino, Felice Casciano,

Eugenio Dura, Diego Longobardi, Mariolina Matarrelli,

Michela Minciotti, Danilo Monardi, Giorgio

Napolitano, Livia Vannucchi. Trieste, Politeama Rossetti,

30 maggio 1997.

Coproduzioni:

Un patriota per me: vedi Ert

Teatro

Emilia Romagna

Riprese:

Quando Iride correva sull'arcobaleno, Il maresciallo

Butterfiy, Il visitatore (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro Stabile delle Marche

Tee - Teatro Europa Esperimenti

Pitecus di e con Antonio Rezza. Scene di Flavia Mastrella.

Polverigi, Inteatro, Villa Nappi, 29 giugno 1996.

Prima del silenzio di Antonio Panzuto e Alessandro

Tognon. Regia di Alessandro Tognon. Scene di Antonio

Panzuto. Luci di Paolo Rodighiero. Cervia, Arrivano

dal mare, Magazzeno del sale, 21 agosto 1996.

La rosa tatuata di Tennesse Williams. Traduzione di

Masòlino d'Amico. Regia di Gabriele Vacis. Scene, costumi

e luci di Lucio Diana e Roberto Tarasco. Interpreti:

Valeria Moriconi, Massimo Venturiello, Emma

Dante, Giovanna De Toni, Mariella Fabbris, Mattia

Fabris, Massimo Sabet, Beatrice Schiros, Alessandra

Tomassini, Anna Maria Torniai. Coproduzione Teatro

Stabile Abruzzese, Teatro G.B. Pergolesi di Jesi. Benevento,

Benevento Città Spettacolo, Teatro Comunale,

8 settembre 1996.

Vedi anche: I festival/Benevento Città Spettacolo

Teatro Stabile di Parma

Giulio Cesare di William Shakespeare. Traduzione e

regia di Gigi Dall'Aglio. Scene e costumi di Walter Le

Moli. Luci di Claudio Coloretti. Interpreti: Roberto Abbati,

Paolo Bocelli, Cristina Cattellani, Laura Cleri, Gigi

Dall'Aglio, Maurizio Donadoni, Giovanni Franzoni,

Peppino Mazzotta, Alfonso Postiglione. Parma, Teatro

Due, 23 novembre 1996.

Niente è più buffo dell'infelicità. Cinque atti unici

di Samuel Beckett. Traduzioni di Carlo Frutterò, Camillo

Pennati, Floriana Bossi. Regia di Franco Però.

Scene di Tiziano Santi. Musiche di Antonio Di Pofi.

Costumi di Elena Mannini. Luci di Claudio Coloretti.

Interpreti: Roberto Abbati, Paolo Bocelli, Cristina Cattellani,

Laura Cleri, Gigi Dall'Aglio, Giancarlo Ilari, Tania

Rocchetta. Parma, Teatro Due, 21 gennaio 1997.

Nuovo allestimento.

Coproduzioni:

Il lutto si addice ad Elettra: vedi Teatro di Roma

Riprese:

Elena; L'istruttoria (cfr. il Patalogo otto/La compagnia

del Collettivo); Zio Vanja (cfr. il Patalogo diciannove/L'anno

Cechov)

Teatro Stabile di Sardegna

La luna di Paolo Puppa da La guardia alla luna di

Massimo Bontempelli. Interprete: Lucilla Morlacchi.

Nora, La notte dei poeti, Teatro Romano, 2 agosto

1996.

Riprese:

La mandragola (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro Stabile di Torino

Riccardo II di William Shakespeare. Regia di Gabriele

Lavia. Scene di Carmelo Giammello. Costumi di Andrea

Viotti. Musiche di Andrea Nicolini. Luci di Giancarlo

Salvatori. Interpreti: Gabriele Lavia, Valentina

Sperli, Dario Mazzoli, Pietro Biondi, Daniela Giordano,

Luca Lazzareschi, Maximilian Nisi, Claudio Calafiore,

Michele De Virgilio, Fabrizio Contri, Mattia Mariani,

Andrea Nicolini, Alberto Mancioppi, Ugo Giacomazzi,

Claudio Lobbia, Fabrizio Russotto, Fabio Massimo

Amoroso, Dario Mazzoli, Giancarlo Judica Cordiglia,

Michela Zaccaria, Nanni Tormen. Coproduzione

Compagnia Gabriele Lavia. Verona, Estate Teatrale

Veronese, Teatro Romano, 19 luglio 1996.

Pelléas e Mélisande di Maurice Maeterlinck. Traduzione

di Guido Davico Bonino. Regia di Mauro Avogadro.

Scene di Carmelo Giammello. Costumi di Giovanna

Buzzi. Luci di Giancarlo Salvatori. Interpreti: Angelica

Buzzolan, Barbara Callari, Davide Cuccuru, Lorenzo

Fontana, Cristian Giammarini, Irene Ivaldi,

Giorgio Lupano, Olivia Manescalchi, Massimiliano

Mecca, Patrizia Mottola, Viola Pornaro, Teresa Vanalesti.

Torino, Teatro Carignano, 6 novembre 1996.

II principe travestito di Marivaux. Traduzione di Roberto

Buffagni. Regia di Cristina Pezzoli. Scene di

Giacomo Andrico. Costumi di Nana Cecchi. Musiche

di Bruno De Franceschi. Luci di Giancarlo Salvatori.

Interpreti: Sara Bertela, Bruna Rossi, Sergio Romano,

Luciano Virgilio, Nicola Pannelli, Massimiliano Speziane

Pia Lanciotti, Maurizio Rippa. Torino, Teatro Carignano,

18 maggio 1997.

Coproduzioni:

Dal matrimonio al divorzio: vedi La Contemporanea

83

La serra: vedi Teatro Stabile di Firenze

Riprese:

Lo stilita (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro Stabile dell'Umbria

Il ritorno dalla villeggiatura di Carlo Goldoni. Regia

di Massimo Castri. Scene e costumi di Maurizio Baiò.

Musiche di Arturo Annecchino. Luci di Sergio Rossi.

Interpreti: Mario Valgoi, Sonia Bergamasco, Luciano

Roman, Stefania Felicioli, Fabrizio Gifuni, Laura Panti,

Cristina Spina, Pietro Faiella, Enrico Ostermann (Alarico

Salaroli), Mauro Malinverno, Michela Martini,

Tullio Sorrentino, Carlos Valles, Milutin Dapcevic. Coproduzione

Teatro Metastasio. Prato, Teatro Metastasio,

27 novembre 1996.

La ragione degli altri di Luigi Pirandello. Regia di

Massimo Castri. Scene e costumi di Maurizio Baiò. Interpreti:

Delia Boccardo, Annamaria Guarnieri, Franco

Mezzera, Luciano Virgilio. Gubbio, Teatro Comunale,

14 gennaio 1997.

Coproduzioni:

Nella giungla delle città: vedi I Magazzini


1. e 2. Teatro Stabile del Veneto:

Camillo Milli e Sergio Romano

nei Due gemelli veneziani

di Goldoni;

ancora Sergio Romano

nella Moscheta del Ruzante;

3. Else-Marie Laukvik

a Bergamo nel Peer Gynt

secondo il Tascabile;

4. Una maschera di

Gli dei, il sogno e le fate

dijankowskì;

5. Michela Cescon in primo piano

nel Sogno shakespeariano

di Valter Malosti;

6.1 protagonisti di

La Bella e la Bestia'

Gianni Nazzaro, Antonella Elia

e André De La Roche.

Riprese:

Le smanie per la villeggiatura (cfr. il Patalogo diciotto);

Le avventure della villeggiatura (cfr. il Patalogo diciannove/I

ritorni)

Teatro Stabile del Veneto

Carlo Goldoni

I due gemelli veneziani di Carlo Goldoni. Regia di

Giuseppe Emiliani. Scene di Luca Antonucci su bozzetti

di Emanuele Luzzati. Costumi di Santuzza Cali.

Musiche di Giancarlo Chiaramello. Interpreti: Camillo

Milli, Sandra Franzo, Stefano Lescovelli, Sergio Romano,

Nicola Pannelli, Cecilia La Monaca, Piergiorgio

Fasolo, Giorgio Bertan, Chiara Clini, Enrico Bonavera,

Vittorio Pregel, Alberto Fasoli, Roberto Ortolan.

Borgio Verezzi, Festival Teatrale, 12 luglio 1996.

La moscheta di Angelo Beolco detto il Ruzante. Regia

di Gianfranco De Bosio. Scene di Emanuele Luzzati.

Costumi di Santuzza Cali. Interpreti: Lino Toffolo,

Nino Bignamini, Sara Bertela, Massimo Loreto, Sergio

Romano, Chiara Clini. Padova, Teatro Verdi, 8 novembre

1996.

Se no i xe mati, no li volemo di Gino Rocca. Regia

di Giulio Bosetti. Scene di Nicola Rubertelli. Costumi

di Santuzza Cali. Luci di Domenico Maggiotti. Interpreti:

Giulio Bosetti, Antonio Salines, Gianni Bonagura,

Franco Santelli, Roberto Milani, Giorgio Bertan,

Piergiorgio Fasolo, Nicolò Viani, Marina Biondi, Sandra

Franzo, Eleonora Fuser, Bianca Tonello. Venezia,

Teatro Goldoni, 28 gennaio 1997.

Riprese:

Una delle ultime sere di carnovale, Le ultime lune (cfr.

il Patalogo diciannove/I ritorni)

Teatro Studio Giallo

I me damava per nome: 44.787. Risiera di San

Sabba. La memoria dell'offesa. Testo e regia di Renato

Sarti. Interpreti: Orazio Bobbio, Fulvio Falzarano,

Ariella Reggio, Renato Sarti. Milano, Teatro Portaromana,

15 aprile 1997.

Teatro Studio Jankowski

Gli dei, il sogno e le fate. Regia di Claudio Jankowski.

Scene di Alessandra Mastropasqua. Musiche di

Roberto Magnasciutti. Interpreti: Ilaria Albarello, Laura

Bacchini, Cristina Berti, Sara Bagatti, Benedetta

Carminati, Walter Di Rocco, Teresa Fusi, Andrea Lode,

Roberto Mariotti, Arianna Ordii, Alessandro Pollio,

Ezio Provaroni, Donatella Tirico. Roma, Teatro

Tordinona, 6 giugno 1997.

Teatro Studio 20° Secolo

Il signor Barnett di Jean Anouilh. Traduzione di Aldo

Nicola]. Regia di Gianfranco Calligarich e Riccardo

Cavallo. Interpreti: Claudia Balboni, Roberto Della Casa,

Ottavia Fusco, Federica Paulillo, Luciano Roffi,

Corrado Russo, Susanna Surlano. Roma, Teatro Studio

20° Secolo, 24 settembre 1996.

Salotto Proust Testo e regia Rosario Galli. Scene di

Francesco Montanaro. Musiche di Enrico Razzicca.

Interpreti: Stefano Benassi, Angelo Moggi. Roma,

Teatro Studio 20° Secolo, 10 ottobre 1996.

Fitzgerald - Un sogno americano di Riccardo Cavallo

da Francis Scott Fitzgerald. Scene di Massimo

Tomaino. Costumi di Stefano Ciondolini. Interpreti:

Claudia Balboni, Luciano Roffi, Corrado Russo. Roma,

Teatro Studio 20° Secolo, 2 gennaio 1997.

Teatro Tascabile di Bergamo

Il velo di Maya Teatro-danza classico indiano di Tiziana

Barbiere Regia di Renzo Vescovi. Scene e costumi

di Aloka Panikar, Usha Raghavan, Kalamandalam

K.M. John. Interpreti: Luigia Calcaterra, Tiziana Barbiero,

Caterina Scotti, Giuseppe Chierichetti, Alberto

Gorla, Francesco Suardi. Agropoli, 20 luglio 1996.

Il velo di Maja. Amor sacro, amor profano di Tiziana

Barderò. Regia di Renzo Vescovi. Scene e costumi di

Usha Raghavan. Interprete: Caterina Scotti. Provaglio

d'Iseo, Palazzo Francescani, 20 luglio 1996.

La storia di Peer Gynt Rapsodia drammatica sull'eroe

di Ibsen alla maniera dei cantastorie. Drammaturgia

di Else-Marie Laukvik. Regia di Renzo Vescovi e

Else Marie Laukvik. Interpreti: Else-Marie Laukvik,

Tiziana Barbiero, Bo Claussen. Bergamo, Teatro Tascabile,

18 settembre 1996.

Il velo di Maja. Un barbaro in Asia di Tiziana Barbiero.

Regia di Renzo Vescovi. Scene e costumi di Giuseppe

Chierichetti. Interprete: Giuseppe Chierichetti.

Pordenone, Attori e cantori, 28 settembre 1996.

Riprese:

Albatri, Fuochi d'artificio, Si fa per rìdere (cfr. il Patalogo

quattordici); Storie del giardino dei peri (cfr. il Patalogo

sedici); Valse (cfr. il Patalogo diciassette); Il mondologo

di Arlecchino (cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro delle Trasmigrazioni

Il corpo del ricordo. Studio. Drammaturgia e regia

di Vincenzo Amato. Scene e costumi di Roberta Vacchetta

e Elena Gaudio. Interpreti: Marco Badino, Antonella

Boschetto, Tony D'Agruma, Gabriella Dario,

Nino Falleti, Massimo Giovare, Agostino Nardella. Torino,

Zona Castalia, 2 aprile 1997.

Corrado Tedeschi

L'ultimo dei Mohicani di Augusto Bianchi Rizzi. Regia

di Massimo Navone. Interpreti: Corrado Tedeschi,

Franco Oppini. Produzione Dispari Spettacoli. Cervia,

Teatro Comunale, 14 febbraio 1997.

Gianrico Tedeschi

Riprese:

Il piacere dell'onestà (cfr. il Patalogo diciannove)

Terzadecade

Riprese:

On nomme Marcelle (cfr. il Patalogo

gruppi 90)

Compagnia Torino Spettacoli

diciannove/I

Giubbe rosse. Omaggio a Eugenio Montale. Drammaturgia

e regia di Girolamo Angione. Interpreti: Fabrizio

Ferrari, Patrizia Mottola, Marco Allora (flauto),

Rocco Jenco (chitarra), Lora Me Lean (flauto, voce, tastiere).

Asti, AstiTeatro, Sala Pastrone, 28 giugno

1996.

Sogno di una notte di mezza estate di William

Shakespeare. Regia di Valter Malosti. Musiche di Ezio

Bosso. Interpreti: Barbara Altissimo, Manu Richez

Battesti, Fausto Hieme Cairoli, Michela Cescon,

Adriano De Micco, Carlo Giraudo, Riccardo Lombardo,

Valter Malosti, Maria Pilar Perez, Gilda Postiglione,

Andrea Romero, Tommaso Massimo Rotella, Ca-


trienne Simmonds, Rosario Tedesco, Monique Thomas,

Alessandra Vigna, Andrea Zalone. Torino, Teatro

Erba, 14 ottobre 1996.

Riprese:

Una coppia esplosiva (cfr. il Patalogo diciannove)

Carlina Torta

Riprese:

Manicomio Primavera (cfr. il Patalogo diciotto/Teatro

Franco Parenti)

Transteatro

L'Orlando visto dalla luna dalì'Orlando furioso di

Ludovico Ariosto. Progetto e regia di Fabrizio Bartolucci.

Interpreti: Roberta Biagiarelli, Patrizia Crotti,

Sandro Fabiani, Marco Florio, Massimo Pagnoni,

Claudio Tombini. San Costanzo, Teatro La Concordia,

25 ottobre 1996.

Antigona. Testo, regia, scene e costumi di Fabrizio

Bartolucci da Bertolt Brecht. Interpreti: Roberta Biagiarelli,

Angela Polselli, Fabrizio Bartolucci, Fausto

Caroli, Sandro Fabiani, Claudio Tombini, Massimo Pagnoni,

Davide Battistelli, Patrizia Crotti, Roberta Panarono

Maria Riboli, Giorgia Scatassa, Vittorio Tranquilli,

Naat Veliov (tromba), Vinko Stefanov (accordeon),

Eroi Asimov (sax e clarinetto), Ismal Mendu (sassofono),

Ismail Ismailov (trapah e darbuka), Orhan Viliov

(tromba), Mendu Saliev (tuba), Dalkram Asmetov (tuba),

Sadedin Durmisov (tuba), Estan Amedov (basso

tuba). Fano, Rocca Malatestiana, 27 maggio 1997.

Vedi anche: Atene Duemila

Riprese:

Aspettando Godot (cfr. il Patalogo diciotto); Le serve

(cfr. il Patalogo diciannove)

Teatro della Tosse

Inferno Inferni. Ideazione e regia di Tonino Conte.

Costumi di Bruno Cereseto. Musiche di Gian Piero

Alloisio. Interpreti: Consuelo Barilari, Rita Falcone,

Giuliano Fossati, Carla Peirolero, Giammario Ghiraldi,

Anna Maria Ghirardelli, Paolo Kessisoglu, Alessandro

Lombardo, Cristina Marocco, Elena Ormezzano,

Franco Ravera, Marina Remi, Antonio Zavatteri, Matteo

Zanotti. Genova, Forte Sperone, 1 luglio 1996.

Chaplin Day. L'emigrante ovvero II gran teatro del cinema

di Claudio Nocera e Tonino Conte. Regia di Tonino

Conte. Costumi di Bruno Cereseto. Interpreti:

Tonino Conte, Alessandro Bianchi, Mirella Speranza,

Pietro Fabbri, Veronica Rocca, Roberta Nanni, Aldo

Vinci, Nicholas Brandon, Luca Begonia, Claudio Capurro,

Andrea Pozza. Pietra Ligure, Piazza XX settembre

- Piroscafo Liberty, 25 luglio 1996.

Canta canta cantastorie di Emanuele Luzzati. Regia

di Enrico Campanati. Scene e costumi di Bruno Cereseto.

Musiche di Ivano Fossati e Oscar Prudente. Interpreti:

Nicola Alcozèr, Paolo Kessisoglu, Veronica Rocca,

Giampiero Crozza. Genova, Teatro della Tosse in

Sant'Agostino, Sala Dino Campana, 12 novembre 1996.

L'opera completa di William Shakespeare.

Progetto e regia di Tonino Conte. Scene e costumi di

Guido Fiorato. Interpreti: Nicola Alcozèr, Gian Piero Alloisio,

Consuelo Barilari, Nicholas Brandon, Bruno Cereseto,

Enrico Campanati, Francesca Donato, Pietro

Fabbri, Giuliano Fossati, Giammario Ghirardi, Paolo

Kessisoglu, Aldo Ottobrino, Carla Peirolero, Veronica

Rocca, Alessandra Torre, Franco Piccolo (fisarmonica).

Cuori nella foresta di Alessandro Serpieri. Genova,

Teatro della Tosse in Sant'Agostino, Sala Agorà, 25 novembre

1996.

Le cerimonie della notte da Macbeth di Franco Cardini,

Falstaff ài Guido Almansi, Tito Andronico di Ettore

Capriolo, Giulio Cesare di Maurizio Maggiani. Genova,

Teatro della Tosse in Sant'Agostino, Sala Agorà,

15 gennaio 1996.

Storia di Genova secondo Baciccia. Burattini di

Emanuele Luzzati animati da Bruno Cereseto. Teatro

della Tosse in Sant'Agostino, Sala Dino Campana, 1

febbraio 1997.

La tarantella di Pulcinella. Burattini di Emanuele

Luzzati animati da Bruno Cereseto e Neva Viale. Voci

registrate: Enrico Campanati, Bruno Cereseto, Pietro

Fabbri, Veronica Rocca. Genova, Teatro della Tosse in

Sant'Agostino, Sala Dino Campana, 1 febbraio 1997.

Road di Jim Cartwright. Regia di Sergio Maifredi.

Scene di Emanuele Luzzati. Costumi di Guido Fiorato.

Interpreti: Enrico Bonavera, Bruno Cereseto, Gianluca

Gobbi, Aldo Ottobrino, Carla Peirolero, Myria Selva,

Mariella Speranza. Genova, Teatro della Tosse in

Sant'Agostino, Sala Dino Campana, 4 marzo 1997.

Malavitaeterna. King e altre storie tossiche di Gian

Piero Alloisio da un'idea di Giorgio Gaber. A cura di

Bruno Cereseto. Interpreti: Giampiero e Roberta Alloisio.

Genova, Teatro della Tosse in Sant'Agostino,

Sala Dino Campana, 2 aprile 1997.

H

^

Faust Circus. Testo e regia di Tonino Conte da Q

Goethe. Scene e costumi di Guido Fiorato e Emanuele

Luzzati. Luci di Mauro Lasagna. Interpreti: Enrico

Campanati, Aldo Ottobrino, Paolo Kessisoglu, Con- F" 1

suelo Barilari, Alessandro Bianchi, Enrico Bonavera, *

Nicholas Brandon, Bruno Cereseto, Francesca Dona- JD_

to, Pietro Fabbri, Giuliano Fossati, Carla Peirolero, Ve- ss

ronica Rocca. Genova, Teatro della Tosse in Sant'Ago- lg>.

stino, Sala Aldo Trionfo, 7 aprile 1997.

O

n

La storia in gioco. Festa teatrale. Progetto di Tonino

Conte. Momenti spettacolari a cura di Roberto Alloi- H 1

sio, Consuelo Barilari, Nicholas Brandon, Enrico CO

Campanati, Bruno Cereseto, Sergio Maifredi, Carla *~

Peirolero, Veronica Rocca, Daniele Sulewic con gli ^

studenti di 20 scuole medie superiori di Genova e prò- _i

vincia. Genova, Area Porto Antico, 31 maggio 1997. co

CO

Riprese: *Q

Nel campo dei miracoli o il sogno di Pinocchio (cfr. il Patalogo

diciotto); Ubu incatenato (vedi anche ivi: Il tempo

di Ubu), L'opera completa di Shakespeare: Siamo

un sogno dentro un sogno (cfr. il Patalogo diciannove)

Tretredicitrentatré

Mezzefigure di Luigi Proietti e Enrico Brignano. Regia

di Luigi Proietti. Scene e costumi di Alida Cappellini

e Giovanna Iicheri. Musiche di Franco Corvasce.

Interprete: Enrico Brignano. Roma, Teatro Greco, 11

ottobre 1996.

Prove per un recital. Testo e regia di Luigi Proietti.

Scene e costumi di Sandra Collodel. Coreografie di

Pancho Garrison. Interpreti: Luigi Proietti, Antonio

Carrano, Alessandra De Pascalis, Annalisa Favetti,

Massimiliano Giovanetti, Fulvia Lorenzetti, Danilo

Monardi, Cristian Scionte, Marco Simeoli, Anna Tuveri,

Lello Arzilli, Massimo Buzzi, Marco Camboni,

Giancarlo Ciminelli, Ferruccio Corsi, Umberto Corvasce,

Massimo Pirone, Mario Vicari. Roma, Teatro

Olimpico, 13 dicembre 1996.

Zozzoni. Testo e regia di Augusto Fornari. Scene di

Roberto D'Alessandro. Costumi di Luciano Capozzi.

Musiche di Stefano Fresi. Interpreti: Roberto D'Alessandro,

Antonio Fornari, Augusto Fornari, Emanuela

Fresi, Stefano Fresi, Massimiliano Giovanetti, Francesca

Nunzi, Marco Simeoli. Roma, Teatro Flaiano, 1

aprile 1997.


. Paola Del Cucina in Giuditta

con le coreografie dijulie Ann

Anzilotti;

2. Zuzzurro e Gaspare sono

la strana coppia.

Riprese:

A megli occhi bis (cfr. il Patalogo diciassette)

Trickster

Giovanni livigno di Alessandra Ghiglione e Roberto

Anglisani. Regia di Maria Maglietta. Interprete: Roberto

Anglisani. Milano, Teatro Verdi, 30 gennaio 1997.

Riprese:

Tracce; Piccoli angeli (cfr. il Patalogo sedici/Teatro delle

Briciole)

Ts Spettacoli

La Bella e la Bestia Musical di Harold Troy e Lou

Carey. Testi e musiche originali riadattati e tradotti da

Enzo Sanni e Luciano Cannito. Regia e coreografie di

Luciano Cannito. Scene di Carlo Sala. Costumi di Elena

Cicorella. Maschera di Stefano D'Alessandro. Interpreti:

Antonella Elia, André De La Roche, Gianni Nazzaro,

Gabriele Villa, Niki Nocolai, Laura AUegrini, Pietro Gagliardi,

Cinzia Ricciardi, Sivia Curti, Gioia Guida, Monica

Lavezzari, Angelo Giannelli, Giorgio Napolitano, Federico

Betti. Roma, Teatro Olimpico, 25 ottobre 1996.

Tuttoteatro

Mercadet l'affarista: vedi Ernesto Calindri

L'Uovo

La barca di Noè. Testo, regia e coreografie di Maria

Cristina Giambruno. Scene di Antonio Massena. Costumi

di laia Centofanti. Musiche di Paolo Capodacqua.

Interprete: Cecilia Crociani. L'Aquila, Teatro San

Filippo, 28 ottobre 1996.

Gemelli ribelli: vedi Gemelli Ruggeri

Riprese:

Ferrerum Novarum, Bibliotondo, Io vorrei che sulla luna

ci si andasse in bicicletta

Teatro Valdoca

Ero bellissimo avevo le ali di Mariangela Gualtieri.

Progetto, regia e luci di Cesare Ronconi. Musiche di

Bevano Est Quartetto. Interpreti: Manuel Cassano,

Catia Dalla Muta, Nico Di Paola, Sonia Fermo, Federica

Gesù, Elena Guerrini, Simone Goggiano, Silvia Lodi,

Mauro Marino, Massimiliano Martines, Veronica

Melis, Fabrizio Miserocchi, Daria Panettieri, Maurizio

Rinaldelli, Cristina Rizzo, Sabino Tamborra, Filippo

Timi, Vanni Bendi (chitarra), Olivia Bignardi (clarinetto,

clarinetto basso), Davide Castiglia (violino), Giampiero

Cignani (clarinetto), Stefano Del Vecchio (organetto

diatonico), Mariana Ramos (violino). Cursi, Cave

di Tufo, 8 agosto 1996.

Sue dimore di Mariangela Gualtieri. Progetto, regia

e luci di Cesare Ronconi. Musiche di Bevano Est

Quintetto. Interpreti: Mariangela Gualtieri, Vanni Bendi

(chitarra acustica), Davide Castiglia (violino),

Giampiero Cignani (clarinetto), Egidio Collini (chitarra),

Stefano Del Vecchio (organetto diatonico). Roma,

Palazzo delle Esposizioni, 2 ottobre 1996.

Cattura del soffio di Mariangela Gualtieri. Regia e

luci di Cesare Ronconi. Scene di Manuel Cassano e

Mauro Marino. Musiche di Bevano Est Quintetto. Interpreti:

Mariangela Gualtieri, Vanni Bendi (chitarra

acustica), Davide Castiglia (violino), Giampiero Cignani

(clarinetto), Egidio Collini (chitarra), Stefano

Del Vecchio (organetto diatonico). Longiano, Teatro

Petrella, 1 novembre 1996.

Nei leoni e nei lupi di Mariangela Gualtieri. Regia di

Cesare Ronconi. Scene e luci di Manuel Cassano e

Mauro Marino. Costumi di Patrizia Izzo e Monia Strada.

Interpreti: Bibi Agosto, Catia Dalla Muta, Claudia

Dulitchi, Silvia Lodi, Fabrizio Miserocchi, Gabriella

Rusticali. Bari, Teatro Kismet, 14 marzo 1997.

Vedi anche: Chiamiamolo teatro della crudeltà

Riprese:

Fuoco centrale (cfr. il Patalogo diciannove)

Giuliano Vasilicò

Gruppo di Sperimentazione Teatrale

Il compimento dell'amore di Robert Musil. Regia di

Giuliano Vasilicò. Interpreti: Giuliano Vasilicò, Lucia

Vasilicò, Adolfo Amada, Graziella Pezzani, Caterina

Monti. Roma, Teatro degli Artisti, 29 maggio 1997.

Compagnia Xe

Julie Ann Anzilotti

Giuditta. Coreografie di Julie Ann Anzilotti. Scene di

Francesco Recami. Musiche di Marco Tutino e Mark

Feldman. Costumi di Loretta Mugnai. Luci di Massimiliano

Berti. Interpreti: Paola Del Cucina, Piero Panattoni.

Carrara, Teatro degli Animosi, 21 febbraio 1997.

Riprese:

Insurgentas (cfr. il Patalogo diciannove)

La Zattera di Babele

E la quaglia deve volare di Mino Blunda. Regia di

Carlo Quartucci. Interpreti: Luigi Maria Burruano,

Tony Sperandeo, Paride Benassai. Erice, Teatro Gemei

Hamed, 27 giugno 1996.

Al porcellino nero. Cabaret sous chapiteaux di Carlo

Quartucci. Interpreti: Carla Tato, Giampiero Fortebraccio,

Hossein Taheri, Luigi Maria Burruano, Tony

Sperandeo, Paride Benassai. Agrigento, Kaos, 11 agosto

1996.

Abitare Beckett Progetto e regia di Carlo Quartucci

da Sussulti, Catastrofe, Dondolo, Improvviso dell'Ohio,

Pezzo di monologo, Passi, Quella volta, Non io, Radio

uno. Radio due, Aspettando Godot di Samuel Beckett.

Scene e costumi di Carlo Quartucci e Giulio Paolini.

Dispositivo scenico di Daniel Buren. Musiche di Henning

Christiansen. Interprete: Carla Tato. Napoli, Teatro

Galleria Toledo, 12 febbraio 1997.

Riprese:

Ager sanguinis (cfr. il Patalogo diciotto)

Mario Zucca

Come spiagge sul Mare del Nord di Mario Audino

e Mario Zucca. Regia di Riccardo Magherini. Interprete:

Mario Zucca. Milano, Teatro Ciak, 6 maggio 1997.

Zuzzurro & Gaspare

Letto a tre piazze di Sam Bobrick e Ron Clark. Traduzione

e adattamento di Andrea Brambilla e Marco

Mattolini. Regia di Marco Mattolini. Scene di Paolo

Bernardi. Costumi di Pamela Aicardi. Musiche di

Ricky Gianco. Interpreti: Zuzzurro & Gaspare (Andrea

Brambilla e Nino Formicola), Heather Parisi.

Produzione Fox & Gould. Napoli, Teatro Diana, 27

gennaio 1997.

Riprese:

La strana coppia (cfr. il Patalogo diciannove)


1. 2. e 3. Tre produzioni

del Teatro della Tosse: Consuelo

Barilari cerimoniera della notte,

sotto in Faust Circus

con Veronica Rocca e Carla

Peirolero; e a destra un momento

di Siamo un Sogno dentro

un sogno;

4. Valeria Moriconi

protagonista della Rosa tatuata

di Tennessee Williams.


Vetrina di una stagione

a cura di Massimo Marino

I convegni

Metamorfosi del mito

dal classico al moderno

Incontri, tavole rotonde, convegni

per il I Festival d'Autunno

Vicenza, Teatro Olimpico,

3 settembre - 5 ottobre 1996

Gli spettacoli presentati al Festival

d'Autunno diretto da Maurizio Scaparro

all'Olimpico di Vicenza avevano come

comun denominatore il mito. Su Edipo i

primi incontri, con la discussione L'Edipo

re dal teatro al cinema. Forme e trasformazioni

di un mito moderno (5 settembre),

con la partecipazione di Giampiero

Brunetta, Umberto Curi e Guido

Paduano. Due i momenti di riflessione

intorno a Don Giovanni, La rappresentazione

di un mito: Don Giovanni tra

melodramma, teatro e cinema (12 settembre),

con Umberto Curi e la musicologa

Anna Laura Bellina, e Vita, avventure

e morte di Don Giovanni (14

settembre), con Salvatore Natoli, l'antropologo

Marino Niola, Mauro Bigonzettì

ed Emanuele Montagna. Due, ancora,

le tavole rotonde che hanno accompagnato

la messinscena del Lorenzaccio

di de Musset (regia di Maurizio

Scaparro): Le pratiche del potere fra segretezza

e sopraffazione (23 settembre)

ha visto confrontarsi Maurizio Scaparro,

Paolo Emilio Poesio, Patrizio Tucci,

Mario Tronti, Carmelo Alberti; Giulio

Scarpati, Guido Davico Bonino, Mario

Richter, Mario Scattala hanno discusso

L'utopia del giovane solitario: il caso del

Lorenzaccio (25 settembre). Ha chiuso

il ciclo il convegno Metamorfosi del mito

fra classico e moderno (30 settembre),

con la partecipazione del presidente

dell'Istituto Nazionale del Dramma Antico,

Umberto Albini, del direttore artistico

del festival, di Guido Paduano,

Marco Bernardi, Umberto Curi, Fernando

Bandini.

L'Ecole des Maìtres

V edizione

Fagagna (Udine),

5 settembre - 21 ottobre 1996

La quinta edizione dell'Ecole de Maitres,

la scuola internazionale di perfezionamento

teatrale per giovani attori

europei, si è conclusa con lo spettacolo-laboratorio

dal titolo Amour, Luxe et

Pauvreté affidato al regista argentino

Alfredo Arias. Questa scuola itinerante

di teatro che vuole mettere in contatto

giovani attori con maestri riconosciuti

della scena internazionale è diretta da

Franco Quadri e promossa dall'Eti, dal

Centro Servizi e Spettacoli di Udine, dal

Centre de Recherche et Experimentation

en Pédagogie Artistique (Belgio) e

dall'Assurance Formation des Activités

du Spectacle (Francia). I lavori di questa

sessione, dedicata al music hall, sono

cominciati agli inizi di settembre per

arrivare a una serie di rappresentazioni

a fine ottobre (a Fagagna, anche a Roma,

a Parigi e a Bruxelles). Ha collaborato

con Arias un'equipe composta da

Susana Lastreto, attrice e regista uruguaiana,

Thierry Smits, danzatore e coreografo

belga, Renn Lee, pianista, cantante

e compositore australiano, René

de Ceccatty, scrittore e saggista tunisino,

Lidia Breda, studiosa italiana.

Progetto Medea

Bolzano, Trento e altre città, in svariate

sedi,

12 settembre 1996 - 4 giugno 1997

"Questo progetto consiste in una rilettura

del mito di Medea fatta da diversi

punti di vista (estetici, semantici, disciplinari),

in cui il mito stesso sia esemplificativo

della crisi di valori e di senso di

una realtà esposta alla continua trasformazione

come quella in cui viviamo.

Luogo di conflitto e di contraddizione,

dove lo scontro tra ragione e passione è

portato fino alle estreme conseguenze,

il mito di Medea anima la produzione

artistica e culturale dell'Occidente, quasi

a indicare un 'territorio della crisi' entro

il quale muovere e determinare le

nostre vite intellettuali. In questo senso

il progetto è articolato in una serie di

eventi e materiali dello spettacolo, con

contributi che vanno dalle nuove produzioni

di prosa a quelle musicali e di danza,

alle letture, agli spunti di riflessione

critica, alle mostre d'arte e a una contestualizzazione

del mito anche nel linguaggio

cinematografico e nelle riflessioni

scientifiche, riassumendo infine le

considerazioni e gli eventi culturali che

deriveranno da questo lavoro in una

specifica pubblicazione e in un programma

televisivo che testimonieranno

l'impatto del mito con la realtà in cui viviamo."

Marco Bernardi

Il progetto si è snodato lungo tutta la

stagione del Teatro Stabile di Bolzano -

che si apriva con Medea di Euripide e si

chiudeva con Piazza della Vittoria di

Roberto Cavosi, testo ispirato a quel mito

- con conversazioni, mostre, incontri,

sviluppatisi in più sedi (università, scuole,

gallerie, corsi di aggiornamento),

con numerosi contributi. Tra le altre

manifestazioni, il 15 gennaio, a Trento,

Palazzo Geremia, si è tenuta la tavola

rotonda Medea e il tragico oggi; il 14

marzo Marco Bernardi e Benvenuto

Cuminetti hanno discusso del testo di

Cavosi con l'autore; il 10 maggio si è

svolto il simposio Medea, tra eros e maternità.

Palladio e l'Olimpico

Dai teatri romani antichi

all'architettura teatrale del '500

Vicenza, Teatro Olimpico,

21 settembre 1996

Organizzato dal Centro Internazionale

di Architettura "Andrea Palladio" in collaborazione

con l'Accademia Olimpica,

nell'ambito del Festival d'Autunno vicentino.

Hanno partecipato Franco Barbieri,

Elisa Avagnina, Katrin Welchau e

Marisa Rigoni.

Il teatro e l'economia della cultura

Maratea,

13-14 settembre 1996

Come fare del teatro un bene che produca

un ritorno economico? Privatizzazioni,

snellimenti di procedure, sinergie

pubblico-privato, attuazione delle deleghe

alle regioni, interventi del Dipartimento

dello Spettacolo sul Fus? Tutto

questo e altro ancora si è discusso in

questo incontro, organizzato dall'Istituto

Internazionale del Teatro (Iti), che

ha preceduto di alcuni giorni le dichiarazioni

e le promesse del ministro Veltroni

alla III Convention dell'Agis a Parma.

Sono intervenuti, tra gli altri, Maurizio

Giammusso, Carla Bodo, Lamberto

Trezzini, Filippo Amoroso, Maurizio

Grande.

Genius Loci

Nel Sud del teatro di ricerca

Cosenza, Convento di Rende,

21-22 settembre 1996

Interrogazione a più voci sull'identità

del teatro di ricerca al Sud. Chiedendosi,

innanzitutto, "qua! è lo spirito autentico

del teatro di ricerca degli anni '90? In

che relazione sta con la 'tradizione del

teatro' della seconda metà del Novecento?"

Come scrive la curatrice dell'incontro,

Valentina Valentini, nelle tesi preparatorie,

domandandosi se "le categorie

che hanno formato l'identità del teatro

degli anni '70 sono ancora valide per il

teatro di questo decennio". Per interrogarsi

poi "sulla specificità del teatro (di

ricerca) nel Mezzogiorno d'Italia (aldilà

dell'approccio etno-antropologico) e sulle

forme in cui si configura, come sul

rapporto fra internazionalizzazione dei

percorsi (e delle produzioni) teatrali e

l'esaltazione delle differenze culturali ed

etniche". Hanno partecipato Achille Bonito

Oliva, Pietro Montani, Giovanni Laguardia,

Franco Scaldati, Carmelo Marabello,

Ninni Bruschettà, Francesco Pititto,

Maria Federica Maestri, Romeo

Castellucci, Mariangela Gualtieri, Pier

Luigi Tazzi, Ferruccio Marotti, Franco

Piperno, Franco Ungaro.


Mille giorni al Duemila

/// Convention del Teatro

Parma, Palazzo Soragna,

22 settembre 1996

Mille giorni al Duemila e il vice primo

ministro Veltroni promette la tanto attesa

legge per il teatro. Si concludono così

i due giorni della Convention organizzata

da Agis e Teatro Festival Parma,

articolata in vari seminari professionali

raccolti sotto il titolo Terzo millennio:

quale futuro per il teatro? e nel convegno

finale Uno Stato, una legge, un Teatro.

Naturalmente stipato di tutti quegli

artisti, operatori, organizzatori, ammistratori

che vogliono capire se questa è

la volta buona per un serio impegno di

governo a riformare il teatro.

"Sala straripante, gli organizzatori costretti

a rimandare le immagini del convegno

via video in altre stanze del Palazzo

Soragna. Tutti in fila, dunque, per il

Veltroni-day, il 'debutto' di Walter Veltroni,

vicepresidente del Consiglio e ministro

dei Beni culturali con delega allo

spettacolo, sulla scena accidentata del

teatro italiano. [...] 'Il teatro lo amo - ha

detto il ministro - ma non solo: voglio

arrivare a presentare in parlamento il

progetto di una legge che non c'è mai

stata prima della fine di febbraio'. [...] A

introdurlo ci ha pensato con una lucida

relazione Walter Le Moli, nel suo ruolo

di presidente del Comitato prosa dell'Agis,

che ha toccato un punto molto importante

fra gli altri: l'arte teatrale,

profondamente artigianale, fragile e

poetica insieme appartiene ai cittadini.

Anzi è proprio questo rapporto cittadiniteatro

che va difeso e ampliato anche attraverso

una legge. 'Mille giorni al 2000'

diceva il titolo della Convention teatrale

di Parma. E mille sono i fiori della cultura

secondo Walter Veltroni, perché 'la

cultura non è di destra né di sinistra,

ma è di tutti.' Slogan suggestivo per il

Veltroni-day che ha raccolto l'entusiasmo

dei presenti, come del resto l'altro

slogan fortunato di un applauditìssimo

Renato Nicolini 'Cento teatri per cento

città': il che sta a significare diffusione

teatrale sul territorio di un bene come il

teatro, la rivalutazione di una sua radicata

progettualità. [...] L'altra grande parola

che è aleggiata sul convegno è stata

'libertà': quella dei creatori (Nicolini);

quella libertà intesa in senso generale

(Sisto Dalla Palma); quella dei critici

(Ugo Ronfani); quella di An, quella dei

Ccd, quella del Cdu, quella di Rifondazione

[...]. Quale sarà dunque il teatro

secondo Veltroni, il teatro dell'Ulivo?

[...] 'La politica si deve separare dalla

gestione; la politica costruirà le autostrade

ma le macchine dovrete farle

correre voi. Non sono a caccia di consenso,

per cui devo accontentare tutti.

Le nuove commissioni saranno composte

da esperti, dureranno due anni.

Quello che prometto alle associazioni di

categoria è di avere un momento approfondito

consuntivo con loro. Ma state

tranquilli, le commissioni (ce ne sarà

una nuova anche per la danza) non saranno

mai i miei soviet' E pur sapendo

che la finanziaria vuol dire sacrifici per

tutti il ministro dei Beni culturali si impegna

a non ridimensionare il già bassissimo

Fondo Unico per lo Spettacolo

che è di 800 miliardi e parla di un teatro

del futuro: 'Pochi teatri di carattere nazionale

(due?) direttamente dipendenti

dal ministero; e altri teatri che, pur

avendo forte rilevanza anche nazionale,

entreranno in un progetto legato al federalismo

regionale.' [...] Infine lancia

un'altra parola d'ordine, Veltroni: 'Che il

teatro entri a scuola, che ogni scuola abbia

il suo cinema e il suo teatro convenzionandosi

con le sale più vicine. Che ci

siano più accademie dove si preparino

le nuove leve del teatro ma dove si insegni

anche ad amministrare. E anche la

Rai parli di più di teatro." [...] Parola di

ministro e grandi applausi finali."

Maria Grazia Gregori (da "l'Unità", 23

settembre 1996)

Jean Anouilh

Roma, Teatro Ventesimo Secolo,

1-2 ottobre 1996

A dieci anni dalla morte, il drammaturgo

francese viene ricordato a Roma con

un progetto firmato da Gianfranco Calligarich,

direttore artistico del teatrino

che ha sede vicino al Fontanone del

Gianicolo. La manifestazione comprende

la messa in scena di una delle pièces

noires di Anouilh, letture di brani delle

sue opere, proiezioni di video provenienti

dagli archivi Rai e un convegno

cui partecipano gli studiosi francesi

Jean Baisnée e Jacques Boncompain e

gli italiani Ugo Ronfani, Daniele Pieroni

e Maurizio Panici, regista nel 1996

dell''Antigone dello scrittore.

I teatri della nuova

drammaturgia inglese

Intercity Festival,

Sesto Fiorentino, Teatro della Limonaia,

6 ottobre 1996

In occasione della prima tornata di Intercity

Festival Londra, la Limonaia di

Sesto Fiorentino è espolsa come puntualmente

avviene ogni autunno con

una fioritura di mises en espace, e di incontri

con gli autori. Fra gli altri, personaggi

come Arnold Wesker, David Edgar,

ma anche i più giovani Martin

Crimp e Sarah Kane (Sergi Belbel in ricordo

di una precedente rassegna spagnola).

Si è tenuto anche un convegno

locale di carattere politico che si può capire

dal titolo "Fare festival in Toscana",

ma soprattutto ha brillato quello internazionale

sulla nuova drammaturgia

che ha chiamato da noi i direttori di sale

storiche per la scoperta di nuovi filoni

di playwright come il Royal Court,

protagonista dell'attuale fenomeno degli

arrabbiati, ma anche lo Hampstead

Theatre e il Warehouse. Al colloquio

guidato da Keir Elam e Luca Scarlini

erano presenti Elyse Dodgson, Jenny

Topper, Ted Craig.

Antonin Artaud e Carmelo Bene

Roma, Teatro Argentina,

7 ottobre 1996

A suggello del centenario artaudiano,

variamente celebrato, è arrivato questo

convegno di un solo pomeriggio, organizzato

in occasione della rappresentazione

di Macbeth Horror Suite di Carmelo

Bene al Teatro Argentina per il

Festival d'Autunno romano. A questo

banchetto funebre sulle ceneri del teatro

di rappresentazione, Camille Demoulié,

Maurizio Grande, Jean Paul

Manganaro, Jacqueline Risset e Franco

Ruffini si sono interrogati su come Carmelo

Bene possa aver raccolto l'eredità

scomoda dell'autore del Teatro e il suo

doppio, tradendola profondamente e

proprio perciò assumendo originalmente

su di sé quel lascito di negazione

estrema delle convenzioni dell'attore.

Autrici a confronto

Vconvegno sulla drammaturgia

delle donne

Sesto Fiorentino, Teatro

della Limonaia,

Firenze, Teatro della Pergola,

25-26-27 ottobre 1996

Numerosissime le partecipazioni: scrittrici,

attrici, organizzatrici, per tre giorni

pieni di discussioni, ma anche di letture

di testi di autrici giovani o già affermate.

I temi degli incontri e delle tavole

rotonde sono stati i seguenti: Se un teatro

nasce dalla testa di una donna...; Nasce

il Centro di Documentazione per la

Drammaturgia delle donne; Comunicazione

è Donna? L'importanza del rapporto

fra documentazione e comunicazione;

A che punto siamo? Nuove tendenze

della drammaturgia delle donne:

il teatro per le nuove generazioni.

Le empietà dei testi

Traduzioni e tradimenti

delle avanguardie

Palermo, Foyer del Teatro Massimo,

29-30 ottobre 1996

Paolo Fabbri e Nanni Balestrini interrogano

critici e artisti sulle contaminazioni

di arti, linguaggi, forme e stili operate

dall'avanguardia. L'occasione - nelle

intenzioni non celebrativa - serve secondo

gli ideatori non solo per fare un

punto su pratiche e teorie della sperimentazione,

ma anche "per esorcizzare

i pentimenti recentemente profusi nelle

polemiche su quel Gruppo 63 che a Palermo

ebbe i natali", scrive Roberto

Andò nella presentazione. Con Achille

Bonito Oliva, Eva Di Stefano, Gillo Dorfles,

Mario Messinis, Mario Perniola,

Michele Perriera, Edoardo Sanguineti,

Emilio Tadini. L'incontro si svolge all'interno

del Festival di Palermo sul Novecento.

Il teatro dell'infanzia

Cesena, Teatro Comandini,

3-10 novembre 1996

"La manifestazione raccoglierà diverse

riflessioni di teoria dell'infanzia e espe- ^

rienze di prassi teatrale infantile, con a

una particolare attenzione nei confronti

l

di quelle scuole che abbiano un'idea di -t

teatro non come strumento pedagogi- ®

co, ma come problema di arte dramma- \

tica. Sarà specialmente trattato l'argo- J-H

mento della fiaba drammatica, come B9

forma creativa di un cosmo nuovo (un JJ

nuovo tempo e un nuovo spazio da in- gj"

ventare e provare contemporaneamen- «a

te avendo a che fare con la paura e la Q"

possibilità di superarla." 3

Societas Raffaello Sanzio (b

Queste giornate, dedicate agli incubi CO

dell'infanzia e al potere primigenio del CO

teatro, scandite dalla rappresentazione Ci

serale di Pelle d'asino, la fiaba di Per- ^

rault trasformata in una coinvolgente

discesa nel cuore della terra e negli in- ^

feri della psiche, sono nate intorno alla


ternazionali di studio su creatività e

handicap, che si sono svolte a Bari poco

tempo fa. Non ho pensato né vissuto il

progetto: ne sono stato affascinato come

spettatore e certamente mi pongo il

problema del suo senso. Un disagio

educato, portato fuori, liberato cioè dal

guscio, è sempre un fertilissimo terreno

per la creazione artistica e si dice

spesso che la patologia è parte costitutiva

dello spirito dell'arte, eppure non è

così semplice raggiungere queste conclusioni

quando si ha a che fare con

quello straniero che comunemente

chiamiamo disabile; con la sua spiazzante

attitudine a restituire verità e originalità

a ogni azione. E' facile cadere

nell'idea che 'handicap è bello' e che

l'assenza di un pensiero astratto, pronto

a filtrare ogni esperienza, sia la qualità

principale dell'agire teatrale capace di

sopperire a ogni rischio di errore. Comporre

insieme a un portatore di handicap

significa offrirgli una 'stanza' adeguata,

non troppo grande, non troppo

piccola, in cui dare spazio alla sua esigenza

di comunicazione."

Cario Bruni (da "Etinforma", dicembre

1996)

Hanno partecipato a questo incontro,

organizzato da Enzo Toma del Kismet,

da tempo impegnato in un progetto teatrale

con portatori di handicap, Wolfgang

Stange, Amici Dance Company, i

catalani di Cova del Aire, esponenti della

scuola danese per disabili Lindengardskolen

e la compagnia francese Oiseau-Mouche

che da numerosi anni

produce spettacoli di grande fascino

con attori handicappati mentali.

La danza in Germania

Roma, Goethe Institut,

18-19-20 novembre 1996

Incontro tra il Deutsches Tanzfilminstìtut

di Brema e la Fondazione Romaeuropa

Arte e Cultura, in occasione dell'inaugurazione

del videoarchivio dell'Ente

Nazionale di Promozione della Danza,

che si gioverà di un costante scambio

di materiali con l'istituto tedesco,

uno dei più ricchi di documenti d'Europa.

Le giornate hanno esplorato, soprattutto

con numerose proiezioni video, il

Tanztheater tedesco, la danza in Germania

tra le due guerre e il lavoro di Pina

Bausch. In collaborazione col

Goethe Institut di Roma.

L'amazzone e l'attrice

Drammi del corpo

Palermo, Ridotto del Teatro Biondo,

20 novembre 1996

"Il corpo: cardine di vita e morte, misura

del dolore e del piacere. Il teatro,

possibilità del doppio: biologia e cultura,

maschile e femminile, amore e mutazione.

Sono premesse a un progetto

che affonda lo sguardo nella scienza

(ma nelle sue ombre) con un convegno

medico sul cancro al seno; e affronta il

pensiero scomodo di ciò che tentiamo

di allontanare (le ferite e le imperfezioni)

con una conferenza in cui della mastectomia

si richiama l'aspetto psicologico.

Un progetto che sceglie il teatro

per porre domande, con un evento corale

e un incontro di studiose e attrici;

e infine chiama le donne in assemblea

per fare il punto su questioni politiche.

In due parole: Progetto Amazzone, da

un'idea di Anna Barbera e Lina Prosa".

Cristina Ventrucci (da "Hystrio", aprilegiugno

1997)

Laura Mariani coordina la giornata dedicata

al corpo svelato e misterioso dell'attrice

e al mito teatrale delle amazzoni

(in occasione di questo progetto si

rappresenta, ai Cantieri Culturali della

Zisa, L'assalto al cielo di Thierry Salmon,

da Penthesilea di Kleist). Attrici

mostrano brani, geroglifici di lavori in

corso: Federica Maestri e Sandra Soncini

di Lenz, Ermanna Montanari frequentatrice

di fattucchiere dall'aspro

dialetto, Claudia Contin decifratrice corporea

dei quadri di Egon Schiele. Francesco

Mariani, Anna Beltrametti, Franca

Angelini inseguono l'iconografia e il

mito delle donne guerriere; Gloria Nemec

racconta di un'attrice che svela la

malattia; Elfi Reiter della Penthesilea di

Edith Clever; Renata Molinari, drammaturga

dello spettacolo di Salmon, di

quell'amore come sradicamento di sé

che è uno dei nuclei della tragedia di

Kleist.

Verso Goldoni

Studi di drammaturgia

Prato, Teatro Metastasio,

23-24-25 novembre 1996

Convegno internazionale a cura di Siro

Ferrone, in occasione delle rappresentazioni

di Le smanie per la villeggiatura,

Le avventure della villeggiatura e II ritorno

dalla villeggiatura di Goldoni, con

la regia di Massimo Castri. Nel corso

delle tre giornate di studio sono intervenuti,

con relazioni incentrate su diversi

aspetti della Trilogia della villeggiatura

o su più generali questioni goldoniane,

Franca Angelini, Franco Fido, Sergio

Romagnoli, Francoise Decroisette,

Marzia Pieri, Roberto Alonge, Ginette

Henry, Carmelo Alberti.

Teatro, critica e informazione

L'Aquila, Teatro Comunale,

30 novembre 1996

Tavola rotonda a chiusura della rassegna

teatrale Segnali critici dal teatro, organizzata

chiedendo a dieci giovani critici

di segnalare ognuno una "nuova"

compagnia teatrale da invitare. "La rassegna

è un tentativo di rimettere in moto

un canale comunicativo fra spettatore,

spettacolo e critica" scrivono Antonio

Audino e Andrea Porcheddu, ideatori

della manifestazione realizzata grazie

al Teatro Stabile Abruzzese, col contributo

di Eri e Fondazione Romaeuropa

Arte e Cultura. La discussione conclusiva

cerca di interrogarsi sulle "cause

dell'impoverimento progressivo della

comunicazione sullo spettacolo, per

osservare quanto la carenza di informazione

abbia influito sulla crisi generale

del teatro in questi ultimi anni e per capire

in quale senso si possa ricominciare

a discutere, agire e lavorare."

Per Roberto De Monticelli

Per il Teatro

Milano, Piccolo Teatro,

2-3 dicembre 1996

A dieci anni dalla scomparsa di Roberto

De Monticelli, critici, artisti, amici e avversari

di un tempo si ritrovano per rievocare

la figura di un critico che dalle

colonne di vari giornali, e specie da

quelle del "Giorno" e del "Corriere della

Sera", ha osservato con passione e

stile personalissimi trentacinque anni di

teatro italiano, dall'immediato dopoguerra

agli anni '80, dal tramonto del

grande attore e del teatro all'antica italiana

all'affermarsi della regia critica, fino

ai nuovi segnali dell'avanguardia e

della ricerca, da lui spesso affrontati

con diffidenza. L'incontro, organizzato

dall'Associazione Nazionale Critici di

Teatro, in collaborazione con Regione

Lombardia e Piccolo Teatro, con i patrocini

della Presidenza della Repubblica,

del Dipartimento dello Spettacolo, di

Provincia e Comune di Milano, del

"Corriere dela Sera" e del "Giorno", si è

tenuto in concomitanza con l'uscita del

primo tomo dell'opera che in quattro

volumi raccoglierà le critiche di De

Monticelli dal 1953 al 1987 (Le mille

notti del critico, Bulzoni, Roma). La mattina

della prima giornata è stata dedicata

a // suo ricordo, la sua lezione, con gli

interventi di Ugo Ronfani, del figlio Guido

De Monticelli, di Giovanni Raboni, di

Giorgio Strehler Getto da Giulia Lazzarini).

Moltissime le comunicazioni del pomeriggio,

raccolte sotto il titolo Punti di

riferimento, testimonianze e riflessioni

di drammaturghi, attori, registi di diverse

generazioni: Paolo Puppa, Vincenzo

Consolo, Enrico Groppali, Vittorio Gassman,

Giorgio Albertazzi, Elisabetta

Pozzi, Luigi Squarzina, Barbara Nativi,

Gabriele Vacis, Antonio Calenda. Il secondo

giorno si è aperto con la sessione

L'esercizio della critica teatrale, con le

relazioni di Odoardo Bertani, Franco

Quadri (La solitudine del critico) e con

la lettura di un documento della Consulta

della Critica. Nel pomeriggio la discussione

ha spaziato su Fondamenti e

regole del teatro oggi, affrontando i temi

della riforma del sistema teatrale, del

ruolo dell'autore e della critica, con interventi

di numerosi operatori.

Hofmannsthal e il suo tempo

Roma, Istituto Austriaco di Cultura,

Goethe Institut,

4-^6 dicembre 1996

Relatori italiani, austriaci e tedeschi di

molte discipline a confronto su una delle

figure emblematiche del passaggio

tra Ottocento e Novecento e della cultura

tra impressionismo, liberty e simbolismo.

Poeta decadente, critico della società

contemporanea, esteta, autore di

teatro e cultore dei più raffinati illusionismi

del linguaggio, Hofmannsthal si

situa in un periodo e in una posizione di

crocevia tra le arti e i saperi, nella Vienna

di Freud, Mach, Musil, Wittgenstein,

Schnitzler, Schònberg. Tutti questi

aspetti ha voluto indagare la tre giorni

organizzata da Marino Freschi.

Teatroterapia o teatro tout court?

Fabriano,

7 dicembre 1996

Studiosi e operatori chiamati a confrontarsi

intorno al nodo dell'uso delle arti

per interventi terapeutici. Franco Ruffini

ha parlato dell'attore nella ricerca

teatrale del Novecento, del suo rifiuto

dell'uomo-macchina per essere corpomente

sulla scena; Enzo Toma ha raccontato

l'esperienza del Kismet con portatori

di handicap; Fay Prendergast,

drammaterapeuta, ha illustrato le tradizioni

della Drama Therapy in Inghilterra;

il regista Antonio Vigano ha narrato

la sua esperienza con gli attori disabili

della compagnia francese Oiseau-Mouche.

Altri interventi hanno riguardato lo

psicodramma di Moreno o hanno illustrato

esperienze in atto.

Pirandello e la sua opera

XXXIII Convegno Internazionale

di Studi Pirandelliani

Agrigento, Centro Nazionale

di Studi Pirandelliani,

7-10 dicembre 1996

Quest'anno il convegno è stato preparato

da numerosi incontri e ricerche organizzate

nelle scuole superiori di molte

città italiane. Le giornate di studi, presiedute

da Enzo Lauretta, sono state dedicate

rispettivamente all'opera poetica

e ai saggi dello scrittore agrigentino, alla

narrativa e agli atti unici, al teatro, ai

rapporti tra l'autore e il cinema e altre

arti. In particolare, tra le tante relazioni,

Giovanni Raboni è intervenuto sull'importanza

dell'opera poetica di Pirandello

come incunabolo di ogni sua successiva

attività letteraria; Carlo Maria Pen-


sa ha considerato gli atti unici pirandelliani

in relazione alle novelle da cui molti

derivano; Ilona Fried ha illustrato i

motivi che incidono ne La Sagra del Signore

della Nave; Renato Tomasino, Daniela

Bini Carter, Fulvia Airoldi Namer

hanno trattato diversi aspetti del "teatro

nel teatro"; Lamberto Puggelli e Anna

Meda si sono addentrati nel "teatro dei

miti"; Gardenio Granata e Giuliana Sanguinetti

Katz su altri temi del teatro pirandelliano;

la relazione di Mario Verdone

è stata dedicata al rapporto dello

scrittore con il cinema, mentre John

Barnes, Tonia Caterina Riviello e Jana

O'Keefe Bazzoni hanno analizzato film

ispirati a sue opere.

La luce del corpo

Teatro e handicap

Milano, Crt

9-10 dicembre 1996

Il tema ritorna in molti convegni o seminari:

il teatro incontra l'handicap per

scoprire nuove frontiere della terapia o

per arricchire le possibilità espressive

del teatro stesso attraverso sconfinamenti

e confronti? In questi due giorni

si sono viste soprattutto esperienze

concrete e su di esse si è ragionato: dalla

contact improvvisation praticata da

Rous Schumucker, agli spettacoli realizzati

dalla compagnia Oiseau-Mouche,

alle dimostrazioni sulle esperienze realizzate

in alcuni centri di Torino (Centro

Studi Ars Diapason e Cooperativa

Copax), fino alla testimonianza sul recupero

di un corpo plurifratturato attraverso

la memoria e la danza, presentata

da Piera Principe. Interventi di docenti

universitari, pedagogisti, psicoterapeuti,

operatori della scuola hanno intercalato

le dimostrazioni. Una tavola rotonda

ha concluso i lavori.

Conservare l'inconservabile

Lo statuto di opera delle installazioni vìdeo

Taormina, Palazzo dei Congressi,

14 dicembre 1996

Roma, Goethe Institut,

28 gennaio 1997

Incontro, all'interno dell'AY Rassegna

Internazionale del Video d'Autore di

Taormina (replicato poi a Roma per Visibilità

zero - Video Installazioni Dibattiti)

al quale hanno partecipato Achille

Bonito Oliva, Anne Marie Duguet, Paolo

Rosa, Giorgio Maragliano, Pier Luigi

Tazzi, Renato Tomasino, Valentina Valentini.

Coreografi europei a confronto

Roma, Teatro Vascello,

18-21 dicembre 1996

"Cinque giornate strutturate tra incontri,

stage ed eventi per riflettere insieme

ad artisti e studiosi sulle caratteristiche

della costruzione coreografica

nella danza contemporanea nel rapporto

con la regia e la scrittura scenica laddove

si incontra con altri linguaggi."

(dal programma della rassegna)

Negli incontri, a cura di Paolo Ruffini,

si confrontano coreografi provenienti

da Belgio, Italia, Ungheria e Germania,

critici, studiosi; l'ultimo giorno incontro

sullo stato della danza italiana, con piccoli

interventi performativi, video e presentazione

di materiali di compagnie di

tutta la penisola.

Teatro: Africa

Ravenna, Teatro Rasi,

23 dicembre 1996

Teatro: Balcani

Ravenna, Teatro Rasi,

26 marzo 1997

Sguardo al di là dei confini in quella

che è la "tana" del teatro interetnico,

nel Teatro delle Albe di Marco Martinelli,

per una rassegna programmaticamente

intitolata Le vie dei canti. Nel primo

incontro è il forte aromatico tè senegalese

a fare da collante a racconti di

vita, a ricostruzioni, interpretazioni, ritmi

narrativi e musicali dedicati al griot

africano, con la presenza di uno dei più

illustri rappresentanti di questa arte,

N'Diaga M'Baye, di Tidiane Sali Gueye

e Abdoulaye Sali (artisti senegalesi),

Silvia Bazzoli e Nadia Valgimigli (studiose

di teatro e letterature africane),

Mandiaye N'Diaye (attore delle Albe e

fondatore del nuovo teatro di Guediawaye,

nel Senegal natio). L'incontro

sui Balcani parte dalla presentazione di

Bacchanalia, uno spettacolo di Skopje

Project che unisce artisti di diverse nazionalità

viventi in Macedonia, e dal

racconto del viaggio nella ex Jugoslavia

della compagnia italiana Laminarie.

Nuovo pubblico, un'altra

necessità di teatro

Taormina, Palazzo dei Congressi,

3-6 gennaio 1997

"Avendo perduto la sua centralità all'interno

della città, il teatro vive sentendosi

continuamente minacciato. E uno

dei sintomi precipui di tale inquietudine

è la percezione continua di una diserzione

del pubblico. Al teatro riesce

difficile adattarsi a una condizione di

minoranza attiva nell'ambito del tessuto

urbano. Eppure saranno probabilmente

proprio le attività di contatto immediato

col territorio che gli consentiranno

di trovare nuova legittimità."

Georges Banu (dalla presentazione dell'incontro)

Con testimonianze provenienti da ogni

parte d'Europa di critici, teorici, ricercatori

sul campo in occasione del Premio

Europa per il Teatro, con la cura di

Georges Banu si è cercato di tracciare

le mappe delle strade che a partire dagli

anni '60-70 il teatro ha aperto fuori

dai ristretti limiti del palcoscenico investendo

luoghi diversi della città, centri

dello scontro o del disagio sociale (prigioni,

quartieri, ospedali, orfanotrofi,

manicomi), facendosi variamente modificare

e, a sua volta, spesso incidendo

sullo statuto di quei "territori". Oltre ai

contributi dei relatori (Banu, Klein,

Hocquard, Lehmann, Varopolou, George,

Herbert, Donato, Lukic, Dumoulin)

si è dato spazio a interventi liberi.

Racconta il tuo Wilson

oppure Raccontiamo il nostro Bob

Taormina, Palazzo dei Congressi,

3-6 gennaio 1997

"Due giorni d'incontro, di conversazione,

di bilancio che, nel segno della memoria,

riuniranno un eletto campionario

della critica teatrale internazionale e

una parte assai rappresentativa del vasto

clan dei wilsoniani, non intesi semplicemente

come fan, ma quali collaboratori

di tutti i piani di un artista da un

quarto di secolo cittadino del mondo:

dal suo debutto europeo, al Festival di

Nancy del 1971, Wilson ha lavorato in

molteplici campi e sempre al più alto livello,

scovando talenti ogni volta nuovi

nella sua fucina di giovani, ma anche attraendo

nell'orbita autentiche glorie

non solo del teatro, ma dell'intero mondo

delle arti plastiche come della musica

e, come raramente avviene in questi

ambienti, è riuscito a costruire di regola

dei veri rapporti, anche umani, destinati

a durare."

Franco Quadri (dalla presentazione dell'incontro)

Hanno raccontato il loro Wilson, rispondendo

all'invito di Quadri, curatore

dell'incontro realizzato in occasione

della consegna del Premio Europa per

il Teatro al regista texano, tra gli altri,

Miranda Richardson, Lucinda Childs,

Christopher Knowles, Mei Andringa,

Ann Wilson, Philippe Chemin, Maita Di

Niscemi, Georges Banu, Tatiana Boutrova,

Germano Celant, Frederic Ferney,

Colette Godard, Nele Hertling, Jeremy

Kingston, Renate Klett, Franco

Laera, Roberto Andò, Odile Quirot, Luigi

Settembrini, Helene Varopolou, Dario

Ventimiglia, Barbara Villiger Heilig

(vedi anche: I premi/Premio Taormina

Europa per il Teatro).

Invasione Woyzeck

Teatro, musica e cinema

Mantova, Palazzo Te,

11 gennaio 1997

Oreste Bossini, Ermanno Comuzio,

Franco Quadri ripercorrono in tre diverse

arti la vita più recente di questo

personaggio, emblema di una condizione

umana e sociale di estrema emarginazione.

All'interno di un "Progetto

Woyzeck" che ha esplorato questa opera

cara agli espressionisti e a tanta nostra

avanguardia attraverso proiezioni

di film (quello di Georg C. Klaren del

1947 e quello di Cobelli dell'inizio degli

anni 70), un'installazione di Dario Moretti

(vedi anche: Le mostre/Le stanze

di Woyzeck) e l'anteprima dello —:

spettacolo Woyzeck - Fin Kinderspiel di ft>

Reon Teatro, regia di Fulvio Ianneo. £.

H

O

Figli della storia, maestri del teatro ^

Seminario UniTea

M

Parma, Teatro al Parco, 85

5 febbraio -19 aprile 1997 ce

B

Ciclo di incontri sul teatro contempora-GPQ,

neo e sui maestri del Novecento, riser- Q*

vato a insegnanti di ogni tipo di scuola 3

e a studenti universitari, realizzato dal

Teatro delle Briciole e dal corso di So- i—i

ciologia dell'Educazione dell'Università. CO

Hanno partecipato artisti, critici e stu- CO

diosi. Gli argomenti e le personalità GÌ

trattati sono stati: la pedagogia teatrale, ^

Artaud, Remondi e Caporossi, l'energia

in teatro, Thierry Salmon, il rapporto ^o

tra il critico e le nuove realtà teatrali, «vj

Eugenio Barba, la Societas Raffaello

Sanzio, l'incontro Stanislavskij-Cechov,

Brecht e la storia, il Living Theatre.

Pensare il teatro antico

Bologna, Palazzo Marescotti,

15 febbraio 1997

Prima tavola rotonda del fitto programma

di seminari, progetti, laboratori,

spettacoli della Soffitta, il Centro di promozione

teatrale dell'Università di Bologna,

Dipartimento di Musica e Spettacolo.

In occasione dell'uscita del volume

Teatri romani. Gli spettacoli nell'antica

Roma (Il Mulino), a cura di Nicola

Savarese, artisti delle ultime generazioni

che si sono confrontati con testi greci

o romani (Maria Luisa Abate, Giancarlo

Biffi, Romeo Castellucci, Marco

Martinelli), studiosi e specialisti di teatri

antichi (Angela Andrisano, Gioacchino

Chiarini, Arnaldo Picchi, Nicola Savarese)

si incontrano per fare il punto

su un interesse, quello per i "classici",

che sempre di più abbandona i circoli

filologici e specialistici per trasformarsi

in carne teatrale. Con il coordinamento

di Marco De Marinis.


Omaggio a Giorgio Prosperi

Roma, Teatro Valle,

22 febbraio 1997

L'Eti ricorda il drammaturgo a un mese

dalla scomparsa. Intervengono Paolo

Emilio Poesio, Aggeo Savioli, Luigi

Squarzina; Renzo Giovampietro legge

alcune pagine tratte da Processo a Socrate;

Elisabetta Pozzi e Mario Prosperi

danno voce ai personaggi di Due sull'autostrada.

L'avanguardia teatrale in Italia

Scandicci, Teatro Studio,

22-23 febbraio 1997

Fare il punto sul lungo cammino dell'avanguardia

teatrale con gli occhi del

teatro di oggi: questo il proposito dell'incontro

organizzato da Krypton in

collaborazione con l'Eti presso il Teatro

Studio di Scandicci in occasione dell'omonima

rassegna dedicata al teatro di

ricerca degli anni '60 e '70. Presenti artisti

protagonisti di quegli anni (Giorgio

Barberio Corsetti, Solari - Vanzi, Simone

Carella, Giuliano Vasilicò, Giancarlo

Nanni, Marion D'Amburgo, Carla Tato,

Carlo Quartucci), critici di perlomeno

tre generazioni (dai coordinatori del

convegno, Renzo Tian e Franco Quadri,

a Renato Palazzi, Nico Garrone,

Gianni Manzella, Gianfranco Capitta,

Oliviero Ponte di Pino, Paolo Ruffini,

Cristina Ventrucci, Antonio Audino, Antonio

Calbi, Rossella Battisti, Andrea

Porcheddu), studiosi (Cesare Molinari,

Claudio Meldolesi, Achille Mango),

qualche artista della successiva ondata

della ricerca, Renato Nicolini e molti altri.

Non erano stati chiamati i nuovi

gruppi, spesso evocati per capire se e

in qual modo c'è stato un passaggio di

testimone tra generazioni o se tra i fermenti

più recenti e quegli anni che si allontanano

si è scavato un solco non colmabile.

Le posizioni sono apparse polarizzate,

con molti artisti arroccati nella

nostalgia di quelle esperienze, legate a

momenti storico-sociali particolari, a situazioni

umane e creative secondo loro

irripetibili.

Teatri di ricerca

Tre interrogazioni per ricominciare

Venezia-Mestre, Teatro Mabilia,

12 marzo 1997

Qual è il senso del termine "teatro di ricerca"

oggi? Questa domanda contiene,

qui, un invito a ripensare la parola non

tanto come sperimentazione linguistica,

quanto come tensione alla progettualità,

in un incontro rivolto ad artisti e

operatori teatrali di area veneta, proposto

da un forum permanente che comprende

docenti, esponenti delle istituzioni

e delle compagnie teatrali del territorio.

Con la partecipazione di politici,

intellettuali, organizzatori e rappresentanti

di gruppi teatrali veneti (tra gli altri

Moby Dick, Aida, La Piccionaia,

Tarn Teatromusica, Teatro del Lemming,

Css di Udine).

Teatri 90 - La scena ardita

dei nuovi gruppi

Osservatorio critico

Milano, Teatro Franco Parenti,

15 marzo 1997

Riflessione da diverse angolature sul lavoro

e sul fenomeno dei nuovi gruppi,

con la partecipazione di critici e studiosi

di diverse aree disciplinari, da Franco

Quadri, che coordina la giornata, a Gillo

Dorfles, Emilio Tadini, Renata Molinari,

Oliviero Ponte di Pino, Maria Grazia

Gregori, Lea Vergine, Francesca Alfano

Miglietti, Francesco Leonetti, Roberto

Daolio, Antonio Caronia, Paolo

Ruffini, Cristina Ventrucci, Raimondo

Guarino e molti altri. L'incontro chiude

l'omonima manifestazione curata da

Antonio Calbi che in dieci giorni ha effettuato

un'ampia ricognizione dei segnali

più recenti del teatro, mostrando

le ultime produzioni di Fanny &

Alexander, Masque Teatro, La Nuova

Complesso Camerata, Teatro del Lemming,

Studio Momus, Segnalemosso,

Accademia degli Artefatti, Motus, Teatrino

Clandestino, oltre a mostre e a vari

eventi performativi della Teddy Bear

Company. La giornata inizia con i gruppi

che si presentano, ciascuno a suo

modo, chi parlando di sé, chi incaricando

qualcun altro di raccontarli, chi mostrando

video o altri materiali. Una fitta

e appassionata tavola rotonda cerca di

descrivere o definire il tipo di lavori in

corso. Qualcuno, pur partendo dalla

considerazione che le esperienze in atto

sono molto diverse le une dalle altre,

si interroga se si possa parlare di una

"nuova ondata" dell'avanguardia. Di

un'avanguardia che, se pure per certi

aspetti sembra ricollegarsi alle sperimentazioni

intercodice degli anni '70,

nega debiti nei confronti di padri o fratelli

maggiori, situandosi piuttosto nel

quadro complessivo dei linguaggi mutanti

dell'epoca della comunicazione

globale.

L'eredità vivente di Isadora Duncan

Bologna, Palazzo Marescotti,

22 marzo 1997

Un'analisi dell'eredità di un mito del

Novecento fuori da ogni alone leggendario,

alla ricerca dell'effettivo spessore

storico della sua esperienza, delle sue

idee, delle sue tecniche "ancora dense

e calde di portati teorici e pratici, come

di fertili ambiguità e di tensione utopica",

come scrive Eugenia Casini Ropa,

curatrice del convegno, realizzato per il

Centro di promozione teatrale La Soffitta

del Dams di Bologna. Hanno analizzato

l'opera della danzatrice e discusso

del suo "lascito" alcune delle maggiori

esperte internazionali: Julia Levien (Sul

cammino di Isadora), Ann Daly (// corpo

espressivo di Isadora Duncan), Barbara

Kane (Spirito e forma), MariUa de

Andrade (Isadora Duncan e la danza

del futuro), Donatella Bertozzi (Gli anni

Settanta del modernismo italiano e la

riscoperta di Isadora Duncan).

La lingua di Martoglio: il dialetto

nella drammaturgia contemporanea

Messina, Teatro Vittorio Emanuele,

5 aprile 1997

Considerato da Pirandello "il vero e

unico fondatore del teatro siciliano",

Nino Martoglio, come molti altri autori

dialettali di inizio secolo, è scivolato via

via nell'oblio. Enzo Vetrano e Stefano

Randisi hanno pensato di rivisitare il

suo mondo con lo spettacolo Martogliata,

prodotto dall'Associazione Nutrimenti

Terrestri di Messina. Il convegno

ha visto la partecipazione, tra gli

altri, di Sarah Zappulla Muscarà, curatrice

dell'opera omnia di Martoglio per

la Newton Compton, di Enzo Zappulla

e dei critici Vincenzo Bonaventura e

Gigi Giacobbe.

I nuovi linguaggi della scena

in Europa

Parma, Lenz Teatro,

13 aprile 1997

Uno spazio di riflessione su Anteprima

Teatro Parma, la vetrina di gruppi giovani

provenienti da numerosi paesi europei

che partecipano alla Biennale

Giovani Artisti di Torino. L'incontro, in

collaborazione con Lenz Teatro e coordinato

da Valentina Valentini, vede il

confronto tra gruppi presenti alla rassegna

e critici di diversi paesi europei.

Giornate professionali italo-francesi

Teatro e danza

Spoleto, Teatro Caio Melisso,

17-18-19 aprile 1997

Promosse dall'Eti, dalla Fondazione Romaeuropa

Arte e Cultura, sotto l'egida

del Dipartimento dello Spettacolo, dell'Office

National Diffusion Artistique e

del Ministero della Cultura francese,

con la collaborazione del Teatro Stabile

dell'Umbria, l'incontro è stato un'occasione

per far conoscere il lavoro di artisti

italiani agli operatori francesi. La prima

giornata si è aperta con una discussione

sulla comunicazione culturale e

sugli scambi e i circuiti in Europa, con

interventi di Paolo Fabbri, Bernard Faivre

D'Arder, Luca Ronconi, Leonetta

Bentivoglio e di vari responsabili di teatri

e di istituzioni culturali. Nelle giornate

successive si sono formati gruppi di

lavoro per esaminare diverse questioni

(// rapporto tra teatro, città e l'Europa;

L'impatto con il pubblico straniero - le coproduzioni;

Teatro di figura: tradizione e

rinnovamento; Come far emergere le

nuove generazioni - relazioni tra artisti

indipendenti, teatri e istituzioni; Coreografia

italiana; Autore-attore. Performer

e narratore). A conclusione delle sessioni

proiezioni di video e incontri tra

artisti e direttori di teatri francesi.

Un'occasione per far conoscere il nostro

teatro dal ricco e articolato sistema

culturale d'oltralpe.

Pensare lo spettacolo

Omaggio a Maurizio Grande

Arcavacata di Rende, Facoltà di Lettere

e Filosofia dell'Università,

17-18 aprile 1997

A poco più di quattro mesi dalla morte

di Maurizio Grande l'Università della

Calabria lo ricorda con un omaggio

"militante", una due giorni di studi sugli

argomenti che lo appassionarono.

Intervengono lino Micciché (Lo spettacolo

nell'Università italiana), Guglielmo

Moneti (Teoria del cinema e analisi del

film), Daniele Gambarara (Estetica, semiotica,

semiologia dello spettacolo), Roberto

De Gaetano (La teoria o dell'invenzione

concettuale), Marcello Walter

Bruno (La meccanica del metatesto),

Valentina Valentini (// teatro di Babele),

Fabrizio Derni (Sulla scrittura di scena)

e Ferruccio Marotti (su un progetto audiovisivo

Carmelo Bene - Maurizio

Grande). Agli interventi seguono dibattito

e proiezioni video.

Vite immaginarie

Ritratti d'artista nel teatro

Incontro con le esperienze teatrali ultime

dedicato a Giuseppe Bartolucci

Ravenna, Ridotto del Teatro Alighieri,

19-20 aprile 1997

"Ci siamo posti di fronte alla difficoltà

del raccontarsi, di fronte al binomio arte/vita,

nel desiderio di riflettere sui segni

e i percorsi delle esperienze teatrali

ultime, dove ci sembra coesistano un

presupposto di soggettività e una rivendicazione

di appartenenza alla dimensione

dell'arte. Ciò rende la vita immaginaria

possibile terreno d'incontro tra

la biografia e l'artificio. Vogliamo capire,

senza forzature nella direzione del

teatro, come questi elementi fondino

un'identità. Abbiamo scelto la forma del

racconto, del racconto di un incontro.

L'incontro porta i segni di un riconoscimento

e di una modificazione. Chiederemo

ad alcuni artisti della generazione

ultima di raccontare se stessi, il proprio

percorso, attraverso un'altra vita. La

questione della trasmissione dell'esperienza

diviene cosi un passaggio tra vita


esemplare e vita inventata, in cui il maestro

diventa l'oggetto della scelta dell'artista

che si è formato da sé. Ci confrontiamo

con teatranti che non conoscono

il culto della maestria. Siamo

chiamati a disegnare e inventare il maestro.

E pensiamo a un'esperienza esemplare

come unica forma di maestria accettabile".

Raimondo Guarino

Incontro a cura di Raimondo Guarino,

Paolo Ruffini, Cristina Ventrucci, con la

partecipazione di Aura Teatro, Fanny &

Alexander, l'Impasto, Terzadecade, Accademia

degli Artefatti, nell'ambito della

rassegna Le vie dei canti, ideata e organizzata

da Ravenna Teatro.

Sperimentare teatro in carcere

Forlì, Laboratorio teatrale del Progetto

Giovani,

20 aprile 1997

Dopo l'incontro dell'anno scorso su

Teatro e handicap, per la seconda edizione

della rassegna / luoghi del disagio

(organizzata da Accademia Perduta e

coordinata da Cristina Valenti), si è

trattato di teatro e carcere incentrando

l'attenzione su tre esperienze: quella

del Teatro Reon nella casa circondariale

Sant'Anna di Modena; quella di Tarn

Teatromusica nel carcere Due Palazzi

di Padova e quella della Compagnia

della Fortezza a Volterra. Hanno illustrato

tali lavori rispettivamente Fulvio

Ianneo, Michele Sambin e Armando

Punzo, con presentazioni di materiali

video.

Problemi di divulgazione in Italia

del teatro contemporaneo

Genova, Biblioteca dell'attore,

23 aprile 1997

Convegno a margine di una meritoria

rassegna volta a indagare la drammaturgia

contemporanea europea. Quest'anno

il titolo generale della manifestazione

era L'inferno sono gli altri - L'emarginazione

nel teatro contemporaneo.

Organizzata dal Teatro di Genova, con

la collaborazione del Museo Biblioteca

dell'Attore, del Goethe Institut, del Centro

Culturale Franco-Italiano, dell'Università

di Genova e del British Council,

ha ospitato mises en espace di testi inediti

in Italia: La bella regina di Leenane

dell'irlandese Martin McDonagh, Soliman

del tedesco Ludwig Fels, Le conspose

dell'algerina Fatima Gallaire. La

tavola rotonda che ha visto la partecipazione

di operatori teatrali italiani, di Fatima

Gallaire e di Karlheinz Braun, direttore

della Verlag der Autoren di

Francoforte, ha trattato i temi della diffusione

editoriale della produzione

drammaturgica d'oggi.

Addosso all'attore

Convegno sul costume teatrale

Bologna, Palazzo Marescotti,

24 aprile 1997

Riprendendo la ricerca avviata lo scorso

anno su 'Teatro e cultura materiale",

Giovanni Azzaroni e Paola Bignami del

Dipartimento di Musica e Spettacolo

dell'Università di Bologna hanno organizzato

per La Soffitta questo incontro

sul costume. L'abbigliamento dell'attore

sulla scena è stato considerato in differenti

ambiti, dal teatro orientale al

café chantant, dal grand opera al teatro

popolare, dalla danza classica al teatro

contemporaneo. Hanno partecipato all'incontro

(oltre ai coordinatori), Santuzza

Cali (costumista), Roberto Leydi

(docente di Etnomusicologia), Eugenia

Casini Ropa (docente di Storia del mimo

e della danza), Daniela Gavrilovich

(storica del costume di danza), Jolanda

Silvestri (storica del costume), Tessy

Schonholzer (restauratrice del Museo

del Costume di Firenze), Alessandra

Frabetti (storica dell'arte), Romeo Castellucci

(regista) e alcune laureande.

Il 15 maggio, nell'ambito dello stesso

progetto, è stato presentato il libro con

i materiali del convegno dello scorso

anno, Gli oggetti nello spazio del teatro,

pubblicato dall'editore Bulzoni.

Tra ironia e tragedia

Ipotesi su Yukio Mishima

Napoli, Palazzo Corigliano,

28 aprile 1997

Le immagini di Mishima che arringa i

soldati dal balcone dell'ammiragliato

dopo il tentativo fallito di farli sollevare

contro il tradimento della tradizione, il

suo suicidio secondo l'antico rito del

seppuku sono impresse tra le memorie

degli anni '60-70. Questo scrittore così

controverso, affascinante per la scrittura

e imbarazzante per i suoi ideali nazionalistici

fino alla reazione, viene indagato

a fondo in un incontro cui partecipano

specialisti capaci di situare la

sua vicenda in una opportuna prospettiva.

Donald Keene, uno dei più importanti

studiosi della cultura giapponese,

suo grande divulgatore nei paesi anglosassoni,

presenta una relazione su Mishima

e l'estetica giapponese; Bettina L.

Knapp, della City University of New

York, interviene sui rapporti tra lo scrittore

e la tradizione del teatro No, Giorgio

Amitrano sul mito di morire giovani

in relazione alla vita e all'opera di Mishima,

Franco Mazzei sul background

politico del Giappone degli anni '60 e

70, Emanuele Ciccarella su Confessioni

di una maschera. Coordina Paolo Cavalletti,

dell'Istituto Orientale di Napoli,

che organizza l'incontro in concomitanza

con la ripresa del Mio amico Hitler di

Mishima, diretto da Tito Pisciteli! Viene

inoltre inaugurata la mostra di collages

di Anna Sargenti Dedicato al mio

amico Hitler.

Rifare il corpo

Lavoro su se stessi e ricerca sulle azioni

fisiche dentro e fuori del teatro del Novecento

Bologna, Palazzo Marescotti,

29 aprile - 5 maggio 1997

A cura di Marco De Marinis, per i programmi

della Soffitta. E' un tragitto nel

"teatro oltre il teatro", in quell'arte dell'azione

che non si esaurisce nello spettacolo

e che costituisce un filo rosso di

molte ricerche radicali dell'arte del Novecento.

Il ciclo è strutturato in tre sezioni,

con conferenze e seminari pratici,

dimostrazioni di lavoro e proiezioni. La

prima è dedicata a / movimenti secondo

Gurdjieff, con una conferenza di Franco

Ruffini, dimostrazioni di Margit Martinu,

e la proiezione di Incontri con uomini

straordinari di Peter Brook. La seconda

si intitola Mejerchol'd e la biomeccanica;

la conferenza è tenuta da Beatrice

Picon Vallin del Cnrs francese, il seminario

da Ralf Rùcher. L'ultima pone

al centro dell'attenzione Steiner e l'euritmia,

con conferenza di Alfredo Chiappoli,

seminario e dimostrazioni di Francesca

Gatti.

L'autore e la legge:

la drammaturgia contemporanea

nel nuovo teatro italiano

Trieste, Politeama Rossetti,

2-3-4 maggio 1997

La proposta di legge sul teatro presentata

in marzo dal ministro Veltroni costituisce

uno spartiacque. Molti dei

convegni svoltisi nella seconda parte

della stagione si confrontano con essa.

Così il secondo convegno organizzato

in occasione della rassegna che il Teatro

Stabile di Trieste dedica alla drammaturgia

contemporanea si incentra su

un confronto tra le posizioni degli autori

con quelle degli operatori teatrali e

dei legislatori, in vista degli scenari prevedibili

nel nuovo quadro legislativo. A

cura dell'Istituto del Dramma Italiano,

che ha curato anche nel corso del festival

letture spettacolo di testi vincitori

del Concorso Idi.

Giornata della critica teatrale

Genova, Teatro di Genova,

7 maggio 1997

Una giornata di riflessione sul futuro

della critica teatrale, a breve distanza

dall'indagine dell'Agis sullo spazio riservato

dai giornali alle recensioni. Partecipano,

fra gli altri, Giovanni Raboni,

Giuseppe Morello dell'Ordine dei Giornalisti,

Lorenzo Del Boca della Federazione

della Stampa, Carlo Petrone della

Federazione Editori, Carla Bodo del Dipartimento

dello Spettacolo, Luigi Filippi

dell'Agis e Ugo Ronfani, presidente

dell'Anct.

Eredità e attualità di Brecht

Roma, Goethe Institut,

9 maggio 1997

Conclude tre giornate dedicate a Benno

Besson, allievo e collaboratore di

Bertolt Brecht, in occasione delle recite

romane della commedia Io, di Labiche

e Martin, con la sua regia per il Teatro

di Genova. Alla tavola rotonda partecipano

lo stesso Besson, Peter Palitzsch,

Marco Sciaccaluga, Luigi Squarzina,

Federico Tiezzi; presiede Paolo Chiari- —]

ni. Durante la tre giorni (a cura del fB

Théàtre Sant-Gervais di Ginevra e del

Museo Biblioteca dell'Attore di Genova,

in collaborazione col Teatro di Roma)

si è inaugurata la mostra // viaggio

in Italia di Benno Besson, con materiali M

che illustrano la lunga frequentazione »5

dei palcoscenici del nostro paese da ce

parte del regista svizzero; sono stati ^

inoltre proiettati film sul suo lavoro e su QTQ,

quello del Berliner Ensemble. Q'

Italia-Olanda

M

Incontro bilaterale sul teatro

CO

Roma, Teatro dell'Orologio,

CO

9-10 maggio 1997 Oì

Un dialogo con una drammaturgia da ^

noi poco nota, discussioni sul "proble- co

ma della traduzione e dell'adattamento


cioè che il teatro è forse la prima e più

efficace forma di psicoterapia che l'uomo

si è dato nel corso della sua storia.

Ognuno di noi è stato almeno una volta

Edipo, Amleto, Antigone, Desdemona.

Almeno in sogno. L'inconscio spesso diviene

dramma, azione. Così che il teatro

diventa un'istanza insopprimibile",

(dalla presentazione dell'incontro)

Organizzato dalla rivista "Informazione

in Psicologia Psicoterapia Psichiatria"

con numerosi patrocini (tra gli altri

quello dell'Accademia d'Arte Drammatica

Silvio D'Amico di Roma). Il convegno

si basa su relazioni teoriche e momenti

"esperienziali", in cui psicoterapeuti,

registi o attori "mettono in scena

il sogno", ognuno con le sue tecniche

specifiche. Gli interventi spaziano da La

messa in scena di un sogno classico (Alberto

Bevilacqua) a // metodo teatrale di

Orazio Costa (Massimo Manna), da /

sogni dì Federico Fellini (Gianni Montesarchio)

a Teatro e mimetica (Luigi Maria

Musati), da // teatro del sogno (Oliviero

Rossi), fino a L'immaginario e la

psicofisiologia dell'attore (Vezio Ruggeri)

e altri ancora.

Piccoli teatri crescono

Una giornata di studi in occasione

della nuova proposta di legge sul teatro

Pavia, Teatro Scala,

16 maggio 1997

Pavia riunisce un'interessante molteplicità

di voci con diversità di esperienze e

tagli per una discussione non formale

sulla nuova proposta di legge sul teatro.

Interventi di Bruno Borghi, membro

della Commissione Prosa presso il ministero,

organizzatore teatrale (Le vecchie

e le nuove regole del gioco); Sisto

Dalla Palma, docente di Storia del Teatro

(Emergenze-divergenze); Renata Molinari,

drammaturga, collaboratrice di

Thierry Salmon (Spazi e territori del

teatro); Giorgio Guazzotti, presidente

Agis-Uned (La funzione dei piccoli teatri

nell'ambito del progetto della stabilità);

Vincenzo Amato, regista e presidente

dell'Associazione Teatri Invisibili (Quindici

anni di non storia teatrale); Edoardo

Erba, drammmaturgo (Buone idee in

piccoli spazi); Barbara Nativi, regista,

curatrice della rassegna Intercity di Sesto

Fiorentino (// teatro e la città: un

modello); Loriana Zanuttigh, giurista

(La nuova disciplina: cenni e note di

commento sulla qualità del prodotto normativo).

In carn'azione, le genetiche

della mutazione

Scandicci, Teatro Studio,

16-17 maggio 1997

Le relazioni tra arte, filosofia e teatro

osservate nel segno del corpo amplificato

dalla tecnologia, costretto o dilatato

da protesi, potenziato o deprivato dalla

virtualità, modificato dalla chirurgia

plastica, torturato, specchio artistico

della nostra carne violata, negata, ferita,

trasformata e potenziata, ridotta a merce

e come tale inserita in un circuito di

scambi e di nuove occasioni. Il convegno,

insieme agli studiosi Pierre Lévy,

Michel Maffesoli, Sadie Plant, Alberto

Abruzzese, Francesca Alfano Miglietti,

ha visto la presenza di Orlan, una delle

più significative body performer, che attraverso

numerose operazioni di chirurgia

estetica ha riprodotto sul suo corpo

elementi di famose opere d'arte, diventando

un emblema della specie umana

mutante secondo le nuove frontiere della

genetica, della robotica, della prostetica.

Le due giornate sono state il momento

centrale della rassegna // corpo

sterminato, che ha presentato performance,

spettacoli e mostre. A Carlo Infante

è stata affidata una ricognizione finale

su Happening/Post Avanguardia/

Cyber-performance. Organizzazione di

Giancarlo Cauteruccio e Pina Izzo della

Compagnia Krypton.

Brecht nel lavoro di Strehler

e nel teatro d'oggi

Milano, Teatro Studio,

17 maggio 1997

Per i cinquantanni del Piccolo Teatro si

prova a fare il punto sull'autore che ne è

stato la bandiera per numerose stagioni,

un drammaturgo strettamente legato

al nome di Giorgio Strehler. Al convegno,

organizzato in collaborazione

con l'Università Statale di Milano e con

la casa editrice Einaudi, partecipano

Cesare Cases (Le polemiche su Bertolt

Brecht negli anni 70), Michel Deutsch

(Zooropa zone - Brecht socratico), Giinter

Erken (L'effetto paradosso di Brecht

in Germania), Cesare Molinari (Lo spettatore

che fuma), Luigi Allegri (Bertolt

Brecht e Giorgio Strehler), Giorgio

Strehler. Coordina Paolo Bosisio.

Mediamorfosi dell'opera

Riccione, Palazzo del Turismo,

24 maggio 1997

"Per le strade campeggiano i manifesti

dei Tre Tenori. Tutto tranquillo, allora:

l'opera lirica col suo armamentario più

stentoreo e luccicante riesce ancora a

conquistarsi le prime pagine dei giornali,

a garantirsi la diretta televisiva. A Riccione,

durante il Festival Ttw, si discuterà

anche di quale destino si prospetta

all'opera lirica nel mondo dominato dai

media. Sopravviverà - rassegnandosi al

peggior modo di vivere - oppure può

trasformarsi, scoprire magari un nuovo

modo di essere? E' questa appunto la

'mediamorfosi', ossia la metamorfosi

che ogni genere di performance dal vivo

subisce quando viene impacchettata

per essere teletrasmessa."

Giordano Montecchi (musicologo, coordinatore

dell'incontro; da "Mattina",

supplemento emiliano romagnolo de

"l'Unità", 21 maggio 1997)

Alla ricerca non delle nuove strade dell'opera

lirica, ma di una nuova drammaturgia

musicale contemporanea fatta di

interscambi e contaminazioni tra spettacoli

dal vivo e riproduzioni dei media.

L'incontro, con la partecipazione di studiosi,

rappresentanti di istituzioni musicali,

di reti e produzioni televisive, vuole

confrontare la situazione del Paese

del Melodramma, che investe tantissime

risorse nella conservazione quasi

museale del repertorio lirico, con le

esperienze di "mediamorfosi" dell'opera

e del teatro musicale realizzate in

paesi quali la Gran Bretagna, la Francia,

la Germania, il Canada.

Apprendere ad apprendere

TV sessione dell'Università

del Teatro Eurasiano

Scilla

1-8 giugno 1997

Una settimana di confronto tra giovani

artisti provenienti da ogni angolo del

mondo e i docenti dell'Università itinerante

inventata da Eugenio Barba, lista.

Tre gli argomenti principali di ricerca,

come al solito teorico-pratica: "agire attraverso

la parola", "agire attraverso la

presenza", "agire attraverso la collaborazione".

Hanno partecipato gli studiosi

Ferdinando Taviani, Franco Ruffini,

Clelia Falletti, Nicola Savarese, Eugenia

Casini Ropa, Marco De Marinis, Claudio

Meldolesi, Laura Mariani, Mirella

Schino, Claudio La Camera (direttore

artistico di Proskenion), l'attrice dell'Odin

Teatret Julia Varley, due rappresentanti

del Buyo Kabuki (Kanichi Hanayagi

e Sae Nanaog). Si sono affrontati,

nelle diverse sessioni, diversi temi: la

danza, il teatro antropologico, la scrittura,

il teatro extraeuropeo e quello del

nostro secolo. Dimostrazioni, spettacoli

ed eventi hanno costellato l'incontro.

La legge di riforma per un teatro

contemporaneo

Torino, Sala Stet,

3 giugno 1997

"La proposta di legge sul sistema teatrale

è un'occasione per affrontare la

riforma non dal punto di vista corporativo

bensì per costruire un nuovo panorama

in cui si colloca il teatro e superare

categorie interpretative ormai desuete.

L'attuale sistema del teatro mostra

nella sostanza il connotato latente della

burocratizzazione, della chiusura in

uno specialismo sganciato dalla realtà

sociale. La legittimazione di tale specialismo

avviene all'interno di una logica

composta da regole amministrative e

codici critici e interpretativi tesi all'autoconservazione.

E' importante riconsiderare

il ruolo del teatro in relazione al

pubblico, alle altre forme artistiche e di

spettacolo, superando gli steccati specialistici

per affermare un rapporto

qualitativo tra teatro e realtà sociale. Il

teatro è un'arte capace di operare all'interno

di una comunità relazioni profonde,

di costruire nuclei artistici e di pubblico

continuativi, di sedimentare progetti.

Per realizzare ciò è necessario da

parte delle istituzioni tutte (Stato, Regioni,

Comune) un investimento coraggioso

sia economico sia progettuale,

che deve saper rinnovare il sistema riconoscendo

e legittimando un nuovo

teatro d'arte contemporaneo."

(dalla presentazione dell'incontro)

Partendo dalla storia del nostro teatro

nel dopoguerra, dalla nascita degli stabili

alle esperienze di radicamento degli

anni '70, fino all'idea più recente di

un teatro d'arte "d'interesse pubblico",

in tempi di (più o meno) accese discussioni

sulla proposta di legge Veltroni,

dibattono del futuro del nostro teatro

Giorgio Guazzotti, Walter Le Moli, Bruno

Borghi, Maria Grazia Agricola, Renato

Quaglia, Gabriele Vacis, Giorgio

Barberio Corsetti, molti rappresentanti

degli enti locali e il ministro Walter Veltroni.

Organizzazione Laboratorio Teatro

Settimo, con il patrocinio di Regione

Piemonte, Provincia e Comune di

Torino.


I Libri

Testi

AA.W., Accadde a Roma. Nove atti unici.

Nove protagoniste. Costa & Nolan,

Genova 1996.

AA.W., Quattro volti di Otello: William

Shakespeare, Arrigo Boito, Francesco

Beno di Salsa, Jean-Francois Ducis, Rizzoli,

Milano 1996.

AA.W., Teatro del Cinquecento. La tragedia

(tomo I-II), Mondadori-Ricciardi,

Milano 1996.

Edward Albee, Tre donne alte, a cura

di Masolino d'Amico, con una nota di

Luigi Squarzina, Einaudi, Torino 1996.

Aristofane, lje rane, traduzione di Guido

Paduano, Rizzoli, Milano 1996.

Alain Badiou, Ahmed il filosofo - farsa

in ventidue scenette, traduzione e cura

di Gioia Costa, Costa & Nolan, Genova

1996.

Samuel Beckett, Trilogia (Molloy, Ma-

Ione muore, L'innominabile), a cura di

Aldo Tagliaferri, Einaudi, Torino 1996.

Alan Bennett, Drammi e monologhi

(Singole spie, Un inglese all'estero, Una

questione d'attribuzione, Il testamento - o

il cazzo - di Kafka), Gremese, Roma

1996.

-, La pazzia di re Giorgio, Adelphi, Milano

1996.

Roberto Berardi, Theatrum

causarum, Polistampa, Firenze 1996.

Marida Boggio, Abelardo Eloisa

Eloim, Grin, Roma 1997.

Sergio Bovini, La maschera dell'arte:

saggi, testi teatrali, poesìe, Todariana,

Milano 1996.

Antonia Brancati, Preferirei di no,

Bompiani, Milano 1996.

Jean-Claude Brisville, L'ultima fiammata,

traduzione di Guido Almansi e

Claude Béguin, Marsilio, Venezia 1996.

Anton Cechov, // giardino dei ciliegi.

Acquarelli, Venezia 1997.

-, Zio Vania, traduzione di Luigi Lunari,

Rizzoli, Milano 1996.

Gianni Celati, Recita dell'attore Vecchiotto

nel teatro di Rio Saliceto, Feltrinelli,

Milano 1996.

Giorgio Celli, Da Borgia a Faust: le

tentazioni del potere (Vita e morte di Ramiro

dell'Orco, Demetra nel giardino di

Teller, Le tentazioni del Professor Faust),

Aspasia, San Giovanni in Persiceto (Bo)

1997.

Guido Ceronetti, Deliri disarmati,

Grin, Roma 1996.

Pietro Chiara, / promessi sposi, Mondadori,

Milano 1996.

Ugo Chiti, II Vangelo dei buffi, Grin, Roma

1997.

Italo Alighiero Chiusane). Consideratemi

un sogno, a cura di Gian Filippo

Belardo, San Paolo, Milano 1997.

Gabriele D'Annunzio, La figlia di Iorio,

Newton Compton, Roma 1996.

Emilio De Marchi, L'idealista, dramma

inedito a cura di Maria Antonietta

Grignani, Bompiani, Milano 1996.

Alfred de Musset, Lorenzaccio, traduzione

e adattamento di Paolo Emilio

Poesio per l'edizione diretta da Maurizio

Scaparro, introduzione di Robert

Abirached, Ubulibri, Milano 1997.

Pietro De Silva, I nuovi tragici, Grin,

Roma 1996.

Roland Dubillard, Beethoven nei campi

di barbabietole, libero adattamento di

Ugo Ronfani, Ricordi, Milano 1996.

Marguerite Duras, Agatha, Sellerio,

Palermo 1997.

Eschilo, Orestea, traduzione di Samanta

Fanoli, Rizzoli, Milano 1997.

-, Persiani, I sette contro Tebe, a cura di

Giorgio Ieranò, Mondadori, Milano,

1987.

-, Prometeo incatenato, a cura di Marco

Di Branco, La Vita Felice, Milano 1996.

Euripide, Andromaca, traduzione di

Caterina Barone, Rizzoli, Milano 1996.

-, Baccanti, traduzione di Giulio Guidorizzi,

Marsilio, Venezia 1997.

-, Baccanti, Mondadori, Milano 1997.

-, Eracle, a cura di Maria Serena Mirto,

Rizzoli, Milano, 1997.

-, Medea, a cura di Antonio Caizza, La

Vita Felice, Milano 1996.

-, Medea, introduzione e traduzione di

Maria Teresa Ciani, Marsilio, Venezia

1997.

Dario Fo, Le commedie (Storia vera di

Piero d'Angera che alle crociate non c'era,

L'opera dello sghignazzo, Quasi per

caso una donna: Elisabetta), a cura di

Franca Rame, voi. XI, Einaudi, Torino

1997.

Annamaria Frabotta, Trittico dell'obbedienza,

introduzione di Franca Angelini,

Sellerio, Palermo 1996.

Brian Friel, "Traduzioni" e altri drammi,

a cura di Carla De Petris, Bulzoni,

Roma 1996.

Pietro Garinei (a cura di), Tutto G &

G2, Il meglio della commedia musicale,

introduzione di Enzo Biagi, Gremese,

Roma 1996.

Vincenzo Gianni, Ulisse è tornato, prefazione

di Giuseppe Manfridi, Ricordi,

Milano 1996.

André Gide, Jean-Louis Barrault, //

Processo di Franz Kafka, Einaudi, Torino

1997.

Nikolaj Gogol', // revisore, Marsilio,

Venezia 1997.

Carlo Goldoni, IM famiglia dell'antiquario,

libro e Cd-rom, Marsilio, Venezia

1996.

-, // giocatore, introduzione di Alessandro

Zamiol, Marsilio, Venezia 1997.

-, La sposa persiana, Ircana in lulfa, Ircana

Ispahan, a cura di Marzia Pieri,

Marsilio, Venezia 1996.

-, La famiglia dell'antiquario, edizione libro

e cd-rom, a cura di L. Toschi, Marsilio,

Venezia 1996.

Frances Goodrich, Albert Hackett,

77 diario di Anna Frank, traduzione di

Alessandra Serra, Einaudi, Torino 1997.

Gilberto Govi, // teatro di Govi. 6 commedie

- 6 successi, a cura di Serena Bassano

e Mauro Montarese, Erga, Genova

1996.

Maurizio Grande, Alessandro Bertini,

Una trilogia facile (Empedocle tiranno,

Shylock e Faust, Lettera ad Antonin

Artaud), Bulzoni, Roma 1997.

Julien Green, Il nemico, traduzione di

Roberto Buffagni, prefazione di Ugo

Ronfani, Ricordi, Milano 1996.

Mariangela Gualtieri, Nei leoni e nei

lupi, I Quaderni del Battello Ebbro,

Porretta Terme (Bo) 1997.

Ludvig Holberg, Chiamatemi

Erasmus, a cura di Carla Del Zotto, Jaca

Book, Milano 1996.

Victor Hugo, Ruy Blas, traduzione di

Giovanni Raboni, Einaudi, Torino 1996.

Fhadel Jaibi, Les amoreux du café désert,

Grin, Roma 1996.

Henry James, // salone, in appendice

carteggio con Georg Bernard Shaw,

Sellerio, Palermo 1996.

-, Il salotto, Summersoft, Acque tranquille,

Piramo e Tisbe, quattro atti unici,

Edizioni dell'Arena, Ravenna 1997.

Ben Jonson, Volpone, a cura di Mario

Praz, Rizzoli, Milano 1996.

Heinrich von Kleist Kàtchen dì Heilbronn,

traduzione di Giaime Pintor, Einaudi,

Torino 1996.

-, Kàtchen di Heilbronn. La prova del

fuoco, a cura di Giorgio Zampa, Adelphi,

Milano 1996.

-, Il principe di Homburg, a cura di Rossana

Rossanda, Marsilio, Venezia 1997.

Karl Kraus, Gli ultimi giorni dell'umanità:

Tragedia in 5 atti con preludio ed

epilogo, edizione italiana a cura di Ernesto

Braun e Mario Carpitella, con un

saggio di Roberto Calasso, Adelphi, Milano

1996.

Vernon Lee, Arianna a Mantova, traduzione

di Enrico Groppali, Sellerio, Palermo

1996.

Cinzia Leone, Fabio Di Iorio, Questo

spazio non è in vendita, Grin, Roma

1997.

Gotthold Ephraim Lessing, Minna di

Barnhelm, a cura di Emilio Bonfatti, traduzione

di Italo Alighiero Chiusano,

Marsilio, Venezia 1997.

Cesare Lievi, Festa d'anime, Ricordi,

Milano 1996.

Germano Lombardi, Il tiranno di

Haiti, Sellerio, Palermo 1996.

Angelo Longoni, Testimoni, Costa &

Nolan, Genova 1996.

Mario Luzi, Ceneri e ardori. Garzanti,

Milano 1997.

Niccolò Machiavelli, Clizia, Andrìa,

Dialogo intorno alla nostra lingua, Rizzoli,

Milano 1997.

-, Clizia, commento e introduzione di P.

Caserta, Bulzoni, Roma 1996.

Giuseppe Manfridi, Teppisti! Ultra,

prefazione di Ricky Tognazzi, Ricordi,

Milano 1996.

Alessandro Manzoni, Le tragedie, Salerno

Editrice, Roma 1996.

Marco Martinelli, Teatro impuro

(Ruh. Romagna più Africa uguale, Siamo

asini o pedanti?. Bonifica, Lunga vita

all'albero, I refrattari, I ventidue infortuni

di Mor Arlecchino, Incantati), introduzione

di Claudio Meldolesi, Danilo

Montanari Editore, Ravenna 1997.

-, An African Harlequin in Milan - Marco

Martinelli Performs Goldoni, edited

by Teresa Picarazzi & Wiley Feinstein,

Bordighera Incorporated, Purdue University,

West Lafayette, Usa 1997.

Nino Martoglio, Tutto il teatro e tutte

le poesie siciliane, tre volumi a cura di

Sarah Zappulla Muscarà, Newton

Compton, Roma 1996.

Rosa Masciopinto, Giovanna Mori,

Impossibili - Le scarpe di ferro pesano,

Grin, Roma 1997.

Maurizio Micheli, Sciambagne!, Baldini&Castoldi,

Milano 1996.

Molière, Commedie, a cura di Luigi Lu-

^

nari, Rizzoli, Milano 1996.

fi

-, Il borghese gentiluomo, a cura di Luigi

Lunari, Rizzoli, Milano 1996.

H

Harald Miiller, La zattera dei morti, ®

traduzione di Saverio Vertane, Marsilio, S

Venezia 1997.

HH

Valére Novarina, Lo spazio furioso, tra- 9)

duzione e cura di Gioia Costa, Costa & 35

Nolan, Genova 1992.

gj"

Marco Paolini, Gabriele Vacis, // rac- 90

conto del Vajont, Garzanti, Milano 1997. Q*

Andrea Perrucci, Il convitato dì pie- 3

tra, Einaudi, Torino 1996. (i

Harold Pinter, Ceneri alle ceneri, tra- _

duzione di Alessandra Serra, Einaudi,

Torino 1997.

CO

-, Teatro (Il compleanno, La stanza, Il ca- Ci

lapranzi, La serra, Il guardiano), voi. I,

-, Teatro (L'amante, Il ritorno a casa,

Vecchi tempi, Terra di nessuno, Tradìmenti,

Il bicchiere della staffa, Il linguaggio

della montagna, Party Time), voi. II,

Einaudi, Torino 1996.

Luigi Pirandello, La morsa, Lumie di

Sicilia, Il dovere del medico, a cura di

Roberto Alonge, Mondadori, Milano

1996.

Tito Maccio Plauto, / prigionieri, a cura

di Guido Paduano, traduzione di Mario

Scandola, Rizzoli, Milano 1996.

Manuel Puig, Mistero del mazzo di

rose, Palermo, Sellerio 1997.

Gino Rocca, Se i no i xe mati, no li volemo,

Marsilio, Venezia 1997.

-, Tutto il teatro (2 voli), Marsilio, Venezia

1997.

Ugo Ronfani, Tre monologhi per tre attrici

(L'isola della dottoressa Moreau,

Una valigia di sabbia, L'automa di Salisburgo),

Ricordi, Milano 1996.

Rosso di San Secondo, /( teatro di

Rosso di San Secondo, a cura di Grazia

Distasio, B.A Graphis, Bari 1997.

Edoardo Sanguineti, Orlando Furioso.

Un travestimento ariostesco, a cura di

Claudio Longhi, Il Nove, IBC Emilia Romagna,

Bologna 1997.

William Shakespeare, Amleto, a cura

di Alessandro Serpieri, Marsilio, Venezia

1997.

-, La bisbetica domata, introduzione, traduzione

e note di Gabriele Baldini, Rizzoli,

Milano 1996.

rQ


-, I due gentiluomini di Verona, Garzanti,

Milano 1996.

-, Giulio Cesare, introduzione, traduzione

e note di Gabriele Baldini, Rizzoli,

Milano 1996.

-, Macbeth, Marsilio, Venezia 1996.

-, Macbeth, a cura di Agostino Lombardo,

Feltrinelli, Milano 1997.

-, 77 primo Amleto, a cura di Alessandro

Serpieri, con testo a fronte, Marsilio,

Venezia 1997.

-, Otello, a cura di Agostino Lombardo,

Feltrinelli, Milano 1996.

-, Re Lear, a cura di Gabriele Baldini,

Rizzoli, Milano 1997.

-, Riccardo III, a cura di Agostino Lombardo,

con testo a fronte, Newton

Compton, Roma 1997.

-, Romeo e Giulietta, Amleto, Otello,

Newton Compton, Roma 1997.

-, Sogno di una notte di mezza estate, a

cura di Patrizia Cavalli, Einaudi, Torino

1996.

-,Troilo e Cressida, traduzione di Luigi

Squarzina, introduzione di Anna Luisa

Zazo, Mondadori, Milano 1996.

-; Tutto è bene quel che finisce bene. Garzanti,

Milano 1996.

Sam Shepard, Simpatico, introduzione

di Rodolfo Di Giammarco, Gremese,

Roma 1996.

Richard Brinsley Sheridan, La scuola

della maldicenza, traduzione di Alberto

Rossatti, Rizzoli, Milano 1997.

José Sanchis Sinisterra, Valeria e gli

uccelli, Ricordi, Milano 1996.

Sofocle, Antigone, a cura di Giuseppina

Lombardo Radice dalla traduzione di

Friederic Hòlderlin, Einaudi, Torino

1996.

-, Edipo re, Edipo a Colono, Frassinelli,

Milano 1997.

Emilio Tadini, La deposizione, Einaudi,

Torino 1997.

Publio Terenzio Afro, Andria, introduzione,

traduzione e note di Massimo

Rossi, edizione bilingue commentata,

Mursia, Milano 1996.

-, I fratelli, traduzione di Gesualdo Bufalino,

Bompiani, Milano 1996.

Giovanni Testori, Opere - 1943-1961,

a cura di Fulvio Panzeri, introduzione di

Giovanni Raboni, Bompiani, Milano

1996.

Patrizia Valduga, Corsia degli incurabili,

Garzanti, Milano 1996.

Lope de Vega, La dama sciocca, Marsilio,

Venezia 1996.

Oscar Wilde, L'importanza di essere

Onesto, introduzione di Masolino d'Amico,

Newton Compton, Roma 1996.

-, Salomè, traduzione di Domenico Porzio,

illustrazioni di Aubrey Beardsley,

introduzione di Alberto Arbasino, Rizzoli,

Milano 1997.

Tennessee Williams, La rosa tatuata,

traduzione di Masolino d'Amico, Einaudi,

Torino 1996.

Giuliano Zincone, Lo stivaletto malese

- quattro testi teatrali dell'assurdo, prefazione

di Raffaele La Capria, Edizioni La

Conchiglia, Capri 1996.

Saggi e materiali

AA.W, Antonin Artaud. La follia e l'arte,

Il Cardo, Venezia 1997.

AA.W., Fùssli pittore di Shakespeare.

Pittura e teatro 1775-1825, catalogo della

mostra alla Fondazioni Magnani Rocca

di Parma, Electa, Milano 1997.

AA.W., 77 Libro di teatro. Annali del Dipartimento

di Musica e Spettacolo dell'Università

di Roma. Sezione Teatro, a

cura di Silvia Carandini e Roberto Ciancarelli,

voi. Ili, Bulzoni, Roma 1996.

AA.W., Per Roberto De Monticelli - Per

il Teatro, atti del convegno tenutosi a

Milano nel dicembre 1996, Lupetti, Milano

1997.

AA.W., Sue dimore. Teatro Valdoca,

Comune di Roma, Roma 1996.

AA.W., Teatro in Liguria alle soglie del

2000, a cura di Roberto Trovato e Luca

Vénzano, Erga, Genova 1997.

Lucia Abbamonte, La maschera e lo

specchio del tempo. Ben Jonson, Giacomo

I e lo spettacolo del re. Immagini

shakespeariane, ESI, Napoli 1997.

Carmelo Alberti (a cura di), Carlo

Gozzi scrittore di teatro, atti del convegno

di studi tenutosi a Venezia nel 1994,

Bulzoni, Roma 1996.

Umberto Albini, Riso alla greca. Aristofane

o la fabbrica del comico, Garzanti,

Milano 1997.

Francesca Alfano Miglietti, Identità

mutanti. Dalla piega alla piaga: esseri

delle contaminazioni contemporanee,

Costa & Nolan, Genova 1997.

Maria Ines AhVertì, Jacques Copeau,

Laterza, Bari 1997.

Luigi Allegri, Jacques Copeau, Laterza,

Bari 1997.

Roberto Alonge, Scene perturbanti e

rimosse. Interno ed esterno sulla scena

teatrale, La Nuova Italia Scientifica, Roma

1996.

-, Madri, baldracche e amanti. La figura

femminile nel teatro di Pirandello, Costa

& Nolan, Genova 1997.

Roberto Alonge, Roberto Tessali, Lo

spettacolo teatrale. Dal testo alla messinscena,

LED, Milano 1996.

Franca Angelini (a cura di), Memorie

di Goldoni e memoria del teatro, atti del

convegno tenutosi a Roma nel 1993,

Bulzoni, Roma 1996.

Maria Luisa Angiolillo, Feste di corte e

di popolo nell'Italia del primo Rinascimento,

SEAM, Roma 1996.

Anonimo del XVII secolo, La famosa

attrice, a cura di Cesare Garboli,

Adelphi, Milano 1997.

Anna Anzi, Storia del teatro inglese dalle

origini al 1660, Torino, Einaudi 1997.

Alberto Arbasino, Lettere da Londra,

Adelphi, Milano 1997.

Lucio Argano, La gestione dei progetti

di spettacolo. Elementi di project management

culturale, Franco Angeli, Milano

1997.

Ariel, quadrimestrale di drammaturgia

diretto da Alfredo Barbina e Sandro

d'Amico, n. 31 e 32-33, Istituto di Studi

Piradelliani 1996.

Fernando Arrabal, Uno schiavo chiamato

Cervantes, Spirali/Vel, Milano

1996.

Umberto ArtìoU, 77 combattimeno invisibile.

D'Annunzio tra romanzo e teatro,

Laterza, Bari 1997.

Antonio Attisani, Fiabe teatrali del Tibet,

Titivillus, Firenze 1996.

Giovanni Attolini, Gordon Craig, Laterza,

Bari 1996.

Giovanni Azzaroni, Paola Bignami,

(a cura di), Gli oggetti nello spazio del

teatro, atti del convegno, Bulzoni, Roma

1997.

Eugenio Barba, Teatro, solitudine, mestiere,

rivolta, Ubulibri, Milano 1996.

Eugenio Barba, Nicola Savarese,

L'arte segreta dell'attore. Dizionario di

antropologia teatrale, Argo, Lecce 1996.

Carla Barbati, Istituzioni e spettacolo

pubblico e privato nelle prospettive di

riforma, CEDAM, Padova 1996.

Alfredo Barbina, Francesca

Guercio, Mafiosi, baroni, ereditieri.

Teatro minore siciliano tra Ottocento e

Novecento, Bulzoni, Roma 1996.

Kassim Bayatly, Il corpo svelato. La

danza nella società arabo-islamica,

Ananke, Torino 1997.

Marco Bellocchio, Il principe di Homburg

di Heinrich von Kleist, a cura di

Giovanni Spagnoletti, prefazione di Tullio

Kezich, Baldini & Castoldi, Milano

1997.

Adriano Bellotto, Luigi Bellotto, Sipario!

Teatro e televisione: modelli europei

a confronto, voi. Ili, Rai, Roma 1996.

Claudio Bernardi, Corpus hominis. Riti

di violenza, teatri di pace, Euresis, Milano

1996.

Alessandra Berchicci, Samuel Beckett.

I percorsi narrativi nei Testi per

nulla, Atheneum, Firenze 1997.

Paolo Bertinetti, Storia del teatro inglese

dalla Restaurazione all'Ottocento

(1660-1895), Einaudi, Torino 1997.

Maria Ida Biggi, Francesco Bagnara

scenografo alla Fenice 1820-1839, Marsilio,

Venezia 1996.

Margherita Boretti, Angela Bongiovanni,

77 Derby Club Cabaret, Zelig, Milano

1996.

Manlio Brasatili. 77 Teatro La Fenice: i

progetti, l'architettura, le decorazioni, Albrizzi,

Venezia 1996.

Maurizio Buscarino, Kantor. Il circo

della morte, con un saggio introduttivo

di Renato Palazzi e una scelta di testi a

cura di Patrizia Valduga, Art & - Edizioni,

Udine 1997.

-, Teatri delle terre di Pesaro e Urbino,

catalogo della mostra a cura di F.G.

Motta, Electa, Milano 1997.

Marina Calore, Libertà cara sei troppo

amabile. Musica e teatro a Bologna dall'antico

al nuovo regime (1776-1805),

Lo Scarabeo, Bologna 1996.

Mariagabriella Cambiaghi, (a cura

di), Mario Missiroli e il suo teatro, Bulzoni,

Roma 1997.

Daria Cannessa, Il rogo del Petruzzelli,

Muzzio, Padova 1996.

Roberto L'anziani (a cura di), Dedica

3: Compagnia Teatrale I Magazzini,

Pordenone 1997.

Monica Centanni, Metro, ritmo e parola

nella tragedia greca. Le scene in tetrametri

trocaici, Argo, Lecce 1996.

Virginia Caprioli, Vittorio ed io, Marsilio,

Venezia 1997.

Silvia Carandini (a cura di), Meraviglie

e orrori dell'aldilà. Intrecci mitologici

e favole cristiane nel teatro barocco,

Bulzoni, Roma 1996.

Gennaro Carillo (a cura di), Teatro,

con scritti di Badiou, Castellucci, de Berardinis,

Lombardi, Martone, Neiwiller,

Moscato, Pardeilhan, Edizioni Cronopio,

Napoli 1997.

Eugenia Casini Ropa, Isadora Duncan

e la danza moderna, Laterza, Bari

1997.

Vincenzo Cerami, Consigli a un giovane

scrittore. Narrativa, cinema, teatro,

radio, Torino, Einaudi 1997.

Gian Antonio Cibotto, Mezzo secolo di

baruffe: il Piccolo Teatro Città di Chioggia,

1945-1995, Marsilio, Venezia 1996.

Sergio Colomba (a cura di), Le ceneri

della commedia. Il teatro di Samuel Beckett,

Bulzoni, Roma 1997.

Laura Colombo, Federica Mazzocchi,

Luigi Squarzina e il suo teatro, Roma,

Bulzoni 1996.

Rosita Copioli, Elena, Guanda, Milano

1996.

Edward Gordon Craig, La storia della

sua vita, a cura di Marina Maymone Siniscalchi,

Edizioni Scientifiche Italiane,

Napoli 1996.

Caterina d'Amico de Carvalho, Guido

Vergani, Piero Tosi. Costumi e scenografia,

Lenardo Arte, Milano 1997.

Marco De Marinis, Capire il teatro.

Lineamenti di una nuova teatrologia, La

casa Usher, Firenze 1997.

-, Drammaturgia dell'attore. Teatro Eurasiano

n. 3,1 Quaderni del Battello Ebbro,

Porretta Terme (Bo) 1997.

Roberto De Monticelli, Le mille notti

di un critico. Trentacinque anni di teatro

vissuti e raccontati da uno spettatore

di professione, voi. I (1953-1963), Bulzoni,

Roma 1996.

-, Le mille notti di un critico, voi. II

(1964-1973), Bulzoni, Roma 1997.

Jacqueline de Romilly, La tragedia

greca, Il Mulino, Bologna 1996.

Vincenzo Di Benedetto, Enrico

Medda, La tragedia sulla scena. La tragedia

greca in quanto spettacolo teatrale,

Torino, Einaudi 1997.

Denis Diderot, Paradosso sull'attore.

Editori Riuniti, Roma 1996.

Grazia Distaso, // teatro di Rosso di

San Secondo, Edizioni BA Graphis, Bari

1996.

Ennio Flaiano, Lo spettatore addormentato,

Bompiani, Milano 1996.

Jacopo Fo, Sergio Parini, '68. C'era

una volta la rivoluzione - I dieci anni

che sconvolsero il mondo, Feltrinelli, Milano

1997.


Carla Fracci, Lo spettacolo del mia vita,

Leonardo Arte, Milano 1996.

Massimo Fusillo, La Grecia secondo

Pasolini - Mito e cinema, La Nuova Italia,

Firenze 1996.

Quirino Galli, La drammaturgia popolare

nell'Italia contemporanea, EdUP,

Roma 1997.

Vittorio Gassman, Mal di parola,

TEA, Milano 1996.

Giovanni Gazzara, Anna Maria Guarnieri

- Ritratto d'attrice nel teatro in Italia

della seconda metà del Novecento,

Blake Hole, Roma 1997.

Laura Gemini, Giovanna Russo (a

cura di), Il circo umano allo specchio.

Un'indagine sullo spettatore del Ruvido

Sexy Comic Circus, Franco Angeli, Milano

1997.

Jean Genet, Il funambolo, Adelphi, Milano

1997.

Stefano Ghislotti (a cura di), Vietnam

e ritorno: la "guerra sporca" nel cinema,

nella narrativa, nel teatro, nella musica

e nella cultura bellica degli Stati Uniti,

Marcos y Marcos, Milano 1996.

Piergiorgio Giacché, Carmelo Bene.

Antropologia di una macchina attoriale,

Bompiani, Milano 1997.

Elio Gioanola, Pirandello e la follia, Jaca

Book, Milano 1997, nuova edizione

ampliata e aggiornata.

Maria Grazia Gregori (a cura di), Il

Piccolo Teatro di Milano. Cinquant'anni

di cultura e spettacolo, fotografie di Luigi

Ciminaghi e Gerard Uféras, Leonardo

Arte, Milano 1997.

Roberto Guiducci, Il suicidio in

Shakespeare, Franco Angeli, Milano

1996.

Henry James, / taccuini, a cura di E

O. Matthiessen e Kenneth B. Murdoch,

edizione italiana a cura di Ottavio Fatica,

Theoria, Roma-Napoli 1997.

Enrico Job, La scena esposta, catalogo

della mostra, Abaco, Torino 1997.

Patricia Kennan, Mariangela Tempera

(a cura di), The tragedies. International

Shakespeare, CLUEB, Bologna

1996.

Tullio Kezich, De Lullo o il teatro empirico,

Marsilio, Venezia 1996.

Merete Kjoller, Bergman e Shakespeare,

Bulzoni, Roma 1997.

Heirich von Kleist Sul teatro di marionette,

introduzione di Gerardo Mastrullo,

La Vita Felice, Milano 1996.

Barbara Lanati, Paola Trivero (a cura

di), Arte femminile in scena, Tirrenia

Stampatori, Torino 1996.

Diego Lanza, La disciplina dell'emozione.

Un'introduzione alla tragedia greca,

Il Saggiatore, Milano 1997.

Enzo Lauretta, Pirandello e il mistero,

San Paolo, Cinisello Balsamo (Mi) 1996.

Mario Lentano, Le relazioni difficili:

parentela e matrimonio nella commedia

latina, Loffredo, Napoli 1996.

Luciano Lepri, Trecento anni di teatro

a Panicale, Guerra, Perugia 1996.

Albin Lesky, La poesia tragica dei

greci, Il Mulino, Bologna 1996.

Agostino Lombardo, L'eroe tragico

moderno. Faust, Amleto e Otello, Donzelli,

Roma 1997.

Alfredo Luzi (a cura di), Ugo Betti, letterato

e drammaturgo, atti del convegno,

Università di Camerino 1996.

Teresa Macri, Il corpo postorganico.

Sconfinamenti della performance, Costa

& Nolan, Genova 1996.

Giorgio Manacorda, La tragedia del

ridicolo - Teatro e teatralità nel Novecento

tedesco, Ubulibri, Milano 1996.

Franco Mancini, Maria Teresa Muraro,

Elena Povoledo, I teatri di Venezia.

Imprese private e teatri sociali, Corbo

& Fiore, Venezia 1996.

Laura Mariani, Tra Ofelia e Amleto.

L'universo del travestimento teatrale, Il

Mulino, Bologna 1997.

Lise-Lone Marker, Frederick J.

Marker, Ingmar Bergman. Tutto il teatro,

Ubulibri, Milano 1996.

Emanuela Martini (a cura di), Ombre

che camminano. Shakespeare, Lubrina,

Bergamo 1997.

Paola Mastrocola, Mimica fortuna.

Edipo e Antigone nella tragedia italiana

del Cinquecento, Tirrenia Stampatori,

Torino 1996.

Marcello Mastroianni, Mi ricordo, sì,

io mi ricordo, Baldini & Castoldi, Milano

1997.

Bi ani-amari a Mazzoleni, La saga dei

Barbo, Bulzoni, Roma 1997.

Roberto Menin, Teoria della traduzione

e linguistica testuale, Guerini Scientìfica,

Milano 1996.

Daniel Meyran, Tres ensayos sobre el

teatro mexicano, Bulzoni, Roma 1996.

Cesare Molinari, Storia del teatro, Laterza,

Bari 1996.

-, Bertolt Brecht, Laterza, Bari 1996.

Delia Morea, Luisa Basile, Storie

pubbliche e private delle famiglie teatrali

napoletane, Xpress, Napoli 1996.

Giovanni Morelli (a cura di), Creature

di Proteo. Il ballo teatrale. Dal divertimento

al dramma. Studi offerti a Aurei

M. Millos, Olschki, Firenze 1996.

Heiner Muller, L'invenzione del silenzio.

Poesie, testi, materiali dopo l'Ottantanove,

progetto e cura di Peter Kammerer,

Ubulibri, Milano 1996.

Maria Teresa Muraro, Gran Teatro

La Fenice, Corbo & Fiore, Venezia

1996.

Luigi Maria Musati (a cura di), Le parole

del teatro, Transeuropa, Ancona

1996.

Yoshiyuki Nagatake, Opera e kabuki:

due civiltà a confronto, De Ferrari, Genova

1996.

Friedrich Nietzsche, La nascita della

tragedia, Bruno Mondadori, Milano

1996.

Marta C. Nussbaum, La fragilità del

bene. Fortuna ed etica nella tragedia e

nella filosofia greca. Il Mulino, Bologna

1996.

Mauro Paladini, Memo Benassi attore

indipendente,

1997.

Silva Editore, Parma

Fulvio Panzeri, Coro degli irreparabili

- Topografie testoriane dalla "Città-civis"

alla "Valle Assina", in appendice La mia

Milano di Giovanni Testori, Comune di

Milano, Settore cultura e spettacolo -

Biblioteca Comunale, Milano 1997.

Donatella Papi, Note di teatro, Nuova

Cultura, Roma 1996.

Fabio Paracchini, Cybershow - Cinema

e teatro con Internet, Ubulibri, Milano

1996.

Alessandra Patella, Il teatro nel Medioevo,

Penne & Papiri, Latina 1996.

Per Roberto De Monticelli - Per il

teatro, atti del convegno promosso dall'Associazione

Nazionale dei Critici di

Teatro e dalla Regione Lombardia, 2-3

dicembre 1996, Lupetti, Milano 1997.

Maria Chiara Pesenti, Arlecchino e

Gaer nel teatro dilettantesco russo del

Settecento. Contatti e intersezioni in un

repertorio teatrale, Guerini Scientifica,

Milano 1996.

Arthur Wallace Pickard-Cambridge,

Le feste drammatiche di Atene, La Nuova

Italia, Firenze 1996.

Cecilia Pietropoli, // teatro dei miracoli

e delle moralità: saggi sulla letteratura

drammatica inglese del tardo Medioevo,

Liguori, Napoli 1996.

Luigi Pirandello, Lettere della formazione

(1881-1898). Con appendice di

lettere sparse 1899-1919, Bulzoni, Roma

1996.

-, Taccuino segreto, Mondadori, Milano

1997.

Marisa Pizza, Il gesto, la parola, l'azione.

Poetica, drammaturgia e storia dei

monologhi dì Dario Fo, con una presentazione

di Dario Fo, Bulzoni, Roma

1996.

Fabio Poggiati, Sulle orme della Compagnia

dei Giovani, prefazione di Luigi

Squarzina, Carte Segrete, 1996.

Gianni Poli, Antonin Artaud. La poesia

in scena, Erga, Genova 1997.

Alessandro Pontremoli, Drammaturgia

della danza, Euresis, Milano 1997.

Maria Grazia Profeti, Materiali varianti

invenzioni. Commedia aurea spagnola

e pubblico italiano, voi. I, Alinea,

Firenze 1996.

-, (a cura di), Raccontare nella Spagna

dei secoli d'oro, Alinea, Firenze 1996.

-, (a cura di), Tradurre, riscrivere, mettere

in scena, Alinea, Firenze 1996.

Loredana Putignani, Rom Stalker,

Campanotto, Pasian di Prato (Ud) 1997.

Franco Quadri (a cura di), L'Ecole des

Maitres, atti 1990-1994, Ubulibri, Milano

1997.

Elena Randi, Roberto Tessali, Cristina

Grazioli, Gesto e parola. Aspetti

del teatro europeo tra Ottocento e Novecento,

Esedra Editrice, Padova 1996.

Jacqueline de Romilly, La tragedia

greca, Il Mulino, Bologna 1996.

Luca Ronconi, Lezioni per l'attore di

teatro, Fiornovelli, Torino 1997.

Franco Ruffini, I teatri di Artaud. Crudeltà,

corpo-mente, Il Mulino, Bologna

1996.

T. Saffioti, "... E il Signor Duca ne rise

di buona maniera". Vita privata di un

buffone di corte nella Urbino del Cinquecento,

La Vita Felice, Milano 1997.

Sergio Santiano, Dal testo allo spazio,

CELID, Torino 1996.

Gilberto Santini (a cura di), Giovanni

Testori nel ventre del teatro, Quattro

Venti, Urbino 1996.

Nicola Savarese (a cura di), Teatri romani.

Gli spettacoli nell'antica Roma, Il

Mulino, Bologna 1996.

-, Il racconto del teatro cinese, La Nuova

Italia Scentìfica, Roma 1997.

-, Paris/Artaud/Bali. Antonin Artaud

vede il teatro balinese all'Esposizione Coloniale

di Parigi, 1931, Textus, L'Aquila

1997.

Luca Scarlini, Un altro giorno felice.

,_j

La fortuna dell'opera teatrale di Samuel fi

Beckett in Italia 1953-1996, Maschietto »

|

& Musolino, Firenze-Siena 1996. -t

Gino Scatasta, Il teatro di Yeats e il na- •

zionalismo irlandese, Patron, Bologna *~->

1996. hi

Luisa Scelto, Le teorie drammatiche del Ss

romanticismo, CUECM, Catania 1996. x

Alessandro Schiavo, Anna Fiorini Pellandi.

Una grande attrice veneziana tra JCt

Sette e Ottocento, Il Cardo, Venezia S"

1996. 3

Mirella Schino, II crocevia del ponte fi

d'Era. Storie e voci di una generazione

teatrale, 1974-1995, Bulzoni, Roma e©

1996. CO

Jeffrey T. Schnapp, 18BL: Mussolini e Gi

l'opera d'arte di massa, Garzanti, Milano

1996. £

Leonardo Sciascia, Pirandello e la Si- ,o

cilia, Adelphi, Milano 1996.

Pietro Spezzani, Dalla commedia dell'arte

a Goldoni, Esedra, Padova 1997.

Giancarlo Stampalia, Strehler dirige.

Le fasi di uno spettacolo e la natura musicale

del teatro, introduzione di Robert

Wilson, Marsilo, Venezia 1997.

Konstantin S. Stanislavskij, Le mìe

regie (2) - Zio Vanja, con testo di Cechov

a fronte, a cura di Fausto Malcovatì,

Ubulibri, Milano 1996.

Antonio Stefani, Autori veneti al Teatro

Olimpico (1950-1997), Accademia

Olimpica, Vicenza 1997.

Josef Svoboda, I segreti dello spazio

teatrale, a cura di Elena De Angeli, prefazione

di Franco Quadri, Ubulibri, Milano

1997.

Peter Szondi, Saggio sul tragico, Einaudi,

Torino 1996.

Giorgio Taffon, Lo scrivano, gli scarrozzanti,

i templi - Giovanni Testori e il

teatro, Bulzoni, Roma 1997.

Elena Tamburini (a cura di), La scenotecnica

barocca, E&A Editori Associati,

Roma 1996.

Silvana Tamiozzo Goldmann, Giuliano

Scabia: ascolto e racconto. Con antologia

di testi inediti e rari, Roma, Bulzoni

1997.

Ferdinando Taviani, Contro il mal occhio.

Polemiche teatrali 1977-1997, Textus,

L'Aquila 1997.


Teatro e storia, Novecento; Teatri antichi;

Prese di posizione, terzo armale della

rivista diretta da Franco Ruffini, codirettore

Clelia Falletti, Il Mulino, Bologna

1996, n. 1, anno XI.

Roberto Tessali, Teatro italiano del

Novecento. Fenomenologie e strutture

(1906-1976), Le Lettere, Firenze 1996.

Sergio Travi, Piccola storia del Teatro

San Cario, Fiorentino, Napoli 1996.

Federica Troisi, Il metateatro. Aspetti

della drammaturgia inglese dal XVIII al

XX secolo, Schena, Fasano (Br) 1996.

Elisa Vaccarino, La musa dello schermo

freddo. Videodanza, computer e

robot. Costa & Nolan, Genova 1996.

Domenico Ventola, Diario di critica,

1: spettacolo e musica, Bulzoni, Roma

1996.

Orio Vergarli, Birignao, piccolo lessico

del palcoscenico, Casamassima, Udine

1997.

Lea Vergine, L'arte in trincea - Lessico

delle tendenze artistiche 1960-1990, Skira,

Milano 1996.

Vitruvio, De Architettura, traduzione di

Antonio Corso ed Elisa Romano, Einaudi,

Torino 1997.

Lo spettacolo in Italia, statistiche 1995,

SIAE, Roma 1996.

Teatro in Italia 1996. Cifre dati novità

della stagione di prosa 1995-96, SIAE,

Roma 1996.

Pubblicazioni dei teatri

AA.W., Guardare il nuovo, Teatro San

Leonardo, Bologna 1997.

AA.W., King Lear: sul King Lear n. 1,

con un'appendice di scritti di Leo de Berardinis,

Teatro San Leonardo, Bologna

1997.

AA.W., Petìto Strenge: su Alfonso Santagata

e la farsa di Antonio Petito, Teatro

San Leonardo, Bologna 1996.

AA.W., / sandali del teatro: su I Sandali

del Tempo, il Teatro de los Andes e Cesar

Brie, Teatro San Leonardo, Bologna

1996.

AA.W., Théàtre du Radeau, Quaderni

di Egum, n. 2, Associazione Culturale

Egumteatro, Cusano Milanino (Mi)

1997.

AA.W., Tempeste: su Tempeste e sugli

itinerari scespiriani di Claudio

Morganti, Teatro San Leonardo, Bologna

1997.

Alejandro Aquino, Mariachiara Michieli,

Marco Castellani, Milonga

Boulevard, con l'introduzione e un racconto

di Juan Luis Borges, fuoriThema,

Arena del Sole, Bologna 1996.

Alessandro Baricco, Dovila Roa - Il

testo, il contesto, lo spettacolo, a cura di

Claudio Longhi, Teatro di Roma, Roma

1997.

Alessandro Bergonzoni, Chi ha ucciso

il maiale, Massimo Bavastro, La caduta,

Centro Servizi e Spettacoli, Udine

1997.

Achille Campanile, Un'indimenticabile

serata ovvero, Gli asparagi e l'immortalità

dell'anima, I Quaderni del Teatro,

volume n. 59, a cura di Mario Brandolin,

Teatro Stabile del Friuli-Venezia

Giulia, Trieste 1996.

Ruggero Cappuccio, Edipo a Colono.

Scrittura rievocativa, I Quaderni del

Teatro, volume n. 60, a cura di Mario

Brandolin, Teatro Stabile del Friuli-Venezia

Giulia, Trieste 1997.

Renato Carpentieri, Amedeo Messina,

La nascita del teatro - Bharata

Natyacastra, La città del sole, Libera

Scena, Napoli 1996.

Andrea Cocchi, La mente sul palcoscenico.

Lo psicodramma in teatro, fuoriThema,

Arena del Sole, Bologna 1997.

Giuseppe Di Leva (a cura di), Lo spettro

blu. Cabaret, adattamento teatrale di

Nanni Garella, fuoriThema, Arena del

Sole, Bologna 1996.

Dario Fo, // tumulto di Bologna, a cura

e con traduzione di Franca Rame, fuoriThema,

Arena del Sole, Bologna 1997.

Vittorio Gassman, Anima e corpo.

Talk show d'addio, I Quaderni del Teatro,

volume n. 57, a cura di Mario Brandolin,

Teatro Stabile del Friuli Venezia-

Giulia, Trieste 1996.

Girolamo Gratiani. Il Cromuele, trascrizione

e riduzione di Stefano Tomassini,

Infidi Lumi, Piacenza 1997.

Pierre Carlet de Marivaux, Il principe

travestito, introduzione di Guido Davico

Bonino, Teatro Stabile di Torino,

stagione 1996-97.

Eugene O'Neill, /( lutto si addice a

Elettra, a cura di Claudio Longhi, Teatro

di Roma e Teatro Di Genova, Roma

1997.

Lele Panzeri, Massimo Schuster,

L'indispensable encyclopédie des nombres

par ordre alphabétique, Tome premier:

de 1 à 100, Thèatre de l'Arc-en-Terre,

Marseille 1996.

Paolo Patui, A Mestre si cambia, Centro

Servizi e Spettacoli, Udine 1997.

Paolo Quazzolo, Vent'anni di Contrada,

Teatro Popolare La Contrada, Trieste

1997.

Francesco Randazzo, Per il bene di

tutti, Centro Servizi e Spettacoli, Udine

1997.

Renzo Rosso, L'imbalsamatore, Teatro

di Genova, Genova 1997.

Edoardo Sanguineti, Rap, interventi

di Marzio Pieri e Andrea Liberovici,

fuoriThema, Arena del Sole, Bologna

1996.

Giuliano Scabia, Gloria del teatro immaginario

- commedia camminante,

Centro Servizi e Spettacoli, Udine 1997.

Societas Raffaello Sanzio, Giulio Cesare,

Societas Raffaello Sanzio, Cesena

1997.

Italo Svevo, Le cugine, Teatro di Roma,

Roma 1997.

Antonio Syxty, Popol Vuh (ovvero il Libro

del Consiglio), Centro Servizi e

Spettacoli, Udine 1997.

Teatro Libero di Palermo, Incontroazione

'70-'96 - 25 anni + 1, Theatrum

Mundi Edizioni, Palermo 1997.

Teatro Nucleo, // Gabbiano di Anton

Cechov. Punti di vista e primi piani su

una creazione del Teatro Nucleo, a cura

di Daniele Seragnoli e Barbara Di Pascale,

Teatro Comunale di Ferrara

1996.

Teatro Stabile di Torino, Catalogo di

quarant'anni di spettacoli 1955-1995. Il

Edizione con appendice: statuti e dirigenza,

Teatro Stabile di Torino 1997.

Ivan Sergeevic Turgenev, Un mese in

campagna, traduzione di Milli Martinelli,

Teatro di Genova, Genova 1996.

Karst Woudstra, Teatro, a cura di Annamaria

Sorbo, traduzione di Rosamaria

Rinaldi, Edizioni Compagnia Teatro

IT, Roma 1997.

Le mostre

Gli ingegneri del Rinascimento

Da Brunelleschi a Leonardo

Firenze, Palazzo Strozzi

22 giugno 1996 - 6 gennaio 1997

Manoscritti, disegni, plastici, programmi

multimediali e modellini in legno

funzionanti guidano lo spettatore attraverso

le tecniche di costruzione dei

grandi sperimentatori del Rinascimento.

Tecniche che, perfezionate per erigere

chiese, cupole come quella del

Brunelleschi, opere di guerra, di fortificazione

o di idraulica, saranno anche

usate per gli apparati di feste religiose e

di corte, costituendo un patrimonio di

abilità e di conoscenze che sarà messo

a frutto dalla grande scenotecnica e architettura

teatrale del Cinquecento e

del Barocco.

Warhol

Viaggio in Italia

Napoli, Maschio Angioino

20 luglio - 3 novembre 1996

Collaborazioni

Warhol, Basquiat, Clemente

Rivoli, Museo d'Arte Contemporanea

18 ottobre 1996 -10 gennaio 1997

Julian Schnabel

Bologna, Galleria d'Arte Moderna

9 novembre 1996 - 30 gennaio 1997

Andy Warhol

Dipinti per bambini

Rivoli, Museo d'Arte Contemporanea

21 febbraio - 31 maggio 1997

American Graffiti

Napoli, Maschio Angioino

11 luglio - 6 settembre 1997

Da Duchamp a Warhol

Dadaismo, Dadaismi

Verona, Palazzo Forti

18 luglio - 9 novembre 1997

Ritorno alla grande per l'arte newyorkese

più recente, dal pop al graffitismo.

Più o meno in parallelo con l'uscita di

Basquait, il film del pittore Julian Schnabel

sulla vita fulminata del suo amico

(David Bowie vi interpretava la parte di

Andy Warhol), l'Italia è stata percorsa

da mostre dedicate ai protagonisti di

quei movimenti, ad artisti che hanno influenzato

la musica, la moda, il cinema

e le altre arti, producendo mitologie e

inducendo stili di vita.

Nella prima esposizione (ospitata nella

primavera di quest'anno, a cura della

Fondazione Mazzotta, anche a Roma),

sono state raccolte oltre duecento opere

eseguite con tecniche diverse tra la

fine degli anni '50 e quella degli anni

'80, realizzate in gran parte in Italia.

Una mostra fotografica, inoltre, raccon-


ta la vita di Andy Warhol tra Napoli, Milano,

Roma e Ferrara. American Graffiti

comprende opere di grande formato di

Haring, Basquiat, Cutrone, Brown,

Rammelzee. La mostra bolognese di

Schnabel è costituita da sessanta grandi

dipinti che vanno dalla fine degli anni

70 a oggi, segnati sulle superna più varie,

dai fondali del teatro kabuki ai teloni

di rivestimento di ring e autocarri.

Una trentina di Toy paintings, piccoli

quadri per bambini raffiguranti pesci,

pappagalli, clown, panda, realizzati da

Warhol dopo il 1983, nella mostra al Castello

di Rivoli. Collaborazioni documenta

il sodalizio e il metodo di lavoro a più

mani di Warhol e Basquiat e presenta

anche alcune opere realizzate in collaborazione

col pittore napoletano Francesco

Clemente. L'ultima mostra traccia

il percorso delle avanguardie da Duchamp

a Warhol, dedicando una sezione

alla poesia visiva.

Tony D'Ureo

Viaggi con l'Odin Teatret

Fara Gera d'Adda, Spazio Arte

25 agosto - 8 settembre 1996

L'Odin Teatret di Eugenio Barba osservato

da un fotografo che lo segue dal

1972 con enorme passione e grande capacità

di rendere le trame e le emozioni

del lavoro.

'Tony D'Urso, professione zingaro. Solo

un vero zingaro ha la forza, l'energia

e l'inquietudine per fare quello che ha

fatto Tony: vivere con l'Odin e per l'Odin.

Una scelta che ha senza dubbio segnato

profondamente la sua vita professionale,

permettendo cosi che le teorie,

il progetto e la fama dell'Odin arrivassero

in termini d'immagini a mezzo mondo.

A Tony non si è chiesto di fotografare

semplicemente gli spettacoli, questo

lo hanno fatto in tanti, a lui si è chiesto

molto di più. Del teatro doveva fotografare

le emozioni, i contrasti, la follia, il

silenzio, le utopie, fornendo non una

semplice documentazione dell'attività

dell'Odin, ma testimonianze provenienti

dal cuore di un progetto in movimento".

Francesco Spada

L'Edipo di Pasolini

Vicenza, Teatro Olimpico

3 settembre - 5 ottobre 1996

Il mito di Edipo dall'età classica alle moderne

rivisitazioni: questo il tema del

Festival d'Autunno diretto da Maurizio

Scaparro al Teatro Olimpico di Vicenza.

La lettura di Pasolini del mito di Edipo

è stata illustrata da una mostra che allineava

i costumi originali del film, disegnati

da Danilo Donati, fotografie, documenti,

disegni inediti (a cura di Roberto

Francia, del Centro Ricerca Nuovi Linguaggi

per lo Spettacolo e dell'Atelier

Farani di Roma). Pino Micol e Valeria

Moriconi hanno inaugurato l'esposizione

leggendo brani della sceneggiatura

del film girato nel 1 %7, a ridosso dei testi

teatrali e del po, .nico Manifesto per

un nuovo teatro del poeta di Casarsa.

Giambattista Tiepolo

1696-1996

Venezia, Ca' Rezzonico e S. Barnaba

5 settembre - 8 dicembre 1996

Giandomenico Tiepolo

Maestria egioco

Disegni dal mondo

Udine, Castello

15 settembre - 31 dicembre 1996

Tricentenario della nascita di Giambattista

Tiepolo e grande mostra dedicata a

questo pittore dalla sua Venezia, con appendici

a Udine e a Trieste (esposizione

dei disegni della collezione Sartorio),

per indagare la sua arte e le sue influenze.

Nella esposizione veneziana importanti

dipinti provenienti dai principali

musei del mondo tracciano il percorso

di un autore amatissimo in vita, grande

illustratore di miti e di episodi letterari,

variamente in rapporto col teatro dal

Barocco al Rococò (si pensi alle sue tele

ispirate all'amore tra Rinaldo e Armida

e alle varie incarnazioni dell'episodio

nell'opera tra Seicento e Settecento; o

ancora ai rapporti tra tanti soggetti da

lui dipinti e il teatro di Metastasio). Interessante

è anche l'opera del figlio Giandomenico,

suo allievo e continuatore

della sua arte, un caricaturale e deformatore

osservatore del mondo, celebre

per gli scatenati Pulcinella.

Filumena in arte Titina

Napoli, Foyer del Teatro San Carlo

30 settembre - ottobre 1996

Circa trecento tra foto di scena o di famiglia,

ritagli di giornali, immagini da

film, lettere, scritti, disegni, dipinti, abbozzi,

figurini raccontano la vita e l'attività

artistica della grande attrice dal

1898 al 1963, in un percorso che attraversa

i primi anni di vita, l'apprendistato

teatrale nella compagnia del padre

Eduardo Scarpetta, l'attività nella rivista

e quella con Eduardo e Peppino nella

compagnia "Il teatro umoristico. I De

Filippo", gli anni delle grandi opere di

Eduardo e quelli del cinema, fino agli

approdi all'arte visiva e al ritiro dalle

scene. La mostra, organizzata dall'Associazione

Voluptaria con i contributi critici

di Monica Brindicci, Mariafederica

Castaldo, Paola Cinque e Stefania Maraucci,

è stata allestita in concomitanza

con il balletto di Beppe Menegatti (su

musiche di Nino Rota, interpretato da

Carla Fracci) che ha rievocato il cinquantenario

del debutto di Titina in Filumena

Marturano.

Sue dimore

Teatro Valdoca

Roma, Palazzo delle Esposizioni

2-7 ottobre 1996

"Nell'invitare al Palazzo delle Esposizioni

il Teatro Valdoca c'è l'intento di testimoniare

la vitalità di una ricerca che ha

privilegiato l'apertura verso linguaggi

diversi inglobando le arti figurative, la

musica, la poesia fino a utilizzare i mezzi

multimediali. L'arte è una forma di

comunicazione e alla comunicazione

complessa si rivolge questo gruppo di

ricerca teatrale nell'ampliare i significati

delle immagini che evoca, dei suoni che

elabora, della poesia che canta".

Maria Grazia Tolomeo

La mostra comprende foto di Guido

Guidi che tracciano la storia degli spettacoli

della compagnia a partire da Lo

spazio della quiete del 1983, una installazione

video di Cesare Ronconi e il recital

Sue dimore di Mariangela Gualtieri

col Bevano Est Quintetto, regia e luci di

Cesare Ronconi. Il bel catalogo, curato

graficamente da Alfredo Pirri, comprende

disegni e scritti di Mariangela

Gualtieri, interventi critici di Valentina

Valentini e del poeta Milo de Angelis e

una teatrografia.

Spazialismo

Arte astratta

Venezia 1950-1960

Vicenza, Basilica Palladiana

12 ottobre 1996 -19 gennaio 1997

Mostra dedicata allo Spazialismo, movimento

che prende l'avvio dalla pubblicazione

del Manifesto bianco di Lucio

Fontana. Un episodio importante dell'avanguardia

artistica italiana, ricreato

anche con una ricostruzione del clima

culturale della Venezia degli artisti e dei

collezionisti degli anni '50. Catalogo edito

da II Cardo.

Nel segno di Medea

Trento, L'Isola Galleria d'Arte

dal 14 ottobre 1996

Dipinti e disegni di Carlo Simoni ispirati

al grande personaggio di Euripide. E

la prima delle numerose mostre dedicate

al mito di Medea, tra antichità e riscritture,

all'interno della stagione

1996-97 del Teatro Stabile di Bolzano.

Ricordiamo le altre esposizioni: Medium

Medea, fotografie esposte al Museo

d'Arte Moderna di Bolzano dal 7

marzo 1997; la trasferta dei dipinti di Simoni

alla galleria Les Chances de l'Art

di Bolzano, dal 10 aprile; Medea-Art,

sculture-saggi di fine corso dell'Istituto

d'Arte di Ortisei, in mostra al Museion

di Bolzano dal 2 maggio.

Bauhaus, 1919-1933

Da Klee a Kandinsky, da Gropius

a Mies van der Rohe

Milano, Fondazione Antonio Mazzotta

18 ottobre 1996 - 9 febbraio 1997

Da segnalare, all'interno della grande

mostra milanese dedicata al Bauhaus,

una sezione sul teatro, con gli esperimenti

di Kandinsky, Schreyer, Schlemmer,

Schmidt, Schawinsky, Gropius,

Moholy-Nagy e tanti altri teorici, progettisti

e ricercatori.

"Su uno sfondo di luci azzurre si leva

lentamente una figura gialla alta fino al

soprasipario, le braccia si aprono sino a

formare una croce; poi, all'improvviso,

si spegne la luce. In questa scena finale ^

del Gelber Hang di Vassili Kandisky si n

riassumono molti elementi del teatro SS_

del Bauhaus. [...] Per la giovane gene- *t

razione di uomini di teatro erano questi ®

gli elementi nuovi e stimolanti: il rifiuto -

del linguaggio come elemento portante hH

a favore dell'uso della luce e del colore; al

l'impiego di figurine-marionette, ma- m

schere e grandi figure (ad esempio le fi- gj'

gurine di Schreyer per Kindsterben o jet

per la sua unica opera concepita al Q"

Bauhaus, Mondspiel, o Die beiden Pa- 3

thetiker di Oskar Schlemmer); l'esibì- (i

zione del significato attraverso immagi- _>

ni simboliche (la forma a croce, per CO

esempio), ma anche attraverso le scelte CO

cromatiche, non scenografie statiche GÌ

ma piuttosto superfici vuote per proie- ^

zioni di luci colorate. La volontà di prò- ^

durre nello spettatore anche un certo

pathos e sentimento grazie alla riduzione

del mezzo scenico è particolarmente

tipica di Lothar Schreyer, di Hans Haffenrichter

e della prima fase del teatro

del Bauhaus, ma anche Oskar Schlemmer

utilizzava luce e pathos nelle 'danze

del Bauhaus', nel Maskenchor per

esempio".

WulfHerzogenrath (dall'articolo // teatro

del Bauhaus, nel catalogo della mostra,

pubblicato da Mazzotta)

I libri in maschera

Luigi Pirandello e le biblioteche

Roma, Teatro dei Dioscuri

7 novembre 1996 - 31 gennaio 1997

Un itinerario nella formazione culturale

di Pirandello attraverso le sue letture:

in esposizione duecento libri appartenuti

allo scrittore, spesso postillati dalla

sua mano, provenienti dalla casa di via

Bosio a Roma (oggi Istituto di Studi Pirandelliani),

dalla Biblioteca Museo di

Agrigento e da altre sedi. Accanto ai volumi

numerosi autografi, un prezioso

taccuino di lavoro e foglietti fitti delle

sue annotazioni di lettura consentono di

entrare nei pensieri dello scrittore e nel

laboratorio della sua elaborazione. Ma

la mostra offre anche numerose immagini

della vita artistica e di quella quoti-

^


diana del drammaturgo. Si possono ve

dere, per la prima volta, i quadri dipinti

da Pirandello medesimo, quelli noti del

figlio Fausto, insieme a bozzetti, disegni,

scenografie di De Chirico, Prampolini,

Salvini, De Marchi e ai ritratti

dello scrittore realizzati da numerosi

artisti. La mostra è stata organizzata

dal Ministero per i Beni Culturali e Ambientali

- Ufficio Centrale per i Beni Librari

con numerose collaborazioni e

con la direzione scientifica di Anna Maria

Andreoli.

Alberto Burri

Roma, Palazzo delle Esposizioni

9 novembre 1996 -15 gennaio 1997

Prima retrospettiva dedicata al pittore

con più di cento opere provenienti dalla

Fondazione a lui intitolata. Il progetto

della mostra fu tracciato nelle sue linee

portanti personalmente dall'artista prima

della morte avvenuta nel 1995. Spazia

dalle primissime prove (con qualche

raro esempio figurativo) alle opere più

famose composte assemblando, incidendo,

trattando materiali diversi (tele

di sacco, plastiche, muffe, legni, lamiere...)

fino ai cretti e ai cellotex. Il catalogo

è pubblicato dall'Electa.

Carosello, 1957-1977

Milano, Palazzo dell'Arte

5 dicembre 1996 - 26 gennaio 1997

"Non è vero che tutto fa brodo", recita il

logo di questa mostra che percorre

vent'anni di spot. Di quegli spot fatti a

storiella che sono rimasti nell'immaginario

di tutti, interpretati in molti casi

da attori tra i più notevoli del nostro teatro

di quegli anni (da Ernesto Calindri a

Franca Valeri a Dario Fo). Disegni, film,

pupazzi, e "dietro le quinte" tracciano la

storia della popolare trasmissione. A cura

di Marco Giusti, progetto dell'allestimento

di Pier Luigi Cerri; catalogo Silvana

Editoriale. Dopo Milano, in

tournée a Napoli, Roma e Torino.

Only you Pina Bausch

Roma, Teatro del Vascello

18 - 22 dicembre 1996

Mostra fotografica di Francesco Carbone,

progetto esecutivo di Marco D'Andrea

ed Ettore Guerrieri, allestita per la

rassegna Coreografi europei a confronto

(vedi anche: I convegni).

Emanuele Luzzati

dalla scenografia all'illustrazione

Genova, Palazzo Ducale

21 dicembre 1996 -19 febbraio 1997

Un viaggio nel mondo favoloso di Emanuele

Luzzati. Circa quattrocento pezzi

ripercorrono la carriera di questo mago

della scenografia e dell'immaginazione

dal 1947 ai nostri giorni illustrando con

bozzetti, disegni, plastici, pezzi di scenografia,

pupazzi, il suo lavoro nel teatro

di prosa, in quello lirico, nel cinema.

Questa mostra, curata da Sergio Noberini,

realizzata con il concorso delle amministrazioni

locali genovesi, del Teatro

d'Europa, del Teatro della Tosse e del

Centro Culturale Primo Levi, riprende

l'esposizione del 1993 al Beaubourg di

Parigi; contiene, inoltre, una sezione dedicata

all'opera grafica di illustrazione

dell'artista. Catalogo in due volumi,

pubblicato da Taormina Editore.

Le stanze di Woyzeck

Mantova, Casa di Rigoletto

10-26 gennaio 1997

Installazione di Dario Moretti, inaugurata

per il progetto Invasione Woyzeck

(vedi anche: I convegni). Quattro

"stanze" costituiscono un tragitto dentro

la storia del barbiere vittima e assassino,

narrata attraverso l'impatto con

materie differenti: Casi Clinici, con teatrini

in terracotta; Vittima designata,

con un mosaico scomposto che nasconde

vittime e carnefici; La gabbia dei

folli, pali e travi come personaggi immobili

in cerca di identità; Fuoco che corre

per il cielo, pannelli dipinti a descrizione

delle scene.

Rudolph Nureyev

Realtà e sortilegio

Milano, Palazzo Marino alla Scala

16 gennaio -16 febbraio 1997

Questa rievocazione del grande ballerino

a quattro anni dalla morte vuole offrire

al visitatore un percorso nelle

grandi interpretazioni e nella vita del

"tartaro volante", ricostruendo il filo

della sua arte e gli aspetti più caratteristici

della sua personalità e del suo mito

attraverso sei stanze. In ognuna di esse

sono raccolti svariati documenti, riuniti

intorno alle grandi interpretazioni (il

Corsaro, che lo rivelò, l'Albrecht di Giselle

, il Basilio del Don Chisciotte e tanti

altri) per ambiti tematici; in ogni stanza

sono allineati costumi di scena (come il

mantello di sei metri per sei indossato

per la Oselle di Londra), bozzetti, foto

spesso inedite, oggetti, riproduzioni di

scenografie. In un altro piano del palazzo

sono in visione i video delle interpretazioni

più celebri e le ricostruzioni degli

interni delle sue case. Una mostra a

cura di Vittoria Ottolenghi, allestita dallo

scenografo Ben Van Os, promossa

dal Teatro alla Scala e dalla Fondazione

Trussardi, che ha richiesto un lungo e

paziente lavoro di raccolta di materiali

in gran parte dispersi. Realizzata grazie

al contributo della Fondazione Nureyev

e dell'Opera di Parigi, vuole essere per

lo spettatore un percorso emozionante

nella vita di uno dei più leggendari danzatori

del secolo.

Passo di danza

Bastia Umbra, Umbriafiere,

1 - 4 febbraio 1997

Con questa mostra, ospitata nel corso

della manifestazione Show & Tecnoshow,

Paolo Bonciani documenta esperienze

nazionali e internazionali di danza.

Alle immagini in bianco e nero ne

succedono altre trattate con il colore; allo

scatto singolo si affiancano sequenze

che ricompongono più momenti di un'azione

o di uno spettacolo.

Retablo Siciliano

I colori dell'epos nella casa museo

"Antonino Uccello"

Milano, Museo Teatrale alla Scala,

15 febbraio - 20 aprile 1997

Scenari colorati, teatrini, pupi armati in

mostra dalla Sicilia a Milano, a cura di

Sebastiano Burgaretta, Michele Canzoneri

e Sebastiano Romano, una realizzazione

che vede la collaborazione del

Museo Teatrale alla Scala e dell'Azienda

Provinciale Turismo di Siracusa.

Hanno presentato la mostra Vincenzo

Consolo e uno dei protagonisti della

conservazione creativa delle tradizioni

teatrali popolari siciliane, Mimmo Cuticchio,

puparo e cuntastorie palermitano;

madrina Cristina Muti Mazzavillani.

Collegata a questa esposizione la sezione

L'Opera dei Pupi di Don Ignazio Puglisi,

proveniente dal comune di Sortino

(Siracusa), ospitata nella sede del

Gruppo Zurigo.

I sensi del mondo

Esperienze su nostri sensi

e su quelli dei nostri dissimili

Bologna, Museo di Zoologia,

16 febbraio -18 maggio 1977

Al visitatore è richiesto di udire toccare

gustare odorare, non soltanto guardare,

abbandonando il proprio percettocentrismo

e provando a scrutare con

altri occhi, quelli di un'aquila o di una

talpa, a fiutare come un segugio, a tastare

per conoscere, a percepire come

un pipistrello e cosi via. Affascinante

viaggio interattivo che disloca nelle differenze

della natura, dedicato soprattutto

ai ragazzi, con esperimenti graduati

per diverse età, macchine e macchinette

da agire, mettendo alla prova

la propria percezione in spiazzanti teatrini

sensoriali.

Enrico Job

La scena esposta

Milano, Accademia di Belle Arti

di Brera,

19 febbraio - 26 marzo 1997

Foto, disegni, bozzetti, attrezzerie di

palcoscenico (manichini, statue, marionette),

scene complete perfettamente

conservate di alcuni spettacoli illustrano

l'opera di Job. L'esposizione ripercorre

tutta la carriera di questo artista,

nato nel 1934, che abbandona la pittura

nel 1961 e debutta come costumista alla

Scala per la Semiramide di Rossini. Poco

dopo inizierà a progettare scene e

costumi per la prosa, collaborando agli

inizi con Strehler (Il gioco dei potenti),

Luca Ronconi (memorabili i costumi di

Riccardo III e le scene e i costumi di

Orestea), Mina Mezzadri per cui firma

importanti edizioni strindberghiane.

Lungo sarà poi il suo sodalizio teatrale

con Mario Missiroli e quello cinematografico

con Lina Wertmùller. Il catalogo,

pubblicato dall'editore Abaco di Torino

e dedicato alla memoria di Dante

Cappelletti, comprende riproduzioni e

schede delle opere esposte e scritti di

introduzione ai diversi settori dell'operosità

dell'artista. Franco Quadri introduce

al lavoro di Job nel teatro, Tullio

Kezich a quello per il cinema, Gillo Dorfles

alla sua opera artistica, in particolare

al periodo 1970-83 quando si dedica

alla performance e a mostre concettuali,

Raffaele La Capria alle sue due opere

narrative. Si chiude con una lunga e approfondita

intervista a cura di Dante

Cappelletti tesa a ripercorrere tutto il

tragitto umano e artistico, la poetica e il

fare artigianale dello scenografo.

"Nella lunga, preziosa biografia professionale

che Enrico Job cesella sotto forma

d'intervista in questo volume di

fronte all'incalzare di Dante Cappelletti,

fingendo il livello leggero della conversazione

da salotto mentre, secondo la

stessa tecnica dissimulatoria applicata

sul palcoscenico, ammannisce con rigore

la propria estetica, pronuncia tra l'altro

una frase particolarmente significativa

per afferrare la sua concezione del

lavoro: 'Solo quando capii di poter determinare

con la scenografia il segno di

uno spettacolo, mi interessai veramente

al teatro'. Confessa quindi un'inconscia

volontà d'autore. E praticamente

con le sue parole ribadisce il giudizio

diffidente sollevato da taluni registi nei

suoi riguardi: per qualche maestro assetato

d'esclusive la sua collaborazione

condizionerebbe gli spettacoli, da lui

costretti su percorsi obbligati, a interpretazioni

che non tollerano alternative.

Dobbiamo allora parlare di uno scenografo-regista?".

Franco Quadri (da La scenografia di

Enrico Job: scrittura d'artista, nel catalogo

della mostra)


Lindsay Kemp

Bologna, Galleria Forni,

19-25 febbraio 1997

Milano, Galleria della Triennale,

17 aprile-14 maggio 1997

"I suoi personaggi - si legge nella presentazione

della mostra bolognese - sono

fissati in aggraziati atteggiamenti,

fluttuano nel vuoto con morbidissime

movenze o volano attraverso la tela in

un tripudio di stelle: sono vestiti con coloratissimi,

sontuosi costumi di scena,

rutilanti di luci; portano sui volti, disegnata

dal trucco pesante, la fissa, sorridente

maschera imposta dal teatro".

Sipario

Rivoli, Museo d'Arte Contemporanea,

21 febbraio -12 maggio 1997

Campeggia, nelle grandi sale del Castello

di Rivoli, nei pressi di Torino, il sipario

di 8 metri per 13 realizzato da Pablo

Picasso per II quattordici luglio di

Romain Rolland. Si esplora, qui, il rapporto

tra teatro e arte, affidandosi appunto

a sipari e siparietti, firmati oltre

che dall'artista catalano da Giacomo

Balla, Giorgio De Chirico, Alberto Savinio,

Giulio Paolini e Enzo Cucchi. Futurismi,

suggestioni metafisiche, rivisitazioni

della classicità, creazioni contemporanee

molto attente alla teatralità si

mostrano attraverso bozzetti, foto, installazioni

e sui sipari raccolti, mostrando

la natura di questa cortina che serve

a nascondere e a svelare, "zona franca

fra pittura e teatro, uno spazio visivo incuneato

fra lo sguardo e lo spettatore e la

scena, un annuncio di magica cavità

spettacolare da cui parte il respiro e il gesto

degli attori" (dallo scritto di Ida

Giannelli, curatrice con Maurizio Fagiolo

Dell'Arco della mostra e del catalogo

pubblicato dalle edizioni Charta, Milano).

Emilio Vedova

"Arbitrii - Luce... " lavori da anni diversi

(1967-1995)

Milano, Galleria Già Marconi,

26 febbraio - 30 aprile 1997

Trentasei opere recenti di un maestro,

divise in quattro sezioni che rendono

conto di sperimentazioni tendenti ad

aprire le tele alla spazializzazione e al

movimento attraverso fusioni tra pittura,

scultura, assemblaggio e utilizzo della

luce.

Dal teatro per il teatro:

Don Giovanni e Arlecchino

Roma, Teatro Valle

e Galleria Navona 42,

11-23 marzo 1997

Bozzetti di Gino Severini e disegni di

Luigi Nanni, in esposizione in collaborazione

con l'Eti in occasione della presentazione

dello spettacolo Don Giovanni

e il suo servo di Rocco Familiari.

Societas Raffaello Sanzio

Documenti fotografici e reperti

Roma, Galleria Es Architetture,

12 marzo - 9 aprile 1997

Tecnologia e macchinismi stritolanti, cigolanti,

contro il bios dell'animalità e

l'irriducibile alterità del corpo. Con fotografie

di spettacoli e immagini di quadri,

monumenti, macchinari, resti, reperti

secondo lo stile dei cataloghi degli

spettacoli della compagnia cesenate, il

visitatore viene condotto attraverso il lavoro

di questo gruppo teatrale unico

nel panorama internazionale. L'esposizione,

in concomitanza con la prima romana

del Giulio Cesare, ospita anche

oggetti di scena, come la gigantesca corona

di spine in ferro di Masoch e la

"Ruota della Generalissima", usata per

produrre un linguaggio inventato in

Kaputt Necropolis.

Orlan

Milano, Lattuada Studio,

26 marzo - maggio 1997

"Dopo aver attraversato due decenni e

mezzo di storia della scultura, della danza,

della performance, della body art internazionale,

dal 1990 Orlan ha inaugurato

una nuova fase della sua carriera,

quella dell'arte 'carnale'. In sei anni nove

operazioni chirurgiche, concepite e

realizzate come performance, molte trasmesse

via satellite (come la settima, tenuta

nel 1993 alla galleria Sandra Gering

di New York) hanno trasformato il

suo volto in un'epitome dell'arte figurativa

occidentale. Adesso Orlan ha la

fronte della Gioconda, gli occhi della

Psiche di Girard, la bocca dell'Europa

di Moreau, il mento della Venere di

Botticelli. Alla prossima operazione, la

definitiva, avrà il naso di Diana, da un

dipinto della scuola di Fontainebleau. A

Milano [...] Orlan presenta alcuni dei

suoi 'reliquiari', frammenti di pelle, peli

e altri residui delle operazioni, illuminati

da neon circolari o incastonati in un

pesantissimo vetro in cui ha inciso un

testo di Michel Serres. [...] Alla scelta

dell'arte carnale, Orlan è arrivata attraverso

la sua esperienza di artista e

performer ribelle e anticonformista.

Rendendo visibile, sulla sua carne, i segni

della mutazione sociale: 'Io lotto

contro l'innato - spiega - contro l'inesorabile,

contro la tirannia del Dna'. Tecniche

chirurgiche e biotecnologie dilatano

la pelle fino a farla coincidere con

la superficie del pianeta e fanno precipitare

il mondo all'interno del corpo. ' Un

corpo come scelta, come identità reversibile,

mutante, che nasce dalla tensione

che si stabilisce fra l'umano e il tecnologico.

Orlan porta sotto i nostri occhi

la migrazione fra l'interno e l'esterno,

fra il mondo e la psiche. Per questo

può apparirci oscena. Ma suggerisce

anche il modo per liberarci dall'oscenità.

Basta abbattere il confine tra la

scena e il pubblico', scrive Francesca

Alfano Miglietti, curatrice della mostra".

Antonio Caronia (da "l'Unità", 26 marzo

1997)

Luciano Damiani

Luciano Damiani architetto dell'effimero,

costruttore di teatri -1945-1995

Milano, Accademia di Belle Arti

di Brera,

8 aprile - 31 maggio 1997

Nella Sala Napoleonica dell'Accademia

di Brera sono esposti disegni, progetti e

bozzetti degli spettacoli sia lirici che di

prosa provenienti anche dall'archivio

privato del grande scenografo. Corredata

da una documentazione video, la mostra,

curata dallo stesso Damiani, testimonia

il percorso di un artista che, in

cinquantanni di attività, ha contribuito

in modo determinante allo svecchiamento

e alla sprovincializzazione della

scena italiana.

Takla Bash

67grandi dipinti

di Herbert Achternbusch

Brescia, Sala SS. Filippo e Giacomo

12-17 aprile 1997

Pittore e cineasta oltre che drammaturgo,

poeta e narratore, l'aspro scrittore

bavarese nato nel 1938 ha visto in questa

stagione rinascere da noi un certo

interesse per la sua opera. Questa mostra,

preceduta da un'altra (con collegata

rassegna dei suoi film) realizzata in

inverno a Torino, è stata realizzata in

occasione dell'allestimento di uno dei

suoi più recenti testi teatrali per il Centro

Teatrale Bresciano (L'ultimo ospite,

traduzione e regia di Werner Waas, in

collaborazione con la Compagnia Quelli

che restano). Hanno collaborato il

Goethe Institut di Milano e gli assessorati

alla cultura del Comune e della Provincia

di Brescia.

Fausto Meloni

Teatrini 1931-1985

Como, Pinacoteca Civica,

24 aprile - 7 settembre 1997

Sculture come "teatrini" di spazialità

cangiante, molteplicità di piani scanditi

da pareti o da leggerezza di sospensioni.

In mostra opere che ricostruiscono

un percorso artistico di più di cinquantanni

di uno scultore capace di influenzare

anche le altre arti.

I balletti russi di Diaghilev

dal 1911 al 1929 a Montecarlo

Rieti, Palazzo Vecchiarelli,

25 aprile - 3 maggio 1997

A cura del critico Alberto Testa, documenta

le diciassette produzioni dei Balletti

Russi che videro la luce nel Principato

di Monaco. Allestita in concomitanza

col Concorso Internazionale di

Danza.

Cinema e moda - Moda nel cinema

Milano, la Posteria,

5 maggio - 2 giugno 1997

Moda delle immagini - Immagini

della Moda

^

Fotografia nella Moda tedesca

t*t>

1945-1995 BS

l

Milano, Palazzo della Triennale, -t

13 maggio -15 giugno 1997 ©

S

In occasione della manifestazione Moda HH

ieri e oggi 1947-1997, comprendente Sì

sfilate, dibattiti, workshop, spettacoli, cu

due mostre: la prima in collaborazione gj'

col Filmhistorisches Bildarchiv di Mo- (jo,

naco, la seconda una realizzazione del- £'

l'Istituto per le relazioni estere. In colla- 3

borazione col Goethe Institut, la Regio- (i

ne e la Provincia di Milano, la Fondazio-


ne Mazzotta (per la prima) e la Trienna- CO

le (per la seconda).

CO

05

\

Le Antigoni

Urbino, Sala La Vela, £0

24-29 maggio 1997

Per il festival TeatrOrizzonti, dedicato

all'eroina della tragedia di Sofocle e alle

sue incarnazioni e trasformazioni nel

teatro, confronto con famose messinscene

e con allestimenti recenti: sono

esposte le foto dello spettacolo allestito

nel 1945 da Luchino Visconti; i bozzetti

e le foto della scena di Arnaldo Pomodoro

per \'Antigone di Anouilh (1996, regia

di Maurizio Panici) ; i bozzetti e le foto

della scena ideata nel 1948 da Caspar

Neher per Brecht; le foto di scena

dell'Antigone di Walter Pagliaro, di Edipo

a Colono di Antonio Calenda, dei Sette

contro Tebe di Mario Martone.

La festa a Roma

dal Rinascimento al 1870

Roma, Palazzo Venezia,

23 maggio -15 settembre 1997

Dipinti, incisioni, modellini, stampe e

documenti ricostruiscono tre secoli di

feste sacre e profane, con entrate trionfali

di papi e sovrani, apparati funerari,

canonizzazioni, banchetti, feste di carnevale

e quaresimali, piazze trasformate

in laghi per naumachie, fuochi d'artificio,

corse di cavalli, balli e mascherate.

Feste che si svolgevano nei luoghi


significativi della città, piazza Navona,

piazza di Spagna, via del Corso, S. Pietro,

il foro romano, o nei palazzi dei cardinali

e dei nobili, con apparati progettati

da illustri architetti. Feste per la celebrazione,

per il divertimento, per il

consenso politico.

Felice Casorati per il teatro

Firenze, Gabinetto dei disegni

e delle stampe degli Uffizi,

5 giugno - 24 agosto 1997

Centoventi bozzetti del pittore per spettacoli

del Maggio musicale fiorentino e

per molti teatri italiani, raccolti e ordinati

dall'Archivio storico del Teatro Comunale

di Firenze. Le opere in mostra coprono

un arco di tempo che va dalla prima

edizione del Maggio (1933, bozzetti

per La vestale di Spontini) fino al 1950.

Catalogo pubblicato dalle edizioni Spes.

La figlia di Iorio

In trecento immagini dal 1904 ad oggi

Taormina, Palazzo dei Congressi,

4-20 luglio 1997

A cura dell'Istituto di Storia dello Spettacolo

Siciliano, all'interno del festival

Taormina Arte '97, che è stato inaugurato,

per la sezione teatro, da un tributo

all'opera in versi di Gabriele D'Annunzio,

allestita nella versione siciliana di

Giuseppe Borgese del 1904 (regia di

Melo Freni).

Teatri delle terre di Pesaro

e Urbino

Pesaro, Palazzo Ducale, Sala Laurana,

7 luglio - 31 agosto 1997

Cento fotografie in bianco e nero e a colori

scattate da Maurizio Buscarino ritraggono

diciotto teatri storici della provincia

di Pesaro e Urbino, mostrando

tesori architettonici in stato di degrado,

come il Teatro Apollo di Mondavio, costruito

nel 1789 all'interno di una ex

chiesa, o luoghi conservati in buono

stato, come quello della Rocca di Sassocorvaro.

Sono documentati i teatri di

Sant'Angelo in Vado, San Costanzo, Urbino,

Pennabilli, Pesaro, Cartoceto. Il

catalogo, edito da Electa, contiene, oltre

alle immagini, le schede su ciascun edificio

a cura di Franco Battistelli.

Arnaldo Pomodoro

Sculture per San Leo e per Cagliostro

San Leo, Palazzo Mediceo,

13 luglio - 31 ottobre 1997

Un incontro tra un modellatore di materia

aspra e un paesaggio scarno, arricchito

dalla suggestioni che scaturiscono

dalla figura del grande avventuriero

che nella rocca di San Leo fu prigioniero.

Un tributo di uno scultore (e scenografo)

capace di reinventare gli spazi

con i suoi oggetti a un luogo che lo affascinava

in modo profondo da ragazzo,

quando si inerpicava sulla sua austera

roccia. Da ricordare anche l'esposizione

degli studi dell'artista per le sue

grandi sculture, apertasi il 7 luglio a

Marsala nell'ex Convento del Carmine.

"Ed ecco a San Leo la sua Opera. Opera

potente, monumentale, cruda e sofferta,

come lo è San Leo. Opera che riempie

i palazzi, le piazze, gli spazi antichi,

e che aggiunge mistero e magia al cammino

che la creatività dell'uomo ha sedimentato

in tanti secoli di fervente lavoro.

Opera che non rompe gli equilibri,

non è estranea, ma che prosegue e

si aggiunge all'armonia degli speroni,

delle torri, delle absidi, dei mastii difensivi;

che penetra prepotentemente nelle

sale rinascimentali e nelle più buie celle

di prigionia".

Giovanni Carletti, sindaco di San Leo

(dalla presentazione della mostra)

Oliviero Toscani

15 anni di immagini per United Colors

ofBenetton

Volterra, Palazzo dei Priori,

21-27 luglio 1997

Le scandalose immagini pubblicitarie

del fotografo legato strettamente al

marchio Benetton, in mostra nell'undicesima

edizione di Volterrateatro, nella

sezione del festival intitolata 1 teatri dell'impossibile,

a cura di Carte Bianche -

Centro Teatro e Carcere di Volterra.

Riunita con un'altra mostra, // Sesso degli

Angeli, sotto il titolo L'utopia, la provocazione,

nella comunicazione.

I premi

Premio Biglietti d'Oro Agis 1996

Biglietti d'oro a premiare l'imprenditorialità,

secondo criteri di botteghino: al

Piccolo Eliseo di Roma e al Teatro Diana

di Napoli (maggior numero di spettatori

in relazione ai posti del teatro), a

Glauco Mauri per il suo Edipo re - Edipo

a Colono (maggior numero di presenze

a uno spettacolo di prosa), alla

Compagnia della Rancia per West Side

Story (maggior numero di presenze a

una commedia musicale), all'impresa

Plexus T di Lucio Ardenzi per il complesso

delle produzioni (miglior progetto

imprenditoriale per presenze, scritturati

e giornate lavorative). Nel corso

della serata svoltasi al Teatro Regio di

Parma a chiusura della III Convention

dell'Agis sono stati consegnati anche riconoscimenti

a progetti capaci di diffondere

la cultura teatrale: a Volterra Teatro

Festival (progetto teatrale di valenza

culturale e impegno civile) e al Teatro

Stabile di Trieste per il Primo festival

della drammaturgia contemporanea.

Premi della critica a / Turcs tal Friùl di

Pier Paolo Pasolini, regia di Elio De Capitani

(per la produzione di un testo italiano

contemporaneo); a Marcello Mastroianni

come migliore attore per Le

ultime lune di Furio Bordon; a Paola

Bacci come migliore attrice per Quer

pasticciaccio brutto de via Merulana; a

laia Forte come migliore attrice giovane

per II misantropo con la regia di Toni

Servillo e a Mauro Malinverno come attore

giovane per Le avventure della villeggiatura

con la regia di Massimo Castri.

A Toni Servillo, sempre per II misantropo,

e a Stefania Felicioli, per Le

smanie della villeggiatura con la regia di

Castri, sono andati i premi come migliori

attori non protagonisti. Migliore spettacolo

è stato decretato Quer pasticciaccio

brutto de via Merulana con la regia

di Luca Ronconi. Riconoscimenti speciali

in occasione del cinquantenario

dell'Agis sono stati attribuiti a Giorgio

Strehler, Emanuele Luzzati e Fiorenzo

Carpi.

Premio Candoni - Arta Terme

1997

A partire dallo scorso anno, con la direzione

artistica di Franco Quadri, il premio

è stato completamente rinnovato rispetto

alla formula iniziale di concorso

per radiodrammi. Ha puntato l'attenzione

soprattutto sulla nuova scrittura teatrale

italiana e straniera, mirando anche

a instaurare rapporti molto stretti

tra la drammaturgia e la messa in scena.

E' articolato in tre sezioni: "La prima

è rivolta ad alcuni autori italiani,

invitati dalla Direzione Artistica a scrivere

ognuno un testo originale, commissionato

senza limiti predefiniti. La seconda

è riferita alla drammaturgia europea

e straniera: la collaborazione con importanti

Premi e Festival internazionali -

nello specifico (International Playwriting

Festival di Londra - dedicati alla nuova

drammaturgia permetterà così di presentare

per la prima volta in Italia il lavoro

di autori di altri paesi, e, per reciprocità,

di allargare le possibilità di conoscenza

del lavoro degli autori italiani anche in

ambiti internazionali. Infine, la terza sezione

è dedicata al concorso Premio Candoni

- Arta Terme aperto agli autori italiani

che non abbiano ancora compiuto

il quarantunesimo anno di età e abbiano

scritto un atto unico mai pubblicamente

presentato." L'originalità della formula

consiste nell'ospitare, nelle giornate

della premiazione, letture sceniche delle

opere vincitrici delle diverse sezioni;

quest'anno sono stati presentati al pubblico,

il 7 e 18 giugno, La festa di Spiro

Scimone e // sorriso di San Giovanni di

Ruggero Cappuccio (opere commissionate),

Fat Janet is dead di Simon Smith

(vincitrice dell' XI International Playwriting

Festival) e i due atti unici vincitori

della sezione concorsuale riservata ad

atti unici di autori sotto i quarant'anni,

La porta di Serafino Filoni e Le bestie di

Paolo Scheriani, premiati ex aequo dalla

giuria di questa ventisettesima edizione,

presieduta da Raul Montanari e

composta da Rodolfo Di Giammarco,

Marisa Sestito e Paolo Patui. L'organizzazione

del premio è a cura del Centro

Servizi e Spettacoli di Udine.

Premio Bolzano Teatro 1997

Vittorio Carini con La donna delle candele

si è aggiudicato la terza edizione

del premio istituito dal Teatro Stabile di

Bolzano allo scopo di favorire lo sviluppo

di una drammaturgia ispirata alla

storia e alla cronaca altoatesina o dedicata