10.07.2015 Views

Lupus in Tabula - regole

Lupus in Tabula - regole

Lupus in Tabula - regole

SHOW MORE
SHOW LESS
  • No tags were found...

You also want an ePaper? Increase the reach of your titles

YUMPU automatically turns print PDFs into web optimized ePapers that Google loves.

Scopo del giocoNel gioco ci sono due fazioni: quella dei Lupi Mannari e quella degli Umani. Lo scopo dei LupiMannari è di elim<strong>in</strong>are tutti gli umani. Viceversa quello degli umani è di l<strong>in</strong>ciare tutti i Lupi Mannari.PreparazioneScegliete il moderatore: egli non appartiene a nessuna fazione e gestisce solo la partita. Gli altri giocatori<strong>in</strong>terpretano il ruolo dato dalle carte.Separate le carte: i fantasmi, gli <strong>in</strong>dizi, i personaggi. Componete un mazzo di personaggi a seconda delnumero di giocatori come di seguito:- con 8 giocatori (escluso il moderatore) usate: 5 villici, 2 lupi mannari e il veggente;- con 9 o più giocatori, aggiungete carte a sufficienza scegliendo altri villici e/o personaggispeciali, <strong>in</strong>dicati alla f<strong>in</strong>e del regolamento;- con 16 o più giocatori, aggiungete un terzo lupo mannaro.Il moderatore mischia i personaggi e distribuisce una carta personaggio coperta a ogni giocatore,guardandola prima di consegnarla e memorizzando se il giocatore che la riceve è un lupo mannaro.I giocatori guardano segretamente la propria carta e la tengono coperta f<strong>in</strong>o alla f<strong>in</strong>e del gioco.Ogni giocatore riceve un gettone voto. Il moderatore prende la carta riassuntiva e tiene a portata dimano i fantasmi, i due <strong>in</strong>dizi e il “Benvenuto!”.Il giocoIl gioco si divide <strong>in</strong> due fasi: la notte e il giorno. Di notte i lupi mannari sbranano un giocatore. Di giornosi discute e si l<strong>in</strong>cia qualcuno, sperando che sia un lupo mannaro. Tra gli umani si cela un veggente che d<strong>in</strong>otte è <strong>in</strong> grado di sondare la mente di un giocatore, e capire se si tratta di un lupo mannaro o meno.La notteIl moderatore dichiara l’<strong>in</strong>izio della notte (“è notte, chiudete tutti gli occhi”). Tutti i giocatorichiudono gli occhi.Per coprire eventuali altri rumori, di notte tutti i giocatori battono ritmicamente una mano sul tavolo.Il moderatore chiama ad alta voce il veggente (per es. “il veggente apre gli occhi e sceglie una persona”).Il veggente apre gli occhi e <strong>in</strong>dica con un gesto un giocatore a sua scelta. Il moderatore gli risponde con uncenno del capo affermativo se il giocatore <strong>in</strong>dicato è un lupo mannaro, negativo altrimenti. Il moderatorequ<strong>in</strong>di chiama la f<strong>in</strong>e della fase del veggente (“il veggente chiude gli occhi”), il quale richiude gli occhi.Nota: questa fase va giocata anche se il veggente è un fantasma, per non dare <strong>in</strong>dizi agli altri; <strong>in</strong> questocaso il moderatore chiama il veggente e, poco dopo, la f<strong>in</strong>e della fase senza che il veggente gli risponda.Il moderatore qu<strong>in</strong>di chiama i lupi mannari (“i lupi mannari aprono gli occhi e scelgono una persona da sbranare”).I lupi mannari aprono gli occhi e si riconoscono. Dopodiché si mettono rapidamente e silenziosamented’accordo su quale giocatore sbranare, <strong>in</strong>dicandolo con un cenno.Il moderatore prende atto della decisione e chiama la f<strong>in</strong>e della fase dei lupi mannari (“i lupi mannarichiudono gli occhi”), i quali richiudono gli occhi. A questo punto la notte è term<strong>in</strong>ata.Il giornoIl moderatore dichiara ora l’<strong>in</strong>izio del giorno (“è giorno, aprite tutti gli occhi”). Tutti i giocatori apronogli occhi. Il moderatore dice al giocatore scelto dai Lupi Mannari che è stato sbranato! Questogiocatore da ora <strong>in</strong> poi non gioca più come personaggio ma come Fantasma! Egli deve astenersida commenti e non può più parlare per il resto della partita. Egli riceve una carta fantasma, eil “Benvenuto!”. (Ricordate che non può rivelare il proprio personaggio!).I giocatori devono ora scegliere qualcuno da l<strong>in</strong>ciare; possono parlare fra loro per identificare chi sianoi lupi mannari attraverso ipotesi, deduzioni e contraddizioni. I lupi mannari, mescolati tra i superstiti,tenderanno a convogliare i sospetti verso altri villici o verso il giocatore che reputano il veggente. Si puòmentire liberamente, ma non si può mai mostrare la propria carta agli altri!Il l<strong>in</strong>ciaggioDopo un massimo di tre m<strong>in</strong>uti di discussione, il moderatore chiede a ogni giocatore, partendo da chi èa s<strong>in</strong>istra di quello che ha il “Benvenuto!” e procedendo <strong>in</strong> senso orario, chi secondo lui vada l<strong>in</strong>ciato.Tutti i giocatori, <strong>in</strong>clusi i fantasmi, prendono <strong>in</strong> mano il gettone voto, e al proprio turno votano mettendoil gettone davanti al giocatore che vogliono l<strong>in</strong>ciare (<strong>in</strong> questa fase, il lato su cui viene giocato l’<strong>in</strong>dizio nonha importanza). I due giocatori con più voti (cioè con più gettoni davanti) sono <strong>in</strong>diziati. Eventuali casi diparità vengono risolti scegliendo chi è più vic<strong>in</strong>o al giocatore col “Benvenuto!”, <strong>in</strong> senso orario.Ogni giocatore riprende il proprio gettone voto. Il moderatore mette davanti ai due <strong>in</strong>diziati un <strong>in</strong>dizio dilicantropia a testa: uno riceve l’impronta, l’altro il ciuffo di peli.Esempio. Durante il primo giorno, vi sono 8 giocatori vivi e un fantasma (9 voti <strong>in</strong> tutto). Ilgiro di votazioni è term<strong>in</strong>ato: Andrea ha preso 3 voti, Daniela e Roberta 2, Bruno e Carla 1ciascuno. Andrea è <strong>in</strong>diziato. Daniela è più vic<strong>in</strong>a di Roberta, <strong>in</strong> senso orario, a Francesco,che ha il “Benvenuto!”. Pertanto è Daniela a essere l’altra <strong>in</strong>diziata. Andrea e Danielaricevono un <strong>in</strong>dizio a testa.I due giocatori <strong>in</strong>diziati possono difendersi con un ultimo breve discorso. Term<strong>in</strong>ate le arr<strong>in</strong>ghe, i giocator<strong>in</strong>on <strong>in</strong>diziati e ancora vivi (esclusi qu<strong>in</strong>di gli <strong>in</strong>diziati e i fantasmi) votano di nuovo il giocatore tra gli<strong>in</strong>diziati che verrà l<strong>in</strong>ciato. Questa votazione avviene <strong>in</strong> segreto e <strong>in</strong> contemporanea.I giocatori posano sul tavolo il gettone voto col lato che corrisponde all’<strong>in</strong>diziodi licantropia del giocatore che vogliono l<strong>in</strong>ciare verso l’alto, e lo coprono conla mano. Quando tutti hanno scelto, i voti vengono rivelati allo stesso tempo, alcomando del moderatore. Chi ha preso più voti è l<strong>in</strong>ciato e diventa un fantasma!In caso di parità viene l<strong>in</strong>ciato il più vic<strong>in</strong>o <strong>in</strong> senso orario a chi ha il “Benvenuto!”.Il moderatore recupera gli <strong>in</strong>dizi, e dà al giocatore l<strong>in</strong>ciato una carta fantasma. Il giocatore l<strong>in</strong>ciato deveastenersi dal commentare la decisione, e non può più parlare f<strong>in</strong>o alla f<strong>in</strong>e della partita (né rivelare ilproprio personaggio!).A questo punto il giorno è term<strong>in</strong>ato: si ricom<strong>in</strong>cia con una nuova notte e così via, f<strong>in</strong>ché una fazione non v<strong>in</strong>ce.Esempio. Andrea e Daniela, <strong>in</strong>diziati di licantropia, si difendono con un’arr<strong>in</strong>ga per provare che non sono dei lupimannari: saranno stati conv<strong>in</strong>centi? Il moderatore ora annuncia: “Andrea è <strong>in</strong>diziato per dei ciuffi di pelo di lupomannaro trovati <strong>in</strong> casa sua, Daniela è <strong>in</strong>diziata per un’orma di lupo mannaro reperita nel giard<strong>in</strong>o. Scegliete chil<strong>in</strong>ciare!” Tutti i giocatori ancora vivi (tranne i fantasmi e gli <strong>in</strong>diziati Andrea e Daniela) scelgono chi l<strong>in</strong>ciare,segretamente. Il moderatore annuncia “Al mio via, rivelate i vostri voti. 1, 2, 3... via!”. I voti vengono rivelati. Duemostrano il ciuffo di peli di lupo mannaro per Andrea, mentre quattro mostrano l’orma di lupo mannaro per Daniela.Povera Daniela, i villici <strong>in</strong>ferociti l’hanno l<strong>in</strong>ciata credendola un lupo mannaro: avranno fatto bene?- REGOLE PER I FANTASMI -- non possono rivelare il proprio personaggio!- di notte chiudono gli occhi, come tutti gli altri giocatori- non importa che personaggio fossero stati <strong>in</strong> vita, ora non hannopiù alcuna abilità speciale- non possono più parlare per il resto della partita- possono votare per scegliere i giocatori <strong>in</strong>diziati- non possono votare chi deve essere l<strong>in</strong>ciato tra i giocatori <strong>in</strong>diziatiF<strong>in</strong>e della partitaIl moderatore dichiara la partita f<strong>in</strong>ita con una vittoria degli umani se questi l<strong>in</strong>cianotutti i lupi mannari.I lupi mannari sono <strong>in</strong>vece dichiarati v<strong>in</strong>citori se <strong>in</strong> un qualunque momento sono <strong>in</strong> numero pari agliumani ancora vivi (per esempio, 2 lupi mannari e 2 umani, oppure 1 e 1): <strong>in</strong> tal caso i lupi mannarisbranano gli umani rimasti senza tanti complimenti!È sempre l’<strong>in</strong>tera fazione a v<strong>in</strong>cere: qu<strong>in</strong>di anche i fantasmi partecipano alla vittoria!Suggerimenti strategiciGli umani devono cercare di capire chi siano i lupi mannari. I lupi mannari hanno <strong>in</strong>teresse aspacciarsi per umani e a gettare discredito sugli umani veri. Il veggente può cercare di <strong>in</strong>dirizzare isospetti sui lupi mannari che scopre, ma senza rivelarsi troppo, altrimenti i lupi mannari ne farannoun sol boccone! Naturalmente il veggente può mettersi <strong>in</strong> evidenza se pensa che ne valga la pena.Attenti però: anche un lupo mannaro potrebbe spacciarsi per il veggente! Diffidate di giocatori checoncordano troppo tra loro e ricordate: accusare qualcuno di essere un lupo mannaro è sospetto, manon accusarlo può esserlo ancora di più!Suggerimenti pratici• Durante la prima notte, per evitare che i lupi mannari scelgano a caso, e per dare a tutti i giocatorila possibilità di giocare una giornata <strong>in</strong>tera, è buona prassi che sia sbranato il moderatore. La notte ilupi mannari apriranno solo gli occhi per riconoscersi, e sceglieranno implicitamente il moderatorecome vittima. Durante il primo giorno il moderatore dunque annuncerà che egli stesso è statosbranato. I giocatori nello scegliere qualcuno da l<strong>in</strong>ciare si potranno basare a questo punto sulle<strong>in</strong>formazioni del veggente – e su quelle dei lupi mannari...• Battere ritmicamente una mano sul tavolo serve a coprire eventuali rumori che <strong>in</strong>avvertitamentepossono essere causati dai giocatori, durante la notte. Usate solo una mano, e tenete l’altra manolibera per potere eventualmente <strong>in</strong>dicare altri giocatori durante la fase notturna.• È buona norma per il moderatore porsi al centro del gruppo e parlare, di notte, sempre verso ilcentro del tavolo, e non <strong>in</strong> direzione dei giocatori, per non dare <strong>in</strong>volontariamente <strong>in</strong>dizi. Inoltre ilmoderatore dovrebbe evitare di usare pronomi come “lui” o “lei” e simili (ad es. “la veggente” facapire che si tratta di una donna), e restare il più generico possibile.• Se il gruppo di gioco è molto vasto, o non state giocando attorno a un tavolo, c’è la possibilità che siascomodo votare mettendo il proprio gettone davanti a un altro. In questo caso, durante la votazioneper scegliere i giocatori <strong>in</strong>diziati, <strong>in</strong>vece di usare i gettoni, i giocatori votano semplicemente<strong>in</strong>dicando uno degli altri. Man mano che i giocatori ottengono voti, li segnano usando le dita dellamano, tenendole ben visibili a tutti. I fantasmi restituiscono il gettone voto; la votazione per ill<strong>in</strong>ciaggio avviene come di consueto. Gli <strong>in</strong>diziati non votano, e per renderlo ancora più chiaro atutti, coprono il proprio gettone con gli <strong>in</strong>dizi.

Hooray! Your file is uploaded and ready to be published.

Saved successfully!

Ooh no, something went wrong!