07_luglio - Porto & diporto

portoediporto.it

07_luglio - Porto & diporto

crociere / porto&diportoNuove misure di sicurezzanel settore delle crociereProsegue l’impegno del comparto verso un costantemiglioramento delle procedure a bordoCLIA - Cruise Lines InternationalAssociation ed ECC- European Cruise Council,hanno comunicato l’adozione di duenuove misure di sicurezza nell’ambitodel progetto Cruise Industry OperationaleSafety Review lanciato lo scorso27 gennaio. Le nuove policy introdotte,entrambe eccedenti le attuali normativeinternazionali, riguardano la prontadisponibilità della nazionalità registratadei passeggeri e l’introduzione di alcunicriteri, comuni a tutte le compagnie, perle attività informative sulla sicurezza abordo. La nuova procedura “Nationalityof Passengers”, sviluppata in risposta auna richiesta avanzata lo scorso maggiodal Comitato per la Sicurezza Marittimadell’IMO (Organizzazione MarittimaInternazionale), prevede che lanazionalità di ciascun passeggero vengaresa prontamente disponibile dopola necessaria registrazione in modo daaccelerare le procedure di ricerca o disoccorso degli ospiti e del personale dibordo. La seconda misura di sicurezzaintrodotta, denominata “CommonElements of Musters and EmergencyInstructions”, prevede invece l’adozionedi 12 criteri, comuni a tutte le compagnieassociate, relativi alle attivitàinformative sulla sicurezza a bordo.Tra questi: la descrizione dei principalisistemi di sicurezza e delle relative modalitàdi funzionamento, la spiegazionedelle rotte di sicurezza e nuove modalitàper riconoscere ancor più agevolmentele uscite di emergenza.“Queste due nuove introduzioni con-fermano ulteriormente l’impegno daparte della nostra industria verso unprogressivo miglioramento degli standarddi sicurezza. Queste misure,inoltre, dimostrano ancora una volta lanostra propensione alla valorizzazionedegli spunti provenienti dagli stakeholdersinteressati - ha commentato ManfrediLefebvre d’Ovidio, presidente diECC – La definizione di criteri comuninelle attività informative di sicurezzarenderà questo tipo di messaggi più familiariai nostri ospiti, secondo un’omogeneitàe una coerenza condivise datutte le compagnie associate”.“Continueremo a identificare in manieraproattiva una serie di misure finalizzarea migliorare la sicurezza a bordo- ha dichiarato Roberto Martinoli, Delegatodi CLIA ed ECC per l’Italia – Lacontinua innovazione nella sicurezzarappresenta da decenni un segno distintivodella nostra industria e ad essaci rivolgiamo con uno sguardo olistico,come evidenziato dall’ampiezza dellenumerose policy sviluppate e adottatequest’anno”.Le due nuove misure adottate sonostate esaminate da un panel di espertidi sicurezza marittima indipendenti edesterni alle associazioni e saranno oggettodi approvazione da parte dell’IMOnella prossima sessione, in programmaa novembre 2012. Il progetto CruiseIndustry Operational Safety Review,lanciato il 27 gennaio 2012, ha già apportatolo scorso febbraio un primo importantecontributo al settore delle crocierecon la Passenger Muster PolicyManfredi Lefebvre d’Ovidio,presidente di ECCche impegna gli operatori di tutti gli statimembri a completare le attività informativesulla sicurezza prima della partenzadal porto e non entro le prime 24ore di viaggio, come precedentementeprevisto dalla normativa. Nel mese dimarzo, inoltre, l’industria delle crociereha sottoposto all’IMO la necessità diadottare alcuni cambiamenti in materiadi registrazione degli incidenti marittimigravi, mentre ad aprile, il settoreha condiviso tre nuove policy relativealla programmazione del transito dellenavi, all’accesso del personale al pontedi comando e al numero di giubbotti disalvataggio presenti a bordo.RedMar10 - luglio 2012

More magazines by this user
Similar magazines