Giugno - Ilmese.it

ilmese.it

Giugno - Ilmese.it

‘11giugno - settembre 2011consulta il programma completo suwww.carpidiem.itF_AscariANTEPRIMA FESTA DEL RACCONTO04/07 06/07 13/07 15/07 NE VALE LA PENA, STORIE D’ITALIA E DI ITALIANI28/0612/0718/07 RASSEGNA MUNDUS11/07 20/07 02/08 09/08 10/07 ANESTESIA TOTALEIMARTS FESTIVAL26/07 27/07 e EVENTI PROMOSSI DAMAIN SPONSOR


Aut. Tribunale di Parman. 9 del 24.03.2003ISSN 1827-5958euro 0,50Il Mese di Modena n.97Direttore responsabileSimone Simonazzi,simonazzi@edicta.netArt directorPietro Spagnulo,spagnulo@edicta.netRedazioneMarina Leonardi, DalilaBorrelli, Alberto Morsiani,Alessia Pelillo, Erika VaresiHanno collaboratoSerena Arbizzi, SanteCantuti, Carlotta Catellani,Davide Corbetta, Letizia DeFelice, Luca Fiorini, PaoloFranceschi, Micol Lombardi,Annalisa Malavolta, ElisaNobler, Greta RonchettiPer informazioni e contattiRedazione de Il Mese di Modena:Marina Leonardi - Edictavia S. Chiara 1441100 ModenaTel. 0592034854leonardi@edicta.neti n . s o m m a r i oin sommarioprimopianopag.04 L’estate dei modenesi prende il via in musica pag.06 Cornamuse e tamburi all’assaltodella città pag.08 Ecco a voi Bonvi Parken pag.09 International Departuresartepag.10 Sei artisti da Kindergarten pag.11 Anna Malagrida pag.12 Paintings fromBerlin pag.13 Alla Poletti è In Book pag.14 Ombre inquiete e nere silhoutte pag.15Fotografie in Castelloteatropag.16 ERT: Una stagione da acquolina pag.18 Quelle passioni diventate scena pag.19La nuova stagione del Michelangelocinemapag.20 Cannes, il cinema al centro del mondo pag. 22 Il Supercinema è solo estivo!calendario eventifuori provinciapag.26 A Parma torna BoulevArt, il festival delle Artimusicapag.28 Grande musica nei luoghi sacri pag.30 Node sbarca in Galleria pag.31 Nottidi sonorità atipiche pag.32 Le Arti vive in musica pag.33 Echi musicali in arrivoincontripag. 34 Parco Ferrari Notti d’estate pag.35 Vivi la Circoscrizione pag.36 Torna LovingAmendola pag.37 Quel percorso nel centro pag.38 Cisv i primi 60 anni pag.39 Unterritorio da gustare pag.40 Torna Arti Vive Festival pag.41 Scrittori in Biblioteca pag.42Una fiera per tuttiCarpipag.44 Imparar l’Arte a 6 cordeAppuntamentipag.46 Profumo di BalsamicoErika Varesi - Edictavia Torrente Termina 3/b43100 PARMATel. 0521251848Fax 0521907857mesemodena@edicta.netEditoreEdicta p.s.c.via Torrente Termina 3/bn. iscrizione ROC: 998043100 PARMAwww.edicta.netPer la pubblicitàTel. 0521258210Tiratura 12.000 copieStampaStamperia s.c.r.l. – PARMAil Mese ModenaIn tutte le edicole di Modena e provincia, e distribuitogratuitamente in città:Comune di Modena, Informagiovani/IAT,Biblioteca Delfini, Provincia di Modena, TeatroStorchi, Teatro delle Passioni, FondazioneCassa di Risparmio di Modena, Sala TruffautIn provincia a Carpi:Comune, Biblioteca Arturo Loria, IAT,Urp QuiCittàa Castelfranco Emilia:Assessorato Culturaa Vignola:Fondazione, RoccaBuono acquisto per una copia diValido fino al 31 DICEMBRE 2011PER L’EDICOLANTE: DA RESTITUIREALL’AZIENDA DI DISTRIBUZIONE GIORNALIwww.edicta.net


di marina leonardiL’estate dei modenesiprende il via in musicaE’ iniziata la realizzazione del grande “affresco” dell’artista americano nellaBiblioteca Panizzi. Dal 22 giugno il cantiere sarà aperto al pubblicoL’assessore Roberto Alperoli ciparla del ricco car tellone cheaccompagnerà le nostre notti estive.Non intrattenimento ma una nuovaoccasione di socialità e incontroEccoci a una nuova estate modenese anzi a una nuovaestate dei modenesi che dai programmi occhieggiaammiccante, ricca, invitante e piena di belle proposte.Ma chi può parlarcene meglio dell’assessore alla CulturaRoberto Alperoli?“Anche l’Estate modenese diquest’anno, come già quella del2010 – spiega Alperoli - proporràconcerti di grandi artisti della musicaitaliani con ingresso a pagamentonelle piazze, ma anche tanti altrispettacoli, musicali e no, di alta qualitàe gratuiti. E tanti appuntamenti diteatro, storia, letteratura e mostred’arte, che terranno viva la città e ilcentro anche per tutto agosto. Neiparchi, ai Giardini, nelle strade, nellepiazzette e nei chiostri, le occasioniper incontrarsi e uscire di casa nonmancheranno. Con meno risorse daspendere, è vero, ma con la collaborazioneappassionata delle associazioni culturali e le sinergiecon altri Comuni. Lavorando sul programma, abbiamo cercatodi rafforzare l’identità dei tanti spazi cittadini che ospiterannodiverse espressioni artistiche, culturali e spettacolari. AllaPomposa, ad esempio, ritorneranno le serate prima di bluese poi di folk, in piazzale Torti le tematiche del viaggio e dellamondialità, al Teatro Tempio nuove associazioni si sono aggiuntea proporre performance, mentre piazza XX settembre,come un salotto culturale a cielo aperto, ospiterà eventi pocorumorosi, legati alla parola o a generi musicali “soft”: jazz,melodica e musica da camera, per capirci, e mai concerti rock.Vorrei anche ricordare il Festival internazionale delle Bandemilitari, come sempre ricco di ospiti internazionali.Io, però, non userei la parola intrattenimento, se con questosi intende una dimensione superficiale dell’appuntamentoculturale. Vediamo l’estate come un periodo in cui le personehanno una maggiore disponibilità di tempo e di relazioni. Edè giusto offrire molteplici occasioni di socialità e di incontrocon la città e con i diversi linguaggi dello spettacolo e dellacultura”.E c’è il gradito ritorno dei concerti in piazza e della programmazionedei Giardini.....“Certamente. Paolo Conte, Vinicio Capossela e FrancoBattiato in piazza Roma e in piazza Grande sono tre concertiche non hanno bisogno di presentazioni. Stiamo parlandosenza dubbio del top della musica italiana. E il Radio BrunoEstate, gratuito in piazza Grande, rappresenta un appuntamentomusicale capace di mobilitare migliaia di persone,giovani e no, per incontrare altri protagonisti della musicae della canzone. Ma vorrei sottolineare, nel programma diquest’anno ai Giardini, il ciclo di concerti gratuiti dedicato aicantautori insieme con il Comune di Reggio Emilia: AlbertoFortis, Ricky Gianco, Claudio Lolli, Paolo Benvegnù, per arrivarealla “La leva cantautorale degli anni zero”, cioè giovaniemergenti selezionati al club Tenco, si esibiranno a Modenae anche a Reggio riducendo per noi i costi di organizzazionePaolo Conte apre il 30 la stagione dei concertiTra blues e swing l’avvocatoastigiano porta le sue raffinateatmosfere in piazza RomaCon l’arrivo dell’estate le piazze di Modenasi aprono alla musica popolare diqualità: in rassegna tre voci della canzoned’autore italiana, tre modi di scriveree di fare musica, che raccontano,cantano e suonano pezzi della nostrastoria, artistica e culturale. Il primoappuntamento sarà con Paolo Contegiovedì 30 giugno in piazza Roma;Vinicio Capossela giovedì 14 luglio saràil secondo imperdibile appuntamento, esi terrà in piazza Grande; Franco Battiatogiovedì 28 luglio in piazza Roma per latappa conclusiva di Imarts Festival.La rassegna prende il via con il maestroPaolo Conte, che torna a Modena dopoparecchi anni d’assenza proprio il 30giugno, lo stesso giorno in cui lo scorsoanno Guccini si esibì sotto la Ghirlandina.Ecco quindi che quella data diventaun appuntamento fisso con la grandemusica, e il testimone viene raccoltoda Conte che arriva con vecchi e nuovisuccessi, con canzoni indimenticabili eraffinate atmosfere; con le sue ballatemelodiche e lo swing, con echi di musicalatino-americana e jazz, blues e piecepiano-voce. Ogni concerto di PaoloConte è un vero e proprio “luogo delcuore”. che si delinea attraverso statid’animo diversi, dal sogno al ricordo,dalla malinconia all’ironia. I posti sonotutti a sedere e numerati, con costo dai30 ai 60 euroInfo: www.studiosonline.it[04] - il mese giugno \2011


di marina leonardiCornamuse e tamburiall’assalto della cittàSi avvicina l’attesissimo appuntamento estivo con il prestigiosoFestival Internazionale delle Bande Militari di Modena,unico military tattoo italiano che quest’anno festeggia lasua ventesima edizione. La manifestazione – che si svolge sottol’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e per iniziativadella Fondazione Teatro Comunale di Modena con il Comunedi Modena, l’Accademia Militare e la Fondazione Cassa diRisparmio di Modena – avrà luogo dal5 al 9 luglio.Il Festival si avvale del patrocinio e sostegnodella Regione Emilia-Romagna e dellaProvincia di Modena, del Patrocinio dellaPresidenza del Consiglio dei Ministri e delMinistero della Difesa, del Ministero degliAffari Esteri, del Ministero per i Beni e leAttività Culturali.Bisognerà invece aspettare l’estate 2012per Rataplan, il meeting regionale deigruppi musicali giovanili che a partire dallaprossima edizione avrà una cadenza biennale.Tra le numerose bande protagonistedi questa edizione, anticipiamo la presenzadi due formazioni inglesi: le Pipes anddrums of the 1st Battallion Scots Guards e la Band of theGrenadier Guards, nota al pubblico per la sua partecipazioneai più importanti eventi pubblici in Gran Bretagna, tra i quali ilcambio della Guardia a Buckingham Palace. Come ogni anno lebande sfileranno in parate pomeridiane e notturne per le vie delSi terrà dal 5 al 9 di luglio la XXedizione del Festival Internazionaledelle bande militari che travolgeràle vie e le piazze con la sua musicacentro storico di Modena e si esibirannonelle piazze, nel Cortile d’onore di PalazzoDucale in occasione della serata di galadi venerdì 8 e in Piazza Roma per lospettacolo conclusivo previsto per sabato9 luglio, oltre ai tradizionali concerti dimezzanotte in Piazza Grande, Largo SanGiorgio, nel Chiostro di Santa Margheritae all’interno dei Giardini Ducali.“Ci piace ricordare che in questi ventianni - sottolinea il direttore del TeatroComunale Aldo Sisillo - le Bande sonostate, se pur nelle loro caratterizzazioninazionali, un mezzo per unire e per stimolarela comunicazione tra i popoli. Bastipensare all’emozionante presenza a Modena della Banda dellaGuardia dell’Esercito della Jugoslavia dopo la guerra dei Balcani,oppure all’arrivo delle Bande del Maghreb, che ogni volta hannoofferto una occasione di incontro tra il pubblico tradizionale deltattoo e la collettività dei nuovi cittadini modenesi”. ConfermateLe informazioni e i bigliettiOn- line dal 6 giugno e a teatro dal 14Gli eventi sono gratuiti, ad eccezionedegli spettacoli in PiazzaRoma di giovedì 7 e sabato 9 alle21: il biglietto, posto unico, costa10 euro.I biglietti si possono acquistareonline con carta di credito a partireda lunedì 6 giugno sul sito www.modenafestivalbande.it, mentre apartire da martedì 14 giugno sarà possibile acquistarei biglietti presso la Biglietteria del Teatro ComunaleLuciano Pavarotti o a distanza con pagamentotramite bonifico bancario o conto corrente postale.Infine, come ogni anno, Modenatur e il Comune diModena offrono Viaggi@Mo, un pacchetto turisticocomposto da pernottamento, i due biglietti per iconcerti e una serie di visite.Info: 059 2032660 e 059 220022[06] - il mese giugno \2011


p r i m o p i a n oI “suoi primi” vent’anni:il bilancio secondo Gattianche per la 20° edizione del Festival le visite guidate al PalazzoDucale di Modena, parate e concerti in provincia, oltre al consuetoappuntamento fuori Regione ad Alessandria previsto permercoledì 6 luglio. Inoltre, in occasione del ventennale, è statorealizzato un dvd con le immagini più belle dei vent’anni delFestival, che sarà in vendita presso la biglietteria del Teatro apartire dai primi giorni di luglio.Gian Carlo Gatti, è uno dei direttori storici del Teatro Comunale,sua l’idea vent’anni fa di realizzare a Modena l’ormai famosoTattoo.“Il Festival Internazionale delle Bande Militari – spiegaGatti - presenta un bilancio dellesue venti edizioni fatto di successicalorosi, confermati e accresciutidi anno in anno. Unico in Italia, oggisi colloca tra le maggiori manifestazionidedicate alla musica militareche si svolgono annualmentein campo internazionale.Negli anni ha suscitato il più vivogradimento e il più esteso interessein un grande pubblico, presentea tutte le sue attività a Modena enelle molteplici sedi decentrate. Una componente di rilievo èformata da stranieri che apprezzano le caratteristiche propriedel nostro Festival, tra le quali la sua straordinaria ambientazione:il Palazzo Ducale in primo luogo.Il Festival è frutto di un progetto ambizioso perseguito dalTeatro Comunale con la convinzione che la sua attuazionefosse importante, giusta e quanto mai motivata nella cittàsede della maggiore Accademia militare italiana. Il risultatoacquisito è derivato dall’impegno congiunto dell’Accademiamilitare, dell’Amministrazione comunale, della FondazioneCassa di Risparmio di Modena e del Teatro, che nel tempohanno assicurato la continuità della manifestazione.Tornando al bilancio voglio sottolinearne un aspetto particolarmenterilevante e significativo: allo scadere dei vent’anniammontano a oltre cento i complessi musicali, formati damigliaia di musicisti, appartenenti a decine di Paesi in tutto ilmondo, che sono stati protagonisti del Festival e hanno concorsoa dare vita a questo grande evento musicale, fondato sulconfronto di culture diverse e sulla diffusione della conoscenzae dell’amicizia”.Ed ecco in mostra “I soldatini che fecero l’Italia”Oltre duecento pezzi antichidall’1 al 9 luglio alla libreriad’antiquariato Lucia PaniniNovità di questa edizione è la mostra Isoldatini che fecero l’Italia. Soldatini,toys e diorami dal 1861 a oggi in programmadall’1 al 9 luglio 2011 pressola Libreria Antiquaria Lucia Panini(corso Canalchiaro, 26), a ingressolibero. L’esposizione è interamentededicata al tema del Risorgimento,rientra nel calendario modenese dellecelebrazioni dell’Unità d’Italia e vedràin mostra oltre duecento pezzi antichie moderni che, nel loro piccolo,raccontano la grande StoriaUn tempo dominavano le stanze deigiochi di tutto il mondo. Poi, quandotv e videogiochi stavano per mandarliin soffitta, i collezionisti scoprirono cheerano anche piccoli capolavori di artigianato,testimonianze storiche di immensovalore: da allora sono veri e propri oggetti“cult”. Sono i classici, intramontabilisoldatini di piombo, da sempre “il giocod’infanzia” per antonomasia.A questo mondo, dicevamo, è interamentededicata l’esposizione, realizzatanell’ambito del XX Festival Internazionaledelle Bande Militari e curata dal ClubTreEmme; è patrocinata dal Comune diModena ed è realizzata in collaborazionecon l’Accademia Militare di Modena.La mostra sarà inaugurata giovedì 30giugno alle ore 18. Tutte le opere esposteillustreranno personaggi o episodilegati alle Guerre di Indipendenza, aglianni del Risorgimento e, in generale,agli eventi storici del periodo. Sfilerannogli uni accanto agli altri, oltreduecento soldatini antichi e moderni,provenienti dalle maggiori collezioniprivate italiane.Tutti pezzi unici, modellati e dipinti amano: l’esposizione comprende i tradizionali“figurini” alti 54 millimetri, lepiccole miniature fino ai 5 millimetrima anche creazioni più grandi, antesignanedelle moderne action figure.Ai tradizionali soldatini di piombo siaggiunge la sezione dedicata ai piccolie grandi diorami (scenette minuziosamentericostruite), ai soldatini dicarta del XIX secolo provenienti dallaBiblioteca Panizzi di Reggio Emilia(la maggiore collezione d’Italia) e aisoldatini di plastica.Info: www.luciapanini.itprimopiano


di micol lombardiCi saranno tanti amicidel grande fumettistada Guccini a Mollicada De Maria a Manfrediil 26 giugno quandocon una festa il parcoAmendola Nord saràre-intitolato al creatoredelle SturmtruppenPasseggiare nel parco è più bello incompagnia delle Sturmtruppen e diNick Carter, di tutti quei formidabilipersonaggi usciti dalla fantasia e dallafelice mano di Franco Bonvicini, il grandefumettista modenese. In occasione del70° anniversario della sua nascita domenica26 giugno dalle 18.30 il Comunedi Modena (Assessorato alla Cultura eMuseo Civico d’Arte) gli rende omaggiointitolando il già esistente Parco AmendolaNord in Bonvi Parken.All’interno dell’area verde (da via Amedolae via Sassi) sarà infatti realizzatoun percorso permanente lungo cui saràpossibile incontrare le Sturmtruppen,gli sgangherati soldati dal maccheronicoaccento tedesco, i personaggi di NickCarter e delle “Storie dello spazio profondo”- creati da Bonvi rispettivamentecon gli amici modenesi Guido De Mariae Francesco Guccini. Ogni personaggio,riprodotto su grandi sagome, è affiancatoEcco a voi…Bonvi Parkenda un agile pannello didascalico corredatodalle relative e immortali “strips”.La grande festa prenderà il via il pomeriggiocon i disegnatori “in erba” che siconfronteranno con alcuni dei maggiorifumettisti italiani, amici se non allievidello stesso Bonvi (Ortolani, Cavazzano,Bonfa, Clod, Castelli). Dopo l’inaugurazionedel “Bonvi Parken” e un simpatico“aperitiven da kampen”, l’arena del parcoaccoglierà un irripetibile talk show con letestimonianze degli amici di Bonvi intervallateda filmati e belle sorprese. Questialcuni degli ospiti: Francesco Guccini,Valerio Massimo Manfredi, Guido DeMaria, Vincenzo Mollica, GiancarloGoverni. La serata si chiuderà con laproiezione di “Bonvi, una vita inventata”diretto da Guido De Maria e GiancarloGoverni e del video delle Sturmtruppendoppiate da Freak Antoni.“Il termine che mi piace usare riferito alleintitolazioni come quella del parco a Bonvi– spiega l’assessore alla Cultura RobertoAlperoli tra gli ideatori dell’iniziativa - è“Toponomastica degli affetti”, oppure,a scelta, “Geografia sentimentale dellacittà”. Dare un nome a un luogo significadargli una identità emotiva e culturale chesi riverbera nei frequentatori e nell’imma-Tra Modena e Bolognasulla punta di matitaNato a Modena, Franco Bonvicini inarte Bonvi (1941 – 1995) comincia lasua attività di disegnatore nei Caroselliinsieme a Francesco Guccini e GuidoDe Maria.Fra le sue molteplici creazioni si ricordanole Sturmtruppen, Cattivik, Storiedello spazio profondo realizzata insiemea Francesco Guccini. Nello stessoanno, con GuidoDe Maria, creaNick Carter,personaggioicona della trasmissioneGulp!Fumetti in Tv.Dal 1973 realizzaCronachedel Dopobombae per il mercatofranceserealizza ancheMilo Marat,e le vignettesatiriche delquotidiano l’“ H u m a n i t é ” .Nel 1978 pubblicaL’uomo diTsushima dove si ritrae nei panni diJack London . È del 1979 Marzolino Tarantola,mentre nel 1993 nasce Blob,pubblicato su “Comix”. Bonvi scomparein un incidente nel 1995.ginario collettivo dei cittadini. Significafare attraversare uno spazio urbano,verde in questo caso, dalla creatività edall’immaginazione. E per il Bonvi Parkenl’effetto sarà assicurato dalla presenzamateriale dei fumetti e dei personaggi natidalla fantasia di Bonvi. Modena è statauna capitale italiana del fumetto. Qui sononati e hanno lavorato Paul Campani, lostesso Bonvi, Silver, De Maria e altri cheanche oggi sono a livelli almeno nazionaliin questa forma artistica e comunicativa.Qui è nato Comix. E Bonvi, bhè, del fumettoBonvi è stato una rockstar”.[08] - il mese giugno \2011


p r i m o p i a n oInternational DeparturesDopo una intensa stagione di belle mostre,Fondazione Fotografia chiudel’attività 2010-2011 con un nuovoappuntamento dedicato ai giovani artistiitaliani ed europei. Torna infatti ad animarela programmazione estiva degli spazi dell’exOspedale Sant’Agostino, dal 18 giugno al17 luglio, International Departures con trediversi progetti a sostegno dei nuovi talenti,tutti attivati da Fondazione Fotografia nelcorso dello scorso anno: Gate 11, mostradedicata agli studenti di fotografia dei piùIiris-Lilja Kousmanen, Mirror, 2011Dalla serie ‘Another me’ Stampa ai pigmenti sualluminio Courtesy l’artistaprestigiosi istituti di formazione europei;Special, programma di acquisizioni legatoalla collezione di fotografia contemporaneadella Fondazione Cassa di Risparmio diModena; e AIR, scambio di residenzed’artista promosso a partire dall’autunnoscorso in collaborazione con lo Scotland’sCentre of Photography di Edimburgo.Nel complesso, sono raccolti in mostra ilavori di diciannove giovani artisti, in talunicasi già in parte inseriti nella scena artisticacontemporanea e con diverse esperienzeespositive, in altri casi al loro primissimoesordio in ambito istituzionale. Alla suaseconda edizione, Gate 11 è un progettonato in collaborazione con dieci istituti europeidi alta formazione in ambito artisticoe video-fotografico. Concepita come un’opportunitàper i giovani artisti di presentareal pubblico i propri lavori e di esporre inuno spazio istituzionale, la mostra miraa creare un occasione di confronto e discambio, stimolando il dibattito internazionalesulla fotografia e sul linguaggiodelle immagini.I dieci studenti selezionati dai diversicentri di formazione europei sono:Michele Bressan (Unarte, Bucarest),Luise Schröder (Academy of VisualArt, Lipsia), Christoph Oeschger(ZHdK-Zurich University of the Arts,Zurigo), Milene Trinidade (UniversidadPolitécnica de Valencia), GeorgPetermichl (Akademie der bildendenKünste, Vienna), Marjolein Busstra(Academie St.Joost, Breda), OzgurAtlagan (Sabanci University, Turchia),Joshua Bilton (Royal College of Art,Londra), Valentina Bonizzi (Scotland’sCentre for Photography, Edimburgo).In occasione di International DeparturesFondazione Fotografia presentaal pubblico le opere delle sei artisteche hanno vinto la scorsa edizionedel concorso Special: MargheritaCesaretti, Serena Clessi, ValentinaLapolla e Nadia Pugliese per Special Italia;Cristina Panicali e Angelica Porrari perSpecial Emilia Romagna.Nall’ambito di Artist In Residence, vengonoinfine esposti i lavori prodotti dai tre artistiitaliani coinvolti nello scambio con lo Scotland’sCentre of Photography di Edimburgo:Gianni Ferrero Merlino, Massimiliano Gattie Paolo Monti. “Small communities, smallplaces?” è l’interrogativo che era statoposto loro alla partenza: pur con massimaFondazione Fotografiapropone al S.Agostinouna selezione di operedi giovani artistiitaliani ed europeilibertà espressiva, gli artisti sono stati invitatia dare una possibile interpretazione altema, con progetti fotografici, video, testie installazioni.Paolo Monti 99% humans c-printCourtesy l’artistaLA MOSTRAValentina Bonizzi Timeology, 2010 Still da video c-print Courtesy l’artistaInternational DeparturesGate 11, Special, AIRQuando: 18 giugno – 17 luglioSede: Ex Ospedale Sant’AgostinoLargo Porta Sant’Agostino 228Inaugurazione: sabato 18 giugno ore18.30Orari: giovedì e venerdì dalle 16 alle 19sabato e domenica dalle 11 alle 19Ingresso gratuitoInfo: Tel 059 239888www.mostre.fondazione-crmo.itprimopiano


teatro >artedi marina leonardiSei artisti da KindergartenSi intitola Kindergarten la propostaestiva della Galleria Civica che inauguragiovedì 30 giugno alle 18.30 (finoal 18 settembre) alla Palazzina deiGiardini in corso Canalgrande. Si trattadi una collettiva ispirata alla street art,che presenta tele e opere scultoree di 6artisti internazionali: Futura, Mode2, OsGêmeos, Tom Sachs, Kostas Seremetis,Boris Tellegen (aka Delta).La mostra organizzata dalla Galleria Civicadi Modena e dalla Fondazione de Mitri,con la partecipazione di Sartoria e SlamJam, coprodotta con la Fondazione Cassadi Risparmio di Modena, è curata daGiorgio de Mitri.Kindergarten, ovvero giardinod’infanzia, inaugura una nuovastagione espositiva della PalazzinaVigarani, aperta durantetutta l’estate, con un allestimentoche fa spazio all’arte intesacome gioco e libertà da ogni vincolo,e di nuovo rimanda – comela mostra di Anna Malagridaaveva fatto con il tema del balloe della danza – ai giochi e alledelizie di cui fu teatro l’edificioseicentesco ai tempi della corteestense.Dopo oltre quattro secoli il Casino delleFeste ospita nuovi “giochi”, fra i cortocircuitie le parodie del consumismo diTom Sachs, le cronache surreali di OsGêmeos, le sperimentazioni dei maestridel graffitismo Futura e Mode2, il costruttivismodi Boris Tellegen (aka Delta), finoalle irriverenti iconografie pulp di KostasSeremetis. “Kindergarten” diventa un luogodi scambio e di incontro fra sensibilitàdiverse, azione collettiva e laboratoriod’insieme, un giardino per bambini diogni età.La mostra si apre con una sculturasonora di Tom Sachs “Toyan’s” (2002),collocata sotto la cupola della Palazzina,mentre accolgono il visitatoredue sculture di KostasSeremetis.Ciascuno degli altri artistioccuperà una stanza dellaPalazzina con opere e sculturefra le più significativedel proprio lavoro, accompagnateda interventi sitespecific. La mostra inaugureràcon un evento musicaleche proseguirà fino alle21.00 circa.La Palazzina resterà aperta fino al 15Si inaugura il 30 giugnosui muri della Palazzinauna vivace collettivainternazionale ispirataal genere “street art”settembre dal giovedì alla domenica dalle19.00 alle 23. Ingresso libero.Info: tel. 059 2032911/2032940“Pubblica alterazione” all’area Progetto offLa creatività giovanile di Area Progettooff della Galleria Civica di Modena,sbarca ai Giardini Ducali dal 30 giugno(al 28 agosto) alle ore 18.30, con unainstallazione del duo laCRUNA.Il secondo appuntamento della rassegnapromossa in collaborazione con l’Ufficiogiovani d’Arte del Comune di Modena,a cura di Silvia Ferrari, Serena Goldonie Ornella Corradini si intitola “Pubblicaalterazione” ed è una scultura realizzatain resina e foglie alta circa 3 metri, compostada moduli di grandi dimensioniche imitano le costruzioni dei mattoncinicolorati Lego. L’opera, realizzata da ElisaLeonini e Silvia Sartori si propone comeuna barriera visiva che ostacola la visualedella Palazzina dei Giardini, richiama inscala la facciata del massiccio edificioresidenziale edificato negli anni Cinquantasituato al di fuori del parco, di fortissimoimpatto ambientale.L’opera si presenta quasi come un murodavanti al quale il visitatore potrà fermarsio decidere di proseguire, scegliendo cosìun punto di vista alternativo e ritrovandosi,a seconda della sua posizione, all’internodi un sistema architettonico ancora daedificare oppure da abbattere.Il progetto è stato pensato per loscenografico ingresso dei Giardini Ducalimodenesi che porta alla PalazzinaVigarani.La mostra è aperta al pubblico negliorari di apertura dei Giardini Ducali.Info: tel. 059 2032911/2032940[10] - il mese giugno \2011


E tra le Raccolte l’omaggio a Riva e ValbonesiÈ un bell’omaggio a Modena e ai suoi artistiquello allestito nella Sala Grande dellaGalleria Civica.Fino al 17 luglio resterà infatti allestita lascelta di fotografie di vedute e scorci diModena realizzate nella seconda metà delNovecento da grandi fotografi contemporaneifra cui Barbieri, Basilico, Ghirri, Jodice,Vaccari, Fontana di cui viene presentatauna selezione di immagini da un nucleo di50 donate alla Raccolta della fotografiadella Civica.Nelle Sale superiori sono esposte invece operesu carta di artisti modenesi il cui percorsoè documentato all’interno della Raccoltadel disegno, dai primi del Novecento finoai nostri giorni. La sala d’ingresso ospitaopere in collezione di autori come Benati,Cremaschi, Della Casa, Guerzoni, Vaccari,Chiesi, Pellacani.La seconda sala è invece dedicata alle figured’artista ormai storicizzate tra cui Magelli,Molinari, Pelloni, Prampolini, Vecchiati. Duesalette nell’area superiore dell’Istituto sonostate poi dedicate ai delicati, fantasiosi, ironicicollage di Lucio Riva e Gianni Valbonesi,ai quali la città intera rende omaggio perl’attività artistica rigorosa e coerente cheprosegue da oltre di mezzo secolo.Info: tel. 059 2032911/2032940Anna MalagridaFino al 19 fotografie e video dell’artista catalanaè tempo fino al 19 per godereC’ delle belle immagini di AnnaMalagrida, la protagonista della mostraorganizzata dalla Galleria Civicanelle sale della Palazzina dei Giardini.Si tratta della prima retrospettivaitaliana di questa artista spagnola(Barcellona, classe 1970), che siesprime attraverso la fotografia,il video e l’installazione, un eventocurato da Isabel Tejeda e realizzatograzie alla collaborazione tra le nostreGalleria Civica e FCRMO e lamadrilena Fundaciòn Mapfre. All’ingressodella Palazzina, lo spettatoresi trova di fronte a una installazionedal titolo “La sala de baile” dove unabito di foggia ottocentesca ruotasotto la cupola, riflettendosi su alcunispecchi posti in cerchio alla basedell’installazione, un rimando in chiavecontemporanea dell’antica destinazionedella Palazzina e cioè Casino delle Festedella corte Estense.Le opere della Malagrida si dipananopoi nelle sale sulla destra, sono fra lesue più conosciute, fra cui le bellissime“Interiores” (2000-2001), una seriedi grandi immagini molto suggestive,centrata sulla riproduzione di facciatedi case e della vita che scorre dentro,una sorta di occhio indiscreto che indagaattraverso le finestre e ritrae con lamacchina fotografica quello che EdwardHopper realizzava col pennello e con lastessa luce crepuscolare. Così come gliscatti colti durante un viaggio in Giordaniadi cui è protagonista la città di Ammanritratta dall’alto. Amman è chiamata anchela “città bianca” e le immagini dellaMalagrida volutamente schiarite rendonoancora più diafana la metropoli. Semprein questa ala della Palazzina è allestito unlavoro complementare a questa serie, ilvideo “Danza de Mujer”.Un altro suo lavoro molto interessante èesposto nell’ala sinistra della Palazzina, sitratta del video “El limpiador de cristales”(2010) che introduce la ricerca Escaparatesche propone grandi immagini divetrine di negozi dismesse, anche questedi grande suggestione.Orari: merc - ven 10.30 - 13; 16 - 19.30,sab dom e fest 10.30 - 19.30Info: tel. 059 2032911/2032940Finanziamento dagli Usaper la mostra su AlbersLa Galleria Civica di Modena ha ottenutoun finanziamento di 50 miladollari dalla Terra Foundation forAmerican Art di Chicago destinatoalla più ampia retrospettiva italianadedicata a Josef Albers, che inaugureràil prossimo autunno a PalazzoSanta Margherita e alla Palazzina deiGiardini. Dopo il Palaexpo e il MuseoBilotti di Roma e Palazzo Magnanidi Reggio Emilia, la Galleria Civica diModena è la quarta istituzione culturaleitaliana ad essersi aggiudicatal’ambizioso finanziamento. Questoimportante contributo, che si aggiungeal sostegno che con generosità laFondazione Cassa di Risparmio di Modenaassicura da anni alla programmazionedelle mostre, delle iniziativee degli eventi organizzati dalla GalleriaCivica di Modena, consentirà una piùampia e approfondita ricerca e unapiù efficace e capillare promozionedella mostra.arte


artedi marina leonardi“Paintings from Berlin”Da Mazzoli Opera prima personale italiana di Achenbach e BurgertUn artista modenese va a Berlino(Andrea Chiesi, fino a luglio all’XLAB)) e due artisti berlinesi arrivano a Modena.Di Chiesi conosciamo da tempoe apprezziamo il lavoro, di ChristianAchenbach e Jonas Burgert nonsappiamo molto ma, il sol fatto che leloro fantasiose opere siano esposte daMazzoli (via Nazario Sauro 62) ci forniscela garanzia della qualità del lorolavoro. Ecco perché, vale sicuramente lapena di andare a scoprire la loro primapersonale italiana, le loro opere dalletrame intricate, popolate di personaggiin continuo movimento su scenografiecomplesse e costumi, ballerini, foreste,fiori, giocolieri e strumenti musicali. Opereche potevano nascere solo nell’immenso studio che condividono nella vecchia BerlinoEst, il più adatto per contenere le loro grandi tele e tutta la bibliografia necessaria alpatrimonio infinito di immagini da cui attingono i due artisti.Il più giovane, Christian Achenbach (allievo di Daniel Richter), si circonda di libri illustratidi storia dell’arte moderna e contemporanea mescolando, senza troppa reverenza, ipattern di Vasarely e Picabia con i soggetti di Duchamp, la libera vitalità di Matissecon i colori di Polke. A trasformare questo remix pittorico in ritmo ci pensano la suaprofonda conoscenza della musica underground degli anni Settanta e Ottanta e la suaattitudine alle bacchette della batteria, che frequenta almeno quanto colori e pennelli(qui a fianco la sua opera Air ). Di tutt’altra natura l’universo dark di Jonas Burgert,che prima di dipingere seleziona le immagini più emozionanti dei popoli di ogni partedel mondo. Che siano reportage dal festival di Naadam in Mongolia, fotografie anniSessanta dei riti iniziatici in Congo, bianconeri di pellegrini alla Mecca o scatti realizzatidurante riti funebri Indù non importa, Burgert sceglie quel che serve al suo rituale soloimmaginato, che ha però tutta la magia e la sacralità di un evento reale.L’accadere di qualcosa di immateriale, irraccontabile, dominato forse da forze invisibiliche si consumano esattamente sotto i nostri occhi. Catalogo disponibile in Galleria.Info: tel. 059 243455, www.galleriamazzoli.comIn via Carteria due weekend all’insegna dell’arteDue fine settimana dedicati allacreatività in via Carteria, ideati eorganizzati dall’Associazione CulturaleArtipici e che vede protagonisti tragli altri la Galleria 42 e poi ancora loStudio Vetusta, i due laboratori delGai e l’Under dog studio. L’11/12 eil 18/19 giugno l’area si trasformerànel palcoscenico di performancemusicali, teatrali, di arte contemporanea,il tutto vivrà nella strada e sottoi portici dove gli spazi dedicati all’arte,come dicevano sopra, saranno tuttiaperti. Non mancheranno sedute epunti di ristoro con banco di ciliege(consorzio di Vignola), birre alla spinae aperitivi a cura dell’AssociazioneStoff e un banco dove si possonomangiare gnocco fritto e salumi.L’iniziativa gode del patrocino e contributodegli Assessorati alla Culturae al Centro Storico del Comune diModena.Info: tel: 059 9781144www.galleria42.comDalla Frigieri sono Esercizi di stileIn esposizione la serie dei “Solidi” dell’architetto Cesare LeonardiInaugura sabato 18 giugno alle ore18, presso la galleria Art Ekyp (viaTorre 65) la personale di pittura diErnesto Angelo Ubertiello Prima delsilenzio. La mostra sarà visitabile finoal 20 luglio.Orari: 10,30-12,30 e 16,30-19,30.Chiuso lunedì mattina, giovedì pomeriggio,domenica.Betta Frigieri Arte Contemporanea (Via Giovanni Muzzioli,8) presenta la produzione dell’architetto Cesare Leonardi(Modena, 1935), che dai primi anni Ottanta ad oggi ha sperimentatoun nuovo approccio al design, dando vita a centinaiadi elementi d’arredo chiamati “Solidi”, ottenuti attraverso differentitagli di una stessa tavola di legno. Con questo sistemaLeonardi ha raggiunto la sintesi tra la standardizzazione deglioggetti creati e la loro flessibilità e trasformazione. La mostra,intitolata Esercizi di stile, è curata dal critico Luca Panaroche così presenta il lavoro di Cesare Leonardi: “La produzioneartigianale di Solidi (1983-2011) corrisponde ad una sorta diesercizio di stile: una tavola di legno giallo viene ridisegnata piùvolte per ottenere infiniti elementi di arredo sempre diversi,poltrone, sgabelli, divani, tavoli, letti, scaffalature, ma soprattuttosedie”. Il tutto utilizzando semplici casseri in legno per calcestruzzo 50x150cmun materiale semplice riproposto con varie combinazioni. Fino al 30 luglio.Info: tel. 0597102288 – cell. 3393766367[12] - il mese giugno \2011


Con Schmuck/gioiellila creatività di ReisterFino al 20 giugno la Galleria Mies(Piazzetta Dè Servi 44/a) presenta lamostra Schmuck / gioielli con operedi Karl Heinz Reister, a cura di RobertaMagnoni e Marco Nardini.Sin dalla formazione presso i corsiall’Accademica Statale di Arte e Mestieria Pforzheim, Carl Heinz Reisterha sentito la necessità di svincolarsidai rigori di una “classicità riprodotta“e dalle tecniche vincolanti le forme delgioiello. Nei primi anni ’70 a Milano siavvicina all’esperienza di Pomodoro,Sottsass, dei designer del gruppoOlivetti e di ceramisti come RosannaBianchi, che influenzeranno questatendenza a rompere con gli schemipreordinati. L’uso di materiali indomabilie non preziosi come l’acciaio ricottoo crudo laminato lucido, viene associatoa forme derivate anche da lastre diferro, di recupero e arrugginito e altrimateriali. Orari di visita: lun, mer, vene sabato ore 10- 13, 16 - 19.30Info: www.galleriamies.itAlla Poletti è In BookIn mostra le opere della Quinta edizione Biennale del libro d’artistaPresso la Biblioteca civica d’arte LuigiPoletti (Palazzo dei Musei, VialeVittorio Veneto 5), fino al 30 luglio sipuò visitare la Quinta edizione Biennaledel libro d’artista contemporaneo.Il progetto di Viandustriae e StudioA’87 per la quinta edizione biennaledel libro d’artista contemporaneo èstato concepito come una piattaformadi eventi sia espositivi che laboratorialisul libro d’artista, una interfaccia checoinvolge artisti, operatori italiani edinternazionali, passando da Foligno/Spoleto a Bologna e a Milano, in diversispazi e contenitori.A maggio approda alla Biblioteca Poletticon una mostra specifica. Un percorsodal titolo IN BOOK archivi/azioni nellibro d’artista contemporaneo che si confronta con il tema dell’archivio e dello spaziobiblioteca inteso come luogo in cui si conserva la memoria.L’allestimento presenta una serie di opere che, pur mantenendo i caratteri tradizionalidel libro, assumono come denominatore comune il tema della catalogazione e dellaconservazione. Opere in cui l’artista/archivista/scienziato classifica, fa tassonomie,esperisce e sistematizza la realtà: una scelta paradigmatica, una matrice disciplinaredella comunità umana che tenta di cristallizzare le proprie tracce di fronte ai paradossidell’umanità. Il libro guarda dentro se stesso, alla sua storia attraverso quella dell’uomoe delle sue idee, archivia i ricordi, i sentimenti, le persone, le opere, i luoghi, la natura,gli oggetti del vissuto; nei titoli dei libri esposti ricorrono spesso enumerazioni, regole,elenchi, inventari. In mostra tantissimi artisti: Sono presenti in mostra tra le altre operedi Alighiero Boetti, Christian Boltanski, Claudio Costa, Hans-Peter Feldmann, Peter Friedl,Jef Geys, Henrik Hakansson, Matthew Higgs, Sol LeWitt, Armin Linke, Urs Luthi,Paul Mc Carthy, Mario Merz, Bruno Munari, Maurizio Nannucci, Claes Oldenburg, GiulioPaolini, Giuseppe Penone, Daniel Spoerri, Franco Vaccari. Orari di visita: lunedì : 14,30– 19, martedì -venerdì: 8,30 – 13 e 14,30 – 19 e sabato: 8,30 – 13.Info: www.comune.modena.it/biblioteche/polettiDAB3 design per Art e BookshopAlla Civica i 38 giovani designer finalisti al concorso del GaiResta aperta fino al 19 giugno alla Galleria Civica, la III edizionedi DAB3 Design per Artshop e Bookshop, la mostrache presenta i prototipi selezionati nell’ambito del concorsonazionale omonimo. L’iniziativa, promossa da GAI e realizzatadall’Ufficio Giovani d’Arte del Comune di Modena rientra nelprogetto DE.MO. sostegno al nuovo design e alla mobilità,che vede come partner il Ministero per i beni e le attivitàculturali. Al progetto collaborano anche la Galleria Civica diModena e l’Azienda Raggio Verde di Reggio Emilia.In mostra le opere di 38 designer ed artisti, tra singoli egruppi, individuate tra quelle presentate da 153 partecipanti.I progetti sono stati scelti per la capacità di proporre aspettiinnovativi in settori diversi, dalla realizzabilità alla proposizionedi nuovi territori del progetto, valutando positivamentediverse ipotesi produttive, dalla produzione variata alla grande produzione”. Quattrodei progetti selezionati saranno messi in produzione.Info: tel. 059 2032911Dal 1° al 25 giugno la Galleria PuntoArte (vicolo Caselline 15), presentala mostra Fotografi che esponeopere di 15 fotografi professionistiche hanno fatto della macchina fotograficail loro strumento di lavoro, percerimonie, moda, industria, ritratti,sport. Un punto di vista originale.Info: tel. 059 226694arte


artedi marina leonardiSolo “Reperti ultimi” alla Galleria EstenseSi potrà visitare fino al 20 giugno lamostra Reperti ultimi allestita neglispazi del Museo Lapidario Estensee della Galleria Estense (piazzaSant’Agostino 337). Creare un dialogotra le collezioni permanenti di scultura delMuseo Lapidario e i dipinti della Galleriacon i bronzi policromi di Paolo Delle Monache.Questo è l’intento dell’esposizionerealizzata dalla Soprintendenza per i BeniStorici, Artistici ed Etnoantropologici diModena e di Reggio Emilia, con il patrociniodella Direzione Regionale per i BeniCulturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagnae con la collaborazione del Comunedi Modena. “Il dialogo tra i monumentidella storia antica della città, intesi nelsignificato etimologico di ricordo e di testimonianza,con le espressioni dell’artedi oggi, in questo caso le belle sculturedi Paolo Delle Monache - afferma ilSoprintendente Stefano Casciu - nonpuò che cogliere e sottolineare i valoridi universalità e di atemporalitàdell’espressione artistica, e proporreun’idea di continuità nella storia e nellacultura che si incarna nell’arte figurativa,che credo rappresenti la nostraidentità più profonda” e “un’istituzioneviva, come vuole essere il Museo Lapidario,accetta con entusiasmo questaproposta di confronto. Orari: mart-sab8.30/19.30; lun 8,30/13,45; dome fest 13,45/19,30Info: tel. 0594395711Le memorie del tempodi Martina della ValleProsegue fino all’11 giugno a Metronom(viale G. Amendola, 142 )la mostra Time Dust: una personaledell’artista Martina della Valle conun progetto inedito dedicato all’immaginedel tempo e alla memoriadelle cose esplorati attraverso unelemento immateriale, temporaneoe volatile come la polvere.L’artista prende spunto dal rilievo diun archivio di famiglia costituito damateriali e oggetti per la lavorazionedella ceramica appartenuti al nonnoe oggi ricoperti dalla polvere etrasformati dalla patina del tempo,che l’artista riutilizza e documentafotograficamente al fine di attivareuna seconda memoria. Un tema,nelle sue diverse accezioni, che èda sempre presente nel lavoro dellagiovane artista nata a Firenze nel1981, che vive e lavora tra Milano,Firenze e Berlino. Orari: da martedìa sabato ore 15- 19 e su appuntamento.(Martina della Valle)Info: tel. 059 344692 www.metronom.itOmbre inquiete e nere silhouetteTra figurine e installazioni prosegue la mostra al S.MargheritaDalla tradizione orientale delle ombre cinesi alle lanternemagiche. Prosegue fino al 17 luglio la mostra Sagomeinquiete: ombre e silhouette dalle figurine al cinemaallestita presso il Museo della figurina di Modena (CorsoCanalgrande 103) e curata da Roberto Alessandrini ePaola Basile, che esplora il tema del doppio e dell’oscuritàcon oltre 180 tra figurine e bolli chiudilettera, esposte accantoa teatrini d’ombre e opere d’arte tridimensionali. Lamostra propone il divertente “Opere al nero”, installazioniinterattive dell’artista Clementina Mingozzi per giocare conla propria ombra. In mostra anche tre lanterne magiche,un teatrino d’ombre dell’Ottocento e alcune sagome balinesiin cuoio dipinto e legno La mostra, coprodotta dallaFondazione Cassa di Risparmio di Modena e che prevede anche diversi laboratori, saràvisitabile dal mercoledì al venerdì dalle 10.30 alle 13 e dalle 16 alle 19.30; il sabatoe la domenica e i festivi dalle 10.30 alle 19.30.Info: 059 2033090/2032940 www.museodellafigurina.itQuella scultura tra forme e figure…Al Museo Civico d’Arte gli artisti modenesi del primo ‘900Prosegue fino al 26 giugno Forme e figure. Modena ela scultura della prima metà del Novecento la mostraallestita presso il Museo Civico d’Arte, curata da LucianoRivi e Francesca Piccinini. L’esposizione vuole rendere contodella varietà e delle dinamiche di sviluppo culturale e stilisticoche hanno caratterizzato la scultura modenese nella primametà del ‘900. Il permanere di un interesse esclusivo perla figura umana tra gli artisti modenesi di questo periodoha, in sostanza, suggerito una comparazione dei materiali dicarattere tematico. La mostra comprende tra gli altri operedi Graziosi, Luppi, Magelli, Boccolari, Soli. Integra la mostraal Museo Civico d’Arte, un percorso complementare pressola Gipsoteca Graziosi e il Palazzo Comunale e un itinerario incittà che tocca i principali i luoghi della scultura monumentale.Orari: da martedì a venerdì: 9-12; sabato, domenicae festivi 10-13; 15-18. Lunedì non festivo chiuso.Info: tel. 059 20331100[14] - il mese giugno \2011


Fotografie in CastelloA Mirandola gli scatti di Gaetano Cavicchi, una riflessione in bianco enero sugli uomini e il loro continuo divenire. Allestita fino al 22 luglioProsegue per tutto il mese di giugno la personale del fotografoGaetano Cavicchi presso la Sala Leica del Castello deiPico a Mirandola. Cavicchi comincia a fotografare nel 1982 edal 1998 fa parte del Gruppo Leica la cui ricerca punta sull’affinamentoespressivo e linguistico. La sua passione lo porta apartecipare a numerosi concorsi internazionali e nazionali chelo portano a vincere premi e riconoscimenti oltre che a vederepubblicate molte sue fotografie su riviste.La mostra dal titolo Gocce anonime di un torrente umano hacome tema principale l’uomo e questo flusso continuo di pensieri,azioni e cose che lo travolge ma che, al tempo stesso,lo mette in contatto con altre persone anche se solo per unmomento. “... e c’è questo flusso - ininterrotto e inarrestabile - digente in moto... che è in moto anche quando è ferma, che turbinae pivotta e ribolle... un torrente di umanità..” Sono immaginiquelle di Cavicchi che fanno riflettere non solo sulla condizioneumana ma anche sui rapporti tra le persone caratterizzati daun continuo costruire edistruggere che portaa fratture e riavvicinamentiproprio come untorrente che, seguendole anse e aggirando gliostacoli, si divide per poiricongiungersi. Quelliin mostra sono scattinei quali emerge unavera spontaneità dellosguardo del fotografofunzionale non solo adun approccio più diretto con i soggetti ma anche al suo intentodi documentare nel modo più veritiero possibile le sfumaturedella natura umana. [Annalisa Malavolta]Info: www.castellopico.itTutti “pazzi” per il Mercurdo. Libera la fantasiaDal 3 al 5 giugno torna nel centro storicodi Castelvetro Mercurdo, la Biennaledell’assurdo. La manifestazioneconosce nel corso degli anni sempremaggior fortuna portando a presentareartisti ed opere da tutto il mondo grazieanche al concorso internazionale cheproprio in quei giorni vedrà la premiazionedei vincitori selezionati dal critico d’arteLuca Panaro e dal direttore artistico ChrisChanning. L’assurdo è un tema particolarema che permette tantissimi spunti artisticipoiché sono proprio la fantasia e il surrealeche conducono a esplorare nuove tematichee a liberarsi dagli schemi con i qualidi solito si analizza la realtà. Attraversoquesta progressiva liberazione è infattipossibile creare nuove sintonie tra le cosee trovare, di conseguenza, nuovi significati.Nel borgo del centro storico si potrannoquindi ammirare opere di fotografia,teatro, grafica e video arte oltre che passeggiareper le bancarelle del mercatoartigianale artistico, gustare i piatti e ivini offerti dagli esercenti in occasionedella manifestazione e poter parteciparea dibattiti e incontri filosofici. Saràinoltre messa a disposizione una zonagratuita dove poter campeggiare e pertutti e tre i giorni sarà possibile visitareil museo dell’assurdo. Per l’occasionesarà distribuita un’edizione speciale dellambrusco grasparossa Rasposo la cuietichetta è stata disegnata dal giovaneartista spagnolo Raul Lazaro. [A.M.]Info: tel 3356257903 www.mercurdo.itScatti idraulico-ambientalidella Bonifica BuranaFino al 12 giugno presso la Sala Esposizionidel Castello dei Pico a Mirandolala mostra Mirandola 1861-2011:trasformazioni urbane e urbanistichedi una capitale del Rinascimento, neiprimi 150 anni dell’Unità d’Italia a curadi Davide Calanca.Info: www.castellopico.itAl Barchessone Vecchio-San MartinoSpino fino al 14 giugno una serie di immaginiraccontano l’equilibrio fra acquae suolo, nel tempo e nello spazio. Unequilibrio che manifesta fragilità quandonon vengono rispettati i criteri che regolanol’afflusso dell’acqua all’interno dicanali, fiumi, fino al mare e che si basasu un lavoro costante e impegnativo. Ècosì che, montagna e pianura, vedonola presenza istituzionale dei Consorzidi Bonifica con competenze territorialidi difesa dal rischio idraulico e contro ildissesto idrogeologico.Info: tel. 0535 29724-29713Le sale del Museo BenedettinoNonantolano e Diocesano d’ArteSacra ospitano una esposizionepermanente dei tessuti medioevalirinvenuti alcuni anni or sono e finalmenteriportati alla loro originariabellezza.Info: www.abbazia-nonantola.netarte


teatroDi alessia pelilloUna stagioneda acquolinaÈ decisamente un bel cartellone quello presentatoda Ert e che prenderà il via il prossimo autunnoIn lista quasi tutti i nomi eccellenti della scena italiana einternazionale da Nekrosius a Lievi, Gifuni e ServilloParadossale. I tagli ai finanziamentistatali e quelli imposti dallo Statoagli Enti locali stanno mettendo inginocchio il teatro, eppure Ert Fondazionepresenta per il Teatro Storchi e quellodelle Passioni una stagione 2011-12bellissima, ricca, con nomi e spettacolidi grande rilievo. Con risorse progressivamentein calo, è la tenacia che hapermesso alla Fondazione di richiamarea Modena artisti che hanno segnato inquesti anni i cartelloni dei due teatri, creandoun bell’intreccio generazionale. Nesiamo positivamente stupiti e il direttorePietro Valenti ci ricorda che “il teatroè costruito su un paradosso e vi puòaccadere qualcosa di importante cheappartiene alla sua natura nonostantele difficoltà: il teatro è l’arte dei vivi equesta vita ti coinvolge e non permettedi mollare”. Per questo e per il profondosenso di appartenenza che chi lavoranel teatro condivide, Ert si sente ancora[16] - il mese giugno \2011utile per artisti e pubblico e affrontandoi problemi ha scritto una nuova stagionepensando ancora al teatro come lovorrebbe. Non mancano le novità, tracui la scelta di presentare le due stagionicontemporaneamente a maggio,per favorirne la promozione e metterein evidenza il grande impegno dellaFondazione anche per quanto riguardal’aspetto produttivo. Nel cartellone delloStorchi, spiccano infatti due nuoveproduzioni di Ert, La resistibile ascesadi Arturo Ui di Bertolt Brecht con UmbertoOrsini diretto da Claudio Longhi eUn tram che si chiama desiderio direttoda Antonio Latella, in prima nazionale aModena. Alle Passioni tornano poi duerecenti produzioni che hanno riscossostraordinario successo l’anno scorso,Finale di partita di Massimo Castri,un allestimento davvero stupefacente econ attori bravissimi e che non a casosi è aggiudicato i più importanti premidella critica e Freddo dello svedese LarsNorén diretto da Marco Plini, ma anchenovità quali Karamazov di César Briee L’uomo della sabbia della compagniaMenoventi.A calcare la scena del Teatro Storchisaranno i nomi più importanti: un’intensaMariangela Melato diretta da MassimoLuconi nel monologo Il dolore in cui dàvoce alla scrittura di Marguerite Duras.Mariangela Melato, tornata alle scenedopo un periodo di forzata inattività èmolto amata dal pubblico modenesecosì come amatissimo è anche MassimoPopolizio che torna nel Blackbird deldrammaturgo scozzese David Harrowerdiretto dal maestro spagnolo Lluìs Pasqual.E in un cartellone così non potevamancare il bravissimo Toni Servillo chelegge Napoli dando voce a una città daimille volti e contraddizioni, e lo strepitosoFabrizio Gifuni con il suo L’ingegnerGadda va alla guerra che ha già riscossotanto successo sulle scene italiane e chenon poteva mancare una piazza attenta ecuriosa come quella modenese. Ancora incartellone Neri Marcoré assieme a CarloGioè in Eretici e Corsari creato su intervistea Pasolini e Gaber, gli immancabiliFerdinando Bruni e Elio De Capitani conIl racconto d’inverno di Shakespeare, ilCampagna abbonamential Teatro StorchiLe formule disponibili sono Storchiclassicoe Invito a teatro (anche con Operetta).Il diritto di prelazione per gli abbonatialla scorsa stagione è valido fino al 31maggio 2011, mentre dal 1 al 3 giugnosarà possibile effettuare cambi e dal4 al 11 giugno la vendita sarà apertaanche ai non abbonati per l’acquisto diuno Storchi Classico, mentre per i nuoviabbonamenti Invito a teatro e opzionecon Operetta dal 20 settembre.La biglietteria riapre il 6 settembre2011.Biglietteria Teatro Storchi – LargoGaribaldi 15, orari: ma-ve 10-14, sa10-13.Biglietteria telefonica tel.0592136021,fax 059211426 e 059234979 lu-ve9-13.www.emiliaromagnateatro.com


Arturo Ui e I fratelli KaramazovAlle Passioni debuttano le produzioni 2012 con Longhi e Brieregista Cesare Lievi con Il principe diHomburg di Heinrich von Kleist. La stagionedel Teatro Storchi si integra anchedi due classici, il goldoniano Il Ventagliodel Teatro Stabile del Veneto diretto daDamiano Michieletto e Il Malato immaginariodi Molière messo in scena dalTeatro Stabile di Bolzano con la regia diMarco Bernardi.Una parentesi a parte meritano due spettacoliin programma a fine stagione e chefungeranno da cerniera tra la stagione appuntoe la nuova edizione di Vie che d’orain poi si svolgerà tra apirle e maggio incontemporanea all’altro importante Festivalche si tiene in città e cioè l’Altrosuonodi cui si stanno studiando interessantisinergie. Faranno parte del cartellonedel nuovo Vie Festival l’attesissimo nuovospettacolo di Eimuntas Nekrošius chesi misura questa volta con il testo deitesti: la Divina Commedia. Lo spettacolodebutterà a Bari e verrà subito dopo aModena. Come gli altri spettacoli dellacompagnia di Nekrosius sarà in lituanocon i sottotitoli in italiano. E ancora direspiro europeo, prodotto nell’ambito delProgetto Prospero dal Théatre Nationalde Bretagne/Rennes arriva in prima nazionaleMariti, tratto dal bellissimo film diJohn Cassavetes del 1970 e diretto quida Ivo Van Hoe, direttore del Toneelgroepdi Amsterdam che ha lavorato per i piùimportanti festival e teatri nel mondo. Perchi ha amato il film di Cassavetes saràuna interessante scoperta!L’impegno produttivo dello stabilepubblico dell’Emilia-Romagna saltaagli occhi anche nella nuova stagione2011-12 dei due principali teatri diprosa modenesi. L’apertura al TeatroStorchi è consacratada La resistibileascesa di Arturo Uidi Bertolt Brecht,il nuovo spettacolodiretto da ClaudioLonghi, realizzato incollaborazione con ilTeatro di Roma, chevede protagonistaun grande UmbertoOrsini. Una parabolasatirica sull’avventodel nazismonella Germania deglianni Venti e Trenta,definita una grandefarsa politica,feroce, buffa e violenta al contempo,sull’intreccio terribile tra economia eterrore, di gangsterismo politico e consensodi massa, di grande attualità.Un importante debutto allo Storchisarà quello dell’ultimo lavoro del registaAntonio Latella, Un tram che sichiama desiderio, con Laura Marinoni,protagonista ne Le Signorine di Wilkodiretto da Alvis Hermanis, e il giovaneVinicio Marchioni. Latella, presente daanni nelle stagioni di Teatro Storchi edelle Passioni, oltre che al Festival Vie,firma per la prima volta una produzionedi Ert Fondazione e per l’occasionesceglie di allestire una sua versione delcapolavoro di Tennessee Williams. Unclassico della drammaturgia contemporanearivisaitato da un regista tra i piùinnovativi, figura di spicco della scenaitaliana.È però al Teatrodelle Passioni cheandrà in scena lamaggior parte delleproduzioni Ert.Oltre a due ripresedelle scorse stagioni,Finale di partitadi Massimo Castrie Freddo dello svedeseLars Noréndiretto da MarcoPlini, ad aprire lastagione sarà L’uomodella sabbia,nato nell’ambito delprogetto europeoProspero (di cui Ert è stata capofila)e firmato dalla compagnia Menoventi,che ha aperto anche la scorsa stagionedel teatro. Uno spettacolo originaletratto dal racconto omonimo di E.T.Wilhelm Hoffmann sul senso dellosmarrimento legato alla perdita dellarealtà. Torna, infine, alle Passioni CésarBrie con una nuovissima produzionedell’Ente che lo vede impegnato conI fratelli Karamazov di F. Dostoevskij.Lo spettacolo Karamazov nasce dallariduzione teatrale del romanzo con unosguardo attento alle tematiche socialicontemporanee.teatro


teatroDi alessia pelillo e dalila borrelliQuelle Passionidiventate scenaTradizione e innovazione si alternanoe si incrociano nella nuova stagione2011-12 del Teatro delle Passioni.“Drammaturgie che toccano temi importanti,– ha annunciato il Direttore diErt Fondazione Pietro Valenti – che ciriguardano come individui, ma ancheallestimenti che intendono il teatrocome patrimonio collettivo e osservatorioculturale”. Tornano a Modena artistiche da anni collaborano con l’Ente perpromuovere un teatro di qualità, di respirointernazionale, impegnato da un punto divista etico e politico. Dopo anni, le gemelleLuisa e Silvia Pasello riappaiono sullascena modenese sotto la guida di VirgilioSieni, spesso presente al festival Vie, conDue lupi. Tratto dalla prima parte de Latrilogia di K. di Agota Kristof, lo spettacoloha i caratteri di una fiaba in cui le danzatricidanno corpo e voce a duebambini che attraversanola violenza della guerracon la magia della loroforza disumana, affidandosiogni giorno ad unaprova che va oltre le loropossibilità. La grande attriceGiulia Lazzarini, giàinterprete di Strehler, saràprotagonista di Remake,un omaggio alla sua carrierateatrale firmato daMyriam Tanant, docentedi Arti dello Spettacoloalla Sorbonne. Reducidal successo di Made inItaly, tornano a Modena iBabilonia Teatri con unospettacolo scandito da unincalzante rap sincopato, The end, violentariflessione sulla morte e sul rapporto chela nostra società, superficiale e consumistica,ha con essa. La giovane compagniaveneta negli ultimi anni si è imposta sullascena teatrale nazionale con lavori dalforte impatto emotivo. Teatro delle Albepure torna in cartellone quest’anno conRumore di acque, nuova produzioneideata da Marco Martinelli e ErmannaMontanari. Monologo e poema in versi,si tratta di una favola nera e graffianteVie Festivalsui temi dell’immigrazione lungo le rottemediterranee che dall’Africa portano allaSicilia, in compagnia di figure demoniacheed anime dei morti dispersi in mare. Altragiovane compagnia in arrivo alle Passioni,Fibre Parallele, già attiva però a livello europeo,porta in scena Duramadre, lavoroestremo ispirato al romanzo apocalitticoThe Road di Corman Mc Carthy, da cui èstato recentemente tratto anche un film.Un racconto collettivo, per questo politico,a partire da esperienze personali e storie disingoli. Infine, una commedia, Ubu Roi, dasempre considerata anticipatrice del movimentosurrealista e del teatro dell’assurdo.Pubblicata nel 1896, opera di Alfred Jarry,è ormai un classico qui riletto dal registaRoberto Latini per il TeatroMetastasio Stabiledi Toscana.Settima edizione per V i e S c e n aContemporanea Festival che si svolgeràtra Modena, Carpi e Vignola dal 14 al 22ottobre. Si preannunciano grandi novità per ilfestival che sarà consultabile da luglio al sito:www.viefestivalmodena.com e che a partiredall’anno prossimo si terrà a maggio perfar fronte alle richieste di organizzatorie addetti ai lavori, ma anche per crearenuove sinergie tra artisti partecipanti adaltri festival dedicati al contemporaneo comel’Altrosuono festivalGli abbonati al Teatro Storchi checonfermeranno l’abbonamento entro giugnoriceveranno a settembre un bigliettoomaggio per uno spettacolo di Vie.Info: Biglietteria delTeatro delle Passioni – viaC. Sigonio 382 – orari:da martedì a giovedì esabato ore 16,30 – 19.Biglietteria telefonicatel.0592136021,fax 059211426 e059234979 lu-ve 9-13.www.emiliaromagnateatro.comNel denso cartellonetante novità a partireda Luisa e Silvia Pasellodirette da Sieni, le Albecon Rumore di acqueancora Babilonia Teatrila brava Giulia Lazzarinie i giovani Fibre Parallelecon il testo di Mc Carthy[18] - il mese giugno \2011


La nuova stagionedel MichelangeloE’ iniziata la realizzazione del grande “affresco” dell’artista americano nellaTra rivisitazioni di classici e comici il siparioBiblioteca Panizzi. Dal 22 giugno il cantiere sarà aperto al pubblicosi alzerà su un mix di proposte per tutti i gustida De Filippo fino all’esilarante Paolo Hendelarissimi amici, ecco la stagione del teatro Michelange-Accanto a nomi consolidati e beniamini del pubblico“Clo.troverete molte novità e molte sorprese tra cui una chicca:una rassegna di musical...”. É con queste parole che il TeatroMichelangelo di Modena presenta ufficialmente la stagione2011-2012 iniziando a stuzzicare la curiosità e a solleticarel’interesse di quanti - e non sono pochi in città - credono che trascorrereuna serata a teatro sia tempo ottimamente speso.Ritornano Gabriele Pignotta e Fabio Avaro con la commediadi puro godimento “Ti sposo ma non troppo”, Fattore K eGloriababbi Teatro con il divertentissimo “Sogno d’amore” ela compagnia Cubatea con l’esilarante “Donne che voglionotutto” atteso seguito di “Uomini sull’orlo di una crisi di nervi”.Accanto a questi nomi nuovi del teatro italiano ci sarannoanche i veterani: Carlo Buccirosso con la grande farsa dellatradizione napoletana “Il miracolo di Don Cicillo”, Pino Quartullocon l’adattamento del film di Ettore Scola “Che ora è?”,Paolo Hendel nelle vesti di un improbabile Moliere ospite di unatrasmissione televisiva con “Moliere, malgrè lui”, il collaudatoduo Paola Gassman e Pietro Longhi con “Finalmente soli”e l’inedito ma altrettanto atteso duo Gianfranco D’Angelo eEleonora Giorgi con il graffiante “Due ragazzi terribili”. Nonmancheranno un classico della comicità napoletana con LuigiDe Filippo in “A che servono questi quattrini”, un classicodella drammaturgia contemporanea con Franco Castellanoe Caterina Costantini in “Chi ha paura di Virginia Wolf” eun classico dei gialli con la Compagnia Attori e Tecnici in“Trappola per topi”, trasposizione del romanzo di AgathaChristie . Ritorna anche Paola Quattrini in scena con DeboraCaprioglio nella commedia “Mamma ce n’è due sole” e, inchiusura di stagione, Paola Tiziana Cruciani (anche in vestedi regista) e Alessandra Costanzo in “Sugo finto” dell’autoreGianni Clementi.A questi appuntamenti si aggiungeranno i consueti RassegnaComici con Giuseppe Giacobazzi in “Nuovo spettacolo”, il Ballettodi Milano e una rassegna di musical (imperdibile “Hairspray”portato sul palco dalla Compagnia delle MO.RE).Consultate il sito www.cinemateatromichelangelo.com perle date e le presentazioni dettagliate degli spettacoli e persaperne di più sull’acquisto di abbonamenti e biglietti.Info: Teatro Michelangelovia Giardini 255, Modena - tel. 059 343662Sul Draaago del Teatro dei ventiLa compagnia va in tournée col suo nuovo spettacolo da SchwarzReduce dal successo di Nessun Dorma con cui ha dato inizioalla notte bianca di Modena lo scorso 14 maggio, la compagniade Il Teatro dei Venti inaugura a giugno una tournéeestiva che porterà lo spettacolo Draaago in diverse cittànon solo italiane. Draaago, trasposizione del libro Il dragopubblicato nel 1943 dallo scrittore russo Evgenij Schwarz,calcherà, tra le altre, le scene del Festival Mirabilia - Fossano(Cuneo), del Veregra Street Festival - Montegranaro(Fermo), del Sztuka Ulicy - Street Art Festival di Varsavia(Polonia) e del Festival Mimos di Périgueux (Francia). C’èda esserne fieri, come modenesi, e da applaudire ad unacompagnia che, come afferma il regista Stefano Tè, “sialimenta della terra che lo ospita, ne prende energia pertrasformarla in teatro e come sempre è felice di portarequalcosa di Modena nelle tournée”. Sul sito del Teatro deiVenti, www.teatrodeiventi.it, trovate tutti gli aggiornamentisu date e attività della compagnia modenese.Modena Theatre Workshopsul palcoscenico dei SegniProsegue fino al 13 giugno il festivalche parla inglese. Al Teatro dei Segni,in via San Giovanni Bosco 150 a Modena,è in programma infatti il ModenaTheatre Workshop, 9° edizione diFestival di Teatro in Inglese. Direttoda Jane Elizabeth Read, il ModenaTheatre Workshop è la più importantecompagnia di teatro in lingua inglesedella provincia composta da sei gruppidi attori coinvolti, in giugno, in seirappresentazioni con inizio alle 21.Eccole: il 4 Arsenic and old lace, il5 e 6 Tivoli, l’8 Horror show (Frank,Sex & Rock’n’Roll), il 9 Inside Shakespeare,l’11 e 12 Nothin on e granfinale il 13 con Zeus, Save us!.Info: www.mtwnet.it tel. 339 4987667teatro


cinema>cinemaDi alberto morsianiElettrico, euforico, glamour, di altissima qualità:il Festival d’Oltralpe si conferma, grazie adun’eccezionale edizione, la manifestazioneE’ cinematografica iniziata la realizzazione migliore a livello del grande internazionale. “affresco” Tanti dell’artista americano nellaBiblioteca i temi in gioco: Panizzi. famiglia, Dal 22 adolescenza, giugno il cantiere immigrazione sarà aperto al pubblicoUna edizione che rimarrà indimenticabile,non solo e non tanto perla notevole qualità media dei film,ma per il clima elettrico ed euforico chel’ha accompagnata. Il business non è maistato così elevato come quest’anno (sisono chiusi contratti milionari, ben al disopra degli anni scorsi), e l’eco mediaticasi è arricchita di tutto e di più, dalle idiotedichiarazioni pronazi di Lars Von Trierall’assenza degli autori iraniani osteggiati inpatria. Glamour ovunque, divi a frotte, nottibianche e feste una dietro l’altra. In conclusione,Cannes si è confermata, e di granlunga, la manifestazione più importante delmondo: addirittura, stando lì, tra il Palaise la Croisette, ci si può illudere persinoche il cinema sia l’ombelico del mondo,che sia ancora una cosa importante edecisiva per le sorti dell’umanità. Mentresappiamo benissimo che esso ha persoda tempo la sua centralità, è diventatouna modalità di visione tra tante altre, disicuro aggredita da tecnologie assai piùsofisticate e ormai alla portata di tutti.Nondimeno, per una dozzina di giorni ilcinema-cinema celebra a Cannes il suoeffimero trionfo, in un’orgia di autocelebrazionia cui tutti si prestano assai volentieri.Ogni cosa (anche le polemiche) viene amplificataa dismisura. Peccato però che unfestival che ha fatto della tolleranza e dellalibertà di espressione la sua riconosciutabandiera sia caduto in un brutto scivoloneallorché si è affrettato, nonostante lecontrite scuse del colpevole, a bandire persempre l’incauto e indubbiamente in statoconfusionale Von Trier per le sue stoltedichiarazioni antiebraiche. Provvedimentofrancamente poco condivisibile: non si puòcombattere l’intolleranza con una doseuguale di intolleranza.Il cartellone di film, al solito, è statosterminato. Tra i film in concorso, più del“We Need to Talk About Kevin“; in alto a destra, “Restless“Cannes, il cinema aLE GAMIN AU VELOLE HAVREHARA-KIRIdi Jean-Pierre Dardenne, Luc Dardennedi Aki Kaurismakidi Takashi MiikeScelti per voiCyril, quasi dodicenne,non ha cheun’idea in testa:ritrovare il padreche lo ha abbandonatoin una casafamiglia.Incontraper caso Samantha,parrucchiera, che accetta diaccoglierlo nei weekend. Ma Cyril nonvuole ancora l’amore che Samanthaè disposta a offrirgli, un amore cheinvece è indispensabile per guarirlodalla sua furia distruttiva. Raccontobressoniano di redenzione, in cui laGrazia è impersonata da una parrucchieradi buon cuore.Marcel Marx, bohemien,si è esiliatonella città portualedi Le Havre, dovelustra le scarpe:sente di essere piùvicino alla gente sela serve. Abbandonatii sogni di scrittore, vive nel triangolotra bistrot, casa e lavoro. La mogliesi ammala gravemente, ma lui cercadi aiutare un ragazzo clandestino africano.Alla fine, la sua classe umanaverrà ricompensata. Forse il film piùemozionante di tutta Cannes, con la suasemplicità che ridicolizza l’ampollositàdei vari Von Trier/Malick/Sorrentino.Volendo morire inmodo degno, unsamurai privo dimezzi domanda dicommettere unsuicidio rituale nellaresidenza di unclan.Ma dietro ci sta una storia ben piùcomplessa, e soprattutto il desideriodi vendetta.Stupendo racconto di amore, mortee onore del grande Takashi, che siriallaccia alla grande tradizione delfilm di samurai e sforna un’opera dienorme rigore formale e insieme disecca icasticità.[20] - il mese giugno \2011


vincitore Malick con il suo film dallo stilelisergico e dal contenuto misticheggiante,polpettone concettuale di scarsa profonditàma naturalmente osannato da buonaparte della critica internazionale per lasua “artisticità”, ci sono piaciuti l’ingleseLynne Ramsay con “We Need to Talk AboutKevin”, racconto del rapporto terrificantetra una madre e un figlio, l’israelianoJoseph Cedar con “Footnote”, esilarantecommedia di un padre e un figlio ingara per un premio, i belgi Jean-Pierree Luc Dardenne con “Le gamin au velo”,bressoniana storia del salvataggio di unragazzo difficile, e soprattutto il finlanedeAki Kaurismaki con il suo meraviglioso “LeHavre” (uno scandalo averlo ignorato neipremi finali), una storia di enorme umanitàattorno al tema dell’esilio e del diverso, ilgiapponese Takashi Miike di “Hara Kiri”,raffinatissimo racconto di onore e vendettasamurai, il turco Nuri Bilhge Ceylandi “Once Upon a Time in Anatolia”, vitain una cittadina tra detto e non detto.Nella media il Woody Allen di “Midnight inParis” e il Pedro Almodovar con il noir “Lapiel que habito”, molto deludenti il PaoloSorrentino con una furbata “americana”sulle orme di Wenders e Lynch ma contema impegnato all’europea, e soprattuttoil polpettone “Melancholia” di Von Trier, chesi salva solo grazie ai riferimenti pittoriciperaltro stucchevoli. Altri film che ci sonopiaciuti nella svariate sezioni: “Restless” di GusVan Sant, “Toomelah” di Ivan Sen, “Miss Bala” diGerardo Naranjo, “Arirang” di Kim Ki-Duk, “Horssatan” di Bruno Dumont, “Tatsumi” di Eric Khoo,“Loverboy” di Catalin Mitulescu, “Oslo 31 August”di Joachim Trier, “The Murderer” di Na Hong-Jin,“Wu Xia” di Peter Ho-Sun Chan, “Dias de Gracia”di Everardo Gout, “Atmen” di Karl Markovics,“Corpo celeste” di Alice Rohrwacher, “Play” diRuben Ostlund, “Porfirio” di Alejandro Landes,“Take Shelter” di Jeff Nichols, “Snowtown” diJustin Kurzel.l centro del mondoONCE UPON A TIME INANATOLIA di Nuri BilgePLAYdi Ruben OstlundPORFIRIOdi Alejandro LandesIl maggior registaturco descrive lavita in un villaggioche si apparenta aun viaggio notturnoin mezzo alla steppaalla ricerca di uncadavere sepolto.L’impressione è che qualcosa di nuovoe di diverso stia per sorgere dietro ognicollina, nonostante le strade lunghe emonotone del tutto simili. Tra detto enon detto, affiorano sentimenti e sensidi colpa degli smarriti protagonisti. Filmdi tensione e suspense trattenuti, digrande forza espressiva, che ti coinvolgeper gli interi 157’ che dura.Nel centro di Goteborg,un gruppodi ragazzi di coloredai 12 ai 14 annimolesta altri ragazzibianchi. 70 pianifissi per uno straordinariogioco di ruolitra oppressi e oppressori che riposasull’uso della retorica delle gang distrada che adoperano una sottile edelaborata strategia del terrore, senzaricorrere a violenza fisica. Una analisifinissima e anche umoristica che contraddiceogni nostra idea preconcetta,ed insieme uno sguardo critico sulleplacide socialdemocrazie del nord.In una città alla periferiadell’Amazzonia,Porfirio è un uomoparaplegico ridottoa vendere dei minutidi telefono portatile.Confinato in unmondo ridotto alsuo letto e alla sua carrozzina, costrettoa portare dei pannolini, l’uomo sognadi poter volare. Crudissimo ritratto diun’umanità offesa, una rappresentazionemagistrale della vita misera del Suddel mondo, dove contano solo violenzae sopraffazione, e un ottimo esempiodella rilevanza del cinema latinoamericanoattuale.cinema


calendario eventiVENERDì 3Boris - il filmdi Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre,Luca VendruscolSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354L’Italia repubblicanaconferena di Simona ColariziFondazione San Carlo ore 17,30Info: www.fondazionesancarlo.itMercurdo ….mercato biennaledell’assurdoCastelvetro centro storico ore 20Info: 333-1747430SABATO 4Come l’acqua per gli elefantidi Francis Lawrence, UsaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Il Cantiere dei suoniTeatro Dadà - Castelfranco Emilia -ore18.30Info: tel059/959377Modena 150 concerto: Italiagiovani modenesi per l’Italiaa cura di Casual BandParco Ferrari ore21-24Info: 059 2034030Dal teatro in piazza al musical– 8^ rassegnaFanano, piazza Rinaldi dalle ore 17“Tutti insieme con il country” - rappresentazioneInfo 0536 68696Mercurdo ….mercato biennaledell’assurdoCastelvetro centro storico ore 18Castelvetro centro storico ore 18Grande spettacolo circense musicaleInfo: 333 1747430DOMENICA 5I ragazzi stanno benedi Lisa Cholodenko, UsaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Mercurdo ….mercato biennaledell’assurdoCastelvetro centro storico ore 18Info: 333 1747430Ravarino terra di motoriore 9 Apertura iscrizioniPartenza per auto e moto giro,Pranzo presso il campo sportivo, visionedella diretta del GP di Catalunia, a seguiremusica dal vivoRitrovo in Piazza Martiri - Ravarinoore 14.30Gara ciclistica su strada per giovanissimi“1° Trofeo Giugno Ravarinese”Via Roma, Via Dante, Via Costa, ViaGramsci, Piazza Libertà - Ravarinoore 18.00Mago Magone – Frà Adriano – Grandespettacolo di magiaParrocchia di Ravarinoore 19.00-23.00Il Piacere dell’Arte 2011:Pittura, scultura, foto, arti varie con “LaBottega degli artisti”Municipio, Oratorio S.Rocco Sale ParrocchialiVia Roma - RavarinoPiazza Libertà - Ravarinoore 20.30-23.00“L’Unità d’Italianei testi della biblioteca Fortunato CavazzoniPederzini”Sala Consigliare Municipio di Ravarinoore 20.30-24.00Pesca di beneficenzaParrocchia di Ravarinoore 20.30al cortile exasiloApertura chioscoVia Roma - RavarinoLUNEDì 6Gianni e le donnedi Gianni Di Gregorio, ItaliaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Le bandiere dei nostri padriSala Centro civico Villaggio Giardino, viaCurie 22/a ore 20.30Incontro con Andrea Bajanipresenta “Ogni promessa”SpaziEletti “Serate d’Autore nel parcosorseggiando un cocktail…”Biblioteca comunale di Formigineore 21Info: 059 416246MARTEDì 7La passionedi Carlo Mazzacurati, ItaliaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Matteo Toni - Giancarlo Frigieriin concertoPiazza Pomposa dalle ore 21info: 059 20312Il meglio del Festival del CabaretEmergentePiazza XX settembre ore 21Info: www.modenamoremio.it/Ciro Menotti, imprenditore epatriota modenesesala riunioni Pucci, via Canaletto sud n.110 ore 21Info: 059 315331MERCOLEDì 8Source codedi Duncan Jones, Usa/FranciaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 3063544° Saggio-Concertodegli Allievi della scuola di musica e dellaBanda Musicale di ManzolinoOre 21,00 – Bar Arci di ManzolinoJoyce Yuillecon Stefano Calzolari (piano), Paolo Ghetti(contrabasso), Lele Barbieri (batteria).Baluardo GrillPiazza Tien An Men 5 ore 21Info: www.baluardodellacittadella.itGIOVEDì 9L’illusionistadi Sylvain Chomet, Francia/GranBretagnaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Una notte franceseOrchestra Ensemble HarmoniqueTeatro Storchi ore 21Info: 059 2136021Gruppo corale e strumentaleOlogrammaconcertoParco Ferrari ore 21Info: 059 2034030I luoghi sacri del suonoore 21.15Chiesa di San Bartolomeo, via dei Servi18, ModenaEnsemble del Royal Concertgebouw diAmsterdamFranz Joseph Haydn “Le ultime setteparole di Cristo sulla croce”www.coroluigigazzotti.itVENERDì 10Ladri di cadaveri Burke &Haredi John Landis, Gran BretagnaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Home sweet homeNuovo Cinema Teatro Italia Solieraore 21.30Info: 059 568580-1-2Vascello Fantasmaspettacolo teatrale a cura diLegambienteParco Ferrari ore21-24Info: 059 2034030Festival NodeSala Grande di Palazzo S.Margheritaore 21Senking, Erik K Skodvin , Alessio BalleriniInfo: www.node-live.comSABATO 11Wall Street – Il denaro nondormedi Oliver Stone, UsaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Home sweet homeNuovo Cinema Teatro Italia – Solieraore 21.30Infoline: 059.568580-1-2MOXAcena solidale a Torre Mainainfo: 338 5303048 dalle 18 alle 20Festival Nodeore 21Oval, Shigeto, Leafcutter JohnNel Chiostro di Palazzo Santa Margheritadiretta audio video della manifestazioneInfo: www.node-live.comI suoni del boscoItinerandoSan Giacomo di ZoccaInfo: 059 535477 - info@promappennino.itDOMENICA 12Il discorso del redi Tom Hooper, Gran Bretagna/AustraliaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Ulisse, no moreNuovo Cinema Teatro Italia Solieraore 21.30Infoline: 059.568580-1-2QuestionmarkMattatoio Carpi – ore18.30Infoline: 059.568580-1-2GustaSanVitoPasseggiata campestre per ritrovare isapori autentici del passato.A partire dalle 9,30 - con partenza dalcampo sportivo nuovo di San Vito invia Marie Curie ogni mezz’ora, fino alle12,30Info: 059 2929413, 393 08 75555Alla scoperta del gambero difiumeItinerandoParco Regionale dei Sassi di Roccamalatinadi GuigliaInfo: 347 54476146 - info@promappennino.itlunedì 13La fine è il mio iniziodi Jo Baier, Germania/ItaliaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Ulisse, no moreNuovo Cinema Teatro Italia Solieraore 21.30Info: 059 568580-1-2MARTEDì 14Notizie degli scavidi Emidio Greco, ItaliaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Bigbamboo!in concertoPiazza Pomposa ore 21Info: 059 20312Fisarmoniche in concertoPiazza XX settembre ore 21Info: www.modenamoremio.itIl desiderio e l’illusione. KarlMarx e la merce come feticcioconferenza di Alfonso IaconoFondazione San Carlo ore 17.30Info: www.fondazionesancarlo.itArti RidensSala Cerimonie Castello Campori Soliera- ore 21.00Sala Infoline: 059.568580-1-2MERCOLEDì 15In un mondo miglioredi Susanne Bier, Danimarca/SveziaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Corti Vivi 011 - Film FestNuovo Cinema Teatro Italia Soliera –ore 21.00Info: 059.568580-1-2RiCreAZIONIInaugurazione ore 15.30Loving AmendolaParco AmendolaInfo: www.lovingamendola.orgInterno 1 jazz councilcon Sebastiano Simonini (tastiere),Filippo Bartoli (chitarra), Gabriele Terzano(basso) e Luca Incerti (percussioni)Baluardo Grill Piazza Tien An Men 5ore 21Info: www.baluardodellacittadella.itcalendario eventiLegenda per la consultazioneAppuntamentiCinema Incontri Musica Teatro


calendario eventiArmonie tra musiche earchitetturaChiesa di S. Bartolomeo, Modenaore 21Concerto inaugurale della XV Edizionedella RassegnaCoro dell’Università Tecnologica di Kielce(Polonia) Małgorzata Banasińska-Barszcz - direttoreInfo: Info: www.provincia.modena.itGIOVEDì 16Animals Uniteddi Reinhard Klooss, Holger Tappe,GermaniaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Piccoli OmicidiPiazza F.lli Sassi Soliera– ore 21.00Infoline: 059.568580-1-2I luoghi sacri del suonoore 21.15Chiesa di San Domenico, ModenaTenores Di Bitti “Mialinu Pira”canto a tenore / La magia di unatradizione millenariawww.coroluigigazzotti.itLa merda primo studioSettacolo di Cristian Ceresoli con SilviaGallarano.Nuovo Cinema Teatro Italia Soliera0–ore 23.00Infoline: 059 568580-1-2VENERDì 17Tamara Drewe – Tradimentiall’inglesedi Stephen Frears, Gran BretagnaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Arti Vive FestivalSolieraPiazza F.lli Sassi – 20.30 Mattatoyo DjSet – Happy HourPiazza Lusvardi – 22.00 EttoreGiuradeiPiazza Lusvardi – 23.00 Le Luci DellaCentrale ElettricaInfo: 059 568580-1-2La festa più pazza del mondoPiazza Martiri, CarpiInfo: 059 688532Incontro con Valerio MassimoManfredipresenta “Otel Bruni ”SpaziEletti “Serate d’Autore nel parcosorseggiando un cocktail…”Castello di Formigine - ore 21Info: 059 416246SABATO 18Il nome è Khandi Karan Johar, IndiaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Esterno WiennaGiardini ducali ore 21Info: 059 20312Arti Vive FestivalSolieraOre 12 – 24 maratona fotograficaPiazza F.lli Sassi – 18.30 Arti ViveContest WinnerPiazza F.lli Sassi – 20.00 Bachi DaPietraPiazza Lusvardi – 21.00 Naïve NewBeatersPiazza Lusvardi – 22.00 Tre AllegriRagazzi MortiPiazza Lusvardi – 23.00 Chicks OnSpeed Happening DjDude – 24.00 Crimea XDude – 01.00 Sesto ProjectInfo: 059 568580-1-2Gospel festivalpalco grande - Parco Ferrari ore 21-24Info: 059 2034030La festa più pazza del mondoPiazza Martiri, Carpi - Info: 059 688532Ricotta a merendaItinerando - Montombraro di ZoccaInfo: 349 1886309 - info@promappennino.itDOMENICA 19Habemus Papamdi Nanni Moretti, ItaliaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Premio TassoniGiardini Ducali ore 21 - Info: 059 20312La festa più pazza del mondoPiazza Martiri, CarpiInfo: tel. 059 688532Arti Vive FestivalSolieraFossato Castello Campori – 19.00 LegoLoopPiazza F.lli Sassi – 21.00 Piet MondrianPiazza F.lli Sassi – 22.00 Lo Show deiTuoi Sogni uno spettacolo di MarleneKuntz / Tiziano Scarpa, regia di FabrizioArcuriInfo: 059 568580-1-2La giornata verdeItinerandoParco Esploraria ZoccaInfo: 059 986524 - info@promappennino.itlunedì 20Vallanzasca – gli angeli del maledi Michele Placido, ItaliaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Incontro con Tiziano Scarpapresenta “Le cose fondamentali” e“L’ultima casa ”SpaziEletti “Serate d’Autore nel parcosorseggiando un cocktail…”Biblioteca Comunale di Formigine - ore21Info: 059 416246martedì 21La scuola è finitadi Valerio Jalongo, ItaliaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Festa della MusicaPalco RockGiardini Ducali ore 21Info: 059 20312Max Marmiroli Trioin concerto e action painting di FrancoOriPiazza Pomposa ore 21Info: 059 20312Modena dance. Dagli anni 70ai 2000Piazza XX settembre ore 21www.modenamoremio.itFesta della musicaChiostro Palazzo S. Margherita - ore21,15Simone Beneventi - Giovanni Mareggini(percussioni e flauto):Progetto Orient/Occident ore 22,30Kumiko Kato: “Kuniko plays Reich”(Italian Premiere)Info: www.amicidellamusica.itIl neoplatonismo tra teologiae filosofiaconferenza di Philippe HoffmannFondazione San Carlo ore 17.30Info: www.fondazionesancarlo.itmercoledì 22Post mortemdi Pablo Larraìn, Cile/Messico/GermaniaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Ballo al giardino dei CampanelliArea Giardino dei campanelli, CastelfrancoEmilia - ore 21Info: 059 959377Francesco Diodati 4etFrancesco Diodati (chitarra, effetti),Francesco Bigoni (sax tenore), FrancescoPonticelli (contrabasso), ErmannoBaron (batteria),Baluardo GrillPiazza Tien An Men 5 ore 21Info: www.baluardodellacittadella.itFesta della musicaore 21,15 Quartetto Agorà (quartettodi clarinetti):musica originale e trascrizioni traclassicaore 22:30 Taurus Brass Ensemble (quintettodi ottoni)Info: www.amicidellamusica.itM u s i c a a cor teSassuolo, corte del castello di Montegibbio– ore 21Sonora Trio - Info: 0536 1844749giovedì 23Il ragazzo con la biciclettadi Jean-Pierre e Luc Dardenne,Supercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Paolo CevoliSpettacolo - Fiera di SolieraInfo: 059 568580/81/82I luoghi sacri del suonoore 21.15Chiesa di Sant’Agostino, ModenaMonica Piccinini, soprano INadia Engheben, soprano IIRaffaele Giordani, tenoreGabriele Ribis, bassoGiulia Manicardi, direttoreFranz Joseph Haydn MISSA IN ANGUSTI-IS per soli, coro e orchestrawww.coroluigigazzotti.itvenerdì 24Potiche – La bella statuinadi François Ozon, FranciaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Alberto Fortis in concertoGiardini Ducali ore 21Info: 059 20312Samuel Peron e SamantaTogniBallando con le stelleFiera di SolieraInfo: 059 568580 -81-82Banda della Città di CarpiArena San Rocco, ore 21.Musiche da film in omaggio al musicistae compositore carpigiano CarloRustichelliingresso gratuitoInfo: 059 649905Armonie tra musiche e architetturaPieve di Trebbio (Guiglia), ore 21Pieve Romanica di S. Maria AssuntaModena Flute EnsembleBrigitte Canins, Burak Göçer Hüsnü,Dunja Ilic,Alessandro Prestianni, Maria FrancescaRizza e Daniela Vilasi, flautoBartolo Piccolo, flauto contraltoGabriele Betti e Matteo De Francesco,flauto bassoInfo: www.provincia.modena.itSagra di San Giovanni Battistaore 19.00Santa Messa e ProcessioneChiesa di Rami di Ravarinoore 19.00Via Argini, ex Cinema - Rami di Ravarinoore 21.00Concerto di Banda Musicale diCrevalcoreVia Giambi - Rami di RavarinoVia Argini, ex Cinema - Rami di Ravarinoore 21.30 “Un palco per noi”Spettacolo musicale di band localiPiazza Aldo Moro - Rami di Ravarinoore 23.45 “Fantasioso spettacolopirotecnicosabato 25Qualunquementedi Giulio Manfredonia, ItaliaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Simone Weil - concerto poeticodi e con Ilaria DragoGiardini Ducali ore 21Info: 059 20312Pedrito Calvo Junior e la suaOrchestraFiera di SolieraInfo: 059.568580/81/82M u s i c a a c o r t eSassuolo, corte del castello di Montegibbio– ore 21Toro Toro TaxiInfo: 0536 1844749Giovani in musica...festa dellalibertà 2011Zocca, piazza Martiri ore 18“Festa Tricolore”Info: 333 3675410La notte delle luccioleItinerandoParco dei Sassi di Roccamalatina diGuigliaInfo: 059 535477 - info@promappennino.it[24] - il mese giugno \2011Legenda per la consultazioneAppuntamentiCinema Incontri Musica Teatro


Il calendario completo degli appuntamenti in provincia è scaricabile sul sito: www.provincia.modena.itNel bosco magico con il Signoredei BoschiItinerando, ZoccaInfo: 328 9376048info@promappennino.itdomenica 26Hereafterdi Clint Eastwood, UsaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Festa del volontariato e dellosportFiera di SolieraInfo: 059 568580-81-82Inaugurazione Bonvi ParkenVia Amendola – via Sassi dalle ore18.30Disegnatori “in erba” si confrontano coiBig (Ortolani, Cavazzano, Bonfa, Clod,Castelli)Inaugurazione con “aperitiven da kampen”Talk show con: Francesco Guccini, ValerioMassimo Manfredi, Guido De Maria,Vincenzo Mollica, Giancarlo Governi.Proiezione di “Bonvi, una vita inventata”diretto da Guido De Maria e GiancarloGoverniProiezione video Sturmtruppen doppiateda Freak AntoniInfo: 059 20312Arte a 6 cordeSala delle Vedute di Palazzo Pio di CarpiInfo: 0526 21011Magia a lume di candela lassùsugli alberiItinerandoParco Esploraria – Lame di ZoccaInfo: 328 9376048 - info@promappennino.itlunedì 27La bellezza del somarodi Sergio Castellitto, ItaliaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354martedì 2820 sigarettedi Aureliano Amidei, ItaliaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Oscar Abelli QuartetPiazza Pomposa ore 21Info: Tel. 059/203.12Viaggio ItalianoPiazza XX settembre ore 21www.modenamoremio.it/mercoledì 29Angele e Tonydi Alix Delaporte, FranciaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354Ballo al giardino dei CampanelliArea Giardino dei campanelli, CastelfrancoEmilia - ore 21Info: 059 959377Stefania Rava triocon Stefano Calzolari (tastiere)e Felice DelGaudio (contrabasso)Baluardo GrillPiazza Tien An Men 5 ore 21Info: www.baluardodellacittadella.itArmonie tra musiche e architetturaSassuolo, Chiesa di San Giuseppeore 21Margherita Sciddurlo - organowww.provincia.modena.itMu s i c a a cor teSassuolo,corte del castello di Montegibbioore 21Alta DefinizioneInfo: 0536 1844749giovedì 30Riodi Carlos Saldanha, UsaSupercinema Estivoore 21.45Info: 059 306354Paolo ContePiazza Roma ore 21Info: 059 203 12venerdì 1 luglioThe tree of lifedi Terrence Malick, India Gran BretagnaSupercinema Estivoore 21.45Info: 059 306354Ricky Gianco in concertoGiardini Ducali ore 21Info: 059 20312SAbato 2 luglioThe fighterdi David O. Russell, UsaSupercinema Estivoore 21.45Info: 059 306354L’Odisseacon Valerio Massimo Manfredi primaparteGiardini Ducali ore 21Info: 059 20312Dal teatro in piazza al musical– 8^ rassegnaFanano, piazza Marconi ore 21“Gran Ballo dell’Unità d’Italia”Info: 0536 68696Mu s i c a a cor teSassuolo,corte del castello di Montegibbio ore 21Bertoli e Pelati DuoInfo: 0536 1844749Le regioni dei suoni ottavaedizionePrignano s/S, Parco della pace ore 21Concerto di Modena City RamblersPavullo n/F, P.zza Borelli ore 21Concerto de I Liguriani canti e musichedella tradizione ligureInfo: 346 3024226domenica 3 luglioNessuno mi può giudicaredi Massimiliano Bruno, ItaliaSupercinema Estivo - 21.45Info: 059 306354L’Odisseacon Valerio Massimo Manfredi secondaparteGiardini Ducali ore 21Info: 059 20312Le mostre da vedereapronoPaintings from BerlinDove: Galleria Mazzoli via N.Sauro 58/aQuando: fino al 30 luglioOrari: lunedì - sabato 9,30-13,00;16,00-19,00Info: tel. 059 243455International DeparturesDove: Ex Ospedale Sant’Agostino,Largo Porta Sant’Agostino, 228Quando: dal 18 giugno – 17 luglioOrari: giovedì e venerdì dalle 16 alle 19,sabato e domenica dalle 11 alle 19Info: Tel. +39 059 239888KindergartenDove: Palazzina dei Giardini,corso CanalgrandeQuando: dal 30 giugno al 15 settembreOrari: giovedì - domenica dalle 19.00alle 23Info: tel. 059 2032911/2032940FotografiDove: Galleria Punto Arte ,VicoloCaselline, 15Quando: dal 1 al 25 giugnodal lunedì al giovedì dalle 16 alle 19Info: tel.059.226694www.punto-arte.euPrima del silenzioDove: Galleria Artekyp, via Torre 65Quando: dal 18 giugno al 20 luglioOrari: 10,30-12,30 e 16,30-19,30.Chiuso lunedì mattina,giovedì pomeriggio, domenicaInfo: info@artekyp.comproseguonoIN BOOK archivi/azioniDove: Biblioteca PolettiPalazzo dei MuseiQuando: fino al 30 luglioOrari: lun: 14,30 – 19mart -ven: 8,30 – 13 e 14,30 –19e Sab: 8,30 – 13,00.Info: Tel 059/2033372Esercizi di stileDove: Galleria Betta Frigieri,Via Giovanni Muzzioli 8Quando: fino al 30 luglioOrari: merc-sab ore 16 - 19 dal 23/12all’ 8/1 solo su appuntamentoInfo: Tel. 0597102288CollezioniDove: Galleria Civica,Palazzo S. Margherita,corso CanalgrandeQuando: fino al 17 luglioOrari: mart - ven 10.30 - 13.00;15.00 - 18.00Info: tel. 059 2032883Sagome inquiete: ombre e silhouettedalle figurine al cinemaDove: Museo della Figurina (PalazzoS.Margherita, corso CanalgrandeQuando: fino al 17 luglioOrari: 10.30 - 13.00 / 15.00 - 18.00.Sabato, domenica e festivi:10.30 - 18.00.Info: 059 2033090/2032940Sabrina BastaiDove: Modo Casa via De’ Gavassetiangolo via Emilio PoQuando: esposizione permanenteOrari: del negozioInfo: Tel. 059-815522ArteinattesaDove: Policlinico,via del Pozzo 71Quando: permanenteInfo: Tel. 059. 2032604chiudonoDABDesign per Artshop e BookshopDove: Galleria CivicaPalazzo S. Margherita,corso CanalgrandeQuando: fino al 19 giugnoOrari: mart - ven 10.30 - 13.00;15.00 - 18.00Info: tel. 059 2032883Time DustDove: Metronom,viale G. Amendola 142Quando: fino all’11 giugnoOrari: da martedì a sabato ore 15-19Info: 059 344692Reperti UltimiDove: Galleria EstensePalazzo dei MuseiQuando: fino al 20 giugnoOrari: mart-sab: 8,30/19,30;lun: 8,30/13,45;festivi: 13,45/19,30Info: tel. 059 4395711Forme e figureDove: Museo Civico d’ArtePalazzo dei MuseiQuando: fino al 26 giugnoOrari: mart- ven 9-12sab e fest 10-13 15-18Info: tel. 059 2033100Yasuzo Nojima.Un maestro del Sol Levante trapittorialismo e modernismoDove: Fotomuseo Giuseppe Panini,via Giardini 160Quando: fino al 5 giugnoOrari: mart –ven ore 9-12 / 15-17sab e dom ore 11-19Info: tel. 059 224418www.fotomuseo.itQuattroDove: Ex Ospedale Sant’Agostino,Largo Porta Sant’Agostino, 228Quando: fino al 5 giugnoOrari: dal martedì alla domenicadalle 11 alle 19Info: Tel. +39 059 239888Schmuck/gioielliDove: Galleria Mies(Piazzetta de Servi 44/a)Quando: fino al 20 giugnoOrari: lun, mer, ven e sabatoore 10- 13, 16 - 19.30Info: www.galleriamies.itcalendario eventi


fuoriprovinciaDi romina ferrariSpettacoli perbambiniIn piazza Garibaldi siE’ succederanno iniziata la spettacoli realizzazione del grande “affresco” dell’artista americano nellaBiblioteca per adulti e bambini Panizzi. con Dal 22 giugno il cantiere sarà aperto al pubblicola Compagnia I Burattinidei Ferrari venerdì 24e la Compagnia DeiMenestrelli sabato 25.BoardmageddonIn via Mazzini spazioinvece ad uno dei piùclassici divertimenti dastrada: la pista degliskaters dove sbizzarrirsie magari provare agareggiare. Sabato 25giugno dalle 19 alle 24Musica livee dj setConcerti delle bandall’interno o nei pressidei locali, musicistipiù “classici” indiversi angoli dellevie, djset, per creareintrattenimenti musicali.Esposizioni di foto,pittura e sculturaCentinaia di giovanifotografi e pittoriesporranno le loroopere nei borghi eall’interno dei negozicreando percorsiartistici on the road.In punta di piediSono in programmaanche suggestiveperformance di danzadal balletto alla moderna,esibizioni in strada dicompagnie di danza indiversi luoghi del centrostorico.BOULEVARTDove: Parma, centro storicoQuando: venerdì 24 e sabato 25giugno 2011 dalle 19 alle 24Info: tel. 0521 251848info@boulevartparma.itwww.boulevartparma.it8 maniFra le novità di BoulevArt2011, il teatro di improvvisazione.Il 24 e 25 sera siterrà infatti “Comiche improvvisate”,una gara tra diversecompagnie italiane che sisfideranno a Parma a colpidi scketch. Tra i partecipantianche gli 8 mani di Modena,la compagnia di teatro comicodi improvvisazione compostada Ivan Cattini,Gino“Giainox”Andreoli, Antonio Esposito eFederica Cavalli (www.8mani.net). Gli 8mani propongonospettacoli comici, per tutti,dinamici e mai ripetitivi. Cabaret,improvvisazione e grandeinterazione con il pubblico,che diventa protagonista eparte integrante dello show.Nato nel 2007, il gruppo haalle spalle diversi spettacoli.In tre anni di attività, circa 70esibizioni, all’inizio confinatenelle province di Modena eReggio Emilia, poi anche oltrecortina. Brillanti le performanceofferte al pubblico, che vienecoinvolto nello spettacoloattivamente, diventandoneparte integrante e motoredelle comiche messe in scenadagli attori.[26] - il mese giugno \2011


A Parma c’èBoulevArt!che cosa è?BoulevArt è la stradadell’arte. Il movimentointende promuovere lacreatività giovanile attraversol’organizzazione di eventi ela realizzazione di materialipromozionali.Con BoulevArt, la creativitàesce allo scoperto. Questomovimento inedito coniugaarte e spazio, e sfrutta ilnaturale palcoscenico dellecittà come vetrina d’artee palcoscenico all’aperto.Artisti, commercianti,ristoratori si uniscono percreare scenografie nuove.Due serate di spettacolo, una cittàche si trasforma in un grandepalcoscenico a cielo aperto. ÈBoulevArt, il Festival delle Arti in stradache si terrà a Parma venerdì 24 e sabato25 giugno, dalle 19 alle 24. Pittura,fotografia, fumetto, danza, teatro, video,musica, installazioni, gare fra artisti,skate, intrattenimenti per adulti e bambinie altro ancora.Un’iniziativa che torna per il terzo annoconsecutivo ma con alcune novità. Oltread un programma più ampio, ben 150performance, per la prima volta BoulevArtsi svolgerà su due giorni, in dueserate, e apre le porte ospitando ancheartisti provenienti da altre città d’Italia,anche da Modena (vedi box). BoulevArtè il movimento artistico nato tre anni fadall’idea di offrire ai giovani artisti parmigiani,dai 14 ai 35 anni, la possibilità diesprimere la propria creatività attraversola formula dello spettacolo in strada.L’edizione 2011 conferma questa idea econsolidandosi si amplia trasformandosiin un vero e proprio Festival delle Artiin strada che animerà i vicoli, le vie ele piazze principali del centro storico diParma con esibizioni, concerti, mostree spettacoli. L’anteprima di venerdì 24giugno coinvolgerà i borghi e le piazze chehanno visto nascere BoulevArt: piazzaGaribaldi, via Farini, b.go Tommasini,via Sauro e piazzale Borri. Sabato 25 ilFestival si allarga, coinvolgendo anchevia Garibaldi, via Cavour, via Mazzini,via XXII Luglio e parte di via Repubblica.In questa serata, infine, molti negozidell’area interessata rimarranno aperti.Il programma completo delle iniziative diBoulevArt 2011 potrà essere scaricato apartire dalla metà di giugno dal sito www.boulevartparma.it, dove è possibile giàtrovare informazioni sull’evento. Semprea giugno, inoltre, sarà scaricabile dal sitoin formato pdf, e in distribuzione a Parma,un numero speciale di BoulevArt Papier,la rivista dei giovani artisti, tutta dedicataai suoi protagonisti.BoulevArt è promosso e co-organizzatodall’Assessorato al Benessere e allaCreatività giovanile del Comune di Parma,Venerdì 24 e sabato25 giugno dalle 19 alle24, torna il Festivaldelle arti in strada:concerti, spettacoli,mostre,negozi aperti.Artisti anche daModena, partecipanoPrecariart e gli 8 maniattraverso l’Archivio Giovani Artisti, e daEdicta Eventi, con il sostegno del mainsponsor Marella S.r.l. ed il patrocinio dellaCamera di Commercio di Parma, AscomConfcommercio Imprese per l’Italia, Universitàdegli Studi di Parma.precariartParteciperà aBoulevArt, anchePrecariart di Modena.L’associazionemodenesesarà presentecon lo spettacolo“Al Zavai, vieni evedrai”, spettacoloper adulti e piccini che prevede unaserie di numeri da baraccone: La coppiapiù alta del mondo, Il fachiro, La pulceammaestrata.Spettacolo di torce e catene infuocate.Precariart nasce nel 2006 per il contributodi un gruppo di artisti di diversaprovenienza e competenze,che nel corsodegli anni si sono dedicati a diversi temidal sociale al ludico,dal clown allo spettacoloper bambini,all’intrattenimentoper adulti. L’associazione si dedica alteatro di strada,al teatro territoriale,alteatro di interazione ed in ultimo allacommedia dell’arte.Anche spettacoli contrampolieri e giocolieri, laboratori perbambini ed un’animazione a personaggioclownesco.fuoriprovincia


musicaDi greta ronchettiGrande musicanei luoghi sacriLe più belle chiese di Modena aprono le portealla rassegna che riporta in scena celebri repertori delpassato. Appuntamento con l’Ensemble del RoyalConcertgebouw, Tenores Bitti e il Coro Luigi GazzottiGrande musica, interpreti prestigiosi,le più belle chiese della città:da quattordici anni sono questi gliingredienti che caratterizzano il festival Iluoghi sacri del suono conquistando unpubblico nuovo, giovane, attento e dispostoall’ascolto:Il cartellone, inaugurato nel mese di maggio,è improntato ad una straordinaria varietàdi stili musicali e tipologie di organicoe prosegue a giugno con tre prestigiosiappuntamenti.L’Ensemble del Royal Concertgebouwdi Amsterdam (9 giugno, Chiesa di SanBartolomeo) presenta una concentroincentrato su uno dei capolavori di FranzJoseph Haydn.L’Ensemble è una formazione cameristicacomposta da prime parti della famosaorchestra olandese che prende il nomedalla “Sala da Concerti” (Concertgebouw)di Amsterdam, progettata dall’architettoAdolf Leonard van Gendt nel 1888. IlINFOI luoghi sacri del suonoLa rassegna I luoghi sacri del suonoè ideata e gestita dall’AssociazioneCorale Luigi Gazzotti.c on il sostegnodell’Assessorato alla Cultura del Comunedi Modena, Fondazione Cassadi Risparmio di Modena, Banca Popolaredell’Emilia Romagna e FrancoCosimo Panini Editore.tutti i concerti sono a ingressogartuitoAssociazione Corale Luigi GazzottiVia Marianini 81 – 41123 Modenatel. 347.8206636info@coroluigigazzotti.itwww.coroluigigazzotti.itConcertgebouw è famoso ancora oggi perla sua bellezza - è tra le sale da concertopiù visitate al mondo - e soprattutto per lasplendida acustica. “Le ultime sette paroleIl 9 giugno uno dei massimi capolavori di HaydnLa formazione cameristicaOlandese in “Le ultime setteparole di Cristo sulla Croce”Il secondo appuntamento della rassegna,il 9 giugno nella Chiesa di SanBartolomeo, vede come protagonistal’Ensemble del Royal Concertgebouw diAmsterdam, un’eccezionale formazionecameristica composta dalle prime partidella celebre orchestra olandese, allaloro prima esibizione modenese.Affronteranno per il Festival uno deimassimi capolavori di Haydn e ditutto il classicismo: Le ultime setteparole di Cristo sulla croce, «Settesonate con un’introduzione ed al fineun terremoto», che vennero eseguiteprobabilmente il venerdì santo del 1786nella chiesa sotterranea di Santa Cueva.Haydn commenterà più tardi quell’evento:“Era tradizione eseguire, nella cattedraledi Cadice, durante il periodo quaresimale,un oratorio. A mezzogiorno tutte le portevenivano chiuse e la musica prendevainizio. Dopo un preludio appropriato, ilvescovo saliva all’ambone e pronunciavauna delle sette parole, commentandola.Al termine del sermone scendeva dallasede e raggiungeva l’altare, prostrandosidinanzi al crocifisso. La musicaveniva suonata successivamente – inqueste pause - e così via per tutte lesette parole. La mia composizionesi innesta conformemente in questapratica”. L’esecuzione dell’opera ebbeun tale successo da convincere Haydn,in seguito, a predisporre altre stesurestrumentali: una in forma di grandeoratorio per soli, coro ed orchestra; unaper pianoforte solo; infine, una versioneper quartetto d’archi.[28] - il mese giugno \2011


Tre location ricche di storia e suggestioniA caratterizzare da sempre la rassegnaI luoghi sacri del suono sono le locationsscelte per garantire fascino e prestigioalle perfomance.Tutti i concerti si tengono in celebrichiese della città. La Chiesa di San Bartolomeosede della Compagnia del Gesùfin dal 1602, risulta essere una delle piùgrandi dell’intero territorio modenese.L’attuale tempio fu eretto su disegno delgesuita Padre Giorgio Soldati da Luganonel luogo dove precedentemente sorgeval’antica chiesa parrocchiale dedicataal medesimo santo.Demolito l’angusto e obsoleto edificio, nel1607 i Gesuiti iniziarono i lavori per lacostruzione della nuova chiesa, terminatidefinitivamente, compresa l’edificazionedella torre campanaria, nel 1629.La Chiesa di San Domenico di fondazioneduecentesca, con una maestosa facciataa edicola fu riedificata fra il 1708 ed il1731 da Giuseppe Antonio Torri. L’edificiosi trova nelle vicinanze di Palazzo Ducale. Lasua mole massiccia e la posizione in areastrettamente estense, testimoniano il ruoloimportante svolto dall’edificio.La Chiesa di Sant’Agostino fu costruitanel Trecento, nell’area di una “chiesadegli agostiniani” eretta un secolo prima.Subito dopo la morte di Alfonso IV d’Este,nel 1663, l’edificio fu radicalmente trasformato,su progetto di Giovanni GiacomoMonti.Il tempio è attaccato al Palazzo dei Musei.La facciata è in cotto e solo nella fiancatasinistra conserva qualche traccia dell’originariachiesa gotica.di Cristo sulla Croce” è una composizioneche venne commissionata nel 1785 aHaydn dal vescovo spagnolo di Cadicecome lavoro orchestrale da eseguirsinella Settimana Santa: la musica dellesonate delinea lo stato d’animo di Gesù,del buon ladrone, di Maria e Giovanni, deicrocifissori.Si prosegue con l’arcaico canto gutturalesardo dei Tenores di Bitti (16 giugno,Chiesa di San Domenico), quartetto vocaledi fama internazionale alla prima esibizionemodenese.Ascoltando il loro “Canto a tenore” si hal’impressione di una fusione totale con lanatura.Non è difficile capire perchè l’UNESCO abbiadeciso di includerli - unico caso in Italiainsieme all’Opera dei Pupi Siciliani - tra i 43capolavori che costituiscono il patrimoniointangibile dell’umanità. Il canto a tenoredei pastori del centro della Sardegna èuno straordinario esempio di polifonia delMediterraneo per complessità, ricchezzatimbrica e forza espressiva: è realizzatoda quattro voci maschili, dalla più gravealla più acuta.Il Festival si conclude nella cornice diSant’Agostino con una delle più complessee spettacolari Messe di Haydn (23giugno, Chiesa di Sant’Agostino), nellasua versione originale caratterizzata dauna corrusca orchestrazione per archi,trombe e timpani.Il Coro Luigi Gazzottisi unisce agli straordinari strumentisti diArte Resoluta e ad un quartetto solisticoformato da giovani cantanti, già affermati alivello internazionale e specialisti di questorepertorio. Dirige Giulia Mancardi.CalendarioGiovedì 9 giugno 2011ore 21.15Chiesa di San Bartolomeo,via dei Servi 18, ModenaEnsemble del ROYAL CONCERTGE-BOUWDI AMSTERDAMFranz Joseph HaydnLE ULTIME SETTE PAROLEDI CRISTO SULLA CROCEcarta d’identitàLa Corale Luigi GazzottiLa rassegna I luoghi sacri del suono èideata e organizzata dall’AssociazioneCorale Luigi Gazzotti, un punto di riferimentostorico del canto modenese. Nataa Modena nel 1923, è intitolata all’omonimocompositore modenese scomparsonello stesso anno; nel 1956 viene istituitacome Ente Morale dello Stato. Il Corodell’Associazione, distribuito in diversiorganici, ha sempre mantenuto un’attività concertistica intensa e di qualità,eseguendo repertori vari e accuratamente selezionati con una particolare attenzionealla grande musica sacra per coro sia a cappella che con orchestra.Dal 2001 il Direttore del Coro è Giulia Manicardi.Info: tel. 347 8206636 www.coroluigigazzotti.itGiovedì 16 giugno 2011ore 21.15Chiesa di San Domenico, ModenaTENORES DI BITTI“MIALINU PIRA” CANTO A TENORELa magia di una tradizionemillenariaGiovedì 23 giugno 2011ore 21.15Chiesa di Sant’Agostino, ModenaMonica Piccinini, soprano INadia Engheben, soprano IIRaffaele Giordani, tenoreGabriele Ribis, bassoGiulia Manicardi, direttoreFranz Joseph HaydnMISSA IN ANGUSTIISper soli, coro e orchestramusica


musicaMarina LeonardiNode sbarca in GalleriaQuarta edizione di NODE, il FestivalInternazionale di Musica Elettronica eLive Media, organizzato da Urban Blockse Zymogen in collaborazione con la GalleriaCivica di Modena, coprodotto conl’Assessorato alla Cultura del Comune diModena. Venerdì 10 e sabato 11 giugno2011 a Palazzo Santa Margherita in corsoCanalgrande 103, sono in programma dueserate nel corso delle quali si esibiranno gliartisti tedeschi OVAL e Senking, il norvegeseErik Skodvin, lo statunitense Shigeto,Leafcutter John dall’Inghilterra e l’italianoAlessio Ballerini.“Nel corso degli ultimi tre anni - raccontauno degli organizzatori, FilippoAldovini - abbiamo ricercato ilpunto di contatto fra antico emoderno, elettrico ed elettronico,visivo ed uditivo. La quartaedizione del festival ci imponeun cambiamento: ora NODEsposta il proprio baricentroverso artisti che hanno fattodel pensiero che sta dietro allamusica il punto focale e la genesidel proprio lavoro.” Il festival,che si muove come di consuetonell’ambito dell’incontro dellearti visive con la musica e lenuove tecnologie, dà spazio allasperimentazione musicale, coerentementecon la vocazione della GalleriaCivica di Modena e con l’indirizzo impressodalla nuova direzione dell’Istituto, impegnataa indagare il contemporaneo in tutte le suedeclinazioni. Le performance, ad ingressogratuito fino ad esaurimento posti, si terran-no a Palazzo Santa Margherita, in corsoCanalgrande 103, a partire dalle 21.00 esaranno trasmesse in diretta audio-video nelchiostro del Palazzo. Vediamo gli artisti piùda vicino: Oval, alias Markus Popp è uno deipiù importanti compositori di musica elettronicacontemporanea, Senking è il nomed’arte di Jens Massel, produttore tedescoattivo fin dagli anni ‘90, Erik Skodvin tornaa Node da solista dopo ilgarnde successo comeDeaf Cenetr del 2008,Zachary Shigeto Saginaw èun esponente di punta dellanuova scena sperimentaleProgrammaSala Grande di PalazzoS.Margherita10 giugno, ore 21Senking, Erik K Skodvin,Alessio Ballerini11 giugno, ore 21Oval, Shigeto, Leafcutter JohnNel Chiostrodi Palazzo Santa Margheritadiretta audio videodella manifestazionehip-hop americana; AlessioBallerini è uno dei nomipiù interessanti della nuovascena elettro-acustica italiana. Alcuni conosconoLeafcutter John come membrodella band britannica “Polar Bear”, altri perAlla Civica torna il FestivalInternazionale di musicaelettronica e live mediauna due giorni di incontrotra il suono e le arti visivei suoi remix illustri e altri ancora per il suolavoro di programmatore e sviluppatore disoftware musicali.Info: www.node-live.comAl Baluardo è Sotto le stelle del jazz…2011Estate sotto le stelle del jazz del BaluardoGrill. Si rinnova ancora una volta ed èun classico nella storia del jazz, l’unionetra musica di qualità e buona tavola. Adaccompagnare la cena, grandi protagonistidella scena jazzistica che si esibiranno ognimercoledì alle 21 fino al 3 agosto. I concertisono gratuiti e sono riservati a chi cenaal Baluardo (Piazza Tien An Men 5). L’8giugno, la cantante newyorkese Joyce Yuillesi esibirà con Stefano Calzolari (piano),Paolo Ghetti (contrabasso), Lele Barbieri(batteria). Il 15 è la volta di Interno 1 jazzcouncil con Sebastiano Simonini (tastiere),Filippo Bartoli (chitarra), Gabriele Terzano(basso) e Luca Incerti (percussioni), cheaffronta, da un’angolatura originale, lostraordinario percorso delle grandi composizioni“standard”. Il 22 giugno è lavolta del Francesco Diodati 4et compostoda Francesco Diodati (chitarra,effetti), Francesco Bigoni (sax tenore),Francesco Ponticelli (contrabasso),Ermanno Baron (batteria), con la suamusica che ha come riferimento principaleil jazz moderno. E infine il 29 èla volta del Stefania Rava trio, con labella voce della Rava accompagnata daStefano Calzolari (tastiere)e Felice DelGaudio (contrabasso). Per prenotazionitel. 059.427074Info: www.baluardodellacittadella.it[30] - il mese giugno \2011


Notti di sonorità atipicheSono le sonorità insolite, il repertoriomusicale classico come quello contemporaneo,i complessi strumentali piùatipici e inconsueti a fare da attrazioneagli appuntamenti musicali organizzatidagli Amici della musica di Modena, chepropongono le loro ultime date il 21 e22 giugno presso il chiostro di Palazzosanta Margherita della città, chiudendocosì un’intensa stagione musicale che hariscosso particolare apprezzamento daparte di pubblico e critica.Giovanni Mareggini al flauto e SimoneBenvenuti alle percussioni aprono larassegna martedì 21 giugno alle 21.15,seguiti alle 22.30 da Kuniko Kato, percussionistagiapponese residente negliStati Uniti: i primi si cimentano con il progetto“Orient-Occident”,viaggio musicale tra duepoli di attrazione di caratteredifferente, mentrela seconda propone ilsuo “Kuniko plays Reich”,progetto sostenuto dallaJapan Foundation dedicatoa Steve Reich, celebrecompositore minimalistastatunitense, non a casoautore di tante musicheper strumenti a percussione.Nuovo doppio appuntamento il giornoseguente, mercoledì 22 giugno: alle21.15 sono ospiti Stefano Bergamini,Davide Braco, Cosimo Linoci e AntonioLivio Spaltro, componenti del curiosoAgorà Clarinet Quartet, complesso diCARTA D’IDENTITÀKuniko Katoquattro clarinetti che invita all’ascolto dibrani originali e trascrizioni, alternandomusica classica e imporovvisazione Jazz;alle 22.30 sono invece i cinque ottonidel Taurus Brass Ensemble a proporre dinuovo sonorità suggestive e particolari,eseguendo brani del repertorio classicocome pezzi scritti in esclusiva per il complessostesso.Corollario di tutto questoè il Contakt Percussion-Group,mercoledì6 luglio 2011alle 21.30 presso ilParco della Rocca aSpilamberto, con musichedi Zivkovic, Sollima,Rabanser, Boccadoro,Autrice di musiche per spettacoliteatrali e danza, Kuniko Kato è collaboratricedi compositori di fama mondialecome Franco Donatoni, JamesWood, Toru Takemitsu, Seiji Ozawa,Steve Reich. Ha prodotto il suo primodisco da solista nel 1999.Cage-Lou Harrison:ancora un insieme dipercussioni, che si proponedi esplorare la barriera che dividesuono e rumore in tutte le sue derivatepossibili.Kuniko Kato e l’AgoràClarinet Quartet trale proposte degli AdMnel chiostro di PalazzoSanta MargheritaTutti i concerti sono ad ingresso gratuito.[Paolo Franceschi]Info: www.amicidellamusica.infoNell’universo del Contakt Percussion GroupMusicalmente ardito il programma delContakt Percussion Group, che mercoledì6 luglio alle 21.30 nel parco della roccadi Spilamberto propone brani di NebojsaJovan Zivkovic, Giovanni Sollima, CarloBoccadoro, Peter Rabanser, John Cagee Lou Silver Harrison. Tutte musiche delXX secolo quelle interpretate da ChristianMiglioranza, Georg Malfertheiner, Philipp Hoellere Manfred Gampenrieder, tutti diplomatipresso il Conservatorio di musica di Bolzano,tutti quanti uniti nell’affrontare un percorsomusicale che rimane sospeso tra effettirumoristici, ensemble strumentali inconsueti,tracce di musica popolare balcanica,microintervalli e gamelan balinesi. I Contaktutilizzano ogni tipo di sorgente sonora per laloro performance musicale, dal vibrafono alcartone per imballaggi agli effetti creati sullamembrana di un timpano, in un programmadai marcati contrasti dinamici e timbrici,di atmosfere estatiche alternate a ritmivorticosi di matrice popolare. Il gruppo,nato nel 2007, ha inaugurato il Festivaldi musica contemporanea di Bolzano,esibendosi in diversi luoghi dell’Alto Adige;nel 2010 la collaborazione con AnastasiaKostner, danzatrice contemporanea, cheesplora le sinergie possibili tra musica,coreografia e luci. Il concerto concludela stagione promossa dall’AssociazioneAmici della Musica con il sostegno diFondazione Cassa di risparmio di Modenae numerosi altri sponsor.Dove: Spilamberto, Parco della RoccaQuando: Mercoledì 6 luglio, ore 21.30Info: www.amicidellamusica.infomusica


musicaZocca e Montegibbio,un’estate piena di noteSi tinge di musica la stagione estivadella provincia di Modena. In occasionedella rassegna Musica a cortenumerosi artisti si alterneranno nellacorte del castello di Montegibbio aSassuolo, in un succedersi di serateche dalle ore 21 in poi vedrannocome ospiti di questo mese il SonoraTrio (22 giugno), i Toro Toro Taxi(25 giugno) e gli Alta Definizione (29giugno)Scenario diverso quello della manifestazioneGiovani in musica, chesi terrà a Zocca in occasione dellaFesta della Libertà. L’inizio è previstosabato 25 giugno, alle ore 18 in piazzaMartiri, con la Festa Tricolore. Larassegna proseguirà per tutto lugliocon eventi dedicati alla musica giovanilein ogni sua declinazione.DI PIETRO TERZILe Arti Vive in musicaAl festival di Soliera anche i MK, Brondi e Tre allegri ragazzi mortiPer gli appassionati d’arte c’è solo unmodo per vivere questo primo mesed’estate. Stiamo parlando dell’Arti ViveFestival, che ritorna anche quest’annoin pieno centro storico a Soliera dal10 al 19 giugno. La proposta è comeal solito variegata, non a caso il festivalchiama a raccolta i migliori rappresentantidi tutte le discipline. Ne risulta unprogramma anche quest’anno fitto diappuntamenti, per la maggior partegratuiti, che spaziano dal concorso diumorismo e satira grafica “Arti Ridens”Da sinistra Arneodo, Scarpa, Bergiaalla maratona di fotografia di sabato 18,fino alle numerose performance teatrali.Tra queste segnaliamo in Piazza F.lli Sassi Lo show dei tuoi sogni, uno spettacolo scrittoda Tiziano Scarpa e musicato da Luca Bergia e Davide Arneodo dei Marlene Kuntz perla regia di Fabrizio Arcuri.Non mancano ovviamente i concerti. Piazza Lusvardi ospiterà venerdì 17 la poesia inmusica di Vasco Brondi, in arte Le luci della centrale elettrica, sempre meno bisognosodi presentazioni, mentre il giorno successivo sarà la volta del punk dei Tre allegriragazzi morti alle 22 e a seguire alle 23 l’esibizione imperdibile delle Chicks on speed,eclettico collettivo femminile che, impegnandosi in ambito artistico a 360°, dalla musicaalle installazioni, dal design alla moda, riassume pienamente lo spirito del festival. Saràinfatti richiesta la partecipazione creativa del pubblico, sollecitato a ballare, sfilare sulpalco e scambiare le proprie creazioni.Ma questo è solo un assaggio. Molti altri i sono i protagonisti e gli eventi ed ognunodi loro meriterebbe un’apposita presentazione: vi rimandiamo quindi al sito ufficiale delfestival per il panorama dettagliato degli eventi.Info: www.artivivefestival.itSi fa sentire l’Effetto Jazz...Il duo Baracco-Giordano il 10, Gianni Vancini e la sua band il 17In attesa del gran finale del 15 luglio, prosegue la settimaedizione di Effetto Musica, la lunga kermesse che da aprilevede coinvolti i comuni dell’area nord della provincia di Modena.Non è quindi possibile mancare agli appuntamenti inprogramma per giugno, in occasione dei quali la rassegna sipresenterà nella sua declinazione Effetto Jazz. Come fortementevoluto dalla direzione artistica della Scuola di MusicaCarlo e Guglielmo Andreoli, saliranno sul palco formazioni emusicisti che diano voce a giovani talenti appartenenti allarealtà locale, senza per questo trascurare voci provenientida altre regioni.Venerdì 10 giugno alle 21.30, nel Cortile della Rocca Estensedi San Felice sul Panaro, si esibirà il duo composto daEmiliano Baracco e Gianluca Giordano, rispettivamenteGianni Vancinichitarra semiacustica e chitarra classica, mentre la settimanasuccessiva, per la precisione il 17, sarà la volta delsaxofonista Gianni Vancini e della sua band, composta da Luca della Corte al pianoelettrico, Gianluca Malavasi al basso, Eugenio Polacchini alla chitarra elettrica e JerryGalavotti alla batteria, all’interno della suggestiva cornice del Barchessone Vecchiodi San Martino Spino (Mirandola).Info: www.comune.concordia.mo.itQuelle armonie framusica e architetturaTorna la rassegna musicale “Armoniefra musica e architettura”: da giugnoa settembre oltre trenta concerti programmatiin altrettante chiese e pievidell’Appennino e della pedemontanamodenese, per valorizzare il patrimoniostorico e artistico di questi luoghi.Inaugurazione il 15 giugno, alle 21,nella chiesa di San Bartolomeo conil Coro dell’Università Tecnologicadi Kielce (Polonia). Sempre a giugnoil Modena Flute Ensemble alla Pievedi Trebbio (24/6) e l’organista MargheritaSciddurlo nella Chiesa di SanGiuseppe di Sassuolo (29/6).La rassegna è promossa dalla Provinciadi Modena e dalla FondazioneCassa di Risparmio di Modena con ladirezione artistica degli “Amici dell’organoJohann Sebastian Bach”.Info: www.provincia.modena.it[32] - il mese giugno \2011


Echi musicali in arrivoDl 14 giugno fino a settembre oltre 30 concerti e spettacoliDal 14 giugno al 30 settembre, nelle provincedi Modena e Bologna, torna la rassegnaestiva “Echi musicali”, quest’anno alla sua undicesimaedizione. La serie di appuntamenti, chepuò vantare oltre 30 tra concerti e spettacoli,porta l’accattivante sottotitolo di “musica classicae musica di classe”. La prima serata, inprogramma per il 14 giugno, si svolgerà nellaPalazzina Ducale di Casiglia a Sassuolo con protagonistail Magnasco Movie Quartet. Martedì21 si terrà, invece, una appuntamento dedicatointeramente alla figura di Federico Garcìa Lorca,Magnasco Movie Quarteril poeta spagnolo del cante jondo, ovvero quel“canto profondo” radicato nella tradizione andalusadella quale sembra riportare il segreto più autentico, sul quale aveva lavorato ancheunitamente al compositore Manuel De Falla: poesie e canti animeranno la serata che avràluogo sempre nella stessa Palazzina Ducale di Casiglia. Il 23 giugno sarà la volta del recitalchitarristico di Enea Leone al Castello di Montecuccolo presso Pavullo, per tornare poi, il 28,a Casiglia con Alessia Martegiani e il Maurizio Di Fulvio Trio, con veri e propri “echi musicali”provenienti dalle più diverse culture e tradizioni. Gli eventi che coinvolgeranno il modenesesaranno oltre 35, fra i quali non si può dimenticare l’arrivo il 18 luglio a Sestola dei BuenaVista Social Club. Info: 0536 21011 - info@andreacandeli.com [G.F.]Lungo le antiche sponde,il Tango del Duo GardelPer la rassegna “Lungo le antichesponde - Edizione 2011” andrà scenamartedì 28 giugno presso Ravarino,alla comunità La Lucciola di Stuffione,a Villa Bonasi Benucci, lo spettacolointitolato “Non solo Tango”del DuoGardel, formato da Gianluca Campialla fisarmonica e Claudio Cozzani alpianoforte, con la partecipazione delCoro di voci bianche “La Lucciola”. Saràun serata che, come preannuncia iltitolo, muoverà dal grande repertoriomusicale del tango, terreno d’elezionedel grande cantante e compositoreargentino Carlos Gardel, da cui il trioprende il nome (autore tra l’altro dellacelebre Por una cabeza), ma che riserverànon poche incursioni in altri generie tradizioni musicali. [G.F.]UNA NUOVA VISIONEFilmati e produzione video in 3Dper fiere, musei, aziende, realizzazione documentari,filmati industriali, istituzionali, tecnici, turistici, videoguidemusica


incontriDi micol lombardiParco Ferrarinotti d’estateCalendarioSabato 4 ore 21-24“Modena 150 concerto:“Italia” - i giovani modenesi per l’Italiaa cura di Casual BandDomenica 5 ore 16 e 18Animazione per bambiniMoplen concertoGiovedì 9 ore 21Gruppo corale e strumentale OlogrammaVenerdì 10 ore 21Vascello Fantasma (spettacolo Teatrale) acura di LegambienteDomenica 12 ore 16 e 18Animazione per bambini a cura del CSIZambramora – concerto – Zona BarLunedì 13 ore 21Deandredamoreconcerto – palco grandeMartedì 14 ore 21Serata danzante – Liscio ‘70 ‘80Dino BartoliGiovedì 16 ore 21Cefra Group – concertoSabato 18 ore 21Gospel festival - centro stranieripalco grandeDomenica 19 ore 16, 18 e 21Animazione per bambini a cura del CSITi amo Peggy Sue – concerto – Zona BarModena in Coro – palco grandeMartedì 21 ore 21Serata danzante – Liscio ‘70 ‘80Dino BartoliMercoledì 22 ore 21Modena in Coro – palco grandeGiovedì 23 ore 21Spettacolo teatrale comicoGraziano GrazioliSabato 25 ore 21Modena in Coro – palco grandeDomenica 26 ore 16, 18 e 21Animazione per bambini a cura del CSIKrasì – concertoSerata danzante – Tango ArgentinoTensostrutturaMartedì 28 ore 21Serata danzante – Liscio ‘70 ‘80Dino BartoliLuglioDomenica 3 ore 16, 18 e 21Animazione per bambini a cura del CSITipini Fini – concerto – Zona BarSerata danzante – Tango ArgentinoTensostrutturaInfo: 059 2034030www.comune.modena.itTornano le Notti d’estate al ParcoFerrari, di cui trovate il calendarioqui a fianco. Segnaliamo nel programmal’appuntamento di sabato 4 giugno con ilconcerto delle band modenesi dedicate ai150 anni dell’Unità dal titolo Modena 150Italia. E ancora giovedì 9 il Concerto delGruppo corale e strumentale Ologramma,il 10 giugno lo spettacolo teatraleVascello fantasma e sabato 18 dalle ore21 il Gospel Festival, la 4^ edizione dicori africani, nell’ambito della manifestazioneModena Medina. È l’occasione perascoltare diversi cori ghanesi e nigerianiin cui il gospel tradizionale si sposa con lesonorità hip hop delle nuove generazioni.Ancora da segnalare che nei giorni 19,22 e 25 giugno alle ore 21 ritorna labella rassegna Modena in coro, con unrepertorio di Corali provenienti da varieregioni d’Italia.Per tutto il mese di giugno, nei giorni ferialiin diverse fasce orarie (16, 18, 19) ilParco Ferrari sarà sede di corsi e incontridi ginnastiche dolci e orientali, come loShiatsu, lo Yoga all’aperto, lo strechtingdei meridiani e Do-in, l’Ogawa e ancoracamminate e movimento a cura del Csi.Altri appuntamenti con la Circoscrizione4 sono: all’ ex torre di controllo delParco Ferrari, giovedì 9 dalle ore 21,30Sono tante le iniziativedella Circoscrizione 4che coinvolgono realtàe gruppi del territorioe poi aree verdi e piazzedal quartiere Giardinoa Lesignana ai Tre Olmidagli Orti a Cittanovae ancora fino a Ganaceto- Osservazione pubblica al telescopio diLuna e Saturno. In Piazza Guido Rossa,venerdì 10, sabato 11 e domenica 12giugno, Festa di primavera, 33^ edizionecon mostre, spettacoli, divertimenti pergrandi e piccoli. Sempre in Piazza Rossa,i giovedì 16, 24 e 30 in programma Nonsolo caldo, cabaret – musica - animazioniper bambini e adulti. Al Teatro del CentroCivico di Cittanova, Via Pomposiana, 52,sabato 18 giugno alle ore 21, teatrocabaret spattacolo di musica, cabaret,ballo.Al Centro Sociale Orti Via Leonardo daVinci 158, martedì 21 alle ore 21 siesibiranno I virtuosi della fisarmonica e inLocalità Tre Olmi, Via Barchetta 411/b,l’Associazione Sportiva Treolmese organizzaserate danzanti. Al Parco pubblico diGanaceto, Via Cambi, sabato 11 dalle ore20, serata etnica e solidale con esibizionedi danze etniche a cura dell’AssociazioneInsieme per Ganaceto. Al Parco 1° Maggiodi Lesignana infine dal 15 al 26 giugnosi terrà , Lesy in festa, la 31^ Festadel volontariato a cura del Circolo ArciLesignana.Info: tel.059 2034030[40] [34] - il mese ottobre giugno \2011 \2010


Vivi la CircoscrizioneAlla 2 un variegato cartellone che va dal 150° al XXII aprileContinuano anche in giugno le iniziativeorganizzate dalla Circoscrizione2 in occasione del 150° anniversariodell’Unità d’Italia. Martedì 7 giugno alle21, nella sala riunioni Pucci, via Canalettosud n. 110, si terrà una conferenzadal titolo Ciro Menotti, imprenditore epatriota modenese con relatrice la dott.ssa Giulia Squadrini.E torna uno degli appuntamenti immancabilidell’estate della Circoscrizione,Vivi il Parco XXII aprile con le sue tanteproposte. Ecco cosa bolle in pentola:dal 6 al 17 giugno, il circolo Milindaorganizza un laboratorio d’arte manipolativaper bambini dai 5 agli 11 anni,per creare oggetti appartenenti a diverse culture del mondo nell’ambito di un viaggiofantastico intorno al pianeta terra. il laboratorio si svolgerà dal lunedì al venerdì dalleore 16 alle 19.Il 10 alle ore 21, il circolo culturale il Cosmo e il circolo Alchemia presentano unospettacolo teatrale in dialetto modenese El navili. L’11 giugno dalle ore 21 il circolonarxis organizza una serata con musica da discotecaper tutte le età dove si esibirannodiversi dj.Il 18 e il 19 giugno dalle ore 16 la parrocchia S. Giovanni evangelista organizza partitea carte con la partecipazione a coppie di ragazzi e anziani per favorirne l’integrazione.Il 25 giugno in programma un pomeriggio per bambini e una serata con percussionie danza. L’associazione Fore-fote organizza infatti una giornata volta alla promozionee alla diffusione della cultura tradizionale africana. Dalle ore 16 ci saranno iniziativeper bambini e a seguire lezioni e dimostrazione dei ritmi e della musica africana condanza finale. Ancora teatro il 26 giugno alle ore 21 con il Circolo XXII aprile e l’Anffaspresentano una commedia in dialetto modenese interpretata dalla compagnia “Labunessma”. Il 3 luglio alle ore 21 concerto con la Chiesa evangelica che presenta unconcerto di musiche tradizionalie classiche.Info: tel. 059 315331 - tel. 059 2034150Parco Divisione Acqui6 giugno - ore 21Musical Moulin Rouge8 giugno – ore 21spettacolo di balloa cura della Polisportiva Modena Est13 giugno - ore 21Cabaret con Graziano Grazioli14 giugno - ore 21Concerto dei Fargo King15 giugno - ore 21dj - musica con Angeloe vai con il liscio16 giugno - ore 21Spettacolo di danzaa cura della Scuola d’arte Talentho17 giugno - ore 21serata musicalecon band emergenti22 giugno - ore 21I nobili del folk23 giugno - ore 21Serata di danzaa cura della Scuola Just24 giugno - ore 21serata musicalecon band emergenti29 giugno – ore 21dj - musica con Dino Mania30 giugno – ore 21Serata di danzaa cura dell’Accademia Danza StudioInfo: tel. 059 2034150Quartiere Sacca in allegriatra dialetto e musica variaIl Gruppo di Coordinamento IniziativeSacca organizza anche quest’anno:Vivi il Quartiere Sacca. Tante leiniziative in calendario. Presso laPolisportiva Sacca alle ore 20.45: il7 giugno, musica e ballo con Salvinoe Company; il 28 musica e ballo conAntonella Marchetti; il 5 luglio musicae ballo con Gigolò band Presso il CentroCommerciale Sacca sempre alleore 20.45: 14 giugno, serata dellefisarmoniche, il 17 giugno, commediadialettale con la compagnia teatrale“Il Naveli”, il 21 giugno sulle ali dellamusica con Cicci Condor e il 2 luglioMMS - Musica, Motori e Sport.Info: tel. 059 311434tel. 059 2034150Se qui sono ancora notti di festaL’atmosfera estiva che coinvolge Torrazzi, Torrenova e AlbaretoL’ estate ai Torrazzi parte sabato 4 con il 7° MotoradunoMotopinguino AVIS presso la Polivalente Il Torrazzo, giochi,musica e gastronomia. Ancora alla Polivalente, le domeniche:5-12-19-26 giugno si terrà Ballando sotto le stelle. Dal 9 al12 Giugno presso l’area parrocchiale si svolge la Sagra dellaParrocchia di S.Anna. Dal 13 al 30 giugno è in calendarioil 6° Memorial Borsari, mentre 17 giugno ci sarà la corsapodistica in notturna.Ci spostiamo nella piazzetta del centro commerciale Torrenovadove il 17 giugno alle ore 20.30 si tiene Torrenova infesta. E siamo ad Albareto (Polisportiva Forese Nord -StradaAlbareto) lunedì 6 e martedì 7 giugno Semifinali del 12°Torneo di Calcio Giovanile “Memorial Joy” 5° Trofeo ForeseNord mentre le finali si terranno venerdì 10 giugno. Il 16 giugno alle ore 15.30si tiene la caccia al tesoro ecologica con premi a cura della Cooperativa Il Girasolementre aabato 18 dalle 21 ci sarà lo spettacolo Albareto’s got talent. Dal 23 al 26giugno è in programmala Festa dello Sport.incontri


incontriCon la Circoscrizione 3nella grande area verdea giugno ecco un nuovoanimato appuntamentoche vede al suo internoRiCreAZIONI e poitante altre iniziativedi riflessione, incontromusica, video e teatroTorna Loving Amendola con i suoispettacoli, laboratori, incontri perla partecipazione e l’identità culturalenella vita quotidiana del quartiere. Eccoil calendario. Martedì 7 giochi tradizionalialle 16.30 e alle 21 serata musicale.Dall’8 giugno al 23 giugno (tranne illunedì) dalle ore 18,30 alle ore 21,30trattamenti Shiatsu rilassanti. Il 9 (e tuttii giovedì di giugno) alle 21 Laboratoriodi teatro dell’oppresso, venerdì 10dalle ore 16,45 Laboratorio di musicaper famiglie, ore 17 mercatino bio, ore18 - 23 serata per i bambini tibetani conmercatino solidale, buffet e proiezioni.Ore 21 concerto.Da sabato 11 a domenica 18 è inprogramma la settimana educativaterritoriale RiCreAZIONI organizzatadall’ Associazione Animatamente e dallaCaritas Diocesana Modenese all’internodella quale Albachiara ha promosso peril 15 giugno il Forum Locale. Sabato 11Di micol lombardiTorna “LovingAmendola”…alle ore ore 15,30 inaugurazione con,tra gli altri, il sindaco Pighi e il VescovoLanfranchi. Per tutta la settimana, dallamattina alla sera si succederanno incontri,confronti, racconti e inoltre tanteiniziative ludico- ricreative, spettacoli, tornei,danza e video. Lunedì 20 alle 16,30animazione per bambini e alle ore 21,30video fotografici. Martedì 21 viaggi delSocial … “Progetto Up and Go”, mercoledì22 alle ore 16,30 giochi tradizionali e alleore 21 Acoustic invasion.Giovedì 23 alle ore 21 canzoni del Risorgimentocon il Coro La Ghirlandeina.Venerdì 24 alle ore 17 mercatino bio, alleore 20,30 “ Incontri del Bio di Sera” edalle 21,30 musica africana. Sabato 25e domenica 26 dalle ore 17,30 Greenvolley con l’UISP e sempre nel fine settimanasi terrà FraTerna-menTe weekend francescano con incontri, letture,testimonianze, musica a cura dell’OrdineFrancescano Secolare di Modena. Sabato25 alle 21 va in scena il musical Forzagente venite mentre domenica 26 alleore 16,30 ci sarà animazione per bambini,alle ore 17,30 il concerto della CasualBand, alle 21 un saggio di danza e alle 22Concerto dei Mind the gap. Lunedì 27Tra Estate in Fiestae Resistere al ParcoSempre nell’ambito della Circoscrizione3 ritorna l’Estate in fiesta, in programmaal Parco della Repubblica dal9 giugno al 7 agosto e le sue seratecon musica dal vivo, canti, balli e ...tanta voglia di vivere il parco!Vario anche il programma di Resistereal parco, l’estate al Parco della Resistenzadi via Morane - via Ancona inprogramma dall’1giugno al 7 luglio.In calendario tuttii lunedì del mesealle ore 18,30 eore 19,30 yogae rilassamentoper tutti e tuttii mercoledì alleore 18,30 automassaggiodo-ine camminata conesercizi nel parcoe alle ore 19,30yoga nel parco.Giovedì 9 alle ore17, Un asino dinome valiente, favolee passeggiatenel parco con gliasinelli di Gombola; giovedì 16 alle ore20 Caccia al tesoro (quasi) notturna,grandi giochi a squadre nel parco conl’associazione zero in condotta; giovedì23 alle ore 18, Notti insonni perbambini svegli, narrazioni e laboratoriper bambini di ogni età . Giovedì 30ore 18 Ahamm ti mangio, narrazionie laboratori per bambini .Info: circoscrizione 3059 2034200alle ore 16,30 animazione per bambini(anche martedì) e alle 21,30 i lunedì delColibrì. Mercoledì 29 alle 21,30 si esibiràlo Jatobà Trio in concerto. Tutti i martedìdi giugno dalle ore 10 è in programmaGinnastica con il passeggino e tutti i martedìalle ore 19 Tai ji quan (ritrovo pressola casa colonica via Panni)Info: www.lovingamendola.org[40] [36] - il mese ottobre maggio giugno \2011\2010


Quel Percorso nel centroPer tutto il mese di giugno con la Circoscrizione 1 alla scopertadella Modena estense. Concorso fotografico per la zona TempioE’ iniziata la realizzazione del grande “affresco” dell’artistaamericanoSono tanti le iniziative che durante questa estate si tengono in magine che rappresentinella Biblioteca Panizzi. Dal 22 giugno ilCentro Storico e che godono del sostegno della Circoscrizione1. Segnaliamo sarà anche aperto queste, a partire al pubblicodal Percorso cantiere storiconel centro, un’iniziativa nell’ambito delle celebrazioni del 150°anniversario, una breve passeggiata risorgimentale segnalatada una serie di totem informativi posizionati in luoghi simbolici delCentro Storico. I punti toccati sono Piazza Roma - Palazzo Ducale,via Fonteraso, Corso Canalgrande, Baluardo di San Pietro, viaDei Servi –Palazzo Carandini e Piazza Grande. Sempre legata allecelebrazioni del 150esimo troviamo la mostra Scene di corte edi cospirazione. Modena dalla Restaurazione austro estenseall’Unità esposta fino al 10 giugno nella Sala della Circoscrizione1 in Piazzale Redecocca, 1. Orari: dal lunedì al venerdì 8.30 –13 lunedì e giovedì 14.30 – 18. Ancora segnaliamo il concorsofotografico Un viaggio tra le immagini della zona Tempio, unquartiere in trasformazione, promosso dall’associazione dipromozione sociale Via Piave & Dintorni. Basta scattare una im-la zona e consegnarlaentro sabato 11 giugnonell’atrio dell’ex cinemaPrincipe in piazzaleNatale Bruni dalle 10alle 13 e dalle 15 alle19. Premi alle tre fotopiù interessanti. Tuttele immagini sarannoesposte in una mostrache si svolgerà a finegiugno presso l’atrioIl Palazzo Ducaledell’ex cinema Principe. E infine per tutto il mese di giugno sonoin corso visite guidate alla Chiesa S. Maria delle Assi di CorsoCanalgrande, 10 (prenotazioni: tel. 059 210878).Info: tel. 059 2033480 e-mail: cstorico@comune.modena.itE il martedì sera tutti in Piazza XX SettembreAppuntamento con le notti di giugno, inPiazza XX Settembre, tutti i martedìalle ore 21 con Modenamoremio (incollaborazione con il Comune di Modena,Modena Radio City, Radio Stella e ilFestival Cabaret Emergente).Le Notti di inizio estate, prendono ilvia il 7 giugno con il meglio del Festivaldel Cabaret Emergente ce porta sul palcoalcuni personaggi irresistibili: Gian PieroSterpi nei panni di Athos il Pensionathose del rappresentante di Caffè e GuidoMarangoni, nel ruolo dello straordinarioe improbabile Mezzo Tenore. Presenta lakermesse Riccardo Benini. Veniamo al 14giugno a Fisarmoniche in concerto chevede sul palco quattro grandi fisarmonicisti:Davide Salvi, Daniele Donadelli, MassimoTagliata e Salvatore Grimaldi. Si cambiastile e registro per l’appuntamento del 21giugno con Modena dance. Dagli anni 70ai 2000 ovvero la musica raccontata dalmitico dj Enzo Persueder e dal dj DiegoFerrari. Anima la serata, Antoine.L’ultimo appuntamento è per il 28 giugnocon l’ensemble d’autore in ViaggioItaliano, dedicato al 150° anniversariodell’Unità d’Italia, un concerto cheracconta il nostro Paese attraverso icanti della tradizione da tutte le regioni.Con: Gentjan Llukaci violino, ClaudioUghetti fisarmonica, Paolo “Pablo” DelCarlo, contrabbasso, Sabrina Gasparinivoce..Info: http://www.modenamoremio.itCon gli Amici del librotra fossili e sport localeUna cena solidale di MoxaL’11 giugno a Torre MainaLa Comunità del Villaggioper le bandiere del 150°Prosegue a giugno l’attività dell’AssociazioneCulturale Amici del Libro (viaS. G. Bosco 153, tel.059.217530).Sabato 4 alle 17,30 inaugura lamostra di Gabriella Veratti (fino al30). Il 7 e il 14 alle 21 Appunti diPaleontologia, i fossili a cura di GianCarlo Barbieri.L’11 alle 17 Viaggio nello sport modenesee non solo” con Gian Carlo Benatti.Martedì 21 alle 21 FrancescaPellegrini presenta “Maschi e femmine,uomini e donne per un’armoniaperfetta” e il 28 Rita Neri presenta ilromanzo “Te lucis ante”.Sabato 11 giugno alle ore 20 Modenaper gli altri, da tempo impegnatanella realizzazione di progetti solidaliin Etiopia, organizza una cena perfinanziare il progetto Rete dei Mielid’Etiopia. Chef della serata, che prevedeun ricco e gustoso menù saràRita Carino. Nel corso della seratatestimonianze e immagini dei progettiMoxa, presso la Parrocchia di TorreMaina in via Vandelli 263. Prenotazionientro il 6 giugno con una e-maila: info@modenaperglialtri.it oppuretelefonando al 338 5303048 dalle18 alle 20.La Comunità del Villaggio Artigiano,in collaborazione con la Circoscrizionen.4 in occasione del 150° dell’Unitàd’Italia propone lunedì 6 giugno alle20.30 presso la Sala Centro civicoVillaggio Giardino, via Curie 22/a l’incontroLe bandiere dei nostri padri.Un soggetto di Sandro Vesce: ” Adifferenza degli alberi, le bandiere nonnascono per conto loro, ma soltantoo piantate o innestate. Sapete nientedegli innesti di Corso Canalgrande incentro a Modena? Mai notati? Veniteloa scoprire”. Le immagini sono diValeria Pugni.incontri


incontriDi micol lombardiCisv: i primi 60 anniL’associazione nazionale festeggia a Bardonecchia. Bilancio modeneseIl CISV, Children’s InternationalSummer Villages compie 60 anni.Nata negli Stati Uniti, dopo il IIconflitto mondiale per volontà dellapsicologa infantile Doris Allen, sipropone l’educazione alla pace e aidiritti umani. In questi 80 anni il Cisvsi è diffuso in tutto il mondo (oltre70 paesi per più di 50mila ragazzicoinvolti) , anche in Italia e a Modenaha una delle sue sedi più attive. Perquesto suo importante compleannoil Cisv Italia si ritrova dal 2 al 5 giugnoa Bardonecchia proponendo unricco calendario di iniziative rivolte agiovani e adulti. Il 3 giugno è prevista una tavola rotonda, la presentazione di un videopromozionale e un concerto serale. Sarà allestita inoltre una mostra fotografica cheripercorre la storia del CISV attraverso le immagini dei suoi protagonisti.Le celebrazioni del 60° ci forniscono l’occasione per mettere a fuoco le attività dellasede modenese. Ci spiega Tatiana Boni, Presidente CISV Modena:“L’associazione qui è nata nel 1968, e da allora ogni estate il CISV Modena ha inviatoalmeno una cinquantina di ragazzini e bimbi in tutto il mondo facendoli partecipare acampi internazionali e scambi in famiglia. Anche a Modena abbiamo organizzato diversiVillaggi (l’ultimo nel 2009) con la presenza di ragazzi da tutte le parti del mondo. Durantela prossima estate invieremo da Modena 3 delegazioni (composte da 2 bambinie 2 bambine di 11 anni ed un accompagnatore adulto) in 3 diversi Villaggi in Ecuador,Canada e Belgio. Cinque delegazioni di ragazzi dai 12 ai 15 anni e i rispettivi accompagnatoriadulti parteciperanno ad Interchange (gemellaggi in famiglia) con la Slovenia, laSvezia, l’Indonesia, il Canada e la Spagna. Due delegazioni (2 ragazzi e 2 ragazze di 14anni e un accompagnatore adulto e 2 ragazzi e 2 ragazzi di 15 anni) parteciperannoa Summer Camp in Brasile e Danimarca. A livello locale inoltre il Cisv Modena portaavanti, assieme ad altre associazioni il programma Mosaic, sui temi dei diritti umani,della discriminazione e del commercio equo-solidale.Quel “Quarto Tempo”di Claudio Gavioli…Nuovo libro sugli scaffali per ClaudioGavioli, modenese, medico sportivoe grande cultore di cinema. La suanuova fatica edita da Aliberti si intitolaQuarto tempo. Una storia di sessoe doping.La trama è presto detta. Immaginateun grande club calcistico di serie Avisto dal buco della serratura, con isuoi armadi ricchi di trofei ma anchedi scheletri. L’impavido e onesto capitanoBerti, la star Marchetti, il cinicoViolante, il tormentato Favetto e altricampioni alle prese con il pianeta calcio,un mondo ricco di contraddizioni,specchio fedele della società “fuori”.Una ricostruzione accurata e impietosada parte di un autore che è statoper oltre vent’anni medico sociale diuna squadra professionistica e sa dicosa parla, con la precisione scientificae narrativa di un vero addettoai lavori.Info: www.it.cisv.org e modena@it.cisv.orgE allo Storchi si celebrala grande canzone franceseIl 9 giugno la grande musica francesesbarca al Teatro Storchi, con il concertoUna notte francese: nella musical’emozione del ricordo. Trentadue i braniin programma, eseguiti da interpretimadrelingua accompagnati dall’OrchestraEnsemble Harmonique,16 Musicisti di fama internazionale.Voci Soliste saranno Audrey Lemoine,Mary Boschi, Antoine Fernandez , alpianoforte il MaestroVincenzo Corrao.In repertorio i più famosi brani di autorida Serge Lama a Mirelle Mathieu,da Charles Aznavour a Jacques Brel,Francoise Hardy, Adamo, Edith Piaf,Gilbert Bécaud, Serge Reggiani e GeorgesBrassens. Biglietti in prevenditasu www.vivaticket.itInfo: tel. 059 2136021Ultimi incontri per il San CarloIl 14 e il 21 le due conferenze conclusive con Iacono e HoffmannTermina venerdì 3 giugno il ciclo di conferenze ideato dallaFondazione Collegio San Carlo nell’ambito delle celebrazioniper i 150 anni dell’unità d’Italia con Simona Colarizi, professoressadi Storia contemporanea, il cui intervento, previstoper le ore 17,30 , avrà per titolo “L’Italia repubblicana”.L’attività culturale della Fondazione San Carlo continueràcon due conferenze pubbliche tenute da altrettanti docentidalla Scuola Internazionale di Alti Studi Scienze della Cultura:martedì 14 alle ore 17.30 Alfonso Iacono parlerà sultema “Il desiderio e l’illusione. Karl Marx e la merce comefeticcio”. Iacono è professore ordinario di Storia della filosofiaalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Pisa,di cui è Preside; martedì 21 ore 17.30 ci sarà l’incontropubblico con Philippe Hoffmann sul tema “Il neoplatonismotra teologia e filosofia”. Hoffmann è directeur d’étudesdella sezione «Sciences religieuses» dell’Ecole Pratique des Hautes Etudes di Parigi.Info: www.fondazionesancarlo.it[40] [38] - il mese ottobre giugno \2011 \2010


Un territorioda gustareE’ iniziata la realizzazione del grande “affresco” dell’artista americano nellaBiblioteca Panizzi. Dal 22 giugno il cantiere sarà aperto al pubblicoUn tour tra arte e gastronomia allascoperta del territorio modeneseapprofittando delle tante manifestazioniculturali che animano questo iniziod’estate seguendo le indicazioni dellamappa Romanico con gusto per costruirsiun percorso su misura tra pievie castelli medievali da “gustare” insiemea prelibatezze di oggi come la ciliegia diVignola, il prosciutto di Modena, il lambrusco,il parmigiano reggiano e l’acetobalsamico tradizionale di Modena.Prima tappa da segnarsi sulla mappa,edita dalla Provincia di Modena nell’ambitodel progetto europeo Crosscultour,per questo primo percorso è Carpidove, dopo il restauro, è stata riapertaal pubblico la torre campanaria dellapieve romanica della Sagra, fondata dallongobardo re Astolfo e ricostruita dopoun incendio da Matilde diCanossa.Ogni domenica di giugno,dalle 16 alle 20, saràpossibile salire i 117gradini del campanile,vecchio di 800 anni,e ammirare la città, apartire dal sottostantecastello dei Pio, da 49metri e mezzo di altezza.Ad accrescerne il fascino,la mostra allestitaper l’occasione da FabioBonetti “Ascesa. Storiee architettura di unatorre” allestita all’internodel campanile e chesarà visibile fino al 15agosto.infoSeguendo il cammino che la stessa famigliaPio percorse nel 1400, si raggiungeil Castello di Formigine, che proprio conl’arrivo dei signori di Carpi, nel 1405,assunse l’impianto che conserva ancoraoggi. In giugno la fortezza sarà apertaal pubblico tutti i sabati e le domeniche(dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19) conla possibilità di visite guidate. Lunedì 13giugno, alle ore 21.00 è in programma,a ingresso gratuito, la visita al castello alchiaro di luna, al termine della quale saràpossibile partecipare all’osservazioneguidata del cielo stellato.Proseguendo verso l’Appennino, sempreseguendo le tracce della mappa Romanicocon gusto, si arriva alla Rocca diVignola, fondata intorno all’anno 700 dallongobardo Sant’Anselmo e ricostruitanel 1400 dai conti Contrari. La rocca,a seguito del Convegno internazionaledel Ciliegio, sarà al centro dell’animatoweekend dell’11 e 12 giugno culminantenella notte “Rosso ciliegia” con musica,spettacoli, mostre, cucina e negoziaperti. Negli stessi giorni si svolge anchela festa nazionale Città delle ciliegiecon piazza del biologico e degustazioniteatralizzate dei prodotti Dop modenesia partire, ovviamente,dalla ciliegia morettadi Vignola.La mappa Romanico con gusto èdistribuita negli uffici turistici del territorio.Illustra i principali siti romanicidella provincia di Modena segnalandonello stesso tempo, attraverso l’usodi tecnologie informatiche, come Qrcode, navigatori satellitari e smartphone,o scaricando il file dallapagina web dedicata (sul sito www.agrimodena.it), i luoghi di produzionee vendita del parmigiano reggiano, delprosciutto di Modena, dell’aceto balsamicotradizionale, dei lambruschie i ristoranti del circuito Modena atavola.Info: www.provincia.modena.itA lato e in alto dueimmagine del Castello diFormigine (foto Bortolani)Arte e gusto, unabbinamento ormaientrato nelle abitudinidegli appassionati. Unaguida della Provinciaper visitare i luoghi delromanico modenesee gli appuntamenti diinizio estateincontri


incontriDi letizia de feliceTorna Arti Vive FestivalDal 10 al 19 giugno Soliera ospiteràun ricco calendario di iniziative grazieal consueto appuntamento con Arti ViveFestival, all’insegna del teatro, della musicae dell’arte.Il programma si apre con lo spettacoloteatrale di Stefano Cenci presso il NuovoCinema Teatro Italia “Home sweet home”,una creazione collettiva Dimensioni ParalleleTeatro liberamente tratta da L’Eneide diVirgilio. In protagonisti sono qui gli sconfitti,guidati da Enea, principe troiano e figlio diVenere, che cercano una nuova casa, unnuovo inizio e come profughi, dopo millesofferenze e peripezie, vengono indirizzatida Zeus in persona verso le coste del Lazio.Lì fonderanno un grande impero. “Prende ilvia il parallelismo con gli italiani, oggi profughiin patria, alla deriva versomodelli televisivi precotti, conla fama vorace di parteciparealla grande festa, all’immensoshow, alla premiazione dellepremiazioni … corrotti, ambiziosi,superficiali, maliziosi,furbi e pornografici sono inostri anni” spiega StefanoCenci.Domenica 12 e lunedì 13giugno l’appuntamento all’insegnadel teatro sarà conlo spettacolo, sempre di cenci, “Ulisse, nomore”, che possiamo sempre definire comecreazione collettiva Dimensioni Parallele Teatroliberamente tratta da L’Odissea di Omero.“Il vincitore, il geniale Ulisse, raggiunto l’apicedella sua esistenza, dopo aver compiutola più grande impresa della sua vita, averCARTA D’IDENTITÀArti Vive FestivalDal 10 al 19 giugnoSolieramusica, teatro, spettacoli, artePer consultare il programma dettagliato:www.artivivefestival.it/2011/risolto la più difficile delle guerre con lostratagemma del cavallo di legno, decide dinon fare ritorno a casa, di non continuarela vita da uomo comune dopo essere statoun eroe e si perde in lacunosi ripensamenti,in altre vite corroso da pericolose domandesull’immortalità dell’amore e dell’anima”prosegue Cenci.Tanti altri saranno gli appuntamenti di ArtiVive Festival, non soloall’insegna del Teatro: il15 giugno serata di premiazionee proiezione delleopere del Corti Vivi FilmFest, concorso per cortometraggiorganizzato dallaFondazione Campori.Ci sarà inoltre una maratonafotografica, sabato18 giugno, un vero e proprioConcorso fotograficoin 12 ore, 12 temi, 12scatti e la possibilità di partecipare a unconcorso dedicato all’umorismo e alla satiracon “Arti Ridens”. Da non perdere inoltre iDieci giorni di spettacoliper la rassegna artisticadi Soliera.Tra arte,musica, nuove scoperte,performance, concorsiconcerti con Mquestionmark, Piccoli Omicidi,Le luci della centrale elettrica, Tre allegriragazzi morti, Chicks on Speed, MarleneKuntz (vedi sezione musica).La Fiera di San Giovanni è con Paolo CevoliCome da tradizione a Soliera l’avvio dellastagione estiva è segnata dalla Fiera diSan Giovanni, una manifestazione chequest’anno raggiunge il considerevoletraguardo delle 158 edizioni. Dal 23al 26 giugno il paese si propone comeluogo vitale, con un forte senso della socialitàe della partecipazione e un programmaparticolarmente ricco di iniziative.Tra gli eventi più attesi spiccano i concertie gli spettacoli serali in Piazza Lusvardi,quello di Paolo Cevoli che si intitola“Musica Maestro” giovedì 23 giugno, lanotte dedicata al ballo con i protagonistidella popolare trasmissione “Ballandocon le stelle” Samuel Peron e SamantaTogni venerdì 24 giugno e la contagiosaallegria cubana di Pedrito Calvo Junior edella sua Orchestra sabato 25 giugno.Da segnalare ancora una grande festadel volontariato e dello sport per tutta lagiornata di domenica 26 giugno.Al centro della festa vi sono certamentei menù proposti dalla Compagnia Balsamicaa base del classico Tortellonedi Soliera e degli altri prodotti tipici delterritorio.La Fiera di Soliera è organizzata dalComune con la collaborazione dellaCompagnia Balsamica, degli operatoricommerciali, delle associazioni (sportive,di volontariato e culturali), dellaFondazione Campori, della parrocchia edel Centro Studi Storici Solieresi.Info: 059 568580/81/82www.comune.soliera.mo.it[40] - il mese ottobre giugno \2011 \2010


Scrittori in bibliotecaA Formigine incontri con le penne Bajani, Scarpa, ManfrediTre serate da non perdere pressola Biblioteca comunale di Formiginein occasione di SpaziEletti - Serated’Autore nel parco sorseggianoun cocktail…,famosi autori italianipresenteranno i loroultimi lavori e converserannocoi loro lettori. Ilprimo incontro sarà colgiovane e pluripremiatoscrittore romano AndreaBajani che lunedì6 giugno parlerà colpubblico di “Ogni promessa”,vincitore delpremio Bagutta 2010,romanzo sulla difficoltàdi comunicare i proprisentimenti. La secondaserata si terrà venerdì 17 con lo scrittoree presentatore televisivo ValerioMassimo Manfredi che illustrerà l’ultimasua opera recentemente uscita “OtelBruni”: i sette figli maschi della famigliaBruni partono dalla campagna emiliana inoccasione della prima guerra mondiale eil loro viaggio andrà da Bologna fino allaRussia, partirà nel 1914 per concludersinegli anni 40. Il terzo appuntamento inA CENA CON...Al banchetto matildicoSorbaraLa Festa Matildicaa Sorbara, arricchitadi nuovi intrattenimenti,è diventatoun appuntamentoricercato anche perla sua connotazionemedioevale. L’edizione2011, il 24 e25 giugno, proporràun ricco mercatoartigianale; in serataun suggestivo spettacolo legatoal fuoco e “L’incendio della Pieve”,illusioni di fuochi e luci. Elemento caratterizzanteè il Banchetto matildico.La consueta tavolata quest’anno saràdi 140 metri ed accoglierà le pietanzepreparate da associazioni e gruppidel territorio.Info: www.comune.bomporto.mo.itcalendario sarà col poeta, scrittore eautore di radiodrammi nonché vincitoredel premio Strega 2010 Tiziano Scarpache lunedì 20 giugnoparlerà delle sue ultimeopere: “Le cose fondamentali”libro editolo scorso anno, in cuiun padre scrive al suobimbo di ciò che haimparato sui veri valoridella vita, e “L’ultimacasa” uscito nel 2011dove personaggio constorie e provenienzediverse si incontrerannoin un cimitero.Tutti gli incontri, ad ingressolibero, sarannointrodotti da Mario Agati,assessore alla cultura del Comunedi Formigine e si svolgeranno alle ore21 con ingresso libero. Le serate conAndrea Bajani e Tiziano Scarpa si terrannonel parco della Biblioteca comunale(in caso di maltempo all’interno dellabiblioteca), mentre quella con ValerioMassimo Manfredi nel Castello in piazzaCalcagnini. [Barbara Pelosi]Info: tel. 059 416246Grandi Chef in piazza RomaCastelvetroNella splendidacornice di PiazzaRoma a Castelvetrodi Modenail 24 giugno alleore 20 si terràChef & Chefs intour 2011. Perl’occasione quattrograndi chef provenientida ogniparte d’Italia sialterneranno nella preparazione diun menù creato apposta per la seratache verrà accompagnata da unsottofondo musicale d’atmosfera.L’evento, in collaborazione con laLocanda del feudo, verrà precedutoda un aperitivo offerto da Frecciabar.Per informazioni e prenotazionicontattare lo 059 708711.GustaSanVito:tavola e naturaPasseggiata gastronomicaper domenica 12 giugnoUna camminata in compagnia, senzafretta, all’aria aperta tra i vigneti nellacampagna più verde, arricchita dagustosi assaggi dei prodotti tipicinostrani per rinfrancarsi e continuarepiù allegramente lungo il percorso.Una bella iniziativa che unisce divertimentoe buona cucina. Domenica12 giugno nelle campagne di SanVito tra Modena e Spilamberto ilsecondo percorsoenogastronomicoGustaSanVito pensatoper degustare,conoscere le specialitàtipiche locali epromuovere il territorio.Un connubiotra svago e buonacucina che ViviSan-Vito, associazione dipromozione sociale,culturale e turisticadel territorio nataufficialmente il 26aprile 2010 ad operadi una ventina dipersone già attive neicircoli locali di Famiglia e Rinascita,ha voluto riproporre in una edizioneancora più ricca rispetto alla prima.La piacevole camminata di 8 kmsarà divisa in dieci tappe, riservata agruppi di 150 persone, bambini compresi,in cui il palato verrà gratificatoa tappe da tutte le rezdore, per unavolta lontano dai ‘fornelli domenicali’.A partire dalle 9,30 - con partenzadal campo sportivo nuovo di SanVito in via Marie Curie ogni mezzora,fino alle 12,30 – i dieci punti diristoro disseminati nella campagnasanvitese saranno pronti a satollarei partecipanti a colpi di tipicità enogastronomichelocali.Info e prenotazioni: www.vivisanvito.itincontri


SABATO 28 MAGGIOOre 16,00 animazione per bambinia cura dell’associazione la ColombaOre 18,00 Inaugurazione Ufficiale della sesta edizione della Festadella Cooperazione InternazionaleSaluti del Sindaco della Città di Modena Giorgio PighiIntervengono:Assessore alla Cooperazione Internazionaledella Regione Emilia-Romagna, Donatella BortolazziAssessore alla Cooperazione Internazionaledel Comune di Modena, Fabio PoggiFondazione Cassa Risparmio di ModenaPresidente della Circoscrizione 3, Loris BertacchiniOre 18,30 Giovani Cooperanti crescono: racconti ed esperienze del corso diCooperazione Internazionale 2006-2011Mostra fotografica e proiezione del Corto“Un giorno nel Mondo” a cura dell’Associazione Voice OffOre 20,30 SFILATA E CONCERTO DELLA BANDA DI QUARTIERE“MUSICA E RITMI DI RESISTENZA DAL MONDO”Ore 21,00 “Muyeye” di Juliane R. Biasi e Sergio DamianiUn documentario sulla follia sull’Africa che dimostracome anche i matti possano cambiare il mondo.Una sana follia africanaa cura di Social Point e Associazione “Idee in Circolo”Ore 22,15 “SPARLA CON ME” di e con DARIO VERGASSOLADOMENICA 29 MAGGIOOre 17,00 Officine di Parole presenta “Pazzi per il PACK. Dove osano ipinguini. Teatro e Musica in bianco & nero per un pianeta a colori”a cura di Legambiente con interventi di Legambientee Ingegneria senza Frontierea partire dalle 19,30Cena AfricanaOre 21,00 Serata dedicata al Gospel con i cori Eloha Gospel Choir.po (a curadell’Ass. Tefa Colombia), e i Serial SingersLUNEDÌ 30 MAGGIOOre 18,30 I movimenti di resistenza non violentain Palestina, in ricordo di Vittorio Arrigoni.Tavola Rotonda con racconti delle esperienze di resistenza popolarenei villaggi, operazione colomba ad Hebron,ISM (International Solidarity Movement) a Gaza,BDS (Boicottaggio Disinvestimento Sanzioni),movimenti di resistenza interni alla società israeliana.Con la presenza di Luisa Morgantini. Coordina Luciano Scalettari.Serata contro la Violenza alle Donne e lo Sfruttamento MinorileOre 21,00 Sfruttamento della Prostituzione a Modena? Ma sei fuori o ci sei?Denuncia Pubblica sullo sfruttamento a Modena.Luciano Scalettari, Giornalista Inviato Speciale di Famiglia CristianaChiara Falanelli, Attivista dei diritti delle DonneIntervistano Luca Mucci Volontario di Modena Terzo MondoOre 21,45 Le donne del gruppo V-DAY di MODENA propongono unospettacolo tratto da “I MONOLOGHI DELLA VAGINA di EVE ENSLE” SABATO 4 GIUGNOinfo sul movimento internazionale www.vday.org • info sugli eventi Ore 16,00 Laboratori e animazione per bambiniV-Day Modena www.cddonna.it e su facebook V-Day MODENAa cura dell’associazione la ColombaOre 16,30 Laboratori e animazione per bambini a cura dell’Associazione diMARTEDI 31 MAGGIOClown Terapia RIDERE PER VIVERE Emilia Romagna …Ridere è Vita!Ore 19,00 S e ra t a p e r r i c o r d a r e i l d i s a s t r o d i c o H nFa A I T b I i a n o R a m i ne v i o l o n t a r imodenesi impegnati nel sostegno alla popolazione haitiana.Ore 21,00 Sfilata etnica, “colori e forme dal mondo”, danza dei nomadidel deserto “Touaregh” con la danzatrice “Zamira” e il gruppoOre 20,30 Tavola Rotonda “Foreste di casa nostra e foreste lontane. Perché ci“ROSINKA” di Danze Tradizionali “MOSAICO RUSSO” (a curaservono entrambe” a cura di FpS - Foreste per Sempre in occasionedell’Associazione Tefa Colombia e CTP)dell’“International Year of Forests 2011”Partecipano:DOMENICA 5 GIUGNOStefano Vaccari, Assessore all’Ambiente Provincia di ModenaOre 10,00 “Africa” cosa succede nel continente Africano?Luca Lombroso, Meteorologo, conferenziereper non dimenticare le guerre!e divulgatore ambientale, FpSTavola rotonda con testimonianze e racconti di vitaDario Sonetti, Biologo ambientalista, FpScoordinata da Claudio Cernesi (Associazione Teranga)Marco Sassi, Agronomo Forestale, FpSPaolo Filetto, Direttore Parco Fluviale del Secchia, FpSOre 17,00 prima edizione della corsa campestre della SettimanaSimone Molteni, Direttore Progetto Impattozero – Lifegatedella Cooperazione e Solidarietà internazionaleAndrea Di Paolo, Agronomo, Modena Terzo Mondoa cura di Uisp e Ass. La ColombaEvocazioni e ri-evocazioni musicali by George Boy & AnneOre 17,00 Animazione e laboratori per Bambini a cura di PrecariartOre 18,00 Incontro Interculturale tra le Religioni per la Pace e la Giustizia.MERCOLEDÌ 1 GIUGNOOre 21,30 Festeggiamo insieme la Repubblica con iOre 20,30 premiazione dei tornei UISP e proiezione del diario fotograficoKRASI’ IN CONCERTO Pizzica e Musica dal Sudore 21,30 Concerto dei Fragil VidaGIOVEDÌ 2 GIUGNOTUTTI I COLORI DELLA REPUBBLICA - 2° edizioneQuali percorsi per la convivenza tra culture?Ore 10,30 – 17,00World Cafè: un’occasione di confronto e conoscenzareciproca tra vecchi e nuovi modenesi per superare pregiudizie proporre una nuova idea di cittadinanza.Ore 13,00 Pranzo Multietnico(prezzo € 15 / gratuito per i partecipanti al World Cafè)Ore 17,30 arrivo della sfilata dal Parco della RepubblicaOre 17,30 concerto della banda cittadina “A. Ferri”Ore 18,00 Lo Zecchino D’Oro, Concerto del Piccolo Coro dell’Antoniano“Mariele Ventre” Ambasciatore di Pace dell’Unicef.Ore 21,00 “Cosa significa emigrare oggi”Tavola rotonda sulle migrazione con la presentazione del Progetto“Exodus” a cura di Bambini nel deserto) e con Federico Miragliottaresponsabile del C.s.p.a. di Lampedusa (invitato).La serata sarà accompagnata da canti di repertorio popolare delCoro delle Cence Allegre “Quando i migranti eravamo noi”VENERDI 3 GIUGNOOre 17,00 Animazione e laboratori per Bambini a cura di PrecariartOre 18,00 Lezione Magistrale con il prof. Massimo Jasonni (Facoltà diGiurisprudenza) sui temi della giustizia e l’ambiente (gli studentiche par teciperanno alla lezione potranno usufruire di crediti a scelta)dalle ore 20.00 alle ore 23,00Concerto di fine anno scolastico delle Scuole “Paoli”AWALE: UN GIOCO PER LA PACEMini- corso gioco dalle ore 20 alle 21 (ogni sera nella spazio stand associazioni),seguito da una competizione tra coppie di partecipanti. I vincitori di ogniserata potranno competere tra loro in una finale di torneo, nell’ultimo giornodella festa. Ogni giorno ci sarà un vincitore; nell’ultima serata gli 8 vincitori(dal 28 al 4) si sfideranno a coppie in un torneo di 4 partite a eliminazionediretta. Il vincitore avrà un premio scelto tra i materiali etnici di BnD.Cinema dei Popoli. Video e Documentari dal Mondo(Ogni giorno nello spazio video a partire dalle ore 17.00)Saranno presentati i seguenti film documentari:Greiter – defeating HIV di Emmanuel ExituTo shoot an Elefant di Alberto Arce Solo Andata di Fabio CaramschiThis is My Land Hebron Giulia Amati & Stephen NatansonCome un uomo sulla terra di Andrea Segre, Dagmawi Yimer con lacollaborazione di Riccardo BiadeneVila mix. La difficile vita facile di Fina BiancoMitumba di Raffaele BrunettiLost in Liberia di Luzia Schmid• Esposizione di mostre fotografi ch e• Esposizione di lavori fatti dai ragazzi delle Scuole coinvolti nel progetto diEducazione allo Sviluppo “Modena Chiama Mondo”con il patrocinio di:cio cooperazione decentrata U f fie solidarietà internazionaledel Comune di ModenaAssociazione di SolidarietàInternazionale ModenaTerzo Mondo OnlusAssociazione Serviziper il Volontariato ModenaAss. Africa LiberaAss. “Alfeo Corassori” Una vita per teAss. AnimatamenteAss. Amazzonia Sviluppo OnlusAss. Angola in PaceAss. Bambini nel Deserto OnlusAss. Cose dell’Altro Mondo OnlusAss. di Solidarietà con il popoloSaharawi Kabara LagdafAss. Krio Hirundo OnlusAss. di Cultura IslamicaAssociazione Donne Migranti per la PaceAssociazione DUNIAAssociazione giovani musulmani d’Italia- sezione SassuoloAss. La ColombaAss. Idee in circoloAss. Ingegneria Senza FrontiereAss. La nostra AfricaAss. Modena Incontra JeninAss. MOXA Modena per gli altri OnlusAss. PrecariartAss. Rete Radiè ReschAssociazione TerangaCampagna Italiana contro il TurismoSessuale MinorileComitato Primo Marzo 2010 – ModenaCentro Documentazione DonnaCentro Tifo - ModenaConsorzio Sociale GirasoleConsulta Provinciale del Volontariatodella Protezione CivileCooperativa Amazzonia 90Cooperativa Articolo 41Cooperativa VagamondiCoordinamento ARCI - Solidarietà-ModenaCorpo Guardie Giurate EcologicheVolontarie della Provincia di ModenaFondazione Culturale TEFAFpS - Foreste per SempreLegambiente – ModenaMani Tese O.N.G.Officina di ParoleO.N.G. OverseasPolivalente 87 “G. Pini”Social Point- ModenaTelefono AzzurroUnity Association GhanaUISP Provinciale ModenaUnita Fondazione Ghana Internationalcon il contributo di:GRUPPO BPER>incontriUna fiera per tuttiA Ravarino un mese di eventi tra arte, spettacolo, musica e varietà.Sabato 18 giugno l’attesa staffetta del giugno ravarineseE’ iniziata la realizzazione del grande “affresco” dell’artistaamericanoRitorna il giugno ravarinese, un mese di festa che quest’annoapre con la celebrazione dei 150 anni dell’unità d’Italia.Tra gli spettacoli anchenella Biblioteca Panizzi. Dal 22 giugno ilcantiere Seguono le mostre sarà di pittura aperto e di fotografia, al pubblico particolarmenteinteressante si preannuncia la mostra di libri antichi che siterrà presso la sala consiliare del Municipio nelle seguentiserate: 4,5,11,12,13 giugno dalle ore 20.30 alla 23.00con titolo: “L’unità d’Iitalia nei testi della biblioteca FortunatoCavazzoni Pederzini”.In questo mese di festa, ai momenti religiosi (le due sagre13/6 S. Antonio e 24/6 San Giovanni Battista) si affiancanoeventi sportivi per bambini, giovani ed adulti, spettacolimusicali e teatrali. Ogni giorno offre molteplici opportunitàdi divertimento. Particolarmente sentita è la staffetta cheil 18 giugno porta “il testimone” della fiera da Ravarino aRami con la partecipazione della Famiglia Pavironica, banda,majorettes ma anche di tutti quelli che si vogliono unire alcorteo.L’Orchestra Bagutti(sabato 11), Duilio Pizzocchida Zelig (giovedì23), Little Tony in concerto(sabato 25). Inoltre,per tutti gli amantidella “rossa” domenica26 a partire dalle ore10 in piazza Aldo Moroil raduno delle Ferrarie delle 500.Doppio appuntamentopirotecnico lunedì 13 e venerdì 24.Per il ricco programma si consiglia di consultare il sitowww.giugnoravarinese.itAl Parco Amendola è tempo di cooperazionesu giustizia e ambiente… È tutto questo ealtro ancora la sesta Festa della Cooperazionee della Solidarietà Internazionale,quest’anno dal 28 maggio al 5 giugno ali n s i e m Parco eAmendola Sud di Modena, in viaPanni. Ambiente, pace, giustizia: su questep e rl ’ m b i n t r ep a c etre direttrici è impostato il programmal aI racconti dei giovani volontari, i laboratorie della solidarietà interculturali per i più piccoli, le vuole essere un’occasione per fare il puntodella manifestazione, che come sempreS esta festadella cooperazioneinternazionale el G I aU S T I Z I A28 maggio-5 giugnoP A R C O A M E N D O L A S U D - M O D E N Abattute di Dario Vergassola; ma anche “I sulla ricchissima rete di realtà impegnate,2011V i a Pa n n imonologhi della vagina”, la cena africana, sul territorio modenese, nel campo dellai documentari di “Cinema dei Popoli”, la cooperazione e solidarietà internazionale.sfilata etnica e la lezione del prof. Jasonni Un momento di festa, ma soprattutto diInfo: 339/1505358E-mail: modenaterzomondo@tiscali.itTUTTI I GIORNI DELLA FESTARistorante aperto dalle ore 20.00SE ABITATE VICINO NON DIMENTICATE DI VENIRE A PIEDI O IN BICICLETTA,COSI LA FESTA È PIÙ SOSTENIBILE! SE PROPRIO NON CE LA FATE I PARCHEGGISONO IN VIA AMENDOLA, VIA PANNI, ZONA POLISPORTIVA E ZONA PARCO.programma definitivo e info:www.modenaterzomondo.orgL’organizzazione della festa si scusa pereventuali modifiche al programma.A Castelfranco la musica di una voltaQuattro appuntamenti di musica e danza presso l’areagiardino dei Campanelli a Castelfranco Emilia. L’iniziodell’estate è all’insegna delle note di una volta con larassegna “tradizionale” di Taca Dancer. Mercoledì 22giugno appuntamento con la Piccola Orchestra di Riola.Soprannominati i Buena Vista Social Club Emiliani, la piccolaorchestra di Riola, riprende il repertorio tipico delle festeda ballo dell’alta montagna bolognese. Mercoledì 29 ladisfida tra orchestre di mazurke dai Carpazi all’Occitania:arrivano dalla Polonia Tekla Klebetnica e dall’Italia Dario& Manuel. Le serate proseguiranno in luglio con TangoFatal, mercoledì 6: voce, archi, fisarmonica, pianofortee percussioni raccontano tutte le anime del tango. Mercoledì13 luglio ultimo appuntamento con Gli Skambisti.Ingresso gratuito, inizio concerti ore 21.30Info: www.comune.castelfranco-emilia.mo.itincontro e dibattito: negli spazi di ParcoAmendola si articola infatti la riflessionesulle sfide del futuro e gli obiettivi daraggiungere, nella consapevolezza chel’impegno di ognuno amplifica i propririsultati se diventa “rete”, progetto condiviso.La festa è a cura dell’Associazioneonlus Modena Terzo Mondo in collaborazionecon il CESV di Modena. Sostengonol’iniziativa la FCRMO, il gruppo Hera, laBanca Popolare dell’Emilia Romagna e ilFondo Territoriale Modenese per la CooperazioneInternazionale allo sviluppo.Al Castello di Canossasi assaggia la storiaLa storia incontra l’arte, la musica e lagastronomia. Parte a giugno l’iniziativaAssaggi di storia ciclo di conferenze,letture e musiche condite da degustazionedi vini e prodotti tipici presso ilCastello di Canossa di Reggio Emilia.Sabato 11 giugno si parla dell’”Ordinedei Cavalieri Templari”; il sabato successivodei monaci benedettini, mentreil 25 dei papi dell’età di Matilde. Domenica26 il concerto Rock per Matilde.Gli incontri (ore 19-21) proseguirannotutti i sabato fino al mese di settembre.Info e prenotazioni: tel. 333 4419407mario_bernabei@libero.it.[40] [42] - il mese ottobre giugno \2011 \2010


Sabato 18 e Domenica 19 giugnoRocca Sanvitale dalle ore 10 alle ore 20Domenica 19 giugno Domenica 26 giugno Giovedì dalle 8 alle 13 attorno alla Rocca SanvitaleDomenica dalle 8 alle 13 viale Roma (In occasione dei mercati domenicali negozi aperti)Sabato 25 giugno dalle 20 alle 24 Ufficio Informazioni Turistichetel. 0521 829055 fax 0521 824042www.fontanellato.org - iat@fontanellato.org - rocca@fontanellato.orgUfficio Commercio tel. 0521.823218 - www.comune.fontanellato.pr.itincontriIl software gratuito per visitareil sito mobi lo scarichi dahttp://gettag.mobi


di dalila borrelliImparar l’Arte a 6 cordeScoprire nuovi talenti e aiutarli a entrarenel mondo della musica comeprofessionisti: è questo l’obiettivo del ConcorsoChitarristico Internazionale “Arte a6 corde” che domenica 26 giugno, pressola Sala delle Vedute di Palazzo Pio di Carpi,dà l’opportunità ai chitarristi più bravi diesibirsi mostrando il proprio talento egiocandosi l’opportunità di vincere premi ericonoscimenti e di diventare protagonistidello stesso festival il prossimo anno. Ilconcorso è aperto a esecutori d’ambo isessi e di tutte le nazionalità, cinque lecategorie contemplate: solisti fino a 16anni, solisti fino ai 21, solisti dai 22 anniin poi, formazioni cameristiche (esclusoil pianoforte) senza limiti di età e formazionicon chitarra (esclusivamente ScuoleMedie Indirizzo Musicale). Ai primi classificatidi ogni categoria verranno assegnatitarga e diploma a cui si aggiungerannoulteriori premi e riconoscimenti a secondadella categoria di appartenenza. Il °classificato della 1° categoria, ad esempio,potrà avere un check up gratuitodella chitarra fatto niente meno che dalliutaio Lorenzo Frignani. Il vincitore della2° categoria potrà partecipare a un MasterClass o a un Seminario nell’ambitodell’edizione 2012 del festival. Ai primidella 3°, 4° e 5° categoria verrà assegnatauna borsa di studio e la possibilitàdi tenere un concerto nella stagione2012. Durante le audizioni i concorrentisi esibiranno, per circa 10 minuti, inbrani scelti liberamente. A giudicarli unacommissione composta da maestri delle6 corde. Dalle ore 21 in avanti verrannopoi premiati i vincitori chiamati a suonarenuovamente ma questa volta di fronte alpubblico in una vera e propria esibizionemusicale. Il concorso non è che l’inizio diuna rassegna, diretta dal maestro AndreaCandeli, che nei prossimi mesi proseguiràin diversi comuni della provincia modeneseproponendo un ricco cartellone diappuntamenti tra chitarra classica, jazze pop. Per saperne di più sull’iscrizioneal concorso (la scadenza è fissata al 10Prende il via a Carpila lunga rassegnache qui vede l’incontrodi chitarristi di tuttele età e provenienzegiugno) e sulla rassegna consultate www.artea6corde.it.Info: tel. 0526 21011Si apre con la banda la stagione estiva del cinema al S. RoccoRiparte il 25 giugno per chiudersi il 28agosto, la rassegna estiva di cinemaorganizzata dal Circolo cinematograficoNickelodeon all’Arena San Rocco. Anteprimavenerdì 24 giugno con la Bandadella Città di Carpi che si esibisce, nelCortile di San Rocco alle 21, in musicheda film con un omaggio al musicista ecompositore carpigiano Carlo Rustichelli:in programma sono infatti previsti suoibrani tratti da L’Armata Brancaleone eAmici miei di Mario Monicelli. Rustichelli,nato a Carpi nel 1916 e diplomato in pianofortee composizione, dopo una breveparentesi teatrale esordì nel 1943 nellamusica da film con Gli ultimi filibustieri.Non è che l’inizio: sono più di 200 le colonnesonore a cui collaborò, capace ognivolta di adattarsi alle più diverse atmosfere,spaziando dalle pellicole drammatiche aquelle comiche passando per le commedie.Il compositore lavorò, tra gli altri,con Germi, Bertolucci, Pasolini, Risi eappunto Monicelli: e proprio la marcettacomposta per L’Armata Brancaleone glifece ottenere un 2° Nastro d’argento, nel1967, per la migliore colonna sonora.Ne aveva già vinto uno, nel 1959, perL’Uomo di paglia di Germi. Un omaggiosentito e più che meritato per un artista,morto nel 2004 a Roma, che ha contribuitoalla grandezza del cinema italianoe di cui Carpi può essere ben orgogliosa.La serata è a ingresso gratuito.Info: tel. 059 649905[44] - il mese giugno \2011


c a r p iPer la Sagra i 22 trionfi di BonettiL’artista omaggia la torre restaurata con le figure dei TarocchiIn occasione della mostra ASCESA. Storie e architettura di unatorre, Fabio Bonetti presenta l’installazione intitolata 22 Trionfi,realizzata appositamente per la Torre della Sagra di Carpi in piazzaleRe Astolfo. La torre romanica, edificata tra 1217 e 1221e reduce da un approfondito restauro e ripristino, è stata dapoco riaperta al pubblico. Per l’occasione Fabio Bonetti, artistatrentenne nato a Modena, ha voluto realizzare un ironico lavoroispirato al gioco dei Tarocchi. 22 formelle in gesso verrannocollocate dall’artista all’interno di alcune delle buche pontaiedi cui sono costellate le pareti interne della Torre della Sagra,accompagnando così il visitatore nell’ascesa verso l’ultimo piano,quello panoramico, da cui si domina con un solo sguardo l’interacittà. Fabio Bonetti siè avvicinato a questogioco associando lasuggestione ricevutadalla torre carpigianaall’iconografia presentesulla 16° cartadegli Arcani Maggiori dei Tarocchi, i cosiddetti “Trionfi”, chemostra appunto una torre. L’intervento dell’artista sarà accompagnatoda una pubblicazione a tiratura limitata, edita da APMedizioni, contenente le sue 22 illustrazioni introdotte da un testocritico di Luca Panaro, curatore della mostra Ascesa.Info: tel. 059 649955PALAZZO PIOUn allestimentodel tutto Ad hocProsegue fino al 12 giugnola video installazione di MariaLucrezia Schiavarelli cheinaugura il ciclo di mostreAd hoc, curato da LucaPanaro. L’idea base di Adhoc è mostrare al pubblicola video-arte di tre artisticontemporanei installati arotazione nei tre musei di PalazzoPio, Museo del Palazzo,Museo della città e MuseoMonumento al Deportato,in occasione dei principalieventi espositivi che si terrannoin queste sedi fino aXILOGRAFIACon “De Carolis”gennaio 2012. L’opera diMaria Lucrezia Schiavarelli,realizzata all’interno dellaSala dei Mori nel Museodel Palazzo, si ispira cosìalla produzione xilografica diAdolfo De Carolis, artista acui è dedicata quest’anno laXV Biennale della Xilografiavisitabile nelle Logge di Palazzodei Pio.Info: tel. 059 649955La festa più pazzaDal 17 al 19 giugno 2011Piazza Martiri ospita laFesta più pazza del mondo,festa popolare organizzatadall’associazione culturalee ricreativa Argonauti,animata da giochi, eventiculturali,testimonianze etante altre iniziative tra cuiun torneo di calcio a 5 sutelo saponato (da domenica12 a sabato 18 giugno inPiazzale Re Astolfo e conGran Finale in Piazza Martiriil 19 giugno). Si tratta di unappuntamento che si ripeteormai dal 1984, apprezzatoe goduto appieno daicarpigiani. Per saperne dipiù www.festapiupazzadelmondo.org.Info: tel. 059 688532Inaugurata in aprile proseguefino al 12 giugno l’edizione2011 della Biennale di Xilografiadi Carpi dedicata quest’annoa Adolfo De Carolis.Nella Loggia di Palazzo deiPio sono esposte un’ottantinacirca di opere dell’artistamarchigiano, tra i protagonistidell’arte idealista e simbolistanel periodo a cavallo tra fine’800 e primi ‘900.De Carolis collaborò tra l’altrocon grandi nomi della letteraturaitaliana illustrando con lesue xilografie e con i suoi disegnile opere di Gabriele D’Annunzioe Giovanni Pascoli.La mostra è organizzata daiMusei di Palazzo dei Pio incollaborazione con Montefiored’Aso (Ascoli Piceno),paese natale di De Carolis, eil Ministero dei Beni Culturali-Istituto Nazionale della Graficadi Roma.Gli orari di vista sono venerdì,sabato e festivi 10/13 e15/19, dal martedì al giovedìsolo su richiesta 10/13.Info: www.palazzodeipio.ittel. 059 649955in breve2 giugno: cosìsi celebra laRepubblicaLa Festa della RepubblicaItaliana viene celebratapresso il Cortile delle Steledi Palazzo dei Pio con, alle21, Nostra Res Publica -Storie di buon governo edi partecipazione, readingmusicale di e con la vocerecitante Elisa Lolli accompagnatadalla chitarra GenerosoPierascenzi (in caso dimaltempo l’appuntamentosi svolgerà presso il MuseoMonumento al DeportatoPolitico e Razziale). A seguire,alle 22, l’AdM Ensemblesi esibisce in Concerto perla Liberazione - Musiche dicompositori “resistenti” etrascrizioni da canti popolari(in caso di maltempo l’appuntamentosarà ospitatopresso la Sala delle Vedutedi Palazzo dei Pio). L’ingressoè libero e gratuito.Ricordiamo infine l’aperturastraordinaria, dalle 19 alle22, e gratuita del MuseoMonumento al DeportatoPolitico e Razziale.carpi


appuntamentiDi serena arbizziIN PRIMO PIANOProfumodi BalsamicoUn gusto tradizionale con la T maiuscolae un appuntamento chequest’anno giunge alla quarantacinquesimaedizione. Torna l’attesissimoPalio di San Giovanni che premia imigliori campioni di Aceto BalsamicoTradizionale, selezionati tra oltre millepartecipanti. La data prescelta è il 26giugno e la cornice l’antica Rocca diSpilamberto. Il Palio è la competizioneriservata agli Aceti Balsamici Tradizionalied extravecchi DOP, prodotti nell’areadegli antichi domini estensi, e al terminedella gara rimarranno solamente dodiciaceti, premiati con un prestigioso riconoscimento.La premiazione del palio saràinoltre l’occasione giusta per visitareDomenica 26giugno nell’anticaRocca diSpilamberto sitiene il Palio diSan Giovanni, chepremia i miglioricampioni di AcetoBalsamicoTradizionale,selezionati tramigliaia dipartecipantila Fiera di San Giovanni e il Museo delBalsamico Tradizionale di Spilamberto,culla del celeberrimo oro nero. Accoltodalla settecentesca Villa Fabriani nelcentro di Spilamberto, il Museo è in unadimensione temporale speciale, legataal trascorrere del tempo e all’invecchiamentodell’aceto secondo un’esperienzaplurisecolare. La scenografia non èda meno e riproduce le diverse fasi diproduzione del Balsamico, dal vignetoall’acetaia.In programma anche spettacoli, garesportive, mostre, laboratori per bambini,ristoranti per assaggiare la cucina tipicae lo storico mercatino di via Obici.Info: tel. 059 781270Una ciliegia tira l’altra. Torna la festa a VignolaDegustazioni guidate, scatti fotografici, mostre, concertijazz, esposizioni itineranti, ciliegie trasformate in gelato,tigellate, raduno di auto storiche. Di tutti questi eventiaffascinanti è teatro la ridente cittadina di Vignola, situataai piedi delle colline di Modena e Bologna e nota al mondocome la capitale della ciliegia. è proprio a questo frutto dalsapore agrodolce che è dedicata la kermesse L’eccellenzadella ciliegia, in programma dal 4 al 12 giugno con unaparata variegata di appuntamenti. Parallelamente, dopovent’anni, Vignola ritornerà ad essere il crocevia dellaricerca sul ciliegio e dall’8 al 10 giugno ospiterà una tregiorni completamente dedicata alle “Innovazioni di prodottoe di processo per una cerasi coltura di qualità”. Oltre120 contributi scientifici e tecnici, una mostra pomologicanazionale ed i maggiori esperti locali e internazionali perapprofondire caratteristiche e virtù del frutto rosso pereccellenza.Info: tel. 059 777573 - 777603itinerandoAscoltando “I suonidel bosco”Sabato 11 giugno sicammina in silenzio nellanotte, per ascoltare ilcanto di un rapace notturnoe farsi trasportaredall’emozione.Alla scoperta delgambero di fiumeDomenica 12, nel ParcoRegionale dei Sassi diRoccamalatina, tra storiae cultura, percorrendo21 ponticelli, si andrà inesplorazione alla ricercadell’elusivo animale.Oggi “Ricotta amerenda” per tuttiSabato 18 si camminaper andare alla ricercadelle erbe che curano,sentire odori e saporidelle piante, prepararequalche tisana o qualcheinfuso particolare. Il 22 dinuovo a Guiglia.A Zocca “LaGiornata Verde”Domenica 19 giugno torna,“La Giornata Verde”,dedicata alla montagnaed alle attività all’ariaaperta. All’interno delParco Esploraria scorreràadrenalina pura.“La notte dellelucciole”Per una romantica seratanella natura, non perdetevi,sabato 25 giugno sicammina nel magnificoscenario del Parco deiSassi di Roccamalatinadi Guiglia accompagnatida un fantastico cielostellato.Info e prenotazioni:www.promappennino.itCalendario completo:www.escursioniemiliaromagna.com[46] - il mese giugno \2011


Comune di ParmaAssessorato Benesseree Creatività Giovanile24 e 25GIUGNODALLE 19 ALLE 24CENTRO STORICO DI PARMA

More magazines by this user
Similar magazines