del cinema - Viveur

viveur.it
  • No tags were found...

del cinema - Viveur

copertinaKledi, un ballerinocon i piedi per terraKledi Kadiu porta in provincia di Foggia tutta la seduzione del Bolero,con uno spettacolo che mette in scena la danza vera,quella vissuta, partecipata, perfezionata da ore e ore di studio.E anticipa a Viveur una nuova avventura. Da conduttore tvdi Alessandra De Stefano e Luigi LioceSAN NICANDRO GARGANICO Tra i grandiinterrogativi della vita c’è quello dicapire come facevamo da bambini adaddormentarci dopo aver ascoltato favolea dir poco inquietanti: storie di orchi,streghe, lupi famelici di tenere nonnine,case di marzapane che si rivelavano delletrappole, figli abbandonati, mele che procuravanoshock anafilattici, fiammiferiche non bastavano per riscaldarsi. L’happyend, in alcuni casi, passava in secondopiano se per tre quarti di storia rimanevamocon il cuore in gola. A volte è ilcaso di raccontare favole che non vengonofuori dalla mente di alcuno scrittore,ma dalla fantasia di uno sceneggiatoreanonimo ben più fantasioso e meno crudo,che ognuno può chiamare come crede:Caso, Destino, Dio, Stelle. Storie reali cheraccontano della forza di un sogno, cheattraverso sacrificio, impegno, disciplinae sudore diventa un luminoso destino.Come quello di Kledi Kadiu. La storiadel danzatore albanese ha tutti gli elementidi una favola moderna, un innoall’amore verso il proprio talento coltivatoe difeso anche rinunciando, per un periodo,alla propria terra e realizzando ilsuo più importante grand jeté che daun’Albania in crisi lo ha portato in Italiadove è stato scelto dalla televisione prima,e dal cinema poi, senza mai abbandonareil teatro. Da mesi, infatti, Kledi è tornatoal suo primo amore con “Non soloBolero”, un dinamico Decameron in salsamultietnica che si snocciola di osteria intaberna, sulle note degli inquietanti monitidel memento mori dei Carmina Burana,4