La DoSSANA E La VAL DEL RISo - Comunità Montana Valle Seriana

valleseriana.bg.it

La DoSSANA E La VAL DEL RISo - Comunità Montana Valle Seriana

GORNOCentro principale della Val del Riso, Gorno è noto anzituttoper la sua straordinaria storia mineraria, trale più celebri delle Orobie. È una donazione di CarloMagno ai monaci di Tours il primo documento che ne attestal’esistenza nella seconda metà dell’ottavo secolo. Divienelibero Comune nel 1179, ed è successivamente coinvoltanelle lotte tra guelfi e ghibellini conseguendo una certastabilità e uno sviluppo solo dal 1427, con l’annessionealla Repubblica di Venezia. Segue poi per intero le vicendestoriche seriane.Immagini del sottosuolo e delle miniereARTE E CULTURA: con la lanterna tra le miniereLa storia e la tradizione culturale di Gorno sono indissolubilmentelegate all’attività delle miniere, sviluppatasi giàin epoca romana ma certificata a partire dal XV secolocon la Serenissima. Le numerose concessioni estrattivesusseguitesi nel tempo sino al 1981, sono concentrateintorno alle aree di Costa Jels e Casa Conti. Una visita alpatrimonio minerario di Gorno (Ecomuseo) non può chepartire dal museo, allestito esclusivamente con materialeoriginale. All’interno sarà possibile compiere il “viaggiodello zinco” dall’estrazione del minerale al prodottofinale, ammirando splendidi minerali, oggetti e attrezzi,o seguendo una serie di pannelli illustrativi e filmatioriginali. Curiosa la ricostruzione di un ufficio minerariod’epoca (Campello) e della vita di “minadur”, “taissine”e “galecc”, protagonisti assoluti dell’epopea estrattiva. Aseguire, sarà affascinante raggiungere gli antichi siti mineraridi zinco e piombo di Costa Jels, ove eseguireun interessantissimo percorso guidato di circa un’ora emezza sia in superficie, sia nel sottosuolo (T 10°C), tra lepostazioni che illustrano tecniche minerarie di estrazione,una postazione interattiva di “perforazione” in roccia euna “minierina” per i più piccoli. In località Riso, da cui sidiramano due ulteriori gallerie, “Riso-Parina” e “Noble”,ha sede la Laveria per la frantumazione del minerale.Visite guidate ogni prima domenica del mese o su appuntamento(www.ecomuseominieredigorno.it).Nelle numerose contrade di Gorno sarà possibile scorgereangoli caratteristici e tracce dell’antica vita rurale conballatoi in legno, fienili e stalle. La devozione popolare hafavorito la costruzione di ben 9 chiese, tra le quali spiccala Parrocchiale dedicata a San Martino di Tour, piùvolte ricostruita. All’interno è possibile ammirare il dipinto“I quattro Santi” di Francesco Capella, del 1760 circa, unaVisitazione dell’Albrici (1754), l’Altare dei Morti, operadei fratelli Manni di Rovio, l’Altare della Madonna delSuffragio, di scuola fantoniana e l’altare di S. Elisabettadella fine del ‘400. La chiesa si trova a Villassio cosìcome quella della Madonna delle Grazie, risalente al XVIsec. con affreschi dell’epoca, e la chiesa della S.S. Trinità,anch’essa del XVI sec. Da visitare infine in contrada PeroliAlti, la chiesetta di San Mauro, e quella di San Giovanninell’omonima località, con un altare barocco e parte degliantichi affreschi del XV sec. recentemente recuperati.8

More magazines by this user
Similar magazines