scheda progetto - Torino Strategica

images.torino.internazionale.org

scheda progetto - Torino Strategica

TITOLO DEL PROGETTOPROGRAMMA DIFINANZIAMENTOCITY REGIONS - Increasing the competitiveness of city regions throughintegrated urban-rural developmentCentral Europe 2007-2013 - http://www.central2013.eu/DURATA DELL’AZIONE 30 mesi (dal 01/07/2012 al 31/12/2014)1. Lead Partner: City of Leipzig, City Planning Office - Neues Rathaus, 04092Leipzig, Germany2. Saxon State Ministry of the Interior - Division 45 - European Spatial Planning,Regional Development - Wilhelm-Buck-StrasSe 4, 01097 Dresden, Germany3. City of Wrocław - pl. Nowy Targ 1/8, 50-141 Wrocław, Poland4. Dolnośląskie Region - WybrzeŜe Słowackiego 12-14, 50-411 Wrocław, PolandPARTENARIATOOBIETTIVO GENERALECONTESTO DI RIFERIMENTOOBIETTIVI SPECIFICI5. City of Graz - Graz Rathaus, Hauptplatz 1, 8011 Graz, Austria6. Regional Management Graz & Graz Region - Jungferngasse 1, 8010 Graz,Austria7. City Council Prague 9 - Sokolovska 324/14, 180 49, Prague 9, Czech Republic8. Regional Development Agency of the Central Bohemian Region - nam. Sitna3106, 271- 01 Kladno, Czech Republic9. Municipality of Torino - Piazza Palazzo di Città 1, 10122 Torino, Italy10. Torino Internazionale Association - Via Borgosesia 1, 10145 Torino, ItalyPromuovere la competitività e l’attrattiva di città e regioni (Priorità 4 del programmaCentral Europe)Area di intervento: Sviluppo di strutture che favoriscano l’insediamento policentrico ela cooperazione territorialeNell’area del programma CENTRAL EUROPE, circa il 70 per cento dellapopolazione vive in aree urbane dove si concentrano infrastrutture sociali, attivitàeconomiche, luoghi di lavoro e vita culturale. Le Autorità pubbliche locali e regionaliin queste aree sono sempre più chiamate a sostenere le sfide derivanti da unaumento costante della popolazione e da una crescente richiesta di spazio perattività sia economiche che abitative. Si rendono pertanto necessarie azioni volte afavorire un'espansione urbana che non porti ad una riduzione degli spazi apertiutilizzati per scopi ricreativi e che sia sostenuta dal costante adeguamento delleinfrastrutture di trasporto, al fine di prevenire fenomeni di esclusione o segregazionesociale. Allo stesso tempo, la richiesta di spazi da parte degli investitori deve essereaffrontata in modo adeguato nonostante la mancanza di aree idonee nelle città alcentro delle aree metropolitane.Il progetto CITYREGIONS nasce in questo contesto, ponendosi come visione lanecessità di dare vita, all’interno della città-regione, a forme innovative dicooperazione / collaborazione intercomunale negli ambiti della gestione del territorioe dei trasporti. Si vuole così rafforzare il vantaggio competitivo delle regioni urbaneagli occhi degli investitori esterni, promuovendone anche l'attrattiva presso gliabitanti, e mantenendo la qualità ambientale degli spazi pubblici e degli spazi verdi.· All’interno di regioni urbane messe tra loro in rete a livello transnazionale,promozione e istituzionalizzazione duratura della cooperazione funzionale tra icomuni del centro urbano principale e delle più piccole città situate nell’hinterland· rafforzamento del vantaggio competitivo della regione urbana nei confronti degliinvestitori; promuovere l’attrattiva dell’area per i residenti, e mantenere la qualitàambientale degli spazi aperti· Identificare buone pratiche, elaborare e testare approcci innovativi basati sullacooperazione intercomunale volontaria· Negoziare accordi che conducano alla creazione di strutture stabili per la gestionecongiunta dell’uso del suolo e dei trasporti di raccomandazioni relative all’impattodelle strategie correnti in Europa sullo sviluppo· Stesura, da parte della rete transnazionale di regioni urbane, di un position paper edelle regioni urbane


NOTE METODOLOGICHELE FASI DI LAVOROCITYREGIONS unisce cinque importanti regioni urbane dell'Europa centrale,ciascuna delle quali è rappresentata dall'autorità locale pubblica della città principalee da un secondo partner che rappresenta il livello regionale. Ulteriori comuni didimensioni minori situati nell’hinterland partecipano alle attività in qualità di partnerassociati detentori dei risultati. Il partenariato transnazionale attivato daCITYREGIONS ha l'obiettivo di individuare buone pratiche, valutare la situazioneesistente all’interno dei rispettivi territori e di elaborare e sperimentare approcciinnovativi. Punto chiave è l’individuazione di progetti pilota che, sulla base di unacooperazione intercomunale volontaria, portino alla creazione di durature einnovative strutture per la gestione comune del suolo e dei trasporti.Propedeutica a ciò è l’attività di valutazione delle esperienze pregresse e dello statoattuale di forme di cooperazione e collaborazione a livello metropolitano eperiurbano.L’identificazione di “punti aperti” in questi contesti (che possono andare dacircostanze tecniche e oggettive a motivazioni di carattere anche soggettivo) è ilpunto di partenza su cui si vanno a innestare i progetti pilota.I progetti pilota beneficiano anche del contatto con altre esperienze di successoeuropee nell’ambito della cooperazione metropolitana. Si visitano buone pratiche –da Amburgo a Brabantstad, da Brema a Zurigo – con lo scopo di avviare confronti,raccogliere suggestioni, scambiare esperienze.Il binomio città – area periurbana rappresentato dal partenariato di progetto da unlato consente l’individuazione di progetti pilota vicini alle necessità del territorio,dall’altro permette che le conclusioni che verranno raggiunte al termine del lavorogiungano ad avere un significato politico nei confronti dei decision-maker nazionalied europei.Il lavoro è costantemente accompagnato dal coinvolgimento tecnico, politico escientifico dei key actor del territorio nelle materie di interesse, i quali a loro voltafungono da moltiplicatori diffondendo l’avanzamento del progetto presso un numerocrescente di stakeholder. Confronti periodici nell’ambito di workshop tecniciorganizzati di volta in volta dai partner completano un quadro che vuole favorire il piùpossibile la crescita e lo scambio reciproci.La rete transnazionale creata dalle regioni urbane di CITYREGIONS presenteràinfine un documento di sintesi e raccomandazioni riguardanti l’impatto delle attualistrategie europee in materia di sviluppo delle regioni urbane.Le attività di CITYREGIONS sono realizzate in tre fasi:La prima fase si concentra sull'apprendimento reciproco tra partner, tramite loscambio all’interno del partenariato e con altre reti europee, l’analisi delle buonepratiche e la valutazione congiunta della loro trasferibilità, lo svolgimento di viaggi distudio, nonché la programmazione di iniziative pilota.Le iniziative pilota sono implementate nella seconda fase e mettono a fuocol'introduzione di approcci innovativi per disciplinare la gestione dell'uso del suolo e itrasporti a livello della regione urbana. Allo stesso tempo, l'impatto delle strategiedell’UE in materia viene valutati e il partenariato formula posizioni comuni.Nella terza fase, l'apprendimento dalle iniziative pilota viene elaborato mentreaccordi intercomunali per la creazione di strutture durature congiunte sono negoziatee sottoposte agli organi decisori competenti per il loro approvazione. I principalioutput del progetto risiedono appunto nella creazione di strumenti di cooperazioneinnovativi e avanzati, nella presentazione di raccomandazioni per il posizionamentodelle regioni urbane all’interno di strategie macroregionali ed europee

More magazines by this user
Similar magazines