Valutare le banche europee durante questo periodo di attacco ...

dominosolutions.it

Valutare le banche europee durante questo periodo di attacco ...

Passando per l'Italia, le prestazioni del prezzo delle azioni delle due maggiori banche italiane èstato più sconcertante. La decisione della BCE di acquistare il debito del governo italiano ha fattopoco per arginare il trend negativo sia per UniCredit sia per Intesa Sanpaolo. Per il mese diAgosto, UniCredit è andata a "sud" del 16%, mentre Intesa Sanpaolo giù del 23%. E mentreUniCredit continua a librarsi sopra minimi del marzo 2009, lo stesso non si può dire per IntesaSanpaolo, che ha rotto il supporto ed è ai minimi post-crisi.


Dexia in Belgio dopo la rottura di diversi livelli di supporto, sta attualmente cercando direcuperare la sua strada verso i 2.15 euro. In caso contrario, il suo sostegno successivo è delmarzo 2009 a 1.05 euro.La Francia è finita sotto il fuoco pesante la scorsa settimana. Il Rating AAA della Francia eraconsiderato a rischio dopo il downgrade degli Stati Uniti a AA+ da S&P.Successivamente sonoarrivate anche le voci infrasettimanali che Societe Generale, che è la seconda banca più grandedella Francia, era in difficoltà finanziarie e potrebbe essere sull'orlo del collasso. Anche se questevoci si sono diffuse nel fine settimana, le azioni di Societe Generale sono ancora a 30% dall'iniziodel mese.Per quanto riguarda le altre principali banche francesi, BNP Paribas ha rotto il supporto a 40,00euro ed è giù del 18% per agosto. Il calo Credit Agricole è stato precipitoso, le azioni sono in calodel 24% per il mese e il titolo ha trafitto il supporto di marzo 2009 a 5,90 euro per poi risalire piùalto.


Paesi BassiLe azioni di ING Group (ING) sono sotto pressione nelle ultime settimane, ma le azioni sonoriuscite a tenere il supporto a 8.20. Qualcosa di preoccupante c'è comunque, le preoccupazioniper la minaccia di un contagio finanziario e del suo impatto sulla solvibilità a lungo termine puògenerare un forte calo se unito ai problemi economici dell'intera area Euro.


GermaniaAnche se la Germania è l'ultimo pilastro della stabilità finanziaria in una zona euro sempre più indifficoltà, le sue istituzioni finanziarie rimangono sotto pressione. Le azioni Deutsche Bank (DB)sono scese del 22% nel mese di agosto, e le sue azioni privilegiate tra cui Deutsche Bank Cap VIII6,375% sono state vendute bruscamente per poi recuperare alla fine della settimana. Lasituazione a Commerzbank appare molto più fastidiosa, la sua considerevole esposizione suldebito greco ha profondamente influenzato la redditività e ha posto uno sforzo supplementarealle già presenti difficoltà. Dopo la rottura nel marzo del 2009, le azioni Commerzbank hannomantenuto il supporto fino ad ora.


Regno UnitoLe società finanziarie nel Regno Unito hanno a che fare con diversi livelli di stress associati aesposizioni ai vari problemi della zona euro. La più stabile del gruppo continua ad essere HSBC(HBC). Anche se è in calo del 9% in agosto, le azioni continuano a mantenere il supporto a circa41,00 dollari per azione.


Anche se Barclays (BCS) è stato in grado di tenere il supporto a 15.00 $ per azione è scesa fino aai 10$ per poi rimbalzare. Le azioni di Barclays sono scese del 18% in agosto e il recupero deltitolo Barclays tra cui la Serie Barclays 6,625% 2 è stato meno impressionante.Per quanto riguarda Lloyds Group (LYG) e Royal Bank of Scotland (RBS), la situazione rimanepiù difficile. Lloyds è scesa del 24% in agosto e ha da poco rotto il supporto al di sotto di marzo2009 di 2.05 $ scendendo fino a 1,92 dollari per poi risalire fino a poco sopra il supporto a 2,15


dollari. Per quanto riguarda RBS, ha decisamente rotto il supporto a 10,00 $ per azione e sonoscese del 27% in agosto. Il prossimo livello di supporto è a 7,50 $.SvizzeraLe azioni bancarie del paese hanno tenuto relativamente bene sopportando la loro quota distress. Credit Suisse (CS), che è in calo del 15% da agosto, ha rotto il supporto a 35,00 $ per


azione precipitando al suo livello di supporto 27,50 $ prima rimbalzare sopra i 30 dollari perazione.Per quanto riguarda UBS (UBS), questo è uno dei migliori risultati di tutta la regione. Mentre leazioni sono scese del 10% ad agosto, sono ancora in una gamma piena di vigore dall'inizio del2009. Le azioni restano ben al di sopra dei recenti ribassi di 12.25 $.


Punti chiave1) Lo stress finanziario è aumentato drammaticamente in tutta Europa.2) Il fatto che la tensione si è estesa alle azioni privilegiate suggerisce che le preoccupazioni per ilcontagio finanziario e la solvibilità di queste istituzioni è seriamente preso in questione.3) Spagna, Italia, Belgio e Francia garantendo il divieto di vendita allo scoperto di titolifinanziari, che potrebbero aver fornito sollievo immediato, hanno purtroppo aumentato lapressione al ribasso.4) Segni di stress sono presenti anche in quelli che sono considerati i mercati più stabili neiPaesiBassi, Regno Unito, Germania e Svizzera. La Svizzera rimane il mercato più stabile del gruppo,seguita dalla Germania.Guardando al futuro dell'andamento europeo dei titoli finanziari dipenderà molto dallafiducia. Se i responsabili politici europei riusciranno a tenere i rendimenti dei titoli di Stato al disotto dei livelli di crisi in Spagna e in Italia, mentre stabilizzano la situazione in Francia e in altripaesi in cui il debito sovrano è a rischio, si potrà vedere di nuovo un rally.Tuttavia, se i rendimenti dei titoli di Stato rinnoveranno i loro picchi superiori e gli istitutifinanziari in tutta le regioni cominceranno a rompere i loro livelli attuali di supporto, si potrebberapidamente dare il via ad un nuovo periodo negativo.Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è unconsulente d'investimento e non offre consigli specifici di investimento. Le informazioni qui contenute sonosolo a scopo informativo.

More magazines by this user