Un percorso nella città A city tour - Event Report

media.eventreport.it

Un percorso nella città A city tour - Event Report

LE NOSTRE SALE OUR CONFERENCE ROOMSUn percorso nella cittàA city tourLE MURAIn molti punti della città si vedono restidi antiche mura, che proteggevano ilcentro urbano da attacchi nemici. Vi siaccedeva attraverso porte fortificate,che venivano rigorosamente chiuse dinotte: ne sopravvivono alcune di epocamedioevale e due del periodo romano,L’Arco d’Augusto e Porta Montanara.Sala deI BASTIONI: 40 posti seatsIn many parts of the city it is possible tofind the remains of the old city walls, whichprotected the centre of the town fromenemy attacks. Access to the town wasthrough fortified doors which were closedevery evening: some Medieval examples ofthese doors have survived, as have two fromthe Roman period, the Arch of Augustusand Porta Montanara.216TORRE DELL’OROLOGIOLa Torre dell’Orologio in Piazza TreMartiri fu costruita nel ‘500 nell’anticospazio romano del foro e ristrutturata nel‘700 da Giovan Francesco Buonamici.L’orologio ha due quadranti: uno segna iltempo giornaliero, l’altro quello celeste.Vi compaiono i mesi e i giorni dell’anno, ilcorso della luna e i segni zodiacali.Sala deLL’OROLOGIO: 70 posti seatsThe Clock Tower in Piazza Tre Martiri wasbuilt in the late sixteenth century in thewide open space in that Romans called theforo, or main square. It was later restored inthe 1700s by Giovan Francesco Buonamici.The clock has two dials: one marks thepassing of daily time, the other showscelestial time. It also shows the days andmonths of the year, the moon’s orbit andzodiac signs.17Il Palacongressi ha scelto di assegnare alle sue sale nomi di monumenti eluoghi storici che evocano il forte legame con la città di Rimini. La volontàdi radicare il Palacongressi nella terra che lo ospita omaggiandone latradizione storica ed urbanistica, è motivata anche dal desiderio di offrireal visitatore uno spunto culturale che lo accompagni ad una visita dellacittà, alla scoperta delle sue antiche origini e del patrimonio artistico cheancora oggi la rendono una destinazione ineguagliabile.The Palacongressi chose to name its rooms after historical monuments andplaces that evoke their strong bond with the city of Rimini. The desire tomake the Palacongressi an integral part of its surroundings, paying homageto historical and urban tradition was also motivated by the decision toprovide visitors with some cultural insight into the city, an opportunity todiscover its ancient origins and the artistic heritage that continue to makeRimini an unparalleled destination.Sala deL LAVATOIO: 103 posti seatsGALLERIA DELLA DOMUSSala della Piazza: 4.700 posti SEATSANTICO LAVATOIOIl lavatoio si trova nel Borgo SanGaudenzo, settore della città sviluppatooltre la romana Porta Montanara. Èstato costruito nell’800 a beneficio dellepopolane, che così non dovevano piùrecarsi a fare il bucato nell’acqua gelida delfiume, portandosi l’asse di legno.The ancient wash house is located in BorgoSan Gaudenzo, an area of the city that liesbeyond the Roman door, Porta Montanara.It was built in the 1800s to offer betterconditions to the citizens so they no longerhad to take their laundry and woodenwashboards to the freezing waters of the river.18DOMUS DEL CHIRURGOLa Domus del Chirurgo, inauguratanel 2007, era la dimora e lo studioprofessionale del medico-farmacistaEutyches. Nel II secolo d.C. svolgeva lasua attività in due stanze dell’abitazione,decorata da splendidi mosaici. Il corredochirurgico è il più completo mai ritrovatoal mondo: i 150 strumenti in bronzo sonocustoditi nel vicino Museo della Città.The Surgeon’s House, opened to the publicin 2007, was the home and professionalsurgery of Eutyches, a doctor andpharmacist, who in the II century A.D.,carried out his activity in two rooms of theabode, decorated with beautiful mosaics.The surgical instruments found make up themost complete collection in the world: 150bronze instruments, which are housed in thenearby City Museum.19PIAZZA CAVOURÈ da secoli il cuore pulsante della città:luogo d’incontro caro ai riminesi e centrodel potere politico. La lunga storia di Riminiaffiora dai monumenti che compongonola piazza: i medioevali palazzi comunali,la rinascimentale Fontana della Pigna, laPescheria settecentesca, la neoclassicafacciata del Teatro Comunale, che fa daquinta scenografica alla scultura di PapaPaolo V Borghese.For centuries the Piazza has been the beatingheart of the city: a meeting place dear to thepeople of Rimini and centre of local politicalpower. Rimini’s long history emerges fromthe monuments that make up the Piazza:the Medieval municipal buildings, theRenaissance Pigna fountain, the eighteenthcentury Fish Market and the neoclassicalfacade of the Town Theatre, providing abackdrop to the monument of Pope Paul V.1MIGLIORIAGENTIZURICHNELLA GARAINCENTIVEDANNI 2012« La fortuna di averei Migliori Agentia Rimini »Il team di Bernardi Assicurazioni è unodei vincitori della gara incentive danni 2012“Migliori Agenti Zurich” e opera proprioqui a Rimini.BernardiAssicurazionivia Flaminia, 80RiminiTel. 0541 393477rn003@agenziazurich.itSala del BorgoSala dell’OrologioNBreakout roomsHSala delloSquero MSala deiBastioni LOISala delLavatoio HBreakoutroomsGSala della FontanaFSala del Parco Sala della MarinaPQSala dell’AnfiteatroRSPIANO TERRA GROUND FLOORVUSala del FaroSala della Vecchia PescheriaTSala del PonteSala del PortoSala dell’ArengoPRIMO PIANO FIRST FLOORBreakout 2 Sala della Piazza Breakout 3 Sala del CastelloPalazzo dell’ArengoIl Palazzo dell’Arengo è stato costruito nel1204 per ospitare il consiglio comunale,l’Arengo appunto, che si riuniva nelsalone al primo piano. Al piano terra,sotto le arcate gotiche, banchieri e notaisvolgevano le proprie attività. Sulla paretedi fondo del portico sopravvivono dueantichi cimeli: la porta del Monte di Pietàe le misure in uso nel territorio riminese.Sala dell’ARENGO: 282 posti SEATS2The Palazzo dell’Arengo was built in 1204to host sessions of the People’s Council, theArengo, which gathered in the spacious roomon the first floor. Under the gothic archeson the ground floor, bankers and notariescarried out their work. On the back wall ofthe portico two relics have survived downthrough the ages: the Monte di Pietà doorand the measurements used in the Riminiarea.Sala dellA FONTANA: 86 posti SEATS2Sala del TempioBreakout 1E1BE2In collaborazione con: Discover Rimini -Servizi culturali e visite guidate a Riminie provinciaDwww.discoverrimini.itAE3CSala dell’ArcoIn collaborazione con:Discover RiminiServizi culturalie visite guidatea Rimini e provinciawww.discoverrimini.itvia della Fiera 2347923 Riminitel 0541 711500fax 0541 711505www.riminipalacongressi.itinfo@riminipalacongressi.itFree download APPPalacongressiFONTANA DELLA PIGNACon il profilo sinuoso di originemedioevale, la Fontana della Pignacaratterizza Piazza Cavour. Simbolod’abbondanza, la pigna fu posta neglianni burrascosi del dominio napoleonico.Leonardo da Vinci, di passaggio a Riminicon Cesare Borgia nel 1502, inventò unsingolare organo idraulico dopo averascoltato lo scorrere dell’acqua dallenumerose cannelle.With its sinuous shape reflecting thearchitecture of Medieval times, the PignaFountain characterises Piazza Cavour.As symbol of abundance, the pine conewas placed on top of the fountain in theturbulent Napoleonic times. When Leonardoda Vinci came to Rimini in 1502 with CesareBorgia, he was fascinated by the sound ofthe running water from the various spouts,which later inspired him to invent a uniquewater organ.3


Sala dellA VECCHIA PESCHERIA: 36 postiSEATSSala del CASTELLO: 580 posti SEATS2Sala del TEMPIO: 440 posti SEATSSala delL’ARCO: 260 posti SEATS72 2PESCHERIALa classica mole della Pescheria si apre suun lato di Piazza Cavour. Le volute sinuosetradiscono l’origine barocca: fu costruitanel 1747 su disegno di Giovan FrancescoBuonamici. Per secoli il vivace mercatodel pesce si è svolto sui lunghi banchi inpietra d’Istria. Il vociare delle pescivendoleè oggi sostituito da quello dei giovaniche di sera animano i tanti locali apertiintorno alle sue vestigia.The imposing fish market opens ontoPiazza Cavour. The sinuous spirals betrayits Baroque origins: it was designed in 1747by Rimini architect, Giovan FrancescoBuonamici. For centuries this lively placewas where fish was sold on slabs of Istrianstone. The buzz of the fishmarket has beenreplaced by the commotion of the youngpeople who in the evenings populate themany bars and cafés that now surround themarketplace.4CASTEL SISMONDOIl castello porta il nome del più notoesponente della famiglia Malatesta,Sigismondo Pandolfo (1419-1468),brillante condottiero. Per trasformare lafortezza dei suoi avi in una formidabilestruttura difensiva chiese aiuto a FilippoBrunelleschi. Vivaci colori e simboli araldicicaratterizzavano l’edificio, rimaneggiatocon la trasformazione in carcere.The castle bears the name of the mostimportant member of the Malatesta familyand brilliant leader, Sigismondo Pandolfo(1419-1468). He enlisted the help of FilippoBrunelleschi to transform the strongholdof his ancestors into a formidable fortifiedconstruction. Vivacious colours and heraldicsymbols once characterised the buildingwhich later became a prison.5TEMPIO MALATESTIANOCostruito nel 1447 per volere di SigismondoPandolfo Malatesta, il Tempio Malatestianoè uno dei monumenti più importantidel Rinascimento italiano. Sobrietàrinascimentale e ricchezza decorativatardogotica convivono armoniosamente,grazie al progetto di Leon Battista Alberti.Raffinate sculture di Agostino di Ducciodecorano l’interno, custode inoltre di operedi Giotto e Piero della Francesca.Commissioned in 1447 by SigismondoPandolfo Malatesta, the Malatesta Templeis one of the most important examples of15th century Italian heritage. Renaissancesobriety and late Gothic decorative stylesstand side by side in the architecturedesigned by Leon Battista Alberti. Refinedsculptures by Agostino di Duccio decoratethe interior, where you can also see works byGiotto and Piero della Francesca.6ARCO D’AUGUSTOL’Arco di Augusto fu costruito nel 27a.C quale porta di ingresso alla città diAriminum, nel punto in cui termina la viaFlaminia che giunge da Roma. La grandeapertura rivela il periodo di pace portatoda Augusto, proclamato imperatore quellostesso anno. L’Arco fa parte dello stemmacittadino insieme al Ponte di Tiberio.The Arch of Augustus was erected in 27 B.Cas the entrance to the city of Ariminum,marking the end of the Via Flaminia, theroad which leads to Rome. The wide openingis a symbol of the period of peace establishedby Augustus, proclaimed Emperor in thesame year. The Arch, along with the TiberiusBridge, is a distinctive symbol of the city.7Sala delL’ANFITEATRO: 1540 posti SEATS8Sala del PARCO: 110 posti SEATS Sala del PONTE: 110 posti SEATS Sala del BORGO: 110 posti SEATS98 98ANFITEATRO ROMANOL’anfiteatro fu costruito nell’etàdell’imperatore Adriano (II sec. d.C.) perospitare spettacoli dei gladiatori, moltoamati dai romani. Le possenti strutturefurono successivamente inglobate nellemura di cinta cittadine. I resti dell’edificiosono una piccola parte dell’ampia ellisseche ospitava fino a 15.000 spettatori.The Amphitheatre was built under the ruleof the Emperor Hadrian (II century A.D.)and hosted the gladiator combats muchloved by the Romans. The massive structurewas later incorporated into the city walls.The remains of the building are just a smallpart of the enormous monument that heldup to 15,000 spectators on its steps.8PARCO MARECCHIAÈ uno dei polmoni verdi della città, con unabella pista ciclabile che conduce ai castellidell’entroterra. È stato creato nel 1960sull’alveo del fiume Marecchia, che i romanichiamavano Ariminus, deviato circa un kmpiù a nord per risolvere l’annoso problemadell’interramento del porto canale.The park is one of the green lungs of thecity with a breath-taking cycle lane thatextends to the castles of the inland area. Itwas developed in the 1960s on the bed of theMarecchia river, which the Romans calledAriminus, and was diverted 1km north of thecity in order to solve the age-old problem ofthe port canal becoming a landfill.9PONTE DI TIBERIOCostruito tra il 14 e il 21 d.C., il Ponte diTiberio ha da sempre destato l’ammirazionedei viaggiatori: tra questi Andrea Palladio,che lo ricordò nel suo celebre trattato diarchitettura come “il più bello e il più degnodi considerazione”. Il fascino del ponte è datodalla bellezza geometrica delle candidearcate, che specchiandosi nell’acquacompongono un cerchio perfetto.Constructed between 14 and 21 A.D., theTiberius Bridge has long been admiredby visitors to the city: among whichAndrea Palladio, who refers to the bridgein his famous essay on architecture as“the most beautiful and most worthy ofconsideration”. The monument stands outfor the remarkable geometry of its arches,which reflect the water below, making aperfect circle.10BORGO SAN GIULIANOIl borgo San Giuliano è il più caratteristicotra i borghi di Rimini, per le stradine strettee le piccole piazze. Molte delle anticheabitazioni di pescatori, ora tirate a lucido,hanno le facciate decorate da muralesdedicati a un riminese illustre, il registaFederico Fellini (Rimini 1920 – Roma 1993).Borgo San Giuliano, with its narrowcobbled streets and tiny squares is the mostcharacteristic of the villages in Rimini. Manyof the old fishermen’s houses have beenrenovated and their facades decorated withmurals dedicated to an illustrious Rimininative, the film director Federico Fellini(Rimini 1920 – Rome 1993).11IL FAROFanale per i naviganti e punto diavvistamento per contrastare lo sbarcodei pirati, il Faro è stato costruito nel 1763da Giovan Francesco Buonamici, che haripreso il progetto di Luigi Vanvitelli diuna struttura fortificata su palafitte oltrela testata del molo. Per effetto del rapidoavanzamento della costa oggi appareinvece inserito nel tessuto urbano.Sala del FARO: 54 posti SEATS8Serving as a guiding light for sailors and asa lookout for pirate ships, the Lighthousewas built in 1763 by Giovan FrancescoBuonamici, who completed Luigi Vanvitelli’sdesign of a fortified structure on stiltsbeyond the head of the pier. Due to therapid advancement of the coastline, today ithas become part of the urban landscape.via Marecchiese12Sala del PORTO: 90 posti SEATS1 PIAZZA CAVOUR2 PALAZZO DELL’ARENGO3 FONTANA DELLA PIGNA4 PESCHERIA5 CASTEL SISMONDO6 TEMPIO MALATESTIANO7 ARCO D’AUGUSTOviale Valturiovia Montefeltrovia Di Mezzovia Lavatoiovia Dario Campana8 ANFITEATRO ROMANO9 PARCO MARECCHIA10 PONTE DI TIBERIO11 BORGO SAN GIULIANO12 IL FARO13 PORTOCANALE14 LO SQUEROLargoValturioBastioni Occidentali5Piazza Malatestavia Cairoli15 LA NUOVA DARSENA16 LE MURA17 TORRE DELL’OROLOGIO18 ANTICO LAVATOIO19 DOMUS DEL CHIRURGOCENTRO STORICO914LO SQUEROCirconvallazione Occidentale12PiazzaCavour43viale Tiberio10via Ducalevia Gambalungavia L. Toninivia MarecchiaPiazzaFerrari19via Bastioni Settentrionalivia Cavalieri11via Giovanni XXIIIvia dei Millevia TontiPiazzale Cesare Battistivia Sinistra del Portovia Destra del PortoF.S.1315viale Principe Amedeo14viale Cappellini12PiazzaleFelliniIn tutta l’area dell’alto Adriatico loSquero era il luogo in cui gli scafi delleimbarcazioni prendevano lentamentecorpo grazie all’abilità degli artigiani.Collocato sulla riva sinistra delportocanale, è oggi il luogo in cui lebarche vengono tirate in secca per operedi manutenzione.Sala dellO SQUERO: 40 posti SEATSThe Squero was the name given to theareas of the northern Adriatic coast whereboats slowly came to life at the hands of thecraftsmen. Situated on the left bank of theport, today it is where the boats are pulledup to undergo maintenance.Sala dellA MARINA: 165 posti SEATSPORTOCANALEIl Porto è molto caro ai riminesi: sulla puntadel molo, detta ‘la palata’, passeggianovolentieri in ogni stagione, scrutandol’orizzonte avvolti dal profumo del mare. Inalcune zone del portocanale sopravvivonole banchine in pietra d’Istria del ‘700, puntodi attracco di moderni pescherecci.The Port is very dear to the people of Rimini:the end of the pier, known as the “palata” is afavourite place to stroll regardless the season,sitting on the rocks to soak up the sunshineand the scent of the sea. In some areas of theport canal, 17th century quays in Istrian stonestill stand, contrasting the modern fishingtrawlers docked to them.via Covignano via Saffi13via Monte Titanovia BramanteBastioni Meridionali16via Garibaldi18Corso d’AugustoPiazzaTreMartiri17via Brighentivia IV Novembre6via CastelfidardoPiazzaleGramsci7 8via Bastioni Orientalivia Dantevia RomaLA NUOVA DARSENAInaugurata nel 2002, la nuova Darsenaè un porto turistico all’avanguardia. Lamoderna architettura ha radici antiche:i colori bruni e la conformazione delledighe scandite da torri e torrettericordano l’originaria struttura fortificatadel canale, stretto tra i borghi SanGiuliano e Marina.Inaugurated in 2002, the new Harbour is astate of the art touristic port. The moderndesign of the architecture reflects its ancientroots: the dark brown colours and the shapeof the seawalls with towers and turretsrecall the original fortified structure ofthe canal running between the Borgo SanGiuliano and Borgo Marina.215nale

More magazines by this user
Similar magazines