LE RAGIONI DEL CUORE

ipasvimi.it
  • No tags were found...

LE RAGIONI DEL CUORE

OBIETTIVOFARCI (RI) CONOSCERE:IL RAPPORTO CON I MEDIAVogliamo dare voce alla professione, valorizzare l’immaginedell’infermiere in tutto il Paese per migliorarela visibilità del contributo degli infermieri al sistema sanitario.le AZIONI•••COSTRUIRE IL FUTUROLE INNOVAZIONI E LA RICERCACrediamo nella forza della ricerca e nell’importanzadell’aggiornamento, da sostenere con specifiche iniziative.le AZIONI••••••Sviluppare una strategia di comunicazione a sostegno dellavisibilità della professione e per una maggiore diffusione deisaperi caratterizzanti la professione infermieristica, per unanuova consapevolezza sia da parte degli utenti, sia da partedegli stessi professionistiRiprogettare la rivista L’Infermiere affinché divenga un piùefficace strumento di comunicazione con gli operatori dellafiliera professionale e potenziare il sistema di comunicazioneweb per una maggiore diffusione delle informazioni e degliaggiornamentiIstituire un percorso formativo per infermieri giornalisti e autorianche in collaborazione con l’ordine dei GiornalistiOBIETTIVOSviluppare e sostenere la ricerca su argomenti clinici e organizzativi,con il coinvolgimento diretto delle Università, delleAziende, delle Società Scientifiche e dei professionisti interessatiSupportare la realizzazione di eventi promossi dai CoordinamentiRegionaliIstituire la consulta per analisi e produzione Buone Praticheper l’attività di “magistratura interna” dei CollegiCreare un osservatorio che valuti e selezioni, mediante l’adozionedi un modello di analisi, le esperienze nazionali significativeda censire in una banca dati accessibile a tutti i professionistiPotenziare il ruolo della Federazione nelle strategia di sviluppodell’empowerment attraverso lo sviluppo di web 2.0 favorendol’interazione con il cittadino competente e attivo nelsistema saluteSostenere in forma sperimentale percorsi di accreditamentoprofessionale“Non è perché le cosesono difficili che nonosiamo, è perché nonosiamo che sono difficili.”I NOSTRI CANDIDATI PER IL COMITATO CENTRALEAntonietta SANTULLOGiovanni A. MUTTILLOErmellina ZANETTIMarcello BOZZICarlo CELENTANOGiuseppe DONZUSODanilo MASSAII NOSTRI CANDIDATI PER IL COLLEGIODEI REVISORI DEI CONTIEffettiviNicola DRAOLIFrancesco FALLIGianmaria FANCHINSupplenteGiovanni COLELLASenecaper informazioni www.progettoinfermieri.itUN PROGRAMMAPER FAR CRESCERELA PROFESSIONE.Le votazioni si svolgeranno nella sede della Federazione nazionale dei Collegi IPASVI,via A. Depretis, 70 – Roma.Venerdì 13 aprile 2012 dalle h. 12.00 alle h. 20.00Sabato 14 aprile 2012 dalle h. 9.00 alle h. 18.00Domenica 15 aprile 2012 dalle h. 8.30 alle h. 10.30LE RAGIONIDEL CUORELA FORZA DI UN PENSIERO CONDIVISOCoraggioEntusiasmoCREDIAMO NELL’ETICA DELLARESPONSABILITÀ E DELLAPARTECIPAZIONEL’ALTERNATIVA C’È, COGLI L’OPPORTUNITÀ13, 14 e 15 APRILEPassioneMotivazioneElezioni per il rinnovo del Comitato Centralee del Collegio dei Revisori dei contidella Federazione Nazionale dei Collegi IpasviTriennio 2012 - 2014


PERCHÉ QUESTA SQUADRA?Perché siamo entusiasti di essere infermierie di svolgere questa meravigliosa professione,entusiasti di avere l’opportunità di svilupparnele potenzialita, giorno dopo giorno, in ognicontesto professionale.Siamo consapevoli della necessita’ di orientarele politiche nazionali, dialogando efficacementecon i nostri interlocutori e valorizzandoil contributo di tutti. Abbiamo slancio ed energiaper lavorare concretamente con e per gli infermieri.Ci crediamo!AZIONI, OBIETTIVI, INTERVENTIFINALIZZATI A SVILUPPARE:L’ESSERE I NFERMIERILA P ARTECIPAZIONELE A LLEANZELO S VILUPPO DELLA PRATICA PROFESSIONALELA V ISIBILITÀL’ I NNOVAZIONEOBIETTIVOLA TUTELA DEL CITTADINO:LA PROSPETTIVA DELLA PROFESSIONEPuntiamo alla valorizzazione del capitale umano nell’eradella clinical governance per definire gli standard minimidi sicurezza delle cure e diffonderli alla popolazione.le AZIONI••Potenziare le alleanze con le Associazioni dei cittadini, attraversoperiodici momenti di incontro e confronto sulle problematicheche riguardano il funzionamento del sistema sanitarioIstituire l’osservatorio per monitorare le dotazioni organichenelle regioni italiane e il rapporto infermieri/Oss al fine di concorrerea definirne il fabbisogno••••••••IL GIOCO DI SQUADRA:LA FORZA DI UN PENSIERO CONDIVISOCrediamo nel gioco di squadra per migliorare l’interazionedella Federazione con i Coordinamenti Regionalie i Collegi provinciali e per ridefinire le modalità operativedella Federazione.Le nostre parole chiave: pluralità e condivisione.le AZIONI••••••Individuare criteri per determinare le dotazioni organichedelle strutture sanitarie, garantire adeguatezza e completezzadella risposta ai bisogni di salute dei cittadini e assicurare ilfunzionamento e la continuità dei serviziIstituire una commissione permanente per il governo deifenomeni di immigrazione degli Infermieri stranieri – modalitàdi accesso - riconoscimento titoli - attraverso l’intesa con ilMinistero della Salute, le Università le AziendeGestire la definizione e i processi formativi degli Oss e delleloro competenzeIstituire una commissione permanente per l’analisi e le politicheda attuare nell’infermieristica di genere (stante la revisioneprevidenziale e l’impatto organizzativo derivante)Istituire un laboratorio della responsabilità professionale eclinica che si occupi dello sviluppo del risk management edella consulenza infermieristica - legale (CTU, CTP, compagnieassicurative) e alimenti un data base dei contenziosi edei pareri a disposizione dei Collegi provincialiMonitorare i sinistri e la spesa della copertura assicurativa,prevedendo polizze specifiche per i componenti dei ConsigliDirettivi dei Collegi IPASVIGarantire il rispetto degli standard di sicurezza nell’attivazionedelle gare e nell’affidamento dei servizi da parte delleAziende, definendo le linee di indirizzo e i sistemi di vigilanzadei Collegi IPASVIIstituire un osservatorio sul benessere organizzativo anche inrelazione allo stress lavoro-correlatoOBIETTIVOAggiornare e ammodernare la Federazione sul piano organizzativoe amministrativo, e nelle forme della rappresentatività(con la trasformazione dei Collegi in Ordini)Riformare l’attuale sistema elettoraleSostenere finanziariamente i Collegi con meno di 2000 iscrittiProgrammare un maggiore numero di Consigli Nazionali per“alzare” il livello del confronto e del dibattito, in particolare relativamentealle linee politiche di sviluppo della professioneRealizzare almeno un incontro annuale con ogni CoordinamentoRegionale per condividere strategie e livelli di interventoAffermare la linea e l’azione politica della Federazione Nazionaledei Collegi IPASVI attraverso audizioni con le forzepolitiche, con le Commissioni parlamentari, la ConferenzaStato/Regioni e dell’Osservatorio Nazionale delle ProfessioniSanitarieOBIETTIVOLO SVILUPPO PROFESSIONALE:FARE RETEVogliamo costruire una rete con le Associazioni Infermieristichenazionali e internazionali per la valorizzazionedegli infermieri esperti e specializzati, la diffusione e ilriconoscimento della consulenza infermieristica e la diffusionee implementazione di buone prassi.le AZIONI•••Valorizzare le alleanze con le Associazioni Professionali e i colleghidel “III settore” per favorire l’integrazione tra tutela professionale,componente scientifica e politica professionaleAttivare rapporti con le OO.SS. per il confronto e la discussionesu argomentazioni di interesse comune nel rispetto dei reciprociruoliSostenere CIVES e accrescere la sensibilità collettiva per la culturadel volontariato di PROTEZIONE CIVILEOBIETTIVOINNOVARE:RIDEFINIRE I PROCESSIPuntiamo alla revisione dei processi che riguardano laformazione, i ruoli e le responsabilità della qualità organizzativadella didattica e della cultura professionale.le AZIONI•••••••Proporre con il Ministero della Salute la rivisitazione delle areedi competenza da conseguire ai vari livelli formativi: laureatriennale, master di I° livello, lauree magistrali e master di II°livello con conseguente cambiamento dei piani di formazionein coerenza con i cambiamenti nella domanda e le nuovecompetenze richiesteRidefinire nuove declaratorie contrattuali finalizzate ai successiviinquadramenti contrattualiPresidiare l’attribuzione di nuovi ruoli ai coordinatori in organizzazioniche tendono verso modelli di maggior complessitàorganizzativaDeclinare l’Art. 8 del vigente CCNL dell’area della DirigenzaSPTA nelle condizioni di complessità organizzativaIstituire la Consulta Deontologica della Federazione IPASVI persostenere il ruolo degli infermieri nei comitati etici, e sostenerei professionisti nelle scelte professionali quotidianePromuovere e sostenere lo sviluppo della libera professione,attraverso la definizione di linee guida e carta dei servizi persperimentare l’accreditamento dei professionisti e l’attivazionedi tirocini professionalizzanti, in sinergia con le Istituzioni,gli Atenei ed ENPAPIProporre percorsi FAD gratuiti per diffondere conoscenze esaperi validanti

More magazines by this user
Similar magazines