Gennaio - Ilmese.it

ilmese.it
  • No tags were found...

Gennaio - Ilmese.it

di marina leonardiCalendarioGENNAIOSABATO 5 e DOMENICA 6 GENNAIOPalaMolza4° Torneo Hockey Pista “Luciano Pedretti”Organizzato da: Hockey UVPDOMENICA 6 GENNAIOPolisportiva CorassoriCorrinsieme: corsa podisticaOrganizzata da: Polisportiva CorassoriPalazzo dello sportG. Panini Casa ModenaConsegna ricavato “A CANESTRO CON ILCUORE” durante Casa Modena VS TonnoCallipo Vibo ValentiaSABATO 12 e DOMENICA 13 GENNAIOPalestra Indoor Campo ScuolaMeeting nazionale Indoor di atleticaleggeraOrganizzato da: A.S. La FratellanzaSABATO 12 ore 9/18e DOMENICA 13 ore 9/16.30PalaMolza55^ mostra internazionale“FILATELICO NUMISMATICA”Organizzata da: Associazione Filatelico NumismaticaModeneseDOMENICA 13 GENNAIOModena/Marzaglia Nuova“DU PAS PER CAMPAGNA”Organizzata da: Us Nuova MarzagliaPalazzo dello sport di FormigineInvicta sui PattiniOrganizzato da: Usd Invicta SkateLa TendaDomeniche ecologiche - danza e laboratorimotricitàOrganizzato da: Comune di ModenaSABATO 19 GENNAIOPolisportiva Madonnina2^ Miniclassica della MadonninaOrganizzata da: Polisportiva MadonninaSABATO 19 e DOMENICA 20 GENNAIOPalestra Indoor Campo Scuola di AtleticaComunaleMeeting nazionale Assoluto Indoor diatletica leggeraOrganizzato da: A.S. La FratellanzaDOMENICA 20 GENNAIOPolisportiva MadonninaGara podistica regionaleOrganizzata da: Polisportiva MadonninaSABATO 26 GENNAIOPalestra Valli21° Trofeo Città di Modena di pattinaggioOrganizzato da: Usd Invicta SkateSABATO 26 e DOMENICA 27 GENNAIOPalestra Indoor Campo ScuolaCampionati regionali Indoor Assoluto Opendi atletica leggeraOrganizzato da: A.S. La FratellanzaDOMENICA 27 GENNAIOPalaMolzaCampionato Nazionale calcio A5 “CHRI-STIAN LEAGUE”Organizzato da: Alleanza Evangelica ItalianaModena è: “Cittàeuropea dello sport”L’investitura che prende il via dal 1° gennaio con numerose iniziativeci colloca in un panorama prestigioso di amministrazioni di qualitàLa bella notizia la sapete tutti: dalprimo gennaio, Modena sarà Cittàeuropea dello sport. Con le paroledel Sindaco Giorgio Pighi: “Il 2013 saràuna grande vetrina per lo sport modenese,che per un anno sarà protagonista inuna città che già lo segue e lo pratica conimpegno e passione”.Il titolo di città europea dello sport, chela nostra città condivide quest’anno conaltre 13 città europee (la capitale 2013 èinvece Anversa) è prestigioso e colloca lanostra città nel panorama internazionaledi amministrazioni impegnate nel renderela pratica sportiva una realtà viva e attivadella vita quotidiana.I sei testimonial, immagine di Modena CittàEuropea dello Sport 2013, scelti da unagiuria popolare tra i molti atleti modenesisono: Paolo Bisi (tennis tavolo) CeciliaCamellini (nuoto), Andrea Lucchetta (pallavolo),Riccardo Nardini (calcio), SilviaStopazzini (volteggio equestre) e DavideUccellari (triathlon). Tra le tante iniziative inprogramma, anche già da questo mese eche potete scorrere nei calendari in pagina,spiccano alcuni importanti appuntamenti.È già confermato il Campionato europeo diL’assessore Marino:“Un titolo meritato”Assessore Marino può spiegarci come ènata l’ idea di candidare la nostra città?“L’dea di candidare Modena a CittàEuropea dello sport nasce dalla consapevolezza,maturata in questi otto anniin cui ho detenuto la delega allo sport,della vitalità e dinamismo che lo sport hanella nostra città. Una rete di impiantie di progetti supportati sia dall’entelocale che dagli enti e dalle associazionisportive che rappresentano un vanto euna ricchezza per tutti e che veicolanoun mix valori che vanno dalla prevenzionealla formazione, dal divertimentopattinaggio a gruppi; sono inoltre in corsocontatti per avere in città il Gran Prix diGinnastica Artistica, la nazionale di basketmaschile e quella Under 20, e una competizionenazionale di scherma.Questo riconoscimento europeo non faaltro che confermare quello che la nostracittà è da sempre. “Modena può senz’altrodefinirsi, con orgoglio, una ‘città sportiva’allo spettacolo alvolontariato”.Che requisiti sonostati necessari?“I parametri di giudizioche l’UnioneEuropea ha consideratonel conferimentodi tale titolo sono la capacità diutilizzo dello sport come strumento dipromozione, l’efficienza dell’impiantisticasportiva e la valorizzazione del territoriotramite grandi eventi sportivi. Quando la[04] - il mese gennaio \2013


DI Micol LombardiLe Passionidi Ifigenia…Debutta il 15 gennaio la nuova produzione di Ert cheporta sul palco di via Carlo Sigonio otto giovani attori amisurarsi con un testo che è il punto di partenza di unviaggio tra i miti fondanti della civiltà occidentaleDopo la calorosa accoglienza dipubblico al suo Freddo, MarcoPlini torna sul palcoscenico modenesefirmando questa volta l’Ifigeniain Aulide di Euripide nuova produzione diEmilia Romagna Teatro. Il testo diventa ilpunto di partenza per un viaggio attraversoi miti fondanti della civiltà occidentale,fino al confronto con la contemporaneità.In scena otto giovani attori del Cantieredelle Arti, Giulia Angeloni, Giusto Cucchiarini,Roberta De Stefano, Ivano LaRosa, Giancarlo Latina, Luca Mammoli,Silvia Pernarell ed Emilia Scarpati Fanetti,che si confrontano con lo spessore diun contenuto mitico e universale.Emilia Romagna Teatro, scommetteancora sui nuovi talenti, i giovani attoricerto, ma anche il regista, anch’egli ancorgiovane, nonostante da anni collaboricon la Fondazione, dopo essere stato,assistente di un maestro della scenacome Massimo Castri.[06] - il mese gennaio \2013Frutto di un laboratorio di tre mesi, lospettacolo che debutta il 15 gennaio,consente al pubblico (ma anche e soprattuttoagli attori) di confrontarsi conlo spessore di un contenuto mitico euniversale attraverso personaggi e tematichearchetipiche rese concrete e anoi vicine perché mediate dalla scritturadi Euripide.Celebre è la vicenda di Ifigenia, giovanedonna attirata sull’altare del sacrificiocon la promessa ingannevole delle nozze:Ifigenia costituisce il simbolo dell’insensataviolenza che permea ogni conflittoe colpisce i più deboli ma è anche unracconto di una violenza all’interno dellafamiglia.Un testo attuale e terribile, nonostanteil linguaggio meticcio, quasi tragicomico,inventato da Euripide per raccontare unmondo che non ha più un centro.Protagonisti sono gli eroi dell’Iliade, icondottieri dell’esercito greco che sipreparano alla spedizione contro Troia.Euripide ci racconta i retroscena, analizzale premesse di questa guerra cosìcelebre, fondamento mitologico dell’unitàe della supremazia della Grecia vittoriosacontro i barbari e, rovesciando il valoredel mito, ci mostra degli eroi ormaisvuotati, rotti, in quanto non più mossida valori e finalità condivise.La difesa della patria e il valore di un’im-INFORMAZIONIIfigenia in Aulideregia Marco Pliniproduzione Emilia Romagna Teatro FondazioneTeatro delle Passioniil 15, 16, 17, 19, 24, 25, 26, 30, 31,01/02, 2 alle ore 21Il 20, 27 e 03/02 ore 17.0018, 22, 23 e 29 ore 15.00Biglietteria telefonicatel. 059/2136021dal lunedì al venerdì ore 9/13Teatro Storchi - Largo Garibaldi, 15orari: martedì ore 10/14 e 16.30/19.00,dal mercoledì al venerdì ore 10/14,sabato ore 10/13 e 16.30/19.00Teatro delle Passioni - Via C. Sigonio, 382orari: in concomitanza con gli spettacoli,un’ora e mezzo prima dell’inizio della rappresentazione


p r i m o p i a n oPlini, da Lars Noren a EuripideIl regista spiega l’incredibile attualità del grande autore grecopresa bellica che rinsaldi la nazionecontro lo straniero, nemico comune,sono argomenti di pura propaganda sucui si è costruito un potere dalle fragilifondamenta che nascondono interessipersonali cuciti attorno ad un bieco emeschino arrivismo.Questi interessi si scontrano con ladimensione privata quando, così havaticinato l’indovino, la partenza per laguerra risulta essere ineluttabilmentesubordinata ad un primo fondante gestodi violenza, il sacrificio di un innocente.Con grande attualità, i capi della spedizioneAgamennone, Menelao, e lo stessoAchille, svelano la loro natura ambiguadi politici, o forse meglio, di politicanti,e contemporaneamente prigionieri delmeccanismo della guerra, e della suaretorica, che una volta innescato non puòpiù essere fermato neanche da coloroche lo hanno messo in moto.È questo il secondo tema del testo di Euripide:l’insistenza sull’idea di una smaniaguerresca, una follia che ha contagiatotutti e che diventa inarrestabile. In questoclima tutti i valori vengono risucchiatie consumati rapidamente.Per la rassegna Conversando di teatroil 19 gennaio alle ore 17 nel foyer delTeatro delle Passioni incontro con MarcoPlini e la compagnia.Marco Plini dopo aver portato inscena un testo contemporaneo e digrande attualità come Freddo di LarsNoren, si rivolge oggi a un classico.“La scelta di mettere in scena unclassico - spiega ilregista - nasce daragioni non cosìdissimili da quelleche mi portaronoa mettere in scenaFreddo.Ritengo che Euripidesia l’autore piùadatto per gettareuno sguardo sulpresente e sugliuomini che lo abitano.Può sembrareparadossalema Euripide èuno scrittore dellacrisi di un mondoe di una civiltàche può essereparagonato, perinfluenza, alla societàoccidentale attuale. Inoltre miaffascinavano i temi, una guerra, lamanipolazione della massa- esercitoda parte dei suoi comandanti- politici,il sacrificio di una ragazzina daparte del padre per mantenere ilpotere politico, e come tutto questovenisse raccontato in un clima in cuigli elementi fondativi della tragedia,gli dei, l’etica, sono stati centrifugatie sostituiti da una follia in cui tutti iprotagonisti trafficano per salvarese stessi. Euripide fa un’operazionemolto ‘’novecentesca’’, prende i grandieroi dell’Iliade e li rilegge alla lucedella sensibilità della sua epoca, cosìli tratta come piccolipolitici deboli eun po’ biechi sottomessialla massache gli ha conferitoil potere.In questi personaggi- concludePlini - non c’è piùniente dell’eroetragico pronto adaccettare il sacrificioin nome diideali etici o religiosi,Agamennone,Menelao, Achillesono piccoli politicispaventati dagliumori di un esercitoche hanno manipolatoin nome diun supposto sentimentodi patria, e di giuramentifatti a divinità in cui loro stessi noncredono più.Euripide tratteggia con ironia ‘ometti’di potere, pieni di vanità sempre intentia trafficare per salvarsi e mantenereun prestigio ormai svuotato,cosi simili a noi da farci rifletteresul nostro mondo con una diversaprospettiva rispetto alle chiacchieredei talk show”.primopiano


p r i m o p i a n obiere di Siviglia, prosegue un progetto del Teatro Comunaleintrapreso la scorsa stagione con La bohème, nato per daremeritato spazio a giovani, affermati musicisti formati nellemigliori istituzioni italiane. In questo caso, il cast sarà in granparte costituito da interpreti perfezionatisi presso il CUBEC- Accademia di belcanto Mirella Freni. Rosetta Cucchi e loscenografo Tiziano Santi hanno già firmato lo spettacolo diTraviata andato in scena a Modena la scorsa stagione.Info: www.teatrocomunalemodena.itArriva il re dei musicalIl 22 e il 23 c’è GreaseGrease, il musical reso famoso in tutto il mondo dalla versionecinematografica che portava i volti di John Travolta eOlivia Newton John, arriva a Modena il 22 e 23 gennaio alle20 al Teatro Comunale.Lo spettacolo è presentato dallaCompagnia della Rancia, dal1988 principale società di produzionedi musical in Italia, che oltrealla ripresa e traduzione di spettacoliamericani come A chorusline ha prodotto successi originalicome Pinocchio, andato in scenaa New York nel 2010.Grease ha conquistato quasi unmilione e mezzo di spettatori intutta Italia in più di mille repliche, e ora torna per festeggiareanche 15 anni esatti dal suo debutto, avvenuto il 4 marzo1997 al Teatro Nuovo di Milano.L’edizione americana dell’opera nasce nel 1971, quandoJim Jacobs e Warren Casey decidono di realizzare unmusical composto solo per chitarra in un teatro sperimentaledi Chicago; lo chiamano “Grease” per evocare i capelliimbrillantinati, gli hamburger, le patatine fritte e le favoloseautomobili fuoriserie sporche e infangate: un successodiventato un classico in tutto il mondo, che ha visto anchela consacrazione teatrale di attori come John Travolta (interpretedi un ruolo minore, prima di indossare il giubbottodi Danny Zuko nel celebre film) e Richard Gere.La colonna sonora, rimasta per settimane al primo postodelle classifiche in molti paesi, gode di canzoni diventate deiclassici da repertorio; in Gran Bretagna You’re The One ThatI Want e Summer Nights sono arrivate entrambe in vetta alleclassifiche e vi sono restate per anni, e la canzone Hopelesslydevoted to you, cantata nella versione cinematograficada Olivia Newton-John, ha ricevuto una nomination al premioOscar per la migliore canzone originale nel 1979.La meraviglia del pianoforte di Grigory SokolovUno dei più grandi interpretiinternazionali sarà a Modenail 25 gennaio e si esibirà nellasonata op.106 di BeethovenGrigory Sokolov, uno dei maggioripianisti al mondo, sarà al Teatro ComunaleLuciano Pavarotti venerdì 25gennaio alle 21.00. Da diversi anni dedicala sua attività concertistica esclusivamenteal recital per pianoforte solo,e proporrà al pubblico di Modena unasonata di Ludwig van Beethoven.La sonata in si bemolle maggiore op106, detta “Hammerklavier” per ilmodo “martellante” con cui deve essereeseguita, fu scritta fra il novembre1817 e il marzo 1819.Costituita da quattro movimenti è lasonata più lunga di Beethoven e una dellepiù complesse armonicamente e tecnicamente.Secondo le parole del musicologoCharles Rosen “la sonata è un’esercitazionedi forza di volontà [...] Sotto variaspetti, segnò un mutamento radicalenel suo stile, ma il prezzo di tale cambiamentofu, stranamente, l’abbandono deiprincipi sperimentali dei lavori più recenti[...] Per molti versi l’op 106 è decisamentemeno eccentrica, più convenzionaledelle sonate precedenti. A noi sembra piùradicale per la maniera in cui Beethovenpiega inesorabilmente la tradizione allasua volontà. E lo fa sia tornando a lavoriprecedenti, quelli di Haydn o Mozart, siaampliando il passato in modo inaudito,al di là dell’immaginabile: una sintesi trala sua intera esperienza musicale e leinnovazioni che aveva apportato in oltretre decenni di lavoro [...] Un aspettocollaterale di questo progetto creativoè stato il tentativo di ripensare i principidel contrappunto che aveva appresoda Bach e Haydn (ma anche da Fuchse Händel), e di creare, da questoripensamento, una nuova forma di contrappunto.L’introduzione alla fuga dellaHammerklavier lo afferma abbastanzachiaramente, e la fuga lo dimostra. Lafuga può suonare moderna alle nostreorecchie, ma essa include quasi tutti iprocedimenti contrappuntistici accademicitradizionali [...] La sonata non fuconcepita come un monumento o unatto di devozione, bensì come un’azioneviolenta per tentare paradossalmentedi riconquistare una tradizionedi un tempo di rivoluzione rendendolaradicalmente nuova”.primopiano


musicaDi Chiara BazzaniIl concerto della memoriaIl 26 gennaio alle 21.00 gli Amicidella Musica di Modena presentano ilConcerto della Memoria e del Dialogoal Teatro Comunale. Il Concerto dellaMemoria e del Dialogo diventa ogni annol’occasione per approfondire due concettiche riguardano tutti gli aspetti del viverecivile, creando percorsi musicali diversi,dove elementi storici, culturali, sociali edetici si intrecciano con le singole vite dichi, a vari livelli, ne è coinvolto: ideatori,musicisti e ascoltatori.Un appuntamento ormai consueto pensatoper il Giorno della Memoria, ricorrenzainternazionalmente celebrata il27 gennaio di ogni anno comeINFOgiornata in commemorazionedelle vittime dell’Olocausto nazista,e in onore di coloro che arischio della propria vita hannoprotetto i perseguitati.La scelta della data si rifà al27 gennaio 1945, quando letruppe sovietiche dell’ArmataRossa, nel corso dell’offensivain direzione di Berlino, arrivaronopresso la città polaccadi Oświęcim (nota con il suonome tedesco di Auschwitz), esi trovarono di fronte all’orroredel campo di sterminio.Lo spettacolo alternerà letture di SimoneMaretti di brani scelti a musiche di BélaBartók, Viktor Ullmann, Gideon Klein, KarlAmadeus Hartmann, Claudio Rastelli,Paolo Gattolin e Paolo Marzocchi. Sulpalco assieme al pianista Paolo Marzocchianche ottanta giovani coristi e strumentistidel Progetto Musica della Scuola “PasqualePaoli” di Modena, diretti dal M°Paolo Gattolin, e accompagnati dall’AdMEnsemble.Per la direzione artistica del M°ClaudioRastelli, il concerto è coprodotto dallaFondazione Teatro Comunale di Modenain collaborazione con Comunitàebraica di Modena eFondazione Villa EmmaIl concerto è poi realizzatoSabato 26 gennaio 2013 ore 21.00Converto della memoriae del dialogo AdM EnsembleClaudio Rastelli direzione artisticaCon la partecipazione dei giovani coristie strumentisti del Progetto Musicadella Scuola Pasquale Paoli-San Carlodi ModenaTeatro Comunale “Luciano Pavarotti”Fuori abbonamentowww.teatrocomunalemodena.it ewww.amicidellamusica.infocon il contributo finanziariodella Fondazione Cassa diRisparmio di Modena, della Regione EmiliaRomagna e del Comune di Modena.Al Teatro Comunalecosì come in tantialtri paesi il 27 gennaiosi ricorda la Shoah conle note dgli Adm e deigiovani delle scuoleIngresso € 10,00; ridotto € 5,00.Info: www.amicidellamusica.infoGmi: il Quartetto Hermes all’Auditorium BiagiQuartetto HermesProsegue la rassegna della GMI con imusicisti vincitori d’importanti concorsiinternazionali. Sabato 19 gennaio alle17.30 presso l’Auditorium Marco Biagisalirà sul palco il Quartetto Hermes, Primopremio al Consorso Internazionale diGinevra 2011. Il programma è un viaggionella storia del quartetto in tre tappe:si parte con Franz Joseph Haydn, conil quartetto op 20 n. 6 in la maggiorecomposto nel 1772; fu proprio Haydn amodificare il corso di questo genere dacamera, che, dopo di lui, divenne unadelle più rappresentative forme compositivedel periodo classico-romantico. Aseguire un salto di un secolo ci portaalla fine dell’800 con il Quartetto op 35in fa maggiore di Ravel, infine i settemovimenti che formano la composizionedel 1976 Ainsi la nuit di HenriDutilleux. Al termine aperitivo, (5,00Euro). Biglietti: intero 15 euro, ridotto10 euro. (Ridotto: Amici della GMI,minori di 26 anni, maggiori di 65 anni,clienti Punto Einaudi). Venerdì 11Gennaio alle 21.00 presso il TeatroAstoria di Fiorano il duo composto daYuri Revich al violino e Pavel Koscikal pianoforte, propongono ClaudeDebussy con la Sonata per violino epianoforte, La campanella di NiccolòPaganini, la Fantasia dalla Carmen,Gipsy air di Pablo De Sarasate e ilGrand Tango di Astor Piazzolla.Info: www.gmimo.it[10] - il mese gennaio \2013


calendario eventiPiccoli crimini coniugalidi Eric-Emmanuel Schmitt,regia Alessandro Maggi,con Paolo Valerio e Elena GiustiTeatro Dada,Castelfranco Emilia - ore 21Info: 059 9120901Musica e regimeviola Stefano Zanobili, violoncelloAndrea LandiSala delle Mura,Castelnuovo Rangone - ore 17Info: www.amicidellamusica.infoMarco Caraffini BandLa Tenda, Modena - ore 18Info: www.latenda.mo.itI love tvper bambiniBottega di Merlino,Modena - ore 16.30Info: 059 212221lunedì 14Qualche nuvoladi Saverio Di BiagioFilmstudio 7b, Modena - ore 21Info: 059 236291martedì 15Ifigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni,Modena - ore 21Info: 059 301880Filosofia di un quartiereseminariosala civica Villaggio Giardino,Modena - ore 21Info: 059 2034030Qualche nuvoladi Saverio Di BiagioFilmstudio 7b, Modena - ore 21Info: 059 236291Cappuccetto Rossoper bambiniBottega di Merlino,Modena - ore 16.45Info: 059 212221mercoledì 16Ifigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni, Modena - ore 21Info: 059 301880Stati d’animo dell’uomo…custodiadell’ambienteCon la floriterapeuta Daniela RonconiSala Pucci, via Canaletto 110,Modena - ore 20.30Info: info@latigrebianca.itSharqiyadi Ami LivneSala Truffaut, Modena - ore 21.15Info: 059 236288The story of film (puntate 3 e 4)di Mark CousinsSala Truffaut, Modena - ore 21.15Info: 059 236288Le pistole alla tempiaMr Muzik Off, ModenaInfo: www.stoff.itIfigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni, Modena - ore 21Info: 059 301880Servo di scenadi Ronald Harwood, regia FrancoBranciaroliTeatro Walter Mac Mazzieri, Pavullonel Frignano - ore 15.30Info: 0536 304034La cantatrice calvadi Eugène Ionesco, regia MassimoCastri, con Valentina Banci,Mauro MalinvernoTeatro Ermanno Fabbri,Vignola - ore 21Info: 059 9120911venerdì 18Ama il tuo sogno. vita e rivoltanella terra dell’oro rossoletture di e con Yvan SagnetLa Tenda, Modena – ore 21Info: www.latenda.mo.itPasserottoMr Muzik Off, ModenaInfo: www.stoff.itRadici nel CementoVibra, ModenaInfo: www.vibra.tvNicolò Camesi + SettiKalinka, Modena - ore 22Info: www.kalinkaclub.itsabato 19Ifigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni, Modena - ore 21Info: 059 301880Marion’s Jaime HardingMr Muzik Off, ModenaInfo: www.stoff.itGrande Discoteca PopolareVibra, ModenaInfo: www.vibra.tvNumero 6Kalinka, Modena - ore 22Info: www.kalinkaclub.itQuartetto d’archi HermesHaydn, Dutilleux, Ravel.Auditorium Marco Biagi,Modena - ore 17.30Info: www.gioventumusicalemodena.itAnima e sanguepresentazione del libro con FrancescoGrimandi - Associazione Culturale Amicidel Libro, Modena - ore 17Info: 059 217530Nel rispetto delle difesecon la formatrice Lorenza Galleranip.zzale Redecocca 1, Modena - ore15.30Info: info@latigrebianca.itDentroletture di e con Sandro BonvissutoLa Tenda, Modena - ore 21Info: www.latenda.mo.itLe tombe dei Pico nella chiesadi San Francesco a Mirandolarelatori Antonio Mascello e AndreaVenturini - Centro Studi Muratori,Modena - ore 17.30Info: 059 214161Lo sposalizioXVI salone della cerimonia nuzialeForum Monzani, Modena - dalle ore 14Info: www.sposiamodena.comCome ti vesto!seminario con Carla GozziForum Monzani, Modena - ore 21Info: 059 8384037Workshop: organizza un matrimoniocon Angelo GariniForum Monzani, Modena - dalle ore10.30 - Info: 339 4465481Il cestino dei tesoriper bambiniBottega di Merlino, Modena - ore 10Info: 059 212221domenica 20Pitecusdi e con Antonio Rezza e FlaviaMastrella - Nuovo Cinema TeatroItalia, Soliera - ore 21.15Info: 059 859665Ifigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni, Modena - ore 17Info: 059 301880Vito - Segno zodiacale operaiodi Francesco Freyrie, regia di VitoCircolo Graziosi, Carpi - ore 16Info: 059 690797Lo sposalizioXVI salone della cerimonia nuzialeForum Monzani, Modena - dalle ore 10Info: www.sposiamodena.comOtello di Giuseppe VerdiLezione con audiovisivi e pianofortea cura di Claudio RastelliCentro culturale G. Alberione,Modena - ore 17.30Info: www.amicidellamusica.infoArte ferita. Il sisma e il patrimonioartisticocon Stefano CasciuEx Ospedale Sant’Agostino, Modena- ore 17Info: 059 4395711Il rosso e il bludi Giuseppe PiccioniCinema Ariston, San Marino diCarpi - ore 20.30Info: 059 680546Stop making sensedi Jonathan DemmeSala Truffaut, Modena - ore 21.15Info: 059 236288lunedì 21Il campodi Hernán BelónFilmstudio 7b, Modena - ore 21Info: 059 236291martedì 22Ifigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni, Modena - ore 15Info: 059 301880Notte biancatesto e regia Gabriele PignottaCinema Teatro Michelangelo,ModenaInfo: 059 343662Greasemusical con la Compagnia dellaRancia - Teatro Comunale Pavarotti,Modena - ore 20Info: 059 2033020Giulio Coniglioper bambiniBottega di Merlino,Modena - ore 16.45Info: 059 212221giovedì 17La Passionedi Carlo MazzacuratiLa Tenda, Modena - ore 21.30Info: www.latenda.mo.itIfigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni, Modena - ore 15Info: 059 301880La cantatrice calvadi Eugène Ionesco, regia MassimoCastri, con Valentina Banci, MauroMalinverno - Teatro Ermanno Fabbri,Vignola - ore 15Info: 059 9120911Il campodi Hernán BelónFilmstudio 7b, Modena - ore 21Info: 059 236291Filosofia di un quartiereseminariosala civica Villaggio Giardino,Modena - ore 21Info: 059 2034030[16] - il mese gennaio \2013Legenda per la consultazioneAppuntamentiCinema Incontri Musica Teatro


Il calendario completo degli appuntamenti in provincia è scaricabile sul sito: www.provincia.modena.itCuochi per un giornoper bambiniBottega di Merlino,Modena - ore 16.45Info: 059 212221mercoledì 23Sapersi difendere, saper vivere.Il concetto di intelligenza inMedicina Tradizionale Cinesecon Simonetta Silvestrip.zzale Redecocca 1,Modena - ore 15.30Info: info@latigrebianca.itIfigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni,Modena - ore 15Info: 059 301880Greasemusical con la Compagnia della RanciaTeatro Comunale Pavarotti,Modena - ore 20Info: 059 2033020Notte biancatesto e regia Gabriele PignottaCinema Teatro Michelangelo,ModenaInfo: 059 343662Quando la banda passoper bambiniBottega di Merlino,Modena - ore 10Info: 059 212221The other bankdi George OvashviliSala Truffaut, Modena - ore 21.15Info: 059 236288giovedì 24Notte biancatesto e regia Gabriele PignottaCinema Teatro Michelangelo,ModenaInfo: 059 343662Ifigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni,Modena - ore 21Info: 059 301880L’amore è un cane bludi e con Paolo RossiTeatro Storchi,Modena - ore 21Info: 059 211426The story of film (puntate 5 e 6)di Mark CousinsSala Truffaut,Modena - ore 21.15Info: 059 236288Ancien RegimeMr Muzik Off, ModenaInfo: www.stoff.itvenerdì 25Ogni cosa è illuminatadi Liev SchreiberLa Tenda,Modena - ore 21Info: www.latenda.mo.itRadio ondi Chris PetitSala Truffaut,Modena - ore 21.15Info: 059 236288L’amore è un cane bludi e con Paolo RossiTeatro Storchi,Modena - ore 21Info: 059 211426Ifigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni,Modena - ore 21Info: 059 301880Grigory Sokolovmusiche di Ludwig van BeethovenTeatro Comunale Pavarotti,Modena - ore 21Info: 059 2033020BorghiMr Muzik Off, ModenaInfo: www.stoff.itGiancarlo Frigieri + BaffodoroKalinka, Modena - ore 22Info: www.kalinkaclub.itsabato 26L’amore è un cane bludi e con Paolo RossiTeatro Storchi,Modena - ore 21Info: 059 211426Ifigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni,Modena - ore 21Info: 059 301880L’armadio delle principesseper bambiniBottega di Merlino,Modena - ore 16.45Info: 059 212221Le mani dell’arte e della caritàesposizone di targhe antiche inmaiolicaMuseo Civico d’Arte,Modena - ore 17Info: 059 2033101Nella testa, nel cuore, nellamemoriaevento per la Giornata dellaMemoriaLa Tenda, Modena - ore 21Info: www.latenda.mo.itC’era una volta l’amore:dall’incontro a una vita insiemepresentazione del libro si Sara Pratie Giorgio RinaldiAssociazione Culturale Amici delLibro, Modena - ore 17Info: 059 217530Presentazione dei volumi dellacollana di lettere e artidi CoviliArte Zebio Còtal di GuidoCavani “Terre Animali Uomini” -Cosmografe di Gino Covilidi Matteo MeschiariCentro Studi Muratori,Modena - ore 17.30Info: 059 214161Concerto della Memoria e deldialogocon AdM EnsembleTeatro Comunale Pavarotti,Modena - ore 21Info: www.amicidellamusica.infodomenica 27La sposa promessadi Rama BurshteinCinema Ariston, San Marino diCarpi - ore 20.30Info: 059 680546Vulcanophono Open Wardrobecon Two Lonely Beards, JonathanClancy e guestsLa Tenda, Modena - ore 16.30Info: www.latenda.mo.itIfigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni, Modena - ore 17Info: 059 301880Trovarsidi Luigi Pirandelloregia Enzo Vetrano, Stefano RandisiTeatro 29, Mirandola - ore 21Info: 320 9380791lunedì 28Good as you - Tutti i coloridell’amoredi Mariano LambertiFilmstudio 7b, Modena - ore 21Info: 059 236291martedì 29Arte figurativa e identità nazionalecon Tomaso MontanariEx Ospedale Sant’Agostino,Modena - ore 17Info: 059 4395711Ifigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni, Modena - ore 15Info: 059 301880La scuola delle moglidi Molière, versione italiana GiovanniRaboni, regia Marco SciaccalugaTeatro Ermanno Fabbri,ignola - ore 21Info: 059 9120911Filosofia di un quartiereseminariosala civica Villaggio Giardino,Modena ore 21Info: 059 2034030Good as you - Tutti i coloridell’amoredi Mariano LambertiFilmstudio 7b, Modena - ore 21Info: 059 236291Cuochi per un giornoper bambiniBottega di Merlino,Modena - ore 16.45Info: 059 212221mercoledì 30Cura e guarigione in psicanalisicon Gabriele Dalla Barbap.zzale Redecocca 1,Modena - ore 20.30Info: info@latigrebianca.itLa scuola delle moglidi Molière, versione italiana GiovanniRaboni, regia Marco SciaccalugaTeatro Ermanno Fabbri,Vignola - ore 15Info: 059 9120911Ifigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni,Modena - ore 21Info: 059 301880SkambistiMr Muzik Off, ModenaInfo: www.stoff.itLe repentidi Merzak AllouacheSala Truffaut,Modena - ore 21.15Info: 059 236288giovedì 31La scuola delle moglidi Molière,versione italiana Giovanni Raboni,regia Marco SciaccalugaTeatro Storchi,Modena - ore 21Info: 059 211426calendario eventi


calendario eventiIfigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni,Modena - ore 21Info: 059 301880Un tram che si chiama Desideriodi Tennessee Williams,regia Antonio LatellaTeatro Dada,Castelfranco Emilia - ore 21Info: 059 9120901Bulli e pupedi Frank Loesser, direzione MariaGalantino, coreografieGiada Bardelli, adattamentoe regia Corrado AbbatiTeatro Walter Mac Mazzieri,Pavullo nel Frignano - ore 21Info: 0536 304034The story of film (puntate 7e 8)di Mark CousinsSala Truffaut,Modena - ore 21.15Info: 059 236288venerdì 1 febbraioLa scuola delle moglidi Molière,versione italiana Giovanni Raboni,regia Marco SciaccalugaTeatro Storchi,Modena - ore 21Info: 059 211426Ifigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni,Modena - ore 21Info: 059 301880Le nozze di Figarodirettore Aldo Sisillo,regia Rosetta CucchiTeatro Comunale Pavarotti,Modena - ore 20Info: 059 2033020DiaframmaKalinka,Modena - ore 22Info: www.kalinkaclub.itIl Pan del DiavoloMr Muzik Off,ModenaInfo: www.stoff.itHome of a bravedi Laurie AndersonSala Truffaut,Modena - ore 21.15Info: 059 236288sabato 2 febbraioLa scuola delle moglidi Molière,versione italiana Giovanni Raboni,regia Marco SciaccalugaTeatro Storchi,Modena - ore 21Info: 059 211426Ifigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni,Modena - ore 21Info: 059 301880Letture di Guido Cavani etesti sull’opera e la vita di GinoCovililetture di Franca LovinoCentro Studi Muratori,Modena - ore 17.30Info: 059 214161domenica 3 febbraioLa scuola delle moglidi Molière, versione italianaGiovanni Raboni,regia Marco SciaccalugaTeatro Storchi,Modena - ore 15.30Info: 059 211426Ifigenia in Aulidedi Euripideadattamento e regia Marco PliniTeatro delle Passioni,Modena - ore 17Info: 059 301880Le nozze di Figarodirettore Aldo Sisillo,regia Rosetta CucchiTeatro Comunale Pavarotti,Modena - ore 15.30Info: 059 2033020Paris-Manhattandi Sophie LelloucheCinema Ariston,San Marino di Carpi - ore 20.30Info: 059 680546Le mostre da vedereApronoLe mani della caritàDove: Museo Civico d’Arte, Palazzodei MuseiQuando: dal 26 gennaio al 1 maggioOrari: martedì-venerdì: 9-12 sabato,domenica e festivi: 10-13 e 15-18Info: 059 2033101Non più uomo ma numeroDove: Museo Monumento aldeportato, Palazzo dei Pio, CarpiQuando: dal 27 gennaio (ore 11) al28 febbraioOrari: orari: venerdì, sabato e festiviore 10-13 e 15-19Info: www.fondazionefossoli.orgproseguonoCose da nienteDove: Museo della Figurina (PalazzoS.Margherita, corso Canalgrande)Quando:dal 14 settembre al 24 febbraioOrari: 10.30-13.00 e 15.00-18.00. Sabato, domenica e festivi10.30-18.00; lunedì chiuso.Info: 059 2033090 www.museodellafigurina.itFlags of AmericaDove: Ex Ospedale Sant’Agostino,Largo Porta Sant’Agostino, 228Quando: dal 15 dicembre al 7 aprileInfo: 059 239888 - www.fondazionefotografia.itDomenico Peretti GrivaDove: Ex Ospedale Sant’Agostino,Largo Porta Sant’Agostino, 228Quando:dal 15 dicembre al 7 aprileInfo: 059 239888www.fondazionefotografia.itIl progetto continuoDove: Biblioteca civica d’arte LuigiPoletti, Palazzo dei MuseiQuando: dall’11 dicembre (ore 19)al 30 marzo 2013Orari: lunedì 14.30-19, da martedìa venerdì 8.30-13 /14.30-19,sabato 8.30-13Info: 059-2033372Il mosaico ritrovatoDove:Lapidario Romano dei Musei CiviciQuando: dal 16 dicembre (ore 11)al 12 maggio 2013Orari: lun- ven 8 – 19, sab e dom9,30 – 19. 25/12 e 1/1 15 – 19Info: 059 2033125Le vesti di sempreDove: Museo Civico d’Arte - Palazzodei MuseiQuando: dal 22 dicembre al 7aprile 2013Orari: martedì-venerdì: 9-12sabato, domenica e festivi: 10-13e 15-18, 25 dicembre e 1 gennaioore 15-18. Lunedì chiusoInfo: www.comune.modena.it/museoarteLe grandi sfide Ferrari-MaseratiDove: Museo Casa Enzo Ferrari,Via Paolo Ferrari, 85Quando: fino al 20 marzo 2013Orari: 9.30-18Info: 059 239268Gianluigi ToccafondoDove: D406 fedeli alla linea, viaCardinal Morone 31Quando: dal 22 dicembre (ore 18)Orari: martedì 10,30- 3/16-19.30, mercoledì 16-19.30/venerdì 16-19.30 / 21.30-23.30sabato 10.30-13 / 16-19.30,domenica 10.30-13 / 16-19.30Info: www.d406.comChiudonoChanging DifferenceDove: Galleria Civica, palazzo SantaMargherita e Palazzina dei Giardini,Corso CanalgrandeQuando: fino al 23 gennaioOrari: da mercoledì a venerdì10.30-13; 15-18 sabato,domenica e festivi 10.30-19Info: 059 2032911wunderCAMERADove: Metronom, viale G.Amendola 142Quando: dall’1 dicembre (ore18.30) al 26 gennaioOrari: da martedì a sabato 15-19e su appuntamentoInfo: 059 344692, www.metronom.itFranco Vaccari - In palmo di manoDove: Loggia rinascimentale diPalazzo dei Pio, CarpiQuando: fino al 27 gennaioOrari: giovedì, sabato e festivi 10 -13 e 15 - 19 e su appuntamentoInfo: tel. 059 649955; www.inpalmodimano.itCalvino-Luzzati - Fiabe di cittàDove: Sala ex Poste di Palazzodei Pio, CarpiQuando: fino al 27 gennaioOrari: sabato, domenica e festivi,10-13 e 15-19.Info: tel. 059 649955[18] - il mese gennaio \2013Legenda per la consultazioneAppuntamentiCinema Incontri Musica Teatro


arteAlla Poletti Il progetto continuo di Franca StagiProsegue alla Biblioteca civica d’arteLuigi Poletti (Palazzo dei Musei) Il progettocontinuo. I restauri di Franca Stagiper Modena.La mostra intende compiere una primaopera di valorizzazione dell’archivioprofessionale dell’architetto modeneseFranca Stagi, donato alla biblioteca daglieredi nel 2009 e oggi completamenteriordinato, inventariato e consultabile online. Con questa esposizione si apre, così,una finestra inedita sullo studio della cittàdi Modena. La vasta opera dell’architetto,infatti, consente di approfondire le vicendeche hanno contraddistinto le scelteurbanistiche della città, spesso delicate ecomplesse sul piano attuativo, lungo l’arcodi un trentennio.In particolare la mostra presenta otto progettidi restauro, non tutti realizzati, relativiai più importanti monumenti cittadini: ilCollegio San Carlo, il Teatro Comunale,la Sinagoga, il comparto Sant’Eufemia,il Foro Boario, il comparto San Paolo,l’ex Ospedale Sant’Agostino e il Palazzodei Musei.Lo studio dei disegni preparatori, deglielaborati tecnici e l’ampia raccolta fotograficatestimoniano il percorso unicoe di alto valore qualitativo riconducibilead un “progetto continuo” per il centrostorico di Modena, in una condizioneche non trova precedenti nella storiadella città.Info: tel. 059 2033372All’Associazione Metronomla collettiva wunderCammerProsegue presso l’Associazione Metronom(Viale G. Amendola 142) lamostra collettiva wunderCAMERA, cheraccoglie i lavori di 14 artisti chiamati aconfrontarsi su quel tema. Le opere inmostra, in alcuni casi lavori inediti in altririletture ad hoc, propongono un confrontotra realtà e finzione in cui l’operaincuriosisce, prima ancora di rivelare.Facendo riferimento alle wundercamerarinascimentali, la mostra propone unariflessione sull’idea dell’oggetto fotograficocome risultato di un processo diconoscenza prima di tutto mentale. Finoal 26/1. Orari: mart- sab 15 - 19 e suappuntamento.Info: www.metronom.itCivico d’Arte: Le vesti di sempreIn mostra al museo abiti e oggetti delle mummie di RoccapelagoFino al 7 aprile, al Museo Civico d’Arte (Palazzo deiMusei) sarà allestita la mostra Le vesti di sempre. Gliabiti delle mummie di Roccapelago e Monsampolo delTronto. La sensazionale scoperta nella cripta della chiesaparrocchiale di Roccapelago, tra la fine del 2010 e l’iniziodel 2011 di numerosi corpi mummificati, ha consentito diaprire un suggestivo scorcio sul passato della piccola comunitàmontana. Le mummie conservano parte degli abiti,monili, medagliette ed altri oggetti devozionali e tali materialisono oggetto dell’evento curato da Lorenzo Lorenzinie Thessy Schoenholzer Nichols che si pone l’obiettivo difocalizzare l’attenzione sull’abbigliamento popolare tra Settecento e primo Ottocento.Per una migliore comprensione dei reperti verranno esposti inoltre alcuni frammenti tessilidella collezione Gandini e dipinti in cui sono raffigurati capi di abbigliamento popolare.Orari: mart-ven 9-12 sab, dom e fest: 10-13 e 15-18. Lunedì chiuso.Info: www.comune.modena.it/museoarteUn viaggio tra Le cose da nienteFino a febbraio un tuffo nelle figurine che raccontano i vecchi tempiContinua fino al 24 febbraio, al Museo della Figurina (CorsoCanalgrande 103) la mostra Cose da niente. Il fascinodiscreto degli oggetti che catapulta lo spettatore in epochepassate grazie alle testimonianze riportate non solo dallefigurine ma anche da giornalini, bolli chiudilettera e calendarietti.Si potranno rivivere racconti e curiosità di tempi passatianche attraverso alcuni oggetti originali e la riproduzionedegli ambienti nei quali essi erano collocati (cucina, salotto,camera, negozio etc).Si pensi per esempio a oggetti caduti in disuso come iltabacco da fiuto, il vaso da notte, i corsetti o il bastone dapasseggio.Fino al 6 gennaio ai visitatori verrà dato in omaggio un calendariotascabile del Museo della figurina. Si tratta di Unanno in figurina che interpreta i mesi dell’anno attraverso immagini di fiabe e scenedi corteggiamento, anticipando le mostre previste al museo per il 2013.Info: tel. 059 2033090 - www.comune.modena.it/museofigurinaSpazio Meme: Massari eScialpi ne Il Tema del ritornoFino al 13 gennaio allo Spazio Meme(via Giordano Bruno 4, Carpi) è allestitala mostra di Luigi Massari e PatriziaEmma Scialpi dal titolo Tema del Ritornoa cura di Francesca Pergreffi. LuigiMassari e Patrizia Emma Scialpi partendodalle loro differenze s’incarnanoin una figura bicefala che va alla ricercadi tracce e simboli tutelari di un passatoche, una volta vivisezionati e ri-scritti, sifan portatori di un nuovo presente. Laloro ricerca trasforma i segni e li riportaal presente sotto forma di echi. Orari:tutti i giorni dalle 16 alle 20; i mart, giov,sab e dom anche dalle 10 alle 13.Info: www.spaziomeme.orgincontri arte


musica >teatrodi DI MARINA Marina LEONARDI LeonardiQui Branciaroliè Servo di scenaDal 10 al 13 al Teatro Storchi arriva uno spettacoloimperdibile. L’allestimento del bel testo di Harwooddiretto e anche interpretato dal bravo attore milaneseDopo la programmazione festiva, lastagione del Teatro Storchi riprendeil suo consueto svolgimento conun titolo davvero imperdibile, Servo di scena,in cartellone dal 10 al 13 gennaio (dal10 al 12 alle ore 21 e il 13 alle ore 15.30).Prodotto dal CTB Teatro Stabile di Bresciae dal Teatro degli Incamminati, Servo discena è uno dei più celebri testi teatrali diRonald Harwood, che curò anche l’adattamentocinematografico dell’omonimo film;un testo ritagliato ad hoc sulla figura di unattore di grande carisma.Si tratta di un appassionato omaggio alteatro ed alla sua gente, nonché perfettaricostruzione d’epoca che fa da cornice agliultimi successi di un grande attore, ormai altramonto, il quale deve la sua sopravvivenzaalle cure e alle attenzioni costanti del suoumile servo di scena.Scritta in un linguaggio affascinante, tipicodello stile della commedia inglese, affrontacon tono ironico le rocambolesche vicendedi una precaria compagnia di provincia, chesi dipanano tra camerini e palcoscenico,quale sublime metafora della vita del teatrodi ogni tempo.Regista ed interprete nel ruolo di Sir, FrancoBranciaroli, nuovo consulente artisticodello stesso CTB. Con lui sul palco, LisaGalantini, Melania Giglio, Daniele GriggioGiorgio Lanza,Valentina Violo.La storia è ambientata nel 1940 dove, inuna Londra devastata dai bombardamentinazisti, il teatro continua. Il servo di scenaracconta la storia di una di queste compagnieeroiche e spericolate e del suo vecchiocapocomico, un non meglio identificato“Sir”, attore shakespeariano un tempoosannato dalle folle e dalla critica colpitoda malore proprio alla vigilia della Primadel Re Lear,Omaggio all’Inghilterra e a Shakespeare, iltesto è soprattutto un inno al teatro, allasua capacità di resistere in tempi difficili,alla sua insostituibilità. Il teatro è invincibileperché non ha padroni, non cercaricompense, è invincibile perché la ragioneFranco Branciaroliprofonda della sua esistenza sta nella suagratuità.Perciò sa pronunciare le parole più importantie profonde con ironia e senzaperdere il sorriso. Il servo di scena ne è ladimostrazione.Info:www.emiliaromagnateatro.comINFOTeatro StorchiLargo Garibaldi, 15 – Modenaorari: martedì ore 10/14 e 16.30/19.00,dal mercoledì al venerdì ore 10/14,sabato ore 10/13 e 16.30/19.00Biglietteria telefonicatel. 059/2136021dal lunedì al venerdì ore 9/13Eros Pagni nell’intramontabile La scuola delle mogli di MolièreEros Pagni è lo straordinario protagonistadi questo La scuola dellemogli, diretto da Marco Sciaccaluga(traduzione di Giovanni Raboni), che findal debutto ha incantato e divertito pubblicoe critica consacrandolo tra le miglioriproduzioni della passata Stagione.Lo spettacolo andrà in scena al TeatroStorchi dal 31 gennaio al 2 febbraioalle ore 21, il 3 alle 15.30. Con ErosPagni nei panni di Arnolfo, ruolo che giàfu di Molière, recitano nello spettacoloAlice Arcuri (Agnese), Roberto Serpi(Orazio), Roberto Alinghieri (Alain),Mariangeles Torres (Giorgina), FedericoVanni (Crisaldo), Marco Avogadro(Enrico), Massimo Cagnina (Oronte),Pier Luigi Pasino (un notaio). Venatomolto probabilmente di autobiografismo(proprio in quell’anno il quarantenneMolière aveva sposato la ventenneArmande Béjart, figlia o sorella dellasua amante Madeleine), La scuoladelle mogli è un capolavoro di analisipsicologica e comportamentale, sottesoda una travolgente “vis comica”nella quale la società francese di allora(ma anche tutti gli spettatori deitre secoli e mezzo seguenti) hannoavuto modo di rispecchiarsi con unmisto di paura e di complicità. Per larassegna Conversando di teatro il2 febbraio alle ore 17, nel foyer delTeatro delle Passioni incontro con lacompagnia.[20] - il mese gennaio \2013


Ricchi cartelloni nei teatri gestiti da Ert in provinciaAl Teatro Fabbri di Vignola, il 2013 siapre il 2 gennaio alle ore 21 con Il ventodell’oriente il mirabile spettacolo delRoyal Mongolian Ballet. Il 10 gennaioalle 21 è la volta di Rain man: dopo ilcelebre film, ora è Saverio Marconi afirmarne la versione teatrale con LucaLazzareschi e Luca Bastianello. Nuovoappuntamento il 17 e 18 alle ore 21con La cantatrice calva dove MassimoCastri affronta un altro maestro del‘900, Eugène Ionesco. Il Fabbri chiudegennaio con il grande Moliere e Lascuola delle mogli il 29 e 30 gennaioalle 21. Al Teatro 29 di Mirandola,il 12 alle ore 21 va in scena Piccolicrimini coniugali, di Eric-EmmanuelSchmitt con Elena Giusti e Paolo Valerioe la regia di Alessandro Maggi.Il 27 alle ore 21 troviamo MasciaMusy protagonista di Trovarsi, unodei testi meno conosciuti di Pirandello.Al Teatro Dadá di CastelfrancoEmilia, il 13 gennaio ritroviamoPiccoli crimini coniugali mentre alTeatro Mac Mazzieri di Pavullo, il17 alle 21 replica l’ottimo Servo discena di e con Branciaroli e il 31gennaio si chiude con un musical:Bulli e pupe, dove Corrado Abbatiriporta lo spirito di Broadway.Info: www.emiliaromagnateatro.comSe L’amore è un cane bluPaolo Rossi con il suo nuovo spettacolo dal 24 al 26 gennaioAttesissimo appuntamento conPaolo Rossi e il suo L’amore èun cane blu - la conquista dell’estin scena allo Storchi dal 24 al 26gennaio alle ore 21. Dopo il successoraccolto in tre anni di tournéecon Mistero Buffo, Rossi prepara ilsuo nuovo spettacolo che parte daquesta sua lapidaria dichiarazione:“Per i satirici d’ora in poi siano pubblicii vizi e, per favore, restino assaiprivate le virtù”. E prosegue: “In unpaese dove la passione è scomparsaovunque, nei legami sentimentalicome in quelli con la propria comunità(un tempo chiamavasi politica).Paolo RossiDove il caos regna principesco sianei rapporti economici che in quelliaffettivi: un uomo si perde. Si perde in una notte assolutamente e terribilmente magicasulle montagne del Carso. Una terra che non conosce anche se c‘era nato apoco più di 300 metri. Tra grotte, fiumi sotterranei, rovi e pietre questo sarà per luil’unico luogo dove ormai vivono ancora le fiabe degli amanti perduti e delle passionitradite. Questo spettacolo è un diario, un disegno, diventerà un film, per ora un concertovisionario popolare lirico e umoristico. Narra di un tragico smarrimento e diuna comica rinascita. Visto che nei miei lavori ha sempre governato la troika attore- persona - personaggio avrebbe potuto intitolarsi L’uomo che amava le donne. OppureL’uomo che non sapeva amare sia le donne che il suo partito. Non sarebbe stato maleAutobiografia non autorizzata. Perché no oppure L’uomo che raccontava barzelletteai sassi. Pensavo anche Ti amo ma non sono d’accordo con quello che provo!. O Macos’è questa crisi? sottotitolo ho già i miei problemi. Donne contro donne. Uomini veri,ma in fuga. Invece si chiamerà L’amore è un cane blu… che sono entrambi animalimolto, ma molto difficili soltanto da immaginare”. La colonna sonora dello spettacoloè eseguita dal vivo dall’orchestra di liscio balcanico I Virtuosi del Carso diretta daEmanuele Dell’Aquila. Per Conversando di teatro il 26 gennaio alle ore 17, nel foyerdel Teatro Storchi incontro con Paolo Rossi.Con il Circus Colombazziper la gioia dei ragazziDoppio appuntamento con gli spettacolide La domenica non si va ascuola. Il 6 gennaio alle ore 16al Teatro Storchi ecco arrivare ilCircus Colombazzi dei Fratelli ditaglia: una singolare famiglia disaltimbanchi, con i loro costumonia righe, baffoni, il naso e le guancearrossate da una buona dose dilambrusco, si prodigano in verticaliin equilibrio sulla bicicletta,salti mortali ed evoluzioni di ognigenere per stupire e divertire ilpubblico.Il 20 gennaio alle ore 16 è lavolta de I Carretti Musicali cheportano la leggerezza e la spontaneitàdi uno spettacolo di strada inteatro. Sono una banda moderna,formata da trombe e sassofonima anche da chitarre elettriche,percussioni e cantanti amplificati.Un progetto affinato e visionario,passionale e spontaneo, intrigantee coinvolgente che creano nuovimondi e nuovi spazi.teatro


teatroDi Mirna LorenCon De Filippo e CremonaProseguea gennaio la stagione del matrimoniale. Un 31 gennaio a tuttoE’ iniziata la realizzazione del grande “affresco” dell’artistaAl TeatroamericanoMichelangeloTeatro Michelangelo di Modena, da musical con una rivisitazione del celebrenellasempre Biblioteca punto di riferimento Panizzi. per Dal gli appas-22 giugno Sister act - il un cantiere convento tutto sarà matto con aperto prosegue al pubblico la stagione congli appuntamenti di prosacon i comici irresistibilie il musical che ci portanel convento di Sister Actsionati dello spettacolo, con il cartellonedella Pros Si parte l’8, 9 e 10 gennaiocon Cani e gatti diretto e interpretato daLuigi De Filippo.Una della commedie più divertenti e attualidel grande Eduardo Scarpetta, checonferma ancora una volta la validità delteatro di grande tradizione napoletana.Commedia di puro divertimento dove siintrecciano le storie di genitori e figli. LuigiDe Filippo è protagonista di eccezionalemisura comica; una compagnia di undiciattori giovani lo affianca validamente.Il 22, 23 e 24 gennaio è la volta di NotteBianca con Gabriele Pignotta e Fabio Avaro,testo e regia GabrielePignotta. Ritorna, per ilterzo anno di fila, il duoAvaro-Pignotta che portain scena una commediadivertentissima che raccontala straordinariaavventura di tre ragazzirimasti chiusi in ascensoredurante il famoso blackout di Roma del 2003.Il 5, 6, 7 febbraio incartellone c’è Terapia,terapia con Gianni Ferreri,Daniela Morozzi e Roberto Nobile die regia Augusto Fornari dove una coppiadecide di andare in terapia per tentare dirisolvere i propri problemi non sapendoche, proprio in questo periodo, anchelo psicologo vive una gravissima crisiInfoCinema Teatro MichelangeloVia Giardini, 257 - ModenaTel. 059.343662 - Fax 059.341709e-mail:info@cinemateatromichelangelo.comAcquisto biglietti on line sul sito:www.cinemateatromichelangelo.comla Compagnia Musical Project e la regiaAlberto Ricci. Il suo arrivo travolge ecambia la vita di tutti.E arrivano i comici a gennaio con dueappuntamenti travolgenti. Il 15 con I amnot a penguin con John Peter Sloan.Dal più famoso insegnante di inglesee autore di testi didattici,un one manshow ironico e autoironicosulle differenzeculturali fra inglesi eitaliani.Ritratto di vizi e virtùimpietoso ed esilarante.Grande attesaper il 29 e 30 gennaioper Prestigi die con Raul Cremona. Uno spettacoloche diventa un percorso a ritroso nellastoria dell’attore: la sua personalissimacollezione di tutto ciò che apparteneva aimaghi di un tempo, tentativo magico diricostruire il passato.A Soliera con Qvinta e l’arte stralunata di Antonio RezzaSaranno due anche nel mese di gennaiogli appuntamenti teatrali con ArtiVive Habitat, la stagione del NuovoCinema Teatro Italia di Soliera (via Garibaldi80).Giovedì 10 gennaio, alle ore 21.15, lacompagnia Teatrificio Esse presenta lospettacolo Qvinta di e con Aldo Gentileschi,Riccardo Goretti, Armando Sanna,e Pasquale Scalzi. Lo spettacolo è coprodottodal Teatro Metastasio Stabile dellaToscana. “La comicità che abbiamo cercato- spiega la compagnia - è quella del limite,lo stesso limite che c’è tra l’essere dentroe fuori la scena, quando non sai se seipersonaggio o no. Puoi trovare una rispostasolo nell’azione.Domenica 20 gennaio, alle ore 21.15,sul palco del Cinema Teatro Italia saliràAntonio Rezza per il suo Pitecus. Lospettacolo di culto, per la prima volta inprovincia di Modena, è firmato da FlaviaMastrella e dallo stesso Rezza. I suoipersonaggi parlano un dialetto frastagliatoe tronco, si muovono nervosetti,fanno capolino dalle fessure e dai buchidei vasi di stoffa variopinti. Il quadro discena è la scenografia mista al costume,ogni storia ha il suo habitat.Info: tel. 059.859665www.artivivehabitat.it[22] - il mese gennaio \2013


cinemaLa trentesima edizionedel festival direttoancora per quest’annoda Gianni Amelio havisto pluripremiato Shelldell’inglese Scott Graham.Tra gli altri film che ci sonopiaciuti Ginger & Rosa, I.D.Os vivos tamben choramDI Marina LeonardiTra le scopertedel Torino FFSono numerosi i bei film che esconodal Torino Film Festival 2012, l’ultimaedizione guidata da Gianni Amelio.Molto buona la qualità dei film, premiatada un aumento del pubblico e un relativoaumento degli incassi (+ 16% rispettoal 2011). E veniamo ai film e ai premi.La parte del leone l’ha fatta Shell operaprima dell’inglese Scott Graham che siè aggiudicato il Premio della giuria delconcorso internazionale lungometraggipresieduta da Paolo Sorrentino e ancheun paio di premi minori. Il suo Shellha convinto tutti, questo cinema fattodi silenzi, di sguardi, di solitudini chesi incontrano e che si scontrano. Inquesto caso quella di Shell e del padre(molto bravi i protagonisti Chloe Pirrie eJoseph Mawle) che vivono nelle remoteHighlands scozzesi gestendo una pompaPavilionShelldi benzina in mezzo al nulla. Ci auguriamodi vederlo nelle sale italiane. Cosìcome altri film davvero interessanti,visti nelle varie rassegne del festival,fuori concorso. Siamo rimasti deliziatida Ginger & Rosa (Uk 2012), la storiadi due adolescenti nella Londra del dopoguerradove la regista Sally Potter(ricordate il suo splendido Orlando?) èdavvero bravissima nell’indagine psicologicadei suoi personaggi. Da vedereanche Thanks for sharing di StuartBlumberg (Usa 2012) un film leggeroe divertente che racconta senza troppomoralismo di uomini e donne prigionieridelle dipendenze. Bravissimi gli attori tracui Tim Robbins e Gwyneth Paltrow. Unaltro bel film sempre sulle dipendenze(alcool) è Smashed di James Ponsoldt(Usa 2012 ).Torniamo al concorso, a una pellicoladavvero interessante, I. D. di Kamal K.M. (India, 2012) un film che nulla hache a vedere con Bollywood, un bel film,ambientato a Mumbai che denuncia ildramma dell’indifferenza nella societàmoderna. Ci è piaciuto anche una pellicolaitaliana, un film un po’ documentario,Noi non siamo come James Bonddi Mario Balsamo (Italia, 2012), che èanche uno degli interpreti, un film “fattoin casa” capace di approcciare tra l’altro,il mondo della malattia in manieramolto delicata e ironica. Segnaliamoanche due bei film visti anche a Locarno,A última vez que vi Macau di João RuiGuerra da Mata e João Pedro Rodrigues(Portogallo, Francia, 2012) che si è aggiudicatoil premio Internazionale.doc e ilcileno, No di Pablo Larrain con il bravoGael Garcia Bernal, sul referendum chedecretò l’allontanamento di Pinochetdalla scena politica.Ci piace segnalare che è in diritturad’arrivo un nuovo film di Franco MarescoSignò Belluscone… dica! e di nonperdervi un cortometraggio delizioso,Os vivos tambem choram, (Svizzera-Portogallo) di Basil de Cunha una sortadi Kaurismaki a Lisbona.Info: www.torinofilmfest.orgprimopianocinema


cinema>cinemadi Marina LeonardiBuona visionec’è la TruffautA gennaio tre nuove rassegne: una dedicata a opereprime internazionali premiate nei festival poi la proiezionea puntate di The story of film, 15 ore che raccontanoil cinema e infine una rassegna dedicata alla musicama delicato giocato sulle relazioni tra treventenni. Mercoledì 16 alle 21,15 è la voltadi Sharqiya (Israele 2011) film d’esordiodi Ami Livne (v.o.) e premiato quest’anno alFestival di Pesaro che racconta le vicendedi alcuni giovani beduini che difendono laloro identità e la loro terra. Mercoledì 23sempre alle 21,15, altra opera prima:The other bank (Georgia 2009) di GeorgeOvashvili, premiato ad Asiaticafilm. (v.o.)Il film racconta di Tedo, un dodicennepovero fuggito dall’Abkazia a causa dellaguerra civile, che vive con la madre in unabaraccopoli alla periferia di Tbilisi.Il 30 alle 21,15 sarà la volta dell’anteprimanazionale de Le repenti (Algeria 2012) diMerzak Allouache, premiato al festival diCannes 2012 (v.o.).Un film lucido che inquadra perfettamentela terribile condizione umana degli algerinidopo 20 anni di guerriglia da parte deiterroristi islamici.Giovedì 10 gennaio, alle 21,15 parte laStop making senseDopo i bei film delle feste, riprendela programmazione della Sala Truffautcon alcune chicche davveroda non perdere. Cinque le rassegne: It’sonly Rock’n’roll - Music Stars in concert;Odissea nello spazio (cinematografico)che i cinefili non si lasceranno scapparee che prevede la proiezione a “puntate” diThe story of film; L’età inquieta - Nuovocinema internazionale e condizione giovanile(curata da Alberto Morsiani e GiovanniOttone e realizzata grazie al contributodella FCRMO); Serate speciali - Come voglioche sia il mio futuro e infine i film delloSpazio Aperto, programmati nei week ende che saranno di volta in volta comunicatisul sito della Sala Truffaut o sulla pagineFacebook.Per la rassegna L’età inquieta, mercoledì9 alle 21,15 è proiettato in anteprimanazionale Valley of saints (India 2012) filmd’esordio di Musa Syeed (v.o.) film premiatoquest’anno al Sundance Festival. Un dramproiezionea puntate di The Story of Film:An Odissey, realizzato dal regista ingleseMark Cousins, un film recherche sullastoria del cinema, della durata di 15 ore.L’Odissea nello spazio cinematograficodi Cousins è un viaggio fantastico privo diogni luogo comune o banalità. Inizia dalSoldato Ryan e finisce con un girotondofelliniano intorno alla statua della Pellicolanel Burkina Faso, per raccontare comela regia sia una bugia per dire la veritàconcludendo che non sono i soldi a guidarela Storia dei Film, ma le idee che di conti-All’Ariston da Il sospetto a La sposa promessaProsegue anche a gennaio la rassegna“prima all’Ariston” di San Marinodi Carpi, organizzata dal circolo Nickelodeon.Inizio ore 20.30.Si comincia sabato 5 e domenica 6gennaio con il bellissimo e durissimo IlSospetto, del danese Thomas Vinterberg(della scuola di Lars Von Tryer), conun bravo Mads Mikkelsen premiato aCannes. Il film, racconta la storia di unsospetto (infondato) di pedofilia e di unavera e propria persecuzione.Tutta italiana la pellicola proiettata il 20gennaio, Il rosso e il blu di GiuseppePiccioni, dove Riccardo Scamarcio el’ottimo Roberto Herlitzka interpretanodue professori di una scuola diretta daMargherita Buy. Comicità, commozione,sincerità di sguardo: un mix che fannode “Il rosso e il blu” un film attraente perogni età.Dall’Italia a Israele con La sposapromessa di Rama Burshtein incartellone domenica 27. La pellicolaè ambientata in una famiglia di ebreiosservanti e la protagonista è unagiovane donna che si vede costrettaa sposare il marito della sorella mortaimprovvisamente.Coppa Volpi alla protagonista a Venezia.Domenica 3 febbraio, è la volta diParis-Manhattan di Sophie Lellouche,che racconta di un’insolita farmacistache si rifugia nei film di Woody Allen,trovandovi la chiave di lettura dellasua esistenza.Info: www.circolobrunomora.it[24] - il mese gennaio \2013


7B: le pellicole “invisibili” snobbate dal mercatonuo si rinnovano. Nel mezzo tutti i registiche hanno segnato la storia del cinema.Le proiezioni partiranno il 10 gennaio, eproseguiranno il 17, il 24, il 31 gennaiosempre alle 21,15. Venerdì 11 semprealle 21, 15 parte la rassegna dedicataai film sui concerti, con Tutti per uno (AHard Day’s Night, Gran Bretagna 1963)di Richard Lester, primo film dei Beatles:un’autentica miniera di invenzioni e tantecanzoni del quartetto di Liverpool.Venerdì 18 è la volta di Stop making sense(id, Usa 1984) dove Jonathan Demmele prime nelle saleCinque le pellicoleproposte da Il cinemaInvisibile del Filstudio7B (ore 21).A partire dal 7 e 8gennaio con La guerraè dichiarata, doveValerie Donzelli (che èanche regista) e l’excompagno JeremieElkaim raccontanola loro storia e quellodi loro figlio, colpitoda un tumore asoli due anni. Un filmsorprendente per vitalità,intelligenza e Il distaccohumor. Lunedì 14 emartedì 15 è la voltadi Qualche nuvola, di Saverio Di Biagio,un film fresco e intenso, espressione diuna forma sentimentale di commediaitaliana. Lunedì 21 e martedì 22, è lavolta de Il Campo, di Hernán Belón checon questo film presentato a Venezia eracconta un concerto dei Talking Headsdel periodo funky. Uno dei più intelligentifilm rock mai realizzati, antidoto al kitsche all’estetica del incretinimento. Il 25gennaio, è la volta di Radio On (id, GranBretagna/Germania Ovest 1979) di ChrisPetit, road movie minimalista prodotto daWim Wenders; paesaggi urbani e non,silenzi riempiti dalla musica che all’epocafaceva parlare di una “realtà elettronica”ambientato alla periferiadi Buenos Airesfirma un folgoranteesordio sulla storiadi una coppia problematica.Il 28 e il 29gennaio è in cartelloneGood as you- Tuttii colori dell’amore, diMariano Lamberti.Boicottato dal movimentocattolicoMilitia Christi, Goodas You arriva in salaautodefinendosi ‘laprima gay comedyitaliana’. Frizzante egeneroso il film diMariano Lamberti hala libertà di non prendersi troppo sulserio. Il 4 e 5 febbraio, il bravo AdrienBrody è un insegnante alle prese coldifficile mondo della scuola nel bel filmIl Distacco, di Tony Kaye.Info: tel. 059 236291(Kraftwerk, Devo, Lene Lovich, DavidBowie, Robert Fripp). Infine il primo febbraioè la volta di Home of the brave (id, Usa1986) di Laurie Anderson, film-concertodella grande performer che riprende lospettacolo “Mister Heartbreak” realizzatonel 1984 e che è colorato come unastampa giapponese e pieno di bizzarriesurrealiste.Info: www.salatruffaut.itLincolnRegia: Steven Spielberg.Con D. Day-Lewis, T. LeeJones, S. FieldUscita: 24/1Il film, basato sul best sellerTeam of Rivals, scritto daldrammaturgo Tony Kushner,è incentrato sullo scontropolitico tra il presidenteLincoln e i potenti uominidel suo gabinetto per l’abolizionedalla schiavitù degliafroamericani alla fine dellaGuerra civile.La migliore offertaRegia: Giuseppe Tornatore. Con G. Rush, J.Sturgess, D. Sutherland Uscita 1/1Dopo le contraddizioni della Sicilia di Baarìa, Tornatore raccontaora il mondo dell’arte, attraverso Virgil Oldman, un genioeccentrico, esperto d’arte, la cui vita scorre al riparo daisentimenti, fin quando una donna misteriosa lo invita nella suavilla per effettuare una valutazione. Sarà l’inizio di un rapportoche scovolgerà per sempre la sua vita.Django UnchainedRegia: Quentin Tarantino. Con J. Foxx, L. Di Caprio, S.L. Jackson Uscita: 17/01Ambientato nel Sud degli Stati Uniti, due anni prima dello scoppiodella Guerra civile, il film vede protagonista il premio Oscar JamieFoxx nel ruolo di Django, uno schiavo la cui storia brutale con l’expadrone lo porterà al fianco del cacciatore di taglie il Dott. KingSchultz. Django però ha un solo obiettivo, ritrovare la moglieBroomhilda.cinema


musicaDI di Marina Chiara leonardi BazzaniMa… Ne vale la pena?Torna anche per il 2013 Ne vale lapena la bella iniziativa dedicata aitemi dei diritti, della legalità, della societàe dell’impegno civile, organizzatadall’Assessorato alla Cultura, Politichegiovanili e Memoria insieme al giornalistaPierluigi Senatore che conducegli incontri e ancora con l’AssociazioneLibera, la Libreria Mondadori di Carpi,Confcommercio di Carpi e la Casa delVolontariato.La rassegna di quest’anno, si apre conun doppio appuntamento, lunedì 21gennaio alle ore 21 presso l’AuditoriumBiblioteca Loria e martedì 22 alle ore 9,per le scuole, pressola Sala convegni Casadel Volontariato. Protagonistadei due incontridal titolo Ne valela pena raccontare diguerra? è il giornalistaToni Capuozzo, vicedirettoredel TG5 ededitorialista de Il Foglioche presenta il suonuovo libro, e il titolo cifa capire subito l’importanzadell’incontro del22 con i ragazzi dellescuole carpigiane, Le guerre spiegate airagazzi. Capuozzo parlerà anche del suolavoro di corrispondente di guerra e inviato.“Capita che mi chiedano se ho avutopaura - scrive il giornalista - Sì, spesso.A volte, abbiamo bisogno di avere pauraper capire quanto teniamo a noi stessi,alla nostra vita, la vita normale.Ogni guerra mi ha lasciato qualcosa, etutte insieme mi hanno insegnato quantosia importante la pace, e quanto valoreabbiano le piccole cose che ci circondano”.Il secondo appuntamento dell’iniziativaè per mercoledì 6 febbraio, alleore 21, all’ Auditorium Biblioteca Loriacon il magistrato Raffele Cantone, sultema: Ne vale la pena tifare? Cantone,presenta il libro “Footballclan”dedicato allemafie nel mondo delcalcio e dello sport:un affare in crescitaesponenziale.Scorrendo il cartellonedell’interessanterassegna troviamoDon Virginio Colmegna,protagonista deltema Ne vale la pena aiutare gli ultimi?che parlerà dell’attività svolto dalla Caritasdi Milano e Paolo Belli che, sotto alSi apre con Capuozzoe la guerra nel mondo,il ciclo di incontri dedicatoai temi dei diritti, legalitàsocietà e impegno civiletitolo Ne vale la pena vivere di musica?,presenterà il suo libro “Sotto questosole”: dove va il mondo della musica?.A Palazzo dei Pio fino al 27 In palmo di mano di VaccariProsegue fino al 27 gennaio la mostradi Franco Vaccari, In palmo di manoche, dopo il trauma del terremotoha riportato Palazzo dei Pio a sededi importanti rassegne dedicate all’operadi artisti che hanno fatto la storia dellafotografia contemporanea.La mostra di Vaccari, vero genio creatoree innovatore della ripresa è curata da LucaPanaro è promossa dal Dipartimento Gioventù- Presidenza Consiglio dei Ministri edall’Anci e realizzata da Comune di Carpie da Grandangolo.Vaccari ha messo a fuoco, utilizzandodiversi linguaggi così come gli è congenialefotografie, registrazioni audio-videoe oggetti evocativi, la figura della donnacarpigiana. I quattro lunghi corridoi dellaLoggia rinascimentale di Palazzo deiPio, ospitano interventi multimedialiche ci mettono in relazione con diversetipologie di donne: la guaritrice, lamondina, la trecciaiola e l’imprenditricenel campo della maglieria.Attività tipicamente femminili, benradicate nella cultura locale, che determinaronoil ruolo della donna perl’economia e lo sviluppo dell’industriaterritoriale. Orari: giovedì, sabato efestivi 10 - 13 e 15 - 19 e su appuntamento.Info: tel. 059 649955www.inpalmodimano.it[26] - il mese gennaio \2013


c a r p iIl Giorno della MemoriaTra le iniziative della Fondazione Fossoli per ricordare la Shoah unamostra e uno spettacolo che coinvolgono anche gli studenti carpigianiE’ iniziata la realizzazione del grande “affresco” dell’artistaamericanoLa Fondazione Fossoli celebra il Giorno della Memoria già dal in scena Per ricordare.nella Biblioteca Panizzi. Dal 22 giugno il15 gennaio (ore15, Aula Magna del Rettorato, Via Universitàcantiere 4, a Modena) con sarà l’incontro aperto con Georges al Bensoussan, pubblicostorico edirettore editoriale del Mémorial de la Shoah di Parigi sul temaLa memoria contro la Storia: la fine degli ebrei del mondo arabo(XIX°-XX° secolo). L’incontro è inserito all’interno del progetto Untreno per Auschwitz 2013. Il 27 gennaio Giorno della memoriapresso il Museo Monumento al deportato di Palazzo Pio, alle 11si inaugura la mostra Non più uomo ma numero di Tobia Ravà,in collaborazione con IBC, Musei Civici e Liceo M. Fanti (orari:ven, sab e fest ore 10-13 e 15-19 fino al 28 febbraio). Alle ore15 visita guidata alla mostra, a cura degli studenti del Liceo“M. Fanti” di Carpi. Alle 17, alla Fondazione Fossoli di Via G.Rovighi 57, presentazione del libro Parole trasparenti di DanieleFinzi che raccoglie il lungo scambio di lettere (1938-1945) fradue coniugi ebrei italiani, Adele Foà ed Ettore Finzi.Il 28 gennaio alle ore 11, presso il Cinema - Teatro Eden vaRino Molari spettacoloteatrale rivolto agli studentidegli Istituti superioridi Carpi e realizzatodagli studenti dell’IstitutoLuigi Einaudi di Novafeltria.Lo spettacolo èdedicato a Rino Molari,professore di Letteredi Santarcangelo di Romagna,arrestato per“attività antifascista” nelL’ingresso di Auschwitz1944, rinchiuso nel campo di concentramento di Fossoli e fucilatoil 12 luglio dello stesso anno insieme ad altri sessantaseiprigionieri politici presso il poligono di tiro di Cibeno di Carpi.Info: www.fondazionefossoli.orgXVI edizione del Premio Loria per raccontiRitorna il Premio Arturo Loria il concorsonazionale per racconti breviinediti, promosso dall’Assessoratoalle Politiche culturali e la Bibliotecamultimediale “Arturo Loria” del Comunedi Carpi, grazie al sostegno dellaFondazione Cassa di Risparmio di Carpi,che giunge quest’anno alla sua XVI edizione.La finalità principale del Premio, inomaggio allo scrittore a cui è intitolato,è la valorizzazione e promozione di opereinedite di qualità, espresse nella forma diracconto attraverso la scrittura letterariae ora anche attraverso l’opera audiovisivae la graphic novel.La Giuria è costituita da: Davide Bregola(Presidente) scrittore, giornalista, docente;Alessandra Burzacchini, scrittricee insegnante; Stefano Campanoni, fondatoredi CineAgenzia; Edo Chieregato,insegnante, ideatore e redattore dellarivista di graphic novel “Canicola”; MartinoGozzi, scrittore e docente e AnnaPrandi, direttrice della Biblioteca multimediale“Arturo Loria”, coordinatricedella Festa del Racconto e del Premio“Arturo Loria”. La partecipazione alPremio è libera e gratuita. Le opere devonoessere inviate alla Segreteria delPremio Loria entro sabato 23 febbraio2013. I vincitori saranno proclamati aCarpi nel mese di aprile. Potete scaricarela scheda di partecipazione e il bandosul sito: www.bibliotecaloria.itItalo Calvino e Lele Luzzati tra Fiabe e cittàLa città. Chi meglio di Italo Calvino perla letteratura e di Emanuele Luzzatinell’illustrazione hanno saputo parlarcenee aprirci nuove visioni? ProprioCalvino e Luzzati, due geniali figuredi narratori sono accomunati dallamostra allestita fino al 27 gennaio allaSala ex Poste di Palazzo dei Pio. Il titoloè Calvino-Luzzati, fiabe e città ed èrealizzata da Biblioteca Loria, Castellodei Ragazzi, Musei di Palazzo dei Pioin collaborazione col Museo Luzzati diGenova e le librerie di Carpi. In mostrauna cinquantina di disegni di EmanueleLuzzati, illustrazioni di Genova e Roma edelle fiabe di Calvino. Le opere sono accompagnateda alcune citazioni tratte dalleCittà invisibili. La mostra è integrata da unbrano del filmato del 1985 delle Teche RAI“L’isola Calvino”, in cui lo scrittore spiegail senso della sua opera. La riflessione sultema della città acquisisce una valenzamolto particolare in un contesto come l’attualecarpigiano che dopo il terremoto hamesso in evidenza (e in crisi?) il rapportocittadino-città, in termini fisici e metafisicie ha modificato l’idea stessa e l’immaginedelle nostre città.La mostra sarà visitabile nelle giornatedi sabato, domenica e festivi, dalle ore10 alle 13 e dalle 15 alle 19.Info: tel. 059 649955musica carpi


incontridi Micol LombardiAlla Tenda è… MemoriesAnno nuovo con un ricco cartellone di musica, cinema, letture e mostreIl nuovo anno della Tenda (Viale Molza angolo VialeMonte Kosica), la struttura gestita dall’assessoratoalle Politiche Giovanili del Comune di Modena, iniziacon un mese dedicato alla Memoria. Tutto, dalla mostraospitata nello spazio espositivo, agli spettacoli,ruoterà intorno a questa tema. Il cinema racconteràla memoria con i film Magnifica presenza di F. Ozpetek(10/1 ore 21.30); La passione di C. Mazzacurati(17/1 ore 21.30) ed Ogni cosa è illuminata di L.Schreiber (25/1 ore 21.30).Il 26 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria,La Tenda ospiterà lo spettacolo, Nella testa,nel cuore, nella memoria. Parole, testi, musiche,teatro, canto e ballo uniti nel ricordo. A cura di CAD(Centro di Ascolto del Disagio) di Modena e CommissioneAffari Sociali.Anche le presentazioni dei libri saranno incentratesulla memoria e sul ricordo di anni passati, di esperienze,di momenti difficili o di giornate indimenticabili. Si comincia venerdì 11 gennaiocon Giuseppe “Leo” Leonelli che presenta il suo 1994 conversando con EmilioRentocchini. Per proseguire il venerdì successivo con Yvan Sagnet ed il suo Ama iltuo sogno. Vita e rivolta nella terra dell’oro rosso. E si concluderanno sabato 19 conDentro di Sandro Bonvissuto.Tanti e di ottima qualità saranno gli appuntamenti con la musica live. Si alternerannosul palco: I Dinosauri (12/1), Chicken Queens, i Vulcanophono, Two Lonely Beards eJonathan Clancy, solo per citarne alcuni.Domenica 13 gennaio sarà la volta di un nuovo appuntamento con la rassegna Circaalle sei - Sound Acoustic Set che vedrà protagonista Marco Caraffini e la suaband.Lo spazio espositivo ospiterà, Want to get away from... fotografie di Andrea Bassoli.Una mostra dedicata alle memorie più rappresentative di un viaggio in continua esplorazione.Una piccola sequenza di immagini che raccontano la frenesia ed al contempol’inspiegabile quiete della città di Londra.Università Salotto magicotra patrioti e xilografiaProseguono a gennaio le Iniziativedell’Università per adulti Salotto magicocon incontri gratuiti riguardantiI personaggi e i patrioti modenesidell’800 a cura del prof. G. Montanarii mercoledì 9, 16 e 23 gennaio alleore 17 presso la sala di via Oristanon.64.Ancora in programma il laboratorioCorso di cucito (bimestrale) conV. Mazzamurro a partire da lunedì 7gennaio ore 15.30 sempre presso lasala di via Oristano n.64. Ripartonoa gennaio gli atelier: Corso di lettereminiate (bimestrale) il lunedì alle ore17 presso la sala comunale di viadel Carmine n.15; Restauro ligneoe ceramico (trimestrale) presso illaboratorio della prof.ssa E. Gnoli invia Prampolini; Xilografia (trimestrale)a cura del prof. G. Pisco dalle 16 alle18 presso la sala comunale di via delCarmine n.15. Per atelier e laboratoriè richiesto un contributo spese eassicurazione.Info: www.salottomagico.netInfo: www.latenda.mo.it, tel. 059 214435I beni culturali e il terremotoSi intitola Patrimonio e identità. Ibeni culturali e il terremoto il ciclo diconferenze organizzate da gennaio amaggio dalla Soprintendenza per i BeniStorici, Artistici e Etnoantropologici diModena e Reggio Emilia, presso l’ExOspedale Sant’Agostino (Largo PortaSant’Agostino, 228).Le scosse di terremoto che nel maggioscorso hanno duramente colpito il nostroterritorio hanno causato numerosi e gravidanni al patrimonio artistico. Il lavorodi recupero è cominciato subito e, a seimesi dalla tragedia, la maggior partedelle opere mobili sono state ricoverateal sicuro nel Palazzo Ducale di Sassuolo,sottoposte ad interventi di restauro emanutenzione. Per forza di cose più lentosarà il recupero dei numerosi edificistorici danneggiati dal sisma.Questo ciclo di conferenze intende partireda una riflessione più generale, da unlato sulle azioni intraprese dalla nostraSoprintendenza per la salvaguardia delleopere d’arte del territorio e dall’altrosul valore del patrimonio artistico nellacostruzione di un’idea di cittadinanza edi identità nazionale.Si parte il 22 gennaio alle ore 17,con il Soprintendente Stefano Casciuche terrà la conferenza: Arte ferita. Ilsisma e il patrimonio artistico, mentreil 29 gennaio sempre alle 17, TomasoMontanari, dell’Università degli Studi diNapoli “Federico II”, interverrà su Artefigurativa e identità nazionale. Le conferenzeproseguiranno a febbraio.Info: tel. 059 4395711[28] - il mese gennaio \2013


Fotografie, corsi e incontri alla Circoscrizione 1Numerose le iniziative della Circoscrizione1. Fino al 15 gennaio, presso lasala “Bellini” Centro Storico (ex macello)in via Padre Candido, il Comitatoanziani Centro Storico ha organizzatola mostra fotografica Il Naviglio ierie oggi a cura del “Centro Sociale OrtiAlbareto”. Visite: tutti i giorni dalle 15alle 17 e domenica dalle 10 alle 17.Info: tel. 059 243402.Fino al 13 gennaio è inoltre visitabile ilPresepe all’ex cinema Principe (PiazzaNatale Bruni).Presso la Sala Conferenza 1 di PiazzaleRedecocca, domenica 13 gennaio alle10 si terrà l’incontro del ciclo, Gravidanzae nascita come esperienza di vita ematernità e paternità consapevoli delCircolo Primo Respiro Spazio Nascita:I corsi pre-parto attivi. Relatrice, RitaBeltrame, ostetrica e docente.Info: www.nuovanascita.jimdo.comProseguono gli incontri di Difesa eApertura del Centro Studi la TigreBianca, che si tengono alla Salaconferenze di Piazza Redecocca 1.In calendario: sabato 12 gennaioalle ore 16-18, Taiji quan e patologiaautoimmuni; il 19 gennaio ore15.30-18 si tiene un incontro sulleCostellazioni familiari; mercoledì 23alle ore 20.30, Sapersi difendere,saper vivere e infine, mercoledì30 gennaio alle ore 20.30 Cura eGuarigione in psicanalisi. Info: www.latigrebianca.itA gennaio gran divertimento alla 2Per i bambini tante iniziative legate all’epifania e spettacoli dialettaliProseguono a gennaio le iniziative alla Circoscrizione2. Due sono le Feste della Befana, organizzate il6 gennaio per tutti i bambini. La prima è alle 15.30,organizzata dal Comitato Cittadini Modena Est, allaPolisportiva Modena Est (viale Indipendenza 25). Tantiregalini e spettacolo di animazione per i bambini conMago Lalo.Ingresso gratuito. Info: tel. 059 284109. La secondafesta della Befana, si tiene al Circolo ARCI Montefiorino(via Repubblica dell’Ossola, 82/A) alle ore 9.30con distribuzione delle calze a tutti bambini presenti(Circoscrizione 2 - Tel. 059 2034150). Prosegue agennaio la rassegna Venerdì insieme al dialetto il ciclo di commedie dialettali brillantiorganizzata dalla Polisportiva Modena Est. Gli spettacoli si tengono i venerdì dall’11gennaio al 3 maggio alle ore 21 circa presso Polisportiva Modena Est (viale Indipendenzan. 25).Info: tel. 059 283449Le feste della Befana alla 4Lezioni di Filosofia in quartiere e tanti appuntamenti per i bambiniDall’ 8 gennaio al 12 marzo, tornano le lezioni di filosofiaalla Circoscrizione 4. Titolo dei nuovi incontri condotti dalprofessor Lorenzo Barani, L’arte del Cambiamento. Gliincontri si tengono dalle 21 alle 23 presso la sala delcentro civico Villaggio Giardino, Via M. Curie, 22. Ingressolibero e gratuito.Il 6 gennaio sono numerosi gli appuntamenti con le festedella Befana, che si svolgeranno tutte nel pomeriggio,a ingresso libero e gratuito e con giochi, le immancabilicalze, e ancora doni e buone cose da mangiare. Potetetrovarle presso: Sala Polisportiva 4 Ville (ci sarà ancheuna rappresentazione teatrale), Via Barbolini 7/9 Villanova;Polisportiva Virtus, Via Nicoli 162; Sala Centro Civico Villaggio GiardinoVia M. Curie; Palestra di Marzaglia, a cura dell’ USD Nuova Marzaglia; Sala decentro civico di Cognento, Via De’ Traeri 100 e sala del Circolo Caravan CampingClub via Pomposiana, 305/2.Info: Circoscrizione 4, tel. 059 2034030/9Con gli Amici del librotra ricette e grafologiaProseguono a gennaio le attivitàdell’Associazione Culturale Amicidel libro nella sede di via S. G. Bosco153. Per tutto il mese sarà visitabileuna mostra collettiva realizzata daartisti locali.Sabato 12 gennaio alle ore 17 AveFontana presenta Ricette per viverein salute e ricette vegetariane, IlFiorino editore. Sabato 19 gennaioalle ore 17 Francesco Grimandipresenta Anime e sangue, un giallomedievale. Sabato 26 gennaio alleore 17 Sara Prati e Giorgio Rinaldipresentano C’era una volta l’amore:dall’incontro a una vita insieme -Usanze, riti, tradizioni e ricette. Dal10 gennaio sono aperte le iscrizioniper i corsi di “Disegno dal vero eacquerello”, di “Lettura espressivaa voce alta”, di “Giapponese” e di“Grafologia”.È inoltre aperta la Campagna Iscrizioniall’associazione per l’anno 2013.Info: tel. 059 217530incontri


incontriDI Mirna LorenAl San Carlo Tra grazia e naturaSi conclude a gennaio il ciclo di lezioni del Centro Studi religiosiSi conclude a gennaio il ciclo di lezioni Creazione, originee salvaguardia del mondo nelle culture religiose,a cura del Centro Studi Religiosi San Carlo (via San Carlo9). Venerdì 18 gennaio alle ore 17.30, si terrà l’incontroLa creazione dei generi nel pensiero cristiano. Tra graziae natura con Cettina Militello, direttrice della cattedra“Donna e Cristianesimo” alle Pontificia Facoltà Teologica“Marianum” di Roma, che approfondirà il concetto dinatura e quello di persona. “La pesantezza del dire maschilee femminile, la sua incongruità, nasce dal fattoche l’occidente si è asserragliato attorno a una concezione statica di natura”. L’ultimoappuntamento del ciclo del Centro Studi religiosi è per venerdì 25 gennaio sempre alle17.30 con Simone Morandini, Professore di Teologia sistematica - Facoltà Teologicadel Triveneto, Padova che terrà la relazione su un tema La terra di tutti. Ecologia esostenibilità ambientale nel pensiero cristiano contemporaneo.Info: www.fondazionesancarlo.itAl Forum Monzani il salone dedicato agli sposiIl 19 (ore 14-20) e 20 (10-20) gennaio ritorna al ForumMonzani Lo sposalizio, il Salone della cerimonia nuzialecon tanti espositori specializzati: dagli abiti da sposa e dasposo ai fotografi, catering e location, addobbi floreali,agenzie viaggio, bomboniere, autonoleggio... Sarà inoltrepossibile per le coppie che desiderano capire come orientarsinella scelta del wedding planner e richiedere unaconsulenza gratuita all’Associazione ABC, l’Association ofBridal Consultants. Ma non solo. Sabato 19 gennaio alleore 21 è in programma un seminario con Carla Gozzi,style coach nota per il programma televisivo “Come ti vesti?!”dal titolo appunto: Come ti vesto! Mentre sabato 19gennaio, dalle 16 alle 18 e domenica 20, dalle 10.30 alle12.30 è in programma il workshop: Organizza un matrimonio con Angelo Garini.Il seminario e il workshop sono a iscrizione.Info: www.sposiamodena.comNonantola un PaeseIn mostra testi e fotoSi intitola Nonantola un Paese la mostrache si terrà fino al 20 gennaio, nelrestaurato Palazzo della Partecipanza(in Via Roma) e nei negozi del centrodi Nonantola. Si tratta del frutto di unaricerca fotografica ed etnologica realizzatada Carlo Borsari e dal giornalistaGian Luigi Casalgrandi. Il lavoro prendespunto dal famoso libro “ Un Paese “di Zavattini e Strand su Luzzara. “Lafotografia - dicono gli autori - ha il poteredi fissare per sempre le immagini rendendoleeterne. Con loro, tante storie,spezzoni di vita vissuta, perché tuttonon vada irrimediabilmente perduto.Questa mostra, che ha il patrociniodel Comune di Nonantola, è un veroe proprio lavoro di ricerca sociologicae antropologica che fissa un paese,Nonantola, come si presenta nell’anno2012. I ritratti di persone e di luoghi,riescono a esprimere realmente il sensovero di comunità.Info: www.carloborsari.itI mercoledì dell’Incontroe A proposito di libriRitorna a gennaio la programmazionedell’Associazione L’Incontro (viaCanaletto 100). Per I mercoledìdell’Incontro, il 16 gennaio, FrancescaPiccinini terrà la conferenza:La Cattedrale la Torre civica, Piazzagrande - Beni dell’umanità. Il 23 e30 gennaio e il 6 febbraio “La libertàe la colpa”, tre incontri per riflettereinsieme, confrontare idee con la Prof.ssa Lilliana Mejorin Contaldi. Venerdi25 alle ore 15,30 presso la bibliotecaCrocetta, Via Canaletto, 106, si tieneA proposito di libri appuntamenti inbiblioteca con Fabiano Massimi.Info: http://incontromo.altervista.org/blog/2012/12/Gino Covili: Zebio Cotàl e CavaniAl Centro studi L.A. Muratori opere d’arte, conferenze e laboratoriSi intitola Gino Covili- Zebio Còtal- Guido Cavani: Nelleterre di buio e di luce L’Appennino - L’orgoglio dellasolitudine - Le orme di due irregolari nel cuore di Modenala serie di iniziative culturali e una mostra di opereedite e inedite di Gino Covili in programma presso ilCentro Studi L.A. Muratori (Via Castel Maraldo 19c), dal 12 gennaio al 24 febbraio. Arriva così a Modenail ciclo pittorico di Covili Zebio Còtal, 32 opererealizzate nel 1973 a partire da una lettura intensadel romanzo di Cavani ed esposte solo una volta nel2008 a Serramazzoni. Assieme all’esposizione, sette interessanti conferenze ( inprogramma nei sabati 12, 19 e 26 gennaio e 2 febbraio alle ore 17.30) e trelaboratori didattici rivolti a tutte le fasce di pubblico e di età. La mostra è aperta dalmercoledì alla domenica dalle ore 16,30 alle ore 19,30 e nei giorni di mercoledìe venerdì anche al mattino dalle ore 9,00 alle ore 12,30.Info: www.circolodegliartistimodena.it[30] - il mese gennaio \2013


FRANCO VACCARIIN PALMO DI MANOa cura di Luca Panaro15 dicembre 201227 gennaio 2013Palazzo dei Pio, Carpi (MO)Prove di leggibilitàPiazza Martiri, 68 - Tel. +39 059 649955www.inpalmodimano.it - catalogo APM EdizioniLe dimensioni del gruppo di loghi possono variare rispettando l’esatto rapporto di proporzionein tutti gli elementi che lo compongono.Il progetto è realizzato nell’ambito di Creatività Giovanile, promosso e sostenuto dalPer consentire sempre la chiara leggibilità del gruppo sono sconsigliate riduzioni sotto i 9 cm.Dipartimento della Gioventù - Presidenza del Consigli dei Ministri e dall’Anci - Associazione Nazionale Comuni Italianiph. Gasparini, 1945organizzazionemain sponsorsponsor tecnicocon il patrocinio diincontriin collaborazione coni museiProvincia di Modena


idisegna i tuoi confiniPresidenza del Consiglio dei MinistriWHOWHATYou...ma solo se hai tra i 18 e i 28 anni12 mesi della tua vita. 1400 ore di impegnoe di cittadinanza attivaWHYWHEREHOW MUCHWHENa fianco di anziani, diversamente abili, bambinie ragazzi, per esprimere al massimo le tue capacitàe i tuoi talentinelle ZONE TERREMOTATE DELL’EMILIAcrescita personale: + esperienza > conoscenze = unavera occasione! ...e 433,80 euro ogni mesetutto questo in a short time, nel corso del 2013:il bando straordinario di Servizio Civile Volontariosta per essere pubblicato!Afferra l’idea e lasciati andareInformati su:

More magazines by this user
Similar magazines