Marzo 2009 - Comune di Campegine

comune.campegine.re.it

Marzo 2009 - Comune di Campegine

Poste Italiane - Tassa Pagata

Invii senza indirizzo

Aut. N./DCB/RE/ISI/

118/2004 del 04/02/2004

Il

C di COMUNE

AMPEGINE

PERIODICO D’INFORMAZIONE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

WWW.COMUNE.CAMPEGINE.RE.IT

AUTORIZZAZIONE DEL TRIBUNALE DI R.E. N.1201 DEL 05.12.2007 ANNO 2 - MARZO 2009


2 IL COMUNE DI CAMPEGINE


SOMMARIO

4......

6......

7......

8......

9......

10......

12......

14......

Approvato il bilancio

di revisione 2009

I campeginesi

nel nuovo millennio

Il Comune interviene

in aiuto alle famiglie

ll progetto accoglienza/affi do

in Val D’Enza

Dal comune…

al tuo cellulare

Realizziamo un sogno...

Insieme

Notizie e dintorni

Dai gruppi consigliari

Proprietario e responsabile:

Amministrazione Pro Tempore

del Comune di Campegine

nella persona del Sindaco

River Tagliavini

Impaginazione e Pubblicità:

Pubbl.invest di A.Benassi

Via Sante Vincenzi, 10/a - RE

Tel. 0522 433199

Stampa: Tipolitografi a

L’OLMO soc. coop. soc.

Montecchio Emilia (RE)

Tel. 0522 866904

Questo giornale esce in marzo, mese in

cui in tutto il mondo si festeggia la festa

della donna ed è il primo numero dell’anno

2009, anno in cui secondo tutte le stime

si faranno maggiormente sentire gli effetti

della grave crisi economica globale che sta

investendo pesantemente il nostro Paese.

Che nesso c’è fra le due cose?

A ben vedere c’è un nesso importante

che attiene al futuro del ruolo sociale della

donna.

Sul mercato del lavoro i dati attuali sono

noti. A fi ne 2007 l’Italia è al penultimo posto

nell’Unione Europea quanto a tasso di

occupazione femminile (con un distacco di

quasi 12 punti rispetto alla media U.E.) ed

è uno dei Paesi dove sono più marcate le

discriminazione uomo-donna nell’ambiente

di lavoro in termini di retribuzioni, di carriera

e di stabilità dell’occupazione.

Alla fi ne del 2008, in Italia la disoccupazione

maschile è aumentata dello 0.8%, mentre

per le donne è aumentata dell’1.3% e

con le pessime previsioni sull’occupazione

per il 2009 e 2010, in mancanza di provvedimenti

adeguati, è facile pronosticare un

ulteriore processo involutivo per il lavoro

femminile. Sono le donne a essere più

esposte ai licenziamenti, poste per prime

in cassa integrazione e in mobilità, ad essere

“lasciate a casa” dai lavori precari.

Alcune misure varate fi nora dimostrano di

non tenere in alcun conto questo aspetto.

Ad esempio:

- anziché prevedere nuove misure di sostegno

al lavoro femminile, sono stati bloccati

gli incentivi all’imprenditoria femminile

e alle imprese che assumono donne.

- Sono stati detassati gli straordinari, che

in situazione di crisi come l’attuale non

VUOI CONTATTARCI?

3

IL COMUNE DI CAMPEGINE

servono a nessuno, mentre in situazione

normale aumentano il divario salariale

fra uomini e donne penalizzando queste

ultime, le quali notoriamente fanno molto

meno straordinari.

A questo si aggiungano i tagli alla scuola,

alla sanità e le gravi diffi coltà fi nanziarie

in cui vengono lasciati i Comuni che non

consentono di avere adeguate risorse da

destinare ai servizi per gli anziani o per

l’infanzia. Tutti provvedimenti che ricadono

in primis sulle donne in quanto possono

tradursi in un aumento del loro impegno

tra le pareti domestiche per accudire fi gli o

familiari anziani.

I risvolti della preoccupante recessione

economica in atto si possono osservare

già ora anche nei Comuni della nostra provincia.

Iniziano ad esserci i primi segnali

di rinuncia a servizi comunali per ragioni

economiche, si avvertono le diffi coltà delle

famiglie alla prova con salari, stipendi e

pensioni del tutto insuffi cienti e cresce la

domanda di protezione e di assistenza.

Per uscire dalla crisi occorrono politiche

effi caci che tengano in debito conto la specifi

cità della realtà femminile. Perché per

le donne il grosso rischio è di uscirne più

povere e ancora più penalizzate nel loro

futuro, non solo sul lavoro ma nel loro ruolo

nella società.

Questo sarebbe un grave danno per tutti,

un grave danno per lo sviluppo del nostro

Paese.

Il Sindaco

River Tagliavini

Visita il sito: www.comune.campegine.re.it dove troverai tutti

gli indirizzi e-mail oppure telefona allo 0522/676521 (Rossella o Daniela)

EDITORIALE


4 IL

COMUNE DI CAMPEGINE

APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2009

Il 22 Gennaio il Consiglio Comunale ha approvato il Bilancio di Previsione

del Comune per il 2009 con 10 voti a favore della lista di

maggioranza e l’astensione dei 4 consiglieri delle liste di minoranza

presenti.

All’approvazione in Consiglio Comunale si è arrivati attraverso un percorso

iniziato a metà Novembre scorso con la presentazione di una

prima proposta della Giunta al Consiglio, a cui è seguito un confronto

della Giunta stessa coi cittadini, in un’assemblea pubblica ai primi di

Dicembre. Successivamente si sono svolti gli incontri con le Associazioni

di categoria di commercianti, artigiani e agricoltori e i sindacati

CGIL/CISL/UIL.

Da parte di questi interlocutori è stato espresso apprezzamento per le

scelte compiute dalla Giunta per il 2009 che si caratterizzano in una

RIEPILOGO ENTRATE BILANCIO 2009 % IMPORTI

TITOLO 1- TRIBUTARIE 27 1.945.261,00

TITOLO 2 - CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI DI CAPITALI 14 1.030.338,19

TITOLO 3 - EXTRATRIBUTARIE 11 787.230,00

TITOLO 4 - TRASF. CAPITALI E RISCOSSIONE DI CREDITI 19 1.334.500,00

TITOLO 5 - ACCENSIONE DI PRESTITI 20 1.430.800,00

TITOLO 6 - SERVIZI PER CONTO DI TERZI 8 594.600,00

TOTALE 100 7.122.729,19

RIEPILOGO USCITE BILANCIO 2009 % IMPORTI

TITOLO 1 - CORRENTI 53 3.748.354,19

TITOLO 2- IN CONTO CAPITALE 23 1.605.300,00

TITOLO 3 - RIMBORSO DI PRESTITI 16 1.174.475,00

TITOLO 4 - SERVIZI PER CONTO DI TERZI 8 594.600,00

TOTALE 100 7.122.729,19

ENTRATE CORRENTI 2009 % IMPORTI

TITOLO 1- TRIBUTARIE 52 1.945.261,00

IMPOSTE 1.405.361,00

TASSE 536.400,00

TRIBUTI SPECIALI 3.500,00

TITOLO 2 - CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI DI CAPITALI 27 1.030.338,19

1 - CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DALLO STATO 877.153,59

2 - CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI CORRENTI DALLA REGIONE 64.884,60

3 - CONTRIBUTI REGIONE FUNZIONI DELEGATE 38.800,00

5 - CONTRIBUTI ALTRI ENTI PUBBLICI 49.500,00

TITOLO 3 - EXTRATRIBUTARIE 21 787.230,00

1-PROVENTI DEI SERVIZI PUBBLICI 440.650,00

2-PROVENTI DEI BENI DELL'ENTE 6.000,00

3-INTERESSI SU ANTICIPAZIONI E CREDITI 132.000,00

4-UTILI NETTI AZIENDE, DIVIDENDI 100.000,00

5- PROVENTI DIVERSI 108.580,00

TOTALE ENTRATE CORRENTI 100 3.762.829,19

forte spinta sugli investimenti, nella qualifi cazione dei servizi e delle

attività offerte e in un impegno straordinario in campo sociale con

l’istituzione, fra l’altro, di un fondo per aiutare le famiglie colpite da

crisi occupazionale di cui riferiamo in un articolo a parte.

Il dibattito che ha preceduto la votazione fi nale in Consiglio, si è caratterizzato

per lo spirito costruttivo del confronto da parte di tutti i

gruppi consiliari e per l’unanime sostegno all’impegno straordinario

dell’Amministrazione in campo sociale a fronte delle prevedibili ripercussioni

causate dalla grave crisi economica del Paese..

Nelle tabelle accanto sono riassunti i dati essenziali del bilancio approvato.

TITOLO 1 -TRIBUTARIE

TITOLO 2 -CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI DI CAPITALI

TITOLO 3 -EXTRA TRIBUTARIE

TITOLO 4 -TRASF. CAPITALI E RISCOSSIONE DI CREDITI

TITOLO 5 -ACCENSIONE DI PRESTITI

TITOLO 6 -SERVIZI PER CONTO DI TERZI

TITOLO 1 -CORRENTI

TITOLO 2 -IN CONTO CAPITALE

TITOLO 3 -RIMBORSO DI PRESTITI

TITOLO 4 -SERVIZI PER CONTO DI TERZI

TITOLO 1 -TRIBUTARIE

TITOLO 2 -CONTRIBUTI E

TRASFERIMENTO DI CAPITALE

TITOLO 3 -EXTRATRIBUTARIE


SPESE CORRENTI 2009 % IMPORTI

PERSONALE 34 1.258.797,16

ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO 4 156.151,00

PRESTAZIONE DI SERVIZI 44 1.631.065,43

UTILIZZO DI BENI DI TERZI 0 18.420,00

TRASFERIMENTI 13 491.349,60

INTERESSI PASSIVI ED ONERI FINANZIARI 3 113.701,00

IMPOSTE E TASSE 2 57.870,00

FONDO SVALUTAZIONE CREDITI 0 1.000,00

FONDO DI RISERVA 1 20.000,00

TOTALE SPESE CORRENTI 100 3.748.354,19

SPESE CORRENTI PER FUNZIONE % IMPORTI

FUNZIONE 1- AMMINISTRAZIONE 24 891.357,93

FUNZIONE 3 - POLIZIA LOCALE 2 89.094,18

FUNZIONE 4 - ISTRUZIONE PUBBLICA 24 887.911,00

FUNZIONE 5- CULTURA E BENI CULTURALI 5 192.176,00

FUNZIONE 6 - SPORT E RICREAZIONE 3 104.420,00

FUNZIONE 8 - VIABILITA' E TRASPORTI 5 175.340,00

FUNZIONE 9 - TERRITORIO ED AMBIENTE 19 718.799,00

FUNZIONE 10 - SETTORE SOCIALE 18 658.756,08

FUNZIONE 11 - SVILUPPO ECONOMICO 1 30.500,00

TOTALE 100 3.748.354,19

IMPIANTI ELETTRICI, CIVILI ED INDUSTRIALI

AUTOMAZIONE CANCELLI E BASCULANTI

Righi Ivano E C. s.n.c.

di Spanò Antonio e Rubizzi Denis

Via Quartieri, 5 -Campegine (RE)

Tel. e Fax 0522 677568

Cell. Antonio 333 2336809

Cell. Denis 339 1774367

5

IL COMUNE DI CAMPEGINE

TITOLO 2 -ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO

TITOLO 3 -PRESTAZIONE DI SERVIZI

TITOLO 4 -UTILIZZO DI BENI DI TERZI

TITOLO 5 -TRASFERIMENTII

TITOLO 6 -INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI

TITOLO 7 -IMPOSTE E TASSE

TITOLO 8 - FONDO SVALUTAZIONE CREDITI

TITOLO 9 - FONDI DI RISERVA

FUNZIONE 1 -AMMINISTRAZIONE

FUNZIONE 3 -POLIZIA LOCALE

FUNZIONE 4 -ISTRUZIONE PUBBLICA

FUNZIONE 5 -CULTURA E BENI CULTURALI

FUNZIONE 6 - SPORT E RICREAZIONE

FUNZIONE 8 - VIABILITÀ E TRASPORTI

FUNZIONE 9 -TERRITORIO ED AMBIENTE

FUNZIONE 10 - SETTORE SOCIALE

Dichiarazione redditi, contabilità ordinaria e semplifi cata imprese,

elaborazione buste paga, consulenza fi scale e amministrativa, sportello

telematico per trasmissione pratiche

Via P. Nenni, 6/b - Campegine fraz. Caprara

Tel. 0522 906069 - Cell. 335 1223871

e-mail: studioassociati@alice.it


6 IL

COMUNE DI CAMPEGINE

I CAMPEGINESI DEL NUOVO MILLENNIO

L’evoluzione della popolazione a Campegine dal 2000 ad oggi

Dalla fi ne del 2000 alla fi ne del 2008 il nostro Comune ha

registrato un aumento della popolazione complessiva di

oltre 500 unità, pari a circa l’11%. Una quota importante

all’interno di questa crescita è data dall’aumento di persone

provenienti dall’estero: si è infatti passati dai 99 stranieri

presenti a fi ne 2000 ai 579 al 31 dicembre del 2008. I cittadini

non di origine italiana rappresentano oggi l’11,5%

della popolazione residente.

Il continuo aumento dell’immigrazione incide soprattutto

sulla popolazione in età giovanile: su un totale di 680

bambini e ragazzi fi no a 14 anni, quelli di origine straniera

sono oggi circa il 17% del totale, con un 22,5% nella fascia

prescolare (0-5 anni) e un 13,2% nella fascia della scuola

dell’obbligo (6-14 anni).

La ricerca di un lavoro costituisce il motore dell’immigrazio-

Composizione della popolazione residente al 31/12/2008

ne e il peso crescente dei ricongiungimenti familiari indicano

una progressiva acquisizione di stabilità sul territorio.

Questi dati sono in linea con quelli che si registrano sul

territorio provinciale dove a fi ne 2007 (ultimo dato disponibile)

i cittadini di origine straniera rappresentavano 10,3%,

mentre alla stessa data a Campegine erano il 9,5%.

Risulta invece invertita, rispetto al dato provinciale, la provenienza

dei cittadini stranieri. A Campegine, infatti, la comunità

più rappresentata è quella indiana col oltre il 41%,

seguita da quella marocchina (16,6%) poi quella albanese

(6,4%), mentre a livello provinciale i più numerosi sono i

marocchini (16,3%), seguiti dagli albanesi (11,3%) e infi ne

gli indiani (8,8%).

Maschi Femmine TOT Suddivisione per età

Italiani 2206 2251 4457

Stranieri 315 264 579 0 – 5

anni

6 – 13 anni 14 – 64 anni Oltre 64 anni

TOT 2521 2515 5036 302 378 3.379 977

Principali comunità straniere di Campegine al 31/12/2008: India 238; Marocco 93; Albania 35; Senegal 28; Romania 28.

POPOLAZIONE RESIDENTE DAL 31/12/2000 AL 31/12/2008

COMPOSIZIONE POPOLAZIONE PER FASCE DI ETA’


7

IL COMUNE DI CAMPEGINE

IL COMUNE INTERVIENE IN AIUTO ALLE FAMIGLIE

Varato un fondo straordinario a favore di chi è colpito da crisi occupazionale

Il Consiglio Comunale ha approvato un emendamento

al Bilancio di Previsione 2009 proposto dalla Giunta,

che istituisce un “Fondo straordinario per interventi

in campo sociale” di 40.000 euro a sostegno delle

famiglie che saranno colpite da licenziamenti, cassa

integrazione, o da altri provvedimenti di cessazione

del rapporto di lavoro.

Sarà fi nanziato per la maggior parte destinando a

questo scopo l’avanzo d’amministrazione 2008 e, per

la parte restante, da risparmi sui trasferimenti inizialmente

previsti per l’Unione dei Comuni. Non comporterà

quindi tagli agli altri interventi preventivati.

Il fondo andrà ad aggiungersi agli stanziamenti già

previsti nel bilancio comunale per il “Fondo sociale

affi tti”, il “Fondo sociale utenze” e altri, portando il

totale delle risorse messe a disposizione dal Comune

per sostenere le famiglie in diffi coltà a circa 80.000

euro.

E’ stato inoltre deciso di andare ad una revisione strutturale

delle fasce Isee per i servizi comunali a domanda

individuale (che prevedono una compartecipazione

al costo da parte di chi li usufruisce), fi nalizzata ad

una più alta protezione delle situazioni di diffi coltà.

Con l’istituzione di questo fondo, a fronte di eventi

come quelli sopra citati che modifi chino sensibilmente

la situazione economica delle famiglia, sarà possi-

bile ottenere la rideterminazione di rette e tariffe pagate

per i servizi comunali e aiuti per il pagamento di

canoni di affi tto e utenze, tenendo conto della nuova

situazione creatasi.

Entro la fi ne del mese di Marzo è prevista l’emanazione

del regolamento con i criteri e le modalità di accesso

agli interventi previsti dal fondo.

Per qualsiasi informazione i cittadini interessati

possono rivolgersi al “SERVIZIO SOCIALE” del

Comune di Campegine, in Piazza A. Cervi.

Il regolamento del fondo sarà inoltre pubblicato sul

sito internet del Comune

(www.comune.campegine.re.it).

EDIL COSTRUZIONI

di ZAFFANELLA VALENTINO

Via G. Amendola, 70

Campegine -RE

Tel. e Fax 0522/ 676184

TRENTENNALE

ESPERIENZA IN COSTRUZIONI

CIVILI, INDUSTRIALI

E RESTAURI CONSERVATIVI.


8 IL

COMUNE DI CAMPEGINE

IL PROGETTO ACCOGLIENZA/AFFIDO IN VAL D’ENZA

Gli amministratori della Val d’Enza

stanno sostenendo un percorso di

sensibilizzazione sui temi dell’accoglienza

e dell’affi do familiare a

favore di minori e famiglie in situazione

di diffi coltà.

Cerchiamo di conoscere meglio

questa opportunità.

Il logo del

progetto Affi do

CHE COS’E’ L’AFFIDO FAMILIARE

L’affi do familiare è una risposta di cura, di tutela, di

educazione per bambini e ragazzi temporaneamente

privi di un ambiente famigliare idoneo e per famiglie

che stanno attraversando diffi coltà genitoriali, che si

attiva attraverso l’inserimento dei minori presso un

nucleo famigliare diverso da quello originario.

CHI COINVOLGE

L’affi do è da considerarsi lo strumento prioritario di

accoglienza, in particolare per i bambini di età inferiore

ai 6 anni. Racchiude in se una duplice potenzialità:

offre al bambino la possibilità di crescere nell’intimità

di una famiglia, nonostante le diffi coltà del suo nucleo

di origine e permette ai genitori originari di concentrarsi

sulla soluzione dei propri problemi per maturare,

con l’aiuto degli operatori, migliori competenze genitoriali.

TENDE DA SOLE

ZANZARIERE

INFISSI

INFERRIATE - CANCELLI

PENSILINE ALLUMINIO POLICARBONATO

VENEZIANE - BOX AUTO - GAZEBO

BOX DOCCIA - PORTE RIDUCIBILI

Via A. Meucci 10 a/b

CAPRARA DI CAMPEGINE (RE)

Tel. 0522 677315 - Fax 0522 906240

Cell. 348 3585705 - 348 3585706

LE DIVERSE TIPOLOGIE DI AFFIDO

L’affi do può essere a tempo pieno, ma anche a tempo

parziale (solo per alcune ore al giorno o per alcuni

giorni della settimana), per questo la disponibilità delle

famiglie che accolgono può essere diversa. E’ sempre

previsto un progetto che individui le motivazioni per

cui viene attivato, il presumibile periodo di durata e la

regolamentazione dei rapporti fra bambino, famiglia

di origine e famiglia affi dataria.

CHI PUO’ ACCOGLIERE BIMBI IN AFFIDO

La legge prevede che possano offrirsi per tale esperienza

sia famiglie, sia persone singole. Le persone e

le famiglie interessate ad approfondire questo tema

possono rivolgersi al Servizio Sociale del proprio territorio

per iniziare il percorso di formazione/informazione

e per una complessiva conoscenza della loro

realtà famigliare al fi ne di individuare insieme per quale

tipologia di affi do possono essere disponibili.

Per qualsiasi ulteriore informazione in merito:

Servizio Famiglia, Infanzia, Età Evolutiva

chiedendo della referente per il

Progetto Accoglienza / Affi do

Assistente Sociale Tesauri Antonella

al numero di telefono 0522-860154

oppure inviando una mail a tesauria@ausl.re.it

Via Amendola, 1/C

CAMPEGINE (RE)

Tel. 0522 676329

OCCHIALI DA VISTA, OCCHIALI DA

SOLE, LENTI A CONTATTO, LIQUIDI,

CONTROLLO DELLA VISTA GRATUITO


Ne parliamo col sindaco River Tagliavini.

Sindaco Si cos’è

questa qu novità?

tà t

E’ E un nuovo

servizio s che

consente c

ai

cittadini c che

lo l desiderano

di ricevere ricevere, in

modo gratuito,

direttamente sul proprio cellulare o sulla propria

casella di posta elettronica le notizie più importanti

che riguardano il nostro Comune.

Era previsto nei programmi del 2009 ed eccolo qua:

entro fi ne Marzo il servizio sarà attivo. Un ulteriore

passo dell’Amministrazione Comunale per essere

sempre più vicina ai cittadini.

Quindi nessun costo per chi lo richiede?

No! Come ho detto prima il servizio è completamente

gratuito.

In concreto che utilità può avere per i cittadini?

Si ha la possibilità di ricevere, con un S.M.S. o un’ E-

MAIL, informazioni relative ai servizi comunali come,

solo per fare un esempio, essere avvisati della sca-

9

IL COMUNE DI CAMPEGINE

DAL COMUNE… AL TUO CELLULARE

Al via il nuovo servizio di informazioni tramite S.M.S. e E-MAIL

denza per l’iscrizione dei fi gli alle scuole dell’infanzia

o della scadenza per il pagamento di tributi locali,

ricevere la comunicazione di avvenimenti culturali,

sportivi o riunioni pubbliche.

I campi di possibile applicazione sono diversi e cercheremo

di ampliarli al massimo.

Cosa occorre fare per accedere a questo servizio?

Chi è interessato può registrarsi direttamente tramite

sul sito web del Comune (www.comune.campegine.

re.it), oppure ritirando il modulo di iscrizione presso

tutti gli uffi ci comunali, dove potrà ricevere ogni informazione

in merito.

www.renzonicolini.it

da oggi anche

RINNOVO PATENTI

castelnovo di sotto 0522.682198


10 IL COMUNE DI CAMPEGINE

REALIZZIAMO UN SOGNO... INSIEME

Stipulato l’accordo per la costruzione della nuova sede della “Croce Bianca”

E’ ormai da tempo che la sede dell’Assistenza Pubblica

Croce Bianca di via Podgora 20, a S.Ilario d’Enza, non è più

in grado di soddisfare le esigenze logistiche-organizzative

necessarie per il buon funzionamento del servizio.

Servono spazi confortevoli dove ospitare i circa 30 volontari

che mediamente prestano servizio ogni giorno; un ricovero

mezzi capace di contenere le nostre 10 macchine (attualmente

più della metà dormono all’aperto); locali tecnici

dove mantenere materiali e attrezzature; uffi ci dove poter

gestire i servizi.

E’ di questo che c’è bisogno ed è per questo che il Consiglio

Direttivo dell’associazione, lavora da tempo per l’attuazione

del progetto di una nuova sede adatta a rispondere

alle esigenze presenti e future.

La notizia è che questo intento ormai è realtà con l’avvenuta

sottoscrizione dell’Accordo di programma da parte dei

Comuni di Sant’Ilario-Gattatico-Campegine e della Croce

Bianca e con la presentazione della domanda per il rilascio

del permesso a costruire. La nuova sede sorgerà a S.Ilario,

in via Fellini, a fi anco del distaccamento dei Vigili del

Fuoco.

L’inizio dei lavori di costruzione dell’edifi cio sono previsti

entro la fi ne del giugno prossimo.

Nello stabile si insedieranno anche l’Avis di Sant’Ilario e

Fratelli MAINOLFI S.r.l.

LAVORI EDILI

Via Caduti di Nassiriya,19

Campegine -RE

Tel. +39 0522 677130

Fax +39 0522 677330

e-mail: info@mainolfi .it

www.mainolfi .it

la Guardia medica, denominata ora Servizio di Continuità

Assistenziale.

L’accordo raggiunto prevede che tutte le parti si assumano

l’onere per la costruzione della sede.

Il costo del terreno sarà sostenuto dai tre Comuni e ceduto

in proprietà a prezzo simbolico alla Croce Bianca e i fi nanziamenti

per la costruzione dell’edifi cio saranno sostenuti

per il 50% dall’associazione e per il restante 50 % dalle

Amministrazioni comunali.

Considerando però il costo dell’opera, i mezzi a disposizione

di questi soggetti sono insuffi cienti, si rende quindi

necessario chiedere una compartecipazione delle attività

produttive e della popolazione dei tre comuni.

Solo con l’adesione e la convinzione di tutti sarà possibile

realizzare quest’opera al servizio della comunità.

A breve l’Assistenza Pubblica Croce Bianca inizierà una

campagna di raccolta fondi. Pur consapevoli del momento

di crisi economica che stiamo attraversando, viene chiesto

a tutti uno sforzo per contribuire in virtù del radicamento sul

territorio di questa realtà e del prezioso servizio che quotidianamente

è sotto gli occhi della popolazione.

Ai singoli cittadini, che già generosamente sostengono con

continuità l’associazione per le spese di gestione, viene

chiesto di destinare alla Croce Bianca l’opzione per il 5‰


in fase di dichiarazione dei redditi, che a loro non comporta

alcun costo.

Confi diamo che lo sforzo dei tre Comuni, della Croce Bianca,

delle famiglie, delle attività produttive e professiona-

Il progetto della nuova sede dell’assistenza pubblica “Croce Bianca”

11

IL COMUNE DI CAMPEGINE

li del territorio consenta di portare a termine al più presto

quest’opera di elevata utilità sociale, che diverrà per tutti

motivo di orgoglio.

S U P E R M E R C A T O

TANETO DI GATTATICO

Via Carmi - Ang. Strada Prov.

Campegine - TANETO (RE)

Tel. 0522 902171 - Fax. 0522 902168

conad.taneto@conadcentronord.it

PROVA LA QUALITÀ E LA

CONVENIENZA DEI NUOVI REPARTI

FORNO ARTIGIANALE,

PESCE FRESCO E FRIGGITORIA

Dal lunedì al giovedì

8,00 -13,30 / 15,30 -20,00

Venerdì e sabato

orario continuato 8,00 - 20,00


12 IL

COMUNE DI CAMPEGINE

CAMPEGINE TRA LE NOTE

Un pubblico come sempre molto numeroso, ha partecipato

Sabato 17 Gennaio, presso la sala polivalente del centro

sportivo, allo spettacolo musicale “Campegine tra le note”

presentato dalla SCUOLA DI MUSICA COMUNALE e da

MUSICAMICA.

Una intensa serata di emozioni musicali con gruppi di giovani

e giovanissimi di Campegine che si sono alternati sul

palco eseguendo, con la solita bravura, canzoni nuove e

pezzi indimenticabili.

Un momento dello spettacolo “Campegine tra le note”

CONTINUANO LE VISITE SENOLOGICHE

Sono già oltre 150 le donne che si sono sottoposte fi no

ad ora alle visite mediche specialistiche di prevenzione e

di consulenza per il tumore al seno, organizzate dall’assessorato

ai servizi sociali del Comune di Campegine in

collaborazione con “A.N.D.O.S”. (Associazione nazionale

donne operate al seno) e “SORRIDIA.M.O ALLA VITA”. (Associazione

malati oncologici) e AVIS.

Considerando l’alto numero di richieste ancora da soddisfare

e grazie alla disponibilità dei medici che prestano gratuitamente

la loro opera per questa iniziativa, l’Amministrazione

Comunale ha deciso, in accordo con le associazioni,

di continuare le visite fi no ad esaurimento delle domande.

Le visite devono essere prenotate presso il “Servizio Sociale”

del Comune: si tengono il sabato mattina (di norma

con cadenza mensile) nella sede A.V.I.S. presso il Centro

Culturale.

NOTIZIE E DINTORNI

I RAGAZZI DELLE SCUOLE IN VISITA AL COMUNE

Il Sindaco e gli Assessori hanno accolto in due momenti

diversi gli alunni delle classi quinte delle elementari e delle

classi terze della media, delle scuole di Campegine.

Dopo aver ricevuto il benvenuto da parte dell’assessore alla

scuola, gli alunni della scuola primaria sono stati accompagnati

a visitare i vari uffi ci, dove i funzionari hanno illustrato

loro tutte le caratteristiche della macchina comunale. La

visita guidata si è conclusa nella Sala del Consiglio dove il

Sindaco ha risposto a tutte le loro curiosità.

Diverso il percorso per i ragazzi delle medie. Con questi è

stato simulato un vero e proprio consiglio comunale presieduto

dal sindaco, in cui gli alunni hanno presentato le

loro proposte che sono state messe ai voti come in un vero

consiglio comunale.

Le visite si sono concluse con un gagliardetto ricordo offerto

dal Sindaco agli accompagnatori.

LE TRAGEDIE DEL CONFINE ORIENTALE

Dal 27 Gennaio al 21 Febbraio il Centro Culturale ha ospitato

la mostra documentaria “Fascismo, Foibe, Esodo”.

La mostra, proposta dall’Assessorato alla Cultura del Comune

di Campegine per celebrare il “Giorno ricordo”, è

curata dalla “Fondazione Memoria della Deportazione” e

ripercorre, con 10 pannelli molto suggestivi, il calvario della

popolazione italiana sul confi ne orientale dalla fi ne della 1^

Guerra Mondiale al 1956 – data convenzionale della fi ne

dell’esodo – passando attraverso il periodo fascista, la 2^

Guerra Mondiale, i massacri delle “foibe” ad opera del regime

jugoslavo e il grande esodo della comunità italiana

dalle zone annesse alla Jugoslavia. Il 19 Febbraio la mostra

è stata presentata alle classi terze della Scuola Media di

Campegine.

L’assessore Artioli illustra la mostra ai ragazzi delle medie.


L’OPUSCOLO

DEL VOLONTARIATO

Allegato a questo numero del giornale trovate l’opuscolo

“Per gli altri e per se stessi” dedicato alle Associazioni di

Volontariato che a vario titolo operano nel nostro comune.

L’opuscolo è nato con l’intento di sottolineare il valore sociale

dell’Associazionismo e far conoscere meglio questa

realtà a tutta la nostra popolazione.

Allo stesso tempo o

confi diamo funga da a

piccolo stimolo per er

una partecipazione e

attiva di un numero o

sempre maggiore

di cittadini alla vita

associazionistica

secondo le proprio

disponibilità e propensioni

personali,

nella convinzione

che impiegare il

proprio tempo libero

nel volontariato

sia un modo

profi cuo di aiutare gli li altri

e di stare meglio con se stessi.

Peluqueria

di Cinzia e Antonella

FESTA DELLA DONNA

Via Don P. Borghi, 15/A

Campegine - RE

Tel. 0522 676644

13

IL COMUNE DI CAMPEGINE

“DONNE…ISTRUZIONI PER

L’USO” è il titolo dello spettacolo

offerto dall’Amministrazione

Comunale, domenica 8

Marzo alla sala polivalente del

centro sportivo, in occasione della Festa della Donna.

Basato sulla mitica “Grande Enciclopedia della Donna”

pubblicata p negli anni ’60, cantanti, musicisti e attori hanno

divertito d il pubblico presente, riproponendo, con travolgente

t ironia, i “consigli di costume” di quegli anni. Il tutto condito

d con famosissime canzoni di quel periodo.

IL I CARNEVALE HA FATTO BOOM!!

Una U partecipazione straordinaria di gente ha accolto la 3^

edizione e del “Carnevale di Campegine” che si è tenuta Domenica

m 22 Febbraio.

La L manifestazione organizzata dal Club Forza Napoli e dall’

A.T.I. A “Campegine c’è” in collaborazione con l’Amministrazione

z Comunale ha visto sfi lare lungo le vie del Paese 9

bellissimi b carri e centinaia di maschere di adulti e bambini.

Basti B pensare che solo il concorso per la miglior maschera

fra f i bambini, ha raggiunto il ragguardevole numero di 65

iscritti. is

Per P la cronaca il carro vincitore è risultato quello proposto

da d “Missione Impossibile”.

In copertina un’immagine del Carnevale di Campegine.

Chiuso il lunedì sera e tutto il martedì

Via P. Nenni, 5

Caprara di Campegine (RE)

Tel. 0522 677575 - 677699


14 IL

COMUNE DI CAMPEGINE

DAI GRUPPI CONSIGLIARI

GRUPPO CONSILIARE

“INSIEME PER CAMPEGINE”

DOVERE DI CRONACA

Mesi e mesi di cronaca morbosa e assordante

ci hanno assuefatto ad un paesaggio nazionale

insidioso, uno scenario gotico di immigrazione

violenta e incontrollabile, in preda ai più bassi

istinti, che assedia le nostre città, i nostri paesi,

le nostre famiglie. Non si tratta più del tema della

sicurezza, su cui si sono giocate fortune e disfatte

elettorali. La tranquillità dei cittadini e la solidi

del diritto (la sicurezza appunto), attengono

ad un confronto civile in una democrazia. Qui si

gioca, invece, un’altra partita, che ha a che fare

con la paura, il pregiudizio e una spregiudicata

campagna didistrazione collettiva”.

Sull’onda degli odiosi fatti di cronaca, le agende

istituzionali vengono confi scate dalla “emergenza”,

inondando giornali, e ancora più telegiornali:

il nostro problema sembra uno solo, e si chiama

straniero.

Da Campegine (che è un osservatorio molto

parziale, ma a modo suo rappresentativo della

operosa e benestante provincia italiana) a dire

la verità l’emergenza sembra invece un’altra:

decine di giovani che conoscono la drammatica

incognita della cassa integrazione o della perdita

del posto di lavoro. Basta frequentare i luoghi di

ritrovo in orari non convenzionali, per vedere una

popolazione inedita nei bar a fi anco dei ragazzini.

L’emergenza sembra, vista da qui, piuttosto il

padre di famiglia che, tra un mutuo e un sogno

di pensione, si trova oggi a curare l’orto di casa,

perchè il lavoro non c’è, e non si vede orizzonte.

Tutti lo sanno. Colpisce sempre più vicino, nel

quartiere, tra gli amici, in casa propria. Non è più

una notizia al telegiornale (relegata dopo l’ennesimo

fatto di cronaca nera), diventa realtà.

Il governo, con sinistro cinismo, investe sulle

inquietudini più basse nel momento di massima

insicurezza sociale ed economica. Che si sta

tramutando in erosione morale e civile. Si tratta

di una spirale già vista nel ‘900: strumenti nuovi

per schemi collaudati, che continuano purtroppo

a dare i loro frutti.

Dalla cronaca, invece, è scomparsa rapidamente

la notizia dell’aggressione bestiale al cittadino

indiano, arso vivo nella periferia romana. Un

fatto che aveva suscitato l’intervento dello stesso

Capo dello Stato, ad ammonirci che non si

tratta più di episodi isolati, ma di una deriva in

rapida diffusione nella società. Qualcuno ha idea

di come sia fi nita quella vicenda? Quali siano le

condizione della vittima, o le sorti degli italianissimi

aggressori? Ci aveva colpito di quel crimine

barbaro, il fatto che la vittima fosse indiana.

Uguale in tutto e per tutto a tanti nuovi membri

della comunità campeginese, che sono entrati

nel quotidiano paesaggio sociale del paese. Poteva

essere uno di loro. E quindi uno di noi.

Quando bruciare un uomo “diverso” cessa di

essere una notizia, ed entra nelle “brevi” a bordo

pagina, signifi ca che sta diventando normale

l’abnorme e l’intollerabile.

La Campegine a cui abbiamo sempre pensato

è quella in cui, tra 20 anni, il canuto negoziante

indiano del centro potrà essere intervistato per il

giornalino di “Musicamica”, per raccontarci come

è diventato un membro di questa comunità con

il suo “storico” esercizio. Non certo quando si è

sentito bersaglio, o capro espiatorio della recessione,

che sta sfuggendo di mano ad una classe

dirigente irresponsabile.

GRUPPO CONSILIARE

“PER UNA NUOVA CAMPEGINE”

DAL NOSTRO INTERVENTO IN C.C. IN MERI-

TO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2009

Riconosciamo al Sindaco, un bilancio di attività

che fi nalmente comincia a muovere i primi passi

in positivo rispetto al passato.

C’è anche una maggiore attenzione nei confronti

del nostro lavoro, delle questioni da noi spesso

evidenziate, alle nostre proposte, ai nostri quesiti.

Ne è prova anche la modifi ca della stessa

relazione e del bilancio che accoglie la nostra

richiesta dell’istituzione di un fondo Straordinario

per le famiglie volto ad aiutare la comunità

in questo momento di crisi diffusa e diffi cile.

Continuiamo fi duciosi il nostro percorso in un

ruolo che ci vedrà, comunque e sempre di più,

interlocutori attenti e propositivi …

GESTIONE DEL TERRITORIO

Infrastrutture e viabilità

Nel prendere atto dell’avanzamento del progetto

viabilistico del nostro territorio, non possiamo

non evidenziare che alcune opere si ripetono

nella loro pianifi cazione da diversi anni all’interno

dei programmi. E’ per questo che effettueremo

un controllo attento e puntuale sulle

tempistiche di realizzazione da voi dichiarate,

e sui ritardi vi chiederemo spiegazioni chiare e

pubbliche. Vogliamo anche ricordare la necessità

di un esame e un controllo attento da parte

del Responsabile del settore da un punto di vista

tecnico e da parte del Sindaco e dell’Assessore

delegato da un punto di vista politico e amministrativa

affi nché ciò che si va a realizzare sia

effettivamente progettato in modo corretto…..

per evitare spreco di danaro pubblico.

PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO

I l piano strutturale comunale ridisegna il paese

dando le linee guida strategiche.

Nel nostro Comune, la condivisione delle scelte

amministrative più importanti con la cittadinanza,

il tessuto sociale e il mondo produttivo è

uno strumento democratico che non viene utilizzato.

Non è così in molti altri Comuni dove i

cittadini diventano a tutti gli effetti stakeholder

ovvero portatori di interessi nei confronti di un

progetto che li riguarda da vicino, un progetto

dove la politica resta fuori e ogni cittadino porta

il proprio contributo nell’interesse generale della

collettività. Dove nasce e si fortifi ca l’identità di

Campegine? Dove si teme il nascere di contesti

di degrado? In che modo progettare spazi per le

fasce sociali più deboli, anziani, bambini, famiglie?

Com’è strutturato il nostro territorio? Come

possiamo promuovere il capitale sociale? Come

sarà tra dieci o vent’anni il posto dove viviamo,

dove mettiamo su casa e famiglia, dove lavoriamo

e dove cresceranno i nostri fi gli e i nostri

nipoti? Non c’è tavolo di consultazione né possibilità

di ridisegnare un piano strutturale comunale

con il metodo di “democrazia inclusiva”.

A questo proposito chiediamo almeno che la

maggioranza accolga la nostra richiesta di aprire

in tempi brevi un tavolo di confronto con i gruppi

consiliari dell’opposizione per un aggiornamento

riteniamo doveroso e rispettoso ai rappresentanti

di oltre il 50% della popolazione.

(Sul prossimo numero verrà pubblicato il seguito)

GRUPPO CONSILIARE

“CAMPEGINE TUA”

CITTADINO NON MORIRE !!!

Probabilmente non tutti gli abitanti del nostro Comune

sanno che un loculo nel “futuro” cimitero

avrà un costo di circa 4.000,00 euro, cioè quasi

il doppio del prezzo attuale (+80%).

Comunque proviamo a fare un attimo il punto

della situazione.

Nonostante la crescente carenza di loculi, che

si protrae da diversi anni, ancora oggi non si riescono

ad avviare i lavori di ampliamento e ristrutturazione

propagandati già dal lontano 2006. La

disponibilità di loculi è ormai esaurita da tempo;

addirittura, il sistema del “prestito” (tanto deprecato

dai cittadini) si è completamente esaurito

e si sta quasi esaurendo la disponibilità dei 36

loculi costruiti provvisoriamente.

L’unica cosa che non si sta affatto esaurendo è

il continuo incremento dei costi: nel 2007 il progetto

preliminare prevedeva un importo di spesa

di 600.000,00 euro circa a fronte dei 977.000,00

euro di oggi. A tutt’oggi nessuna opera è stata

ancora appaltata, ad eccezione dell’’incarico

professionale per la progettazione, direzione

lavori, contabilità, coordinamento sicurezza in

fase di progettazione e in fase di esecuzione

lavori (circa 230 milioni del vecchio conio – iva

compresa).

Dopo anni di studi, discussioni e progettazioni

varie, arriviamo ad una tipologia cimiteriale

che comporta un costo di circa 4.000,00 euro

ad avello (loculo), qualora comprensivi di oneri

di manutenzione e gestione!!! Che verrebbero

fi nanziati in parte con il ricavato della vendita

dei loculi stessi ed in parte con mezzi fi nanziari

diversi dalle attività cimiteriali, come si evince

dagli atti di bilancio.

A questo punto ci poniamo una serie di rifl essioni:

Non siamo d’accordo con il sistema

di fi nanziamento dell’opera di cui sopra, in

quanto riteniamo che l’edilizia cimiteriale non

possa costituire fonte d’investimento comunale,

ma debba essere affrontata con autofi nanziamento

senza così sottrarre risorse agli investimenti

con ricadute sui cittadini e ad investimenti

innovativi e capaci di effetti moltiplicatori.

Affrontando però l’opera con

l’autofi nanziamento, visto la costosa tipologia

del progetto approvato, andremmo a gravare

pesantemente sul cittadino.

Sarebbe opportuno, secondo il nostro modesto

parere, rivedere – in entrambi i casi – la tipologia

del progetto al fi ne di ottimizzarne i costi e pertanto

ci viene spontaneo chiederci:

È proprio così brutta e povera, come viene descritta

nella relazione allegata al progetto stesso,

la tipologia attuale?

Non sarebbe stato meglio, con una tipologia cosi

moderna, preoccuparsi di chiedere un parere

alla Sovrintendenza dei beni ambientali visto il

vincolo a cui è soggetta la corte antica (ex legge

1089)?

Ha senso demolire i loculi provvisori, che sono

costati ai cittadini oltre 70.000,00 euro (in aggiunta

ovviamente al costo della demolizione

stessa)?

Non sarebbe più giusto mantenerli in caso di

future carenze, come quella attuale?

Confi diamo che queste nostre rifl essioni e dubbi

vengano fatte proprie dalla maggioranza, dando

luogo allo stesso clima costruttivo, fatto presente

dal Sindaco e da noi molto apprezzato, che ha

ispirato la discussione in Consiglio Comunale

sul bilancio 2009.

GRUPPO CONSILIARE

POPOLO DELLE LIBERTA’ PER CAMPEGINE

Carissimi Cittadini,

purtroppo il primo trimestre del 2009 sta confermando

tutte le perplessità che ci hanno accompagnato

nella seconda parte del 2008. La Crisi

fi nanziaria ha colpito anche l’Economia reale e

molte delle realtà industriali che ci circondano

cominciano ad avere forti diffi coltà e il numero

di disoccupati e Cassaintegrati è in costante

aumento. Proprio in uno scenario di questo tipo

diventa fondamentale razionalizzare al meglio le

risorse pubbliche sia a livello locale che nazionale.

Il Governo ha da poco presentato un pacchetto

di iniziative anticrisi tra cui alcuni incentivi

all’acquisto, nuovi sgravi fi scali e nuove politiche

per lo Sviluppo Economico. Su quest’ottica

anche la nostra Amministrazione Comunale

dovrebbe muoversi; favorire al massimo l’economia

locale con incentivi e sgravi per rilanciarla

con forza. Purtroppo i segnali non sono quelli

attesi ma continua ad essere portato avanti quel

modello pesante e vecchio di concepire il rapporto

tra Comune e cittadini, impari e passivo.

Per esempio ci sfuggono le logiche che hanno

portato la Giunta a fi nanziare con migliaia di

euro l’ennesimo restauro degli uffi ci comunali!

A nessuno dispiacerebbe avere un Comune più

bello, funzionale e moderno ma esistono priorità

più urgenti e importanti; perché non destinare

quella somma ad incentivi per chi volesse aprire

un’attività in paese creando maggiore occupazione

e ricchezza? Perché non destinarla ad aumentare

l’illuminazione complessiva del Paese,

dato che ci sono ancora zone al buio di notte?

E l’elenco potrebbe essere ancora più ricco…

basta fare 2 passi per le nostre strade….

Nei prossimi giorni si dovrebbe entrare nel vivo,

fi nalmente, del nuovo PSC, ovvero l’ex piano regolatore

che per i prossimi anni regolamenterà

ogni aspetto del Territorio e dell’ Economia di

Campegine. Dalle prime discussioni emergono

già alcune perplessità e invitiamo l’Amministrazione

a coinvolgere il più possibile la cittadinanza

con sedute pubbliche, conferenze e incontri

prima che ogni decisione sia del tutto irrevocabile.

Questo passaggio è fondamentale; non si

possono prendere decisioni così importanti solo

tra 4 mura e solo tra pochissime persone!!!

Approfi ttiamo di questo spazio per fare i complimenti

all’Amministrazione, e all’assessore Artioli

per la mostra sulle Foibe allestita in questi giorni

nel nostro comune. Non solo per il tema ma

anche per la volontà di parlare di un argomento

ancora così delicato.

Come sempre invitiamo tutti a partecipare alle

attività del Consiglio Comunale per potersi fare

un’idea ancora più completa delle nostre posizioni.

Saranno sempre graditi suggerimenti e

consigli che potete inviare all’indirizzo email

pdlcampegine@gmail.com

Un cordiale saluto a tutti i Campeginesi.

Mirko Lepre


15

IL COMUNE DI CAMPEGINE

Geom. Cantoni

APPARTAMENTI E VILLETTE

IN PRONTA CONSEGNA

CASE COCCONI

Per info costruzione:

STUDIO CONSULENTI TECNICI ASSOCIATI

Via G. Amendola, 33 - Campegine (RE)

Cell.338 6201705 - Cell. 348 4908755

Tel. 0522 906185


VIA NENNI, 65/A - CAPRARA DI CAMPEGINE (RE)

More magazines by this user
Similar magazines