supplemento 33.qxd - Assilea

assilea.it
  • No tags were found...

supplemento 33.qxd - Assilea

I QUADERNIDIASSILEAcano, quindi, un notevole rischio residuale. E’ ipotizzabile, tuttavia, chequesta tendenza di mercato possa ricevere un ulteriore incentivo dallemodifiche alla normativa contabile implicate dallo IAS 17.2.2.3 Il segmento autoSebbene rappresenti solo il 23,2 % dello stipulato 2003 in terminidi valore, il segmento auto rappresenta ben il 61,2% del totale in terminidi contratti stipulati, a causa di un valore unitario medio inferiore agli altrisegmenti (in particolare immobiliare e aeronavale). Per questo motivo, siaper quanto riguarda i processi di origination del contratto che per quellirelativi alla successiva gestione post-vendita, rappresenta un significativofattore dell’operatività delle società di leasing.Nel 2003 il segmento auto ha beneficiato di una flessione mediamenteinferiore al segmento strumentale e immobiliare, con comportamentidifferenziati tra i diversi comparti riconducibili al segmento auto.Infatti, lo stipulato su veicoli industriali (oltre 3,5 t) si è ridotto di circa il 20%,mentre flessioni più contenute hanno registrato i comparti relativi ai veicolicommerciali (inferiori a 3,5 t) e quello degli autoveicoli. Non sorprendeche la maggiore flessione si sia verificata per il comparto – quello deiveicoli industriali – che ha risentito della crisi dell’autotrasporto e che,come ratio economica del contratto di leasing, presenta le maggiori affinitàcol segmento strumentale. Grazie a questa dinamica diversificata, ilcomparto degli autoveicoli rappresenta ormai più del 50% del segmentoauto in termini di volumi stipulati.Dal punto di vista di questo studio, di particolare rilievo risultanodue tendenze di carattere strutturale:• la crescente rilevanza delle operazioni di leasing “ad alto valore residuo”sul totale del comparto autovetture;• lo sviluppo delle operazioni di noleggio a lungo termine realizzate daoperatori ‘ad hoc’, costituiti sotto forma di società commerciali e spessoemanazioni di società di leasing captive di gruppi industriali oappartenenti a gruppi bancari.Per quanto riguarda il primo fenomeno, le operazioni con un valoredell’opzione finale di acquisto superiore al 10% del valore iniziale del11

More magazines by this user
Similar magazines