MARCO MASINI, Niente d'importante. Il nuovo ... - Campo de'fiori

campodefiori.biz
  • No tags were found...

MARCO MASINI, Niente d'importante. Il nuovo ... - Campo de'fiori

MARCOMASINI,Niented’importante.Il nuovo albumMARCOTODISCO.Il piccolograndeattoreETTOREPETROLINI.Un artistadi varietàANTOINE F.GOETSCHEL.L’avvocatodegli animaliCIVITA NEWS.LetiziaMarchetti,campionessa dimotociclismo


2 Campo de’ fioriSOMMARIOEditoriale:Per ricordare.........................................3L’intervista:Marco Masini.....................................4-5Marco Todisco......................................6Esse animazione ...............................8Quesiti da cammello........................11Roma che se n’è andata:Ettore Petrolini...............................12-13Suonare Suonare:Iron Maiden...................................14-15L’avvocato degli animali.................16Ecologia e ambiente:Mobilità su ferro.................................18Borsite della zampa d’oca...............19Realizzazione di scarpe ortopedichesu misura........................................21La città dell’uomo............................22L’importanza di chiamarsi cittadinidella rete.........................................23La Viterbese ci crede, più prudente ilCivita................................................24Come eravamo:Cesso d’autore....................................25Una “Fabrica” di ricordi:Le feste di San Matteo.........................26Ass. Artistica IVNA:Originalità della cultura ambientale? Sìgrazie!...........................................28-29Il Fumetto:Il sogno della farfalla...........................30La rubrica dei cognomi....................31Rosa Frezza Merlini....................32-33Il muro di Via del Forte...................34L’angolo del Bon Ton:A tavola con gli antichi Romani............35Una Fabrica di Roma completamenteripulita..............................................36Le storie di Max:Gino Paoli...........................................37Civita News ................................38-39Concorso fotografico.......................40Tentato “omicidio alle piante diCastel S. Elia...................................411° Premio balcone fiorito...............41L’angolo del poeta......................42-43Proposte editoriali A.I.D.I. .............44I nostri amici...................................45Oroscopo .........................................46Agenda...................................47-48-49Messaggi.....................................50-51Nel cuore.........................................52Roma com’era.................................53Album dei ricordi.....54-55-56-57-58-59Annunci gratuiti..........................60-61Selezione offerte immobiliari ....62-63Foto di copertina concessa da“Antica fattoria La Parrina”ECCO LA NOSTRAPAGINA DIFACEBOOK!!!CRESCIAMO OGNIGIORNO DI PIU’...STIAMO RAGGIUNGENDOI 1.800 CONTATTICHIEDETE LA NOSTRAAMICIZIA PER TENERVIAGGIORNATI SU TUTTELE NOSTRE INIZIATIVE EDINVITATECI AI VOSTRIEVENTI!!!POTETE RICHIEDERE LANOSTRA AMICIZIA ANCHECLICCANDO SULL’ICONA CHETROVATE NELL’HOMEPAGE DELNOSTRO SITOWWW.CAMPODEFIORI.BIZ!COSA ASPETTATE???TUTTI I NOSTRI RECAPITI UTILIPIAZZA DELLA LIBERAZIONE, 2 - CIVITA CASTELLANA (VT)TEL/FAX 0761.513117 - INFO@CAMPODEFIORI.BIZSiate protagonisti della rivista che amate di più!!!


SURF’S UP ON OAHUAdd 7Barnfield’s Raging Isle Surf & CycleEstablished in 1987, Barnfield’s Raging Isle Surf & Cycle on Oahu’s North Shore has been sellingsurfboard designer and shaper Bill Barnfield’s much sought after boards. All of the boards sold atthis shop are hand made right on premises, where you can watch them being made.Contact: www.ragingisle.com or (808) 637-7797For more information about Oahu, please go to www.visit-oahu.com.# # #Contact:Krislyn HashimotoAccount SupervisorStryker Weiner & Yokota Public Relations, Inc.Phone: (808) 523-8802, ext. 218E-mail: krislyn@strykerweiner.comWeb site: http://media.visit-oahu.com


Campo de’ fiori 11?Paolo Balzamoresponsabileformazione einformazioneCentri Ottici Lisie Bartolomeiwww.lisi-bartolomei.comUn piccolo cammellochiede al padre:“Babbo, babbo, comemai abbiamo questegobbe sulla schiena?”E il padre: “Perché legobbe ci servono perimmagazzinare il ciboquando partiamo per ilunghi viaggi nel deserto.”Non soddisfatto, ilpiccolo insiste: “E perchéabbiamo le cigliacosì lunghe?”. “Perevitare che ci vada lasabbia negli occhi eper schermarli dal soledel deserto”. Di nuovo il cammello piccolo:”Sì , ma perché abbiamo questo pelo cosìfolto?” Ed il padre, pazientemente:”Perchéil pelo ci protegge la pelle dai raggi cocentidel sole e dalle tempeste di sabbia deldeserto.” Il piccolo, ancora:”Babbo babbo,ma come mai noi abbiamo delle zampecosì esili mentre i piedi sono grossi e conquei cuscinetti sotto le dita?” Il padre:“Perché i piedi larghi ci servono per nonsprofondare nella sabbia del deserto” edallora il cucciolo: “Ho capito tuttobabbo, ma allora, se noi siamo fattiper vivere nel deserto, che cavolo cifacciamo allo zoo di Roma?”La barzelletta è vecchiotta, ma come alsolito, ridendo, si può parlare di coseserie, e dato che la mia materia è la visione,ne prendo spunto per parlare di occhi,vista ed occhiali.Il cammello è stato forgiato da MammaNatura in milioni di anni per essere efficientenegli ambienti desertici, con pocheopportunità di mangiare e bere in abbondanza,per camminare sulla sabbia, perresistere ai raggi solari ed all’ambientearido. Gli splendidi adattamenti inventatida Mamma Natura e che lo fanno vincitoreassoluto nel deserto, lo rendono pocoefficiente in altri ambienti, ed infatti il suohabitat naturale è ristretto alle zonedesertiche asiatiche. In altre parole il cammelloè altamente specializzato, moltoadatto per un ambiente ma non per altri.Oltre ai cammelli, Mamma Natura, in milionidi anni, ha forgiato anche i nostri occhi.Li ha fatti per essere efficienti con la lucesolare, per vedere oggetti a tre dimensioni,per vedere cose illuminitate, per vedereoggetti lontani ed occasionalmente vicino,per spostarsi velocemente sui tantioggetti del mondo reale. La nostra vista èQuesiti da cammelloCosì come il caratteristico animale a due gobbe è fatto per il deserto, la nostra vistaè fatta per vedere con la luce del sole. Trascorriamo la maggior parte del nostrotempo con illuminazione artificiale, danneggiando gli occhi.vecchia di milioni e milioni di anni, ma dauna manciata di anni abbiamo stravoltol’ambiente: l’illuminazione artificiale ha piùo meno la stessa età della scrittura, circacinquemila anni, l’alfabetizzazione diffusaha poco più di secolo, e la diffusione deicomputer e dei video giochi poche decinedi anni.Così come il cammello è fatto per ildeserto e non per il clima di Roma, lanostra vista è fatta per vedere con laluce del sole, e noi trascorriamo lamaggior parte del nostro tempo nelchiuso di case ed uffici con illuminazioneartificiale, siamo fatti per spaziarecon lo sguardo da lontano a vicino e passiamo,dai sei anni in poi, ore ed oredavanti ad un quaderno, o ad un libro, opeggio ancora davanti ad uno schermoretroilluminato, siamo fatti per vedere unamela, farci venire l’acquolina in bocca emangiarla, mentre oggi, sempre più spessovediamo quattro segni, li identifichiamocome m – e – l – a, li uniamo, ci facciamola rappresentazione mentale di una mela esolo allora ci facciamo venire l’acquolina inbocca, facendo un continuo sforzo cerebrale(a proposito, lo sapete che in condizionidi riposo fisico l’organo che consumapiù ossigeno è proprio il cervello?).Il piccolo cammello, nato per il deserto, sitrova a disagio nello zoo di Roma. Non èfatto per quello.La nostra visione da uomini di CroMagnondi trentamila anni fa, davanti agli impegnidi lettura, computer, videgames e guida cicrea disagi. Non è fatta per quello.Ed allora? Ci sono tre alternative.La prima è rifiutare la civiltà , andare inuna foresta e vivere di caccia, bacche,radici ed insetti. Certo, non ci sarebberovigili urbani, tasse, scadenze ecc. Qualchevantaggio sì , ma quanto al resto forse unpo’ scomodo e poco praticabile.La seconda è ignorare il fatto, adattarsialle richieste ambientali ed andare avanti esopravvivere, così come va avanti esopravvive il piccolo cammello dentro lozoo. Usiamo la nostra vista ed ignoriamo imessaggi di allarme del nostro organismoche ci dice che il livello di stress crescetroppo, contentiamoci di vedere male,sopportiamo mali di testa, occhi rossi estanchi, sonnolenza, errori, incidenti, scarsirendimenti e scarsi risultati. Si sopravvivesì , ma si sta male.La terza soluzione è utilizzare un aiutoottico che consenta di diminuire lostress ed aumenti benessere ed efficienzavisive. Insomma un occhialenon semplicemente per far vederemeglio, ma per vivere meglio, guidaremeglio, lavorare meglio, leggeremeglio, imparare meglio....e poi, dei benefici e vantaggi che ci possonoderivare dall’uso di un occhiale antistressne parleremo il prossimo mese...Hasta la vista!


12Campo de’ fioriRoma che se n’è andata: luoghi, figure, personaggiEttore Petrolini - Un artista del variètèPetrolini è quella cosa che ti burla in ton garbato. Poi dice: “Ti ha piaciato?”di Riccardo ConsoliEttore Petrolinilo abbiamo giài n c o n t r a t o .Cosa ci resta di lui?Ben poca cosa.Qualche disco diGastone, qualchevecchio film custoditoin una scatola dilatta, poco altro. Egliè morto giovane,troppo giovane, aveva soltanto cinquantadueanni.Ci ha lasciato anche alcuni libri dove sonocontenuti, in ordine sparso, facezie, aneddoti,sciocchezzuole; Petrolini amava scriverequasi quanto recitare e si infastidivaquando qualche pedante gli faceva osservazionisulla sintassi o sulla punteggiatura.Al diavolo i pedanti, era solito dire. Comedargli torto! Per tenerseli lontano avevaintitolato uno dei suoi libercoli: Ti ha piaciato?Essendo un gran giocoliere con le parole,condusse una vita da guitto, da attore, daastro nazionale e da vedetta internazionale,egli fu un implacabile freddurista tantoche, sul letto di morte, vedendo entrare ilsacerdote con l’olio santo, sussurrò la suaultima battuta: Adesso si che sono fritto.Un gran giocoliere abbiamo detto: macchiettista,canterino, fine dicitore, inventoredi una nuova espressione teatrale. Egliriuscì ad intuire che nella realtà il buffonenon era lui che faceva ridere gli spettatoristando sul palcoscenico, ma gli altri: ipagliacci veri, gli arrivisti, i ruffiani, le prostitutedi alto bordo.Vuoi conoscere qualcosa di quello che fu ilsuo vastissimo repertorio? Ebbene questoera costituito essenzialmente da: colmi,lazzi, scherzi, inezie, stupidaggini, freddure,cose serie piuttosto che da facezie,cose molli e cose dure, cose dette o ancorada dire, frasi fatte, frasi sfatte, desideriodi morire, salamini e caffè e latte e poiancora parodie, caricature, canzonette,prese in giro, imitazioni di cervelli pocosani, aneddoti e avventure di teatro, storiechiare e storie scure, sguardi arditi,appuntamenti di donnine innamorate, convulsioni,svenimenti, baci, smorfie, letterinequasi sempre profumate, bianche,azzurre, verdoline, ma rigorosamentesgrammaticate.Questo è il libro bello e brutto, pazzo,sciocco e intelligente, non c’è niente e c’èdi tutto, c’è di tutto e non c’è niente,minestrone di sciocchezze, sale e pepe,pepe e sale, miele, zucchero, amarezze,ruzzoloni per le scale, fischi, applausi ealtre cose, buonumore, menefreghismo,parole in libertà . Chi l’autore? Petrolininaturalmente! Tizio, Caio e Petrolini sonostati tre poeti dozzinali, zero geni e tre cretini.Il libro è nato così , leggilo e, infine,se ti ha piaciato, puoi anche ridere!Egli era solito attraversare il palcoscenicocon un passo di danza che accompagna ilmotivo della canzone, mostrava un guantoattaccato all’altro, che era calzato.Questa camminata l’ho inventata io, anchequesta è una cosuccia mia, è una cosucciasenza pretese, ma è mia. Non l’hofatta neanche registrare, è di pubblicodominio, altri avrebbero detto: Made inGastone, ma questa è una mia trovata eme la scimmiottano tutti i comici del varietà, i miei guanti bianco latte sono elegantissimi,guardateli! Però il guanto biancolatte è pericoloso, una volta, sorbendouna tazza di latte, distrattamente mi sonobevuto un guanto.Quante invenzioni ho fatto io! Discendo dauna schiatta di inventori, di creatori, quantagenialità nella mia famiglia! Mio padre,per esempio, ha inventato la macchina pertagliare il burro, una cosa semplicissima,un pezzetto di legno alle cui estremità èattaccato un sottilissimo fil diferro ad arco. Il mio genitorefu immediatamente plagiato,infatti, eliminato il pezzo dilegno, col solo filo hannocostruito uno strumento pertagliare la polenta. Poi e’venuto un certo Marconi cheha abolito pure il filo.Mia madre? Anche lei unagrande inventrice, anzituttoha inventato me e poi aveva ilsenso dell’economia sviluppato fino allagenialità figuratevi, io mi chiamo Gastone,ebbene, lei mi chiamava semplicementeTone... per risparmiare il gas. Adesso tuttimi chiamano Tone, quante donne si contenterebberodi mangiare pan...e tone!Io sono Gastone, artista cinematografico,fotogenico al cento per cento, numero dicentro nel variè tè , fine dicitore, frequentatoredei bal - tabarins, conquistatore didonne a getto continuo, un uomo incredibilmentestanco di tutto, un uomo cheemana fascino.Qui c’è quasi tutto Petrolini!Figlio di un fabbro ferraio di Ronciglione enipote di un falegname con bottega in ViaGiulia, quindi popolano del miglior lignaggio,Ettore Petrolini fin da ragazzo frequentadiversi teatrini romani,improvvisandosi attore per divertimento;l’ambiente dei baracconi di PiazzaGuglielmo Pepe, dove Petrolini fa le sueprime esperienze artistiche, è quellodescritto più tardi nella sua commedia: Ilpadiglione delle meraviglie.Dopo aver vissuto per qualche tempo, ladura esperienza del riformatorio, a quindicianni decide di lasciare la casa paternaper dedicarsi interamente alla carrierateatrale e decide di seguire una compagniadi attori ambulanti; il suo vero esordio


Campo de’ fiori 13Ormai affermato, l’artista parte per unaserie di tourné e all’estero, in Egitto e nellecolonie italiane di Cirenaica e Tripolitania;con la sua compagnia gira poi le principalicittà europee. A Parigi, ottiene quello checonsidera il più alto riconoscimento, vieneinvitato a recitare Il medico per forza allaComé die Franç aise, tempio di Moliè re. Siesibisce anche a Londra, Berlino e Vienna.Nel 1935 abbandona le scene perché sofavvienein un teatrino di Campagnano.Dopo questo inizio non proprio trionfale, ilgiovane Ettore, che all’epoca si fa chiamareEttore Loris, si esibisce per lo più inteatrini di terz’ordine, ma anche in alcunicaffè concerto di buon livello, come ilGambrinus e il Morteo di Roma.“ … Debuttare a Roma! Al Gambrinus! IlGambrinus era una specie di chalet avantialla Stazione di Termini, locale di terz’ordine,ma per me, di primissimo ordine. Perme era la Scala, il Teatro Reale dell’Opera,il Colosseo... Era tutto!... “Ha appena diciannove anni, quando, nel1903 incontra Ines Colapietro, che permolti anni sarà la sua compagna di lavoroe di vita, nonché la madre dei suoi figli.Ines ha soltanto quindici anni ed è stataingaggiata come cantante dal Gambrinusinsieme alla sorella Tina; Ettore ed Inesformano un duetto comico, continuandoad usare per qualche anno, il nome d’arteLoris.Nel maggio 1907, Ettore Petrolini e InesColapietro ottengono una scrittura per unatourné e in Sudamerica, la coppia si esibiscein teatri e caffè - concerto inArgentina, Uruguay e Brasile, doveriscuote grande successo, ma a Rio deJaneiro Petrolini ha un attacco di appendiciteche lo costrinse a restare lontanodalle scene per un mese. Dopo un interventod’urgenza e dopo un periodo di convalescenza,il suo ritorno è trionfale, tuttigli artisti del teatro rinunciano alla paga insuo favore, in una sola serata Petroliniincassa quattromila lire.Dopo Rio de Janeiro Petrolini rimane ancoraqualche mese in Sud America, in queglianni egli aveva già messo a punto unrepertorio di macchiette e molti dei suoipersonaggi come: Giggi er bullo, il SorCapanna, i Salamini, Fortunello, diventanopunti di riferimento per una comicità cheegli così riassumeva:“ … Creare, in generale, non è fare lariproduzione del vero. Incarnare, interpretareun tipo non significa crearlo. E, diavolo!Se non l’ha creato neanche l’autore!Creare è un’altra cosa. E’ mettere almondo ciò che non esisteva prima, ilresto più che creare si chiama imitare, maimitare non è arte perché se così fosse cisarebbe arte anche nella scimmia e nelpappagallo. L’arte sta nel deformare … “Alcuni dei caratteristici numeri comici, naticome semplici macchiette, vengono rielaboratida Petrolini che conferisce loro spessoree consistenza di veri personaggi dicommedia. E’ questo il caso di Gastone,nato da una macchietta, del Bell’Arturo,ripreso più volte fino ad diventare il tragicomicoprotagonista, un altro personaggioscaturito da una macchietta, dell’AnticoRomano - Nerone, una parodia della Romaimperiale. Alcuni critici teatrali volleroattribuire a questa un riferimento alregime fascista e Mussolini in particolare,ma il personaggio petroliniano risale al1917, mentre Mussolini sale al potere nel1922.Nel 1910, di ritorno dalla fortunatatourné e in Sudamerica, Petrolini è scritturatoda Giuseppe Jovinelli per il suonuovo teatro di Piazza Guglielmo Pepe,inaugurato nel 1909 con uno spettacolo diRaffaele Viviani e qui ottiene un tale successoche, dopo due stagioni, la SalaUmberto firma con l’attore un contratto triennalein esclusiva riconoscendo aGiuseppe Jovinelli una penale di ottomilalire.“ … A Roma, dopo pochi giorni, fui scritturatosu la parola, senza contratto scritto, alire sei al giorno da don Peppe Jovinelli, aPiazza Guglielmo Pepe, oggi completamentesparita che in quell’epoca era unenorme piazzale consacrato alle baracchedei ciarlatani ed era il ricettacolo di vagabondie poveri guitti. C’era di tutto, perfinoqualche cosa di interessante, se non dibuono. Era un’accozzaglia di passatempiper tutti i gusti, uno più sollazzevole dell’altro,non escluso quello dell’alleggerimentosimultaneo del portafogli e dell’orologio.La grande piazza ospitava ogni sortadi baracconi, dal tiro al bersaglio al museoanatomico, dal carosello al teatro dei galliche cantavano e ballavano prodigiosamentesopra una lastra di bandone. Al TeatroUmberto agiva allora la primaria compagniadrammatica (così diceva il cartellone)di Gennaro Manzo. Il repertorio?Truce: La vendetta del forzato, RiccardoCuor di leone, Mastro Titta il boia di Roma,Il pugnale rivelatore e altre bazzecole delmedesimo calibro. Come prova mi affidaronouna particina insignificante nel drammaL’assassinio del corriere di Lione … “Nel 1915 si costituisce la Compagnia deiGrandi Spettacoli di Varietà Petrolini, chemette in scena le prime riviste, a partiredagli anni venti, il suo repertorio si arricchiscecon una serie di commedie di autoriitaliani scritte appositamente per lui oadattate alla sua comicità , ma Petroliniutilizza anche commedie di altri autori:come Alfredo Testoni, Renato Simoni,Roberto Bracco, Luigi Antonelli, Ugo Ojetti,Salvator Gotta, Fausto Maria Martini.La produzione del Petrolini commediografonegli anni si fa più ricca e complessa, sipassa dalle macchiette alle prime riviste, aifortunati atti unici come: Amori de notte eRomani de Roma, alle commedie degli ultimianni: Gastone, Il padiglione delle meraviglie,Benedetto fra le donne,Chicchignola.ferente di una grave forma di angina pectoris.Muore il 29 giugno 1936 all’età di 52anni.Ettore Petrolini fu spesso interprete, avolte autore di canzoni, grande successomusicale del 1926, fu Una gita a li castelli,nota anche con il titolo: Nannì , scritta daFranco Silvestri, ma la sua canzone piùnota è senza dubbio: Tanto pe’ cantà , ilcui testo, scritto da Alberto Simeoni einciso da Petrolini nel 1932, divenne subitoil simbolo di un certo modo di essereromano, al punto che fu ripresa negli annisuccessivi da quasi tutti gli artisti più rappresentatividella capitale, fra cui GigiProietti, Gabriella Ferri e Nino Manfredi.Era solito chiedere, sai quale è :Il colmo di un cane: Dimenare lacoda…dell’occhio.Il colmo della curiosità per un religioso:assicurarsi se la camicia di San Giovanniera di…Battista.Il colmo dell’economia: Ordinare in trattoriaun osso buco, mangiare il buco e lasciarl’osso pel giorno dopoIl colmo per uno zoppo: Mandar via unimportuno…su due piedi.Sai qual è l’animale più disgraziato? E’l’agnello, perché o muore scannato, omuore castrato o muore becco.Sai perché tutti i preti vanno aSalsomaggiore, Fiuggi e Montecatini?Perché vanno lì Preti e tornano Curati.Perché al cavallo si mette il morso?Perché non se lo può mettere da sé .Il mestiere più pericoloso: E’ quello delcalzolaio, perché se sbaglia la misura…cirimette la pelle.Petrolini è quella cosa che ti burla inton garbato. Poi dice: ti ha piaciato?


14Campo de’ fioridi Carlo CattaniLe origini del mito /libroRagazzotti forever!Chi non ha mai incontrato sulla propriastrada (spero non di notte…)un fan degli Iron Maiden? Uhm...tra voi vedo tante braccia sventagliantiil fiero vessillo del “pugno a corna” mapochissimi palmi di mano aperti alla …bene, bene...INTENDITORI, dunque! E allora, per ipochi che non avessero avuto incontri ravvicinaticon tali tipi umani (tranquilli ragazzi,vi voglio bene….sono stato anch’io unodi voi!), elementi esterni di riconoscimento...profuturo... sono, vediamo un po’ ….un giubbotto di pelle nera (il “chiodo” ofcourse!) con al di sotto una t-shirt anch’essa,solitamente, nera, con un fronte astampa dai colori sgargianti e un’immagineorripilante tra “collo e ombelico” …con,in gran spolvero, sempre e solo lui …lamostruosa mascotte “Eddie”, illustrata “inaction” in una delle tantissime ambientazionicreate dai fantastici pennelli di DerekRiggs; e poi, due gambe sottostanti rivestitedi jeans (blu o neri), una testa benL’attuale formazione “a sei” degli Iron Maidencoltivata di capelli e, talvolta, a tener su lebraghe una cartuccera da mitragliatrice(!!!) bella cromata, scarpe da ginnasticamo(ooo)lto vissute o stivale di pelle sdrucito,mettiamoci anche un polsino “par elsudor” e, preferibilmente, le mani ben“intascate” nel succitato “chiodo”: ecco,sì , questa è propriol’immagine tipica del“really fan” degli IronMaiden! Questi ragazzi,sicuramente, saprannomolto della loro banddel cuore leggendospesso del gruppo dalleriviste e dai tantissimisiti web specializzati delsettore “hard & heavy”riportanti puntualmenteminime notizie e dichiarazionidella formazioneinglese ma, sfogliandole pagine del libroscritto da Mick Wall,La copertina di IRON MAIDEN il primo lp del 1980giornalista musicale inglese, già autore dinumerosi libri biografici inerenti altregrandi bands, ne verranno, sicuramente,a sapere ancor di più! In realtà , il libro inquestione, uscito in Italia nel 2010 per le“edizioni BD”, è una quasi integrale traduzionedell’originale “Run To The Hills”(nda: prende il titolo da un famoso hitdegli I. Maiden uscito nel 1982), pubblicatonel 1998 ed aggiornato con capitoliche coprono i successivi 12 anni, fino all’uscitadell’ultima opera discografica degli“Iron”, quel “The final frontier” che, editoad agosto dello scorso anno, si è piazzato,tra maltrattamenti ed acclamazioni di criticae fans, al vertice della classifica di venditadel nostro Paese per diverse settimane,così come avvenuto in tante altreparti del pianeta. L’autore ha “ricucito” itanti momenti cruciali della vita degli IronMaiden, raccogliendo testimonianze direttedi protagonisti e di persone a loro prossime,a partire dai pensieri-parole-operedel “founder member” Steve Harris, il“MONARCA“ degli Iron Maiden, bassista eautore fondamentale del “songbook” delLa prima formazione degli Iron Maiden


Campo de’ fiori 15gruppo. Nella seconda metà degli anniSettanta la scena musicale londinese èfondamentalmente animata dalla culturapunk, i vecchi alfieri dell’hard rock (LedZeppelin, Black Sabbath,J udas Priest,Deep Purple, Uriah, Heep-Nazareth intesta) hanno già espresso il loro meglionel lustro precedente e ci sono giovani chevogliono affacciarsi alla ribalta …seppurnel quartiere natio e dintorni, proponendola propria musica: tra quest’ultimi c’è“Arry” all’anagrafe Steve Harris, nato nel1956, da padre camionista e madre casalinga,primo ed unico maschio di quattrofigli.In definitiva, il libro ci conduce dalla camerettadi Steve Harris, nella sua casa natale,a Leytonston nell’East London, undistretto periferico di Londra, fin sulleassi dei sontuosi palchi allestiti per i faraonicitours della “vergine di ferro “(nda :traduzione alla lettera di Iron Maiden, unmicidiale strumento di tortura del passato)”,raccontando dei primi passi mossi daSteve nel tenace intento di costituire laSUA band, delle prime esibizioni al Cart &Horses e al Bridge House nel ‘75 ….i pubdel suo quartiere, degli incontri con personaggiche entreranno /usciranno/ resteranno/aiuteranno gli Iron Maiden (Paul DiAnno, Clive Burr, Dennis Wilcock, DaveMurray, Martin Birch, per estrarre soloqualcuno dalla foltissima schiera) del fortissimo(ancora in corso) sodalizio con RodSmallwood, il (potente e gran) manager“in chief” della band, riportando delletante difficoltà incontrate lungo la stradaverso il successo, volando panoramicamentesulle vicissitudini dietro ogni uscitadiscografica e organizzazione dei mostruositour mondiali.Con 15 album di inediti, a partire dal mitico”Iron Maiden” del 1980, opera annoveratatra i “classici” della cosiddetta NewWave of British Heavy Metal, movimentomusicale britannico ben definito per protagonistie stile, vitale tra la fine del ‘70 e iprimi anni ’80 (appartengono a questascena anche i Saxon, Def Leppard, Tygersof Pan Tang, Diamond Head), giungendo,come si diceva, al 2010 con l’ultimo “Thefinal frontier”, passando attraverso la pubblicazionedi decine e decine di singoli, picturesdisc, limited edition, greatest hits,live albums, dvd e forsennati tour “davvero”mondiali, hanno dalla loro parte milionidi fans conquistati, oltre che con la loromusica, un vero marchio di fabbrica,anche con il loro atteggiamento fuori edentro il palco sempre estremamente“frendly” …e sono sempre lì jeans e chiodopiù che mai intenti a…..non avvistare laloro “final frontier” !Carlo Cattani ©/agosto 2011Steve Harris, bassista e fondatore della bandSteve Harris & il manager Rod Smallwod,cuore & cervello degli Iron Maiden


16 Campo de’ fioriL’AVVOCATO DEGLI ANIMALIGiurista nel canton Zurigo, Antoine F. Goetschelè il primo e unico difensore al mondo di cani, gatti, mucche,galline, tartarughe, pappagalli.. e perfino di un luccio.dell’Avv. IlariaBecchettiAntoine F. Goetschelè un giurista moltospeciale: è l’avvocatodegli animaliper il cantoneZurigo.Cinquantatrè anni,da 25 si occupadegli aspetti legalied etici legati allaprotezione deglianimali, e dal 2007ne rappresenta gli interessi di fronte alleautorità competenti in materia ed ai tribunalidel cantone Zurigo: è il primo e unicodifensore degli animali al mondo.È passato dai 30 iniziali, agli attuali centocinquanta/duecentocasi l’anno, riguardanticani, gatti, mucche, galline, tartarughe,pappagalli.. e perfino un luccio.In quest’ultimo caso ha perso e la sconfittagli brucia non poco. Ma di certo è riuscitoa portare dinanzi adun giudice un giovanepescatore reo di avercatturato un luccio dicirca 10 kg a seguito diuna lunga lotta con l’animale.Goetschel ha impugnatola legge contro lacrudeltà sostenendoche l’uomo avrebbedovuto tagliare la lenzaIl meglio di sèGoetschel lo dà neidivorzi: poichè haottenuto che il giudice“ascolti” l’animale perstabilire chi dei due loama di più e poterloavere in affidamento,prorpio come un figlio!per evitare al luccio di soffrire. Il pescatore,infatti, si era vantato sulla stampa dicome fosse riuscito a domare un luccio di116 cm e di aver condotto una lotta dioltre dieci minuti con l’animale prima chequesti cedesse all’amo assassino.“Si tratta di comportamenti insensibili neiconfronti degli animali” – ha tuonatoGoetschel – e non si illude: ci sono animaliche suscitano affetto ecompassione, un pesce nonè in grado di commuoverci.Ma non resta con le mani inmano e intanto medita diricorrere contro la sentenzadel tribunale distrettuale diHorgen che ha assolto ilpescatore maltrattatore, inquanto, a dire del giudice,ha adoperato una normaletecnica di pesca in acquaLa carica di avvocato degli animali rappresentaun terzo della sua attività complessivamenteesercitata. Ma Antoine non lo faper denaro (percepisce la metà degli onoraridelle cause degli umani)!dolce.Ma il meglio di sé Antoine lo dà nei divorzi.La materia, si sa, è attualissima e lui sioccupa di dar voce alle preferenze deglianimali in caso di separazione dei suoipadroni.Proprio come succede con i figli, Goetschelha ottenuto che Fido venga “sentito” dalgiudice, affinchè questi possa rendersiconto a chi dei due è più affezionato.Affidarlo a chi lo ama di meno lo farà sicuramentesoffrire, pensa Goetschel. Cosìaiuta barboncini e yorkshire a deciderecon chi vivere.A Zurigo l’avvocato degli animali è statoistituito nel 1992 e rappresentato daGoetschel dal 2007.Oggi per lui la carica di avvocato degli animalirappresenta un terzo dell’attivitàcomplessivamente esercitata. Ma Antoinenon lo fa per denaro (afferma di prenderela metà degli onorari che percepisce nellecause degli umani): e’ convinto che perseguirele violenze e le persecuzioni suglianimali renderà la società migliore e nonpuò resistere alla soddisfazione di vederepunito chi scarica la propria frustrazione ecattiveria su un animale indifeso.


18Campo de’ fioriEcologia e AmbienteMobilità su ferroTratto ferroviario Civitavecchia - Capranica - Orte nell’occhio del mirino. Già dal 2007 l’UnioneEuropea lo ha inserito nel quadro generale di sviluppo delle Reti Transazionali del vecchio continenteLa necessità di realizzarela linea ferroviariatrasversaleper collegare ilTirreno conl’Adriatico, si sentìgià alla fine delsecolo scorso.Infatti il collegamentotra il porto didi GiovanniFrancolaCivitavecchia equello di Ancona,avrebbe permesso non solo di rivalutare esviluppare tali porti, ma anche di portareun reale sviluppo alle acciaierie di Terni ealle cartiere di Fabriano. Ma si dovetteaspettare fino al 28 ottobre del 1929 perchéfosse aperta tutta la linea da Orte aCivitavecchia, per una lunghezza totale dicirca 85 chilometri.Pur essendo questaferrovia un’importantevia di comunicazione,con il corso degli annisi è fatto ben poco perrivalutarla, forse nonsi è potuto o volutocomprendere fino infondo l’importanza e ibenefici che essaavrebbe portato per ilnostro territorio, sia inAperto nel 1929 e chiusonel ‘94, il tratto ferroviariodeve essere riattivato per ilbene dell’Alto Lazio, datroppo tempo ormaiconsiderato “periferia diRoma”, e che non avràmai, così , una propriaeconomiatermini di mobilità che di occupazione esviluppo turistico. Così , per colpa di unafrana, fu chiuso un primo tratto nel1961, per poi chiudere definitivamenteanche quello Orte-Caprinica, il 25settembre del 1994.Soltanto nel 2007 l’UnioneEuropea ha inserito il collegamentoCivitavecchia- Caprinica- Orte,nel quadro generale di sviluppodelle Reti Transazionali Europee,riconoscendo alla lineaCivitavecchia-Orte un’importantefunzione di connessione con il corridoio1 Berlino - Palermo, incentivandole cosiddette autostrade delmare. Se si riaprisse questa trasversale,molti paesi della Tuscia avrebberonuove opportunità . Per troppo tempoViterbo e provinciasono state sottoposte ascelte romanocentriche.Continuare significherebbenon riusciread avere mai una economiapropria.E’ ora di prendere iniziativeche facciano davolano per un territorioche ha già pagato unprezzo troppo alto.L’alto Lazio ha delleenormi potenzialità , in termini di luoghiunici per le loro specificità , ma senza leadeguate infrastrutture sarà sempre condannatoad essere la periferia di Roma.Credo che ora spetti anche alla politicalocale impegnarsi perché possano dinuovo i cittadini fruire di questo bene eaffinché presto le stazioni dei tanti comunidella Tuscia possano vedere rinascerequesta importante mobilità su ferro.


Campo de’ fiori 19La borsite della zampa d’ocaUn’infiammazione che colpisce non solo gli anziani ma anche i giovani sportividel Dottor PatrizioLazzarinifisioterapistaChe cos’è lazampa d’oca?La zampa d’oca, chedeve il suo nome alpeculiare aspettoanatomico, è untendine comune atre muscoli: il gracile,il sartorio e ilsemitendinoso. Essasi inserisce sulla facciainterna dellatibia, subito al disotto dell’articolazione,ed è separata dal sottostante legamentocollaterale mediale attraverso unaborsa sierosa di scorrimento.Che cos’è la borsite e perchè si sviluppa?La borsite è un’infiammazionedella borsa sierosa interposta tra la zampad’oca e le strutture profonde. Il meccanismoche la produce è prevalentementemeccanico, legato alla frizione, anche se èpossibile che, per contiguità , un’infiammazioneprofonda coinvolga anche laborsa sovrastante. La borsite della zampad’oca è in genere provocata da una mancanzadi elasticità dei muscoli sartorio,gracile e semitendinoso, che si traduce inun’eccessiva tensione del loro tendinecomune. Come conseguenza, esso sviluppaun’importante frizione contro le strutturesottostanti (il legamento collateralemediale), infiammando la borsa sierosainterposta.Nell’anziano, un’artrosi sottostantepuò provocare per contiguità l’infiammazionedella borsa.Analogamente, nel giovane, ancheuna lesione meniscale può esserecomplicata, se trascurata, dauna borsite della zampa d’oca.Chi ne è colpito?Le borsiti della zampa d’oca sonoperlopiù appannaggio di giovanisportivi, nei quali esse si configuranocome overuse syndromes,ovvero patologie da sovraccarico.Fa eccezione a questa regola laborsite dell’anziano, che si sviluppaper contiguità su di una sottostanteartrosi del ginocchio.Come si manifesta?La borsite della zampa d’oca ècaratterizzata da dolore localizzato sullafaccia interna del ginocchio, esacerbatodal movimento e alleviato dal riposo. Lapalpazione locale risveglia la sintomatologia.Quali esami sono utili?La diagnosi è esclusivamente clinica. Aconferma di un preciso sopetto clinico, lospecialista può richiedere un’ecografia,che dimostrerà le caratteristiche lesionibursali (versamento, edema). Poichè laborsite della zampa d’oca si associa spessocon affezioni intra-articolari (artrosi,meniscopatia), è frequente che lo specialistarichieda indagini aggiuntive (radiografia,risonanza magnetica) al fine diBorsite retrocalcaneareescludere le patologie suddette.Come si cura?Tutte le borsiti si giovano della sospensionedell’attività fisica per alcune settimane,dell’assunzione di farmaci anti-infiammatorie dell’applicazione di una borsa delghiaccio a periodi alterni. Quando questipresidi non siano sufficienti a garantire laduratura risoluzione del disturbo, bisognaricorrere a programmi riabilitativi specifici,quali lo stretching dei muscoli sartorio,gracile e semitendinoso (così da diminuirela tensione del tendine). Terapie fisichequali gli ultrasuoni, laserterapia, ipertermiae la ionoforesi possono coadiuvare ilprocesso di guarigione.


Campo de’ fiori 21REALIZZAZIONE DISCARPE ORTOPEDICHE SU MISURALe scarpe ortopediche su misura sono ausili ortopedici per la riabilitazione e il trattamento di stati patologici dei piedi. Questipresidi medici su misura vengono prodotti a partire da un modello fabbricato individualmente per il paziente. La scarpa èprovvista di tutti gli elementi costruttivi necessari, sotto il profilo ortopedico e della tecnica calzaturiera.RASSEGNA STAMPASCARPE E DISTURBI AI PIEDIDa una ricerca del mensile Class emerge che i piedi di un italiano su quattro sono irregolari e non conformi alla media. E a sorpresasono i piedi maschili più a rischio. Sotto accusa finiscono proprio le scarpe che, per quasi 15 milioni di italini, rappresentanouna fonte di gravi disturbi.(Adnkronos Salute)Soffrono di mal di piedi causato da scarpe e tacchi 15 milioni di italiani. I disturbi provocati vanno dalla scoliosi, dalle tendinitisino ai più comuni calli e verruche. La scelta delle scarpe è quindi un passo fondamentale nella vita di una persona...(www.alcatraz.it)I PIEDI IN FORMAIL 70% DELLA POPOLAZIONE, CIRCA 15 MILLIONI DI ITALIANI, SOFFRE DI MAL DI SCHIENA15mila passi al giorno. In 70 anni si percorre, camminando, 4 volte il giro del mondo. Senz’ altro un impegno gravoso peril nostro corpo, anche perchè questa “maratona” giornaliera viene fatta con calzature inadeguate in posizioni innaturali...(Il Sole 24 Ore)Per realizzare delle scarpe ortopediche su misura c’è bisogno di una prescrizione medica. Dopo uncolloquio personale con il paziente e dopo averlo informato, lo specialista discute il caso con il tecnicoortopedico. Il presupposto per il successo di questi ausili consiste nella collaborazione tra ilmedico, il tecnico ortopedico e il paziente, collaborazione che deve essere improntata sulla massima fiducia.Grazie all’utilizzo di moderne tecniche e alla formazione dei nostri collaboratori il LABORATORIO ORTO-PEDICO FLAMINIO è in grado di realizzare la calzatura adatta ai problemi più difficili del piede, quali:piede diabetico, piede piatto, piede varo, notevoli accorciamenti della gamba, amputazione dell’avampiede,artrosi, piede reumatico, frantumazione del calcagno, elefantiasi, paralisi flaccida e spastica.PROCESSI DI LAVORAZIONE DI SCARPE SU MISURAED ESEMPI DI MODELLI DI ALCUNE CALZATURE ORTOPEDICHEREALIZZATE DAL LABORATORIO ORTOPEDICO FLAMINIO.Dott. Daniele CervoniLaureato in TecnicheOrtopedichePer maggioriinformazionio appuntamenti:CentroOrtopedicoFlaminioTel. 0761.517744Cell. 339.1816523


22 Campo de’ fioriLa città dell’uomoUn inferno giorno e notte. Caos, rumori ed artificialità. Altro che “Civitas Dei”!del Prof. MassimoMarsicolaLa città dell’uomo laincontri alla periferiadelle campagne, interritori estorti allibero fluire delleacque, in luoghi untempo calmi. Al suoingresso, da qualsiasiparte il viandanteprovenga, c’è uncartello invisibile consu scritto “silenzio”.Già , perché ti siavverte che se parli non potrai cogliereappieno i suoni, i rumori, i colori, gli odori,i fetori, gli schizzi, i lazzi, gli scarabocchi…Come sempre, per comprendere, ènecessario il silenzio!Ma quelli che vi abitano – subito ti saltaagli occhi questa cosa – non sanno faresilenzio. Non sanno che cosa sia. Si puòdire dunque, che la città dell’uomo èrumore. Giorno e notte. Un ronzarecontinuo di voci, di tonfi, di schianti, di frenate,di rotaie grattate, di televisori accesi,di radio, di telefoni che trillano… Nonc’è un solo elemento naturale. Tuttoè artificiale. Persino i piccioni e gli stornisembrano tenuti in vita dai colori di suoniche solo loro odono; straordinario sottofondofatto di palpiti animali che soloun’attenzione distratta può cogliere. Saltaagli occhi che “la città dell’uomo non è lacittà di Dio”.La città dell’uomo è un inferno; nonpuò essere l’ideale “Civitas Dei”.La realtà è ben altracosa dalla fantasia,s’affrettano a dire isapienti. E la realtàindossa la corazzadell’effimero, del pettegolo,del curioso,del saputo. Nessunopuò togliersela.Nemmeno chi alzassegli occhi al cielonell’estremo tentativodi individuare unavia di fuga può farcela.E’ grigio il cielosopra la città dell’uomo.Una cappa dismog soffocante cheimpedisce al sole dientrare, di fender le nebbie, di tergere ilsuolo. Non c’è modo, non c’è tempoper fuggire da questa malattia che sichiama caos. Aspetta! Un modo c’è :non più solo la scienza, non più il solo io,ma Dio che illumina le tenebre, dirada lenebbie, restituisce equilibrio e tempo… ein luogo del caos genera un cosmo chelibera e dal quale nessuno se ne vuoleandar via.Il filosofo tedesco Martin Heidegger nell’ambitodel cui pensiero, ai giorni nostrimolti indugiano, conclude che se l’essereparla, lo fa soltanto attraverso la poesia.Da un lato questa soluzione conforta isostenitori del logos giacchè la poesia è“poiesis”, produzione da parte del logosmediante la parola; dall’altro fa saltare agliocchi quanto il concetto di essere vengadiluito e ridotto dal giudizio umano, che lopiega nell’ambito dei suoi stessi limiti.L’essere, oltre che nella poesia, parla nelsole, nella pioggia, nel vento, nelle montagnee nei mari, nei fiori e negli animali…inmille e mille modi…, in infiniti modi. Certo,non stentiamo a credere che nell’ambitodella prigione che l’uomo si è costruito eche abbiamo chiamato “la città dell’uomo”,solo flebili voci passano, sfuggendo al frastuono.Del resto, la città , dominio dellatecnologia, interamente costruita dalle suestesse mani, è il suo orgoglio. E anche sein essa vive male, non sarà tanto scontatoammetterlo.


Campo de’ fiori 23L’importanza di chiamarsi …cittadino della Rete!La prima Guida pratica alle pagine multicolore dell’informazioneSeconda partedi Patrizia CaprioliAh! Sospiratevacanze!Un anno intero trascorsosui sudatilibri o nei sudatiuffici e finalmentearia pura, nottiinsonni, mare,spiaggia, abbronzaturae nulla più!Cosa ci sarebbe piaciutotrovare in Rete quelle rare volte chenel mese di Agosto avremmo deciso difare una capatina inInternet con il nostrocellulare o Smatphone,Ecco cosacercare ininternet perrilassare lanostra mentein vacanzaoppure con il nostroIpad?Prima cosa avremmosenz’altro voluto cercareun qualsiasi sito perrilassare la mente. Maqueste indicazioni valgonoper ogni qualvoltache desideriamo riposarci!Magari avendo a disposizione una schermataabbastanza grande come quella delnostro Ipad oppure avendo comprato unLettore per Ebook volete leggervi un buonlibro, magari un giallo!Provate a connettervi al sito di Giornalion Web (http://giornalionweb.com/ebookgialli-gratis),dove potete scaricarvi gratislibri Gialli di scrittori italiani e stranieri, mase date un occhiata all’elenco che è allavostra sinistra vi renderete conto che questosito vi dà la possibilità di accedere allalettura di opere che trattano varie tematiche:dall’Horror alla Poesia. In più è possibileaccedere alle pagine di molti quotidianionline, dalla Repubblica al Corrieredella Sera. Un’altra cosa che di sicuropiace fare quando si è in pieno relax sonoi giochi enigmistici come Cruciverba,Sudoku e rompicapi vari, ecco per voi ilsito Giochi di enigmistica e video gio-chi on line gratis (http://www.cruciverbaonline.it/),oppure il simpaticosito AriaFritta (http://www.ariafritta.it/modules.php?name=Cruciverba), da dove poteteaccedere anche alla sezioneCartoline animate o virtuali permandarle a tutti i vostri amici lontanie vicini!L’indomani volete andare a fare un’escursioneo una passeggiata molto lunga manon siete sicuri del tempo che farà ? In duesecondi potete contattare il sito meteorologicodi Il Meteo.it (http://www.ilmeteo.it/)e prepararvi all’occorrenza.Vi siete dimenticati lo spazzolino a casa ecercate un negozio per comprarlo? Oppureavete un attimo di manca per il vostroCentro Commerciale e volete respirare ariadi carrelli della spesa ed ascoltare il suonorassicurante di una cassa del supermercato?Andate sicuri su ApertoDomenica,un motore di ricerca dove troverete inegozi e i supermercati che fanno aperturestraordinarie nel mese di Agosto. Idealeanche per chi ama restare nella propriacittà per godersi gli autobus che giranosemi vuoti per il centro! Ma se siete troppoappiccicati alla vostra sdraio e nonvolete proprio smettere di ciabattare per lavostra casa delle vacanze potete usufruiredi un servizio di acquisti online che porteràil negozio direttamente da voi. HappyNetwork (http://www.centricommercialivirtuali.it/), vi apre la strada alle milleopportunità per fare la spesa virtuale, unpasso in più per meglio utilizzare le potenzialitàdi Internet.Per chi volesse rilassarsi ai fornelli, invitodedicato magari ai mariti e non alle loroconsorti che già cucinano tutto l’anno, visono due siti che potrebbero fare al casovostro: A Tavola (http://www.mangiarebene.com/)e Giallo Zafferano(http://www.giallozafferano.it/), due risorseche vi seguono passo passo nei vostriesperimenti culinari.E chiudiamo con il ballo. Sì , per chi amarilassarsi ballando ma vuole affinare leproprie tecniche o per chi non sa ballareecco che dal sito Tutto Gratis ho selezionatoper voi la sezione che tratta dei Corsidi danza online (http://www.tuttogratis.it/attualita/corsi_danza_gratis/),magari prima di fare una capatina in pistaio mi butterei a capofitto in qualche videoesplicativo, veloce e sicuro, per fare bellafigura con gli amici e magari condividere iltutto su Facebook e You Tube, se no chevacanze sono? Buon rientro a tutti...L’ANGOLO DEL PROF.A cura di Patrizia CaprioliMini-spazio dedicato a siti, portali, risorse in rete (gratis!) da poter usufruire come supporto didattico per gli insegnantiinteressati a dare sempre nuovi input ai loro piccoli studenti.Ludicer.it: http://www.ludicer.it/Sito dedicato ai cartoni animati, ai fumetti ed ai telefilm per bambini. Con la possibilitàdi vedere in streaming alcuni episodi dei personaggi preferiti dai più piccoli.Buone rientro a scuola!


24Campo de’ fioriE’ iniziato il campionato di serie DLA VITERBESE CI CREDE,PIU’ PRUDENTE IL CIVITAdi Secondiano ZeroliSarà pure il CASTELRIGONE la squadrafavorita del girone Edel CampionatoNazionale di serieD, ma la VITERBE-SE di quest’anno cicrede davvero epunta, senza mezzitermini, alla promozionein “Lega Pro”.Le difficoltà peròsono tante, perchéa parte la consistenzadelle avversarie più accreditate,sembra che al termine della stagione, nonverranno giocati i “play – off” e dunque,per essere promossi, bisognerà assolutamenteclassificarsi al primo posto. Impresadifficile da raggiungere, visti anche gliorganici delle compagini rivali. Come dicevamoall’inizio, è il CASTEL RIGONE lafavorita, secondo il parere, certamentequalificato, dei diciotto allenatori dellesquadre partecipanti. Ben quattordici “trainer”indicano nell’undici di DAVIDE MEZ-ZANOTTI, l’equipe che potrebbe “ammazzare”il torneo, già al termine del gironed’andata. Tra le altre favorite viene indicataanche la VITERBESE,che si divide le bricioledei pronostici con l’AREZZO, lo SPOR-TING TERNI ed il PONTEDERA. Ed ilCIVITA CASTELLANA? La squadra di PIE-RANGELI viene vista come un complessoben amalgamato ed in grado di disputareun campionato da mezza classificata ed atale proposito il direttoresportivo VITTO-RIO GIOVENALE precisa:“Abbiamo unprogetto triennale daonorare: quest’anno ilnostro obbiettivo èquello di avvicinarciquanto più possibileai vertici della classifica,negli anni a venire,tenteremo, contutte le nostre energie,di arrivare alparadiso della C2”.E’ invece più spavaldoil pronostico del tecnicodella Viterbese,RAFFAELE SERGIO,che afferma “La miaViterbese la vedo protagonista,insiemeall’AREZZO, alloSPORTING TERNI edal CASTEL RIGONE.Tutte e quattro misembrano alla pari,ma noi non possiamofallire, per il quartoanno, il ritorno alcampionato professionistico.”Intanto la prima giornata si ègià disputata ed i risultati sono stati iseguenti: DERUTA-VITERBESE 1-1, C.CASTELLANA-TRESTINA 0-0, PONTEDE-RA-PIERANTONIO 1-1, C. DI CASTELLO-AREZZO 0-4, TODI-CASTEL RIGONE 1-2,ORVIETANA-ZAGAROLO 2-2, SANSEPOL-CRO-SPORTNG TERNI 0-3, SANSOVINO-PONTEVECCHIO 2-4, SPOLETO-PIANESE3-0.


Campo de’ fioriCome eravamo25Cesso d’autoreDopo l’anno deiCosmati, che hacelebrato degnamentei fasti dellanostra magnificacattedrale, ecco il2011 “Anno dellaceramica”. Già laceramica, il DNA chedi Alessandro Soli caratterizza fin dallanascita ogni civitonico,sia essa artistica che industriale, quellache malgrado tutto fa ancora da veicoloall’ economia locale, quella ceramica cheFoto di Flavia Tronti, tratta dal suo libro “Personale al completo”.in cinquant’anni “Doppo tante crisi,Civita è rimasta sempre a galla!” comeho scritto già nella mia poesia “Comefarò ”.Quale migliore occasione scrivere ancorauna poesia sulla ceramica, o megliofocalizzare il lavoro del ceramista,magari quello di una volta, come vedretequi di seguito. Essa ha partecipato alconcorso nazionale di poesia “RobertoCostanzelli” indetto dagli eredi in collaborazionecon l’amministrazione comunale.Mentre sto scrivendo, ancora nonconosco l’esito di questa gara letteraria,pertanto consapevoleche il giornaleuscirà a premiazioneavvenuta, possoproporvela in anteprima.Prima però ,vorrei parlare unpoco di questa figura,appunto il ceramista,un lavoratore“sui generis”, che dasempre si alza prestissimo,che faticain fabbrica, forseoggi un po’ menodal punto di vistafisico, ma è pursempre rimasto lostesso. Cambiano imetodi, cambiano iposti di lavoro, ormai si“cola” da anni, i robothanno preso il postodello stampaggiomanuale, la tecnologiae il progresso gli hannotolto l’arte di creare,ma il ceramista civitonico,malgrado la silicosi,rimane e rimarràsempre il simbolo diCivita Castellana.CESSO D’AUTOREForni e fascine,cà sole e paglia,quante mattine,porcellana o terraglia!Bagnato o spruzzato,stampato o colato,quanto calore, quanto sudore,immenso amore, cesso d’autore!Respiro affannoso, polmoni strozzati,anni passati, mai più ritornati.Polvere e fumo che annebbia la vista,questa è la vita del ceramista.Sempre fedele, mai traditore,innamorato pazzo del “cesso d’autore”.Alessandro Soli


26Campo de’ fioriUna “Fabrica” di ricordiPersonaggi, storie ed immagini di Fabrica di RomaLe feste di San MatteoUn cicloantico, colorisbiaditi,voci fioche e confuse,una banda con labianca divisa estivache accompagna icanti dei fedeli, ladi Sandro Anselmi lunga fila della confraternitacon le candeleaccese e SanMatteo su tutti, serio, alto nel piedistallo,avanzare per le vie del paese…Quante preghiere segrete per avere ognibene per sé e per i propri cari, quantadevozione e quanta fede per il SantoProtettore che veniva festeggiato alla finedell’estate.Il 21 Settembre era quasi terminata la raccoltadelle nocciole e si pensava alla vendemmia,ma le feste, le uniche allora aspettate per tutto l’anno, dovevano essere partecipate, e tutti, smessi i panni logori della campagna,sfoggiavano, con ostentata disinvoltura, quello buono della festa.Forse un gelato, o un bicchiere di birra, premiavano un anno di attesa e di duro lavoro, ma era bello così !Protegge i tuoi valoriSilvia Malatesta - Via S. Felicissima, 2501033 Civita Castellana (VT)Tel.0761.599444 Fax 0761.599369silviamalatesta@libero.it


Campo de’ fiori 27


28Campo de’ fioriAssociazione Artistica IvnaORIGINALITA’ DELLA CULTURA AMBIENTALE? SI’, GRAZIE!INTERVISTA A SABRINA SCIARRINI, ASSESSORE ALLA CULTURA E ALL’ISTRUZIONE DEL COMUNE DI VGNANELLO“Il termine culturaabbraccia tanterealtà ed implica inse stesso un aspettodi localizzazione.C’è la cultura e cisono le culture:quella con la “C”maiuscola è una cura della Prof.ssa qualcosa di elevatoMaria Cristina che accomuna leBigarellipeculiarità . Allorapossiamo trascendere,identificando le realtà culturali chequotidianamente troviamo. Un assessorealla cultura non ha le possibilità economicheda spendere e così le sue proposte equelle dell’amministrazione partono daVignanello, inserito e proteso in un territoriopiù vasto, con lo sguardo attento allavalorizzazione dello stesso, dei suoi prodotti,delle sue potenzialità .Facendo un’anamnesi delle risorse esistenti,ho predisposto e proposto interventivolti a supportare l’ambiente culturalelocale sollecitando e valorizzando lamemoria storica, l’attualità , creando i presuppostidi unificazione delle sinergie. Trale innumerevoli iniziative posso citare l’esempiodel “Teatro di scarpetta”, ilballetto di Roma, realizzazione in collaborazionecon il Comitato deifesteggiamenti classe ’65 che ha dispostola logistica, i mezzi e le risorse.Un’altra iniziativa è quella in occasionedell’inaugurazione della FontanaBarocca per la quale e “intorno” allaquale ha avuto luogo un concertodell’Orchestra di Terni composto da60 elementi. Accompagnata da unatarga artistica di W. Togni, la Fontanadel 1600 è un’ opera molto importantepoiché ci permette di ripercorrere virtualmentele orme barocche, suonandoHändel alternato a musiche attuali: dallostile seicentesco fino ai nostri giorni.L’intento di innestare gli eventi in quelleche sono le realtà significa anche gestirele iniziative associative cercando di mediare,un’idea di valorizzare la promozione diun percorso senza poter attingere a risorseeconomiche del settore, ma soltantonell’ottica fattiva della vivacità associativa,una sorta di condivisione dei mezzi del“consorzio” operativo con le diverse realtàsul territorio.Non abbiamo la forza di autofinanziare lacultura come Ente Comunale, perché nonè attivo un percorso virtuale o virtuoso intal senso. In questi anni il Comune haincoraggiato numerose associazioni,tra cui sicuramente ha promosso laIVNA in un’idea di far emergere laricchezza artistico-culturale consorziandolain modo che operasse in sinergiacon altre realtà , curando un calendariodegli Eventi secondo lo sguardo d’insiemesuggerito dalla pianificazione annuale delComune, le risorse della Pro-loco, facendoun programma a tutto tondo, visto che èlì che confluiscono tutte le realtà .Per quanto riguarda il mio operato possoannoverare anche l’idea che la culturadovesse entrare in un sistema di iniziativeimportanti, come quella di ViterboFestival, l’appuntamento annualecon Gabriele La Porta, fortemente connessoa tematiche di storicità del paese,dando spazio a chiunque potesse offriretestimonianza volta alla valorizzazione diquelli che sono i talenti per cui le varie rappresentazionidel libro riguardanti il territorio…quindile persone e gli autori diVignanello che si sono susseguiti: i libri diPaolo Andreocci, il Diario di ElvioCardarelli, le poesie di Alfredo Mercutello,il libro storico del prof. Augusto Pacelli etanti altri. Dalla letteratura alla poesia, dall’artescritta a quella visiva.Anche la presenza istituzionale del LiceoArtistico dà la possibilità di fare sistemacon il territorio e poter così interagire inmodo sinergico con la produzione culturale:questa scuola si inserisce, infatti, apieno titolo insieme all’Alberghiero diCaprarola nella struttura della ComunitàMontana, attingendo da bacini d’utenzadiversi per un diverso obiettivo educativo.Essi completano e compenetrano il territorio,storicamente a cultura rurale, nell’ambitoformativo enogastronomico, creativodi alto valore educativo, partecipando “inprimis” allo sviluppo delle competenzeartistiche e professionali.In questi ambiti dell’istruzione, l’associazione,che si innesca benissimo per taleobiettivo collaborando a promuovere laCultura, con un notevole numero di eventi,collaborazioni di qualità mirati allo sviluppodel pensiero filosofico contemporaneonon svincolato dal sociale, è laIVNA, nella quale tutti gli artisti consorziatihanno l’opportunità di farsiconoscere in modo diretto” come M.Rita Innocenti artefice del restaurodella Statua di Sant’ Antonio eCristina Stefani che ha realizzatoun’Opera in vetro artistico di SantaGiacinta per la Chiesa di Talanorispondendo alle esigenze e proposte


Campo de’ fiori 29di altre associazioni e del comitatodei festeggiamenti “ed alcuni di loroesportano l’identità artistica diVignanello o consolidano questaesportazione come Walter Togni,Eraldo Bigarelli, Mario Annesi e altri,abbattendo i confini, ampliando gli orizzonti,portando con loro l’eco del nostropiccolo paese… la chance di conoscere l’altosentire di tutti gli artisti, condividendo eincontrando l’originalità territoriale diMaestri come Andres Berges, KatiaAiello, Shu Yong, Arturo Vittori, tantoper citarne qualcuno…quindi ORIGI-NALITA’ per me vuol dire valorizzarequello che esiste; una realtà che èmessa in condizioni di operare con deifacilitatori logistico-progettuali: 1.Incentivare le Associazioni; 2.Istituzionalizzare la cultura (presenza discuole superiori); 3. Predisporre locali estrutture: a tale scopo tra altri siti sarà abreve completata la ristrutturazione delCinema Comunale che diventerà teatrostabile, sala esposizioni, convegni, mostre,un luogo dove si farà cultura soltanto edesclusivamente cultura, adeguandoloquindi alle nuove esigenze per la stessa inuna realtà come Vignanello che benrisponde a tutti gli appuntamenti organizzati.Un importante appuntamento è quello delDivino Music Festival con delle seratenella piazzeta del Centro storico aprendoun salottino adibito al ballo, a degustaredel buon vino, nel contempo un confrontocon altre forme d’arte e una commistionedi musica regionale, popolare strettamenteannessa alla tradizione nazionale edinternazionale, estendendosi a più seratedi qualità …nomi come Sparagna.L’afflusso turistico comincia ad essere diuna certa consistenza: a tale scopo sarannoutili altre realtà infrastrutturali in gradodi ospitare persone su un percorso diaccoglienza per camperisti di ultima generazioneconcertato con la Pro-Loco. E’ previstoil potenziamento della filmica all’internodel Liceo”……PRIMA GIORNATA DELLAMOSTRA DI FINE ANNO DELLICEO ARTISTICO “U.MIDOSSI”DI VIGNANELLO…per gentile concessionedella Prof.ssa SoniaBarcherini, Coordinatrice di Sede.Venerdì 10 Giugno alle ore 11:00 si èsvolta l’inaugurazione della Mostra di FineAnno del liceo Artistico “U.Midossi” sede diVignanello. In programma la premiazionedi diversi concorsi che hanno visto impegnatitutti gli studenti: Concorso delFumetto “ Sogno e Fantasia”, primaclassificata è stata ConcettinaSquillace della classe prima, secondaclassificata Vittoria Nagni della classequarta, terza classificata RobertaOroni della classe prima, una menzionedi merito è stata assegnata aDaniele Guazzoni della classe quarta.Concorso ColorArt, specifico per la classequarta, in collaborazione con l’aziendaproduttrice di materiali per il settore artisticoe alla KlimtArt di Viterbo, negoziospecializzato in articoli per il disegno e lapittura. Il titolo del concorso è stato “ Ierimi sono svegliato succhiando un limone”frase tratta dal brano del gruppo musicaleRadiohead “Everything in its right place” .Il primo premio è stato assegnato aJessica Tartaglia, seconda classificataVittoria Nagni, terzo classificatoMauro Pelosi, una menzione di meritoa Francesca Proietti.Per l’alto valore di tutte le opere laColorArt ha deciso di omaggiare comunquetutti gli studenti. Infine la FondazioneVittorio Di Colbertaldo ha istituito in collaborazionecon la scuola il premio “ Permerito artistico” il cui obiettivo è statoquello di indicare, attraverso le opereesposte, gli studenti meritevoli per particolarecreatività e capacità tecnica nelleseguenti specialità artistiche: olio, acrilico,tecniche miste, matite, scultura e sculturabassorilievo. Gli studenti premiati sonostati: Giorgia Meloni per le tecnichemiste, Vittoria Nagni per l’olio,Marco Del Papa e ConcettinaSquillace per le matite, GianfrancoFiorillo per la scultura e FrancescoAgnelli per il bassorilievo.La Fondazione Di Colbertaldo sarà partnerdel Liceo Artistico di Vignanello anche inaltre iniziative che si svolgeranno il prossimoanno, tra le altre il Presidente dellaFondazione ha annunciato che sarà riconfermatoil premio “ Per merito artistico” eper gli studenti del quinto anno, insiemecon la scuola organizzerà una mostra personalea Roma in Piazza Venezia, di coloroche nel quinquennio hanno dimostratouna particolare crescita artistica.La Fondazione Di Colbertaldo si è fattainoltre promotrice, insieme al coordinatoredi sede Prof.ssa Sonia Barcherini, di unainiziativa volta a far conoscere il LiceoArtistico di Vignanello ed in particolare l’indirizzodi Audiovisio e multimediale, unicascuola sul territorio viterbese ad offrirequesta formazione, per la realizzazionedi uno spot pubblicitario da proiettarenelle sale cinematografiche, daltitolo 30” (trenta secondi).Alcuni spot, ancora in fase di studio, maparticolarmente creativi ed efficaci nel lorointento, sono stati proiettati durante lamanifestazione che è stata anche l’occasioneper la presentazione del bozzettodefinitivo del pannello commemorativo,dedicato ai due magistrati GiovanniFalcone e Paolo Borsellino, che verràdonato alla scuola media di Vignanello eVallerano. La presentazione è stata curatadagli studenti Paul Aprotesei e DanieleGuazzoni che attraverso delle slide hannoesposto i contenuti dell’opera e con il montaggiodi un suggestivo filmato hannotestimoniato la complessità della faseprogettuale e realizzativa del pannello; lasua dimensione è di otto metri per unaaltezza media di 1,50.Alla manifestazione sono stati presentioltre il Presidente dellaFondazione Di Colbertaldo e la Sig.raMartucci, il Dirigente scolastico prof.Franco Chericoni, il Dirigente scolasticodell’ Istituto Comprensivo diVignanello Prof.ssa CesarinaSantocchi, con una delegazione dialunni, l’Assessore alla cultura delComune di Vignanello Dott.ssaSabrina Sciarrini, il Presidente IVNApittore Eraldo Bigarelli, i quali sonostati componenti della giuria, insiemealla docente Prof.ssa LucianaBartoloni, per l’assegnazione deipremi “ Per merito artistico”.


30 Campo de’ fiori“Il Fumetto”LETTERATURA PER IMMAGINI CHE EMOZIONAIL SOGNO DELLA FARFALLAdi Richard Marazano e Luo Yin -edito da Renoir Comics – 2 volumi, in corsodiDaniele VessellaAffascinantee coinvolgente!Lavitadellagiovane Tutù scorrevaserena, fino al giornoin cui decise di contravvenirele regoledell’istituto presso cuiera ospite. Mentre ilresto dei bambiniseguiva la maestra inun’esplorazione degliinnevati monti circostanti,la ribelle Tutù decide di andare afarsi un giro in autonomia, ma si smarriscedurante una tempesta di neve, ritrovandosid’improvviso in un’incantata, coloratae luminosa città posta dall’altraparte della montagna… Tutù si ritrovain un mondo sconosciuto e assurdo,dove l’inverno è eterno e dove èaccusata di essere una bambina.I due autori orchestrano un mondosenza tempo, farcito di poesia, umorismoed elementi tipici delle favole.Tutti gli ingredienti si amalgamo ottimamentel’uno all’altro, dando unsapore magico all’intera operache ricorda quelle di HayaoMiyazaki (definito come il “WaltDisney d’Oriente”), pur mantenendouna sua identità precisamescolando la sensibilità europeaa quella orientale, gli autoririescono a creare un connubioperfetto tra manga e bande dessinée (fumetto francese). Èun’opera adatta a tutte le età , eimperdibile per chi ama sognaread occhi aperti…Lascio l’indirizzo del mio blog:http://danielevessella.blogspot.com/Duranteun’esplorazione lapiccola Tutù sismarrisce e trova unnuovo mondo tuttoincantato!


Campo de’ fiori 31La rubrica dei cognomidi Arnaldo Ricciarnaldo_ric@yahoo.itCome apparenella lista, ilcognomepiù diffuso aFaleriaèP a l a m i d e sAdesso vediamo ladiffusione e la dislocazionea livellonazionale.Palamides: (presente in soli 10comuni d’Italia) questo cognome checome si vede è scarsamente diffuso, èpresente solo nella bassa provincia diViterbo ed in modo meno marcato su quelladi Roma, esiste anche una sporadicapresenza in Puglia; su tutte le altre regionid’Italia non vi è traccia di questo cognome!Molto probabilmente la sua origine èda ricercare proprio a Faleria.Severini: (presente in 377comuni d’Italia) la presenza di questocognome è abbastanza distribuitanell’Italia centrale con particolare concentrazionenelle Marche. Nel settentrione èmeno diffuso e nel meridione è sporadico.I cinque Cognomipiù diffusi aFaleriaTali cognomi in ordine didiffusione sono i seguenti:1° Palamides2° Severini3° Moretti4° Curti5° CastigliaIn particolare in Val D’Aosta risulta inesistente.La sua origine è da attribuirsi alterritorio marchigiano.Moretti: (presente in ben 2266comuni d’Italia) questo diffusissimocognome è presente nella totalità delleregioni centro - settentrionali, con particolareconcentrazione nella provincia diMilano e dintorni; esso è meno diffuso inquella meridionale e scarsamente presentenelle isole. Si presume che tragga le sueorigini proprio da Milano.Curti: (presente in 853 comunid’Italia) presenza concentrata in Italiacentro settentrionale, esclusa la Toscana,dove essa è sporadica; nella zona diMilano vi è una particolare concentrazione;nell’ Italia meridionale comprese leisole, questo cognome è decisamenteraro. La sua origine è molto probabilmentelombarda.Castiglia: (presente in soli 358comuni d’Italia) questo cognome èpoco diffuso, ma quel poco, si presentauniformemente distribuito su quasi tutto ilterritorio nazionale; solo in Trentino e ValD’Aosta è totalmente assente. Per questocognome, data la sua particolare ed uniformediffusione, non è stato possibileindividuare la zona di origine.Seguirà sul prossimo numero lo stessostudio per il comune di Calcata.CAREGNATOOFFERTA- SAMSUNG 40”LE40D550 499,00- SAMSUNG PLASMA 43”PS43D450 419,00Consegna ed installazione compresi nel prezzo


32Campo de’ fioriRosa Frezza MerliniLa prima donna civitonica a diventare assessore dopo l’instaurazionedella democrazia nella primavera del 1946aiutare i civitonici imprigionati. Si sedeva,infatti, davanti ai portoni delle abitazioni dicorso Buozzi e chiedeva ai passanti di parteciparealla colletta. Ma quello che laspinse ad entrare in politica, in un momentomolto difficile per la nostra città , fu unaltro fatto: il 4 novembre durante la ricorrenzadei caduti mentre si celebrava lamessa nella cattedrale, lei sarebbe volutaentrare in chiesa con una bandiera rossa,ma il parroco glielo impedì e cominciòcosì la sua carriera politica che durò dal1953 al 1973. Nel 1949 fu eletto sindacoEnrico Minio con il quale ebbe sempre unrapporto di amicizia e fiducia e che superò, per numero di voti, ben due volte,nelle elezioni del 1953 quando si presentòcome candidata insieme ad altre duedonne: Ricci Rosina, Tombolini Lilia.Furono elette e a Rosa fu affidato l’assessoratoai Servizi Sociali. Si era appenausciti dalla guerra e l’Italia era distrutta. Ilforte rialzo dei prezzi immiseriva la gente;mancava di tutto e Rosa cercava di aiutarei civitonici nei loro bisogni con l’assistenzamedica insieme al dottor DiDonato. Nell’Ufficio Sanitario firmavano lericette mediche così che la gente potesdiFrancescaPelingaRosa FrezzaMerlini fula primadonna civitonica adiventare assessoredopo l’instaurazionedella democrazianella primavera del1946, nella quale ledonne ebbero dirittodi votare se mggioridi 21 anni di età .Per Civita quello fuun anno importante: ad aprile ci furono leelezioni comunali e fu eletto sindaco PaoloAntonini, e a giugno, invece, le elezioni peril referendum istituzionale tra Monarchia oRepubblica e per la nuova Assemblea costituente,la quale elesse presidente provvisoriodella Repubblica il liberale Enrico DeNicola.Rosa, dunque, nacque a Civita nel 1901; ilpadre Tommaso Merlini, detto ” ‘o sergente”,era chimico di tutte le fabbriche delpaese, soprattutto in quelle di stoviglierie.La madre, Maria Renzi, era casalinga. Lasua famiglia era composta, oltre lei, dadue figlie femmine e due maschi.Frequentò le elementari e prese il diplomadi quinta che, per quei tempi, corrispondevaal diploma delle scuole superioridei nostri tempi. Mentre la sorella Antoniaandò a fare la guardiana nella fabbricaMarcantoni, dove trovò lavoro anche l’altrasorella, Rosa curava la campagna neidue ettari di terra che i genitori avevanocomperato. Nel 1924 si sposò con EnricoFrezza dal quale ebbe due figli Mario edOscar. Durante la seconda guerra mondialefu colpita da un grave lutto: le morì ilfratello prediletto, Enrico, nella campagnacontro la Grecia, dove i morti furono oltre13.000 e i feriti 50.000. Nel luglio 1948,dopo l’attentato a Palmiro Togliatti, avvenutoa Roma davanti la Camera deiDeputati, e che nel nostro paese culminòin gravi scontri con la morte del carabiniereMinolfo Masci, per la quale furono arrestatiil sindaco Paolo Antonini e circa 150civitonici militanti comunisti, il Comune fucommissariato prima dal Dott. GrazianoSarno poi dal Dott. Valerio Flamini. Peraiutare le famiglie dei carcerati in tutti inegozi di Civita era stata esposta una scatolain cui i clienti potevano lasciare offerte.Anche Rosa si adoperò moltissimo per


Campo de’ fiori 33se prendere i farmaci senza pagarli; anchele visite erano gratuite. Ricordo che miamadre mi raccontava che dovendo io faredelle iniezioni molto costose si era rivoltaanche lei a Rosa, la quale si occupava perfinodelle vaccinazioni e dei casi di TBC,tanto che nell’ospedale Andosilla era statoistituito un ambulatorio per gli ammalati ditubercolosi che venivano seguiti dopoessere stati dimessi dal sanatorio. Moltosuccesso ebbero le colonie estive diurnenel boschetto 1° Maggio: i bambini la mattinaalle 8.00 si radunavano davanti alDuomo, poi, tutti in fila, al suono del tamburo,si avviavano verso il campo 1°Maggio. Strada facendo, si aggiungevanoanche quelli che abitavano al di là delponte. Si giocava, si pranzava, e, permerenda, pane e cioccolata, poi la sera sitornava a casa. Dopo qualche venneroorganizzate le colonie marine a Tarquinia,Santa Severa, Santa Marinella, PassoScuro, completamente a spese delComune. Per Natale Rosa faceva sì che lefamiglie povere ricevessero dei pacchi alimentarie, per la Befana, che i bambiniricevessero giocattoli. Ma anche durantel’anno Rosa elargiva pacchi a chi ne avevabisogno. I civitonici bussavano alla suaporta a tutte le ore e lei era sempre disponibilead aiutare chi ne aveva bisogno.Un giorno, una mamma, che aveva ricevutoil suo aiuto, le portò , come segno diriconoscenza, un pollo, ma Rosa le disse diriportarlo a casa e di mangiarlo insieme aisuoi figli, regalandole un fiasco di vino edelle uova per completare la cena. Nonesitò a regalare ad una madre bisognosa,di sei figli, il corredo del figlio Mario, calzinie mutande che andarono a rivestire queibambini. E’ stata una donna forte edimportante nello scenario politico e socialedella nostra cittadina ed a lei è stato intitolatoil centro socio-educativo dei “ragazzispeciali”.


34Campo de’ fioriIL MURO DI VIA DEL FORTELa trasformazione del palazzo Andosilla in scuole elementari pubbliche, portò alladefinitiva demolizione del muro che chiudeva dal 1854 piazza di Massadel Prof. Architetto Enea Cisbani... continua dal numero 83(Dal dicembre 1860 al 12 settembre 1870,il palazzo Andosilla è dunque una casermamilitare francese e il muro rimane semprelì al suo posto, fin quando……) ……… Nelsettembre del 1870, in seguito allo scoppiodella guerra Franco-Prussiana, il re diFrancia Napoleone III richiama in patriatutte le truppe dislocate in Italia nelloStato Pontificio in aiuto di Parigi insidiatadai Prussiani e lasciando così priva di difesala città di Roma, il Pontefice Pio IX e lastessa Civita Castellana. Immediatamente,i soldati della guarnigione Francese vengonosostituiti dagli Zuavi Pontificiche si insediano nel palazzoAndosilla.Il 12 Settembre 1870, le truppePiemontesi, dopo un’aspra battagliacon gli Zuavi Pontifici, entranoa Civita Castellana accolti silenziosamentee senza clamore dallapopolazione. Questo particolareatteggiamento del popolo, quasiun rifiuto del nuovo ordine politico,in realtà ha una sua ragione inquanto nel novembre del 1860furono particolarmente dure lerepressioni e le conseguenti condannedi quei cittadini che avevanoaccolto festosamente il 24 ottobre1860 i Cacciatori del Teveredel colonnello Luigi Masi.Le truppe Piemontesi appenaentrate nella città , si accampano nell’areaoggi occupata dalla scuola elementare“XXV Aprile” di via Ferretti, denominatadell’Orto Colasanti, confinante con la perdutachiesa della Madonna del Vinciolino econ il cimitero di San Giorgio. Nel marzodel 1871 le truppe di presidio vengonoalloggiate nel palazzo Andosilla chediventa così la caserma “LuigiCosenz”, eroe delle guerreRisorgimentali. L’afflusso di nuove truppe,costringe lo Stato Maggiore del I reggimentodi Fanteria di Linea di stanza aPerugia, da cui dipendeva gerarchicamentela caserma Cosenz di Civita Castellana,a cercare una nuova sede, spaziosa e funzionale,adatta ad accogliere un contingentemilitare composto da 600 soldati edecco che la nuova municipalità offre alcomando la disponibilità dell’ala del seminarioVescovile prospettante sull’attualevia XII Settembre, scelta anche dai militariin quanto dispone di una vasta areasopraelevata su via Minolfo Masci e adiretto controllo del ponte Clementino, sucui vennero posizionate numerose batteriedi cannone. Questa provvisoria sistemazionedel presidio militare dura fino al 1896,tra le rimostranze della popolazione locale,che ormai non sopportava più la chiusuradi piazza di Massa. Nel marzo del 1896,infatti, a seguito di una deliberacomunale che stabiliva la destinazionedel palazzo Andosilla a sede delleScuole Elementari e Tecniche locali,la caserma Cosenz venne chiusa etrasferita nella chiesa di Santa Chiaraall’Ospedale Andosilla dove rimanefino al 1908, quando il presidio militaredi Civita Castellana viene definitivamentesoppresso.La trasformazione del palazzo Andosilla inscuole elementari pubbliche, destinazioneche avrà fino al 1924, portò alla definitivademolizione del muro che chiudeva dal1854 piazza di Massa e così tutta l’areaurbana interessata potè riprendere la suaantica e originaria conformazione.FINE


Campo de’ fiori35L’angolo del Bon TonA tavola con gli antichi RomaniLe regole del bon ton,spesso, sono ritenute(sbagliando!!) fuorimoda e noiose, hodeciso quindi, in questoincontro di fine estatedi regalarvi una dellemie note dicolore…allacciate ledi Letizia Chilellicinture, cominciamo ilnostro viaggio nel tempo, passeremo, infatti,una “giornata” veramente particolare.Ebbene sì , per un giorno saremo a tavolacon gli antichi Romani!Petronio, uno scrittore latino dell’età diNerone, ci descrive un banchetto svoltosinella casa di un riccone del suo tempo, cuiegli dà il nome di Trimalcione, che significa“tre volte potentissimo”; si crede che sottoquesto personaggio immaginario, Petroniovolesse celare la figura dell’Imperatorestesso.Eccoci, dunque, alla tavola dell’ImperatoreNerone:”Trimalcione non era ancora giunto,ma noi ci mettemmo ugualmente a giaceresul triclinio. Alcuni valletti ci versavanodell’acqua fresca sulle mani, per lavarcele,mentre altri, con grande destrezza ci lavavanoi piedi. Mentre prestavano questi servigi,i servi cantavano, volli provare se propriotutti i servi sapessero cantare e chiesia uno da bere: quello prese a servirmi eintanto cominciò una canzone adatta aquello che stava facendo. Sembrava diessere in mezzo ad un coro di mimi, non albanchetto di un signore!A questo punto fu recato a tavola un lautoantipasto. Sul vassoio si drizzava un asinellodi bronzo che portava due bisacce: dauna parte c’erano olive verdi, dall’altra olivenere.Al di sopra, come un tetto, c’erano duepiatti, sui cui bordi si leggevano il nome diTrimalcione e il peso dell’argento di cuieran fatti.Portavano dei ghiri cucinati con salsa dimele e papavero. Su una graticola d’argentofriggevano dei salsicciotti e sotto, perimitare i carboni ardenti, c’erano della prugnenere di Damasco cosparse di chicchi dimelograno. Venne poi portata in tavola unacesta, nella quale, sulla paglia, stava appollaiatauna gallina di legno, come se covasse.Si accostarono due schiavi che frugarononella paglia e trassero delle grosse uova,che distribuirono agli invitati.Col cucchiaio io aprii il guscio, fatto di farinaimpastata col lardo, e trovai un beccaficoricoperto di tuorli d’uovo pepati. Cosìfinirono gli antipasti; gli schiavi portaronovia gli avanzi e noi bevemmo del vino mielato”.Se questi erano antipasti, possiamo figurarciin che cosa consistessero le portate veree proprie!!!Eccone un breve elenco: “Furono portatedodici teglie disposte sopra ad un grandedisco , volevano rappresentare i 12 segnizodiacali e così una teglia conteneva unapietanza conveniente al simbolo di unacostellazione: fichi africani sul Leone, quartidi bue sul Toro, aragoste sul Capricorno…Al centro di tutto questo, un vassoio contenevauna lepre guarnita di penne, così dasembrare alata, e circondata di volatili eteste di porco. Agli angoli del vassoio c’eranoquattro statuette che reggevano dei piccoliotri dai quali si versava una salsa piccante:questa cadeva in un recipiente in cuivi erano dei pesci.Fu poi portata una porchetta arrostita; circondatada cinghialini imbottiti di tordi; poiun maiale ripieno di salsicce, ed infine unintero vitello lessato e rivestito come unguerriero, che fu tagliato e distribuito dauno schiavo pure vestito da soldato.E finalmente si giunse ai dolci: questi avevanola forma di statue che portavanocanestri pieni di frutta. Ma il pranzo non eraancora terminato: gli schiavi tolsero letavole, spazzarono il pavimento ingombrodi rifiuti (perché l’usanza era di gettarli aterra) e portarono le anfore con i vini;cominciarono quindi i brindisi, che costituivanoil quarto tempo di un banchetto, quelloche poteva durare fino all’alba”.Ecco, poi, tre diversi menù, di alcune ceneofferte ai loro amici da tre famosi scrittoriromani; queste liste ci sono pervenute poichéerano contenute nei biglietti di invito.Plinio il giovane: Lattuga, 3 lumache, 2uova, olive, cipolle, zucche, pasticcio di frumento,vino mielato raffreddato nella neve.Giovenale: Capretto, asparagi, uova, uvapassita mele e pere.Marziale: Lattuga porri e menta, uova sodetritate, acciughe e ruta, carne suina in salamoiadi tonno come antipasto a cui seguivala cena vera e propria: capretto, costolette,fave e cardi, pollo e prosciutto; per il finepasto erano previsti: frutta e vinoNomentano.Quali erano i pasti dei Romani?Spesso siamo soliti credere che gli antichiRomani banchettavano dalla mattina allasera, in realtà consumavano un unico pastoalla fine della giornata.Vediamo, ora, in dettaglio i vari momentidella giornata:Colazione: veniva consumata di primo mattinoe consisteva in pane con il miele e formaggio,uva, olive e latte.Pranzo: aveva luogo a mezzogiorno ed eramolto sobrio e sbrigativo da essere addiritturaconsumato in piedi. Si mangiavano conil pane: carne fredda, pesce, legumi e frutta,il tutto era accompagnato da vino mielatoo aromatizzato e bollente.Cena: cominciava al tramonto e comeabbiamo detto era il pasto principale, siconsumava stando seduti sugli appositi letti(triclini) e non durava mai meno di tre ore.I Romani solevano brindare con vinoannacquato, preparato secondo porzionistabilite dal più esperto dei convitati (sipuò parlare della figura antesignana delSommelier!!!).Era diffuso l’uso nei brindisi, di bere tantecoppe di vino quante erano le lettere checomponevano il nome del festeggiato.Come mangiavano?Durante la cena i commensali stavanosdraiati su appositi letti, posti a ferro dicavallo attorno alla tavola. Si stava coricatisu di un fianco, con braccio sinistro appoggiatoal cuscino. La mano sinistra teneva ilpiatto, il cibo veniva afferrato con le ditadella mano destra. Si usavano solo cucchiaie forchette, l’uso dei coltelli non era consentitoa tavola, i cibi venivano prima diessere serviti, sminuzzati in piccole porzionida uno schiavo.I convitati portavano generalmente untovagliolo personale che stendevanodavanti a sé , in modo da non sporcare illetto.Era in uso la pratica di portare a casa,avvolto proprio nel tovagliolo, il cibo chenon si era mangiato sul luogo.Alcune ricettePiccioni in umido: l’intingolo era costituitoda aceto, vino e olio, con pepe, miele,datteri e uva passa.Funghi: cotti con il miele.Pesci: contorno di susine, passato di albicocchee mele cotogne.Le loro carni preferite erano: di cervo, onagro,cicogna, gru, fenicotteri (che allevavano),murene e ghiri, non conoscevano, perovvie ragioni (l’America non era stata, infatti,ancora scoperta!): patate, pomodori,fagioli, zucchero e cioccolata.BibliografiaConoscere ieri, oggi, domani.Fabbri Editori


36 Campo de’ fioriUna Fabrica di Roma completamente ripulitaTolleranza zero e multe salate per chi non rispetta l’ambiente nel comuneviterbese. Parla l’assessore Sigismondo Sciarrini.Rispettare la natura che ci è stata donatae mantenere pulito l’ambiente che ci circonda,sono alcune delle prime nozioniche vengono normalmente insegnate aibambini di qualunque epoca, dagli adultirispettosi. Molti di questi bambini, peròquando crescono “dimenticano” tali preziosiinsegnamenti e seguono invece lecattive abitudini degli adulti incivili! Eccoperché , quando giriamo per molte strade,soprattutto di campagna, ci troviamo difronte a vere e proprie discariche improvvisate,da far vergogna! Oggi molti comunisi stanno impegnando per ripulire i rifiutigettati a caso dai propri “cittadini” e perriinsegnare loro le buone maniere! Uno traquesti è il comune di Fabrica di Roma, chegrazie all’impegno dell’Assessore al patrimonio,all’agricoltura, alla caccia e pescaed ai beni archeologici, SigismondoSciarrini, ha provveduto allo smaltimentodi rifiuti ingombranti lasciati a caso sul territoriofabrichese. “I cittadini devono averediritto a vivere in un ambiente pulito el’amministrazione comunale deve loro concederlo.Vivere in un ambiente pulito ci favivere meglio e pensare meglio!”, così cidice l’assessore, membro della lista civicatrasversale guidata da Mario Scarnati cheha vinto le ultime elezioni comunali,durante un breve incontro con noi.Molte persone, entusiaste del lavorosvolto, ci hanno chiesto di parlarne.Ma qual è stato il vostro primo impegno?“Il nostro primo impegno è stato,appunto, quello di ripulire il territorio diFabrica di Roma, ingaggiando una squadradi giovani del posto. Centinaia sono statele tonnellate di rifiuti nascosti in situazioniimpensabili. E’ stata ripulita la via delleindustrie, una delle più colpite, così che leattività che vi operano non si debbanovergognare di ricevere i loro clienti.Abbiamo provveduto, subito dopo, allachiusura con recinzioni di tratti di boschiche erano diventati vere e proprio discariche!”Cosa vi aspettate ora dai cittadini?“Vorremmo che i cittadini di Fabrica diRoma sentissero il dovere di mantenerepulito l’ambiente, dopo aver avuto il dirittoa riaverlo tale. Ci sono ben due oasi ecologichedove poter lasciare i rifiuti ingombrantigratuitamente. Oppure possonochiamare il numero predisposto per il ritiroa domicilio. Sono previste sanzioni chevanno dalle 100,00 alle 600,00 euro per iprivati che non rispettano le norme e finoa 6.000,00 euro per le aziende. Tolleranzazero a riguardo!”Come procede invece la raccolta differenziata,già avviata dalla precedenteamministrazione? “Procedebene, i cittadini la rispettano e non trovanogrosse difficoltà né disagi.”Per quanto riguarda invece l’ambitoarcheologico, cosa è stato fatto ecosa vorreste ancora fare? “E’ statagià ripulita tutta la strada che porta aFaleri, la Via Amerina, sulla quale sono giàtornati a scavare i ragazzi del GAR (ndaGruppo Archeologico Romano), ai qualiabbiamo messo a disposizione anche unescavatore, e abbiamo sistemato la stradache porta a Cava degli Zucchi. La nostraidea, ora, è quella di riportare alla luce leantiche mura di Faleri, per il cui progetto,però , abbiamo bisogno di contributi.Vorremmo inoltre rivalorizzare al livelloturistico tutti i beni archeologici che ilnostro territorio offre, come la tomba diSan Gratiliano, le tombe di Pian di Cava,anch’esse coperte dai rovi!”In che cosa vi vedremo all’operap r o s s i m a m e n t e ?“Stiamo già ripulendo lecunette dai rifiuti incivilmentegettati dalle autoin corsa e la nostravolontà è quella di riallargarele sedi stradalidi nostra competenza,tagliando erbacce edarbusti, se necessario”.Ermelinda BenedettiSopra: vi riproponiamo alcune foto da noi giàpubblicate sul numero 77 di Campo de’ fiori -mese di Gennaio 2011, per denunciare lecondizioni di Viadelle industrie,appartenente alcomune di Fabrica diRoma ed oggicompletamenteripulita.Al lato: l’assessoredel Comune diFabrica di Roma,Sigismondo Sciarrini.


Campo de’ fiori 37Le storie diMaxGINO PAOLIL’ artista inimitabile ed inossidabile...continua dal numero 83Gremita PiazzaMatteotti a CivitaCastellana, sabato 23agosto per l’aperturadel consuetoCivitafestival, comepreannunciato sulnumero precedente,per ascoltare dal vivol’intramontabile Gino Paoli.Soddisfazione degli organizzatori e commentipositivi da parte di tutti gli spettatoripresenti sono emersi subito dopo il concerto.Ma torniamo a ripercorre la sualunga carriera.Eravamo partiti dagli esordi, nel lontano1959, con il brano La tua mano, per fermarcial 1963, con la mitica Il cielo in unastanza. Riprendiamo proprio da quell’anno,quando Paoli, dopo aver lasciato laRicordi approda alla RCA, grazie al suoamico Nanni Ricordi, che si era trasferitonel frattempo a Roma per occuparsi delsettore artistico proprio nell’ambito di questacasa discografica. Nel febbraio l’etichettapubblica subito l’album Basta chiuderegli occhi, scarsamente apprezzato dalpubblico. Succede, poi, però , qualcosa dimolto strano: Gino, sempre troppo restioalle apparizioni in pubblico, di sua volontàdecide di aggregarsi alla carovana delCantagiro e la sua Sapore di sale diventauna delle canzoni più acclamate, contrariamentealle aspettative iniziali e benchéclassificatasi al quarto posto, a seguitodi Sandro AnselmiDopo gli anni bui,tra il ‘67 e il ‘71,Paoli torna ad unavita e ad un nuovogrande successo!della vittoria di Non ti credo di Peppino DiCapri, oltre che uno dei maggiori successi,non soltanto di quell’anno, maanche di molte estati successive. Ilbrano racconta l’amore di due giovani,nella fattispecie di Gino e diStefania Sandrelli, ispiratrice delbrano: il mare è quello di Sciacca,in Sicilia, dove l’attrice sta girando ilfilm Sedotta e abbandonata diPietro Germi. Il brano è , inoltre,impreziosito da uno straordinarioarrangiamento di Ennio Morricone,con l’intervento al sax di GatoBarbieri. Nel retro dell’album vieneincisa La nostra casa, col testo diSergio Bardotti, al suo primo esordioufficiale. Alla fine del ’63, mentre il cantautoresi vive questo momento di gloria,si diffonde la notizia che si sia sparato uncolpo di pistola all’altezza del cuore. Leipotesi che si azzardano a riguardo sonodiverse: un colpo partito accidentalmentementre era intento a ripulire l’arma; ladepressione di chi pensa di aver ottenutotutto; la delusione troppo grande per lafine della sua storia d’amore con laSandrelli. Non ha mai voluto rivelare laverità , fatto sta che convive tuttora con ilproiettile di una piccola rivoltella Derringera due canne. Uscito dal coma e rimessosiin forma, riprende regolarmente la suaattività regalando ai fan un altro gioiellodella musica italiana: Che cosa c’è . Incopertina un Paoli diverso: senza occhiali econ il viso solare. Forse anche questo contribuìal successo del disco. Subito dopoviene lanciato un brano di grande spessoremusicale che è , però ,rimasto tra i meno noti dell’autore:Vivere ancora, compostoper la colonna sonoradel film Prima della rivoluzione,del ventitreenne BernardoBertolucci, il cui arrangiamentoè ancora una volta affidatoal maestro Morricone. Ma ilquarantacinque giri a causadella bassissima tiratura decisadalla RCA, poco propensaalla produzione di brani cinematografici,non arriva neanche nei negozidi dischi. Paoli, tuttavia, soddisfatto delsuo brano, insiste e lo ripropone nel retrodel suo successivo album Lei sta con te,col quale gareggia al Cantagiro ’64, senza,però , riuscire ad ottenere i risultati dell’annoprecedente. Nel 1965, la sua casadiscografica lancia il nuovo album dal titoloPrima di vederti, brano col quale Ginoavrebbe dovuto partecipare al Festival diSanremo dello stesso anno, se non ci fosserostati disguidi tra la RCA e l’organizzazionedella manifestazione, a seguito deiquali, Paoli lascia l’etichetta. Inizia, così , ilsuo declino. Nonostante una buona produzionediscografica, grazie a brani quali SeDio ti dà , Albergo a ore, Come si fa, Isemafori rossi, Non sono Dio, e ad altritratti anche dalla produzione di ManuelSerrat, il suo successo si oscura, e, scoraggiato,alterna la sua vita artistica aquella commerciale, gestendo un ristorantedi Levanto, tra il ’67 ed il ’71. Tocca ilfondo quando inizia ad usare ed abusaredi alcool e droghe. In poco tempo si autodistruggee distrugge “il suo mondo poetico”,come afferma egli steso nella biografiaraccontata da Arnaldo Bagnasco. Soloqualche anno dopo, Willy David riesce aconvincerlo a tenere un concerto in occasionedella festa della F.G.C.I., al Pincio aRoma, davanti ad un pubblico di diecimilagiovani che, dopo due ore di sua musica,ne richiede un’altra di bis.Da qui inizia una nuova vita per Paoli chelo condurrà nuovamente al successoancora ai giorni nostri.


38Campo de’ fioriTA NEWS CIVITA NES CIVITA NEWS CIVITA NEWS CIVITA NES CIVITA NEWS CIVITA NEWS CIVITA NESNuova discarica a Civita Castellana?Il comune smentisca la notizia.Come al solito c’è qualcuno che ha capito male, o che ha mal riferito una notizia giunta al suo orecchio.Non si tratta infatti della richiesta di una nuovo sito da adibire a discarica sul territorio comunaledi Civita castellana, come riportava un organo di stampa a fine agosto, bensì di una richiesta diautorizzazione all’utilizzo di un sito già esistente.In realtà , inizialmente, gli uffici della Regione Lazio, della Provincia di Viterbo, dell’Arpa Lazio, dellaAusl di Viterbo e del Comune di Civita Castellana hanno espresso parere favorevole alla richiesta diellasocietà improntata allo smaltimento dei gessi, per venire incontro alle esigenze delle aziende deldistretto industriale, ma superata l’emergenza, con la realizzazione e l’attivazione degli impianti difrantumazione, l’organo politico ha espresso chiaramente la sua contrarietà al rilascio della nuova autorizzazione.L’amministrazione comunale ha ribadito, poi, la sua contrarietà ad ogni altra eventuale realizzazione di discariche nell’ambito delterritorio comunale e l’intenzione di mettere in atto ogni provvedimento tecnico e giudiziario al fine di perseguire il proprio indirizzopolitico qualora ve ne sia la necessità .Civita Castellana passa al porta a porta:a fine settembre nelle frazioniE’ previsto per la fine del mese di settembre l’appuntamento degli abitanti di Civita Castellana con la raccoltadifferenziata porta a porta domiciliare. Visto il buon esito dei tentaivi iniziali riguardanti gli esercizi pubblicie poi tutte le aziende del territorio e le scuole, chi di dovere ha ritenuto opportuno proseguire oltre,estendendo la raccolta agli abitanti delle frazioni comunali di Sassacci, Borghetto, Cenciani e Casale Ettorre,che conosceranno la nuova realtà della differenziazione dei rifiuti proprio a partire dalla fine di questo mese.“Il ruolo dei cittadini è centrale per la riuscita del progetto -ha infatti spiegato il vicesindaco e assessoreall’Ambiente, Antonio Innocenzi - Sappiamo che l’avvio di questa modalità di raccolta creerà inevitabilmentedubbi e quesiti organizzativi domestici, in quanto si inciderà su una abitudine consolidata nella gestionedei rifiuti. Ma i dati ci dicono che la nostra città è pronta per adottare questo sistema di raccolta.”“Fare la raccolta differenziata porta a porta significa rispettare l’ambiente in cui viviamo, mutare stile di vitaed iniziare a pensare al riuso, ma significa anche minor inquinamento e minore spesa per la collettività -ha affermato il sindaco Gianluca Angelelli - Partiamo dalle frazioni, realtà più delimitate che ci auguriamomaggiormente controllabili. Ai cittadini residenti in queste zone chiedo sin d’ora collaborazione e pazienzaperché la differenziata è un impegno giornaliero che all’inizio può essere difficoltoso.”Durante le prossime settimane verranno istituiti dei punti informativi per i cittadini delle zone interessate, evia via verranno distribuiti dalla Sate i kit per la raccolta, insieme al materiale informativo.Antonio Innocenzi,vicesindaco ed assessoreall’ambiente delcomune di CivitaCastellana.L’antica Ronciglione dei Farnese rivive nei“Trenta acquarelli per un Ducato”Ronciglione 25 agosto 2011. Dopo aver fatto tappa ad Acquapendente e Capodimonte, si conclude aRonciglione la mostra “Trenta acquarelli per un Ducato, organizzata dall’Associazione “I Gigli di Castro”:uno straordinario viaggio in quello che fu un tempo il Ducato di Castro e Ronciglione.Nel suggestivo scenario della ex Chiesa che fu dei Padri Dottrinari, sono stati esposti dipinti con immaginidelle trenta località che facevano parte dell’antico feudo governato dai Farnese.A realizzarli sono state due illustratrici: Maria Caterina Gualaccini e Laura Cianfruglia, che hanno frequentato il corso di perfezionamentopresso la famosa Scuola Internazionale di “Comics” (Accademia delle Arti Figurative e Digitali).Già allieve del Professor Copponi (direttore artistico dell’Associazione I Gigli di Castro), appassionate tra l’altro della storia del territorio,hanno voluto cimentarsi in questa magnifica avventura, fermando con la tecnica dell’acquerello gli scorci di luoghi che sono ormaipatrimonio culturale universale. Ad oggi sono stati numerosi i visitatori che hanno voluto lasciare sul registro degli ospiti frasi di apprezzamentosia per i lavori delle artiste, sia per l’impegno degli organizzatori. Nonsono mancate, inoltre, le visite delle maggiori autorità della Città e dei rappresentantidelle numerose Associazioni presenti sul territorio.La Presidente dell’Associazione Sivv Britt Schonberg è pienamente soddisfattadel successo che la mostra ha riscosso, come pure il direttore artistico Prof.Giuseppe Copponi, ed entrambi invitano tutti gli artisti ed esteti della bellezza,amanti della loro terra e delle sue tradizioni, ad iscriversi all’Associazione(www.igiglidicastro.it), dove potranno proporre idee e iniziative per valorizzareulteriormente la Tuscia e la sua storia.Bruno Pastorelli


Campo de’ fiori 39CIVITA NEWS CIVITA NEWS CIVITA NES CIVITA NEWS CIVITA NEWS CIVITA NES CIVITA NEWS CIVITALetizia Marchetti si confermacampionessa italiana di motociclismoper il secondo anno consecutivoLa giovane civitonica Letizia Marchetti, in arte Lety5, si è aggiudicata anche quest’anno, per la secondavolta consecutiva, il titolo nazionale di motociclismo nella classe regina Stock 1000, in sella ad unSuzuki, coadiuvata, oltra che dalla sua bravura e destrezza, anche dal suo Team Crazy Old Men.“Letizia è un esempio per tutte le sportive e gli sportivi della nostra città - ha affermato l’assessoreallo Sport, Alessio Alessandrini - e siamo ancora più felici della sua vittoria perché Letizia ha dimostratonon solo di saper vincere, ma anche di sapersi mettere a disposizione della sua comunità edei giovani, che la ritengono un punto di riferimento, come ha fatto recentemente in occasione delcorso di guida sicura organizzato dall’amministrazione comunale. Per questo la ringraziamo e leauguriamo di continuare la sua strepitosa carriera”. I complimenti sono giunti anche dal primo cittadino,ai quali si associano quelli della nostra rivista, che più volte in passato ha avuto modo di parlaredi lei. Congratulazioni Letizia!Viaggi per studio o lavoro inEuropa: rimborsi fino a 350 con la Carta Giovani.Il comune di Civita Castellana informa che i giovani dai 14ai 30 anni possono ritirare gratuitamente la Carta Giovani presso l’ufficio Relazioni Esterne sito in via SS. Martiri Marciano e Giovanni.La carta può essere richiesta da tutti i ragazzi residenti o domiciliati nel comune con età compresa tra i 14 e i 30 anni non ancora compiuti.Per ritirarla basta presentare un documento valido e una fototessera. Per i minorenni è indispensabile la presenza di un genitore.Grazie alla Carta Giovani è possibile ottenere un contributo di rimborso delle spese di viaggio per sostenere colloqui di lavoro in Italiae all’estero, selezioni, stage, esperienze lavorative di volontariato nei paesi europei comunitari e non, corsi di lingua – esclusivamenteall’estero in paesi europei, comunitari e non. Il rimborso avrà un importo massimo di euro 350,00 per ciascuna richiesta, ma non è previstoper le spese di viaggio con mezzo proprio.Inoltre è possibile ottenere una serie di vantaggi con le attività commerciali come negozi, cinema, ostelli, ristoranti, convenzionati. Ititolari di attività commerciali non ancora facenti parti del giro, possono recarsi direttamente all’ufficio relazioni esterne del comuneoppure iscriversi sul sito dell’associazione Carta Giovani. Sul sito www.cartagiovani.it., dell’Associaizone Carta Giovani, è inoltre possibileconsultare il database di tutti i partner che offrono convenzioni ai soci Carta Giovani.Con circa 210.000 soci di età inferiore ai 30 anni e 5.000 punti convenzionati in Italia , l’Associazione Carta Giovani è l’unico membroitaliano della EYCA -European Youth Card Association, alla quale aderiscono le 41 organizzazioni Carta Giovani europee per un totale di4 milioni di soci e 100.000 punti convenzionatiVAMOS A MADRID JMJ 2011“Giornata Mondiale della Gioventù 2011”170 i GIOVANI dellaDiocesi di CivitaCastellana, a MADRIDaccompagnati dal VescovoS. E. Mons. Romano RossiGrande entusiasmo per questo evento,per eccellenza tra i più rilevanti appuntamentiecclesiali rivolto alle generazionigiovanili in crescita, alla ricerca dellapropria vocazione e per orientare leproprie scelte di vita. Madrid, un paesee una città diventata l’emblema dellaspensieratezza e dello svago e meta divacanze senza freno, ha accolto unpopolo giovanile che non ha paura diprendere sul serio le provocazioni, maanche gli incoraggiamenti e le sfide diPapa Benedetto XVI che ha propostoper la XXVI Giornata Mondiale dellaGioventù il tema: «Radicati e fondati inCristo, saldi nella fede» (cfr. Col 2,7).


ERRATA CORRIGESul numero 83 di Campo de’ fiori (mese di Luglio 2011), è stato involontariamente omesso il nome dell’autore dellaseconda parte dell’articolo “Per ricordare don Mario Matrocola”, a pagg. 36-37. Si tratta del nostro collaboratoreARNALDO RICCI.Nella medesima uscita è stato inoltre erroneamente pubblicato fra gli annunci gratuiti a pagg.60-61 un messaggio delComune di Corchiano, a firma dell’Arch. Anna Maria Tombesi, riguardo una lottizzazione ancora tutta da pianificare. Ciscusiamo per il disagio creato!


Tentato “omicidio” nei confrontidelle piante di Castel Sant’EliaCampo de’ fiori 41Castel S. Elia. Una vera e propria sfida paesana quella che è in atto intornoad una pianta situata in via del Santuario, a Castel S. Elia, dove l’ amministrazionecomunale ha affisso un avviso che ha attirato l’ attenzione nonsolo dei castellesi, ma anche dei numerosi forestieri e turisti che passanoin quella strada. Probabilmente qualcuno ha attentato all’ esistenza di quellapianta che insieme ad altre dodici arreda la via e il comune ne difende lasopravvivenza. Infatti la pianta presenta sia alla base che nel fusto segnievidenti di oltraggio. L’ avviso, affisso sulla pianta dal comune di Castel S.Elia, recita: “Dato che si sono riscontrati atti vandalici, posa di olio bruciato,ecc. mirati ad eliminare questa pianta, si avverte che questa zona oraviene sottoposta a continui controlli. Se la pianta si dovesse comunque seccareverrà sostituita con un’ altra di maggiori dimensioni. Chi effettua taliatti vandalici ne risponderà ai sensi di legge”.Hai visto mai che all’ attentatore, al posto di quella, farebbe piacere vedereproprio una pianta più grande?Mario Sardi1° Premio Balcone fioritoDistrutta l’opera della Valeri dopo essere stata ammessa al concorsoBella l’iniziativa proposta dal comune di Civita Castellana per questaestate 2011: il concorso “1° premio Balcone fiorito”, “…istituitoal fine rendere sempre più accogliente e vivace la nostra citta-Primadina”, si legge proprio nell’incipit del regolamento pubblicato.Bella sì , se a rovinarla non fosse stato lo spiacevole episodioavvenuto il 1 Settembre ai danni della signora Giuliana Valeri. Losplendido tappeto floreale da lei realizzato, infatti, proprio di fronteall’ingresso del Forte Sangalllo, dove si trova la sua abitazione,è stato letteralmente spazzato via dagli operatori ecologici comunali.“Occupazione del suolo pubblico”, questa la motivazione concui l’amministrazione comunale ha portato avanti tale gesto, nonostanteal punto 1. del regolamento stesso venga precisata lapossibilità di “trasformare lo scorcio di una via, una piccolafinestra, una piazza, un vicolo, un palazzo”. Si trattava oltretutto di qualcosa fatto,oltre che per un piacere personale, per impreziosire l’ambiente comunale stesso. Non si Doposarebbe potuto soprassedere, almeno fino alla fine dell’estate, considerato tra l’altro cheil periodo di osservazione delle opere realizzate andava dal 20 giugno al 15 settembre?L’opera inizialmente era stata ritenuta idonea a partecipare visto che, come da regolamento,le era stato assegnato il numero di partecipazione corrispondente al 5. Come maiallora questo cambiamento di idee?Ora che la signora Valeri è fuori concorso aspettiamo proprio di vedere chi saranno i vincitoriai quali verranno assegnati dalla giuria (in questo modo composta: Sindaco –Presidente, Assessore al Centro Storico – Componente, Responsabile Area 5 –Componente, Dirigente Centro Provinciale Formazione Professionale “Ivan Rossi” –Componente (o suo delegato), Presidente Centro commerciale Naturale - Componente (oFoto by Bruno Sistisuo delegato)) i tre premi in denaro, pari a 750,00 per il I premio, 450,00 per il II premioed 300,00 per il III ° premio, oltre ad una serie di premi successivi, dal IV al X, consistenti in buoni-acquisto presso gli esercizicommerciali del Centro Commerciale Naturale.Ermelinda Benedetti


42Campo de’ fioriL’angolo del poetaL’Italia è uno stivaledove son stati messiricchi doni; per molti di noiva male perchè son sempretroppo pochi i buoni.In effetti, ci sarebbemolto da recriminare;pieni d’orgoglio e vantiper le pifferatee poco o nullo spazioinveceper gli uomini d’ingegnosempre di meno amati.I più son collocaticon raccomandazione;mischiati ai talenti veris’adoperano frementiper ricopri l’emendazione.Ma in luogo di chiarircosa non va tanto benenon fanno altroche incrementarla confusione.Se vuoi contareaccodati in silenzioa chi oggi ha potere;domani sarai tuchiamato a comandare,magari ingiustamente,ma potrai goderti il vanto,così vuole la gente(1).Nessuno è disponibileinvecea spendere una parolapel senso di giustiziasepolto, soffocato in gola.Se proprio qualcosa sentidi dover direstudiati che non siaElegia all’Italiagran chè d’utile,che gli altrinon possono soffrire.Di questo passolo stivale avanza,ricco di doni, sima avariati a mensa(2)porta l’Europa a spasso,la terra d’occidente(3)con la sua bella gambasi fa inseguir da quelli chedicono: “ma va…a oriente!”Si getta come si vedecon passo veloce,dentro il Mediterraneoaffondasenza sentir la nostra voce(4).Presa a sassate e a fischidal suo grande vulcano(5)che dalle indicazioniprepara agli italiotie agli italiani buoniun mal di pancia atroce.L’interesse pel soldodivide ogni famiglia:non solo fuori, ma dentro,nessuno più si piglia.Cosa ne avete fattodei più sacri doni,dell’anima che Diovi ha dato, l’educazionee tanti principi buoni?L’Italia, s’è dettoin altra sede,del Re è giardinoe l’italianoè giardiniere.Ma da qualche temposi è distratto un pocoe in luogo di potarle piante si èlasciato andare,prendere dal gioco.Le erbe buonesi sono infiacchite;son vegetali inutili,che alle male piante, anzi,procurano concime.Che bel paese l’Italia,è a forma di stivale,ma tira e ritira i calcicon gli scarpini(6),sudando sotto il sole…Detto e ridetto da noi,a cui nessuno è attenti,rimproverati invanoi nostri amici senti.Sapresti dirmi, accorto,senza timore di sbagliaree senza fare tortosull’anima italiana?Ci proverò :privatamente cristiana;pubblicamente pagana.O viceversa… chissà !Se non è facile decidereneppure dal di dentronon meravigli alcunose il suo destino è tale:“potrà mai, diventar testa,la partedestinata a calpestare?”M. MarsicolaNote: (1) Se segui questo percorso nessuno ha da ridire anche se, per molti versi, può essere ingiusto.(2)..avariati a mensa; i cibi buoni sono però avariati e quindi veleno per chi li ingerisce.(3)L’Europa, per gli antichi popoli era la terra dell’occaso, la terra dove tramonta il sole che, fuor di metafora vuol dire la terra dove si corrompe l’uomoe dove si preparerà la fine della civiltà .(4)La voce. La voce di chi chiama a rinnovarsi. Pochi, per la verità , ma noi tra questi.(5)Vulcano, simbolo della Sicilia che, in continuità con l’immagine della nostra penisola, costituisce il piede sul quale l’Italia cammina. E vuole richiamarel’idea di chi conosce i rischi di dover convivere con il pericolo ed insieme l’orgoglio dovuto proprio a questa capacità .(6)Tira e ritira i calci. Va inteso nel duplice senso di chi, messa la testa nel pallone, non si cura di tutto il resto. Ma anche che tirare calci serve, in fondo,proprio a non pensare.Il poeta chiude con una metafora sconsolante. Si rende conto che pur avendo molte virtù, gli italiani finiscono per essere vinti da altre cose. Tutto ciòviene detto tuttavia, nel tentativo di scuotere. L’autore è convinto infatti che soltanto dicendo a se stessi e senza reticenze la verità , ci si potrà metterenella condizione di superare e di vincere i lati negativi.VISITA IL NOSTRO SITOwww.campodefiori.biz


Campo de’ fiori 43L’angolo del poetaMamma, mi desti alla luce in una gelida notte di Gennaio, 20 anni faInfante, inconsapevole, mi affacciavo al mondo respirando il tuo profumo. Nulla della mia vita era stato scritto,ma io ti appartenevo. Il mio carattere non era affatto delineato, né delineabile. Si potevano constatare variazionidel mio ‘temperamento neonatale’ ma, se ti avessero chiesto di descrivermi, non avresti potuto esplicare granché: ero una bambina, avevo un nome ed avevo Te. Sono stata tua sin dal momento del concepimento: embrione,dispiegavo la vita in terra fertile, sicura. Crebbi. Le mie consapevolezze presero forma, si allargarono. La miaesistenza, intrisa di passioni e bellezza, aveva bisogno ed, anche ad oggi, necessita di essere costantemente ispiratae tu, Mamma, sei da sempre un’instancabile Musa. Conobbi i sentimenti, quelli veri, insaziabili, quelli in gradodi salvare una vita ormai alla deriva e quelli che ti squarciano irrimediabilmente il cuore e ti distruggono; ma tragli amori, tu sarai sempre l’Amore più grande. E ti amerò ardentemente, spudoratamente, avidamente, infinitamente.Ti amerò follemente, come pochi figli avrebbero il coraggio di fare. Ti amerò perché tu sei mia Madre ancor prima dellaVergine Maria. Non v’è capacità o libertà di espressione che possa soddisfare appieno la mia gratitudine per ciò che fai e per ciòche sei. Tu sei il mare cristallino su cui si riflette il sole caldo e prezioso, sei il vento che mi accarezza dolcemente i capelli, che sfiorala mia pelle e poi prosegue il suo viaggio nell’intensità del suo impeto, sei un piatto di golosi spaghetti, o una pizza, o, magari,una sana mozzarella e mi rendi rea del peccato di gola, sei il cielo limpido nel quale sfrecciano gli aquiloni e si librano gli usignoli,sei sabbia, terra, neve e nuvole. Sei gioia, fratellanza, storia, cultura ed arte. Sei Madre attenta, premurosa, onnipresente. Conoscii miei peccati e le mie glorie e, da buona Mamma onesta, non hai mai nascosto i TUOI peccati e le tue glorie. Sì , le tue Glorie, perchései una Madre viva, generosa ed hai memoria delle gesta eroiche svoltesi per Amor tuo. Sei stata imperatrice, potente, severa,egemone, suprema, dominatrice, vittoriosa. Hai affrontato gran parte delle tue battaglie con il Crocifisso al collo, fermamenteconvinta che Dio ti abbia dato la forza per superare anche le più angoscianti ed umilianti sconfitte. Sei filosofa, scienziata, artista.Sei musica, ghiaia e carta. Sei poesia, politca e tramonti. Godendo dei miei 20 anni, auguro buon compleanno a te, Mamma, chesei nel fiore della giovinezza dei tuoi 150 anni. Grazie di aver dato al mondo i miei fratelli Dante, Michelangelo, Veronesi, Fellini,Verdi, Falcone, Borsellino ed innumerevoli altri. Siamo la famiglia migliore, dalla quale l’intero globo ha molto da imparare ed altrettantoda invidiare. Non ti tradirò e non dimenticherò chi morì pur di onorarti, esserti fedele e perpetrare l’ideale che ti volevaunita. Ora, il sogno è divenuto realtà . Canterò sempre, spavaldamente la nostra canzone, Mamma. Ogni nota diverrà brivido e nonallontanerò la mano dal cuore, neanche per asciugare le lacrime di gioia, di orgoglio e di commozione. Non me ne vergognerò .E non esisteranno notti senza stelle, notti così buie da incutere terrore. Non avrò paura perché ci sarai tu, placida e protettiva, chemi stringerai in un forte abbraccio sul tuo Cuore Tricolore. Tanti Auguri, Fratelli d’Italia! Tanti Auguri, Italia!Unità d’Italia 1861-2011Michela Baglivo Giovedì , 17 Marzo 2011 Ore 05,30 Corchiano (VT), Italia.SOSTENETE CAMPO DE’ FIORI CON IL VOSTRO ABBONAMENTOCARTOLINA DI ABBONAMENTO ANNUALESI desidero abbonarmi a : Campo de’ fiori (12 numeri) a 25,00I miei datiNome___ ____ __________________________________ Cognome______________________________________________data di nascita_______________________Città ________________________________________________________Prov._____________________________________________________________________Telefono____________________________________Desidero regalare l’abbonamento a: Campo de’ fiori (12 numeri) a 25,00Il regalo è per:Nome_______________________________Cognome_________________________________________________________________data di nascita_________________________Città ____________________________________________________Prov.________Via_________________________________________________________________Telefono________________________________effettuerò il pagamento con c/c postale n. 42315580 intestato alla Associazione Accademia Internazionale D’Italia - P.zadella Liberazione n. 2 - Civita CastellanaData______________Firma__________________________________Autorizzo il trattamento dei miei dati personali secondo quanto disposto dalla legge n. 675 del 31.12.1996 in materia di“Tutela dei dati personali”. Titolare del trattamento dei dati è Campo de’ fiori - P.za della Liberazione,2 - 01033 CivitaCastellana (VT)Data______________Firma__________________________________Per abbonarti puoi spedire questa cartolina a Campo de’ fiori - P.za della Liberazione, 2 - 01033 CivitaCastellana (VT) o puoi trasmetterla per fax allo 0761 . 513117


44 Campo de’ fioriLE PROPOSTE EDITORIALI DELLE COLLANE DI CAMPO DE’ FIORIIl bullismo.Come riconoscerlo e combatterloè un libro unico nel suo genere.Un manuale guida per cercare di arginare questomale dilagante!E’ possibile averne una copia acquistandolo nelle libreriedella zona, nelle edicole o presso la nostra redazione.Potete anche ordinarlo versando l’importo di 10.00,sul c/c postale n. 42315580,intestato ad Associazione Accademia Internazionaled’Italia.E’ un’occasione da non perdere, soprattutto pergli insegnanti, che possono inserirlo nel P.O.F.d’Istituto e nella programmazione educativaannuale del docente, ma anche per i genitori eper tutti gli educatori sociali.Un nobile briganteIl nuovo successo editoriale dell’Accademia Internazionale d’ItaliaL’apparenza, a volte, è la maschera perfetta di una realtà ben diversa. L’incontrocon un giovane che racconta di essere quello che non è, stravolgerà, almenotemporaneamente, la vita di una famiglia perbene, che si offre di accoglierlo edospitarlo. La fine di un vecchio amore da parte del protagonista, per la nascitadi uno nuovo e non ricambiato, spezzerà il cuore della giovane che lo aspettavada tempo e spaventerà l’ingenua fanciulla, che diventa l’oggetto di un suo desideriomorboso.La descrizione accurata e particolareggiata che l’autore fa della storia, rende lanarrazione coinvolgente ed intrigante. Sembra di essere lì presenti, e, quasicome spettatori di una rappresentazione teatrale, i lettori possono immaginare ipersonaggi muoversi su di un palcoscenico ben allestito.Una storia ambientata in un tempo neanche troppo lontano, che ci ricorda i raccontidei nostri nonni di campagna.Ermelinda BenedettiNOTA DELL’EDITOREIn questo romanzo Augusto Stefanucci narra il sentimento morboso e mortaledi un personaggio fantastico della sua Fabrica di altri tempi.La scrittura bella e diretta tratta la forza dell’egoismo di un amore ossessionato,che fa ineluttabilmente scivolare nella disperazione e nel dramma il protagonista.Qui c’è tormento, ambiguità e violenza, ma soprattutto amor fatale!Sandro AnselmiPRESTO IN EDICOLA E NELLE LIBRERIE!!!AVETE UN VOSTRO SCRITTO NEL CASSETTO E VORRESTE VEDERLOPUBBLICATO??? CHIAMATECI SUBITO!!!! REALIZZEREMO IL VOSTRODESIDERIO! 0761.513117 - info@campodefiori.biz


Campo de’ fiori 45Il 4 settembre compionoun mese e sono 2maschi e 1 femmina..sono future tagliemedio-grandi!!! Orahanno gli occhiettiaperti e sono bellissimi!!!Quello chiaro ègià preso. Forza!Saranno disponibilidopo il 4 ottobre,intanto potete già prenotarli.Si trovano in provincia di Viterbo. Tel 332179108(Alessandro) e 3395810456 (Federica)Camillo: 335 8241871VI PRESENTO QUESTI 2CUCCIOLI DI 8 MESI, LEI E’UNA SIMIL BASSOTTA, LUI E’TIPO RAZZA PODENCA.SONO DOCILISSIMI, SANIALLE ULTIME ANALISI, DIPICCOLA TAGLIA. IL MASCHIO SI ATTACCA SUBI-TO A CHI GLI REGALA QUALCHE CAREZZA, LAFEMMINA E’ UN PO’ PAUROSA MA E’ NORMALE,PROVENGONO DALLA SPAGNA, POI SONO STATI IN UN RIFUGIO APARMA DOVE RISCHIAVANO DI ESSERE SBRANATI DAGLI ADULTI.SALVI!!!! SONOCINQUE CHI LIADOTTA?????PELO CORTO,sono in provincia diViterbo (Lazio)NUNZIA 3408353646.Cuccioli di 50 giorni:adottabili 2. Si trovanoaL Quartaccio, traFabrica di Roma eCivita Castellana.Sono tutti maschi, lamadre è un pastoremaremmano.329 6123 012.Di pochi mesi, ancoracucciolo, trovato, rifocillato,spulciato, sverminato,ora è in stallotemporaneo in attesadel primo vaccino.Rimane di tagliapiccola. E’ un canettobuonissimo con tutti.339/1123663Nato in piena estate damadre giovane vagante...Mi chiamo Treppolo e hocirca 3 mesi, maschio, dicono"simil bassotto", di futurataglia piccola (almeno sembra)e cerco casa perchèfino ad oggi vivevo per strada con la miamamma (chissà se avevo altri fratelli?). Orasono da TANIA che mi ospita in un bel granderecinto ma mi sento così solo...Le vacanzesono finite, e io aspetto una bella famiglia.Mi vuoi adottare???? Sono in provinciadi Viterbo. Tel.0761.574291Piccolo Gheorge!Ha bisogno di unafamigliaamorosa...MODULOREGOLARE DIAFFIDO3408353646NUNZIACHI LORICONOSCE?????trovato in BarbaranoRomano (Vt), Loc.Montemerlo, domenica21 agosto.Taglia grande, probabileincrocio maremmanosetter, di circa un anno.TRASCORSI POCHIGIORNI, purtroppoandrà al canile del servizioveterinario.389.94.77.492Cerco CASA ed un padrone,darò in cambio tantoAMORE!Ho 3 mesi circa, sono statovaccinato e sverminato...Hanno detto che non cresceròmolto, sarò di tagliapiccola. Per favore adottatemi,non vi tradirò mai,parola di cucciolo!M. Carla 3478334080ECCO A VOI NILO, UNSIMPATICO METICCIOMASCHIO, GIOVANE,SALVATO DALLAMORTE IN PERRERA,SPAGNA ! ORA SITROVA IN STALLO DIEMERGENZA E PROV-VISORIO A LAVAGNA(GE), MA HA BISOGNO DI TROVARE UNA FAMI-GLIA TUTTA PER LUI E CHE LO AMI. SE LO MERI-TA !!! TROVIAMO UN PO’ DI CALORE PER QUE-STA ANIMA INDIFESA CHE NECESSITA DI RITRO-VARE LA FIDUCIA NELL’UOMO CHE LO STAVAUCCIDENDO! CONTROLLI PRE E POST AFFIDO.CAMILLO: 335 8241871Qualcuno la riconosce??? IIl giorno 1 agosto sulla viaFlaminia poco prima del bivioper Civita Castellana, è statatrovata una femmina di circa 3anni media taglia mix pastore.Non aveva nessun elementoidentificativo nè microchip. Ben nutrita esenza parassiti. E’ presumibilmente scappata.Nessuno però sembra averla smarrita nellazona. E’ molto affettuosa e va d’accordo contutti i cani. Al momento si trova vicino Roma.Si cerca vecchio o nuovo proprietario.349.6744121 (Sabina)


46Campo de’ fioriOroscopo di Settembreby CosmoAriete 20 marzo - 20aprile Conoscenze nuovee tanti spostamenti.L’amore vi mette le ali aipiedi. Sarete disposti afare qualche sacrificio in più per raggiungerel’oggetto del vostro desiderio. Nellavoro controllate la vostra impulsività .Interessanti occasioni di guadagno.Controllate lo stress, riposatevi di più.Toro 21 aprile – 20maggio Successi in tutti icampi! Il denaro è inentrata e risolve con qualchepiccolo colpo di fortuna.Chi è single avrà la possibilità diintrecciare legami molto particolari. Chinon lo è , aumenterà la sua carica vitalenei confronti del partner. Bene il gioco, lafortuna vi è amica. Prendetevi una pausa.Gemelli 21 maggio –21 giugno In vista unpossibile acquisto, unaristrutturazione, o un sempliceabbellimento dellavostra casa.Trasformazionie movimento di denaro in entrata. Ottimomomento per una convivenza, un matrimonio,o per mettere le basi di una societàcui pensate da tempo. . Bene la salutee tanta energia da spendere.Cancro 22 giugno – 22luglio Diffidenze in senoalla famiglia e qualche discussionedi troppo renderannoaccessi gli animi acausa di una conoscenza che viene da lontanoe vi rende meno attenti alle problematichefamiliari. Nervosismo a mille, siatemeno impulsivi. Novità nella coppia.Leone 23 luglio – 23agosto Buone novità nellavoro. I contatti cheattendevate sono in arrivo.I viaggi in questo mesesono privilegiati, sia per le vacanze, sia permotivi di lavoro o sentimentali. Un mesericco di impegni e soddisfacente. Nuoviflirt per chi vuol ravvivare il menage.Vergine 24 agosto –22 settembreSoddisfazioni in arrivo nelcampo dell’amore, con ifigli, nella fortuna e neglisvaghi. Buona la conoscenza con unadonna saggia che vi porterà nuove opportunitàdi guadagno. Cercate di trovare unpo’ di tempo per rilassarvi. Nervosismo datenere sotto controllo.Bilancia 23 settembre– 22 ottobreQualcosa cui tenete eche per voi era segretoviene allo scoperto.Voglia di ufficializzare i rapporti d’amore ele collaborazioni importanti. Buona lacomunicazione con i figli. dormite di più esmettete di pensare, vi serve solo tantoriposo. il sogno porta fortuna. Giocate.Scorpione 23 ottobre– 22 novembre Ilsettore delle amicizie sirisveglia e porta nuoveconoscenze e possibilitàdi collaborazioni. Sestate cercando soluzioni di lavoro alternative,è possibile che il mese possa darviuna grossa mano. Sarete magnetici emolto seducenti, tant’è che la vostra parolasi rivelerà vincente. Intuitivi e brillanti.Sagittario 23 novembre– 21 dicembre Un belrientro di denaro e la possibilitàdi rimettere in sestole finanze. Avete spesotroppo nei mesi passati! Un’amicizia particolareentra nella vostra vita e porta confusionenei legami. Per chi è single, nuoverealtà all’orizzonte. Buona la forma fisica.La meditazione aiuta a sconfiggere i dubbi.Capricorno 22 dicembre– 20 gennaioSettembre apre con unnuovo amore. Passione eromanticismo saranno lechiavi che utilizzerete per riuscire a colpire.Ottimo momento per le entrate e possibilitàdi incrementare i vostri guadagni.Chi è in cerca di qualcosa di meglio nellaprofessione, può ottenere buone risposte.Acquario 21 gennaio –19 febbraio Famiglia elegami importanti in primopiano. Un’amicizia che sitrasforma in amore è dietrol’angolo. Alti e bassi conil denaro e discussioni per lo stesso. Chiattende un lavoro, avrà la possibilità ditrovare qualcosa che seppur distante dallasua realtà lavorativa, farà la differenza.Pesci 20 febbraio – 20marzo L’amore è la verapriorità in questo mese.Siete sempre troppo diffidente,provocando qualchedifficoltà nei rapporti di coppia. Bene illavoro, nonostante la scarsa forma fisica,la quale risente ancora un po’ di stanchezzache tocca anche la mente. Un viaggioall’orizzonte potrebbe fare la differenza.


Campo de’ fiori 47AGENDATutti gli appuntamenti più importantiFESTEGGIAMENTI PATRONALI DEI SANTI MARCIANO E GIOVANNI 2011PROGRAMMA10 – 25 SettembreViale Gramsci, 3Sala Conferenze delMuseo CasimiroMarcantoniIII Mostra modellismo staticoa cura dell’AssociazioneTerra Fallisca e Sez. A.N.M.I. di CivitaCastellana (orario Museo)11 Settembre, DomenicaVia PetrarcaOre 7,45 Gara ciclistica 4° Trofeo SanGiovanni e Marciano a cura della ASDFortitudo Nepi12 - 17 SettembreOre 16.30 Viale E. Minio – CircoloBocciofilo “G. Cavalieri” Torneo SantiMarciano e Giovanni Gara Sociale di boccea coppie13 Settembre, Martedi’Ore 18,00 Piazza del Duomo – ChiesaCattedrale - Triduo di preparazione SantoRosario meditatoOre 18,30 Santa Messa14 Settembre, MercoledìOre 18,00 Piazza Duomo – ChiesaCattedrale - Triduo di preparazione SantoRosario meditatoOre 18,30 Santa Messa15 Settembre, GiovedìOre 18,00 Piazza Matteotti - I Bambini “BluLife “ danzanoOre 18,00 Piazza Duomo- ChiesaCattedrale - Santo Rosario e Vespri SolenniOre 18,30 Santa MessaOre 21,30 Piazza Matteotti -Rappresentazione teatrale a cura dellaAssociazione Culturale “La Bottega delleChiacchiere”, “La Divina commedia “Parodia.15 - 16 SettembreOre 21.45 Parrocchia San GiuseppeOperaio - Palio dei Rioni (calcio a 8) -Semifinali15 - 19 SettembreVia del Forte – Giardino pubblico BadenPowell “Osteria di Rosina” , -Manifestazione eno - gastronomica organizzatadall’A.S.D. Junior Volley CivitaCastellana16 Settembre, Venerdi’Ore 5,00 – 8.45 Piazza Duomo - ChiesaCattedrale - Celebrazione continuata diSante MesseOre 11,30 Piazza Duomo –ChiesaCattedraleSanta Messa Presiedutada Sua EccellenzaMonsignor Romano RossiOre 19,30 Piazza DuomoChiesa Cattedrale - SantaMessaOre 20,15 Piazza DuomoChiesa CattedraleSolenne Processione con le reliquie dei SS.PatroniPiazza Matteotti Bengalata17 SettembreOre 21,30 Loc. Quartaccio - Aldero Hotel- Inizio torneo - 4° Torneo Nazionale diBurraco a cura dell’A.S.D. Non SoloBurraco17 Settembre, SabatoGrandiosa Fiera di Mercie Bestiame (intera giornata)Ore 21,30 Piazza MatteottiFABRIZIO MOROin Concerto18 Settembre, DomenicaVia del Forte – Giardino pubblico BadenPowell ore 10,00 Partenza . GaraPodistica – “4° Trofeo dei Falisci a curadell’A.S.D. Alto LazioOre 16,30 Forte Sangallo Fossato nordPalio degli Anelli a cura dell’ Ass.ne CivitaCavalliOre 19,00 Piazza MatteottiPremiazione vincitori Palio degli AnelliOre 19,30 Piazza MatteottiTombola a cura dell’Associazione OnlusUNA MANO AL TUO OSPEDALE di 2.000,00 così suddivisa: 250,00 cinquina, 1.500,00 tombola, 250,00 tombolinoOre 21,30 Piazza Matteotti - SpettacoloMusicale. Cover Band The Queen “IRegina”Ore 23,30 Via Belvedere Falerii VeteresSpettacolo Pirotecnico Realizzato dallaDitta Fireworks di Colonnelli Primo di Nepi19 Settembre, Lunedi’Parrocchia San Giuseppe Operaio ore21.45 - Palio dei Rioni (calcio a 8) - Finale


48Campo de’ fioriAGENDATutti gli appuntamenti più importanti15 – 19 novembre 2011ELIMINATORIE E SEMIFINALI15 - 18 novembre – Roma, ChiesaArciconfraternale S. Caterina da SienaCONCERTO DI GALA IN MONDOVISIONESU TELEPACE19 novembre - Roma, Basilica SS. XII ApostoliIn occasione del suo undicesimo anniversariotorna a Roma - dal 15 al 19 novembre - ilConcorso Internazionale Musica Sacra 2011, l’unicoal mondo dedicato ai giovani cantanti dimusica sacra. Ideata, promossa e diretta daDaniela de Marco, la manifestazione ha comeobiettivo quello di valorizzare e diffondere laMusica Sacra attraverso la scoperta di nuovitalenti da inserire nel circuito musicale internazionalemediante una giuria formata da agenti edirettori artistici delle più importanti realtà europeeche, oltre ad offrire una comprovata esperienzanel settore, sono soprattutto in grado diaiutare concretamente i vincitori.Il concorso è aperto ai cantanti lirici nati dopo il1 gennaio 1975 di tutte le nazionalità e confessionireligiose e mette a disposizione Borse distudio per un totale di 10.000 euro, tra cui, ilPremio speciale ‘Provincia di Roma’, rivolto atutti i cantanti, italiani e stranieri, che risiedononella provincia di Roma: un prezioso contributoalla scoperta di nuovi talenti locali e all’integrazionedi coloro che si trasferiscono anche damolto lontano per studiare nella Capitale e chenon di rado finiscono con arricchire il patrimonioartistico italiano”.Novità di quest’anno è il Premio Speciale“Bachakademie Stuttgart”, realizzato in collaborazionecon l’Internationale Bachakademie diStoccarda, nel quale saranno offerte 3 borse distudio ad altrettanti cantanti scelti tra i premiatied i finalisti 2011 per partecipare alle masterclassdi Stoccarda all’interno della Bachwoche(17 – 31 Marzo 2012) e del Musikfest Stuttgart(1 – 8 Settembre 2012).Chi vuol partecipare dovrà presentare 5 arie ascelta tratte dal repertorio di Musica Sacra(Messe, Mottetti, Oratori, Cantate Sacre, Cantireligiosi tradizionali, etc.) in almeno 2 lingue o diepoche diverse e iscriversi al Concorso entroil 5 novembre prossimo (bando su www.concorsomusicasacra.come info su info@concorsomusicasacra.come facebook.com).ISTITUTO PROGETTO UOMO,ISCRIZIONI APERTE FINOAL 31 OTTOBREAttivo a Vitorchiano, in provincia diViterbo, il corso di laurea pereducatore socialeSono aperte fino al 31 ottobre le iscrizioni alcorso di laurea per educatore sociale, attivatopresso l’Istituto Superiore Universitario di Scienze Psicopedagogiche e Sociali“Progetto Uomo” (IPU). L’istituto, con sede a Vitorchiano (Viterbo) è affiliatoall’Università Pontificia Salesiana. Il corso di laurea è volto a promuovere l'inserimentonell'ambitodi enti ed organismi, a livello locale, nazionale, europeo einternazionale, di un personale di qualifica medio-alta con conoscenze e competenzeidonee a svolgere attività e funzioni di consulenza, analisi e progettazione,valutazione e gestione, formazione e comunicazione, nel campo altresìdel management educativo, istituzionale, culturale e imprenditoriale.Costituiscono aree privilegiate verso le quali indirizzare l’attività formativa i settoridella prevenzione e cura del disagio, dove è più richiesta la figura dell’educatoreprofessionale. Di conseguenza, la gamma di coloro che possono fruiredelle iniziative formative dell’IPU si presenta variegata, in quanto lo stesso siconsidera interlocutore privilegiato della società e del mondo scolastico, professionale,accademico e religioso per la ricerca e l’attuazione di sinergie educative.La sua è quindi una presenza di complemento specifico nel quadro dellaformazione continua, superiore e universitaria. Il corso di laurea, perciò , èteso a formare in modo approfondito nei settori scientifici di competenza, coloroche operano in campo socio-psico-pedagogico, per sviluppare nel contempoatteggiamenti professionali orientati ai valori universali quali la solidarietà , lacondivisione, la gratuità , l’attenzione agli ultimi. Allo studente, pertanto, vengonofornite conoscenze e strumenti pedagogici, traducibili nei necessari riferimentiscientifici e metodologici. Da ricordare, inoltre, che alcune tra le realtàpiù attive nel sociale che operano in provincia di Viterbo (Eta Beta, Ceis SanCrispino, Cooperativa Alice) hanno al loro interno (e spesso ai vertici) educatoriformatisi presso l’Istituto “Progetto Uomo”. In sedici anni di attività , infatti,sono stati oltre un migliaio gli studenti, provenienti da ogni parte d’Italia.Info: Istituto Progetto Uomo, Strada Ortana n. 19 (loc. Pallone) - c/o PiccolaOpera - Vitorchiano (VT) / tel. 0761.371045 - www.istitutoprogettouomo.it.A.I.S. Seguimi O.N.L.U.S. - “Orizzonti Nuovi”Via Zenzalose 35 – Montale R. – MO -vi invita a partecipare alleGiornate di Sensibilizzazione al VolontariatoInternazionale per un Servizio in Africa28 - 31 ottobre 2011ISCRIZIONE fino ad esaurimento posti, entro il 7 ottobre2011. Telefonare al Numero 059-530358 dell’Associazioneo alla Referente Carla Bazzani cell: 3387497070E-mail seguimi.casale@alice.itPer ulteriori informazioniSito: www.grupposeguimi.org


Campo de’ fiori49AGENDATutti gli appuntamenti più importantiMONASTERO S.VINCENZO,BASSANO ROMANO1941-2011: 70° ANNIVERSARIODI FONDAZIONE.SETTANTA ANNI DI PROFICUA PRESENZAMONASTICA A SERVIZIO DEL SIGNORE PERUNA PROMOZIONE UMANA E CRISTIANADELLA GIOVENTU’ ALL’INSEGNADELL’ORA ET LABORA DI S. BENEDETTO.PROGRAMMASABATO 1° OTTOBREORE 16.00: SANTA MESSA PREFESTIVAORE 17.00: CONVEGNO STORICOCOMMEMORATIVOORE 19.30: CENAORE 21.00: CONCERTO DELLA BANDA DIBASSANO DIRETTA DAL MAESTROA.MORONIDOMENICA 2 OTTOBREORE 10.30: SOLENNE CONCELEBRAZIONE.PRESIEDE S. E. MONS. JOAO BRAZ DE AVIZ,PREFETTO DELLA CONGREGAZIONE DEIRELIGIOSI - ANIMA LA LITURGIA IL COROPOLIFONICO SALVO D’ACQUISTO(Coro della Famiglia Militare diretto dal M°Andrea Benedetto)ORE 12.30: AGAPE FRATERNACOMMEMORATIVAORE 20.00: SAGRA DEL 70°.RONCIGLIONE, NUOVA SEDE PERLA LUDOTECA COMUNALEDal 1°ottobre sarà trasferita presso l’ asilonido in Via Civitavecchia, dove peraltro è giàpresente l’ asilo nido comunale.Il servizio diludoteca comunale è attivo da quindici anni esi rivolge ai bambini di età compresa tra i 5 e12 anni: fino ad oggi è stato ospitato in unimmobile in via Solferino.I PITTORI DICampo de’ fiori16,17 e 18 Settembreall’ex Seminariodi Civita CastellanaLe opere più belle dei pittoriche si appogiano alla nostratestata saranno in esposizionei giorni 16,17 e 18 Settembrepresso l’ex seminario dellaDiocesi di Civita Castellana in Un dipinto di Moreno LanziPiazza Matteotti, proprio neigiorni delle Feste patronali deiSS. Giovanni e Marciano.Vi ricordiamo, inoltre, che prestissimo, in Corso BrunoBuozzi, sarà aperto un piccolo punto espositivo permanentedove, oltre ad ammirare le loro opere, sarà possibiletrovare anche i numeri arretrati della nostra rivista,per completare la vostra collezione!!!GIOSTRA EQUESTREDEL CASTRENSEA VALENTANOIn replica la quartadomenica di SettembreSi è svolta a Valentano, la “GiostraEquestre del Castrense”, per iniziativadella locale Associazione “Cavalieri del Giglio” che ricorda l’ordine omonimofondato da Paolo III Farnese nel 1546. Ampio il numero dei gruppi partecipanti:I Cavalieri della Maremma; I Cavalieri di Ferento; il GruppoDonchisciotte; Le Amazzoni della Rosa: Alessandra, Alessia e Margherita coni cavalli Frisone ed Andaluso; Elena Castra di Montefiascone (di appena 14anni) in dressage con la sua Frisona; il Cavallo condotto da Ilario Marianiattaccato alla carrozza; Cariteo Sassara con la sua cavalla in libertà ;Valentina Maisti, Istruttrice federale con i suoi allievi. Per i più piccini è statarappresentata, infine, la bellissima favola di una principessa alla quale vienelanciato un maleficio. Il folto pubblico, di oltre cinquecento persone, haapprezzato due ore di splendido spettacolo, svoltosi in loc. Terrarossa, all’internodel “rettangolo” allestito dall’Associazione Cavalieri del Giglio cheintende ringraziare i suddetti gruppi che si sono esibiti, tutti a titolo gratuito,il Sindaco di Valentano, l’Associazione Pro Loco, e quanti hanno collaboratoalla riuscita della manifestazione, giunta alla seconda edizione.Quest’anno, in occasione del 150° dell’Unità d’Italia, la “Giostra”sarà replicata, in prossimità della quarta domenica di settembre,in concomitanza con le feste popolari in onore del compatrono S.Giustino Martire.


50 Campo de’ fioriLa Redazione di Campo de’ fiori si associa agli auguriPapà Ciapi, mammaFrancesca, i nonni, glizii, i cugini, e i parentitutti, gioiscono per il1° compleanno delpiccolo Aron Tesfaie,festeggiato il 24maggio 2011.Auguroni.. ..oni…oni!!!Tantissimi auguria CristianCasagrande cheha compito 9 anniil 1° settembre,dalla mammaIngrid, dai nonnie dal bisnonno.Al nostro angiolettoBruno, che da quando ènato ci ha regalato giornipieni di amore e gioia, unaugurio speciale per il suo1° anno di vita!!!!Tanti auguri amore…dalla mamma, dal babbo,dai nonni, dai bisnonni,dagli zii e dai tuoi cuginetti Giuseppe, Simone,Ilaria e Alessio.Tantissimi auguri alla piccolaChiara che il 18 ottobrespengerà la sua 1° candelina....unmondo di auguri damamma e papà ....da nonni edalle nonne....dagli zii, le ziee dai piccoli pet.....!!!!!Tanti auguri ad Ester edAlessandro che il 18 settembrefesteggiano il loro1° anniversario di matrimonio.Vi auguriamo che lavostra vita insieme siasempre una “festa” comequel giorno. Dai familiari,felici di vederli felici.Tanti auguri aLetizia Vaselli che il3 settembre hacompiuto gli anni, almarito GiuseppeD’Antoni ed al figlioSimone che compionogli anni rispettivamenteil 23 ed il17 settembre e tanti auguri anche a Leonardoche ha compiuto gli anni il 12 aprile...dai nonni.Papà Daniele, mammaPaola, i nonni, gli zii,i cugini ed i parenti tutti,annunciano la nascita diLeonardo Fontana, il 20giugno 2011, augurandogliun mondo di bene!!!Un Augurio Specialeper miamadre Emanuela DeSantis che il 31 agostoha compiuto gli anni!!!Mamma Auguri!!Ti amo Mamma! Da tuaFiglia Letizia.Il piccolo Federico Casaluce di CivitaCastellana il 30 settembrecompie 7 anni. Gli fanno gliauguri la mamma Daniela, inonni materni Cosimo eAnnita, i cugini Paolo eGioia, gli zii Fabio eTommaso, e le zie Lia eMiriam.Tanti auguri a MarcoPierantonelli che il 28agosto ha festeggito3 anni, dai genitori Carlaed Emiliano, dai nonniAugusto ed Anna e daglizii Angela ed Emanuele.Tanti auguri anche adAnna Chiricozzi che insieme al suo nipotinofesteggia il suo 66° compleanno!


Campo de’ fiori 51Tantissimi auguri di buoncompleanno a Giada eMartina Cola che il3 Settembrehanno compiuto 4 anni!!!... Mamma e papàTanti auguri al mio amoreche il 31 agosto ha compiuto35 anni, da tuomarito Riccardo e tuafiglia Beatrice...........TI AMIAMO TANTOTanti auguri allanostra piccola MariaGrazia che il27 agosto ha compiuto1 anno...Sei lanostra stellina, ilregalo più grande chela vita potesse farci!Un mondo di baci damamma Ilaria e papàClaudio.Tantissimiauguri aFlaviaPeciaroli eFernandoZampini cheil 27 agostosono convolatia nozze!!!Dai genitori,tutti i parentie gli amici!!!! Una augurio speciale ditanta felicità da Ermelinda...Un grandissimobenvenutoal piccoloValerio Papiniche il 10 agostoha dato lagioia a mammaSonia e papàAldo di esserevenuto al mondo! Auguri dai parenti, gliamici e dalla redazione di Campo de’ fiori!!!Un augurio speciale alla nostra piccola LeilaMorelli che ha compiuto 4 anni il3 settembre, da mamma Monia, papà Carlo,gli zii ed i cugini.Tantissimi auguri a MassimoPerazzoni e Verena Misocchiache il 1° agosto 2011 hannofesteggiato 35 anni di matrimonio,dai figli, la nuora i parenti etutti gli amici.Doppiamente auguri a Verena cheil 16 settembre compie gli anni!!!Tanti auguri adAlba Iannoniche il 4Settembre hacompiuto 86anni!!! Dal figlio,i nipoti e tuttala redazione!!!Tanti auguri a Gabriella eMario Riccioni che il3 settembre hannofesteggiato i loro50 anni di matrimonio,da Mario Farina, la sorellaMaria Rita e lacognata Settimia.Auguri al carabiniere sceltoFederico Migliorelli e aStefania De Filippis che il3 settembre si sono uniti inmatrimonio per la loro gioia equella di tutti i parenti e gliamici!


52Campo de’ fioriNel cuore…Enrico…Il 31 Agosto ci hai lasciato…Il dolore immenso e le lacrime incontrollabili…La consapevolezza che stava arrivando la fine, dirti tutto in quei pochiattimi, tutto ciò che di più bello hai fatto per noi e il bene che proviamoper Te…Avere la certezza che la tua sofferenza era giunta al termine, non ci haaiutato ad alleviare il forte dolore che ci stava trafiggendo.Il male ti ha spento pian piano, la forza che hai messo nel combattere èstata tanta, ma è stato tutto invano.Ha vinto lui!Ora tutto ciò che ci rimane è rabbia, tanto dolore, le tue fotografie per la casa, flash di Te suldivano mentre guardavi la tv, sul letto con la tua inseparabile bombola d’ossigeno e fuori casa con ilbicchiere di birra sorridendo insieme ai tuoi inseparabili amici.A loro ci rivolgiamo per dire GRAZIE, un grazie per esserci sempre stati.Tanta gente ci ha detto che papà è stato un Grande Uomo, ma voi Amici cari,non siete stati da meno.Rivolgiamo inoltre un GRAZIE anche a tutto il reparto di oncologia e radioterapiadell’ospedale Belcolle di Viterbo.Fare tutti i nomi significherebbe scrivere una lunga ma bella lista di persone che per nostro padre,per un anno, sono state indispensabili.Al Dottor RUGGERI e al Dottor POMPEI vorremmo dire quanto noi figlie siamo a loro grate peraver aiutato nostro padre ad alleviare il dolore e prolungato, anche se per poco, la sua Vita.Un equipe di medici, infermieri e ausiliari professionali e per noi speciali, vicini al paziente e aifamiliari a volte troppo invadenti, ma sempre compresi e consolati.GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO AMATO NOSTRO PADREGRANDE UOMO, NONNO E MARITO.Ciao papàLoretta & MaraLedaFrancescangelived. Cencelli5/8/1931 -19/5/2011“....Quando laprimavera se neparte, tutti i fiorimuoiono; maquando ritornasorridono lieti.Però non bisogna mai credere che all’ agoniadella primavera tutti i fiori muoiano, perchèproprio la scorsa notte un ramo di pescofioriva.........”GianniSilvia Ferrelli“ Il 10 agosto, giornodedicato a SanLorenzo, è notoriamenteil giorno delle stellecadenti. Tu Silvia, seiriuscita a cambiarequesto avvenimento, tusei una stella che hacambiato direzione: seisalita in Cielo.Tu ora sei nella casa del Padre, tu ora sei con i tuoiCari, tu ora conosci i misteri della vita e dellamorte, tu ora sai……Un grazie di cuore per quelloche mi hai trasmesso”Anna


Campo de’ fiori 53Roma com’eraRoma, aprile 1956.L’attrice Anita Ekberg nella celebre scena del bagno nella fontana di Trevi, girata per il celebre film delregista Federico Fellini, “La dolce vita”. Un’opera cinematografica che ha segnato un’epoca!Oggi, purtroppo, se vediamo qualcuno avvicinarsi troppo al prestigioso monumento capitolino è, con tuttaprababilità, per compiere un atto vandalico, proprio come è accaduto in questi giorni, non solo qui maanche ai danni della fontana di Piazza Navona.


54Campo de’ fioriAlbum dCampo de’ fioriCivita Castellana, 1970. Classe IV elementare. Maestro Aulo Casini. In alto da sx: Marina Petroni, Caterina Paternesi, Maurizio Millozzi,Fabrizio..., Giorgio Baldoffei, Francesco Mengarelli, Gaetano Lucentini, Vittorio Micheli, Paola Calamanti, Smeralda Finesi. In basso da sx: MinaAngeletti, Marina Massaccesi, Luigia Sanna, Mario Testa, Carla Mazzotti, Marta Patrizia Barduani, Marina Alessandrini, Eleonora Brumatti.Campo de’ fioriCivita Castellana.Scuola materna,viale Gramsci.Anno scolastico1974-’75.Da sx:Emanuela Roncio,Luisa Molinari,Rita Finesi,Rita Spadiglia,... Pia (direttrice),... Elvia.


Campo de’ fiori55ei ricordiCampo de’ fioriCivita Castellana.1962.Da sx:Gian Carlo Cimarra,Carlo Angeletti,Roberto Innocenti,Orlando Dionisi,Giuliano Farina,Franco Sansonetti.Foto del Sig.Giuliano FarinaCivita Castellana.1957Da sx:Carlo Natili,Gabriele Molinari,Vincenzo Frausilli,Gino Galligani,Concezio Gigante.Campo de’ fiori


56Campo de’ fioriAlbum dCampo de’ fioriFabrica di Roma. 22.12.1985. I nomi sono in ordine sparso, copiati dal retro della foto originale di proprietà della sig.ra Anna Ginevra: Laura,Luana, Gloria, Paola, Emanuela, Gina, Romina, Paolo, Fabrizia, Ferdinando, Enrico, Massimo, Rolando, Luca, Fabietto, Roberto, Francesco.Campo de’ fioriSan Benedetto1991.Fabrichesi in villeggiatura.Da sx:Tonino Pozzo con il piccoloMarco, Vincenza Ianni eImperia Sciosci.


Campo de’ fiori 57ei ricordiCampo de’ fioriFabrica di Roma, anni ‘80. In piedi da sx: Mauro Ceccarello, Ottavio Capparella, Carlo Ciaffardini, Carlo Pacelli, Fabio Paesani, Terenzio Mecarelli, Quinto Passini,Renato Surano, Umberto Malatesta, Andrea Pacelli, Remo Ferrelli.In basso da sx: ... Misocchia, Claudio Pozzo, Francesco Cassandra, Mario Massaccesi, Alfonso Pieri, Sandro Ceccarelli, Franco Mattioli.


58Campo de’ fioriAlbum dCampo de’ fioriCarbognano. Anni ‘30. Anniversario della Marcia su Roma


Campo de’ fiori 59ei ricordiCampo de’ fioriCorchiano, anni ‘40.Famiglia NardoneAntonio con la moglieNannina ed i figliGerardo, Lisa,Tommaso, Emilio,Franca e LauraCampo de’ fioriTre Croci. 1966. Da sx: Natalina Mecarocci, Bernardino Vittorini, Rosita..., Prof. Del Pinto e Simonetta Vittorini.


60Campo de’ fioriAnnunciLAVOROCERCo- RAGAZZA 25ENNE ITALIANA, cerca lavorocome baby-sitter o commessa, zona CivitaCastellana, Fabrica di Roma, Corchiano. Tel.349.6360114.- DONNA cerca la voro come badante anchegiorno e notte. Tel. 388.9314500.- INFERMIERA PROFESSIONALE cercalavoro come assistente anziani, anche di notte,o baby-sitter. Zona Civita Castellana, Nepi,Fabrica di Roma, Corchiano e d’intorni. Tel.338.7876269.- RAGAZZO 30ENNE cerca lavoro come vigilantesgiorno e notte, aiuto muratore, operaio infabbrica già con esperienza anche in cava, lavoridi campagna. Urgente. Referenziato. Tel.0761.518199 - 329.7729949.- RAGAZZA 23ENNE cerca lavoro comebadante giorno e notte già con esperienza incase di cura, baby-sitter, cameriera esperta,aiuto in pizzeria o per pulizie. Referenziata. Tel.329.7755636.- RAGAZZA con esperienza cerca lavorocome aiuto parrucchiera (in possesso di diploma),cameriera (con qualifica e già esperta),badante a ore durante il giorno, baby -sitter,commessa, o per pulizie. Referenziata. Tel.0761.518199 - 388.9230479- SIGNORA ITALIANA DI 31 ANNI, cercalavoro ad ore per pulizie o stiratura, zona centrostorico Civita castellana (anche Loc. Penna,Priati e d’intorni). Urgente! Tel. 0761.516985- LAVORO PER PULIZIE uffici e studi, mobilifici.No perditempo. Lavoro in propio.Automunita. Tel. 338.3238042 ore pasti.-RAGAZZA PARTICOLARMENTE SENSIBI-LE per attività di socializzazione con un giovaneragazzo con disabilità . Preferibilmente automunita.Tel. 339.4060663.- LAVORO COME BADANTE giorno e notte,pulizie ad ore, privatamente o con ditte, camerieralungo orario. Tel. 329.9526312.- SIGNORA 50ENNE ITALIANA di CivitaCastellana, cerca lavoro come baby sitter.Esperienza con bambini. Tel. 347.4016708.- UOMO 58ENNE cerca lavoro come giardiniere,pittore, agricoltore. Zona Civita Castellana ed’intorni. Urgente!Tel. 331.8753786- RAGAZZO 18ENNE cerca lavoro come commesso,cameriere o altro. Serio e onesto, zonaRoma Nord. Tel. 3935548562 - 06.90109011- RAGAZZO DI 20 ANNI DIPLOMATO, cercolavoro come apprendista meccanico, idraulico,magazziniere, barista. tEL. 0761.517882.- LAVORO GENERICO, pregressa esperienzacome baby sitter, cameriera, barista, aiutocuoco.Laureata in scienze infermieristiche. Tel.328.6565394.- LAVORO GENERICO, pregressa esperienzacome cameriere, barista, bagnino, operaio pressaditta edile e ferramenta. Tel. 334.1552916.- Autista 27enne ottima presenza disponibileper privati e ditte per viaggi in città , e fuori, collocabileanche in altre mansioni. Esperto e referenziatodisponibilità immediata, chiedere diMattia tel 3334626893, residente a Morlupo.- RAGAZZO 17enne cerca lavoro come commesso,cameriere o altri lavori. Serio e onesto.Zona Roma Nord. Tel. 393.5548562.-RAGAZZA 23ENNE italiana, diplomata inaziendale - turistico, con corso di contabilità ,con esperienza, cerca lavoro come segretaria,commessa, cassiera o baby - sitter.Tel. 334.8448456.-RAGAZZA cerca lavoro come badante, babysitteranche giorno e notte. Con esperienza.Tel. 329.7755636.- SIGNORA cerca lavoro come badante, cuocao per pulizie. Tel. 329.7060277.OFFRO- DIPLOMATA liceo classico con 100/100impartisce ripetizioni di latino e matematica perragazzi delle scuole medie e superiori. Si offreinoltre, per i ragazzi delle scuole medie, aiutonello svolgimento dei compiti e assistenza allostudio. tel. 3201905874 oppure e-mail: verocip-@hotmail.it- LEZIONI DI MATEMATICA E SPAGNOLO,da professoressa di matematica madrelinguaspagnola, con esperienza. Cell. 334.2463810, e-mail: laurair_02@yahoo.es- MANICURE/PEDICURE CURATIVO, diplomata,anche a domincilio. Stefania333.9753305.- LAUREATA IN ARCHITETTURA impartisceripetizioni per le scuole superiori. cell3491500671- INTRECCIO PAGLIA DI VIENNA a CivitaCastellana, per contattarmi telefonare allo3334976764.- DEVI SMONTARE O MONTARE dei mobili,un lampadario, un bastone per le tende, o unapplique? Devi riparare il tubo della lavatrice, iflessibili del lavandino? Chiamami! Eseguo piccolilavori in casa. Sergio 348.5724424-PEDICURE / MANICURE a domicilio, conesperienza - Marta Tel. 0761.568213329.0145102- ARCHITETTO impartisce lezioni a singoli ogruppi di disegno tecnico e fornisce supportoper l’elaborazione di tavole grafiche.Cell: 3420720514- BASSISTA DIPLOMATO al St.Louis offresiper serate live come turnista. No Perditempo3409252996- LAUREATO IN INGEGNERIA impartiscelezioni private di matetmatica e fisica. Tel.339.6326017- OPERATRICE TURISTICA, italiana, diplomata,offresi per meeting, congressi, viaggi.Disponibile per assistenza anziani. Max serietà ,esclusi perditempo. Tel. 345.9546539- AUTISTA 50enne offresi per viaggi città ,nazionali ed esteri, con auto propria o senza.Anche per week-end e festivi esperto e referenziato.Max serietà no perditempo.Tel. 3358389128.-LEZIONI PRIVATE E AIUTO COMPITI dilatino e greco anche a domicilio. ragazza laureatain lettere classiche e con varie esperienzenell'insegnamento. Tel.3332747169 -VEICOLIVENDO- CAMPER ADRIA - ANNO 84 km 75.000 originaliSU - MOTORE FIAT DUCATO cilindrata .C.C 2500, DIESEL, ASPIRATO, 5 marce, servofreno, 5 posti letto, 6 da viaggio con 2 tavoli dimolto spazzioso, con matrimoniale. Bagno condoccia acqua calda, boiler eletronico, trumastuffa trumatic automatica, censione elettronicocon ventilazione climatica, cucina a 2 fuochi,porta bici facile da smontare con scaletta portapacchi, baul nuovo, frigo trivalente 220 a 12volt, gas nuovo messo da poco ultimo tipo concella grande e illuminazione blu, mansardato, 2oblo orientali, vetri nuovi appena messi sfumati,avviso acque scure, rubinetto per docciaesterna, impianto GAS GPL esterno per barbyquireper accessori, servizi scurini con zanzanierenuove, cantina grande, tappezzeria nuova,tendine in cotone, nuovi tv lcd colori inverter da800 watt. Dvd. PIEDINI DI STAZIONAMENTO, 3SCARICHI ACQUA SCURE, lavori fatti kit cintadistribuzione kit frizione con para olio completo.Pompa acqua, filtri, gasolio, filtro aria, freni,dischi, gomme nuove, cinte, servizi cambio olio,2 batterie nuove, riverniciato da poco.Uniproprietario. Vendo 6.500. Sempre tagliandato,tenuto gelosamente. NO PERMUTE, NOPERDI TEMPO. trasportiserao@libero.it- RENAULT MEGANE SCENIC 1.9 DCI,130CV, anno 2005, colore blu, km 120,000.Vendo 6.000,00. Tel. 0761.514251.- APRILIA SCARABEI 200, BCU metalizzato.Anno 2004. Vera occasione! Vendo.Tel. 328.6870182- MERCEDES CLASSE E220 ELEGANCEanno2005, gomme nuove, turbina nuova, 100.000km. Unico proprietario. Vendo 14.000.Tel.0761.574490- FORD FIESTA anno ‘90 grigio/azzurra. Vendo200 euro + passaggio a carico dell'acquirente.Tel. 3393072904- MOTOCOLTIVATORE GOLDONI Jolly superprofessionale come nuovo (fresa + trincia)meno di 10 ore di lavoro, potenza 5,5Kwatt.Vendo 2.800,00. Giorgio 0761568062-3335375465-BMW 320 D nero, full optional, sedili in pelle,cerchi 17’’, cruise control, cromature, etc. km15.000. Vendo 8.500,00. Tel. 334.3415087- LANCIA Y10 LX FIRE AVENUE ANNO ‘93,km 63.000 con tettino apribile in vetro, portecentralizate. Ottimo stato uniproprietario. Vetrieletrici, sedili accantare, fatto da poco cinta distribuzione,dischi e pasticche dei freni, gomme,batteria. Vendo 1.300.TEL. 3294536090CERCO- CAMPER DA RIPARARE anche con filtrazioneecc ecc, ritiro a domicilio,pagamento contanti.Cerco max 2.000 euro. Adriano 3927350638.- AUTO E VEICOLI CON FERMO AMMINI-STRATIVO O USATI. Acquisto. Cerco qualsiasiveicolo come fuoristrada, furgoni, camper,camion, escavatori, etc. con problemi vari, ipoteche,contese ereditarie, fallimentari, fermiamministrativi ,insoluti, pure se incidentati,rotti, anni 98/2008, trattativa veloce, contanti,valutazioni personalizzate, tutto conforme allenorme di legge, con atto di vendita, e passaggiodi proprietà , per uso ricambi (per veicoli conproblemi amministrativi) export (per quellisenza problemi) contattatemi troverete unarapida e sicura soluzione a queste problematiche,monetizzando su dei veicoli bloccati e inutilizzabili,ousati,o incidentati.dellecurtia@gmail.comcomproevendita@gmail.com-CELL 3314446295, Pasquale.


Campo de’ fiori61GratuitiOGGETTISTICA/HOBBISTICA/COLLEZIONISMOVENDO- RIVISTE CONSIGLIO DI STATO, TRIBU-NALI AMMINISTRATIVI, COMMISSIONE CEN-TRALE TRIBUTARIA, annate plurime, editioniItaledi. Vendo a prezzo modico.Tel. 06.51975753- DOPPIETTA calibro 12, Bernardelli “Roma 6”.Vendo. Tel. 388.1645508- VENDO/SCAMBIO collezione edicolaINSETTI MUTANTI doppioni: RE XCARION/scorpioni: ESCARPION-BLODO-SCORDO/cavallette:EXNET-SOCO/ mosche: GIGATAK-MINOK-ESTOR/ ragni: ARCLAN - ARACRON.Mancanti:TESTON-EXO-ZOXO-XERONGIGA-ROC-SHIPER. Tel. 347.6613580- PISTOLA BERETTA cal. 22. Come nuova.Vera occasione. Tel. 338.1645508ABBIGLIAMENTO/SPORT- GIACCA PER MOTO marca Dainese.Nuovissima, utilizzata una sola volta. Colorenero, taglia S, modello donna. Vendo 150,00.Tel. 329.7169112- 2 CANNE DA PESCA, una bolognese in carbonio,marca Olympus da 4 mt. Vendo 40,00- una Racer n.2, in carbonio da 3,90 mt, action3-6 gr, leggerissima. Vendo 50,00. Comenuove. Tel. 388.1922307 dopo le 16.00 o sms.- 3 MULINELLI da pesca, 1 marca Olympus2000 anti vibro sistem, 1 LD 2050 con 3 bobineper filo, 1 Astro 125 Leader Line. Tutti in ottimostato. Vendo 100,00, anche separati. Tel.388.1922307 (o.p. o sms)ARREDAMENTO- VENDO CUCINA IN PINO: baseangolo+pensile angolo+2 basi c/cassetti+pensili;base singola c/pensile+2pensili+1 cappaautofiltrante + scolapiatti+ jolly giorno + tavolo75x120 allungabile + 6sedie + 4 porte legno tamburate a mano inlegno complete di telaio/maniglia/serratura + 1porta doppia con due ante a vetri. Tutto in buonissimostato. Ritiro a mano. Roberto347.8507090.- DIVANO TAGLIO MODERNO, blu elettrico,tessuto alcantara, 3 posti, praticamente nuovo.Vendo 100,00. Tel. 339.4381525.- MOBILI IN BUONO STATO, relativi a cucina,sala da pranzo, soggiorno e camera da letto.Prezzo totale 1.100, 00 . Tel. 339.4328356- CAMERETTA, composta da lettino, armadio,fasciatoio, lampadario, cassapanca e mensola.Come nuova. Vendo 1.000,00. Spese di spedizionea carico del compratore.Tel.366.3453569.- ARMADIO GUARDAROBA 16 ante, tappezzatostoffa damascata e uncinetto.L. 4,00 m e h2,80 m. Vendo 500,00. Tel. 0761.514152- CREDENZA del ‘700, italiana, in buonissimostato. H 2,30 m; l 1,40 m. Vendo 1.500,00.Tel. 349.9369394- DIVANO MODERNO 3 ampi posti, gialloopaco, con ampia seduta in tessuto sfoderabile,con 4 cuscini poggiaschiena stampati ideogrammigiapponesi, firmato Divani & Divani byNatuzzi. Vendo 150,00. Vero affare! Tel.329.1972237ATTIVITA’ ARTISTICHE- KARAOKE, MUSICA D’INTRATTENIMEN-TO, feste private, serate in locali, compleanni,matrimoni, ed altro ancora. Cell. 388.3623726 -380.3853957 Daniele- RAGAZZA CANTANTE offre servizio canoroper la celebrazione di matrimoni, cresime,comunioni, e quant’altro o intrattenimentomusicale/piano bar per feste o altre occasioni.Max serietà , esclusi perditempo.Tel. 338.3845862.- DJ EMIX musica e animazione per feste,compleanni, matrimoni ecc. Tel. 334.5202039djemix88@hotmail.it- PIANO BAR duo tastierista fisarmonicista,liscio e latino americano, musica revival daglianni ‘80 in poi, per tutte le occasioni, cerimonie,matrimoni e feste. Tony & Oronzo.Tel. 329.4536090.VARIE- BILIARDO IN PERFETTE CONDIZIONI,con 4 stecche + porta stecche + gioco italianae americana + 5 quadri da sala biliardo +oggettistica varia. Trasporto e montaggio adomicilio. Vendo 800,00. Tel. 328.6230103- CONDIZIONATORE D’ARIA PORTATILE,completo di tubo e pannello per applicazionebocchetton, classe A, potenza 9500 BTU, 3velocità , mai usato. Vendo 160,00. Tel.339.7216466- SIMPATICI GATTINI di vari colori, coccolonie bisognosi di affetto. Regalo a persone cheli sappiano veramente amare. Tel. 333.3073166- 0761.568211- FERTILE APPEZZAMENTO DI TERRENO,in località Faleri, adibito a coltivazione di ortaggi.Offro in comodato d’uso gratuito. Tel.349.4204763-ELETTRONICA/ELETTRICITA’- CASE TOWER + floppy + alimentatore.Vendo 25,00. Tel. 347.8507090- PC FISSO AMD ATHLON XP 1800, su schedaASUS A7N266 VM- Ram 512 mb - HD 40GB+XO Pro Sp3+lettore DVD+mouse+tastiera+monitor17”+softwarvari. Ottimo per principiantie non. Vendo 150,00. Tel. 347.8507090- NOTEBOOK HP660 CELERON. Vendo. Tel.347.8507090-MIXER behringer 6 canali compreso di valigiarigida. Vendo Euro 150,00. + okiweb uno adEuro 180,00 + Okiweb due ad Euro 260,00.Tel. 380.3853957PER MOTIVI DI SPAZIOpubblichiamo solo unaselezione di annunci pervenutici.Continuate ad inviarceli!ATTENZIONE: Le inserzioni dovranno essere presentate solo tramite il cuopon sotto riportato (anche in fotocopia)ANNUNCI ECONOMICI GRATUITI PER PRIVATIa pagamento per ditte o società - Tel. Fax 0761.513117Cedola da ritagliare e spedireL’annuncio sarà ripetuto per 3 uscite, salvo diversa decisione della redazioneCompilate qui il vs annuncio gratuito e speditelo in busta chiusa aCampo de’ fiori - P.za della Liberazione n. 2 - 01033 CivitaCastellana (VT) oppure mandate un Fax al n. 0761.513117 ouna e-mail a info@campodefiori.biz(scrivere in stampatello e senza abbreviazioni) .........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................Gli annunci gratuiti sono esclusivamente riservati a privati. Campo de’ fiori non è responsabile per la qualitià e la veridicità delle inserzioni, non effettuacommerci e non riceve provvigioni. A garanzia dei lettori, Campo de’ fiori si riserva il diritto di NON PUBBLICARE annunci non conformi al presenteregolamento o che, a suo insindacabile giudizio, risultino non chiari o che possono prestarsi ad interpretazioni equivoche. Gli inserzionisti prendonoatto che, a richiesta dell’Autorità Giudiziaria, Campo de’ fiori fornirà tutte le notizie riportate con la presente cedola. Autorizzo il trattamento dei mieidati personali secondo quanto disposto dalla legge n. 675 del 31.12.1996 in materia di “tutela dei dati personali”.COMMITTENTE: NOME................................................COGNOME..............................................Via...............................................................Città ......................................................Tel...................................Firma................................................................


Sandro AnselmiP.zza della Liberazione, 2 - 01033 Civita Castellana (VT)Tel./Fax 0761.51.31.17e-mail : sandro_anselmi@libero.itHai un immobile da vendere o da affittare?Cosa aspetti! Pubblicizzalo tramite l’Agenzia Anselmi, da 40 anni al vostro servizio!Cerchi un immobile da affittare o da acquistare?Valuta le nostre offerte e vieni a trovarci in agenzia!VENDOCivita CastellanaVia del Forte. App.to al II° piano,55 mq, composto da salone conangolo cotura, 2 camere, 1bagno. Luminosissimo e con rifinituredi pregio. Cod. V60Appartamento Loc. Sassacci alsecondo piano con cucina, salone,2 camere, 1 bagno. Garage.Termoautonomo. Terreno di proprietàdi mq. 270. Cod. V57Fabbricato allo stato grezzo di550 mq ca. su 3 piani, con ampioterreno fronte strada,anche frazionabile. Cod. V65Appartamento al centro storico dimq 55, 3° piano. Composto dasala, cucina, camera e bagno +cantina piano strada.Cod. V66Piazza della LiberazioneRifinitissimo app.to 155 mq,salone doppio, veranda chiusacon camino, cucina, 4 camere,2 bagni ripostigli, 3 balconi,terrazzo, garage 40 mq. Cod. V06Via Catalano, app.to mq 100,cucina, salone, 3 letto, bagno,garage. Vendita anche separatada garage. Cod. V46Loc. San Giovanni.Appartamento 130 mq, balconato,posto auto e cantina.Ottimo investimento. Cod. V07App.to di 100 mq arredato cucinacon camino, salone, tre camere,due bagni, ripostiglio, garage 22mq, due ampi balconi.Cod. V08Via S. Felicissima magazzino 75mq con bagno, ideale anche pertaverna.Cod. V11Loc San Giovanni. App.to 95 mq,II° piano. Salone, cucina, treletto, due bagni e garage.Cod. V56Vicinanze Piazza dellaLiberazione. Appartamento 100mq con garage e ampio terrazzo.Rifinitissimo.Cod. V10NapoliVende o Affitta appartamento al III°Piano, 90 mq, composto da disimpegno,cucina abitabile, 3 camere, bagno egrande ripostiglio.Completamente soppalcabile. Soleggiatoe ben collegato con i mezzi urbani.Fabrica di RomaLocale commerciale - artigianale dimq 50, al centro storico.Ottimo investimentoVia San Rocco appartamento 65 mq. ca.salone con camino in peperino, cucina,balcone, 2 camere, bagno. Magazzino,rimessa auto e piccolo orto. Vendita oaffitto. Vero affare! Cod. V13RomaCod. V61Loc. Faleri Vendo/Affitto 700 mq localecommerciale + uff. 80 mq, 2 wc, piccoloappartamento 30 mq,piazzale 300 mq circa Cod. VA63Faleri Novi - appartamento piano terra130 mq da finire, portico 100mq,giardino 380mq. Cod. V14Località Pian del TrulloVilla bifamiliare allo stato grezzo su duepiani più piano seminterrato, garage egiardino.Cod. V15Terreno 5000 mq circa confrutteto, piccolo annesso,acqua e luce. Fronte Strada.Cod. V64Villa unico livello+ mansarda da rifinirecomposta da salone, cucina con termocamino,tre letto, un bagno, portico egiardino.Cod. V04Pian di Cava-2 ville su due piani di 220 mql’una, con portici e giardini di 5.000 mql’uno. Recintate, illuminate e rifinitissimeCod. V17Impianto sportivo conpiscina, campi tennis ecalcetto, bar. Ampi locali eparcheggio.Cod. V18Località Gabelletta appartamento in recidence90 mq, balconi 30 mq, posto auto,piscina condominiale.Ascensore e risc. autonomo.Cod. V21VignanelloTerreno 6.800 mq con ulivi,nocciole e piccolo annesso.Cod. V27SutriVilla unifamiliareprestigiosa su trelivelli di mq 400, congiardino di mq 3000più terreno attiguodi mq 8000. Panoramica.Cod. V25Castel Sant’EliaTerreno agricolo di 8.000 mqcon ulivi + fabbricato.Cod. V28CorchianoVilla di 100 mq su due livelli: p.t.ingresso, cucina, tinello, sala, 2camere, bagno. P. s. taverna 40mq, bagno e camino + cantinacon grotta di 20 mq. Sottotetto,giardino e portico. Ottimo affare!Cod. V23AFFITTOCivita CastellanaVia Nepesina app. piano terra congiardino, composto da cucinaabitabile, salone, 2 letto e bagno.Ammobiliato. Cod. A57Centro storico. Mini appartamentodi 30 mq, ammobiliato. Cod. A29Vicinanze poste centrali, localecommerciale di mq 150 circa conparcheggio di proprietà .Cod. A31Località San GiovanniAppartamento arredato di 100mq composto da: salone, cucinae tinello, 2 camere, 2 bagni.Fabrica di RomaCod. A32Corso Bruno Buozzi, 3 locali commercialivarie metrature.Cod. A33Via dell’Asilo. Magazzino di 50mq circa. Affitto o vendita.Cod. A34Locale di 400 mq al piano primo,uso ufficio con parcheggio.Cod. A35


CEDOCivita CastellanaLIcenza commerciale per tutte letabelle merceologiche suquattrocento mq.OTTIMO AFFARE! Cod. At69Laboratorio di stampi in gessoavviatissimo. Cod. At38Negozio di abbigliamento dacerimonia uomo/donna con mercee stigliatura. Avviatissimo.Trattative riservate. Cod. At45Negozio di intimo uomo/donna, ottimaposizone commerciale.Cod. At58Pizzeria, rosticceria al taglio e daasporto. Ottimo affare.Prossimitànuova zona commerciale.Fabrica di RomaRomaCod. At41Negozio centrale di tessuti,tendaggi, mobili e oggettisticaCod. At42Chiosco di fiori 4x3 mtcon tettoia esterna.Cod. At44Zona Santa Maria Maggiore affittoappartemento max 2 personeoppure uso ufficioCod. A 68Stime Immobili e Preventivi Mutui GratuitiCampo de’ fiori è distribuito a Civita Castellana, Corchiano, Fabrica di Roma, Vignanello,Vallerano, Canepina, Vasanello, Soriano Nel Cimino, Vitorchiano, Bagnaia, Viterbo,Montefiascone, Carbognano, Caprarola, Ronciglione, Sutri, Capranica, Cura di Vetralla, Blera,Monte Romano, Tarquinia, Civitavecchia, Orte, Gallese, Magliano Sabina, Collevecchio, Tarano,Torri in Sabina, Calvi nell’Umbria, Stimigliano, Poggio Mirteto, Otricoli, Narni, Terni, Amelia,Nepi, Castel Sant’Elia, Monterosi, Anguillara, Trevignano, Bracciano, Canale Monterano,Mazzano, Campagnano, Sacrofano, Olgiata, Faleria, Calcata, S.Oreste, Nazzano, Civitella SanPaolo, Torrita Tiberina, Rignano Flaminio, Morlupo, Castelnuovo di Porto, Riano, Ostia, Nettuno,Anzio, Fregene. A Roma nei teatri, nei migliori alberghi e locali, sui taxi e in tutte le stazioniMET.RO. Spedito a tutti gli abbonati in Italia e all’estero, inviato ad Istituzioni Culturali e sediUniversitarie italiane e straniere, a personaggi politici, della cultura, dello sport e dello spettacolo.Campo de’ fiori 63AFFITTOCaprarolaCentro storico. Appartamento alpiano terra. 2 camere, cucina, salottoe bagno+cantina.Cod. A36FaleriaCentro storico. Appartamento al IIpiano. 2 camere, cucina, sala,bagno. Ristrutturato.Cod. A37VENDOFabrica di RomaTerreno di mq 7000 con fabbricatocondonato di mq 50, campo sportivo,spogliatoio, acqua, luce, noccioleto,uliveto, trattrice, gazebo di mq90, recintato Cod. V67Parco Falisco ultimo lotto edificabileca. 1000 mq. Ottimo investimentoMutui per abitareCod. V19Centro Commerciale Falerii NoviNegozio di 50 mq completo diarredamento per attività di profumeria.Ottimo investimento.Cod. V02Locale commerciale 284 mq+39 mqsoppalchi+41 mq tettoia chiusa.Cod. V20La polizza sulla tua casa può costaremeno di quanto pensi!!!Chiedi un preventivo al tuo assicuratore di fiducia.Agente generale Sandro AnselmiTel 0761.513117.Campo de’ fiorila rivista più letta ed amata...Abbonati anche tu!!! (Coupon a pag.43)Campo de’ fioriPeriodico Sociale diArte, Cultura,Spettacolo edAttualitàeditodall’AssociazioneAccademiaInternazionaleD’Italia(A.I.D.I.)senza fini di lucroReg.Trib. VT n. 351del 2/6/89PresidenteFondatore:Sandro AnselmiDirettore Editoriale:Sandro AnselmiDirettoreResponsabile:Stefano De SantisConsulenteEditoriale:Enrico De SantisSegreteria diRedazioneCoordinamentoImpaginazione eGrafica:CristinaEvangelistiSonia BonaminErmelindaBenedettiStampa:PatrocinioDirezioneAmministrazioneRedazionePubblicità edAbbonamenti:Piazza dellaLiberazione, 201033 CivitaCastellana (VT)Tel. e Fax0761.513117e-mail:info@campodefiori.bizRedazione di Roma:Viale G. Mazzini 140AbbonamentiRimborso spesespedizioneItalia: 12 numeri 25,00Estero: 12 numeri 60,00Per il pagamentoeffettuare iversamenti sul c/cpostale n. 42315580intestatoall’AssociazioneAccademiaInternazionaleD’Italia.L’abbonamento andràin corso dal primonumeroraggiungibile epuò avere inizio inqualsiasi momentodell’anno ed avrà ,comunque, validitàper 12 numeri.Garanzia diriservatezza per gliabbonatiSi garantisce lamassima riservatezzaLa realizzazione didei dati fornitiquesto giornale e ladagli abbonati e lastesura degli articolipossibilità disono liberi e gratuitirichiederne gratuitamentela ret-ed impegnanoesclusivamentetifica o lachi li firma.cancellazione scrivendoall’editore.Testi, foto, lettere edisegni, anche se nonLe informazioni custoditenellopubblicati, non sarannorestituitiarchivio di Campo de’se non dopofiori verrannopreventiva edutilizzate al solo scopoesplicita richiesta dadi inviareparte di chi liagli abbonati ilfornisce. I diritti digiornale e gliriproduzione e di pubblicazione,anche par-allegati, anchepubblicitari (leggeziale, sono riservati675/96 tutela datiin tutti i paesi.personali).

More magazines by this user
Similar magazines