1 COMUNE DI REGGIO EMILIA Riqualificazione architettonica e ...

comune.re.it

1 COMUNE DI REGGIO EMILIA Riqualificazione architettonica e ...

COMUNE DI REGGIO EMILIAArea pianificazione StrategicaSTUDIO DI PRE – FATTIBILITA’ PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E CONCESSIONE INUSO DI UN RISTORANTE CAFFETTERIARiqualificazione architettonica e funzionale di palazzo San Francescosede dei musei civiciSTUDIO DI PRE - FATTIBILITA’ AMBIENTALEIl responsabile del procedimentoMassimo Magnani, architettoProgettistiAnna Cozzini, architettoReggio Emilia gennaio ’131


INDICE1. INQUADRAMENTO TERRITORIALE ED URBANISTICO1.1 Estratto da Ortofoto 20081.2 Strumenti Normativi di Riferimento1.3 Regime Vincolistico2. STATO DI FATTO2.1 Estratto di mappa Catastale2.2 Sintesi procedure3. DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO3.1 Dati di sintesi dell’ambito di Intervento3.2 Disponibilità degli immobili3.3 Accessibilita’ e manutenzione dell’opera4. FATTIBILITA’ NORMATIVA DELL’INTERVENTO ATTESTAZIONI IN ESSERE4.1 Progetti approvati4.2 Attestazioni di conformità in essere:4.2.1 Conformita’ alle norme edilizie ed urbanistiche e barriere architettoniche4.2.2 Conformita’ alle norme igienico sanitarie4.2.3 Conformita’ alle norma di tutela dei beni monumentali4.2.4 Conformita’ alle norme di prevenzione incendi4.2.5 Conformita’ alla legge 10/90 e successive modifiche e integrazioni4.2.6 Conformita’ alla legge 46/904.2.7 Attestazione di proprieta’ comunale4.2.8 Applicazione del d.lgs 81/2008 e successiove modifiche e integrazioini2


1.INQUADRAMENTO TERRITORIALE ED URBANISTICO1.1 Estratto da Orto foto 2008Il palazzo S.Francesco, sede dei Musei Civici della città si trova nel cuore del centro storicoa pochi passi dal teatro Municipale “Valli” e si affaccia su piazza della Vittoria3


1.2 Strumenti Normativi di RiferimentoL'intervento di restauro dei Civici Musei è normato ai sensi del PRG 2001 in quantorientrante nell'ambito del PRU Centro Storico, e facente seguito al Piano di Valorizzazionedel Centro Storico.Nei nuovi strumenti urbanistici PSC e RUE, approvati con Delibera n. 5167/70 del05/04/2011, che quindi non costituiscono riferimento normativo per l'intervento sui CiviciMusei, si trova piena conferma e condivisione delle strategie previste dal Piano diValorizzazione del Centro Storico, come ampiamente descritto nella Relazione Illustrativadel PSC, in particolare al capitolo 4 "Valorizzare la Città Storica", in riferimento alla Linead'Azione II "La città si trasforma e si rinnova”Si riportano due estratti dell'elaborato P3.2 del PSC "Strategie e azioni per la città storica",in cui si vede che i Musei sono ricompresi nel PRU del Centro Storico e indicati tra gliinterventi da attuare.4


convenzione che garantisca l'uso pubblico dell'attrezzatura e disciplini gli usi compatibilicon la funzione principale.(omissis)72.08 Sedi amministrative pubbliche72.08.01 Sono aree e immobili destinate alla costruzione, all'ampliamento, allaristrutturazione e all'ammodernamento delle sedi amministrative pubbliche, nel rispettodelle norme vigenti e di settore.72.08.02 Il PRG si attua per intervento diretto, applicando i seguenti indici urbanisticoecologici,con la seguente dotazione di parcheggi:- Uf=0,80mq/mq- Ip=30%- P1=1mq/3,5mqSu- P2=1mq/2,5mqSu- A = 20 alberi/ha; Ar = 40 arbusti/ha(omissis)1.3 Regime VincolisticoSottoposto alle disposizioni del D.lgs. 42/2004 e s.m.i. – Codice dei beni Culturali e delPaesaggio ai sensi dell’art. 128 per atto messo in data 23/11/1911 ex legge 364/19097


2.STATO DI FATTO2.1 Estratto di mappa CatastaleIl Comune di Reggio Emilia è proprietario del complesso edilizio denominato Palazzo SanFrancesco ubicato nel centro storico della città, all’incrocio fra Via Lazzaro Spallanzani eVia Angelo Secchi, ed individuato sulle mappe catastali al foglio 125 con i numeri dimappale 139 e 147.Estratto da Mappa CatastaleProprietà Comunali8


L’edificio si trova nella stessa situazione in cui è stato lasciato quando furono interrotti ilavori nel settembre 2005;2.2 Sintesi procedureAlla chiusura dei lavori nel 2005 si sono conseguiti i seguenti atti procedurali- 2007 con una deliberazione di Giunta Comunale P.G. n. 11058/151 del 06.06.2007 è statoapprovato, mediante apposita delibera di indirizzi, lo studio concettuale (concept) inmerito alla ristrutturazione e riqualificazione di Palazzo san Francesco, sede dei CiviciMusei;- 2008 Lo stato di fatto dei luoghi veniva digitalizzato attraverso un rilievo checonsiderava lo stato di fatto del museo al 2008;- 2008 con deliberazione di Giunta Comunale di P.G. n°11102 del 14 05 2008 venivaapprovato il 1° stralcio del nuovo progetto definitivo; tale progetto prevedeva lafunzione del ristorante al piano secondo.I lavori relativi al progetto definitivo hanno ricevuto parere di massima favorevole, perquanto di competenza antincendio, dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco diReggio Emilia attraverso nota prot. n. 86 del 07/01/2009 emessa dall’UfficioPrevenzione;I lavori relativi al progetto definitivo hanno ricevuto parere favorevole dall’ AUSL diReggio Emilia – Dipartimento di Sanità Pubblica – Commissione Nuovi InsediamentiProduttivi, attraverso nota prot. n. 130896 del 12/12/2008;2010 è stato richiesto parere di conformità per i lavori relativi al presente progettodefinitivo alle seguenti Soprintendenze:Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’ Emilia RomagnaSoprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio per le province di Bologna,Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Soprintendenza per i beni storici artistici edetnoantropologici di Modena e Reggio Emilia.E’ stato ricevuto parere favorevole con alcune prescrizioni dalla Direzione Regionale per ibeni culturali e paesaggistici dell’ Emilia Romagna con prot. n. 460/2010 del14/12/2010, che raccoglie tutti i pareri delle suddette Soprintendenze).Nei due anni successivi è stato svolto un lavoro coordinato fra i servizi tecnici del Comune el’organismo ministeriale chiamato “Struttura di Missione per le celebrazioni dei 150 annidell’unità d’Italia”, che ha portato alla determinazione dei finanziamenti e degli stralci.- Con deliberazione di G.C. P.G. n°15152 del 28/08/2012 è stato riapprovato il ProgettoDefinitivo dei lavori di restauro e adeguamento funzionale di palazzo San Francesco sededei civici Musei Risorgimentali di Reggio Emilia - 1° stralcio - per un importo complessivodi 4.350.000,00 €.Il progetto a seguito di una revisione funzionale non prevede nell’ambito del 1° stralciola realizzazione del caffè-ristorante precedentemente previsto. La realizzazionedell’intervento viene rimandata al 2° stralcio;- Successivamente con deliberazione di G.C. P.G. n°24470 del 12/12/2012 è statoapprovato il progetto definitivo dei lavori di restauro e adeguamento funzionale dipalazzo San Francesco sede dei civici musei risorgimentali di Reggio Emilia - un primostralcio funzionale (lotto A) per un importo complessivo di 1.550.000,00 €.L’inizio lavori di questo primo stralcio funzionale (lotto A) è previsto per l’aprile 2013. Lafine lavori da cronoprogramma dopo 9 mesi.Questo primo intervento renderà il museo civico accessibile in molte delle parti tutt’oraintercluse, permetterà di riorganizzare in maniera definitiva il sistema delle collezioni9


permanenti che, al momento, sono in attesa di sistemazione, e renderà disponibili nuovi spazi alservizio dell’intera struttura. In particolare renderà possibile la futura attivazione del caffèristoranteoggetto del presente studio di pre-fattibilità.3.DESCRIZIONE DELL’INTERVENTOIl museo oggi si pone come un servizio incentrato sull'utente, a disposizione della città edei suoi abitanti.Molte energie sono state impiegate in funzione dei modelli educativi della città comelaboratorio di sperimentazione ed esplorazione.L'obbiettivo diventa quello di rivolgersi alla città nel suo complesso, riuscire acoinvolgere cittadini e visitatori ponendosi non solo come luogo della cultura in sensoaccademico, ma come luogo di sperimentazione di un modo nuovo di vivere e parteciparealla cultura e alla storia, non solo come luogo di trasmissione di sapere ma anche diricerca e produzione di nuovi saperi.Il museo è un foro, un luogo aperto alla città, un laboratorio urbano.Palazzo San Francesco diviene una nuova centralità nel contesto del centro storico diReggio Emilia rispetto al progetto della nuova piazza della Vittoria e allo stesso tempocostituisce un tutt'uno con il proprio territorio dando vita ad una nuova naturalità,rappresentando un vero e proprio elemento di marketing territoriale.Il museo rappresenta un prezioso tassello di una città che nella cultura dei servizi trova ilriconoscimento internazionale della sua eccellenza.E' un museo dei servizi, tipicamente reggiano dove arte e natura si compongonosapientemente dando origine ad un vero e proprio “museo produttivo”.All’interno di importanti musei nascono nuovi ristoranti e caffè, che confermano illegame sempre più stretto tra la buona cucina, l’arte e la creatività; gestire un ristoranteall’interno di un museo offre ai clienti una ragione in più per visitare una mostra o lacollezione d’arteL’ambito che si propone trasformare in un ristorante/caffetteria una superficie situataall’interno di palazzo S.Francesco, sede dei Musei Civici si colloca in centro storico apochi passi dal teatro Municipale “Valli” che si affaccia su piazza della Vittoria; al museosi accede dal nuovo ingresso posto tra piazza Martiri del 7 Luglio e via Secchi ( in corso direalizzazione) posto nel cosiddetto “diedro” finalizzato al collegamento verticale ditutti i piani dell’edificio (seminterrato, rialzato, piani ammezzato, piano primo e pianosottotetto) e all’abbattimento delle barriere architettoniche con introduzione di unascensore, questo ingresso sarà quello destinato anche a ingresso al ristorante;La superficie da adibire a ristorante ristorante/caffetteria si colloca al piano secondo delcomplesso museale ad una quota rispetto all’ingresso di 1424 cm e costituisce l’ultimopiano del blocco posto a ovest;La superficie è di mq 405 al lordo delle tramezze compreso il vano scala D lato sudovest di mq.16; L’altezza dei locali è variabile ed è costituita da capriate in legno nellazona ovest e soffitto piano costituito da travetti in legno e tavelle nella parte a estL’edificio nel quale è previsto il ristorante/caffetteria è interessato da lavori di Restauroe adeguamento funzionale di Palazzo San Francesco sede dei Musei Civici Risorgimentalidi Reggio Emilia 1° stralcio_LOTTO A della durata di 9 mesi e con inizio lavori previstoprimavera 2013:I lavori di restauro succitati sono stati previsti senza entrare in conflitto con le attivitàmussali.10


3.1 Dati di sintesi dell’ambito di InterventoA) localizzato in centro storico all’interno di palazzo S.Francesco, sede dei Musei Civici apochi passi dal teatro Municipale “Valli” e si affaccia su piazza della Vittoria;B) si accede dal nuovo ingresso posto tra piazza Martiri del 7 Luglio e via Secchi ( incorso di realizzazione) posto nel cosiddetto “diedro” finalizzato al collegamentoverticale di tutti i piani dell’edificio (seminterrato, rialzato, piani ammezzato, pianoprimo e piano sottotetto) e all’abbattimento delle barriere architettoniche conintroduzione di un ascensore;C) la superficie da adibire a ristorante/caffetteria si colloca al piano secondo delcomplesso museale ad una quota rispetto all’ingresso di 1424 cm e costituisce l’ultimopiano del blocco posto a ovest;D) la superficie complessiva d’investimento è di mq 405 al lordo delle tramezzecompreso il vano scala D lato sud ovest di mq.16;E) l’altezza dei locali è variabile: sul lato ovest è presente un soffitto costituito dacapriate in legno h. massima 490 cm.,h.catena (sotto trave) 248 cm., sul lato est unsoffitto piano costituito da travetti in legno h. massima 331cm., h sotto trave 312 cm.F) Il volume complessivo è pari a 54 ml. x 38 mq. = 2.052,00 mc.G) l’intervento ricade in aree e fabbricati di proprietà comunaleH) l’edificio è interessato da lavori di Restauro e adeguamento funzionale di Palazzo SanFrancesco sede dei Musei Civici Risorgimentali di Reggio Emilia 1° stralcio_LOTTO A delladurata di 9 mesi e con inizio lavori previsto primavera 2013. Le operazioni del cantierein particolare quelle più rumorose e pericolose, saranno organizzate in modo da nonrecare disturbo né pericolo alle attività compresenti all’interno dello stabile.I) tempi di realizzazione: i lavori di restauro del ristorante sono da prevedere all’internodei lavori di Restauro e adeguamento funzionale di Palazzo San Francesco sede dei MuseiCivici Risorgimentali 1° stralcio_LOTTO A3.2 Disponibilità degli immobiliIl Comune è attualmente proprietario dell’intero complesso edilizio denominato PalazzoSan Francesco su cui sono previsti i lavori di completamento e restauro approvati conDeliberazione G.C. P.G. n°24470 del 12/12/2012. Individuato sulle mappe catastali alfoglio 125 con i numeri di mappale 139 e 147.3.3 Accessibilita’ e manutenzione dell’operaAll’intervento sarà garantita la completa accessibilità, ossia la possibilità, anche da partedi persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale, di accedere a tutti glispazi in cui si articola il complesso, compresi tutti gli uffici.La realizzazione del 1° stralcio lotto A che partirà a breve prevede l’inserimento di duenuovi impianti ascensore, in grado di raggiungere tutti gli ambienti a partire dal pianoseminterrato fino a raggiungere il piano secondo. Inoltre eliminerà tutte le barrierearchitettoniche tuttora presenti a causa dei dislivelli fra i vari piani, in particolare per ilocali posti al piano seminterrato, in cui è prevista la realizzazione di rampe cheandranno a raccordare tutti gli spazi.11


Durante i lavori in corso d’opera del 1° stralcio si dovranno attuare le necessariemodifiche agli accessi su tutti i piani interessati della scala del blocco A, in modo darendere compatibile la funzione del ristorante/caffetteria con le attività museali.Per quanto concerne la manutenzione dell’immobile, verrà redatto apposito fascicolodell’opera che sarà allegato al progetto esecutivo.4. FATTIBILITA’ NORMATIVA DELL’INTERVENTO ATTESTAZIONI IN ESSERE4.1 Progetti approvati di riferimento- Progetto definitivo relativo ai lavori di restauro e adeguamento funzionale di palazzoSan Francesco sede dei civici musei risorgimentali di Reggio Emilia da realizzarsinell’ambito delle Celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia approvato condeliberazione di Giunta Comunale di P.G. n°11102 del 14-05- 2008- Progetto per i lavori di Restauro e adeguamento funzionale di Palazzo San Francescosede dei Musei Civici Risorgimentali di Reggio Emilia 1° stralcio_LOTTO A Delibera diG.C. P.G. n°15152 del 28/08/2012- Con deliberazione di G.C. P.G. n°24470 del 12/12/2012 è stato approvato il progettodefinitivo dei lavori di restauro e adeguamento funzionale di palazzo San Francescosede dei civici musei risorgimentali di Reggio Emilia - 1° stralcio – e, in particolare, èstato approvato un primo stralcio funzionale (lotto A) per un importo complessivo di1.550.000,00 €.Si elencano di seguito le attestazioni di conformità rispetto ai progetti approvati succitati.4.2 Attestazioni di conformità in essere4.2.1CONFORMITA’ ALLE NORME EDILIZIE ED URBANISTICHE e BARRIERE ARCHITETTONICHEIn data 13.04.2011 il progetto definitivo di cui trattasi ha ricevuto il parere positivo di competenzadella Commissione per la qualità Architettonica ed il Paesaggio del Comune di Reggio Emilia.4.2.2 CONFORMITA’ ALLE NORME IGIENICO SANITARIEIl parere sul progetto definitivo generale 1° e 2° stralcio è stato dato dai servizi competenti aseguito della conferenza di servizi “Commissione Nuovi Insediamenti produttivi, tenutasi pressol’Azienda Unità Sanitaria Locale di Reggio Emilia il 17-11-2008 ( vedi copia conforme allegata)I lavori relativi al progetto definitivo generale hanno ricevuto parere favorevole dall’ AUSL diReggio Emilia – Dipartimento di Sanità Pubblica – Commissione Nuovi Insediamenti Produttivi,attraverso nota prot. n. 130896 del 12/12/2008 alle condizioni contenute nella copiaconforme allegata del parereIl progetto definitivo dovrà attenersi inoltre alle seguenti norme e regolamenti• Regolamento per l’esercizio delle attività di somministrazione di alimenti e bevande –nuovi criteri di programmazione approvato con deliberazione consiglio comunalen°19600/213 del 18-10-2010• Nuove norme del regolamento Comunale di igiene Titolo IV IGIENE DEGLI ALIMENTI EDELLE BEVANDE. Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n°19599/212 del18.102010, modificato con deliberazione del Consiglio comunale n° 9780/111 del18.06.2012• Scheda tecnica n12 marzo 2011 “Esercizi per la Ristorazione” emesso da ServizioSanitario Regionale Emilia Romagna Azienda Unità Sanitaria Locale di Reggio Emilia12


• Scheda tecnica n 04 marzo 2011 “ Servizi igienici e locali accessori” emesso da ServizioSanitario Regionale Emilia Romagna Azienda Unità Sanitaria Locale di Reggio Emilia• Scheda tecnica n 08 marzo 2011 “ Barriere Architettoniche” emesso da Servizio SanitarioRegionale Emilia Romagna Azienda Unità Sanitaria Locale di Reggio Emilia4.2.3 CONFORMITA’ ALLE NORMA DI TUTELA DEI BENI MONUMENTALIE’ stato ricevuto parere favorevole con alcune prescrizioni dalla Direzione Regionale per i beniculturali e paesaggistici dell’ Emilia Romagna con prot. n. 460/2010 del 14/12/2010, cheraccoglie tutti i pareri delle Soprintendenze (Direzione Regionale per i beni culturali epaesaggistici dell’ Emilia Romagna - Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggioper le province di Bologna, Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Soprintendenza per i benistorici artistici ed etnoantropologici di Modena e Reggio Emilia).Si provvederà pertanto in corso d’opera ad esaminare, unitamente alla Soprintendenza ai BeniCulturali, particolari, finiture e trattamenti delle superfici attraverso sopralluoghi congiunti erelazionando periodicamente sullo stato di avanzamento dei lavori di completamento.4.2.4 CONFORMITA’ ALLE NORME DI PREVENZIONE INCENDII lavori relativi al progetto definitivo generale hanno ricevuto parere di massima favorevole, perquanto di competenza antincendio, dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Reggio Emiliaattraverso nota prot. n. 86 del 07/01/2009 emessa dall’Ufficio Prevenzione.Inoltre il progetto approvato con Deliberazione di G.C. P.G. n°15152 del 28/08/2012 venivapresentato per il parere di competenza al Comando dei Vigili del Fuoco di Reggio Emilia di cui siattende il parere.NoteIl D.P.R. n°251/2011 all’’Allegato 1 il ristorante non è un attività soggetta a prevenzioneincendi, quindi non vi è l’obbligo di richiesta del certificato di prevenzione incendi.Tuttavia ci si deve attenere alle regole stabilite dalla normativa contenuta nei vari decretiministeriali ( 12 aprile 1996, 28 aprile 2005 , 12 aprile 1996 ecc…)e fare un’ attentavalutazione dei rischi che evidenziarà quali sono le misure da attuare.4.2.5 CONFORMITA’ ALLA LEGGE 10/90 e successive modifiche e integrazionil lavori di cui al presente progetto non rientrano tra quelli soggetti a relazione tecnica ai sensidella legge 10/90.4.2.6 CONFORMITA’ ALLA LEGGE 46/90I lavori di cui al presente progetto rientrano tra quelli per i quali è previsto il progettopreliminare ai sensi della L.46/90. Per gli interventi sugli impianti soggetti a rilascio didichiarazione di conformità si provvederà a fine lavori alla acquisizione di detta certificazione acura dell’installatore autorizzato.Ove in corso dei lavori, per cause impreviste, si rendessero necessari interventi che richiedanoun progetto preventivo di conformità ai sensi della L. 46/90, si procederà alla redazione dellostesso.4.2.7 ATTESTAZIONE DI PROPRIETA’ COMUNALEI lavori di cui al presente progetto ricadono in aree e fabbricati di proprietà comunale.4.2.8 APPLICAZIONE DEL D.Lgs 81/2008 e successiove modifiche e integrazioiniI lavori dovranno rispettare l’applicazione D.Lgs 81/2008 e successive modifiche e integrazioni.13

More magazines by this user
Similar magazines