L'attività del Consorzio è in continua crescita - Consorzio Marina di ...

consorziosannicola.it

L'attività del Consorzio è in continua crescita - Consorzio Marina di ...

Periodico d’informazione sulle attività del Consorzio Marina di S. Nicola

Anno III - Numero 8

Aprile/Giugno 2009

“L’attività del Consorzio

è in continua crescita

Deducibilità

quote, un po’

di chiarezza

è d’obbligo

Perché non

trattiamo bene

“Il parco

dei cani”?

8 9

Il nostro

variegato

“Verdestate

2009”

11

Parcheggi

a pagamento,

ecco le novità

15


APRILE/GIUGNO 2009

EDITORIALI

4 Bando a chi è allergico al rispetto delle regole!

IN PRIMO PIANO

5 “L’attività del Consorzio è in continua crescita

7 Stralci dal verbale dell’Assemblea consortile

del 22 marzo 2009

8 Deducibilità quote, un po’ di chiarezza è d’obbligo

8 Alla Lucertola una postazione per l’assistenza ai bagnanti

AMBIENTE

9 Perché non trattiamo bene “Il parco dei cani”?

10 Quella spiaggia... tanto bella quanto trascurata

ATTIVITÀ

11 Il nostro variegato “Verdestate 2009”

TERRITORIO

15 L’invito del Consorzio a taglare le siepi

15 Parcheggi a pagamento, ecco le novità

17 LAVORI IN CORSO... E ALTRE NOTIZIE

19 DAL COMUNE

SANITÀ

20 A Ladispoli verrà realizzato

un “ospedale di prossimità”

ARTE&CULTURA

21 “Le piccole cose di poca importanza”

22 LETTERE E SEGNALAZIONI

Anno III - Numero 8

inQUESTOnumero

Periodico di informazione sulle attività

del Consorzio Marina di S. Nicola

Distribuzione gratuita

Registrazione al Tribunale di Civitavecchia

n. 9/07 del 07/06/2007

EDITORE: CONSORZIO MARINA DI S. NICOLA

Largo Saturno, 1 - 00055 Ladispoli (Roma)

Tel./Fax 06.99270003 - 06.99270817

www.consorziosannicola.it

E-mail: info@consorziosannicola.it

DIRETTORE RESPONSABILE:

ROBERTO TURBITOSI

direttore@consorziosannicola.it

GRAFICA e STAMPA:

ARTI GRAFICHE LAURIA S.N.C

Via Aldo Moro, 53/55 - Ladispoli (Roma)

Tel. 06.9911895 - Fax 06.99226098

E-mail: info@artigrafichelauria.191.it

Questo numero è stato chiuso in redazione

lunedì 29 giugno 2009


il fondo del direttore

Editoriali

BANDO A CHI È

ALLERGICO AL RISPETTO

DELLE REGOLE!

Ci vediamo costretti a

tornare sull’annoso e

sempre diffuso fenomeno

denominato “inciviltà”.

Un fenomeno che sembra

ancora imperare incontrastato

nel nostro comprensorio e

che si manifesta attraverso

tutti quegli atti, più o meno

evidenti, di aggressione all’ambiente

che si ripetono

nel nostro comprensorio.

Anche se con la videosorveglianza

si è verificato un indubbio generale abbattimento

di ogni tipo di reato, gli incivili di turno continuano imperterriti

ad agire laddove le telecamere non hanno ancora

fatto la loro apparizione. Ma andiamo per ordine.

Nonostante la dislocazione sul territorio da parte del Consorzio,

già dallo scorso anno, di ben 24 distributori di sacchetti

(gratuiti) per la raccolta delle deiezioni canine, basta

passeggiare a S. Nicola per rendersi conto come ad esempio

il lungomare e un qualsiasi vialetto pedonale siano

spesso costellati di escrementi. Addirittura “Il parco dei cani”

— ovvero l’area appositamente attrezzata dal Consorzio

per i cosiddetti “amici a quattro zampe” — risulta sovente

imbrattato di “ricordini” non raccolti.

Passando alla nettezza urbana, alcuni commercianti e diversi

consorziati esercitano un uso improprio dei cassonetti, già

per loro conto abbastanza vetusti e compromessi. Non è raro

infatti imbattersi in contenitori maleodoranti, specie nei

pressi dei centri commerciali. Un esempio su tutti: i due cassonetti

di via Saturno, angolo largo Saturno, da cui provengono

costantemente effluvi di pesce non propriamente… fresco.

E qui va anche rilevato come sia carente, se non del tutto

inesistente, il servizio di lavaggio e disinfezione da parte

della ditta che per conto del Comune cura il servizio di raccolta

e smaltimento dei rifiuti. Commercianti a parte, c’è anche

un nutrito gruppo di consorziati e alcuni giardinieri improvvisati

che nonostante l’assoluto divieto da sempre vigente

perseverano nella becera abitudine di riversare nei

cassonetti erba e potature fino a riempirli completamente,

con ciò impedendo il regolare deposito dei rifiuti all’interno

e quindi provocando, come spesso accade, l’accumulo di

sacchetti di immondizie all’esterno. E questo è oltremodo

assurdo, inaccettabile e inconcepibile, giacché esiste da tre

anni un efficace ed efficiente servizio di ritiro “porta a porta”

dei rifiuti erbacei condotto dal Consorzio al costo di pochi

euro oppure, gratuitamente, la possibilità di scaricare i rifiuti

stessi presso l’isola ecologica consortile di via della Luna.

Molti ancora oggi sembrano cadere dalle nuvole quando

gli si dice della esistenza di un tale servizio. I primi tempi

potevamo anche abboccare all’amo, ma oggi non c’è più

alcuna giustificazione di sorta: ormai è arcinoto a tutti i consorziati.

Non sono ammesse più scuse. Saremmo costretti

ad interpretarle, a questo punto, come chiare e inequivocabili

dimostrazioni di malafede.

4 Apr/Giu 2009

E’ inutile poi soffermarsi nuovamente sugli incivili che son soliti abbandonare

per strada i rifiuti cosiddetti “ingombranti”. Non abbiamo più

fiato nei polmoni né inchiostro nelle penne o meglio nelle stampanti

per quante volte abbiamo scritto e trattato di questo argomento. Ma

— come si dice — non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Ciononostante

ribadiamo che esiste un apposito servizio gratuito di ritiro

a domicilio, in questo caso effettuato dalla società che cura il servizio

di igiene urbana per conto del Comune, servizio che si prenota

telefonicamente attraverso un numero verde.

Insomma le carte in regola ci sono tutte per far sì che il nostro

comprensorio sia e rimanga intonso sotto l’aspetto ambientale e

igienico-sanitario. Basterebbe che tutti indistintamente rispettassero

poche elementari regole, peraltro a costo zero. Mentre invece

il perpetuare di questi abusi comporta spese inutili a carico della

collettività, oltre a creare nocumento al territorio, con generale

conseguente deprezzamento del patrimonio pubblico e privato.

Il Consorzio onde fronteggiare queste situazioni per quanto possibile,

e quindi mantenere ordine e decoro nel proprio territorio, fa dei

veri e propri salti mortali… Ma ci vuole tanto poco per evitare quegli

inutili sacrifici economici a carico dell’intera comunità, necessari a

causa di una minoranza di irresponsabili che se ne buggerano bellamente

dell’interesse collettivo a vantaggio (si fa per dire) del proprio

interesse personale. Sarebbe sufficiente isolare questo gruppo

di personaggi allergici al rispetto delle regole, denunciandone ogni

azione illecita. Anche se — come siamo certi — l’incremento ulteriore

delle telecamere della videosorveglianza e il già avvenuto prolungamento

della vigilanza armata tramite pattugliamento delle strade già

possono produrre, da questo punto di vista, risultati soddisfacenti.

ROBERTO TURBITOSI

MARINA DI S. NICOLA

da giovedì 9 a domenica 12 luglio — lungomare

da giovedì 16 a domenica 19 luglio — via Tre Pesci

da giovedì 23 a domenica 26 luglio — lungomare

da lunedì 3 a giovedì 6 agosto — lungomare

da mercoledì 12 a domenica 16 agosto — via Tre Pesci

da mercoledì 26 a domenica 30 agosto — lungomare

LADISPOLI

sabato 4 e domenica 5 luglio — lungomare centrale

sabato 1 e domenica 2 agosto — lungomare centrale

sabato 5 e domenica 6 settembre — lungomare centrale


“L’attività del Consorzio

è in continua crescita

Il presidente Roberto Tondinelli illustra i principali punti programmatici

che il suo Cda si prefigge di realizzare nel prossimo triennio, anche alla luce

dei risultati soddisfacenti ottenuti nel corso dell’ultima assemblea annuale

Acirca tre mesi dall’assemblea

consortile

annuale, che tra l’altro

ha visto rieletto in blocco

e con voto plebiscitario il

Consiglio di Amministrazione

uscente, incontriamo il presidente

del Consorzio Roberto

Tondinelli e con lui ci soffermiamo

sull’attività consortile

e sui principali punti programmatici

che l’esecutivo

appena riconfermato intende

attuare durante il prossimo

mandato triennale.

Presidente Tondinelli, se l’aspettava

una riconferma così

netta per non dire “a furor di

popolo”?

“Anche se non c’è mai nulla di

scontato, questa volta ero

moderatamente ottimista.

Ma in effetti il risultato è andato

ben oltre le più rosee

aspettative”.

Segno evidente che nei tre anni

precedenti avevate lavorato

bene… e i consorziati riconoscendo

i vostri meriti vi hanno

premiato.

“Non sempre le parole e le

promesse sono seguite dai fatti,

ma nel nostro caso posso

dire che abbiamo realizzato

quanto avevamo programmato,

e anche di più”.

Quanto è successo in assemblea

era già nell’aria da qualche

settimana… Bastava leggere

i risultati dell’ultimo questionario,

pubblicati sul nu-

Il presidente Tondinelli

mero passato del nostro periodico,

che davano il gradimento

dei consorziati nei confronti

del Consorzio tra il 90 e il

99%...

“Ancora meglio degli anni

precedenti – osserva il presidente

con non poca soddisfazione

–. Un ottimo risultato

per il Cda ma soprattutto

per il personale dipendente,

cosa che mi fa molto molto

piacere”.

Quali sono, presidente, i principali

punti programmatici

che caratterizzeranno la gestione

del Cda nel prossimo

triennio?

“Continueremo a incrementare

la videosorveglianza con la

installazione di altre telecamere.

E grazie alla fiducia che

i consorziati ci hanno accordato

con l’approvazione unanime

del bilancio 2009, abbiamo

prolungato, raddoppiandolo

da 8 a 16 ore, l’orario del

pattugliamento armato del

territorio”.

La sicurezza senza dubbio è al

primo posto nella graduatoria

delle problematiche di una comunità.

Non è così?

INprimoPIANO

“Certamente sì – conferma

Tondinelli –. E rimanendo in

argomento, abbiamo intenzione

di organizzare, di concerto

con il Comune e l’Asso-

Un momento dell’Assemblea del 22 marzo 2009

balneari, un servizio di pronto

intervento per la sicurezza

a mare, dando incarico a

un’associazione, la Dolphin di

Ladispoli, che già opera da diversi

anni nel settore subacqueo

e del salvamento”.

Poi, presidente?

“Poi abbiamo in programma

segue

Apr/Giu 2009

5


INprimoPIANO

la sostituzione graduale delle

lampade per la illuminazione

stradale, cioè quelle tradizionali

ai vapori di sodio, con

quelle speciali a led. E questo

nell’ottica del risparmio

energetico”.

In merito all’igiene ambientale,

ci saranno novità?

“Dovremo cercare di istituire

il prima possibile, anche a S.

Nicola come nei quartieri

Cerreto e Miami di Ladispoli,

il servizio di raccolta differenziata

dei rifiuti cosiddetto

porta a porta. Per il nostro

comprensorio organizzare bene

questo tipo di servizio non

sarà affatto facile, ma dobbiamo

riuscirci: d’intesa con

il Comune e con la collaborazione

di tutti i consorziati sicuramente

ci riusciremo”.

In effetti è un’ottima innovazione

che oltre ad aumentare

il livello di rifiuti differenziati,

con tutti i vantaggi conseguenti,

porterà finalmente

alla rimozione dei cassonetti

dalle strade, la cui presenza è

ormai divenuta molto “ingombrante”,

tanto per usare

un eufemismo…

“Dopo la eliminazione delle

piazzole dei rifiuti erbacei, allora

trasformate in vere e proprie

discariche, la rimozione

dei cassonetti rappresenterà

un passo avanti veramente

determinante per il decoro

ambientale e per la vivibilità

del nostro comprensorio”.

E a proposito di arredo urbano?

“Il principale obiettivo è

Il tratto terminale di via Tre Pesci

6 Apr/Giu 2009

quello di procedere, d’accordo

con i consorziati e i

commercianti della zona,

alla sistemazione del tratto

terminale di via Tre Pesci,

in zona Lucertola. Un progetto

di cui si parla da tanti

anni, ma che fino ad oggi

non si è riusciti ancora a

realizzare”.

In merito alla viabilità cosa

si prevede?

“Diverse cose – risponde

Tondinelli – prima fra tutte

il rifacimento della segnaletica

orizzontale. Un lavoro,

questo, già completato da alcune

settimane. Poi, sulla

scorta di quanto realizzato

La nuova sede del Consorzio in costruzione

in via Saturno, dove abbiamo

finalmente sistemato la

banchina stradale con la posa

di prato carrabile, l’intenzione

è quella di fare la stessa

cosa in altre zone del comprensorio,

come ad esempio

in via Marte, dove abbiamo

già intubato la cunetta e do-

ve poseremo prato carrabile

per la creazione di nuovi parcheggi,

che specie nel periodo

estivo non sono mai troppi,

ma soprattutto per eliminare

una fonte costante di

insetti e altri animali nocivi,

a causa della presenza di erba,

stante la difficoltà a rasarla

in conseguenza della

morfologia del terreno, e

quindi dell’acqua che spesso

vi ristagna”.

“Ancora in ordine alla viabilità

– aggiunge il presidente

– sarà necessario istituire

sensi unici in tutte, o quasi,

le strade secondarie, onde

consentire il parcheggio del-

le auto su entrambi i lati e

allo stesso tempo garantire il

regolare flusso veicolare nonché

una maggiore sicurezza

stradale”.

Da tempo si parla anche della

realizzazione di un grande

impianto sportivo. Che c’è di

vero?

“In assemblea ho segnalato

la opportunità che il Consorzio

sia coinvolto nel project

financing che verrà indetto

dal Comune per la realizzazione

di un impianto sportivo

polivalente in via della

Luna dove già è in funzione

il campo di calcio comunale.

I modi e i termini della nostra

partecipazione o compartecipazione

sono ovviamente

ancora da stabilire.

L’assemblea alla unanimità

si è mostrata favorevole a

questa idea, e quindi noi se-

guiremo da vicino l’evolversi

della vicenda…”.

Ma l’assemblea del 22 marzo

ha deliberato altri punti molto

importanti per il futuro del

Consorzio. Ce ne parla, presidente?

“Due in modo particolare

sono stati i punti rilevanti:

con l’approvazione unanime

del preventivo di spese

2009, l’assemblea ha anche

varato il piano economico

per la realizzazione della

nuova sede del Consorzio in

via della Luna. Un edificio

moderno e funzionale, che

vedrà riuniti in una unica

struttura gli uffici e i magazzini.

Finalmente una sede

adatta alle esigenze e alle

attività consortili, cresciute

a dismisura in questi

anni, dignitosa e decorosa…

insomma all’altezza

della situazione”.

“Un’altra cosa importante –

prosegue Tondinelli – l’approvazione

unanime del trasferimento

delle strade e dei

servizi dagli ex lottizzatori

Odescalchi al Consorzio, e

cioè il conferimento del mandato

al Cda, e al sottoscritto

in particolare, per perfezionare

la stipula del relativo atto

notarile. Un’altra questione

di cui si parlava da tanti

anni e che oggi siamo finalmente

giunti a definire”.

Insomma, la carne al fuoco

certamente non manca e non

mancherà. Nessuno avrà

tempo di stare con le mani in

mano. E’ fuor di dubbio che

il Consorzio in questi anni

sia cresciuto, anche acquisendo

nuovi servizi in affidamento

e in gestione, come ad

esempio la pulizia della

spiaggia dal Comune. E senza

perdersi d’animo dobbiamo

riconoscere che c’è riuscito

egregiamente.

Ringraziamo il presidente

Tondinelli per l’intervista,

augurando a lui, al Cda e a

tutto il personale dipendente

un ottimo e proficuo

lavoro.


INprimoPIANO

STRALCI DAL VERBALE DELL’ASSEMBLEA

CONSORTILE DEL 22 MARZO 2009

Riportiamo qui di seguito gli stralci dal verbale dell’Assemblea

consortile del 22 marzo 2009, relativi alle approvazioni

dei quattro punti all’ordine del giorno che,

con estrema soddisfazione, sono tutte avvenute alla unanimità:

Esame ed approvazione del Bilancio consuntivo

al 31 dicembre 2008 e relativo riparto

(omissis)… Non ci sono interventi né domande. Il presidente

Ficorilli, pertanto, pone ai voti il Bilancio consuntivo al 31 dicembre

2008. L’Assemblea approva alla unanimità il Bilancio

consuntivo al 31.12.2008, con il relativo riparto e con la proposta

del Cda di girare al Fondo Riserva impianti generali l’avanzo

di € 15.938,97 (comprese sopravvenienze) della Gestione

Consorzio e di destinare al Fondo Riserva acquedotto l’avanzo

di € 11.526,09 della Gestione Acquedotto, così come indicato

nella Relazione del Cda… (omissis)

Esame ed approvazione del Preventivo di spese

per l’esercizio 2009 e relativo riparto

(omissis)… Non essendovi altri interventi sull’argomento, il presidente

Ficorilli pone ai voti il preventivo di euro 895.000, composto

da euro 800.000 come da Preventivo ordinario proposto

dal Cda (allegato A, pagg. 16 e 17), euro 40.000 per l’ampliamento

dell’orario della vigilanza con pattugliamento dalle ore 14 alle

ore 22, euro 5.000 come dono alla famiglia di Cristiano Cuccu

ed euro 50.000 quale prima delle due rate annuali a carico dei

consorziati per la costruzione della nuova sede del Consorzio.

L’Assemblea approva alla unanimità il Preventivo totale di euro

895.000, così come sopra descritto, e il relativo riparto nonché,

quindi, il piano di spesa proposto dal Cda (allegato A, pag. 18),

conferendo al presidente del Consorzio, che sarà eletto, ampio

mandato – con tutti i necessari poteri di straordinaria amministrazione

– a perfezionare con atto notarile la vendita dell’immobile di

largo Saturno 1, interno numero 4, e del vano soffitta, sito al piano

relativo, distinto con il numero 4, vendita già deliberata alla

unanimità dall’Assemblea consortile del 9 marzo 2008… (omissis)

Trasferimento strade e servizi dagli ex lottizzatori

Odescalchi al Consorzio – determinazioni

Il presidente Tondinelli relaziona brevemente sul punto, argomento

già noto ai consorziati, del quale si è più volte disquisito

in questi ultimi anni e comunque ampiamente illustrato nel-

la Relazione del Cda.

Non essendoci interventi il dott. Ficorilli mette ai voti il punto,

che viene approvato alla unanimità dall’Assemblea che quindi,

sempre alla unanimità, conferisce mandato al presidente del

Cda e del Consorzio che sarà eletto di perfezionare ogni e qualsiasi

atto necessario a formalizzare il trasferimento delle strade

e dei servizi dagli ex lottizzatori Odescalchi al Consorzio.

Il sig. Tondinelli esprime soddisfazione e ringrazia l’Assemblea,

sostenendo che oggi, con questa delibera, è stata scritta

una importantissima pagina nella storia del Consorzio. L’Assemblea

applaude… (omissis)

Il presidente, nel ricordo di Cristiano Cuccu, dona

alla mamma Maria un pensiero da parte del Consorzio

Elezione del Consiglio di Amministrazione

Raccolti i dati conclusivi dei conteggi eseguiti dagli scrutatori,

il presidente Ficorilli dà lettura dei risultati, elencando i nomi

dei singoli candidati, come riportati nella lavagna, e i rispettivi

voti conseguiti:

Tondinelli Roberto voti 481,45 (85,11%); Barbaro P. Antonio voti

459,95 (81,31%); Conversano Alessandra voti 367,72 (65,01%);

Palanti Ennio voti 358,39 (63,36%); Pietromarchi Alessandro voti

353,86 (62,56%); Torre Maria Teresa voti 369,48 (65,32%); Vitale

Pasqualino voti 377,55 (66,75%); Ficini Fabrizio voti 164,33

(29,05%); Pellicciotta Mario voti 122,50 (21,66%).

Il presidente Ficorilli proclama quindi eletti i per il Consiglio di

Amministrazione i sigg. Tondinelli Roberto, Barbaro Pompeo

Antonio, Conversano Alessandra, Palanti Ennio, Pietromarchi

Alessandro, Torre Maria Teresa e Vitale Pasqualino… (omissis)

Apr/Giu 2009

7


INprimoPIANO

Deducibilità quote,

un po’ di chiarezza è d’obbligo

Vi spieghiamo perché quest’anno la dicitura posta in calce alle dichiarazioni rilasciate

dal Consorzio è diversa dal passato. Riportiamo, inoltre, alcuni stralci del parere espresso

da una dirigente della competente Agenzia delle entrate sulla legittimità o meno delle detrazioni

Molti consorziati si sono rivolti ai nostri

uffici chiedendo il perché della

diversa frase riportata quest’anno

in calce alle dichiarazioni delle quote versate.

La risposta è semplice: il nostro Consorzio

non è tra quelli “obbligatori per legge” e

cioè costituiti in conseguenza di un’apposita

legge dello Stato.

Tale precisazione si è resa obbligatoria onde

evitare l’equivoco che era sorto proprio circa

la obbligatorietà dell’ente. Infatti, il nostro

Consorzio è sì obbligatorio, ma non per leg-

ge, bensì solo e soltanto perché chi è proprietario

di un immobile a Marina di S. Nicola si

obbliga a partecipare al Consorzio.

Di fatto, quindi, il nostro è un Consorzio

“volontario” rispetto allo Stato e comunque

alle autorità competenti superiori. Pertanto,

lasciare la dicitura “Consorzio obbligatorio”

senza alcuna precisazione poteva trarre in

inganno ai fini della detrazione delle quote

dal reddito, come qualcuno ci aveva fatto

notare, con responsabilità – in tal caso – a

carico dell’ente consortile nei confronti delle

autorità preposte in materia fiscale. In sostanza,

la dicitura indicata fino allo scorso

anno recava impropriamente la parola “obbligatorio”

perché inteso, nel nostro caso,

8 Apr/Giu 2009

come vincolo all’ente Consorzio per tutti i

proprietari di immobili nel comprensorio ma

non “obbligatorio per legge” (perché in effetti,

ripetiamo, così non è), condizione quest’ultima

cui conseguirebbe la possibilità di

detrarre dal reddito le quote versate.

Insomma, riportare la vecchia dicitura poteva

facilmente essere interpretato come una

sorta di escamotage al fine di mascherare una

situazione diversa, giocando sull’equivoco,

allo scopo di effettuare detrazioni fiscali non

spettanti.

E in merito proprio alla legittimità

di tali detrazioni (ovviamente ed

eventualmente solo di quote e non

anche di acqua e tributi comunali),

fermo restando la responsabilità per

ciascun consorziato di decidere se

farlo o meno, riportiamo qui di seguito

alcuni stralci del parere espresso

dalla dottoressa Lucia Laccesaglia,

dirigente della direzione regionale

del Lazio dell’Agenzia delle entrate,

fiscalità generale, in risposta a

un nostro specifico quesito posto

nell’intento di fare chiarezza tra i

meandri di una questione alquanto

complessa e mai del tutto accertata.

“Va innanzitutto premesso – spiega la Laccesaglia

– che in base all’art. 10, 1° comma, lettera

b del D.P.R. 22.12.1986 n. 917, dal reddito

imponibile si deducono i contributi ai Consorzi

obbligatori per legge o in dipendenza di

provvedimenti della pubblica amministrazione.

La deducibilità di tali contributi è quindi

legata alla obbligatorietà dei Consorzi, come

ad esempio quelli di bonifica…”.

Quindi condizione essenziale per la deducibilità

è che il Consorzio abbia natura obbligatoria,

come quelli di bonifica (appunto) ma anche

quelli costituiti d’ufficio o comunque alla

cui partecipazione i singoli proprietari di immobili

sono coattivamente obbligati, restando

quindi esclusi dalla previsione normativa

quei contributi che, seppure di natura obbligatoria

tra i singoli aderenti, sono corrisposti

a Consorzi volontari, come sarebbe il nostro

caso…

Stando all’esame della documentazione da

noi fornita, la dirigente, dopo aver prospettato

alcuni esempi di altri Consorzi similari,

obbligatori e non, conclude che il caso di Marina

di S. Nicola “sembra rientrare tra quelli

per cui è prevista la indeducibilità dei contributi

di specie”.

Ma allora ci chiediamo: la delibera di Consiglio

comunale (allora di Cerveteri) che diede il

via alla lottizzazione non potrebbe essere interpretata

come un provvedimento della pubblica

amministrazione, quindi far rientrare il

nostro Consorzio tra quelli per i quali sarebbe

prevista la deducibilità? Sembra di no, perché

la delibera comunale che approvò a suo tempo

la lottizzazione “attiene precipuamente all’approvazione

delle opere di urbanizzazione

– conclude la dott. Laccesaglia – mentre il

Consorzio nasce dalla successiva convenzione

(contratto) da essa derivante e quindi non da

un provvedimento obbligatorio, bensì da un

atto di autonomia negoziale”.

In conclusione, visto che anche il parere

qualificato della dirigente ministeriale non

appare così certo e definitivo, tenuto conto

altresì che tra i funzionari addetti al vaglio

delle dichiarazioni dei redditi alcuni accettano

queste benedette detrazioni mentre altri

le rifiutano e considerato infine che anche

tra i commercialisti albergano opinioni diverse

a riguardo, concludiamo che sia una libera

scelta da parte di ciascun consorziato,

in base alla propria interpretazione della (fumosa)

giurisprudenza vigente in materia,

procedere o meno alle detrazioni stesse.

Copia del parere espresso dalla dott. Laccesaglia

in cui sono riportati numerosi riferimenti

a leggi e normative – è comunque a disposizione

di chiunque ne faccia richiesta

presso gli uffici consortili.

ALLA LUCERTOLA UNA POSTAZIONE PER L’ASSISTENZA AI BAGNANTI

Come previsto e annunciato, è

stata istituita nel nostro

comprensorio una postazione

dell’associazione di protezione

civile Dolphin, di Ladispoli, sulla

spiaggia libera della Lucerto-

la, dove staziona e stazionerà nei

mesi di luglio e agosto una squadra

di sub e assistenti bagnanti

pronti ad intervenire, anche con

l’utilizzo di una moto d’acqua,

in operazioni di salvamento in

mare. L’iniziativa – la prima

nella storia del nostro Consorzio

– si è resa possibile grazie all’intesa

tra il Consorzio stesso, il Comune

di Ladispoli e l’Assobalneari

Ladispoli - S. Nicola.


Perché non trattiamo bene

“Il parco dei cani”?

Se qualcuno ancora pensa che tutti i

proprietari di cani siano sensibili

alle problematiche legate alla tutela

e ai diritti degli animali, nonché al-

l’ambiente più in generale, verrà smentito

da quanto raccontiamo qui di seguito.

“Il parco dei cani” di via del Sole, molto

apprezzato e frequentato dagli “addetti

ai lavori”, non sempre viene trattato

dai suoi fruitori in modo corretto e

civile. Non è raro infatti, all’interno del

recinto, trovare qua e là degli escrementi,

nonostante la presenza di distributori

gratuiti di sacchetti, per non parlare

poi delle raccomandazioni riportate sul

cartello all’ingresso dell’area e, più a

monte, delle leggi e normative vigenti in

materia.

C’è stato poi segnalato che l’area è talvolta

frequentata anche da cani di gros-

sa taglia, lasciati liberi dal guinzaglio e

senza museruola. E’ capitato che una signora,

entrando nel “Parco” con un piccolo

cane, si sia sentita dire dal proprietario

di un “molossoide”

che era all’interno:

“Non

entri, per favore,

non glielo consiglio”.

Ebbene, a

questo signore teniamo

a ribadire

che quell’area è di

tutti e che nessuno,

quindi, ne detiene

la esclusività.

E poi che le regole

vanno rispettate,

soprattutto

quelle riguardanti

la sicurezza e la

tutela della pubblica

incolumità.

Inoltre, l’altalena a

“bilico”, predisposta

per l’uso da

parte dei cani, è

stata evidentemente

utilizzata da essere

umani (grandi

o piccini che siano)

che saltandovi sopra

l’hanno praticamente

distrutta.

Tant’è che è finita

nell’officina del

Consorzio per ten-

ambiente

Alcuni frequentatori dell’area non raccolgono gli escrementi, mentre altri utilizzano

in modo inappropriato e quindi danneggiano le attrezzature destinate ai giochi degli animali

tarne la riparazione.

Una mattina, invece, abbiamo trovato

che alcuni dei paletti piantati nell’area

per far giocare e saltare i cani erano stati

smontati e gettati sulla ferrovia, con

tutte le più ovvie conseguenze facilmente

immaginabili, oltre al danno economico

per la collettività.

Insomma, non abbiamo tutti i torti

quanto sosteniamo che la strada della

cultura e dell’educazione civica in molti

casi è ancora lunga e perigliosa. Forse

qualcosa riusciremo a risolvere

quando verrà installata una telecamera

della videosorveglianza che inquadrerà

24 ore su 24 l’area in questione.

Forse sì, ma non perché avranno imparato

l’educazione o allontanato la propria

arroganza… Solo per timore di essere

pizzicati e, giustamente, puniti come

meritano.

Apr/Giu 2009

9


ambiente

Quella spiaggia…

tanto bella quanto trascurata

La pulizia dell’arenile compreso tra il “Mini beach” e il fosso Cupino spetta al Comune di Fiumicino

nel cui territorio l’arenile stesso ricade. Le associazioni ambientaliste vieterebbero l’intervento di mezzi

meccanici per salvaguardare la duna mediterranea e quindi la zona lascia spesso a desiderare

Èsicuramente una delle

spiagge più belle e più

ampie del nostro comprensorio,

ma spesso è anche

la più sporca: si trova a due

passi dalle vestigia romane

della Villa di Pompeo ed è tra

le più frequentate. Parliamo

della spiaggia libera posta a

sud del comprensorio, quella,

per intenderci, compresa tra

lo stabilimento “Mini beach”

e la foce del fosso Cupino. Anche

se appare molto strano, il

territorio a cui questo arenile

appartiene non ricade nel Comune

di Ladispoli ma in quello

di Fiumicino. Quindi è al

Comune di Fiumicino che

spetta il servizio di pulizia, un

servizio che si è sempre faticato

ad ottenere e che non è stato

mai svolto in modo completo

e soddisfacente. Tant’è che

se si è riusciti a mantenere un

minimo di decoro in passato lo

si deve all’impegno del Comune

di Ladispoli e del nostro

Consorzio, che hanno spesso

sopperito negli anni, con i propri

interventi, alle carenze denunciate

dal Comune confinante,

che se tutto andava bene

inviava squadre di operatori

solo per pulizie manuali. Ma

quest’anno la situazione si è

rivelata, se possibile, più seria,

10 Apr/Giu 2009

specie per le conseguenze delle

forti mareggiate invernali.

Nonostante le proteste del Comune

di Ladispoli, del Consorzio,

dei frequentatori della

spiaggia e dei titolari del vicino

stabilimento balneare “Mini

beach” (che da questa situazione

non può che essere

penalizzato), il Comune di

Fiumicino ha confermato che

può inviare (e invia) solo operatori

manuali e non utilizzare

anche macchine vagliatrici.

Questo perché gli ambientalisti

e il Wwf in particolare vieterebbero

l’utilizzo di mezzi

meccanici nella zona in quanto

questi ultimi – a loro dire –

rischiano di danneggiare, tra

l’altro, la duna mediterranea.

Ma cosa ha di speciale questa

spiaggia rispetto a tutte le altre?

Questo non è dato sapere…

Gli operatori manuali possono

rimuovere solo lattine,

bottiglie di plastica, cartacce

e sacchetti di rifiuti… E tutto

il resto? I vetri rotti e le siringhe,

ad esempio, che possono

facilmente trovarsi sotto

la sabbia? Chi si assume la responsabilità

delle eventuali

conseguenze per i bagnanti e

più in generale per i frequentatori

di questo arenile? Il

Consorzio ha provato ad

avanzare la proposta di avere

in affidamento, a rimborso

spese o con un compenso puramente

simbolico, il servizio

di pulizia di quell’arenile, come

già accade per il tratto

ben più vasto di competenza

del Comune di Ladispoli. Ma

la negazione è stata netta e

totale. “Impossibile”,

avrebbero affermato a

Fiumicino, adducendo

a motivo l’avvenuto affidamento

del servizio

a una cooperativa (ovviamente

per la pulizia

solo manuale). Il Consorzio

intanto – riservandosi

ogni e qualsiasi

azione perché la spiaggia

venga adeguatamente

pulita, in difesa

dei diritti dei cittadini e

in particolare della loro

salute – ha fatto installare

due cartelli sull’ingresso

all’arenile con il

seguente testo: “La pulizia di

questa spiaggia è di competenza

del Comune di Fiumicino

nel cui territorio la spiaggia

stessa ricade”. Questo per

far capire, a tutti gli avventori

e ai frequentatori del luogo,

a chi esattamente fanno carico

le responsabilità di questa

paradossale situazione.


Quattro eventi “clou” e attorno una miriade

di iniziative all’insegna del divertimento

e della spensieratezza. Questa

l’impostazione del “Verdestate 2009”, la rassegna

sannicolina allestita dal Cda del presidente

Tondinell, che a luglio e agosto spazierà

anche quest’anno tra musica, cabaret e

teatro, oltre ad appuntamenti sportivi e spazi

riservati a giovani e bambini.

Scendiamo subito nel dettaglio. L’apertura

quest’anno è fissata per sabato 18 luglio, alle

ore 21,30 alla Piazzetta, con il complesso

“Epoca” che presenterà lo spettacolo “C’era

una volta… il beat”, con musica dal vivo e

proiezione di filmati su maxischermo, il tutto

strettamente dedicato agli anni ’60. Nell’intervallo

un ospite d’eccezione:

il prestigiatorecabarettista

Alberto “Magico”

Alivernini, che con le

sue esilaranti gag e fantasticherie

farà certamente

divertire grandi e piccini

in platea.

Sabato 25 luglio primo appuntamento

con il teatro:

la compagnia “I soliti ignoti”

del maestro Nino Ciccocioppo

presenterà “Sposerò…

la vedova allegra”, commedia in due atti

di Franco Roberto, nell’area mercato di via

Venere alle ore 21,30. Ancora il teatro, stesso

luogo e stessa ora, giovedì 30 quando la compagnia

amatoriale “I nuovi menestrelli” presenterà

due atti unici di Peppino De Filippo:

Don Raffaele il trombone” e “Spacca il cente-

attività

Il nostro variegato “Verdestate 2009”

L’apertura dedicata alla musica beat, ospite il mago-cabarettista Alivernini. La chiusura

con il simpatico Luciano Lembo e il gruppo delle Top Five. La notte di San Lorenzo concerto della

Moonlight Big Band e a Ferragosto l’operetta “Il paese dei campanelli”. Inoltre due appuntamenti

con il teatro, tre danzanti e poi tante altre iniziative tra arte, sport, tornei, discoteche e mercatini

Il gruppo musicale “Epoca”

La Moonlight Big Band

Alberto “Magico” Alivernini

simo”, con la regia di Giuliano Giuliani.

Lunedì 10 agosto tornerà il classico appuntamento

con la notte di San Lorenzo: in

piazzale delle Muse, alle ore 21,30, sarà di

scena la “Moonlight Big

Band”, orchestra di 20 elementi

che eseguirà brani dei

più grandi compositori ed

esecutori dello Swing di tutti

i tempi, come Duke Ellington,

Louis Armstrong,

Glenn Miller, Count Basie,

Benny Goodman, Dizzy

Gillespie. Sabato 15 agosto,

sempre alle ore 21,30, sarà

la volta dell’operetta con “Il

paese dei campanelli”, portato

in scena dalla compagnia

“In Re”. La “location”

è l’area mercato di via Venere.

Rigorosamente riservati ai più piccini gli

spettacoli con giochi e animazione in programma

nel giardino “La Meridiana” in via

del Sole, domenica 12 luglio e domenica 16

agosto, alle ore 17.

Tre saranno le serate danzanti, presso il centro

ricreativo di via della Luna: sabato 11 luglio

con il musicista Carlo Buonocore, alle

ore 21,30 (nell’intervallo è prevista una “cocomerata”);

sabato 1 agosto con il giovane

cantante Daniele Coletta,

reduce dai successi di

Raiuno con la trasmissione

“Ti lascio una canzone”,

alle ore 21 (nell’intervallo è

prevista la degustazione di

piatti “wurstel e patate”);

giovedì 20 agosto sarà la

volta di Cristiana e delle

sue canzoni, alle ore 21

Luciano Lembo

(nell’intervallo “pizza e

mortazza” per tutti). Ogni

domenica dal 19 luglio al

23 agosto avranno luogo, a partire dalle ore

21,30, serate di discoteca e animazione con il

Dj Matteo Passerini, in piazzale delle Muse.

E anche l’arte avrà la sua parte, con la mostra

di quadri di Norma Bertolini, nella sala

del centro ricreativo di via della Luna, da

mercoledì 22 a mercoledì 29 luglio, mostra

che si ripeterà da domenica 16 a venerdì 21

agosto. Due tornei di playstation, sempre

nel centro di via della Luna, sono in programma

da lunedì 27 a mercoledì 29 luglio e

da mercoledì 26 a venerdì 28 agosto.

Domenica 30 agosto per le ore 10 l’Assocentauri

di Ladispoli organizzerà una concentrazione

di auto e moto d’epoca lungo via Tre Pesci.

Presso il centro ricreativo si svolgeranno

inoltre, nei giorni di martedì e giovedì, tornei

di biliardino, ping pong, carte e giochi

per i bambini. Il mercoledì è

riservato al Burraco, il venerdì

al Bridge.

Da venerdì 7 a giovedì 13

avrà luogo un torneo di calcetto,

presso il campo di via

Marte, le cui iscrizioni si effettueranno

presso il centro

di via della Luna da sabato

1 a mercoledì 5 agosto, dalle

ore 17,30 alle ore 19,30. Sono

infine previsti sei appuntamenti

con le mostre-mercato

“Indietro nel tempo”,

già note ai consorziati, tre in

luglio e tre in agosto, che si alterneranno tra

il lungomare e via Tre Pesci.

La serata finale, prevista per sabato 22 agosto

alla Piazzetta, sarà ancora appannaggio

del cabaret con il simpaticissimo Luciano

Lembo e della buona musica con lo scatenato

gruppo delle “Top Five”. Nel corso della

serata si svolgeranno le premiazioni dei vari

tornei sportivi.

Il sipario sul “Verdestate” calerà attorno alla

mezzanotte dopo il fantasmagorico spettacolo

pirotecnico ad opera, anche quest’anno,

della pluripremiata ditta campione del

mondo “Raffaele’s Fireworks”.

Approfittiamo qui per ringraziare della preziosa

collaborazione i consorziati Mariella

Violante e Mario Paolucci. I nostri ringraziamenti

sono estesi a tutti gli sponsor che

hanno consentito con il loro contributo la organizzazione

delle manifestazioni.

I programmi dettagliati dei mesi di luglio e agosto

sono pubblicati nelle due pagine seguenti.

A questo punto non ci resta che augurare a

tutti un buon divertimento con il “Verdestate

2009”!

Apr/Giu 2009

11


L’invito del Consorzio a tagliare le siepi

In diversi casi i rami fuoriescono dal confine di proprietà invadendo banchine stradali e vialetti pedonali

Il Consorzio ha avviato una serie di

interventi, zona per zona, strada per

strada, al fine di individuare i proprietari

delle unità immobiliari le cui siepi

di recinzione fuoriescono dal confine e invadono

le banchine restringendo la carreggiata

stradale e impedendo il regolare

parcheggio delle auto nonché quelle che

debordano verso i vialetti pedonali, rendendo

difficile e anche rischioso il passaggio

delle persone. Il Consorzio quindi sta

inviando man mano ai responsabili una

lettera di invito a provvedere al taglio della

siepe e al suo mantenimento entro i

Parcheggi a pagamento, ecco le novità

Tra i nuovi accordi Comune-Consorzio, oltre alla eliminazione di circa 200 stalli

lungo le cunette stradali, c’è l’aumento a 20 euro del costo della tessera per i residenti.

E grazie all’intesa con la soc. Gir il primo tagliando è gratuito per i consorziati

Com’è noto, il 31 dicembre

2008 è giunta a scadenza

la convenzione

tra il Comune di Ladispoli e il

Consorzio per la gestione dei

parcheggi a pagamento nel

comprensorio.

In occasione della stipula di un

nuovo accordo, abbiamo proceduto,

di concerto con il Comando

della Polizia locale, a

verificare la rispondenza degli

stalli di colore blu alla normativa

vigente. A seguito di un

attento sopralluogo si è quindi

concordato di eliminare circa

200 parcheggi – in via Marte,

via Diana e via Venere – perlopiù

costeggianti cunette stradali.

Inoltre il nuovo accordo,

confini di ogni singola proprietà concedendo

un lasso di tempo per eseguire i lavori.

Trascorso il termine prefissato sarà il

Consorzio stesso ad incaricare della potatura

una ditta specializzata, con fattura a

carico degli interessati, non escludendo,

laddove ritenuto necessario, il ricorso al

Comando della Polizia locale di Ladispoli,

che già ha avuto modo di rilevare alcune

delle situazioni più eclatanti. Il Cda tuttavia,

confidando nel buon senso e nella collaborazione

dei consorziati, è certo che i

responsabili vorranno procedere non appena

riceveranno la lettera di invito.

fermo restando il prezzo del

ticket al parcometro, prevede

l’aumento del costo delle tessere

annuali, destinate ai residenti

nel Comune di Ladispoli

che non siano consorziati (una

per ciascun nucleo familiare),

da 8 a 20 euro cadauna.

Tramite una intesa raggiunta

con la Gir, la società che gestisce

i parcheggi per conto del Consorzio,

si è riusciti ad ottenere

per tutti i consorziati la gratuità

della prima tessera (una per

unità abitativa), che fino allo

scorso anno si otteneva previo

pagamento di 8 euro. Come in

precedenza, c’è la possibilità

per i consorziati di richiedere

una o due tessere aggiuntive al

costo di 27 euro cadauna.

Per i proprietari di abitazioni

con accesso su una delle aree adibite

a parcheggio a pagamento

spetta, come in passato, una tessera

gratuita, che tuttavia consente

la sosta solo in prossimità

dell’accesso medesimo.

Alle attività commerciali del

comprensorio e agli stabilimenti

balneari, oltre alla tessera

gratuita come per i consorziati,

spettano altresì un massimo di

4 tessere a 20 euro l’una per altrettanti

dipendenti che non

siano consorziati né residenti

nel Comune di Ladispoli. Infine,

per agevolare i clienti, in

particolare quelli degli stabilimenti

balneari, è possibile per i

titolari dell’attività commerciale

richiedere tessere aggiuntive

al costo di 27 euro cadauna.

Per i non consorziati e i non

residenti sono disponibili tessere

mensili a 27 euro e annuali

a 54 euro.

Si ricorda con l’occasione che

per la richiesta e il ritiro delle

tessere è necessario rivolgersi

presso gli uffici della Gir, in via

Venere (dov’è l’area mercato),

che fino all’11 luglio saranno

aperti tutti i giorni escluso martedì

e festivi dalle ore 10 alle ore

12; dal 13 luglio all’8 agosto il

lunedì, il mercoledì e il sabato

dalle ore 10 alle ore 12; dopodiché

solo sabato 22 agosto, sempre

dalle ore 10 alle ore 12.

DIVIETO DI AFFISSIONE (ANCORA) INASCOLTATO

Nonostante le ripetute raccomandazioni

del Consorzio, alcune agenzie immobiliari

e anche privati cittadini continuano

ad affiggere nei luoghi più impensati

del comprensorio i cartelli di “vendesi”

e “affittasi”. Non è raro, infatti, notare

questo tipo di pubblicità sugli alberi, i

pali della luce, le cabine telefoniche, ma

soprattutto sulle plance dei necrologi e

sulle bacheche consortili. In tutti i casi si

tratta di una brutta e anche antipatica

abitudine. A parte gli alberi, le cabine e i

lampioni stradali, riteniamo sia quanto

mai inaccettabile che accanto a un annuncio

funebre ve ne sia un altro che reclamizza

la vendita di un appartamento. Per

quanto concerne infine le bacheche consortili,

si ribadisce che queste sono strettamente

riservate alle comunicazioni di

pubblica utilità del Consorzio e, all’occor-

territorio

renza, del Comune di Ladispoli. Il settore

della pubblicità (attraverso pannelli su

parapedoni, bacheche, frecciari, ecc…) è

gestito da una società specializzata, la

Ops di Roma. Comunque, divieti e regole

a parte, il proliferare di questi cartelli,

specie nel periodo che precede l’estate,

non dà sicuramente una mano a chi intende

mantenere un adeguato livello di ordine

e decoro nel comprensorio.

Apr/Giu 2009

15


CAMBIO DI GUARDIA

NELLA VIDEOSORVEGLIANZA

E NELLA VIGILANZA ARMATA

Il Consiglio di amministrazione, di comune accordo con la Travis

Group, ha rescisso con tale società il contratto per la videosorveglianza

(h24) e il pattugliamento armato del territorio (ore 14-06)

a far data dal 3 giugno scorso. Dalla stessa data, l’incarico per entrambi

i servizi, alle stesse precedenti condizioni, è stato affidato

dal Cda alla società Backstage Service, con sede in Roma, via Appia

Nuova 666 (tel. 06.7827498). I recapiti della postazione di via

del Sole restano invariati: tel. 06.99271854 - cell. 346.8725486.

RINNOVATA

LA SEGNALETICA ORIZZONTALE

Con l’avvento della primavera, quindi archiviato il periodo delle

grandi piogge, il Consorzio ha provveduto con il proprio personale

specializzato a rinnovare tutta la segnaletica orizzontale

sulle strade del comprensorio.

CHIUSA VIA SIRIO

Così come previsto, il Consorzio ha provveduto alla chiusura di

via Sirio su via del Sole, con vasi e parapedoni, proseguendo su

quel lato la già esistente passeggiata pedonale protetta. Il

provvedimento, lo ricordiamo, fu oggetto di un’assemblea consultiva

tra i consorziati di

via dei Pesci e via del Sagittario,

che a larghissima

maggioranza si dichiararono

favorevoli.

La proposta di chiudere fu

conseguente principalmente

se non essenzialmente

a motivi di sicurezza.

La zona in questione,

infatti, era stata spesso

oggetto, nel recente passato,

di furti e atti di vandalismo. Lo sbarramento ora creato costringe

tutte le auto ad uscire unicamente da via del Sagittario

e, per lasciare il comprensorio, a transitare obbligatoriamente

davanti alla postazione della videosorveglianza di via

del Sole, dove una speciale telecamera registra le targhe delle

auto, anche nelle ore notturne.

INTUBATA LA CUNETTA DI VIA MARTE

Hanno preso avvio i lavori di intubazione della cunetta stradale

di via Marte. Lavori resisi necessari soprattutto per ovviare

ai problemi di carattere igienico sanitario, conseguenti alla difficoltà

di tagliare l’erba all’interno del canale, ciò che favoriva

la presenza di insetti e altri animali nocivi a causa dell’acqua

che vi poteva ristagnare. La copertura consentirà inoltre la

creazione di nuove aree di parcheggio, che specie nel periodo

estivo non sono mai troppe. Grazie a un accordo raggiunto con

LAVORIinCORSO...

eALTREnotizie

la soc. Gir, quest’ultima si fa carico delle spese della intubazione

e del riempimento fino alla quota stradale, affidando le relative

opere alla soc. Ci.Gi. - Girolami. Il Consorzio provvederà

invece, con il proprio personale, alla posa del “prato carrabile”,

come già realizzato in via Saturno.

PER LA TORRE PIEZOMETRICA

È GIUNTA L’ORA DEL RESTAURO

Il distacco e la caduta di alcuni

frammenti di intonaco dalla

struttura della torre piezometrica

hanno indotto il Consorzio,

per la salvaguardia della

pubblica incolumità, a interdire

l’area a giardino circostante

il manufatto. Qualche giorno

fa, utilizzando una piattaforma

aerea della lunghezza di 45

metri, due operai del Consorzio

hanno zappettato le parti di

cemento pericolanti e in un

prossimo analogo intervento stenderanno sui ferri del calcestruzzo

affiorati un prodotto che blocca la ruggine e quindi la

corrosione, per poi procedere al ripristino dell’intonaco.

CONTRO L’ALTA VELOCITÀ ARRIVANO

GLI ATTRAVERSAMENTI RIALZATI

Il Consorzio ha realizzato due attraversamenti pedonali rialzati,

cioé passaggi riservati ai pedoni (come le classiche strisce

pedonali) la cui pavimentazione si trova però ad una quota più

alta rispetto a quella stradale. Si tratta, in poche parole, di

dossi molto dolci, destinati all’attraversamento dei pedoni ma

anche e soprattutto utili a far rallentare la velocità in alcuni

punti cruciali del comprensorio. I primi due che per il momento

sono stati realizzati, con la

posa di una pavimentazione in

betonelle, fungono da attraversamenti

campione, nell’intento

di dimostrare – come

speriamo – la utilità e la efficacia

di questa soluzione al problema

dell’alta velocità, che

molti irresponsabili ancora

praticano nelle nostre strade.

SITO INTERNET, OLTRE 11MILA LE VISITE

Il sito internet del Consorzio ha superato la soglia delle 11mila

visite. Al 28 giugno 2009 erano per l’esattezza 11.078 per un

totale di 12.689 pagine viste. Proseguono numerosi i contatti

da tutto il mondo. Sempre a giugno abbiamo avuto, oltre a 918

visite dall’Italia, 8 dagli Stati Uniti, 7 dal Regno Unito, 3 dalla

Germania, 4 dalla Francia, 3 dalla Città del Vaticano, 7 dall’Unione

Europea nonché 2 dall’Irlanda, 2 Spagna, 2 Canada,

e 1 Polonia.

Apr/Giu 2009

17


Rubrica a cura di “Noi di Marina di S. Nicola”

La smazzata che segue è stata giocata l’estate scorsa. Protagonista uno

di “Noi di Marina di S. Nicola”.

♠ J 9 8 6

♥ Q J 9 8 5

♦ K J 6

♣ 5

La smazzata:

♠ Q 5

♥ 10 7 3

♦ A 5

♣ A K Q 6 4 2

N

O E

S

♠ A K 7 3 2

♥ A 6

♦ 8 3

♣ 10 9 7 3

♠ 10 4

♥ K 4 2

♦ Q 10 9 4 7 2

♣ J 8

La licitazione:

O N E S

2♥

Passo

1♣

4♣

5♥

Passo

4♥

Passo

1♠

4SA

6♣

Tutti passano

Il gioco della carta:

Dichiara N. Attacca E.

O N E S

♥5 ♥3 ♥2** ♥A*

♣5 ♣Q* ♣8 ♣3

♥8 ♣K* ♣J ♣7

♠6 ♠Q* ♠4 ♠2

♠8

♠9

♦6

♠J

♥9

♠5

♣2*

♣4

♥7

♥10

♠10

♦2

♦4

♦7

♥4

♠K*

♠3

♣9*

♠A*

♠7*

♥J

♦J

♦5

♦A*

♥K*

♦9

♥6

♦3

♥Q ♣6 ♦10 ♣10*

♦K ♣A* ♦Q ♦8

(* le prese, ** l’attacco).

N-S gioca così 6♣ e realizza il piccolo slam. Cede infatti la sola presa di K♥.

La sovralicita ♣4 di N su ♥2 di O spiana la strada al piccolo slam.

La partita si commenta da sola.

Quest’anno si giocherà il “2° Torneo di Marina di S. Nicola”. È previsto

a coppie, nei giorni 10 e 24 luglio, 7 e 21 agosto e 4 settembre.

Il regolamento può essere letto in bacheca.

Il 26 giugno, venerdì, alle ore 21,00 inizierà la stagione del bridge ed un

sms del Consorzio confermerà come sempre il nostro appuntamento.

Ritrovandoci insieme potremo decidere dove, come e quando festeggiare

il nostro 10° anniversario.

DALcomune

IL CONSIGLIO COMUNALE

HA APPROVATO IL BILANCIO 2009

Dopo i passaggi propedeutici relativi all’approvazione dei bilanci

2009 delle due municipalizzate, Ala Servizi e Flavia Acque, il Consiglio

comunale ha approvato il bilancio di previsione per l’anno

corrente e il piano pluriennale delle opere pubbliche 2009-2011. Il

bilancio del 2009 ammonta ad euro 67.307.226,23. Per quanto riguarda

le opere pubbliche, il programma triennale prevede un impegno

di spesa di euro 55.384.324,00. In particolare, per quanto

riguarda l’Ici, le aliquote sono confermate al 7 per mille per la seconda

casa (a disposizione) e al 4,8 per mille per le abitazioni locate,

con contratto registrato, a soggetti che le utilizzano come dimore

abituali. Per le altre aliquote è possibile leggere e scaricare

l’avviso pubblicato nel sito internet del Comune. L’addizionale Irpef

è invece fissata allo 0,5% (tanto per fare un raffronto, a Cerveteri

è lo 0,7, a Fiumicino 0,8, a Bracciano 0,8, a S. Marinella 0,6,

a Roma 0,5).

INAUGURATO

IL NUOVO SOTTOPASSO FS

Sabato 23 maggio è stato inaugurato a Ladispoli e quindi aperto

al pubblico il nuovo sottopasso ferroviario. L’opera è costituita da

due rampe, di idonea pendenza, attraverso le quali si accede al

preesistente tunnel. Tali rampe si sviluppano su piazzale Roma,

da una parte, e nell’area verde di via delle Azalee, dall’altra. Con

questa realizzazione è stata finalmente rimossa una barriera, costituita

dalle scale, che divideva in due la città. Questa impediva

di fatto il transito di carrozzine e biciclette tra il quartiere Campo

sportivo e il centro. Senza dimenticare naturalmente che con

la installazione dell’ascensore si sono abbattute del tutto le barrierearchitettoniche

che impedivano

ai portatori di

handicap di accedere

ai binari. E’

stata così cancellata

una discriminazione

nei confronti

dei tanti disabili

che usufruiscono

del trasporto ferroviario

nella stazione

di Ladispoli.

ASSESSORI E CONSIGLIERI

SI AUTOTASSANO A FAVORE

DEI SERVIZI SOCIALI

Sia gli assessori che i consiglieri comunali hanno deciso di rinunciare

al 10% dei loro compensi a favore dei servizi sociali del Comune.

Dopo l’approvazione del bilancio 2009, la Giunta e i componenti

il massimo consesso civico hanno stabilito di autotassarsi

a favore delle categorie svantaggiate. Una decisione che si aggiunge

a quella del sindaco Crescenzo Paliotta che, fin dall’inizio del

suo mandato, aveva rinunciato al 50% della sua indennità devolvendolo

alle politiche sociali.

Apr/Giu 2009

19


sanità

A Ladispoli verrà realizzato

un “ospedale di prossimità”

Lo ha confermato l’assessore Montino. Il presidio, che sarà inserito nel piano sanitario

regionale, sorgerà a completamento e integrazione del Poliambulatorio sulla via Aurelia

Durante un recente

incontro pubblico

l’assessore regionale

alla sanità, Esterino

Montino, ha dichiarato che

“il rafforzamento dell’offerta

sanitaria sul litorale passa

attraverso il raddoppio

dell’ospedale Grassi di

Ostia e la realizzazione di

un Presidio sanitario di

prossimità nel comprensorio

Ladispoli-Cerveteri”.

L’assessore ha confermato

che l’opera è già inserita negli

atti della commissione

regionale preposta affinché

sia prevista nel prossimo

Piano sanitario regionale e

che dovrebbe avere un rapido

percorso, essendo l’area

su cui sorgerà di proprietà

20 Apr/Giu 2009

del Comune di Ladispoli.

Un Presidio di prossimità è

una struttura che vuole garantire

sul territorio, quindi

vicino al domicilio del paziente,

tutte le risposte sanitarie,

compreso quelle legate

all’urgenza, riducendo

così i ricoveri solo per i casi

in cui servano ospedali d’eccellenza.

Esso sorgerà a

completamento e integrazione

del Poliambulatorio

sulla via Aurelia e prevede

l’apertura di diversi “day

hospital”, indispensabili per

il controllo di breve durata

di pazienti trattati nei diversi

percorsi assistenziali.

In questa piccola “città sanitaria”

potrà operare, come

già accade nei “presìdi

attivati a Roma, una guardia

medica operante 24 ore

su 24 che, nella Capitale, è

stata realizzata con la diretta

partecipazione dei medici

di famiglia.

Il Poliambulatorio sulla via Aurelia

DOMENICA 12 LUGLIO RACCOLTA DI SANGUE A S. NICOLA

Domenica 12 luglio verrà effettuata

a Marina di S. Nicola, nella Piazzetta

a mare (in zona Lucertola), una

raccolta di sangue a cura della Croce

Rossa Italiana, comitato locale Ladispoli-Cerveteri.

Chiunque volesse donare

il sangue è pregato di presentarsi

digiuno dalle ore 7,30 alle ore 13 direttamente

sul posto dove sarà presente

una autoemoteca.


Il nome di Alessandra Zarfati non è

nuovo agli abitanti e ai villeggianti

di Marina di S. Nicola che nell’estate

del 2007 hanno avuto il piacere di apprezzare

le sue foto in una mostra allestita

presso la sala del centro ricreativo

di via della Luna.

Già in quell’occasione i momenti e i luoghi

immortalati dalla nostra consorziata

colpirono l’animo dei visitatori e non

per altro l’iniziativa si rivelò un grande

successo.

Ma quest’anno Alessandra ci ha regalato

un momento di grande poesia e introspezione

con la presentazione del suo libro,

il suo primo libro, dal titolo “Le

piccole cose di poca importanza”.

Nell’era della globalizzazione, dell’individualismo

e del consumismo, Alessandra

riesce a riscattare l’individuo della

“società liquida” di Bauman che nel disperato

tentativo di standardizzarsi agli

schemi comuni entra in un vortice di

frustrazione per l’incapacità di sentirsi

“come gli altri” e perde la capacità di

emozionarsi e di “ascoltare” tutto ciò

che gli sta intorno, compreso sé stesso.

I luoghi, le persone, gli animali, le sensazioni,

gli odori, i colori che ci arrivano

dalle immagini del libro sono “attimi”

di poesia e dialogo interiore che nessuno

dovrebbe mai perdersi, i fotogrammi

più importanti di quel grande e meraviglioso

“viaggio” che è la vita e che troppo

spesso ci passano davanti come scontati

o inutili…

Dalle immagini emerge il grande amore

e il grande legame che Alessandra nutre

nei confronti di questo territorio. Chi vive

come lei la poesia di questi luoghi si

emoziona di fronte a quegli istanti che

lei ha fissato nella sua e nella nostra memoria

riportandoci indietro a quel “momento”

che valeva la pena di “essere

vissuto”…

Chi vive S. Nicola, estate o inverno che

sia, rimane catturato dall’immagine che

apre il libro accompagnata dall’eccellente

citazione “Un paese ci vuole, non

fosse che per il gusto di andarsene via. Un

paese vuol dire non essere soli, sapere che

nella gente, nelle piante, nella terra c’è

qualcosa di tuo, che anche se non ci sei, resta

ad aspettarti” (Cesare Pavese, “La luna

e i falò”)… E capisce subito che quelle

immagini fanno parte di lui, forse della

sua infanzia, del suo passato, del suo

presente o anche del suo futuro.

Il paese è quello dove ha passato le sue

estati quando era un bambino; gli scor-

ARTE&cultura

“Le piccole cose di poca importanza”

Nel libro di fotografie della consorziata Alessandra Zarfati

tante belle immagini scattate a S. Nicola e a Ladispoli

Alessandra con il presidente Tondinelli

e il sindaco Paliotta

I l

ci di mare sono quelli dove ha mosso i

suoi primi passi e sono gli stessi che oggi

fanno da scenografia ai primi passi di

suo figlio; le strade sono quelle in cui la

sera passeggiava con i suoi amici, quelli

che oggi ha ritrovato proprio qui o anche

quelli che si sono persi nel corso della

vita; i luoghi sono quelli dove viene a

passare la sua estate o dove ha deciso di

passare la sua vita nel ricordo della sua

infanzia, oppure sono luoghi che ha appena

scoperto perché qualcuno glieli ha

raccontati con lo stesso amore con cui

Alessandra li ha fotografati…

Il richiamo al vissuto e al contenuto

emozionale ai quali ci rimanda Alessandra

attraverso le sue immagini è il messaggio

più importante del suo libro,

“quelle piccole cose apparentemente prive

di importanza e che invece sono alla base di

quella sorprendente quotidianità”. E la

ringraziamo proprio per questo: per

averci permesso di accompagnarla in

questo viaggio condividendo con noi

questi momenti attraverso i suoi scatti,

momenti che oggi, grazie a lei, sentiamo

più nostri e che torneremo a guardare attraverso

le sue foto ogni volta che ne

avremo voglia o ad osservarli nella nostra

quotidianità mentre passeggiamo in questi

luoghi dove forse incontreremo Alessandra

pronta a scattare altre foto, a immortalare

altri momenti e a vivere un altro

viaggio. Perché Ale è sempre in viaggio…

e noi siamo con lei!

Elisa Franchi

IL LIBRO PRESENTATO IL 24 MAGGIO

libro di Alessandra Zarfati, realizzato

grazie al contributo congiunto

del Comune di Ladispoli e del Consorzio

Marina di S. Nicola, è stato presentato

domenica 24 maggio presso l’Art Cafè,

in via Bari a Ladispoli. Sono intervenu-

Alessandra mentre autografa i libri

ti alla presentazione il sindaco Crescenzo

Paliotta e il presidente Roberto Tondinelli.

Apr/Giu 2009

21


lettere&segnalazioni

Questa pagina è riservata alle lettere e alle segnalazioni dei consorziati

e dei nostri lettori in generale. Chiunque voglia inviarci

uno scritto potrà farlo, oltre che a mezzo posta, anche via e-mail

agli indirizzi info@consorziosannicola.it - direttore@consorziosannicola.it

o via fax ai numeri 06.99270003 - 06.99270817. La

pubblicazione degli scritti, che devono essere molto sintetici e

comunque non superare le 10 righe (corpo 12 su foglio A4), è a

discrezione della redazione, che ne effettuerà una selezione in

base ai temi trattati e ai contenuti.

OGGI IL POSTINO NON SUONA

NEANCHE UNA VOLTA…

LGent.mo direttore,

le scrivo pur sapendo che l’argomento non è di competenza

del Consorzio, ma per avere un suo parere e per cercare insieme

agli altri consorziati una soluzione a questo problema.

Negli ultimi tempi il servizio di consegna della corrispondenza

lascia molto a desiderare, tant’è vero che diversi consorziati,

stanchi di avere difficoltà nella consegna della posta, hanno

deciso di farla pervenire presso alcuni esercizi commerciali che

con molta disponibilità hanno accolto la loro proposta. Questo

perché nell’ultimo anno si sono succedute una serie di postini

che hanno trovato numerose difficoltà nella consegna della

posta. Molto spesso, anche quando si è in casa, le raccomandate

non vengono consegnate e viene lasciato l’avviso al destinatario

creando non pochi disagi dal momento che per ritirare

una raccomandata alla posta centrale di Ladispoli non si

impiegano meno di due ore. Tante le lamentele, ma la risposta

alla unanimità è stata che, data l’assenza di citofoni, loro non

possono perdere tempo a suonare alle persone (ma non è il loro

lavoro?).

In realtà il nostro comprensorio è costituito per la maggior parte

da villini, e i condomìni privati senza citofoni sono al massimo

a tre piani. Tra l’altro la nostra cara vecchia postina aveva

imparato oramai quali fossero i residenti e molto gentilmente,

facendo il suo lavoro con serietà, suonava sempre per la consegna.

Per non parlare di tutte le volte che la corrispondenza viene

lasciata fuori dalle cassette della posta, anche se queste recano il

nominativo, causando spesso la perdita di bollette o documenti

importanti o addirittura estratti conto bancari.

Alcuni consorziati si sono recati anche presso la sede delle poste

di Ladispoli per reclamare con il direttore, il quale non li ha

neanche ricevuti.

Ora mi chiedo: il nostro comprensorio non ha diritto a ricevere

la corrispondenza? Come dobbiamo comportarci?

La ringrazio di accogliere il mio sfogo e spero di trovare insieme

a lei e al Consorzio una soluzione a questo problema.

E. F. (Marina di S. Nicola)

Risposta Lettera

RIn effetti anche noi del Consorzio abbiamo avuto e continuiamo

ad avere dei problemi, conseguenti, come crediamo,

al frequente avvicendarsi di nuovi postini. Fino ad ora

però, pensando che fossero disguidi temporanei, anche se per la

verità prolungati, e che riguardassero solo il nostro ufficio, non abbiamo

protestato più di tanto e in maniera ufficiale. Se invece la

22 Apr/Giu 2009

situazione è quella da lei segnalata, quindi più diffusa di quanto

pensassimo, le assicuro che indagheremo in tal senso e faremo il

possibile affinché il problema venga risolto, non esclusa una contestazione

formale che il Cda del Consorzio, se il problema non si

risolve in tempi brevi, vorrà muovere – come sono certo – agli alti

vertici dell’Ente Poste.

Roberto Turbitosi

CENTRO E PERIFERIA… PER NOI PARI SONO

LEgregio Presidente,

vorrei elencarle alcune cose da migliorare…

Su via del Sole non capisco perché la passeggiata arriva fino

a un certo punto e non fino in fondo. Le faccio presente che

su quel lato della via ci sono dei cancelli di uscita. Capisco che

è una strada di passaggio per uscire da San Nicola, ma io come

altri lì ci abito, pago il Consorzio e quindi sarebbe carino

rifinire il tutto e dire anche ai giardinieri di pulire. Sul lato sinistro

lo avete fatto, come mai no sul lato destro? Per quanto

riguarda i giardinieri, la pregherei di far pulire anche via del

Sagittario: il fatto di abitare in periferia e non al centro non ci

deve penalizzare.

Lettera firmata

Lettera

RIn tutte le strade principali del comprensorio, fatta eccezione

per via Tre Pesci, la passeggiata pedonale protetta (telai

salvapedoni, lastroni, vasi), laddove presente, è solo su un

lato. E in via del Sole, dove da lei indicato, si trova – ormai da tantissimi

anni – sul lato del condominio Alfa 302. Sul lato opposto

non dovrebbero esserci cancelli né cancelletti, come tra l’altro è

previsto dalle norme tecniche di lottizzazione. Quelli che ci sono

non risultano nei progetti di costruzione approvati, quindi per noi

sono abusivi (quelli pedonali vengono tollerati, contrariamente a

quelli carrabili che a suo tempo furono certamente oggetto di denuncia,

ma poi – probabilmente – condonati dai singoli interessati).

Per quanto riguarda la pulizia lungo via del Sole, mi risulta che

essa viene effettuata con la stessa frequenza delle altre zone. In

tutti casi, anche qui, ho chiesto di verificare ed eventualmente

provvedere.

Anche per via del Sagittario non mi risultano particolari problemi

relativamente alla pulizia. Ho chiesto comunque di accertarlo…

In tutti i casi non è vero – le assicuro – che poiché la zona è di

periferia noi la trascuriamo penalizzando chi ci abita. Pensi un

po’: anche io abito lì, a poche decine di metri da lei.

Roberto Tondinelli

Risposta


GLI ORGANI COLLEGIALI DEL CONSORZIO

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Roberto Tondinelli, presidente

Pompeo Antonio Barbaro, vicepresidente, con delega al personale operaio e alla supervisione dei lavori

Alessandra Conversano, consigliera, collaboratrice di M. Teresa Torre per le manifestazioni socioculturli

Ennio Palanti, consigliere, con delega alla segnaletica e viabilità

Alessandro Pietromarchi, consigliere, con delega alla sicurezza e videosorveglianza

Maria Teresa Torre, consigliera, con delega alle manifestazioni socioculturali e al centro ricreativo

Pasqualino Vitale, consigliere, con delega all’autoparco

Eugenio Ficorilli, consigliere onorario

Enrico Marinelli, consigliere onorario

COLLEGIO SINDACALE

Ugo Placidi (sindaco effettivo, presidente)

Michele Modesti (sindaco effettivo)

Clemente Palomba (sindaco effettivo)

Domenico Fratini (sindaco supplente)

Dora Lazzarotto (sindaco supplente)

COMMISSIONE EDILIZIA

Giovanni Bergamo (ingegnere)

Francesco Di Maso (architetto)

Salvatore Fruscione (architetto)

N UMERI UTILI

Postazione video-sorveglianza: 06.99271854 - 346.8725486

Ritiro rifiuti erbacei a domicilio: 346.1454473 - 346.1454598

Comune di Ladispoli: 06.992311 (centralino) - 06.99231280 (fax)

n. verde 800.513128 (internet: www.comune.ladispoli.roma.it)

Comando Polizia Locale: 06.99231206

Ama Servizi (igiene urbana e ritiro gratuito rifiuti ingombranti): 800.242390 - 800.489077 - 06.99223717

Flavia Acque (pronto intervento disservizi e guasti rete fognaria): 06.99223615 (h24)

Comando Stazione Carabinieri: 06.9948301 - 06.9948227

Pronto Soccorso: 118 - 06.99241001

Italgas

- Punto in franchising di Cerveteri: 06.99551040 — 06.99550987 (fax)

- servizio clienti: 800.900700

- comunicazione letture: 800.999800

- clienti business: 800.900400

- segnalazione guasti e dispersioni: 800.900999

Enel: 800.900800

Capitaneria di Porto (Ufficio locale marittimo): 06.99220174

PER LA PUBBLICITÀ SU “IL CONSORZIATO”

06.99270003 - 06.99270817 - info@consorziosannicola.it

Apr/Giu 2009

23

More magazines by this user
Similar magazines