acta ordinis fratrumminorum - OFM

ofm.org
  • No tags were found...

acta ordinis fratrumminorum - OFM

EX OFFICIO OFS 87della GiFra conduca normalmente, anche senon necessariamente, all’OFS.5. Ingresso nell’OFSNel documento ‘La GiFra, Cammino diVocazione Francescana’, dove si parla dellarelazione tra OFS e GiFra troviamo due puntimolto importanti che riguardano coloro chevogliono proseguire il proprio cammino francescanonell’OFS. Il primo punto riguardal’incorporazione all’OFS e il secondo parladell’appartenenza simultanea alla FraternitàOFS e a quella della GiFra.a. Ammissione all’OFSPer quanto riguarda l’ammissione all’OFSsi deve tener presente che la formazione francescanaricevuta nella GiFra si considera validaquale periodo di iniziazione nell’OFS.Per l’ammisione abbiamo due possibilità.Una riguarda singoli membri della GiFra chevogliano entrare nell’OFS e l’altra riguardagruppi di membri della GiFra che vogliano insiemeentrare nell’OFS.In entrambi i casi gli aspiranti si rivolgono,individualmente, al Ministro della Fraternitàlocale dell’OFS per richiedere la propria ammissione.Contemporaneamente, il Presidentedella Fraternità locale della GiFra, alla quale ilgiovane aspirante appartiene e dove ha ricevutola sua formazione, presenterà il/i giovane/icon una raccomandazione per l’ammissione. IlConsiglio della Fraternità dell’OFS collegialmentedecide sulle domande e dà la rispostaall’aspirante (o aspiranti) comunicando la propriadecisione ad entrambe le Fraternità (cf.Cost. Gen., art. 39,3). Se la risposta è positival’aspirante (se è uno) passa alla formazioneiniziale con altri aspiranti che non provengononecessariamente dalla GiFra. Nel caso incui si tratti di gruppi di membri della GiFra, inseguito alla risposta positiva del Consiglio diFraternità OFS, questi aspiranti potranno essereammessi alla formazione iniziale creando,se così sembrerà opportuno, un proprio gruppodi formazione sotto la guida del Consigliolocale dell’OFS (cf. ‘La GiFra, Cammino diVocazione Francescana’ 23).Nel cammino di formazione iniziale ci si atterràa quanto previsto nella Regola, nelle Costituzionie nel Rituale dell’OFS (Cost. Gen.,art. 96,4), e a quanto raccomandato nel Sussidioper la Formazione e nel Progetto per laFormazione Iniziale della Presidenza CIOFS.La formazione dovrà essere al tempo stessodottrinale e pratica, dovrà basarsi concretamentesulla esperienza vissuta della Fraternitàed essere sempre realizzata in collaborazionecon il Responsabile della formazione, l’Assistentespirituale, il Consiglio e tutta la Fraternitàlocale dell’OFS.b. Appartenenza simultanea GiFra-OFSLa professione nell’OFS non esclude necessariamenteil giovane dalla sua FraternitàGiFra. Il giovane professo nell’OFS può continuareil cammino insieme con i fratelli e lesorelle della GiFra che si ispirano alla stessaRegola dell’OFS. Questi giovani professi possonoricevere dalla propria Fraternità OFSl’incarico per l’animazione e l’accompagnamentoalla Fraternità GiFra avendo essi stessiun’esperienza diretta di entrambe le Fraternitàe, in tal senso, essere ottimi Animatori fraterniper conto della Fraternità OFS. In ogni caso,è importante che il giovane professo partecipiattivamente alla vita delle due Fraternità, anchese le sue attività, d’accordo con il Consigliolocale dell’OFS, dovessero essere preferenzialmenterivolte alla GiFra.La doppia appartenenza, o appartenenza simultanea,diventa, quindi, un altro degli strumentiche permettono di realizzare in modonaturale l’incorporazione all’OFS di chi si trovanella GiFra. È importante considerare chela GiFra ha un doppio obiettivo: consentire algiovane di vivere la propria vocazione e offrirel’aiuto di un discernimento sulla sua vocazionedi vita.In altre parole, il giovane non deve attenderedi concludere la sua appartenenza alla GiFraper dare inizio, se tale è la sua vocazione, alprocesso di incorporazione all’OFS. La chiamatadello Spirito Santo può giungere in qualsiasimomento, senza che la sua appartenenzaalla GiFra ne condizioni la sua incorporazioneall’OFS.Allo stesso modo, l’incorporazione all’OFSnon deve impedire che il giovane possa continuarela sua crescita in fraternità con i fratellidella GiFra, se questo è quanto egli desidera.Se ciò avvenisse, non si darebbe attuazione allestesse Costituzioni Generali, che contemplanola possibilità e/o la necessità dell’esistenza dimembri della GiFra professi nell’OFS.6. ConclusioneLa doppia appartenenza all’OFS e alla Gi-Fra non solo è possibile ma è anche auspicabile.Essa, comporta una duplice “fedeltà”: alla

More magazines by this user
Similar magazines