Edizione n. 33 (architetti) - Metra SpA

metra.it
  • No tags were found...

Edizione n. 33 (architetti) - Metra SpA

Premio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioE N G L I S HMETRA WITH THE 2009 NARDI AWARD -VI EDITIONMETRA continues its commitment to fosteraluminium culture as the sponsor of the NardiAward now in its sixth edition. In fact, this isthe second time METRA sponsors the Award;the Award was established in 2004 by the BESTDepartment of the “Politecnico di Milano”(Milan Institute of Technology) to honour thememory of Prof. Guido Nardi.The competition became an international eventfrom 2008 and is intended for degree theses(Old University System (V.O.) or SpecialisedDegree) or Master of Science in architectureor engineering” discussed between October2006 and October 2009, which made an originalcontribution to the theme of “Innovativebuilding systems”.The 2009 Nardi Award was organised togetherwith CityEdge, the Italian partner of StudioDaniel Libeskind and with METRA SpA, andforesees various acknowledgements:- first prize: 3,000 Euros and a 6-month stage atStudio CityEdge in Milan;- second prize: 2,000 Euros;- third prize: 1,000 Euros.The application to participate and the thesiswork are to be forwarded to the Director ofthe BEST Department within and no laterthan 31st October 2009. Prof. Ingrid Paoletti:HYPERLINK “ingrid.paoletti@polimi.it”ingrid.paoletti@polimi.it is the competition’sappointed scientific delegate. The jury willaward the prizes during the closing ceremonyto the best design theses or analyses of thetechnological production culture submitted,and the prize-winning works will be exhibited.The foregoing events will be organised nextDecember in the Faculty of Architecture at theMilan Institute of Technology.METRA BIENNIAL AWARD - BEST DEGREETHESIS CONCERNING ALUMINIUMThe IV edition has introduced Faculties ofEngineering, Architecture and Design of Italianand foreign Universities, where notices of thenew competition are on display.“Alluminio. Un metallo giovane come te!”(Aluminium. A young metal just like you!)is the slogan used to identify the biennialcompetition promoted by METRA, which awardsthree prizes to the best degree theses on thetopic of extruded aluminium.The official acknowledgement is representedby a contribution of Euros 2,000 (before thestatutory tax deduction) for each of the threecompetition winners. The award is reserved forthose who have discussed a degree thesis or aPhD during the years preceding the expiry dateto submit the application that is establishedwithin 15th October 2010.Especially, the jury will consider the extentand how the student at the engineeringdesign phase addressed the design aspectsof the components, the value or the cost ofthe designed object, linking them with theindustrial production processes.All the information necessary can be found byconsulting the following web site: www.metra.itand by writing to: concorsotesimetra@metra.it.METRA con il Premio Nardi 2009VI edizioneMETRA prosegue il suo impegno nella diffusionedella cultura dell’alluminio come sponsordella sesta edizione del Premio Nardi. METRAè infatti per la seconda volta sponsor del Premio,istituito nel 2004 dal Dipartimento BESTdel Politecnico di Milano per onorare la memoriadel prof. Guido Nardi.Il concorso, dal 2008 divenuto internazionale, èdestinato a tesi di laurea (V.O. o Laurea specialistica)o tesi di “master of science in architectureor engineering” discusse tra ottobre 2006 eottobre 2009, che abbiano dato un contributooriginale sul tema dei “Sistemi costruttivi innovativi”.Il Premio Nardi 2009, realizzato in collaborazionecon City Edge Italian partner of Daniel Libeskinde METRA SpA, prevede diversi riconoscimenti:- primo premio di 3.000 euro e stage di 6 mesipresso lo studio City Edge di Milano;- secondo premio di 2.000 euro;- terzo premio di 1.000 euro.www.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itPremio biennale METRAMigliore tesi di laureasull’alluminioPREMIAZIONE2011BANDO DI CONCORSOScopo del PremioLa società Metra Spa, in collaborazione con gli Atenei italiani ed esteri, al fine di favorire le attività di ricerca inambito accademico, bandisce un Concorso biennale per l’assegnazione di tre premi per le migliori tesi. Il Premioconsiste nella somma di 2000 euro (al lordo della ritenuta di legge) per ciascuna tesi premiata.Periodo di validità della IV EdizioneIl concorso avrà durata biennale e la premiazione avverrà nel 2011.Scadenza presentazione TesiIl bando di Concorso è riservato a coloro che abbiano conseguito la laurea negli anni precedenti la scadenza deitermini per la presentazione della domanda fissata entro il 15 ottobre 2010.ArgomentiLe tesi dovranno trattare il tema alluminio estruso in uno o più aspetti inerenti agli argomenti di seguito elencati,sviluppati con profilati di produzione o di possibile industrializzazione da parte di Metra, anche in abbinamento adaltri materiali od a componenti di alluminio, ottenuti con altre lavorazioni (getti, laminati, stampati).In particolare dovranno trattare progetti di:involucri architettonici con attenzione al comfort e alle prestazioni energetiche ed acustiche del singolo edificio;applicazione ed integrazione di sistemi di generazione energetica da fonte rinnovabile;gestione dell’edificio con l’utilizzo di applicazioni domotiche;progettazione di nuovi oggetti, componenti per l’arredamento, l’illuminazione, od altre applicazioni;definizione di un masterplan di elementi di arredo urbano, ad esempio ponti, passerelle, stazioni, elementi per lacomunicazione e per l’abbattimento delle barriere architettoniche;trasporti, mobilità in genere e meccanica, con particolare attenzione alla riduzione del peso;analisi dell’LCA dei prodotti in alluminio;metodi di giunzione, effettuata con i sistemi tradizionali o per mezzo di tecnologie innovative di saldatura (laser,friction stir welding, ecc..) o di incollaggio con o senza rivettatura;finiture e trattamenti superficiali innovativi ed ecologici.Sarà apprezzato lo sforzo dello studente di dare debita attenzione, nella fase progettuale, agli aspetti di design deicomponenti ed un valore o un costo a quanto progettato, con attenzione ai collegamenti industriali produttivi.GiuriaI lavori saranno valutati in forma autonoma con giudizio inappellabile ed insindacabile da una giuria che, compostada autorevoli e qualificati esponenti del mondo accademico, del design, dell’economia e dell’industria, esamineràgli elaborati pervenuti, segnalerà i più meritevoli, formulerà le motivazioni del Premio e deciderà su ogni questionedi interpretazione del presente bando.Modalità di partecipazioneAl concorso sono ammessi tutti gli studenti delle Università italiane ed estere che abbiano discusso una tesi dilaurea, o dottorato di ricerca, con particolare riferimento agli argomenti indicati in precedenza, a conclusione delproprio corso di studi. Le tesi dovranno essere redatte in lingua italiana o inglese. I candidati che intendonopartecipare al Concorso devono far pervenire alla Società Metra Spa, Ufficio Concorso - entro iltermine del 15 ottobre 2010, la seguente documentazione:Domanda di partecipazione al Concorso redatta in carta libera secondo l’allegata scheda di partecipazione,scaricabile sul sito www.metra.it, sezione Concorsi Metra, Premio biennale Metra Migliore tesi di laureasull’alluminio, con indicazione dei dati anagrafici, dell’indirizzo di residenza e di recapito, del titolo della tesi e delnome del relatore.Certificato di diploma di laurea o autocertificazione riportante i voti conseguiti in ciascun esame e nell’esame dilaurea.Curriculum Vitae.Una copia cartacea e una digitale della tesi.Un breve sommario della tesi.Esito del Concorso e premiazioneDei risultati del Concorso verrà data formale notizia ai vincitori. Il Premio verrà personalmente consegnatoin occasione di una cerimonia dedicata, nell’ambito di importanti eventi, intesa a promuovere i risultati delConcorso. La premiazione avverrà entro aprile 2011. La data ed il luogo della premiazione saranno comunicatisuccessivamente.Pubblicazione dei lavoriLa società Metra Spa si riserva la facoltà di curare la pubblicazione di estratti dei lavori premiati, decidendone lemodalità, su riviste di grande interesse e prestigio, al fine di poter divulgare la partecipazione al Premio, il nomedei vincitori ed il contenuto delle relative tesi.Conservazione della documentazioneTutti gli elaborati di tesi resteranno comunque di proprietà Metra Spa e verrannoconservati presso gli archivi aziendali, salvo richiesta dei candidati per particolaridocumenti da comunicare al momento della partecipazione al Concorso.Ufficio Concorso METRA SPAUff. Concorso premio biennale migliore tesi di laurea sull’alluminioVia Stacca,1 - 25050 - Rodengo Saiano (BS)e-mail: concorsotesimetra@metra.itTel. 030 - 6819 982 / 916La domanda di partecipazione e il lavoro ditesi devono essere inviati al Direttore del DipartimentoBEST entro e non oltre il 31 ottobre2009. Il referente scientifico del concorso è laProf. Ingrid Paoletti: ingrid.paoletti@polimi.itLa giuria consegnerà i premi alle migliori tesiPremio biennale METRAMigliore tesi di laurea sull’alluminiowww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itAlluminio. Un metallogiovane come te!Se hai idee innovative da realizzare con profilatiin alluminio mandaci i tuoi progetti!www.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itIV EDIZIONEwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itMIGLIORE TESI DI LAUREA SULL’ALLUMINIO IV PREMIO BIENNALE 2009-2010www.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.esprithb.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itwww.metra.itconcorsotesimetra@metra.itprogettuali o di analisi della cultura tecnologicadella produzione, che sono state presentate,in occasione della cerimonia conclusiva e dellamostra dei lavori premiati, che si svolgeranno ilprossimo dicembre alla Facoltà di Architetturadel Politecnico di Milano.La IV edizione è entrata nelle Facoltà di Ingegneria, Architettura e Design degli ateneiitaliani ed esteri, dove sono esposte le locandine del nuovo bando.“Alluminio. Un metallo giovane come te!” è lo slogan con cui viene identificato ilconcorso biennale, promosso da METRA, che assegna tre premi alle migliori tesi dilaurea sul tema dell’alluminio estruso.Il riconoscimento ufficiale è un contributo di euro 2.000 (al lordo della ritenuta dilegge) per ognuno dei tre vincitori del concorso. Il Premio è riservato a coloro chehanno discusso una tesi di laurea o di dottorato di ricerca negli anni precedenti lascadenza dei termini per la presentazione della domanda, che è fissata entro ladata del 15 ottobre 2010.In particolare la giuria terrà in considerazione quanto e come lo studente, nella faseprogettuale, abbia affrontato gli aspetti di design dei componenti, il valore o il costodi quanto progettato, mettendoli in connessione con i processi industriali produttivi.Tutte le informazioni necessarie sono recuperabili tramite il sito www.metra.it escrivendo a: concorsotesimetra@metra.it.All Metra News InternationalArchitecture 32Direttore Responsabile:Monique HemsiRedazione:Margherita ToffolonCoordinamento editorialee art direction:esprithb srlCorso Magenta, 56 – 20123 Milanowww.esprithb.itStampa:Impronta GraficaVighizzolo di Cantù (CO)G I U G N O 2 0 0 933 allIn questo numero:Inaugurato il nuovo ingressopolifunzionale a Rodengo Saiano ............. 1In rapporto allo spazio ........................ 2 3METRA con il Premio Nardi 2009VI edizione ................................................. 4Premio biennale METRAMigliore tesi di laurea sull’alluminio ......... 4w w w . m e t r a . i tE N G L I S HTHE NEW RODENGO SAIANO RECEPTION HASBEEN INAUGURATED.The building for the new METRA Servicessituated in the North side end of the RodengoSaiano headquarters was designed byCadeoarchitettura and by the Marino Pasottitechnical design office and is operationalfrom April.The building is characterised by a large firered aluminium canopy. Its geometric surfacereceives continuous light and shadow effects,which redefine the facade’s perspectivedesign and the visual impact of the buildingstructure. The new reception was constructedwith the aim of managing an optimized flow ofmaterials and goods moving outside and insidethe production site. The large parallelepiped(45x18 m) with 5.50 m high facades is linedwith vertical aluminium strips (300 mm wide)which were extruded by METRA and basedon a drawing prepared by its designers. Theprofile’s special design enables the building’ssurface to appear uniform, but also with lightvibrations, that create continuous light anddark effects. The entrance area is defined bythe canopy, with a rhomboid mesh structure(sized 1x 1 m), 18 m long and 11 m wide. It isconstructed entirely of aluminium with largestructural elements which were also extrudedby METRA. The new reception performsmultiple functions: offices with large glasssurfaces facing outwards, an outpatient clinicwith an opening that also faces outwards,large changing rooms for men and women withuniform and pleasant lighting guaranteed alsoby adopting shed-type glass openings on theroof. The complete structure was constructedtaking into account not only environmentalsustainability and energy-saving requirements,but also the functionality and comfortableconditions of the workers, with the aim ofimproving their working conditions. The newbuilding is particularly innovative, also withreference to the plant engineering solutionsadopted. The heating, thermal ventilationand cooling systems/plants of some rooms,are centralised and supplied by the wasteheat recovered from the foundry. A methanegas generator has been installed to coverthe periods when the heat available from theindustrial cycle is limited.(follow) >newsI n t e r n a t i o n a lInaugurato il nuovo ingressopolifunzionale a Rodengo SaianoDa aprile è operativo l’edificio dei nuovi ServiziMETRA, all’estremità nord del sito produttivo diRodengo Saiano, progettato da Cadeoarchitetturae dallo studio tecnico Marino Pasotti. L’edificio,realizzato con lo scopo di gestire una miglioremovimentazione dei materiali e delle merciverso l’esterno e verso l’interno del sito produttivo,è caratterizzato da una grande pensilinarosso fuoco, la cui maglia geometrica crea continuigiochi di luce e ombra, i quali ridefinisconoil disegno prospettico della facciata e l’impattovisivo del retrostante corpo di fabbrica. Il grandeparallelepipedo (45x18 m), con facciate altem 5,50, è rivestito da fasce verticali in alluminio(300 mm di larghezza), che sono state estruseda METRA su disegno dei progettisti. Il particolaredisegno del profilo permette di rendere lasuperficie dell’edificio omogenea, ma anche vibrantedi luce, creando continui chiaroscuri. Lospazio d’ingresso è definito dalla pensilina, construttura a maglia romboidale (di 1x 1 m), dellalunghezza di 18 m e larghezza di 11 m, realizzatacompletamente in alluminio con elementi strutturalidi grandi dimensioni, anch’essi estrusi da ME-TRA. Il nuovo ingresso oltre la portineria racchiudemolteplici funzioni, uniformate dalla facciataesterna, ma caratterizzate da differenti tipologiedi illuminazione interna: uffici con grandi superficivetrate verso l’esterno, un ambulatorio conapertura anche verso l’esterno, ampi spogliatoimaschili e femminili con luce uniforme e gradevole,garantita dall’utilizzo di aperture vetrate ashed sul tetto. L’intera struttura è stata realizzatatenendo conto delle esigenze di sostenibilità ambientalee di risparmio energetico, ma anche difunzionalità e comfort degli operai, con lo scopodi migliorarne le condizioni lavorative. Il nuovoedifico si presenta particolarmente innovativo,anche per quanto riguarda l’impiantistica. Gli impiantidi riscaldamento, termoventilazione e raffrescamentodi alcuni ambienti, sono centralizzatie alimentati dal calore di recupero della fonderia.Per sopperire ai periodi di scarsa disponibilità dicalore dal ciclo industriale è stato installato ungeneratore a gas metano.Al via la XVIII edizionedel Concorso InternazionaleSistema d’Autore METRAXVIIICONCORSOINTERNAZIONALESISTEMA D’AUTOREMETRA2010Comincia il conto alla rovescia per la partecipazionealla XVIII edizione del ConcorsoInternazionale Sistema d’AutoreMETRA. Le iscrizioni sono aperte a committenti,progettisti e serramentisti chenella realizzazione dell’edificio, in Italia oall’estero, hanno utilizzato Sistemi METRAe/o profilati di alluminio personalizzati,estrusi da METRA.Il materiale richiesto per la partecipazione(fotografie, dati dei partecipanti, datidell’edificio, descrizioni, ecc) dovrà essereinviato entro il 30 ottobre 2009 tramite ilsito web www.metra.it. Nella sezione “ConcorsiMETRA\Concorso Internazionale Sistemad’Autore METRA” si trovano tuttele indicazioni per l’iscrizione. Per maggioriinformazioni è a disposizione l’indirizzo:concorsometra@metra.it


E N G L I S HIn rapporto allo spazioE N G L I S HTHE XVIII EDITION OF THE METRA ‘SISTEMAD’AUTORE’ INTERNATIONAL COMPETITION ISUNDER STARTERS’ ORDERS.The countdown has started to participatein the XVIII edition of the METRA ‘Sistemad’Autore’ International Competition. The entryapplications are open to principals, designersand frame manufacturers that have usedMETRA Systems and/or customised aluminiumprofiles exuded by METRA to construct thebuilding in Italy or abroad.The material required to participate(photographs, details of participants,building details, descriptions, etc.) has to beforwarded within the 30th of October 2009via the following web site: www.metra.it. Allthe registration instructions are provided inthe section: “METRA Competitions\METRA‘Sistema d’Autore’ International Competition”.Further information is available at thefollowing address: concorsometra@metra.itTHE RELATIONSHIP WITH SPACE“CASA CASSIANO TOZZOLI” ALZHEIMERHEALTHCARE CENTRE IN IMOLA (BO).Spaces, shapes, colours, light, materials,design and technologies in an architecturalproject that aims to restore the elements thatAlzheimer’s disease progressively destroys.The primary role played by the glass surfacesis to create well-lit environments which arecompletely liveable.The “Casa Cassiano Tozzoli AlzheimerHealthcare Centre” designed by Arch. PatriziaValla represents the first example in Italyof a structure conceived entirely to providecare for those suffering from Alzheimer’sdisease in every stage of the pathology. Thestructure host a Day Centre for the initialphase; a residential centre on the groundfloor for guests in the wandering phase;a centre on the first floor for the advancedphrase of dementia up to the bed-ridden cases.Appropriate and separate spaces to meet thevarious needs of both the sick person and ofthe healthcare workers. A wandering route hasbeen designed internally on each floor aroundthe central courtyard that continues outdoorsin the “Alzheimer Garden”. The dining areais conceived as a therapeutic kitchen, similarto the domestic kitchen but safer and moreappropriate. Bedrooms and bathrooms havebeen designed in every detail to stimulateautonomy. Abundant natural light entersthrough the numerous openings to optimisethe perception of colours and shapes. The useof advanced technologies confers safe andautonomous movement throughout the day.The entire project is designed to create anenvironment that is recognisable and familiarto the guests who suffer from an illnessthat alters the relationships with space. Anarchitecture that is different from the “oldpeople’s home” stereotype assuming theshape of a ship, a symbol of transition from theformer hospital to the dignity of a new home.The architectural space becomes a therapeuticresource because each choice, each individualdetail is functional to the behaviour and tothe automatic reactions of the sick personin relation to the environmental situations.Patrizia Valla, architect has identified herselfwith the way the sick person suffering fromAlzheimer’s disease is able to perceive andshe has designed a route that is guided by thelight starting from the patient’s bed to arriveup to the garden. Patrizia Valla has created alarge curved, matt and homogeneous orangecoloured wall along this route that guidestowards the wandering route around thecourtyard, connected directly to the AlzheimerIl “Centro Sanitario Alzheimer - Casa CassianoTozzoli” su progetto dell’Arch. Patrizia Valla èil primo esempio in Italia di una struttura integralmenteconcepita per assistere il malato di Alzheimerin ogni stadio della patologia: un CentroDiurno per la fase iniziale; un nucleo residenzialeal piano terra per ospiti in fase comportamentalewandering; un nucleo al primo piano per lo stadioavanzato della demenza sino ai casi di allettamento.Spazi appropriati e separati per assecondarele diverse esigenze sia del malato siadegli operatori. Internamente ad ogni piano èstato realizzato un percorso wandering attornoalla corte centrale che prosegue all’esterno nel“Giardino Alzheimer”. La zona pranzo è concepitacome cucina terapeutica, simile a quella dicasa ma più sicura e adatta, le camere e i bagnisono stati studiati in ogni dettaglio per stimolarel’autonomia. La luce naturale entra copiosa dallenumerose aperture per ottimizzare la percezionedei colori e delle forme. L’utilizzo di avanzate tecnologieconferiscono sicurezza ed autonomia dimovimento durante tutto l’arco della giornata.L’intero progetto è funzionale a creare un ambientericonoscibile e familiare agli ospiti, la cuimalattia altera i rapporti con lo spazio.Un’architettura che si allontana dallo stereotipodella “casa di riposo” per assumere la forma diuna nave, simbolo di transizione dall’ex nosocomioalla dignità di una nuova casa. Lo spazioarchitettonico diventa una risorsa terapeuticain quanto ogni scelta, ogni singolo dettaglio èfunzionale ai comportamenti e alle reazioni automatichedel malato in rapporto alle situazioniambientali. L’architetto Valla, immedesimandosinel modo di percepire del malato di Alzheimer,ha realizzato un percorso che fosse guidato dallaluce partendo dal letto per arrivare fino al giardino.Lungo questo tragitto ha creato una grandeparete curva arancione, opaca e omogenea,che indirizza verso il percorso wandering attornoalla corte, collegata direttamente al GiardinoAlzheimer. E ancora ha posizionato la cucinaterapeutica, uno degli ambienti più frequentatodagli ospiti per l’atmosfera domestica e protettiva.La cucina è aperta, senza porte, sempreaccessibile e i profumi si diffondono e scandisconoil ritmo della giornata. Senza interruzionisi giunge alla zona soggiorno inondata di luceattraverso una grande vetrata. Il giardino vero eproprio è il centro della struttura e il punto focaledella percezione sensoriale, sebbene tutta lacasa sia stata impostata per infondere la sensazionedi essere sempre all’aperto, ma pur sempreprotetti e guidati. “Un ambiente aperto maprotetto riduce lo stress e lo stato ansiogeno”è la regola alla base del progetto che, all’internocome all’esterno, garantisce ampia libertà dimovimento. Il Centro Sanitario Alzheimer ha unavita anche notturna: al crepuscolo, i pannelli motorizzatiin Alucobond posizionati sulla facciataprincipale si chiudono, formando un vero proprioschermo di proiezione, e parte la programmazionedell’illuminazione a led con proiettoria ioduri metallici che consente il cambio colori.L’involucro esternoLa differenziazione delle facciate, dal punto divista estetico, dei sistemi costruttivi e dei materiali,è fra le caratteristiche del progetto che presentafacciate vetrate strutturali, pareti rivestitein Alucobond, facciate ventilate realizzate conpannelli di ceramica e serramenti in alluminio. Irivestimenti esterni realizzati da GEC-AL hannorichiesto un progetto che tenesse in debito contole molteplici tematiche, legate ai sistemi costruttivie alle loro interazioni reciproche. Sonostati studiati quindi i nodi tecnologici tra i differentimateriali che hanno portato allo sviluppo diinnovativi sistemi di facciata, realizzati utilizzandoil sistema “Metra Poliedra-Sky 50 CV”. Ai profilatiin alluminio, che presentano una sezioneparticolarmente ridotta, sono stati fissati i vetristrutturali, con sistema di fissaggio a scomparsa,ovvero nascondendo il profilato di fissaggionello spessore dell’intercapedine del vetro. Lafacciata esternamente appare senza profili trauna lastra di vetro e l’altra, mentre all’interno sipercepiscono solo i sottili profili (15 mm) dellastruttura in alluminio. Le superfici vetrate sonorealizzate con vetrocamera 8-16-4+4.1. I vetri, nelcaso in cui coprono i solai e le velette, sono statiCentro Sanitario Alzheimer“Casa Cassiano Tozzoli” a Imola (Bo)Spazi, forme, colori, luce, materiali, design e tecnologiein un progetto architettonico finalizzato a restituireciò che l’Alzheimer progressivamente distrugge.Il ruolo di primo piano delle parti vetrate per creareambienti luminosi completamente vivibili.serigrafati sul lato interno con colore RAL 7016.I rivestimenti sono realizzati con pannelli in Alucobond,aggrappati alla sottostruttura, e conpannelli di ceramica, che presentano elementidi fissaggio a vista. I serramenti sono tutti dellaserie Metra NC 72 STH. La parte del prospettoprincipale rivestita con pannelli di Alucobondpresenta un sistema di movimentazione dei pannelliche permette l’apertura della facciata perassicurare luce naturale e aria al giardino interno.I pannelli di Alucobond ruotano, come unafinestra a sporgere, mediante un sistema di asteazionate da un piccolo motore (attenuatore lineare).I pannelli passano dalla posizione verticalea quella orizzontale, ruotando di 90° assumendola funzione di brise-soleil.A destra, particolare delcollegamento tra la facciataMetra Poliedra Sky 50 Ied il rivestimento ad angoloin lamiera.SchedaprogettoSopra, particolare delcollegamento tra la facciataMetra NC 50 I ed il rivestimentoin ceramica.Progetto architettonico, impianti elettrici e meccanici, verde, arredo (preliminaredefinitivo-esecutivo)e Direzione Lavori: Studio di Architettura Patrizia Valla, MilanoSerramentista: GEC-AL Serramenti S.r.l., Bastiglia (Mo)Committente: Fondazione Cassa di risparmio di Imola, Imola (Bo)Sistemi METRA: NC 72 STH – Poliedra-Sky 50CVFinitura: Verniciato HA7 AL 9006 PRIMIDFotografie: Siviano Sacardecchia, Graziano MicozziGarden. And the architect also positioned thetherapeutic kitchen along this route; one of theenvironments visited most frequently by theguests because of its protective and domesticatmosphere. The kitchen is open, withoutdoors, always accessible and the scentsspread and punctuate the day’s rhythm. Thelounge area is reached without interruptionsinundated with light through a large window.Although the entire structure has beendesigned to inspire the feeling of alwaysbeing outdoors. “An open but protectedenvironment reduces stress and the anxietyinducingcondition” is the rule that formsthe basis of the project that guarantees fullfreedom of movement, both inside and outside.The Alzheimer Healthcare Centre has alsoa nightlife: at twilight, the motor-operatedAlucobond panels positioned on the principalfacade are close to form a real projectionscreen and the led-based lighting programmewith metallic iodide floodlights starts toenable colour changes.The actual garden represents the centre of thefacility and the focal point of the sensorialperception.EXTERNAL SHELLFrom the point of view of their appearance,differentiated facades building systems andmaterials represent one of the features of thedesign that snows structural glass facades,Alucobond lined walls, ventilated facades inceramic panels and aluminium frames. Theconstruction of the external linings requiredGEC-AL to create a design solution that tookinto consideration the multiple aspectsassociated with the building systems and theirmutual interactions. Therefore, technologicalnodes between the various materials had beendesigned, which leed to the development ofinnovative facade systems built up with the“Metra Poliedra-Sky 50 CV” system. Thestructural glass was anchored to its aluminiumprofiles, which have a special small crosssection.The glass anchored system has aflush finish, namely, the anchoring profileis hidden in the glass cavity thickness. Theoutside of the facade appears to have noprofiles between one glass pane and the next,while, only the thin profiles of the aluminiumstructure can be noted internally (15 mm). Theglass surfaces are constructed with doubleglazing 8-16-4+4.1. The panes of glass weresilk-screen printed internally with RAL 7016colour, if they cover floor structures anddownstands. The linings are constructedwith Alucobond panels anchored to thesubstructure, and with ceramic panels, whichhave visible anchoring features. All the frameswere selected from the Metra NC 72 STH range.The portion of the principal facade lined withAlucobond panels has a system that movesthe panels and allows the facade to be openedto ensure that natural light and air reachesthe internal garden. Each Alucobond panelrotates, like a projecting window, by meansof a system of rods operated by a small motor(linear attenuator). Panels change from thevertical position to the horizontal positionby rotating 90° to perform the sun shadingfunction.

More magazines by this user
Similar magazines