Views
2 years ago

Anno 2004 - Federacciai

Anno 2004 - Federacciai

Federacciai1. Il Contesto GeneraleNel 2004 l’andamento dell’economia mondiale è stato migliore di quanto poteva essere previsto. La domandamondiale è aumentata ad un tasso vicino al 11%, ritmo di crescita non visto da parecchi anni, ed il prodottolordo mondiale è aumentato ad un ritmo fra i più alti degli ultimi decenni, 5%. Il 2004 è stato dunque un annofortemente positivo per l’economia mondiale ed in sensibile accelerazione rispetto alla crescita del 3,7% registratanell’anno precedente. L’impulso della prima parte dell’anno è andato affievolendosi verso la fine pur mantenendosiancora su tassi di crescita annuali superiori al 4%.Il motore principale dello sviluppo dell’economia mondiale è stato fornito dai paesi asiatici emergenti, con unProdotto Interno Lordo che è cresciuto del 8% circa, trainato vigorosamente da quello cinese, 9,5%. Altre regionidel mondo hanno contribuito ad una diffusione della buona impostazione dell’economia. In primo luogo gliUSA, per la loro dimensione, con una crescita del PIL del 4,4%, ma anche altre regioni quali l’America Latinacon un aumento del 5,6% ed i paesi della Confederazione degli Stati Indipendenti con una media del 8%.Anche il Giappone ha visto accelerare fortemente il ritmo di crescita del suo Prodotto Interno Lordo dal 1,4%dell’anno precedente al 2,6%.In un quadro complessivamente positivo, si sono però accentuati alcuni elementi di squilibrio già presentinell’economia mondiale, quali il forte disavanzo delle partite correnti della bilancia dei pagamenti e del bilanciopubblico degli USA come anche l’artificiosa valutazione delle monete di paesi emergenti asiatici. I tassi diinteresse internazionali, sia a breve sia a lungo termine, ancora su livelli relativamente bassi, hanno dato peròsegnali di aumento negli USA.Il rapido sviluppo dell’economia cinese unito alla buona crescita della produzione in molte altre regioni delmondo ha spinto la domanda di materie prime su livelli estremamente elevati con una conseguente crescita deiprezzi mondiali che si sono mantenuti in forte tensione nel corso di tutto l’anno. I vincoli produttivi e, in vari casi,la localizzazione dell’offerta non hanno favorito la necessaria espansione della produzione. Il petrolio ha fattoregistrare quotazioni in dollari mediamente superiori di oltre il 30% a quelle di un anno prima mentre i prezzidei metalli non ferrosi sono cresciuti del 50% circa. L’andamento dei tassi di cambio, con la valuta statunitenseindebolita, ha alleggerito in qualche misura il peso degli aumenti in euro per i produttori europei. Altre materieprime di interesse specifico per i produttori siderurgici quali il minerale di ferro, il carbone da coke ed il cokestesso, hanno presentato, oltre alla forte crescita dei prezzi anche, in alcuni casi, una situazione di carenza deimateriali.I paesi dell’Unione Europea nel 2004 hanno segnato uno sviluppo del Prodotto Interno Lordo più contenuto chein altre regioni del mondo, 2,4%, ed ancor più modesta è stata la dinamica di quelli dell’area Euro, 2%. I nuovipaesi aderenti all’UE hanno realizzato tassi di crescita migliori: fra il 5% e il 10% i paesi baltici ed intorno al4-5% gli altri.Gli investimenti fissi in macchinari ed impianti sono cresciuti a ritmi particolarmente elevati in USA, vicini al 9%dopo un altro aumento sensibile, 4,5%, l’anno precedente. Nell’Unione Europea una crescita ben più contenutaè seguita a due anni di flessione.15

Federacciai2. La siderurgia nel mondoLa produzioneIl 2004 è stato l’anno del sorpasso del miliardo di tonnellate prodotte. La produzione mondiale di acciaio haraggiunto infatti 1.057 milioni di tonnellate con una crescita del 9% rispetto all’anno precedente. I primi diecipaesi produttori rappresentano il 74% della produzione mondiale, un punto percentuale più che nell’annoprecedente. Il contributo maggiore è venuto dai paesi asiatici che con una crescita del 13% si sono avvicinatiai 500 milioni di tonnellate, ed in particolare dalla Cina che con una crescita pari quasi il 23% ha superatoi 272 milioni di tonnellate. Il Giappone, continuando il recupero produttivo in corso da alcuni anni, con 113milioni di tonnellate, ha realizzato la produzione massima dell’ultimo trentennio.Produzione di Acciaiomilioni di tonnellate 2000 2001 2002 2003 2004Unione Europea (25) 186,7 180,5 180,9 184,2 193,4altri Europa 23,7 24,5 26,5 29,1 32,2CSI 98,5 99,6 101,1 106,2 113,1Nord America 135,4 119,9 122,9 126,2 133,3Sud America 39,1 37,4 40,9 43,0 45,9Africa e MO 24,6 26,6 28,3 29,7 31,0Asia 331,9 353,9 394,9 442,4 499,5Oceania 7,8 7,9 8,3 8,4 8,3Mondo 847,7 850,3 903,8 969,3 1056,7I paesi del Nord America, con un aumento del 5,6%, hanno prodotto 133 milioni di tonnellate con il contributodi gran lunga maggiore degli USA, 99 milioni di tonnellate, in aumento del 5,6% rispetto all’anno precedente.In Sud America la produzione di acciaio è aumentata del 6,6% raggiungendo i 45,9 milioni di tonnellate. InBrasile, il maggior produttore della regione, la produzione si è avvicinata ai 33 milioni di tonnellate in crescita16

Anno 2011 Parte Terza - Federacciai
Anno 2009 Parte Terza - Federacciai
acciaio competitivo intelligente e sostenibile - Federacciai
anno 2004 - Giunta - Provincia autonoma di Trento
Anno I - Numero I Aprile 2004
Prospettive economiche ... opera edita sotto gli auspici della ...
Prospettive economiche ... opera edita sotto gli auspici della ...
Dichiarazione Ambientale - Anno 2006 Huntsman (Italy) Ternate
Fresh Point Magazine - B2B24 - Il Sole 24 Ore
ORGANIGRAMMA CATTEDRE ANNO SCOLASTICO 2004/2005
L¬タルambiente in Europa ¬タヤ La quarta valutazione
Fresh Point Magazine - B2B24 - Il Sole 24 Ore
Anno VI nn. 53-54 Aprile-Maggio 2004
ANNO LX - GEN/FEB 2004 - FIDAF
Espressamente per torrefattori N. 56 Luglio 2011 - Newscai
anno 2004/05 Tsushima 1905 – Jutland 1916 - Societa italiana di ...
Anno XIV - N. 1/2004 - Ordine degli Avvocati di Lecco
Rapporto LAV "I costi reali del ciclo di produzione della carne"
Anno 3 n. 2 Giugno 2004
Lavoro del futuro - Valori
Un altro anno di crescita per Media Vending - Bianchi
RAPPORTO DI GESTIONE anno 2006 - Giunta - Provincia ...
L'Economia Aretina nel Primo Semestre del 2004 - Torna all'Home ...