Organi sociali al 31 dicembre 2005 - Assilea

assilea.it

Organi sociali al 31 dicembre 2005 - Assilea

BilancioLocafit2005


2 Bilancio 2005 > Indice


3Bilancio Locafit al 31 dicembre 20055 Elenco Filiali10 Organi Sociali al 31 dicembre 200511 Assemblea ordinaria del 3 aprile 200613 Relazione degli Amministratori33 Bilancio d’esercizio34 Stato Patrimoniale – Attivo35 Stato Patrimoniale – Passivo36 Conto Economico – Costi37 Conto Economico – Ricavi39 Nota Integrativa40 Parte A - Criteri di Valutazione43 Parte B - Informazioni sullo Stato Patrimoniale72 Parte C – Informazioni sul Conto Economico80 Parte D – Altre informazioni81 Allegati al Bilancio95 Relazione del Collegio Sindacale99 Relazione della Società di Revisione102 Deliberazioni dell’Assemblea103 Organi sociali dopo l’approvazione del bilancio 2005


4 Bilancio 2005 > UfficiLOCAFIT S.p.A. - LOCAZIONE MACCHINARI INDUSTRIALISede Legale e Direzione Generale in Milano: Corso Italia, 15 - Tel. 0285691 - Telefax 028569355Indirizzo E-Mail: direzione@locafit.itSito Internet: www.locafit.itCapitale Sociale: € 110.000.000 I.V.Codice Fiscale, Partita IVA e Numero di Iscrizione al Registro delle Imprese: N. 00862460151Iscrizione Elenco Generale U.I.C.: N. 143Iscrizione Elenco Speciale degli Intermediari Finanziari Banca d’Italia: N. 19269Appartenente al gruppo bancario BNL iscritto all’albo dei gruppi bancari.


5UfficiELENCO FILIALI LOCAFITBARI Via De Rossi, 200Bari 70121Tel. 080/5257111 – fax 080/5257136BOLOGNAVia Rizzoli, 26 (c/o BNL)Bologna 40125Tel. 051/237306 - fax 051/223801CAGLIARIVia del Mercato Vecchio, 1 (c/o BNL)Cagliari 09124tel. 070/670104 – 670638 – fax 070/670217CATANIACorso Sicilia, 30 (c/o BNL)Catania 95131Tel. 095/7158395-7150027 - fax 095/7158772GENOVALargo Eros Lanfranco, 2 (c/o BNL)Genova 16121Tel. 010/589095 - fax 010/586404MILANO Via Adige, 19Milano 20122Tel. 02/85691 - fax 02/54100780NAPOLI Via Toledo, 126Napoli 80134Tel./Fax 081/5513098PRATO Via Fra’ Bartolomeo, 32Prato 50047Tel. 0574/570021 – fax 0574/570003ROMA Via Vittorio Veneto, 7Roma 00187Tel. 06/2903959 – fax 06/42010806TORINOVia XX Settembre, 40 (c/o BNL)Torino 10121Tel. 011/530467-531036-534194 – fax 011/530633


6 Bilancio 2005 > UfficiVENEZIA Corso del Popolo, 23Venezia 30172tel. 041/959899-981132 – fax 041/987041VERONAVia Mazzini, 18 (c/o BNL)Verona 37121tel. 045/8009001 – fax 045/8009989ELENCO AGENZIE LOCAFITANCONACorso Stamira, 10 (c/o BNL)Ancona 60122Tel. 071/205041-2 – fax 071/203845BRESCIAVia Moretto, 40 (c/o BNL)Brescia 25121tel. 030/46058 – fax 030/46348FIRENZE Via dei Conti, 2/AFirenze 50123tel. 055/2330281– fax 055/215409LUCCAPiazza San Michele, 7 ( c/o BNL)Lucca 55100tel. 0583/312145 – fax 0583/316153MILANO CITTA’ Via Adige, 19Milano 20122tel. 02/85691 - fax 02/54100780MONZAVia F. Cavallotti, 4 ( c/o BNL)Monza 20052tel. 039/32450 – fax 039/324430TREVISOP.zza Borsa, 5 ( c/o BNL)Treviso 31100tel. 0422/412809 – fax 0422/412837VERONA CITTA’Via Mazzini, 18 ( c/o BNL)Verona 37121tel. 045/8009001 – fax 045/8009989VICENZAC.so A. Palladio, 45 ( c/o BNL)Vicenza 36100tel. 0444/327266 – fax 0444/327288


7PUNTI COMMERCIALI LOCAFITAgenzie di Ancona – Punti commerciali a:Via Mameli ang. Via Neviera ( c/o BNL)61100 PESAROtel. 0721/35440 – fax 0721/35449Filiale di Bologna – Punti commerciali a:Via delle Torri, 26 (c/o BNL)47100 FORLI’tel. 0543/24881 – fax 0543/24925Via Cicognani, 7 (c/o BNL)48100 RAVENNAtel. 0544/501703Via Emilia S. Stefano, 4 (c/o BNL)42100 REGGIO EMILIAtel. 0522/455714 – fax 0522/431368Via Castellaro, 10/12 (c/o BNL)41100 MODENAtel. 059/226763 – fax 059/237322P.zza Garibaldi, 17/a (c/o BNL)43100 PARMAtel. 0521/206067 – fax 0521/234666P.zza dei Cavalli ang. Via Cavour, 36 (c/o BNL)29100 PIACENZAtel. 0523/331447 – fax 0523/332477Filiale di Bari – Punti commerciali a:Via Dante Alighieri, 32/40 piano 2 (c/o BNL)70121 BARItel./fax 080/5246300Via della Repubblica, 18 (c/o BNL)71100 FOGGIAtel./fax 0881/770632Piazza Sant’Oronzo, 3973100 LECCETel/fax 0832/244116Filiale di Milano – Punti commerciali a:Via Petrarca, 12 (c/o BNL)24100 BERGAMOtel. 035/245273 – fax 035/245529


8 Bilancio 2005 > UfficiP.zza Cavour, 33/34 (c/o BNL)22100 COMOtel. 031/302070Via Mentana, 2 (c/o BNL)27100 PAVIAtel. 0382/33181 – fax 0382/33975Via Volta, 9 (c/o BNL)21100 VARESEtel. 0332/281075 – fax 0332/287364Via Adige, 1920122 MILANO ESTTel.02/85691 – fax 02/54100780Via Adige, 1920122 MILANO OVESTTel.02/85691 – fax 02/54100780Filiale di Prato – Punti commerciali a:Via Roma, 15 (c/o BNL)54033 CARRARAtel. 0585/777346 – fax 0585/777456Via Trieste, 19 (c/o BNL)50054 FUCECCHIOtel. 0571/242738 – fax 0571/242739Via Settevalli, 7/c (c/o BNL)06100 PERUGIATEL. 075/5000493 – FAX 075/50001948Via Bettino, 2 (c/o BNL)50047 PRATOtel. 0574/453699Filiale di Roma – Punti commerciali a:P.zza Albania, 24/26 (c/o BNL)00153 ROMA SUDtel. 06/5746688-06/57285653 – 06/57285097P.zza Albania, 24/26 (c/o BNL)00153 ROMA ESTtel. 06/5746688-06/57285653 – 06/57285097Via Veneto, 700187 ROMA NORDTel. 06/42903959- Fax 06/42010806


9Via Genova, 52 (c/o BNL)01100 VITERBOtel. 0761/647470 – fax 0761/347411Filiale di Torino – Punti commerciali a:Via A. Gramsci, 2/b (c/o BNL)13051 BIELLAtel./fax 015/20320C.so Mazzini, 4/6 (c/o BNL)28100 NOVARAtel. 0321/613261 – fax 0321/613266Via XX Settembre, 40 (c/o BNL)10121 TORINO CENTROTel. 011/530467 – Fax 011/530633Via XX Settembre, 40 (c/o BNL)10121 TORINO OVESTTel. 011/530467 – Fax 011/530633Agenzie di Treviso – Punti commerciali a:Via Mercatovecchio, 17/ (c/o BNL)33100 UDINEtel. 0432/7505246 – fax 0432/26938Filiale di Venezia – Punti commerciali a:P.zza Insurrezione, 6/6 (c/o BNL)35100 PADOVAtel. 049/655577 – fax 049/656022Corso del Popolo, 2330172 VENEZIATel. 041/959899 – Fax 041/987041Filiale di Verona – Punti commerciali a:P.zza Walther, 10 (c/o BNL)39100 BOLZANOtel. 0471/975530 – fax 0471-975798Via Vannetti, 18 (c/o BNL)38100 TRENTOtel. 0461/984353 – fax 0461/986698Agenzia di Verona- Punti commerciali a:P.zza Felice Cavallotti, 3 (c/o BNL)46100 MANTOVAtel. 0376/321938 – fax 0376/322918Filiale di Napoli – Punti commerciali a:Via Toledo, 126 (c/o BNL)80134 NAPOLItel./fax 081/5513098


10 Bilancio 2005 > Organi Sociali al 31 dicembre 2005Organi sociali al 31 dicembre 2005Consiglio di ADEMARO LANZARA PresidenteAmministrazione NICCOLO’ PANDOLFINI Vice PresidenteLUIGI MENEGATTIAmministratore DelegatoALESSANDRO MAIDAConsigliereMARCO GIOVACCHINIConsigliereEUCLIDE FURIAConsigliereCollegio Sindacale TOMMASO DI TANNO PresidenteSERGIO SCIBETTASindaco effettivoMICHELE CARPANEDASindaco effettivoSTEFANO GROSSISindaco supplenteANDREA URBANISindaco supplente


11Assemblea ordinaria del 3 aprile 2006ORDINE DEL GIORNO1. Bilancio al 31 dicembre 2005, relazione del Consiglio di Amministrazione sullagestione e relazione del Collegio Sindacale;2. Conferimento dell’incarico per la revisione del bilancio e le verifiche ai sensidell’art. 165 del D.Lgs. 24.2.98 N. 58 e successive modificazioni e integrazioni;3. Nomina dei componenti il Collegio Sindacale per il triennio 2006-2008, nomina delPresidente del Collegio Sindacale, determinazione delle relative retribuzioni;4. Rideterminazione del numero dei componenti il Consiglio di Amministrazione per iltriennio in corso;5. Nomina di un Amministratore ai sensi dell’Art. 2383 del Codice Civile.


Bilancio


Relazione degliAmministratori sulla Gestione


14 Bilancio 2005 > Relazione degli Amministratori sulla GestioneSignori Azionisti,nel corso del 2005 la Vostra Società ha consolidato la propria posizione di rilievo nelmercato di riferimento ed ha rafforzato la rete di vendita al fine di cogliere nuove opportunitàdi sviluppo.


15LO SCENARIO MACROECONOMICOLo scenario economico mondiale per il 2006 prefigura uno sviluppo contenuto e un andamentoinflazionistico sotto controllo: in particolare si prevede un contenimento dell’economiaamericana in seguito alla politica monetaria più restrittiva tenuta nel 2005, un tassodi sviluppo dell’economia europea che si attesterà su una crescita massima stimata tra il2% e 2,5% in presenza di politiche monetarie meno accomodanti e trainato dai nuovipaesi dell’UE, mentre permangono le incertezze derivanti dalla crescita del mercato cinesee del mercato delle materie prime dove il costo del greggio si manterrà elevato pertutto il corso del 2006.Esistono fattori di rischio per lo scenario globale legati ai possibili sviluppi in Medio Orientein particolare per gli sviluppi politici in Iran e Iraq (e di conseguenza sull’andamento delprezzo del petrolio e di altre materie prime) e ai nuovi scenari legati al mercato del gasconseguenti alla ristrutturazione dell’offerta proveniente dai paesi ex Urss.Nell’area dell’euro l’espansione del PIL si attesterà all’1,4%-1,6% come pure relativamentesostenuti saranno gli investimenti (+1,6%) supportati dalla favorevole congiuntura delleesportazioni se il prezzo del petrolio si manterrà stabile.Il tasso di crescita dell’economia italiana si prospetta largamente influenzato dall’andamentodelle economie mondiali e dal grado di sostegno della domanda interna, che ancheper il 2006 si prevede debole in rapporto alle altre economie europee ma in relativa crescitarispetto al biennio 2004-2005. Il PIL in termini reali è previsto cresca ad un tasso inferioreall’1,5% anche se possibili variazioni possono pervenire dal risultato delle tornateelettorali di metà anno e comunque inferiore ai principali paesi dell’UE.Gli investimenti invece dovrebbero registrare un sensibile incremento (+2,1%) trainati daicomparti dei macchinari e dei mezzi di trasporto.In particolare, per il 2006 è prevista una ripresa dei settori industriali che già negli ultimimesi del 2005 hanno visto una sensibile ripresa della produzione e degli ordini uniti ad unclima di maggior fiducia per il 2006; il sistema moda dovrebbe proseguire la crescita intrapresagià nel 2005 ancorché con tassi contenuti, mentre il settore del tessile dovrebbecontinuare a risentire delle politiche di apertura dei mercati con pesanti ripercussioni occupazionalinelle imprese di piccola e piccolissima dimensione.Per il settore delle costruzioni è prevista una crescita sospinta dalla domanda interna edestera soprattutto per le nuove costruzioni abitative e nel comparto della ricezione alberghierae turistica (l’aumento degli investimenti si attesterà ad un +1,3%).La meccanica strumentale è prevista in crescita (+2,8%) come conseguenza dellanecessità di innovazione e flessibilità di molte imprese italiane anche se questa crescita,già prevista per il 2005, potrà risentire delle dinamiche della domanda interna esoprattutto estera.Il mercato degli immobili ad uso commerciale ed industriale potrebbe registrare un rallentamentoa causa della debole ripresa economica che concentrerà gli sviluppi nel compartodelle abitazioni e in quello turistico.Il mercato automobilistico, pur mantenendosi su un tasso di crescita relativamente contenuto,presenta altresì la possibilità di una buona ripresa dovuta all’età media (11-15 anni)di una consistente quota dell’attuale parco auto a benzina, e soprattutto in virtù della crescitadella percentuale di finanziamenti all’acquisto.Nel 2006 come conseguenza dell’aumento degli investimenti nel mercato italiano è pre-


16 Bilancio 2005 > Relazione degli Amministratori sulla Gestionevista una crescita anche della penetrazione del comparto del leasing, specie con riferimentoal mercato europeo, con una crescita reale dello stipulato stimata tra il 7% e l’8%.L’EVOLUZIONE DEL QUADRO NORMATIVONel periodo preso in esame, il quadro di riferimento normativo in cui la Vostra Societàopera ha subito notevoli evoluzioni, che hanno comportato un costante aggiornamentooperativo. Di seguito riassumiamo gli aspetti più rilevanti intervenuti nel corso dell’esercizioappena concluso.Di portata generale è la riforma introdotta con la Legge 14 maggio 2005 n. 80 che ha convertito,con modificazioni, il decreto-legge 14 marzo 2005 n. 35 che ha, tra l’altro, sostituitol’articolo 67 della legge fallimentare. La riforma ha trovato compiuta attuazione conil D. Lgs. 9 gennaio 2006 n. 5 che ha provveduto alla “riforma organica delle procedureconcorsuali”. L’articolo 57 di detto Decreto ha sostituito l’articolo 72 della legge fallimentare,introducendo la disciplina dei “Rapporti pendenti”, mentre l’articolo 59 del Decretoha introdotto l’articolo 72 quater, che reca la specifica disciplina della locazione finanziaria.Gli aspetti più rilevanti della nuova disciplina consistono: nella esclusione della revocatoriafallimentare per i pagamenti di beni e servizi effettuati nell’esercizio dell’attività diimpresa nei termini d’uso (art. 67) tra i quali rientra il pagamento dei canoni di leasing; laqualificazione della locazione finanziaria quale “rapporto pendente”; la positiva previsionedel trattamento del rapporto in caso di fallimento. L’innovazione appare di fondamentaleimportanza per il settore del leasing poiché, stante la permanenza della natura atipica delcontratto di locazione finanziaria, l’introduzione in sede fallimentare di una disciplina specialeche lo inquadra come rapporto giuridico pendente sancisce, di fatto, una qualificazionedella locazione finanziaria come contratto di durata con causa di finanziamento. Con laconseguente estensione dei suoi effetti anche al caso di risoluzione del contratto per inadempimentodell’utilizzatore.Di notevole rilievo le novità che si sono registrate nel settore immobiliare. Va dapprimaricordata la Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 119/E del 12 agosto 2005 con la qualeè stata riconosciuta nei confronti delle società di leasing l’applicabilità della deroga all’indetraibilitàoggettiva dell’IVA nell’acquisto di immobili ad uso abitativo oggetto di contrattidi locazione finanziaria (art. 19 bis 1,lettera i – DPR n. 633/72) a condizione che la loroattività riguardi in via prevalente o esclusiva operazioni di leasing immobiliare. Sulla scortadi questa Risoluzione si è aperto nel mondo del leasing un ampio ed appassionato dibattitosull’apertura di un nuovo mercato avente ad oggetto immobili ad uso abitativo. LaVostra Società, per cogliere le opportunità di business, sta realizzando uno specifico prodottorivolto anche ad utilizzatori che agiscano per scopi diversi da quelli di impresa o professionali.Si segnala il Decreto Legislativo 20 giugno 2005 n. 122 (emanato in attuazionedella delega contenuta nella Legge 2 agosto 2004 n. 210) sulla tutela dei diritti patrimonialidegli acquirenti degli immobili da costruire. Nel caso di contratto di locazione finanziariasi ritiene di poter sostenere che il rilascio delle garanzie, previste dalla nuova disciplina(fidejussione e assicurazione) a favore dell’acquirente persona fisica, sia un onere che ricadedirettamente sul costruttore-fornitore e non sulla società di leasing. Da ultimo, sull’argomento,va segnalata la Legge 2 dicembre 2005 n. 248 che, convertendo il decreto-


17legge 30 settembre 2005 n. 203, ha introdotto la modifica alla disciplina fiscale del leasingimmobiliare. L’articolo 5-ter ha parzialmente modificato il comma 7 dell’articolo 102 delTUIR, introducendo il principio secondo il quale, anche per la locazione finanziaria su beniimmobili, ai fini della deducibilità dei canoni, la durata minima del contratto è correlata allametà del periodo di ammortamento desunto dai coefficienti ministeriali, comunque entroun minimo di otto anni ed un massimo di quindici.Altra novità di rilievo sotto il profilo dell’ampliamento delle opportunità di mercato è stataintrodotta dalla Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 27/E del 25 febbraio 2005.L’Agenzia, rispondendo ad un’istanza di interpello, ha chiarito che, in assenza di una specificadisposizione, nel leasing di beni immateriali (marchio d’impresa) si può applicare peranalogia la disciplina che l’articolo 102, comma 7 del TUIR detta per il leasing dei benimateriali. In sostanza, nel caso di leasing su beni immateriali l’utilizzatore può dedurre icanoni se il contratto ha una durata almeno pari alla metà del periodo di ammortamentofissato dall’art. 103, comma 1 del TUIR (5 anni), mentre la società concedente può procedereall’ammortamento sulla base del relativo piano finanziario. Dopo l’esplicito riconoscimentodella libera trasferibilità del marchio introdotto dal D. Lgs. 480/92, con laRisoluzione citata si è, di fatto, aperto il mercato del leasing su marchi d’impresa ed anchela Vostra Società sta predisponendo un apposito prodotto.Con il D. Lgs. 18 luglio 2005 n. 171, in attuazione della delega contenuta nella Legge172/03, è stato introdotto il c.d. “Codice della nautica da diporto”. Si è così dato corpo aduna disciplina organica e completa della nautica da diporto introducendo, tra l’altro, alcuniprincipi di particolare importanza per la locazione finanziaria. In particolare è stata sostituitala dichiarazione di armatore dell’utilizzatore con la previsione dell’iscrizione, nell’appositoRegistro, dell’unità da diporto a nome del locatore con apposita annotazione sul registroe sulla licenza di navigazione del nome dell’utilizzatore e della scadenza del contratto(art.16 comma 1). In tema di responsabilità civile verso terzi derivante dalla circolazionedell’unità da diporto è stata introdotta, ai fini dell’applicazione dell’art. 2054 comma 3 delC.C., la responsabilità solidale dell’utilizzatore con il conducente, escludendo la responsabilitàdella società di leasing (art. 40 comma 2). Analogamente è l’utilizzatore ad esserechiamato in solido al pagamento delle somme dovute dall’autore delle violazioni nel casodi violazioni alle disposizioni in materia di navigazione.Anche il “Codice delle assicurazioni private”, emanato con il D.Lgs. 7 settembre 2005n. 209, comporta una verifica dell’operatività della Vostra Società nell’attività connessaalle coperture assicurative offerte alla clientela sui contratti di locazione finanziaria. Le possibiliconseguenze sono ancora da valutare compiutamente anche alla luce dei regolamentiattuativi emanandi da parte dell’ISVAP.In tema di trasparenza bancaria e finanziaria si segnala la Legge 28 dicembre 2005 n.262che, dettando le disposizioni per la tutela del risparmio e la disciplina dei mercati finanziari,ha introdotto una modifica all’articolo 116 del TUB disponendo che “per le operazionidi finanziamento, comunque denominate, è pubblicizzato il tasso effettivo globale mediocomputato secondo le modalità stabilite a norma dell’articolo 122”: l’uso del termine


18 Bilancio 2005 > Relazione degli Amministratori sulla Gestione“medio” suscita delle perplessità così come il rinvio all’articolo 122 che detta le regole peril calcolo del tasso annuo effettivo globale.Con riferimento all’applicazione dei principi contabili internazionale, IAS, per quanto diinteresse specifico nel settore operativo della Vostra società è opportuno evidenziare larevisione operata dello IAS 17 leasing con il Regolamento CE Commissione CE29/12/2004, N. 2238 e pubblicato nella G.U.U.E. in data 31/12/2004. Tale provvedimentorivede nella sostanza il precedente principio nei seguenti punti:– Ambito di applicazione per gli investimenti immobiliari utilizzati in leasing;– Definizione di costi diretti iniziali, tasso di interesse implicito del leasing, inizio del leasinge inizio della decorrenza, utile finanziario non realizzato/investimento netto delleasing;– Classificazione dell’operazione in leasing;– Trattamento dei costi diretti iniziali nel leasing finanziario.Sotto il profilo fiscale, per quanto non già commentato precedentemente, le dinamichefiscali del settore di appartenenza hanno riscontrato le seguenti evoluzioni:– specifiche tecniche da parte dell’Agenzia delle Entrate in merito all’applicazione daparte delle imprese tenute all’adozione dello IAS 17 con riferimento alle operazionedi locazione finanziaria (D.Lgs. 28/02/2005 n. 38 art. 11);– identificazione ai fini del contrasto fiscale della sottocapitalizzazione delle imprese(thin capitalization) da parte della Agenzia delle Entrate (circ. 11/E del 17/3/2005)art. 98 Tuir della componente finanziaria (interessi passivi) dei canoni di leasing finanziario;– appesantimento delle imposte dirette IRAP, in opera dal 2005, a seguito delle modificheapportate al D.Lgs. 446/97, con specifico riferimento ai bilanci delle Banche edenti obbligati al bilancio secondo lo schema del D.Lgs. 87/92.Per quanto inerente alla manovra finanziaria 2006 (Legge 23/12/2005 n. 266) i principaliargomenti di interesse rilevabili sono sostanzialmente riferiti a:– modifica della percentuale di detraibilità dell’IVA aumentata al 15% sull’acquisto,importazione, locazione finanziaria e noleggio di autovetture, motocicli e ciclomotori;– rivalutazione facoltativa dei beni d’impresa con riferimento ai beni risultanti dal bilanciorelativo all’esercizio 31/12/2004.GLI INTERVENTI ORGANIZZATIVI E LE ATTIVITA’ DI RICERCAE SVILUPPOAnche nel 2005 la Vostra Società ha effettuato interventi rilevanti volti ad assicurare all’aziendail raggiungimento degli obiettivi programmati ed il miglioramento dell’efficienzaoperativa coerentemente con i requisiti previsti dalle normative.Sono proseguite le attività, in coordinamento con la Capogruppo, inerenti allo sviluppo diun modello statistico del portafoglio contratti volto alla stima della probabilità di default. Ilprogetto consentirà, una volta completato, di dare corso agli interventi inerenti alla gestionedei rischi di credito attraverso l’adozione e l’implementazione di un modello di PD eLGD in coerenza con la normativa di Basilea e le linee guida della Capogruppo.


19Sono state portate a compimento una serie di attività rilevanti inerenti al Progetto IASTransition che ha come obiettivo quello di consentire, dal punto di vista tecnico contabilee di sistema, l’applicazione dei nuovi principi contabili internazionali al bilancio individualedella Società ed in ottica di bilancio consolidato della Capogruppo.Il progetto vede tuttora impegnata la Società nella fase di implementazione delle specifichefunzionalità dei sistemi informativi.Particolare attenzione è stata dedicata dalla Vostra Società al progetto, “Modello dei processi,procedure, sistema di indicatori e D.Lgs.231/2001” che, partito nel settembre2004, è stato completato nel I trimestre del 2005 ed ha avuto come obiettivo il raggiungimentodi due obiettivi principali:– definire le componenti del modello di riferimento per la gestione della responsabilitàamministrativa della società (D. Lgs 231/2001);– adeguare il modello dei processi operativi della società sulla base della natura e della tipologiadei rischi che la stessa assume, con l’obiettivo di migliorare i livelli di efficienza interna.Con riferimento alle attività inerenti al D.Lgs 231/2001, la Vostra Società ha deliberato nelcorso del 2005 l’adozione del “Modello Organizzativo” ed ha provveduto alla nomina delprevisto Organismo di Controllo; sono state conseguentemente avviate le attività pergarantire l’effettiva diffusione e l’informazione verso il personale in ottemperanza ai contenutidel Decreto ed agli obblighi derivanti dall’attuazione dello stesso.A seguito del potenziamento dell’assetto organizzativo della Società sono state avviatealcune iniziative progettuali tra cui un’attività di revisione della struttura e delle competenzedella Direzione Commerciale, con l’obiettivo di aggiornare compiti e responsabilità dilivello organizzativo ed operativo.E’ stata effettuata inoltre una revisione organizzativa interna della DirezioneOrganizzazione Sistemi e Servizi mediante la definizione di compiti e l’assegnazione diresponsabilità ad una specifica Funzione Organizzazione, che si occupa di assicurare losviluppo organizzativo ed il presidio dei progetti in corso.L’analisi condotta nel corso del progetto di “Mappatura dei processi” ha consentito di individuarealcuni interventi (di natura organizzativa, di sistema e di processo) volti al miglioramentodell’assetto operativo ed organizzativo. In particolare la Società ha avviato nelcorso del 2005 il progetto “Gestione del credito: razionalizzazione del processo e regolamentodel credito”.Il progetto si propone la razionalizzazione del processo del credito nel suo complesso conla seguente triplice finalità:– fornire alla struttura e agli attori coinvolti nel processo tutti gli strumenti e le modalità difunzionamento per la gestione e la mitigazione dei rischi connessi all’erogazione del credito,anche attraverso la predisposizione di un Manuale dei controlli di linea;– accrescere i livelli di efficienza ed efficacia delle attività connesse alla gestione creditizia;– formalizzare in un unico documento organico i criteri di funzionamento puntuali del processoin esame.La Vostra Società ha avviato inoltre, nel corso del 2005, le attività di implementazione


20 Bilancio 2005 > Relazione degli Amministratori sulla Gestioneinformatica degli indicatori di rischio specifici identificati nel corso del progetto “Modellodei processi” che andranno ad integrare ed in alcuni casi ad affinare gli indicatori già presentie garantiti dalle attuali procedure di controllo informatiche.Nello specifico, l’implementazione degli indicatori consentirà il monitoraggio puntuale deiprincipali rischi rilevati a livello di processi produttivi attraverso la produzione di specificireport per l’Alta Direzione nonché mediante la distribuzione, con periodicità regolare, alleDirezione Internal Auditing e Risk Management e alle altre Funzioni Centrali coinvolte, dielaborati di controllo che consentano il rilevamento in maniera ancor più puntuale e sistematicadi eventuali anomalie legate a rischi operativi da mitigare.Con riferimento alle attività informatiche occorre ricordare come, nel corso del 2005, siastato dato avvio al progetto “Piano dei Sistemi”, ormai in fase di completamento, che hacome obiettivo la definizione dei requisiti target del sistema informativo della Società, lavalutazione delle funzionalità e del grado di copertura attuale, nonché l’individuazione dellefuture possibili soluzioni implementative.E’ stato completato il progetto “Web-Leasing” condotto in stretta collaborazione con laCapogruppo, che ha avuto come obiettivo la realizzazione di un’applicazione basata su diun’architettura web oriented denominata “Web-leasing BNL” volta al potenziamento dell’efficaciadistributiva del prodotto leasing sul canale BNL.Sono altresì stati ridefiniti, sotto il profilo organizzativo, i processi operativi di offerta delprodotto.Nell’ambito dei progetti informatici connessi alla “Valutazione dei Rischi di Credito” sonoproseguite le attività volte all’affinamento dell’attuale sistema di accettazione della nuovaclientela con affidamento inferiore a € 75.000,00; tale progetto, costituisce parte integrantedi un più ampio progetto volto ad integrare nei pacchetti informatici utilizzati dalle reticommerciali, sia diretta che indiretta, le componenti informative (base dati interne edesterne) a supporto dei processi di erogazione del credito.I processi di erogazione e gestione del credito sono stati, infine, al centro di un progettoinformatico finalizzato all’adeguamento dell’attuale procedura crediti sorvegliati che èstata allineata alle modifiche organizzative introdotte nel processo di recupero, con particolareriferimento all’esternalizzazione degli interventi sulla clientela sin dalla prima segnalazionedi insolvenza.Per quanto concerne le risorse umane, nel corso del 2005 è continuata l’azione di potenziamentodella struttura già intrapresa dalla Vostra Società negli ultimi anni.Gli inserimenti hanno coinvolto soprattutto le strutture commerciali, in particolare le Filialipresenti nel centro nord del Paese, per assicurare una presenza più capillare in quelle areeche attualmente contribuiscono maggiormente alla redditività aziendale e che richiedonouna domanda significativa di servizi di locazione finanziaria.Personale qualificato è stato altresì inserito nella Funzione sistemi affinché il loro operatocontribuisca al conseguimento della migliore efficienza ed efficacia operativa rispetto alleesigenze di tutti i canali distributivi e dei comparti rischi, crediti e amministrativi.


21Nel corso dell’anno particolare attenzione è stata dedicata all’aggiornamento sia dellenorme interne in tema di presenze in azienda del personale e di trasferte fuori sede chedelle procedure inerenti libri e documenti di lavoro al fine di recepire le nuove disposizionipreviste dal contratto di categoria e dalla normativa in materia.Interventi formativi sul contesto d’appartenenza e la partecipazione a corsi organizzatidall’Associazione di categoria – Assilea, su tematiche d’attualità, hanno consentito l’allineamentodei comportamenti operativi all’evoluzione normativa del settore leasing.In merito al monitoraggio ed al controllo interno, la Direzione Internal Auditing dellaSocietà ha svolto le consuete attività di verifica, presso la sede ed a distanza, sulla correttezzadei comportamenti operativi e sull’affidabilità dell’ambiente nel suo complesso.E’ continuata la capillare attività di controllo sull’applicazione della normativa in tema diAntiriciclaggio; la Direzione ha tenuto un corso specifico per il personale neoassunto,mentre tutto il personale ha effettuato il corso ABI in autoformazione disponibile sul sitoIntranet aziendale.Sono continuati i controlli degli elenchi emanati dalla CE e da altri organismi (B.I.-U.I.C.)per combattere il riciclaggio collegato ai reati di terrorismo.Ai sensi di quanto previsto dal Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 denominato“Codice in materia di protezione dei dati personali” la Società ha provveduto, nel corsodell’anno, all’aggiornamento del “Documento programmatico della sicurezza”.La funzione ICT della BNL Direzione Auditing, a cui la Società ha affidato in outsourcingl’analisi del sistema dei controlli interni posti a presidio dei rischi dei processi informatici,ha effettuato nel corso dell’esercizio specifici interventi finalizzati, tra l’altro, all’analisi delsistema dei controlli in materia di Antiriciclaggio.L’ASSETTO SOCIETARIONel corso dell’esercizio non ci sono state variazioni per quanto riguarda l’assetto societario:ne consegue che il capitale sociale di Euro 110.000.000, rappresentato dan. 110.000.000 di azioni del valore nominale di 1 Euro cadauna risulta, al 31/12/2005, interamentesottoscritto e versato dall’azionista unico Banca Nazionale del Lavoro SpA.


22 Bilancio 2005 > Relazione degli Amministratori sulla GestioneIL MERCATO DEL LEASING IN ITALIAAl 31 dicembre 2005, in base alle analisi statistiche di Assilea (Associazione ItalianaLeasing), sono stati stipulati a livello di mercato n. 442.118 contratti per un valore di acquistodei beni di 44.160.040 migliaia di Euro. Rispetto al 2004 si evidenzia un incrementorispettivamente dello 0,70% per numero di contratti stipulati e del 15,65% in termini divolumi.Procedendo ad un’analisi dell’andamento del mercato per tipologia di prodotto, nel settoreimmobiliare è stata registrata la crescita più rilevante con un + 31,13% in termini divolumi rispetto al 2004, seguita da quello “Aeronavale” che è continuato a crescere adoppia cifra con un +20,63% rispetto al 2004.Riepiloghiamo di seguito l’andamento del Mercato del Leasing per volumi e per numerodi contratti stipulati nel 2005 per tipologia di prodotto (fonte Assilea):RIPARTIZIONE PER VOLUMEImmobiliare Strumentale Targato Aeronavale Totale2004 16.739.069 11.205.684 8.596.326 1.644.497 38.185.5762005 21.950.183 11.356.473 8.869.632 1.983.752 44.160.040Diff. Ass. 5.211.114 150.789 273.306 339.255 5.974.464Diff. % 31,13 1,35 3,18 20,63 15,65250000002005200420000000150000001000000050000000Immobiliare Strumentale TargatoAeronavale


23RIPARTIZIONE PER NUMERO CONTRATTIImmobiliare Strumentale Targato Aeronavale Totale2004 17.343 161.806 256.663 3.228 439.0402005 20.113 160.360 257.266 3.591 442.018Diff. Ass. 2.770 -1.446 603 363 3.079Diff. % 15,97 -0,89 0,23 11,25 0,7030000020052004250000200000150000100000500000Immobiliare Strumentale Targato AeronavaleAnche in termini di numero di contratti la crescita più consistente è avvenutanell’Immobiliare con un +15,97% seguita dal comparto Aeronavale con +11,25%.Stazionari sia per volumi che per numero di contratti gli altri due comparti, il Targato e loStrumentale, quest’ultimo in particolare ha fatto registrare una modesta flessione pernumero di contratti (-0,89%) ma una crescita per volumi del +1,35%.


24 Bilancio 2005 > Relazione degli Amministratori sulla GestioneLE AZIONI COMMERCIALI E DI MARKETING E I VOLUMIINTERMEDIATI DALLA VOSTRA SOCIETÀNel corso del 2005 la Vostra Società ha manifestato un costante impegno per un ulterioreconsolidamento e rafforzamento della propria posizione nel mercato: sono stati infattistipulati n. 9.466 contratti per un importo globale pari a 1.911.060 migliaia di Euro, controle 1.746.493 migliaia di Euro, per n. 8.092 contratti del 2004, con un aumento, rispettoall’anno precedente, del 9,42% in termini di volumi e del 16,98% per numero contratti.In base ai dati forniti da Assilea la quota di mercato detenuta dalla Vostra Società è del4,36% e le ha consentito di collocarsi, nell’ambito della classifica elaborata dalla summenzionataassociazione di categoria, alla sesta posizione, consolidando la tendenza emersanegli ultimi anni.20001.690 1.725 1.7461.91115001.43610005000Anno 2001 Anno 2002 Anno 2003 Anno 2004 Anno 2005Alla luce dei risultati raggiunti merita di essere evidenziato il costante impegno della retedistributiva, tesa a fornire un servizio efficiente ad una clientela sempre più attenta ed esigente,in un contesto che si caratterizza per la presenza di competitors particolarmentiaggressivi e a supportare la Rete BNL fin dalla fase iniziale di trattazione delle operazionicon interventi diretti sulla clientela condivisa. Nell’ottica di fidelizzazione del cliente, laSocietà dedica particolare cura non solo al servizio post vendita ma anche al monitoraggiodelle richieste pervenute attraverso il Numero Verde e/o generate dai visitatori del sitoWeb recentemente rinnovato.La composizione del portafoglio prodotti vede, anche quest’anno, una netta prevalenzadel comparto immobiliare, che incide nella misura del 57,60% sulla produzione globale.Le operazioni relative ad immobili (costruiti e costruendi) sono aumentate, rispetto al2004, sia in termini di volumi (8,85%), sia in termini di numero di contratti conclusi(+29,53%).


25Il 27,28% della produzione è rappresentato da investimenti nel settore strumentale,seguono il targato con l’8,71% e l’aeronavale con il 6,41%.STIPULATO ULTIMI 3 ESERCIZI - RIPARTIZIONE PER PRODOTTOEuro/migliaiaStrumentale Immobiliare Targato Aeronavale Totaleimporto % su tot importo % su tot. importo % su tot. importo % su tot.2003 417.782 29,10 825.350 57,49 138.843 9,67 53.761 3,74 1.435.7362004 531.988 30,46 1.011.199 57,90 143.818 8,24 59.489 3,40 1.746.4932005 521.436 27,28 1.100.681 57,60 166.478 8,71 122.465 6,41 1.911.060Euro/migliaia120010002003200420058006004002000STRUMENTALE IMMOBILIARE TARGATO AERONAVALESotto il profilo della distribuzione, la rete BNL ha rappresentato, con il 56,46%, il maggiorcanale di vendita.L’incidenza del Canale Indiretto è stata invece del 31,35%. La Vostra Società ha perseguitoun’attenta politica di selezione degli intermediari, attivando nel corso dell’anno oltre 60nuovi rapporti con Agenti in attività finanziarie, Fornitori, Intermediari Finanziari eAssociazioni di Categoria.Il Canale Diretto, oltre ad assolvere al compito di gestione e supporto degli altri canali distributivi,ha contribuito in proprio per il 12,19% sul totale della produzione.


26 Bilancio 2005 > Relazione degli Amministratori sulla GestioneRIPARTIZIONE CONTRATTI STIPULATI PER CANALI DISTRIBUTIVIAnno Canale Diretto Canale BNL Canale Indiretto Totale2003 1.534 3.339 3.333 8.2062004 1.396 3.133 3.563 8.0922005 1.430 3.153 4.883 9.4665000450040003500300025002000Contratti 2003Contratti 2004Contratti 2005150010005000Canale Diretto Canale BNL Canale IndirettoVOLUMI STIPULATI ULTIMI 3 ESERCIZI - RIPARTIZIONE PER CANALE DISTRIBUTIVOAnno Canale Diretto Canale BNL Canale Indiretto Totale2003 214.087 806.573 415.275 1.435.9352004 282.827 1.040.443 423.224 1.746.4942005 232.876 1.079.024 599.160 1.911.060120000010000008000006000002003200420054000002000000CANALE DIRETTO CANALE BNL CANALE INDIRETTO


27RIPARTIZIONE VOLUMI SUI CANALI DISTRIBUTIVI31,3512,19Canale DirettoCanale BNLCanale Indiretto56,46Il mercato finanziario è stato caratterizzato, per i primi 9 mesi del 2005 da una situazionedi sostanziale stabilità dei tassi, mentre nell’ultimo trimestre si è assistito ad una progressivacrescita culminata con l’aumento di 0,25 punti percentuali, del tasso ufficiale di riferimento,effettuato dalla B.C.E. nei primi giorni di dicembre.Per l’anno 2006 la curva dei tassi sconta ulteriori rialzi espressi dai tassi impliciti forwarda tre mesi vicini al 2,65% e al 2,95% a 12 mesi.La raccolta ordinaria della Vostra Società ha seguito l’andamento dei volumi degli impieghi,la cui media dell’anno risulta pari a € 3,42 miliardi (€ 3,47 miliardi nel 2004).Durante l’esercizio il ricorso a forme di finanziamento fornite dal Gruppo BNL è stato inmedia del 91,7% sul totale.Per quanto concerne la situazione del mismatching di tasso, si segnala l’assoluto contenimentodello stesso entro limiti che vanno considerati fisiologici, rispetto ai volumi diindebitamento ed ai relativi oneri finanziari.In una prospettiva di diversificazione delle fonti di finanziamento, la Vostra Società, allafine del 1° semestre dell’esercizio, ha effettuato la seconda operazione di cartolarizzazionedi crediti in bonis derivanti da contratti di leasing consentendo il reperimento di rilevantimezzi finanziari in alternativa all’indebitamento diretto sul canale bancario, permettendocosì una migliore ricomposizione delle scadenze tra attivo e passivo nonché la riduzionedelle attività di rischio.L’operazione denominata “Vela Lease 2” è stata perfezionata in data 14 giugno 2005 conla cessione dei crediti per un importo complessivo iniziale di € 1.005,8 milioni.SUDDIVISIONE RACCOLTA PER FORME TECNICHE AL 31.12.2005(euro/migliaia)Enti creditizianticipazioni a scadenza fissa 2.819.003sconto di portafoglio 85.650denaro caldo e scoperto di conto corrente 256.445Enti finanziarianticipazioni a scadenza fissa 1.237carte commerciali 4.914corrispettivo attività cartolarizzate 1.684.677Clientelacarte commerciali 197.468Totale 5.049.394


28 Bilancio 2005 > Relazione degli Amministratori sulla GestioneRAPPORTI IN ESSERE NEI CONFRONTI DELLE IMPRESE APPARTENENTIAL GRUPPO BANCARIO BANCA NAZIONALE DEL LAVORONel quadro delle informazioni obbligatorie e precisamente in merito al punto 2 f) dell'art. 3del Decreto Legislativo 87/92, e facendo seguito a quanto previsto dalla circolare CON-SOB del 20/2/97 n° 97001574 ed alla successiva comunicazione del 2/3/98 si sintetizzano,nella tabella che segue, i valori globali dei rapporti ad ogni titolo con le imprese delGruppo Bancario Banca Nazionale del Lavoro al 31/12/2005.Si specifica che le attività verso la controllante sono rappresentate da posizioni creditorieper rapporti commerciali correnti; le posizioni passive riguardano essenzialmente debitifinanziari a termine; gli impegni assunti si riferiscono invece interamente a contratti derivatiper operazioni di interest rate swap.Si precisa peraltro che i rapporti con la controllante sono relativi ad operazioni di finanziamentoconcluse a tassi di mercato e che per l’attività di acquisizione delle operazioni dileasing, la società riconosce alla controllante delle commissioni parametrate al valore delleoperazioni stesse.Relativamente alle società controllate si precisa che le attività e le passività derivanoesclusivamente da rapporti commerciali correnti.Le sopra indicate operazioni – né atipiche né inusuali – sono nella totalità svolte a normalicondizioni di mercato.


Prospetto delle attività e passività e dei costi e ricavi in essere neiconfronti delle imprese appartenenti al Gruppo Bancario BancaNazionale del LavoroAttivo(euro/000)BNL S.p.A. Ifitalia S.p.A. Artigiancassa S.p.A. Altre* Saldi al31/12/0520. Crediti verso enti creditizi 0 0 0 0 0a) a vista 0 0 0 0 0b) altri crediti 0 0 0 0 040. Crediti verso la clientela 0 0 0 0 0100. Immobilizzazioni materiali 16.744 0 0 0 16.744130. Altre attività 3.267 0 0 0 3.267140. Ratei e risconti attivi 1.570 0 0 0 1.570a) ratei attivi 209 0 0 0 209b) risconti attivi 1.361 0 0 0 1.361Totale dell'attivo 21.581 0 0 0 21.581Passivo10. Debiti vs. enti creditizi 2.965.964 0 7.511 0 2.973.475a) a vista 155.308 0 1 0 155.309b) a termine con preavviso 2.810.656 0 7.510 0 2.818.16650. Altre passività 2.614 2 0 36 2.65260. Ratei e risconti passivi: 8.355 0 3 0 8.358a) ratei passivi 8.355 0 3 0 8.358b) risconti passivi 0 0 0 0 0Totale del passivo 2.976.933 2 7.514 36 2.984.485Garanzie e Impegni 109.330Costi10. Interessi passivi e oneri assimilati 78.631 1.265 217 0 80.11320. Commissioni passive 1.539 0 0 0 1.53940. Spese amministrative 2.531 73 74 166 2.84450. Rettifiche di valore su immob.immateriali e materiali 8.114 0 0 0 8.114Totale costi 90.815 1.338 291 166 92.610Ricavi10. Interessi attivi e proventi assimilati 0 0 0 0 040. Profitti da operazioni finanziarie (5.000) 0 0 0 (5.000)70. Altri proventi di gestione 9.198 0 0 37 9.235- su canoni 9.198 0 0 0 9.198- altri 0 0 0 37 37Totale ricavi 4.198 0 0 37 4.235* - Tam Leasing S.p.A. in liquid. - Bnl Edizioni s.r.l.


30 Bilancio 2005 > Relazione degli Amministratori sulla GestioneFATTI DI RILIEVO AVVENUTI DOPO LA CHIUSURA DELL’ESERCIZIONessun fatto di rilievo si è verificato dopo la chiusura dell’esercizio tale da modificare lasituazione finanziaria, patrimoniale ed economica della Società.


31Signori Azionisti,il bilancio che sottoponiamo alla Vostra approvazione chiude con l’utile netto di€ 19.479.982,70.Tanto premesso, Vi proponiamo di approvare il bilancio nel suo complesso e nei singolielementi, così come Vi sono stati presentati, nonché di destinare l’utile di esercizio comesegue:€ 974.000,00 a riserva legale;€ 18.505.982,70 a riserva straordinaria.Nel ringraziarVi per la fiducia accordata, desideriamo esprimere il nostro vivo ringraziamentoalla Banca Nazionale del Lavoro, per l'apporto fondamentale dato allo sviluppo dell'attivitàdi leasing e alla Banca d'Italia per gli indirizzi operativi forniti al settore.Esprimiamo infine il nostro più sentito ringraziamento a tutto il personale della Società, diogni ordine e grado per l’impegno profuso nel corso dell’anno.Vi ricordiamo che per compiuto triennio è venuto a cessare il Collegio Sindacale, ai cuicomponenti rivolgiamo un sentito ringraziamento e l’espressione della nostra più viva gratitudineper l'assiduità e la competenza con cui ci hanno affiancato nel corso del triennio.Siete quindi chiamati a provvedere alla nomina dei componenti l’Organo di Controllo peril triennio 2006-2008.Il Consiglio di AmministrazioneMilano, 27 febbraio 2006


Bilancio


Stato Patrimonialee Conto Economico


34 Bilancio 2005 > Stato Patrimoniale e Conto EconomicoStato PatrimonialeATTIVO 31 dicembre 2005 31 dicembre 2004 Differenze10. Cassa e disponibilità 689.244 618.584 70.66020. Crediti verso enti creditizi: 860.217 631.233 228.984(a) a vista 860.217 631.233 228.98430. Crediti verso enti finanziari: 15.362.914 1.014.124 14.348.790(b) altri crediti 15.362.914 1.014.124 14.348.79040. Crediti verso la clientela 44.612.958 50.085.593 (5.472.635)50. Obbligaz. e altri titoli a redd.fisso 111.472.000 13.356.737 98.115.263(b) di enti creditizi 0 6.737 (6.737)(c) di enti finanziari 111.472.000 13.350.000 98.122.00060. Azioni, quote e altri titoli a reddito variabile 138.499 138.499 070. Partecipazioni 1.247.521 1.247.520 180. Partecipazioni in imprese del gruppo 2.580.000 2.580.000 090. Immobilizzazioni immateriali 18.216.755 17.228.785 987.970di cui:- costi di impianto 688.771 716.607 (27.836)- avviamento 0 0 0100. Immobilizzazioni materiali 5.111.779.305 4.819.269.234 292.510.071di cui:- beni dati in locazione finanziaria 4.765.066.115 4.458.698.175 306.367.940- beni in attesa di locaz. finanziaria 346.516.946 360.384.869 (13.867.923)130. Altre attività 236.682.478 358.464.057 (121.781.579)140. Ratei e risconti attivi: 43.461.459 41.870.429 1.591.030(a) ratei attivi 41.358.215 39.960.352 1.397.863(b) risconti attivi 2.103.244 1.910.077 193.167TOTALE DELL'ATTIVO 5.587.103.350 5.306.504.795 280.598.555


35Stato PatrimonialePASSIVO 31 dicembre 2005 31 dicembre 2004 Differenze10. Debiti verso enti creditizi: 3.161.097.877 3.613.556.679 (452.458.802)(a) a vista 257.116.621 342.385.110 (85.268.489)(b) a termine o con preavviso 2.903.981.256 3.271.171.569 (367.190.313)20. Debiti verso enti finanziari 8.717.804 5.499.574 3.218.230(b) a termine con preavviso 8.717.804 5.499.574 3.218.23030. Debiti verso clientela 277.370.761 248.121.892 29.248.869(a) a vista 6.109.127 10.308.297 (4.199.170)(b) a termine o con preavviso 271.261.634 237.813.595 33.448.03950. Altre passività 1.814.119.074 1.130.428.966 683.690.10860. Ratei e risconti passivi: 56.891.664 62.835.331 (5.943.667)(a) ratei passivi 20.314.872 20.487.986 (173.114)(b) risconti passivi 36.576.792 42.347.345 (5.770.553)70. Trattam. fine rapp. di lav. subordinato 6.571.265 5.997.238 574.02780. Fondi per rischi ed oneri: 31.661.844 28.872.035 2.789.809(b) fondo imposte e tasse 15.282.575 12.033.517 3.249.058(c) altri fondi 16.379.269 16.838.518 (459.249)90. Fondo rischi su crediti 18.075.991 18.075.991 0120. Capitale 110.000.000 110.000.000 0140. Riserve: 83.117.087 55.084.652 28.032.435(a) riserva legale 5.072.000 3.670.000 1.402.000(d) altre riserve 78.045.087 51.414.652 26.630.435170. Utile (perdita) d'esercizio 19.479.983 28.032.437 (8.552.454)TOTALE DEL PASSIVO 5.587.103.350 5.306.504.795 280.598.555Garanzie e Impegni31 dicembre 2005 31 dicembre 2004 Differenze10. Garanzie rilasciate 436.260.180 275.009.349 161.250.83120. Impegni assunti 2.460.531.927 1.644.810.001 815.721.926


36 Bilancio 2005 > Stato Patrimoniale e Conto EconomicoConto EconomicoCOSTI 31 dicembre 2005 31 dicembre 2004 Differenze10. Interessi passivi e oneri assimilati 152.390.688 136.658.089 15.732.59920. Commissioni passive 5.420.051 4.734.633 685.41840. Spese amministrative: 35.677.400 30.676.785 5.000.615(a) spese per il personale di cui: 18.156.601 15.559.521 2.597.080- salari e stipendi 12.673.608 10.580.480 2.093.128- oneri sociali 3.629.971 3.297.380 332.591- trattamento di fine rapporto 924.288 829.190 95.098- altri oneri 928.734 852.471 76.263(b) altre spese amministrative 17.520.799 15.117.264 2.403.53550. Rettifiche di valore su immobilizz.immat.e mater. 1.065.005.474 1.008.329.329 56.676.145di cui:- su beni dati in locaz. finanziaria 1.053.668.576 1.000.379.781 53.288.79560. Altri oneri di gestione 23.286.565 25.187.638 (1.901.073)di cui:- oneri per riscatto beni in loc. fin. 15.588.478 17.777.259 (2.188.781)70. Accantonamenti per rischi ed oneri 3.734.370 3.245.586 488.78490. Rettifiche di valore su crediti e accant.per garanzie e impegni 12.315.795 16.149.781 (3.833.986)100. Rettifiche di valore su immob. fin. 1.100.000 347.745 752.255110. Oneri straordinari 2.685.339 3.903.687 (1.218.348)130. Imposte sul reddito dell'esercizio 10.029.759 14.731.080 (4.701.321)140. Utile d'esercizio 19.479.983 28.032.437 (8.552.454)TOTALE DEI COSTI 1.331.125.424 1.271.996.790 59.128.634


37Conto EconomicoRICAVI 31 dicembre 2005 31 dicembre 2004 Differenze10. Interessi attivi e proventi assimilati 20.066.853 21.097.701 (1.030.848)di cui:- su titoli a reddito fisso 1.138.532 214 1.138.31820. Dividendi e altri proventi 120.000 54.000 66.000(b) su partecipazioni 120.000 54.000 66.00030. Commissioni Attive 281.801 238.741 43.06040. Profitti da operazioni finanziarie 713.628 427.630 285.99850. Riprese di valore su crediti e accantonam.per garanzie e impegni 8.231.027 7.733.543 497.48470. Altri proventi di gestione 1.292.752.882 1.217.672.238 75.080.644di cui:- canoni attivi per beni dati inlocazione finanziaria 1.235.075.813 1.169.125.364 65.950.449- proventi per riscatto dei beni datiin locazione finanziaria 9.832.519 11.932.154 (2.099.635)80. Proventi straordinari 8.959.233 7.772.937 1.186.29690. Variaz.negativa del f.do rischi fin.gen. 0 17.000.000 (17.000.000)TOTALE DEI RICAVI 1.331.125.424 1.271.996.790 59.128.634


Bilancio


Nota integrativa


40 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte A - Premesse e criteri di valutazionePARTE A - PREMESSE E CRITERI DI VALUTAZIONEIl presente bilancio è stato redatto in ottemperanza alle vigenti disposizioni di legge, dellespeciali fonti normative di cui D.Lgs. 27 gennaio 1992 n. 87, facendo riferimento ai principicontabili enunciati in Italia dai Consigli Nazionali dei Dottori Commercialisti e deiRagionieri.Le operazioni di leasing effettuate dalla società consistono nel leasing finanziario su benistrumentali, beni mobili di trasporto e sollevamento, beni immobili, nonché nel leasingoperativo.La durata media del periodo di locazione è di circa 59 mesi e i canoni hanno periodicitàvariabile da mensile ad annuale.I tassi di rendimento applicati alle operazioni di leasing sono stabiliti in funzione del costodella raccolta; la maggior parte dei contratti prevede l'adeguamento dei canoni in relazionealle variazioni del costo della provvista.Esponiamo di seguito i criteri che sono stati adottati per le poste più significative.CreditiSono esposti in bilancio al valore di presunto realizzo, a seguito dell'iscrizione nell'attivodel loro valore nominale eventualmente rettificato per effetto delle svalutazioni progressivamentecumulatesi a copertura delle presumibili perdite.PartecipazioniLe partecipazioni detenute dalla società costituiscono immobilizzazioni finanziarie e sonoordinariamente valutate al costo di acquisto. Quando le perdite di valore desumibili dallesituazioni contabili alla data di riferimento delle partecipazioni siano ritenute durevoli, lestesse sono svalutate in rapporto a dette perdite secondo quanto previsto dall'art. 18.2del D. Lgs. 87/92 cit.Immobilizzazioni immaterialiLe immobilizzazioni immateriali sono iscritte in bilancio al costo sostenuto, dedotti i relativiammortamenti, progressivamente cumulatisi.Il costo di acquisto delle operazioni che hanno dato luogo a tali immobilizzazioni è rappresentatoda:• spese sostenute per l'acquisizione (provvigioni) e la registrazione dei contratti di leasing;• spese sostenute per l'ampliamento del sistema informativo;• spese per il riadattamento dei locali della sede e delle filiali;• spese sostenute per la strutturazione dell’operazione di cartolarizzazione;• oneri relativi all'acquisizione di finanziamenti a medio e lungo termine.Per quanto riguarda l'ammortamento, lo stesso è conteggiato, in continuità di applicazione,con aliquote costanti in 5 anni per le spese sostenute per l’acquisizione e la registrazionedei contratti di leasing, le spese sostenute per l’ampliamento del sistema informativo,le spese per il riadattamento dei locali e le spese sostenute per la strutturazione dell’operazionedi cartolarizzazione con le eccezioni degli oneri relativi all’acquisizione deifinanziamenti che sono ammortizzati sulla base della durata degli stessi.


41Immobilizzazioni materialiLe immobilizzazioni materiali - ad eccezione dei beni in attesa di locazione, rappresentatida forniture per le quali, alla data di chiusura del bilancio, non è stata perfezionata la consegnao il relativo collaudo - sono iscritte in bilancio al costo d’acquisto, comprensivo deglioneri di diretta imputazione e rivalutati per gli immobili ai sensi della legge 413/91, al nettodei relativi ammortamenti e delle svalutazioni progressivamente cumulatisi.L'ammortamento relativo ai beni in locazione finanziaria ed operativa viene stanziato nellamisura ritenuta necessaria per meglio correlare i costi ai relativi ricavi e per esprimere unasituazione patrimoniale ed un risultato economico in linea con la metodologia finanziaria -quale richiamata al punto 2.8 del capitolo 2 del provvedimento della Banca d'Italia del 31luglio 1992 - avendo anche riguardo alla valutazione del rischio inerente la gestione deicontratti.A partire dall'esercizio 1995 la società ha proceduto ad allineare gli ammortamenti fiscaliper i beni consegnati nel periodo, agli ammortamenti finanziari così come risultanti dairispettivi piani di ammortamento dei contratti di leasing e ciò nel rispetto del nuovo dispostodell'art. 67 del DPR 917/86 modificato dall'art. 3, comma 103 lett. c) della Legge 28dicembre 1995 n. 549.I beni oggetto di contratti di leasing operativo sono stati ammortizzati in base alle aliquoteordinarie, eventualmente maggiorate di quote di ammortamento anticipato al fine diriflettere la prevista vita economico-tecnica degli stessi; le aliquote utilizzate sono quelleindicate dalla normativa fiscale con riferimento al bene per la classe merceologica dellasocietà.L'ammortamento relativo ai beni di uso proprio anch'esso contemplato nella progressivaconsistenza ed atto a dare di tali beni una rappresentazione di valori correlata all'utilitàreale dei beni stessi è stato effettuato nella misura ritenuta adeguata alla durata dei singolicespiti utilizzando le aliquote ordinarie e ove necessario le aliquote anticipate nei limiticonsentiti dall'attuale normativa fiscale.Ratei e risconti attivi e passiviI criteri di iscrizione dei ratei e risconti attivi e passivi tengono conto della competenza economicae temporale delle singole partite.Peraltro la società si è avvalsa per taluni casi, successivamente esplicitati, della rettificadiretta prevista dall'art. 12.2 del D.Lgs. 87/92 cit.DebitiSono esposti in bilancio al valore nominale.Fondo trattamento di fine rapporto di lavoro subordinatoL'ammontare del fondo copre integralmente le indennità di anzianità maturate dai dipendentiin servizio alla data di chiusura dell'esercizio, calcolate come previsto dalle leggivigenti e dai contratti di lavoro nazionali.Fondi per rischi ed oneriL'ammontare dei fondi è costituito dal fondo imposte e tasse, a fronte di debiti per impostesul reddito e dell’imposta regionale sulle attività produttive - determinati in base alla


42 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte A - Premesse e criteri di valutazionenormativa fiscale vigente - nonché da fondi per oneri fondatamente prevedibili ma di cuinon è certo né determinabile l’ammontare.Fondi rischi su creditiIl fondo rischi su crediti rappresenta lo stanziamento effettuato dalla Società per la coperturadi rischi su crediti solamente eventuali, così come previsto dall’art. 20, VI° comma delD.Lgs. 87/92 cit.Imposte sul reddito del periodoIl principio contabile C.N.D.C. & R n. 25 relativo al trattamento delle imposte sul reddito,entrato in vigore nel 1999 e secondo le istruzioni impartite da Banca d’Italia (provvedimento3 agosto 1999), richiede – per il principio della competenza – che nel bilancio debbanoessere recepite le imposte che pur essendo di competenza di esercizi futuri sono esigibilicon riferimento all’esercizio in corso, dando pertanto luogo ad imposte anticipate, e leimposte che pur essendo di competenza dell’esercizio, si renderanno esigibili in esercizifuturi, dando pertanto luogo ad imposte differite.L’iscrizione nello stato patrimoniale delle Attività per imposte anticipate è stata effettuatain relazione alla ragionevole certezza del loro recupero e dell’esistenza negli esercizi futuriin cui si riverseranno le differenze deducibili, di redditi imponibili non inferiori all’ammontaredelle differenze che si andranno ad annullare.Le imposte anticipate e le imposte differite sono determinate sulla base delle aliquote invigore per il periodo in cui le differenze temporanee si riverseranno, apportando adeguatiaggiustamenti qualora vi fossero variazioni delle stesse rispetto ai precedenti esercizi.Operazioni in valuta esteraLe operazioni in valuta estera sono sostanzialmente rappresentate da fenomeni di provvistae di impieghi che danno luogo rispettivamente a debiti e crediti in valuta, assumendoil cliente su di sé l'onere della variabile di cambio.La traduzione in Euro della provvista e degli impieghi pendenti al 31 dicembre 2005 dellemonete estere non ricomprese nell’Euro, viene operata applicando il cambio di conversioneufficiale a tale data, con riferimento a ciascuna delle monete interessate. Per il principiodella coerenza valutativa, i crediti vengono rivalutati nel limite di quanto rivalutato nellacorrispondente voce dei debiti del passivo. Tale impostazione è stata peraltro eseguita inottemperanza agli indirizzi che appaiono prevalenti e condivisi dalla Banca d'Italia.Relativamente ad altre operazioni minori, le stesse sono state adeguate al richiamatocambio di conversione di fine anno, interessando il conto economico alle relative voci.Operazione di cartolarizzazione dei crediti (Legge 130 del 30 aprile 1999)La Legge 130/99 ha introdotto nell’ordinamento nazionale la possibilità di effettuare operazionidi cartolarizzazione tramite società di diritto italiano appositamente costituite.Nella parte B - Informazioni sullo stato patrimoniale, viene fornita un’informazione completasugli aspetti contrattuali e sui valori contabili relativi all’operazione di cartolarizzazione.


43PARTE B - INFORMAZIONI SULLOSTATO PATRIMONIALEATTIVO10. Cassa e disponibilità2005 € 689 mila2004 € 619 milaRiguardano per € 640 mila assegni rilasciati da clienti, a saldo di fatture emesse, giacentiin cassa e versati sul c/c bancario nei primi giorni del 2006, la rimanenza di € 49 mila ècostituita dal saldo della cassa e del conto corrente postale al 31 dicembre 2005.20. Crediti verso Enti Creditizi2005 € 860 mila2004 € 631 milaRappresentano i saldi attivi al 31 dicembre nei confronti degli Enti Creditizi, derivanti daposizioni transitorie di c/c attivi bancari.30. Crediti verso Enti Finanziari2005 € 15.363 mila2004 € 1.014 milaLa voce rappresenta i crediti verso Vela Lease S.r.l. derivanti dall’operazione di prestitosubordinato.40. Crediti verso la clientela2005 € 44.613 mila2004 € 50.086 milaLa voce rappresenta il valore di presunto realizzo dei crediti vantati nei confronti dellaclientela - ivi compresi i crediti per interessi di mora - a seguito dell'iscrizione nell'attivodel loro valore nominale rettificato delle svalutazioni progressivamente cumulatesi acopertura di presumibili perdite.La voce presenta nel complesso un decremento di € 5.473 mila rispetto all'esercizio precedente.Parte della voce crediti è stata inoltre direttamente rettificata dai risconti passivi per canonifatturati anticipatamente rispetto alla competenza temporale - per l'importo complessivodi € 26.244 mila, ai sensi dell'art. 12.2 del D. Lgs. 87/92.


44 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte B - Informazioni sullo Stato PatrimonialeDi seguito vengono riportate le tabelle di dettaglio dei saldi sopra commentati.(euro/000)Crediti verso la clientela Valore Svalutazioni Valore Netto Valore NettoNominale Progressive 31.12.05 31.12.04Crediti per canoni e cessione beni 63.079 (26.273) 36.806 40.773Crediti diversi 2.822 0 2.822 4.112Effetti attivi 5.865 (880) 4.985 5.201Interessi di mora 3.691 (3.691) 0 0Totale 75.457 (30.844) 44.613 50.086La ripartizione dei crediti verso la clientela per durata è la seguente:CREDITI ESPLICITI(euro/000)31 dicembre 2005 31 dicembre 2004a vista 21.461 15.923fino a 3 mesi 3.378 3.354da 3 mesi a 1 anno 2.273 3.003da 1 anno a 5 anni 1.912 2.746oltre 5 anni 0 0durata indeterminata:crediti 42.742 62.647interessi di mora maturati 3.691 6.274TOTALE 75.457 93.947RETTIFICHE DI VALORE (30.844) (43.861)NETTO 44.613 50.086Secondo la metodologia finanziaria la voce crediti verso la clientela va integrata dei creditiimpliciti riferiti ai contratti di leasing concessi in locazione. Tale posta ammonta a€ 3.080.327 mila e registra un decremento netto rispetto all’esercizio precedente di€ 348.187 mila determinato dalla differenza tra i contratti decorsi nell’esercizio e quelliscaduti, nonché dall’importo dei crediti impliciti ceduti per le operazioni di cartolarizzazione.CREDITI IMPLICITI(euro/000)31 dicembre 2005 31 dicembre 2004fino a 3 mesi 129.292 150.645da 3 mesi a 1 anno 331.243 408.862da 1 anno a 5 anni 1.354.404 1.570.895oltre 5 anni 1.216.309 1.243.399durata indeterminata 66.254 71.194TOTALE 3.097.502 3.444.995RETTIFICHE DI VALORE (17.175) (16.481)NETTO 3.080.327 3.428.514


45Con riferimento ai crediti complessivi verso la clientela (al netto dei crediti ceduti a VelaLease srl), in ottemperanza alle disposizioni impartite dall’Organo di Vigilanza, si fornisconole seguenti ulteriori informazioni.(ESPLICITI IMPLICITI)(euro/000)Esposizione lorda Rettifiche di valore Esposizione netta(a) (b) (a-b)Crediti dubbi:- Sofferenze 82.707 (34.621) 48.086- Incagli 19.801 (5.024) 14.777Crediti in bonis 3.066.759 (4.683) 3.062.076Interessi di mora 3.691 (3.691) 0- su sofferenze 1.330 (1.330) 0- su incagliati/bonis 2.361 (2.361) 0Totale Crediti 3.172.958 (48.019) 3.124.939Per una migliore informazione si riporta la tabella riferita ai canoni a scadere per cassa deicontratti attivi al tasso di stipula delle operazioni, evidenziando anche l’ammontare deicanoni ceduti riferiti alle operazioni di cartolarizzazione.(euro/000)DURATE LOCAFIT SpA VELA LEASE Srlcanoni quote quote canoni quote quotecapitale interessi cartolarizzati capitale interessicartolarizzate cartolarizzatefino a tre mesicrediti enti creditizi (*) 2.210 2.006 204 0 0 0crediti clientela 138.055 110.401 27.654 137.628 115.682 21.9463 mesi - 1 annocrediti enti creditizi (*) 5.467 4.970 497 0 0 0crediti clientela 400.252 324.384 75.868 376.613 319.289 57.3241 anno - 5 annicrediti enti creditizi (*) 9.519 8.997 522 0 0 0crediti clientela 1.592.100 1.337.204 254.896 1.102.209 941.347 160.862oltre 5 annicrediti clientela 1.349.154 1.213.686 135.468 343.333 298.751 44.582TOTALE 3.496.757 3.001.648 495.109 1.959.783 1.675.069 284.714(*) Crediti verso la Capogruppo BNL S.p.A.


46 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte B - Informazioni sullo Stato Patrimoniale(euro/000)Voci/Durate residue A vista Fino a Oltre 3 Oltre 1 Oltre 5 Durata TOTALE31/12/2005 3 mesi mesi fino anno fino anni indeterminataa 12 mesi a 5 anni1. ATTIVO1.1 Crediti verso 860 860Enti Creditizi1.2 Crediti verso 15.363 15.363Enti Finanziari1.3 Crediti verso 21.293 3.247 1.945 1.660 16.468 44.613Clientela Corrente1.4 Crediti impliciti su 129.292 331.243 1.354.404 1.216.309 49.079 3.080.327contratti di leasing1.5 Obbligaz. ed altri titoli 111.472 111.472a reddito fisso1.6 Operazioni“fuori bilancio” 101.093 314.310 1.073.139 317.542 1.806.084


4750. Obbligazioni ed altri titoli a reddito fisso2005 € 111.472 mila2004 € 13.357 mila(euro/000)A. Esistenze iniziali 13.357B. Aumenti 98.122b1 Acquisti 98.122b2 riprese di valore 0b3 rivalutazioni 0b4 altre variazioni 0C. Diminuzioni 7c1 Vendite 7c2 Rettifiche di valore dicui:Svalutazioni durature 0c3 altre variazioni 0D. Rimanenze finali 111.472E. Rivalutazioni totali 0F. Rettifiche totali 0La voce, che presenta un saldo di € 111.472 mila, è composta da:• € 13.350 mila per titoli “junior” emessi in data 4 febbraio 2003 da VELA LEASE s.r.l.a seguito della prima operazione di cartolarizzazione;• € 12.622 mila per titoli “junior” emessi in data 30 giugno 2005 da VELA LEASE S.r.l.a seguito della seconda operazione di cartolarizzazione;• € 60.350 mila per titoli “mezzanine b” emessi in data 30 giugno 2005 da VELALEASE S.r.l. a seguito della seconda operazione di cartolarizzazione;• € 25.150 mila per titoli “mezzanine c” emessi in data 30 giugno 2005 da VELALEASE S.r.l. a seguito della seconda operazione di cartolarizzazione.60. Azioni, quote e altri titoli a reddito variabile2005 € 138 mila2004 € 138 milaLa voce è composta da:• n° 268.148 quote del valore nominale di Euro 0,52 ciascuna – pari al 2,819% del CapitaleSociale della società Centergross S.r.l. con sede in Argelato (Bo) avente un CapitaleSociale di Euro 4.946.240,00 - acquistate nel 2001. Le suddette quote sono state acquistatein relazione alla stipula di un contratto di leasing immobiliare (per acquistare l’immobileoggetto del contratto era previsto l’obbligo di acquisto di quote della società chegestisce il centro commerciale dove l’immobile è situato). A garanzia del valore dellesuddette quote il cliente ha rilasciato un deposito cauzionale di pari importo.• n° 23 quote del valore nominale di Euro 0,51 ciascuna – pari allo 0,115% del CapitaleSociale della società Le Fornaci S.C.A.R.L. con sede in Beinasco (To) avente un Capitale


48 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte B - Informazioni sullo Stato PatrimonialeSociale di Euro 10.200,00 - acquistate nel 2002. Le suddette quote sono state acquisitein relazione alla stipula di un contratto di leasing immobiliare (per acquistare l’immobileoggetto del contratto era previsto l’obbligo di acquisto di quote della società chegestisce il centro commerciale dove l’immobile è situato). Le suddette quote sono stateacquisite a titolo gratuito.70. Partecipazioni2005 € 1.248 mila2004 € 1.248 milaLa voce comprende le partecipazioni detenute dalla società a titolo di investimento duraturoe strategico nella politica di attività di leasing del Gruppo BNL.La posta nel corso del periodo ha registrato le seguenti variazioni:(euro/000)A. Esistenze iniziali 1.248B. Aumenti 0b1 Acquisti 0b2 riprese di valoreb3 rivalutazionib4 altre variazioniC. Diminuzioni 0c1 Vendite 0c2 Rettifiche di valore dicui:Svalutazioni duraturec3 altre variazioniD. Rimanenze finali 1.248E. Rivalutazioni totali 0F. Rettifiche totali 1.037La movimentazione delle partecipazioni, in analisi per singola società partecipata, è laseguente:(euro/000)Società Valore di libro Acquisizioni Vendite Svalutazioni Valore di libroiniziale Eliminazioni finaleCooperleasing S.p.A. 1.247 0 0 0 1.247Finlombarda Leasing in liquidazione S.p.A. 0 0 0 0 0Lazio Lis in liquidazione S.p.A. 0 0 0 0 0Silc Ltd 0 0 0 0 0Vela lease S.r.l. 1 0 0 0 1TOTALE 1.248 0 0 0 1.248


49L’iscrizione dei valori in bilancio è avvenuta al costo; le rettifiche negative riguardano lesvalutazioni effettuate per allineare il valore delle partecipazioni al valore netto contabilerisultante dall’ultima situazione disponibile.Con riferimento alle partecipazioni detenute considerate rilevanti, di seguito riportiamo -per le società in attività - quanto previsto ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs. 87/92.(euro/000)Denominazione Sede Patrimonio Utile/Perdite Quota Valore diNetto % BilancioCooperleasing S.p.A. (1) Bologna 11.310 338 20 1.247(1) Progetto di bilancio 31.12.05A seguito di quanto sopra, la situazione delle partecipazioni a fine periodo risulta essere laseguente:(euro/000)Società Quota di Valore Valorepartecipazione Nominale di libroCOOPERLEASING S.p.A.Via Marconi, 1 - 40122 Bologna 20,000% € 1.200 € 1.247LAZIO LIS in liquidazione S.p.A.Largo A Sarti 4 - 00196 Roma 2,857% € 103 € -VELA LEASE S.r.l.Via V. Alfieri, 1 - 31015 Conegliano (TV) 9,000% € 1 € 1SILC LTD CHENGDU - (CINA) 10,000% $ 800 € -TOTALE € 1.24880. Partecipazioni in imprese del gruppo2005 € 2.580 mila2004 € 2.580 milaLa voce è rappresentata dalle partecipazioni del Gruppo BNL controllate ai sensi dell’art. 4.2del D.Lgs 87/92.La voce nel corso del periodo non ha registrato variazioni come specificato dalla seguentetabella:Società Valore di libro Acquisizioni Vendite Svalutazioni Valore di libroiniziale Eliminazioni finaleLocatrice Italiana S.p.A. 2.580 0 0 0 2.580Tamleasing in liquidazione S.p.A. 0 0 0 0 0Artigianfinleasing in liquidazione S.p.A. 0 1.100 0 (1.100) 0TOTALE 2.580 1.100 0 (1.100) 2.580


50 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte B - Informazioni sullo Stato PatrimonialeL’iscrizione dei valori in bilancio di Locatrice Italiana S.p.A. è avvenuta al costo; la partecipazionein Tamleasing in liquidazione S.p.A. (1,126%) per € 121 mila è stata totalmentesvalutata negli esercizi precedenti.Relativamente la partecipata Artigianfinleasing in liquidazione S.p.A., in data 13 luglio 2005Locafit S.p.A. ha acquistato ulteriori 8.000 azioni per € 0,001 mila portando al 100% laquota di capitale sociale detenuta.Successivamente Locafit S.p.A. ha provveduto al versamento di € 1.100 in conto capitale;tale quota è stata interamente svalutata considerando l’ultima situazione patrimonialedisponibile della partecipata.Con riferimento alle partecipazioni detenute considerate rilevanti, di seguito riportiamo -per le società in attività - quanto previsto ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs. 87/92.(euro/000)Denominazione Sede Patrimonio Utile/Perdite Quota Valore diNetto % BilancioLocatrice Italiana S.p.A. (1) Milano 2.556 303 100 2.580(1) Progetto di bilancio 31.12.05Poiché i valori di bilancio di Locatrice Italiana S.p.A. non determinano significative variazionialle poste di bilancio di Locafit S.p.A. non è stato redatto il bilancio consolidato in virtùdel disposto dell’art. 29, comma 1 sub a del D.Lgs 87/92.Entro la data di approvazione del bilancio di Locafit S.p.A. il progetto di bilancio della partecipataLocatrice Italiana S.p.A. sarà stato approvato; il progetto di bilancio viene riportatonegli allegati.A seguito di quanto sopra, la situazione delle partecipazioni a fine periodo risulta essere laseguente:(euro/000)Società Quota di Valore Nominale Valore di libropartecipazioneLocatrice Italiana S.p.A. 100,00% 2.580 2.580Artigianfin Leasing in liquidaz. S.p.A. 100,00% 826 0Tamleasing in liquidaz. S.p.A. 1,126% 121 0TOTALE 2.580


5190. Immobilizzazioni immateriali2005 € 18.217 mila2004 € 17.229 milaIl valore iscritto in bilancio corrisponde al costo storico sostenuto, al netto degli ammortamentidi competenza calcolati in funzione del grado di utilità futura. Il conto presenta unincremento di € 988 mila, a seguito delle variazioni riportate nella seguente tabella:(euro/000)A. Esistenze iniziali 17.229B. Aumenti 9.293b1 Acquisti 9.494b2 riprese di valoreb3 rivalutazionib4 altre variazioni 201C. Diminuzioni 8.506c1 Venditec2 Rettifiche di valore dia) ammortamenti 8.499b) svalutazioni duraturec3 altre variazioni 7D. Rimanenze finali 18.217E. Rivalutazioni totaliF. Rettifiche totalia) ammortamenti 42.346b) svalutazioni duratureI valori residui da ammortizzare, al 31 dicembre 2005, sono rappresentati da:(euro/000)Provvigioni passive riconosciute su operazioni di leasing 12.194Spese per rifacimento, manutenzione ed ampliamento locali in uso 689Spese per la registrazione di contratti di leasing 379Spese per programmi EDP 3.503Spese per la strutturazione dell’operazione di cartolarizzazione 1.225Oneri su operazioni finanziarie 227Totale 18.217


52 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte B - Informazioni sullo Stato Patrimoniale100. Immobilizzazioni materiali2005 € 5.111.779 mila2004 € 4.819.269 milaLa voce presenta un incremento di € 292.510 mila.Il prospetto relativo alle variazioni intervenute nel corso dell’anno 2005 è il seguente:(euro/000)A. Esistenze iniziali 4.819.269B. Aumenti 1.560.690b1 Acquisti 1.560.690b2 riprese di valoreb3 rivalutazionib4 altre variazioni 0C. Diminuzioni (1.268.180)c1 Vendite (208.760)c2 Rettifiche di valore dia) ammortamenti (1.053.753)b) svalutazioni durature (5.667)c3 altre variazioni 0D. Rimanenze finali 5.111.779E. Rivalutazioni totaliF. Rettifiche totalia) ammortamenti 3.135.618b) svalutazioni durature (17.175)La voce comprende:– le immobilizzazioni concesse in locazione finanziaria per un ammontare lordo di€ 7.914.072 mila, da tale importo devono essere dedotti gli ammortamenti progressivicumulatisi a tutto il 31 dicembre 2005 pari a € 3.131.893 mila nonché una specifica svalutazione,a fronte di presumibili perdite sui beni per contratti in contenzioso per€ 17.175 mila. La voce che presenta nel periodo un incremento netto di € 306.382 milaha registrato la seguente movimentazione:


53IMMOBILIZZAZIONI CONCESSE IN LOCAZIONE FINANZIARIA:(euro/000)Esistenza all’ 1.1.05 7.295.787Incrementi per acquisti 1.343.090Incrementi per g/c attesa locazione 231.380Decrementi per dismissioni (956.185)Immobilizzazioni al 31.12.05 7.914.072Consistenza ammortamenti all’ 1.1.05 (2.820.684)Incrementi per accantonamento (1.053.669)Decrementi per utilizzi 742.460Consistenza ammortamenti al 31.12.05 (3.131.893)SVALUTAZIONE CESPITIEsistenza all’ 1.1.05 (16.481)Incrementi per svalutazioni durature (5.667)Decrementi per riprese di valore 2.831Decrementi a copertura perdite 2.142Svalutazione cespiti al 31.12.05 (17.175)Immobilizzazioni nette al 31.12.05 4.765.004Nella voce Immobilizzazioni concesse in locazione finanziaria sono altresì compresi i beniin locazione operativa il cui valore al netto degli ammortamenti progressivi effettuati è paria € 1.246 mila, nonché beni relativi a contratti risolti per un valore netto contabile pari i a€ 66.986 mila.La posta comprende altresì:• l'ammontare residuo di € 62 mila della rivalutazione eseguita nel 1991 a seguito dell'applicazionedella legge 413/91, sui beni immobili acquistati e concessi in locazione finanziaria;tale posta ha avuto nel corso dell'esercizio la seguente movimentazione:RIVALUTAZIONE IMMOBILI(euro/000)Rivalutazioni all’1.1.05 228Decrementi per radiazioni (48)Rivalutazioni al 31.12.05 180Consistenza ammortamenti all’1.01.05 (152)Decrementi per radiazioni 40Incrementi per accantonamenti (6)Consistenza ammortamenti al 31.12.05 (118)Rivalutazione immobili nette al 31.12.05 62• beni in attesa di locazione per € 346.517 trattasi di fatture contabilizzate e anticipi a fornitoria fronte di contratti non ancora decorsi;• beni ad uso proprio per € 196 mila; si riferiscono all'ammontare dei beni ad uso aziendaleal netto degli ammortamenti progressivamente cumulatisi ed ha avuto la seguentemovimentazione:


54 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte B - Informazioni sullo Stato PatrimonialeIMMOBILIZZAZIONI USO PROPRIO:(euro/000)Esistenza all’ 1.1.05 3.866Incrementi per acquisti 88Decrementi per radiazioni (151)Immobilizzazioni al 31.12.05 3.803Consistenza ammortamenti all’1.1.05: (3.680)Incrementi per accantonamenti (78)Decrementi per radiazioni 151Consistenza ammortamenti al 31.12.05 (3.607)Beni uso proprio netti al 31.12.05 196130. Altre attività2005 € 236.682 mila2004 € 358.464 milaIl conto registra un decremento di € 121.782 mila ed è così composto:– crediti vantati verso l'Erario per IVA € 172.357 mila, ritenute d'acconto subite nonchécrediti per imposte per complessivi € 15.761 mila;– attività per imposte anticipate per € 11.173 mila.La società, nell’ambito di quanto previsto dalla normativa vigente e secondo le istruzionifornite da Banca d’Italia ha provveduto nel 2005 - in funzione dell’andamento previsionalea tutto il 31.12.2009 - all’iscrizione delle attività per imposte anticipate in ossequioal principio della prudenza e ad alla ragionevole certezza del loro recupero, verificatain relazione alla capienza dei redditi imponibili attesi per gli anni futuri.Più specificatamente, la società per quanto riguarda il periodo retrospettivo ha consideratole imposte anticipate relative alla svalutazione dei crediti eccedenti il limite fiscaleconcesso, costituite nei precedenti esercizi e recuperabili in settimi/noni secondo quantoprevisto dal T.U.I.R. art. 71 comma 3.L’entità e le variazioni delle attività per imposte anticipate è la seguente:(euro/000)ATTIVITA’ PER IMPOSTE ANTICIPATE IRES IRAP TOTALE1. Importo iniziale 5.245 675 5.9202. Aumenti 8.4042.1 Imposte anticipate sorte nell'esercizio 7.615 7892.1 Altri aumenti3. Diminuzioni (3.151)3.1 Imposte anticipate annullate nell'esercizio (2.792) (359)3.2 Altre diminuzioni4. Importo finale 10.068 1.105 11.173


55– crediti verso la controllante per € 3.267 mila, verso le collegate per € 4 mila;– crediti verso il personale dipendente per € 400 mila;– depositi cauzionali per € 14 mila;– crediti verso fornitori per € 33.361 mila;– crediti diversi per € 343 mila; tale voce è stata rettificata con variazione in conto da unospecifico accantonamento costituito a fronte di alcune partite contabili riferite a creditidiversi di dubbio esito, per complessive € 31 mila;– crediti su impieghi in monete aderenti all’Euro per € 2 mila; tale importo è costituito dalresiduo ammontare delle differenze cambio determinate in base alle parità fissate al31.12.98 per le monete aderenti all’Euro;140. Ratei e risconti attivi2005 € 43.461 mila2004 € 41.870 milaSono determinati con il criterio della competenza economica e temporale e comprendonole seguenti poste rettificative:(euro/000)Ratei attivi riferiti a:• canoni locazione finanziaria € 18.928• operazioni finanziarie € 3.658• ricavi diversi € 18.772Sub/totale € 41.358Risconti attivi riferiti a:• costi finanziari € 1.684• canoni locazione finanziaria € 202• costi diversi € 217Sub/totale € 2.103Totale € 43.461


56 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte B - Informazioni sullo Stato PatrimonialePASSIVO10. Debiti verso enti creditizi2005 € 3.161.098 mila2004 € 3.613.557 milaLa voce comprende debiti a vista su c/c ordinari e conti anticipi per € 361.670 mila di cui€ 174.212 mila verso il Gruppo BNL; debiti a termine per finanziamenti concessi da Istitutidi credito speciale e aziende di credito ordinario per € 2.799.428 mila di cui € 2.799.264mila verso il Gruppo BNL.La società ha provveduto alla copertura dell'esposizione del rischio di tasso e di cambiomediante operazioni di interest rate swap.Il saldo presenta un decremento rispetto al precedente esercizio di € 452.459 mila, dovutoessenzialmente all’incasso del prezzo di cessione dell’operazione di cartolarizzazione.Di seguito vengono riepilogati i cambi utilizzati per la conversione in moneta nazionale deifinanziamenti espressi in valute estere, corrispondenti alle quotazioni ufficiali dei corsiesteri rispetto all’Euro, quali rilevate al 31.12.05:CHF 1,555USD 1,180I cambi suddetti sono stati applicati anche per la rivalorizzazione degli impieghi di cui siriferirà nella voce “50 - altre passività”.Di seguito si riporta il dettaglio delle posizioni:(importi/000)USD 23.080 pari a € 19.565CHF 16 pari a € 1020. Debiti verso enti finanziari2005 € 8.718 mila2004 € 5.500 milaLa voce rappresenta per € 6.151 mila debiti per finanziamenti e per € 2.567 mila il debitoverso la società veicolo per incassi amministrati in qualità di server e retrocessi successivamentealla data di chiusura dell’esercizio.30. Debiti verso la clientela2005 € 277.371 mila2004 € 248.122 milaLa posta registra un incremento di € 29.249 mila ed è rappresentata:– per € 6.109 mila da debiti a vista verso la clientela più specificatamente € 2.937 milaessenzialmente dovuti a rimborsi da effettuare relativi ad indicizzazioni contrattuali e€ 3.172 mila per contributi a favore della clientela;


57– per € 271.262 mila da debiti a termine di cui: € 197.468 mila riferite ad operazioni finanziariea breve termine in forma di carta commerciale, assunte tramite gli istituti di creditotra la loro clientela ordinaria; per € 68.822 mila relativi ad anticipi su canoni da clientelariferiti a contratti non decorsi, € 4.972 mila per contributi agevolativi da erogare aclienti.Si riporta di seguito prospetto riepilogativo delle ultime tre poste commentate, nonchédelle passività subordinate, di cui si dirà successivamente, e delle operazioni fuori bilanciosuddiviso per durate residue:Voci/Durate A Fino a oltre Oltre 1 anno fino a 5 anni Oltre 5 anni Durata TotaleResidue vista 3 mesi 3 mesi Tasso Tasso Tasso Tasso Indeter-31/12/2005 fino a fisso variabile fisso variabile minata12 mesi2. PASSIVO2.1 Debiti versoEnti Creditizi 257.117 100.689 893.391 119 1.576.530 0 333.252 3.161.0982.2 Debiti versoEnti Finanziari 7.558 231 154 635 140 8.7182.3 Debiti versoClientela 6.109 198.009 1.800 2.631 68.822 277.3712.4 Debiti rappresentatida titoli- obbligazioni- certif. di deposito- altri titoli2.5 Passivitàsubordinate2.6 Operazioni"fuori bilancio" 101.093 314.310 86.000 987.139 0 317.542 0 1.806.084


58 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte B - Informazioni sullo Stato Patrimoniale50. Altre passività2005 € 1.814.119 mila2004 € 1.130.429 milaLa voce registra un incremento di € 683.690 mila e comprende debiti verso:(euro/000)– debiti per crediti ceduti € 1.684.677– fornitori € 114.715– debiti su impieghi in valuta estera € 4.257– la controllante € 2.614– creditori diversi € 2.265– enti assicurativi € 1.921– il personale dipendente € 1.343– enti previdenziali ed assistenziali € 1.104– debito v/erario € 598– depositi cauzionali € 581-– le collegate € 44I debiti per crediti ceduti rappresentano il corrispettivo delle attività cartolarizzate nonancora giunto a maturazione.I debiti su impieghi in valuta estera sono relativi alla rivalorizzazione dei contratti indicizzatiin valuta estera, e trova contropartita nella provvista in valuta ricompresa nei debiti versoenti creditizi.Si precisa altresì che i contratti in essere indicizzati alle diverse valute il cui dettaglio riportiamodi seguito, ammontano a livello di credito implicito complessivamente a € 19.191mila, così ripartiti:(importi/000)USD 22.634 pari a € 19.186CHF 8 pari a € 5


5960. Ratei e risconti passivi2005 € 56.892 mila2004 € 62.835 milaSono determinati con il criterio della competenza economica e temporale e comprendonole seguenti poste rettificative:(euro/000)Ratei passivi riferiti a:• costi finanziari € 10.414• canoni locazione finanziaria € 9.249• costi diversi € 652Sub/totale € 20.315(euro/000)Risconti passivi riferiti a:• canoni leasing periodici € 36.043• ricavi diversi € 534Sub/totale € 36.577Totale € 56.892Come già riferito nell’attivo la società ha provveduto a riclassificare risconti passivi per€ 26.244 nella voce crediti verso la clientela così come previsto dall’art.12.2 del D.Lgs.87/92.70. Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato2005 € 6.571 mila2004 € 5.997 milaLa voce è stata determinata in ottemperanza alle disposizioni legislative e del C.C.N.L. invigore. Il conto nel corso del periodo, ha avuto le seguenti variazioni:(euro/000)Esistenza all’1.1.05 € 5.997incrementi per accantonamenti € 775decrementi per utilizzo € (201)Totale al 31.12.05 € 6.571La società a seguito di quanto disposto dalla Legge n. 140/97 ha provveduto a versare glianticipi di imposta calcolati sul TFR al 31.12.96 e successive rivalutazioni per un ammontarepari a € 191 mila. Tale importo è compreso nella voce crediti verso l’Erario tra le altreattività.


60 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte B - Informazioni sullo Stato Patrimoniale80. Fondi per rischi ed oneri200531.662 mila2004 € 28.872 milaLa voce registra nell’esercizio un incremento di € 2.790 mila.Al 31.12.05 la posta è costituita da:• Fondo per imposte e tasse per imposte correnti € 15.283 mila, specificatamente perIRES € 11.909 mila e per IRAP € 3.374 mila;• Altri fondi per € 16.379 mila; tali fondi sono costituiti in ossequio al principio della prudenza,al fine di tenere conto di oneri fondatamente prevedibili di cui non è certo nédeterminabile l’ammontare alla data di chiusura dell’esercizio.Gli altri fondi nel corso dell’esercizio hanno avuto le seguenti variazioni:(euro/000)Esistenza all’1.1.05 € 16.838incrementi per accantonamenti € 3.734decrementi per utilizzo € (4.193)Totale al 31.12.05 € 16.379Il saldo risulta così costituito:- per rischi di azioni revocatorie e vertenze giudiziarie € 12.150 mila- per contenzioso tributario € 2.794 mila- per oneri di natura diversa € 1.435 mila90. Fondi Rischi su Crediti2005 € 18.076 mila2004 € 18.076 milaLa voce non registra incrementi. Il fondo non ha funzione rettificativa dei valori attualmenteespressi in bilancio. Esso è stato costituito a fronte di rischi su crediti eventuali, conriferimento ai crediti impliciti dei contratti di locazione finanziaria.120. Capitale Sociale2005 € 110.000 mila2004 € 110.000 milaAl 31.12.05 il Capitale Sociale di Euro 110.000.000,00 rappresentato da n° 110.000.000 diazioni del valore nominale di Euro 1 cadauna, risulta integralmente sottoscritto e versatodall’azionista unico Banca Nazionale del Lavoro S.p.A..


61140. Riserve2005 € 83.117 mila2004 € 55.085 milaLa voce nel corso del periodo ha subito un incremento di € 28.032 mila a seguito di quantosotto indicato.l’Assemblea Ordinaria del 4 aprile 2005 ha deliberato:• di destinare a riserve l’utile dell’esercizio precedente, più specificatamente € 1.402 milaa riserva legale e € 26.630 mila a riserva straordinaria.• di trasferire la riserva avanzo di fusione pari a € 495 mila a Riserva straordinaria.La voce risulta così costituita:(euro/000)Riserva legale € 5.072Riserva straordinaria € 78.043170. Utile d’esercizio2005 € 19.480 mila2004 € 28.032 milaL’esercizio chiude con un utile netto di € 19.480 mila, dopo lo stanziamento per impostea carico del periodo di € 10.030 mila.


62 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte B - Informazioni sullo Stato PatrimonialeGARANZIE E IMPEGNI10. Garanzie rilasciate2005 € 436.260 mila2004 € 275.009 milaLa posta rappresenta le garanzie rilasciate a favore di terzi, relativamente ad operazioni dilocazione finanziaria ed alle richieste di rimborso dei crediti verso l’Erario per IVA.20. Impegni assunti2005 € 2.460.532 mila2004 € 1.644.810 milaLa posta rappresenta gli impegni assunti dalla società per contratti derivati posti in essereesclusivamente a fini di copertura (swap), per ordini di acquisto emessi verso fornitori peroperazioni di locazione finanziaria e per effetti scontati pro-solvendo, più specificatamente:(euro/000)- contratti derivati senza scambio di capitali € 1.806.084- ordini a fornitori € 651.914- effetti Sabatini scontati pro solvendo € 2.534Per quanto riguarda le operazioni di copertura, si specifica la categoria delle stesse:CATEGORIE DI OPERAZIONIDI COPERTURA(euro/000)senza scambio di capitali: 1.806.084(a) valute- valute contro valute- acquisti contro lire- vendite contro lire(b) altri valori- acquisto tassi fissi 157.330- vendita tassi fissi 86.340- scambio tassi variabili 1.562.414Per ulteriore informativa si specifica di seguito il Fair Value delle operazioni di Interest RateSwap poste in essere per la copertura dei rischi di tasso:(euro/000)- Gruppo BNL € -1.909- Terzi € -231- Terzi per operazione di cartolarizzazione (1) € -1.561(1) Operazioni speculari di effetto opposto sono state effettuate dal veicolo Vela Lease srl


63OPERAZIONE DI CARTOLARIZZAZIONEIn attuazione di quanto approvato dal Consiglio di Amministrazione nel 2002, si è avviatoil programma di cartolarizzazione ex Legge 130/99 di crediti in bonis nascenti da contrattidi leasing, in un’ottica di diversificazione delle fonti di finanziamento e di una maggiorecorrelazione delle scadenze tra raccolta e impieghi, con miglioramento dei coefficienti prudenzialidi vigilanza nell’ambito di Gruppo.In questo contesto nell’anno 2002 si è dato corso alla prima operazione di cartolarizzazionecon la cessione dei crediti in bonis per complessivi € 1.247,488 milioni; nel 2005 èstata perfezionata la seconda operazione di cartolarizzazione che ha comportato la cessionedi crediti in bonis per complessivi € 1.005,899 milioni.In considerazione della complessità dell’operazione di cartolarizzazione, sono state apportatele necessarie modifiche ed integrazioni all’organizzazione interna della società, in particolareall’adeguamento dei sistemi informativi e contabili, al fine di garantire il costantemonitoraggio delle varie fasi in cui si articola il processo di securitisation, in modo daespletare, con continuità ed efficacia i compiti di natura operativa e di garanzia legati all’attivitàdi servicing.In linea con i principi guida fissati dalla normativa di Vigilanza, è stato ridefinito il contenutodelle attività di verifica e controllo di competenza dell’Internal Auditing, struttura dicontrollo interna autonoma rispetto a quelle operative.E’ anche previsto che il Consiglio di Amministrazione si riunisca periodicamente, con lapresenza del Collegio Sindacale per esaminare l’esito delle verifiche periodiche e verificarel’andamento dell’operazione di cartolarizzazione perfezionata.Le operazioni di cartolarizzazione si concretizzano – per mezzo di più contratti collegatitra loro - mediante:– la cessione pro-soluto di crediti relativi a contratti di leasing da parte dell’Originator(Locafit S.p.A.) i cui incassi continueranno ad essere gestiti dallo stesso Originator qualeServicer sulla base di specifico mandato da parte del “cessionario “;– l’acquisizione pro-soluto dei crediti da parte della società veicolo (Vela Lease S.r.l.) qualecessionario nonché emittente di titoli (notes) - con diverso grado di rimborsabilità - dacollocare sul mercato per il reperimento dei mezzi finanziari;– l’emissione delle notes Senior e Mezzanine, notes alle quali è stato attribuito un ratingper merito creditizio da Agenzie specializzate;– sottoscrizione delle “notes” junior da parte dell’ Originator quale garanzia limitata ulteriorerispetto alla garanzia rappresentate dai crediti ceduti stessi; per la seconda operazioneeffettuata nel 2005 è stata costituita anche una cash reserve;– I’importo dei titoli junior sottoscritti dall’Originator è stato rilevato nella voce 50 dell’attivo“Obbligazioni e altri titoli a reddito fisso”;– gli importi dei crediti ceduti pro-soluto, derivanti da contratti di leasing sono iscritti - finoa quando i relativi canoni non vengono esplicitati (emissione fattura) nella voce 50 delPassivo “Altre Passività”;– al momento della fatturazione dei canoni, il relativo importo viene stralciato dai creditiverso clienti in contropartita della voce di debito di cui sopra e la quota interessi nellavoce 10 del conto economico “interessi passivi ed oneri assimilati”, ed imputati alconto di competenza.


64 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte B - Informazioni sullo Stato PatrimonialePer le predette operazioni, la Società ha assunto il ruolo di Servicer del portafoglio ceduto,e continuerà ad incassare ed amministrare i canoni relativi ai crediti ceduti. Per tale prestazioneè prevista in cambio una remunerazione - come indicato dal mandato conferitodal cessionario - espressa in termini percentuali sugli importi incassati durante il periododi riferimento. l’importo dei crediti ceduti per i quali la Società continua a svolgere l’attivitàdi incasso viene iscritto nei conti d’ordine “crediti in amministrazione per l’incasso”.Nella presente sezione si forniscono i dati salienti delle due operazioni ed una informativasulle attività cartolarizzate, evidenziando le risultanze contabili confluite nel bilancio d’eserciziodella Società.


65VELALEASE OP. N. 1Società cessionaria “VELA LEASE S.r.l.”DATI RILEVANTI DELL’OPERAZIONEOriginator:Emittenti:Servicer:Locafit S.p.A.Vela Lease S.r.l.Locafit S.p.A.DATA CESSIONE DEL PORTAFOGLIO 16 ottobre 2002 (Gazzetta Ufficiale del 30/10/02)Natura del portafoglio ceduto:crediti pecunari in bonis nascenti da contrattidi leasing aventi ad oggetto autoveicoli,beni strumentali e beni immobiliNota giuridica della cessione:pro-solutoAmmontare iniziale delle attivitàcartolarizzate € 1.247.487.738Prezzo di cessione inizialealla data di emissione € 1.248.038.764Data emissione dei titoli 4 febbraio 2003Scadenza legale dei titoli emessi dicembre 2015Ammontare dei titoli emessi (Prezzo di emissione 100%)(AAA/AAA) A1 € 537.000.000 Amortising dalla fine del periodo rotativo(AAA/AAA) A2 € 605.500.000 Amortising dalla fine del periodo rotativo(A/A) B € 64.000.000 Bullet(Baa2/BBB) C € 23.000.000 Bullet(senza rating) D€ 13.350.000 credit enhancementSottoscrizione dei titoli emessi:senior e mezzanineInvestitori istituzionalijuniorLocafit S.p.A.Termine periodo rotativo (revolving) 16 settembre 2004Arrangers:BNP Paribas e Finanza InternazionaleAgenzie di RatingMoody’s e Standard & Poor’s


66 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte B - Informazioni sullo Stato PatrimonialeVELALEASE OP. N. 1AMMONTARE COMPLESSIVO DELLE ATTIVITA' CARTOLARIZZATECESSIONE INIZIALE(euro/000)CREDITI CEDUTI QUOTE CAPITALI RATEO INTERESSI QUOTA INTERESSIAL 16.10.2002 CEDUTE INIZIALI CEDUTI INIZIALI SUCCESSIVAcrediti nascenti dacontratti di leasing 1.471.018 1.240.744 6.744 223.530CESSIONI ULTERIORI (revolving) *(euro/000)crediti nascenti da CREDITI CEDUTI QUOTE CAPITALI RATEO INTERESSI QUOTA INTERESSIcontratti di leasing CEDUTE INIZIALI CEDUTI INIZIALI SUCCESSIVAanno 2003 431.423 372.021 899 58.503anno 2004 236.502 203.749 423 32.329TOTALE 667.925 575.770 1.322 90.832TOTALE CESSIONI 2.138.943 1.816.514 8.066 314.362* Fine cessione revolving 15.09.2004DISTRIBUZIONE PER FASCE DI VITA RESIDUA DELLE ATTIVITÀ CARTOLARIZZATE(al netto degli interessi di competenza futura)(euro/000)CREDITI SCADUTICREDITI A SCADERE2005 2004 2005 2004Debito residuo Altro Debito residuo AltroFino a 3 mesi 9.945 2.862 9.741 4.048da 3 mesi a 1 anno 44.674 45.037da un anno a 5 anni 375.818 566.553oltre 5 anni 242.563 401.196durata indeterminata 15.246 16.506TOTALE 15.246 16.506 673.000 2.862 1.022.527 4.048rettifiche di valore (4.263) (3.504) (553) (987)Valore Netto 10.983 13.002 672.447 2.862 1.021.540 4.048SITUAZIONE DELLE ATTIVITÀ CARTOLARIZZATE IN ESSERE AL 31.12.2005(euro/000)Valore nominale Rettifiche di valore Valore di Bilancio Valore di Bilancio(a) (b) (a-b) 2004Crediti dubbisofferenze 10.198 (3.739) 6.459 6.531incagli 2.866 (914) 1.952 1.942Crediti in bonis 675.183 (164) 675.019 1.026.054Totale crediti ceduti 688.247 (4.817) 683.430 1.034.527


67VELALEASE OP. N. 2Società cessionaria “VELA LEASE S.r.l.”DATI RILEVANTI DELL’OPERAZIONEOriginator:Emittenti:Servicer:Locafit S.p.A.Vela Lease S.r.l.Locafit S.p.A.DATA CESSIONE DEL PORTAFOGLIO 14 giugno 2005 (Gazzetta Ufficiale del 23/06/05)Natura del portafoglio ceduto:crediti pecunari in bonis nascenti da contrattidi leasing aventi ad oggetto autoveicoli,beni strumentali e beni immobili di tipo non residenzialeNota giuridica della cessione:pro-solutoAmmontare iniziale delle attivitàcartolarizzate € 1.005.898.866,16Prezzo di cessione iniziale € 1.005.898.866,16alla data di emissioneData emissione dei titoli 30 giugno 2005Scadenza legale dei titoli emessi 15 dicembre 2028Ammontare dei titoli emessi (Prezzo di emissione 100%)(AAA/AAA) Classe A € 920.350.000 Amortising dalla fine del periodo rotativo(A1/A) (A/A) Classe B € 60.350.000 Amortising dalla fine del periodo rotativo(Baa2/BBB) Classe C € 25.150.000 Bullet(senza rating) Classe D € 12.622.000 BulletSottoscrizione dei titoli emessi:SeniorMezzanineJuniorInvestitori istituzionaliLocafit S.p.A.Locafit S.p.A.Termine periodo rotativo (revolving) 14 settembre 2008Arrangersole:BANCA NAZIONALE DEL LAVOROAgenzie di RatingMoody’s e Standard & Poor’s


68 Bilancio 2005 > Relazione degli Amministratori sulla GestioneVELALEASE OP. N. 2AMMONTARE COMPLESSIVO DELLE ATTIVITA' CARTOLARIZZATECESSIONE INIZIALECREDITI NASCENTI CREDITI CEDUTI QUOTE INTERESSI QUOTE CAPITALIDA CONTRATTI DI LEASING: AL 14.06.2005 CEDUTI INIZIALI CEDUTE INIZIALIautoveicoli 92.595.706,94 7.528.220,78 85.067.486,16strumentali 288.783.888,76 22.035.803,98 266.748.084,78immobiliari (non residenziali) 811.276.111,84 157.192.816,67 654.083.295,17TOTALE 1.192.655.707,54 186.756.841,43 1.005.898.866,11CESSIONI ULTERIORI (revolving)* anno 2005CREDITI NASCENTI CREDITI CEDUTI QUOTE INTERESSI QUOTE CAPITALIDA CONTRATTI DI LEASING: CEDUTI INIZIALI CEDUTE INIZIALIautoveicoli 30.963.288,85 2.623.516,41 28.339.772,44strumentali 19.757.770,83 1.604.803,07 18.152.967,76immobiliari (non residenziali) 75.417.419,33 13.843.597,42 61.573.821,91TOTALE 126.138.479,01 18.071.916,90 108.066.562,11* 1° revolving: settembre 20052° revolving: dicembre 2005DISTRIBUZIONE PER FASCE DI VITA RESIDUA DELLE ATTIVITÀ CARTOLARIZZATE(al netto degli interessi di competenza futura)(euro/000)CREDITI SCADUTICREDITI A SCADERE2005 2004 2005 2004Debito residuo Altro Debito residuo AltroFino a 3 mesi 299 4.045da 3 mesi a 1 anno 11.406da un anno a 5 anni 382.895oltre 5 anni 609.219durata indeterminata 2.633TOTALE 2.633 0 1.003.819 4.045 N.A. N.A.rettifiche di valore (281) 0 (142)Valore Netto 2.352 0 1.003.677 4.045 N.A. N.A.SITUAZIONE DELLE ATTIVITÀ CARTOLARIZZATE IN ESSERE AL 31.12.2005(euro/000)Valore nominale Rettifiche di valore Valore di Bilancio Valore di Bilancio(a) (b) (a-b) 2004Crediti dubbisofferenze 336 (133) 203incagli 387 (161) 226Crediti in bonis 1.005.729 (129) 1.005.600Totale crediti ceduti 1.006.452 (423) 1.006.029


69PROSPETTO DELLE RISULTANZE CONTABILI NEL BILANCIO LOCAFIT S.P.A.(Originator/ Servicer)Operazione “Vela Lease”Stato Patrimoniale(euro/000)Velalease op.1 Velalease op.2 Totale Velalease op.1 Velalease op.131.12.2005 31.12.2005 31.12.2005 31.12.2004 31.12.2003ATTIVO30. Crediti vs. enti finanziaricosì costituiti:per corrispettivo cessioni 0 0 0 0 4.436per iva e spese 1.170 14.193 15.363 1.014 241.170 14.193 15.363 1.014 4.46050. Obbligazioni e altri titolicosì costituiti- titoli Junior 13.350 12.622 25.972 13.350 13.350- titoli Mezzanine 0 85.500 85.500 0 013.350 98.122 111.472 13.350 13.350140. Ratei e risconti attivia) ratei attivicosì costituiti:interessi 610 202 812 1.132 0interessi titoli junior 15.726 3.021 18.747 18.641 14.801commissioni per servicing 14 12 26 18 20TOTALE ATTIVO 30.870 115.550 146.420 34.155 32.631PASSIVO20. Debiti vs. enti finanziaricosì costituiti:Incassi clienti ceduti da retrocedere 1.261 1.306 2.567 4.666 80750. Altre passivitàCessionaria per crediti ceduti 680.541 1.004.136 1.684.677 1.030.108 1.238.39960. Ratei e risconti passivia) ratei passivicosì costituiti:interessi passivi 3.484 4.248 7.732 5.196 4.933TOTALE PASSIVO 685.286 1.009.690 1.694.976 1.039.970 1.244.139


70 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte B - Informazioni sullo Stato PatrimonialePROSPETTO DELLE RISULTANZE CONTABILI NEL BILANCIO LOCAFIT S.P.A.(Originator/ Servicer)Operazione “Vela Lease”Conto Economico(euro/000)Velalease op.1 Velalease op.2 Totale Velalease op.1 Velalease op.131.12.2005 31.12.2005 31.12.2005 31.12.2004 31.12.2003COSTI10. Interessi passivie oneri assimilaticosì costituiti:interessi passivi 41.251 27.389 68.640 54.252 58.958saldi positivi su differenzialiper operazioni di copertura (484) (2.119) (2.603) (855) (3.905)TOTALE COSTI 40.767 25.270 66.037 53.397 55.053RICAVI10. Interessi attivi eproventi assimilaticosì costituiti:interessi attivi titoli mezzanine 1.138 1.13830. Commissioni attivecosì costituite:commissioni di servicing 202 80 282 239 25670. Altri proventi di gestionecosì costituite:Interessi attivi titoli junior 16.300 13.227 29.527 19.884 22.072TOTALE RICAVI 16.502 14.445 30.947 20.123 22.328CONTI D'ORDINECrediti in amministrazioneper l'incasso 688.631 1.006.505 1.695.136 1.039.120 1.244.565


71ANDAMENTO ECONOMICO DELLE OPERAZIONI DI CARTOLARIZZAZIONE“Vela Lease”(euro/000)Velalease op.1 Velalease op.2 Totale Velalease op.131.12.2005 31.12.2005 31.12.2005 31.12.2004Interessi attivi impliciti nei canoni di locazione 38.993 26.754 65.747 52.696Plusvalenze/ minusvalenze per rimborso anticipato 2.545 588 3.133 1.268totale interessi attivi 41.538 27.342 68.880 53.964Perdite su crediti (1.084) 0 (1.084) (758)Rettifiche di valore su crediti (2.500) (423) (2.923) (3.132)Riprese di valore su crediti 1.194 0 1.194 571Totale rettifiche e riprese di valore (2.390) (423) (2.813) (3.319)Interessi di mora incassati 285 47 332 288Rendimento attività cartolarizzate 39.433 26.966 66.399 50.933Interessi netti maturati sui conti dell'operazione 110 69 179 107Interessi sugli investimenti di liquidità 1.138 518 1.656 1.297Interessi netti maturati sui conti dell'operazionee sugli investimenti della liquidità 1.248 587 1.835 1.404TOTALE RICAVI 40.681 27.553 68.234 52.337Interessi sui titoli senior e mezzanine 23.418 12.025 35.443 31.053Interessi sui titoli junior 16.300 13.227 29.527 19.884Totale interessi passivi su titoli emessi 39.718 25.252 64.970 50.937Saldo negativo differenziali su operazioni di copertura 609 2.156 2.765 1.030Servicing fees 202 80 282 239Remunerazione altri servizi ricevuti 152 65 217 131Totale altri interessi e spese 354 145 499 370TOTALE COSTI 40.681 27.553 68.234 52.337


72 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte C - Informazioni sul Conto EconomicoPARTE C - INFORMAZIONISUL CONTO ECONOMICOCOSTI10. Interessi passivi ed oneri assimilati2005 € 152.391 mila2004 € 136.658 milaIl conto comprende:(euro/000)- interessi passivi ed oneri verso enti creditizifinanziari e clientela € 148.644- spese e commissioni bancarie € 3.713- costi per operazioni di copertura € 34I costi lordi per operazioni di copertura, pari a € 34.854 mila, sono riclassificati al netto deirelativi ricavi pari a € 34.820 mila, giuste istruzioni della Banca d’Italia.20. Commissioni passive2005 € 5.420 mila2004 € 4.735 milaLa voce rappresenta la quota di ammortamento di periodo relativa alle provvigioni per l'acquisizionedei contratti di leasing.40. Spese amministrative2005 € 35.677 mila2004 € 30.677 milaLa voce comprende:– il costo del lavoro per € 18.156 mila, sostenuto a tutto il 31 dicembre e relativo ad unorganico che a tale data era pari a 252 unità;– le altre spese amministrative per € 17.521 mila di cui:• € 16.416 mila riguardano principalmente gli oneri sostenuti per affitti, spese postelegrafoniche,costi per elaborazione dati, prestazioni di terzi ed acquisti di beni di consumoutilizzati nel ciclo produttivo aziendale;• € 1.105 mila si riferiscono all’Imposta Comunale sugli Immobili: tale onere è statotrasferito alla clientela e trova correlazione tra i ricavi nella voce “70 - altri proventidi gestione”.


7350. Rettifiche di valore su immobilizzazioni materiali e immateriali2005 € 1.065.005 mila2004 € 1.008.329 milaRiguardano:in ordine alle rettifiche decrementative:- per € 1.053.669 mila l'ammortamento sui beni concessi in locazione finanziaria, calcolato:• per i beni concessi in locazione finanziaria dopo il 31.12.1987 e sino al 31.12.94seguendo la procedura di ammortamento a quote costanti come disposto dall' art. 67del DPR 917/86;• per i beni concessi in locazione finanziaria dopo il 31.12.94 seguendo il nuovo dispostodell' art. 67 del DPR 917/86 così come modificato dall'art. 3 c. 103, lett. c) dellalegge 28/12/95 n. 549 che stabilisce che per i beni concessi in locazione finanziariale relative quote di ammortamento sono determinate nella misura risultante dal relativopiano di ammortamento finanziario;• per i beni concessi in locazione operativa seguendo le aliquote consentite dalla leggefiscale, ordinarie ed eventualmente anticipate con riferimento alle aliquote riconosciutealla società concedente;• per € 6 mila l'ammortamento della rivalutazione a suo tempo eseguita sugli immobiliconcessi in leasing ai sensi della legge 413/91;• per € 77 mila l'ammortamento sui beni utilizzati direttamente dalla società;• per € 3.079 mila l'ammortamento su oneri ad utilità pluriennale, conteggiato con i criteririportati nel commento relativo alle immobilizzazioni immateriali ad eccezione dell’ammortamentorelativo alle provvigioni riclassificato nelle commissioni passive;• per € 4.650 mila le perdite realizzate prevalentemente sulle radiazioni dei cespiti riferitia contratti in contenzioso e sinistri;• per € 5.666 mila le svalutazioni cespiti del periodo.In ordine alle rettifiche incrementative:- per € 2.142 mila relative all'utilizzo delle svalutazioni su cespiti effettuati negli anni precedenti.Con riferimento alla metodologia finanziaria, gli ammortamenti riferiti alle immobilizzazioniin locazione sono stati calcolati come già indicato a commento della voce immobilizzazionimateriali dello stato patrimoniale.


74 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte C - Informazioni sul Conto Economico60. Altri oneri di gestione2005 € 23.287 mila2004 € 25.188 milaComprende per € 15.589 mila le minusvalenze contabili derivanti dall’alienazione dei beniriscattati a seguito dell'esercizio del diritto di opzione da parte degli utilizzatori; per€ 2.543 mila le coperture assicurative dei beni in locazione; per € 5.155 mila compensi aprofessionisti esterni ed altri oneri sostenuti per l’attività di recupero dei crediti.70. Accantonamenti per rischi ed oneri2005 € 3.734 mila2004 € 3.246 milaRiguarda gli accantonamenti prudenziali effettuati nel periodo, al fine di tenere conto diprobabili rischi ed oneri; specificatamente per rischi di azioni revocatorie e vertenze giudiziarie€ 3.734 mila.90. Rettifiche di valore su crediti ed accantonamenti per garanzie eimpegni2005 € 12.316 mila2004 € 16.150 milaLa voce comprende le rettifiche di valore operate su crediti verso la clientela che si possonocosì riassumere:(euro/000)Perdite su crediti € 17.359Svalutazioni su crediti effettuate nei precedenti esercizi € (10.470)Svalutazioni crediti effettuate nel periodo € 5.427Perdite interessi di mora anni precedenti inesigibili € 3.713Svalutazioni interessi di mora anni precedenti € (3.713)Totale € 12.316100. Rettifiche di valore su immobilizzazioni finanziarie2005 € 1.100 mila2004 € 348 milaLa posta comprende la svalutazione già commentata nella corrispondente voce dello statopatrimoniale, così costituita:• Perdite su partecipazioni per svalutazioni:(euro/000)Artigianfinleasing in liquidazione S.p.A. € 1.100


75110. Oneri straordinari2005 € 2.685 mila2004 € 3.904 milaComprende: risarcimenti danni a terzi € 546 mila, costi registrati nel corso dell'esercizio madi competenza degli esercizi precedenti € 2.139 mila.130. Imposte sul reddito del periodo2005 € 10.030 mila2004 € 14.731 milaLa posta rappresenta l'accantonamento per le imposte di periodo, più precisamente:€ 7.086 mila per IRES e € 2.944 per Imposta Regionale sulle Attività Produttive, come diseguito rappresentato(euro/000)IMPOSTE SUL REDDITO D’ESERCIZIO IRES IRAP TOTALE1. Imposte correnti 11.909 3.374 15.2832. Variazioni delle imposte anticipate (+/-) (4.823) (430) (5.253)3. Variazioni delle imposte differite (+/-) 0 0 04. Importo sul reddito d'esercizio 7.086 2.944 10.030RICONCILIAZIONE TRA ALIQUOTA ORDINARIA ED ALIQUOTA EFFETTIVAEsercizio correnteEsercizio precedenteAliquota ordinaria (1) 33,00% 33,00%Effetto delle variazioni in aumento (diminuzioni)rispetto all’aliquota ordinariaDividendi -0,13% -0,03%Costi indeducibili 5,49% -9,81%Differenze temporanee 2,00% -2,64%Aliquota effettiva 40,36% 20,52%(1) In considerazione della sua particolare natura, non si è presa in considerazione l’IRAP ai fini della presente tabella, che èriferita alla sola IRES.


76 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte C - Informazioni sul Conto EconomicoPROFITTI10. Interessi attivi e proventi assimilati2005 € 20.067 mila2004 € 21.098 milaL’analisi del conto è la seguente:(euro/000)interessi commerciali € 11.550interessi su crediti IVA € 6.364interessi su titoli “mezzanine” € 1.139interessi di mora riscossi € 960interessi su crediti Irpeg/ilor € 34interessi attivi bancari € 20interessi di mora maturati nell’esercizio € 1.666svalutazione interessi di mora € (1.666)Totale € 20.06720. Dividendi ed altri proventi2005 € 120 mila2004 € 54 milaIl conto rappresenta i dividendi e gli altri proventi ricevuti nell'esercizio da parte dellesocietà partecipate.30. Commissioni attive2005 € 282 mila2004 € 239 milaRappresentano essenzialmente le commissioni riconosciute da Vela Lease S.r.l. per lagestione del portafoglio cartolarizzato come da contratto di Servicing.40. Profitti da operazioni finanziarie2005 € 714 mila2004 € 428 milaI profitti netti da operazioni finanziarie rilevate al 31.12.05 ammontano a € 714 mila esono determinate dal saldo tra le differenza cambio positive pari a € 5.869 mila e le differenzecambio negative pari a € 5.155 mila.


77La voce è così costituita:PROFITTI(euro/000)- rivalorizzazione debiti finanziari in valute estere € 5.071- utile su cambi € 798Totale € 5.869I profitti riguardano essenzialmente la rivalorizzazione dei debiti in valuta estera verso enticreditizi ricalcolati al cambio del 31 dicembre 2005.PERDITE(euro/000)- rivalorizzazione crediti finanziari in valute estere € 5.000- perdite su cambi € 155Totale € 5.155Le perdite si riferiscono principalmente alla rivalorizzazione crediti residui in valuta esteraverso gli utilizzatori, ricalcolati ai richiamati cambi del 31 dicembre 2005.Si evidenzia che gli utili e le perdite sui cambi sono trasferite alla clientela mediante adeguamentodei piani di ammortamento relativi ai contratti in essere.50. Riprese di valore su crediti ed accantonamenti per garanziee impegni2005 € 8.231 mila2004 € 7.734 milaLa voce comprende le riprese di valore di crediti e cespiti svalutati nei precedenti esercizi.In particolare l'analisi del conto è la seguente:(euro/000)- Eccedenze svalutazione crediti € 5.401- Eccedenze svalutazione cespiti € 2.83070. Altri proventi di gestione2005 € 1.292.753 mila2004 € 1.217.672 milaLa voce comprende:• € 1.235.076 mila riferite a canoni attivi per beni dati in locazione: più specificatamenteper € 1.234.284 mila per canoni riferiti a contratti di leasing finanziario e € 792 mila percanoni riferiti a contratti di leasing operativo.


78 Bilancio 2005 > Nota Integrativa - Parte C - Informazioni sul Conto EconomicoI canoni risultano così suddivisi per area geografica:(euro/000)Nord-Est € 365.496Nord-Ovest € 383.920Centro € 321.723Sud e Isole € 163.937• € 29.528 mila riferiti a ricavi per remunerazione titolo “junior”;• € 9.833 mila riferiti a ricavi per l'esercizio dell'opzione di riscatto da parte dei conduttori;• € 8.173 mila per recupero delle spese legali ed altre spese contrattuali addebitabili allaclientela;• € 5.594 mila riferiti a ricavi provenienti da recuperi in via forfetaria di costi assicurativi;• € 2.980 mila per recupero delle spese di istruttoria ed incasso canoni;• € 1.099 mila per recupero dell’Imposta Comunale sugli Immobili nei confronti dellaclientela;• € 470 mila di rimborsi e proventi diversi.80. Proventi straordinari2005 € 8.959 mila2004 € 7.773 milaIl conto comprende: l’utilizzo dei fondi rischi ed oneri per azioni revocatorie e vertenze giudiziarieper € 4.194 mila, sopravvenienze attive diverse rilevate nel periodo per € 4.754mila, plusvalenze da alienazioni dei beni uso proprio per € 10 mila e risarcimento danni daterzi per € 1 mila.


79PARTE D - ALTRE INFORMAZIONIPer quanto concerne le altre informazioni richieste, in ottemperanza alle disposizioni giàcitate del D. Lgs. 87/92 e della Banca d'Italia, si segnala quanto segue:1. PersonaleIl numero medio dei dipendenti dell’esercizio 2005 suddiviso per qualifica, è stato ilseguente:NumeroDirigenti 6Quadri Direttivi 122Impiegati 116Totale 2442. In merito all'ammontare dei compensi maturati nell’esercizio 2005 agli Amministratoried ai Sindaci della Locafit S.p.A., si segnala quanto segue:(euro/000)- Compensi a favore degli Amministratori 90- Compensi a favore del Collegio Sindacale 101Al 31.12.05 non risultano erogati crediti né rilasciate garanzie di alcun genere nei confrontidegli Amministratori e dei Sindaci della Società. Peraltro, nei precedenti esercizisono state deliberate dal Consiglio di Amministrazione – nei modi richiesti dalla norma– n. 2 operazioni di leasing, pertinenti un Sindaco effettivo, in regolare ammortamento.3. La società Locafit - Locazione Macchinari Industriali S.p.A. appartiene al GruppoBancario Banca Nazionale del Lavoro e risulta consolidata integralmente nel bilancioredatto dalla Capo Gruppo Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. con sede in Roma.La società, ai sensi dell’art. 165 del D. Lgs 58/98 è controllata rilevante della BancaNazionale del Lavoro S.p.A. società emittente di titoli quotati nei mercati regolamentatiitaliani.Al 31 dicembre 2005 non risultano in carico alla Società, neppure per il tramite di societàfiduciaria o per interposta persona, azioni proprie o della controllante, né sono intervenutiin corso d’esercizio, neppure per il tramite di società fiduciaria o per interpostapersona, acquisti o alienazioni di azioni proprie o della società controllante.Negli allegati sono riportati i dati sintesi dell’ultimo bilancio approvato dalla Società controllante,come previsto dall’art. 2497 – bis del codice civile quarto comma.Milano, 27 febbraio 2006Per il Consiglio di AmministrazioneIl PresidenteDott. Ademaro Lanzara


Bilancio


Allegati al Bilancio


82 Bilancio 2005 > Allegati al BilancioPROSPETTO DELLE VARIAZIONI NEI CONTI DI PATRIMONIO NETTOAVVENUTE NEL PERIODO DAL 31.12.03 AL 31.12.05(euro/000)DESCRIZIONE CAPITALE RISERVA RISERVA FONDO UTILE/PERDITA TOTALESOCIALE LEGALE STRAORD. FINANZ. GEN. DI ESERCIZIOSaldi al 31.12.03 110.000 2.849 35.877 17.000 16.359 182.085Destinazione utile 2003 821 15.538 (16.359) 0Variaz. F.do Fin. Gener (17.000) (17.000)Utile 31.12.04 28.032 28.032Saldi al 31.12.04 110.000 3.670 51.415 0 28.032 193.117Destinazione utile 2004 1.402 26.630 (28.032) 0Utile 31.12.05 19.480 19.480Saldi al 31.12.05 110.000 5.072 78.045 0 19.480 212.597Si forniscono le informazioni richieste dall’art. 2427 n. 7 bis del Codice Civile:VOCI(euro/000)Riepilogo delleutilizzazioni effettuatenei tre precedenti eserciziSaldi al Possibilità di Quota Per copertura Per altre31/12/05 utilizzazione (1) disponibile di perdite causeCapitale 110.000 - -Riserva legale 5.072 B 5.072 - -Riserva straordinaria 78.045 A-B-C 78.045 - -TOTALE 193.117 83.117 0 0Risultato d’esercizio 2005 19.480Totale Patrimonio netto 212.597(1) A: per aumento di capitale; B: per coperture perdite; C: per distribuzione ai soci.


83BILANCIO RICLASSIFICATO LOCAFIT S.p.A.Stato Patrimoniale(euro/000)ATTIVITÀ 31 dicembre 2005 31 dicembre 2004Attività a breve o correnti 1.549 1.250Crediti esigibili al netto del fondo 44.613 50.086Crediti verso Controllante 3.267 2.614Crediti verso Collegate 4 99Altri crediti 248.776 356.764Ratei e risconti attivi 42.210 41.870Totale attività a breve 340.419 452.683LEASING- in locazione 7.914.252 7.296.016- in attesa di locazione 346.517 360.385meno fondo ammortamento (3.132.011) (2.820.836)meno fondo svalutazione cespiti (17.175) (16.481)5.111.583 4.819.084Immobilizzazioni finanziarie 115.438 17.323Immobilizzazioni uso proprio 196 186Immobilizzazioni immateriali 18.217 17.229Totale attività immobilizzate 133.851 34.738TOTALE ATTIVITÀ 5.585.853 5.306.505


84 Bilancio 2005 > Allegati al BilancioBILANCIO RICLASSIFICATO LOCAFIT S.p.A.Stato Patrimoniale(euro/000)PASSIVITÀ 31 dicembre 2005 31 dicembre 2004Passività a breve o correnti 263.226 352.693Debiti pagabili entro 12 mesi:- Fornitori 113.985 78.802- Parte corrente mutui passivi e finanziamenti 1.634.351 1.830.299- Imposte 15.283 12.034- Debiti verso controllante 2.614 3.171- Debiti verso collegate 45 135- Altri debiti 84.188 89.736Totale 2.113.692 2.366.870Ratei e risconti passivi 55.641 62.835Totale passività a breve 2.169.333 2.429.705Mutui passivi e finanziamenti 3.162.897 2.642.771TFR 6.571 5.997Fondo rischi ed oneri 16.379 16.839Fondo rischi su crediti 18.076 18.076Totale passività a medio-lungo termine 3.203.923 2.683.683PATRIMONIO NETTOCapitale Sociale 110.000 110.000Riserva legale 5.072 3.670Altre Riserve 78.045 51.415Risultato d'esercizio 19.480 28.032Totale patrimonio netto 212.597 193.117TOTALE PASSIVITÀ E PATRIMONIO NETTO 5.585.853 5.306.505


85BILANCIO RICLASSIFICATO LOCAFIT S.p.A.Conto Economico(euro/000)31 dicembre 2005 31 dicembre 2004Canoni 1.235.076 1.169.125Servizi finanziari 18.599 16.969Proventi finanziari 90.284 72.900Ricavi operativi netti 1.343.959 1.258.994Quote amm.to e minusvalenze- su beni leasing (1.057.080) (1.004.743)Oneri finanziari (192.367) (168.148)Costi operativi (32.927) (30.677)Spese generali di gestione (12.647) (10.424)Costi del lavoro (18.157) (15.560)Quote amm.to su beni gestionali e oneri poliennali (2.902) (2.831)Risultato operativo 27.879 26.611Altri oneri e proventi diversi (1.313) 12.592Risultato prima delle imposte 26.566 39.203Imposte sul reddito (7.086) (11.171)Risultato netto di esercizio 19.480 28.032


86 Bilancio 2005 > Allegati al BilancioRENDICONTO FINANZIARIO LOCAFIT S.p.A.(euro/000)31 dicembre 2005 31 dicembre 2004FONTI DI FINANZIAMENTO:Utile netto di esercizio 19.480 28.032Rettifiche di valore beni leasing 1.054.371 997.300Rettifiche di valore beni uso proprio 78 74Rettifiche di valore immobilizzazioni immateriali 8.305 7.880Accantonamento rischi ed oneri 3.734 3.246Accantonamento indennità fine rapporto 775 734Svalutazione partecipazioni 1.100 348Liquidità netta generata dalla gestione reddituale 1.087.843 1.037.614Assunzione nuovi finanziamenti 875.000 1.345.000Valore netto contabile beni leasing venduti 213.732 192.869Valore netto contabile partecipazioni/titoli venduti 7 51Totale altre fonti di finanziamento 1.088.739 1.537.920TOTALE FONTI DI FINANZIAMENTO 2.176.582 2.575.534IMPIEGHIAcquisto immobilizzazioni tecniche leasing 1.560.602 1.507.457Acquisto immobilizzazioni uso proprio 88 42Acquisizione partecipazioni 99.222 0Incremento spese ed oneri poliennali 9.293 7.397Trasferimento a breve delle quote correnti dei finanziamenti a medio 354.874 1.036.984Utilizzo fondo rischi ed oneri 4.194 2.412Utilizzo fondo indennità di fine rapporto 201 252Utilizzo fondo per rischi finanziari generali 0 17.000TOTALE IMPIEGHI DI LIQUIDITA' 2.028.474 2.571.544AUMENTO/(DIMINUZ.) CAPITALE CIRCOLANTE NETTO 148.108 3.990


87VARIAZIONI DI CAPITALE CIRCOLANTE NETTO DETERMINATO DA:(euro/000)2005 2004Attività a breve:Cassa e banche 299 1.200Crediti verso clienti e diversi (112.903) 8.765Ratei e risconti attivi 340 2.959Totale attività a breve (112.264) 12.924Passività a breve:Banche e finanziamenti (285.415) 16.887Fornitori e debiti diversi 28.988 4.459Imposte 3.249 (1.506)Ratei e risconti passivi (7.194) (10.906)Totale passività a breve (260.372) 8.934AUMENTO/(DIMINUZ.) CAPITALE CIRCOLANTE NETTO 148.108 3.990


88 Bilancio 2005 > Allegati al BilancioSocietà Controllante: Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.(milioni di euro)DATI DI SINTESI AL 31 DICEMBRE 2004 31.12.2004 31.12.2003 DifferenzaDATI ECONOMICIMargine d'interesse 1.329 1.454 -8,60%Totale proventi netti 1.236 1.205 2,57%Margine d'intermediazione 2.565 2.659 -3,54%Totale costi operativi 1.708 1.714 -0,35%- di cui spese per il personale 958 985 -2,74%Risultato operativo 857 945 -9,31%Utile ordinario -24 264Utile d'esercizio -60 116DATI PATRIMONIALITotale attività 77.240 78.634 -1,77%Totale attività di rischio ponderate (RWA) 66.659 65.403 1,92%Impieghi a clientela 55.763 53.817 3,62%- di cui sofferenze nette 1.716 2.018 -14,97%Impieghi in banche 6.802 11.285 -39,73%Titoli di proprietà 5.336 3.602 48,14%Partecipazioni 1.107 1.229 -9,93%Raccolta da clientela 51.415 49.993 2,84%Raccolta da banche 13.904 16.500 -15,73%Prestiti subordinati e strumenti ibridi di patrimonializzazione 2.619 2.524 3,76%Patrimonio di base 4.636 3.551 30,55%Patrimonio di vigilanza 6.777 5.812 16,60%INDICI DI REDDIVITA', EFFICIENZA E DIVERSIFICAZIONER.O.E. 0,0% 3,1%Cost/income (senza ammortamenti) 58,9% 57,7%Cost/income (con ammortamenti) 66,6% 64,5%Comm. nette e altri proventi netti/marg. intermed. 37,2% 34,5%QUALITA' DELL'ATTIVOTotale sofferenze e incagli 2.470 2.794 -11,60%- in rapporto ai crediti a clienti 4,4% 5,2%- percentuale di copertura 51,5% 45,3%Sofferenze 1.716 2.018 -14,97%- in rapporto ai crediti a clienti 3,1% 3,8%- percentuale di copertura 58,0% 48,4%Partite incagliate 754 776 -2,84%- in rapporto ai crediti a clienti 1,4% 1,4%- percentuale di copertura 24,6% 34,6%INDICI DI PATRIMONIALIZZAZIONETier 1 ratio 7,06% 5,43%Coefficienti di solvibilità 10,71% 9,26%DATI DI STRUTTURADipendenti di fine periodo 15.689 15.632 0,36%Numero sportelli 710 706 0,57%- di cui in Italia 706 701 0,71%Numero di Bancomat (ATM) 1.263 1.266 -0,24%Numero POS 18.500 19.000 -2,63%INFORMAZIONI SUL TITOLO BNLNumero totale di azioni 3.026.585.179 2.211.663.643 36,85%- di cui ordinarie 3.003.386.848 2.188.465.312 37,24%Chiusura BNL ord. (euro) 2,19 1,90 15,26%Capitalizzazione di borsa (mln euro) 6.633 4.186 58,46%


89PROSPETTO DELLE ATTIVITÀ E DELLE PASSIVITÀIN ESSERE NEI CONFRONTI DELLA SOCIETÀ PARTECIPATALOCATRICE ITALIANA S.P.A.(euro/000)ATTIVO 31 dicembre 200580. Partecipazioni in imprese del gruppo 2.580130. Altre attività 0TOTALE DELL'ATTIVO 2.580PASSIVO50. Altre passività 1TOTALE DEL PASSIVO 1PROSPETTO DEI COSTI E DEI RICAVI DELL’ESERCIZIORIVENIENTI DAI RAPPORTI CON LA SOCIETÀ PARTECIPATALOCATRICE ITALIANA S.P.A.(euro/000)COSTI 31 dicembre 200540. Spese amministrative 742TOTALE COSTI 742RICAVI70. Altri proventi di gestione 209TOTALE RICAVI 209


90 Bilancio 2005 > Allegati al BilancioSocietà partecipata: Locatrice Italiana S.p.A.Progetto di Bilancio al 31 dicembre 2005Stato Patrimoniale(euro/000)ATTIVO 31.12.2005 31.12.2004 DifferenzaB) ImmobilizzazioniI. Immateriali4) Concessioni, licenze, marchi e simili 3 6 (3)7) Altre 73 126 (53)Totale 76 132 (56)II. Materiali4) Altri beni 15.091 11.993 3.098Totale 15.091 11.993 3.098Totale immobilizzazioni 15.167 12.125 3.042C ) Attivo circolanteII. Crediti1) Crediti verso clienti- entro l'esercizio 537 586 (49)- oltre l'esercizio 30 30 0567 616 (49)3) Cred. verso imprese collegate 57 49 84) Cred. verso controllanti 682 1.023 (341)4-bis) Crediti tributari- entro l'esercizio 1.474 1.176 2985) Crediti verso altri- entro l'esercizio 422 321 101- oltre l'esercizio 5 5 0427 326 101Totale 3.207 3.189 17IV. Disponibilità liquide1) Depositi bancari e postali 10 1 93) Denaro e valori in cassa 2 0 2Totale 12 1 11Totale attivo circolante 3.219 3.190 28D ) Ratei e Risconti1) Ratei attivi 11 14 (3)2) Risconti attivi 204 39 165Totale ratei e risconti 215 53 162TOTALE ATTIVO 18.601 15.368 3.232


91Società partecipata: Locatrice Italiana S.p.A.Stato Patrimoniale(euro/000)PASSIVO 31.12.2005 31.12.2004 DifferenzaA) Patrimonio NettoI - Capitale sociale 2.580 2.580 0IV - Riserva legale 13 4 9VII - Altre riserve 0 13 (13)VIII - Utile (Perdita) portati a nuovo (37) (240) (203)IX - Utile (Perdita) dell'esercizio 303 199 104Totale patrimonio netto 2.859 2.556 (103)C) Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato 2 2 0D) DEBITI4) Debiti verso banche- entro l'esercizio 750 2.877 (2.127)- oltre l'esercizio 12.427 8.742 3.68513.177 11.619 1.5587) Debiti verso fornitori 1.879 521 1.35810) Debiti v/società collegat 0 0 011) Debiti v/società controllanti 0 30 (30)12) Debiti tributari- entro l'esercizio 158 34 124158 34 12413) Debiti v/istituti previdenziali 6 90 (84)14) Altri debiti- entro l'esercizio 19 12 7- oltre l’esercizio 43 42 162 54 8Totale debiti 15.282 12.348 2.934E) RATEI E RISCONTI1) Ratei passivi 45 50 (5)2) Risconti passivi 413 412 1Totale ratei e risconti 458 462 (4)TOTALE PASSIVO E NETTO 18.601 15.368 2.833CONTI D'ORDINE E DI GARANZIA- Ordini a fornitori 238 59 179- Fidejussioni a garanzia 134 109 25- Depositanti titoli in garanzia 0 57 (57)TOTALE CONTI D'ORDINE E DI GARANZIA 372 225 147


92 Bilancio 2005 > Allegati al BilancioSocietà partecipata: Locatrice Italiana S.p.A.Conto Economico(euro/000)31.12.2005 31.12.2004 DifferenzaA) Valore della produzione1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni 6.488 5.507 9815) Altri ricavi e proventi 355 399 (44)Totale valore della produzione 6.843 5.906 937B) Costi della produzione7) Costi per servizi (1.762) (1.411) (351)8) Costi per il personalea) salari e stipendi (79) (46) (33)b) oneri sociali (24) (13) (11)c) trattamento di fine rapporto (5) (2) (3)e) altri costi (4) (4) 0(112) (65) (47)10) Ammortamenti e svalutazionia) amm.to immobilizzaz. immateriali (56) (59) 3b) amm.to immobilizzaz. materiali (2.824) (3.158) 334d) svalutazione dei crediti dell'attivocircolante e disponibilità liquide (15) (10) (5)(2.895) (3.227) 33214) Oneri diversi di gestione (625) (453) (172)Totale costi della produzione (5.394) (5.156) (238)Differenza tra valore e costi della produzione 1.449 750 699C) Proventi e oneri finanziari16) Altri proventi finanziarid) proventi diversi dai precedenti 17 17 017 17 017) Interessi e altri oneri finanziari (311) (245) (66)Totale proventi e oneri finanziari (294) (228) (66)E) Proventi e oneri straordinari20) Proventi straordinaria) plusvalenze 59 4 55b) proventi diversi 65 1 64124 5 11921) Oneri straordinaria) minusvalenze (773) (300) (473)b) oneri diversi (52) 0 (52)(825) (300) (525)Totale delle partite straordinarie (701) (295) (406)Risultato prima delle imposte 454 227 22722) Imposte sul reddito dell'esercizio (151) (28) (123)26) Utile (Perdita) dell'esercizio 303 199 104


Bilancio


Relazionedel Collegio Sindacale


96 Bilancio 2005 > Relazione del Collegio SindacaleRELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALEAi sensi dell’art. 153 D.Lgs. 58/98 e dell’art. 2429 c.c.Signori Azionisti,il progetto di bilancio che il Consiglio di Amministrazione sottopone alla Vostra approvazionecostituisce nelle sue diverse componenti la rappresentazione sintetica dell’attività svoltadalla Vostra Società nell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2005.Detto bilancio è stato trasmesso nei termini al Collegio unitamente alla Relazione sullaGestione.In tale contesto la presente relazione dà atto delle attività espletate dal Collegio Sindacaledi Locafit S.p.A. nell’esercitare il controllo di pertinenza durante l’esercizio.La Vostra Società è controllata rilevante di B.N.L. S.p.A. – emittente azioni quotate nellaBorsa italiana – a tenore di quanto disposto dal D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 in tema direvisione dei Gruppi. Conseguentemente, a norma dell’art. 165, il compito di controllosulla contabilità e sul bilancio sono affidati alla società di revisione Reconta Ernst & YoungS.p.A., alla cui relazione Vi rinviamo.Nello svolgere la propria attività durante l’anno 2005, l’Organo di controllo si è ancora riferitoagli indirizzi proposti nei “Principi di comportamento nelle società controllate da societàquotate nei mercati regolamentati”, documento emanato il 19 ottobre 2000 dalConsiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti. Naturalmente tali indirizzi sono stati seguitinel rispetto del quadro normativo di riferimento e quindi del Codice Civile, della LeggeBancaria e delle istruzioni della Banca d’Italia e delle leggi di inerenza. In particolare ilCollegio:• ha preso parte alle 25 riunioni del Consiglio di Amministrazione, nelle quali si è rilevatoun adeguato confronto di opinioni fra i singoli intervenuti ed ha accertato che le deliberazioniivi assunte fossero conformi alla legge e rispettose dello Statuto; ha altresìpartecipato ad 1 Assembea sociale tenutesi nel corso dell’esercizio;• ha intrattenuto colloqui con i responsabili delle funzioni centrali; gli assetti organizzatividella Società non hanno avuto nel corso dell’esercizio innovazioni né modifiche anchein relazione alla loro idoneità.Il Collegio Sindacale, per la sua parte, condivide tale idoneità dell’organizzazione aziendaleavendola riscontrata idonea allo svolgimento delle proprie funzioni;• ha intrattenuto incontri periodici con la società di revisione Reconta Ernst & Young S.p.A.,nei quali si è dato luogo a scambi di informazioni e orientamenti; il Collegio ha potutoverificare la continuità del lavoro svolto dalla società di revisione sui controlli contabili;• ha segnatamente seguito le particolari fasi che hanno marcato la vita sociale nel periodo,quali le operazioni infragruppo - né atipiche né inusuali; ha inoltre condiviso i progettiin corso nell’ambito dei quali sono proseguiti – con la partecipazione di consulentiesterni – i cantieri per l’approfondimento delle tematiche relative agli I.A.S., all’attribuzionedi rating alla clientela in funzione di Basilea II, alla mappatura dei processi internie dei rischi operativi ed alla predisposizione infine del modello organizzativo legge231/2001;• ha controllato l’adeguatezza e l’efficienza del sistema di controllo interno riscontrando,l’idoneità delle singole funzioni nell’interpretare e rappresentare comportamenti e fattigestori;


97• ha periodicamente monitorato l’andamento delle operazioni di cartolarizzazione in essere;• ha vigilato sulla continuità e compiutezza del flusso di comunicazioni ed informazioni,anche contabili, intervenuto – nella duplice direzione di impulso – fra Locafit S.p.A. e laCapogruppo;• ha verificato con continuità il flusso delle segnalazioni inviate dalla Società alla Bancad’Italia in materia di vigilanza prudenziale, di segnalazione alla Centrale Rischi e disegnalazioni anti-usura al S.I.S.C;• ha verificato la corretta applicazione delle disposizioni normative in tema di antiriciclaggio- effettuando anche verifiche a campione;• ha esaminato a campione le delibere concernenti pratiche di leasing per accertare chele determinazioni assunte dai singoli delegati rispettassero i poteri concessi, in via direttao derivativa , dalla Delega Organica.Considerato tutto quanto sopra – preso atto della lettera di certificazione della RecontaErnst & Young S.p.A. rilasciata in data 6 marzo 2006 – il Collegio Sindacale condivide laproposta di bilancio chiuso al 31 dicembre 2005 che il Consiglio di Amministrazione sottoponeall’Assemblea, la relativa Relazione sulla Gestione nonché la destinazione dell’utiledi esercizio.Rammentiamo infine che il Collegio Sindacale scade con l’approvazione del presentebilancio e nel ringraziarVi per la fiducia accordataci Vi invitiamo a provvedere alla nominadel Collegio per il triennio 2006 – 2008.Milano, 15 marzo 2006IL COLLEGIO SINDACALEProf. Tommaso Di Tanno - PresidenteDott. Michele Carpaneda - Sindaco EffettivoDott. Sergio Scibetta - Sindaco Effettivo


Bilancio


Relazionedella Società di Revisione


100 Bilancio 2005 > Relazione della Società di Revisione


101


102 Bilancio 2005 > Deliberazioni dell’Assemblea OrdinariaDeliberazioni dell’Assemblea Ordinaria del 3 aprile 2006L’Assemblea della società, riunitasi sotto la presidenza del Dott. Ademaro Lanzara, ilgiorno 3 aprile 2006 ha deliberato:1. di approvare il bilancio dell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2005, così comepresentato dal Consiglio di Amministrazione e di destinare l’utile di esercizio di€ 19.479.982,70 secondo la ripartizione proposta dal Consiglio di Amministrazionee precisamente:a riserva legale € 974.000,00a riserva straordinaria € 18.505.982,702. di conferire l’incarico per la revisione del bilancio e le verifiche contabili ai sensidell’art. 165, D.Lgs. 24.2.98, N. 58 e successive modificazioni, per il periodo 2006-2011 alla Società “Deloitte & Touche SpA”;3. di nominare i componenti il Collegio Sindacale per il triennio 2006-2008 i signori:- Presidente: Prof. Tommaso Di Tanno;- Sindaci Effettivi: Dott. Michele Carpaneda e Dott. Sergio Scibetta;- Sindaci Supplenti: Dott. Stefano Grossi e Dott. Andrea Urbani;4. di aumentare da 6 a 7 il numero dei componenti il Consiglio di Amministrazione sinoalla conclusione del mandato 2004-2006;5. di nominare Consigliere della società il Dott. Riccardo Lupi.


103Organi sociali(dopo l’assemblea ordinaria del 3 aprile 2006)Consiglio di ADEMARO LANZARA PresidenteAmministrazione NICCOLO’ PANDOLFINI Vice PresidenteLUIGI MENEGATTIAmministratore DelegatoALESSANDRO MAIDAConsigliereMARCO GIOVACCHINIConsigliereEUCLIDE FURIAConsigliereRICCARDO LUPIConsigliereCollegio Sindacale TOMMASO DI TANNO PresidenteSERGIO SCIBETTASindaco effettivoMICHELE CARPANEDASindaco effettivoSTEFANO GROSSISindaco supplenteANDREA URBANISindaco supplente


Finito di stampare nel mese di Giugno 2006Presso lo Stab. Tipolit. Ugo Quintily S.p.A. - Roma

More magazines by this user
Similar magazines