Aprile - Ilmese.it

ilmese.it

Aprile - Ilmese.it

EconomiaPoste Italianespedizione in abb.postale DL 353/2003(conv. in L il27/02/2004 n. 46)art. 1 comma 1. DCBParman. 15aprile 2010in edicola a € 0,50Il fascinodell’immagineDal 30 aprile spazio alla fotografia con la V edizione di Fotosintesie le opere di Lottie Davies, Alexander Gronsky e Jehsong BaakB0900310MusicaAl Politeama c’èCarmen Consoliin concerto[1] marzo 2009 IL MESE MAGAZINEPrimo pianoLiberazione, tanteiniziative per unastoria da raccontareEventiDal 16 aprile c’èla XII Settimanadella Cultura


quando l'arte e di modacentro storico DIPARMA24 APRILEore 17-24400ARTISTIin stradaCONCERTIESPOSIZIONI PERFORMANCEFANTASYLABORATORIInoltre installazionidi moda, aperturastraordinaria diMuseo GlaucoLombardi,Pinacoteca Stuart,Castello deiBurattini-MuseoGiordano Ferrari,Teatro Regio,Palazzo dellaRiserva (PosteCentrali). Negoziaperti fino alle 24SPONSOR UNICOdella giornatadanza writersComune di ParmaAssessorato Benesseree Creatività GiovanileInfo: BoulevArt Tel. 0521 251848info@boulevartparma.it www.boulevartparma.itAssociazione Imprese Commercio e TerziarioP A R M A


B090031068Sommariop. 4p. 6p. 8p.9p.10p.12p.14SpettacoliPrimo pianoDal 30 aprile all’8 maggiola V edizione di FotosintesiMusicaCarmen Consoli è in concertoal PoliteamaLiricaUltimo appuntamentocon Manon LescautSpecialeTutti gli appuntamenti dellaSettimana della culturaTeatroAi Filodrammatici“L’aggancio” di AtirCinemaArrivano i documentaridi “Doc in Tour”IncontriIl Baciccia festeggiatre anni di attivitàp.16p.20p.22p.24p.26p.28p.30In calendarioAttualitàPrimo piano25 aprile, tante le storieda raccontareCittà che cambiaPresentato il progetto perla realizzazione dell’HospiceSocietàAperta una casa d’accoglienzaper donne in difficoltàEconomiaIn arrivo 720mila euroa sostegno del commercioProvinciaA Carpaneto presentatoil Bilancio di età mandatoIl PersonaggioIntervista a Davide Lenarduzzidirettore generale di PiacenzaExpoEconomia [1] marzo 2009 IL MESE MAGAZINE n° 15 aprile 2010Poste Italianespedizione in abb.postale DL 353/2003(conv. in L il27/02/2004 n. 46)art. 1 comma 1. DCBParman 1 5aprile 1i n e i l a € a 0 , 5 010ISSN: 2036 - 2536Aut. tribunale di Parma n.2del 5.2.2009EditoreEdicta p.s.c.r.l.via Torrente Termina, 3/b – PARMAN° iscrizione al ROC: 9980Registrazione ISSN: 1592-6230In copertina: “Quints” di Lottie DaviesRedazionevia Torrente Termina 3/b – PARMATel. 0521251848Fax 0521907857e-mail: piacenzamagazine@edicta.net24Direttore responsabileSimone Simonazzisimonazzi@edicta.netArt directorPietro Spagnulospagnulo@edicta.netGraficaManuela Rinieririnieri@edicta.netCoordinamento editorialeErika Varesivaresi@edicta.net2830Buono acquisto. Consegnail coupon in edicolae ritira la tua copia.Valido fino al31 dicembre 2010PER L’EDICOLANTE: DA RESTITUIRE ALL’AZIENDADI DISTRIBUZIONE GIORNALIwww.ilmese.itwww.edicta.net4RedazioneMassimo Capuccini, Erika VaresiHanno collaboratoEleonora Bellomi, Valentina Bagarelli,Matteo Caffarelli, Francesca DiMarco, Alessia Fermi, GiacomoFossa, Valentina Mangia, FlaviaMarceddu, Luca Rossi, AriannaSeminara, Alessandro TrentaduePubblicità e abbonamentiTel. 0521921346/921755Elena Benedini, Lina Carollo,Cristina Cattani, Alessio Dondi,Gianluca Gala, Maria Lombardi,Maria Carla MagniTiratura 8.000 copieChiuso in tipografia il 24/03/2010


Eventi Primo PianoL’immagineal potereDal 30 aprile al 9 maggio c’èFotosintesi. Cinque luoghi espositiviospiteranno le opere di dodiciautori nazionali ed internazionaliDI Flavia marcedduSogno o son desto? Quantevolte si siamo posti questadomanda davanti a sogni cosìverosimili da confondersi conla vita vera e una volta apertigli occhi ci siamo scontratiperò con una realtà che a voltefa più paura degli incubi.Terribili incubi che silenziosamentehanno turbato i nostriALEXANDER GRONSKYsogni dell’infanzia e che nonci hanno abbandonato neanchenell’età adulta, il sogno eil surreale che si mescolano insiemeper dare vita a paesaggiincantati o inquietanti scenari:questo il tema di Fotosintesi, ilfestival della fotografia, giuntoormai alla V edizione, che dal30 aprile al 9 maggio si svolgeràa Piacenza.Curata da Annamaria Belloni eVincitore del premio internazionale di fotografia Aperture Portafolio 2009,il premio che vuole individuare le tendenze della fotografia contemporanea,vincitore del concorso per giovani fotografi indetto dalla Linhof, l’estone AlexanderGronsky è sicuramente uno dei più interessanti giovani fotografi sulpanorama internazionale che per la prima volta espone i suoi lavori in Italia.Nei sue foto crea quasi un disegno astratto di figure che popolano un ambienteillimitato reso bianco e immacolato dalla neve che copre ogni rumoree nasconde ogni disordine. E la natura, placida e composta, resta indifferenteal rumore degli uomini: il passaggio dell’uomo e i segni che lascia vengonoattenuati dalla vastità delle superfici.Marco Rigamonti, la rassegna,quest’anno dal titolo “Sogno oson desto”, coinvolgerà, comenelle precedenti edizioni, tantiautori provenienti da tutto ilmondo, giovani e affermati, chenelle loro opere hanno affrontatoda vari punti di vista il temadell’onirico senza però tralasciarela realtà; autori che con l’avventodel digitale hanno avutola possibilità di sperimentare evalorizzare l’aspetto creativosenza dimenticare le tecnichetradizionali con scatti in analogico.Tra gli autori presenti:il giovane Marco Garofano chenelle sue foto scruta i lati più omeno oscuri della sua personalitàe del modo di vedere il mondoche gli appartiene; l’evanescenzae leggerezza dei lavoridi Mauro Alberti; l’esploratoredegli angoli bui dell’esistenzaumana Ettore Moni; la ricercadel romano Chris Rain, vincitoredel premio fotosintesi al Si Festdi Savignano, di una dimensio-Tra gli spazi espositivicoinvolti PalazzoFarnese e la GalleriaRosso Tizianone spazio-temporale della realtà;il tentativo di salvare debolitracce di esistenze invisibiliimmortalate dall’argentino SebaKurtis, Roberto Salbitani che neisui lavori esprime proprio unaparticolare idea della fotografiavista come terapia “consolatricebenedetta dei conflitti e deidissidi suscitati dall’impatto conla realtà”; la giovanissima fotografafrancese Noemie Goudal icui scatti vengono regolarmentepubblicati dalla rivista Vogue el’italiana Chiara Rame, che guardandoai margini della scena, fanascere nuovi racconti e trovasignificati magari imprevedibili eirreali, ma ad ogni modo assolu-[4] aprile 2010 IL MESE PIACENZA


CulturaEVENTI1 maggio, ore 18Mongibeldi Roberto SalbitaniTra gli eventi collaterali dellarassegna fotografica sabato1°maggio, alle 18, verrà presentatoil libro fotografico Mongibeldi Roberto Salbitani cheracchiude suggestive immaginicatturate sulle pendici dell’Etnada Salbitani con l’ausilio di altricinque fotografi.4 maggio, ore 21Il collezionismotamente possibili.La V edizione di Fotosintesisarà l’occasione per ammiraregli scatti, esposti per la primavolta in Italia, di tre tra i più interessantifotografi sulla scenainternazionale, pluripremiati,molto conosciuti ed apprezzatiall’estero: l’inglese Lottie Davies,il russo Alexander Gronskye il koreano Jehsong Baak.Il festival coinvolgerà veramentetutta la città infatti le mostreavranno luogo in diversi prestigiosispazi espositivi cittadinia cominciare dal Nuovospazioartecontemporanea, lo SpazioRosso Tiziano, il Laboratoriodelle arti, le Scuderie Biffi e, ovviamente,Palazzo Farnese.L’inaugurazione sarà venerdì 30aprile dalle ore 17 alle 19 nellegallerie e dalle 19 alle 21 a PalazzoFarnese.Per facilitare la visita a tutte leesposizioni sarà attivo un ser-vizio bus-navetta per il collegamentogratuito tra le gallerie.Ma Fotosintesi 2010 non saràsolo esposizioni fotografiche masono tanti gli eventi collaterali inprogramma: incontri con gli autori,presentazione di libri fotograficie proiezioni.Tutte le informazioni sugli autori,le opere e le varie iniziativeconnesse al festival sono presentisul sito www.fotosintesipiacenza.itSilvana Turzio, docente universitaria,pubblicista e curatrice dimostre in Italia e all’estero, sarà aFotosintesi martedì 4 maggio peraffronterà il tema del collezionismofotografico in Italia. L’ingressoall’incontro è libero.Jehsong Baak“Alcune persone imparano la chitarra o un atto del dramma scolastico al finefuggire momentaneamente e di sperimentare l’intensità e la magia. Io imparaia scattare fotografie”. Una vita per la fotografia quella del coreano Jehson Baakche presenta le suo opere per la prima volta in Italia. Fotografo nato con la valigia,dalla Corea, all’America fino alla Francia, Parigi, dove vive e lavora tutt’ora,Jehson Baak, non vaga per il mondo per vedere cosa c’è fuori, ma per trovareciò che è dentro di se, e tenta, con i suoi lavori, di rompere lo stereotipo e lageneralizzazione che la fotografia è il riflesso della realtà. I suoi scatti infattiriflettono ricordi passati e presenti come in un lungo viaggio senza fine di cuiogni fotografia riesce a tracciarne il percorso.Lottie daviesIn anteprima in Italia arriva la “brillante fantasia” della fotografa inglese LottieDavies vincitrice, nel 2009, del concorso fotografico indetto dalla National PortraitGallery di Londra. La fotografia intesa come un’opera d’arte da costruirenei lavori della Davies, che per le sue opere trae spunto da storie e raccontipersonali reali ma soprattutto immaginari, ricordi lontani, sensazioni, sogni edincubi che angosciano l’infanzia di ognuno di noi. “I nostri ricordi sono partedella raccolta di storie umane e utilizzandoli come fonte di ispirazione per lemie immagini spero che ci incoraggiano a dirci qualcosa di più su noi stessi”afferma la fotografa che per i suoi lavori attinge a piene mani anche nella pitturaclassica e moderna, nel cinema e nei mondi immaginari della letteratura.IL MESE PIACENZA aprile 2010 [5]


MusicaIn UscitaUnder Great WhiteNorthern LightsWhite StripesXL Recordings 2010I mondiali dicalcio sono alleporte e, giustamente,Jack eMeg White tornanosul mercato.Questa volta conun doppio cd live che si preannunciatutto da ascoltare. Ovviamentenella tracklist non manca SevenNation Army. PER SEGUACIPlastic BeachGorillazParlophone 2010Per chi ha sempreguardato consospetto l’avventuracollaterale diDamon Albarn, ègiunto il momentodi rompere gli indugi: il nuovoalbum dei Gorillaz definisce conprecisione un sound fatto di popelettronico con influenze world. Sevi piace il genere... NON BLURFrancis&FrancisFrancis&FrancisNotawonderboy 2010Per la serie “inItalia di talentoce n’è eccome”ecco il primo cddel trio parmigiano/mantovano.Sonorità rockabilly,nostalgia per Elvis e tantatanta energia per nove pezzi originaliassolutamente da ascoltare.PROVARE SENZA TIMORIAin’t No GraveJohnny CashAmerican Recordings 2010Sesto e ultimovolume di registrazionie outtakedal genialemusicista americano.Se nonconoscete JohnnyCash e non amate il country corretead ascoltare la sua versione di Hurtdei Nine Inch Nails e poi acquistatequesto disco senza indugi. OSAREElettra, la “cantantessa”sbarca al PoliteamaLunedì 12 la Consoli presenterà il nuovo album con un set acusticoDI MATTEO BIANCHICambia il contesto, cambianogli ingredienti musicali, cambianole sonorità, ma, come inuna delle più semplici proprietàmatematiche, il risultato noncambia. Carmen Consoli arrivaa Piacenza lunedì 12 aprile alTeatro Politeama per il concerto“Elettra”, che raccoglie in chiaveacustica i maggiori successidella “cantantessa”, accanto ainuovi tratti dall’omonimo albumuscito a fine 2009.Ancora una volta è un personaggiodella mitologia classicaad ispirare il nuovo album diCarmen Consoli e ad esso è dedicatoanche il suo tour teatrale,un concerto con il quale Carmenindaga diversi aspetti del mitogreco, ma anche ritrae personaggifemminili inediti: eroinaborghese, pazza sanguinaria,matricida, vittima e assassina.Elettra diventa dunque un espedienteper interrogarsi sui millevolti dell’amore: materno, filiale,carnale, promiscuo, fedele espirituale. Alla complessità deitemi corrisponde una ricchezzadi spunti artistici: sul palco nonsolo chitarre e batteria, ma archie percussioni; un’attenta ricercascenografica, di luci e costumiLive il 17 ci sono Davide Rocchi e Chiara TONDINIMilestone, una seratatra danza e jazzNon accenna a placarsi la febbrileattività musicale al Milestone.Con ancora nelle orecchie l’ecodelle note di Brad Mehldau che hasostanzialmente chiuso il PiacenzaJazz Fest, i primi tre giorni diaprile sono caratterizzati da altrettantiappuntamenti con il GiovanniGuerretti Trio (giovedì), Mr. LuckyReunion (venerdì) e Jam perEmergency (sabato). Ma il piattoforte di questo mese arriva sabato17 aprile con un inedito spettacolotra jazz e danza. Chiara Tondini,insieme a Davide Rocchi e alle ragazzedi “Corpo unico” di EuropaTeatri (Parma), in un luogo magicodove la dimensione spazialecompleterà il concerto.Negli anni, la Consoli ha seguitoun percorso che l’ha portataa contaminare sempre di più ilsuo pop d’autore fortemente influenzatodal rock d’oltreoceano(un sound che negli anni Novantaha sprigionato la sua ondae quella temporale si fonderannoper creare relazioni di movimentiliberamente improvvisati con isuoni swing, ritmati e funkeggiantidel quartetto jazz che vedrà GianniAzzali al sax, Erminio Cella alpianoforte, Michele Mazzoni albasso elettrico e Luca Mezzadrialla batteria. Il ritmo, essenza dellamusica e il movimento, essenzadella danza, saranno insiemecome libera espressione di uncorpo in azione, creativo, senzaschemi, accessibile a chiunque.Giovedì 22 si torna ad un ascoltopiù “classico” con il Contro Trio diSergio Orlandi (tromba e flicorno),Marco Ricci (contrabbasso) e StefanoBertoli (batteria e percussioni).Brani originali e rivisitazioni distandard in cui abbattere gli schemiritmici e canonici passando avolte la linea di confine del freejazz. Le percussioni usate comecolore e arricchimento melodico,danno al trio quella sonorità chepotremmo definire tipica dell’ormaiaffermato jazz europeo, dovela ricerca dei suoni e dell’avanguardiasostituisce in parte il fraseggiotipico dell’hard bop.Info: 0523.579034[6] aprile 2010 IL MESE piacenza


d’urto dal suo principale epicentro:Seattle) con le passioni e lasensibilità di una musicista cresciutaa Catania, dove gli echieuropei incontrano la tradizionemediterranea, i suoni del mediooriente, dell’Africa (al Valli laConsoli “duetterà” in video conAngelique Kidjio), il folklore delleradici siciliane (come si puòascoltare nell’ultimo album del2009, “Elettra”) e, naturalmente,la poesia. La Cantantessaè fin dai suoi esordi una dellepenne più felici e meno scontatedell’italico panorama musicale,una sensibilità tutta femminile,diretta, puntata sui sentimenti,l’amore, l’amicizia, i drammidell’esistenza e del mondo.Ecco perché il teatro è il luogoideale per accogliere l’anima piùacustica ed intimista di CarmenConsoli. I biglietti sono in venditasul circuito Vivaticket.it, nelleprevendite abituali di Piacenza eCremona e tutti i giorni presso lacassa del Politeama di Piacenza.I prezzi saranno così distribuiti:38 euro + 4 euro di prevenditaper la platea e 27 euro +3 eurodi prevendita per la galleria.Info: 0523.579034Cristiano De André, figlio d’arte,compositore e cantautore con settealbum all’attivo rende omaggioal padre Fabrizio nello spettacolo“De André canta De André”, in programmamartedì 20 aprile al TeatroPoliteama di Piacenza. Ripercorrendoil repertorio musicale e la storiainedita del padre attraverso la suavoce e i suoi occhi di figlio, presentauno show con un’anima rock edFIGLI D’ARTEE martedì 20 al Politeama c’è Cristiano De Andréuna più acustica e intimista.Cristiano mostreràtutta la sua abilità di musicistapolistrumentistasuonando di tutto: dallachitarra al bouzouki, dalviolino al pianoforte etastiere. Sul palco saràaccompagnato da quattro musicisticoordinati da Luciano Luisi, già arrangiatoredi Zucchero e Ligabue.La regia è curata da PepiMorgia, già regista di tuttigli spettacoli di Fabrizio.Il progetto è prodottoda Bruno Sconocchia eMichele Torpedine cheritornano a collaborareinsieme dopo eventi storicicome “Vanoni Paoli Insieme”,tour di Zucchero “Sugar” Fornaciarie Pooh. Info: 0523.328672ra sostenuta dal Ministero per iBeni e le Attività Culturali. Perquanto riguarda il mese di aprileil 24 è in programma all’OratorioS. Cristoforo alle ore 21 il TrioNobis, costituito da due flautistied un violoncellista, che interpreterannoletteratura strumentaledi Haydn, Henze, Hoffmeistere Bartòk. Il 30 aprile sempreall’Oratorio S.Cristoforo ore 21,si terrà il concerto del BibienaEnsemble che si presenterà conun repertorio di letteratura struappuntamentiil 24 è in programma il Trio Nobis con musiche da Haydn a BartòkBibiena Art Festival, ad aprile due concertiPRESTITIIl 27 marzo 2010 ha presoil via il BAF-Bibiena Art Festival2010-con una serie di appuntamentiche ci accompagnerannonella prima parte della primaverafino al 19 giugno prossimo attraversola proposta di iniziativemusicali, incontri letterari e mostredi pittura che sono state organizzatedal Gruppo StrumentaleCiampi in collaborazione conProgetto Musica e Spazio RossoTiziano. La manifestazione fa partedella XII Settimana della Cultu-A TUTTE LE CATEGORIEPiacenza - Corso Vittorio Emanuele, 97 - Tel 0523 305864mentale di Bach. “Lo scopo dellamanifestazione - come affermaValentino Ermacore Responsabiledell’esecuzione - è quello dioffrire al pubblico la possibilitàdi ascoltare un repertorio anticoeseguito con criteri filologici inuno spazio architettonico adeguatoe agli esecutori il migliorstimolo a entrare nel giusto spiritointerpretativo”. Per maggioridettagli sui singoli eventi è possibileconsultare il sitowww.gruppociampi.com.da 2.000a 50.000 euroIL MESE IL MESE PIACENZA PIACENZA settembre aprile 2009 2010[7]


Eventi LiricaAmarilli Nizzasarà ManonL’opera di Puccini conclude dal 23al 27 aprile la stagione Lirica delMunicipale di PiacenzaDI William FrattiManon Lescaut, primo grande successo del genio di Giacomo Puccini,in scena il 23, 25 e 27 aprile con anteprima il 22, conclude la StagioneLirica 2009-2010 del Teatro Municipale di Piacenza, organizzata dallaFondazione Toscanini. Sul palco potremo ascoltare Amarilli Nizza che,nel ruolo della protagonista spiega: “Nonostante mi sia imbattuta in questaeroina solo due volte, nel 2007 a Trieste con la direzione di DanielOren e nel 2009 a Nizza guidata dalla bacchetta di Alberto Veronesi,è sicuramente uno dei personaggi di cui sono innamorata, soprattuttoper le sue qualità estremamente reali e umane”. “Come mia abitudineho dato molta importanza allo scavo psicologico di Manon, cercandodi trasmetterne il carattere attraverso intenzioni vocali ben definite, dallatristezza iniziale nell’intraprendere un viaggio che la sta conducendoalla vita monastica, all’ingenuità con la quale affronta l’incontro con DesGrieux, che rappresenta l’amore fresco e inaspettato, e con Geronte cheinvece è corruzione pura. Nella scelta tra bene e male Manon dimostraun’indubbia positività d’animo cadendo tra le braccia dell’amore, ma lavenalità del fratello Lescaut la conduce inevitabilmente al baratro. RapidamenteManon si trasforma in una persona cinica, dura e arrabbiata conse stessa, ma estremamente fragile e dolce nei momenti nostalgici, fino aperdere la lucidità al riaccendersi della passionalità al successivo incontrocon Renato, fino al tragico finale”. Amarilli Nizza, già interprete delle piùimportanti eroine pucciniane, possiede importanti doti drammaturgiche,che abbinate ad una salda tecnica vocale le permettono di portare inL’Orchestra Regionaledell’Emilia-Romagnaè diretta da GianlucaMartinenghiscena i ruoli più intensi del panoramaoperistico. “Il personaggio diManon è sfaccettato ed occorreesprimerne la varietà attraverso lavoce e i colori, che assumono unarilevanza fondamentale. Ci sonomomenti davvero drammatici e carichidi emotività, altri più lirici edelegiaci, ma la vocalità deve esserecomunque al servizio dell’interpretazione. Questa ragazza giovaneed istintiva, che cade continuamente in errore, si riscatta nel terzo atto,dimostrando a caro prezzo di comprendere l’importanza dell’amore adiscapito della ricchezza e il finale quarto funge da momento catartico.Adoro Manon Lescaut – conclude l’artista – e spero con tutto il cuore diriuscire a esprimere i miei sentimenti al meraviglioso pubblico piacentinoche amo immensamente”. Accanto ad Amarilli Nizza saranno WalterFraccaro nei panni dello studente Renato Des Grieux, José Fardilha inquelli del fratello Lescaut e Alessandro Spina nelle vesta del tesoriereGerente di Ravoir, affiancati tra gli altri da Andrea Giovannini e FedericaCarnevale. L’Orchestra Regionale dell’Emilia-Romagna della FondazioneArturo Toscanini è diretta da Gianluca Martinenghi, mentre lo spettacoloproveniente dal Teatro Massimo di Palermo è firmato da Pier FrancescoMaestrini, con scene di Fiorella Mariani e costumi di Davide Walker.Info: 0523.492251Appuntamenti la stagione al Municipale prevede il 9 aprile il concerto di Ottavio DantoneIl Clavicembalo da Bach a HaydnDI MATTEO CAFFARELLILa stagione di Concerti alMunicipale prevede per la seratadel 9 aprile, alle 20.30, unevento interamente dedicatoal clavicembalo, con il maestroOttavio Dantone. Diplomato inorgano e clavicembalo al Conservatorio“G. Verdi” di MilanoDantone ha intrapreso giovanissimola carriera concertistica,dedicandosi fin dall’inizio allostudio e al costante approfondimentodella musica antica, segnalandosipresto all’attenzionedel pubblico e della critica. Nel1985 ha ottenuto il premio dibasso continuo al ConcorsoInternazionale di Parigi e nel1986 è stato premiato al ConcorsoInternazionale di Bruges(due dei concorsi di clavicembalopiù importanti del mondo),primo italiano ad aver ottenutotali riconoscimenti a livello internazionalein ambito clavicembalistico.Dal 1996 è il direttore musica-le dell’Accademia Bizantina diRavenna. Moltissime le registrazioniradiofoniche e televisive inItalia e all’estero, nonché quellediscografiche sia come solistache come direttore, per le qualiha ottenuto prestigiosi premie riconoscimenti dalla criticainternazionale. Per l’appuntamentopiacentino il programmasarà composto dalla Suite in faminore BWV 823 di Bach, le sonatein si minore K. 87 e K. 27di Scarlatti, la Suite n. 5 in mimaggiore HWV 430 di Haendel,la Sonata VIII in do minoren. 2 op. 4 di Platti e la Sonatain fa maggiore HOB. XVI:23 diHaydn. Info: 0523.492251[8] dicembre aprile 2010 2009 IL MESE IL MESE piacenza PIACENZA


Alla (ri)scopertadell’altra PiacenzaDal 16 aprile XII edizione per la Settimana della CulturaDI MASSIMO CAPUCCINISi potrebbe sottotitolare“Piacenza come non l’avetemai vista” questa dodicesimaedizione della “Settimana dellacultura”, che ufficialmente sisvolgerà dal 16 al 25 aprile,ma che in realtà si protrarràfino ad oltre metà maggio.Scopo fondamentale dell’iniziativaè quello di favorire laconoscenza della cultura e ditrasmettere l’amore per l’artead una sempre più ampia plateadi cittadini che per novegiorni potranno scegliere tramostre, convegni, laboratori,visite guidate, concerti, spettacoli,proiezioni cinematografichee aperture straordinariedei musei cittadini.Un ricco programma di oltre40 eventi che guiderà gli appassionatiattraverso le emergenzeartistiche della nostracittà: dal conservatorio “G.Nicolini” che ospiterà un ciclodi conferenze concerto, allaGalleria Ricci Oddi, con visiteguidate straordinarie; dalla exchiesa di S. Vincenzo, doveverranno presentati i restaurie la splendida Sala dei Teatinialla Biblioteca PasseriniLandi dove si potrà assisterealla presentazione di preziosi volumi legati allastoria di Piacenza.L’idea alla base di questo programma, realizzatodal Comune di Piacenza, è che la cultura èprima di tutto partecipazione e il valore inestimabiledel patrimonio culturale e la sua naturadi risorsa preziosa e ineguagliabile devono esseremessi a disposizione di ciascun cittadino.Per questo motivo, nel periodo di svolgimentodella Settimana della Cultura, tutti gli eventi inprogramma e l’accesso ai musei civici sarannorigorosamente gratuiti per tutti i visitatori.Per conoscere nel dettaglio tutte le iniziative inprogramma visitare il sito www.comune.piacenza.ito telefonare allo 0523.492653Mercoledì 21 aprileAlla rinnovata Sala dei Teatini, ore 18, il sindacoRoberto Reggi, insieme a Patrizia Baravelli,della Soprintendenza ai Beni Architettonici ePaesaggistici e Davide Gasparotto, della Soprintendenzaai Beni Artistici e Storici, presenterannoi lavori di restauro compiuti nell’Ex Chiesa di SanVincenzo.Sabato 8 maggioLa Biblioteca Passerini Landi propone una“Maratona di lettura” per le vie del centro storicodi Piacenza, dalle 16 alle 18. L’iniziativa è a curadella biblioteca ragazzi “Giana Anguissola”. Lagiornata avrà inizio alle 16 con l’inagurazionedella mostra con i lavori realizzati dai ragazzidurante l’anno.In programmaVenerdì 16Palazzo Farnese ospita alle 11, a curadel Liceo Respighi la presentazionedell’esperienza di Scuola e Lavoro. Alle15.30 il conservatorio Nicolini propone unaconferenza-concerto su Schumann. Alle 18allo spazio mostre di Palazzo Farnese c’èl’inaugurazione di una mostra fotograficanell’ambito dell’Omeofest.SABATO 17Spazio alle visite guidate della PasseriniLandi (11 e 16.30), Istituto Gazzola (15 e17) e Ricci Oddi (16). Alle 11 a PalazzoFarnese verrà presentato il restauro di alcunecarrozze dei Musei Civici, mentre alla stessaora alla Cattedrale di Piacenza si parlerà delrestauro degli affreschi della cappella di SanCorrado Confalonieri. Alle 16 a Santa Mariadi Campagna visita guidata e concerto delGruppo Silentia Lunae.domenica 18Alle 10, con partenza da piazza Cavalli,visita guidata al centro storico, mentre alle16 alla Ricci Oddi c’è una visita-gioco perbambini dai 5 ai 10 anni. Alla stessa oraalla Galleria Alberoni c’è una visita guidatae a seguire la presentazione della collezioneScribani Rossi.LUNEdì 19 e martedì 20Il 19, alle 21, proiezione a Palazzo Farnesedel DVD dedicato a Santa Maria di Campagna,mentre il 20 alla Passerini Landi, alle 17, c’èl’incontro “Da Oscar Wilde a Lou Reed passandoper Pasolini”.mercoledì 21 e giovedì 22II 21alle 10.30, all’Archivio di Stato, c’èla presentazione di “PC in tasca”. Alle 18la Sala dei Teatini ospita un convegno sulrecupero dell’ex chiesa di San Vincenzomentre alle 21 a Palazzo Anguissola c’èil concerto di Barthold Kuijken. Il giornodopo alla Passerini Landi alle 16.30 c’è lapresentazione del libro “Storia economica esociale di Piacenza”.sabato 24Per il ciclo Arte e Resistenza alle 10.30 visitaguidata al Dolmen e alle 11 alla Ricci Oddiconferenze di W. Xerra e E. Gazzola. Altre visiteguidate alla Passerini Landi (11 e 16.30), allaCattedrale (11), a Santa Maria di Campagna(15, 16 e 17), Sant’Antonino (15.30), IstitutoGazzola (15 e 17) e Ricci Oddi (16). Alle 21concerto al Nicolini con l’Orchestra di fiati delConservatorio.domenica 25Visite guidate al centro storico (10), allaRicci Oddi per bambini (16) e alla Cattedrale(16). Alle 16.30 a Palazzo Farnese c’è unaconferenza “Ritratti equestri da AlessandroFarnese a Napoleone” e alle 17.30 ilconcerto per due cori e voci soliste a curadel Centro Culturale Italo Tedesco.IL MESE PIACENZA dicembre 2009 [9]IL MESE PIACENZA aprile 2010 [9]


Eventi TeatroL’amore ai tempidella diversità culturaleAl teatro Filodrammatici, l’8 e 9 aprile, arriva “L’aggancio”. In scenaFausto Russo Alesi e Mariangela Granelli diretti da Serena SinigagliaDI Alessia fermiBooker Prize 1974, PremioNobel per la Letteratura1991, Premio GrinzaneCavour per la Lettura 2007:queste le credenziali dell’autricedel testo che sarà messoin scena al teatro Filodrammaticigiovedì 8 e venerdì 9aprile, “L’aggancio”. NadineGordimer, scrittrice sudafricanaclasse 1923, ha saputodescrivere durante la sua lunghissimacarriera con toccolieve e insolito la complessatrama della società sudafricana,attraverso romanzi, saggi eracconti. Le sue storie, a voltepersino “tradizionali”, sannosempre sorprendere per l’ideainaspettata che nascondono.“Tradizionale” potrebbe sembrarela trama de “L’aggancio”:il romanzo infatti raccontauna classica storia d’amoretra due diversi, l’incontro tradue mondi non solo contrappostima anche ostili: lui arabo,una laurea in economia presain qualche paese sconosciuto,lei bianca, ricca e bellissima.In scena Appuntamento a castel san giovanni il 10 e 28 aprile con il teatro di qualitàL’ironia del quotidiano raccontata daAngela Finocchiaro e Gianmarco TognazziIronico, grottesco e amaro è ilmese di aprile al Teatro Verdi diCastel San Giovanni perché imponeriflessioni profonde su untema da cui non si può scappare:la quotidianità e le sue ossessioni.Il primo dei due spettacoli presentinel programma, porta in scena“Mai più soli” con Angela Finocchiaroaccompagnata dal musicistae attore Daniele Trambusti. Laperformance, che avrà luogo il 10aprile, è tratta dal libro “La grammaticadi Dio” di Stefano Benni.L’attrice racconta fiabe moderne,o meglio, lucide cronache deigiorni nostri che mostrano un perfettospaccato delle contraddizionidella società: soprattutto la vuotae sorda solitudine che affligge l’individuonell’era dei mezzi di comunicazione.Ecco allora che dalla“galleria umana” prendono formapersonaggi tristemente reali: ilrazzista, il pendolare,il solitario, ilmanager, l’ansioso per scoprireinsieme a loro quali incubi possanocelare l’apparente famiglia normale,un Eurostar, un lavoro, trecellulari e paradossalmente ancheil divertimento. L’interpretazioneleggera, convincente e poeticadella Finocchiaro riesce rendereesilarante anche questo lunghissimoviaggio verso il buio dell’animaa cui i personaggi tentano di sopravvivere.Sempre leggero e comico,angosciante e drammatico èlo spettacolo del 28 aprile ossia“La Panne. La notte più bella dellamia vita”. Il bravissimo GianmarcoTognazzi insieme a Franz Cantaluno,Roberto Tesconi , LombardoFornara e Lidia Giordano interpretanola storia di un romanzobreve, quello di Dürrenmatt, chepone l’attenzione sull’incontro/scontro con il mostruoso e ignotomondo intimo. Qui il protagonista,Traps, si trova per caso e necessi-tà ospite di un pubblico ministeroe di un avvocato in pensione cheper passatempo celebrano importantiprocessi storici come quelloa Socrate, a Gesù e a Federico diPrussia. Dopo qualche bottigliadi vino però è Traps che si ritrovaimputato in un vero e proprioprocesso; vittima di una giustiziaubriaca che necessita di reati persopravvivere, il processo assumela forma di un indagine introspettivaai danni del protagonista chescopre una cattiveria originaria chenon sospettava di avere. “Siamotutti colpevoli”, secondo Dürrenmatt,e rimaniamo a galla graziealla capacità di eludere i sensi dicolpa. Ma Traps possiede questaabilità? Info: 0523.985253[Francesca Di Marco][10] dicembre aprile 2010 2009 IL MESE IL MESE piacenza PIACENZA


Il testo teatrale ètratto dall’omonimolibro di NadineGordimerUn incontro casuale, in un’officinadi Johannesburg, per unguasto dell’auto di lei.Questa è la prefazione di unastoria che sembra già ascoltata:la scintilla che divampa,lei che si tuffa in una storiad’amore impossibile per desideriodi rivalsa e per capriccioverso una realtà tropponoiosa, lui attratto dalla bellapretendente ma forse ancoradi più dalla sua bella tenuta.La situazione però precipita esorprende quando lei decidedi lasciare la sua agiatezza eil suo paese per seguire lui,immigrato senza permesso disoggiorno costretto a rimpatriare,approdando in un piccolovillaggio che confina coldeserto, dove le donne si copronoil capo e non c’è né acquacorrente né luce elettrica.Il romanzo della Gordimer affrontain modo assolutamenteaccattivante e avvincente duetemi universali quali l’amoree la diversità, tema, quest’ultimo,sempre di schiaccianteattualità.Il compito di tradurre in carnee parole il testo dell’autricesudafricana è toccato a SerenaSinigaglia, talentuosa registamilanese classe 1973, fondatrice,presidente e direttoreartistico dell’ A.T.I.R. (AssociazioneTeatrale Indipendenteper la Ricerca): “La riduzionedrammaturgica è statafatta all’insegna dell’assolutorispetto della fonte; ho dunquesostanzialmente tagliatoe riadattato con la maggiordelicatezza e sobrietà possibileil romanzo, riunendo suisoli due protagonisti le fila diun racconto che ovviamentela Gordimer affida a più voci”.Per la resa dei due protagonisti,Abdu e Julie, la Sinigagliaha scelto due affermati interpretiquali Mariangela Granellie Fausto Russo Alesi, “dueattori capaci di dare corpo,voce, umori ai due protagonisti,a lui e a lei, al loro imprevistoe imprevedibile folleamore”. Per rendere ancorapiù tangibili i sentimenti deidue protagonisti, la regista hadeciso di costruire intorno adessi una scena semplice edessenziale, che risalta l’intangibile,in questo caso l’amore.“Ancora una volta ho sceltolui e lei per raccontare tutto,e l’ho fatto perché penso chelì è il cuore stesso della vicenda,l’anima più profonda diquesto bel romanzo di NadineGordimer”.Info: 0523.315578municipale appuntamento l’11 aprileAlla scopertadi Charles DarwinPronti a salpare per un lungoviaggio? La direzione? Brasile,Terra del fuoco, Galapagos, leAnde tutti i posti più nascosti emisteriosi della terra che furonometa dell’avventuroso viaggio diun giovane Charles Darwin. Nel1831, a soli 22 anni, Darwin siimbarcò a bordo del brigantinoBeagle per vivere questa straordinariaavventura, durata cinqueanni, dalla quale tornò con tanteimportanti informazioni riguardantila natura e gli animali chegli permisero di elaborare la celebreteoria dell’evoluzione. Inquanti avrebbero voluto seguireDarwin nel suo cammino? Questodesiderio si realizza nell’operateatrale, in scena l’11 aprile alteatro Municipale, “Darwin…trale nuvole” dove grazie un viaggionel tempo due ragazze deinostri giorni decidono di indossaregli abiti vittoriani e tornarenell’Ottocento per intervistare ilgrande geologo e seguirlo nelsuo lungo cammino. L’opera, natadall’improbabile incontro tra unepistemologo, Giulio Giorello, unprofessore di fumetto e cinemad’animazione, Luca Boschi, e unregista di teatro, Stefano de Luca,mettendo in piedi una scenografiarealizzata con immagini in parteoriginali in parte rielaborazionidelle illustrazioni di Darwin, rendeun originale omaggio allo studiosoche viene qui descritto comenarratore entusiasta e fantasioso...tra le nuvole appunto, cheama perdersi nei racconti dellasua infanzia e che diventa emblemadell’immaginazione comemezzo per interpretare la realtà ecome possibile scorciatoia per laconoscenza. Lo spettacolo, che faparte della rassegna “Teatro perle famiglie” inizierà alle 16. Tutti iminori di 14 anni e i loro genitorio accompagnatori godranno diuno sconto sul biglietto. Per info:0523.315578 [F. M.]PRESTITIPER TUTTI I DIPENDENTI,PUBBLICI, STATALI E AI PENSIONATIPiacenza - Corso Vittorio Emanuele, 97 - Tel 0523 305864IL MESE PIACENZA aprile 2009 [11]


Eventi CinemaDocumentarela realtà odiernaDa mercoledì 7 aprile al Jolly2 di San Nicolò arrivanoi film di “Doc in tour”, rassegna regionale promossadalla Fice. Quattro le serate fino alla fine del meseDI Massimo CapucciniTrenta sale cinematograficheregionali, ventisei documentaridi autori o case di produzioneemiliano-romagnole o contemi che riguardano la nostraregione. Un pubblico che neitre anni precedenti si è attestatointorno ai tremila spettatori.Sono queste le cifre dellaquarta edizione di “Doc intour – Documentari in Emilia-Romagna”, rassegna regionalesul documentario che prenderàil via in tutta la Regione dal1 aprile al 31 maggio 2010.Quattro i promotori dell’iniziativa:Regione Emilia-Romagna,FICE Emilia-Romagna (FederazioneItaliana Cinema d’Essai),Cineteca di Bologna – ProgettoFronte del Pubblico- e D.E-R –l’Associazione dei Documenta-Sono in tutto 26 idocumentari chegireranno il circuitod’essai regionaleristi emiliano-romagnoli. Doc intour è un’iniziativa che intendeda un lato promuovere la proiezionedei documentari nei cinemadella regione, dall’altro latovalorizzare il ruolo delle saled’essai e del piccolo eserciziocinematografico in particolarequali luoghi privilegiati di promozionedel documentario, ungenere oggi in grande ascesa.A Piacenza, come per le edizioniprecedenti, ad esserecoinvolta sarà la sala d’essaidel Jolly2 di San Nicolò cheper tutti i mercoledì del meseproporrà quattro documentari.Si comincia il 7 con “Piombofuso”, realizzato da Stefano Savonasul tema del racconto dipaesi e conflitti lontani. Si trattadell’unico sconvolgente documentoche abbiamo sull’attaccoisraeliano alla striscia diGaza, realizzato da uno dei piùsorprendenti cineasti italiani.Palermitano di nascita ma giramondoper vocazione, StefanoSavona vive da anni a Parigi edAway We GoDal 23 aprileAncora una commedia perSam Mendes (American Beauty,Jarhead), intepretata da JohnKrasinski, Maggie Gyllenhaal eJeff Daniels. Aspettando l’arrivodel loro primo figlio, Burt eVerona, decidono di intraprendereun viaggio. L’obiettivo èriuscire a capire quale possaessere il luogo migliore dovestabilirsi, dar vita alla propriafamiglia e crescere in armoniae tranquillità i futuri figli...ANTEPRIMESul mare Dal 2 aprileLa vita di Salvatore, vent’anni,è divisa perfettamente in dueparti, quella estiva e quella invernale.Durante l’estate, con la suabarca porta i turisti a visitare lasua isola Ventotene; durante l’inverno,quando ormai i turisti nonarrivano più, è costretto a lavorarein nero come muratore sullaterra ferma. Salvatore inizia aWall Street: il denaro... dal 23 aprileOliver Stone firma questoatteso seguito di Wall Streetcon il sottotitolo “Il denaro nondorme mai”. Uscito finalmentedi prigione, Gordon Gekko, èintenzionato a tornare a dire lasua nel mondo della finanza ericonciliarsi con la figlia, che ormainon gli rivolge più la parola.A dargli una mano in questomettere in discussione il suo stiledi vita, quando incontra Martina,una ragazza di Genova in visitanell’isola per fare delle immersionisubacquee. Fra i due scoppiala passione, ma poi Martina inspiegabilmentesparisce. AlessandroD’Alatri firma questa nuovapellicola interpretata da DarioCastiglio e Martina Codecasa.senso, ci sarà Jacob Moore, ungiovane broker fidanzato conWinnie Gekko, che in cambiogli chiede di aiutarlo a scoprirechi ha causato la morte del suomentore.Cast praticamente immutatocon Charlie Sheen e MichaelDouglas, cui si aggiunge SusanSarandon.[12] aprile 2010 IL MESE PIACENZA


Nella foto: un momento di “Piombo fuso”;in basso a sinistra “be water my friend”IL PROGRAMMAJolly2 ore 20.00Mercoledì 7 AprilePiombo Fusodi Stefano SavonaMercoledì 14 AprileOver the rainbowdi M. Martinelli e S. CocozzaMercoledì 21 AprileBe water my frienddi G. Diritti e A. MartinoMercoledì 28 AprileLittle Miss Chinadi R. Cremona e V. de Ceccoè autore pluri-premiato all’estero.Mercoledì 14 sarà la voltadi “Over the Rainbow”, un documentariodi Maria Martinelli eSimona Cocozza che raccontala storia di due donne, Danielae Marica, che convivendo edamandosi da quattro anni scelgonodi avere un figlio insieme.Si cambia radiclamente tema il21 con un doppio appuntamento:in programma sono infatti“Piazzàti” di Giorgio Dirtitti e“Be water my friend” di AntonioMartino. Il primo raccoglie le testimonianzedi alcune personedelle valli occitane della provinciadi Cuneo che da bambinihanno lavorato, piazzàti pressofamiglie che li incaricavano disvariati lavori e li caricavano diresponsabilità, mentre il secondoracconta il legame inscindibiletra risorsa idrica e vita didue popolazioni, la tragediaambientale del Lago d’Aral. Ultimoappuntamento mercoledì28 con “Little miss China” diRiccardo Cremona e Vincenzode Cecco, un’indagine sulla co-munità cinese in Italia che prendespunto dall’organizzazionee realizzazione di un concorsodi bellezza per ragazze con gliocchi a mandorla. Maggiori informazionisui documentari e ilcalendario definitivo sono reperibiliconsultando il sito internetdella manifestazionewww.docintour.eu.IL MESE PIACENZA aprile 2010 [13]


Arte e incontriarte IN BREVEAlla Rosso TizianoMorelli e MissieriAl Baciccia con un libroe un buon bicchiereIl 17 e 18 aprile si festeggiano i tre anni di attività.Domenica 25 si inaugura la mostra ClaustroscontroFino al 10 aprile la Galleria RossoTiziano ospita le esposizioni diGuido Morelli e Bruno Missieri. Unamostra a quattro mani basata suldualismo che trova in San Cristoforocollocazione ideale proprio peril suo essere luogo di luce e ombra,di giorno e notte. Due mostrepersonali in cui le opere dialoganotra loro seguendo il filo conduttoredi un paesaggio più mentale chereale. Info: www.rossotiziano.comLa Rocca viscontea650 anni faLe origini e le funzioni delpiù significativo monumento diCastell’Arquato visto attraversodisegni e modelli tridimensionalirestitutivi dell’assetto originario.Tutto questo è la mostra “6-5-0La rocca viscontea 650 anni fa”,in programma fino al 18 aprile.Info: www.visitacastellarquato.itA San Pietroomaggio a VerdiDI Matteo CaffarelliAprile davvero da non dimenticareal Baciccia che, zittozitto, si accinge a festeggiaretre anni di attività. Sabato 17e domenica 18 sarà veramenteda non perdere la festa delpirata Baciccia con musica dalvivo, degustazione di vini ebirre artigianali, spettacoli perbambini, cucina piacentina eballi all’ultimo sangue. Durantela festa saranno inoltre espostele fotografie scattate in occasionedello scorso compleanno.Per il resto del mese tornano gliappuntamenti letterari.Martedì 20 alle 21.30 è in programmala presentazione dellibro della giovane autrice AliceKeller: “Alfabeto dello stomacoe del cuore” edizioni Pendragon.Alfabeto è anche una performance,dal titolo AAAcercasi,per esplorare le terre che stannoalla base del libro, i nucleitematici da cui l’anoressia forseprende forma. E’ un’installazioneaudio - video per voci corpie anime che si interroga filosoficamentee non su identità, immagine,vergogna, corpo e anima,mantenendosi all’insegnadel dialogo e della ricerca delproprio essere e della propriapossibile voce nella società attualeda cui ha avuto origine.Domenica 25 alle 19 è invecela volta della presentazione dellibro “Una canzone per Castor”di Mari Cavalli e Will_be. Si trattadel diario di viaggio e storiadi un incontro non casuale travita, arti visive e letteratura. Incontemporanea all’incontro èprevista una proiezione VideoMostre dal 3 le opere di Castelli e cantarelliFotografie tra photoshop e artee inaugurazione della mostrafotografico-pittorica del ProgettoClaustroscontro, nato dauna collaborazione tra MarcoCirchirillo (fotografia) e Will_be(pittura), che interseca le regolefotografiche all’improvvisazionepittorica. Il tutto glassatocon i superbassi di Dj Dave e ilsontuoso buffet della Domenicadel Baciccia.Info: 0523. 606684Fino a domenica 18 aprilesarà possibile visitare al MIMMuseum in Motion la collettivadedicata al Maestro. A cura diAlessandro Azzoni e in collaborazionecon Fondazione d’ArsOscar Signorini, la mostra proponeopere di 17 autori diversi.Info: 0523.839056Vi è mai capitato di vedere unpersonaggio dei lego in sella allasua moto sfrecciare in strada?Potrete vederlo nelle immagini indigital art realizzate da Gian CarloCastelli presso il Laboratorio delleArti di Piacenza in mostra, in unadoppia personale assieme ad ElisaCantarelli, dal 3 al 24 Aprile.L’arte digitale, che consiste nelmodificare le immagini attraversoil computer, in Italia deve ancoraguadagnarsi uno spazio autorevoletra i generi artistici storicamentepiù consolidati, come la scultura,la pittura e il disegno, per questovengono organizzate numerosemostre e assegnati premi prestigiosiper cercare appunto di sensibilizzarei nostri occhi a questonuovo genere di arte. Sempre dimanipolazione delle foto si occupaElisa Cantarelli, questa voltaperò senza l’ausilio del computer,ma dipingendo con tecniche tradizionalidirettamente sull’immaginestampata. L’effetto che ottiene èquello di un’inedita tridimensionalitàdell’arte, utilizzando soggettiinconsueti come scarpetteda ballo, telefoni e sigarette. Info:0523.75797 [Federica Riccò][14] aprile 2010 IL MESE piacenza


Concessionaria BMW e MINIParma MotorsParma - FidenzaIL MESE PIACENZA settembre 2009 [15]


In Eventi calendarioGiovedì 1Giovanni Guerretti TrioRassegna “I giovedì del Jazz”Milestone, ore 22Info: 0523.579034The Wavers in concertoBaciccia, ore 22Info: 0523.606684venerdì 2Processionedel Venerdì SantoPodenzanoInfo: 0523.556112Mr Lucky Reunion!Rassegna“Thanks God, it’s Friday”Milestone, ore 22Info: 0523.579034sabato 3Idealismo e RealismoIncontro con Luca Ariostini,Castel San Giovanni, ore 16Info: 0523.889613Jam SessionMilestone, ore 22Info: 0523.579034domenica 4Rocca VisconteaDe Castro ArquatoVisite guidate a temaCastell’ArquatoInfo: 0523.803215Fiera dell’Angelocon bancarelle e luna parkBorgonovo Val TidoneInfo: 0523.861210Lunedì 5Pasquetta in BaitaFerriereInfo: 0523.870997Rocca VisconteaDe Castro ArquatoVisite guidate a temaCastell’ArquatoInfo: 0523.803215Fiera dell’Angelocon bancarelle e luna parkBorgonovo Val TidoneInfo: 0523.861210Performancede “Le Malebolgie”Gli incubi e le visionarieossessioni di Lorenzo BonadèBaciccia, ore 21.30Info: 0523.606684mercoledì 7Incontro conAlessandro BalleriniBiblioteca Passerini Landi,ore 16Info: 0523.492401Piombo FusoRassegna Doc in TourCinema Jolly2, ore 20Info: 051 254582Il clarinetto made in USACiclo di conferenze-concertoAuditorium Fondazione, ore 21Info: 0523.311111L’amante inglesedi Catherine CorsiniCinema Jolly2, ore 21Info: 0523.760541giovedì 8L’aggancioStagione “Altri Percorsi”Teatro Filodrammatici, ore 21Info: 0523 315578Incontrocon Marco BeccariaPontenure, Villa Raggio, ore 21Info: 0523.692040Giovanni FalzoneElectric Quartet“Around Jimi Hendricks”Milestone, ore 22Info: 0523.579034Jc Cinel in concertoBaciccia, ore 22Info: 0523.606684venerdì 9Ottavio Dantoneal ClavicembaloTeatro Municipale, ore 20.30Info: 0523.492251L’aggancioStagione “Altri Percorsi”Teatro Filodrammatici, ore 21Info: 0523 315578L’acqua, principio e fineConversazione del Prof.LeoniAuditorium della Fondazioneore 20.45Info: 0523.329324Max Prandi& Vintage QuartetMilestone, ore 22Info: 0523.579034sabato 10Mai più solidi Stefano Bennicon Angela Finocchiaro eDaniele TrambustiCastel San Giovanni, TeatroVerdi, ore 21Info: 0523.888613Alla fonte di Mnemosyne:la memoria dell’acquaOmeofest 2010Salone di Palazzo Gotico,Piazza Cavalli ore 10Info: 0523.329324Il Dott. Semmelweisdal romanzo di CélineOmeofest 2010Teatro dei Filodrammatici,ore 21Info: 0523.329324Cena con delitto....dell’invidia e delle litiTaverna Medioevale delCastello di GropparelloInfo: 0521.823221-823220Sugar Pie QuartetMilestone, ore 22Info: 0523.579034Il compito educativodella famigliaincontro con Davide GuarneriScuola primaria E. Amaldidi Carpaneto, ore 10Info: 0523.853711Approcci ecumenici aldialogo con l’IslamGiornata internazionale distudiAuditorium della Fondazione,ore 14.45Info: 0523.311111domenica 11Maratona di Val NurePodenzano,partenze dalle 7.00 alle 9.30Info: 0523.870997Darwin… tra le nuvoledal Piccolo Teatro di MilanoTeatro dei Filodrammatici,ore 16Info: 0523.315578Artigianato e vecchierieCastell’ArquatoInfo: 0523.803660Sagra della domenicaluna park e gastronomiaGragnano TrebbienseInfo: 0523.787141Incontri con l’artecon Mario BrancaCastello di San Pietro,dalle 11.00 alle 17.00Info: 0521.823221Nobili vinie una cucina d’autoreA Scuola da uno ChefSariano di GropparelloTorre del BorgoInfo: 0521.823221lunedì 12Nobili vinie una cucina d’autoreGropparello, Torre del BorgoInfo: 0521.823221La coppia e i figlicresconoIncontri sulla genitorialitàl’Istituto Sant’Eufemiaore 20.45Piacenza in immaginicon Giuseppe CuralloBiblioteca Passerini Landiore 16.30Info: 0523.492410Linee del realismonella letteraturaFederico BertoniAuditoriumdella Fondazione, ore 10.30Info: 0523.311111martedì13Nobili vini e una cucinad’autoreA Scuola da uno ChefStellato per conosceree apprezzare ancoradi più la cucina piacentinaSariano di GropparelloTorre del BorgoInfo: 0521.823221mercoledì14ItaliaCompagnia Arte e MestieriRassegna Le voci della lunaTeatro Trieste 34, ore 21Info: 0523.329324Scena del crimine,storie, delittied investigazioniraccontate da Enrico Faggiolie Girolamo LaquanitiRassegna “Città di carta”Biblioteca Passerini Landiore 16Info: 0523.492401Nobili vini e una cucinad’autoreA Scuola da uno ChefStellato per conoscere eapprezzare ancora di più lacucina piacentinaSariano di GropparelloTorre del BorgoInfo: 0521.823221Over the rainbowRassegna Doc in TourSan Nicolò, Cinema Jolly2ore 20Info: 051 254582Ciedo scusa al signorGabercon Enzo Iacchetti, WitzOrchestra, Marcello Franzosotesti di Enzo Iacchetti,Giorgio CentamoreTeatro Municipaledi Piacenza, ore 21Info: 0523.315578The Hurt Lockerdi Cathryn BigelowCinema Jolly2, ore 21Info: 0523.760541giovedì 15Nobili vini e una cucinad’autoreA Scuola da uno ChefGropparello Torre del BorgoInfo: 0521.823221Incontro con FabioMilanaDal grembo alla tomba Lalibertà nell’era dei ‘’servizi’’Pontenure, Villa RaggioSala delle conferenze, ore 21Info: 0523.692040Max De Aloe Quartet“Bradipo”Rassegna “I giovedì del Jazz”Milestone, ore 22Info: 0523.579034NobrainoIn concertoBaciccia, ore 22Info: 0523.606684venerdì 16Il Misantropodi MoliereTraduzione e regia di MarioPerrottaCon Marco Toloni e MarioPerrottaFiorenzuola, Teatro Verdiore 21Info: 0523.985253Musica e mente:Robert SchumannConferenza-concertoConservatorio “G. Nicolini”ore 15.30Info: 0523.492653Il Colore della vittoriaRassegna “Educare con ilcinema..”Sarmato, Centro “UmbertoI”, ore 21Info: 0523.887827Electric QuartetRassegna “Thanks Godit’s Friday”Milestone, ore 22Info: 0523.579034sabato 17Concerto coro alpinoMonticelli, Chiesa di SanGiorgio, ore 21Info: 0523820441Fiera di San Giorgiodedicata al santo patronocon bancarelle tutto il giornoSan Giorgio PiacentinoInfo: 0523.870997Presentazione delrestauro di alcunecarrozze dei Musei CiviciMusei Civici di PalazzoFarnese, ore 11Info: 0523.492653Il restauro degliaffreschi della cappella diSan Corrado ConfalonieriCattedrale di Piacenza, ore 11Info: 0523.492653Studio degli effetti ditrattamenti omeopatici sumodelli fitopatologiciLezione della Prof.ssaLucietta BettiOmeofest 2010Istituto Raineri Marcora, ore 11Info: 0523.329324ZerogrammiTeatrofficina Zerogrammidi e con Emanuele Sciannameae Stefano MazzottaTeatro dei Filodrammaticiore 2, info: 0523.315578Incontri tra linguaggiartistici diversiJazz & DanzaMilestone, ore 22Info: 0523.579034[16] aprile 2010 IL MESE PIACENZA piacenza


Legenda per la consultazioneCinema Incontri Musica TeatroTre anni di BacicciaFesta con musica dal vivo,degustazione di vini e birreartigianaliBaciccia, dalle ore 15Info: 0523.606684Il compito educativodella scuola: tra complessitàe cambiamentoincontro con la dott.ssaRossella Cappucciatiinsegnante epsicopedagogistaScuola primaria E. Amaldidi Carpaneto, ore 10Info: 0523.853711domenica 18Festa degli AlpiniA cura di A.N.A. MonticelliMonticelli d’Onginatutto il gornoInfo: 0523820441Presentazione dellacollezione Scribani RossiCollegio Alberoni, ore 17Info: 0523.492653Fiera di San Giorgiodedicata al santo patronocon bancarelle tutto il giornoSan Giorgio PiacentinoInfo: 0523.870997Tre anni di BacicciaFesta con musica dal vivo,degustazione di vini e birreartigianaliBaciccia, dalle ore 15Info: 0523.606684lunedì 19Proiezione DVDdedicato a Santa Mariadi Campagnaa cura del CineclubPiacenzaCappella Ducale di PalazzoFarnese, ore 21Info: 0523.492653martedì 20De André canta DeAndréConcerto di Cristiano De AndréTeatro Politeama, ore 21Info: 0523.328672WaterFilm di Deepa MehtaOmeofest 2010Cinema Iris, ore 21Info: 0523.329324Da Oscar Wilde a LouReed passando per PasoliniBiblioteca ComunalePasserini Landi, ore 17Info: 0523.492653mercoledì 21Mucche ballerineCompagnia SinequanonRassegna Le voci della lunaTeatro Trieste 34, ore 21Info: 0523.329324Alfabeto dello stomacoe del cuorePresentazione del libro dellagiovane autrice Alice KellerBaciccia, ore 21.30Info: 0523.606684Aqua MaterLezione del Prof. FrancoCardiniOmeofest 2010Sala dei Teatini, ore 20.45Info: 0523.329324Il recupero e il riusodell’ex chiesa di SanVincenzoInterviene Roberto ReggiSindaco di PiacenzaSala dei Teatini, ore 18Info: 0523.492653Concerto di BartholdKuijken, flautoPalazzo Anguissoladi Cimafava Rocca, ore 21Info: 0523.492653Piazzati, Be watermy friendRassegna Doc in TourSan Nicolò, Cinema Jolly2ore 20Info: 051 254582L’uomo che verràdi Giorgio DirittiCinema Jolly2, ore 21Info: 0523.760541giovedì 22La storia di AnnaGruppo TeatraleLe StagnotteSpettacolo per celebrareil 65° anniversario dellaLiberazioneRassegna Musica al LavoroCamera del Lavoro, ore 21Info: 0523.499601Manon LescautDramma lirico in quattro attiMusica di Giacomo PucciniStagione liricaTeatro Municipale, ore 15.30e 20.30Info: 0523.492251Incontro con CarloConniSei tu che decidi? Personae libertàPontenure, Villa Raggio,ore 21Info: 0523.692040ControtrioRassegna “I giovedì del Jazz”Milestone, ore 22Info: 0523.579034El Carrollo TrioIn concertoBaciccia, ore 22Info: 0523.606684Storia economica esociale di Piacenza e delsuo territoriocon Luca CerottiBiblioteca Passerini Landiore 16.30Info: 0523.492410venerdì 23Manon LescautDramma lirico in quattro attiMusica di Giacomo PucciniStagione liricaTeatro Municipaleore 15.30 e 20.30Info: 0523.492251Acqua, salute e bellezzaIncontro con i medicispecialisti Luigi Cavanna,Marco Neri e Giogio Varacca.Omeofest 2010Nuovo centro Inacquaore 19.30Info: 0523.329324Incontro con il vescovodi Piacenza GianniAmbrosioRassegna “Colloqui pubblicisul senso civico”Vernasca, centro culturalecomunale, ore 21Info: 0523 891991Veronica & The RedWine SerenadersRassegna “Thanks God,it’s Friday”, Milestone, ore 22Info: 0523.579034sabato 24Concerto Corale diCaorsoMonticelli, Chiesa di SanGiorgio, ore 21Info: 0523820441Visita guidataquiz per bambiniL’evento inizierà con la visitaguidata al Castelloe al museo MiMCastello di San Pietroin Cerro, ore 15.30Info: 0521.823221Dj Piero & AfricanPercussionMilestone, ore 22Info: 0523.579034Trio Nobis in concertoBibiena Art FestivalPiacenza, Oratorio di S.Cristoforo, ore 21Info: www.gruppociampi.comArte e ResistenzaConferenze di W. Xerraed E. GazzolaGalleria Ricci Oddi, ore 11Info: 0523.492653Orchestra di fiati delConservatorioDirettore Luciano CaggiatiConservatorio “G. Nicolini”,ore 21, info: 0523.492653domenica 25Manon LescautDramma lirico in quattro attiMusica di Giacomo PucciniStagione liricaTeatro Municipaleore 15.30 e 20.30Info: 0523.492251Ritratti equestri daAlessandro Farnese aNapoleoneconferenza a cura diAlessandro MalinverniMusei Civici di PalazzoFarneseore 16.30Info: 0523.492653Concerto per due corie voci solistemaestro direttore:Patrizia BernelichMusei Civici di PalazzoFarneseore 17.30Info: 0523.492653Harry PotterGioco di ruolo organizzatodalla Pro LocoGrazzano Viscontial mattino dalle 10 alle12.30 e al pomeriggiodalle 14.30 alle 18Info: 0523.870997Rocca VisconteaDe Castro ArquatoVisite guidate a temaCastell’Arquatodalle 10 alle 13e dalle 14.30 alle 18Info: 0523.803215Me, Pek e Barba inconcertoOrganizzato da a.n.p.i.FiorenzuolaBaselica, Area festeore 15Info: 3396156288Una canzone perCastorPresentazione del librodi Mari Cavalli e Will_beBacicciaore 19Info: 0523.606684lunedì 26Confrontarsie costruireCiclo di incontrisulla genitorialitàl’Istituto Sant’Eufemiaore 20.45martedì 27Manon LescautDramma lirico inquattro attiMusica di Giacomo PucciniStagione liricaTeatro Municipaleore 15.30 e 20.30Info: 0523.492251mercoledì 28La panne, ovverola notte più bella dellamia vitadi F. Dürrenmatt con GianMarco TognazziCastel San GiovanniTeatro Verdiore 21Info: 0523.888613Little Miss ChinaRassegna Doc in TourSan NicolòCinema Jolly2ore 20Info: 051 254582An Educationdi Lone ScherfigCinema Jolly2ore 21Info: 0523.760541giovedì 29Incontrocon Cristina BonelliL’etica al tempo dei robotPontenureVilla RaggioSala delle conferenzeore 21Info: 0523.692040Ferdinando Fraò“Darwinsuite”Rassegna “I giovedì del Jazz”Milestoneore 22Info: 0523.579034Mario TrolettiIn concertoBacicciaore 22Info: 0523.606684Venerdì 30Orchestra FilarmonicaItalianaConcerto Finale del XI ConcorsoInternazionale“Flaviano Labò”Teatro Municipale, ore 20.30Info: 0523.492251CantamaggioFiera tradizionale sotto lefinestre delle massaieVernasca, piazza Vittoria evie adiacenti, tutto il giornoInfo: 0523.891225Festa d’la galeina grisaDalle 19.00 StandGastronomici e SerataDanzantePianello Val Tidonepiazza Umberto IInfo: 0523.994111The WaitersRassegna “Thanks God,it’s Friday”Milestoneore 22Info: 0523.579034Bibiena Ensemble inconcertoBibiena Art FestivalPiacenza,Oratorio di S. Cristoforoore 21Info: www.gruppociampi.comLe frontieredella catalogazionePresentazione del volumeAuditorium Fondazione diPiacenza e Vigevanoore 17.30Info: 0523.492653IL MESE PIACENZA aprile 2010[17]


Eventi Fuori ProvinciaIntramontabileCenerentolaA Reggio Emilia il nuovo allestimentode I Teatri, per la regia di DanieleAbbado, chiude la stagione liricaDI William FrattiLa Cenerentola, ossia La Bontàin trionfo, dramma giocoso in dueatti su libretto di Giacomo Ferretti,musicato da Gioachino Rossini nel1817, conclude la Stagione Lirica2009-2010 del Teatro MunicipaleRomolo Valli di Reggio Emiliacon le rappresentazioni di mercoledì21 e venerdì 23 aprile alleore 20. L’allestimento coprodottodalla Fondazione Lirico SinfonicaPetruzzelli e Teatri di Bari e dallaFondazione I Teatri di ReggioEmilia, in collaborazione con laFondazione Teatro Lirico di Cagliarie l’Opéra de Nice, è firmatoda Daniele Abbado, che si avvale dell’assistenza di Boris Stetka,con scene di Gianni Carluccio, costumi di Giada Palloni, coreografiedi Alessandra Sini e luci di Guido Levi. L’Orchestra della FondazioneLirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari è guidata dalla bacchetta diEvelino Pidò, mentre il coro è diretto da Franco SebastianiA dar voce ai protagonisti di una delle fiabe più popolari al mondosaranno Josè Maria Lo Monaco nei panni di Angelina e Maxim Mironovin quelli di Don Ramiro, il tanto desiderato principe, affiancati daltremendo patrigno Don Magnifico, con Paolo Bordogna al suo debutto.“Dopo aver interpretato molte volte il ruolo di Dandini ed averpartecipato anche ad un’incisione con il Maestro Alberto Zedda, conquesta produzione mi accingo a debuttare Don Magnifico, pur continuandoa tenere in repertorio anche Dandini, così come per Belcoree Dulcamara ne L’Elisir d’amore o Figaro e Don Bartolo ne Il barbieredi Siviglia” ci ha detto il baritono milanese, specialista del repertoriobuffo rossiniano e donizettiano. “È un’altra faccia della mia personalitàe vocalità, anche se in questo caso nel patrigno di Cenerentola trovopochissimo di me stesso. Il mio Don Magnifico non lascerà spazioal compiacimento per la risata facile, ma al contrario cercherò di faremergere il lato cinico e spietato del personaggio, pronto a tutto pur diavere una rivincita sociale. Spero sinceramente di regalare al pubblicola gioia che ricevo nel cantare quest’opera, che ritengo un pilastro dellaproduzione operistica di tutti i tempi, e con cui mi confronterò ancheal Rossini Opera Festival di Pesaro la prossima estate”.Reduce dal recente successo nel ruolo del Signor La Rocca, in Ungiorno di regno a Parma, Paolo Bordogna tornerà ad interpretare ilruolo verdiano a Bilbao, oltre ad una nuova produzione de La forzadel destino che lo vedrà nei panni di Frà Melitone. “Sono soddisfattodella mia carriera - conclude l’artista - e lotterò ogni giorno per averequesta serenità che assieme allo studio costante mi dà la forza dioffrire il meglio in scena”.In questa nuova produzione “esaltante e giovane” lo affiancherannoRoberto De Candia e Nicola Ulivieri nei ruoli di Dandini e Alidoro, mentreEleonora Cilli e Alessandra Volpe saranno le sorellastre Clorinda eTisbe.fotografia: Lucia Baldiniinterventi parla il regista Daniele abbado«Un allestimento non banale»«La Cenerentola rossiniana toccagli aspetti più alti, tutte le diversepossibilità espressive del comico:di situazione, astratto, surreale.Lo si capisce dal linguaggio. Il piùevoluto delle opere comiche diRossini. Che selezionava, sceglieva.Ed è anche per questo che hovoluto una Cenerentola non banalee non realistica. Che fosse, invece,il risultato della ricerca di quelpunto d’incontro, di quella formaparticolare, tra l’astratto ed il concretodelle situazioni. La mia, poi,non è un’opera di convenzione.Perché è accaduto spesso che inallestimenti importanti, belli, l’azionerimanesse nella convenzionee così anche i costumi. Bisognainvece uscirne. è per far questoche abbiamo costruito dimensionimolto particolari. Per esempio, unascatola scenica grande in rapportoalla figura del personaggio (.....)»«Come ambientazione, l’abbiamoportata molto più vicina a noi, ainostri tempi. Anche se la sua dimensioneteatrale non è agganciataad una precisa epoca storica.Abbiamo voluto immaginare unagrande scatola scenica più neutra,un grande spazio vuoto all’internodel quale però entrano degli oggettiscenici molto realistici: unacucina anni ‘50, un divano. Questascatola scenica è piena, invece, diinvenzioni, ballatoi, scale».[18] aprile 2010 IL MESE PIACENZA


IL MESE PIACENZA aprile 2010 [19]


Attualità1944L’ultimo scatto dellaTigrona a S. AmbrogioLE Foto DEL SERVIZIO SONO tratte dall’Archivio fotografico Croce, coeditore insieme a“TipoLito Farnese” del volume “Gli occhi della libertà. La Resistenza piacentina in fotografia”(secondo volume della collana “Piacenza. Le immagini, la storia”) di Fabrizio Achilli.“Tigrona e partigiani” – Bettola,Borgo S.Ambrogio, 1944.Un gruppo di partigiani attornoalla “Tigrona”, personaggiosimbolo della Resistenza femminile.Una delle poche donne combattenti(la maggior parte eranostaffette), morta in combattimentopoco dopo questoscatto, nell’agguato dei Gusellitra Morfasso e Bettola, i primidi dicembre del ’44.Luisa Calzetta, dal nome di battagliaironico ma pieno di coraggio,era originaria di Compiano.Maestra elementare,combatteva nella Val Nure. AnchePiacenza ha la sua Tigre.al campo di Gusen e, giovedì29, al castello di Harteim. Il 30aprile si rientra a Piacenza.«Con il nostro viaggio a Mauthausenvogliamo creare unponte della Memoria che colleghila Resistenza piacentinaLa liberazionePiazza Cavalli pocodopo la capitolazione28 aprile 1945, la liberazionedi Piacenza. I partigiani arrivano inPiazza Cavalli, che porta i segnidel combattimento, e le impalcatureper proteggere la piazza daibombardamenti, realizzate giàun paio d’anni prima. Il 28 aprilela città era deserta. I tedeschil’avevano abbandonata dopo gliultimi tre giorni di scontri e gli ultimimorti. Solo qualche cecchinosparuto nei tetti, forse, ha vistol’ingresso dei partigiani.e la deportazione nei campidi concentramento nazisti» dichiarail presidente dell’IsrecFabrizio Achilli, che aggiunge«Mauthausen è il lager che haraccolto più piacentini provenientidalla lotta per la Liberazione.Per questo abbiamodeciso di compiere questoviaggio tanto simbolico quantoreale per celebrare il 25 Aprile:è un omaggio alla Resistenza,all’antifascismo locale, e ai valorisu cui è costruita la nostrademocrazia».Alla comitiva si uniranno anchei nove ciclisti che partecipanoquest’anno alla “Bicistaffettapartigiana”, un percorso di oltre700 km da Fossoli (da cuipartiranno il 22 aprile dopo lavisita al museo) fino al campodi Mauthausen.E sempre per coinvolgere iragazzi delle scuole superiorisulla storia e i valori di libertàAd aprile si svolgela seconda edizionedel concorso “Tempidi resistenze”dei partigiani, l’Isrec ha ideatoun’altra iniziativa da svolgeresubito dopo il Viaggio dellaMemoria. Si tratta del concorsoper le scuole “Tempi diresistenze. Con i miei occhivedo...” giunto quest’anno allaseconda edizione.I ragazzi coinvolti (sia i partecipantial viaggio sia gli al-In primaveraL’8° brigata di “Fausto”si mette in posaPrimavera ‘45. Sui Colli di Piozzanosi fa fotografare un gruppodi partigiani: fanno parte dell’8°brigata, quella della Divisione diGiustizia e Libertà, poi chiamataDivisione “Piacenza”. Quelli guidatida “Fausto”. Alcuni di loro cisono ancora. Una delle tante brigatedella zona, ma sono volti chei piacentini riconoscono.Parteciperannoanche i nove ciclistidella “Bicistaffettapartigiana”tri studenti), che hanno giàseguito diversi incontri e lettodossier sui deportati piacentinia Mauthausen, dovranno elaborareun testo scritto o multimedialein cui creare un raccontostoricamente corretto,basandosi sui dati verosimilied eventi plausibili, in cui sarannoloro stessi i protagonisti:potranno cioè immedesimarsinei panni di un deportato, diun sopravvissuto, o persino inquelli di un carnefice, così daraccontare una storia vera edare un’anima e un corpo allevittime del nazifascismo.Il lavoro, da realizzare singolarmenteo in gruppo, dovràessere consegnato entro il 15maggio.I vincitori del concorso verrannopresentati in Provincia dovericeveranno il premio: la visitadidattica al Museo della Resistenzadi Sperongia.IL MESE PIACENZA aprile 2010 [21]


CittàcheCambiaL’Hospice diPiacenza saràuna realtàentro un annoDI Arianna Seminaraè imminente la posa della primapietra del nuovo Hospice territorialedi Piacenza, una nuova e importanterealtà nel panorama medicoe assistenziale della nostra città.Ma di cosa si tratta? L’Hospicesarà una struttura all’avanguardia,a cui sarà affidato il delicato maimportantissimo compito di accoglierei malati terminali nell’ultimaparte del loro percorso di malattia.«La morte è un tema di cui nessunoparla volentieri - ha affermatoGiacomo Marazzi, presidente dellaFondazione di Piacenza e Vigevano- ma è ciò che ci rende tuttiuguali, tutti vicini. E una comunitàcivile che abbia a cuore l’integritàe la dignità della persona umana,non può non interessarsene».Particolarmente coinvolto in questainiziativa il sindaco RobertoReggi, nella doppia veste di primocittadino e presidente dell’associazione“Insieme per l’Hospice”.«Si tratta di un progetto naturalee giusto per una comunità - hasostenuto il sindaco - che dovràmantenere un legame forte e duraturocon tutta la cittadinanzapiacentina. L’Hospice si inserirà inuna rete già presente sul territoriocittadino, che si propone di seguirele persone ammalate in tuttele fasi della loro malattia». Del resto,l’Hospice è già qualcosa cheappartiene a tutta la cittadinanza,dato che il 10% dei costi per lasua realizzazione è affidato allagenerosità dei cittadini, e delleassociazioni, attraverso un’attivitàdi raccolta fondi che proseguiràanche dopo l‘inaugurazionedella struttura, per mantenernela qualità. Il dottor Andrea Bianchi,direttore generale dell’USL diPiacenza, che ha descritto comel’ottica dell’Hospice sia quella didignità e qualità della vita, in unmomento di estrema fragilità dellepersone accolte nella strutturae dei loro familiari. Il tentativodell’Hospice è di diventare unaspecie di secondo domicilio, incui trovare assistenza qualificatama anche calore umano. Macome sarà organizzato l’Hospice?“La struttura potrà accogliere tra i260 e 360 cittadini all’anno, cheoggi concludono la loro esistenzain ospedale, circondati da personedi indubbia professionalità mache non possono ricoprire il ruoloche invece sarebbe necessario inquesta fase della vita.”ha spiegatoil dottor Bianchi. L’edificio sorgerànella zona della Madonnina, trale due assi di corso Europa e latangenziale sud. In questo modosarà perfettamente accessibile eInvestimenti la fetta più grande, 9 mln, va alla nuova piscina comunaleApprovato il Bilancio comunale 2010Per le opereda realizzarequest’anno sonostati investiti oltre19 milioni di euro.4 sono per l’exCasino MandelliDI MATTEO CAFFARELLIApprovato a marzo il Bilanciodel Comune di Piacenza. Perquanto riguarda il ProgrammaTriennale delle Opere Pubbliche2010/2012 sono stati messi abilancio diversi interventi di’interesseper il 2010, per un totaledi oltre 19 milioni di euro di investimenti.L’importo più consistenteriguarda la realizzazione dellanuova piscina coperta polivalente(9,15 milioni di euro). Per ilrecupero ex Chiesa del Carmine,ai fini di un suo futuro utilizzo,sono stati stanziati 4 milioni dieuro, mentre per il restauro e rifunzionalizzazionedell’Ex casinoMandelli ci sono a biliancio 1,2milioni. Cifre più piccole sonostate stanziate per la manutenzionestraordinaria del cortiledella Biblioteca Passerini Landi(180mila), la riqualificazionedell’ex scuola Vaccari (980mila)e le opere di completamentodella riqualificazione di piazzaSant’Antonino (600mila).Un capitolo a parte va dedicatoalla manutenzione straordinariasu strade Comunali, marciapiedie Rotatorie per le quali sonodestinati 1,86 milioni di euro,ai quali vanno aggiunti numerosiinterventi per la realizzazionedi interconnessioni tra le diversepiste ciclabili già presenti in cittàe 300mila euro per la manutenzionestraordinaria degli edificiscolastici.[22] aprile 2010 IL MESE PIACENZA


A fianco un momento dell’incontro di presentazionesopra il rendering del futuro hospicePresentato il progetto definitivoper la realizzazione del Centrodi Cure Palliative. Ad aprilela posa della prima pietranumeri260fino a 360sarann oi cittadini chepotrannoessere accoltinella strutturanel corso diun anno diattività90%dei costi digestionesarannoa caricodell’AziendaUsl. Il rimanente10%dovrà esserereperito all’internodellasocietà civileinserito nel tessuto urbano. All’internodella struttura saranno adisposizione diversi spazi per gliospiti e le loro famiglie: spazi perla riflessione, per la socializzazionee un luogo di culto. «L’Hospiceè solo la tappa di un viaggioche non si è ancora concluso, mache è il segno forte e importantedato da una comunità che senzadistinzioni di colore si è unita perrispondere a un bisogno sentito eimportante per tutti», ha conclusoil presidente del consorzio Iris,vincitore dell’appalto, l’ingegnerMarco Carini. Un nome, quello delconsorzio, particolarmente adattoall’occasione: Iris era la deadell’arcobaleno, il ponte immaginariotra la terra e il cielo.riqualificazioniSOS Conservatorioimpegno comuneda parte delpresidente dellaProvincia MassimoTrespidi e del sindacodi PiacenzaRoberto Reggi perla costituzione diun Tavolo istituzionaleche coinvolga tutti gli enti territorialie di settore interessati, per la tutelae la valorizzazione del ConservatorioG. Nicolini. Il primo obiettivo dell’iniziativaè definire la messa in sicurezza delcivico 37 di via S. Franca, edificio diproprietà del Demanio. “Vogliamo interveniretempestivamente e in modoconcreto – hanno dichiarato – sia perquanto riguarda il ripristino della pienafunzionalità della sede, oggi inutilizzabileche per garantire non solo la continuità,ma la crescita futura del Conservatoriodi Piacenza”.StazioneCambia la viabilitàPresentatala prima parte degliinterventi che traghetterannopiazzaleMarconi versola sua configurazionedefinitiva, connuovi arredi urbanie una viabilitàpiù razionale. In attesa del fine lavori,diventa operativa la suddivisione dellacircolazione tra mezzi pubblici, i pullman,e traffico privato. Le auto non potrannopiù transitare davanti all’ingressodella stazione né accedere al lato ovestche viene riservato ai bus. Per vedereultimati tutti i lavori occorrerà attendereancora un po’. Entro l’estate verrà effettuatala riasfaltaturà del piazzale. Aseguire si ultimerà, con l’installazionedelle scale mobili, il ripristino del sottopassoche sarà chiuso di notte e dotatodi sistema di videosorveglianza.IL MESE PIACENZA aprile 2010 [23]


SocietàDonne in difficoltà: aprela casa di accoglienzaCon le multe “anti prostituzione” l’assessore Palladini inauguraun servizio per aiutare «coloro che decidono di rimettersi in gioco»DI VALENTINA BAGARELLIEra il 16 ottobre 2008quando il Comune di Piacenzaemetteva l’ordinanza n° 565,meglio conosciuta come “Antiprostituzione”. Un provvedimentodettato dalla necessitàdi contrastare certi fenomenidi degrado urbano andandoad incidere sulla clientela delle“lucciole” con sanzioni di ben500 euro da applicare nei confrontidi chi effettua una semplicesosta al fine di contrattarecon la persona dedita alla prostituzione.Ad un anno di distanza dall’entratain vigore del provvedimentogli “incassi”, relativial 2009, ammontano a ben60mila euro, pari a 120 san-zioni. La bella notizia è chequesti introiti sono stati impegnatidal Comune di Piacenzaper mandare un messaggio decisamentepositivo: attivare laCasa di Accoglienza per Donnein Difficoltà, il servizio diaccoglienza per donne senzafissa dimora. L’assessore GiovannaPalladini, entusiasta diquesto progetto, ne evidenzial’importanza: «Vogliamo offrireun’opportunità a queste donneche vivono sulla strada e chead un certo punto, decidonodi rimettersi in gioco e di inventarsiuna vita più dignitosa.Di qui nasce il bisogno urgentedi una casa di accoglienzache le reinserisca nella societàe le renda più autonome». Sitratta di un appartamento perquattro persone, composto dadue camere da letto, oltre aquello dell’operatore, servizi,cucina, cantina con lavanderia,sala da pranzo e anche unpiccolo spazio all’aperto. Dueposti letto sono riservati per lesituazioni di emergenza (periodomassimo di permanenzasei giorni consecutivi), mentregli altri due posti sono riservatia coloro che decidono di intraprendereil percorso di primaaccoglienza per il reinserimen-Classifiche per legambiente la nostra provincia si colloca al 13° posto in ambito nazionaleA Piacenza l’ediliziascolastica è di qualitàSoggetti a confronto per laqualità educativa e strutturale deinostri edifici scolastici nell’ambitodel Convegno Nazionale “Perun’edilizia scolastica di qualità” diLegambiente, che ha presentato ilX Rapporto Ecosistema Scuola, laricerca annuale sulla qualità dell’edilizia scolastica, delle strutture edei servizi dei 103 comuni capoluogodi provincia. Il X rapporto,presentato a Napoli, ha collocatoPiacenza al 13esimo posto, grazieagli interventi strutturali attuatidall’Amministrazione Comunaleatti a garantire l’efficienza e il funzionamentoin sicurezza di tutti[24] aprile 2010 IL MESE piacenzai plessi, programmando i lavoriin base alle specifiche richiestedell’Azienda Usl, dei vigili del fuocoe dei dirigenti scolastici. I nuoviascensori collocati negli edifici diRoncaglia e Borghetto, l’elevatorealla materna Dante, la rampa pergli alunni diversamente abili allaVittorino da Feltre e alla mensadella Caduti sul Lavoro, oltre l’installazionedegli impianti solari termici(già presenti in 10 strutture)e fotovoltaici e la sostituzione dellevecchie caldaie con impianti acondensazione in 11 plessi sonosolo alcuni esempi che rendonol’edilizia delle Scuole piacentinesicure e rispettose dell’ambiente.Molte sono anche le iniziative sulfronte della sicurezza alimentare,quali i percorsi sicuri per l’accessoad alcuni istituti, installazionedi impianti di trattamento o depurazionedell’acqua. Ricordiamoche l’Amministrazione comunaledispone di un patrimonio immobiliarescolastico di 35 edifici, dicui 10 destinati all’infanzia, 17per le elementari, 7 per le medieinferiori e un centro di formazioneprofessionale. Sulla manutenzioneordinaria di questi fabbricati ilComune di Piacenza ha investitocomplessivamente, tra il 2002 eil 2009, un importo di 2.260.682euro, mentre per la manutenzionestraordinaria, nello stessoperiodo, sono stati impiegati ben7.741.220 euro. Investimenti significativiche hanno permessoalla città di Piacenza di raggiungere,come dice lo stesso sindacoRoberto Reggi: “un risultato moltopositivo, che premia le politicheadottate sinora e ci sprona, nelcontempo, a proseguire nell’impegnoper migliorare ulteriormente illivello di sicurezza e qualità dellenostre strutture scolastiche”.[V. B.]


Due posti lettosono riservatiper le situazioni diemergenzato in società (periodo massimodi permanenza tre mesi).La struttura è aperta a tutte ledonne di età compresa tra i 18e i 65 anni che, durante l’anno,hanno inoltrato la domandacon allegato il documentod’identità valido o il permessodi soggiorno valido per donneextracomunitarie. I tempi di rispostavariano in base alla disponibilitàdei posti e l’accessoiniziativealla struttura è possibile previocolloquio con l’assistente socialedel Centro di Ascolto dellaCaritas. La struttura sarà apertatutti i giorni dalle 19.30 alle 8del mattino successivo. Hannocontribuito alla realizzazione diquesto progetto la Congregazionedelle Figlie di Sant’Annache ha messo a disposizionela struttura, la Caritas Diocesanache tramite il suo Centrodi Ascolto diventa il passaggionecessario per l’accesso allastruttura e l’Associazione Arcobaleno,in convenzione conil Comune di Piacenza, che ètitolare della gestione del servizio.Per info, rivolgersi a Casadi Accoglienza per donne indifficoltà - Istituto Sant’Anna,Stradone Farnese, Piacenza.Giornate Fuci, dal 22 al 25aprile si parla di futuroQuali sono le dinamiche che hanno portato alla crisi economica?Come incide la crisi sulla vita delle persone? Di questosi parlerà nel 60° Congresso Nazionale Fuci che si svolgerà inCittà dal 22 al 25 aprile. Il congresso, dal titolo “Un’economiaper l’uomo. Quali sfide per il futuro?”, vedrà la partecipazionedi numerosi relatori come l’ex ministro dell’economia TommasoPadoa-Schioppa, il giornalista Oscar Giannino, Ettore Gotti Tedeschi,Leonardo Becchetti, Luigino Bruni ed altri ancora.Le giornate conclusive del 24 e 25 aprile saranno invece dedicateai lavori dell’Assemblea Federale Fuci in cui verranno discussee approvate le tesi congressuali ed elaborati i progettiper il futuro. info: www.fuci.net [F. M.]I NUMERI60mila euro èla cifraraccolta dalComune nel2009 con lemulte dell’ordinanzaAntiprostituzione4sono i postilettodiponibili,suddivisi indue camere,nell’appartamentomessoa disposizioneconl’iniziativa18è l’etàminima perpoter accederealla struttura,previocolloquio conun assistentesociale. 65anni è quellamassimaSocietà in breveCerimonieFesteggiati i 150 annidella Provincia di PiacenzaLa Provincia di Piacenza ha festeggiato i150 anni dalla sua fondazione, avvenuta conl’annessione del 18 marzo 1860 al Regnosabaudo. Una cerimonia che il presidente Trespidiha voluto itinerante, con tappe nei tre palazzicittadini che furono sede dell’Ente. “Noi scrutiamocon passione il futuro, con gli occhi e la curiositàdi un bambino” ha dichiarato durante la consegnadella targa ricordo ai Presidenti ancora in vita.AgroalimentareAd aprile via agli incontride “La pentola dei sapori”La Provincia di Piacenza lancia “La pentola deisapori”, un ciclo di incontri nato per promuovereuna corretta alimentazione tra i giovani. Il progettoprevede la realizzazione, presso ristoranticonvenzionati, di una serie di incontri itinerantiserali a tema in cui, alla presenza di chef, espertie ristoratori, si parlerà delle eccellenze alimentaridel territorio e dei piatti che utilizzano prodottitradizionali. Info al numero 0523.795653IniziativeUn Concorso di ideeper la Via FrancigenaIl Comune di Piacenza ha promosso il premiodi architettura Progettualità urbana riservatoad architetti e ingegneri under 40. Scopodell’iniziativa è valorizzare cinque spazi pubbliciche scandiscono, nel cuore di Piacenza, iltransito della via Francigena. Si tratta del capoovest di via Campagna, piazzale Crociate,piazzetta san Sepolcro, piazzetta san Paolo ela chiesa di Sant’Anna. Il termine di presentazionedelle proposte è fissato per il 30 aprile,ore 12. Info: 0523.492207TurismoIn una guida i “Percorsiaccessibili” al centro storicoUna guida pensata per turisti diversamenteabili promuove i “Percorsi accessibili allascoperta del centro storico”. L’intento è di offrireutili informazioni per vivere appieno il patrimonioartistico del centro città. La guida è organizzatain quattro parti. In apertura ci sono i riferimentinecessari per poter pianificare la vacanza, laseconda parte illustra i percorsi nel centrostorico, poi c’è un elenco di strutture ricettive.Infine alcuni cenni sulla gastronomia locale.PRESTITIA TUTTE LE CATEGORIEPiacenza - Corso Vittorio Emanuele, 97 - Tel 0523 305864da 2.000a 50.000 euroIL MESE PIACENZA aprile 2010 [25]


EconomiaCCNI Centri CommercialiNaturali sono aggregazionidi negozi e pubbliciesercizi che si trovanonella stessa area urbana:una zona del centro storicooppure un quartiereperiferico dotato di unaconcentrazione di servizi.E-COMMERCESecondo un’indagine del2008 l’e-commerce inItalia ha un valore stimatodi 4,868 miliardi di eurocon una crescita del fatturatorispetto al 2007 del42,2% e circa 23 milionidi ordini eseguiti.Commercio: pronti i fondiIn arrivo dalla Regione 712mila euro per finanziareprogetti di sviluppo per il territorio piacentinoDI VALENTINA BAGARELLI«Un risultato ben oltre le aspettative,ma vogliamo migliorareancora». Con queste parole l’AssessoreAndrea Paparo ha commentatoi 712mila euro che laRegione ha destinato al territoriopiacentino a favore del commercioper i Bandi 2009 ex L.R.41/97e L.266/97. I fondi disponibilipermetteranno di finanziare complessivamente23 domande delle39 ammesse, mentre le istanzenon finanziate rimarranno iscrittein una graduatoria di riserva cheavrà validità di due anni e verràutilizzata nel caso si rendano disponibiliulteriori risorse per revoche,rinunce o economie. «Sitratta - spiega l’assessore Paparo- di risorse importanti in un momentodifficile. Auspico che si vogliaproseguire su questa stradaper raggiungere un livello sempremaggiore di qualità progettuale einnovativa, ottimizzando gli sforziper conseguire traguardi sem-pre più importanti che potrannofruttare investimenti complessivimaggiori». Gran parte delle risorseassegnate saranno destinateai Comuni di S. Giorgio, Piacenza,Podenzano, Lugagnano e Fiorenzuola,che si sono posizionatinei primi posti delle graduatorie,con progetti di riqualificazione evalorizzazione commerciale deicentri storici, in particolare perl’attivazione dei “Centri commercialinaturali”. I Comuni beneficiaridei contributi ex art. 10/bis dellaL.R.41/97 dovranno poi trasferiremetà delle risorse loro assegnatea favore dei commercianti localicoinvolti. Infatti i progetti di “Centricommerciali naturali” vedono lacollaborazione tra Ente pubblicoed imprese private per interventiINTESE Trespidi ha firmato con Moratti e StancaExpo 2015, Piacenzaè nel comitatoorganizzatore150.000 visitatori al giorno,circa 29 milioni previsti nell’interoperiodo, 8 padiglioni espositivi,120 Paesi espositori e 7000eventi in programma, tutto questoe molto di più sarà l’Expo 2015,l’esposizione universale che dal 1maggio al 31 ottobre sarà ospitatadel capoluogo lombardo.L’occasione è ghiotta e Piacenzanon starà a guardare sopratuttodopo la stipula del protocollo diintesa firmato dal presidente dellaprovincia Massimo Trepidi, LetiziaMoratti, sindaco di Milano, edall’amministratore della societàche gestisce l’evento, Lucio Stanca.“Non potevamo proprio stare aguardare- ha affermato l’assessoreal turismo del comune di PiacenzaMaurizio Parma- con l’accordosiglato ci candidiamo a diventaresede di molti dei 7000 eventi cheverranno organizzati al di fuori delterritorio milanese e non solo, maper l’estrema vicinanza al capoluogolombardo, il nostro territorio sicandida anche ad essere meta ditutti quei visitatori che non potrannosoggiornare direttamente a Milano,e noi scenderemo in campocon tutte le nostre forze mettendoa disposizione circa 8 mila postiletto tra hotel, B&B, agriturismoe affittacamere”. L’accordo impegneràla Provincia a mettere adisposizione dell’evento del 2015le proprie prelibatezze gastronomiche,la propria filiera agricola ela rete di accoglienza turistica, incambio la Provincia avrà la possibilitàdi utilizzare, gratuitamente,il marchio dell’Expo. La provinciae la società di Lucio Stanca, lavorerannoassieme attraverso untavolo di coordinamento per lapreparazione degli eventi.“Oltre a tenere accesi i riflettorisulla nostra città, l’evento sarà ancheuna grande occasione di sviluppoper tutto il territorio e serviràanche a migliorare i rapporti conla Lombardia- conclude l’assessore-su expo 2015 riponiamo tanteaspettative”.[F. M.][26] aprile 2010 IL MESE PIACENZA


L. 266/97La legge prevede agevolazioniin forma automaticaa favore delle PMI ubicatesu tutto il territorionazionale, con l’obiettivodi favorire il miglioramentotecnologico tramite ilrinnovo dei macchinari edegli impianti.L.R. 41/97Si tratta della LeggeRegionale che regola lefunzioni delegate alleProvince in materia diconcessione dei contributinel settore del commercio.Per questo le domande dicontributo vanno indirizzatealla Giunta provinciale.di promozione e valorizzazionedi spazi commerciali omogeneiin aree urbane, proposti al consumatorein concorrenza ai Centricommerciali, mediante iniziativesviluppate in modo collettivo ecoordinato, tese a promuoverel’economia dell’area oggettodell’intervento. Per quanto concerneinvece le richieste dei privati,sono stati direttamente sostenuti18 progetti che interessanocirca 60 imprese, riguardanti inparticolare il commercio elettronico,interventi di riqualificazioneed azioni di promozione collettiva.I beneficiari avranno tempo18 mesi per realizzare i progettied ottenere l’erogazione del contributo.I fondi della L.R.41/97“Aiuti al settore del commercio”,la cui gestione è stata affidata alleProvince dal 2000, hanno permessodi finanziare in un decennionel nostro territorio oltre 300progetti per un ammontare di circa8.400.000 euro di contributierogati, che hanno generato investimentiper oltre 30 milioni dieuro. Nello scorso anno il settoredel commercio è stato particolarmenteprivilegiato, infatti oltre aifondi regionali della L.R.41/97sono state destinate, sempre afavore di questo settore, risorsestatali ex L.266/97 attraverso unProgetto Strategico Regionale perun importo complessivo di quasi8 milioni di euro, da utilizzare neltriennio 2009/2011, gestiti e coordinatidalle Province, attraversol’emanazione di appositi Bandi.Per il 2010 si prevede la riaperturadei bandi provinciali sia per laL.R.41/97 che per la L.266/97. IBandi verranno pubblicati sul sitowww.provincia.pc.it nella sezione“Commercio”.I NUMERI23sono ledomandeammesseal finanziamentosu untotale di 39presentatenel piacentino60sono leimpreseche verrannofinanziateattraverso 18progetti cheriguardanotemi come ilcommercioelettronico e lapromozione18sono i mesidi tempoper realizzarei progettiche sonostati finanziatidallaRegione EmiliaRomagnaEconomia in brevecontributi regionaliArrivano finanziamenti perinterventi di sviluppo territoriale30 milioni di euro che genereranno 70 milionidi investimenti. Questo in estrema sintesi l’esitopiù eclatante dell’Intesa firmata in Provinciaper l’attuazione della Politica Regionale Unitariae del Documento Unico di Programmazione(DUP). In particolare con l’Intesa si stanziano,a favore di interventi di sviluppo territoriale individuaticon il metodo della programmazionenegoziata, risorse pubbliche pari a quasi 30milioni di Euro (sui temi dei tecnopoli, dellearee produttive ecologicamente attrezzate, delpatrimonio culturale, delle aree ex obiettivo 2 edelle città), consentendo di realizzare investimentiper circa 70 milioni di Euro.Camera di commercioIl Commissario Parenti delibera72mila euro di contributiIl Commissario straordinario Giuseppe Parentiha esaminato per la prima volta le richieste dicontributo pervenute in Camera di Commercioda parte di soggetti che propongono iniziative dipromozione e valorizzazione del territorio. Complessivamentesono stati destinati circa 72.000euro. Tra le iniziative che riceveranno un sostegnoeconomico ci sono sia la Gran Fondo Colnagoche la Gran Fondo della Coppa piacentina.Confermata per il terzo anno consecutivo l’adesioneal progetto interprovinciale Viviamo il Po,che agevola la conoscenza del percorso fluvialedel Po tra Parma, Cremona e Piacenza attraversogite sulla motonave Rigoletto.Provincia20 milioni di euro peroltre 200 associazioniGià ad aprile si potranno sapere gli esiti dellerichieste di finanziamento dei 13 progettidi filiera presentati in Regione, tramite la Provinciadi Piacenza, da oltre 200 associazionipiacentine e finanziabili con circa 20 milioni dieuro. Lo ha annunciato l’assessore all’AgricolturaFilippo Pozzi al termine della Commissioneconsiliare che ha approvato lo schema diconvenzione tra la provincia di Piacenza e leComunità Montane Appennino, Delle Valli delNure e dell’Arda e l’Unione dei Comuni ValleTidone così come previsto dalla legge regionalen. 15.ColdirettiMassimo Albanoè il nuovo direttoreCambio al vertice della maggiore organizzazioneagricola della provincia. Formalizzata la nominadi Massimo Albano alla direzione di ColdirettiPiacenza. Massimo Albano, 47 anni, veronese,succede a Giovanni Roncalli al timone della Federazionedi Piacenza dal 2006. Albano ha unalunga esperienza al servizio dell’associazione: entratoalla Federazione di Verona nel 1984, doveha ricoperto il ruolo di vice direttore, ha operatosuccessivamente in Coldiretti Mantova con lostesso incarico, per poi assumere la direzione diComo-Lecco. Negli ultimi sei anni ha guidato laFederazione di Bergamo.PRESTITIFrutta e verdura in venditanei banchi di un mercatoPER TUTTI I DIPENDENTI,PUBBLICI, STATALI E AI PENSIONATIPiacenza - Corso Vittorio Emanuele, 97 - Tel 0523 305864IL MESE PIACENZA aprile 2010 [27]


ProvinciaINTERVISTE parla il sindaco zanrei«Realizzeremo lacasa della salutedi Carpaneto»CARPANETODI Flavia MarcedduUn quadro a 360° su tutto ciòche è stato fatto e soprattuttosui progetti ancora da realizzarenel bilancio di metà mandatorealizzato dall’amministrazionecomunale di Carpaneto «Abbiamodeciso - ha affermato il sindacoGianni Zanrei - di fornireai cittadini una rendicontazionecompleta del nostro operatoper permettergli di valutare apieno ciò che è stato fatto ese siamo riusciti a rispettare ilnostro programma di mandato.Non abbiamo nascosto niente,neanche le difficoltà che ilComune ha riscontrato con lariduzione delle entrate causatenon solo dalla crisi che hacolpito tutti ma anche dall’abolizionedell’ici».Le minori entrate non hannoperò ridotto la qualità deiservizi promossi e neanchefermato gli investimenti chedal 2007 al 2009 sono statidi 4 milioni e 600 mila euro«dall’inaugurazione della nuovascuola materna all’avvio dellaraccolta differenziata, dallepolitiche di sostegno per lefamiglie e anziani all’istituzionedello sportello Punto Amicoche si occupa del recupero escambio degli indumenti usatinei primi due anni di mandatonon abbiamo trascurato nessunaspetto della nostra comunità».Sono tanti i progetti, per untotale di 3 milioni di euro, sucui si concentreranno gli sforzidel comune nel 2010. In particolarela realizzazione delnuovo campo di calcio (485mila euro), la riqualificazionedell’ingresso del Paese nelquale verrà realizzata una rotondae un parco urbano, la pistaciclopedonale che da Carpanetocondurrà alla frazionedi Campo Grande e numerosialtri interventi per migliorare laviabilità e garantire la sicurezzastradale.In programma, anche se il progettoda 2 milioni di euro èancora in fase preliminare, è larealizzazione della Casa dellasalute di Carpaneto, una struttura(recuperata dall’ex macello)che ospiterà al suo internotutti i servizi Usl.Alcune iniziative sono invecedi imminente realizzazione: traqualche settimana infatti patiràil Social Market cioè la raccoltapresso esercizi commerciali dialimenti in scadenza che verrannodistribuiti a famiglie bisognose;e tra maggio e giugnoil Farmer Market, un mercatocontadino costituito dai produt-GIOVANNI COMPIANI “ultimeremo via garibaldi e realizzeremo la ciclopedonalCon il Bilancio 2010 1,4 milioni di investIn quattro anniinvestiti circa 10milioni di euro perrealizzare la “nuovaFiorenzuola”.Superata quota15mila abitantiFIORENZUOLADI MATTEO CAFFARELLINessun aumento delle tasselocali, nonostante le diminuzionedelle entrate, e ingentiinvestimenti per continuarenella costruzione di unanuova Fiorenzuola. Questele premesse alla realizzazionedel Bilancio di previsione2010 per il comune che recentementeha superato quota15mila abitanti.Il Bilancio si aggirerà sui 17milioni di euro e per quest’annoprevede investimenti percirca 1,400 milioni di euro,da destinare per migliorare lacittà, con un’attenzione particolareai servizi sociali, all’ambientee alle infrastrutture.«In poco meno di quattro annidi mandato – ha spiegato ilsindaco Giovanni Compiani –abbiamo investito, per la costruzionedi una “nuova Fiorenzuola”,circa dieci milionidi euro. Non è stato facile e,considerata l’esiguità delle entrate,ci siamo dovuti ingegnareparecchio. Ma se un classificapubblicata dal settimanalePanorama, non certo in lineacon il nostro orientamento politico,vede Fiorenzuola al settimoposto in Emilia-Romagnae al trentasettesimo in Italiaper la qualità della vita tra lecittà con meno di centomilaabitanti, significa che qualcosadi buono siamo riusciti a fare».Non mancano per questo gliesempi da fare: «Mi vengonoin mente – prosegue il Sinda-co - la tangenziale, il nuovoospedale, un gioiello ammiratoin tutto in mondo, i parcheggidi viale Kennedy, viale Corridonie viale dei Tigli per favorire[28] aprile 2010 IL MESE PIACENZA


Presentato il Bilancio di metàmandato ecco le opere da realizzare:il campo da calcio e il parco ubano.E a maggio arrivano i Farmer MarketI numeri4,6milioni dieuroè la cifracomplessivadiinvestimentirealizzatisul territoriodall’Amministrazionecomunaledal 2007 al20093milioni.A tantoammontanogli investimentiperopere darealizzare aCarpaneto nel2010News dal territorioAumentano i turisti nel 2009PROVINCIA I turisti che visitano il piacentinosono sempre di più. Nel 2009 sono state registrate666.961 presenze. Di questi 244.186 sono statiospiti registrati nelle strutture ricettive con una permanenzamedia di 2,7 giorni per ciascun turista. Unarete di strutture per l’ospitalità che conta 7.443 postiletto. Alta anche la percentuale degli stranieri: il 34 percento con in testa i francesi, seguiti dai cinesi e poidai tedeschi.Misure anticrisi con Banca PiacenzaGossolengo Se la crisi continua a far sentire ipropri effetti sui bilanci di imprese e famiglie le istituzionisono chiamate a mettere in campo iniziativestraordinarie. È il caso del Comune di Gossolengoche ha approvato un doppio protocollo d’intesa conla Banca di Piacenza per l’adozione di misure anticrisidestinate a famiglie e imprese. Per informazioniè possibile rivolgersi alla Segreteria del Comune alnumero 0523.770733.L’etica dei luoghi in sei dvdtori del Comune e delle zonelimitrofe, a scadenza mensile,che promuoverà il sistema dellafiliera corta.«Il nostro programma prevedevaanche la costruzione didue piscine, una al coperto euna scoperta, ma in questo lacrisi economica ci ha rallentatoparecchio e a causa degliscarsi finanziamenti dovremmorivedere il progetto e, con ogniprobabilità, realizzare la solapiscina scoperta. Abbiamo altridue anni e mezzo prima dellaconclusione del nostro mandato- ha concluso il sindacoZanrei - e cercheremo di portarea termine tutti i progetti inprogramma».Bobbio Sei dvd per sostenere e promuovere lasalvaguardia di habitat d’interesse naturalistico. Siè tenuta a marzo la presentazione dell’iniziativa organizzatadal Comune di Bobbio. I sei documentariraccontano, attraverso una peculiare “etica dei luoghi”e una profonda conoscenza dei soggetti deldocumentario, la vita segreta e il comportamentodelle specie animali presenti negli habitat della nostraprovincia, da quelli che ospitano il Cavaliered’Italia alla “Magica Val Boreca”.ale di baselicaduce”timentil’accesso al centro storico, laristrutturazione dell’ex Macello,la riqualificazione di LargoGabrielli e di piazza Molinari,la realizzazione della scuolamaterna dei Gelsi, la lagunadella piscina, che ha portato aun aumento vertiginoso dellepresenze, il campo copertodi calcetto, la sistemazionedel palazzetto dello sport,dei cimiteri di Fiorenzuola eSan Protaso, della tribuna delcampo sportivo, la realizzazionedei sistemi di videosorveglianza,la sistemazione delsistema idrico e fognario». Manonostante una crisi economicache non si vedeva da tempoanche il programma 2010non si presenta certo esiguo.«Realizzeremo la pista ciclopedonaledi Baselicaduce,sistemeremo le rotonde perCastell’Arquato e in localitàMadonna della cinque strade,sistemeremo il secondo trattodi corso Garibaldi e proseguiremocon il programma diasfaltatura e sistemazione dellestrade comunali».AmbienteTornano i lupi sull’AppenninoFAUNA La notizia nonpuò che far piacere a tuttigli amanti della montagna:sul nostro Appennino sonotornati i lupi. A marzo è statopresentato un video che testimoniala loro presenza sulnostro Appennino. “Abbiamoapplicato una foto-trappolain grado di effettuare ripresee foto – ha spiegato EnricoMerli del Servizio di Tutelafaunistica – e abbiamo ripreso un branco di 5 lupi”. “Occorretrovare il giusto punto di equilibrio – ha precisatol’assessore all’Agricoltura Filippo Pozzi - tra la necessità ditutelare una specie protetta e preservare l’allevamento dimontagna. Il lupo – ha aggiunto l’assessore – era praticamenteestinto attorno agli anni ‘80, ora stiamo assistendoad un progressivo aumento delle presenze sul nostro territorio:i rilevamenti ci testimoniano il passaggio di almeno200 esemplari all’anno. Questo, se non costituisce pericoloper le persone, può diventare un problema per l’allevamentodelle nostre montagne”.IL MESE PIACENZA aprile 2010 [29]


Il personaggio«Porteremo nuovi eventi»L’INTERVISTADavide Lenarduzzi è il nuovo direttore generale di Piacenza Expo.Milanese, 38 anni, ha una formazione professionale fortementelegata al mondo delle fiereL’ambito dell’Expo«Sono due aspettidistintivi del polofieristico: la sua ampiadimensione e la suaimportanza logistica»Valorizzazione«Il territorio offrenumerose potenzialità:l’enogastronomia conle sue filiere e la culturache vi prospera attorno»Alleanze«Voglio cercaredi approfondire lapossibilità di creare unreale circuito fieristicointerregionale»DI ALESSANDRO TRENTADUEPiacenza Expo ha un nuovodirettore generale. Si chiamaDavide Lenarduzzi, alla guidadel polo fieristico dall’8 marzoscorso. Milanese, 38 anni,Lenarduzzi ha una formazioneprofessionale fortemente legataal mondo delle fiere. Hainfatti iniziato la sua carrieraall’interno di una società cheorganizzava eventi fieristiciquando era ancora studente:prima come “stuart”, poi responsabiledella logistica, finoa diventare agente di commercio.Laureato in Scienze politichecon una tesi sperimentalesulla storia della Piaggio (sidefinisce, tra l’altro, un “vespistaaccanito”), ha lavoratosubito dopo nella casa motociclisticaper quasi due anni,occupandosi sia dell’attivitàcommerciale dell’azienda siadell’organizzazione per laLombardia di eventi di micromarketing come “roadshow”dedicati al lancio di nuovi veicolie promozioni all’internodi centri commerciali e fierelocali. Dopo otto anni d’impiegocome direttore vendite allaReed Business Information, Lenarduzziapproda alla guida diPiacenza Expo. Trasferitosi incittà subito dopo la nomina, ilDAVIDE LENARDUZZInuovo direttore si racconta aipiacentini, presentando le lineeguida e gli obiettivi dellasua amministrazione.Dott. Lenarduzzi, come hatrovato Piacenza Expo alsuo arrivo?«Oltre alla modernità dell’interastruttura, ho subito individuatodue aspetti distintividel polo fieristico: la sua ampiadimensione e l’importanzalogistica che rappresenta. Ilprimo aspetto ci permetteràdi organizzare eventi di mediee grandi dimensioni, oltre che“manifestazioni verticali” a tuttigli effetti: ovvero fiere dedicateesclusivamente a prodotti dinicchia, da organizzare senzail rischio di disperderli tra lealtre merci esposte, come succedein molte fiere. Il secondoaspetto, invece, garantisce alnostro quartiere fieristico unaraggiungibilità e una facilità diapproccio logistico senza pari,rendendolo così un croceviadel commercio internazionale».Sono questi gli elementicon cui valorizzare Piacenzaall’Expo 2015?«Questi per cominciare, manon solo. Piacenza deve avvicinarsiall’Expo con tutto il potenzialeche ha: l’enogastronomiainnanzitutto, ma non soloi singoli prodotti D.O.P. cheil territorio offre; quello checonta veramente è la capacitàche qui abbiamo di coniugarequesti prodotti alla terra da cuihanno origine, alle filiere cheli fanno crescere, all’aria cherespiriamo mentre li mangiamo,alla storia e alla cultura deiluoghi in cui essi nascono. Unintero universo produttivo cheporteremo a Milano in veste dialleati utili e necessari per ilsuccesso dell’Esposizione universale».Quali obiettivi vuole raggiungerecon la sua direzione?«Ho intenzione di muovermisu tre direttive. Per prima cosavoglio contribuire al consolidamentodel nostro portafoglioprodotti, fortificando leimportanti manifestazioni chegià organizziamo. In secondoluogo ritengo fondamentale uncontrollo e un’attenta gestionedel costo fieristico, da attuareadottando un approccio innovativoalla questione. Terzoobiettivo, lo sviluppo di nuovemanifestazioni: Piacenza Expodeve proporre eventi fieristiciancora sconosciuti ai più, peresempio cogliendo delle opportunitàche sul mercato nontrovano molto spazio e facendolenostre».Molti confidano in una strettae continua collaborazione tragli Enti Fiera delle altre provincedell’Emilia Romagna.Secondo lei è possibile?«Credo molto in un sistemafieristico regionale, perché ritengoche le manifestazionidi mercato offerte dai nostricapoluoghi possano conviveresenza concorrenza, soprattuttograzie alla grande differenziazionedei prodotti e delletradizioni delle diverse realtàlocali: da Rimini a Piacenza tuttocambia. Per questo cercheròdi approfondire la possibilitàdi creare un circuito fieristicointerregionale, anche perché– con l’acquisto da parte dellaRegione di una piccola quotasocietaria di Piacenza Expo –si va verso questa direzione».[30] aprile 2010 IL MESE MAGAZINE


21- 23 aprile 2010dalle ore 9 alle ore 18Via Università, 12www.unipr.itCon il patrocinio di:Ministero dell’’Istruzione,dell’’Università e della RicercaIl mondo che ti aspetta

More magazines by this user
Similar magazines