Acta Ordinis Fratrum Minorum - OFM

ofm.org

Acta Ordinis Fratrum Minorum - OFM

236 AN. CXXIX – MAII-AUGUSTI 2010 – N. 2de silencio y soledad, llenos de una Presencia,atentos a la escucha, abiertos a la comunión.Necesitamos cuidar el silencio y la soledadhabitados para no ser víctimas de un activismo–también este es un peligro real en muchosde vuestros monasterios-, privo de reflexión;víctimas de un activismo vacío y por tanto estéril.Dios siempre habla y aun su silencio espalabra.ConclusiónHermanas muy queridas en el Señor: iniciabaesta carta con unas palabras de san Buenaventuray termino haciendo mías otras palabrassuyas. Como él, también yo os pido queestéis siempre unidas a Cristo, nuestro únicobien duradero (cf. CtaB 4). Cuanto os he escritoa vosotras, mis queridas Hermanas pobresde Santa Clara, lo pienso también para mí ypara todos los hermanos que el Señor me haregalado.¡Que el Señor nos dé un corazón puro parapoder mirarlo, considerarlo, contemplarlo, paraque, transformándonos en él, podamos testimoniarloa los hombres y mujeres de nuestrotiempo!Fraternamente,Fr. José Rodríguez Carballo, ofmMinistro generalProt. 10100711. Lettera in occasione della canonizzazione di Camilla Battista da Varano, OSCUNA LUCEPER IL NOSTRO TEMPOCarissimi Fratelli e Sorelle,il Signore vi dia Pace!Il 19 febbraio 2010 Benedetto XVI, nelConcistoro pubblico, ha iscritto nel Catalogodei Santi una nostra sorella, la Clarissa CamillaBattista da Varano. La canonizzazione avverràin S. Pietro il 17 ottobre 2010.Con vera gioia, dal monastero in cui ha vissutola Varano e dove riposa il suo corpo, dovemi trovo con i confratelli del Definitorio perfrequentare per alcuni giorni la scuola dellaVarano, desidero comunicarvi questa “buonanotizia”, che renderà felici tutte le Clarisse: ilcarisma clariano è capace di produrre frutti disantità in ogni epoca! E ciò avviene nell’anno2010, anno che, nel cammino di preparazionealla celebrazione dell’VIII centenario degliinizi di vita di santa Chiara in San Damiano, èdedicato alla contemplazione. Una “buona notizia”che rende orgogliose le Clarisse di Camerino,fedeli custodi del corpo della nuovaSanta e della sua memoria.Ma è un avvenimento che coinvolge anchenoi Frati Minori. La canonizzazione dellaBeata Camilla Battista da Varano è la dimostrazioneche la “pianticella” del padre sanFrancesco continua a rallegrare il suo cuorecon nuovi vigorosi germogli. Inoltre, ogni tappadell’itinerario spirituale della Beata è stataaccompagnata dai Frati Minori - Domenicoda Leonessa, Pacifico da Urbino e Pietro daMogliano - figure eccellenti dell’«Osservanzafrancescana», portavoci di quel fervore dirinnovamento che contrassegnò l’Ordine francescanoe che finì per contagiare anche CamillaBattista nella sua azione di rinnovamentospirituale reintroducendo, nei Monasteri da leifondati, la Regola di santa Chiara.Infine, la canonizzazione di Camilla Battistada Varano, a conclusione delle celebrazionidell’VIII centenario della fondazione dell’Ordinedei Frati Minori, ci ricorda che la santitàcostituisce la fondamentale via per dare significativitàalla nostra vocazione e missione.Non è il caso ora di mettere a fuoco la suavita, la sua esperienza umana e spirituale, ancheperché esiste a tal proposito un’abbondanteletteratura. Questa mia lettera-comunicazionevuole solo stimolare una maggiore conoscenzadi questa straordinaria mistica, soprattuttoattraverso la lettura dei suoi scritti, almeno ipiù importanti come la Vita spirituale (Autobiografia)e I dolori mentali di Gesù nella suaPassione.Brevi note biograficheCamilla da Varano nacque a Camerino nel1458 da Giulio Cesare da Varano. È figlia illegittimama prediletta dal padre e dalla moglieGiovanna Malatesta che le fu più che madre.Dai suoi numerosi scritti, in particolare, si deduceche Camilla ha ricevuto una solida formazioneumanistica, suffragata da una spiccataintelligenza, da un carattere forte e tenace edalla voglia di vivere e divertirsi.Dopo aver resistito per vari anni alla chiamatadel Signore, il 4 novembre 1481 Camillafece il suo ingresso nel Monastero delle SorellePovere di santa Chiara di Urbino, assumendoil nome di Battista. Il 14 gennaio 1484diede vita ad un nuovo Monastero a Camerino,

More magazines by this user
Similar magazines